Une visite inattendue mais espérée!! Le stade de PSG au Parc des

Commenti

Transcript

Une visite inattendue mais espérée!! Le stade de PSG au Parc des
Une visite inattendue mais espérée!! Le stade de PSG au Parc des Princes
Anche quella giornata è cominciata con le nostre consuete ore
giornaliere di corso. Finite le lezioni e dopo aver pranzato siamo
andati a visitare il Senato, visita importante di una istituzione
significativa a cui eravamo stati invitati e che abbiamo davvero
apprezzato. La nostra guida ci ha spiegato i principali aspetti dell’iter
delle leggi, e dell’attività dei senatori, ci ha mostrato magnifiche le
sale del palazzo parlandoci delle trasformazioni architettoniche che
hanno avuto luogo, nel tempo; la visita è stata molto interessante e
di grande rilievo culturale, ma adesso vi racconteremo il vero motivo
per cui abbiamo deciso di parlare di questa giornata: la visita al parco
dei principi!
Conclusa la visita al senato abbiamo preso la metropolitana per
andare allo stadio. Già da giorni ne parlavamo, ed avevamo chiesto
alle docenti, ma non sapevamo ancora se sarebbe stata possibile,
con un calendario così fitto di impegni e di visite! Ma quel
pomeriggio avevamo qualche ora a disposizione e il gruppo,
d’accordo con le tutor, ha colto al volo l’opportunità che si offriva! Il
tragitto in métro verso lo stadio è stato accompagnato da molta
impazienza e frenesia soprattutto per quanto riguarda la parte
maschile del gruppo, ovviamente. Quando siamo usciti dalla stazione
del métro, avere davanti i nostri occhi il “Parc des Princes” è stata
un’emozione magnifica. Avere la possibilità di ammirare un
“MONUMENTO” così perfetto dal punto di vista architettonico (e non
solo) è stato unico!
Abbiamo incominciato a girare intorno allo stadio e ci sembrava
sempre più bello per ogni parte nuova che osservavamo. Una volta
finito il tour dello stadio siamo andati in una piazzetta in cui abbiamo
incontrato dei ragazzini di 8-10 anni che giocavano a calcio. Dopo
aver parlato un po’ con loro, questi ci hanno invitato a giocare e …
come potevamo rifiutare! E come nei mondiali 2006 il risultato finale
ha visto prevalere l’Italia, con un risultato pari a 2-3. Orgogliosi e fieri
abbiamo salutato i ragazzi nostri “avversari” sportivi di un
pomeriggio: una semplice partita, ma è stata un esperienza
fantastica e resterà unica in tutta la nostra vita!
Andrea Bisconti Marco Greco Gianluca Sias