11 novembre 9 dicembre - Università del Salento

Commenti

Transcript

11 novembre 9 dicembre - Università del Salento
CINEFORUM ’14-‘15
11 novembre
Ōtomo Katsuhiro 大友 克洋, Akira アキラ (Akira) 1988
Trama: 2019… In una Neo-Tokyo, fra i cui grattacieli si intrecciano prosperità e decadenza,
Kaneda è il leader di una banda di giovani motociclisti. Tutto sembra procedere normalmente, fra
gare notturne nelle strade della megalopoli e scontri con le gang rivali, fino al giorno in cui Tetsuo,
uno dei membri del gruppo di Kaneda, non rimane vittima di un incidente e viene trasportano dai
militari in un laboratorio segreto. Qui il giovane Tetsuo comincia a sviluppare dei poteri
sovrannaturali mentre scopre che un altro ragazzino, Akira, dotato di altrettanti facoltà devastanti,
sta per risvegliarsi… (trama presa dal sito dell'editore italiano, Panini Comics)
Il soggetto e la sceneggiatura del film traggono origine dal manga omonimo ideato e
disegnato dallo stesso autore dell'opera cinematografica. Akira venne pubblicato per la prima volta
nel 1982 sulla rivista giapponese Young Magazine. In seguito allo straordinario successo editoriale
(circa 3.500.000 copie in patria) venne pubblicato negli Stati Uniti distribuito dalla Marvel,
riscuotendo un successo senza precedenti per un fumetto giapponese. In Italia è stato pubblicato tra
il 1990 e il 1994 dalla Glènat Italia (parziale), poi da Panini (novembre 1998 e novembre 2000). Il
film invece è uscito nei cinema italiani distribuito da Nexo Digital, per un solo giorno, il 29 maggio
2013, in occasione del 25º anniversario. L'11 dicembre 2013 è stato reso disponibile da Dynit per
l'home video l'edizione restaurata con blu-ray, dvd, cd e libro con contenuti extra e interviste.
9 dicembre
Oshii Mamoru 押井守, Kōkaku kidōtai 攻殻機動隊 (Ghost in the Shell) 1995
Trama: 2029. New Port City, Giappone. In un mondo in cui la nanotecnologia ha compiuto passi
da gigante, portando alla quasi totale ibridazione tra essere umano e macchina, si muove la Sezione
9 Pubblica Sicurezza, reparto speciale della polizia preposto alla risoluzione di crimini e terrorismo
informatici. Tra le sue fila spicca la figura del Maggiore Kusanagi Motoko, donna cyborg con corpo
e cervello completamente cibernetici (tranne che per alcuni tessuti neurali), che si ritroverà
invischiata nel caso del “Burattinaio”, geniale quanto misterioso hacker in grado di introdursi nella
zona più remota dei cervelli cibernetici e di prenderne il controllo.
Ghost in the Shell è stato originariamente importato in Italia negli anni novanta da Polygram
Video per la distribuzione in formato VHS. Polygram Video, committente del doppiaggio italiano,
ha però adattato i dialoghi utilizzando come base i copioni della versione inglese anziché quelli
originali giapponesi causando quindi alcuni errori nei testi italiani tra cui, per citare il più noto,
l'utilizzo del nome "Signore dei Pupazzi" al posto del più fedele "Burattinaio" o "Marionettista".
Nel 2005 i diritti del film sono stati rilevati da Panini Video per l'edizione DVD. L'editore ha
mantenuto il vecchio doppiaggio Polygram Video aggiungendo al disco, oltre all'audio giapponese,
sottotitoli italiani fedeli ai copioni originali. Ghost in the Shell ha avuto una notevole influenza sul
film del 1999 Matrix, nel quale ci sono scene con espliciti citazioni alla pellicola. Anche altri registi
sono stati influenzati dalla pellicola, tra i quali Steven Spielberg, soprattutto nel film A.I. -
Intelligenza artificiale; ne contengono analogie la serie di Joss Whedon Dollhouse e il film di
fantascienza Il mondo dei replicanti.
10 marzo
Miyazaki Hayao 宮崎 駿, Sen to Chihiro no Kamikakushi 千と千尋の神隠し(La città incantata)
2001
Trama: Chihiro è una ragazzina pigra e svogliata. Il trasferimento con i suoi genitori in una nuova
città non la esalta e, allorquando l'intera famigliola si smarrisce con l'auto in un boschetto alla fine
di un sentiero sterrato, la piccola si ritrova catapultata e intrappolata in un misterioso mondo
incantato inaccessibile agli umani: si tratta di un complesso termale destinato a rinfrancare gli spiriti
e le divinità della natura logorate e stressate dalla frenesia materialistica del mondo moderno. Una
volta all'interno di questo luogo magico, Chihiro dovrà ingegnarsi per liberare i suoi genitori da un
incantesimo che li ha tramutati in maiali e, come una moderna Alice, inizierà una mirabolante
avventura in cui il suo carattere debole e indolente verrà messo a dura prova. Non le resterà che
rimboccarsi le maniche e cominciare il lungo e faticoso cammino verso la maturità.
Il film presenta l'altissima qualità tecnica consueta dello Studio Ghibli ed è considerato il
capolavoro di Miyazaki. Rilasciato il 20 luglio 2001 , diventò il più grande film di successo della
storia del Giappone, guadagnano circa 330 milioni di dollari in tutto il mondo. Superò Titanic
(allora in cima alle classifiche di vendita) ai box-office giapponesi e fu il lungometraggio che più ha
guadagnato nella storia, con un totale di 30,4 miliardi di yen. Acclamato all'unanimità dai critici, è
considerato uno dei migliori film del millennio 2000 e della storia. Vinse l'Orso d'oro al Festival di
Berlino nel 2002 e (caso finora unico nella storia degli anime) l'Oscar per il miglior film
d'animazione nel 2003. In Italia la pellicola è arrivata nelle sale il 18 aprile 2003 ad opera della
Mikado. Il doppiaggio è stato curato dalla CDL - Compagnia Doppiatori Liberi. Il 3 novembre 2010
il film è stato presentato in versione sottotitolata con un nuovo adattamento a cura di Gualtiero
Cannarsi all'interno del Festival del film di Roma col titolo La sparizione di Chihiro e Sen per
rendere con maggiore fedeltà l'originale. Durante il Lucca Comics & Games 2013 la Lucky Red ha
annunciato per il 2014 l'uscita con un nuovo doppiaggio, nuovi adattamenti e nuove traduzioni del
film. La trasmissione cinematografica della nuova edizione è avvenuta il 25, 26 e 27 giugno 2014
con il titolo invariato: La città incantata.
7 aprile
Kon Satoshi 今敏, Papurika パプリカ (Paprika - Sognando un sogno) 2006
Trama: In un futuro prossimo, un sofisticato dispositivo è in grado di penetrare nell'inconscio e di
interagire con i sogni, registrandoli come un film e aprendo nuove prospettive nei trattamenti dei
disturbi psichici. Quando la glaciale e dimessa psichiatra Chiba e il goffo e geniale scienziato
Tokita sono sul punto di terminare la sperimentazione e mettere a punto un efficace metodo
terapeutico, alcuni prototipi del rivoluzionario congegno vengono trafugati da un misterioso "ladro
di sogni". In seguito ai gravi incidenti causati dal folle psico-terrorista, il detective Konakawa, un
agente della polizia ossessionato dal cinema, entrerà in azione e nelle indagini sarà affiancato dalla
vivace e grintosa Paprika, brillante alter ego onirico della dottoressa Chiba, che lo guiderà
nell'esplorazione dei più intimi recessi del subconscio.
Paprika è un lungometraggio d'animazione giapponese del 2006 scritto, disegnato e diretto
dal maestro Satoshi Kon, tratto dall'omonimo romanzo di Tsutsui 9ÂÔÖÕÂÌÂ, presentato in
anteprima mondiale alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia del 2006. Il film
è poi uscito nelle sale italiane a partire dal 15 giugno 2007.

Documenti analoghi