E poi cosa succede… - Istituto Comprensivo Chignolo Po

Commenti

Transcript

E poi cosa succede… - Istituto Comprensivo Chignolo Po
Istituto Comprensivo
ChignoloPo
…e poi cosa succede?
Progetto realizzato
dagli alunni delle classi V della Scuola Primaria
e della classe 2°C della Scuola Secondaria
di Pieve Porto Morone
Anno Scolastico “2010/2011
1
Presentazione
Il presente fascicolo è il risultato dell’attività di lingua svolta da
una classe V della Scuola Primaria e della classe IIC durante
l’Open Day del 25-5-11
Gli alunni sono stati suddivisi in gruppi misti e le insegnanti
hanno proposto la lettura della continuazione di una fiaba: “ La
Principessa dei piselli”, ossia quello che è successo alla famosa
principessa dopo il matrimonio con il suo bel principe. Si è così
scoperto che l’intraprendente ragazza ha preferito aprire un
agriturismo piuttosto che annoiarsi con la vita di corte.
E’ stato poi chiesto ai ragazzi di scrivere la continuazione di una
fiaba, di andare oltre al solito lieto fine.
Cappuccetto Rosso è finito davvero nella pancia del lupo? Dopo
che si è salvata cosa ha combinato nella vita?
E i sette nani sono ritornati in miniera o sono rimasti accanto a
Biancaneve? Lei avrà vissuto a lungo con il suo principe?
Quelli che seguono sono i racconti creati dalla fantasia dei nostri
ragazzi.
2
I tre porcellini
di Vlad Tokar, Francesco Signorelli, Francesca Poloni, Gabriele Codazzi, Francesco Appizzo,
Adam Jaber
I tre porcellini in realtà non erano dei veri maialini, ma tre persone travestite da maiali, che
volevano organizzare uno scherzo al lupo prepotente.
I loro nomi erano Conco, Conchino e Caronte.
Conchino era il più piccolo, Conco il mezzano e Caronte il più grande.
Il lupo si chiamava Francesca.
Quando Francesca provò ad uccidere i porcellini, essi le tesero una trappola e la catturarono, poi la
cucinarono a fuoco lento sullo spiedo; prepararono anche i ravioli al formaggio e al tonno;
tagliarono a fette il non più terribile lupo, lo decorarono con pomodorini ed insalata, lo mangiarono
con felicità perché il lupo non avrebbe più spaventato o tentato di catturare altri porcellini.
Biancaneve e i sette nani
di Marco Bossi, Anna Caterina Minichino, Sofia Corti, Marika Quaglia, Francesca Stoiculescu,
Laura Rotari, Gabriele Morione
Al tempo delle crociate, per carenza di soldati, furono chiamati in guerra molti giovani, tra i quali il
marito di Biancaneve. Sì…, proprio lei, Biancaneve!!
Biancaneve scongiurò il marito di non partire, ma lui fu obbligato ad arruolarsi. Con il passare del
tempo, Biancaneve era sempre più triste e sola (aveva appena conosciuto, sposato e visto sparire il
marito) e finì per innamorarsi di Brontolone, un nano che abitava vicino a lei e che brontolava
sempre, ma Biancaneve accettava le sue attenzioni, perché il nano aveva sempre avuto un debole
per lei, finché un giorno…. Brontolone si accorse che Biancaneve si era innamorata di lui. Le
chiese di diventare sua moglie, ma lei pur amandolo, non poteva, perché era già sposata, così si
frequentarono come amici.
Biancaneve si era quasi dimenticata di suo marito, il principe, finché le giunse notizia che era morto
in battaglia. Senza troppo dolore, perché erano passati tanti anni da quando era partito per la guerra,
si ritrovò vedova e poté così sposare Brontolone. Vissero per sempre felici e contenti, ebbero figli
alti e belli, che assomigliavano tutti alla bella Biancaneve
3
Cappuccetto Rosso
di Arioli Luca, Karya Hamza, Malinverni Roberta, Cavarretta Ilara, Alessia, Dalila
Quando Cappuccetto Rosso si reca dalla nonna, il lupo è nascosto tra gli alberi e la segue; veloce
come un lupo, arriva a casa della nonna prima di Cappuccetto e rinchiude la nonna, colta di
sorpresa, nell'armadio, poi indossa la vestaglia e la cuffia e si mette a letto, aspettando l’arrivo di
Cappuccetto Rosso.
La bambina si reca dalla nonna per portarle il foglio con la comunicazione degli orari
dell'allenamento, perché la nonna è campionessa italiana di karate; è cintura nera!
Cappuccetto Rosso entra in casa e nello stesso momento la nonna riesce ad uscire dall'armadio,
dove il lupo l'ha rinchiusa; mette la tunica di karate e inizia a combattere con il lupo, nascosto nel
letto; nel frattempo arrivano due lottatori: Rochi Balboa e Big Show, vecchi amici della nonna, che
le cosigliano di usare la mossa di Powerbomb; il lupo riceve calci, pugni e sberle e viene gettato
dalla finestra.
Dolorante, il lupo se ne va zoppicando e si ritira. Che sconfitta per il lupo! Ultimamente tutto gli va
male e i lupi non spaventano più nessuno!
Cenerentola
di Luca Anselmi, Antonio Concari, Eugenio Sipitco, Denise e Cecilia
Durante una festa di corte, a mezzanotte in punto, mentre Cenerentola stava ballando con l'adorato
principe, improvvisamente (!?!) l'incantesimo della fata finì e Cenerentola, davanti a tutti, si
trasformò in una ragazza sporca, spettinata e mal vestita.
Tutti gli invitati, compresi i familiari di Cenerentola, sorpresi, risero a crepapelle, umiliando la
poveretta. Cenerentola, intristita, si recò in un'altra stanza, piangendo per l'umiliazione e pensando
a quale cattivo personaggio avesse rovinato la sua festa.
Dopo pochi minuti la raggiunse il principe, per nulla turbato da quanto successo; la ragazza,
imbarazzata, si girò da un altra parte, tentando di nascondersi o di fuggire. Il principe le si avvicinò,
chiamandola "principessa" e subito si ritrovò di nuovo bella e splendente come prima (gli
4
incantesimi e le magie non riescono sempre bene). I due si scambiarono il primo bacio ( perchè
all'amore non si comanda e non basta un abito per cambiare il carattere di una persona o far sparire
la bellezza di una ragazza: ciò che conta sono i sentimenti!).
Superata la vergogna di quanto accaduto, la principessa si presento davanti agli invitati più bella e
più splendente di prima, accolta da un caloroso applauso.
Naturalmente il principe la sposò, la portò a corte e… vissero per sempre felici e contenti!!!!!!!
Pinocchio
di Aurora Vezzani, Giulia Rizzi, Irene Pizzocaro, Cristian Corona, Marta Peroncini
Come tutti sappiamo, il famoso burattino Pinocchio fu inghiottito da una gigantesca balena. Tutti
penserete: è sempre la solita storia! Invece no!!
Il povero burattino infatti, dimenticato dal padre, passò giorni, anzi mesi o meglio …anni,
all’interno del mammifero.
Col tempo, Pinocchio, essendo di legno, si deteriorò a causa dell’umidità e delle tarme, tuttavia era
a suo agio e si stava abituando a quella particolare situazione: quello che mangiava la balena,
infatti, veniva mangiato anche da Pinocchio, l’acqua non mancava e c’era anche un bel calduccio
all’interno.
Un giorno però arrivò il padre Geppetto, che si offrì di salvarlo e di riportarlo a casa.
Il bambino, un po’ offeso ed ormai abituato alla sua amica balena, non volle più ritornare a casa e
passò il resto della sua vita per mare. Naturalmente sempre in compagnia della sua cara balena,
finchè il suo corpo fragile diventò …legno marcio e…morì!
5
Indice
PRESENTAZIONE
PAG. 2
I 3 PORCELLINI
PAG. 3
BIANCANEVE
PAG. 3
CAPPUCCETTO ROSSO
PAG. 4
CENERENTOLA
PAG. 4
PINOCCHIO
PAG. 5
6