IL NATURALISMO Come movimento letterario, nasce fra il 1865 e il

Commenti

Transcript

IL NATURALISMO Come movimento letterario, nasce fra il 1865 e il
IL NATURALISMO
Come movimento letterario, nasce fra il 1865 e il 1870 in Francia.
Vero iniziatore del Naturalismo è Emile Zola (1840 – 1902)
Esce nel 1865 il romanzo dei fratelli de Goncourt (Edmond e Jules),
Germinie Lacerteux, uno dei primi romanzi sul popolo, costruito
attorno all’esame della psiche malata della protagonista
e con precisi quadri della Parigi notturna
Nella prefazione contrappongono il loro romanzo “vero”,
costruito con scrupolo scientifico, a quelli falsi dei romantici
Ebbe una formazione positivista
Credeva nell’EREDITARIETA’
che le leggi
naturali condizionino
i comportamenti
dell’individuo trasmettendo di padre in figlio
il patrimonio genetico del carattere, comprese le tare.
il romanzo deve diventare come il verbale
di un esperimento (Romanzo clinico / sperimentale)
deve servire a poter dominare i meccanismi che
regolano la vita dell’uomo per poterli dominare e curare così la società
Si preferisce descrivere i ceti umili,
perché hanno reazioni più semplici
Visione ottimistica
Affermazione del metodo
dell’impersonalità, che esclude
l’intervento soggettivo
dell’autore nella narrazione
(fine del narratore onnisciente)
Nel 1867 si proclama naturalista.
Il loro è il progetto di un romanzo non d’intrattenimento,
ma d’indagine critica, che nasce dall’esigenza scientifica di verità.
Hanno rivolto l’attenzione degli scrittori alla zona della patologia
umana, cogliendo aspetti di degenerazione sociale
Rifiuto della letteratura
romantica,
perché basata sul
sentimento
invece che
sull’analisi rigorosa
della realtà oggettiva;
La prefazione al suo libro, La fortune des Rougon, pubblicato nel 1871,
è il MANIFESTO (Scritto che rende noti i principi ispiratori e
il programma di un movimento politico, artistico, culturale) del Naturalismo
Per Zola, quindi,
Rifiuto dei
canoni
tradizionali del
bello: anche il
brutto entra
nell’arte, perché
conta il vero
Affermano che anche gli umili e i poveri hanno diritto
di diventare protagonisti della letteratura moderna
Vuole dimostrare come le leggi dell’ereditarietà,
combinandosi con l’influenza dell’ambiente (determinismo),
condizionino i comportamenti di una famiglia
Nel 1880 pubblica il saggio Le roman
experimental che conteneva tutti i suoi
scritti teorici che stabilivano in sintesi i
seguenti punti:
Nel 1877 Zola pubblicò l’Assomoir "bibbia" del Naturalismo
Primato del romanzo,
unico fra i generi letterari
che può seguire un metodo
rigorosamente scientifico, e
così collaborare a creare la
moderna sociologia
Impostazione scientifica
della narrazione che deve
essere basata sull’osservazione
e sulla sperimentazione
Lo scrittore deve
diventare uno
scienziato sociale