I ragazzi di oggi e la moda 1

Commenti

Transcript

I ragazzi di oggi e la moda 1
I ragazzi di oggi e la moda:
perchè non si agisce con la propria testa?
Ogni giorno ci rendiamo conto, sempre più, di quanto noi adolescenti siamo
soggetti influenzabili, e ciò è testimoniato dal fatto che spesso la moda ci
condiziona. Tutti dobbiamo vestire con pantaloni a vita bassa mostrando le
mutande, ma soprattutto dobbiamo avere avuto un ragazzo, tutti dobbiamo
essere amici di tutti, ognuno deve avere la propria "comitiva", tutti
dobbiamo avere l'i-pod, e bisogna guardare le cose da una stessa prospettiva
e pensarla allo stesso modo.
Ma...perché?! Perché dobbiamo? Perché seguire quello che ALTRI pensano,
dicono e fanno? Perché mettere da parte le nostre idee per seguire la
"moda"? Singolarmente alcuni dimostrano di avere un cervello, ma in gruppo
sembriamo tutti uguali, usciti da chissà dove. Che cosa ci guadagnamo? Una
perdita d'identità? Il 99% di noi è così, e vorremmo riuscire a capirne il
motivo. Abbiamo intervistato due giovani ragazze per sapere cosa ne
pensano:
“Sono Elisa, ho 15 anni eppure non sento lo smodato ed incontrollato bisogno
di agire secondo quanto altri mi dicono. Io non sbavo dietro a Scamarcio,
perchè ritengo che non sia così bello, io vesto secondo i miei gusti e non
secondo quelli altrui. E mi sembra una cosa naturale, mentre sembra che
avere un cervello ed usarlo sia il modo più semplice per essere esclusi.”
“Sono Fabiola, ho 16 anni e io volevo dire semplicemente che, per la maggior
parte delle persone, è più facile omologarsi che cercare di distinguersi; in
realtà, così facendo, non si fa altro che dare potere a coloro che intendono
dirti come vestire, mangiare, vivere.......così facendo si rimarrà sempre e solo
un piccolo ingranaggio di questa società banale e qualunquista.”
Non dovete avere paura di dimostrare quello che siete veramente,
l’importante è sapersi accettare, sia che questo possa piacere agli altri
oppure no!