Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo

Commenti

Transcript

Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
1
Premessa
E' opportuno anzitutto chiarire che questo giro cicloturistico è riservato ai soli soci della S.C. PALLADIO e che la Società si fa
esclusivamente carico di coordinare gli aspetti logistici ed organizzativi necessari per la realizzazione del giro stesso (prenotare gli
alberghi, predisporre i trasporti, preparare i percorsi di tappa) .
Ogni partecipante è quindi responsabile di se stesso ed il giro può essere paragonato alle uscite settimanali che vengono
effettuate tra gli iscritti alla suddetta società.
Si è ritenuto opportuno, comunque, dare una traccia di regolamento per ovviare a priori a quegli inconvenienti che durante una
uscita cicloturistica in gruppo potrebbero pregiudicarne la riuscita.
L’itinerario che proponiamo è piuttosto ampio e deve quindi essere percorso ad andatura turistica per poter assaporare gli
splendidi paesaggi che riserva.
E' obbligatorio l'uso del casco.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
2
Programma
TRASFERIMENTO a VENTIMIGLIA
E’ previsto il trasferimento di tutti i partecipanti in Pullman.
Sabato 2 giugno 2012:
• alle ore 5,45 ritrovo a TORRI di Q.lo presso il deposito Pullman della ditta OLIVIERO (dietro il Centro Torri di
BancaIntesaSP) e partenza per Ventimiglia con arrivo previsto per le ore 13,00.
GIRO CICLOTURISTICO
Il Giro :
•
•
inizierà SABATO 2 giugno 2012 alle ore 14,30 da VENTIMIGLIA;
si concluderà VENERDI’ 8 giugno 2012 alle ore 17.00 a LOURDES
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
3
RIENTRO a VICENZA
- Sono previste 2 possibilità:
2. rientro in Aereo
Sabato 9 giugno 2012:
• alle ore 14,00 trasferimento in pullman all’aeroporto Lourdes Pirenees.
• Partenza con volo Ryanair FR4004 delle ore 17,00 con arrivo a Bergamo previsto per le ore 18,35.
• Trasferimento in pullman per Torri di Q.lo con arrivo previsto per le 21,00.
1. Rientro in Pullman
Sabato 9 giugno 2012:
alle ore 15,00 partenza in pullman da Lourdes per ARLES (con arrivo previsto per le 21,00) cena, pernottamento in
hotel.
Domenica 10 giugno 2012:
• Alle ore 6,30, colazione e partenza per Torri di Q.lo con arrivo previsto per le ore 20,00.
CONSEGNA della VALIGIA e della BICICLETTA
•
La bicicletta e la valigia (una sola valigia a testa), opportunamente protette e contrassegnate (contrassegnare le ruote poiché
potrebbero essere caricate a parte), dovranno essere consegnate nella giornata di Venerdì 1 giugno (entro le ore 16.00)
presso il deposito Pullman della ditta OLIVIERO (dietro il Centro Torri di IntesaSP) .
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
4
•
Verranno caricate sul carrello del pullman e nel pullman stesso.
•
Gli organizzatori declinano fin d’ora ogni responsabilità per eventuali danni subiti dalle biciclette durante il trasporto;
sarà cura dei partecipanti di proteggerle con opportuni imballaggi.
La QUOTA DI ISCRIZIONE prevista COMPRENDE
a) Per tutti
• la sistemazione in albergo in camera doppia con trattamento di mezza pensione (bevande escluse) nelle località sede di
tappa;
• i rifornimenti durante le tappe;
• l'assicurazione tipo ELVIA (assistenza medica,spese mediche,garanzia bagaglio);
• cena finale.
b) Per i soli Ciclisti, oltre a quanto previsto nel punto precedente:
• l'assicurazione di responsabilità civile contro terzi (con esclusione dei partecipanti al giro);
• l’iscrizione alla S.C. Palladio.
La QUOTA DI ISCRIZIONE NON COMPRENDE:
Le bevande durante la cena negli hotel sede di tappa, quant’altro non espressamente riportato nel paragrafo: “La quota di iscrizione
prevista comprende”.
AVVERTENZE GENERALI
• La quota è stata determinata sulla base dei preventivi a fine 2011. Gli eventuali conguagli/restituzioni che si rendessero
necessari saranno regolati in occasione della cena finale che si organizzerà a Vicenza entro novembre 2012.
• In caso di rinuncia da parte di un iscritto o in caso di annullamento del giro per cause di forza maggiore, la S.C. Palladio, visto il
suo ruolo (cfr. quanto riportato in “Premessa”), tratterrà parte della quota versata, corrispondente alle spese sostenute e alle
prenotazioni effettuate fino a quel momento.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
5
• Il giro non ha scopi agonistici e pertanto non si avranno classifiche di alcun genere.
• Gli organizzatori si riservano di effettuare tutte le modifiche agli itinerari che si rendessero necessarie per cause non dipendenti
dalla loro volontà.
•
N.B. I promotori di questo giro non assumono alcuna responsabilità e non risponderanno per fatti o eventi che comunque
dovessero arrecare danni ai partecipanti, agli accompagnatori e a terzi. I partecipanti sottoscriveranno apposita lettera di
manleva per gli organizzatori.
•
E’ OBBLIGATORIO L’USO DEL CASCO.
LA BICICLETTA
•
Si dovrà utilizzare la propria bicicletta da corsa stradale.
•
La bicicletta dovrà essere meccanicamente in ordine e con coperture efficienti, meglio se nuove (si suggerisce una
verifica meccanica preventiva e completa effettuata da un professionista).
•
La bicicletta dovrà essere equipaggiata con il necessario contro le forature ed il partecipante dovrà essere indipendente in
queste operazioni.
•
I partecipanti sono invitati a dotarsi di ricambi essenziali (camere d’aria, raggi, lubrificanti, ...) e devono portare eventuali chiavi
speciali per la sostituzione della propria ruota libera.
•
Saranno comunque a disposizione per eventi eccezionali alcuni ricambi per bici (camere d’aria, bombolette aria compressa,
coperture, confezioni lubrificanti catena,…) che dovranno essere pagati al ritiro e 4 ruote di scorta che, se utilizzate, dovranno
essere restituite efficienti.
PRIMA DELLA PARTENZA DI OGNI TAPPA
•
I partecipanti dovranno caricare i propri bagagli sul Pullman.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
6
•
I bagagli, una volta caricati sul Pullman, non potranno più essere ripresi se non a tappa ultimata.
•
Prima della partenza di ogni tappa verrà distribuito parte del rifornimento (di norma: acqua, frutta, marmellate, crostatine).
PARTENZA DELLA TAPPA
•
Le tappe verranno effettuate indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.
•
La partenza avverrà all'orario stabilito (di norma 8,30) ed eventualmente modificato la sera prima in base alla difficoltà del
percorso ed alla situazione metereologica prevista.
•
I partecipanti che volessero partire in piccoli gruppi ed in orari differenti sono pregati di comunicarlo.
•
I partecipanti che non volessero usufruire del rifornimento previsto sono pregati di comunicarlo.
DURANTE LA TAPPA
•
E’ OBBLIGATORIO L’USO DEL CASCO.
•
Per ovvie ragioni di sicurezza è vietato l'utilizzo di auricolari.
•
Non è prevista un’assistenza ai ciclisti durante lo svolgimento della tappa (non c’è il mezzo “scopa”!!).
•
E’ previsto un unico punto di rifornimento fissato dopo circa 80-90 Km dalla partenza, riportato nella cartina giornaliera del
percorso e di durata prefissata .
•
Il rifornimento durante la tappa consisterà in: acqua, 2 panini imbottiti, 2 marmellate, 1 crostatina e della frutta (banana, mela,
arancia). Verrà distribuito solo nei punti prestabiliti.
•
Il Pullman, trascorso il tempo previsto per il rifornimento, raggiungerà l'albergo.
•
In caso di problemi gravi, (incidenti, problemi con autorità, rottura meccanica grave, malessere) il ciclista dovrà chiamare i
numeri telefonici prestabiliti (riportati nella mappa della tappa).
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
7
•
In caso di bisogno si ha l’obbligo di dare assistenza hai propri compagni di tappa.
•
E’ assolutamente vietato gettare qualsiasi tipo di immondizia lungo la strada.
ARRIVO DELLA TAPPA
•
All'arrivo ogni partecipante dovrà scaricare il proprio bagaglio dal Pullman e recarsi alla reception dell’albergo per
l’assegnazione della stanza.
•
Dovrà inoltre informarsi sull’orario previsto per la cena.
•
Si ricorda di portare un’abbigliamento consono per la cena (camicia, pantaloni lunghi e scarpe).
•
Ogni partecipante a fine tappa dovrà provvedere, se dal caso, a pulire e lubrificare la propria bici per il giorno successivo.
BREAFING SERALE
Ogni sera, durante la cena, si provvederà a:
•
Discutere eventuali segnalazioni emerse durante la tappa conclusa;
•
Presentare la tappa successiva (percorso, chilometraggio, dislivelli, punto di rifornimento);
•
Consegnare ad ogni partecipante la mappa del percorso con l’indirizzo e numero di telefono dell' hotel sede di tappa e gli altri
riferimenti telefonici.
ELENCO DELLE TAPPE
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
8
- 1° Tappa (sabato 2.6)
- VENTIMIGLIA - VALBONNE :
Km 78
- 2° Tappa (domenica 3.6)
- VALBONNE – GREOUX LES BAINS:
- 3° Tappa (lunedì 4.6)
- GREOUX LES BAINS – ARLES:
Km 163
Km 116
Percorso alternative con M. Ventoux – Km 213
- 4° Tappa (martedì 5.6)
- ARLES – BEZIERS:
Km 136
Percorso alternativo con Les Saintes Maries de la Mer – Km 157
- 5° Tappa (mercoledi 6.6)
- BEZIERS - FOIX: Km 166
- 6° Tappa (giovedì 7.6)
- FOIX - Saint Lary Soulan: Km 164
Percorso alternativo con 2 colli pirenaici – Km 165
- 7° Tappa (venerdì 8.6)
- Saint Lary Soulan - LOURDES: Km 109
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
9
1 Tappa: Sabato 02 Giugno Ventimiglia - Valbonne Km 78
1000
900
800
700
0
Valbonne; 200
Sophia Antipolis; 110
Bivio x Valbonne; 90
Bivio x Route de Grasse; 10
Antibes; 10
Cap - D'Ail; 65
Monte Carlo; 20
; 80
Menton; 20
100
; 160
200
Lattè; 30
300
Ventimiglia; 20
400
Nizza; 10
500
Villefranche - Sur - Mer; 70
600
0
20
40
78
Si parte! La prima tappa si svolge dapprima nell’interno della Costa Azzurra, quindi a ridosso della fascia litoranea della Provenza. Nel primo tratto si infilano, a breve distanza,
le pittoresche località di Mentone e Monte Carlo per giungere a Nizza, grande città climatica della Costa Azzurra che attraverseremo per uscirne ad ovest attraverso la
“Promenade des Anglais”. Seguiremo poi la costa per raggiungere Antibes, magnificamente situata alla base della penisoletta del Cap d’Antibes, lasceremo allora la costa per
addentrarci nella Provenza. Attraverso i classici campi di lavanda arriveremo a Valbonne, sede della prima tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
10
0
25
50
84
110
130
145
Greoux - les - Bains 350
Saint-Martin-de-Bròmes 372
Allemagne - en - Provence 435
Riez 540
" 710
Moustiers - Sante - Marie 631
" 550
" 1000
La Palud sur Verdon 920
Canyon de Verdon 690
Castellane 734
Col de Luens 1054
Villaute 1000
Col de Valferrière 1169
" 1000
Route de Napoleon 294
Grasse 275
Brassauris 190
" 170
200
100
0
Bivio x Grasse 240
1400
1300
1200
1100
1000
900
800
700
600
500
400
300
Valbonne 200
2500
2400
2300
2200
2100
2000
1900
1800
1700
1600
1500
Pas de la Faye 981
2^ Tappa: Domenica 03 Giugno . Valbonne - Greoux les Bains Km 163
163
Continua l’attraversamento della Provenza che ci porta a Grasse, rinomata cittadina ai piedi delle Alpi Marittime e centro dell’industria di profumi, per poi affrontare la prima
salita di questo Tour che ci porterà ai 1.169 mt del Col de Valferrière per poi giungere con sali-scendi mozza gambe a Castellane da cui inizia una caratteristica strada che
fiancheggia il Canyon de Verdon. E’ una gola di calcare biancastro, scavata dalle acque, larga da 2 a 15 metri tra pareti a strapiombo alte fino a 700 mt. che si estende per 21
km. Alla fine del Canyon, suggestiva è la vista del Lago de Saint Croix. Proseguendo per sali-scendi, a volte impegnativi, si arriva a Greoux les Bains sede della seconda
tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
11
3 Tappa : Lunedì 04 Giugno
Greoux les Bains - Arles Km 116
2000
1900
1800
1700
1600
1500
1400
Arles; 7
Pont de Crau; 10
100
Bivio x Arles; 22
200
Saint Martin de Crau; 22
300
Salon de Provence; 80
400
Pellissanne; 90
500
Lambesc; 210
600
Rognes; 320
700
Bivo x Rognes; 322
800
"; 400
900
Le Puy - Sainte - Reparade; 204
1000
Peyrolles en Provence; 220
1100
Sain - Paul - les - Durance; 254
1200
Vinon Sur Verdon; 280
Greoux Les Bains; 350
1300
0
0
25
50
75
Questa tappa si snoda interamente in Provenza e, visto il limitato chilometraggio, permette ai ciclisti di assaporare pienamente questa regione della Francia.
fermare sui diversi paesini caratteristici che ci accompagneranno fino ad Arles, città di origine romana sulla riva sinistra del Rodano, sede della terza tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
116
Ci si potrà
12
Km 213
0
25
50
80
110
150
Arles
Viguier
Saint-Gabriel
Laurade
Sain-Martin
Graveson
100
0
Rognonas
200
Avignon
Sault
Saint - Trinit
Revest - du - Bion
Banon
Bivio sx per Banon
Vachères
300
Bivio x Avignone
400
Monteaux
500
Bivio x Banon
600
Reillanne
700
Incrocio x Reillanne
800
Manosque
1000
900
Bivio x Manosque
1200
1100
Greoux les Bains
1400
1300
Col de Montfuron
1600
1500
Col de Valmartine
1700
Bivio x Le Mount - Ventoux
1800
Carpentras
1900
Malaucène
2000
Chalet Reynard
2100
Cippo Simpson
2300
2200
Lunedì 04 Giugno
Mount Ventoux
3 tappa alt: Greoux les Bains - Arles
2500
2400
213
Tutta la terza tappa, nella sua versione alternativa, è focalizzata sull’ascesa del Mont Ventoux 1912 mt, scabra spianata battuta dai venti. Il panorama, uno dei più grandiosi
di Francia, si estende fino al mare, alle Alpi, alle Cévennes, ai Pirenei. La visione del monte, con la sua cima che sembra innevata, ci accompagnerà per tutto il percorso di
avvicinamento. Il Tour de France propone spesso l'ascensione di questa cima, celebre per l'elevata pendenza della strada e per il calore che l'asfalto sprigiona nel mese di
luglio. I ciclisti del Tour scalarono il Ventoux per la prima volta nel 1951 lungo la tappa Montpellier-Avignone. Fra coloro che si sono fatti onore su questa salita troviamo Charly
Gaul nel 1958, Raymond Poulidor nel 1965, Eddy Merckx nel 1970, Bernard Thévenet nel 1972, Eros Poli nel 1994 (autore di una fuga di 171 km in solitaria), Marco Pantani
nel 2000 e Richard Virenque nel 2002. Dopo la ripida discesa su un percorso pianeggiante raggiungiamo Avignone, celebre città dei Papi, e poi Arles, città di origine romana
sulla riva sinistra del Rodano, sede della terza tappa.
Nell'edizione del 1967, il britannico Tommy Simpson morì sulla salita (nell'ascensione dal paese di Malaucène, la meno acclive ma la più lunga), vittima del doping. Una piccola
lapide sul bordo della strada lo ricorda.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
13
4 Tappa: Martedì 05 Giugno . Arles - Beziers Km 136
500
Beziers 35
Bivio x Villeneuve-les-Beziers 18
Vias 17
Agde 9
Bivio x Agde 5
Marseillan-Plage 5
Bivio x Adge 5
Sete 5
Rotatoria sx per Sete 5
Mas des Dunes 5
Bivio sx per Sete 5
Villenuove-les-Maguelone 5
Palavas-les-Flots 5
La Grande Motte 5
Aigues - Mortes 5
Le Petit Rhone ( fiume) 5
Albaron 5
100
Arles 20
200
Bivio - Aigues Mortes 2
300
Bivio sx per les Aresquiers ( Litoranea )
5
400
0
0
25
50
75
100
120
136
Si lascia Arles per percorrere la quarta tappa del nostro tour. Si entra in Camargue, la zona umida fra il Mar Mediterraneo e i due bracci del delta del Rodano - Grand Rhône;
Petit Rhône. Siamo in Linguadoca, si attraversa Aigues Mortes, famoso borgo fortificato medioevale, si prosegue velocemente per Sète, grosso porto commerciale, per arrivare
a Beziers, sede di questa tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
14
4 Tappa alt : Martedì 05 Giugno . Arles - Beziers
Km 157
500
Beziers 35
Bivio x Villeneuve-les-Beziers 18
Vias 17
Agde 9
Bivio x Agde 5
Marseillan-Plage 5
Bivio x Adge 5
Sete 5
Rotatoria sx per Sete 5
Mas des Dunes 5
5
Bivio sx per Sete 5
Villenuove-les-Maguelone 5
Palavas-les-Flots 5
La Grande Motte 5
Aigues - Mortes 5
Le Petit Rhone ( fiume) 5
Bivio x Aigues Mortes 5
Cabanes de Cambon 5
Saintes-Maries-de-la-Mer 4
Albaron 5
100
Arles 20
200
Bivio - Aigues Mortes 2
300
Bivio sx per les Aresquiers ( Litoranea )
400
0
0
40
70
93
115
120
140
157
Si lascia Arles per percorrere la quarta tappa del nostro tour. Si entra in Camargue, questo percorso alternativo ci porta nel cuore di questa regione, la zona umida fra il Mar
Mediterraneo e i due bracci del delta del Rodano - Grand Rhône; Petit Rhône. Con un'area di oltre 930 km² la Camargue è il più grande delta fluviale dell'Europa occidentale
(tecnicamente è però un'isola, essendo completamente circondata dalle acque). Essa è una vasta pianura comprendente vaste lagune (étangs) di acqua salata divise dal mare
da banchi di sabbia e circondate da paludi coperte da canneti, a loro volta attorniate da grandi aree coltivate. Approssimativamente un terzo della Camargue è formato da laghi
o paludi. Qui si possono trovare alcuni degli animali selvatici maggiormente protetti di tutta l'Europa. Si arriva a Le Saintes Maries de la Mer, famoso per il santuario meta di
pellegrinaggi dei Gitani che qui convergono da tutto il mondo per venerare la loro santa protettrice. Siamo in Linguadoca, si attraversa Aigues Mortes, famoso borgo fortificato
medioevale, si prosegue velocemente per Sète, grosso porto commerciale, per arrivare a Beziers, sede di questa tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
15
5^ Tappa : Mercoledì 06 Giugno . Bezier - Foix
Km 166
2000
1900
1800
1700
1600
1500
100
Foix 390
Labarre 370
Varilhes 325
Verniolle 323
Bivio x Foix 320
Les - Pujols 294
Tourtrol 290
Besset 291
Fanjeaux 340
La Force 200
Montrèal 250
Carcassonne 120
Trebes 106
Marseillette 87
200
Argeliers 38
300
Montady 30
400
Bezier 50
500
Capestang 20
600
Puicheric 60
700
Homps 48
800
Pouzols - Minervois 62
900
Mirepoix 309
1000
Saint - Gaudèric 385
1100
Rotatoria x Varilhes 324
1200
Incrocio x Foix 366
1300
Saint - Jean - de - Verges 366
1400
0
0
30
60
93
118
130
147
166
Siamo sempre nella regione della Linguadoca. Con questa tappa ci trasferiamo ai piedi dei Pirenei dove troveremo altre cime mitiche del Tour de France. Attraversiamo
Carcassonne, detta “la merveille du Midi” per la sua celebre cinta fortificata medioevale. Il piccolo borgo in cima alla collina è tutto chiuso da un doppio giro di mura merlate
difeso da 52 torri. La strada inizia a salire dolcemente e attraversando luoghi e paesi caratteristici arriviamo a Foix, storica città dei Pirenei orientali dominata dall’alto
dall’omonimo castello. Sede della nostra quinta tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
16
0
50
74
120
Saint Lary Soulan 800
Arreau 710
Sarrancolin 650
Hèches 654
Saint-Laurent-de-Neste 470
Saint-Paul 502
Montrejeau 470
Km 164
Martres -de-Rivière 415
Valentine 367
St. Gaudens 355
Soueich 430
Aspet 390
Cippo - Fabio Casartelli 900
Col de Portet Aspet 1068
Portet d' Aspet 876
Saint -Lary 705
Augerin 660
Orgibet 661
Aucazein 560
Argein 544
Audressein 510
Engomer 460
Arguilla 454
Moulis 450
Saint Giron 390
Lescure 440
Rimont 520
Castelnau-Durban 408
La Bastide de Serau 409
Cadarcet 468
S. Martin de Caralp 598
Foix 390
6 Tappa: Giovedì 07 Giugno . Foix - Saint Lary Soulan
2500
2400
2300
2200
2100
2000
1900
1800
1700
1600
1500
1400
1300
1200
1100
1000
900
800
700
600
500
400
300
200
100
0
164
Siamo nel cuore dei Pirenei! Lasciato Foix la sesta tappa attraversa uno dei luoghi più caratteristici dei Pirenei: l’omonimo Parco Regionale Naturalistico che ci accompagnerà
fino all’ascesa del Colle di Portet-d'Aspet. E’ un valico francese dei Pirenei situato alla quota di 1.069 m s.l.m. nel dipartimento dell'Alta Garonna, regione Midi-Pirenei, collega
le valli dei fiumi Ger e Bouigane. Frequente punto di passaggio di tappa del Tour de France, ha conosciuto triste notorietà il 18 luglio 1995 quando nella sua discesa, il ciclista
Fabio Casartelli ha perso la vita dopo una caduta. Da quel giorno, sul Portet-d'Aspet è stata innalzata una stele in memoria dello sfortunato corridore italiano, presso la quale si
ferma a rendergli omaggio il Tour tutte le volte che transita sul Portet-d'Aspet. Il percorso prosegue poi per Saint Lary Soulan, sede di questa tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
17
0
25
50
80
100
125
150
Saint-Lary-Soulan 830
Vielle-Aure 791
Guchen 776
Rotatoria x Sain Giron 390
Col del Bouich 599
S. Martin de Caralp 598
Cadarcet 468
La Bastide de Serau 409
Castelnau-Durban 408
Rimont 520
Lescure 440
Saint Giron 390
Rotatoria sx per Moulis 390
Moulis 450
Arguilla 454
Engomer 460
Bivio dx per Col de Portet Aspet 542
Audressein 510
Argein 544
Aucazein 560
Orgibet 661
Augerin 660
Saint -Lary 705
Portet d' Aspet 876
Col de Portet Aspet 1068
Cippo - Fabio Casartelli 900
Bivio sx per Ger-de-Boutx 662
Ger-de-Boutx 877
Col de la Clin 1245
Col de Mentè 1345
Boutx 730
Saint-Beat 507
Bivio sx per Marignac 510
Marignac 512
Rotatoria sx per Luchon 490
Lège 570
Bagneres-de-Luchon 630
Rotatoria dx per Arreau 650
St - Aventin 940
Garin 1150
Col-de-Peyresourde 1563
Loudervielle 1150
Borderes-Louron 840
Arreau 710
Bivio sx per St-Lary-Soulan 720
2800
2700
2600
2500
2400
2300
2200
2100
2000
1900
1800
1700
1600
1500
1400
1300
1200
1100
1000
900
800
700
600
500
400
300
200
100
0
Foix 390
6 Tappa alt : Giovedì 07 Giugno . Foix - Saint Lary Soulan Km 165
165
Siamo nel cuore dei Pirenei! Lasciato Foix la sesta tappa attraversa uno dei luoghi più caratteristici dei Pirenei: l’omonimo Parco Regionale Naturalistico che ci accompagnerà
fino all’ascesa del Colle di Portet-d'Aspet. E’ un valico francese dei Pirenei situato alla quota di 1.069 m s.l.m. nel dipartimento dell'Alta Garonna, regione Midi-Pirenei, collega
le valli dei fiumi Ger e Bouigane. Frequente punto di passaggio di tappa del Tour de France, ha conosciuto triste notorietà il 18 luglio 1995 quando nella sua discesa, il ciclista
Fabio Casartelli ha perso la vita dopo una caduta. Da quel giorno, sul Portet-d'Aspet è stata innalzata una stele in memoria dello sfortunato corridore italiano, presso la quale si
ferma a rendergli omaggio il Tour tutte le volte che transita sul Portet-d'Aspet. In questo percorso alternativo si affrontano altri 2 colli pirenaici che rendono più suggestivo il
percorso che ci porta a Saint Lary Soulan, sede di questa tappa.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
18
0
30
60
90
Lourdes 410
Bivio dx per Lourdes 400
Agos - Vidalos 400
Ayzac - Ost 430
Bivio dx per Lourdes 444
Argèles - Gazost 425
Bivio x Lourdes 480
Pierrefitte - Nestalas 480
Bivio x Lourdes 700
Luz - St - Sauveur 700
Barèges 1255
Col du Tourmalet 2115
Saint Lary Soulan - Lourdes Km 109
La Mongie 1720
Gripp 1040
Bivio sx per Col du Tourmalet 858
Saint - Marie de Campan 858
Payolle 1080
Col d'Aspin 1489
Bivio sx per Col d'Aspin 710
Arreau 710
Guchen 776
Vielle-Aure 791
3200
3100
3000
2900
2800
2700
2600
2500
2400
2300
2200
2100
2000
1900
1800
1700
1600
1500
1400
1300
1200
1100
1000
900
800
700
600
500
400
300
200
100
0
Saint-Lary-Soulan 830
7 Tappa: Venerdì 08 Giugno
109
Finalmente oggi affronteremo i mitici colli pirenaici del Tour: Col d’Aspin e Col du Tourmalet che con i suoi 2.115 mt rappresenta la “Cima Coppi” di questo tour. Durante
l’ascesa al primo colle a 1.489 m di altezza si ha una vista meravigliosa sui pascoli verdi, fino al lontano Pic du Midi de Bigorre. Dopo una ripida discesa ecco che affronteremo
il secondo colle. Il colle, situato a 2.114 m, è il colle percorribile più alto nei Pirenei francesi. E’ quasi finita, una discesa mozzafiato e una quarantina di chilometri sulla dorsale
pirenaica ci porteranno a Lourdes. Per i più allenati, in località Luz St. Sauveur è possibile una “piccola” deviazione per coronare la giornata: salita e discesa (28 km) a Luz
Ardiden 1.875 mt.
Organizzazione tecnica Ag Viaggi Oliviero Tours Torri di Q.lo (0444580329)
19

Documenti analoghi