LA PASQUA "MULTIUSO`` DEI TESTIMONI DI GEOVA La Pasqua

Commenti

Transcript

LA PASQUA "MULTIUSO`` DEI TESTIMONI DI GEOVA La Pasqua
LA PASQUA"MULTIUSO''DEI TESTIMONIDI GEOVA
La Pasqua: festa Pagana?
Contraddizioni geoviste.
Come loro abitudine i testimoni di Geova sovrabbondanoin delicate manifestazioni di
intolleranzae di offesegratuite.
toccaalla celebrazionecristianadella Pasquaalla qualei buoni testimoniafftbbiano
Questavolta
o'festa
pagana:',come si legge su "La Verita che conducealla vita etentd', p. 147, ed.
I'etiòhettadi
1990:
"La principalefestadella cristianita la Pasquanon trova perciò nessunsostegnonella Bibbia. Essa
è di origine paganqe perciò dispiacea Dio".
Ma questasconclusionataenunciazioneè totalmentecampatain aria e sono proprio i testimoni di
Geova a squalificarla (inawertitamente) con eleganterimangiata di code dove smentisceche la
Pasquasia una festapaganaaffemrando:
"La Pasqua,festa della salvezza... Questa celebrazionecristiana è quindi legata alla Pasqua
p. I l).
ebraica"(La Torredi Guardia 151211990,
Per rimediare a questaincautaammissionei beteliti statunitensiaz.z-ndarnuna nuova ed assai
spericolataevoluzione,inventandoantichi "riti pagani" inseriti dalla cristianita nelle celebrazioni
pasquali.
Qui riproducol'ardito volteggio degli svampitifantasisti.
q
:]
un clgnlllcato
Anttchi rtil di oMine Pagana rlcevett*o
paqtrp,li
e îurono aígrúnti alle elebrezlotrî
Svegllatevi!
8 aPrlle l99fl
1
crlúlano
domande,Se celebrarela Pasquadella cústianità è così importante, perché nella Bib.
bia non trovimo nessun comandoin merito?
C'è qualche prova che i primi discepoli di
Gesùcelebrasserola domenica di Pasqua?
La Bibbia non mauca di fornirci dei criteri per saperecosasi.devecelebrare e cosano.
Dio diede istruzioni molto speciîche all'antica nazione di Israele e, come si è già detto,
ai cristiani venne dato I'esplicito comandodi
continuarc a oaservarela Commemorazione
della morte di Cristo. (1 Corinti Ll-23-26:'
Colossesi2:16. 17) Una vecchiaedizionedell' Encyclopedia Britanni, a dice: "Non c'è nessuna
indicazionenel Nuovo Te.
stamentoo negli scritti dei
Padri aoostolici che fosse
Òsservatala festa di Pasqua. La santità di tempi
speciali fu un'idea asserte
nella mente dei primi cristiani. ... Né il Signorené
gli apostoli comandaronodi
,lsservarequesta o alcun'altra festanAlcuni pensano che l'allegria di tali feste e la fe
licità che recano siano un
motivo suff.ciente per osseroarle. Possiamoimparare qualcosa, però, dall'occasioneiu cui gli israeliti
rdottarono un'usanza
religiosa pagaaa ribat;ezzandola'una festa a
íieova'. Anche loro 'si
sedettero per mangia'si
re e bere' e
levarono per divertirsi'. Ma le
:lro azioni provocarono
i'ardente ira di Geova
lio, che li puni severanente, - Esodo32:1:(Ì, 25-28,35.
La Parola di Dio è molto chiara. Non può
essercipartecipazionefra la "luce' delle vere
dottrine e le "tenebre" de1mondodi Satana;
non può esserci"armonia' fra Cristo e l'ado
razionepagana.Ci viene detto: " 'Perciòuscite di mezzoa loro e separatevi',dice Geova,
'e cessatedi toccarela cosaimpura'; 'e io vi
aecoglierò'".- 2 Corinti 6:14-18.
Dato che Ìa Bibbia comanda ai cústiani di celebrare soltanto la Commemorazic
ne - nol la Pasqua- bisogra osservarla.
Perciò, come possiamo celebrarla degnamente?
proclomote
daglì
lo "lastq s Grovo'
provocò l'ardanrc
ira di Dìo
isrcelitl
La Torre di Guardia,ll4ll996,p.5
Molti testimoni di Geovaprovengonodalle varie chiesecristiane;ebbeneprovatea chiederea
qualcuno di loro quando mai, mentre ancoramilitava nella cristianit4 ha festeggiatola Pasqua
partecipandoad una specie di Baccanaledel genererappresentatonell'immagine su riprodotta;
quando mai, cioè, ha festeggiato la Risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo cantando a
squarciagolae danzandofreneticamenteattornoad un falò accesoin apertacampagna.
Riceverete,di certo,una rispostamolto intelligentee veritiera"una piroettasu per giù, ma non ve
la prendetee perdonatelo.
Altre usanze ritenute pagane dai testimoni di Geova: i simboli.
I managerialimembri del consiglio direttivo, pur di far dimenticarele loro favole e sffanezze,si
divertono a descriverele varie usÍrnzepasquali,ritenute dalla cristianita relative e di secondaria
importanz4 rispetto alla fede di Gesùrisorto. Così aggrappandosi,come sempre,a libri ed autori
profani, strumentalizz:rno:"Uova di Pasqua, lepri e conigli p$qual| furaioni all'alba, rití
dell'acqua, la benedizionedel nuovofuoco, pasti a basedi prosciutto, la Pasquain America,falò
pasqual| la Pasquain Giappone". (Svegliatevi!,221311986
pp. 7, 8)
Il geovismoconsiderafalsamentecome essenzialialcuni elementifolkloristici in uso in alcuni
paesi, mentre in realtà sono del tutto marginali. Non c'è dubbio che molti di questi simboli
provengonodal paganesimoe sono ancoraoggi presentitra noi, ma non vi è dubbio che il loro
significato è profondamentecambiato.Il vero cristianonon mettepiù in relazionele lepri, conigli o
uova con i riti della fertilit4 né considerala Pasquaun'occasioneper darsi alla più frenata
licenziosita Domandateai testimoni di Geova se, prima di cadere nella loro otganizf,aùone,
2
festeggiandola Pasqu4 ricordavano la dea della fertilita Astarte. Il mistero pasquale è per
eccellenzaI'opera della nostra salvezza.Il vero cristiano nel periodo pasquale,a cominciaredalla
Quaresimafino alla Pentecoste,ricorda con rìmore Cristo morto e risorto per la redenzione
dell'umanita.
Come nel periodo di Natale molti testimoni di Geova mangiano, di nascosto, il panettone, così
anche nel periodo pasquale molti testimoni di Geova mangiano, di nascosto dai loro supervisori,
I'uovo di cioccolata la colomba ed alti beni di Dio. A proposito dell'uovo, sapevate che un
testimone di Geova può essereespulso dalla sua oîgaîrz,z.a one se mangia I'uovo di pasqua?
Lanotuiaè riportata da Gian Antonio Stella sul "Coniere della Sera" del25llll990, p. 13.
"Chi ne mangia un pezzo, spiegò il sorvegliante di circoscrizione lvan Raimondi ai testimoni di
Geova catanesi, "è già sulla strada dell'apostasia".A Massimo e Salvo, due giovani proclamatori
la severità su questa faccenda sembrava un tantino esagerata: possibile che Dio fosse così
implacabile? II sorvegliante non (Neva dubbi:"Ye lo mangereste un crocefisso di cioccolota?"
Andò aJìnire in un processo. Un processo a porte chiuse, davanti a un "comitato giudizinio" della
congregazione religiosa, che dopo over accusato i due amici d'aver messo in dubbío l'infallibilità
degli "anziani",li buttòfuori col marchio di eretici..."
C o n c l u s i o ne .
La ragione vera di tali proibizioni da parte dei massimi dirigenti geovisti, è quella di staccare
totalmentei loro seguacida tutto ciò che richiama il loro passatocattolico o cristiano,ricordo che
potrebbeprovocareripensamenti.In realta,al Bibbia non contienela proibizione delle feste,specie
quelladi Pasqua.
Solamentenell'indice analitico della Bibbia geovistala Pasquaviene menzionataben 12 volte.
Nella medesimaBibbia risulta che ancheGesùCristo celebròla Pasqu4 come si legge in Matteo
26:17e ss.;Marco14:.12
e ss;Luca22:8e ss.
Circa la Pasquacristiana"la stessaBibbia dei testimoni di Geova è assaiesplicita. Nella 1o
letteraai Corinti 5:7 leggiamo:"... Cristo,la nosfa pasqu4è statosacrificato".
Questo versetto biblico dimosfa che la passione, morte e risurrezione di Gesù Cristo
rappresentano,non più la Pasquaebraica ma la Pasquacristiana di cui la Pasquaebraicaera la
prefigurazione.E' chiaro, quindi, che la celebrazioneliturgica della Pasquacristiana si basa sul
sacrificio di Cristo, comeevidenziatodal testopaolino,e non su antichepratichepagane.
S. Paoloer4 forse,un pagano?