- Istituto Superiore D` Adda

Commenti

Transcript

- Istituto Superiore D` Adda
GUIDA PRATICA ALL’USO DEL PC
DA PRATICA ALL’USO DEL C
1. Il Computer
L’Hardware
Il computer che usiamo di solito è una scatola di metallo o di plastica a cui sono collegati:
• la tastiera
• lo schermo, detto anche “monitor”
• il mouse (leggi “maus”)
Il computer si chiama anche “Personal Computer” o “PC”.
In alcuni computer, come i computer Apple iMac, la
scatola del computer contiene anche il monitor.
Nei computer portatili tutti gli elementi sono
messi in un solo contenitore.
1
Un altro elemento del computer molto importante per
usare Internet a casa è il modem.
Il modem è uno strumento che permette di collegarsi a
Internet e alla posta elettronica attraverso la normale
presa del telefono.
Al computer si possono collegare anche:
una stampante
uno scanner
gli altoparlanti
cuffie con microfono
un comando per i giochi, il joystick (leggi “gioistic”)
2
Molte altre cose si possono collegare al computer:
•
la macchina fotografica digitale: per memorizzare le
fotografie digitali nel computer. Con il computer, le
fotografie si possono stampare e modificare (per esempio:
eliminare l’effetto occhi rossi)
•
la videocamera digitale: per memorizzare le riprese nel
computer. Con il computer, le riprese si possono modificare
(tagliare ecc.) e trasformare in un DVD da vedere con il
televisore
•
il telefonino: per registrare una copia della rubrica del telefono, cambiare
le suonerie ecc.
Il computer vero e proprio e le altre parti (il monitor, la tastiera ecc.) si chiamano
hardware (leggi “arduer”).
Prova a riconoscere le parti del computer che stai usando e impara bene come si chiamano.
3
2. La memoria permanente del computer
Disco fisso, penne USB, CD e DVDe DVD
Quando usiamo il computer, le cose che facciamo (testi, disegni, ecc.) si trovano nella memoria di
lavoro del computer. La memoria di lavoro funziona solo quando il computer è acceso, perciò prima
di spegnere il computer dobbiamo trasferire il nostro
lavoro su una memoria permanente.
La memoria permanente registra i dati e li conserva anche quando il computer è spento. Quando si
scrivono i dati nella memoria permanente si dice che “salviamo”i dati.
La memoria permanente principale del computer si chiama disco fisso o anche hard disk (leggi “ard
disc”). È importante sapere quanto spazio c’è nel disco fisso, perché se il disco fisso è pieno, il
computer funziona male e rischiamo di perdere dati (documenti, fotografie ecc.).
La memoria del computer si misura in megabyte (leggi “megabait”, abbreviato MB). Per indicare
1000 megabyte si usa il gigabyte (leggi “gigabait”, abbreviato GB). Per indicare la dimensione di
documenti molto piccoli si usano anche i kilobyte (leggi “chilobait”, abbreviato kB). 1000 kilobyte
corrispondono a 1 megabyte.
Qualche esempio di dimensione di un file:
• una fotografia della macchina fotografica digitale occupa alcuni megabyte.
• Un documento di Word (una lettera per esempio) occupa alcuni kilobyte se è breve e diversi
megabyte se è lungo o contiene illustrazioni.
• Un film occupa alcuni gigabyte.
I dati memorizzati nel computer si possono spostare da un computer a un altro. Questa possibilità è
una delle caratteristiche più importanti dei computer, perché permette di condividere lavoro,
informazioni, fotografie ecc.
Per spostare i dati da un computer all’altro si possono usare:
• l’ Hard Disk esterno oppure la memoria a penna, cioè uno spinotto che si infila in una
presa particolare del computer, detta presa USB. Questo tipo di memoria, detta memoria
USB, penna USB o anche pen drive (leggi “pen draiv”).
• La posta elettronica: basta spedire il file o i file come allegato di un messaggio. Si può
usare per file non troppo grandi, di solito non più grandi di qualche megabyte.
Per conservare i dati per molto tempo (per esempio l’archivio delle fotografie) si usano i CD e i
DVD. Quasi tutti i computer hanno il masterizzatore, cioè uno strumento che permette di scrivere
dati sui CD e sui DVD.
4
CHIAVE USB
HARD DISK ESTERNO
PORTE USB
Cerca sul tuo computer una presa USB. Cerca anche la fessura per inserire il dischetto e il
cassetto o la fessura del lettore di CD/DVD.
5
La tastiera è il principale strumento di uso del computer.
La tastiera serve sia a scrivere i testi che ci interessano, per esempio una lettera, sia a dare comandi
al computer.
6
I tasti alfabetici e numerici della tastiera sono simili a quelli della macchina per scrivere. Altri tasti,
come per esempio il tasto “Invio” o “Enter”, il tasto “Esc” eccetera sono tasti speciali per il
computer.
Quando si preme un tasto speciale della tastiera, come “Enter”, in effetti non si scrive nulla ma si dà
al computer un comando. La figura seguente spiega le funzioni principali dei testi e dei tasti
speciali.
7
Esercizio con la tastiera
Apriamo il programma Word con tre clic:
1. Un clic sul bottone “Start” della barra di Windows
2. nel menù che compare, un clic sulla voce Programmi
3. e ora un clic sulla voce Word
Dopo qualche secondo apparirà la finestra di scrittura. Ora:
• Scrivi usando solamente lettere minuscole:
con il computer posso scrivere, correggere e stampare
•
premi il tasto “Invio” per proseguire su una nuova riga
•
Ora invece scrivi usando anche le lettere maiuscole: Giulio Cesare, Matera, Vittorio Veneto,
12345
•
Scrivi tutto in maiuscolo la seguente frase:
WORD È UN PROGRAMMA DEL COMPUTER
Per scrivere sempre in maiuscolo premi il tasto “Bloc. Maius.” oppure “Caps lock” o un simbolo di
lucchetto). Per scrivere normalmente, premilo di nuovo.
Guarda bene sulla tastiera: quando “Bloc. Maius.” è attivo, rimane
8
accesa una spia. Trova questa spia.
Ora, infine, scrivi la frase seguente:
Ora, scrivi: www, monitor, tastiera, mouse, Tizio, Caio,
Sempronio, 2 giugno 1946, RRR#4560, @, Pronto?, Fatto!,
http://ermes.regione.emilia-romagna.it/
Mostra il risultato al tutor.
9
Il Mouse
4. Il Mouse
Il mouse è una piccola scatola con uno o due tasti, e una rotellina
centrale (che solitamente serve per scorrere le pagine in verticale).
Collegato al computer, si usa appoggiato sulla scrivania.
Il mouse serve a dare comandi al computer indicando un oggetto
o una posizione sullo schermo del computer. Il mouse trasforma lo
spostamento della mano nello spostamento di un puntatore sullo
schermo, di solito una freccia o una manina. Quando il puntatore indica l’oggetto che vogliamo, si
preme il tasto del mouse.
Usare bene il computer = usare bene il mouse
Di solito i mouse hanno uno o due tasti. Il tasto unico oppure il tasto sinistro indica un’azione. Per
esempio:
“scelgo la voce di menu indicata dal puntatore”.
Quando il mouse ha due tasti, il tasto destro si preme per
chiedere informazioni sull’oggetto toccato dal puntatore.
Quando si preme un tasto del mouse si dice “fare clic” o
anche “cliccare”.
Per indicare alcune azioni si deve premere il tasto due volte
di seguito, rapidamente. In questo caso si dice “fare doppio
clic”. Alcune azioni, come lo spostamento di oggetti sullo
schermo, si realizzano tenendo premuto il tasto unico
(oppure il tasto sinistro) e, contemporaneamente, spostando
il mouse.
Esercizio con il mouse
Per fare pratica con il mouse usiamo gli elementi che stanno sul desktop del computer:
• Prendi il mouse e muovilo lentamente senza premere alcun bottone. Muovi il puntatore
attraverso lo schermo facendo attenzione a non perderlo di vista.
• Sposta il puntatore sull’icona “Risorse del computer” e fai un clic con il tasto sinistro del
mouse. Osserva che cosa succede e fai la stessa cosa con altre icone.
10
•
•
•
•
Ora sposta il puntatore sull’icona “Risorse del computer”, premi il tasto sinistro e, senza
rilasciare il tasto, muovi il mouse per spostare l’icona in un altro punto del desktop. Quando
hai stabilito la posizione, rilascia il tasto sinistro.
Fai la stessa cosa con altre icone.
Con il tasto sinistro del mouse fai doppio clic: si apre una finestra che mostra le risorse del
computer, come nella figura.
Mostra il risultato al tutor
5. I Programmi
11
I Programmi ( Software) TWARE)
Il computer ci è utile perché ci permette di scrivere, usare la posta elettronica, navigare su Internet,
tenere i conti di casa, archiviare fotografie e filmati, giocare e molte altre cose. Ognuna delle
funzioni del computer (scrittura, posta elettronica ecc.) corrisponde a un programma del computer.
Ogni programma imposta il computer in modo da svolgere alcune funzioni particolari. I programmi
sono memorizzati nella memoria permanente del computer, cioè nel disco fisso. Per attivare un
programma basta fare doppio clic con il mouse sull’icona del programma (vedi la scheda sul
mouse). I programmi si chiamano anche software (leggi “softuer”).
Imparare a usare il computer vuol dire imparare a usare i programmi del computer.
Alcuni programmi sono utili a tutti perché servono a: scrivere, leggere Internet, leggere e scrivere i
messaggi di posta elettronica, fare calcoli con il foglio elettronico, giocare. Altri programmi del
computer sono fatti per scopi particolari: progettare case, scrivere le ricette mediche ecc.
I programmi si usano fruttando lo schermo, la tastiera e il mouse.
Alcuni programmi funzionano anche con scanner, macchina fotografica, joystick ecc. collegati al
computer.
Il programma più importante è il sistema operativo.
Il sistema operativo (come Windows, Linux, MacOs) svolge le funzioni fondamentali, come far
funzionare lo schermo, la tastiera, il mouse, la memoria, la stampante ecc.
Il computer è costruito in modo che quando lo accendiamo, carica automaticamente il sistema
operativo. Per aggiungere una funzione al computer basta aggiungere un programma. Si dice
“installare” un programma.
Molti programmi si possono installare direttamente da Internet. Alcuni programmi sono gratuiti e si
possono installare liberamente. Sono i programmi “open source” (leggi “open surs”): il sistema
operativo Linux, il programma Write ecc.
Altri programmi sono a pagamento e bisogna comprarli prima installarli: Windows, Word, Excel
ecc.
ATTENZIONE: secondo la legge, usare un programma a pagamento senza averlo comprato è un
reato: è come rubare.
Il sistema operativo Windows è il più diffuso e faremo alcuni esempi di programmi con
Windows.
Quando si accende il computer, compare il desktop, cioè la scrivania virtuale del computer dove si
trovano le icone degli oggetti (programmi, documenti ecc.) che ci interessano.
12
Le ICONE (leggi icòne) del desktop più utilizzate :
RISORSE DEL COMPUTER
Questa icona rappresenta il contenuto del computer
NUOVA CARTELLA
uno spazio dove mettere i documenti
INTERNET EXPLORER
Il programma Explorer permette di navigare su Internet
CARTELLA DOCUMENTI
La cartella “Documenti”contiene i documenti che crei tu, come i testi e i
disegni
CESTINO
È il cestino virtuale dove si gettano i documenti e le cartelle che non servono più
WORD
Il programma Word permette di scrivere e stampare testi
13
PAINT
Programma Paint. Permette di aprire il programma di disegno
Paint
14
Internet (il web – ragnatela virtuale).
Internet ragnatela
Internet è una rete mondiale di migliaia di computer collegati tra loro per scambiare informazioni
(testi, immagini, musica, posta elettronica ecc.) e per offrire servizi come prenotare una visita,
comprare un biglietto del treno ecc.
Con Internet possiamo comunicare in pochi secondi con un Ente (per esempio l’INPS) o con una
persona attraverso la posta elettronica e le chat, oppure anche chiedere un servizio, come pagare una
bolletta o una ricarica telefonica.
Internet collega così tanti computer che i collegamenti possono sembrare una ragnatela. Per questo
Internet si chiama anche “il web” (web vuol dire “ragnatela” in inglese).
A che cosa mi può servire Internet?
Ci sono molte possibilità, eccone alcune:
• cercare informazioni come le notizie del giorno
• inviare e ricevere posta elettronica con amici, familiari o persone sconosciute. Esempio:
chiedere informazioni
• conoscere e comunicare con persone di altri paesi con le chat e i blog
• sbrigare pratiche con alcune istituzioni pubbliche, come il Comune, l'INPS, il Ministero
delle Finanze
• cercare lavoro, cercare casa
• comprare, vendere, pagare e anche ricevere denaro
• ascoltare musica e vedere film
• far conoscere i propri prodotti o il proprio lavoro
• telefonare gratuitamente (ad esempio con Skype)
Che cosa sono le pagine Web
Sono un modo di presentare le informazioni su Internet. Generalmente contengono informazioni e
immagini di qualsiasi tema. Ogni volta che accedi a una pagina Web, accedi a una pagina di
informazioni.
15
A: PROTOCOLLO HTTP - è un prefisso che indica il tipo di protocollo di trasferimento. Lo
standard oggi è l’HTTP, che sta per Hiper Text Transfer Protocol - Protocollo di trasferimento di
contenuti Ipertestuali. Di solito non è necessario inserirlo per accedere ad un sito web.
B: WWW(World Wide Web) - è un’altro prefisso standard significa ragnatela mondiale di
informazioni.
C: INDIRIZZO della pagina - questo è l’indirizzo della pagina web
D: DOMINIO di appartenenza del sito: è un suffisso che si mette per indicare lo stato di
appartenenza del sito (es. .IT = ITALIA .ES = SPAGNA etc.). Esistono inoltre dei domini di tipo
diverso (es. .COM, .ORG, .TV) a seconda della tipologia del sito.
16
E: BOX in cui scrivere l’indirizzo Internet - qui dentro si scrive l’Indirizzo Internet
completo per accedere ad un sito web
Visita qualche sito Internet utile:
http://www.regione.piemonte.it/
http://www.rai.it/
http://www.fsitaliane.it/
(provare a utilizzare il servizio per l’acquisto dei biglietti)
http://www.inps.it/portale/default.aspx
http://www.repubblica.it/
http://www.lastampa.it/redazione/default.asp
http://www.ansa.it/
www.expedia.it
(provare a utilizzare il servizio per la ricerca di voli, voli+hotel, hotel immaginando di pianificare
un week-end)
http://www.tripadvisor.it/
(provare a utilizzare il servizio per leggere le recensioni, scritte da utenti, e valutare di versi hotel;
filtrare la ricerca)
http://www.ebay.it/
(provare a utilizzare il servizio ricercare oggetti)
17
La posta elettronica
La posta elettronica è uno strumento che permette di mandare e ricevere messaggi attraverso il
computer molto rapidamente anche tra persone molto distanti.
La posta elettronica è una delle parti fondamentali di Internet e funziona attraverso Internet.
Se per qualsiasi motivo un messaggio di posta elettronica non arriva al destinatario, il mittente viene
avvisato. In altre parole, la posta elettronica è anche molto affidabile.
Una caratteristica molto importante della posta elettronica è la possibilità di allegare file al
messaggio. Poiché un file può contenere documenti, fotografie, programmi ecc., possiamo allegare
a un messaggio di posta elettronica documenti, fotografie, programmi ecc.
Anche nella posta elettronica ci sono gli indirizzi e ogni indirizzo è composto di due parti: il nome
della casella postale e il nome del server di posta elettronica. Possiamo pensare al server di posta
elettronica come a un ufficio postale virtuale.
A: mariorossi
-
corrisponde al nome della casella postale, che di solito è il nome e cognome
dell’utente o il nome di un ufficio;
B: @ - (chiocciola) questo simbolo è specifico degli indirizzi di posta elettronica e separa il nome
della casella postale (che si scrive a sinistra della chiocciola) dal nome del server che gestisce la
casella stessa (scritto a destra della chiocciola);
C: posta - È il nome del server di posta elettronica che gestisce la casella. Di solito questo nome
coincide con in nome dell’organizzazione che gestisce la casella di posta elettronica;
D: .it - Questo è un suffisso che indica il paese nel quale si trova il server (it = Italia) o il tipo di
organizzazione (com = commerciale ecc.).
Per scrivere e inviare un messaggio di posta elettronica si usa un programma apposito oppure un
programma di navigazione Internet (Explorer, Firefox, Opera ecc.) collegato a un particolare
indirizzo del server di posta elettronica. Per inviare un messaggio di posta elettronica bisogna
18
indicare l’indirizzo del destinatario e l’oggetto. Si possono indicare più destinatari: alcuni “per
conoscenza” e altri possono essere aggiunti in “copia nascosta”, cioè senza che gli altri destinatari
ne siano informati. L’oggetto è una breve descrizione del messaggio.
È molto importante indicare un oggetto chiaro, perché si usa per catalogare i messaggi e per
cancellare i messaggi inutili.
ATTENZIONE: la posta elettronica viene usata anche per fare truffe. Possiamo ricevere messaggi
come “Hai vinto” o “Controlla il tuo conto in banca”.
I messaggi di questo tipo si chiamano “spam”.
È pericoloso leggerli e non bisogna visitare i siti nominati nel testo di questi messaggi:
alcune volte basta leggerli o fare clic su un link nel messaggio per infettare il computer con un
virus.
ESEMPIO DI PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA
(GMAIL)
A: Indirizzo di posta elettronica del destinatario
B: Oggetto del messaggio, cioè tema trattato dal messaggio. È molto importante indicare sempre
un oggetto chiaro e breve
C: Bottone per fare il controllo ortografico del messaggio
D: Area per scrivere il messaggio
E: Bottone per inviare il messaggio
19
I motori di ricerca
8. Internet:Motori di ricerca
Un motore di ricerca Internet è un sito Internet che permette di cercare in tutti i siti Internet del
mondo come se fossero un unico grande libro.
Il motore di ricerca è utile quando non sai quale sito contiene una informazione che cerchi oppure
quando cerchi informazioni su siti diversi da quelli che conosci.
Un motore di ricerca fornisce l’elenco delle pagine Internet che contengono una parola o una frase.
Perciò il risultato di una ricerca è un elenco di link a pagine Internet.
Per aiutarti a capire subito quali sono le pagine che ti sono utili, accanto al link il motore di ricerca
mette un breve estratto del testo della pagina trovata, prendendo le parole che si trovano vicino alle
parole che hai cercato.
In alcuni casi i motori di ricerca permettono di cercare anche le immagini (disegni, fotografie ecc.)
su un dato argomento, scelte in base al testo delle pagine che le contengono, alle didascalie ecc,
Alcuni motori di ricerca permettono di cercare anche le località e gli indirizzi sulla mappa del
mondo.
Ci sono diversi motori di ricerca, ognuno con qualche particolarità. Il motore di ricerca più
utilizzato nel mondo attualmente è Google.
Per imparare a usare un motore di ricerca Internet, cominceremo con Google. Quando avrai preso
dimestichezza, potrai tu stesso usare altri motori di ricerca.
ESEMPIO DI MOTORE DI RICERCA
A: Indirizzo Internet del motore di ricerca
B: Opzioni di ricerca
C: Area per scrivere le parole da cercare
D: Bottone per iniziare la ricerca
E: Strumenti per ricerche più complesse o più approfondite
Per prima cosa scrivi la parola o la frase da cercare e premi il tasto “Cerca” (si può chiamare in altri
modi). In pochissimo tempo (di solito meno di un secondo) il motore di ricerca restituisce la lista
dei risultati. Prova a cambiare la parola o la frase da cercare: per esempio metti alcune parole tra
virgolette. Osserva come cambiano i risultati.
I motori di ricerca hanno anche una modalità di ricerca avanzata”, che permette di ottenere risposte
più accurate. Per usare la ricerca avanzata bisogna conoscere alcune semplici regole per scrivere le
20
parole o frasi da cercare. Prova a usare la ricerca avanzata di Google seguendo le istruzioni e discuti
i risultati con il tutor.
RISULTATI DI UNA RICERCA
9. Il Computer:
A: Risultati della ricerca;
B: indirizzo della pagina Web trovata;
C: descrizione del sito;
D: nome del sito;
E: in genere le ricerche su Internet restituiscono elenchi con migliaia di risultati. Per questo i
risultati sono divisi a pagine di non più di 100 risultati ognuna. Facendo clic sul numero di pagina
puoi scorrere le pagine dell’elenco dei risultati.
21
Come si accende e come si spegne
Il computer è uno strumento che funziona con la corrente elettrica e bisogna accenderlo e spegnerlo
come ogni altro apparecchio elettrico. Bisogna ricordarsi che il computer consuma corrente e che se
non si usa per un po’ di tempo, è meglio spegnerlo. Molti computer permettono di mettere il
computer in attesa (detto anche “stand-by”, leggi “stendbai”). Il computer consuma pochissima
corrente quando è in attesa e impiega poco tempo a riprendere il funzionamento quando si
riaccende. Impara anche a spegnere il monitor, la stampante, il modem e le altre apparecchiature
collegate: risparmierai molta corrente quando il computer è spento.
Come accendere il computer
Il computer si accende con un interruttore o un pulsante. Su alcuni computer, come i computer
portatili, il pulsante si trova nella tastiera.
Accendere è semplice: basta premere l’interruttore e aspettare. Infatti
devi:
Mettere l'interruttore su “acceso” (oppure ON”) oppure premere il
pulsante di accensione.
Dopo aver azionato l'interruttore o premuto il pulsante, devi aspettare
che il computer si avvii.
Durante l'avviamento il computer predispone i programmi principali.
L'avviamento può durare più di un minuto. Durante l’avviamento non
toccare la tastiera. Durante l’avviamento alcuni tasti della tastiera hanno
funzioni speciali che i tecnici usano per fare controlli. Perciò è meglio aspettare che l’avviamento
sia completo prima di toccare la tastiera.
Quando compare il desktop il computer è pronto per essere usato.
Come spegnere il computer
Spegnere il computer è un’operazione molto delicata: infatti è uno dei momenti nei quali è più
facile danneggiare il computer e perdere dati. Bisogna fare poche operazioni ma nel modo corretto.
Per spegnere il computer bisogna fare quindi attenzione. Innanzi tutto, il computer si spegne usando
la funzione “Chiudi sessione” del menù Start e poi la voce “Arresta il sistema” della finestra che
compare.
22
Nei computer recenti, basta selezionare “Arresta il sistema”: il computer si spegne da solo.
Nei computer meno recenti, dopo aver scelto di spegnere il computer, compare una finestra che
dice di spegnere l’interruttore.
IMPORTANTE: mai e in nessun caso si può spegnere il computer staccando la spina o spegnendo
l’interruttore senza aspettare le istruzioni del computer. Infatti si potrebbe danneggiare il disco
fisso, perdendo i dati memorizzati.
Disegnare con il Computer (e diventare bravi con il mouse)
)
Usiamo il programma PAINT: apriamolo con 4 clic
1
23
Aperto il programma, apparirà la seguente finestra:
24
Proviamo a disegnare e colorare:
• Per fare una linea, fai clic sulla matita
• ora sposta il puntatore verso il centro dello schermo e poi tieni premuto il tasto sinistro del
mouse
• tenendo premuto il tasto sinistro, sposta il mouse fino al punto dove vuoi che finisca la linea.
• Più o meno così:
•
ora, seguendo gli stessi passi, prova a disegnare qualcosa di simile ai segni qui sotto
25
•
abbiamo finito. Chiudi il programma: apparirà una finestra con il seguente messaggio
•
devi fare clic sul bottone “No”, così che il programma si chiuda senza registrare il disegno
che hai realizzato
ora apri di nuovo il programma Paint e realizza un disegno a tua fantasia usando la matita e i
colori
•
26
Word 1: primi passi
Il programma Word permette di scrivere e stampare testi, cioè lettere, appunti, curriculum, offerte
commerciali ecc.
Il principale vantaggio di un programma di scrittura (detto anche “di elaborazione testi”) è che
permette di scrivere un documento che si presenta bene - con caratteri di diversi tipo e dimensione e che può includere anche elementi come tabelle, immagini e grafici.
Inoltre il programma di scrittura permette di stampare, correggere e riutilizzare testi già scritti.
Il programma di scrittura è il programma più usato sul computer. Quando si sa usare bene un
programma di scrittura, si riesce a scrivere molto meglio e molto più velocemente. Il programma di
scrittura aiuta a scrivere meglio anche rispetto all’ortografia: infatti ci sono funzioni che mentre
scrivi evidenziano le parole scritte male, le ripetizioni ecc.
Infine il programma di scrittura permette di rendere automatiche alcune operazioni, come per
esempio mettere nome e indirizzo dei destinatari di una circolare, partendo da una lettera e da una
tabella con nomi e indirizzi.
Ci sono molti programmi di scrittura: Word, Open Office, Star Office, Wordperfect e altri. Il più
utilizzato è Word.
Apriamo il programma Word con tre clic:
1. Un clic sul bottone “Start” della barra di Windows
2. nel menù che compare, un clic sulla voce Programmi
3. e ora un clic sulla voce Word
Dopo qualche secondo apparirà la finestra di lavoro di Word.
27
L’INTERFACCIA DI WORD
28
A: Barra del menù: si trova nella parte superiore dello schermo e contiene le voci dei menu
principali: File, Modifica, Visualizza ecc.
I menù offrono strumenti e opzioni per scrivere un testo.
Per leggere il contenuto del menù, basta fare clic sulla parola che lo rappresenta: File, Modifica ecc.
B: Barra degli strumenti: è una barra che contiene bottoni che permettono di fare azioni particolari,
come copiare una porzione di testo o mettere in grassetto una parola.
Quando il puntatore passa su uno di questi bottoni, compare una breve descrizione delle funzioni
che svolge.
Ci sono molte barre degli strumenti e possono comparire sotto la barra del menù e in fondo alla
schermata del programma.
C: Area di lavoro: è un’area bianca nella quale puoi scrivere usando la tastiera.
Le funzioni principali di Word si possono attivare direttamente con il mouse facendo clic sui
bottoni nelle barre degli strumenti.
Nella figura seguente sono descritti i bottoni principali
Prova a scrivere il tuo nome nella finestra di lavoro.
29
Word 2: scriviamo un testo
Apri il programma Word: puoi farlo dal menu Start, poi
Programmi, poi Microsoft Word.
Se sul desktop è presente l’icona di Word, puoi aprire il programma anche facendo doppio clic
sull’icona di Word.
Cominciamo subito a scrivere un testo.
Per prima cosa guarda la tastiera. Oltre ai tasti delle lettere e dei numeri, useremo anche il tasto
“Invio” (su alcune tastiere “Enter” o anche il simbolo del tasto nella figura qui
accanto) e il
tasto “Maius.”, che su alcune tastiere può essere “Shift” o anche il simbolo
Scrivi il seguente testo rispettando le maiuscole e le minuscole:
Invito
Contiamo sulla sua collaborazione per la festa di fine anno (data da definirsi).
Potrà contribuire alle attività svolte dal Centro Anziani nei modi seguenti:
Preparando uno spettacolo
Lavorando nei locali del Centro
Sorvegliando l’entrata
La aspettiamo al Centro Sociale Anziani, nel parco “2 Giugno”
30
Salva il documento nel desktop con il nome “Invito”. Ecco i passi per salvare il documento:
1.
2.
3.
4.
Clic sulla voce “File” della barra del menù
Sposta in basso il puntatore fino alla voce “Salva come” e fai clic
Apparirà la finestra di dialogo per salvare
Ora scrivi il nome del documento nell’area di scrittura accanto alla voce “Nome del file”.
31
5. Infine fai clic sul bottone “Salva”
6. Ora chiudi il programma facendo clic sulla “X” in alto a destra.
Se il documento è stato salvato, sarà visibile sul desktop. Se invece non è stato salvato, apparirà la
finestra di dialogo.
Per salvare fai clic su “Sì”e segui i passi descritti in precedenza.
Word 3: lavoriamo sul testo
Apri il documento “Invito” che hai salvato sul desktop:
Menu File - Apri.
Ora impariamo a selezionare un testo:
• Sposta il puntatore all’inizio della lettera, parola o frase che intendi selezionare e fai clic
• Premi il bottone sinistro del mouse e tenendolo premuto sposta il mouse fino a vedere
selezionato il testo che ti interessa. Nell’esempio, seleziona il testo “Invito”
Invito
32
•
•
•
Il testo selezionato di solito ha i colori invertiti: se normalmente i caratteri sono neri su
sfondo bianco, nel testo selezionato i caratteri sono bianchi su fondo nero.
Per annullare la selezione basta fare clic in un punto qualsiasi in bianco dell’area di scrittura
Seleziona ora un intero paragrafo del testo
Selezionare una parola, frase, paragrafo o l’intero testo è molto utile, perché permette di fare alcune
operazioni solo sul testo selezionato usando i bottoni della barra degli strumenti o con altri metodi.
Sul testo evidenziato si possono fare operazioni come: mettere in corsivo, cambiare carattere,
spostare in un altro punto del testo o in un altro documento ecc.
33
Ora usiamo il testo selezionato e lo modifichiamo:
• Seleziona “Invito” e mettilo in corsivo grassetto facendo clic sui bottoni G e C
•
Seleziona il primo paragrafo dell’invito, cambia il tipo di carattere e il corpo (la
dimensione), facendo clic sui seguenti bottoni nella barra degli strumenti
fine
(data da definirsi).
•
seleziona l’ultima frase dell’invito e allineala a destra facendo clic sul bottone.
34
•
Dopo aver realizzato questi esercizi, chiudi il documento facendo clic sulla X. Apparirà la
seguente finestra di dialogo:
•
Fai clic sul bottone NO.
Word 4: formattiamo il testo
Formattare un testo vuol dire impostare il tipo di carattere, l’allineamento ecc.
Le formattazioni più importanti, come il tipo del carattere, la dimensione del carattere,
l’allineamento, il grassetto ecc. si impostano selezionando una parte di testo. Per selezionare una
parte di testo (una parola, un paragrafo o una pagina) su usa il mouse come descritto nella scheda
Word 3.
Prendiamo il documento “Invito” che hai salvato (vedi la scheda Word 2) e sistemiamo la
formattazione:
•
•
Apri il documento “invito”
Seleziona i testi e applica i cambiamenti indicati in verde:
35
Dopo aver applicato le formattazioni indicate, il testo dovrebbe apparire nel modo seguente:
Ora fai tu altri cambiamenti usando anche altre funzioni del programma, come il colore delle lettere,
il colore di sfondo e il carattere sottolineato.
Prova a ottenere un risultato simile a quello mostrato qui sotto:
36
15. Giocare con il computer
37
Gmail di Google
Per ottenere una mail del tipo [email protected], dovrai registrare un account Google, con il
quale potrai accedere a moltissimi altri servizi gratuiti; come ad esempio blogger.com (per la
creazione di blog) e picasa.google.com (per la creazione di album fotografici online).
CREARE UN ACCOUNT GOOGLE
Per ottenere una casella di posta elettronica Gmail,
1 - collegati al link www.google.it
2 - clicca sulla voce “Gmail” posta in alto
3 - clicca su “Crea account”
4 - inserisci il tuo Nome e Cognome negli apposti campi
5 - nella casella “Nome di accesso desiderato” scegli il nome da dare alla tua futura email che se
vorrai (e se disponibile) potrà coincidere con il tuo nome e cognome, seguito ovviamente da
@gmail.com
6 - clicca su “Verifica disponibilità”
Un avviso di colore rosso ti segnalerà che il nome non è disponibile e ti proporrà delle alternative.
Un avviso di colore blu ti segnalerà che il nome scelto è disponibile.
6a - Inserisci un nuovo nome o clicca sulle opzioni proposte nel primo caso e ri-verifica la sua
disponibilità.
7 – Scegli una password digitandola sull'apposita casella
8 – e ripetila nella casella sottostante
38
Per motivi di sicurezza i caratteri della password vengono nascosti, al loro posto vedrai solo dei
pallini neri.
9 – dal menu a discesa “Domanda di sicurezza” Scegli una domanda tra quelle proposte,
oppure personalizzane una tu (questa impostazione ti servirà solo nel caso in cui dimenticherai la
password)
10 – digita la risposta relativa alla domanda scelta
11 – digita una email secondaria, ovvero, se hai già una email, digitala qui, oppure lascia vuoto
questo campo
12 – scegli la località, se necessario
13 – digita i caratteri difficili da leggere, nella casella sottostante ad essi
14 – leggi e accetta cliccando sulla casella di controllo i termini del servizio gratuito
15 – clicca sul pulsante “Accetto. Crea il mio Account.”
SE LA REGISTRAZIONE FALLISCE
Se la registrazione fallisce, molto probabilmente hai inserito un dato inesatto o non hai completato
tutti i dati obbligatori richiesti.
Poni attenzione ai messaggi scritti in rosso e inserisci o re-inserisci i dati richiesti.
Al termine,
- spunta la casella di controllo per approvare gli articoli descritti, e
- clicca sul pulsante “Accetto. Crea il mio account.”
Se risulta errato anche un solo dato, come ad esempio la verifica della parola antispam, per
sicurezza il sistema richiede ogni volta la password desiderata.
SE LA REGISTRAZIONE AVVIENE CON SUCCESSO
Se la registrazione avviene con successo, apparirà il messaggio: “Complimenti! ...”
Per iniziare subito ad usare Gmail,
- clicca sul pulsante “Vai al mio account”.
ACCEDERE ALLA POSTA ELETTRONICA GMAIL
Ora che hai creato il tuo account Google, per accedere alla tua posta elettronica Gmail,
1 - collegati al link www.google.it
2 - clicca sulla voce “Gmail” posta in alto.
39
Se precedentemente ti sei scollegato,
3a – digita nelle apposite caselle, il tuo nome utente (nel mio caso digito crestanigianni)
3b – e la password precedentemente scelta.
4 - Alla richiesta, “vuoi memorizzare la password”
4a – clicca su “No” se ti colleghi su un PC pubblico o se altri avranno in seguito accesso allo
stesso computer
4b – clicca su “Si” se solo tu hai accesso al computer in uso.
In quest'ultimo caso, la prossima volta che ti connetterai a Gmail, i campi “nome utente” e
password, saranno già precompilati.
5 – Clicca dunque, sul pulsante “Accedi”.
LEGGERE INFORMAZIONI SU COME USARE GMAIL
Per avere informazioni complete sull'uso di Gmail,
- clicca sul menu “Guida” posto in alto a destra
- e scegli le voci che più ti interessano dall'elenco proposto.
40
USCIRE DALLA GESTIONE DI GMAIL
È consigliabile, al fine di preservare la propria privacy, uscire dalla gestione del proprio account di
posta elettronica, NON chiudendo semplicemente la finestra con il comando chiudi, ma
- cliccando prima, sulla voce “Esci” posta in alto a destra.
LA POSTA IN ARRIVO
Nella prima interfaccia di Gmail, ti viene mostrato in prima piano la Posta in Arrivo, ovvero
l'elenco delle email ricevute. Appena registrato vedrai solo quelle che ti vengono inviate dal “Team
di Gmail”. Sono delle email di carattere informativo inviate automaticamente dall'amministrazione
Gmail.
Ogni riga corrisponde ad un messaggio email.
- Sulla prima colonna è indicato il mittente (chi ha inviato l'email); nell'esempio “Il Team Gmail”;
- sulla seconda colonna è indicato l'oggetto (titolo) dell'email;
- sulla terza colonna è indicato l'orario (o il giorno) in cui è stato spedito il messaggio email.
Le email non ancora lette sono contrassegnate dai caratteri in grassetto e il loro numero lo puoi
vedere a destra della voce “Posta in arrivo” (in alto a sinistra).
LEGGERE LE EMAIL
Per leggere una email,
- clicca sopra la riga corrispondente.
L'elenco dei messaggi viene “nascosto” e al loro posto vedrai il messaggio contenuto nell'email che
hai appena cliccato.
Per rivedere l'elenco iniziale,
- clicca sulla voce “Posta in arrivo”.
Come noterai, il numero tra parentesi è diminuito di una unità e corrisponde all'email non ancora
lette. Dall'elenco noterai inoltre che l'email aperta non è evidenziata in grassetto.
41
RISPONDERE AD UNA EMAIL RICEVUTA
Per rispondere alla email ricevuta,
1 - apri l'email a cui vuoi rispondere (con un clic) dall'elenco della “Posta in arrivo”
2 - clicca sul pulsante “Rispondi” (posto in alto o in basso, indifferentemente)
Più sotto, verrà aperta una nuova finestrella con copiato il testo dell'email ricevuta.
Chi riceverà la tua email potrà così capire subito a quale email si riferisce la tua risposta.
Se desideri puoi cancellare il testo copiato automaticamente nella risposta:
- premi i tasti [CTRL]+[A] per selezionare tutto
- premi i tasti [CANC] per cancellare (oppure inizia subito a digitare la risposta)
3 - digita pure la risposta nella parte alta, (lasciando sotto l'eventuale testo copiato).
Puoi ravvivare il tuo messaggio,
- seleziona la parte del testo che vuoi formattare e,
- clicca sul pulsante [B] per metterlo in grassetto
- clicca sul pulsante [I] per metterlo in corsivo
- clicca sul pulsante [U] per metterlo in sottolineato
- clicca sul pulsante [F] per dargli un formato diverso
- clicca sul pulsante [TT] per dimensionarlo
- clicca sugli altri due pulsanti [T] per colorarlo e colorarne lo sfondo.
Per inserire una emoticon (ovvero una piccola immagine)
- clicca sul pulsante a forma di faccina e dalla tavolozza che viene aperta,
- clicca sulle emoticon che vuoi inserire (anche più d'una)
- clicca sull'ultima icona posta in basso, per aprire le emoticon arrotondate
- riclicca sul pulsante iniziale a forma di faccina per chiudere la tavolozza delle emoticon.
42
4 – clicca sul pulsante “Invia” (posto in alto o indifferentemente su quello posto in basso)
Verrà così spedita la risposta da te creata.
5 – clicca su “Posta in Arrivo” per visualizzare la finestra iniziale di Gmail.
SCRIVERE ED INVIARE UN MESSAGGIO
Per scrivere un messaggio email con Gmail,
1 – clicca sulla voce "Scrivi messaggio"
2 – nella casella "A:" digita l'esatto indirizzo di posta elettronica a cui vuoi inviare l'email
Ad esempio, digita [email protected]
3 – nella casella "Oggetto" digita un titolo che riassume il contenuto del messaggio
Ad esempio, digita Saluti dal web.
4 - Nel corpo del messaggio (nel grosso riquadro vuoto) digita il contenuto del messaggio
Ad esempio, digita Tantissimi saluti da una persona che sta scoprendo
come usare la posta elettronica. Ciao da tuonome.
5 – se desideri, formatta il testo e abbelliscilo con qualche emoticon
6 – clicca sul pulsante "Invia" (posto sopra o sotto il messaggio).
SALVARE I MESSAGGI NELLA CARTELLA BOZZE
Nel caso il messaggio da inviare non è ancora pronto o vuoi rimandare l'invio in un secondo
momento,
- clicca sul pulsante "Salva adesso"
Se non vedi il pulsante "Salva adesso" significa che il messaggio è già stato salvato
automaticamente e al suo posto vedrai il pulsante "Salvato" (inattivo).
Per recuperare un messaggio salvato,
1 - clicca sulla voce "Bozze"
43
Verrà visualizzato l'elenco delle Bozze, ovvero dei messaggi creati ma non ancora inviati.
2 - clicca sulla riga corrispondente alla Bozza desiderata.
Completa il messaggio precedentemente creato e
- clicca su "Invia" per inviarlo al destinatario, oppure
- clicca su "Salva adesso" per mantenerlo nella cartella Bozze.
COME VEDERE I MESSAGGI INVIATI
Per rileggere i messaggi email che hai inviato,
1 - clicca sulla voce "Posta Inviata"
Verrà visualizzato l'elenco di tutti i messaggi da te inviati.
2 - clicca sulla riga corrispondente al messaggio che vuoi leggere
3a – clicca su "Posta inviata" per tornare a vedere l'elenco, oppure
3b – clicca sulle voci "Nuovi" o "Vecchi" (posti in alto a destra) per visualizzare rispettivamente il
messaggio precedente o seguente.
COME TORNARE A VISUALIZZARE LA PRIMA PAGINA DI GMAIL
Per tornare a vedere la prima pagina di Gmail,
- clicca su "Posta in Arrivo", oppure
- clicca sul logo Gmail.
ARCHIVIARE
Quando i messaggi della tua posta elettronica aumenteranno sarà molto utile archiviarli per
mantenere più ordine.
Per archiviare,
1 - dopo aver aperto e letto il messaggio,
2 - clicca sul pulsante "Archivia".
Oppure,
1a – dopo aver cliccato su "Posta in arrivo"
2a – seleziona con un clic le caselle di controllo, dei messaggi da archiviare
44
3a – clicca sul pulsante "Archivia".
COME TROVARE I MESSAGGI ARCHIVIATI
I messaggi archiviati non saranno più visibili nella "Posta in Arrivo".
Per visualizzare i messaggi archiviati,
- clicca sulla voce "Altro", e
- dal menu apparso, clicca su "Tutti i messaggi".
Verrà visualizzato l'elenco di tutti i messaggi, compresi quelli giacenti nella "Posta in Arrivo" e
nella "Posta inviata".
I MESSAGGI SPECIALI
Se desideri evidenziare alcuni messaggi perché li ritieni più importanti di altri,
1 - dopo aver aperto il messaggio (ma non necessariamente),
2 - clicca sulla icona a forma di stella vuota.
La stella verrà colorata di giallo e quindi inserita tra i messaggi "Speciali".
Ogniqualvolta vorrai visualizzare tutti messaggi segnati con la stellina gialla.
- dalla colonna sinistra, clicca sulla voce "Speciali".
45
GMAIL OFFRE UNO SPAZIO GRATUITO DI OLTRE 7000 MB
Il servizio Gmail ti offre oltre 7 GB (7000 Megabyte) di spazio, dove poter gestire e archiviare tutti
i tuoi messaggi. Per saper quanto spazio hai occupato finora e quanto te ne rimane,
- osserva in fondo alla pagina; vedrai un messaggio del tipo:
Stai utilizzando 0 MB (0%) dei 7406 MB disponibili. Ebbene, uno spazio così enorme ti permette
di tenere tutti i messaggi ricevuti ed inviati senza cancellare nulla.
LA POTENTE FUNZIONE CERCA DI GMAIL
Ma quando i messaggi saranno 100, 1000 o 10000, come farai a trovarne uno in particolare ?
Niente paura! In Gmail c'è una efficientissima funzione di ricerca che in pochissimi secondi riesce a
trovare qualsiasi email specifica.
1 – Clicca all'interno della casella "Cerca" posta in alto
2 – digita una parola chiave che presumi sia contenuta nel messaggio che stai cercando
3a – premi il tasto [INVIO] da tastiera
3b – o clicca sul pulsante "Cerca nella posta"
Verrà visualizzato un elenco di messaggi filtrati che contengono la parola chiave immessa.
4 – individua il messaggio cercato e cliccaci sopra per aprirlo
Per rivedere l'elenco dei messaggi filtrati,
5 – clicca sulla voce "Torna a Risultati di ricerca"
Se l'elenco dei messaggi è superiore a 20, verrà visualizzato un messaggio (posto in alto e in basso a
destra) del tipo:
1 - 20 di circa 90 Vecchi >
oppure,
1 - 20 di centinaia Vecchi >
per visualizzare i messaggi successivi,
6 - clicca sulla voce "Vecchi", e così via.
46
COSA SONO GLI ALLEGATI
Oltre a contenere del testo, una email può contenere un allegato. Un allegato è un qualsiasi tipo di
file: un documento, un foglio elettronico, un'immagine, una foto, un file compresso, un programma,
eccetera.
COME SCARICARE E APRIRE GLI ALLEGATI
Una icona a forma di clip (graffetta), tra l'elenco della Posta, sta ad indicare che all'interno di
quel messaggio c'è un allegato.
Per accedere e scaricare l'allegato,
1 - apri con un clic il messaggio con la clip
In fondo al messaggio troverai l'allegato o gli allegati.
2 - clicca su "Scarica", per salvarne una copia sul tuo computer
3 – clicca su "Salva"
4 – scegli la cartella dove salvare l'allegato
5 – clicca su "Salva"
Al termine,
6a - clicca sul pulsante "Apri", per aprire il file scaricato
oppure,
6b - clicca sul pulsante "Apri cartella", per vedere il contenuto della cartella in cui hai scaricato il
file
oppure,
6c - clicca sul pulsante "Chiudi".
VISUALIZZARE GLI ALLEGATI SENZA SCARICARLI
Su Gmail, alcuni tipi di allegati possono essere visualizzati senza essere scaricati nel proprio PC.
Altri ancora, come ad esempio le immagini, sono visibili all'interno della stessa email.
Per visualizzare gli allegati senza scaricarli,
- clicca sulla voce "Visualizza".
Se la voce Visualizza non è presente, significa che l'allegato non può essere visualizzato online, e
dovrai quindi procedere a scaricarlo per aprirlo.
47
COME INVIARE UN ALLEGATO
Per inviare un allegato (ad esempio una foto),
1 - clicca su "Scrivi messaggio"
Nel campo destinatario,
2 – digita l'indirizzo di posta elettronica del destinatario
Ad esempio digita [email protected]
Nel campo oggetto,
3 – digita l'oggetto del messaggio
Aad esempio digita Invio fotografia.
Nel corpo del messaggi,
4 – digita il testo che accompagnerà l'allegato
Ad esempio, digita Ti invio in allegato le foto che ieri mi hai
gentilmente richiesto. Ciao da Paperoga.
5 – clicca sulla voce "Allega un file" posta appena sotto l'Oggetto del messaggio.
6a – dalla finestra apertasi, scegli la cartella dove si trova il file da allegare
6b - fai un doppio clic sulle varie cartelle fino ad arrivare su quella cercata
Se stai allegando un'immagine, per vederne l'anteprima,
6c – clicca sull'ultima icona in alto a destra
6d – e dal menu a discesa scegli la voce "Icone medie" o "Icone grandi"
7 – fai un doppio clic sull'immagine (o file) da allegare.
Apparirà una barra di caricamento in progressione e al termine verrà visualizzato il nome del file
con una casella di controllo spuntata, ad indicare che l'allegato è pronto per essere inviato.
Se togli il segno di spunta, il file non verrà inviato.
Se desideri puoi allegare altri file,
8 – clicca su "Allega un altro file" ed esegui lo stesso procedimento
9 - al termine clicca sul pulsante "Invia".
INVIARE PIÙ ALLEGATI IN MODO VELOCE
Per caricare gli allegati ai messaggi, in modo più veloce,
1 - dopo aver cliccato su "Allega file"
2 - e selezionato la cartella dei file da allegare,
3 - premi e tieni premuto il tasto [CTRL]
4 - e clicca sui file che desideri caricare
5 - rilascia il tasto [CTRL]
48
6 - clicca sul pulsante "Apri".
Tieni presente che con Gmail puoi inviare (e ricevere) messaggi di dimensioni fino a 25 megabyte
(MB).
Ma non basta! Dovrai inoltre informarti quali dimensioni accetta, chi riceve i tuoi allegati. Se ad
esempio il destinatario del tuo messaggio ha un indirizzo di posta elettronica del tipo
[email protected] , potrai inviargli allegati di dimensione massima di 1MB in totale. Anche per
questo motivo è sempre consigliabile, spedire allegati compressi, riducendo così le dimensioni, i
tempi di caricamento e di ricezione.
CONTATTI MEMORIZZATI IN AUTOMATICO
Quando invii o rispondi ad un messaggio con Gmail, automaticamente l'indirizzo di posta
elettronica del destinatario viene memorizzato nella cartella Contatti di Gmail.
I contatti sono l'elenco degli indirizzi di posta elettronica che potrai in seguito arricchire con altre
informazioni (nome, cognome, indirizzo, telefono, eccetera).
INVIARE MESSAGGI AI CONTATTI
Per inviare in modo veloce un messaggio ad un contatto già memorizzato,
1 – clicca su "Scrivi messaggio"
2 – clicca sulla A: posto sotto il pulsante "Invia"
3 – dalla finestra apertasi, clicca sul contatto, o su più contatti desiderati
Se i contatti sono molti, puoi usufruire della casella "Cerca" e del menu a discesa sottostante.
4 – clicca sul pulsante "Completato" (posto più in basso) per confermare.
49
ORGANIZZARE I PROPRI CONTATTI
Se desideri aggiungere informazioni ai propri contatti e organizzarli,
1 – clicca sulla voce "Contatti", posta nella colonna sinistra
2 – clicca su "Tutti i contatti"
3 – clicca sul contatto che vuoi modificare
4 – clicca sul pulsante "Modifica"
5 – inserisci o modifica le informazioni
6 – clicca sul pulsante "Salva" per confermare le modifiche.
50
PICASA
PICASA3 è un programma gratuito, dove puoi organizzare nel migliore dei modi le tue foto digitali.
Ti permette di modificare le tue più belle immagini e di trasformarle in presentazioni, filmati e
screensaver.
SCARICARE IL PROGRAMMA
Per scaricare il programma,
1 - Collegati al link http://picasa.google.com/
2 - clicca sul pulsante Scarica Picasa
3 - clicca su Salva file
4 - clicca su Salva per salvare il file sul tuo PC.
INSTALLARE IL PROGRAMMA
Il programma ora, deve essere installato.
1 - Apri la cartella dove hai salvato il file del programma
2 - fai doppio clic sul file picasa3-setup
3 - clicca su Esegui
51
4 - clicca su Accetto
5 - clicca su Installa
6 - clicca su Fine.
PRIMO AVVIO
Al primo avvio, Picasa ti chiede se vuoi eseguire la scansione completa del tuo computer, oppure
solo la scansione delle cartelle "Documenti, Immagini e Desktop.
Se le tue foto sono memorizzate anche in altre cartelle oltre a quelle sopracitate,
1a - lascia attiva la prima opzione.
Mentre se le immagini che vuoi catalogare sono solo all'interno delle cartelle "Documenti,
Immagini e Desktop",
1b - clicca sull'opzione Esegui la scansione solo di Documenti, Immagini e Desktop.
In seguito potrai sempre scegliere in quali cartelle Picasa dovrà attingere per visualizzare le
immagini. Tieni presente che la ricerca delle immagini non sposta o copia i file in nuove cartelle.
Tutte
le
immagini
rimangono
dove
sono
!
2 - clicca sul pulsante Continua
3 - clicca su Fine e attendi la scansione delle immagini.
LA LIBRERIA
Nell'interfaccia principale (chiamata Libreria), al centro, vedi un'anteprima
delle immagini. Per vedere una panoramica più ampia,
- trascina a sinistra la maniglia che si trova in basso a destra.
52
Le anteprime delle immagini si rimpiccioliscono permettendoti di vederne di più.
Per scorrere le immagini,
- usa la rotellina del mouse
oppure
- usa la barra di scorrimento verticale che si trova all'estrema destra.
oppure
- fai un clic sulle cartelle che vedi sulla barra laterale sinistra, anch'essa dotata di una barra di
scorrimento.
VISUALIZARE A TUTTO SCHERMO
Per vedere le foto una ad una a tutto schermo,
1 - fai doppio clic su una foto
2 - clicca sul pulsante centrale in alto Riproduci.
Potrai ora scorrere tutte le immagini della cartella in visualizzazione
- muovi il mouse in modo da far apparire la barra orizzontale a fondo schermo
- clicca sul pulsante centrale per avviare la riproduzione delle immagini
53
intera:
oppure
- clicca più volte sulle frecce destra o sinistra per scorrerle manualmente.
Per vedere i particolari ingranditi,
- sempre dalla barra a fondo schermo, sposta la maniglia dello zoom.
Automaticamente appare anche una piccola anteprima sulla destra, dalla quale potrai trascinare il
riquadro più chiaro per spostare il punto di osservazione dell'immagine ingrandita.
Oppure puoi trascinare con il mouse direttamente sullo schermo centrale.
In questo tipo di visualizzazione se necessario, puoi ruotare l'immagine con gli appositi pulsanti.
Se l'immagine ti piace puoi aggiungerla tra i preferiti cliccando sulla stella che diventerà gialla.
Per toglierla tra i preferiti riclicca sulla stella.
Per personalizzare la riproduzione,
1 - clicca sul menu a discesa per scegliere il tipo di transizione (ovvero l'effetto che deve avere
quando viene visualizzata l'immagine successiva)
2 - clicca sui pulsanti + o – per incrementare o diminuire il tempo di visualizzazione.
Per tornare a visualizzare l'interfaccia di base,
1 - clicca su pulsante Esci.
54
2 - clicca Torna alla libreria (in alto a sinistra).
Un altro modo per avviare la presentazione a schermo intero consiste nel,
- cliccare sul triangolino verde posto sotto ogni cartella.
COLLEGARE LA FOTOCAMERA
PICASA 3 semplifica anche l'importazione delle foto da
fotografica digitale. Se ne possiedi una,
macchina
1a - collegala alla porta USB del PC
oppure
1b - inserisci la scheda di memoria nell'apposito alloggiamento.
Automaticamente apparirà una finestra di dialogo (per sistemi operativi XP o Vista), che ti proporrà
di copiare e visualizzare le immagini sul computer, utilizzando Picasa.
2 - clicca su OK.
Il sistema avvierà l'acquisizione automatica delle foto.
Sulla sinistra vedrai le miniature delle immagini e sulla destra un'anteprima.
Usa i pulsanti in basso a destra per scorrere le immagini e
se necessario clicca sui pulsanti ruota a sinistra o ruota a destra per raddrizzarle.
55
COPIARE LE IMMAGINI NEL COMPUTER
Per copiare tutte le foto nel PC,
1a - clicca sul pulsante Importa tutti.
Oppure, per copiare una numero limitato delle immagini,
1b - seleziona nella parte sinistra le foto in miniatura da copiare usando il mouse ed il tasto
[CTRL]
2 - clicca sul pulsante importa selezione
Verrà aperta la finestra di dialogo "Fine importazione".
3 - Dà un nome alla cartella che identifichi il contesto in cui sono state fatte le fotografie,
4 - scegli con Sfoglia la posizione dove verranno salvate le immagini
5 - compila se vuoi le caselle sottostanti
6 - scegli una delle 3 opzioni riguardanti la cancellazione o meno della memoria della fotocamera
ATTENZIONE ALLA SCELTA – nel dubbio scegli "Non intervenire"
7 - clicca su Fine.
56
Se hai importato solo una parte delle foto (ad esempio, per catalogarle su diverse cartelle);
per importare altre foto dalla scheda di memoria o fotocamera,
8 - clicca sul pulsante Importa (posto in alto a sinistra)
9 - e procedi come da punto 1.
MODIFICARE IMMAGINI
Con Picasa è possibile migliorare le foto usando degli strumenti di modifica offerti dal programma,
in modo facile ed intuitivo.
IMMAGINE CAPOVOLTA O RUOTATA
Se l'immagine è capovolta o ruotata di 90 gradi,
1 - seleziona l'immagine con un clic
2 - clicca sul pulsante ruota in senso orario o ruota a sinistra.
CORREGGERE GLI OCCHI ROSSI
Un punto di forza del programma Picasa è la "correzione degli occhi rossi".
Per correggere il fastidioso difetto delle foto con occhi rossi,
1 - fai doppio clic sull'immagine.
L'immagine viene visualizzata in primo piano e sulla sinistra si aprirà la barra verticale con tre
schede : Correz.di base – Correzione - Effetti.
2 - Dalla scheda "Correz.di base", clicca sul comando Occhi Rossi.
Il programma tenterà di individuare automaticamente le zone da correggere, selezionandole con dei
quadratini verdi.
3a - clicca su Applica se l'applicazione ha individuato tutti gli occhi rossi
3b - clicca sopra i quadratini verdi per toglierli, se non è quella la zona da correggere
3c - seleziona le zone degli "occhi rossi" che il programma non ha individuato, (clicca tieni
premuto e trascina fino a formare un quadratino).
4 - al termine clicca su Applica.
57
RITAGLIARE E RADDRIZZARE
Se desideri ritagliare l'immagine,
1 - clicca sul comando Ritaglia
2a - seleziona sulla foto l'area da ritagliare (clicca e trascina)
oppure,
2b - scegli dal menu a discesa il formato del ritaglio (per sviluppo foto, copertine CD eccetera)
3 - dall'immagine, sposta la l'area selezionata trascinandola
4 - al termine clicca su Applica.
Per raddrizzare l'immagine,
1 - clicca su Raddrizza
58
2 - sposta la maniglia (che si trova sotto l'immagine) a destra o a sinistra
3 - clicca su Applica per apportare le modifiche (o Annulla in caso contrario).
RITOCCARE
Altra caratteristica utilissima è il fotoritocco.
Per correggere qualche difetto o per eseguire dei semplici ritocchi,
1 - clicca su Ritocco
2 - scegli la dimensione del pennello spostando a destra o a sinistra la relativa maniglia
3 - se necessario esegui lo zoom (anche da rotellina)
4 - clicca sulla parte da correggere
5 - porta il puntatore in una qualsiasi zona, dove attingere il colore.
La zona da correggere verrà colorata degli stessi colori in cui è posato il puntatore.
59
6 - Clicca quando vedrai che il risultato ti aggrada.
7 - Ripeti l'operazione dal punto 4 per tutti gli altri punti da ritoccare.
8 – clicca su Applica per confermare le modifiche.
Nell'esempio, un ciclista è stato cancellato!
INSERIRE DEL TESTO NELLE FOTO
Per inserire del testo,
1 - clicca su Testo
2 - dal menu a discesa scegli il tipo di carattere e la dimensione
3 - scegli lo Stile e l'Allineamento cliccando sui pulsanti appositi
4 - scegli il colore interno e il bordo cliccando sui relativi pulsanti a forma di cerchietto
5 - imposta la trasparenza del testo spostando la maniglia a destra o sinistra
6 - porta il puntatore sulla foto e clicca sul punto in cui vuoi inserire il testo (che potrai in seguito
spostare)
7 - digita il testo desiderato
8 - clicca su Applica.
Per inclinare il testo o cambiare le dimensioni in modo veloce,
1 - clicca sul testo inserito nell'immagine
2 - porta il puntatore sopra il cerchietto posto a destra (il puntatore si trasforma in una mano)
60
3 - clicca e tieni premuto
4 - sposta a destra per ingrandire o a sinistra per diminuire la dimensione
5 - sposta in alto o in basso per inclinare la scritta
6 - clicca su Applica per terminare.
CREARE COLLAGE DI FOTO
Nelle finestra principale, sotto ogni cartella oltre al pulsante "Riproduci Slideshow a schermo
intero", ci sono altri interessantissimi strumenti. Il pulsante Crea collage foto, ti permette di creare
appunto un collage di foto di tutte le immagini di quella cartella.
1 - Clicca sul pulsante Crea collage foto per avviare l'applicazione
2 - dal menu a discesa in alto a sinistra, scegli il tipo di collage
3 - e sempre dalla barra verticale sinistra scegli le varie opzioni per personalizzare il collage.
Nella finestra centrale vedrai un'anteprima del lavoro svolto
61
Potrai inoltre rimuovere alcune immagini dal collage, impostare come sfondo una determinata foto,
mescolare il collage o le immagini, utilizzando i pulsanti che si trovano sopra e sotto la finestra
centrale.
3b – seleziona un'immagine con un clic e clicca su "Rimuovi" o "Imposta come sfondo"
4 - al termine Clicca su Crea Collage.
Le immagini create con il Collage verranno automaticamente inserite nella cartella "Collage".
Per accedere a tutti i tuoi collage,
1 - dopo essere tornato/a nella libreria principale (clicca su Torna alla libreria, se necessario)
2 - dalla barra laterale sinistra, fai doppio clic su Progetti
3 - clicca su Collage.
CREARE FILMATI
Un'altra fantastica caratteristica di Picasa3 è la possibilità di creare filmanti con musica di
sottofondo, utilizzando le immagini. Per creare un filmato.
1 - scegli la cartella dalla quale vuoi utilizzare le immagini
2 - clicca sul pulsante Crea presentazione filmato
Il Filmato è già pronto ! Clicca sul triangolino verde (in basso) per vedere l'anteprima.
Se il filmato è di tuo gradimento,
3 - clicca sul pulsante Crea filmato.
Partirà la creazione del filmato e una barra grigia sulla destra ti avviserà dello stato di avanzamento.
62
Tornando alla libreria, per accedere ai filmati creati:
1 - fai doppio clic sulla cartella Progetti
2 - clicca su Filmati.
Se hai un account Youtube, potrai subito caricare il filmato cliccando sull'apposito pulsante “Carica
in Youtube”.
In questo modo il tuo filmato sarà subito disponibile nel mondo del web.
Per modificare il filmato
- clicca su Modifica Filmato (se necessario)
Sulla parte bassa dello schermo si possono scorrere tutte le miniature del filmato.
Per visualizzarle una ad una,
- clicca su una miniatura e spostati con i tasti [CURSORE DESTRO] o [CURSORE SINISTRO]
Per rimuovere un'immagine dal filmato,
1 - seleziona l'immagine da eliminare con un clic
2 - clicca sulla crocetta rossa, oppure premi il tasto "CANC"
L'immagine verrà rimossa dal filmato ma non verrà cancellata dalla cartella del tuo computer.
Per spostare una fotogramma o slide,
- clicca e tieni premuto sulla miniatura, trascina a destra o sinistra e rilascia.
Per inserire un fotogramma di testo,
- clicca sul pulsante posto sopra la crocetta rossa.
63
Sulla sinistra apparirà la scheda Slide dalla quale potrai personalizzare il testo da inserire.
Dalla stessa scheda potrai modificare anche la slide iniziale e inserire del testo su qualsiasi
immagine del filmato.
INSERIRE MUSICA NEI FILMATI
Per aggiungere un sottofondo musicale,
1 - dalla scheda "Filmato" clicca su Carica...
2 - naviga nella cartella dove hai i tuoi file musicali
3 - fai un doppio clic sul file musicale scelto
4 - dal menu a discesa scegli tra le varie opzioni:
5a - scegli Tronca audio, se vuoi impostare tu il tempo di visualizzazione per immagine
5b - scegli Adatta foto ad audio, se vuoi che il termine del filmato coincida con la fine del file
musicale
5c - scegli crea loop di foto…, per personalizzare il tempo di visualizzazione dell'immagine e far
ripetere (se necessario) il file musicale.
EFFETTO TRANSIZIONE E DURATA
Per impostare lo stile di transizione (tra un'immagine e l'altra)
1 - clicca sul menu a discesa Stile transizione
2 - clicca sullo stile desiderato.
64
Potrai inoltre scegliere di:
- impostare la durata della slide spostando la relativa maniglia.
- mostrare le didascalie delle foto o meno
- ritagliare la foto o lasciare il frame intero.
Al termine clicca su Crea Filmato.
CREARE CD DI FOTO
"Crea CD regalo" è un altro utile strumento di Picasa; con il quale puoi copiare nei CD più cartelle
di immagini.
1 - Scegli la prima cartella di foto o immagini da includere nel CD
2 - clicca sull'icona Crea CD regalo
oppure,
2b – clicca sul menu "Crea" e scegli la voce "Crea Cd regalo"
3 - clicca su Aggiungi altro per aggiungere altre cartelle
4 - metti la spunta, cliccando sui quadratini, a sinistra delle cartelle
5 - digita un titolo sulla casella Nome CD
6 - inserisci un CD o DVD vuoto nell'apposito masterizzatore
7 - clicca su Masterizza disco.
65
Pubblicare nel Web e creare Album
Se hai un account google, puoi copiare le tue immagini su uno spazio web offerto da Picasa Web
Album. Le immagini possono essere divise per cartelle e puoi decidere di renderle private (solo tu e
chi tu vorrai potrà vederle) o pubbliche (visualizzabili da tutta la rete internet). Copiare le immagini
nel Web ha due importantissimi vantaggi:
- avrai una copia (backup) delle tue immagini che potrai recuperare in qualsiasi parte del globo ti
trovi;
- potrai condividere le foto con amici e parenti inviando un semplice link via email;
evitando in questo modo di trasmettere allegati troppo pesanti via email.
COPIARE E SINCRONIZZARE LE FOTO NEL WEB
Per copiare le immagini di una cartella sul web,
1 - clicca sul pulsante sincronizza con il Web (posto a destra del titolo della cartella)
2 - dalla finestra di dialogo "Sincronizza album con il web" clicca su Modifica impostazioni
3 - dal menu a discesa scegli le dimensioni (ad esempio: "Consigliate: 1600 pixel")
4 - scegli il tipo di visibilità della cartella:
- pubblico: accessibile a tutti
– non in elenco: accessibile solo tramite link cifrato
– accesso richiesto per la visualizzazione: le immagini possono essere viste solo da determinati
account gmail decisi da te
5 - spunta l'opzione Sincronizza solo foto speciali, se vuoi caricare nel web solo le immagini
speciali (contrassegnate dalla stellina)
6 - clicca su OK
7 - clicca su SI.
Verrà cosi avviata la sincronizzazione con il tuo Web Album.
- clicca sul cerchietto rotante
(posto in alto a destra) per vederne lo stato di avanzamento.
66
CREARE ALBUM
Un altra possibilità che offre Picasa3 è quella di poter creare degli album con più immagini, che si
trovano in più cartelle diverse; senza spostare o copiare le stesse dalla memoria del computer.
Per creare un album,
1 - dalla libreria (pagina principale), scorri le immagini
2 - seleziona con un clic una foto (o esegui una selezione a trascinamento di più immagini)
3 - clicca sul pulsante Conserva elementi selezionati
In basso a sinistra vedrai una miniatura delle foto selezionate.
4 - Procedi a selezionare altre foto e cliccare sul pulsante Conserva elementi selezionati.
5 - Terminata la selezione, clicca sul pulsante Aggiungi elementi selezionati ad un album
6 - dal menu a discesa clicca su Nuovo album
7 - digita a scelta il nome dell'album
8 - clicca su OK.
L'album è stato creato.
In seguito potrai aggiungere altre immagini, cliccando sul nome di questo album, dal menu a
discesa (dopo aver selezionato nuove foto).
Per visualizzare le immagini dell'album,
1 - dalla barra verticale sinistra fai doppio clic su Album
2 - clicca sul nome che hai assegnato all'album.
Potrai ora applicare all'album tutti gli utili strumenti che hai precedentemente visto per le cartelle:
- Riproduci Slideshow a schermo intero
- Crea Collage foto
- Crea presentazione Filmato
67
- Crea CD regalo
- sincronizza con il web.
IMMAGINI SPECIALI
In Picasa esiste un album predefinito chiamato "Immagini speciali".
Per aggiungere immagini a questo album,
- seleziona una o più foto e clicca sulla stellina in basso aggiungi/rimuovi da speciali.
L'immagini verrà contrassegnata da una stellina gialla.
Potrai accedere all'album "Immagini speciali" con un clic sotto la voce Album (apribile con il
doppio clic).
INCLUDERE NUOVE CARTELLE IN PICASA
Salvo configurazioni precedenti, non tutte le cartelle delle memorie del tuo computer sono incluse
nel programma PICASA. Ovvero non tutte le immagini sono visibili dal programma Picasa.
Per gestire questo tipo di configurazione,
1 - dalla barra dei menu clicca su Strumenti > Gestione Cartelle.
Le cartelle che vengono costantemente scansionate da PICASA sono contrassegnate da un icona a
forma di freccia ricurva.
Per includerne altre,
1 - scorri l'elenco, seleziona con un clic la cartella
2 - clicca sull'opzione Esegui sempre scansione
3 - clicca su OK per confermare.
Viceversa per escludere la scansione di una cartella,
1 - scorri l'elenco, seleziona con un clic la cartella
2 - clicca sull'opzione Rimuovi da Picasa
3 - clicca su OK per confermare.
68
IL SALVASCHERMO DI PICASA
Picasa ti offre la possibilità di vedere le immagini che vuoi, quando il computer è nella modalità
screensaver (salvaschermo).
Per scegliere le immagini per il tuo salvaschermo,
1 - seleziona le foto più belle,
2 - clicca sul pulsante Aggiungi elementi selezionati ad un album
3 - clicca su Salvaschermo.
Potrai vedere le immagini contrassegnate come Salvaschermo nell'omonimo Album.
Per configurare il salvaschermo,
1 - dalla barra dei menu clicca su Strumenti > Configura Salvaschermo.
2 - clicca su Impostazioni
3 - dal menu a discesa scegli l'effetto visivo
4 - scegli il tempo di cambio immagine spostando la maniglia a destra o a sinistra
5 - seleziona la casella Picasa e togli la spunta alle altre caselle
69
6 - clicca su Configura e scegli gli album
7 - clicca su OK (3 volte).
70
I MOTORI DI RICERCA
In Internet sono disponibili miliardi di pagine web.
Come puoi trovare l'informazione che stai cercando ?
Il modo più facile per trovare informazioni su internet è
consultare i motori di ricerca. Anch'essi si presentano come
pagine web.
I motori di ricerca sono dei sistemi che registrano in automatico le pagine web presenti su internet e
permettono
di
farle
trovare agli
utenti
secondo
delle chiavi
di
ricerca.
Famosi esempi di motori di ricerca sono:
www.google.it
www.yahoo.it
www.bing.com
Se vuoi consultare altri motori di ricerca clicca sul link:
www.pcdazero.it/utili_siti_motori.php
USARE I MOTORI DI RICERCA
L'uso di un motore di ricerca è assai semplice:
1 - Apri la pagina principale di un motore di ricerca, ad esempio
clicca su www.google.it
2 - digita la parola chiave sulla casella di ricerca, ad esempio digita Venezia
3 - premi il tasto [INVIO] da tastiera oppure clicca sul pulsante posto a fianco della casella di
ricerca.
Il motore creerà una pagina web dove saranno, elencati i titoli di 10 (o più) pagine web che si
trovano
nel
suo
archivio,
che
contengono
la
parola
Venezia.
Nella stessa pagina verrai anche informato/a, quante pagine sono state trovate complessivamente
(nell'esempio: 112.000.000)
Per consultare le pagine trovate:
- clicca su uno dei titoli trovati di tuo interesse
Per vedere i successivi risultati dei 122.000.000 trovati:
-
vai a fondo pagina e clicca su "Avanti" e così via per la consultazione di tutti gli altri risultati.
RAFFINARE LA RICERCA
Quando i risultati sono molti, puoi raffinare la ricerca, specificando con più parole chiave quello
che vuoi trovare. Seguendo l'esempio precedente, quando cerchi la parola Venezia, il motore di
ricerca seleziona tutte quelle pagine web che contengono la parola Venezia, sia che si tratti di
Hotel Venezia (che può trovarsi a Roma), sia che si tratti di panchina tipo Venezia
(che potrebbe avere nessuna attinenza con la città di Venezia). Pertanto se per esempio vuoi trovare
71
informazioni riguardanti solo la città di Venezia, digita sulla casella di ricerca: Venezia città e
premi invio da tastiera. Noterai che le pagine trovate sono diminuite (nell'esempio: 28.700.000
contro i 122.000.000 di prima).
Questo perché il motore di ricerca seleziona solo le pagine che contengono sia la parola Venezia,
sia la parola città. Non ci sono limiti sul numero delle parole chiave che si possono inserire.
Per eseguire una ricerca più mirata, puoi informare il motore di ricerca di NON considerare nei
risultati
le
pagine
che
contengono
una
o
più
parole
specifiche.
Per
escludere
tali
parole
devi
farle
precedere
dal
segno
meno.
Seguendo l'esempio sopradescritto, se non vuoi che nelle pagine trovate sia contenuta la parola
hotel,
nella
casella
di
ricerca
digita
Venezia
città
-hotel
I risultati diminuiranno (nell'esempio: 26.100.000)
TROVARE L'ESATTA FRASE CORRISPONDENTE
Un altro piccolo trucco per trovare subito l'informazione che cerchi consiste nel racchiudere le
parole chiavi tra virgolette (in questo modo, verranno considerate una parola unica!).
In questo caso il motore di ricerca seleziona solo le pagine che contengono le parole concatenate,
così come sono state digitate. Per esempio, digitando "Corso per navigare in Internet"
(completo di virgolette), il motore di ricerca troverà solamente quelle pagine che contengono
esattamente la frase Corso per navigare in internet (in questo esempio sono state trovate
solamente 10.500 pagine su google.it). Se vengono omesse le virgolette, invece, le pagine trovate
saranno molte di più (484.000 nell'esempio). Questo perché è sufficiente che le parole siano
presenti in qualsiasi punto disperso della pagina.
LE DIRECTORY
L'alternativa alla ricerca di informazioni su Internet, è la consultazione delle Directory. Le
Directory sono dei siti che catalogano in modo sistematico e ragionato altri siti, in base ai temi
trattati. L'inserimento dei dati avviene manualmente (quindi non automaticamente come solitamente
avviene per i motori di ricerca). Famosi esempi di directory sono:
dmoz.org, www.segnaweb.it, www.ildiogene.it
72
Interrogare i motori
Ricordiamoci sempre che un motore di ricerca non e' un essere umano, quello che scriviamo non
sarà letto da un essere umano che poi cercherà quello che ci interessa, ma sarà processato da un
computer che non sa' nemmeno cose' quello che stiamo scrivendo, lui confronterà le parole che
scriveremo con quello che già si trova nel suo archivio. E' quindi importante ridurre all'osso ciò che
stiamo cercando. Il grosso problema nell'uso dei motori e' proprio quello di trovare le parole che
identificano cio' che ci interessa.
Composizione delle ricerche Se facciamo una ricerca usando una sola parola abbiamo ottime
possibilita' che il motore ci rifili un paio di milioni di documenti che corrispondono, a questo punto
o becchiamo qualche cosa di interessante entro le prime 10 pagine, o rifacciamo la ricerca perchè
abbiamo trovato di tutto meno che quello che ci interessa. Si possono utilizzare diverse parolechiave in una sola ricerca, in modo da tentare di ridurre i risultati ad un numero limitato ma
significativo di documenti. In generale e' possibile comporre diverse parole in modo da cercare i
documenti che:
•
•
•
•
contengono tutte le parole che stiamo cercando
contengono qualcuna delle parole che stiamo cercando
contengono una frase esatta
contengono più di una parola e vicine una all'altra
•
Cercare TUTTE le parole
Si ottiene separando le parole da cercare con AND oppure mettendo un segno più (+)
davanti alle singole parole. Esempio: Coltivazione AND Frumento oppure +Coltivazione
+Frumento
Cercare QUALCUNA delle parole
Si ottiene separando le parole da cercare con uno spazio. senza mettere segni particolari. In
questo modo si otterrà un elenco molto più lungo di quello che si otterrebbe con
l'interrogazione precedente. Esempio: Coltivazione Frumento
Cercare UNA FRASE ESATTA
Si ottiene inserendo la frase tra virgolette ("). Con questo sistema si hanno ottime probabilità
di trovare un solo documento o nessun documento. Esempio: "Coltivazione del frumento
nell'alta Val Seriana"
Cercare più parole ma una vicino all'altra
Si ottiene separando le parole con NEAR. Con questo sistema si hanno ottime probabilità di
trovare più documenti molto specifici. Esempio: Coltivazione NEAR frumento NEAR
"Val Seriana"
•
•
•
Naturalmente e' possibile usare anche tutti i meccanismi insieme.
Attenzione: Non tutti i motori di ricerca supportano tutti questi meccanismi in questo modo, sulla
pagina del motore di ricerca vi e' di solito un riferimento ad un metodo di ricerca avanzata o
advanced search, consultare quel documento per vedere cosa e come mette a disposizione il
motore.
73
Provare ad analizzare e testare la pagina ricerca avanzata di Google
MOTORI DI RICERCA
Guida all'uso di Google in 10 passi
Trucchi e suggerimenti per rendere più veloci ed efficaci le interrogazioni sul motore più
cliccato della rete
Ogni giorno sei utenti su dieci trovano informazioni online grazie al
suo aiuto. Tanto per i navigatori più esperti, quanto per quelli che
muovono i primi passi, Google viene ormai percepito come una sorta
di lampada di Aladino in grado di rispondere a tutti i nostri desideri e
di orientarci nei meandri più oscuri della rete. Se il motore di Brin e
Page è riuscito a imporsi su decine di concorrenti agguerriti è proprio
grazie alla sua estrema semplicità e velocità di utilizzo. Eppure capita
spesso di lanciare ricerche su ricerche senza arrivare al risultato
sperato: questo perché il supermotore di Google ragiona pur sempre
con la lingua - certo intelligente, ma a volte anche ottusa - degli algoritmi matematici.
I «TRUCCHI» - Esiste però tutta una serie di trucchi e suggerimenti, spesso sconosciuti ai più, che
possono aiutare a farci comprendere meglio e a velocizzare le operazioni compiute più di frequente.
È per questo che abbiamo deciso di raccogliere dieci consigli, individuati a partire dalle varie guide
realizzate da Google , ma anche dai tanti «trucchi» condivisi in rete dagli utenti più esperti. Per
semplificare il tutto ci siamo immedesimati in un utente che sta per acquistare un nuovo televisore,
ma prima vuole informarsi sui vari modelli e prezzi in circolazione.
1- IDEE CHIARE – Il successo di una ricerca dipende in larga parte dalla parola chiave inserita. È
per questo che conviene evitare del tutto interrogazioni generiche come [televisore] per poi
ritrovarsi con milioni di risultati non pertinenti. È sempre meglio utilizzare subito le parole chiave,
aggiungendo termini che esplicitano il contesto di riferimento (ad esempio [televisore plasma]). Se
poi conoscete già l'espressione esatta di ciò che state cercando, conviene sempre metterla tra
virgolette [“televisore al plasma 32 pollici”] in modo da sfoltire i risultati non pertinenti. Questa
regola vale a maggior ragione se state cercando una persona (["mario rossi"] rispetto a [mario rossi]
dà 400 mila risultati in meno). Le frasi esatte possono tornare utili anche per interrogazioni più
complesse: digitando tra virgolette ["meglio plasma o lcd"] potrete trovare le risposte ricevute dagli
utenti che avevano il vostro stesso dubbio. Ad ogni modo, non esagerate con frasi troppo lunghe: il
motore considera fino a un massimo di 32 caratteri. Per quanto riguarda la scrittura e la
punteggiatura, mettete pure da parte le principali regole ortografiche imparate a scuola. Per Google
non c'è alcuna differenza tra maiuscolo e minuscolo: le ricerche [Televisore LCD] e [televisore lcd]
danno un numero identico di risultati. Stesso discorso per la punteggiatura (l'algoritmo ignora del
tutto punti, virgole e due punti) così come le espressioni comuni (congiunzioni, articoli).
74
2 – QUESTIONE DI LOGICA – Eppure anche Google ha una sua grammatica e punteggiatura:
comprende cioè benissimo la lingua degli operatori logici [AND], [OR], [NOT], [+], [-], [..]. Il
primo serve per legare tra loro due parole chiave: se ad esempio vi interessano solo gli schermi Lcd
e lanciate la ricerca [televisore AND lcd] verranno restituiti solo i risultati in cui sono presenti
entrambi i termini. Ultimamente Google ha inserito l’operatore [AND] di default su tutte le
interrogazioni con più parole chiave: potete quindi evitare di utilizzarlo. Se invece volete escludere
del tutto una parola chiave (come plasma) e includere tutto il resto (quelli Lcd, a tubo catodico,
etc.), conviene digitare [televisore NOT plasma]: in questo modo saranno scartate tutte le pagine in
cui compare la parola [plasma]. Se invece scrivete [televisore OR plasma] verranno visualizzate
tutte le pagine in cui si parla di televisore e di plasma. A cosa serve? Può tornare utile per trovare
[plasma] abbinato alla parola [schermo]. Gli operatori possono essere sostituiti anche con i simboli
[+] (al posto di AND) e [-] (al posto di NOT). Altro operatore utile è [..]: nel caso in cui vi
interessano solo gli schermi tra 32 e 50 pollici, potete inserire la query [lcd 32..50 pollici] e
compariranno anche le pagine che parlano di televisori da 40 o 46 pollici. Questo operatore può
essere utilizzato anche per ricerche limitate a un arco temporale (ad esempio [1980..1998]). Se
proprio non avete voglia di ricordarvi tutti questi operatori, utilizzate il modulo di «Ricerca
avanzata» in cui potrete definire le parole da includere/eliminare, il periodo di riferimento, la
tipologia di file (solo .pdf o .ppt). Può capitare, inoltre, di voler restringere una ricerca ad alcuni
domini particolari. Ad esempio, volete visualizzare tutte le recensioni del vostro modello di
televisore preferito pubblicate su una rivista tecnica. In questo caso conviene ricorrere all’operatore
[site]. Digitando [lcd site:punto-informatico.it] verranno forniti solo i risultati trovati sul sito di
Punto Informatico. L’operatore [site] può essere utilizzato anche per limitare le ricerche ai singoli
domini: [site:.edu] per i soli risultati delle università statunitensi; oppure [site:.it] per quelli italiani.
3– LINK PUBBLICITARI – In pochi ci fanno attenzione, ma spesso i primi risultati restituiti da
Google non sono necessariamente i migliori: può capitare che siano invece collegamenti
sponsorizzati. Cliccateli, quindi, solo se effettivamente vi interessano, altrimenti conviene arrivare
al primo risultato «ufficiale» più in basso. Per riconoscere un collegamento sponsorizzato, oltre alla
dicitura in grigio chiarissimo che compare in alto, basta dare un’occhiata al colore dello sfondo che
è rosa invece di bianco.
4– RICERCHE SICURE – Safe Search è un altro strumento poco noto che può essere attivato
dalla pagina di Ricerche Avanzate. Se selezionato, elimina tutti i risultati considerati «a luci rosse»,
secondo diversi livelli: [medio] non visualizza le immagini esplicite, ma non filtra i normali risultati
web; [massimo] esclude tutti i risultati.
5 - DEFINIZIONI AL VOLO - Avete fatto ricerche in lungo e in largo per il web e ancora siete
tormentati da dubbi atroci su quale sia la differenza tra un Plasma e un Lcd? Provate a usare la
funzionalità [define]. In pochi la conoscono, ma può essere davvero un valido alleato. Basta
lanciare una ricerca del tipo [define:lcd] per trovare tutte le definizioni disponibili online (su
dizionari, enciclopedie e siti specializzati), con tanto di link diretto alla fonte. Da utilizzare come
valida alternativa a Wikipedia per definizioni veloci di un acronimo o di un termine straniero.
6 - CALCOLI E CONVERSIONI – Google funziona anche da calcolatrice e convertitore di
valuta. Se finalmente avete trovato il modello di schermo che più vi piace su un sito di e-commerce
inglese e scoprite che costa 500 sterline, basta scrivere [500 pound in euro] per sapere subito a
quanti euro corrisponde. Il convertitore funziona per diverse unità di misura: ad esempio dalle
miglia ai metri o dalle ore ai secondi [3 ore in secondi]. Per calcolare la differenza di prezzo tra
diversi modelli, potete usare la calcolatrice con simboli [+], [-], [*], [/]. Esempio: [678-643].
75
7 - COME SI SCRIVE IN INGLESE? - Google tende a dare maggiore visibilità ai risultati che
sono nella stessa lingua dell’utente (fate attenzione che sia selezionato l’italiano nelle vostre
impostazioni per avere risultati migliori). Se vi capita di trovare un risultato interessante in una
lingua che proprio non conoscete, accanto al titolo comparirà [Traduci questa pagina]. Basta
cliccare per avere all’istante una traduzione (molto imperfetta, a dir la verità) che aiuta se non altro
a comprendere il senso generale. Sempre sul fronte lingue straniere, Google può essere un utile
strumento per scoprire se un termine o un'espressione è corretta. Supponiamo che vogliate scrivere
una mail (in inglese) al sito di e-commerce per avere maggiori informazioni sui tempi di consegna o
la garanzia. Improvvisamente siete assaliti da un dubbio: si scrive [wich] o [which]? Basta dare
un’occhiata al numero di risultati restituiti dalle due ricerche, per scoprire che il termine più
utilizzato è il secondo. Anche qui, non si tratta di una regola sempre valida, ma può essere un
metodo efficace per togliersi una perplessità al volo. Lo stesso vale anche per le espressioni più
lunghe, come le formule di cortesia: se non siete sicuri su come si scriva correttamente basta
inserirla tra virgolette [“I look forward to hearing from you”] e vedere il numero di risultati o il
“Forse intendevi…” suggerito da Google.
8 - GIORNALI E BLOG – Google non è solo il motore di ricerca generico che ogni giorno
interroghiamo. Da un po’ di tempo, nella pagina di ricerca (in alto a sinistra) compare un menu con
le voci «News», «Blog», «Immagini», etc. Non si tratta di semplici sotto-motori di Google, ma veri
e propri strumenti differenziati per ricerche più mirate. «News» ad esempio indicizza tutte le notizie
dell’ultimo mese con una velocità di aggiornamento migliore rispetto a quella del motore generale;
in più offre la possibilità di ordinare cronologicamente i risultati o di effettuare le ricerche per
singole testate (ad esempio [televisore plasma site:corriere.it]). Se dovete acquistare un nuovo
dispositivo, conviene sempre dare un’occhiata a quello che dicono i blog specializzati sul modello
che più vi piace. Anche qui, basta ciccare sul menù «Blog» per accedere al motore specializzato per
blog. Google conta decine di motori verticali, che spesso danno risultati molto più precisi: se
cercate un libro meglio passare direttamente da Ricerca Libri (potrete anche leggerne brevi estratti),
per un articolo scientifico Google Scholar.
9 - TOOLBAR – Piuttosto che digitare decine di volte al giorno [www.google.it] nella barra del
browser o premere sul tasto «Home» (nel caso in cui l’abbiate impostato come pagina iniziale),
conviene di gran lunga installare la toolbar di Google. In questo modo si ha sempre il campo di
ricerca a portata di schermo. Consiglio: nelle preferenze della toolbar, selezionate la voce «apri in
una scheda diversa» per evitare che i risultati vengano aperti nella stessa pagina che si sta
visualizzando. La toolbar offre decine di altre funzionalità, come quella utilissima di traduzione.
Basta attivarla e quando col mouse passate sopra una parola straniera comparirà al volo la
traduzione in italiano.
10 - METEO, CINEMA, MUSICA – Volete sapere che tempo fa nella vostra città? Scrivete
[weather roma] e Google visualizzerà subito le icone con le previsioni e le temperature dei prossimi
tre giorni. Lo stesso vale per i fusi orari (ad esempio [time mumbai]). Altra funzionalità poco
conosciuta è quella sulla programmazione dei cinema della vostra città. Scrivete [cinema milano] e
comparirà subito la programmazione di tutte le sale cittadine. Se conoscete già il titolo del film che
volete vedere, lanciate una ricerca [benjamin button Napoli] e Google vi dirà direttamente le sale e
l’orario in cui è programmato. Se volete restringere solo i risultati all’ambito cinematografico,
lanciate la ricerca [movie: Casablanca], così vi eviterete tutte le pagine che parlano della città
marocchina. E così anche per la musica: digitando [music:U2] verranno visualizzati solo i risultati
relativi alla band irlandese, organizzati in Artist, Album, Songs.
Nicola Bruno
17 febbraio 2009(ultima modifica: 18 febbraio 2009)
76
LA PROTEZIONE
Se vuoi preservare l'integrità e la riservatezza delle informazioni contenute nel tuo computer, devi
tenere sotto controllo i programmi che assicurano tutto questo.
AGGIORNAMENTI AUTOMATICI DEL SISTEMA OPERATIVO
Prima di tutto, assicurati che nel tuo
Windows. Se questa opzione è attiva,
automaticamente gli aggiornamenti più
sistema operativo. Per sapere se nel
eventualmente attivarli,
computer siano attivi gli Aggiornamenti automatici di
(durante la connessione ad internet) verranno scaricati
importanti che garantiranno la massima sicurezza al tuo
tuo PC sono attivi gli aggiornamenti automatici, ed
Per Windows XP:
1 - clicca su pulsante {Start}
2 - clicca sulla voce {Pannello di controllo}
3 - clicca su {Centro Sicurezza PC}
Se a destra della voce "Aggiornamenti automatici" c'è la voce "Attivato" allora non devi fare nulla,
perché gli aggiornamenti automatici sono già attivati. Altrimenti se vedi la scritta "Controllare
impostazioni",
4 - clicca sul pulsante {Attiva aggiornamenti automatici}.
Per Windows Vista:
1 - clicca su pulsante {Start}
2 - clicca sulla voce {Pannello di controllo}
3 - clicca su {Controlla stato di protezione del computer} (sotto la voce Protezione)
Se a destra della voce Aggiornamenti automatici c'è la voce "Attivato" allora non devi fare nulla
perché gli aggiornamenti automatici sono già attivati. Altrimenti se vedi la scritta "Non
Automatico"
4 - clicca sul pulsante {Cambia impostazioni}
5 - clicca su {Consenti scelta}
6 - seleziona l'opzione {Installa aggiornamenti automatici}
7 - clicca su {OK} per confermare.
Per Windows 7 (Seven):
1 - clicca su pulsante {Start}
2 - clicca sulla voce {Pannello di controllo}
3 - clicca su {Sistema e sicurezza}
4 - clicca su {Centro Operativo}.
5 - clicca sulla voce {Sicurezza}
6 - dalla scheda apertasi, verifica che "Windows Update" sia Attivato
7 - altrimenti, clicca su "Cambia impostazioni"
8 - e clicca su {Installa aggiornamenti automaticamente}.
77
FIREWALL
Tieni aperta la finestra "Centro Sicurezza PC" e controlla la voce "Firewall". Anche questa voce,
deve essere Attivata per mantenere sicuro il tuo PC. In caso contrario, la barra Firewall, viene
evidenziata in rosso e per attivarla,
Per Windows XP:
1 - clicca sul pulsante {consigli}
e dalla finestra apertasi,
2 - clicca sul pulsante {Attiva ora}.
Per Windows Vista:
1 - clicca sul pulsante {Attiva ora}
2 - e conferma la scelta.
Per Windows 7 (Seven):
1 - da {Pannello di Controllo} > {Sistema Sicurezza} > {Centro operativo}
2 - clicca sulla voce {Sicurezza}
3 - dalla scheda apertasi, verifica che "Firewall di rete" sia attivato
4 - altrimenti clicca su "Cambia impostazioni" o "Opzioni" e "Attiva Firewall".
PROTEZIONE DA VIRUS E/O MALWARE
Sempre dalla finestra "Centro Sicurezza PC" assicurati che la "Protezione da virus" (o malware) sia
Attiva (semaforo verde). Nel caso questa voce venga evidenziata da colore giallo o rosso, procedi
ad aggiornare l'antivirus o antimalware e/o ad installarne uno se mancante.
ALTRE IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE
Sul sistema operativo "Vista" c'è un'ulteriore voce: "Altre impostazioni di protezione". Assicurati
che anche su questa barra sia acceso il pallino verde, segno che la sicurezza del PC è attiva e quindi
protetta. Nel caso osservi colori gialli o rossi, segui le indicazioni cliccando sui pulsanti e seguendo
le istruzioni che ti vengono fornite dal pannello del "Centro Sicurezza PC".
Osserva bene le informazioni anche sulla colonna posta a sinistra.
Per Windows 7 (Seven)
-
Dal {Pannello di Controllo} > {Sistema Sicurezza} > {Centro operativo} > {Sicurezza}
- segui le indicazioni evidenziate dalle barre gialle o rosse.
Se non sono presenti barre gialle o rosse, significa che il sistema di protezione non presenta
problemi.
78
COS'È UN FIREWALL E COME SAPERE SE È GIÀ PRESENTE NEL PC
Un firewall è uno dei programmi indispensabili per la sicurezza del tuo computer. Una precisazione
molto importante: un firewall non è un antivirus. Un antivirus protegge il sistema dai software
maligni che giungono molto spesso per posta elettronica oppure sono nascosti in programmi e
codici eseguibili prelevati dal Web. Un firewall invece protegge le connessioni di rete evitando che
vi sia un uso non controllato o illegittimo (via rete locale o Internet) del proprio sistema. I sistemi
operativi "Windows 7", "Windows Vista" e "Windows XP" (con service pack 2 o superiore) sono
già dotati di Firewall. Pertanto non è necessario installarne uno. Per verificare se nel tuo PC esiste
ed è attivo un Firewall,
Per Windows 7 (Seven):
1 - clicca su pulsante {Start}
2 - da {Pannello di Controllo} > {Sistema Sicurezza} > {Centro operativo}
3 - clicca sulla voce {Sicurezza}
4 - dalla scheda apertasi, verifica che il "Firewall di rete" sia Attivato.
Per Windows Vista:
1 - clicca su pulsante {Start}
2 - clicca sulla voce {Pannello di controllo}
3 - clicca su {Controlla stato di protezione del computer} (sotto la voce Protezione).
Per Windows XP:
1 - clicca su pulsante {Start}
2 - clicca sulla voce {Pannello di controllo}
3 - clicca su {Centro Sicurezza PC}.
Dalla finestra "Centro Sicurezza PC" potrai controllare la presenza di un Firewall e se è attivato.
L'immagine sottostante sta ad indicare che il firewall è presente ed è attivo.
Tieni comunque presente che, "Non è necessario utilizzare Windows Firewall. È possibile installare
e utilizzare un firewall di propria scelta".
A COSA SERVE L'ANTIVIRUS ?
L'antivirus è un programma che protegge dai virus il computer. E ti domanderai, ma il virus cos'è ?
Un virus è un programma maligno che se viene eseguito può danneggiare, alterare o cancellare i
dati del computer o generare instabilità, malfunzionamenti, rallentamenti e blocchi totali.
E da dove vengono questi virus? La maggior parte dei virus provengono da Internet e dalla Posta
elettronica. Possono anche manifestarsi dopo l'installazione di un programma di gioco, utilità o altro
prelevato da un CD, floppy (o scaricato da Internet). Quindi, per la sopravvivenza del tuo PC, è
fondamentale, installare un Antivirus.
ESISTE GIÀ UN ANTIVIRUS NEL TUO PC ?
Per vedere se nel tuo PC esiste già un Antivirus,
- osserva la barra delle applicazioni in basso a destra (vicino l'orario).
Noterai una serie di icone.
- Porta il puntatore sopra ad una di esse e attendi qualche secondo
79
Potrai così vedere il messaggio che identifica ogni icona.
Ci sono molti programmi antivirus. Di seguito ti propongo un elenco minimizzato:
Digital Patrol
eXtendia
AntiVir
Antiy Ghostbusters Norton
Avast
Frisk F-PROT
Panda
BitDefender
F-Secure
Quick Heal X-Gen
eTrust
Grisoft AVG
RAV
Vet
Ikarus
Sophos Sweep
Central Command Kaspersky Labs
Norman Virus Control
TrendMicro PC-cillin
Dr. Web
McAfee VirusScan Rising AV
Nod32
MicroWorld eScan Active Virus Shield
eScan
CyberScrub
BullGuard
ViruScape
Ewido
Virus Chaser
VBA32
ViRobot
Vexira
Se tra le icone hai trovato il tuo antivirus, ti basta ora aggiornarlo per mantenere un po' più sicuro il
tuo PC. Alcuni Antivirus si aggiornano automaticamente quando sei collegato/a ad Internet, o ti
permettono di configurare tale evento.
ANTIVIRUS GRATIS O A PAGAMENTO ?
Avira Antivir free (gratis), AVG free (gratis) con questi antivirus si ottengono buoni risultati di
sicurezza. Dal 2010 come antivirus gratuito esiste Microsoft security essential, giudicato migliore
antivirus free del 2009 dall'autorevole società indipendente AV-Comparatives.org.
Rimane inteso che per non incorrere al contagio di virus, dovrai in modo assoluto mantenere un
comportamento corretto:
- installa uno o più antispyware (se non già previsti nel pacchetto del programma antivirus);
- installa programmi provenienti solo da fonti sicure;
- non aprire file di posta elettronica di dubbia provenienza;
- aggiorna regolarmente il sistema operativo, e tutti i programmi compreso l'antivirus.
RIMUOVERE IL VECCHIO ANTIVIRUS
Se pensi di voler installare un diverso antivirus, prima di tutto dovrai rimuovere quello esistente nel
tuo PC. Questo perché due antivirus installati nello stesso computer, entrerebbero in conflitto,
creandoti non pochi disagi. Per rimuovere l'antivirus:
1 - clicca sul pulsante START nella barra delle applicazioni
2 - posiziona il puntatore sopra {Tutti i programmi}
3 - individua il tuo antivirus tra i programmi in elenco
4 - dal menu del tuo antivirus clicca sulla voce {Rimuovi} o {Uninstall}
5 - segui la procedure guidata della rimozione.
80
Se dal menu non trovi la voce {Rimuovi}, {Uninstall} o similari, generalmente caratterizzata
dall'icona di un cestino, puoi rimuovere il programma dal "Pannello di controllo":
1 - clicca su Start > Pannello di controllo
per "XP": 2a - Clicca sulla voce {Installazione applicazioni}
per "Vista" e 7(Seven): 2b - Clicca sulla voce {Disinstalla un Programma}
FAI PARTICOLARE ATTENZIONE A QUELLO CHE STAI FACENDO PER NON CORRERE
IL RISCHIO DI RIMUOVERE PROGRAMMI IMPORTANTI
3 - Seleziona il programma da rimuovere
per "XP": 4a - Clicca sul pulsante {cambia/rimuovi}.
per "Vista" e 7(Seven): 4a - Clicca sulla voce {Disinstalla}.
COME SCEGLIERE IL MIGLIORE ANTIVIRUS
Dovrai ora procedere a scaricare ed installare un Antivirus. Dall'ultima analisi dell'autorevole
società Av omparatives (Report 2010) risulta che gli antivirus migliori (a pagamento) sono:
- F-Secure
- Avira Antivir
Microsoft security essential, rimane comunque una valida alternativa per la protezione del proprio
PC a costo zero.
Per procedere alla sua installazione,
1 - collegati alla pagina Microsoft security essential
2 - clicca su "Scaricalo subito gratuitamente"
3 - del menu a discesa scegli la lingua
4 - clicca sul sistema operativo in uso
Per conoscere il sistema operativo installato sul tuo PC,
- clicca su Start > clicca con il tasto destro sulla voce "Computer" > clicca su "Proprietà".
5 - salva il file di installazione su una cartella del tuo PC.
In seguito,
6 - apri la cartella dove hai salvato il file
7 - fai doppio clic per avviare l'installazione dell'antivirus
8 - segui quindi la procedura guidata.
Attenzione: per poter installare l'antivirus Microsoft security essential devi avere una licenza
regolare di Windows.
81
L' Antispyware
COS'È UN ANTISPYWARE
Un Antivirus non è sufficiente per bloccare tutte le minacce a cui è continuamente sottoposto il tuo
computer. Specialmente durante la navigazione in internet. Un altro programma che non deve
assolutamente mancare nel tuo PC è un Antispyware. Se un Antivirus cerca di bloccare o cancellare
i virus, un Antispyware blocca o cancella gli spyware. Che cos'è uno spyware ?
Anche lo spyware, come un virus, rappresenta una minaccia espressa in codice.
Tale minaccia non viene però, presa in considerazione dai molti programmi Antivirus gratuiti.
Normalmente, invece, negli Antivirus a pagamento, è prevista una protezione completa, compreso,
appunto, la difesa contro gli spyware.
PROBLEMI SENZA L'ANTISPYWARE
L'assenza di un Antispyware, può comportare diversi tipi di disagi:
- viene cambiata a tua insaputa la pagina iniziale del tuo browser
- vengono installate nuove barre di Internet Explorer senza il tuo consenso.
- durante la navigazione in internet, vengono aperte in continuazione pagine invadenti.
- vengono prelevate a tua insaputa, informazioni sulla tua navigazione.
I PROGRAMMI ANTISPYWARE
Spybot, SuperAntiSpyware, AdAware, Spyware Blaster sono tra i programmi Antispyware più noti
ed efficaci. A differenza degli Antivirus, nel tuo PC puoi installare più di un Antispyware.
Considerando quindi, che gli Antispyware, inevitabilmente rallentano un po' il PC, perchè
necessariamente devono eseguire il loro lavoro di guardiani del computer,
a te rimane la scelta se installarne più d'uno a scapito della velocità o prevederne solo uno, a scapito
della minore sicurezza. Tieni presente che se hai installato Microsoft Security Essentials,
quest'ultimo prevede anche la difesa in tempo reale di virus e spyware.
SCARICARE, INSTALLARRE ED USARE SPYBOT
Per scaricare l'ultima versione di Spybot-Search & Destroy,
1 - collegati alla relativa pagina di FileHippo
2 - e clicca su "Download Latest Version", posto in alto a destra.
Nel "sito madre" di Spybot-Search & Destroy esiste già un buon corso che spiega come scaricare,
installare ed usare questo programma. Per seguirlo, clicca sul seguente link:
www.safer-networking.org/it/tutorial.
AGGIORNARE SPYBOT
Come per l'antivirus, è altamente consigliabile l'aggiornamento del programma antispyware.
Per aggiornare Spybot Search & Destroy,
82
1 - apri il programma Spybot dall'icona del desktop o dal pulsante {Start} > {Tutti i programmi}
2 - clicca sul pulsante {Cerca aggiornamenti}
3 - clicca su {Continua}
4a - spunta le caselle di opzione vuote relative alle definizioni in italiano, e lascia invariate le
restanti
4 - clicca su {Scarica}
5 - al termine clicca su {Esci}.
IMMUNIZZARE
Procedi quindi ad immunizzare il sistema con le nuove definizioni,
6 - clicca su {Immunizza} (il pulsante a forma di scudo)
7 - se richiesto, chiudi tutti i browser aperti
8 - clicca sul pulsante {+ immunizza} posto in alto (la croce verde).
SCANSIONARE
Esegui inoltre regolarmente una scansione di tutto il sistema:
1 - clicca sull'icona "Search & Destroy"
2 - clicca {Avvia Scansione} e conferma
Terminata la scansione, che può durare qualche decina di minuti,
3 - clicca su {Correggi problemi selezionati} (se esistono).
Esegui l'aggiornamento, l'immunizzazione e la scansione, regolarmente almeno una o due volte alla
settimana.
INSTALLAZIONE DI PROGRAMMI SUCCESSIVI A SPYBOT
Dopo l'installazione di Spybot dovrai prestare particolare attenzione ai programmi che deciderai di
installare successivamente. In fase di installazione infatti alcuni programmi hanno la necessità di
modificare alcuni impostazioni del sistema operativo o registro di sistema.
Spybot si accorge di questo e ti avvisa mediante l'apertura di una finestra nella quale specifica che
verranno eseguite delle importanti modifiche al sistema. Se il programma che stai installando è di
sicura provenienza, dovrai consentire la modifica, altrimenti potrebbe non funzionare bene.
83
Poni invece particolare attenzione, se la stessa finestra di avviso si presenta durante la navigazione
Web. Nel dubbio, non consentire le importanti modifiche al sistema operativo o al registro di
sistema. Ad esempio, se procedi ora all'installazione del prossimo programma (Superantispyware),
ti verrà chiesto di accettare una importante modifica al sistema. Ovvero si aprirà una finestra di
Spybot con una specifica richiesta;
- clicca su {Consenti} per accettarla.
INSTALLARE UN SECONDO SPYWARE - SUPERANTISPYWARE
La prudenza non è mai troppa, procediamo quindi ad installare un secondo antispyware.
1 - collegati al link www.superantispyware.com
- oppure, alla relativa pagina su FileHippo
2 - clicca sul pulsante {Free Edition Download}
Al termine del download,
3 - fai doppio clic sul file scaricato e segui la procedura guidata.
Giunto all'apertura della finestra "Language selection",
4 - seleziona del menu a discesa la lingua italiana - {italian (IT)}
5 - clicca su {OK}.
Alla successiva richiesta dove si consiglia l'aggiornamento delle nuove definizioni,
6 - clicca su {SI}
7 - continua a seguire la procedura guidata e al termine clicca su {Fine}.
8 - clicca su {Protezione Home page} per proteggere l'home page da cambiamenti indesiderati.
Il programma ha terminato la sua installazione.
Procedi ora a scansionare il PC con Superantispyware.
1 - Clicca su {Scansione del computer}
2 - scegli il tipo di scansione o lascia attiva l'opzione {fa una scansione rapida}
3 - clicca sul pulsante {Avanti}.
Terminata la scansione, verrà visualizzata una finestra di riepilogo.
Per eliminare le minacce,
1 - clicca su {OK}
I file più pericolosi vengono già spuntati.
2 - contrassegna con un clic (ovvero, spunta) altri eventuali oggetti malevoli
3 - clicca sul pulsante {Avanti}.
Gli oggetti verranno rimossi.
Se necessario reinizializza il PC, ovvero riavvia il sistema operativo.
84
IL BACKUP - Cosa significa
DOVE VENGONO SALVATI I DATI
E' da qualche mese o qualche anno che usi il computer. Sul tuo PC ci sono documenti, lettere,
disegni, foto, video, musica e molto altro a cui tieni particolarmente e che non vorresti perdere.
Tutti questi dati (file) sono memorizzati nel disco fisso (hard disk).
LA PERDITA DEI DATI
Il disco fisso potrebbe non funzionare più e di conseguenza perderesti tutti i tuoi amati dati.
FARE IL BACKUP
Per far fronte a questo inconveniente devi eseguire il backup dei dati su un'altra unità di memoria
(Floppy, CD, DVD, Hard Disk esterno, Pendrive). Fare il backup dei dati, significa eseguire delle
copie dei propri file (documenti, foto, video, personalizzazioni, eccetera). Quindi, nel malaugurato
caso che il disco fisso del tuo PC si guasti, potrai recuperare tutti i tuoi file dalle copie, che saranno
identiche agli originali !
IL BACKUP - Dove copiare i dati
Hai svariate possibilità dove copiare i tuoi dati. Il Floppy è in disuso da diverso tempo perchè ha un
limitatissimo spazio di memoria; CD e DVD stanno per essere oramai soppiantati definitivamente
dalle Pendrive e dagli Hard Disk Esterni.
LA PENDRIVE
Capacità:
Esistono pendrive da 1 - 2 - 4 - 8 - 16 - 64 Gigabyte e oltre.
Cosa occorre:
Una o più pendrive.
Una porta USB
Vantaggi:
Puoi aggiungere e/o cancellare singoli file.
Puoi aprire e salvare i file direttamente (su pendrive).
E' di dimensioni piccole, può essere tranquillamente portata appesa ad una
collana. Esistono versioni incorporate su braccialetti e penne da scrivere.
Svantaggi:
Nessuno, è l'unità di memoria più semplice da usare.
CD-R e CD-RW
Capacità:
700 megabyte circa (equivalente a quasi 500 floppy).
Cosa occorre:
Un CDR o CDRW.
Il CDRW è quello più indicato, perché ti permette di cancellare i dati e
riscriverci (rimemorizzare) sopra. Un masterizzatore per CD o DVD.
85
Vantaggi:
E' la soluzione più economica per copiare i dati.
Svantaggi:
La procedura per la copia è meno facile e non può facilmente essere automatizzata.
I dati non possono essere aperti e salvati direttamente (salvo l'uso di programmi specifici).
DVD-R e DVD-RW
Capacità:
4700 megabyte circa (equivalente a circa 4,7 gigabyte).
Cosa occorre:
Un DVD-R o DVD-RW.
Il DVD-RW è quello più indicato, perché ti permette di cancellare i dati e
riscriverci (rimemorizzare) sopra. Un masterizzatore per DVD.
Vantaggi:
E' possibile memorizzare grosse quantità di dati in modo economico.
Svantaggi:
La procedura per la copia è meno facile e non può facilmente essere automatizzata.
I dati non possono essere aperti e salvati direttamente (salvo l'uso di programmi specifici).
L'HARD DISK ESTERNO
Capacità:
Esistono dischi fissi da 1000 Gigabyte pari ad 1 Terabyte (1 milione di
megabyte).
Cosa occorre:
Un disco fisso esterno.
Una porta USB2 (la porta USB2 trasferisce i dati in modo molto più veloce di
una porta USB).
Vantaggi:
Puoi aprire e salvare i file direttamente (su sul disco fisso esterno).
Può contenere enormi quantità di dati.
Svantaggi:
Nessuno in particolare.
BACKUP ONLINE
Capacità:
Teoricamente illimitata.
Cosa occorre:
Una connessione internet veloce (ADSL).
Vantaggi:
Protezione assoluta da furti e catastrofi naturali sul luogo di origine dei dati.
Svantaggi:
La velocità d trasferimento dei dati può rilevarsi un handicap.
86
IL BACKUP - Come copiare i dati
LA CARTELLA DOCUMENTI
Quando hai iniziato ad usare il tuo computer, nella cartella "Documenti" non c'era nulla, al massimo
esistevano alcune cartelle vuote (Immagini, Musica). Poi con l'uso del computer, la cartella
"Documenti" si è riempita di dati (file) da te creati ( e/o scaricati). Quindi, questa cartella dovrà
essere presa sicuramente in considerazione per il backup dei dati.
MISURARE LE DIMENSIONI DI FILE O CARTELLE
Per misurare le dimensioni della cartella "Documenti":
1 - Dal pulsante "Start" clicca su "Computer" o "Risorse del computer"
2 - Individua la tua cartella "Documenti" e cliccaci sopra con il tasto destro
3 - dal menu contestuale clicca sulla voce "Proprietà"
.
Nella finestra che appare, leggerai le dimensioni della cartella, che potranno essere espresse in Mb
(megabyte) o Gb (gigabyte). Tieni presente che 1 Gb equivale a 1024 Mb. Ad esempio, una cartella
dalle dimensioni di 1,7 Gb corrisponde ad un peso di 1740,80 Mb (1.7 x 1024).
SAPERE QUANTI CD o DVD OCCORRONO
Un CD-R (o RW) può contenere circa 700 Mb di dati.
Un DVD-R (o RW) può contenere circa 4700 Mb di dati (equivalente a circa 4,7 Gb).
Una Pendrive può contenere 2/4/8/16/32/64 (o più) Gigabyte (Gb) di dati.
87
Se, ad esempio, vuoi salvare 1700 Mb di dati della cartella documenti, ti serviranno:
o 3 CD (1700 diviso 700); o 1 DVD (1700 diviso 4500); oppure una pendrive da 2 Gb (=2048 Mb);
oppure un hard disk esterno.
COPIARE I DATI SU PENDRIVE
Anche i dati su pendrive, sono facilmente ricopiabili.
1 - Dopo aver inserito la pendrive sulla porta USB
2 - clicca con il tasto destro sopra il file o cartella
3 - clicca su "Invia a"
Dal menu apertosi, individua il nome della pendrive,
4 - e clicca sulla relativo nome della pendrive.
Tieni presente che ogni marca di pendrive può avere un nome diverso. Oppure usa i classici
comandi copia ed incolla. Oppure puoi usare programmi specifici, come ad esempio, SyncBack.
COPIARE I DATI SU CD-R o CD-RW
I dati non sono immediatamente copiabili su CD, come per un floppy o una pendrive. Per copiare i
dati su CD, procedi in questo modo:
1 - clicca con il tasto destro sopra il file o cartella da copiare
2 - scegli "Invia a" e clicca su "Unità CD RW" (o voce simile)
PER WINDOWS 7 E VISTA, procedi come segue. Viene visualizzata la finestra di dialogo
"Scrittura su disco" e lo sportello del CD si apre automaticamente.
3 - inserisci il CD sul lettore CD e chiudi lo sportello
4 - attendi l'apertura di una nuova finestra
5 - clicca sulla voce "Scrivi su disco"
6 - digita un nome sulla casella titolo
7 - e clicca su "Avanti".
88
Inizierà il processo di masterizzazione. Al termine lo sportello si aprirà e potrai togliere il CD.
PER WINDOWS XP, procedi come segue.
3a - dal pulsante "Start", clicca su "Risorse del computer"
4a - clicca con il tasto destro sopra l'unità D: (o voce corrispondente al tuo masterizzatore CD)
5a - clicca sopra la voce "Scrivi file" e
6a - segui la procedura guidata.
COPIARE I DATI SU DVD-R o DVD-RW
Analogamente ai CD-R / RW, puoi procedere alla copia di dati su DVD-R / RW.
1 - Clicca con il tasto destro sopra il file o cartella da copiare
2 - scegli "Invia a" e clicca su "Unità DVD RW" (o voce simile)
3 - e segui la procedura, come indicato nei passi precedenti.
COPIARE I DATI SU HARD DISK ESTERNO
Anche su Hard-disk esterno, i dati sono facilmente ricopiabili.
1 - clicca con il tasto destro sopra il file o cartella
2 - clicca su "Invia a" > "Disco ...", corrispondente alla lettera del disco esterno assegnato dal tuo
computer.
Oppure usa i classici comandi copia ed incolla. Oppure puoi usare programmi specifici: vedi
SyncBack oppure Uranium backup.
CCLEANER - Cancellare file inutili e rendere veloce il sistema
A COSA SERVE CCLEANER
CCLEANER è un programma che ti permette di
cancellare (pulire) tutti i file inutili dal tuo computer.
Tra questi anche tutti quei file che registrano le
tracce della tua navigazione in internet e nello stesso
PC. I principali vantaggi di questa operazione sono:
1 - liberare spazio di memoria dal tuo disco fisso
2 - difendere la propria privacy
3 - rendere più veloce il sistema operativo.
DOVE E COME SCARICARE CCLEANER
Per scaricare l'ultima versione di CCLEANER,
1 - collegati a questo link www.filehippo.com/download_ccleaner/
2 - clicca sulla grande freccia verde posta in alto a destra
3 - salva il file sul tuo PC.
89
INSTALLARE CCLEANER
Ora procedi all'installazione.
1 - Chiudi tutti i programmi eventualmente aperti.
2 - apri la cartella dove hai salvato il file scaricato
3 - fai doppio clic sul file per avviare l'installazione
4 - segui la procedura guidata.
AVVIO DEL PROGRAMMA
Per avviare il programma,
1 - fai doppio clic sull'icona presente nel desktop.
PULIZIA WINDOWS e APPLICAZIONI
Alla prima schermata di avvio, il programma ti propone la
cancellazione di alcuni file ritenuti inutili che appesantisco il
sistema operativo e le applicazioni. In primo piano, sulla
scheda {Windows}, vedi spuntato l'elenco di tutti i file che
inizialmente il programma ti propone di cancellare.
Se lo desideri ad alcuni puoi togliere la spunta (io,
personalmente li lascio così come sono). Cliccando sulla
scheda {Applicazioni}, potrai invece vedere ed eventualmente
personalizzare l'elenco dei file ritenuti "inutili", che verranno
cancellati e che riguardano alcuni programmi installati.
Tra questi anche i browser aggiuntivi. Tieni presente
comunque che i programmi continueranno a funzionare.
Anzi dopo la pulizia, come detto sopra, risulteranno più veloci.
Prima di procedere alla pulizia vera e propria,
1 - chiudi tutte le altre applicazioni (o almeno tutti i browser)
2 - clicca sul pulsante {Analizza}.
Verrà in questo modo eseguita una scansione senza cancellare
nulla, al termine della quale verranno elencati sulla finestra più
grande, tutti i file che verranno cancellati dopo il tuo OK.
Verrà inoltre visualizzata una stima dello spazio liberato,
espressa in MB.
Puoi visualizzare tutti i file,
- facendo scorrere la finestra con la rotellina del mouse o con la barra di scorrimento verticale.
90
Per cancellare tutti i file dell'elenco,
1 - clicca sul pulsante in basso a destra {Avvia Pulizia}
Una finestra di avviso ti avvertirà che "Questo processo cancellerà definitivamente i file dal
sistema" e ti chiederà "Sei sicuro di procedere ?"
2a - clicca su {OK} per procedere.
PULIZIA DEL REGISTRO
CCLEANER ti da inoltre la possibilità di eseguire una pulizia del Registro di Sistema, ovvero, di
analizzare la sua Integrità, risolvendo dei problemi più o meno nascosti del sistema. Per accedere a
questo strumento,
1 - clicca sull'icona {Registro}
Data la delicatezza dell'operazione, ogniqualvolta che avvierai questo processo, ti verrà proposto di
eseguire una copia del "Registro di sistema" esistente, in modo da poter poi eventualmente
ripristinarlo se verranno rilevati dei malfunzionamenti.
Per analizzare e sistemare l'Integrità del Registro,
1 - clicca sul pulsante {Trova Problemi}
Verrà avviata una analisi del registro del sistema al termine della quale verranno elencati tutti i
problemi riscontrati.
2 - clicca sul pulsante {Ripara selezionati}
Ti verrà richiesto di eseguire il backup del "Registro di sistema".
3 - clicca su {SI}
4 - clicca su {Salva}.
A questo punto verrà visualizzata una finestra di dialogo, dalla quale potrai decidere
se riparare uno ad uno i problemi oppure risolverli tutti con un clic.
5a - clicca sul pulsante {Ripara}
oppure
5b - clicca sulla doppia freccia per non riparare e visualizzare il successivo
6a - ripeti l'operazione tante volte quanti sono i problemi.
oppure
5c - clicca sul pulsante "Ripara selezionati" per risolvere tutti i problemi riscontrati
5d - e clicca su {OK} per confermare
6b - clicca su {Chiudi} per terminare.
DISINSTALLAZIONE PROGRAMMI
Cliccando sul menu Strumenti, dalla scheda "Disinstallazione programmi" vedrai l'elenco di tutti i
programmi installati nel tuo computer.
91
Se lo desideri, potrai quindi, eseguire la disinstallazione dei programmi da questa interfaccia.
1 - seleziona con un clic il programma da disinstallare (ovvero, DA CANCELLARE)
2 - clicca sul pulsante {Avvia disinstallazione}
3 - segui la procedura guidata.
NOTA BENE: DISINSTALLA SOLO I PROGRAMMI CHE CONOSCI E CHE SEI SICURO CHE
NON TI SERVIRANNO PIU'.
DISATTIVAZIONE PROGRAMMI DI AVVIO
CCLEANER è dotato di un altro strumento utile che ti permetti di disattivare alcuni programmi di
Avvio. I programmi di Avvio (ovvero, i programmi eseguiti in background), sono quelle
applicazioni che vengono avviate al momento dell'accensione del computer e rimangono attive.
Se sono molte, rallentano l'avvio del sistema ed anche il seguito di tutte le operazioni eseguite sul
PC. Vengono visualizzate sulla barra delle applicazioni, in basso a destra.
Per disattivare un programma d'avvio,
1 - dall'icona Strumenti, clicca sul pulsante {Avvio}
2 - dall'elenco seleziona con un clic il programma da disattivare
3 - clicca sul pulsante {Disattiva}
Noterai che i programmi disattivati sono di colore grigio chiaro e sulla prima colonna hanno la
scritta "No".
In seguito per riportare il programma allo stato attivo,
1 - selezionalo con un clic
2 - clicca sul pulsante {Attiva}.
92
OPZIONI
L'ultimo menu del programma riguarda le Opzioni. Da questo strumento potrai personalizzare il
programma con delle impostazioni avanzate. Ad esempio potrebbe essere utile avviare
automaticamente il programma CCLEANER all'avvio del computer. Per scegliere questa opzione,
1 - clicca sul pulsante {Opzioni}
2 - dalla scheda {Impostazioni} spunta l'opzione {Avvia CCleaner all'avvio del computer}.
Un altro ottimo strumento da attivare
- dal menu Opzioni > Impostazioni
- spunta/attiva le caselle di controllo relative ai dischi fissi esistenti nel tuo PC.
Lo strumento, riguarda la {bonifica dello spazio libero sui drive}, ovvero, verrà eseguita la pulitura
totale dello spazio libero/liberato.
93

Documenti analoghi