Donazione di un`opera di Antony Caro alla Fondazione Solomon R

Commenti

Transcript

Donazione di un`opera di Antony Caro alla Fondazione Solomon R
Palazzo Venier dei Leoni
701 Dorsoduro
30123 Venezia, Italy
Telephone 041 2405 411
Telefax 041 5206885
Comunicato stampa
SIR ANTONY CARO DONA UN'IMPORTANTE SCULTURA ALLA SOLOMON R.
GUGGENHEIM FOUNDATION
La Solomon R. Guggenheim Foundation annuncia la donazione di First Light (Prima luce), grande
scultura astratta in acciaio di Sir Anthony Caro. Creata nel 1990-93, First Light (Prima luce) è parte
di una serie di opere monumentali e architettoniche che Caro ha prodotto all'inizio degli anni
Novanta. A partire dal maggio 1999, First Light (Prima luce) è esposta nel Nasher Sculpture Garden
della Collezione Peggy Guggenheim, sede italiana della Solomon R. Guggenheim Foundation.
Thomas Krens, direttore della Solomon R. Guggenheim Foundation, ha commentato: "Tony Caro è
uno dei più grandi e famosi scultori viventi. La sua produzione artistica, già saldamente inserita nei
libri di storia, è sottoposta ad un costante rinnovamento e cambiamento, come quella di tutti i talenti
della sua statura. First Light (Prima luce) è la prima opera in acciaio di Caro ad entrare a far parte
delle collezioni della Fondazione, incrementando in modo significativo la collezione di sculture del
dopoguerra che i musei Guggenheim possono offrire grazie al loro patrimonio artistico".
La Solomon R. Guggenheim Foundation possiede già Bronze Screen Quiver (1981) di Anthony Caro,
un'opera in bronzo fuso e saldato. La donazione di First Light (Prima luce) coincide con la
presentazione, agli Antichi Granai (Giudecca, Venezia) nell'ambito della 48a Biennale di Venezia,
dell'ultima opera di Caro, Giudizio Universale (Collezione del Museum Würth, a
Künzelsau/Germania). L'esposizione di First Light (Prima luce) nel Nasher Sculpture Garden offre
inoltre la straordinaria opportunità di giustapporre e confrontare un'opera giovanile ed una attuale del
più importante scultore inglese vivente, nel congeniale ambiente del museo veneziano che porta il
nome di Peggy Guggenheim. Ciò avviene grazie all'esposizione contemporanea di Sculpture Three
(Scultura tre), un’opera del 1961 in traversine d’acciaio verdi, un prestito a lungo termine da parte della
Patsy and Raymond D. Nasher Collection di Dallas, Texas (si veda comunicato stampa n. 70 della
Collezione Peggy Guggenheim). Gli inizi degli anni Sessanta sono noti come il periodo di "rottura" di
Caro, che abbandonò il modellato figurativo in bronzo solitamente esposto su piedistallo per creare
assemblaggi rivoluzionari, saldati e imbullonati, dipinti a colori vivaci e collocati sul pavimento nello
spazio dello spettatore.
In questo modo Caro si inserì d'un tratto nella tradizione scultorea di Julio Gonzalez e David Smith,
per essere in seguito riconosciuto a livello internazionale come figura di cardinale importanza nello
sviluppo della scultura del XX secolo.
Le forme aperte ed il colore brillante di Sculpture Three (Scultura tre) sono in forte contrasto con le
forme compatte e più architettoniche, e le superfici di un marrone rossiccio legato alla terra, di First
Light (Prima luce). Quest’ultima è stata precedentemente esposta alla mostra "Anthony Caro - An
Exhibition of Recent Sculpture on the Occasion of the Artist's Seventieth Birthday" tenutasi presso la
André Emmerich Gallery di New York, nell'aprile-maggio 1994.
T H E
S O L O M O N
R .
G U G G E N H E I M
F O U N D A T I O N
Le esposizioni della Collezione Peggy Guggenheim sono rese possibili dal sostegno del Comitato
Consultivo della Collezione Peggy Guggenheim, della Regione Veneto e di:
__________________________________________
INTRAPRESÆ COLLEZIONE GUGGENHEIM
Aermec
iGuzzini illuminazione
Arclinea
Istituto Poligrafico
Automotive Products Italia e Zecca dello Stato
Banca Antoniana
Leo Burnett
Popolare Veneta
Luciano Marcato
Barbero 1891
Rex Built-In
Bisazza
Sàfilo Group
DLW AG
Swatch
Gretag Imaging Group
Wella
Gruppo 3M Italia
Zucchi - Bassetti Group
Gruppo Imation Italia
#71
T H E
S O L O M O N
R .
G U G G E N H E I M
F O U N D A T I O N