Regole di gioco Scopo del gioco Formule di gioco Il

Commenti

Transcript

Regole di gioco Scopo del gioco Formule di gioco Il
Regole di gioco
“Pokerclub 5 Card Draw”
Cash Game
Scopo del gioco
Il gioco è offerto, nella modalità di gioco “ Cash”, nel quale le vincite sono assegnate sulla base dei risultati
ottenuti da ciascun giocatore rispetto a quelli ottenuti dagli altri partecipanti alla singola mano.
Il confronto tra i giocatori è previsto, nella modalità “diretto” in cui l’assegnazione delle vincite è effettuata
sulla base dei risultati ottenuti da ciascun giocatore nello svolgimento del gioco attraverso la diretta
interazione ed in relazione alla reciproca condotta di gioco con gli altri giocatori.
Il numero di partecipanti a ciascuna mano può essere pari a 2 o superiore.
Le mani sono previste tra un numero di partecipanti massimo stabilito dal concessionario e reso noto sul
sito e/o nell’ambiente di gioco, a partire dall’annuncio della sessione di gioco. Se il tavolo è completo non
sarà possibile entrare in gioco su quel tavolo finché uno dei posti non si sarà liberato. In questo caso è
possibile prenotarsi inserendo ad un tavolo di gioco la propria prenotazione in una “lista di attesa”; Il
giocatore prenotato potrà prendere posto al tavolo nel momento in cui uno dei partecipanti lascia il gioco
liberando il proprio posto.
Formule di gioco
Nella suddetta modalità di gioco, il giocatore può in qualunque momento sedersi ad un tavolo virtuale, con
una dotazione in denaro, e giocare fino a quando lo desidera o fino al suo esaurimento. Condizione
necessaria affinché il giocatore possa sedersi ad un tavolo virtuale è che vi sia un posto disponibile e che il
saldo del proprio Conto Gioco sia maggiore dell' importo prestabilito per l'ingresso al tavolo (buy-in
minimo). L'importo del buy-in minimo e massimo con cui il giocatore può sedersi al tavolo, sarà reso noto
all'interno dell'ambiente di gioco.
Solo nel caso in cui il giocatore già in gioco intenda fare un riacquisto di chips e il saldo sul suo Conto Gioco
è inferiore al minimo richiesto dal tavolo sarà possibile comunque effettuare il riacquisto senza incorrere
nella regola al precedente capoverso.
In caso il giocatore non agisca nel tempo consentito verrà posto in posizione di “sit out”. Il giocatore avrà la
possibilità di accedere attivamente al gioco in qualunque momento. Se il giocatore non rientra attivamente
in gioco verrà escluso dal tavolo una volta trascorse 10 mani., pur svolgendosi secondo le regole generali
illustrate, si può svolgere secondo specifiche formule di gioco in virtù della presenza o meno di determinate
variabili e/o del valore che ad esse è attribuito.
Il riacquisto delle chips
Durante la sessione di gioco è prevista la possibilità di ottenere un ulteriore ammontare di chips pari o
differente da quello iniziale a fronte del pagamento di un importo selezionato a scelta del giocatore. Il
numero di riacquisti delle chips ammessi può essere previsto anche in numero maggiore di uno, fermo
restando che il totale di acquisti per ogni sessione di gioco non potrà superare euro 1.000,00.
Il giocatore seduto ad un Tavolo Cash, può in qualsiasi momento prenotare la richiesta di nuove chips da
convertire e portare sul tavolo di gioco (sempre nel rispetto del limite di 1.000,00 euro per singola sessione
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
di gioco): tali chips verranno accreditate sul tavolo di gioco al termine della mano in corso e saranno
disponibili al giocatore per le mani successive.
Limiti di puntata
Le partite su tavoli cash possono prevedere tre differenti tipologie di puntata:
Limite (Limit). Nei giochi con limiti prefissati, la puntata massima o il rilancio che un giocatore può
fare nella prima e seconda tornata di puntate è pari all’importo del limite inferiore del tavolo (per
es., in un gioco con limite €1/€2, la puntata che i giocatori possono fare nelle tornate 1 e 2 è €1).
Nella terza e quarta tornata di puntate, i giocatori possono puntare il valore pari al limite superiore
(per es., in un gioco con limite €1/€2, i giocatori possono puntare €2 nella terza e quarta tornata).
La puntata minima o il rilancio che un giocatore può fare è pari al rilancio precedente più alto nella
tornata di puntate in corso. Se non vi sono state puntate, allora la puntata minima o il rilancio è
pari all’entità del grande buio
Nessun limite (No limit). Nelle partite "No Limit" è presente solo un limite minimo di
puntata/rilancio pari al controbuio o all’ultima puntata/rilancio. Non esiste alcun limite massimo
oltre a quello imposto dalla disponibilità di chips di ogni giocatore (una puntata di tutte le chips
possedute equivale ad un All-in da parte del giocatore). Non esistono limitazioni al numero di rilanci
Limite di piatto (Pot limit). La puntata massima o il rilancio consentiti in Pot Limit è pari all’importo
delle fiche nel piatto della mano in corso. Il calcolo del rilancio massimo consentito a un giocatore
comprende la somma che il giocatore deve andare a vedere prima di rilanciare. La puntata minima
o il rilancio che un giocatore può fare in Pot Limit è pari alla puntata precedente più alta nella
tornata di puntate in corso. Se non vi sono state puntate, allora la puntata minima o il rilancio è
pari all’entità del grande buio.
Il limite (o l’assenza di limite) di puntata è reso noto sul sito e nell’ambiente di gioco.
Importo del buio e del controbuio
L’importo (il livello) del buio è stabilito all’apertura del tavolo di gioco. Tale importo non aumenta
progressivamente nel corso di una sessione di gioco.
Durante la fase degli “Ante” o dei “Bui”, finché il giocatore non pagherà l’ante/buio, sarà posto in sit-out,
visualizzerà un timer visibile solo al giocatore posizionato accanto al mazziere. Questo timer avrà effetto su
tutti i giocatori che ancora devono pagare l’ante/buio. Quando il primo giocatore (alla sinistra del mazziere)
avrà pagato il buio il timer passerà e sarà visibile al giocatore successivo alla sua sinistra e così via finché
tutti non avranno pagato l’ante/buio o saranno stati posti in sit-out. Il timer è globale, quindi non ripartirà
ogni volta che il timer passerà al giocatore successivo.
Questo accade solo quando i giocatori non hanno selezionato l’opzione “bui/ante automatici”.
Controbuio non pagato:
Se un giocatore, per qualsiasi motivo, non paga il controbuio, non potrà giocare alcuna mano finché non
avrà pagato la somma dei bui che ha saltato, oppure fino a quando il controbuio non torna al giocatore
stesso. Davanti al giocatore sarà visualizzato un bottone "ML" che segnalerà il controbuio non pagato. Il
sistema chiederà al giocatore attivo successivo a sinistra (in senso orario) di fare il controbuio per quella
mano. Se il giocatore che non ha pagato il controbuio desidera tornare in gioco prima che non tocchi di
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
nuovo a lui pagare il controbuio, dovrà versare la somma corrispondente al controbuio mancato e al buio.
Il controbuio sarà conteggiato come puntata, mentre il piccolo buio sarà definito come “dead/morto”
e dovrà essere aggiunto al piatto prima che le carte siano distribuite.
Buio non pagato:
Se un giocatore, per qualsiasi motivo, non paga il piccolo buio, non potrà giocare nessuna mano finché non
avrà pagato il piccolo buio che ha saltato, oppure fino a quando il controbuio non torna al giocatore stesso.
Davanti al giocatore verrà visualizzato un bottone "MS" che segnalerà il buio mancato. Il gioco richiederà
comunque al giocatore attivo successivo a sinistra il pagamento del grande buio. Quando e se il giocatore
decide di versare la somma relativa ai buio mancato, questa somma sarà definita come “dead/morta"
e dovrà essere aggiunta al piatto prima che le carte siano distribuite.
Casi particolari:
Se, nel corso di una mano, è escluso dalla sessione di gioco il giocatore che ha effettuato il controbuio (che,
quindi, nella mano successiva avrebbe dovuto effettuare il buio), nella mano successiva non è previsto il
buio; si procede, pertanto, esclusivamente ad effettuare il controbuio.
Allo stesso modo, se in una mano è escluso dalla sessione di gioco il giocatore che ha effettuato il buio (che,
quindi, nella mano successiva avrebbe rivestito il ruolo di mazziere), il ruolo di mazziere resta affidato al
giocatore che ha avuto tale ruolo nella mano precedente.
Importi del diritto di partecipazione
Per tutte le sessioni di gioco, indipendentemente dalla formula di gioco offerta, il costo del diritto di
partecipazione per iscriversi ad un tavolo cash è selezionato dal giocatore, tenendo presente che la posta
iniziale per la partecipazione alla sessione di gioco comprensiva di successivi incrementi (quindi diritto di
partecipazione più riacquisti):
Non può essere superiore a euro 1.000,00
Deve rispettare gli eventuali limiti minimi e massimi eventualmente previsti dal Tavolo Cash
selezionato dal giocatore
L’acquisto della posta iniziale, ed i successivi riacquisti di chips, devono essere coerenti, oltre che con i limiti
imposti per legge, anche con i limiti minimi e massimi predefiniti dal tavolo di gioco.
Determinazione e assegnazione delle vincite
Il giocatore ha ottenuto una vincita se, al termine della sessione di gioco, termina la sessione di gioco con
una dotazione di chips superiore a quella con cui era entrato al tavolo di gioco (comprensivo di tutti gli
eventuali riacquisti).
Eventuali premi in denaro (Jackpot) potranno essere assegnati ai giocatori che, indipendentemente dalla
vittoria in tavolo, riescano a raggiungere determinati obiettivi di punteggio o di gioco stabiliti all’inizio di
ciascun tavolo (ad esempio potrà essere assegnato un premio a chi realizza la combinazione di punteggio
chiamata “scala reale” o a chi perde una mano con full d'assi). Il giocatore può visualizzare l'ammontare
della vincita Jackpot in una voce separata direttamente sul suo estratto conto, visualizzabile tramite un link
diretto dall'ambiente di gioco.
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
Ulteriori premi in bonus potranno essere assegnati ai giocatori che riescano a raggiungere determinati
obiettivi di punteggio o di gioco stabiliti all’inizio di ciascuna sessione di gioco (ad esempio potrà essere
assegnato un premio a chi realizza la combinazione di punteggio chiamata “scala reale”). Anche in questo
caso il giocatore può visualizzare l'ammontare della vincita in una voce separata direttamente sul suo
estratto conto, visualizzabile tramite un link diretto.
Oggetto del gioco
Per “Poker Club – 5 Card Draw – Cash”, si utilizza un mazzo costituito da 52 carte francesi, che include
tredici carte per ognuno dei quattro semi (picche ♠, cuori ♥, quadri ♦ e fiori ♣). Le tredici carte per ogni
seme sono composte da dieci carte numeriche, dall'uno (l'asso) fino al dieci, da un J, da un Q e da un K (per
esempio, le carte di picche previste sono, in ordine crescente,: "2♠", "3♠", "4♠", "5♠", "6♠", "7♠", "8♠",
"9♠", "10♠", "J♠", "Q♠", "K♠”,"A♠").
Una sessione di gioco comporta lo svolgimento di una successione di mani. L’obiettivo di ciascun giocatore
è quello di abbandonare la sessione di gioco con un ammontare di chips superiore a quello con cui era
entrato al tavolo di gioco (comprensivo di tutti gli eventuali riacquisti)., vincendo le mani giocate.
I tavoli, al fine di avviare una partita, potranno essere composti da un numero minimo di partecipanti (pari
a 2) e un numero massimo di partecipanti (pari a 5).
Fasi di gioco
Inizio della sessione di gioco
All’inizio di ciascuna sessione la posizione dei giocatori al tavolo di gioco è determinata in base alla scelta
del giocatore stesso. Una volta che il giocatore ha effettuato l’accesso ad un tavolo virtuale cash, ha la
possibilità di scegliere una delle postazioni libere al tavolo, sulla base dei posti disponibili.
Ciascun giocatore inizia la sessione di gioco con un importo di chips, in funzione dell’ammontare di denaro
che ha deciso di convertire, nella modalità comunicata nel sito e/o nell’ambiente di gioco prima dell’inizio
della sessione di gioco.
Il ruolo di mazziere (detto anche dealer), vale a dire colui che distribuisce le carte di gioco, è assegnato dal
sistema a partire dal giocatore che ha dato inizio al gioco su quello specifico tavolo. Nelle mani successive, il
ruolo di mazziere spetta al giocatore posizionato alla sinistra del dealer della mano precedente.
Prima dell’inizio di ogni mano, il sistema provvede a mescolare le carte che sono poi distribuite sul tavolo di
gioco (RNG).
Una volta iscrittosi al Tavolo Cash scelto (ovvero subito dopo aver scelto una delle postazioni libere e
convertito un importo monetario in chips), ad ogni giocatore verrà chiesto di puntare un controbuio per
iniziare immediatamente a giocare, o in alternativa, attendere che il controbuio arrivi nella posizione
prescelta per poter a partecipare attivamente al gioco.
Svolgimento delle mani
I due giocatori alla sinistra del mazziere effettuano obbligatoriamente delle puntate prima che vengano
distribuite le carte. In particolare:
Il primo giocatore alla sinistra del mazziere effettua una puntata denominata buio
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
Il secondo giocatore alla sinistra del mazziere effettua una puntata denominata controbuio, pari in
genere al doppio del buio
Le puntate dei giocatori costituiscono il piatto (pot).
Dopo che sono state effettuate le giocate relative al buio ed al controbuio, è effettuato il primo giro di
carte, attraverso la distribuzione di 5 carte coperte (carte pocket) a ciascun giocatore. Tali carte sono le
uniche 5 carte personali, utilizzabili solo dal giocatore che le ha ricevute, unico a poterle vedere. Il sistema
rappresenta coperte le carte degli avversari in quanto invisibili all’utente.
Dopo la distribuzione delle 5 carte coperte ai giocatori inizia il primo giro di puntate (pre-flop).
Il giocatore che inizia il primo giro di puntate, che è quello posto alla sinistra del giocatore che ha effettuato
il controbuio, può, in alternativa:
Passare (fold) ossia rinunciare a partecipare alla mano
Vedere (call) ossia accettare il valore della puntata del controbuio, versando nel piatto il relativo
ammontare di chips
Rilanciare (raise) ossia effettuare una puntata di valore superiore al controbuio, versando nel piatto
il relativo ammontare di chips
A questo punto la parola passa a turno ai giocatori collocati di volta in volta a sinistra (seguendo il senso
orario), anche con l’effettuazione di più giri di tavolo.
Ciascun giocatore successivo può, in alternativa:
Passare (fold) ossia rinunciare a partecipare alla mano
Vedere (call) ossia accettare il valore della puntata del controbuio o di eventuali rilanci effettuati,
versando nel piatto il relativo ammontare di chips (o eventualmente, nel caso il giocatore abbia già
effettuato una puntata, la differenza rispetto a quanto già puntato)
Rilanciare (raise) ossia effettuare una puntata di valore superiore al controbuio o ad eventuali
rilanci già effettuati, versando nel piatto il relativo ammontare di chips (o eventualmente, nel caso
il giocatore abbia già effettuato una puntata, la differenza rispetto a quanto già puntato)
Stare (check) ossia cedere la parola al giocatore successivo, nel caso in cui l’importo puntato da
ognuno dei giocatori ancora partecipanti alla mano coincida con l’importo già puntato dal giocatore
stesso
Il giro di puntate termina quando tutti i giocatori hanno visto la puntata dei giocatori che lo hanno
preceduto o hanno lasciato la mano.
Qualora un giocatore effettui una puntata e tutti gli altri giocatori ancora in gioco lascino la mano, la stessa
si conclude ed il piatto è assegnato al giocatore stesso.
Terminato il primo giro di puntate, i giocatori in gioco possono decidere di cambiare o tenere le carte in
proprio possesso. E’ consentito cambiare da 0 (ossia servito o “Pat”) a 5 carte (tutte le carte in proprio
possesso). L’ordine con il quale viene data la possibilità del cambio delle carte segue il giro effettuato per la
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
prima distribuzione delle carte stesse, ossia partendo col giocatore alla sinistra del mazziere (dealer). Una
volta che tutti i giocatori hanno avuto la possibilità di cambiare le proprie carte si avvia il secondo giro di
puntate che inizia da parte del giocatore, tra quelli ancora in gioco, posto alla sinistra del mazziere, che
può, in alternativa:
Passare (fold) ossia rinunciare a partecipare alla mano
Stare (check) ossia cedere la parola al giocatore successivo
Puntare (bet) ossia effettuare una puntata, versando nel piatto il relativo ammontare di chips,
qualora tutti i giocatori precedenti abbiano fatto check
A questo punto la parola passa a turno ai giocatori, ancora in gioco, a sinistra (seguendo il senso orario),
dando la possibilità di più giri di puntate.
Ciascun giocatore successivo può, in alternativa:
Passare (fold) ossia rinunciare a partecipare alla mano
Vedere (call) ossia accettare il valore della puntata del controbuio o di eventuali rilanci effettuati,
versando nel piatto il relativo ammontare di chips (o eventualmente, nel caso il giocatore abbia già
effettuato una puntata, la differenza rispetto a quanto già puntato)
Rilanciare (raise) ossia effettuare una puntata di valore superiore al controbuio o ad eventuali
rilanci già effettuati, versando nel piatto il relativo ammontare di chips (o eventualmente, nel caso
il giocatore abbia già effettuato una puntata, la differenza rispetto a quanto già puntato)
Stare (check) ossia cedere la parola al giocatore successivo, nel caso in cui l’importo puntato da
ognuno dei giocatori ancora partecipanti alla mano coincida con l’importo già puntato dal giocatore
stesso
Il giro di puntate termina quando tutti i giocatori hanno visto la puntata dei giocatori che li hanno
preceduto o hanno lasciato la mano.
Qualora siano rimasti in gioco 2 o più giocatori al termine del giro di puntate, viene individuato il giocatore
con la combinazione di 5 carte di valore maggiore che si aggiudica il piatto. Nel caso di più giocatori con
combinazioni di carte di pari valore il piatto è ripartito ed assegnato in parti uguali ai giocatori medesimi.
Qualora un giocatore effettui una puntata e tutti gli altri giocatori ancora in gioco lascino la mano, la stessa
si conclude ed il piatto è assegnato al giocatore stesso.
Tutti i giocatori mostrano le carte (showdown) a turno a conclusione dell’ultimo giro di puntate. Il primo a
mostrare le proprie carte è il giocatore che ha effettuato l’ultimo rilancio o puntata. I giocatori successivi in
senso orario hanno la facoltà di non mostrare il proprio punteggio qualora siano perdenti (funzione di
“muck”). Qualora non ci siano stati rilanci o puntate il primo a mostrare le proprie cinque carte è il primo
giocatore di mano, ossia quello seduto alla sinistra del mazziere.
Nella modalità cash, durante l'all-in, le carte dei giocatori in gioco (showdown) non vengono mostrate
prima che sia stato distribuito il river. A quel punto la regola applicata è la seguente: mostra le carte per
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
primo il giocatore che aveva chiamato l'all-in. La stessa regola si applica anche nel caso in cui i giocatori non
siano in all-in ma sia necessario scoprire le carte per determinare il vincitore della mano. Anche in questo
caso il primo a dover scoprire le carte sarà il giocatore che ha puntato per primo, oppure, se tutti hanno
fatto check, il primo di mano.
In caso il giocatore decida di passare contro un altro giocatore che ha effettuato una puntata e nel caso che
dopo questa azione la mano si chiuda perché non ci sono altri giocatori in gioco, il giocatore che ha fatto
fold può scegliere di mostrare o meno le carte.
Puntata al Buio
Per alcuni tavoli Cash, può essere prevista la possibilità di effettuare “puntate al buio” ("straddle bet"), per
i giocatori in terza posizione su tavolo da gioco (ovvero per il giocatore posizionato dopo i giocatori che
puntano obbligatoriamente il buio e il controbuio). Un giocatore in terza posizione potrà effettuare la
“puntata al buio” selezionando un apposito flag sulla schermata del client di gioco. Una volta selezionato il
flag, ogni qual volta che il giocatore si trovi a giocare in terza posizione, il client di gioco effettuerà in
automatico una puntata al buio per conto del giocatore prima di procedere alla distribuzione delle carte. Il
valore della puntata al buio è sempre pari al doppio del valore del controbuio previsto dal tavolo di gioco. Il
giocatore che ha effettuato la “puntata al buio” acquisisce la possibilità di effettuare la propria scelta di
gioco (e.g. puntare, rilanciare, passare) per ultimo, dopo che tutti gli altri giocatori hanno espresso la
propria scelta di gioco.
All-in
Un giocatore effettua un all-in quando punta tutte le chips a propria disposizione.
Nel corso di una mano, se un giocatore dispone di un numero di chips inferiore all’ammontare puntato da
ciascuno dei giocatori in gioco (o comunque inferiore alla differenza tra l’ammontare puntato da ciascuno
dei giocatori in gioco che lo precedono e l’eventuale ammontare già precedentemente puntato dal
giocatore stesso nel corso della stessa mano) può “andare all-in”, cioè versare nel piatto il suo ammontare
rimanente di chips.
In quest’ultimo caso, il giocatore ottiene il diritto a partecipare allo svolgimento della mano fino allo
showdown, concorrendo alla vincita del piatto solo relativamente alla quota parte del piatto coperta dalle
chips da egli puntate. Il piatto, a seguito dell’all-in, è diviso in una quota coperta dalle chips puntate dal
giocatore in all-in (Main pot) ed in una seconda quota (Side pot) alla cui aggiudicazione egli non partecipa.
La mano procede ed il giocatore andato all-in non può ulteriormente intervenire con le proprie puntate.
Al momento dello showdown:
Il giocatore con la combinazione migliore fra tutti i giocatori in gioco, incluso il giocatore andato allin, si aggiudica il main pot
Il giocatore con la combinazione migliore fra tutti i giocatori in gioco, escluso il giocatore andato allin, si aggiudica il side pot
Qualora il giocatore andato all-in non si aggiudichi il main pot, esaurisce le chips ed è posto in sit-out.
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
Per tutti i giocatori in gioco (ad eccezione di quello con l’ammontare di chips più alto) è possibile andare allin nel corso della stessa mano: il piatto è conseguentemente ripartito.
Nella versione di Poker con limite, c’è un limite massimo prestabilito per la puntata e un limite di tre rilanci
per ogni mano.
In una partita Limit, una puntata All-In di un ammontare corrispondente a meno della metà della puntata
necessaria per restare in gioco in quella mano, non riapre la possibilità di agire per nessun giocatore che
abbia già terminato il suo turno di gioco in quella mano. Il giocatore seguente, in questa situazione, può
lasciare, vedere o integrare la puntata, ma non può rilanciare.
Un All-In superiore alla metà della puntata viene invece considerato come una puntata intera e quindi il
giocatore successivo può lasciare, vedere o rilanciare.
Nel No Limit una puntata inferiore alla puntata o al rilancio del giocatore precedente non riapre il gioco per
i giocatori successivi che hanno già fatto il loro gioco in quella mano.
Casi particolari
Se, nel corso di una mano, è escluso dalla sessione di gioco il giocatore che ha effettuato il controbuio (che,
quindi, nella mano successiva avrebbe dovuto effettuare il buio), nella mano successiva non è previsto il
buio; si procede, pertanto, esclusivamente ad effettuare il controbuio.
Allo stesso modo, se in una mano è escluso dalla sessione di gioco il giocatore che ha effettuato il buio (che,
quindi, nella mano successiva avrebbe rivestito il ruolo di mazziere), il ruolo di mazziere resta affidato al
giocatore che ha avuto tale ruolo nella mano precedente.
Tempo per la giocata
In ogni mano il giocatore ha un tempo massimo stabilito per effettuare una giocata. Tale limite temporale è
reso noto sul sito e/o nell’ambiente di gioco.
Trascorso questo intervallo temporale, il sistema esclude in modo automatico il giocatore (sit-out),
indicandolo come “fuori dal tavolo”, finché egli decide di rientrare (anche nella mano in corso),
selezionando l’apposito tasto “SONO TORNATO”. È prevista l’opzione di aumentare il tempo a disposizione
l’esclusione automatica del giocatore dal tavolo di gioco nel caso presenti uno stato di sit-out per effettuare
la giocata, attraverso la funzione detta di “time-bank”. Il time bank è una riserva di tempo che definita in
un numero preciso di secondi, è utilizzabile, esclusivamente nel tavolo in corso, e una sola volta, anche
dividendola su più mani.
Sit-out
Il giocatore può decidere di uscire da una o più mani del gioco utilizzando la funzione di sit-out; in tal caso,
è previsto che il giocatore non prenda parte al gioco né gli vengano distribuite le carte dal mazziere
(dealer), fino ad un suo eventuale rientro in gioco. Tale rientro non può, comunque, avvenire prima della
conclusione della mano in corso. Nel gioco in modalità cash, quando un giocatore è fuori dal tavolo (in
modalità “sit-out”), non deve pagare i bui. Chi rientra può decidere di aspettare il turno successivo di buio
prima di pagare quanto dovuto. Dopo l’attivazione del sit-out, il giocatore è comunque considerato ancora
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
in gioco, Nel caso in cui il giocatore rimane in stato di “sit-out” per un numero di giri di mani superiore a
dieci, è prevista la chiusura automatica della sessione di gioco.
La modalità sit-out è utilizzata per gestire i casi in cui vi è una disconnessione volontaria o
involontaria del giocatore.
Per consentire al giocatore di mettere in pausa la partita senza dover abbandonare il tavolo
Fine della sessione di gioco
Qualora intenda concludere la sua partita, il Cliente richiede di terminare la sessione di gioco, alzandosi
definitivamente dal Tavolo Cash, e consentendo ad altri eventuali giocatori in lista di attesa di prendere il
suo posto. Il sistema, dunque, effettua i calcoli finali, accreditando sul Conto Gioco del Cliente l’ammontare
corrispettivo al valore delle chips possedute dal Cliente al termine della sessione di gioco (in caso di
esaurimento delle chips, non sarà accreditata alcuna somma sul Conto Gioco del Cliente). Il cliente potrà
consultare il suo saldo direttamente dalla lobby di gioco, oppure ottenere un resoconto dettagliato
consultando il proprio estratto conto (raggiungibile tramite un link diretto dal client di gioco).
Modalità di determinazione del punteggio
Per determinare i vincitori di una mano di “Poker Club – 5 Card Draw – Cash” al momento dello
“Showdown”, si fa riferimento alla classificazione dei punti di seguito riportata, in modo decrescente:
Nel caso in cui due o più giocatori raggiungano lo stesso punteggio massimo, il piatto è ripartito fra di essi.
Scala reale
5 carte dello stesso seme in sequenza di scala
Nel 5 Card Draw (con 52 carte) la scala reale minima è costituita da A (Asso), 2, 3, 4, 5.
Poker
4 carte dello stesso valore ed una quinta carta qualsiasi. Se avviene una combinazione di due Poker nella
stessa mano vince quello composto dalla carta più alta.
Il poker più alto determina il vincito
Full
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
3 carte dello stesso valore (che costituiscono un Tris) accoppiate con 2 carte dello stesso valore (una
coppia). Il valore del Full è determinato dal Tris, pertanto in caso di realizzazione di due o più full durante
una stessa mano vince il Full con Tris di carte più alte.
Colore
5 carte dello stesso seme non in sequenza. Nel caso di realizzazione da parte di due o più giocatori, il Colore
vincente è determinato dalla prima carta più alta. A parità della prima carta più alta si passa alla seconda
fino alla quinta.
Scala
5 carte in sequenza non tutte dello stesse seme. Nel caso di più scale durante una stessa mano la scala
vincente è quella con la carta più alta.
Nel 5 Card Draw con 52 carte la scala minima è costituita da A (Asso), 2, 3, 4, 5.
Tris
3 carte dello stesso valore. Nel caso di più giocatori con Tris diversi, quello vincente è quello composto dalla
carta più alta.
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017
Doppia Coppia
2 coppie di carte dello stesso valore In caso di due o più doppie coppie in una stessa mano risulta vincente
quella con la coppia più alta. A parità di coppia più alta è vincente la Doppia Coppia con la coppia minore
più alta, ed a parità di quest’ultima diventa determinante la quinta carta più alta.
Coppia
2 carte dello stesso valore. Nel caso di più giocatori con una Coppia, quella vincente è quella composta dalla
carta più alta. A parità di Coppia risulta vincente la Coppia con la terza carta (e via via la quarta o la quinta
in caso di carte uguali) più alta.
Carta più Alta
E’ il punto minore dato da 5 carte la cui combinazione non fornisce nessuno dei punti precedentemente
elencati. In una mano di sole carte più alte, vince il giocatore che ha la carta più alta. Nel caso di stesso
valore di quest’ultime si procede con la seconda fino alla quinta carta più alta.
© Lottomatica Scommesse s.r.l. - P.I. 09257071002 - Conc. GS nº 15017

Documenti analoghi