Presentazione Generica - Jack Russell Terrier Italia

Commenti

Transcript

Presentazione Generica - Jack Russell Terrier Italia
ASSOCIAZIONE PER LA TUTELA, SALVAGUARDIA E PROMOZIONE DELLA RAZZA JACK RUSSELL TERRIER IN ITALIA
La più grande associazione cinofila italiana sul Jack Russell Terrier
2015
VIA DALL’OCA BIANCA 59/A TORRI DEL BENACO (VR )
TELEFONO 045/4854953
…….Iscriversi ad una Associazione significa
compiere una libera scelta, presa dopo aver
valutato le proprie preferenze in ordine alle
attitudini ed ai convincimenti che ritiene di
soddisfare. È quindi un atto che, di per se, ha
come fine l’arricchimento della personalità, anche
indipendentemente dalle specifiche inclinazioni,
siano esse di impegno sociale o di solidarietà ed
ancora culturali, sportive, artistiche, turistiche,
ambientali. È un impegno ad entrare nella società
civile e trovare assieme ad altri uno scopo che
esula dall’individualismo egoista per partecipare al
conseguimento di un fine comune…”
Mirko Tomasetto: Presidente Nazionale
dell’Associazione Jack Russell terrier italia ®
Il Jack Russell Terrier
Breve Storia
Il Jack Russell Terrier è un piccolo terrier che ha le sue origini nella caccia alla volpe; è caratterizzato da un corpo
bianco ed armonioso, con manto liscio o ruvido. Questa razza è spesso confusa con il Parson Russell terrier di cui è
una variante più bassa e tozza.
Il Jack Russell ebbe origine nel Devon, in Inghilterra, nel XIX secolo per merito del lavoro del reverendo John Russell che selezionò un tipo di Terrier
adatto a continuare il lavoro dei suoi Foxhound inglesi e dunque di introdursi in tana, creando una razza con l'attitudine alla caccia (Fox Terrier). La
spinta definitiva si ebbe quando Russell entrò in possesso della "mitica" cagnetta di nome Trump, delle cui capacità di cacciatrice il reverendo si
innamorò perdutamente fino al punto di decidere di impegnarsi nella riproduzione di esemplari dalle stesse caratteristiche, facendo accoppiare
Trump con dei Fox Terrier (presto vennero inserite linee di sangue del bulldog, allora più agile e di forma più snella (Old English Bulldog), più tardi
del beagle, del Border Terrier del Pitbull e del Lakeland terrier. A differenza di quanto si tende a credere, non è successivamente a questi incroci che
nacque anche la varietà del Parson Russell Terrier. Nel sangue del Parson infatti, non sono presenti queste razze. La differenza sostanziale tra le
due razze sta in questo, nonché nelle proporzioni e nel carattere - che risulta generalmente più equilibrato in quella oggi conosciuta appunto come
Parson - meglio adatta a correre dietro ai cavalli nelle battute di caccia, con zampa più lunga e una costituzione fisica che osservata di profilo iscrive
l'animale in un quadrato ideale. Il Jack Russell, invece,rappresenta la varietà più bassa (a zampa corta) nota come Jack Russell Terrier, che invece
si iscrive in un rettangolo. Gli esemplari del "Jack" derivano da una selezione "derivata" rispetto a quella inglese d'origine, poiché gli inglesi,
colonizzando l'Australia, portarono con sé, insieme ai loro usi e costumi, anche i Terrier di tipo Russell, e contestualmente portarono nel nuovo
continente anche le volpi per poterle cacciare, poiché non sono animali autoctoni. Ciò che accadde è che la volpe si adattò benissimo all'ambiente
circostante, mentre la caccia che se ne faceva andò via via scemando nel tempo fino a cadere in disuso presso la nuova popolazione australiana, la
quale dunque non aveva più motivo di selezionare il Terrier originario per ragioni venatorie ma secondo fattori di tipo estetico. Vennero privilegiati gli
esemplari più bassi, con un pelo di una tessitura idonea al grooming, che meglio si potevano pettinare e condurre nelle esposizioni. Gli inglesi, dal
canto loro, continuarono la selezione tradizionale, e possiamo dire che il Parson di oggi, sebbene tenda a crescere troppo (talvolta fino a 38 cm
nelle esposizioni canine europee) resta sostanzialmente lo stesso creato dal Reverendo Russell.
La caccia alla volpe prevede che i Russell vengano portati a cavallo sul luogo di caccia e liberati nel caso in cui la volpe dovesse riuscire a rifugiarsi
nella tana. Lo scopo di queste razze è infatti quello di poter stanare o bloccare volpi, tassi e conigli direttamente in tana, così come tutti i "terrier" che
sono letteralmente "cani da tana", con un olfatto estremamente sviluppato. In Italia i Jack e i Parson Russell vengono utilizzati prevalentemente per
cacciare i cinghiali, singolarmente o in muta.
Il Jack Russell è stato riconosciuto dalla FCI (Fédération Cynologique Internationale) solo nel 2000 dopo che il Parson Jack Russell Terrier è stato
dichiarato nel 1990 come una razza distinta. Il fatto che la razza, specialmente riguardo al Jack Russell, sia stata riconosciuta da così poco tempo fa
sì che gli esemplari possano presentare fra loro caratteristiche molto diverse ed esistono esemplari riconosciuti come Jack Russell che ad un occhio
poco esperto potrebbero non sembrare tali.
LE ORIGINI DI JACK RUSSELL TERRIER ITALIA
L’idea di Associazione nasce nell’aprile del 2015 a Torri del Benaco Verona ad opera suo fondatore Mirko Tomasetto
residente nel paese lacustre solo dallo stesso anno ( ma presente quotidianamente dal 1998) e poi successivamente
supportata attivamente da sua moglie Ramona Cusma con l’apertura di alcune pagine e gruppi nei portali social di
Facebook, Twitter, Instagram, Snapchat che portarono nel giro di pochi anni ad annoverare tra le sue fila ben 35.000
iscritti, segno inequivocabile che vi era l’esigenza tra appassionati di ritrovarsi e scambiarsi reciprocamente
informazioni, consigli utili inerenti alla razza Jrt ecc…..
L’esigenza di confrontarsi e aiutarsi era tale, che progressivamente venne deciso di
fissare alcune date nell’arco dell’anno per potersi conoscere fisicamente e proporre la
creazione di una comunità non solo virtuale che avesse come scopo la mutua
cooperazione nella conduzione e nella tutela della razza dei jack Russell Terrier.
Nel 2015 visto l’interesse generale il gruppo social si è costituito legalmente come
associazione cinofila in ambito nazionale da organi Istituzionali quali l’E.N.C.I.
(Ente Nazionale della Cinofilia Italiana) .
Grazie all’accreditamento Federativo con Endas l’associazione nazionale Jack Russell
Terrier Italia è entrata anche nel mondo dell’ambientalismo riconoscendola di fatto
quale associazione ambientalista per la salvaguardia e la tutela dell’ambiente e
protezione animali ( in futuro vi sarà la creazione di un apposito corpo di guardie
Eco-zoofile ).
Associazione Promozione Sociale
Associazione Promozione Sportiva
Statuto Nazionale
Estratto
Art.1 Promossa dai comparenti dall'atto costitutivo è costituita l'Associazione JACK RUSSELL TERRIER ITALIA con sede in Torri del Benaco( VR )
in Via dall’Oca Bianca 59\A .
Art.2 Scopo dell'Associazione è la tutela, la salvaguardia e valorizzazione della razza Jack Russell Terrier in Italia, svolgere
ogni più efficiente azione per divulgare la razza Jack Russell Terrier , la tutela e la protezione degli animali d’affezione in
generale e nello specifico nella valorizzazione e tutela della razza canina Jack Russel Terrier. L'associazione non ha fini di lucro
e la sua attività non può subire condizionamenti dei partiti, economici, confessionali, che siano in contrasto con le norme del
presente statuto. Per il conseguimento dei fini di cui sopra l'associazione: a) propaganda la divulgazione ed il miglioramento del
Jack Russell Terrier ed assiste, nei limiti delle proprie possibilità, i suoi associati in tutte le iniziative che abbiano un
interesse generale rivolto al raggiungimento degli scopi anzidetti; b) organizza manifestazioni,direttamente o in collaborazione con altre società
cinofile, oppure con altri enti o società specializzate, anch'essi interessati a tali iniziative.
Lo statuto integrale puo’ essere richiesto tramite l’invio di una mail ad [email protected] oppure visitando il sito
www.jackrussellterrieritalia.com
Ulteriori scopi dell’Associazione sono:
A - Di provvedere alla protezione dell’Ecosistema con particolare riguardo agli Animali e all’Ambiente, con la finalità esclusiva della solidarietà sociale.
B. - Di svolgere efficace informazione e formazione animalista e ambientalista, in particolare, attuando incontri, convegni, progetti nelle scuole e nel mondo dei giovani. Di impegnarsi per la divulgazione di
sani principi Ecologisti e Animalisti, attuando tutte le iniziative compatibili con la funzione dell’Associazione senza interferire con l’attività di altri Enti ed Istituzioni.
D. - Di svolgere attività di Protezione Civile, anche finalizzata alla salvaguardia degli animali, dell’ambiente, del patrimonio architettonico, culturale, archeologico e di essere di fattivo supporto ai
Coordinamenti Regionali e Provinciali di Protezione Civile e dello stesso Dipartimento Nazionale.
D - Di svolgere, altresì, nelle materie di competenza, attività finalizzata all’attività turistica, didattica, culturale e sportiva.
E - Di attuare corsi di formazione per i propri Operatori e Guardie per il servizio di vigilanza EcoZoofila Ambientale e di Protezione Civile, per collaborare con le pubbliche Istituzioni alla vigilanza
sull’osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e locali relativi alla salvaguardia della natura, dell’ambiente, della protezione degli animali e alla difesa del patrimonio zootecnico, ivi compresa caccia e
pesca, e per le emergenze in ambito di Protezione Civile. Il servizio di tali Operatori e Guardie sarà regolato da specifico regolamento/i e sarà gestito esclusivamente da un apposito CoordinamentoNazionale.
F - Di attuare corsi di formazione per operatori: Zoofilo, Ambientale e per tutte le altre attività che possono essere svolte per la più proficua collaborazione con le Pubbliche Amministrazioni e per l’interesse
collettivo.
G - Di attuare progetti finalizzati al perfezionamento delle normative attinenti ai propri scopi.
H - Di studiare con le Istituzioni: Stato, Regioni, Province, Comuni ed altri Enti Locali, le soluzioni di problematiche inerenti al campo della natura, dell’ambiente,
della protezione degli animali e della Protezione Civile .
I - Di collaborare con i Ministeri dell’Ambiente e della Salute, con la Protezione Civile
ed Antincendio Nazionale e/o Locale, con la Croce Rossa Italiana, con
l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari presenti nel Ministero dell’Interno, e con tutte le altre Associazioni - Enti - Istituzioni pubbliche e private, anche
attraverso forme convenzionali, il cui interesse sia rivolto alla protezione dell’ecosistema e che, in ogni
caso, abbiano come finalità la salvaguardia dell’esistenza di qualsiasi forma di vita sul pianeta.
L - Di attivarsi per ottenere sussidi economico-finanziari per l’esistenza ed il miglioramento dell'Associazione stessa, organizzando attività sportive e culturali, creando un giornale periodico, stipulando
convenzioni con Istituzioni pubbliche e private, etc. etc.
M - Di non aver scopo di lucro. Tutti i proventi delle attività non potranno, in nessun caso, essere divisi fra gli associati, sia in forma diretta che indiretta, a meno che la destinazione o la
distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre ONLUS, che per Legge, Statuto o Regolamento fanno parte della medesima ed unitaria struttura.
N - Di reinvestire, obbligatoriamente, eventuali avanzi di gestione a favore di attività istituzionali statutariamente previste.
O - I membri eletti alle cariche associative, gli associati, gli operatori, svolgono i loro compiti a titolo volontario e gratuito; agli stessi saranno rimborsate le sole spese sostenute per la loro attività.
P - In caso di scioglimento dell’Associazione, tutti i beni mobili e immobili saranno devoluti ad altre Associazioni ma in forma prioritaria a quelle con le stesse finalità, oppure a fini di pubblica
utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3 comma 190 della Legge 23 dicembre 1996 n°662.
Q - Creazione di uffici per i diritti degli animali.
R - Delibere per l'autorizzazione alla sepoltura con cane e gatto.
S - Delibera per l'attuazioone di regolamenti comunali per la tutela del benessere animale.
T - Corsi per la formazione di educatori cinofili dell'associazione per istruire ed effettuare corsi alla popolazione con rilascio di attestato associazione e comune
in cui si è svolto il corso ( patentino e attestato );
U. - Promozione per la costruzione nel territorio comunale ( parchi) di idonee aree per i cani ( con panchine e fontanelle per l'acqua) magari divise per taglia piccola e taglie grandi con ricerca di contributi ( donazioni
deducibili fiscalmente per loro) delle aziende o negozi locali con apposizione di targa pubblicitaria fissa quali sponsor.
V. - Attivazione del contributo del 5%mille per l'associazione e campagna tramite Facebook.
W.- CORSO DI ADDESTRAMENTO AL RITROVAMENTO DEL TARTUFO
X - Convenzioni con cliniche veterinarie per la cura dei pelosi;
Y - Contatti con grosse compagnie assicurative per la stipula di assicurazioni sanitarie per la cura dei pelosi;
Z - Fondo per il sostentamento alle spese per la somministrazione di medicinali e cure per i pelosi appartenenti a persone con problemi economici..
STRUMENTI DI COMUNICAZIONE
FACEBOOK
- 35.000
- 15.000
- 1.200
PAGINA NAZIONALE ASSOCIATIVA;
GRUPPO COMMUNITY ;
PAGINA PROGETTO ALLEVATORI ITALIA ( P.A.I );
-
PAGINA PROGETTO NAZIONALE RESCUE;
MERCATINO JACK;
PAGINA RISERVATA AI CUCCIOLI DISPONIBILI;
PAGINA PROGETTO JRTITALIA EVENTS ( comprensiva di sottopagine concorsi nazionali) ;
PAGINA PROGETTO JRTITALIA TRAVEL ;
3.000
2.000
3.000
6.000
1.500
ALTRI CANALI MINORI SONO :
YOUTUBE ( Jrtitalia Channel TV );
SITO INTERNET :
WWW.JACKRUSSELLTERRIERITALIA.COM
La Mascotte
SAKURA HANAMI
Nata il 13 aprile 2015, di soli 50gr,
con un insufficienza renale cronica
è riuscita, grazie alle cure di
Ramona e Mirko, a sopravvivere
fino a novembre dello stesso anno.
Saku la mascotte
#lavitaèunafigata
Progetti associativi
Programma di tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza
Jack Russell Terrier in Italia;
Programma Jrtitalia Rescue;
Programma Jrtitalia Travel;
Programma Jrtitalia Events;
Programma P.A.I ;
Programma guardie Eco-Zoofile;
Programma Community;
Progetto di tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza
Jack Russell Terrier in Italia
L’associazione Jack Russell Terrier Italia ha come scopo primario ( come
da statuto ) la tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza cinofila JRT
a livello nazionale.
Jack Russell Terrier Italia, seguendo scrupolosamente lo Standard di razza
redatto dall’FCI, si pone come unica associazione “mono razza” Italiana
per la tutela del Jack Russell Terrier in Italia.
Esempio di Jrt in Standard
L’associazione farà richiesta di riconoscimento ad
Enci come gruppo cinofilo.
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
Progetto Jrtitalia Rescue
Il progetto nazionale Rescue nasce per sensibilizzare le persone e incentivare
l’adozione prevalentemente di cani di razza Jrt e simil Jrt.
Il progetto Rescue dell’associazione Jack Russell Terrier Italia, nasce apolitico e si propone come principale obiettivo quello di attivarsi a largo
raggio per la protezione e il rispetto assoluto dei cani e nello specifico, di quelli di razza Jrt, senza alcun fine di lucro.
A tale scopo ci si propone di:
1)Creare una rete operativa di intervento sul territorio, attraverso la costituzione di sotto sedi di volontari sia sul territorio nazionale con volontari
appositamente selezionati.
2) Svolgere concrete attività di solidarietà, collaborando in rete con altre associazioni animaliste a iniziative specifiche anche a livello legale.
3) Fronteggiare il fenomeno del randagismo svolgendo attività di informazione, sensibilizzazione e campagne di sterilizzazione, attraverso la
collaborazione e convenzioni con veterinari pubblici e/o privati su tutto il territorio nazionale che comunitario.
4) Prendere in affido cani e altri animali domestici in difficoltà, per un’eventuale successiva cessione a persone o associazioni ritenuti idonei e di
responsabilità.
5) Collaborare alla gestione di rifugi, canili di proprietà o convenzionati con gli Enti pubblici presenti su tutto il territorio nazionale tramite raccolte
beni di prima necessità.
6) Produrre materiale informativo, cartaceo o multimediale, promuovendone la diffusione attraverso i vari mass media e nello specifico la rete
internet (pagina Fb e sezione apposita sul sito associativo).
7) Organizzare manifestazioni e altre azioni non violente, quali conferenze, referendum, raccolte di firme, diffusione di materiale di propaganda, etc. per la
tutela del Jrt.
8) Costruire e gestire rifugi per cani e gatti abbandonati, che rispettino le necessità e la dignità degli animali e che garantiscano accoglienza, assistenza, cura
e riabilitazione durante tutto il periodo di permanenza.
9) Realizzare campagne di affidamento ed adozioni a distanza e non, responsabili e consapevoli, attraverso pratiche di pre e post affido da effettuarsi tramite
volontari locali, appositamente individuati e selezionati.
10) Istituire e reperire su tutto il territorio nazionale e comunitario strutture ricettive private, per l’accoglienza, il ricovero, la cura, il sostentamento e la
sistemazione degli animali assistiti, anche per limitati periodi.
11) Organizzare raccolte di cibo e altro materiale per animali, attraverso il posizionamento di appositi contenitori presso qualsiasi attività commerciale.
12) Promuovere ed organizzazione svariate iniziative di raccolte fondi senza scopi di lucro, secondo le finalità del progetto rescue.
13) Stipulare convenzioni con ditte o persone autorizzate al trasporto di animali domestici su tutto il territorio nazionale e comunitario, qualora emerga la
necessità di provvedere al loro spostamento, in condizioni di sicurezza e benessere.
“Non c’è fedeltà che
non tradisca
almeno una volta,
tranne quella di
un cane.”
K.Lorenz
[email protected]
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
JRTITALIA RESCUE DOG RESORT
L'associazione Jack Russell Terrier Italia entro il 2019 realizzerà, oppure gestirà in convenzione con
esterni, una pensione per cani .
La pensione sarà riservata a tutti i JRT o Simil JRT italiani che cercheranno uno stallo in attesa di una
famiglia.
La "copertura finanziaria" sarà coperta interamente dall'associazione e la pensione sarà gestita in
futuro dallo staff Jrtitalia Rescue.
Nella pensione i cani potranno avere box caldi, sgambatoi , pasti giornalieri garantiti ed una volta a
settimana fare attività sportive.
Le associazioni che vorranno collaborare con noi per segnalarci, in futuro JRT o Simil JRT bisognosi,
sono pregate di contattarci e sulla nostra mail [email protected]
Jrtitalia Rescue sta realizzando un progetto nazionale di cooperazione e collaborazione con tutte le
ONLUS ed associazioni di volontariato italiano per la gestione delle "criticità" cinofile.
Progetto Jrtitalia Travel
jrttravel[email protected]
Il progetto nasce per facilitare i viaggi e le vacanze in compagnia del proprio Jrt
Lo scopo di questo progetto associativo è quello di incentivare le vacanze con il proprio animale, seguendo sin dall’inizio
tutto cio’ che potrebbe disincentivare il proprietario dello stesso.
Tramite questo programma vengono promosse iniziative di sensibilizzazione verso gli utenti e le strutture turistico
alberghiero.
Tramite la pagina Fb dedicata vengono pubblicate le strutture alberghiere, compagnie aeree, mezzi di trasporto, bau
beach ed altro dove i nostri pelosi sono benvenuti.
In questi strutture inoltre verrà riservato un trattamento di favore per i nostri soci.
Uno degli scopi principali di questo programma è contrastare l’abbandono dei cani nei periodi di vacanze e durante le
festività pratica purtroppo ancora in voga in questi anni.
POWER BY
Capo Progetto : Barbara Philippart
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
Progetto dedicato a tutte le attività commerciali pet friendly che
vogliono farsi conoscere a livello nazionale.
PERCHE’ VIAGGIARE CON IL PROPRIO PELOSO E’ TUTTA UN ALTRA COSA…..
JRTITALIA TRAVEL 2015
Progetto Jrtitalia Events
#lavitaèunafigata
Il progetto Jrtitalia Events è uno dei progetti “storici” formato antecedentemente la nascita dell’associazione.
Jrtitalia Events si occupa della realizzazione degli eventi nazionali e regionali dell’associazione e lo staff è composto da dei collaboratori
sparsi in tutto il territorio nazionale.
Jrtitalia Events tramite i collaboratori ricerca luoghi per la realizzazione di eventi in tutto il panorama nazionale.
Gli eventi possono essere regionali, locali o semplici ritrovi ed incontri.
Il principale evento realizzato tramite un “know know” con l’associazione è il raduno nazionale di Torri del benaco, che sempre piu’ sta
diventando punto di riferimento per la cinofilia, che viene svolto a cadenza annuale.
In questi eventi sono ospitati istruttori cinofili, veterinari, comportamentalisti, esperti del settore e professionisti interni all’associazione a
scopo informativo e divulgativo.
Questi esperti danno gratuitamente tutti i presenti informazioni riguardo alla cura , mantenimento, convivenza e corretta alimentazione del
Jrt.
Negli eventi vengono inoltre diffuse informazioni sulla tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza Jack Russell Terrier in Italia, scopo
primario da statuto dell’associazione.
[email protected]
Capo Progetto : Ramona Cusma
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
GIOCHI
I NOSTRI GIOCHI VENGONO STUDIATI
PER FAR SI CHE I PARTECIPANTI AI
NOSTRI RADUNI POSSANO CONOSCERE
LE QUALITÀ DEL PROPRIO JRT
GIOCANDO E DIVERTENDOSI INSIEME.
JRTITALIA VILLAGE
JACK RUSSELL TERRIER ITALIA PUO’
PRESENZIARE CON I PROPRI STAND
IN TUTTE LE MANIFESTAZIONE
CINOFILE NAZIONALI E NON SOLO
PER PROMUOVERE IL JRT E LA
CULTURA CINOFILA
GRAZIE ALLA JRTITALIA TV ED ALLE TECNOLOGIE IN POSSESSO
SIAMO IN GRADO DI TRASMETTERE “LIVE” I RADUNI SULLA
NOSTRA PAGINA FB E SULLA NOSTRA JRTITALIA TV!!
PROGETTO
PRIMA PASSEGGIATA VENETO
GARDA-BARDOLINO-CISANO
DATA
2015
PARTECIPANTI
270
PROGETTO
SECONDO RADUNO NAZIONALE
TORRI DEL BENACO
DATA
2016
PARTECIPANTI
1060
PROGETTO
PRIMO RADUNO REGIONALE ABRUZZO
MONTESILVANO ( PESCARA )
DATA
2015
PARTECIPANTI
292
PROGETTO
PRIMA PASSEGGIATA REGIONE LIGURIA
GENOVA
DATA
2016
PARTECIPANTI
1260
PROGETTO
JRTITALIA EVENTS
PROGETTO NAZIONALE EVENTI
NASCITA
2006
CAPO PROGETTO
RAMONA CUSMA
LO STAFF
Ramona Cusma
Lina Cocciolo
Alessandra Estate
Alessia Arnoldi
Daniele di Giacomo
Graziano Bertagnoli
Jan Verheyden
Marilisa Marino
Manuela Miniati
Simona Morosi
Flavio di Propezio
Raffaele D’aniello
Leonardo Vedovelli
Project National Manager
Staff National
Staff National
Staff National
Staff National
Staff National
Staff National / Photograph
Staff National
Staff Jrtitalia Tv/ Promoter
Staff National / Promoter
Association Photograph
National Crew Staff
National Crew Staff
Progetto Allevatori Italia
P.A.I
PERCHE’ LA NASCITA DEL PROGRAMMA P.A.I?
P.A.I sono le iniziali del progetto piu’ ambizioso dell’Associazione Jack Russell Terrier Italia e stanno a
significare Progetto Allevatori Italia.
Questo progetto fa parte dello scopo associativo di tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza Jrt in
Italia.
Scopo che è diventato molto importante negli ultimi anni a causa dell’aumento esponenziale della domanda,
da parte degli utenti italiani, di informazioni riguardo acquisto di cuccioli.
Premesso che noi non siamo assolutamente allevatori ma esclusivamente gestori della pagina Fb abbiamo
riscontrato il problema riguardo l’indirizzamento dell’utente verso un allevamento per il contatto.
PERCHE’ LO FACCIAMO ?
In primis lo facciamo per la tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza e per, non meno importante,
valorizzare il lavoro di voi allevatori( negli ultimi anni sottovalutato per molte cause) , per contrastare il
mercato dei , così detti , “CAGNARI” ed ultimo ( ma non meno importante ) per contrastare il mercato dei
cuccioli dell’est.
Jack Russell Terrier Italia tramite il decreto legislativo 529 del 30 Dicembre 1992 ( che recepisce la direttiva
europea 91/174/CEE) relativo alla condizioni zootecniche e genealogiche che disciplinano la
commercializzazione degli animali di razza è in prima fila per il contrasto della vendita di cuccioli senza libretto
Genealogico ( Pedrigee ).
REQUISITI OBBLIGATORI PER RICHIEDERE L’ISCRIZIONE ( da delibera associativa n°1 del 18/04/2015 )
PREMESSA
L’ allevamento e la selezione del cane è associato a responsabilità di tipo etico che richiedono una gestione seria e onesta.
Pertanto è fatto obbligo ai nostri allevatori di rispettare il seguente regolamento( del buon allevatore ) se anche una sola voce non viene rispettata ( dopo segnalazione o
l’accertamento di un nostro incaricato ) l’allevamento verrà rimosso dopo delibera associativa .
CONDIZIONI DI ALLEVAMENTO
1.Mantenere i propri cani nelle migliori condizioni di benessere e salute, con adeguate cure, pulizia, igiene, esercizio fisico e contatto con le persone.
2.Rispettare la normativa vigente sul benessere degli animali.
SELEZIONE
3.Impegnarsi ad approfondire le conoscenze sulla razza, sul suo standard morfologico, sulle problematiche sanitarie e sulle caratteristiche comportamentali e funzionali,
modo da interpretare correttamente gli obiettivi di selezione.
4.Selezionare con l’obiettivo di migliorare la qualità della razza, secondo quanto previsto dallo standard di razza ufficiale (FCI).
5.Non agire come prestanome per la registrazione al libro genealogico di riproduttori o di cucciolate.
6.Osservare la normativa e i regolamenti dell’ENCI e delle associazioni da esso riconosciute.
7.Far riprodurre solo cani iscritti al libro genealogico italiano o a libri esteri riconosciuti dalla Federazione Cinologica Internazionale.
8.Non vendere cani non iscritti al libro genealogico.
9.Far riprodurre cani sani, cioè privi di malattie manifeste o impedimenti a una corretta funzionalità o portatori di patologie ereditarie rilevate.
10.Rendere accessibili gli esiti diagnostici di patologie ereditarie prima dell’accoppiamento, ai proprietari dello stallone o della fattrice del quale o a favore della quale
viene richiesta la prestazione di monta.
11.Non accoppiare femmine troppo giovani, non prima del secondo calore, o troppo anziane. Dopo i sette anni di età è opportuno ottenere un certificato veterinario di
idoneità alla riproduzione.
12.Per le razze in cui sono richiesti test comportamentali, rendere accessibili gli esiti delle valutazioni prima dell’accoppiamento.
13.Fornire in modo accurato i dati di allevamento.
14.Nell’allevamento impiegare solo soggetti che possono riprodursi in modo naturale. Evitare l’impiego della inseminazione artificiale (I.A.) per quei soggetti non in grado
di accoppiarsi naturalmente.
15.Evitare di far riprodurre cani con reazioni comportamentali deviate come paura esagerata o aggressività
16.E’ opportuno che una fattrice, a salvaguardia del suo benessere, non abbia più di cinque cucciolate nella sua vita.
PUBBLICITA’ E COMMERCIO
17.Non essere dedito ad abituale commercio di cani da lui non allevati.
18.Fornire informazioni veritiere e complete sui cani del proprio allevamento.
19.Fare pubblicità del proprio allevamento e dei propri cani in modo onesto, e veritiero.
20.Non offrire cani a vendite per corrispondenza o come premio in competizioni o lotterie.
21.Non consegnare cuccioli prima dei 60 giorni di vita.
22.Non consegnare cuccioli prima di aver terminato il ciclo di vaccini obbligatorio.
23.Non consegnare cuccioli sprovvisti di Microchip.
24.Assicurarsi che l’acquirente si renda conto della responsabilità di detenere un cane e sia conscio delle caratteristiche morfologiche e comportamentali della razza.
25.Informare preferibilmente per iscritto l’acquirente sulla genealogia, sull’alimentazione avuta, i trattamenti antiparassitari e immunizzanti effettuati, e fornire
indicazioni e consigli per una corretta socializzazione.
PROGRAMMA DI TUTELA, SALVAGUARDIA E PROMOZIONE RAZZA
REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DEL PROGRAMMA ASSOCIATIVO DI TUTELA, SALVAGUARDIA E PROMOZIONE RAZZA
1.
Certificazione Ufficiale (CE.LE.MASCHE) Grado 0 Lussazione della Rotula del ginocchio;
2.
Certificazione Veterinaria Esenzione Patologie Ereditarie del Bulbo Oculare (Atrofia Progressiva della Retina(PRA), Cecità Diurna(Nictalopia),Cataratta e Glaucoma);
3.
Produrre cuccioli con certificato genealogico (Pedigree)
4.
Rispettare il programma allevatori JRTItalia (codice etico).
5.
* DNA depositato per gli stalloni .
RSR di 4° generazione e ROI;
lo staff P.a.i collabora nel progetto interno di tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza Jack Russell Terrier in Italia seguendo la pagina dedicata agli annunci di Stalloni e
fattrici, seguendo rigide normative interne che vietano la pubblicazione di esemplari sprovvisti di pedrigee ROI.
[email protected]
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
Progetto Guardie eco zoofile
Atto fondamentale da parte dell’Associazione affinché si possa procedere con il programma di costituzione del Corpo di Guardie Ambientali Zoofile Jrt Italia™ è il riconoscimento federativo
che permetterà a Jrt Italia™ di essere annoverata quale associazione di protezione animali e tutela ambientale a livello Nazionale. Successivamente si potrà avviare “l’Iter” burocratico per la
preparazione tecnico giudica del personale volontario e la successiva loro nomina presso le Prefetture di competenza.
Le Guardie Zoofile sono Guardie Particolari Giurate, con decreto Prefettizio acquisiscono la qualifica di Pubblico Ufficiale , ed Agenti o Ufficiali con funzioni di Polizia Giudiziaria. E’ importante
precisare che tutte le Guardie Zoofile nominante dal Prefetto nelle rispettive Province e aderenti a qualsiasi associazione ambientalista riconosciuta, acquisiscono la nomina di Guardia
Particolare Giurata .Le Guardie Particolari Giurate, nell'esercizio delle funzioni stabilite dalla sopra citata Legge, svolgono innanzitutto un’azione educativa e di sensibilizzazione al rispetto della
natura e dell’ambiente, vigilando sul territorio di competenza per segnalare - ed eventualmente reprimere - illeciti Ambientali e reati contro il maltrattamento degli animali; collaborano inoltre con
le istituzioni Comunali, Regionali o di Stato, o private,Partecipando inoltre a cerimonie, eventi sportivi, culturali fiere, ecc.Ad integrazione successivamente a livello comunale si potrà richiedere
o ricevere direttamente dal Sindaco una nomina ad Ispettore Ambientale.
Tale nomina amplierà a livello comunale le funzioni delle Guardie Giurate andando a rendere possibile anche il rispetto dei regolamenti comunali in materia ambientale e zoofile con possibilità
di elevazione delle contravvenzioni (sanzioni pecuniarie) in loco.
Elenco delle principali attività di vigilanza e controllo:
. tutela e vigilanza della raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei spontanei.
• Tutela di parchi e giardini, verifiche antinquinamento degli scarichi pubblici e privati, controllo delle deposizioni di rifiuti anche ingombranti nelle aree pubbliche e private, discariche abusive
e deturpamento delle aree verdi con particolare attenzione agli incendi boschivi e alla lotta ai piromani. • Prevenzione e repressione dei maltrattamenti degli animali, dei combattimenti clandestini.
• Vigilanza sul patrimonio ittico, sulla disciplina dell’esercizio della pesca nelle acque interne, per la repressione del bracconaggio e il controllo dell’attività zoofilo-venatoria. • Nel trasporto degli animali, negli allevamenti, nelle fiere e nei mercati circa lo stato degli animali e le condizioni igienico-sanitarie in cui sono tenuti.
• Nei mattatoi circa i modi di abbattimento ed il rispetto delle condizioni igienico-sanitarie degli impianti di macellazione.
• Presso gli Istituti scientifici e farmaceutici, contro la vivisezione ed il maltrattamento degli animali; la sorveglianza si estende ai luoghi di custodia e di ricovero tendente ad impedire il
commercio illegittimo di animali destinati alla vivisezione e il commercio degli animali esotici protetti dalla legge Washington.
• Controllo sulla circolazione fuoristrada di mezzi a motore all'interno dei parchi comunali o statali.
PESSINA MARCO
Project Manager
Marco Pessina parte con questa
nuova esperienza portando con
se un bagaglio di esperienza
maturato nella militanza
decennale nei vertici di varie
associazioni ambientaliste
nazionali
PAGINA DEDICATA ALLE PETIZIONI
IL CORPO DI GUARDIE AMBIENTALI ZOOFILE JRT ITALIA™
Di fondamentale importanza per JRT ITALIA™è lo sviluppo di nuclei territoriali di Guardie zoofile Ambientali che avranno una funzione operativa a 360°.
Esse fungeranno in ambito territoriale da prima immagine per l’Associazione e saranno il braccio operativo in supporto a tutte quelle attività proprie Statutarie.Saranno anche coloro che
implementeranno convenzioni,gestiranno eventuali aree protette e/o eventuali aree per il recupero degli animali d’affezione abbandonati.Promuoveranno l’Associazione attraverso campagne di
sensibilizzazione e spingeranno alla creazione di U.D.A. (uffici diritto degli animali) in ambito comunale,collaboreranno con le forze di polizia preposte e Enti per il raggiungimento degli obbiettivi
propri della figura e qualifica che andranno a rivestire.
Ogni nucleo sarà dotato di uniforme che verrà da loro acquistata presso centri specializzati anche on line autorizzati dalla Presidenza Nazionale.I modelli si discosteranno dalla normale idea di
uniforme di “Polizia” andando a prendere un carattere più tecnico sia per non generare nella popolazione confusione,sia per il rispetto d’obbligo per le forze di polizia Statali che vedranno
maggiormente riconosciuta la professionalità delle Guardie in quanto già a vista non si mostreranno come dei gruppi che potrebbero usurpare la loro immagine dotandosi di uniformi simili a quelle
in loro uso.
Le uniformi inoltre,avendo un carattere predominante di tipo tecnico potranno essere indossate con distintivi di funzione diversi anche dai tecnici dell’associazione quali
addestratori,educatori,veterinari o semplici volontari operativi durante i raduni.
I nuclei potranno costituirsi solo ed esclusivamente se presenti un numero minimo di 6 candidati che dopo essere stati valutati da appositi test conoscitivi , visionato i curriculum vitae e carichi
pendenti in carta libera,ed aver affrontato un colloquio che potrà avvenire direttamente o tramite strumenti di videoconferenza potranno ricevere il libro di studio,e successivamente dovranno
partecipare alle lezioni/corso organizzate dalla Presidenza Nazionale per mezzo dei suoi responsabili ed infine sottoporsi all’esame finale con punteggio.Una volta superato questo “iter” La
Presidenza Nazionale o Suoi Delegati presenteranno la documentazione necessaria ai fini dell’approvazione e nomina prefettizia con giuramento che si svolgerà alla presenza di un organo di
Governo preposto (sindaco del paese di residenza,o procuratore).Contestualmente la Presidenza Nazionale o i suoi organi Delegati presenteranno in prefettura apposito Book (5 copie) recante
immagini e campioni di stoffa delle uniformi dei loghi e delle pettorine,ivi compreso lo schema delle livree che andranno ad identificare gli eventuali futuri veicoli Istituzionali in uso alle guardie
durante il servizio.
Capo Progetto: Marco Pessina
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto [email protected]
Progetto Community
La community è il gruppo Facebook nato nel 2015 che ha lo scopo di confrontarsi e fare corretta informazione direttamente agli utenti.
Nel gruppo sono presenti consulenti esterni ed amministratori specializzati per dare agli
utenti sempre il giusto consiglio e la corretta informazione riguardo alla razza Jack Russell
Terrier Italia.
Nel gruppo community inoltre si applica un metodo di informazione in modo professionale ma
facilmente comprensibile anche da parte dell’utente che si appresta ad affacciarsi per la
prima volta nel mondo del Jack Russell Terrier.
Sono inoltre inserite nel programma settimanale moltissime rubriche con esperti della
cinofilia e professionisti ( quali nutrizionista, comportamentalista, veterinario… ) che danno il
loro parere altamente qualificato in modo assolutamente volontario.
Il gruppo community assieme alla pagina ufficiale sono attualmente il punto di riferimento di tutti i possessori di Jrt
in ambito nazionale.
Capo progetto : Ramona Cusma
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
LO STAFF
Ramona Cusma
Alessandra Estate
Marika Carrozzini
Milena Filieri
Simona Altimari
Valentina Belli
Alessia Brizio
Project Manager Group
Content Creator
Moderator
Staff Professional
Staff Professional
Staff Professional
Staff Professional
Institutional Page
Francesco Valente
Christian de Mori
Virginia Gaudenzi
Staff Professional
Staff Professional
Staff Professional
Rubriche di consulenza gratuita
Sulla pagina principale e sul gruppo community sono state create
delle rubriche giornaliere dove gli utenti possono richiedere
informazioni o consulti ad esperti in modo gratuito.
Esempio di alcune rubriche
Staff Professional
Lo staff professional è composto da personale qualificato
volontario interno all’associazione o esterno.
Questo personale collabora con l’associazione dando
consulenze utili al raggiungimento dello scopo associativo
di tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza.
Va inoltre ricordato che parte dello staff professional collabora nelle rubriche
informative settimanali dell’associazione.
Programma Jrtitalia Friendly
Il programma Jrtitalia Friendly, o Jrtitalia Awards, è un
onorificenza che l’associazione Jack Russell Terrier Italia rilascia
ai comuni che si dimostrano sensibili verso i nostri amici quattro
zampe.
e
n
o
i
z
a
r
e
d
i
s
n
o
c
n
i
i
s
e
r
p
o
n
o
g
n
a
e
l
v
o
a
n
o
m
d
m
n
e
a
r
r
g
p
o
m
r
o
p
c
l
e
e
h
N
c
i
e
r
r
t
e
e
d
m
n
e
a
r
r
p
a
a
p
r
t
i
n
n
i
u
’
c
l
l
l
e
a
n
i
n
u
,
m
e
o
p
c
m
i
e
a
z
d
4
à
t
i
i
t
l
i
i
b
p
i
s
n
o
i
l
g
dispo
o
n
a
d
r
a
.
o
u
r
g
t
i
l
r
a
e
o
h
t
c
l
o
e
v
m
i
t
e
a
i
i
z
n
i
a
c
in
e
e
r
a
i
d
a
z
n
e
s
e
la pr
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
Progetto di promozione
Il progetto di promozione associativa nasce dall’ambizione di Jack Russell Terrier Italia di imporsi
ancor più nel panorama cinofilo nazionale e non solo…
L’associazione tramite i suoi promoter sarà presente nelle manifestazioni cinofile
nazionali più importanti per dare informazioni riguardo i programmi associativi ed
alla razza Jack Russell Terrier Italia.
alla
e
s
a
b
in
li
a
n
io
naz
e
il
f
o
in
c
i
n
io
z
a
t
anifes
m
le
e
t
t
u
t
in
i
t
pita
s
o
e
r
e
s
s
e
o
n
n
a
.
o
iv
t
ia
c
o
s
s
I promoter potr
a
le
ziona
a
n
i
t
n
e
v
e
io
r
a
lend
a
c
l
a
d
e
à
it
il
ib
dispon
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
LO STAFF
i
s
ro
o
M
a
S
n
o
im
n
a
M
M
a
l
e
u
i
t
a
i
n
i
Progetti futuri
Richiesta di riconoscimento da parte di Enci di
associazione specializzata per la tutela, salvaguardia
e valorizzazione della razza Jack Russell Terrier in
Italia
Dopo il riconoscimento verrà creato e selezionato uno staff di professionisti cinofili che
verrà inserito in una commissione nazionale per la tutela, salvaguardia e valorizzazione
della razza Jack Russell Terrier in Italia.
L’associazione punta molto al riconoscimento da parte di Enci perché
attualmente non ci sono giunte informazioni riguardo ad una seria
campagna di tutela, salvaguardia e valorizzazione della razza cinofila Jack
Russell Terrier in ambito nazionale.
U
D
A
Creazione di Uffici per i Diritti degli Animali
Cos’è un UDA
Se hai un animale domestico, puoi rivolgerti all’Ufficio tutela dei diritti animali per avere informazioni e
suggerimenti su come gestirlo al meglio: dall’adozione, alla sterilizzazione, ai consigli pratici su come
interpretare i suoi comportamenti e quindi instaurare una convivenza equilibrata.
Trovi inoltre indicazioni sulle norme, contenute nel Regolamento Comunale, che regolano il possesso e la cura degli
animali .
Oltre a offrire informazione e consulenza, questo Ufficio si occupa anche di:
-raccogliere le segnalazioni presentate sia dai cittadini che dalle associazioni di volontariato animalista e protezionista
del territorio per tutelare il benessere degli animali;
-censire le colonie feline a Sesto e elaborare un albo dei tutor (le “gattare” ed i “gattari”) che verranno informati sulle
leggi esistenti e supportati nella loro attività;
-coordinare i tutor delle colonie, le associazioni animaliste e l’ASL Veterinaria negli interventi di cura e sterilizzazione
dei gatti delle colonie feline;
-effettuare controlli sul territorio in relazione al benessere animale in collaborazione con la Polizia Locale.
mantenere e aggiornare l’Anagrafe Canina Regionale;
-controllare che il canile convenzionato osservi i parametri di benessere animale concordati;
-realizzare una banca dati dei cani persi e trovati;
Creazione di Aree Cani
,
a
i
l
a
t
I
r
e
i
r
r
e
T
ell
s
s
u
R
k
c
a
J
e
n
e
n
o
i
z
a
z
L’associazio
z
i
l
i
b
i
s
n
se
i
d
a
m
m
a
r
g
o
r
i
n
g
o
n
i
tramite il p
e
h
c
i
s
far
a
à
r
e
n
g
e
p
m
i
i
a
a
t
a
c
i
dedicato, si
d
e
d
a
e
ar
n
u
a
i
s
i
c
à
t
t
i
paese o c
.
e
p
m
a
z
o
r
t
t
a
qu
Queste aree potranno essere date in
concessione a l’associazione che potrà gestirle
nel modo consono garantendone la pulizia e
l’accesso a tutti i proprietari di cani della
comunità.
k
c
a
J
n
o
c
a
z
n
a
c
In vaProject
Creazione di Dog Beach
L’associazione Jack Russell Terrier Italia
si attiverà, nei comuni dove sarà
presente , alla ricerca di aree per la
realizzazione di spiagge dedicate alla
balneazione dei cani.
,
e
r
a
v
r
e
s
s
o
e
t
t
a
i
f
t
n
o
e
n
n
am
ra
l
r
o
e
g
v
e
r
e
i
,
gg
i
l
l
a
i
i
l
e
p
t
g
r
s
e
a
e
d
c
l
l
i
e
it
n
s
Ne
o
i
o
z
p
a
p
e
a
n
l
e
a
t
i
b
m
a
l
a
r
tr
e
p
i
l
a
.
n
i
l
u
a
m
m
i
o
c
an
Bracco Baldo Beach spiaggia per cani a Peschiera del Garda
Installazione distributori di sacchetti per la
raccolta di deiezioni dei cani
L’associazione Jack Russell Terrier Italia ha in
progetto una convenzione con la ditta italiana
DOGTOILET leader della produzione di espositori per
la raccolta di deiezioni animali.
e
il
ib
s
s
o
p
à
r
a
s
e
n
io
z
n
e
v
n
o
c
a
t
s
e
u
q
a
ie
z
a
Gr
o
s
r
e
v
e
n
io
z
a
z
iz
il
ib
ns
e
s
i
d
a
n
g
a
p
m
a
c
a
n
u
iniziare
i
r
a
t
ie
r
p
o
r
p
o
r
lo
i
d
e
e
p
m
a
z
o
r
tt
a
u
q
i
ic
m
a
i nostri
e
ll
a
i,
s
io
g
g
a
t
n
a
v
i
z
z
re
p
a
,
e
r
a
ll
a
t
s
in
o
d
n
e
c
fa
a
i
r
o
it
s
o
p
s
e
li
g
e
d
e
ch
li
b
b
u
p
i
n
io
z
a
r
t
is
in
m
m
a
prezzo agevolato.
Circoli Jrtitalia
PROGETTO NAZIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI CIRCOLI,
PROVVISTI DI SGAMBATOIO, DOVE I PADRONI SI POSSANO RECARE
PER UNA GITA FUORI PORTA, PER RILASSARSI, CENARE O
PRANZARE OPPURE POSSANO SVOLGERE ATTIVITA’ SPORTIVE CON
I PROPRI AMICI QUATTROZAMPE.
Educazione cinofila nelle
scuole
PROGRAMMA DI EDUCAZIONE CINOFILA NELLE SCUOLE CON
L’AUSILIO DI ISTRUTTORI CINOFILI QUALIFICATI
IA
N
AG E
P
M ON
O
C AZI
N
I
R
T
E
R
O FED
P
S
A
L
O
LL ON
A
C
O
E
IV ON
I
T
L
I
N
I
F
E
Z
O
C
A
IN BOR CIN
I
D LA
T
R
E
L OL
O
A
P
N
S
C
O
A
I
Z E IN IAN
A
N AN
L
A
A
T
I
C
M
M RIO
A
R OP
G
O PR
R
P EL
D
PROGRAMMI SPORT
JACK
NAZIONALE ITALIANA DI AGILITY
JRTITALIA TEAM A.S.D
CODICE AFFILIAZIONE 281306
DESCRIZIONE
La nazionale di agility , team Jrtitalia, nasce da un
progetto sportivo ambizione della nostra associazione.
lo scopo è quello di unire, ogni anno, in unica squadra i
migliori 10 atleti della penisola che rappresenteranno
l’Associazione Jack Russell Terrier Italia, in un primo
momento, nei campionati nazionali di Agility ed in un
secondo momento ad europei e mondiali di razza.
I coach
NICOLA CAMOSCINI:
Istruttore Cinofilo CSEN
Tecnico di Agility 3livello CSEN
Giudice Agility CSEN
Addestratore sez.1 ENCI
Leader Education AIM
Fondo nel 2006 il Centro Cinofilo FLYING DOG
Inizio a fare Agility nel 2005 con TEA (Border Collie)
con lei conquistiamo 2CAC 1CACIAG e la partecipazione
agli EO 2010 (europei in Repubblica Ceca - Liberec)
l'avventura agilitistica continua con JENNIFER LOPEZ
(Jack Russell) 1brevetto e REA DEI SHANIBLU detta LIZ
TAYLOR (Border Collie) 3brevetto
Attualmente sono Formatore nei corsi da Educatore
Cinofilo e Tecnico di Agility CSEN e Docente nei corsi
per Addestratore sez.1 ENCI e preparo in Agility 12 Jack
Russell
Nicola Camoscini
I coach
Gianfranco Cancelli nasce il 26 aprile del 1981 a Maglie un piccolo paesino della provincia di Lecce, ha già tre sorelle più grandi; la
sua è una famiglia molto numerosa: vive circondato non solo dalle sorelle, i genitori e i nonni, ma anche da tantissimi animali. Infatti
fin da quando era bambino la sua casa ha sempre aperto le porte a cani di tutte le taglie, di tutte le razze e di tutti gli incroci possibili.
Gianfranco ha sempre amato prendersi cura dei suoi amici a quattro zampe. Sua madre racconta con piacere la grande passione del
figlio nel leggere e rileggere il volume dell'enciclopedia dedicato agli animali. Anche la passione per gli sport cinofili non tarda a
maturare, tanto è vero che grazie all'aiuto del padre falegname, costruisce dei rudimentali attrezzi di Agility, con cui si diverte a
giocare con Marc, un incrocio di pastore tedesco; certamente non si tratta di vere e proprie gare, ma almeno gli permettono di sognare
i circuiti nazionali di Agility, di cui ha scoperto l'esistenza attraverso la lettura di riviste cinofile di cui è appassionato.
Nel 2003 si arruola nell'esercito italiano, in qualità di infermiere per quadrupedi specializzato nella cura degli equini e dei cani,
diventando il collaboratore dell'ufficiale veterinario.
Si trasferisce a Milano. Vive in una casa in condivisione con altri ragazzi, dove è impossibile vivere con qualsiasi tipo di animale
domestico, ma la sua passione è troppo forte, così nel 2008 decide di adottare un trovatello di Rieti di soli 45 giorni, Patouf un
cucciolo di incrocio di pastore maremmano.
Patouf non è proprio l'esempio del cucciolo dolce e affettuoso che ci si potrebbe immaginare: nonostante si presenti come una piccola
palla di pelo dal muso piccolo e dolce, è decisamente aggressivo; morde, ha serie difficoltà a socializzare con gli esseri umani, non è
un cane sereno. Gianfranco decide di capire come risolvere i problemi del suo cane; riportare Patouf in canile sarebbe stata una scelta
troppo semplice, e codarda; nonostante il carattere difficile del giovane cane, tra i due si è creato un legame forte, e Gianfranco sente
doveroso aiutare il suo amico.
Patouf ha solo pochi mesi quando viene iscritto al corso “Conduttore, Cane, Educato”, dove lui e Gianfranco imparano le prime regole
d'oro per vivere in modo più sereno insieme. Da questo momento l'ascesa nel mondo della cinofilia per i due diventa una vera e
propria passione comune, e Gianfranco grazie a Patouf consegue il diploma da “Educatore cinofilo”.
Qualche anno dopo si aggiunge alla coppia Gianfranco-Patouf: la Jack Russell Mon Amie Petit detta Mimì, ceduta da una famiglia
che non ha più possibilità di tenerla, con la quale Gianfranco si riavvicina all'Agility e inizia il percorso sportivo agonistico. Fin da
subito c'è una grande sintonia tra i due: per caso o per destino, sono entrambi nati il 26 aprile, e dall'arrivo di Mimì non passa
settimana in cui i due non si allenino in vista delle gare. L'obbiettivo per il 2015 è superare il terzo grado e ottenere il titolo di
“Campione Italiano” . Inoltre, sempre grazie a Mimì, Gianfranco ha acquisito le competenze necessarie per divenire istruttore di
agility presso la “Scuola Cinofila Balsamo”.
Nel 2011 Gianfranco si trasferisce a Cambiago, paesino in provincia di Milano, circondato dalla campagna e dal verde; ben presto
quella che era una coppia, poi diventato un terzetto, diventa nel giro di pochi anni un quintetto, con l'arrivo di “Rome Star Elegant
Lady” detta Romi e “Pebbles Von Teufelsjoch” detta Zea, due “Australian Cattle Dog”, anche loro adottate da situazioni difficili. Pure
Romi e Zea sono impegnate nell'agility; Romi lavora nell' “agility-therapy”, disciplina in cui attraverso l'attività ludico-sportiva la
persona, sia grande che piccola, sia disabile che non, acquisisce una maggiore consapevolezza del proprio corpo e una maggiore
capacità di concentrazione, grazie anche al supporto emotivo del cane. Invece, Zea è in attesa del debutto nella sua prima gara: nel
frattempo si allena ancora con percorsi adatti alla sua tenera età, in modo da non sforzare eccessivamente la corporatura.
Gianfranco Cancelli
I coach
La popolarità di Arnaldo Benini, icona dell’agility italiana e
pioniere dell’armonia a sei zampe nel nostro paese, è oltre
frontiera.
Arnaldo Benini
PROGRAMMA FITNESS
JACK
PROGRAMMA DI PROMOZIONE DEL FITNESS IN COMPAGNIA
DEL PROPRIO AMICO QUATTROZAMPE.
A
JRTITALIA NETWORK
Jrtitalia Tv
DIRETTE DAI RADUNI IN ONDA
SULLA NOSTRA PAGINA
FACEBOOK
INTERVISTE,RUBRICHE.CURIOSITA’
A PORTATA DI………….… CLICK
JRTITALIA NETWORK
LA NOSTRA WEB RADIO TRASMETTE TUTTI I
GIORNI 24H SU 24 CON MUSICA RUBRICHE
INFORMATIVE E MOLTO ALTRO!!!
LO STAFF
Claudio Brocchi
Responsabile Tecnico e Direttore di
Radio Punto Zero
Adriana Paratore
Luigi Grandinetti
Alex Dessì
Stefano Cocalt
Tony Cortese
Eros Pandi
Carlos Mandia
Tony Love
Gianfranco Raimondi
Federico Ciammaruconi
Massimo Lanzi
Serena Bassi
Edgar Meyer
Amedeo Luciano
Co-Responsabile Tecnico
Direttore Artistico di Radio Punto Zero
Speaker
Speaker
Speaker
Deejay
Deejay
Deejay
Deejay
Deejay
Deejay
Speaker
Speaker
Speaker
Speaker
IMPARARE IL RISPETTO VERSO GLI ANIMALI FIN DA PICCOLI E’
IMPORTANTE E DIVERTENTE
ogalize
D
e
e
f
li
lp
e
da HL h
n
ie
z
a
l'
n
o
sibile.
ec
s
n
o
io
p
z
a
r
im
o
o
b
t
a
a
onsider
o in coll
odo di
r
c
e
m
e
Z
n
o
o
v
t
ie
o
n
v
u
u
e
n
P
h
dio
e di un
e ciò c
il
n
ib
io
la
s
s
s
u
o
o
JrtItalia Ra
d
iff
p
n
d
a
e
r
la
d
e
o
d
ie
s
r
n
r
a
e
e
a attrav
rivoluzion
ic
vogliono r
it
e
r
t
c
n
e
a
tersi
s
m
s
o
a
a
t
p
i
le
m
d
p
i
la
m
ic
e
t
o
r
c
is
a
t
a cre
a di vita
dilettan
fi
li
o
fi
s
o
lo
in
fi
c
i
e
Contribuire
r
lontari
i
t
o
n
m
v
e
ig
c
a
i
d
d
a
e
r
a
t
a
t
e
t
p
a
uovi
aliana f
animalis
it
i
n
ly
d
io
z
n
ia
ie
pensare, n
iccolo
r
c
p
F
o
l
s
n
a
s
u
a
i
im
s
n
r
le
a
A
e
e
t
r
t
a tu
ilità di c
vera radio
ib
s
a
nda
s
o
im
ie
r
z
p
possibilità
p
a
'
la
ll
la
e
e
r
e
d
e
it
e
v
ere tram
onazion
edia e a
d
m
l
in
i
ia
t
c
u
o
s
ib
ing
r
t
t
far conosc
li
e
n
a
k
o
n
r
c
a
a
i
c
t
M
i
n
r
i
a
a
d
t
v
tari i
e impor
formula
i
t
a
e
n
r
U
c
.
n
e
o
per i volon
h
rier
c
r
ic
e
e
t
n
T
n
o
ll
r
ia
t
e
t
d
s
le
s
e
e
u
m
R
ento
Jack
dagliette
le
e
a
n
m
io
z
ie
r
a
sostentam
p
N
o
e con il
r
e
n
p
n
io
z
io
le
a
z
r
n
ia
o
o
c
b
c
o
a
e
lla coll
a
i dell’Ass
t
e
n
HL HelpLif
o
e
t
m
iu
a
u
ere
’
r
t
ll
n
s
a
e
t
li
t
a
t
g
o
r
a
e
a
o
p
d
ì
it
a
s
n
ristica è
stero co
a
t
e
solidale u
n
d
lo
e
o
o
v
n
a
a
fi
li
uni.
lista ita
ui filoso
m
a
c
o
c
im
la
i
n
r
a
®
a
t
e
a
u
t
li
a
a
t
a
it
ientalis
ei fini st
b
d
i
m
t
a
a
lt
a
u
m
is
a
r
r
i
pano
ione de
z
a
c
fi
li
p
m
a
un’
*Per maggiori informazioni richiedere e leggere il documento inerente al progetto
UFFICIO INNOVAZIONE&PROGETTI
PROGRAMMA
NAZIONALE DI
INNOVAZIONE PROGRAMMA
COLLABORAZIONI
NAZIONALI
[email protected]
RESP. MARCO PESSINA
“L’associazione Jack Russell Terrier Italia nasce per amore del Jack Russell Terrier e come ultima speranza per tutelare uno standard di
razza che ormai sta per andare perso”
–Tomasetto Mirko
Presidente Associazione Jack Russell Terrier Italia
Partner Nazionali

Documenti analoghi