progetto strategico per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e

Commenti

Transcript

progetto strategico per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e
PROGETTO STRATEGICO PER LA RIVITALIZZAZIONE
DEI CENTRI STORICI E URBANI
E LA RIQUALIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI
DDR n. 146 del 6 novembre 2013
Deliberazione della Giunta Regionale n. 2741 del 24 dicembre 2012
COMUNE DI CEGGIA (VE)
Bando pubblico per la concessione di contributi per l’apertura
di nuove attività imprenditoriali nel centro cittadino
RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO
La domanda di partecipazione deve essere compilata e prodotta
entro il termine del 31 dicembre 2014
Per qualsiasi chiarimento, e/o per ritirare il modello di partecipazione, rivolgersi allo sportello unico
per le attività produttive del comune di Ceggia oppure a Confcommercio.
PORTOGRUARO-BIBIONE-CAORLE
ORGANISMO DI GESTIONE DEL PROGRAMMA INTEGRATO “3 X 1”
Bando pubblico per la concessione di contributi per l’apertura di nuove attività imprenditoriali nel centro cittadino nell’ambito del “Progetto
strategico regionale per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e la riqualificazione delle attività commerciali” - Programma integrato “3 x 1”.
- Riapertura dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione al bando
Art. 1 – Oggetto e finalità
Lo scopo dell’iniziativa del presente bando è quello di promuovere la creazione e lo sviluppo di nuove imprese nel centro storico e urbano dei
Comuni di San Stino di Livenza, Ceggia e Torre di Mosto. A tal fine Confcommercio Imprese per l’Italia Mandamento di Portogruaro-Bibione-Caorle,
nell’ambito delle proprie attività di marketing stabilite dall’Organismo di gestione del Programma Integrato, intende erogare contributi a fondo
perduto in favore di imprese individuali e/o delle Società che intendano iniziare l’attività ovvero trasferirsi nel centro cittadino.
Art. 2 - Modalità e termini per la presentazione delle domande
La domanda di partecipazione al bando, sottoscritta dal richiedente, deve essere compilata su specifico modulo predisposto dal competente
Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune e prodotta all’Ufficio protocollo del Comune di interesse per l’attività, ovvero a mezzo Posta
Elettronica Certificata (PEC) entro il termine del 31 dicembre 2014; è ammessa la produzione a mezzo servizio postale raccomanda R.R. purchè
l’istanza pervenga comunque entro il termine di cui sopra; le istanza pervenute successivamente saranno ritenute irricevibili.
Art. 3 – Beneficiari
L’assegnazione dei contributi di cui al punto 1) è ammissibile per i seguenti settori economici:
attività di commercio al dettaglio (alimentare e non alimentare);
pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande;
servizi (come definiti dai codici M, N, S - Ateco - della tabella allegata al presente bando).
Possono accedere ai contributi di cui al presente bando i cittadini, le imprese individuali, imprese familiari e società di persone, iscritte al Registro
delle Imprese della C.C.I.A.A. di Venezia o che si impegnino ad iscriversi, a condizione che:
a) intendano iniziare, o trasferire dall’esterno, la propria attività all’interno delle zone del centro storico e urbano opportunamente delimitate dalle
singole Amministrazioni comunali, come da prospetto allegato, entro il termine del 30 aprile 2015;
b) si impegnino a mantenere in esercizio l’attività e a non cederla a terzi, per un periodo di almeno tre anni decorrenti dal giorno di attivazione
della attività medesima;
c) risultino iscritte al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A.A di Venezia entro il termine massimo del 30 aprile 2015.
Sono escluse le attività che includono, anche parzialmente, la vendita di:
- armi, munizioni e materiale esplosivo;
- articoli per soli adulti (vietati ai minori);
- articoli monoprezzo;
- sigarette elettroniche.
Sono ancora escluse le seguenti attività:
- vendita a mezzo distribuzione automatica;
- commercio su aree pubbliche;
- sale da gioco, slot e videolottery e simili;
- “compro oro”.
Le attività ammesse a contributo dovranno essere riconducibili a locali idonei ed agibili caratterizzati da vetrine e accesso diretto sulla pubblica via.
Art. 4 – Entità del contributo
Ai primi 2 classificati nella graduatoria, di ogni singolo comune, sarà concesso il contributo sulla spesa sostenuta rispettivamente di € 3.000,00 al
1° classificato e 2.000,00 al 2° classificato. In caso di unica istanza di partecipazione al bando il contributo totale per singolo comune (€ 5.000,00)
sarà erogato all’unico partecipante.
L’importo del contributo non può comunque superare le spese rendicontate.
Il contributo sarà erogato da Confcommercio Imprese per l’Italia Mandamento di Portogruaro-Bibione-Caorle.
Confcommercio Imprese per l’Italia Mandamento di Portogruaro-Bibione-Caorle (partner del progetto) si impegna altresì ad aumentare il valore del
contributo in favore dei soggetti beneficiari che siano iscritti o che intendano iscriversi all’ Associazione. A questi ultimi verrà assicurata la gratuità
dei servizi di contabilità e paghe per un periodo equivalente ad un anno solare.
Art. 5 - Spese ammissibili a contributo
Sono ammesse a contributo le seguenti spese finalizzate all’apertura o trasferimento dell’attività, effettuate successivamente alla pubblicazione
del presente bando e riconducibili alle tipologie del bando:
- ristrutturazione degli immobili ad uso aziendale (sia in proprietà che in locazione) esclusivamente per le opere inerenti lo svolgimento dell’attività;
- acquisto di beni strumentali: arredi, attrezzature, altre strutture necessarie all’esercizio dell’attività, con esclusione di autovetture, motocicli e
telefoni cellulari;
- spese di consulenza, tecniche, di progettazione e assistenza anche fiscale, oneri di urbanizzazione.
Non sono ammesse spese per:
- acquisto di immobili;
- acquisto di Pc portatili, notebook e simili.
Art. 6 – Controlli e rendicontazione
Il contributo verrà erogato in unica soluzione e a tal fine i soggetti beneficiari sono tenuti ad inviare a Confcommercio Imprese per l’Italia
Mandamento di Portogruaro-Bibione-Caorle entro il 31 luglio 2015 idonea documentazione attestante la spesa sostenuta e l’avvenuto pagamento.
L’Amministrazione comunale si riserva la facoltà di verificare, attraverso controlli anche preventivi, lo stato di attuazione delle attività oggetto di
domanda di contributo.
Art. 7 – Esame delle domande e criteri di valutazione
Le domande saranno esaminate da una Commissione nominata dal Responsabile del Servizio di ogni singolo Comune, che la presiede, e costituita
da un esperto in materia di commercio (Suap) e da un rappresentante di Confcommercio.
Il punteggio per la formazione della graduatoria sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri:
CRITERIPUNTEGGIO ATTRIBUITO
Categoria
Attività di commercio al dettaglio alimentare (codice G) Attività di commercio al dettaglio non alimentare (codice G)
Attività di somministrazione (codice I)
Altre attività di servizi (codici M, N, S)
I codici - Ateco - di cui sopra sono identificati nella tabella allegata al presente bando.
punti 10
punti 8
punti 5
punti 3
Tipologia
Nuova aperturapunti 5
Trasferimento da periferia al centro
punti 1,5
Criteri soggettivi
Residenza del titolare (o legale rappresentante) nel Comune
Imprese giovanili come da legge 95/1995
Imprese femminili come da legge 215/1992
punti 3
punti 5
punti 5
Imprese con maggior numero di dipendenti (escluso titolare e soci) 0,5 punti per ogni addetto fino ad un massimo di 2,5 punti.
A parità di punteggio è data precedenza a chi risulta residente nel singolo Comune ove intende esercitare l’attività alla data di pubblicazione del
bando; in caso di ulteriore parità al più giovane di età e in ulteriore subordine a chi risulta residente del singolo Comune da più tempo.
La Commissione si esprimerà in ordine alle istanze entro il termine del 31 gennaio 2015.
Art. 8 – Revoca del contributo
Il contributo è revocato nei seguenti casi:
- qualora non venga presentata regolare richiesta, debitamente corredata della documentazione prescritta, di erogazione del contributo nel termine
massimo previsto dall’art. 6 del presente bando.
- qualora l’azienda sia chiusa per cessazione dell’attività, ceduta a terzi o trasferita fuori della zona prevista dal presente bando entro il termine
di 3 anni dalla data di attivazione dell’attività, fatta salva la causa di morte o inabilità al lavoro accertata dai competenti organi che comporti
l’impedimento alla continuazione dell’attività.
- qualora non vengano osservate nei confronti dei lavoratori dipendenti le norme sul lavoro ed i contratti collettivi di lavoro.
- qualora il beneficiario risulti inadempiente a quanto disposto dal presente bando.
La revoca del contributo comporta la restituzione delle somme erogate, maggiorate degli interessi legali vigenti decorrenti dalla data di erogazione
del contributo medesimo, entro novanta giorni dalla data del relativo provvedimento, pena l’applicazione delle procedure esecutive atte al recupero
delle somme erogate.
Art. 9 – Rinuncia
I soggetti beneficiari, qualora intendano rinunciare al contributo ovvero alla realizzazione dell’intervento, sono tenuti a darne immediata
comunicazione al Comune mediante PEC, raccomandata R.R. oppure raccomandata a mano, al fine di consentire lo scorrimento della graduatoria
per l’eventuale assegnazione del contributo ad altro richiedente.
Art. 10 - Trattamento dei dati personali
Si informa, ai sensi del D.Lgs. 196/2003, che i dati acquisiti in esecuzione del presente bando saranno utilizzati, anche con strumenti informatici,
esclusivamente per finalità relative al procedimento amministrativo oggetto del bando stesso.
Responsabile del procedimento è l’Arch. Francesco Martin, Dirigente del Servizio Tecnico Manutentivo del Comune di San Stino di Livenza (Comune
capofila). Per ogni informazione e/o chiarimento gli interessati possono rivolgersi direttamente presso lo Sportello Unico per le Attività Produttive
dei singoli Comuni interessati e a Confcommercio Imprese per l’Italia Mandamento di Portogruaro-Bibione-Caorle di Portogruaro e Confcommercio
di San Donà di Piave, osservando i normali orari di apertura al pubblico.
IL DIRIGENTE
del Comune Capofila – San Stino di Livenza
Arch. Francesco Martin
Oggetto: Bando pubblico per la concessione di contributi per l’apertura di nuove attività imprenditoriali nel centro cittadino
nell’ambito del “Progetto strategico regionale per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e la riqualificazione delle attività
commerciali” - Programma integrato “3 x 1”. Istanza di partecipazione e ammissione al bando. - Riapertura dei termini per la
presentazione della domanda di partecipazione al bando.
Bollo € 16,00
Al Sig. SINDACO
del Comune di
300__
____________________ (VE)
Il sottoscritto
, nato a
e residente a
( ) in Via /Piazza
codice fiscale
,
il
nella sua qualità di:
υυ cittadino attualmente non esercente attività di impresa;
υυ titolare di omonima impresa individuale / familiare con sede in
Via
, Partita
υυ legale rappresentante della Società
in
Codice fiscale
,
;
, avente sede legale
, Via
,
, Partita Iva
;
con la presente chiede di essere ammesso a partecipare al bando in oggetto con la seguente modalità:
υυ intende avviare la propria attività di
(codice Ateco allegato al bando _________) all’interno
delle zone del centro storico e urbano opportunamente delimitate dall’Amministrazione comunale, evidenziate nel prospetto allegato al bando
in argomento, entro il termine del 30 aprile 2015;
υυ intende trasferire dall’esterno, la propria attività di
(codice Ateco allegato al bando
_________) all’interno delle zone del centro storico e urbano opportunamente delimitate dall’Amministrazione comunale, evidenziate nel
prospetto allegato al bando in argomento, entro il termine del 30 aprile 2015.
A tal fine si impegna:
1) a mantenere in esercizio l’attività e a non cederla a terzi, per un periodo di almeno tre anni decorrenti dal giorno di attivazione della attività
medesima;
2) a comunicare gli estremi dell’iscrizione al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. di Venezia, da effettuarsi entro il termine massimo del 30
aprile 2015;
3) ad inviare a Confcommercio Imprese per l’Italia Mandamento di Portogruaro-Bibione-Caorle entro il 31.7.2015 idonea documentazione attestante
la spesa sostenuta e l’avvenuto pagamento, ai fini dell’ottenimento del contributo di cui all’art. 4 del bando.
Ai fini dell’assegnazione del punteggio si precisa (art. 7 del bando):
υυ
υυ
υυ
υυ
di essere residente nel Comune di
dal
di essere impresa giovanile come da legge 95/1995;
di essere imprese femminile come da legge 215/1992;
di avere (o intende avere entro il termine massimo previsto per l’apertura) n. ___ dipendenti (escluso titolare e soci).
;
Con la presente il richiedente sottoscritto attesta di prendere atto che il contributo è revocato nei seguenti casi (art. 8 del bando):
- qualora non venga presentata regolare richiesta, debitamente corredata della documentazione prescritta, di erogazione del contributo entro il
31.7.2015.
- qualora l’azienda sia chiusa per cessazione dell’attività, ceduta a terzi o trasferita fuori della zona prevista dal presente bando entro il termine
di 3 anni dalla data di attivazione dell’attività, fatta salva la causa di morte o inabilità al lavoro accertata dai competenti organi che comporti
l’impedimento alla continuazione dell’attività.
- qualora non vengano osservate nei confronti dei lavoratori dipendenti le norme sul lavoro ed i contratti collettivi di lavoro.
- qualora il beneficiario risulti inadempiente a quanto disposto dal bando.
Prende atto ancora che la revoca del contributo comporta la restituzione delle somme erogate, maggiorate degli interessi legali vigenti decorrenti
dalla data di erogazione del contributo medesimo, entro novanta giorni dalla data del relativo provvedimento, pena l’applicazione delle procedure
esecutive atte al recupero delle somme erogate.
Il sottoscritto si impegna, qualora soggetto beneficiario del contributo e qualora intenda rinunciare al contributo ovvero alla realizzazione
dell’intervento, a darne immediata comunicazione al Comune mediante PEC, raccomandata R.R. oppure raccomandata a mano, al fine di consentire
lo scorrimento della graduatoria per l’eventuale assegnazione del contributo ad altro richiedente.
Cegga / San Stino di Livenza / Torre di Mosto, __________________________ .
IL RICHIEDENTE
Allegato: Documento d’Identità
CODICE
DESCRIZIONE
G
COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO;
45.11.0
Commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri
45.19.0
Commercio di altri autoveicoli
45.32.0
Commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli
45.40.1
Commercio all’ingrosso e al dettaglio ed intermediazione di motocicli e ciclomotori
45.40.2
Commercio all’ingrosso e al dettaglio ed intermediazione di parti ed accessori per motocicli e ciclomotori
47.11.2
Supermercati
47.11.4
Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari
47.11.5
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
47.19.1
Grandi magazzini
47.19.2
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica
di consumo audio e video, elettrodomestici
47.19.9
Empori ed altri negozi non specializzati di vari prodotti non alimentari
47.21.0
Commercio al dettaglio di frutta e verdura
47.22.0
Commercio al dettaglio di carni e di prodotti a base di carne
47.23.0
Commercio al dettaglio di pesci, crostacei e molluschi
47.24.1
Commercio al dettaglio di pane
47.24.2
Commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetteria
47.25.0
Commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati
47.26.0
Commercio al dettaglio di generi di monopolio (tabaccheria)
47.29.1
Commercio al dettaglio di latte e di prodotti lattiero-caseari
47.29.2
Commercio al dettaglio di caffè torrefatto
47.29.3
Commercio al dettaglio di prodotti macrobiotici e dietetici
47.29.9
Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca
47.41.0
Commercio al dettaglio di computer, unità periferiche, software e attrezzature per ufficio in esercizi specializzati
47.42.0
Commercio al dettaglio di apparecchiature per le telecomunicazioni e per la telefonia in esercizi specializzati
47.43.0
Commercio al dettaglio di apparecchi audio e video in esercizi specializzati
47.51.1
Commercio al dettaglio di tessuti per l’abbigliamento, l’arredamento e la biancheria per la casa
47.51.2
Commercio al dettaglio di filati per maglieria e merceria
47.52.1
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
47.52.2
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
47.52.3
Commercio al dettaglio di materiali da costruzione, ceramiche e piastrelle
47.52.4
Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura; macchine e attrezzature per il giardinaggio.
47.53.1
Commercio al dettaglio di tappeti, tende e tendine
47.53.2
Commercio al dettaglio di carta da pareti e rivestimenti per pavimenti (moquette e linoleum)
47.54.0
Commercio al dettaglio di elettrodomestici in esercizi specializzati
47.59.1
Commercio al dettaglio di mobili per la casa
47.59.2
Commercio al dettaglio di utensili per la casa, di cristallerie e vasellame
47.59.3
Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
47.59.4
Commercio al dettaglio di macchine per cucire e per maglieria per uso domestico
47.59.5
Commercio al dettaglio di sistemi di sicurezza
47.59.6
Commercio al dettaglio di strumenti musicali e spartiti
47.59.9
Commercio al dettaglio di altri articoli diversi per uso domestico nca
47.61.0
Commercio al dettaglio di libri nuovi in esercizi specializzati
47.62.1
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
47.62.2
Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
47.63.0
Commercio al dettaglio di registrazioni musicali e video in esercizi specializzati
47.64.1
Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero
47.64.2
Commercio al dettaglio di natanti e accessori
47.65.0
Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli (inclusi quelli elettronici)
47.71.1
Commercio al dettaglio di confezioni per adulti
47.71.2
Commercio al dettaglio di confezioni per bambini e neonati
47.71.3
Commercio al dettaglio di biancheria personale, maglieria, camicie
47.71.4
Commercio al dettaglio di pellicce e di abbigliamento in pelle
47.71.5
Commercio al dettaglio di cappelli, ombrelli, guanti e cravatte
47.72.1
Commercio al dettaglio di calzature e accessori
47.72.2
Commercio al dettaglio di articoli di pelletteria e da viaggio
47.73.2
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizioni medica
47.74.0
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
47.75.1
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria prodotti per la toletta e per l’igiene personale
47.75.2
Erboristeria
47.76.1
Commercio al dettaglio di fiori e piante
47.76.2
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
47.77.0
Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria e argenteria
47.78.1
Commercio al dettaglio di mobili per ufficio
47.78.2
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
47.78.3
Commercio al dettaglio di oggetti d’arte di culto e di decorazione, chincaglieria e bigiotteria
47.78.4
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e riscaldamento
47.78.6
Commercio al dettaglio di saponi, detersivo, prodotti per la lucidatura e affini
47.78.9
Commercio al dettaglio di altri prodotti non alimentari
47.79.1
Commercio al dettaglio di libri di seconda mano
47.79.2
Commercio al dettaglio di mobili usati e oggetti di antiquariato
47.79.3
Commercio al dettaglio di indumenti e altri oggetti usati
CODICE
DESCRIZIONE
I
ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE
55.10.0
Alberghi
56.10.1
Ristorazione con somministrazione
56.10.3
Gelaterie e pasticcerie (non da asporto)
56.30.0
Bar e altri esercizi simili senza cucina
CODICE
DESCRIZIONE
M
ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
74.20.2
Laboratori fotografici per lo sviluppo e per la stampa
CODICE
DESCRIZIONE
N
NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
77.22.0
Noleggio di videocassette, CD, DVD e dischi contenti audiovisivi o videogames
79.11.0
Attività delle agenzie di viaggio
CODICE
DESCRIZIONE
S
ALTRE ATTIVITA’ DI SERVIZI
96.02.0
Servizi degli acconciatori, manicure, pedicure e trattamenti estetici
UFFICIO COMMERCIO
Dott.ssa Borin Agnese
Rag. Perissinotto Paola
T. 0421 329621
F. 0421 329703
[email protected]
[email protected]

Documenti analoghi