E`andata cosi`

Commenti

Transcript

E`andata cosi`
Michele
Luisi firma
la tua
eleganza....
...two times a week!
Anno XXX No. 58
31 dicembre 2013
Michele Luisi Couture
124 WOODBRIDGE AVENUE
MARKET LANE - WOODBRIDGE
905.605.6632
www.lospecchio.com
Gratis / Free
E’andata cosi’...
Mentre lo scorso anno avevamo chiuso con
un Ciao 2012, questo che chiude oggi,
martedi’ 31 dicembre, lo salutiamo con un arrivederci
tra 100 anni perche’ da quando abbiamo cominciato a
contarli - grazie al dopo Cristo - di anni con il 13 ce ne
sono stati solo 22 e il prossimo arrivera’ nel 2113..
Come sara’ quel 2113 lo lasciamo a quei posteri magari
anche loro divisi su quel 13 che per molti porta fortuna e
per altri molti e’ solo scalogna.
E’ febbraio quando, “In
piena liberta’ per il bene
della Chiesa, dopo aver
pregato a lungo...” Papa
Benedetto XVI rinuncia
e il suo successore sara’
l’argentino con sangue
italiano Jorge Maria Bergoglio che scegliera’ di
essere chiamato Francesco.
Appena nominato Papa
Francesco passa all’albergo dove aveva pernottato da quando a Roma, paga il conto e con i
suoi bagagli si trasferisce in Vaticano.
E’ un Papa diverso che piace a tutti.
L’arrivederci del ‘13 e’ stato gelido e, se siete rimasti
senza corrente, mi dispiace: se poi avete dovuto aspettare
per riscaldarvi ricordatevene il prossimo ottobre quando
ci saranno le elezioni comunali che saranno incandescenti a Toronto e, a Vaughan, tranquille almeno per il
sindaco Bevilacqua sul quale c’e’ sata una SPIFFERATA
tutta da ridere e della quale parleremo prossimamente.
(continua a pag. 2)
2013
Rivivi le emozioni
A PAG.
12
ARRIVEDERCI AL 14 GENNAIO
Lo Specchio va in vacanza: le pubblicazioni riprendono tra due settimane
Rapana’ e...A vincere, per la Camera saranno le sconosciute
Francesca La Marca e Angela
Nissoli Fucsia mentre al Senato
ritorna Renato Turano, eletto nel
2006 e che non si era candidato
all’elezione successiva del 2008.
A prendere piu’ voti saranno
comunque il senatore Basilio
Giordano e Amato Berardi eletti
nel 2008 che pero’ per il sistema
elettorale Made in Italy risulteranno sconfitti...
Ma per loro c’e’ sempre speranza
visto che, molto, molto probabilmente a quelle di marzo
2013 seguiranno quelle di...2014!
Cosi’ sembrano volere moltissimi politici italiani con in testa
Sivio Berlusconi seguito a ruota
dal comico che ormai non fa piu’
ridere Beppe Grillo che proprio
stasera, 31 dicembre 2013, fara’
un discorso in contemporanea con
quello del presidente Giorgio Napolitano che lui vorrebbe in immediata pensione...
Il 2013 non e’ stato un anno allegro per il cav.Silvio Berlusconi
(da pag. 1)
Oltre a quelle comunali,
a data imprecisa, dovremmo votare anche per una
conferma o meno di Kathleen
Wynne la nuova leader liberale e
anche prima donna premier
del’Ontario, che lo scorso febbraio ha sostituito Dalton
McGuinty che si e’ dimesso lasciadole una pesante eredita’. Tra
i candidati alla leadership c’era
anche l’ex ministro Sandra
Pupatello.
Per le elezioni federali se ne riparlera’ alla fine del prossimo
anno e per i conservatori, tra senatori e il nuovo Trudeau, non
sara’ facile...
Per la terza volta - la prima e’ stata
nel 2006 - gli italiani “fuori” tornano a votare e i candidati nella
nostra circoscrizione, Nord e
Centro America, non mancano.
Tra questi e mi scuso con chi non
ricordo, Paolo Canciani, Antonio
Caruso, Tony Porretta, Giovanni
che e’ stato codannato a 4 anni per
frode fiscale e ancora non ha
deciso tra gli arresti domiciliari e
servizi sociali:nel frattempo oltre
a “rifondare” Forza Italia andare a
spasso con la fidanzata e il cagnolino Dudu, attende altre sentenza:Ruby ecc ecc.
Dall’Italia, su invito del premier
Harper viene a trovarci il presidente del Consiglio italiano,
Enrico Letta che, nel suo discorso
ci fa i complimenti:grazie.
Dopo aver succhiato milioni e
milioni di euro all’Italia il Corriere Canadese chiude con un
fallimento ....
A rimetterci, oltre a giornalisti,
impiegati e fornitori anche molti
abbonati che hanno visto il loro
assegno incassato anche pochi
giorni prima della dichiarazione
ufficiale di fallimento.
Scusate, ma e’ stato come essere
presi per il c...
A novembre con editore L’Onorevole Volpe e per ora segreti
finanziatori il giornale ritorna:
aspettiamo e vediamo, auguri.
Buona parte della comunita’ e’
stata direttamente - lo vuoi o non
lo vuoi? - interessata su l’apertura
di un casino’ a Vaughan dopo che
era stata bocciata da Toronto.
Dapprima sembrava quasi sicuro
un casino’ nel centro della Big
Little Italy, fino a quando il
consigliere regionale Gino Rosati
presentava una mozione contraria
che veniva approvata dalla maggioranza del consiglio.
Questione chiusa? Per alcuni se
ne riparlera’ dopo le elezioni
comunali!
E noi, Lo Specchio, per celebrare
30 anni di pubblicazione e anche
per rispondere alla richiesta di
molti lettori all’edizione del
venerdi’ abbiamo aggiunto lo Specchio/
Supersport che ogni martedi’ e’
il giornale piu’ ricercato..
A mezzanotte di oggi, celebriamo
insieme: tanti e veri auguri!
A R R I V E D E RC I
A L 1 4 G E N NA I O
Lo Specchio va in vacanza:
le pubblicazioni riprendono
tra due settimane
HOME CARE
SERVICE
ASSISTENZA A DOMICILIO
MERCATO ITALIANO CHEESE, DELI & INTERNATIONAL SPECIALTY PRODUCTS IN WOODBRIDGE
BARILLA PASTA ASSORTED CUTS
PRODUCT OF ITALY
SALERNO
PRODUCT OF ITALY
CARAPELLI
FRIULANO
5.69
WHOLE
EXTRA VIRGIN OLIVE OIL
750 ml
CALLIPO TUNA IN OLIVE OIL
3.69
LB
TRE STELLE
FRIULANO
5.69
WHOLE
LB
EA
3 X 80 G. TRIS PKG
EXCELSIOR BAR EXTRA
ESPRESSO BEANS
6.97bag
1 KG. BAG.
LIMIT 4
STAGIONATO WHOLE
23.99
PRODUCT OF ITALY
GRANA PADANO #1
Grated
Free
10.88
LB
PRODUCT OF ITALY
PRODUCT OF ITALY
EMMA
PARMIGIANO REGGIANO #1
PECORINO DEL LAZIO
WHOLE
25.99
TRE STELLE
PRODUCT OF ITALY
MOZZARELLA BALLS
EMMA
340 G
3.99
EACH
EXCELSIOR BAR EXTRA
SMALL OR EXTRA LARGE
ESPRESSO COFFEE
CACIOCAVALLO CHEESE
1.88pkg
PECORINO ABRUZZESE
BADANTI FISSE (LIVE-IN) o SALTUARIE
EACH
Grated
Free
12.88
La migliore e piu’ conveniente scelta per chi ha
bisogno di assistenza giornaliera
Possiamo anche assistervi
nello sponsorizzare
una badante
(Live in o Nanny)
Filippina dall’Italia
NEW SERVIZIO DI
PULIZIE DELLA CASA
MINIMO 4 ORE
SOLO PER $96
CHIAMATECI PER UN CONSULTO GRATIS: 416.495.9000
CHIEDERE DI MARGARITA MARSILLA
LB
FOUNDED
IN 1984
EACH
SANTA LUCIA
250 GR.
EMMA
.99
EACH
4.69 BOTTLE
PRODUCT OF ITALY
450 G. PKG
Quando vuoi e a Prezzi Imbattibili
7.99 LB
WHOLE
CAPPOLA
CROTONESE WHOLE BONELESS PROSCIUTTO
42.00
EACH
PRODUCT OF ITALY
TRE STELLE
CROTONESE WHOLE
49.00
EACH
69.00
WHOLE .
EACH
SAN GIOVANNI
JUMBO BACCALA’
BONELESS OR BONE - IN
8.99
Specials from Dec.31, 2013 to Jan. 10, 2014
PAG. 2 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
LB
PUBLISHED
TWICE A WEEK BY 631560
ONTARIO LIMITED
Editor SERGIO J. TAGLIAVINI
Managing Editor GIOVANNA TOZZI
CONTRIBUTORS:Tino Baxa ,
Giorgio Beghetto, Mattia Bello,
Paolo Canciani, Flavia Tocco
LEGAL ADVISORS:
SIMONA JELLINEK - CLAUDIO POLSINELLI
Reproduction of any printed material for any
purpose requires- the written consent of the Editor
NEWS SERVICES
AGI - ANSA
9 COLONNE
ADNKRONOS
AISE-GRTV -INFORM
NEWS ITALIA PRESS
MEMBER OF:
FEDERAZIONE UNITARIA STAMPA
ITALIANA ALL’ESTERO
ONTARIO ETHNIC PRESS
ONTARIO PRESS COUNCIL
OF CANADA
160 Woodbridge Ave. Suite 101, Woodbridge, Ontario, L4L 0B8
Ph.(905) 856-2823 Fax (905) 856-2825
e mail: [email protected] website: www.lospecchio.com
ITALOCANADESE UCCISO
E’ un italocanadese la vittima del 55mo omicidio
del 2013.
Vito Gironda, 59 anni, è
stato trovato morto il giorno di Natale nella casa in
cui viveva, nella zona di
Jane Street a nord di
Lawrence.
Secondo l'autopsia sarebbe stato ammazzato .
Le cause del decesso non
sono state ancora rese note
dagli investigatori.
Vito Gironda ha vissuto
con i genitori per tutta la
vita in quella casa al 35 di
Ettrick Cres.
Dopo la morte del padre
nel 2003 si è preso cura
della madre Caterina, fino
a quando la 92enne e’ stata
trasferita a Villa Colombo
nel 2011.
Vito sarebbe stato al centro di una una lunga ed
intricata disputa familiare,
come dimostrano anche
alcuni fascicoli di tribunale.
La disputa nascerebbe
dalla convinzione da parte
dei fratelli della vittima
che questi abbia non solo
convinto la madre a cambiare il testamento rendendolo unico erede della
casa, ma anche che successivamente
l’abbia
spinta alla cessione della
proprieta’ .
La donna aveva cambiato
il testamento nel 2005, e
aveva dato in procura i
suoi averi a Vito, togliendoli ai due figli
maggiori.
Secondo una sentenza di
tribunale dello scorso
giugno, il Gironda avrebbe circuito la madre malata di demenza spingendola a cedergli la casa
per due dollari e a trasferire dal suo conto corrente 175mila dollari nel
2008 e 2009.
I fratelli di Gironda avevano detto in tribunale che
la madre era "dipendente
fisicamente ed emotivamente" di Vito, il quale
l'avrebbe "alienata dal
resto della famiglia".
Il giudice della Corte suprema dell'Ontario Michael Penny ha giudicato
Gironda non appropriato
BUON ANNO E BUONA FORTUNA!..
Senza botti, quelli che ricordo da bambina.. senza il
capitone che piaceva tanto a mio padre... senza il
profumo delle bucce di mandarino sbriciolate per
segnare i numeri della tombola sulla cartella che al
massimo mi regalava un ambo!
Ma con il cuore pieno di speranza che l’anno che
arrivera’ continui a regalarmi la passione che guida la
mano con determinazione ogni volta che schiaccio un
tassello della tastiera per raccontare ai nostri lettori una
storia, un fatto, una verita’.
Quello che se ne va e’ stato un anno di quelli che mettono
alla prova, perche’ le difficolta’ sono quel piatto della
bilancia dell’esistenza da cui si puo’ cadere o spiccare il
volo...
Il 2013 per noi de Lo Specchio e’ stato un anno di
riflessione, quella dettata dall’inclemente crisi economica che ci ha fatto confrontare con la cruda contingenza a braccetto col fantasma di uno stop...
Un anno che e’ coinciso anche con un importante anniversario: 30 anni di pubblicazioni!
Tanti, veramente tanti per un giornale indipendente che
conta sulla dedizione di chi ci lavora ogni giorno, con
passione, forte di una serieta’ professionale e di un
impegno morale nei confronti dei suoi lettori, che sono e
devono essere l’elemento piu’ importante del quadro
esistenziale di un mezzo di comunicazione.
E sono loro, i lettori, che hanno alimentato e premiato i
nostri sforzi, seguendoci passo per passo, sfogliando le
nostre pagine, settimana dopo settimana, aspettando con
religiosa trepidanza ogni nuova edizione, incoraggiandoci con gli apprezzamenti fatti di espressioni
schiette, parole povere, strette di mano e pacche sulla
spalla.
Noi non ci siamo mai detti “bravi”, non abbiamo mai
pensato specchiandoci nelle pagine che abbiamo generato di essere “ il migliore”.. Anzi, ogni venerdi’
mattino correggiamo gli errori che abbiamo lasciato sulle
pagine, incazzandoci con noi stessi perche’ avremmo
magari potuto...!
Cio’ che non ci e’ mai mancato e’ pero’ la soddisfazione
di aver fatto del nostro meglio, con onesta’ ed umilta’ e
soprattutto con un grande rispetto per i lettori.
Il “successo” de Lo Specchio e’ il loro successo.
E la nostra voce e’ la loro voce...e non puo’ spegnersi!
Il domani della nostra comunita’ e’ l’orizzonte verso il
quale continueremo a puntare il nostro sguardo, caparbiamente, da interlocutori e portavoci “puri” e non
tromboni di carta strumentalizzata da politici callosi che
della comunita’ hanno un concetto dell’usa e getta!
Meno 10.. 9.. 8.. 7..6...5..4...3...2...1...
2014!
A te, caro lettore che sei il vento delle nostre ali, buon
anno e buona fortuna!
TOZZI
come tutore della madre, e
ha trasferito la procura ai
due figli maggiori.
Nelle note del processo,
che ha un ricorso pendente, il giudice aveva
scritto che "le percezioni e
le valutazioni di Vito sono
oscurate da interesse narcisistico ed egocentrismo
preoccupante". Secondo il
giudice Vito voleva gestire
i soldi della madre a suo
beneficio. Penny aveva
ordinato a Gironda di restituire la casa alla madre,
ma aveva giudicato valido
il testamento, che lasciava
a Vito l'abitazione dopo la
morte della donna.
Il giudice in ottobre aveva
dato il permesso a Gironda
di continuare a vivere al
35 di Ettrick Cres., ma
solo dietro pagamento di
un affitto di 1,800 dollari
al mese - come da prezzo
di mercato - meno cento
dollari per le spese di manutenzione. L'affitto veniva ridotto a 850 dollari,
a seguito dei danni per
l'allagamento avvenuto lo
scorso luglio, fino al completamento dei lavori di
riparazione, ma era retroattivo dal maggio 2011,
quando la madre si era
trasferita nella casa di
riposo.
Foto Lo Specchio
Durante il processo Gironda aveva affermato di
aver abbandonato la
scuola al grade 12 e di non
aver mai lavorato. L'uomo
viveva grazie al gioco
d’azzardo, e aveva beneficiato della pensione di
disabilità (ODSP) per un
po' di tempo. Aveva una
relazione tesa con i tre
In centinaia per i funerali
del boss Vito Rizzuto
Centinaia di persone hanno partecipato ai funerali
del boss Vito Rizzuto ieri
pomeriggio nella chiesa
Notre-Dâme-de-la-Défense di Montreal.
Il saluto al malavitoso più
potente del Canada era
iniziato domenica mattina
al Loreto funeral home, di
proprietà della famiglia siciliana, nel quartiere italiano di St-Leonard.
Durante i due giorni era
presente un largo dispiegamento di forze, tra cui
squadre della polizia e
detective, che hanno monitorato ogni spostamento.
Gli agenti pensano che ci
fossero molti degli affiliati
e personalità di spicco
della criminalità organizzata, venuti a dare l'ultimo
saluto a Rizzuto.
"Don Teflon" era morto lo
scorso 23 dicembre per
cause naturali, aveva 67
anni. Era stato ricoverato
per problemi respiratori, a
seguito di una polmonite,
e da tempo soffriva di un
tumore ai polmoni. Nato a
Cattolica Eraclea nel
1946, era emigrato in
Canada all'età di otto anni,
assieme alla famiglia.
Negli ultimi tre anni il
Loreto funeral home ha
"accolto" anche il padre e
il figlio maggiore di Vito,
entrambi assassinati in una
lotta intestina tra faide.
fratelli e nel 2008 era stato
arrestato per aver minacciato e aggredito verbalmente uno di loro.
Gironda avrebbe affermato di "ficcare una pallottola" in testa del fratello: aveva il porto d’armi per diverse pistole e
fucili. La sua famiglia lo
ha accusato di aver circuito la madre a chiamare
il fratello e ritirare la denuncia. Nel 2011 Gironda
aveva anche minacciato lo
staff dell'ospedale dove
era ricoverata la madre,
accusandolo di negligenza. La polizia gli aveva
impedito di tornare nella
struttura sanitaria.
Le indagini della polizia
proseguono.
Felice Anno Nuovo da Michael Tibollo e famiglia
Morto il marito
di Smitherman
Il marito di George Smitherman - ex vice premier dell’Ontario - e’
stato trovato morto lunedi’ mattina. Christopher
Peloso, 40 anni, e’ stato
visto per l’ultima volta
domenica verso le 11 am
nell’area di Bloor e Lansdowne. La polizia di
Toronto ha chiesto supporto per la ricerca dell’uomo ed e’ stata organizzata una squadra di
soccorso. Non si conoscono le cause del decesso. Peloso soffriva di
depressione ed era scomparso qualche mese fa,
per poi essere ritrovato.
PAG. 3 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
C A M P A N I A I N T I L T - Scene di panico per una forte scossa sismica
ED I L I Z IA - La denuncia dei geologi
La terra trema, paura al Sud Allarme: migliaia
Tanta paura, gente in strada
e qualche danno soprattutto
ad alcune chiese del
Casertano. Alle 18.08 di
domenica la terra ha tremato
tra le province di Caserta e
Benevento, nella zona a
ridosso
del
Matese,
seminando il panico però
anche in pieno centro a
Napoli dove il terremoto si è
avvertito
distintamente
essendo stato un evento
superficiale,
a
10,5
chilometri di profondità: in
tanti, ai piani alti, hanno
pensato con terrore al
Vesuvio o a una riedizione
del terribile sisma del
novembre ‘80 che colpì la
Campania e la Basilicata. Il
sisma ha avuto una
magnitudo di 4.9 ed è stato
preceduto poco prima da
un’altra scossa di magnitudo
2.7. I comuni più vicini
all’epicentro sono stati
Castello del Matese, Gioia
Sannitica,
Piedimonte
Matese, San Gregorio
Matese, San Potito Sannitico
in provincia di Caserta e
Cusano Mutri in quella di
Benevento.
Il presidente del Consiglio
Letta ha seguito l’ evolversi
della situazione attraverso il
Dipartimento
della
Protezione civile. Muri e
lampadari hanno “ballato”,
mentre nel Vesuviano chi
abita ai piani alti ha visto
di scuole a rischio
Migliaia di persone si sono riversate nelle strade di Napoli dopo la scossa
cadere l’albero di Natale a
terra.
Verifiche
e
sopralluoghi attivati subito
dopo il sisma hanno
consentito di accertare che i
danni sono stati abbastanza
limitati, in particolare
concentrati in alcune chiese
di Piedimonte Matese (dove
si è registrata anche la caduta
di alcuni cornicioni), Alife e
San Gregorio Matese. A
Maddaloni, sempre nel
Casertano, un uomo in preda
al panico è saltato dal piano
rialzato di un’abitazione
provocandosi, per fortuna,
ferite giudicate non gravi.
Telefoni in tilt, per diverse
ore, nel Beneventano e nel
Napoletano
con
comunicazioni diventate
impossibili.
Numerosi
fedeli sono usciti dalle
chiese mentre era in corso la
messa serale, sia nel Sannio
che in Irpinia.
Scene di panico anche nel
Molise: i turisti presenti
nella località sciistica di
Campitello Matese si sono
riversati sui piazzali degli
alberghi.
La scossa è stata talmente
forte da essere avvertita
anche a Roma, dove sono
state diverse le segnalazioni
al 113, e in Ciociaria. Nelle
strade affollate dello
shopping a Napoli il
passaparola
è
stato
immediato. Tra le persone
scese in strada anche turisti
spaventati che si trovavano
in albergo per i giorni di
Capodanno.
“In Campania ben 4608
edifici scolastici e 259
ospedali sono localizzati in
aree ad elevato rischio
sismico. Tutti i comuni
secondo
l’ultimo
aggiornamento
delle
mappe sismiche sono stati
classificati, a diverso
grado, a rischio sismico e
circa il 50% ha subito
quantomeno
un
incremento di classe
sismica, oppure è stato
classificato sismico mentre
prima non lo era. E’
normale, quindi, chiedersi
se le scuole dei nostri figli,
gli ospedali, gli edifici
pubblici e le nostre case
siano sicure”. Lo sostiene
Francesco
Peduto,
presidente dei Geologi
della Campania. “Sono
anni - aggiunge - che i
geologi
cercano
di
sensibilizzare le istituzioni
ai diversi livelli in
riferimento al rischio
sismico ed il terremoto che
ieri ha interessato la fascia
di territorio a cavallo delle
province di Caserta e
Benevento ha evidenziato
ancora una volta la
necessità di sviluppare una
seria e sistematica politica
pluriennale di previsione e
prevenzione del rischio
sismico”. Secondo Peduto
“in Campania ancora oggi
non
abbiamo
un
dispositivo legislativo che
impone il Fascicolo del
Fabbricato: tale strumento
ci avrebbe permesso di
conoscere lo stato di salute
degli edifici, perché
rappresenta quello che il
libretto pediatrico è per un
bambino”.
We are pleased to welcome
Soloists & Chorus Members
to audition for our
April 17 & 19, 2014
Production of
"CARMEN" by G.Bizet
Call us for Opera Singers
for your Special Occasions! Geraldine Di Marco
905-417-2802 or 905-851-4409
www.operabelcanto.net
Member, Board
of Directors
Compro
oggetti antichi, quadri,
orologi, articoli di
porcellana e gioielleria.
647-866-5040
Tiberio
CERCASI RAPPRESENTANTI CON
ESPERIENZA PER VENDITA
PUBBLICITA’
[email protected]
905 856. 2823
PAG.4 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
2 Automatic Rd.Unit 119 - c/o Italian Cultural Club of Brampton, Ont.
F U O R I P I S T A - Liceale di Torino sepolto dalla neve, denunciato l’amico
ME R I BE L - Grave incidente sugli sci
Valanga killer, morto 15enne Ore drammatiche
Ancora un morto sepolto da una
slavina mentre sciava fuoripista: il
nono in quattro giorni. A perdere la
vita domenica, in Piemonte, è stato un
liceale quindicenne di Torino che era
in Val di Susa per le vacanze insieme
ad amici e parenti. Una slavina con un
fronte di settanta metri lo ha travolto
mentre scendeva un tratto in forte
pendenza a Claviere, nella zona del
Colletto Verde la cui rischiosità è tra le
più segnalate proprio per il formarsi di
valanghe. Con lui c’era un giovane di
venticinque anni, che è stato
denunciato per omicidio colposo e
valanga.
“Lì ne scendono tutti gli anni - ha
spiegato il soccorso alpino - ed è
facilissimo
provocare
slavine,
soprattutto dopo precipitazioni tanto
abbondanti come quelle degli ultimi
giorni”. Intanto, rimane alto l’allarme
valanghe su tutto l’ arco alpino, e la
Protezione civile ha emesso l’allerta
piogge sul Centro-sud. Sull’incidente
in Val di Susa, addebitabile ancora una
volta all’imprudenza, la Procura di
Torino ha aperto subito una inchiesta
per stabilire eventuali responsabilità. Il
fascicolo è stato affidato al procuratore
Raffaele Guariniello. Il magistrato,
che nelle scorse settimane ha disposto
controlli sulla sicurezza degli impianti
da sci nella provincia di Torino, si sta
già occupando delle inchieste sulle
valanghe cadute a Bardonecchia il
giorno di Santo Stefano e ha
ipotizzato, nei confronti dei due fratelli
del giovane francese morto sotto una
per Schumacher
Emergenza slavine sulle Alpi, l’ultima vittima aveva solo 15 anni
di esse, i reati di valanga e omicidio
colposo. Gli stessi reati per i quali è
stato denunciato il compagno di
discesa della vittima di oggi. In base
alle prime ricostruzioni della polizia, il
quindicenne e l’adulto, fidanzato di
una delle sorelle del minore, avevano
intrapreso un percorso fuoripista dopo
essere saliti in quota partendo da
Monginevro. Il superstite, sommerso
dalla slavina fino al bacino, ha
raccontato che la massa di neve si è
staccata spontaneamente dalla
montagna. Per fortuna senza
conseguenze, una piccola slavina è
caduta sopra Courmayeur in Val
d’Aosta. In Veneto sta rientrando
quasi del tutto l’emergenza black out anche se una trentina di sciatori sono
rimasti al buio sulla pista di Zoldo - ma
il ministro dello sviluppo Flavio
Zanonato vuole approfondire quanto
accaduto e ha convocato Enel e Terna
a un tavolo tecnico, il 2 gennaio.
I L B I L A N C I O - Nel 2013 migliora la qualità della vita in 59 province
Sorpresa: l’Italia è più felice
Il 2013 lascia dietro di sé una
scia positiva in termini di
qualità della vita: nonostante
la gelata economica infatti
sono 59 le province italiane,
su un totale di 110, in cui è
stato
registrato
un
Lo Specchio
va in vacanza!
L’appuntamento
con il lettore e’
rimandato al
14 gennaio
2014
miglioramento, che è stato
peraltro il più alto negli
ultimi 5 anni. E’ il ritratto
stilato dall’ Università La
Sapienza che conferma al
primo
posto
nella
graduatoria generale la
provincia di Trento, seguita,
nella top ten, da quella di
Bolzano, Aosta, Cuneo,
Belluno, Siena, Parma,
Pordenone,
Verona
e
Treviso. Lo studio evidenzia
anche
un
marcato
miglioramento delle regioni
del
Centro
e,
contestualmente, un ulteriore
arretramento del Sud e Isole.
L’ultimo
posto
della
graduatoria è infatti occupato
da Crotone, preceduta da
Enna, Vibo Valentia,
Carbonia-Iglesias, Trapani,
Napoli, Catania, Medio
Qualità della vita, Trento al top
Campidano, Cosenza e
Foggia. La fotografia
scattata dai ricercatori dell’
ateneo romano - che hanno
monitorato nove dimensioni
particolari: affari e lavoro,
ambiente,
criminalità,
disagio sociale e personale,
popolazione,
servizi
finanziari e scolastici,
sistema salute, tempo libero
e tenore di vita - mostra in
sostanza un’Italia a due
velocità, anche se non
mancano le eccezioni, come
la neo-provincia BarlettaAndria-Trani
(83/a),
“migliore tra le peggiori”,
che riesce a primeggiare in
una sezione particolare
come quella del “disagio
sociale”,
essendo
in
quest’area meno avvertito
rispetto a tutte le altre.
L’analisi 2013 sulla qualità
della vita mostra dunque,
rispetto al recente passato,
un netto miglioramento nel
Nord-Ovest e nell’Italia
Centrale. Ma in sostanza i
territori che escono meglio
dallo studio (‘buona’, per un
totale di 29) sono quelli del
Nord-Est, con gran parte
delle Marche, di una fetta
minore della Toscana e del
Piemonte.
PAG.5 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
Tutto il mondo dello sport e
non solo è in ansia per
Michael Schumacher, che
lotta per la sua vita in un letto
d’ospedale a Grenoble, in
Francia. L’ex pilota tedesco
resta in coma e “in condizioni
critiche” dopo il gravissimo
incidente sciistico di cui si è
reso protagonista domenica
sulle nevi di Meribel.
Il secondo bollettino dei
medici ricalca il primo: “E'
nel reparto di rianimazione e
non possiamo pronunciarci
sul suo futuro, abbiamo
ridotto l’edema cerebrale, la
situazione è stabile ma resta
critica”, ha spiegato il
professor
Jean-Francois
Payen, responsabile del
reparto di terapia intensiva,
“le sue condizioni sono
molto gravi, la violenza dell'
impatto è stata tale che senza
casco non sarebbe arrivato
vivo. E' troppo presto per fare
una prognosi e in questo stato
SOCCER
CITY
SHOW
ogni LUNEDI
dalle 17 alle 18
su CHIN RADIO
FM 100.7
Curato e
presentato da
PAOLO
CANCIANI
Partecipate
chiamandoci
"in diretta- live"
416 870 1007
non sono previsti altri
interventi chirurgici”. Il sette
volte campione del mondo di
Formula 1, che venerdì
compirà 45 anni, è “in coma
farmacologico artificiale per
limitare gli stimoli”. E'
caduto violentemente sul lato
destro della testa, riportando
“lesioni cerebrali gravi”.
Insomma, un quadro clinico
preoccupante ed è per questo
che i medici francesi non si
sbilanciano.
Molto
dipenderà dalla reazione che
avrà Schumi nelle prossime
ore, perché al momento non
si possono escludere
nemmeno danni al cervello,
anche se i soccorsi sono stati
tempestivi. Resta un piccolo
giallo riguardante il numero
degli interventi chirurgici a
cui è stato sottoposto l’ex
ferrarista: per alcuni media
sarebbero due, circostanza
che però non trova riscontro
nei dirigenti del nosocomio.
MA L A T T I E R A R E - La giovane aveva difeso i test scientifici R O M A - La denuncia: “Per l’attesa ho perso mio figlio”
Gli insulti degli animalisti “Ignorata dalla sala parto”
non piegano Caterina
Caterina, affetta da una malattia rara, è ricoverata a Padova
“Grazie a chi mi difende. Ma
più che le difese io preferisco
le persone razionali che
discutono, che si informano e
si
confrontano”.
Dall’ospedale di Padova
Caterina
Simonsen,
studentessa di Veterinaria a
Bologna affetta da una
rarissima malattia genetica,
interviene così nel dibattito
che la riguarda. Un dibattito
diventato molto più grande di
quanto lei stessa si aspettava.
Dopo gli insulti ricevuti
perché aveva fatto notare di
essere ancora viva grazie alla
sperimentazione
sugli
animali, a lei è arrivata
tantissima solidarietà, fra gli
altri del segretario del Pd
Matteo Renzi e del regista
Gabriele Muccino. Dal
mondo animalista sono
arrivate prese di distanza
dagli insulti, ma anche la
denuncia
di
una
strumentalizzazione
del
caso. “Oggi - ha raccontato
Caterina via Facebook - va
così così. Le giornate in
ospedale sono sempre
lunghe. Ancora molto stanca
e ko. Grazie a chi mi sta
difendendo. Anche se più
che difese io preferisco le
persone razionali che
discutono, che si informano e
si confrontano contro chi ha
pareri opposti razionalmente,
poi ben vengano le persone
che sostengono quello che
sostengo io, ancora di piu’ in
questo momento dove non
riesco ad essere molto
presente”. E ha postato anche
un
brevissimo
video,
soprattutto per rassicurare gli
amici sulle sue condizioni
dopo che qualcuno aveva
diffuso
notizie
false.
Caterina è provata per la
polmonite che ha complicato
il suo quadro clinico, ma
riesce a parlare. Ed anche a
sorridere. “Mai offendere ha scritto - mai augurare
brutte cose, riflettere prima di
scrivere,
verificare
l’attendibilità delle fonti”.
I pm della procura di Roma
procedono per il reato di
omicidio colposo in relazione
alla morte di un nascituro
avvenuta alla fine di ottobre
presso l’ospedale Grassi di
Ostia, dopo che la madre ha
atteso per circa un’ora e 30
minuti di essere portata in sala
parto
all’ospedale
Sant’Eugenio. Un’ora e passa
di attesa
inutile al
Sant’Eugenio (dalle 19,39
alle 20,53 è specificato nella
denuncia) sotto la pressione
delle doglie, senza attirare
l’attenzione dei medici.
Sull’onda della disperazione
e delle fitte più intense,
mentre vede allontanarsi la
prospettiva dell’intervento, la
donna decide di andarsene e
riesce a farsi trasportare al
Grassi di Ostia quando ormai
era troppo tardi.La donna, 30
anni italiana, ha presentato
nelle scorse settimane un
esposto finito all’attenzione
del procuratore aggiunto
L’ospedale Sant’Eugenio
Leonardo Frisani.
M E D I C I N A - La bambina simbolo del metodo Stamina
Natale a casa per Sofia
Manifestazione pro Stamina
PAG.6 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
Questo Natale lo ha trascorso
a casa Sofia, la bimba
fiorentina diventata il
simbolo delle cure con il
metodo Stamina: a trovarla
sono andati i bambini
dell’Associazione Voa Voa
che si batte per assicurare a lei
e ad altri la stessa terapia, gli
amichetti dei giardini.
L’hanno sommersa di baci e
così è tornata in ospedale al
pediatrico Meyer, “per il
troppo amore e non certo per la
sua malattia, la leucodistrofia
metacromatica”, dice la
mamma Caterina Ceccuti. Un
banale virus, probabilmente
trasmesso proprio dai baci e
dalle carezze di quei bimbi, ha
fatto tremare i suoi genitori:
ma era una bronchite che già
ha dato segni evidenti di
sconfitta dopo un normale
antibiotico. “Del resto aggiunge la mamma - non
possiamo tenerla sotto una
campana di vetro: quando gli
altri bambini la vengono a
trovare
noi
capiamo
benissimo che Sofia è
contenta”.
S E R I E B - Vittoria sofferta a Crotone dei siciliani. Tiene il passo l’Empoli, che in 10 sbanca Pescara
Il Palermo è campione d’inverno
4
vittorie nelle ultime 5 partite
per il Carpi di Stefano Vecchi,
che tocca quota 30 punti
con una gara da recuperare
Il bomber rosanero Abel Hernandez
Palermo ed Empoli vincono e danno una
decisa sterzata al campionato, che le vede
a braccetto in testa alla classifica al
termine girone d’andata. Due successi
significativi soprattutto perché maturati
contro
dirette
concorrenti
alla
promozione: i siciliani hanno infatti
battuto in trasferta il Crotone 2-1, mentre i
toscani hanno vinto all’Adriatico contro
un Pescara reduce da cinque vittorie
consecutive e con un uomo in più per quasi
tutto il secondo tempo.
Non molla terreno anche l’Avellino,
ormai solo al terzo posto in classifica, con
3 punti di vantaggio proprio sulla squadra
di Marino e 4 sul ritrovato Lanciano, che
acciuffa la vittoria solo al 4’ minuto di
recupero.
Non approfittano degli scontri diretti in
vetta le immediate inseguitrici: Siena e
Varese si dividono la posta (1-1) nella
gara del lunch-time, mentre lo Spezia,
dopo le due vittorie consecutive del nuovo
tecnico Devis Mangia, deve fare i conti
I L P O S T I C I P O - Finisce 1-1 tra Cesena e Modena
Pari e spettacolo nel derby
tra Emilia e Romagna
Derby tra Emilia e Romagna
nel posticipo delle 18, dove
Cesena e Modena hanno
pareggiato 1-1 grazie alle reti
nel primo tempo di Capelli e
Molina. Al Manuzzi è stata
però partita viva, con il
Cesena motivato dalle
ambizione di playoff e il
Modena a caccia di punti per
uscire dal momento nero dei
quattro ko di fila. Novellino
schiera una formazione a
trazione
anteriore,
e
l’incrocio dei pali colpito da
Stanco in girata su angolo
dopo appena 60” è la prova
delle intenzioni dei gialloblù.
Poi il cesenate Renzetti si
divora un gol svirgolando la
palla di sinistro a pochi passi
dalla porta, e Babacar sfiora
il palo con un calcio a giro dal
vertice sinistro dell’area di Walter Novellino, allenatore del Modena
IL CIRCUITO
DEI TIFOSI
PASSA DA QUI!
VENITE
A SEGUIRE
TUTTE
LE PARTITE
IN DIRETTA!
rigore. Al 36’ il vantaggio
locale: angolo dalla sinistra
di Defrel, Capelli sovrasta
Bianchi e insacca a fil di
palo. Al 44’ il pari, sugli
sviluppi di un calcio di
punizione: colpo di tacco di
Garofalo per l’inserimento di
Molina, che con una finta
inganna Camporese e batte
Coser.
con il brutto ko interno (1-4) subito da un
ritrovato Latina. Proprio i laziali sono la
bella sorpresa della giornata e il successo
li riporta nelle zone nobili della classifica,
a 30 punti.
Raffica di gol (sei in tutto, equamente
divisi) anche a Brescia, dove i padroni di
casa si fanno raggiungere proprio nel
recupero da un Trapani mai domo (era
andato per due volte in vantaggio). E
vittoria nel recupero anche per il Carpi,
che al 94’ riesce ad avere la meglio della
Juve Stabia, sempre più ultima in
classifica.
La copertina del 21mo turno va però a
Palermo ed Empoli e ai loro successi. I
rosanero, alla seconda vittoria di fila,
vincono la partita nel primo tempo (due
gol in appena 13’ di Hernandez e Lafferty)
e poi controllano il ritorno dei padroni di
casa, che si rifanno sotto con Dezi senza
però riuscire a raddrizzare il risultato.
Ancora più eroica è la vittoria dell’Empoli,
che passa all’Adriatico su un Pescara che
si ferma dopo 10 gare utili. Gli abruzzesi
possono però recriminare per un rigore
negato e per non aver sfruttato la
superiorità numerica per tutto il secondo
tempo (espulso Tonelli al 4’ della ripresa).
Sprofonda la Reggina, che soccombe a
Terni nei minuti finali, proprio quando
pensava di aver portato a casa un punto
utile per la classifica deficitaria che li vede
mestamente al penultimo posto, a sette
lunghezze dalla zona “tranquillità”.
SERIE B - RISUL TATI E CL ASSIFICA
21a GIORNATA
CLASSIFICA
SIENA - VARESE
AVELLINO - PADOVA
BRESCIA - TRAPANI
CARPI - JUVE STABIA
CITTADELLA - LANCIANO
CROTONE - PALERMO
NOVARA - BARI
PESCARA - EMPOLI
SPEZIA - LATINA
TERNANA - REGGINA
CESENA - MODENA
1-1
2-1
3-3
1-0
1-2
1-2
0-1
1-2
1-4
2-1
1-1
PALERMO
EMPOLI
AVELLINO
PESCARA
LANCIANO
CROTONE
CESENA
CARPI
BRESCIA
TRAPANI
LATINA
Termo finestre in alluminio, legno e vinile
PAG.7 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
PER UN PREVENTIVO GRATIS
416.798.7097
905.850.2052
40
39
37
34
33
32
31
30
30
30
30
SPEZIA
SIENA
VARESE
BARI
MODENA
TERNANA
CITTADELLA
NOVARA
PADOVA
REGGINA
JUVE STABIA
30
29
27
23
22
22
21
20
18
14
9
U N A N N O D I S P O R T - In campionato non c’è storia: la Vecchia Signora fa registrare un 2013 da record
Juventus, come te nessuno mai
Insaziabile. Dopo due scudetti vinti e i
dubbi di inizio stagione - per qualche gol
subito di troppo - la Juventus di Antonio
Conte è tornata la squadra “cannibale” di
sempre. Cinque punti di vantaggio sulla
Roma da record a inizio campionato, mai
così tanti punti a questa svolta del
campionato, una media gol e non solo
impressionante. Anche durante l’arco dell’
anno solare. Insomma, è bianconero da
primato per la terza Juve targata Conte.
La fine dell’anno solare coincide con la
lunga pausa natalizia della serie A, e la
squadra bianconera vi arriva avendo
totalizzato 46 punti su 51 a disposizione in
17 giornate, alla media di 2,70 a partita.
Solo l’Inter alla terza giornata (1-1 a San
Siro) e la Fiorentina alla ottava giornata (24 al Franchi) sono state in grado di frenare
l’armata bianconera.
Lo scorso anno alla pausa natalizia la
Juventus era in testa con 44 punti in 18
La squadra di Conte
continua il dominio
incontrastato in Italia
Dodici mesi “da favola”
per Pirlo e compagni
Juventus nel 2005/06 con Capello in
panchina, l’anno in cui lo scudetto venne
poi assegnato all’Inter a tavolino. Ora, alla
ripresa del campionato, nel big match
contro la Roma l’ennesimo record è alle
porte: la Juve vince in campionato da nove
turni consecutivi e il suo primato storico è
di 10, stabilito una prima volta nel 1931/32,
una seconda a cavallo tra le stagioni
2004/05 e 2005/06.
Ma è Juve record anche per quanto
concerne le 37 giornate di serie A disputate
nell’anno solare, da gennaio a ieri: in
queste 37 partite i bianconeri hanno
totalizzato 89 punti, vincendo 28 volte,
pareggiando 5 e perdendo 4 sole gare, 71 i
gol segnati, 24 le reti subite, alla media di
2,41 punti-partita: è la squadra che ha fatto
record di punti in un anno solare da quando
si assegnano i 3 a vittoria (1994/95), quella
che in questo 2013 ha vinto di più, ha perso
di meno, ha pareggiato di meno (con
Fiorentina ed Udinese), ha la difesa più
ermetica e è anche stata la squadra fair-play
con sole 72 ammonizioni rimediate.
89
punti per i bianconeri in A
nell’anno solare 2013,
frutto di 28 vittorie,
5 pareggie e 4 sconfitte
Carlitos Tevez
giornate (media 2,44 a incontro), due anni
fa - prima stagione con Conte allenatore - i
bianconeri comandavano la classifica alla
pari del Milan, 34 punti a testa in 16
giornate (2,12 di media a partita).
Un’escalation che dal primo al terzo anno
ha fatto guadagnare alla Juventus una
media punti-partita di 0,58, dimostrando di
essere una squadra che non solo è stata via
via rinforzata sul mercato, ma che non è
mai sazia. Impressionante anche il
miglioramento in attacco: oggi sono 39 i
gol segnati dopo 17 partite, due anni fa alla
17ma giornata la Juve ne aveva segnati
“appena” 28. I 46 punti dopo 17 giornate
costituiscono record eguagliato nella storia
della serie A con i 3 punti a vittoria (dal
1994/95 a oggi): ci era riuscita la stessa
VISITATE LA NUOVISSIMA CASA FUNERARIA DI VAUGHAN
I proprietari ed il personale sono stati al servizio
della comunita’ italiana da oltre 25 anni
Auguriamo alla grande comunita’ italiana
un caloroso augurio di buone feste
e felice anno nuovo
Chiamate 9 0 5 . 3 0 3 . 4 4 0 0
I L P R E M I O - Il tecnico incoronato a Dubai
Conte miglior allenatore
ai Globe Soccer Awards
Antonio Conte è miglior
allenatore del 2013. Il
tecnico della Juventus è
stato premiato lo scorso 29
dicembre a Dubai, dove ha
ricevuto il suo primo
riconoscimento
internazionale vincendo il
Globe Soccer Award.
Quello assegnatogli alla
quinta
edizione
dell’esclusivo
Premio
dedicato agli addetti del
mondo del calcio, è un
successo importante, non
solo per i campionati vinti e
per la continuità dimostrata,
ma nel rispetto di una qualità
di gioco legata al carattere
espresso in ogni circostanza
dalla sua squadra. “Penso
che il fatto di conoscere la
cultura del club, di essere
stato
calciatore
della
Juventus per tanti anni mi
abbia
favorito
molto
nell’immediato inserimento
come allenatore – sono state
le sue parole dal palco di
Dubai - Sono arrivato in un
momento molto particolare,
la Juventus veniva da due
settimi posti consecutivi,
abbiamo
lavorato
duramente e siamo riusciti a
tornare competitivi a livello
PAG.8 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
nazionale, e il prossimo
passo che vogliamo fare è
affermarci anche a livello
europeo”. Secondo Conte “è
importante conoscere la
storia del club, perché in tal
modo si riescono a trasferire
ai calciatori l’ambizione e il
Dna della società. La
Juventus è un club che nella
storia è abituato a vincere e
bisogna trasmettere questa
mentalità ai calciatori”.
PATRONATO ITAL-UIL
OPERA CON DUE SEDI
3750 Chesswood
Drive
DOWNSVIEW
416. 630.0629
Lun.Mar.Mer.Giov. Ven.
10055 Keele Str. #102A
MAPLE
905. 832 .5575
Lun.Mar.Mer.Giov. Ven.
8:00 AM - 2:00 PM
ASSISTENZA GRATUITA
per Pensioni Italiane, Canadesi, Estere
Corrispondenza Consolare
per Pratiche consolari
AI SOCI SI COMPILA L'INCOME TAX
www.italuilcanada.org
U N A N N O D I S P O R T - Nazionale, Serie A e B, Lippi trionfa in Cina, Ancelotti al Real: 12 mesi di calcio azzurro
L’Italia del pallone e il suo 2013
Un anno di calcio, un anno di emozioni. Il
2013 calcistico è stato ricco di soddisfazioni
per i colori azzurri, soprattutto per la
Nazionale maggiore e l’Under 21 che hanno
raggiunto due prestigiosi secondi posti
rispettivamente nella Confederation Cup e
nei Campionati europei. La stagione
calcistica entra nel vivo in primavera,
quando si chiudono le competizioni e si
giocano le partite più determinanti. Partiamo
dal maggio a tinte bianconere, con lo
scudetto vinto con tre giornate d’anticipo
della Juventus. Il 18 maggio si festeggia
l’emergente Sassuolo, che vince il
campionato di Serie B e sale in A per la
prima volta nella storia. Si brinda anche a
Verona, dove i gialloblù ritornano nella
massima serie dopo 10 anni. Il 26 maggio a
Roma, la Lazio vince la Coppa Italia in un
inedita versione del derby capitolino.
Festeggiano anche Trapani, Latina e Carpi
che conquistano tre storiche promozioni in
Serie B. La vittoria del Livorno sull’Empoli
nella finale dei playoff di Serie B apre
giugno. Il 18 dello stesso mese, dopo una
bella cavalcata, l’Under 21 di Mangia perde
4-2 contro la Spagna nella finale del
Campionato europeo. Il 25 giugno Carlo
Ancelotti diventa il nuovo tecnico del Real
Madrid. Il mese si chiude con il terzo posto
dell’Italia di Prandelli nella Confederation
Cup, grazie alla vittoria sull’Uruguay. Ad
agosto, il 14, sfida tra Italia e Argentina
all’Olimpico in onore di Papa Francesco:
vincono i sudamericani per 2-1. Il 18 riparte
la stagione con la vittoria della Juventus
sulla Lazio per 4-0 nella Supercoppa
italiana. Il 10 settembre l’Italia guadagna la
qualificazione ai Mondiali in Brasile
battendo 2-1 la Repubblica Ceca. E’ poi il
momento di un passaggio di testimone
storico: l’indonesiano Erick Thohir acquista
il 70% dell’Inter. Alla fine di ottobre, la
Roma di Rudi Garcia entra nella storia
vincendo la sua decima partita consecutiva
dall’inizio del campionato. Il 9 novembre è
l’ultima gara da presidente per Massimo
Moratti. Ventiquattro ore più tardi Marcello
Lippi vince la Champions League d’Asia
alla guida dei cinesi del Guangzhou. E’
anche il momento della minacce ultras a
Salerno nella partita farsa tra i padroni di
casa e la Nocerina. A dicembre tiene banco
la multa comminata alla Juventus per gli
insulti dei suoi tifosi bambini all’indirizzo
del portiere Udinese. Il Milan è l’unica
squadra italiana a conquistare l’accesso agli
ottavi di Champions League: record
negativo da quando la massima
competizione continentale è a 32 squadre.
10
vittorie consecutive
dall’inizio della A 2013-14
per la Roma di Garcia,
che piazza un nuovo record
La nazionale azzurra
1 7 M A R Z O - Il capitano della Roma a quota 226 reti in A
M I T I - Due grandi beniamini scomparsi quest’anno
Totti, sorpasso a Nordhal Il saluto a Mazzola e Amadei
E’ il 17 marzo. Calcio di
punizione dal limite dell’area
di rigore. Francesco Totti
calcia con rara potenza e
supera il portiere del Parma
Mirante. Il gol, quello del 2-0
contro i gialloblù, è il numero
226 in Serie A del capitano
della Roma. Grazie a quella
rete Totti supera Nordahl al
secondo posto della classifica
assoluta dei marcatori nel
campionato italiano. Il
giallorosso aveva agganciato
il fuoriclasse svedese solo
due settimane prima, nella
sfida contro il Genoa. In testa
ancora Silvio Piola, forse
troppo lontano, che in
carriera ha messo ha segno
280 reti, 6 delle quali
aggiunte solo alla fine di
ottobre riaprendo i quaderni
Francesco Totti
della stagione 1945-46.
Il 2013 è stato anche l’anno
in cui i tifosi e gli amanti del
calcio hanno salutato due
grandi talenti del calcio
italiano. Il 7 maggio
scompare
Ferruccio
Mazzola, figlio di Valentino
e Fratello di Sandro,
campione d’Italia con la
Lazio nella stagione 197374 e, dopo aver appeso gli
scarpini al chiodo, alla guida
i “nostri” Specialisti immobiliari
come allenatore degli stessi
biancazzurri, oltre a Siena,
Perugia, Spal e Modena.
L’altra sponda del Tevere
piange Amadeo Amedei,
venuto a mancare il 24
novembre. Il “fornaretto” fu
il centravanti del primo
scudetto della Roma, quello
del ‘42. In carriera, aveva
vestito anche le maglie di
Amadeo Amadei
Napoli e Inter.
PATRONATO E.N.A.S.
OPERA CON 2 SEDI
COUNTRY LIVING REALTY LIMITED SPECIALIZING IN COUNTRY PROPERTIES SINCE 1979
SE AVETE
INTENZIONE
DI VENDERE
FATE
VALUTARE
LA VOSTRA
CASA
DA UN PROFESSIONISTA
COMPERE O VENDITE
DI TERRENI?
SALES REPRESENTATIVE
LASCIATE FARE A NOI!
APPRAISER
40 ANNI DI ESPERIENZA AL VOSTRO SERVIZIO
(416) 743-5000
GIORGIO BEGHETTO
B.A., CRA
665 Millway Avenue Unit 53
Vaughan
TEL. 905 738-2022
dal Lunedi’ al Venerdi’: 9 am - 4:30 pm
Sabato: 9:30 am - 1:00 pm
Direttore Maria Luisa Consiglio
10 STRADA DR. UNIT 6
WOODBRIDGE
TEL. 647.980.2093
PER APPUNTAMENTO
VI OFFRE I SEGUENTI SERVIZI: COMPILAZIONE PENSIONI ITALIANE,
EUROPEE, CANADESI (VECCHIAIA ANZIANITA’ INVALIDITA’)
-RICHIESTA CONTRIBUTI - FOGLIO MATRICOLARE - W.C.B.
CAUSE DI INVALIDITA’ ITALIANE E CANADESI
CORRISPONDENTE CONSOLARE
PER PASSAPORTI E PRATICHE CONSOLARI
L’ASSISTENZA E’ GRATUITA
[email protected]
Per la tua pubblicita’ su Lo Specchio:
To place your ad call 905.856.2823
or email: [email protected]
Chiama: Nick o Ido Visentin
1.800.654.2054 1.705.435.6666
www. c o u n t r y l i v i n g r e a l t y l td . c o m
PAG.9 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
U N A N N O D I S P O R T - Dalla vela al nuoto: tutti i successi italiani
2 6 M A G G IO - Tappa finale a Brescia
Soldini, Russo, Pellegrini:
lo sport si colora d’azzurro
Vincenzo Nibali
padrone del Giro
Un anno da ricordare. Il
2013 azzurro è stato ricco di
successi per molte discipline
sportive. Proviamo a
ricostruirlo seguendo il
calendario. Si inizia il 25
gennaio, con il doppio
femminile Errani-Vinci che
trionfa all’Open d’Australia.
Il giorno successivo, ancora
un vittoria femminile, con
l’oro europeo della Kostner
nel pattinaggio artistico. A
febbraio tocca al velista
Giovanni Soldini, che il 16
compie il record sulla rotta
dell’oro a San Francisco.
Marzo si apre l’oro negli
Europei indoor del triplista
Greco. Il 19 giugno la Siena
del basket festeggia il
settimo
scudetto
consecutivo, e il 29
Valentino Rossi torna alla
vittoria dopo tre anni
aggiudicandosi ad Assen il
Gp d’Olanda. Il 23 luglio, è
il turno di Tania Cagnottto e
il suo argento nel trampolino
1 metro. Il 27, Martina
Federica Pellegrini
Grimaldi conquista l’oro
nella 25 km di fondo.
Agosto ricco di successi per
lo sport azzurro. Il 6, la
Cainero, incinta, trionfa
nell’Europeo di tiro a volo, e
il giorno successivo, ai
VI INVITIAMO
A PARAGONARE
SENZA NESSUN OBBLIGO
IL NOSTRO SERVIZIO,
LA QUALITA’ ED IL PREZZO
GIORGIO MARCHI, LINO TAM
E GIUSEPPE GIAMBATTISTA
GARANTIAMO SODDISFAZIONE AL 100%
DeMarco Funeral
Visitation Centre
8003 Weston Rd.
Woodbridge
905.850.9500
-------DeMarco
Funeral Home
3725 Keele St. Toronto
416.636.7027
Mondiali, Arianna Errigo
vince l’oro nella scherma.
Settembre parte con il Gp
d’Italia a Monza, dove
trionfa Vettel e Alonso si
piazza al secondo posto. Il
19, Nibali finisce secondo
alla Vuelta, dietro il 41enne
Horner. A ottobre, Russo
conquista l’oro dei pesi
massimi nei Mondiali di
pugilato. Il 3 novembre,
passaggi odi testimone alla
Ferrari: Felipe Massa va alla
Williams e al suo posto
torna Raikkonen. Il 15
dicembre, agli Europei in
vasca corta, Federica
Pellegrini conquista l’oro
nei 200 stile libero.
Dopo il secondo posto
ottenuto
nel
2011,
Vincenzo Nibali riesce a
vincere il Giro d’Italia.
Nell’edizione numero 96
della corsa a tappe più
importante d’Italia, il
messinese è succeduto sul
trono al canadese Ryder
Hesjedal. Fondamentale
per la vittoria finale è la
cronoscalata individuale da
Mori a Polsa, primo
successo individuale di
tappa in questa edizione e a
tre giorni dalla conclusione
della corsa. Il bis personale
solo 24 ore dopo sempre in
una tappa alpina, alla Tre
Cime
di
Lavaredo,
mettendo così la parola fine
sul Giro. “E’ stata
un’emozione unica vedere
tutta quella gente per me”,
aveva raccontato un
emozionatissimo Nibali
all’arrivo dell’ultima tappa
della corsa rosa a Brescia.
“Mi sono goduto questa
ultima frazione ed è stato
molto bello. Questa vittoria
è il coronamento del sogno
di una vita. Mia moglie
Rachele è stata molto
Vincenzo Nibali
importante
–
aveva
confidato al traguardo il
siciliano - come i miei
genitori. Vederli qui
all’arrivo è stato molto
commovente”. Per il
28enne dell’Astana è la
prima affermazione al
Giro,
dopo
essersi
aggiudicato la Vuelta nel
2010. Lo “squalo di
Messina”,
come
è
soprannominato,
ha
preceduto in classifica di
4’43” il colombiano
Rigoberto Uran Uran e di
5’52” l’australiano Cadel
Evans.
3 N O V E M B R E - Pennetta, Knapp, Vinci ed Errani si confermano ai vertici
Il tennis rosa trionfa in Fed Cup
Russia sconfitta e quarto titolo
Era finita 4-0 per l’Italia la
finale di Fed Cup contro la
Russia. Il 3 novembre, sul
centrale in terra rossa del
TC Cagliari, il doppio
azzurro formato da Flavia
Pennetta e Karin Knapp
sconfiggeva la coppia russa
Gasparyan-Khromacheva
4-6, 6-2, 10-4 (nel super tiebreak disputato al posto del
terzo set), in un’ora e 45’ di
gioco.
L’Italia
aveva
già
conquistato il titolo, in
precedenza, grazie al terzo e
decisivo punto ottenuto da
Sara Errani contro Alisa
Kleybanova. In campo,
insieme al capitano Corrado
Barazzutti, avvolte nel
tricolore oltre a Roberta
Vinci, Flavia Pennetta e
Karin
Knapp,
anche
Francesca Schiavone. La
tennista milanese, dopo la
rinuncia alla convocazione,
non aveva voluto comunque
far mancare il proprio
apporto alle compagne di
tante vittorie e aveva
seguito gli incontri dalla
tribuna. Giro di campo
trionfale e “gavettone” a
Barazzutti, anche lui al
quarto titolo mondiale. “Un
grandissimo gruppo che è
entrato nella storia dello
sport:
sono
ragazze
attaccate alla nazionale, con
questo spirito si vince”.
Erano state queste le prime
parole a caldo del capitano
Corrado Barazzuti dopo la
vittoria decisiva di Errani e
i festeggiamenti in campo.
“L’ultima partita? C’era la
concentrazione
giusta,
d’altra parte ci stavamo
giocando il mondiale. E
Sara è stata come sempre
una campionissima. Sono Sara Errani
state
tutte
grande
protagoniste
e
devo
ringraziare tutti quelli che
PATRONATO EPASA
hanno contribuito a questo
progetto e a questo
CENTRO ASSISTENZA
successo, dai coach allo
staff medico. Io? Cerco di
GRATUITA
fare quello che posso, ma
PRATICHE DI
ripeto, sono loro le vere
protagoniste. Ma l’hanno
PENSIONI
dimostrato anche durante
Rappresentanza Consolare
tutta la stagione: i risultati
sono significativi”.
Rinnovo - rilascio passaporti
Un discorso che era valso
Pratiche consolari
Tony Porretta,Direttore
anche per la Schiavone: era
stato proprio Barazzutti a
200 WHITMORE RD. WOODBRIDGE
(905)
chiamarla in campo dalle
850-3611
tribune per partecipare alla
654 BLOOR ST. MISSISSAUGA NEW
festa in campo insieme alla
Vicino a Cawthra Rd
(905)
altre giocatrici azzurre.
896-2111
PAG.10 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
C A L C IO - Dal 12 giugno l’avventura degli Azzurri ai Mondiali
Prandelli: “In Brasile
per battere i migliori”
I brasiliani lo avevano
previsto: ci sarà un girone
con tre nazionali campioni
del
mondo.
E’
puntualmente successo, ed
è toccato all’Italia. Il girone
“caldo” - anche per il clima
- ai prossimi Mondiali, che
si terranno in Brasile dal 12
giugno al 13 luglio, è
quello degli azzurri, finiti
nel gruppo D assieme alla
Celeste uruguayana, il cui
fantasma ancora si aggira
dalle parti del Maracanà, e
all’Inghilterra di Roy
Hodgson. Quarta invitata,
Costa Rica. In sede di
commento il ct Prandelli lo
ha definito “il più difficile”
ed è dura dargli torto: non a
caso i siti brasiliani già
parlano di “gruppo della
morte”.
“Brasile,
Argentina, Germania e
Spagna sono le nazionali
favorite. Dietro ci sono seisette squadre, tra le quali
l’Italia. Leviamoci dalla
testa l’idea che siamo i più
forti, i più belli e i più bravi.
Non lo siamo. Non siamo
più i migliori, ma possiamo
battere i migliori, a patto
che ci si comporti in un
certo modo, con spirito di
Il ct della Nazionale azzurra Cesare Prandelli
gruppo”, ha affermato il ct
azzurro Cesare Prandelli
nei giorni scorsi.”Resta un
gruppo molto difficile, con
tre nazionali campioni del
mondo
commenta
Prandelli - l’ obiettivo
minimo è la qualificazione,
possibilmente da primi in Le Coppe del Mondo
classifica. Questi mesi che vinte dall’Italia:
ci separano dal calcio
d’inizio
sono 1934, 1938, 1982
fondamentali, in queste poi il trionfo del 2006
settimane si gettano le basi,
programmazione
della
preparazione”. Il ct spera
che i club gli concedano i fisico-medici, prometto
giocatori per “un giorno e che non ci saranno
mezzo ad aprile per i test allenamenti”.
4
O L I M P I A D I - Russia, i Giochi invernali dal 7 al 23 febbraio
Sochi, il mito Zoeggeler
guida la spedizione italiana
Ci sarà Armin Zoeggeler
alla guida della spedizione
azzurra alle Olimpiadi
invernali di Sochi, in Russia,
che si terranno dal 7 al 23
febbraio prossimi. “Le
Olimpiadi per un atleta sono
il massimo e raggiungere le
medaglie lo è ancora di più.
E’ molto difficile salire sul
podio ma faremo il massimo
poi vediamo cosa viene
fuori”, ha detto il campione
altoatesino dopo aver
ricevuto dal presidente della
Repubblica,
Giorgio
Napolitano, la bandiera
italiana in vista dei Giochi.
“Le parole di Napolitano mi
hanno fatto molto piacere,
noi siamo atleti ed il nostro
compito è di prepararci bene
agli eventi, faremo il nostro
meglio. Abbiamo una
grande responsabilità, io
vado a Sochi a fare il mio
mestiere e per portare in alto
la nostra bandiera”.Quella
di Sochi sarà per Zoeggler la
partecipazione alla sesta
Olimpiade, un record: “Il
mio segreto? Allenarmi
molto, fare tanti sacrifici e
non fermarsi mai guardando
sempre avanti”. Cambierà
molto rispetto alla sua prima
Armin Zoeggeler, alla sua sesta partecipazione alle Olimpiadi
Olimpiade a Lillehammer
nel 1994: “Ero molto
giovane, avevo 20 anni conclude l’alfiere azzurro sicuramente non avevo
capito cosa succedeva e cosa
significava una medaglia
olimpica. Ora è cambiato
molto”. “Cinque Olimpiadi
– ha detto il presidente del
Coni Giovanni Malagò -
sempre
medagliato.
Zoeggeler un maresciallo
dei carabinieri, una persona
speciale che ha fatto della
correttezza, della lealtà, del
rispetto del suo ruolo e degli
avversari uno stile e un
modello di vita. Vorremmo
che questa lealtà e questo
rispetto fossero di tutti i 60
milioni di italiani”.
La Ferrari
scalda
i motori
Un occhio al passato per
evitare
gli
errori
commessi e un deciso
sguardo al futuro con la
consapevolezza che la
Ferrari, come vuole il suo
Dna, anche nel 2014 avrà
come unico obiettivo
arrivare prima degli altri.
“Facciamo una cosa che
non è mai successa prima
- scherza il presidente
della
scuderia
di
Maranello Luca di
Montezemolo - facciamo
un titolo uguale per tutti:
costretti a vincere”.
Siamo l’unica squadra
che
quando
arriva
seconda è la fine del
mondo”. Una nuova
stagione che porterà
diverse
novità
regolamentari in Formula
1, prima fra tutte il motore
turbo. “Quest’ anno ricorda Montezemolo
durante la consueta cena
di Natale con i giornalisti
- non siamo stati capaci a
sviluppare la macchina,
poi
c’è
stato
il
cambiamento di gomme
nel corso dell’anno e poi
sono mancati i punti di
Massa nel mondiale
costruttori”.
MotoGp
Valentino
ci riprova
Le motivazioni sono
quelle di sempre e
anche le ambizioni.
Valentino Rossi vuole
tornare ai massimi
livelli ed è soddisfatto
del primo anno della
sua avventura-bis con la
Yamaha. “Quest’anno
ho fatto una stagione
abbastanza buona - ha
spiegato il Dottore -, ho
guidato piuttosto bene e
sbagliato poco, ma il
livello è molto alto.
Quei tre lì (Marquez,
Lorenzo e Pedrosa)
sono riusciti a fare la
differenza tante volte,
sono andati molto forte
e sono stati più bravi di
me”.
Per
Rossi,
l’obiettivo
per
la
prossima stagione è
quello di “essere più
competitivi
e
per
riuscirci serve un
grande sforzo in primis
da parte mia, ma poi
anche da parte di tutti
quelli che lavorano con
me. Bisognerà stare
attenti a tutti i dettagli,
non lasciare nulla al
caso e colmare quel
piccolo gap che ci
separa dagli altri”.
bar ‘sport’
Questa edizione "sportiva" de Lo
Specchio sara' nelle edicole martedi'31
dicembre, ultimo giorno dell'anno 2013.
Molto probabilmente molti lettori lo
sfoglieranno con piu' attenzioneil giorno
dopo, mercoledi' 1mo gennaio del nuovo MandiMandi!
anno, 2014. Giorno di "riposo" dopo le Paolo Canciani
fatiche del veglione di San Silvestro dove
il pigiama diventa l'abito piu' usato e le pantofole…il
mezzo di trasporto domestico.
Sergio Tagliavini mi invita agli auguri ed a "buttar giu'"
alcune considerazioni di fine anno e di speranze per
quello nuovo. Ma mi trova refrattario nel pensare alla
tradizionale rassegna degli "avvenimenti piu'
importanti" o "personaggi che hanno lasciato il segno";
so gia' che lo faranno tutti, quotidiani, riviste, siti web,
radio e televisioni. Io allora mi proietto nel futuro
perche' questo anno che sta per decollare e' particolarmente importante per il calcio tutto: ci sono infatti i
mondiali di Brasile, la manifestazione piu' importante in
assoluto.
Vado a ritroso nel tempo e "ricordo" il trionfo azzurro
dell'82 in Spagna, un trionfo che ando' ben al di la
dell'avvenimento agonistico e come vero e proprio
tsunami celebro' l'Italianita' nel mondo: St.Clair Avenue
ed il suo milione di sportivi "tricolori" docet !
St. Clair 1982
Fu l'esaltazione di tutto cio' che era ed e' italiano:
"numero uno" fece sparire il piu' sofisticato ed "in"
"number one"! Noi figli di quest'Italia bistrattata
divenimmo simbolo di una nuova era.
Spero che il 2014 possa regalarci non solo le emozioni
dell'82 ma un nuovo riscatto nazionale (italiano) in un
momento storico cosi'drammatico per la nostra
madrepatria.
Mi auguro che il nuovo anno che sta per iniziare possa a noi sportivi - ridare quei magici feelings che Santone
Zoff a 40 anni suonati ci dono' salvando sulla linea di
porta la conclusione di Falcao al 90mo nella drammatica
sfida con il Brasile; che il libico Gentile-Gheddafi esalto'
nella sfida a suon di brandelli di magliette con i mitici
Maradona e Zico; che Bruno Conti, l'anguilla di
Nettuno, imprendibile e quasi spiritato regalo' ad ogni
tenzone; che Pablito Rossi esalto' a suon di goals;
Gaetano Scirea grazie alla sua eleganza e sapienza; il
bell'Antonio Cabrini con le sue sgroppate irrefrenabili;
Marco Tardelli con quell'urlo che rieccheggia tutt'oggi
dal Nou Camp di Barcellona e il "furlan-tosto" Bearzot
addirittura con schiaffi e successi mai piu' ripetuti….
Se cosi' sara' torneremo tutti piu' giovani di 30 e passa
anni….e che augurio migliore???
Buon anno e mandi a duc !
ASSISTE GRATUITAMENTE
TUTTI GLI ITALIANI NELLE PRATICHE INTESE AD
OTTENERE:
PENSIONI
ITALIANE, CANADESI, ESTERE
• CITTADINANZA • PASSAPORTO • CERTIFICATI DI STATO
CIVILE • RISCOSSIONE BUONI FRUTTIFERI POSTALI •
CREDITO IMPOSTE DIRETTE PER I PIÙ BISOGNOSI
ISCRIZIONE, CANCELLAZIONE, AGGIORNAMENTO
REGISTRO AIRE, ETC. ETC.
316 Rustic Road TORONTO (416) 245 4343
[email protected]
PAG.11 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013
Direttore: MARIA ROCCA-CANCIANI
O R O S C O P O - Dall’Ariete ai Pesci il 2014 sarà un anno di cambiamenti: a ciascuno il suo sogno
Amore, salute e lavoro: 12 mesi al top
Amore, lavoro, salute, soldi: il 2014
porterà tante novità e cambiamenti a tutti i
segni zodiacali. Dall’Ariete fino ai Pesci,
tante occasioni e segnali positivi per tutti.
Ariete
L’importante è saperli cogliere al volo,
interpretarli nel modo giusto e
impegnarvi al massimo per dare alla
vostra vita quella svolta che tanto
Toro
desiderate ed essere i veri protagonisti di
un anno caratterizzato da sorprese e
trasformazioni. Sarà un anno sereno o
burrascoso? Arriverà quell’aumento che
Gemelli
state aspettando? E la persona che avete
conosciuto sarà finalmente quella giusta?
La risposta arriva dalle stelle e dai
pianeti…
Cancro
21 marzo - 20 aprile
21 aprile - 20 maggio
21 maggio - 21 giugno
22 giugno - 22 luglio
Anno vivace e propositivo che vi
porterà stabilità economica, una
maggiore fiducia in voi stessi e
risultati duraturi nel lavoro. Potrete
migliorare la vostra posizione e
assumervi qualche responsabilità in
più. Nella seconda metà dell’anno
buone novità sentimentali per i single.
Per chi è in una situazione ancora non
definita sarà il momento giusto per
avviarla su una base di progetti con il
partner.
Non avete voluto o non siete riusciti a
impegnarvi in amore: è il momento di
costruire una relazione seria e
profonda.
Una
conoscenza
interessante porterà romanticismo ma
anche concretezza nella vostra vita. In
primavera,
possibilità
di
un
incremento delle finanze e di
maggiore equilibrio e serenità dal
punto
di
vista
lavorativo.
Cambiamenti decisivi da maggio in
poi ed estate piena di novità.
I primi mesi dell’anno saranno
caratterizzati da dinamismo, lucidità e
buone possibilità di riuscita nelle
vostre iniziative. Grandi svolte e
ampliamento dei vostri orizzonti tra
marzo, aprile e maggio soprattutto in
campo professionale. La vita privata
necessita una svolta seria: cominciate
a meditare. In autunno arriverà
l’occasione che vi serve per un
cambiamento personale decisivo.
Siate più decisi.
Grandi stimoli esterni vi aiuteranno a
maturare dal punto di vista del lavoro.
Predisponetevi al meglio per attrarre
situazioni ricche di novità soprattutto
a livello economico e finanziario. La
vostra personalità piena di energia
positiva vi consentirà di vivere ogni
situazione traendone sempre l’aspetto
migliore. Occhio ai cambi di stagione
repentini, che potrebbero mettervi a
terra per periodi prolungati. Non
abbattetevi di fronte alle difficoltà.
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
23 luglio - 23 agosto
24 agosto - 22 settembre
23 settembre - 22 ottobre
23 ottobre - 22 novembre
Partenza un po’ a rilento a gennaio e
febbraio: avrete modo di riflettere e di
rimettervi in carreggiata ottimizzando
le energie dissonanti. Maggiori
influssi positivi dal mese di marzo in
poi quando potrete cominciare a fare
progetti seri sia in campo
professionale che nella sfera amorosa.
Occhio
alle
spese
eccessive
soprattutto in primavera e in estate che
potrebbero portare a un calo drastico
delle finanze.
Anno dinamico e ricco di
cambiamenti: lavoro, viaggi, persone.
Solo nel corso dei mesi riuscirete a
capire che direzione prendere per
poter successivamente porre delle basi
stabili per la vostra vita. Intanto
godetevi questi primi mesi di
spensieratezza, perché la seconda
parte dell’anno sarà impegnativa, ma
anche ricca di novità positive. Salute
caratterizzata da alti e bassi: occhio
alla prevenzione.
Inizio anno senza grandi novità a
livello
lavorativo:
per
dei
cambiamenti
radicali
dovrete
attendere la primavera. Estate piena di
incontri per i single che però
dall’autunno cercheranno relazioni
più stabili e serie. Anche chi è in
coppia non si annoierà: cercate però di
non essere dispersivi e non perdetevi
in discussioni sterili. Occhio ai
risparmi: tendete a vivere al di sopra
delle vostre possibilità.
Siete usciti da un 2013 impegnativo; è
il momento di ricaricarvi e riprendervi
dalle fatiche approfittando di un
periodo positivo sia sul lavoro sia
nella vita familiare. Abbiate più cura
di voi e delle vostre necessità che
tendete spesso a mettere in secondo
piano. Nella seconda metà dell’anno
saranno favoriti gli affetti e i viaggi.
Avrete bisogno di una svolta:
l’autunno vi porterà la determinazione
che vi serve.
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci
23 novembre - 22 dicembre
23 dicembre - 20 gennaio
21 gennaio - 19 febbraio
20 febbraio - 20 marzo
In ufficio un collega vi sorprenderà:
sarà l’inizio di una collaborazione
forte e duratura che porterà non pochi
vantaggi professionali ed economici.
Ma non concentratevi troppo sul
lavoro, rischiate di perdere momenti
importanti per la vostra sfera privata.
Prestate attenzione alle necessità della
persona amata, non deludetela.
Grande romanticismo, anche per i
single, nella seconda parte dell’anno:
si annuncia un anno di soprese.
Qualche fastidioso ostacolo nel lavoro
potrebbe mettervi in difficoltà. Evitate
di peggiorare la situazione creando
contrasti con i vostri colleghi. Meglio
non agire e aspettare che arrivino
momenti migliori. Più positiva la sfera
affettiva con una grande apertura
verso la comunicazione e il confronto
costruttivo. Le novità, però,
arriveranno solo verso la fine
dell’anno: non fatevi cogliere
impreparati.
Inizio di anno un piuttosto nervoso:
sarete intrattabili sia a lavoro che a
casa. Cercate di capire cosa vi disturba
tanto e risolvete al più presto la
questione. La tensione si allenterà già
a febbraio con l’arrivo di notizie
positive per voi e le vostre finanze. Ma
non spendete tutto subito! Cercate di
mettere da parte un po’ di risparmi per
un progetto che si potrebbe
concretizzare prima dell’estate. Non
lasciatevi intimorire dagli ostacoli.
Il 2014 per voi sarà un anno di
assestamento: chiarirete alcune
situazioni e ritroverete un dialogo
sereno in famiglia. A lavoro avrete una
carica in più: qualcuno ne approfitterà
per assegnarvi più compiti di quanti
non vi spettino. Le troppe
responsabilità porteranno stress e
stanchezza. Ma non temete: in
primavera arriverà la tregua: amore al
top e in ufficio raccoglierete i frutti del
vostro lavoro.
il 2014 nel segno de
...fatti... opinioni...informazioni...comunita’...
GRATIS in edicola, internet e su richiesta* anche per email
* manda la tua richiesta a [email protected]
PAG.12 LO SPECCHIO - 31 DICEMBRE 2013