Rapporto annuale 2014

Commenti

Transcript

Rapporto annuale 2014
Rapporto annuale della
ComCom 2014
1
VORWORT
1 244 890 MILIONI DI
SMARTPHONE VENDUTI
NEL MONDO NEL 2014
COMMISSIONE FEDERALE DELLE COMUNICAZIONI COMCOM
Marktgasse 9, CH-3003 Berna
Telefono +41 (0)58 463 52 90, Fax +41 (0)58 463 52 91
2
www.comcom.admin.ch, www.comcom-ch.mobi
INDICE
2 PREFAZIONE DEL PRESIDENTE
4 PANORAMICA DEL MERCATO DELLE
TELECOMUNICAZIONI
05 Sviluppo delle reti mobili
10 Evoluzione delle reti fisse
15Prospettive
16 COMMISSIONE E SEGRETERIA
18 LE ATTIVITÀ DELLA COMMISSIONE
18 Procedure concernenti l’accesso
21Concessioni
23 Libera scelta del fornitore
24 Portabilità dei numeri
25 FINANZE
26 ABBREVIAZIONI
3
DEL PRESIDENTE
PREFAZIONE
2
Quali attività ha svolto la ComCom
nel 2014? Come le ha svolte?
Leggendo il presente rapporto di
gestione, conoscerete non soltanto le risposte, ma otterrete anche
molte informazioni utili sul mercato
svizzero delle comunicazioni
e delle telecomunicazioni. Nel
rispetto del nostro mandato, ci
concentriamo sugli operatori di
servizi di telecomunicazione che
hanno sede in Svizzera.
Anche se nel 2014 non vi sono stati fatti eclatanti e
neppure decisioni rilevanti, le cifre e i rapporti indicano comunque che ci sono stati molti cambiamenti
in Svizzera. Non è un caso che siamo i primi a livello
mondiale per la diffusione della banda ultra larga e i
terzi per velocità di Internet mobile. Tutti i fornitori di
servizi di telecomunicazione hanno fatto ingenti investimenti lo scorso anno, beneficiando di condizioni
quadro favorevoli tanto a livello politico quanto normativo e, naturalmente, anche del benessere nel nostro
Paese.
Il mercato svizzero delle telecomunicazioni si contraddistingue per la sua elevata qualità. L’inconveniente è
che i consumatori devono pagare di più che negli altri
Paesi europei. In termini assoluti, le tariffe dei servizi
di comunicazione sono convenienti, in termini relativi
paghiamo però proprio tanto. E anche le tariffe di roaming diminuiscono soltanto a seguito di forti pressio-
Il mercato svizzero delle
telecomunicazioni è sempre più
influenzato da operatori globali
ni politiche. La guerra tariffaria in
ni nazionali raggiungono i propri
Svizzera è pertanto piuttosto con-
limiti.
tenuta. Le imprese di telecomunicazioni dispongono quindi di risorse
Nel presente rapporto ci occupiamo
da destinare a investimenti e inno-
però principalmente del mercato
vazioni. La concorrenza a livello di
nazionale delle telecomunicazioni,
infrastrutture funziona nel nostro
comunque sempre con la consape-
Paese.
volezza che è influenzato in misura
crescente da interdipendenze glo-
Stimolare la concorrenza nel suo
bali.
insieme è uno dei compiti della
Vi auguro una buona lettura.
ComCom. Occorre però tenere presente che più passa il tempo e meno
la concorrenza riguarda soltanto il
nostro Paese. Da molto, sono presenti da noi anche operatori globali
Marc Furrer, Presidente
che definiscono il nostro mercato
marzo 2015
delle comunicazioni. Tra i motori
di ricerca, il principale concorrente
degli operatori svizzeri è da tempo
Google. E Apple influisce con le sue
innovazioni tecnologiche nella
nostra vita quotidiana. Da tempo
sono scomparse sia le imprese
svizzere di telecomunicazione che
quelle europee. Conducono il gioco
l’Estremo Oriente e gli Stati Uniti.
Dobbiamo guardare a questi sviluppi con spirito critico: caratterizzano
sempre più la nostra economia e la
nostra società. La ComCom esamina anche a fondo questi sviluppi
globali nel contesto internazionale,
visto che in tale ambito le soluzio-
3
PANORAMICA DEL
MERCATO DELLE
TELECOMUNICAZIONI
Il settore delle telecomunicazioni è caratterizzato
da profondi cambiamenti. Infatti, a livello
mondiale, si assiste a un importante ciclo di
consolidamento del mercato manifestatosi
negli ultimi due anni con numerose operazioni
d’acquisto, di fusione o di avvicinamento
strategico.
All’origine di questi consolidamen-
Stati Uniti con il riacquisto da parte
nicazioni. Esso è inoltre un segno
ti vi sono diverse tendenze. Per con-
di Verizon del 45% delle azioni di
dell’attrattiva del mercato svizzero.
trastare l’intensità della concor-
Vodafone nella sua filiale Verizon
renza e la pressione sui prezzi, gli
Wireless, ha toccato nel 2014 an-
IL MOVIMENTO DI CONSO-
operatori cercano chiaramente di
che i Paesi limitrofi della Svizzera:
LIDAMENTO NEL SETTORE
razionalizzare i costi e aumentare la
ad esempio la Germania, dove è av-
DELLE TELECOMUNICAZIO-
redditività. Si tratta tra l’altro di far
venuta a metà anno la fusione tra
NI È UN SEGNO DELL’AT-
fronte ai giganti del web (Google,
O2 (filiale della spagnola Telefoni-
TRATTIVA DEL MERCATO
Facebook, ecc.) che, dal canto loro,
ca) e E-Plus (marchio dell’olandese
SVIZZERO
moltiplicano anche le acquisizioni
KPN) rispettivamente numeri tre e
e si dimostrano sempre più attivi,
quattro del mercato mobile tede-
La regola secondo cui il settore del-
specialmente nel settore delle ap-
sco, oppure la Francia dove alla fine
le telecomunicazioni è in costante
plicazioni per smartphone e oggetti
del 2014 Numericable, il principale
evoluzione si afferma con sempre
collegati.
esercente di rete via cavo, ha acqui-
maggior forza. Riguarda sia l’evolu-
stato il secondo operatore di telefo-
zione tecnologica delle infrastruttu-
nia mobile SFR.
re delle reti fisse e mobili che quel-
In un’epoca di convergenza dei media, ma anche di convergenza tra il
4
le degli apparecchi multifunzione
fisso e il mobile, per gli operatori è
La Svizzera non si sottrae a questa
sempre più potenti. I bisogni e i
sempre più difficile essere presen-
evoluzione: i successivi annunci di
nuovi usi degli utenti che consuma-
ti in un solo segmento di mercato
acquisto di Orange Svizzera da par-
no sempre più dati, specialmente
e sono quindi costretti a diventare
te di Xavier Niel nel dicembre 2014
durante gli spostamenti, obbligano
operatori convergenti.
e l’ingresso in borsa di Sunrise nel
gli operatori a dotarsi di infrastrut-
febbraio 2015 si inseriscono pure
ture di reti fisse e mobili «su misu-
Questo ampio movimento di con-
in questo movimento di consolida-
ra» per la banda ultra larga.
solidamento, iniziato nel 2013 negli
mento nel settore delle telecomu-
Nelle reti fisse, i fornitori di servizi
di telecomunicazione e gli esercenti
di reti via cavo ampliano la fibra ottica avvicinandola sempre più agli
utenti (FTTH, FTTS). Le reti diventano «all IP» e la telefonia tradizionale dei cavi in rame evolve sempre
più verso il VoIP.
Nelle reti mobili, l’ampliamento
della tecnologia LTE avanza molto
rapidamente e la copertura delle
reti raggiungeva già tra l’85% e il
94% della popolazione a seconda
dell’operatore alla fine del 2014.
Gli operatori hanno iniziato a introdurre la tecnologia successiva,
l’LTE-Advanced (LTE-A) che permette di raggiungere velocità teori-
20 febbraio 2014
che di 300 Mbit/s per la trasmissio-
FACEBOOK ACQUISTA
LA RIVALE WHATSAPP PER
19 MILIARDI DI DOLLARI IN
CONTANTI E AZIONI
PROPRIE
ne dei dati.
Visti gli sviluppi tecnologici, la
ComCom accoglie con favore la
pubblicazione a fine novembre 2014
del nuovo rapporto del Consiglio
federale sugli sviluppi del mercato
delle telecomunicazioni in Svizzera, che sfocerà in una revisione della legge sulle telecomunicazioni e
nell’adozione di basi legali adegua-
fondamentalmente da ricondurre,
2 166 000 clienti e la sua quota di
te alle recenti evoluzioni delle tec-
come negli ultimi due anni, all’au-
mercato è stabile al 18,1%.
nologie. La Commissione sostiene
mento del numero di smartphone.
Con 3 232 000 clienti, Sunrise ha
questo progetto del Consiglio federale.
Da inizio 2013, Orange si è allinea-
visto calare leggermente la sua quo-
to al metodo di calcolo del nume-
ta di mercato al 27,1% a fine 2014.
SVILUPPO DELLE
RETI MOBILI
ro di clienti utilizzato da Swisscom
e applica la regola dei 12 mesi che
Con un totale di 6 540 000 clienti,
Il mercato svizzero della telefonia
contabilizza le schede prepagate at-
Swisscom ha aumentato la sua quo-
mobile contava quasi 12 milioni di
tive sulla rete negli ultimi 12 mesi.
ta di mercato al 54,8% (cfr. fig. 3).
abbonamenti alla fine del 2014 (cfr.
Anche Sunrise pubblica cifre basate
fig. 1). Su una popolazione totale di
su questo metodo di calcolo. Ai fini
In tutto il 2014, gli operatori di tele-
oltre 8,2 milioni di abitanti, il tasso
di un raffronto, applichiamo ai tre
fonia mobile hanno guadagnato
di penetrazione raggiunge il 145% a
operatori di reti di telefonia mobi-
111 000 nuovi clienti, per un totale
fine dicembre 2014 (cfr. fig. 2).
le in Svizzera questa regola dei 12
di 11 938 000 abbonamenti. Tutta-
mesi per gli ultimi due anni.
via, mentre Swisscom acquisiva
In un mercato della telefonia mo-
133 000 nuovi clienti, Orange se
bile sempre più saturo, l’aumento
In base a questo nuovo metodo, a
ne è accaparrati soltanto 20 000 e
del numero di abbonati nel 2014 è
fine 2014, Orange ha raggiunto
Sunrise ne ha persi 42 000.
5
PANORAMICA DEL MERCATO DELLE TELECOMUNICAZIONI
A parte upc cablecom, che ha fatto il suo ingresso sul
2014, raggiungendo così una percentuale molto vicina
mercato della telefonia mobile nella primavera del 2014
a quella dei clienti di Swisscom (74%).
e registra 8800 clienti alla fine del 2014, i dati degli altri
fornitori MVNO e rivenditori non sono pubblicati.
NEL 2014 SONO STATI VENDUTI IN TUTTO IL
MONDO 1,3 MILIARDI DI SMARTPHONE. A
Si assiste a un’importante migrazione verso le offerte
SECONDA DELL’OPERATORE, GLI SMART-
con abbonamento a scapito delle offerte prepagate: nel
PHONE RAPPRESENTANO TRA IL 65 E IL
segmento degli abbonamenti, gli operatori hanno gua-
95% DEGLI APPARECCHI VENDUTI NEL 2014
dagnato 234 000 clienti, mentre in quello delle offerte
prepagate hanno perso 123 000 clienti.
Stando allo studio JAMES pubblicato a fine ottobre
2014 dalla Scuola universitaria di scienze applicate di
Per tutti gli operatori c’è stata una crescita nel segmen-
Zurigo, la diffusione degli smartphone tra i giovani dai
to degli abbonamenti, ma soltanto Swisscom e Orange
12 ai 19 anni ha raggiunto addirittura il 98% nel 2014
hanno realizzato un guadagno netto di clienti. Swisscom
(contro il 79% nel 2012 e soltanto il 50% nel 2010).
ha acquisito 146 000 clienti con abbonamento a fronte
di una perdita di soli 13 000 clienti con schede pre-
L’ampia diffusione di questi telefoni intelligenti de-
pagate. Orange ha acquisito soltanto 26 000 clienti
termina altresì importanti cambiamenti nel compor-
con abbonamento a fronte di una perdita di soli 6 000
tamento degli utenti che privilegiano sempre più lo
clienti con schede prepagate, mentre Sunrise ha acqui-
scambio di dati, soprattutto di video. Si assiste dunque
sito ben 62 000 clienti con abbonamento, perdendo
a un’enorme crescita del traffico dati sulle reti mobili.
però 104 000 clienti di schede prepagate.
Anche le maggiori dimensioni degli schermi e le risoluzioni di schermo superiori degli smartphone e dei
AUMENTO DEL TRAFFICO DATI DELLA
TELEFONIA MOBILE
tablet contribuiscono all’aumento del traffico dati. Ad
Ormai da diversi anni, il paesaggio mondiale della tele-
pubblicato dall’agenzia Citrix nel febbraio 2015,
fonia mobile è caratterizzato da una rapidissima diffu-
l’iPhone 6 Plus consumerebbe il doppio di dati del
sione degli smartphone tra gli utenti. E questa tenden-
modello iPhone 6 più piccolo.
esempio, secondo lo studio Mobile Analytics Report
za non mostra alcun segno di rallentamento.
Il traffico mobile di dati ha pertanto fatto registrare un
Secondo uno studio di International Data Corporation
nuovo forte incremento nel 2014. In particolare, è rad-
(IDC), pubblicato a inizio dicembre 2014, la crescita è
doppiato sulla rete mobile di Swisscom.
stata addirittura maggiore del previsto. Gli smartphone
venduti nel 2014 in tutto il mondo sono stati 1,3 miliardi,
A livello mondiale, sempre secondo Ericsson, il traffico
ovvero circa il 26% in più rispetto al 2013.
generato dagli smartphone aumenterà di otto volte tra
il 2014 e il 2020, grazie soprattutto alla forte crescita
6
Secondo l’ultimo rapporto sulla mobilità pubblicato da
del traffico video. Questo traffico costituisce, di fatto, il
Ericsson nel febbraio 2015, attualmente il 40% di tutti
segmento che avanza maggiormente e più rapidamen-
gli abbonamenti di telefonia mobile è associato all’uso
te: con un tasso di crescita dell’ordine del 45% all’anno,
di smartphone che costituiscono circa tre quarti dei
rappresenta circa il 45% del traffico mobile attuale e
cellulari venduti nel corso del quarto trimestre 2014
nel 2020 potrebbe rappresentare oltre il 55% della tota-
(contro il 60% dello stesso periodo nel 2013).
lità del traffico dati mobile.
Anche in Svizzera, la percentuale di smartphone sul
I fornitori di servizi di telecomunicazione investono
volume delle vendite continua ad aumentare. Secondo
ingenti somme nelle loro infrastrutture di rete per far
gli operatori, gli smartphone rappresentano tra il 65%
fronte in particolare alla notevole crescita del traffico
e il 95% degli apparecchi venduti nel 2014.
dati sulla rete mobile.
Ad esempio, la quota dei clienti di Orange che posseg-
Swisscom prevedeva nel 2013 investimenti per 1,5 mi-
gono uno smartphone è passata al 69% a fine giugno
liardi di franchi nel potenziamento della sua rete di te-
lefonia mobile entro il 2017.
lefonare da ogni parte del Paese, an-
Questo standard di rete mobile per-
Dopo aver già investito 271 milioni
che dalle zone più isolate.
mette anche di accedere alla banda
di franchi nel 2013, i suoi investi-
ultra larga sulle reti mobili e di mi-
menti nell’infrastruttura di tele-
I servizi UMTS/HSPA che permet-
gliorare sensibilmente l’esperienza
fonia mobile ammontavano a
tono l’accesso mobile a Internet
e il confort dell’accesso a Internet.
235 milioni di franchi nel 2014.
raggiungono invece il 98% della
Questa nuova generazione di reti
Sunrise, dal canto suo, ha investito
popolazione svizzera a seconda
4G/LTE permette agli utenti di acce-
negli ultimi tre anni oltre un mi-
dell’operatore.
dere ai servizi di Internet mobile a
liardo di franchi nell’ampliamento
velocità teoriche fino a 150 Mbit/s.
delle sue infrastrutture di rete. Nel
Per soddisfare la crescente doman-
2014, Sunrise ha investito 356 mi-
da di comunicazione mobile duran-
La copertura della popolazione sviz-
lioni di franchi di cui 213 milioni
te i viaggi in treno, le FFS offrono
zera da parte di queste nuove reti
nel miglioramento della sua infra-
l’accesso Wi-Fi gratuito a Internet
procede speditamente.
struttura di rete mobile. Nell’ambito
in una cinquantina di stazioni così
del suo programma quinquennale
da alleggerire il traffico dati sulle
A SECONDA DELL’OPERA-
di investimenti iniziato nel 2010,
reti mobili durante gli spostamenti.
TORE, LE RETI LTE IN
SVIZZERA HANNO
Orange investe oltre 700 milioni
di franchi nella modernizzazione e
Inoltre, le FFS continuano a ottimizza-
RAGGIUNTO A FINE 2014
nell’ampliamento futuro della sua
re, in collaborazione con gli operatori
TRA L’85 E IL 94% DELLA
rete di comunicazione mobile. Nel
di comunicazione mobile, la ricezio-
POPOLAZIONE
2014, Orange ha investito 158 mi-
ne dei servizi mobili nei treni. Rag-
lioni nel miglioramento della sua
gruppati nel consorzio InTrainCom,
A fine 2014, la rete LTE di Sunrise
rete LTE.
le FFS e gli operatori hanno già do-
raggiungeva oltre l’85% della popo-
tato oltre il 90 per cento dei treni
lazione; la rete di Orange era acces-
Il test indipendente pubblicato
impiegati nella lunga percorrenza
sibile a oltre il 90% della popola-
all’inizio di dicembre 2014 dalla ri-
di amplificatori di segnale. La Con-
zione mentre quella di Swisscom
vista specializzata tedesca Connect
federazione e i Cantoni collaborano
raggiungeva già il 94% della popo-
che stila una classifica comparativa
per migliorare la copertura di rete
lazione alla fine del 2014.
tra le reti mobili in Germania,
nei treni regionali, giudicata ancora
Austria e Svizzera, ribadisce l’ot-
insufficiente. Con un investimen-
Anche in altre parti del mondo, lo
tima qualità di tutte le reti mobili
to complessivo stimato di oltre 300
sviluppo procede a un ritmo soste-
in Svizzera. Per la prima volta, i tre
milioni di franchi, l’intera flotta del
nuto. Secondo gli ultimi dati pub-
operatori di telefonia mobile otten-
traffico regionale potrebbe essere
blicati da GSMA Intelligence nel
gono la valutazione «ottimo» e le
equipaggiata da qui al 2020. Gli
febbraio 2015, le reti 4G/LTE, con
loro reti sono tra le quattro migliori
operatori di comunicazione mobile
una copertura del 26% della po-
sull’insieme dei tre Paesi: Swisscom
migliorano ulteriormente il servizio
polazione mondiale alla fine del
in testa, Sunrise e Orange subito
procedendo all’installazione di nuo-
2014, raggiungeranno oltre un ter-
dopo e poi Deutsche Telekom. I
ve antenne lungo le strade ferrate.
zo (35%) della popolazione entro la
clienti svizzeri hanno dunque la
fine del 2015. Tuttavia permangono
possibilità di scegliere tra diverse
ESTENSIONE DELLE RETI LTE
forti disparità tra i Paesi sviluppati,
reti di elevata qualità sia per la voce
Il 2013 era stato caratterizzato da
in cui il grado di copertura raggiun-
che per il trasferimento dei dati.
una significativa evoluzione delle
ge il 90%, e i Paesi in sviluppo dove
reti di telefonia mobile e dall’intro-
il tasso raggiunge soltanto il 15%.
Nel nostro Paese, la copertura dei
duzione da parte di Sunrise e Orange
servizi di comunicazione mobile è
della nuova tecnologia LTE (Long
A titolo di comparazione, le reti LTE
quasi totale. Le reti GSM raggiun-
Term Evolution). Swisscom ave-
raggiungevano già il 97% della po-
gono quasi la totalità della popola-
va già proceduto al lancio della sua
polazione negli Stati Uniti e il 63%
zione e circa il 90% del territorio
nuova rete LTE in 26 località da fine
in Europa alla fine del 2014. Peral-
nazionale. Praticamente, si può te-
novembre 2012.
tro, oltre il 40% delle connessioni
7
3 dicembre 2014
«GANGNAM STYLE»
SUPERA CON 2 147 483 647
CLIC IL LIMITE DEL
CONTATORE DI YOUTUBE
mobili negli Stati Uniti ha luogo sulla rete LTE contro il
prevedeva nella prima fase l’applicazione della tecnolo-
10% in Europa a fine 2014. Secondo GSMA, la crescita
gia a Zurigo nel corso del terzo trimestre del 2014.
di queste reti come pure l’aumento del numero di connessioni registrate fanno dello sviluppo delle reti 4G
A metà dicembre 2014, Orange ha annunciato il lancio
una delle migrazioni tecnologiche delle reti più rapide
della tecnologia sulla rete LTE-A nella città di Berna.
della storia.
Attraverso la nuova tecnologia, le velocità verranno in
un primo tempo raddoppiate e passeranno così da 150
Il successo di una nuova tecnologia non dipende unica-
a 300 Mbit/s. Nel corso del 2015, verranno progressiva-
mente dalla copertura di rete, ma anche dalla disponi-
mente coperte altre grandi città.
bilità di apparecchi mobili compatibili per gli utenti.
Stando all’Istituto ABI Research, anche il numero dei
Alla fine del 2014, Swisscom aveva sviluppato la sua
telefoni portatili compatibili LTE continua costante-
rete LTE-A in numerose grandi città (Berna, Bienne,
mente a crescere. Secondo le stime, nel 2015 se ne ven-
Losanna, Zurigo, Ginevra, Lucerna, Lugano e Basilea).
deranno in tutto il mondo circa 676 milioni, ovvero il
Alla fine del 2015, circa il 30% della popolazione be-
triplo del 2014.
neficerà di velocità di trasmissione fino a 300 Mbit/s.
Swisscom ha peraltro iniziato a testare la futura evolu-
INTRODUZIONE DELL’LTE-ADVANCED E
DI VOLTE
zione di queste reti che permetterà di raggiungere ve-
In Svizzera, gli operatori hanno già cominciato a
merose frequenze (Carrier Aggregation); prevista per
sviluppare la tecnologia LTE-Advanced (LTE-A) nel-
la fine del 2015, questa evoluzione permetterà inoltre
le loro reti. Ciò permetterà di portare la velocità fino a
un maggior numero di clienti di utilizzare simultanea-
300 Mbit/s.
mente una cella radio. Anche in questo caso però, i
locità fino a 450 Mbit/s grazie all’aggregazione di nu-
clienti dovranno disporre di un apparecchio capace di
8
A partire da gennaio 2014, Sunrise aveva cominciato
utilizzare simultaneamente diverse bande di frequenza
a testare l’LTE-A nell’ambito di un progetto pilota che
per poter usufruire delle velocità massime.
quei clienti che tendono a ricorrere
zi di comunicazione mobile. Di que-
ai servizi vocali gratuiti dei forni-
sta diminuzione, che varia secondo
tori OTT quali Viber o WhatsApp.
i prodotti, hanno beneficiato tutti
Quest’ultimo consentirà a breve di
i tipi di utenti nel 2014. In media,
effettuare chiamate.
i prezzi dei prodotti più economici sono calati del 15,5% per i piccoli
Anche in Svizzera, sono sempre di
utenti, del 3,1% per gli utenti medi
più i clienti che navigano su Inter-
e dell’8% per i grandi utenti (cfr.
net dal loro apparecchio mobile uti-
fig. 4).
lizzando queste nuove reti.
Tale andamento dei prezzi va tuttaNell’autunno del 2014, sulla rete di
via differenziato in base ai diversi
Orange, gli apparecchi 4G/LTE at-
segmenti di mercato.
tivi erano il 49% della totalità degli
apparecchi. Il 90% degli smartphone
In uno studio del 2014 sui prezzi dei
venduti da Swisscom è compati-
servizi di telecomunicazione su reti
bile con 4G/LTE e un quarto della
mobili pubblicato dall’Ufficio fede-
clientela Swisscom possiede già un
rale delle comunicazioni (UFCOM),
apparecchio compatibile. Il traffico
si constata che la diminuzione dei
globale di dati sulla rete LTE è più
prezzi è stata maggiore per i piccoli
che raddoppiato rispetto allo stesso
utenti che hanno un abbonamento,
periodo del 2013. Nello stesso arco
contrariamente a quanto è avvenu-
di tempo, Swisscom constata un au-
to negli anni precedenti. Per il resto,
mento del traffico dati del 92%. In-
il calo dei prezzi è stato molto più
Nel 2015, i clienti dovrebbero anche
fine, Sunrise ha rilevato un aumen-
pronunciato per gli utenti che uti-
poter beneficiare della tecnologia
to del traffico dati sulla rete LTE
lizzano schede prepagate anziché
VoLTE (Voice over LTE) che permet-
dell’ordine dell’88% in un anno.
per gli utenti che hanno un abbona-
te una migliore qualità delle chia-
mento.
mate sulle reti LTE. Inoltre, questa
Pertanto, anche la domanda di ser-
tecnologia aumenterà la rapidità
vizi di telefonia mobile a banda
Sebbene dal 2011 gli abbonamenti
di connessione alla rete nel caso di
larga continua a crescere. Secon-
siano diventati sempre più vantag-
chiamate: finora, per effettuare o
do le cifre dell’OCSE relative a metà
giosi per i grandi e medi utenti, gli
ricevere telefonate, l’apparecchio
2014, il numero degli abbonamen-
operatori hanno anche adattato le
si collegava automaticamente alla
ti a banda larga sulle reti mobili è
loro offerte di abbonamento rivol-
rete 2G o 3G, essendo la rete 4G/LTE
aumentato in Svizzera di oltre il
te ai piccoli utenti in calo per fide-
soltanto una rete di dati. VoLTE è
23% tra giugno 2013 e giugno 2014,
lizzare e far passare questo tipo di
anche nell’interesse degli operatori
raggiungendo i 5,5 milioni di unità
cliente con scheda prepagata agli
poiché le conversazioni telefoniche
a metà 2014. Alla stessa data, il tas-
abbonamenti, spesso nel quadro di
tramesse sotto forma di pacchetti di
so di penetrazione dell’alta veloci-
offerte combinate comprendenti
dati monopolizzano meno capaci-
tà mobile in Svizzera era del 69,3%
anche altri servizi.
tà di rete. Inoltre, le frequenze 2G e
(56,7% nel giugno 2013), al di sot-
3G utilizzate finora per trasmettere
to della media dei Paesi dell’OCSE
Per quanto concerne i rivenditori
le chiamate possono essere riasse-
(78,2%), ma al di sopra di quella dei
di servizi di telecomunicazione, le
gnate al trasferimento di dati, tanto
Paesi dell’UE (66,7%).
schede prepagate rimangono il seg-
più dopo l’attribuzione di frequen-
mento più vantaggioso.
operatori nel 2012. Infine, la tecno-
PREZZI DELLE
COMUNICAZIONI MOBILI
Malgrado il calo generale, i prez-
logia VoLTE potrebbe anche per-
Nel 2014 in Svizzera vi è stato un
zi della telefonia mobile in Sviz-
mettere agli operatori di fidelizzare
nuovo forte calo dei prezzi dei servi-
zera risultano sempre tra i più alti
ze «tecnologicamente neutrali» agli
9
PANORAMICA DEL MERCATO DELLE TELECOMUNICAZIONI
nel 2014, è aumentato del 4,8% per
OCSE. Lo confermano i panieri dei
EVOLUZIONE DELLE
RETI FISSE
prezzi Teligen, pubblicati da Stra-
Il numero di contratti di telefo-
di utenti.
tegy Analytics e basati sui metodi
nia fissa è in diminuzione costante
dell’OCSE, che tengono conto dei
negli ultimi dieci anni (-28% tra il
Nel raffronto internazionale, i prez-
prodotti meno cari commercializ-
2004 e il 2013). Ne è causa il con-
zi della telefonia fissa in Svizzera
zati dai principali operatori di ogni
tinuo sviluppo della telefonia mo-
si situano nella media dei Paesi
Paese. Per un paniere che compren-
bile, ancor di più dall’avvento de-
dell’OCSE.
de solo la voce «chiamate su cellu-
gli smartphone. Infatti, si constata
lare» (100 chiamate) a metà 2014,
un’accelerazione della diminuzione
In questi ultimi anni la ripartizione
un utente medio in Svizzera paga
del numero di contratti di telefo-
delle quote di mercato sulla rete
quasi il doppio del prezzo medio nei
nia fissa dell’ordine del 5% all’an-
fissa ha subito variazioni minime.
Paesi dell’OCSE (32 euro contro 17).
no dal 2009, mentre era in media
Nonostante la perdita di circa
dell’1 – 2% all’anno all’inizio degli
101 000 clienti nel corso del 2014, la
anni 2000.
quota di mercato di Swisscom, vicina
nel confronto con gli altri Paesi
MALGRADO IL CALO,
I PREZZI DELLA TELEFONIA
al 70%, resta elevata; anche Sunrise
MOBILE IN SVIZZERA SONO
Allo stesso modo, il numero totale
ha perso clienti e la sua quota di
TRA I PIÙ ALTI DEI PAESI
delle comunicazioni sulla rete fissa
mercato continua a diminuire: con
OCSE
è diminuito del 7,2% e la loro dura-
l’11% di abbonati in meno a fine
ta totale è diminuita del 3,3% nel
2014, Sunrise non è più il principale
2013.
concorrente di Swisscom in questo
Se la fattura di un grande utente
(paniere di 900 chiamate) è lieve-
segmento di mercato.
mente diminuita in Svizzera tra il
Si constata invece una considerevo-
2013 e il 2014, passando da 45 a 42
le crescita della telefonia vocale tra-
Dal canto loro, gli esercenti di reti
euro, un utente svizzero paga sem-
mite protocollo Internet (VoIP) sulla
via cavo continuano ad avanzare
pre 7 euro in più rispetto alla media
rete fissa. Secondo la statistica uffi-
nella telefonia fissa, ma a un rit-
dei Paesi dell’OCSE, dove i costi per
ciale sulle telecomunicazioni 2013
mo meno intenso che negli anni
questo tipo di paniere sono scesi da
pubblicata dall’UFCOM, il numero
precedenti. Dopo essersi accapar-
40 a 35 euro. Per un paniere medio
dei clienti che accedono ai servizi di
rati circa 90 000 clienti nel 2012,
comprendente voce e dati, un uten-
telefonia su reti fisse mediante VoIP
e anche circa 69 000 clienti nel
te medio in Svizzera (100 chiama-
forniti da un operatore di servizi di
2013, acquisiscono solo circa 23 300
te e 500 Mo di dati) paga 20 euro
telecomunicazione (DSL, cavo, ecc.)
clienti supplementari nel corso del
in più rispetto alla media dei Paesi
è aumentato del 4,8% nel 2013, atte-
2014 (+3,6% rispetto a fine 2013).
dell’OCSE (42 euro contro 22) e la
standosi a 785 349 a fine anno.
A fine 2014, upc cablecom, il prin-
Svizzera si posiziona al penultimo
10
i piccoli utenti e del 5,1% per i gran-
cipale fornitore di servizi telefoni-
posto della classifica (cfr. fig. 5). Il
Se i prezzi della telefonia fissa in
ci via cavo, aveva 468 700 abbonati
prezzo che paga un grande utente
Svizzera hanno registrato un au-
telefonici e la sua quota di mercato
(900 chiamate e 2 Go di dati) è di-
mento molto moderato nel 2013, nel
raggiunge ormai il 13%. I numero-
minuito ancora meno fortemente
2014 sono aumentati ancora signifi-
si altri fornitori detengono quote di
in Svizzera che nel resto dei Paesi
cativamente, ma in modo diverso a
mercato marginali.
dell’OCSE. Il divario è addirittura
seconda del tipo di utente. Secondo
aumentato tra il 2013 e il 2014 e il
uno studio dell’UFCOM sui prez-
Occorre infine sottolineare che la fat-
consumatore svizzero paga 7 euro
zi dei servizi di telefonia fissa nel
turazione del collegamento d’utente
in più rispetto alla media dei Paesi
2014, l’indice delle offerte più eco-
da parte degli altri operatori ai propri
dell’OCSE (49 euro contro 42).
nomiche è aumentato leggermente
clienti al posto di Swisscom continua
dello 0,5% per un utente medio che
a diminuire considerevolmente, pas-
beneficia del posizionamento delle
sando da 73 058 collegamenti a fine
offerte «tutto compreso» degli ope-
2013 a 61 135 a fine 2014, per un calo
ratori in questo segmento. Invece,
del 16%. Questa diminuzione, come
quella del numero delle presele-
Svizzera dispone di infrastrutture di
studio pubblicato all’inizio di gen-
zioni automatiche del fornitore
telecomunicazione a banda larga al-
naio 2015 da Akamai Technologies
(-49 700 nel corso del 2014; cfr.
tamente efficienti (cfr. fig. 6).
(The State of Internet, 3rd Quarter
2014), il 93% degli utenti di Internet
pag. 23) – si spiega con l’aumento
della migrazione dei clienti verso gli
La concorrenza sulle infrastrutture
in Svizzera dispone di una connes-
esercenti di reti via cavo e delle offer-
e sui servizi offre non soltanto una
sione superiore a 4 Mbit/s nell’au-
te combinate che includono la telefo-
più ampia scelta ai consumatori,
tunno del 2014 (contro il 90% nel
nia tramite VoIP.
ma riveste anche una considerevole
2013), mentre la media a livello
importanza per l’economia nel suo
mondiale è del 60%. La Svizzera è
Vista l’evoluzione tecnologica e la
insieme e la società dell’informa-
quindi al quarto posto della classifi-
migrazione progressiva verso la te-
zione in Svizzera.
ca mondiale con una velocità media
di trasferimento di 14,5 Mbit/s, ri-
lefonia su IP, la rete fissa continua
ad essere importante e non sarà so-
Pertanto, già da diversi anni la Sviz-
spetto a una media mondiale di soli
stituita dalla rete mobile.
zera è all’avanguardia nel settore
4,5 Mbit/s.
degli accessi a banda larga. Tra i
Dato che il traffico dati sulla rete
leader mondiali in termini di pene-
LA SVIZZERA È QUARTA A
fissa in Svizzera raddoppia ogni
trazione dei collegamenti a banda
LIVELLO MONDIALE E
16 mesi circa, è necessario conti-
larga, la Svizzera è addirittura il Pa-
PRIMA A LIVELLO EUROPEO
nuare a investire nelle diverse infra-
ese che registra la maggior crescita
PER I SERVIZI A BANDA
strutture a banda ultra larga.
da quasi tre anni (+7% tra il 2013 e
LARGA, CON UNA
il 2014).
VELOCITÀ MEDIA DI
TRASFERIMENTO DI
La crescita del mercato della tele-
14,5 MBIT/S
visione digitale tramite connessio-
Nel nostro Paese, il 47,3% della po-
ne DSL e la modernizzazione delle
polazione disponeva di un accesso
reti e l’ampliamento della fibra ot-
Internet a banda larga a metà 2014.
Va notato inoltre il forte aumento
tica vanno anche a vantaggio della
La Svizzera consolida quindi la sua
delle connessioni a banda ultra
complementarietà tra le reti fisse e
posizione in testa alla classifica dei
larga: il 54% dei collegamenti a
mobili.
Paesi dell’OCSE (cfr. fig. 7), superan-
banda larga in Svizzera ha un velo-
do di molto i Paesi Bassi (40,8%) e
cità di almeno 10 Mbit/s (contro il
Oltre alle tre reti di comunicazione
la Danimarca (40,6%). Nello stesso
39% nel 2013, in aumento del 39%).
mobile, la Svizzera dispone di nu-
periodo, la media dei Paesi dell’OCSE
Addirittura il 30% per cento degli
merose reti di telefonia fissa «back-
si situava al 27,4% e quella dell’UE
internauti svizzeri dispone di una
bone» e di reti d’accesso di qualità.
al 30,9%.
connessione a banda larga avente
una velocità minima di 15 Mbit/s
La rete d’accesso di Swisscom
(2 778 000 collegamenti a fine 2014)
LA SVIZZERA GUIDA LA
copre la totalità del territorio. An-
CLASSIFICA MONDIALE
che numerose reti per la televisione
PER L’ACCESSO INTERNET
Secondo un altro studio sui prez-
via cavo sono ben solide e offrono
A BANDA LARGA, CON UNA
zi dei servizi a banda larga pubbli-
collegamenti d’utente. Tuttavia, ad
QUOTA DI POPOLAZIONE
cato dall’UFCOM, l’aumento della
eccezione di upc cablecom, la mag-
RAGGIUNTA DEL 47,3%
velocità di trasferimento dei dati si
(+ 61%).
è associato a un netto calo dei prez-
gior parte di queste reti propone i
suoi servizi telefonici e a banda lar-
Se la Svizzera raggiunge un buon
zi nel 2014. Per quanto riguarda gli
ga in aree abbastanza circoscritte.
tasso di penetrazione degli accessi
utenti medi, i costi sostenuti per i
a banda larga, gli internauti svizzeri
servizi a banda larga sono diminuiti
MERCATO DELLA BANDA
LARGA SULLA RETE FISSA
beneficiano anche di velocità di tra-
del 18% tra il 2013 e il 2014. Quanto
sferimento dei dati sempre più ele-
ai grandi utenti, questa diminuzio-
Grazie ai considerevoli investimen-
vate. Nel raffronto internazionale, il
ne è stata addirittura di oltre il 28%,
ti effettuati dai diversi operatori
nostro Paese rientra tra quelli con i
mentre per i piccoli utenti è stata
nello sviluppo della banda larga, la
migliori collegamenti. Secondo uno
del 7,6%.
11
PANORAMICA DEL MERCATO DELLE TELECOMUNICAZIONI
In Svizzera, il ritmo di crescita del
2013), di cui 9,4% spetta a Sunrise.
registra un nuovo calo, raggiungen-
mercato degli accessi a banda lar-
Per quanto concerne gli esercenti di
do il 3,3% a fine 2014 (3,7% a fine
ga è stato nel 2014 di poco inferiore
reti via cavo, la quota di mercato di
2013).
agli anni precedenti. Il numero dei
upc cablecom è del 20,9% e quella
collegamenti a banda larga ha quin-
degli altri esercenti di reti via cavo
Infine, la disaggregazione registra
di registrato una crescita del 4,4%
(CATV) raggiunge il 12,1%.
per il secondo anno consecutivo una
nel 2014 (contro il 5,5% del 2013, il
5,1% del 2012 e il 5,4% del 2011).
pesante flessione. Dopo che nel 2013
Nel raffronto, la quota di mercato
si era già registrata una diminuzione
media degli operatori storici dei
di 43 000 unità, nel 2014 sono venu-
La tecnologia di accesso DSL at-
Paesi dell’UE si è attestata al 42%
te meno altre 76 000 linee disaggre-
traverso la linea telefonica conti-
nel luglio 2014 (cfr. fig. 11).
gate: a fine 2014, raggiungevano le
nua a superare di gran lunga quella
180 160 unità, contro le 256 444 uni-
dell’accesso via cavo: il 67% degli
Considerando il solo mercato DSL,
internauti ha quindi optato per la
comprese le linee disaggregate, si
DSL dei fornitori di servizi di tele-
osserva un incremento globale di
Da una parte, questo calo è parzial-
comunicazione (2 332 000 colle-
50 000 clienti nel 2014 (69 000 tra
mente riconducibile allo sviluppo
gamenti) e il 33% per il cavo
il 2012 e il 2013), pari a un aumento
della televisione digitale sulla rete
(1 150 000 collegamenti) a fine
del 2,2% tra il 2013 e il 2014.
fissa. La tecnologia ADSL si dimostra
2014 (cfr. fig. 8).
tà a fine 2013 (cfr. fig. 12).
in effetti insufficiente per proporre,
Swisscom è l’unico fornitore a regi-
attraverso la rete telefonica, un’offer-
Nell’insieme, i fornitori di servizi
strare un incremento della clientela
ta TV di alta qualità, in particolare di
Internet (CATV e DSL) hanno acqui-
con 79 000 nuovi clienti nel corso
qualità HD. In Svizzera non è possibi-
sito 145 200 nuovi clienti nel corso
del 2014. Con 1 890 000 collega-
le ricorrere alla tecnologia VDSL su
del 2014 (contro 173 300 nel 2013)
menti a banda larga di tipo DSL, la
una linea disaggregata visto che è di-
per un totale di 3 482 000 collega-
sua quota di mercato è aumentata
sponibile solo la tecnologia ADSL. Per
menti a banda larga in Svizzera.
ancora, passando dal 79,4% a fine
poter proporre ai propri clienti la tele-
2013 all’81% a fine 2014.
visione, gli altri fornitori sono quindi
Da parecchi anni ormai, gli esercen-
obbligati a sollecitare l’offerta com-
ti di reti via cavo si assicurano un
Nello stesso periodo, Sunrise ha
merciale di rivendita di Swisscom per
numero maggiore di clienti rispetto
perso circa 19 000 clienti. Con
il VDSL, che in Svizzera non è regola-
ai fornitori di servizi DSL. Nel 2014
327 000 clienti per la banda larga,
mentata.
hanno reclutato altri 95 200 nuovi
la quota di mercato di Sunrise è sce-
clienti di servizi Internet, contro i
sa di oltre un punto per attestarsi
Sunrise, che aveva eseguito la mag-
50 000 reclutati dai fornitori di ser-
al 14% a fine 2014 (15,2% nel 2013).
gioranza di tutte le disaggregazioni
vizi DSL (cfr. fig. 9).
L’operatore ha registrato un aumen-
effettuate in Svizzera in questi ul-
to del numero degli abbonati all’of-
timi anni, ha peraltro concluso un
Tenendo conto dell’insieme dei for-
ferta Sunrise TV (+ 32 800 nel 2014),
accordo con Swisscom per 74 milio-
nitori di servizi Internet a banda
lanciata a inizio 2012, ma ha perso
ni di franchi, che le permetterà di
larga (CATV e DSL), la ripartizione
numerosi clienti disaggregati, il cui
accedere alla sua rete, di proporre
delle quote di mercato vede sem-
numero è diminuito di 67 000,
offerte a banda larga e la televisione
pre Swisscom in vantaggio (cfr. fig.
passando da 211 000 a fine 2013 a
digitale ovunque in Svizzera con la
10). Con una quota di mercato del
144 000 a fine 2014.
tecnologia più avanzata.
ampiamente i suoi principali con-
Gli altri rivenditori di servizi DSL,
D’altra parte, l’interesse crescente
correnti.
che avevano perso 24 900 clienti
dei clienti nei confronti delle offer-
tra il 2010 e il 2012, perdono nuo-
te combinate che comprendono te-
La fetta di mercato dell’insieme
vamente altri 9800 clienti nel 2014,
lefonia, Internet e TV digitale, pesa
degli altri fornitori DSL si è ridot-
mentre nel 2013 ne avevano acqui-
sulla tecnica della disaggregazione
ta e si attesta al 12,7% (14,1% a fine
siti 6000. La loro quota di mercato
che non è più adatta.
54,3% a fine 2014, Swisscom supera
12
Infine, le offerte degli esercenti di reti via cavo e l’utilizzo
L’abbinamento delle due innovazioni tecnologiche per-
progressivo dei collegamenti in fibra ottica accentuano
mette di raggiungere larghezze di banda di diverse cen-
ulteriormente la concorrenza sulle infrastrutture.
tinaia di Mbit/s e di fare accedere all’altissima velocità
un maggior numero di economie domestiche in Sviz-
A fine 2014, le linee totalmente disaggregate (full
zera. Si tratta innanzitutto della vettorizzazione («vec-
access) rappresentavano solo il 7,7% dell’insieme delle
toring»), che elimina le interferenze tra le linee DSL e
linee DSL e appena il 5,2% dell’insieme delle linee a
permette a ogni linea di utilizzare la propria velocità
banda larga che includono i collegamenti CATV.
massima, fino a raddoppiare le capacità attuali e, poi,
della tecnologia «G.fast», standard convalidato
PROGRESSIONE RAPIDA DELLE RETI AD
ALTISSIMA VELOCITÀ
dall’Unione internazionale delle telecomunicazioni
La Svizzera è all’avanguardia in termini di connessione
brevi distanze di raggiungere velocità dell’ordine del
alla banda larga tramite DSL e CATV sulle reti fisse e la
Gbit/s sulle linee in rame.
(UIT) all’inizio di dicembre 2014, che consente sulle
domanda di connessione ad altissima velocità tramite la fibra ottica è in crescita. Alla fine del 2013,
Secondo Swisscom, a fine 2014 oltre 1,4 milioni di
la Svizzera è rientrata per la prima vol-
economie domestiche e imprese erano al-
ta nella classifica dei leader mon-
lacciati alla banda ultra larga. Oltre un
diali dell’FTTH Council Europe
terzo (34%) delle economie dome-
che prende in considerazione
stiche svizzere era collegato con
Nel 2014
la fibra ottica fino alla cantina
1,8 MILIARDI DI UTENTI
DEI SOCIAL MEDIA NEL
MONDO, DI CUI 1,4 MILIARDI
UTENTI DI FACEBOOK
o almeno fino in prossimità
i Paesi con almeno l’1% delle abitazioni collegate alla
fibra.
Con circa 74 000 abbonati
che utilizzano già il cablaggio a fibra ottica, ossia il 2%
delle economie domestiche, la
Svizzera ha registrato un incremento importante del numero di
abbonati alla fibra, pari al 235% nel 2013.
dell’edificio. Swisscom proseguirà gli investimenti per portare il numero delle abitazioni
e delle superfici commerciali
allacciati alla banda ultra larga a 2,3 milioni entro la fine del
2015, con l’obiettivo di raggiungere
l’85% delle abitazioni e delle superfici
commerciali entro il 2020.
Il tasso di penetrazione ha raggiunto il 3,5% a fine
del 2014 corrispondente a circa 130 000 abbonati. An-
Le basi poste con le tavole rotonde FTTH, organizza-
che se il tasso svizzero è molto al di sotto di quello dei
te dalla ComCom congiuntamente con l’UFCOM tra il
Paesi asiatici (Hong-Kong, Corea del Sud, Giappone) o
2008 e il 2012, continuano a dare i loro frutti. L’amplia-
di alcuni Paesi europei come la Lituania (34%) o la Sve-
mento delle reti a fibra ottica avviene in modo coordi-
zia (26%), la crescita registrata è molto incoraggiante.
nato, per lo più sotto forma di cooperazioni, evitando
così l’inefficiente realizzazione di più reti in parallelo.
L’ampliamento delle reti ad altissima velocità ha con-
Inoltre, il modello multifibra che si è imposto a seguito
tinuato ad avanzare molto rapidamente in Svizzera nel
dei colloqui delle tavole rotonde permette a ciascun in-
2014.
vestitore di disporre della propria fibra ottica. Consente anche agli altri fornitori di accedere alla rete in fibra
A fine 2014, Swisscom e i suoi partner avevano collega-
ottica e ai consumatori di continuare a scegliere libera-
to oltre 920 000 abitazioni ed esercizi commerciali con
mente il fornitore di servizi di telecomunicazione.
la fibra ottica fino almeno alle cantine, ovvero il 26%
delle economie domestiche («FTTH homes passed»).
Laddove non si è potuto giungere a un accordo di coo-
Dal 2013, Swisscom si avvale anche di un mix di tecno-
perazione, Swisscom investe da sola, come nel caso di
logie che permette di aumentare sensibilmente le lar-
una trentina di località. Altrove, numerose cooperazio-
ghezze di banda dei collegamenti in rame esistenti.
ni sono state concluse tra Swisscom e diversi Comuni
o aziende elettriche, come in particolare nella maggior
13
PANORAMICA DEL MERCATO DELLE TELECOMUNICAZIONI
parte delle grandi città (Basilea, Bellinzona, Berna,
Lucerna, Ginevra, ecc.).
IL 26% DELLE ECONOMIE DOMESTICHE
SVIZZERE È COLLEGATO TRAMITE LA FIBRA
OTTICA (FTTH)
Lo sviluppo della fibra ottica non riguarda soltanto i
grandi agglomerati. Vi sono infatti anche numerosi
progetti nelle zone rurali, a livello regionale come nel
caso del Vallese o a livello cantonale come nel caso di
Friburgo con ftth fr, joint venture tra Groupe E, il Cantone di Friburgo, Gruyère Energie e IB Murten.
Numerosi fornitori offrono servizi attraverso le reti di
fibre ottiche delle aziende elettriche. Sunrise, dal canto
suo, ha anche concluso accordi di cooperazione con le
aziende elettriche di numerose grandi città quali Zurigo, Berna, Ginevra o Basilea e continua a sviluppare la
sua offerta di fibre ottiche nelle altre città.
Nel 2013, con l’ingresso sul mercato della fibra ottica
dell’operatore Swiss Fibre Net (SFN), la concorrenza si
è rafforzata. Questo ente, che raggruppa numerose imprese di approvvigionamento elettrico e altri partner,
come ftth fr, permetterà il collegamento alla fibra ottica di oltre 650 000 economie domestiche. Attraverso la piattaforma comune ALEX, il cui sviluppo è stato
lanciato proprio nell’ambito delle tavole rotonde, Swiss
Fibre net offre ai fornitori di servizi prodotti in fibra ottica standardizzati in tutta la Svizzera.
Con la loro presenza sul mercato della banda ultra
larga, gli operatori CATV contribuiscono alla vivacità della concorrenza. Inoltre, continuano a investire
nell’ammodernamento delle loro reti, equipaggiando
progressivamente tutti i collegamenti con DOCSIS 3.0
e presto con DOCSIS 3.1. La maggior parte delle economie domestiche svizzere dotate di un collegamento
CATV disporrà così della banda ultra larga con una larghezza di banda fino a 1 Gbit/s.
14
in 1 000
12 000
10 000
8 000
6 000
4 000
2 000
0
1999
2000
2001
SWISSCOM
2002
2003
SUNRISE
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
ORANGE
2011
2012
2013
2014
Fonti: Swisscom, Sunrise, Orange
Fig. 2
PENETRAZIONE DELLA TELEFONIA MOBILE IN EUROPA & SVIZZERA, SETTEMBRE 2014
per 100 abitanti
200%
180%
160%
140%
media EU 15
120%
100%
80%
60%
40%
20%
FRANCIA
SPAGNA
IRLANDA
BELGIO
PAESI BASSI
GRECIA
REGNO UNITO
NORVEGIA
GERMANIA
AUSTRIA
DANIMARCA
SVIZZERA
ITALIA
SVEZIA
PORTOGALLO
FINLANDIA
0%
Fonti: Analysys Mason, Telecoms Market Matrix, February 2015, ComCom
Fig. 3
QUOTE DI MERCATO DEGLI OPERATORI MOBILI IN SVIZZERA
SWISSCOM
18,1%
ORANGE
27,1%
16,9%
19,9%
SUNRISE
Totale
11 938 000
54,8%
Totale
5 086 000
42,5%
19,3%
37,6%
Fonti: Swisscom,
Sunrise, Orange
MERCATO DELLA TELEFONIA MOBILE
MERCATO PREPAID
Quote di mercato in %, fino al 2014 Quote di mercato in %, fino al 2014
Totale
6 852 000
63,9%
MERCATO POSTPAID
Quote di mercato in %, fino al 2014
STATISTICHE
Fig. 1
COLLEGAMENTI DI TELEFONIA MOBILE IN SVIZZERA
Fig. 4
EVOLUZIONE DEI PREZZI PER I CLIENTI FINALI NEL MERCATO SVIZZERO DELLA TELEFONIA MOBILE 1998 – 2014
indice dei costi al consumo, 100 = 2012
INDICE «UTILIZZO SALTUARIO»
400
INDICE «UTILIZZO MEDIO»
INDICE «UTILIZZO FREQUENTE»
350
300
250
200
150
100
50
0
Fonte: UFCOM, «Kosten der
Mobilfunkdienste», novembre 2014
1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
Fig. 5
PANIERE MOBILE OCSE VOCE + DATI, 100 CHIAMATE + 500 MO
(euro IVA inclusa), prodotto meno caro per Paese, agosto 2014
PAESI, FORNITORI
Estonia, Tele2
7,56
Turchia, Vodafone
10,14
Austria, T-Mobile
10,28
Regno Unito, T-Mobile
11,34
Polonia, Polkomtel
11,85
Corea, SK Telecom
12,01
Danimarca, Telenor
14,27
Israele, Orange Israel
15,04
Italia, TIM
15,08
Finlandia, Elisa
15,91
Messico, MoviStar
17,19
Svezia, Telia
18,05
Slovenia, Si.mobil
18,33
Nuova Zelanda, Vodafone
18,48
Paesi Bassi, Vodafone
19,78
Francia, Orange
19,99
Belgio, Mobistar
20,00
20,85
Australia, Optus
Lussemburgo, Tango
21,61
Slovacchia, T-Mobile
22,00
22,15
OCSE Media
Germania, Vodafone
22,75
Islanda, Vodafone
23,02
23,70
Norvegia, Telenor
24,50
Spagna, MoviStar
25,41
Repubblica ceca, T-Mobile
26,19
Ungheria, T-Mobile
27,78
Cile, Entel Movil
28,28
Portogallo, MEO
Irlanda, Vodafone
29,00
Grecia, Vodafone
29,21
32,66
Canada, Bell Mobility
33,93
Stati Uniti, AT&T
42,00
Svizzera, Sunrise
64,81
Giappone, KDDI au
0.00
10.00
20.00
30.00
40.00
50.00
60.00
70.00
Fonte: Results from Teligen Price Benchmarking System. Copyright Strategy Analytics, UK
Fig. 6
Fig. 8
ACCESSI A BANDA LARGA IN SVIZZERA
ACCESSO A BANDA LARGA IN SVIZZERA
in % delle economie domestiche, settembre 2014
xDSL e modem via cavo TV
3 600 000
Servizio universale (2 Mbit/s da gennaio 2015)
3 200 000
ADSL (fino a 25 Mbit/s)
2 800 000
FTTC/VDSL (fino a 50 Mbit/s)
2 400 000
2 000 000
Vectoring con FTTS/C (100 Mbit/s)
1 600 000
FTTH homes passed (oltre 1 Gbit/s)
1 200 000
Economie domestiche con collegamento CATV
800 000
400 000
CATV con DOCSIS 3.0 (100 – 200 Mbit/s)
0
0%
25%
50%
75%
100%
2005
2006
2007
2008
MODEM VIA CAVO
2009
2010
2011
2012
2013
2014
xDSL
Fonti : Swisscom, Swisscable
Fonti: operatori, Swisscable
Fig. 7
PENETRAZIONE DELL'ACCESSO A BANDA LARGA NEI PAESI DELL'OCSE
per 100 abitanti, giugno 2014
50%
SVIZZERA
45%
PAESI BASSI
DANIMARCA
40%
COREA DEL SUD
NORVEGIA
ISLANDA
35%
SVEZIA
30%
25%
2008
Q2
2008
Q4
2009
Q2
2009
Q4
2010
Q2
2010
Q4
2011
Q2
2011
Q4
2012
Q2
2012
Q4
2013
Q2
2013
Q4
2014
Q2
Fonte: OCSE
Fig. 9
MERCATO DELLA BANDA LARGA IN SVIZZERA
Nuovi clienti all'anno per tecnologia, 2001– 2014
350 000
300 000
250 000
200 000
150 000
100 000
50 000
0
2001
2002
CATV
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
DSL
2013
2014
Fonti: Swisscom, Swisscable
Fig. 10
Fig. 12
QUOTE DI MERCATO DEI COLLEGAMENTI
A BANDA LARGA IN SVIZZERA, FINO AL 2014
LO SVILUPPO DELLA DISAGGREGAZIONE IN SVIZZERA, DIC. 2014
3,3%
9,4%
20,9%
Linea di collegamento d’utente (TAL)
320 000
280 000
240 000
Totale
3 482 000
12,1%
200 000
160 000
54,3%
120 000
80 000
CATV CABLECOM
DSL SUNRISE
CATV ALTRI FORNITORI
DSL ALTRI FORNITORI
40 000
0
DSL SWISSCOM
GEN.
2008
GIU.
2008
DIC.
2008
GIU.
2009
DIC.
2009
GIU,
2010
DIC.
2010
GIU.
2011
DIC.
2011
GIU.
2012
DIC.
2012
GIU.
2013
DIC.
2013
GIU.
2014
DIC.
2014
Fonte: Swisscom
Fonti : operatori, Swisscable
Fig. 11
QUOTE DI MERCATO DEI COLLEGAMENTI A BANDA LARGA IN SVIZZERA E NELL'UE, 2006-2014
60%
CATV CABLECOM
50%
CATV ALTRI FORNITORI
40%
DSL SWISSCOM
30%
DSL SUNRISE
DSL ALTRI FORNITORI
20%
MEDIA UE*
10%
* quote di mercato
dell'operatore storico
0%
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
Fonti: operatori, commissione UE
PROSPETTIVE
ATTIVITÀ INTERNAZIONALI
Anche in futuro, nell’interesse dell’economia e dei
D’intesa con l’UFCOM, la ComCom segue la prassi di
consumatori, la ComCom continuerà a garantire un
regolamentazione vigente negli altri Paesi europei.
servizio universale di buona qualità, a promuovere la
A questo proposito, partecipa agli incontri dell’Or-
concorrenza nel mercato delle comunicazioni e a prov-
ganismo dei regolatori europei delle comunicazio-
vedere a un utilizzo efficiente dello spettro delle fre-
ni elettroniche (Body of European Regulators for
quenze. Inoltre, la sua attività è orientata a creare pre-
Electronic Communications, BEREC) ed è attiva in
supposti favorevoli agli investimenti e all’innovazione
seno al Gruppo dei Regolatori Indipendenti (GRI).
tecnologica sul mercato delle telecomunicazioni.
Alla fine del 2014 il Presidente della ComCom è stato
eletto Vicepresidente del GRI. Nella nuova funzione,
NEL 2015, LA COMCOM SI OCCUPERÀ
PRINCIPALMENTE DEI SEGUENTI AMBITI
PROCEDURE CONCERNENTI L’ACCESSO
Marc Furrer è diventato anche membro del consiglio del BEREC/GRI. Già nel mese di febbraio 2015,
la ComCom in collaborazione con l’UFCOM ha orga-
Saranno portate avanti le procedure pendenti.
nizzato a Berna una seduta plenaria del BEREC e del
Nel 2015, oltre che dell’«Interconnect Peering», la
GRI. Nell’autunno del 2015 è inoltre prevista in Sviz-
ComCom dovrà occuparsi per la prima volta dell’at-
zera la riunione annuale della rete francofona dei re-
tuazione delle nuove disposizioni d’ordinanza con-
golatori (FRATEL).
cernenti il metodo di calcolo dei prezzi e il passaggio
alla tecnologia della fibra ottica a titolo di «Modern
Equivalent Asset» (MEA) (cfr. qui di seguito).
PORTABILITÀ DEI NUMERI
La ComCom esaminerà nel 2015 anche come poter ridurre i tempi del trasferimento del numero di telefono da un fornitore all’altro.
FREQUENZE DEL «DIGITAL DIVIDEND II»
(694–790 MHz)
Nel mese di novembre 2015 si terrà a Ginevra la World
Radiocommunication Conference (WRC). A questa conferenza, presumibilmente si deciderà di destinare le frequenze della banda 700 MHz in primo luogo ai servizi
mobili. Al termine della WRC, la ComCom deciderà
come e quando attribuire queste frequenze. Affinché
non vi siano interferenze nell’utilizzo di queste frequenze di servizi mobili è necessario che esse non siano più
utilizzate in Svizzera e nei Paesi confinanti con DVB-T.
REVISIONE DELLA LEGGE SULLE
TELECOMUNICAZIONI (LTC)
In autunno, il Consiglio federale ha pubblicato il rapporto sulle telecomunicazioni 2014. La ComCom accoglie con favore l’intenzione del Consiglio federale,
espressa nel rapporto, di «affrontare ancora nel corso
della corrente legislatura una revisione della LTC»
come anche la proposta di procedere a tappe. Nel
2015 la ComCom si occuperà intensamente di rilevare gli ambiti in cui, a suo giudizio, una revisione di
legge è particolarmente urgente.
15
COMMISSIONE E
SEGRETERIA
La ComCom è una commissione extraparlamentare indipendente con potere decisionale cui compete il rilascio di
concessioni e la regolamentazione del mercato delle telecomunicazioni. È composta da sette membri, esperti indipendenti, nominati dal Consiglio federale.
Nel 2014 i membri della Commissione erano:
MARC FURRER, PRESIDENTE
Avvocato e notaio
MONICA DUCA WIDMER, VICEPRESIDENTE
Dr., Ing. chim. dipl. PFZ, capo di un’impresa ticinese
ANDREAS BÜHLMANN
Dr. rer. pol., capo dell’Ufficio delle finanze del Cantone di Soletta
ADRIENNE CORBOUD FUMAGALLI
Dr. rer. pol., vicepresidente del Politecnico federale di Losanna (PFL)
e responsabile dei settori innovazione e valorizzazione
REINER EICHENBERGER
Dr. oec. publ., professore di economia all’Università di Friburgo
JEAN-PIERRE HUBAUX
Ingegnere in elettrotecnica, professore al Politecnico federale
di Losanna (PFL)
STEPHAN NETZLE
Dr. iur., LL.M., avvocato
16
Di norma, la Commissione si riunisce quasi ogni mese. I membri dedicano molto tempo anche alla preparazione delle sedute e alle prese di
posizione per via di circolazione. Nel 2014 si è inoltre riunita per due
giorni nel quadro di un seminario di formazione interna, incentrato
Selfie della ComCom, d.s.a.d.:
Reiner Eichenberger, Monica Duca Widmer
(Vicepresidente), Jean-Pierre Hubaux,
Adrienne Corboud Fumagalli,
Marc Furrer (Presidente), Stephan Netzle,
Andreas Bühlmann.
sullo sviluppo e le evoluzioni delle tecnologie dell’informazione e delle
telecomunicazioni.
La Commissione è supportata da una Segreteria che coordina i compiti,
organizza le attività della Commissione e si occupa delle pubbliche relazioni. La Segreteria è costituita da una collaboratrice e da due collaboratori a tempo parziale; tre persone per 2,4 posti di lavoro (in equivalenti a
tempo pieno).
17
LE ATTIVITÀ DELLA
COMMISSIONE
L’attività della ComCom si orienta agli scopi enunciati
dall’articolo 1 della legge sulle telecomunicazioni (LTC),
ovvero offrire alla popolazione e all’economia una vasta
gamma di servizi di telecomunicazione di qualità e a
prezzi convenienti. Questo obiettivo deve essere raggiunto
garantendo un servizio universale, ovvero un’offerta di
base di servizi di telecomunicazione, in tutta la Svizzera e
rendendo possibile una concorrenza efficace.
Conformemente alla LTC, le principali attività della
sioni della Commissione sono in seguito attuate dalla
ComCom sono:
segreteria o dall’UFCOM.
• rilascio di concessioni di radiocomunicazione per
l’utilizzo dello spettro delle frequenze (art. 24a LTC);
I capitoli successivi forniscono una panoramica delle
• rilascio della concessione per il servizio universale
attività della ComCom nel corso del 2014.
(art. 14 LTC);
accesso, quando i fornitori di servizi non giungono a
PROCEDURE CONCERNENTI
L’ACCESSO
un accordo (art. 11 e 11a LTC);
Dall’aprile 2007, conformemente all’articolo 11 della
• approvazione dei piani nazionali di numerazione
legge sulle telecomunicazioni, i fornitori che detengo-
(art. 28 LTC);
no una posizione dominante sul mercato sono tenu-
• regolamentazione della portabilità dei numeri e
ti a concedere ad altri fornitori le seguenti prestazioni
della libera scelta del fornitore (art. 28 LTC);
d’accesso ai loro dispositivi e servizi:
• determinazione delle condizioni e dei prezzi di
• adozione di misure e sanzioni in caso di violazione
1
accesso completamente disaggregato alla rete
locale;
del diritto applicabile nel quadro di una delle
accesso a flusso di bit ad alta velocità
concessioni rilasciate dalla ComCom (art. 58 LTC).
2
In qualità di autorità svizzera indipendente conces-
3
fatturazione per l’uso della rete locale;
sionaria e di regolazione nel settore delle telecomu-
4
interconnessione;
nicazioni, la ComCom non sottostà alle direttive del
5
linee affittate;
Consiglio federale e del Dipartimento. La Commissio-
6
accesso alle canalizzazioni di cavi, se queste
(per quattro anni);
ne lavora in stretta collaborazione con l’UFCOM. Per
dispongono di capacità sufficienti.
adempiere ai suoi compiti, infatti, incarica i servizi
18
specialistici dell’Ufficio di preparare autonomamente i
All’inizio del 2014 presso la ComCom era ancora pen-
suoi dossier e di presentarglieli successivamente, affin-
dente una procedura concernente l’accesso per l’In-
ché possa prendere una decisione a riguardo. Le deci-
terconnect Peering. Nel corso del 2014, diverse società
hanno depositato cinque nuove do-
cato per realizzare una nuova rete
passaggio alla MEA, annunciato per
mande d’accesso. Eccezion fatta per
che sfrutta la tecnologia moder-
il 2014, è adesso realtà.
l’accesso a flusso di bit, tutte riguar-
na («Modern Equivalent Assets»,
dano le forme di accesso elencate
MEA). Il Consiglio federale ha pre-
nell’articolo 11 LTC.
visto espressamente nell’ordinanza
NUOVE DISPOSIZIONI
DELL’OST
che la valutazione della rete si basi
Dopo una lunga valutazione, nel
Contro le decisioni della ComCom
sui costi di riacquisto attuali e non,
marzo 2014 il Consiglio federale ha
si può presentare ricorso presso il
come spesso richiesto, sui costi sto-
deciso nel quadro di una revisio-
Tribunale amministrativo federale
rici assunti dal fornitore in posizio-
ne dell’OST numerose modifiche al
(TAF). Dal gennaio 2014 presso il
ne dominante.
metodo di calcolo dei prezzi regolamentati dell’accesso (cfr. comunica-
TAF è pendente un ricorso contro
la decisione della ComCom del 18
Il metodo LRIC considera costi ri-
to stampa del Consiglio federale del
dicembre 2013 concernente i prezzi
levanti una quota dei costi comuni
14 marzo 2014 e altri documenti sul
2012 e 2013 per l’interconnessione,
e il costo del capitale generalmen-
sito Internet dell’UFCOM
la disaggregazione, l’accesso alle ca-
te praticato nel settore (WACC). Il
www.ufcom.ch). Anche il Consiglio
nalizzazioni di cavi e la fatturazione
costo del capitale ingloba sia i costi
federale è dell’avviso che le fibre
dei collegamenti d’utente. Alla fine
del capitale di terzi che le attese di
ottiche devono essere considerate
del 2014 il TAF doveva ancora pro-
rendimento del capitale proprio.
oggi come la moderna tecnologia
consolidata (MEA) con cui un
nunciarsi.
TECNOLOGIA DELLA FIBRA
OTTICA QUALE MODERN
EQUIVALENT ASSET
operatore potrebbe costruire una
NOVITÀ NEL CALCOLO DEI
PREZZI DELL’ACCESSO
Per quanto riguarda i prezzi rego-
Finora per il calcolo dei prezzi re-
Ai fini del calcolo dei prezzi da par-
lamentati dell’accesso, il 2014 è
golamentati dell’interconnessione
te della ComCom hanno particola-
caratterizzato principalmente da
e dell’accesso effettuato con il me-
re rilevanza soprattutto le seguenti
adeguamenti apportati dal Consi-
todo LRIC di cui sopra, sono stati
novità introdotte nell’OST:
glio federale al metodo di calcolo
utilizzati la tradizionale tecnica di
nell’ordinanza sui servizi di teleco-
commutazione e i cavi in rame qua-
municazione (OST) e da un cam-
le tecnologia «moderna» consoli-
Per quanto concerne l’acces-
bio di tecnologia intrapreso dalla
data (Modern Equivalent Assets,
so disaggregato alla rete locale,
ComCom.
MEA).
il Consiglio federale ha stabili-
La LTC stabilisce all’articolo 11 che
In quest’ambito si sta tuttavia assi-
determinato il valore dei collega-
un fornitore di servizi di telecomu-
stendo a un cambio di tecnologia:
menti in rame oggi regolamentati
nicazione che detiene una posizio-
un operatore efficiente, infatti, co-
nel caso della rete a fibre ottiche,
ne dominante sul mercato deve of-
struirebbe una nuova rete di teleco-
che è da intendersi quale moder-
frire i diversi tipi di accesso a prezzi
municazione con la tecnica di com-
na tecnologia di riferimento. Il
stabiliti in funzione dei costi.
mutazione moderna e utilizzando
calcolo di questo cosiddetto delta
le fibre ottiche. In futuro quest’evo-
della performance è necessario
In caso di domanda concernen-
luzione tecnologica dovrà essere te-
per il calcolo del prezzo della di-
te la determinazione dei prezzi, la
nuta in considerazione nella defini-
saggregazione perché la rete a fi-
ComCom procede al calcolo con il
zione dei prezzi. Già nel luglio 2012,
bre ottiche è più performante del-
metodo «Long Run Incremental
la ComCom aveva annunciato il rin-
la vecchia rete in rame.
Cost» (LRIC), stabilito dal Consiglio
vio di un anno, cioè al 2014, del pas-
federale nell’articolo 54 dell’OST.
saggio alla nuova tecnologia nell’at-
nuova rete fissa.
DISAGGREGAZIONE
to chiaramente come deve essere
CANALIZZAZIONI DI CAVI
tesa del risultato della revisione
In questo ambito il Consiglio fe-
Nel calcolo, si tiene conto dei costi
dell’OST da parte del Consiglio fe-
derale ha deciso una procedura
che dovrebbe assumersi un fornito-
derale. Nel quadro della corrente
del tutto nuova. In futuro, la de-
re efficiente che si affaccia sul mer-
procedura concernente l’accesso, il
terminazione dei prezzi si baserà
19
LE ATTIVITÀ DELLA COMMISSIONE
non più su un modello di costo,
ma su costi reali del mantenimento a lungo termine e dell’ampliamento delle canalizzazioni di cavi. Per la determinazione
del prezzo, la ComCom si riferirà
quindi alle spese effettivamente
sostenute da parte della società in
questione.
PROVVEDIMENTI PER
CONTRASTARE LA
DISCRIMINAZIONE DI PREZZO
I fornitori devono poter usufruire delle infrastrutture di rete alle
stesse condizioni che valgono per
Swisscom. Il Consiglio federale
ha precisato nell’OST questo indiscusso obbligo di non discriminazione: Swisscom deve mettere
a disposizione prodotti di accesso che consentano a un fornitore
efficiente di offrire sul mercato al
dettaglio prodotti a prezzi concorrenziali.
nuove domande d’accesso concer-
obbligata a garantirle la fornitura di
nenti l’interconnessione, la disag-
un Interconnect Peering gratuito e
L’adozione di un prezzo minimo
gregazione, le linee affittate, le ca-
che questa decisione sia attuata sot-
garantisce che il prezzo dell’ac-
nalizzazioni di cavi e la fatturazione
to forma di misura cautelare.
cesso disaggregato alla rete copra
del collegamento d’utente. A queste
sempre almeno i costi che insor-
procedure se ne affianca un’altra
All’origine della procedura vi è
gono a breve termine per l’eroga-
concernente l’Interconnect Peering.
la risoluzione dell’accordo relativo
PREZZO SOGLIA
zione del servizio.
GRADUALITÀ NELL’ATTUA ZIONE DELLE MODIFICHE
all’Interconnect Peering tra le due
L’istruzione dei diversi procedimen-
parti e il passaggio richiesto da
ti presso l’UFCOM procede a pieno
Swisscom da un Interconnect
ritmo. L’applicazione per la prima
Peering gratuito a uno a pagamento.
Nel caso di interconnessione e di
volta delle nuove disposizioni d’or-
linee affittate l’OST prevede un
dinanza nel procedimento in cor-
Nel giugno 2013 la ComCom ha
passaggio alle nuove regole di cal-
so aumenta considerevolmente gli
emanato la misura cautelare ri-
colo del prezzo per tappe previste
oneri in termini di personale e di
chiesta. In questo modo è stata ri-
nell’arco di tre anni.
tempo.
pristinata la precedente relazione
contrattuale tra le parti: durante la
20
PROCEDURE D’ACCESSO IN
CORSO
INTERCONNECT PEERING
procedura d’accesso Init7 può uti-
Per concludere, qui di seguito ven-
lizzare gratuitamente le connes-
Come menzionato all’inizio, dal
gono presentate alcune informazio-
sioni di dati esistenti. Pertanto, nel
2014 presso la ComCom, probabil-
ni sulla procedura d’accesso concer-
corso della procedura Init7 non può
mente anche per via della revisione
nente l’«Interconnect Peering», in
subire alcun pregiudizio difficil-
dell’ordinanza da parte del Consi-
corso dal 2013: la società Init7 (Sviz-
mente riparabile. La ComCom ha
glio federale, sono pendenti cinque
zera) ha chiesto che Swisscom sia
respinto una garanzia richiesta da
universale alle esigenze della società e dell’economia, nonché allo
stato della tecnica. D’altro canto,
la ComCom in collaborazione con
l’UFCOM, si occupa delle gare pubbliche e del rilascio di concessioni
per il servizio universale.
15 gennaio 2014
Il servizio universale include la tele-
LE CHIAMATE SKYPE TO
SKYPE SONO AUMENTATE
NEL 2013 A 214 MILIARDI
DI MINUTI
fonia vocale, il fax, il collegamento
alla rete fissa o l’accesso a Internet a
banda larga. Inoltre, garantisce un
numero sufficiente di telefoni pubblici e l’accesso ai servizi d’emergenza e agli elenchi degli abbonati.
Per facilitare la comunicazione ad
audiolesi ed ipovedenti sono previsti diversi servizi speciali (servizio
di trascrizione e di commutazione).
Oltre al tradizionale collegamento
telefonico, dal 2008 il servizio universale comprende anche un collegamento a Internet a banda lar-
Swisscom. Il ricorso presentato da
Swisscom contro questa decisione
della ComCom è stato respinto dal
TAF il 13 novembre 2013; la sentenza è stata pubblicata in Internet
(www.bvger.ch).
Nel 2014, dopo lo scambio di alle-
zione che non sono oggetto di una
gara pubblica (ad es. concessioni
per radioamatori o per le imprese di
radiocomunicazione private) e quelle destinate interamente o in parte
alla diffusione di programmi radiotelevisivi con diritto d’accesso.
Qui di seguito proponiamo una sintesi delle concessioni rilasciate di-
ga. A partire dal 1° gennaio 2015, il
Consiglio federale ha aumentato a
2000/200 Kbit/s la velocità minima
di trasferimento di questo collegamento a banda larga. Al tempo stesso, ha anche fissato il prezzo massimo di un tale collegamento a
55 franchi al mese (IVA esclusa).
rettamente dalla ComCom.
CONCESSIONE PER IL
SERVIZIO UNIVERSALE
ha svolto un’indagine di mercato
SERVIZIO UNIVERSALE
L’attuale concessione per il servi-
molto complessa e ha consultato
Il servizio universale comprende
zio universale è stata rilasciata nel
la Commissione della concorrenza
un’offerta di base di servizi di tele-
2008 e scade al termine del 2017.
(Comco).
comunicazione che devono essere
Da quando è stata rilasciata per la
gati scritti, per chiarire la questione
della posizione dominante l’UFCOM
offerti su scala nazionale a tutte le
prima volta nel 2003 ne è titolare
CONCESSIONI
cerchie della popolazione, con un
Swisscom. Dalla verifica della qua-
In virtù della LTC, la ComCom rila-
buon livello di qualità a prezzi con-
lità del servizio universale svolta
scia le concessioni di radiocomuni-
venienti. Questi servizi di base de-
dall’UFCOM è emerso che anche nel
cazione e la concessione per il servi-
vono consentire alla popolazione di
2014 Swisscom ha rispettato i crite-
zio universale.
tutta la Svizzera di partecipare alla
ri qualitativi stabiliti dal Consiglio
vita sociale ed economica.
federale.
to all’UFCOM il compito di rilascia-
Il Consiglio federale adegua perio-
Nel nostro Paese, viene dunque ga-
re le concessioni di radiocomunica-
dicamente il contenuto del servizio
rantito alla popolazione un servizio
La Commissione ha tuttavia delega21
LE ATTIVITÀ DELLA COMMISSIONE
universale comprendente un’offer-
I SERVIZI DI TELECOMUNI-
UMTS che scadranno a fine 2016.
ta di base di servizi di telecomuni-
CAZIONE CONTEMPLATI
Attualmente Orange, Sunrise e
cazione di buona qualità e a prezzi
NEL SERVIZIO UNIVERSALE
Swisscom sono titolari di una con-
accessibili.
SONO GARANTITI IN TUTTA
cessione UMTS ciascuno. La quarta
LA SVIZZERA
concessione non utilizzata è stata
TELEFONI PUBBLICI
ritirata a 3G Mobile già nel 2006.
Rispetto agli altri Paesi, la Svizzera
Al di fuori del servizio universale,
Le frequenze allora liberatesi sono
dispone di una buona rete di tele-
Swisscom gestisce volontariamente
state riattribuite nel febbraio 2012
foni pubblici e cabine telefoniche.
su base commerciale ben oltre 1000
nel quadro di un’asta di tutte le fre-
Tuttavia, dato che la maggior parte
telefoni pubblici.
quenze di telefonia mobile e sono
degli abitanti e dei turisti possiede
ora parte delle concessioni di telefo-
un telefono cellulare, negli ultimi
CONCESSIONI GSM
nia mobile tecnologicamente neu-
anni le cabine telefoniche vengono
All’inizio della liberalizzazione del
trali.
utilizzate sempre meno.
mercato delle telecomunicazioni
nel 1998, la ComCom aveva attri-
Tutti e tre gli operatori rispettano
Al momento del rilascio della con-
buito tre concessioni GSM a Diax,
le condizioni delle proprie conces-
cessione per il servizio universale,
Orange e Swisscom. In seguito alla
sioni. Secondo gli operatori, la co-
la ComCom aveva fissato per ogni
fusione con Diax, Sunrise ha ripre-
pertura dei servizi UMTS raggiunge
Comune un numero minimo di te-
so nel 2000 la concessione GSM.
fino al 98% della popolazione. Nelle
lefoni pubblici (tenendo conto delle
zone rurali, collegate in misura mi-
circostanze storiche). Per il calcolo
Queste tre concessioni sono scadu-
nore con l’LTE, lo standard HSPA+
si era basata sul numero degli abi-
te a fine 2013. Le concessioni GSM
(ulteriore evoluzione dell’UMTS)
tanti e sulla superficie del Comune.
comprendevano frequenze nella
rende possibile una rete a banda
banda compresa tra i 900 MHz e i
larga fino a 42 Mbit/s.
Tuttavia, i Comuni hanno il dirit-
1800 MHz. Nell’ambito della messa
to di rinunciare ai telefoni pubbli-
all’asta di tutte le frequenze di telefo-
ci (Publifon) che si trovano sul loro
nia mobile nel febbraio 2012, queste
territorio. Negli ultimi anni, diverse
bande di frequenza sono state riattri-
CONCESSIONI DI TELEFONIA
MOBILE TECNOLOGICAMENTE
NEUTRALI
volte i Comuni interessati si sono
buite ai tre operatori Orange, Sunrise
Nel febbraio 2012 tutte le frequen-
trovati d’accordo con Swisscom sul
e Swisscom per il periodo 2014-2028.
ze di telefonia mobile disponibili in
Svizzera sono state nuovamente at-
rinunciare a numerose cabine teleLa fine delle concessioni GSM non
tribuite mediante asta. Si tratta del-
significa tuttavia il tramonto di
le frequenze nelle bande 800 MHz,
Se il Comune accetta di sopprime-
questa tecnologia di telefonia mo-
900 MHz, 1800 MHz, 2100 MHz e
re un telefono pubblico, Swisscom
bile. Essa ha infatti molto successo
2600 MHz. Nel giugno 2012 sono
inoltra la relativa domanda alla
e, probabilmente ancora per molti
state rilasciate nuove concessio-
ComCom. Nel 2014, sulla base del-
anni, affiancherà l’UMTS e l’LTE, in
ni valide fino al 2028. Sapendo con
le dichiarazioni di rinuncia dei Co-
primo luogo per le comunicazioni
precisione quali frequenze possono
muni, la ComCom ha autorizzato la
telefoniche e per servizi che impli-
utilizzare fino al 2028, gli operato-
soppressione di 202 telefoni pub-
cano il trasferimento di un picco-
ri di telefonia mobile beneficiano
blici; un numero simile a quello del
lo volume di dati (ad es. SMS). Con
di una sicurezza di pianificazione a
2013 (207), ma nettamente inferio-
il GSM e l’EDGE la telefonia mobile
lungo termine.
re rispetto a quello del 2012 quando
raggiunge quasi il 100% della popo-
ancora erano stati rimossi 544 Publi-
lazione nel 90% circa del territorio
LA COPERTURA DELLA
fon. A fine 2014, in Svizzera c’erano
nazionale.
POPOLAZIONE DA PARTE
foniche utilizzate raramente.
DELLE MODERNE RETI LTE
3105 Publifon contemplati nel servizio universale.
22
CONCESSIONI UMTS
PROCEDE SPEDITAMENTE
Nel 2000 erano state attribuite me-
IN SVIZZERA
diante asta quattro concessioni
In occasione dell’asta, i tre operatori di telefonia mobile
telefonia ed esercenti di reti via cavo offrono una con-
Orange, Sunrise e Swisscom si sono aggiudicati una
nessione Internet a banda larga come pure servizi di
dotazione di frequenze nettamente migliore e capace
telefonia. Infine, lo sviluppo della fibra ottica attraver-
di soddisfare le esigenze future. Gli operatori dispon-
so le aziende elettriche delle città offre, con questa ter-
gono di frequenze sufficienti per soddisfare, anche nel
za infrastruttura di rete, un’opzione supplementare ai
lungo periodo, la crescente domanda di servizi mobili a
consumatori.
banda larga.
Per facilitare il più possibile il cambio di fornitore per i
Grazie all’attribuzione delle frequenze secondo il prin-
servizi di rete fissa, nel 1999 sono state introdotte la se-
cipio della neutralità tecnologica, gli operatori possono
lezione manuale del fornitore a ogni chiamata (carrier
decidere autonomamente quali tecnologie intendono
selection call by call) e quella automatica (carrier pre-
impiegare e in che bande di frequenze. Attualmente,
selection).
l’LTE è la nuova tecnologia in cui i tre operatori di telefonia mobile hanno investito massicciamente dopo
Se la selezione automatica del fornitore ha inizialmen-
la messa all’asta. A distanza di tre anni dalla messa
te contribuito in ampia misura a incoraggiare la con-
all’asta, gli operatori hanno raggiunto un elevatissimo
correnza, per arrivare a 1,37 milioni di collegamenti nel
grado di copertura LTE pari all’85-95% della popola-
2012 (pari a un terzo di tutti i collegamenti), questo nu-
zione.
mero è poi sempre diminuito arrivando a 230 353 a fine
2014 (-49 703 preselezioni in un anno). Così, nel 2014
RIORGANIZZAZIONE DELLE FREQUENZE
NELL’ESTATE 2014
la preselezione concerneva poco più dell’8% dei colle-
A seguito della messa all’asta nel 2012, le frequenze di
preselezione automatica dipende dal fatto che i clien-
telefonia mobile sono state in parte attribuite a un altro
ti optano sempre più spesso per reti via cavo o offerte
operatore. Ciò ha comportato lavori di riorganizzazio-
combinate che includono la telefonia tramite VoIP.
gamenti. Il netto calo del numero di collegamenti con
ne delle frequenze nelle bande 900 MHz e 1800 MHz.
PROTEZIONE DEI CONSUMATORI
Questa necessaria riorganizzazione delle frequen-
Per proteggere meglio i consumatori da un cambia-
ze di telefonia mobile è stata effettuata dagli opera-
mento di fornitore non richiesto, nel 2007 la ComCom
tori nell’estate del 2014 in stretta collaborazione con
ha rafforzato le regole relative alla preselezione auto-
l’UFCOM. Gli operatori di telefonia mobile hanno potu-
matica del fornitore (appendice 2 dell’ordinanza della
to effettuare i lavori secondo calendario e senza incor-
Commissione federale delle comunicazioni). Le richie-
rere in imprevisti. Da segnalare vi è stata solo qualche
ste di preselezione effettuate per telefono, ad esempio,
breve interruzione notturna a livello locale in concomi-
devono essere registrate e verificate da un organismo
tanza con la riattivazione di alcuni elementi della rete.
terzo riconosciuto («third party verification», TPV).
Durante la conversazione, il cliente non deve essere in
LIBERA SCELTA DEL FORNITORE
alcun modo influenzato e il suo esplicito consenso ora-
La libera scelta del fornitore è uno strumento impor-
le alla stipulazione del contratto deve essere univoco.
tante introdotto al momento della liberalizzazione del
Anche la conversazione commerciale che precede la
mercato per garantire la concorrenza. I consumato-
richiesta di preselezione vera e propria deve essere in-
ri devono infatti poter scegliere liberamente il proprio
teramente registrata. In caso di contenzioso, il cliente
fornitore.
può esigere questa registrazione.
Per quanto riguarda la telefonia mobile, è possibile sce-
La ComCom è inoltre favorevole all’allentamento delle
gliere fra tre operatori di rete e vari fornitori di servizi
condizioni di disdetta degli abbonamenti attuato dagli
che hanno concluso con un operatore un partenariato
operatori nel 2014.
su base commerciale.
La durata dei contratti e i termini di disdetta dipendoSulla rete fissa, oltre al collegamento telefonico tradi-
no di fatto dalle condizioni generali dei fornitori. Se ha
zionale di Swisscom, numerosi fornitori di servizi di
stipulato un contratto di una durata minima di 12 o 24
23
2 settembre 2014
LA SLA ICE BUCKET CHALLENGE
È STATA UN ENORME SUCCESSO
VIRALE CON CUI SONO STATE
RACCOLTE IN TUTTO IL MONDO
DONAZIONI PER OLTRE 106 MIO.
DI DOLLARI, TRA CUI QUELLA DI
BILL GATES IN PERSONA
PORTABILITÀ DEI
NUMERI
Dal 2002, gli operatori di telefonia
mobile, il cliente non lo può disdire
prima della scadenza senza andare
Dal 2000 è possibile mantenere il
tà geografica dei numeri in tutta la
incontro a costi supplementari (tas-
proprio numero di telefono anche
Svizzera: in caso di trasloco, i clienti
sa unica o abbonamento restante).
in caso di cambio dell’operatore te-
possono quindi trasferire il proprio
lefonico.
numero di telefono anche in zone
mesi che include un apparecchio
Tuttavia, mentre Swisscom vi aveva
dal prefisso diverso, sempre che
rinunciato dal 2011, Sunrise e Orange
Secondo la società Teldas, che gesti-
il loro fornitore di servizi preveda
hanno a loro volta posto fine alla
sce la banca dati centrale sulla por-
questa possibilità.
prassi del rinnovo tacito del con-
tabilità in Svizzera, nel 2014 circa
tratto per un anno. Alla scadenza
230 000 numeri sono stati trasfe-
della sua durata iniziale, il contrat-
riti sulla rete mobile (appena il 2%
to può essere disdetto ogni mese
degli abbonati mobili). D’altronde,
entro un termine di uno o due mesi,
si constata un importante aumento
a seconda dell’operatore. Sunrise ha
(+30% rispetto al 2013) dei numeri
anche lanciato nella primavera del
trasferiti sul segmento degli abbo-
2014 nuovi abbonamenti di telefo-
namenti.
nia mobile senza durata minima e
rescindibili di mese in mese.
Sulla rete fissa la portabilità del numero è possibile solo se il cliente
24
fissa possono offrire la portabili-
Inoltre, i clienti hanno ormai anche
cambia operatore optando per una
la possibilità di disdire il loro con-
rete via cavo, un fornitore di servizi
tratto senza dover sostenere spese
VoIP o un altro operatore nell’ambi-
supplementari in caso di modifica
to della disaggregazione. Nel 2014,
unilaterale di un termine del con-
sono stati trasferiti a un altro ope-
tratto da parte dell’operatore giudi-
ratore circa 120 000 numeri (-13%
cata sfavorevole (ad es. prezzo, velo-
rispetto al 2013), ovvero circa il 3%
cità, ecc.).
dei collegamenti degli abbonati fissi.
FINANZE
Al Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti,
e dei ricavi dell’UFCOM. Nel 2014, le spese sostenute
dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) sono aggre-
dall’UFCOM nell’ambito delle sue diverse attività per
gati amministrativamente regolatori che si occupano
la ComCom ammontavano a 3,2 milioni di franchi. Nel
di diverse infrastrutture. La ComCom, la Commissione
quadro di procedure innanzi alla ComCom, l’UFCOM
federale dell’energia elettrica (ElCom), la Commissione
ha riscosso tasse amministrative pari a 0,23 milioni di
federale delle poste (PostCom), la Commissione d’arbi-
franchi.
trato in materia ferroviaria (CAF) e l’Autorità indipendente di ricorso in materia televisiva (AIRR) sono state
Nel 2014 le spese della Commissione e della sua
raggruppate nell’unità amministrativa «Autorità di re-
Segreteria amministrativa sono state come nell’anno
golazione delle infrastrutture» (RegInfra). La Segrete-
precedente, ossia di 1,32 milioni di franchi (informa-
ria generale del DATEC fornisce alla RegInfra presta-
zioni dettagliate sono disponibili nei preventivi e nei
zioni in diversi settori amministrativi quali la logistica,
consuntivi della Confederazione pubblicati sul sito
l’informatica, le risorse umane, le traduzioni, la gestio-
www.efv.admin.ch).
ne finanziaria e la contabilità.
Le tasse annuali per l’utilizzo delle concessioni di radioL’indipendenza della ComCom nella sua attività con-
comunicazione, attribuite dalla ComCom, hanno ap-
tinua a essere garantita. La Commissione continua a
portato entrate supplementari nelle casse della Con-
collaborare strettamente dal punto di vista contenuti-
federazione. A causa della scadenza delle concessio-
stico con l’UFCOM, che le prepara la maggior parte dei
ni GSM sono diminuite anche le entrate rappresentate
dossier e istruisce le procedure giuridiche. Se si vuole
dalle tasse di concessione da 12,7 milioni di franchi nel
disporre di una panoramica dell’insieme delle spese
2013 a 1,2 milioni di franchi nell’anno in esame.
e delle entrate del regolatore del settore delle telecomunicazioni, si deve tenere conto anche delle spese
Tabella 1: spese ed entrate dell’UFCOM su mandato della ComCom nel 2014
in CHF
TASSE AMMINISTRATIVE
RISCOSSE
in CHF
GRADO DI COPERTURA DEI
COSTI
in %
1 934 119
0
0
Concessione per
il servizio universale
591 756
211 340
36
Procedure d’accesso
666 910
5 040
1
PRODOTTO
Basi generali
Concessioni di radiocomunicazione: gara pubblica
e rilascio
Misure di sorveglianza
Totale
COSTI
442
0
10 422
13 100
126
3 203 649
229 480
7
25
ABBREVIAZIONI
ADSL
Asymmetric Digital Subscriber Line
LTE
Long Term Evolution (standard per la
BEREC
Body of European Regulators for
telefonia mobile della quarta generazione/
Electronic Communications
standard 3,9G)
CATV
Cable Television
LTE-A
LTE-Advanced (standard per la telefonia
COMCO Commissione della concorrenza
mobile della quarta generazione)
ComCom Commissione federale delle comunicazioni
MMS
Multimedia Messaging System
DATEC Dipartimento federale dell’ambiente, dei
NGA Next Generation Access Network
trasporti, dell’energia e delle comunicazioni
PSTN
Public Switched Telephone Network
DVB-H
Digital Video Broadcasting for Handheld
(rete telefonica tradizionale)
Terminals
SMS
Short Message System
EDGE
Enhanced Data rates for GSM Evolution
TAF
Tribunale amministrativo federale
(tecnica GSM)
TDD
Time Division Duplex (trasmissione
FDD
Frequency Division Duplex
bidirezionale che per un collegamento
(per un collegamento vengono utilizzati
utilizza un solo canale radio)
due canali)
UFCOM
Ufficio federale delle comunicazioni
FTTB
Fibre to the Building (fibra ottica fino
UMTS
Universal Mobile Telecommunications
all’edificio)
System (standard per la telefonia mobile
FTTC Fibre to the Cabinet (fibra ottica fino
della terza generazione)
all’armadio di distribuzione del quartiere)
VoD
Video on Demand
FTTH
Fibre to the Home (fibra ottica sino
VoIP
Voice over IP
all’abitazione del cliente)
Wi-Fi
Wireless Fidelity (rete locale senza fili)
FTTS Fibre to the Street (fibra ottica fino all’area
antistante agli edifici)
GPRS
General Packet Radio Services
(tecnica GSM)
GSM Global System for Mobile Communications
(standard per la telefonia mobile della
seconda generazione)
HDTV
High-definition television
HSDPA
High Speed Downlink Packet Access
(tecnica UMTS)
ICInterconnessione
26
IP
Internet Protocol
IPTV
Internet Protocol Television
ISDN
Integrated Services Digital Network
ISP
Internet Service Provider
LRIC
Long Run Incremental Costs (metodo per
calcolare i prezzi d’interconnessione)
LRTV
Legge federale sulla radiotelevisione
(RS 784.40)
LTC
Legge sulle telecomunicazioni (RS 784.10)
NEL 2014
GLI INTERNAUTI
ERANO CIRCA
3 MILIARDI
27
28 ottobre 2014
CON LO SVILUPPO DELLA
NUOVA FIBRA OTTICA, LA
VELOCITÀ DI TRASMISSIONE
DI 255 TERABIT/SEC. È
AUMENTATA DI 21 VOLTE
RISPETTO A PRIMA
28
IMMAGINI
Titolo
Metropolitana, GettyImages
pag. 3
Marc Furrer, Presidente della ComCom, Foto: Michael Stahl
pag. 5
Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, iStockphoto
pag. 8–9
PSY «Gangnam Style», screenshot Youtube
pag. 13
Interfaccia grafica utente social media, screenshot G&P
pag. 20–21
Videochiamata Skype, screenshot Skype
pag. 24
SLA Ice Bucket Challenge di Bill Gates, screenshot Youtube
pag. 27
Pianeta, screenshot Youtube
pag. 28
Navetta spaziale, Fotolia
IMPRESSUM
Editore: ComCom
Stampa:
Prolith AG, Schönbühl
Progetto grafico:
Giger & Partner, Zurigo
Edizione in tedesco, francese, italiano, inglese
29

Documenti analoghi