DLF - Dopolavoro Ferroviario BOLOGNA

Commenti

Transcript

DLF - Dopolavoro Ferroviario BOLOGNA
cultura
turismo
solidarietà
sport
informazione
tempo LIBERO
Sotto le Due Torri
IN QUESTO
NUMERO
Mensile
a cura
della
Associazione
DLF
Bologna
Anno XXXVI
n.10/1
dicembre
2003
gennaio
2004
Spedizione in A.P.
45%
art.2 comma 20/b
Legge 662/96
Filiale di Bologna
Distribuzione
gratuita
Il DLF
di Bologna
nel 2004
(editoriale)
Don
Libero
Nanni
Progetto
Ferro-Card
Cofferati
al
DLF
IN PRIMO PIANO
Agenzia “IL TRENO”
Gite e Soggiorni
Italia e Estero
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
dal
Gruppo
DLF
Bologna
Assciazione
Turdlf
Ristodlf
Dielleffebo
I migliori Auguri a tutti i Soci
per un Buon Natale
ed un Sereno 2004
Il 2004 ci porterà delle giornate di felicità
Almanacco con i cambiamenti della luna e del cielo.
Le previsioni del tempo. Fiere e Mercatini dell’Emilia Romagna e zone limitrofe.
Oroscopo. Zirudelle dei cantastorie e dei cantautori bolognesi.
Lavori dell’orto, del giardino, della cantina. Notizie e curiosità. Significato dei sogni.
Un antica tradizione che continua. Libretto tascabile in vendita in tutte le edicole.
2
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
di Ettore Bufalieri
editoriale
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Ce la Faremo
fatta. Il 17 Settembre è stato firmato dalla Associazione Nazionale DLF il contratto di locazione di tutti gli immobili in uso dei
Dopolavoro Ferrovieri in Italia.
Questo fatto, politicamente è di grande rilevanza, perché pone termine ad
un periodo di incertezza per tutti noi
sull’uso del patrimonio immobiliare,
ossia di quei beni reali su cui si svolgano le attività sportive, culturali,
sociali, solidaristiche, turistiche, di
svago ecc. che sono tipiche e naturali per una Associazione come la
nostra.
Sicuramente l’operazione, unica in
Italia, nel mondo dei Cral/Associazioni (basta vedere cosa è successo in
Telecom, Arca, Enel, Poste ecc.) porterà più serenità nell’immediato alle
nostre attività, anche se sarà necessario da subito pensare a come consolidare tale opportunità; ciò è quanto mai necessario in una fase di velocissima trasformazione delle già exFS che nell’arco dei prossimi 2 o 3
anni subirà ulteriori trasformazioni
inimmaginabili agli occhi del “vecchio” ferroviere.
Questo come giudizio politico, nel
merito il contratto ha anche tanti punti deboli, tanti elementi che, ad esser
È
buoni, creano perplessità. Questo
però, a mio avviso, è figlio della debolezza oggettiva che la scelta dei tempi
quelle trattative contenevano, con la
spada di Damocle sulla testa: alienazioni, vendite e cartolarizzazioni varie.
E’ inutile citare le nostre battaglie condotte, che siano state vinte o perse,
adesso servirebbe solo a catturare
strumentalmente simpatie ed a dare,
come al solito, le colpe ad altri fuggendo dalle responsabilità: la condanna/dovere di un vero gruppo dirigente
è la capacità di governo delle situazioni , anche le più avverse, per realizzare e mantenere in qualsiasi condizione
i principi e gli obbiettivi che si è dato o
il mandato che ha ricevuto.
In tal senso, il notevole aggravio
dovuto al pagamento degli affitti e
delle utenze, oltre che la messa a norma e la manutenzione straordinaria
delle strutture ci costringerà a ridurre
le attività istituzionali? (sport, cultura,
solidarietà, turismo ecc.)
Io credo che sarebbe sbagliato se i
arrendessimo a ciò. Dobbiamo convincerci tutti che il percorso che
abbiamo già avviato dell’autofinanziamento delle iniziative và sviluppato
fino in fondo. Non solo per quelle che
tradizionalmente facciamo, ma inven-
Assemblea giovedì
Soci 18/12/2003
DLF ore 16,00
tandocene anche altre che raccogliendo i desideri dei nostri soci, e non
solo, con una discussione seria, onesta e trasparente riescano a produrre
sia la soddisfazione di quanti vi partecipano ma anche le risorse necessarie
al mantenimento di quelle strutture
che permettano la realizzazione di
quelle iniziative.
Inoltre c’è bisogno di un rigido programma di priorità di interventi legato alle
disponibilità finanziarie, accompagnato
da una accortezza notevole di ognuno di
noi nella custodia di tutti i beni che
abbiamo in uso, così da prevenire spese
di interventi a posteriori.
Possibilmente evitando le strategie
del lamento di ciò che non và, ed
invece proponendo le soluzioni possibili e compatibili per risolvere le difficoltà.
Queste sono certo, solo alcune indicazioni; lungo il percorso avremo
bisogno di adeguare le scelte, forse
alcune potranno essere anche dolorose, credo però che se partiamo consapevoli e convinti di quelle priorità,
questa strada difficile, in salita ed irta
di ostacoli riusciremo a percorrerla
fino in fondo.
Il Consiglio Direttivo farà di tutto perché questo possa realizzarsi.
odg: • approvazione
bilancio preventivo 2004;
• varie ed eventuali
Seguirà al termine
brindisi di auguri
per le feste
TEMPO LIBERO SOTTO LE DUE TORRI
Autorizzazione Tribunale di Bologna n. 3198 del 4.4.66
Indirizzo: Via Sebastiano Serlio 25/2° Bologna
Tel. 0514193263 - Fax 0514193245
Editore: Associazione DLF Bologna
Direttore Responsabile: Giuseppe Caputo
Responsabile Editoriale: Fulvio Saiano
Coordinatore di Redazione: Romano Cattani
Redazione: Valter Serafini, Alfredo Stori,
Giuseppe Lizzi, Anna Buzzi, Carla Codroma,
Giulio Girotti, Etienne Guerrieri,
Enrico Salimei, Umberto Romano,
Enzo Scorzoni, Gianfranco Bergami, Mery Migliori
Pubblicità: Promoter DLF Jader Donini
Tel. 0516302384 - 0514193183/184
Fax 051371905
Stampa: Futura Press - Bologna
Chiuso in tipografia
il giorno 25/11/2003
Tirature copie: 11.500
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Visita ilnuovo sito
www.dlfbo.it
Per la posta elettronica,
scrivete a:
[email protected]
3
solidarietà
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
di Stefano Ungarelli
8 OTTOBRE 2003
Attività preventive per il futuro
L’8 ottobre si è tenuto al DLF l’incontro programmatico del
Settore Solidarietà. E’ stato un incontro molto proficuo ed
interessante per definire obiettivi, ambiti e articolazione
del Settore Solidarietà.
I primi appuntamenti sono per il Natale 2003.
Si stanno sviluppando e concretizzando rapporti collaborativi con il gruppo (Comunità Santa Maria della Veneta)
che svoalge attività di carità in Stazione di Bologna C.le. In
tale contesto pubblichiamo l’articolo testimonianza di S.
Ungarelli.
Un mercoledì sera in stazione
È
da quando ero un bambinetto
(oggi ho 46 anni) che vedo
girare per casa il giornalino del
Dlf: mio padre era un ferroviere (ricordo quando partì per Talamone per
costruire le prime casette del campeggio e quando, commosso, era
presente all’inaugurazione della
Grande Ruota posta davanti alla Stazione di Bologna Centrale, opera dell’architetto Piazzesi, realizzata da mio
padre e un suo collega nelle Officine
GR di Bologna). Era da tanto che
desideravo scrivere due righe, per
citare ciò che mio padre nel suo piccolo ha fatto per la ferrovia (dando
anche la propria vita) e per ciò che
nel suo piccolo cerca di fare il figlio,
anch’egli ferroviere, ma con altri
talenti da “spendere”. Mi sono ritrovato fra le mani due eredità pesanti,
la prima quella di divenire anch’io
(alla sua morte) un ferroviere,
“mestiere” difficile, ma denso
comunque di aspetti positivi e oggi
sono un felice appartenente a questa
“casta”. La seconda eredità, forse
inimitabile, è quella di portare agli altri
gioia, semplicità, onestà e amicizia,
sentimenti che mio padre si è prodigato nell’insegnarmi ma che io fatico
spesso a mettere in pratica. Nel 1995
vi è stato un incontro che avrebbe
cambiato la mia vita e la mia opinione su tante persone. Mauro Masciotti era (ora ha fatto carriera … ) un Cs
esterno di Bologna Centrale e ci sia-
A.R.P.
ARREDAMENTI
mo ritrovati a condividere parecchi
turni di lavoro. Il nostro interesse si era
focalizzato verso i “barboni” della stazione spesso derisi, maltrattati e
abbandonati. Io già da anni abitavo ad
Argelato insieme ad altre cinque famiglie dove avevamo formato una
comunità Cristiana dedita all’aiuto dei
fratelli bisognosi (Comunità Santa
Maria della Venenta). Da lì a poco
Mauro avrebbe fatto, con la propria
famiglia, la mia stessa scelta di vita,
ed infatti ci siamo ritrovati a condividere sia le questioni di lavoro che di
fede. Essere cristiano nella società di
oggi non è semplice, tutto sembra
essere contro la volontà di operare per
l’Amore. Ed è a piccoli passi che
abbiamo cominciato con i fratelli della
Comunità, il nostro volontariato nella
Stazione di Bologna Centrale. All’inizio avevamo un termos con del tè caldo ed alcune merendine, i “barboni” ci
guardavano con sospetto, ma dopo
un primo maglione di lana messo sulle loro spalle per il freddo della notte,
molti si sono ricreduti e volentieri la settimana dopo si facevano avvicinare. Il
mercoledì sera è divenuto per noi un
appuntamento importante per incontrare i nostri amici della Stazione. Per
rimarcare la nostra vocazione Cristiana,
abbiamo contattato Don Libero (il mitico cappellano dei ferrovieri) che ben
felice dell’iniziativa ci ha dato in gestione, per il Mercoledì sera, la Cappella
della Stazione dove (ore 20.30) recitia-
mo una preghiera prima di iniziare la
nostra opera. Finita la preghiera ci
rechiamo presso un locale gentilmente
concessoci dai responsabili della Stazione di Bologna Centrale sito nel piazzale est, dove distribuiamo bevande,
merende, panini e vestiario che riusciamo a raccogliere durante la settimana
da amici e conoscenti. Ciò che facciamo in quel paio di ore è ben poca cosa,
in questi anni abbiamo conosciuto tante persone diverse, tanti “barboni” che
si sono fidati di noi, che hanno ricevuto
un sorriso e alcuni anche un alloggio o
un lavoro. Il nostro intento è cercare di
cambiare un po’ la mentalità della gente, di ricordare a tutti noi che un domani potremmo essere noi quei rifugiati
politici o quei disperati extracomunitari
in cerca di fortuna, potremmo avere noi
un fratello alcolista o peggio ancora un
amico tossicodipendente. Ed allora se
ricevessimo anche solo un sorriso da
qualcuno, forse diverrebbe anche
meno fredda la notte o più leggero lo
zaino che portiamo sulle spalle. Il panino che offriamo non sfama e la coperta
non scalda, è l’amore che solleva lo
spirito. Il nostro è un invito che rivolgiamo a tutti i colleghi ed amici di buona
volontà che siano essi credenti o scettici: venite con noi a toccare con mano
e forse sarà meno faticoso l’ incontro
con chi chiede mezzo euro.
http://digilander.libero.it/venenta
e-mail: [email protected]
LA CASA DEI TUOI SOGNI...
Tutto per la casa dalla “A” alla “Z”
Un servizio chiavi in mano
i soci
Sconto 20% a
Progettazione spazi interni
USCITA TANG. 9 direzione centro dopo il ponte SAN DONATO A DESTRA VICINO A PORTA S. DONATO.
A due passi dal ponte di Stalingrado
Tel 051 6390036 Sito: www.arparredamenti.it Indirizzo: via C. Ranzani, 17/A
4
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
di Giuseppe Caputo
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Omaggio a Don Libero Nanni
Cappellano dei Ferrovieri e Parroco di Rigosa, sabato 25 ottobre scorso
è venuto meno a quanti lo stimavano e quanti avevano a cuore la sua missione.
arissimo Onn Libero, ci troviamo intorno a Te in più di mille.
Un piccolo moto di gelosia ci è
sorto!! Ti sentivamo tutto “nostro”,
cappellano dei ferrovieri. Invece l’affetto, la stima ed il cordoglio erano di
tantissimi: UNITALSI, Bologna F.C., i
parrocchiani di Rigosa e numerosi
altri. Abbiamo capito il tuo insegnamento cristiano: al cuore ed alla testimonianza di fede non c’è limite.
Abbiamo compreso che vivere cristianamente comporta il superamento di false barriere per scorgere nel
prossimo nostro Signore e considerare l’altro come persona con la quale fare un cammino di condivisione.
Dal 1955, quando sei diventato cappellano del lavoro per la Diocesi di
Bologna, hai seguito i ferrovieri fino a
diventarne padre spirituale e amoroso dispensatore di carità, e sentito
dai ferrovieri quale parte integrante
delle FS di Bologna.
Le Giornate del Ferroviere, il Natale,
la Pasqua e la S. Messa nella Chiesa
della Stazione con Te assumevano un
valore ed un significato semplice e
profondo insieme. I Tuoi famosi e
attesi biglietti d’auguri, con il richia-
C
mo ad un pensiero, ad una riflessione
o ad una preghiera son stati il tratto
distintivo di Festività e di momenti
significativi della vita ferroviaria.
Il mondo ferroviario è cambiato tantissimo e per Te “vecchio ferroviere”
oggi riesce di difficile lettura. Hai
espresso più volte tale rammarico. Ti
sei sentito rinfrancato dalla risposta di
fraterna amicizia dei ferrovieri e dalla
loro ampia ed intensa partecipazione,
negli impianti, alla celebrazione della
S. Messa nelle ultime Festività Natalizie e pasquali.
Hai voluto che il messaggio di speranza per un futuro migliore crescesse e
si sviluppasse. Perciò hai iniziato a
raccogliere intorno alla Tua Chiesa di
Rigosa ed alle opere parrocchiali
quanti avevano a cuore i valori della
Tua missione e coltivavano nell’animo
tale speranza.
Accogliendo il tuo messaggio, Ti rinnoviamo il nostro impegno perché il
seme da Te sparso cresca e si sviluppi copioso.
Con affetto e riconoscenza
Don Libero Nanni
I ferrovieri che Ti stimano ed hanno a
cuore la Tua missione.
La vita è fatta di episodi, piccoli atti, parole, immagini.
Per ricordare don Libero si stanno raccogliendo testimonianze e ricordi (compresa la raccolta completa dei biglietti augurali) per predisporre un
album ricordo.
I referenti, cui rivolgersi per fornire testimonianze, sono Mario Moliterni, Giuseppe Caputo, Mauro Segan, Mauro Gamberini.
Circolo territoriale IMOLA-DLF
4 ottobre: Festa conclusiva ESTIVO - Nuovi programmi e attività
Sabato 4 ottobre si è svolta la festa
conclusiva dell’Estivo di Imola. Una
bella festa allietata dal Duo musicale
offerto dal socio Manzoni Angiolino.
L’atto del Manzoni è tangibile espressione del riconoscimento per l’impegno sociale del nostro DLF verso tutti,
ma con un preminente valore e significato per quanti hanno il bisogno di
stare insieme e socializzare.
Chiusa la parentesi estiva riparte con
entusiasmo l’attività nella sede invernale:
• tutti i Martedì: Corso di Ballo;
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
• gli avvenimenti televisivi vissuti
insieme con l’abbonamento a SKY tv.
L’attività del Circolo si ampia con la
costituzione del Gruppo Tennis.
Avviata questa nuova opportunità per
i soci di Imola, auspichiamo vitalità e
sviluppo dell’attività tennistica.
L’adesione e partecipazione dei soci
sta contribuendo al grande rilancio
del DLF Imola, ed è di stimolo per
avviare sempre nuove iniziative.
Frequentando la Sede sarete informati
delle varie iniziative: corsi, feste, ecc……
5
l’Associazione
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
di Romano Catani
Sergio Cofferati al DLF di Bologna
Il candidato Sindaco per il Comune di Bologna, nella lista dell’Ulivo Sergio Cofferati
incontra il direttivo DLF di Bologna e numerosi collaboratori
l 7/11, nella sala riunioni del DLF
di Bologna, ci si ritrova per assistere alla visita di Sergio Cofferati
alla nostra Associazione. Questa è
una delle tante tappe che il candidato sta effettuando in tutta la città e
verso tutte le realtà cittadine per
conoscerne a fondo tutte le sue problematiche e potere così redigere un
programma elettorale che ne rispecchi le vere necessità.
Apre l’incontro il Presidente dell’Associazione dott. Ettore Bufalieri che,
dopo un caloroso saluto all’ospite, si
accinge a descrivere i nostri impianti
siti nel parco ed ad enunciare le
nostre molteplici attività, i progetti e
pure, i nostri problemi. Sui problemi il
Presidente tiene ad evidenziare
come, nel passato (sindaco Zangheri), si fosse arrivati ad un accordo fra
DLF e Comune per l’uso pubblico,
allargato a tutti i cittadini, del Parco e
delle sue strutture e, per contro, ad
un contributo del Comune nella
manutenzione e tenuta del verde del
Parco stesso; cosa disattesa dall’attuale amministrazione. Auspica quin-
I
di ad una ridefinizione degli accordi,
nell’auspicabile eventualità della sua
elezione. Nella sua presentazione, il
Presidente, non può mancare ad un
richiamo alle tradizioni sindacali dell’Associazione Dopolavoristica, così
come pure alla sua evoluzione, già in
atto, anche se non ancora completata, verso la pari dignità fra soci (ferrovieri e pensionati) e frequentatori i
quali, da tempo, rappresentano una
notevole “fetta” dei nostri consociati,
sia nel numero sia per l’attività di
volontariato nei vari gruppi di settore.
Dopo avere ascoltato ancora alcune
domande, poste dai presenti, su vari
temi fra i più scottanti, la parola passa
al candidato sindaco.
Cofferati premette di non essere
ancora in campagna elettorale ma di
stare effettuando questo giro per
conoscere tutto e tutti in modo da
potere arrivare ad essere in grado,
verso gennaio prossimo, di comporre
un programma concreto che rispecchi
le priorità più importanti e, soprattutto
evitare di promettere miracoli irrealiz-
BOSCH
ESSO
ACCESSORI RICAMBI AUTO
Via Serlio n. 9/A
40128 BOLOGNA
TEL. 051/359646-4153280
FAX 051/359646
6
LP
FIAMM
OL
CASTR
TEXTAR
zabili. Non si esime, però, di esternare il suo pensiero ed il suo orientamento su alcuni problemi della città,
quali: mobilità, inquinamento, sicurezza ed assistenza. Esprime pure un
parere molto critico sul progetto di
realizzazione del “metrò”, ritenendolo
inutile e dannoso, per i costi di realizzazione e gli improbabili ricavi. Maggiore attenzione dimostra per la realizzazione del tram su gomma, che
copra una tratta est/ovest capace di
raccogliere gran parte della movimentazione urbana ed extraurbana in
modo funzionale e non inquinante.
Nell’intento del Direttivo c’era quello
di fare conoscere a Cofferati tutta la
nostra struttura, facendo un giro nel
Parco e negli impianti sportivi e ludici;
ma piove forte e il sopralluogo si rivela non possibile.
E’ comunque siglata una promessa, da
parte di Cofferati: di ritornare in un
momento più opportuno, probabilmente durante la campagna elettorale.
Un piccolo rinfresco, gestito dalla
Risto, chiude l’incontro.
ACCESSORI e RICAMBI AUTO
A PREZZI D’INGROSSO
SCONTI RISERVATI AI SOCI
NOLAN
THULE
CAM
MANN
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
NGK
FIAT
ANSA
TECNOCAR
CHAMPION
BREMBO
FAPA
BARDAHL ATE
E-mail: [email protected]
di Romano Cattani
l’Associazione
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Progetto
FERRO CARD ABBONATI
Il DLF Emilia Romagna, la Regione
Emilia Romagna e TRENITALIA Divisione Trasporto Regionale, ha formalizzato un accordo affinché sia data la
possibilità ai possessori d’ABBONAMENTO FERROVIARIO ANNUALE di
potere accedere ai Ristoranti Aziendali gestiti dai DLF dell’Emilia Romagna e consumare un pasto (come
descritto sotto), al prezzo di 6 Euro.
Il 28 ottobre presso la sala riunioni del
DLF di Bologna, è stato presentato ed
illustrato il progetto.
Presenti, oltre al Presidente del DLF di
Bologna dott. Ettore Bufalieri, sono
intervenuti: l’ing. Silvano Bonaiuti per
Trenitalia, l’ing. Bruno Ginocchioni per
la Regione Emilia Romagna ed i presidenti dei vari DLF della Regione.
Un primo (3 scelte) - Un secondo (3 scelte)
Un contorno (a scelta su 3) e 1/2l d’acqua
Tutto al prezzo speciale di 6 Euro
Solo per i possessori della tessera “Ferro Card Abbonati”
Acquista l’abbonamento ferroviario annuale emesso dalla Direzione Trasporto Regionale Emilia Romagna, compila l’apposito
modulo che ti verrà consegnato dal personale della biglietteria e riceverai gratuitamente la “Ferro Card Abbonati” del Dopolavoro Ferroviario dell’Emilia Romagna.
La “Ferro Card Abbonati” ti da diritto a:
• Accesso a tutti i ristoranti aziendali gestiti dal Dopolavoro Ferroviario dell’Emilia Romagna con possibilità di consumare un pasto completo al prezzo di 6 Euro* (vedi trafiletto in alto a sinistra).
• Sconti vantaggi e convenzioni che i migliori negozianti, imprese commerciali ed artigiane della Regione Emilia Romagna, riservano esclusivamente ai possessori della stessa.
• Iscrizione al DLF: pagando fino al 31 dicembre 2003, una quota pari a 10 Euro (anzichè 15 Euro), i possessori della
“Ferro Card Abbonati” potranno usufruire degli ulteriori vantaggi e servizi esclusivi quali - I corsi sportivi, quelli culturali, servizi turistici - Che i DLF dell’Emilia Romagna riservano ai propri assoxiati nelle strutture che gestisce.
L’iscrizione al DLF, deve essere effettuata esclusivamente presso la segreteria DLF.
Bettini D.
per la tua casa
BOLOGNA - Via Stalingrado, 24
☎ (051) 37 02 55 - Fax (051) 353968
Mag. Carico Merci: Via Stalingrado, 15/10
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
ESPOSIZIONE - VENDITA E POSA DI:
■ RIVESTIMENTI
■ ARREDO BAGNO
BAGNI E CUCINE IN MURATURA
■ PAVIMENTI IN CERAMICA
COTTO - LEGNO
KLINKER - MOQUETTES
7
l’Associazione
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
La Segreteria informa
Attività culturali, sportive, ricreative, turismo
Le riunioni (salvo diversa specifica) si svolgono presso la sede DLF di via S.Serio 25/2° di Bologna
Per informazioni: Segreteria DLF Tel. 051/4193180- FS 921/3491 - Fax 051/4193245 - Fax FS 921/3386
RESPONSABILE
SI RIUNISCE
ARTI FIGURATIVE
ASTROFlLI
GRUPPO
Gabriele Bianchi
Enzo Pierantoni
BILIARDO SPORTIVO
BOCCE
Ivano Mazzacurati
Enzo Fogli
BONSAI
CACCIA E TIRO
Franco Borgognoni
Walter Faggioli
CALCIO
Aldino Tassinari
CAMPEGGIATORI
CICLOTURISMO
CORALE
COMPUTER CLUB
Gruppo Informatica
ESCURSIONISMO
Giuliano Telloli
Silvano Beghelli
Fiorenzo Mattioli
ESPERANTO
Romano Bolognesi
FILATELICO
Albano Parini
FOTOGRAFICO
GR. DLF H
Mauro Gamberini
Carmen Fergnani
il martedì del mese in Via Mascherino 1/e dalle 21,00 alle 23,00
il secondo venerdì del mese (da marzo ad ottobre) presso la Sala Gruppi
Associativi dalle ore 18,30. Per informazioni: Pierantoni Tel. 051-6346145
il venerdì ore 21,00 presso il Bar del Parco DLF, Tel. 051-4193252.
tutti i giorni dalle 15,00 alle 17,00 presso il Bocciodromo
Tel.051-4193257- FS 2384.
il primo e terzo mercoledì del mese in Via Mascherino 1/e dalle 21,00 alle 23,00
il primo lunedì del mese alle 21,00 presso la sala Gruppi Associativi,
Tel. 051-6303520 -FS 3520
tutti i giorni dalle ore 17,00 alle 19,00 presso Ufficio Calcio (Via Stalingrado, 12)
Tel.051-4193254 FS 3211
tutti i martedì dalle 20,30 alle 22,00 presso saletta piano interrato palazzina Agenzia.
tutti i venerdì dalle 20,30 presso la sala Gruppi Associativi, Tel. 051-4193243 - FS 3520.
tutti i lunedì e giovedì dalle 21,00 alle 23,00 presso Sala Riunioni DLF
tutti i mercoledì alle ore 20,30 presso l’aula fabbricato palestra.
e-mail: [email protected]
il primo e terzo mercoledì del mese dalle 20,30 alle 22,30
presso la sala Gruppi Associativi
tutti i martedì dalle 14,30 alle 18,30
c/o Aula B Centro didattico DLF - via Stalingrado 12 - tel. 051/6302262
tutte le domeniche dalle 9,00 alle 12,00 e tutti i mercoledì dalle 15,30 alle 17,30
tel. 051/4193258 presso la Sala Gruppi Associativi
ogni giovedì dalle 21,00 alle 23,00 presso Saletta piano interrato palazzina Agenzia
l’ultimo sabato del mese (escl. Giugno e Luglio) dalle 16,00 alle 19,00
presso la sala Gruppi Associativi.
Attività di tiro a segno presso Poligono di Tiro Via Agucchi Bologna
Attività di nuoto presso piscina Vandelli Tel 339 4568244
tutti i martedì del mese sotto l’Arena Puccini dalle 21,00 alle 24,00
il secondo e quarto giovedì del mese dalle ore 21,00
presso la sala Gruppi Associativi tel. 051 - 4193258
tutti i venerdì alle 21,30 presso la sala Gruppi Associativi,
Tel. 051-4193242/6303520 - FS 3520
attività presso la piscina "Vandelli". Per informazioni Tel. 051-377991 - FS
Gianfranco Bergami
Tiziano Cremonini
HOBBY FERMODELLISMO Mauro Trigari
MINERALOGISTI
Paolo Bertuzzi
MOTOCLUB
Renzo Vandini
NUOTO
921/3491
PALLACANESTRO
PALLAVOLO
Roberto Pettazzoni
Dante Monari
Franco Giorgianni
PESCA
Gianni Piccone
PODISMO
Primiano Campodipietro
POETI AD ALTA VOCE
Alfredo Stori
SCI
SCUOLA CALCIO
TEATRO
Alberto Malavasi
Augusto Cappato
Dante Corticelli
TENNIS
Mauro Landini
TURISMO
Marcello Dalpozzo
8
attività presso Palestra DLF - Per informazioni Tel.051- 4193255
attività presso Palestra Ist. Aldini/Valeriani - via Bassanelli, 9 - BO
lunedì e giovedì 21,00 - 22,00
tutti i martedì alle 21,00 presso la sala Gruppi Associativi, Tel. 051-4193243- FS 3520
Gestisce il lago ex Green-Valley nel Comune di Loiano
il primo giovedì del mese (escluso mesi estivi) alle 21,00 presso la
Sala Gruppi Associativi
il venerdì alle 21,00 presso l’Aula D del Centro Didattico DLF ingresso da
Via Stalingrado, 12 Tel. 051.4193180 Fax 051.4193245
il martedì e il giovedì dalle 17,00 alle 19,00 - Tel. 051-4193242 -FS 3520.
Telefoni: 051.513148 – 051.545593
il mercoledì ore 21,00 Aula D Centro Didattico DLF
ingresso via Stalingrado, 12 - Per informazioni: 339 8165263
tutti i giovedì alle ore 17,00 presso la sede Ufficio Tennis
Tel. 051-4193253
tutti i giorni dalle 15,00 alle 18,00 escluso il sabato e i festivi.
Tel. 051-4193249
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
La Segreteria informa
convenzioni
DICEMBRE
DICEMBRE 2003
2003 // GENNAIO
GENNAIO 2004
2004
Acquario di Genova
Prevendita biglietti Ridotti Segreteria DLF
Palazzo dei Diamanti
Ferrara - Mostre sconto 15% tessera DLF
Tutti i Soci DLF che si presenteranno alla biglietteria muniti di tessera associativa e documento di
riconoscimento valido potranno usufruire di un biglietto di ingresso al Museo e alle mostre (unico
tagliando) al prezzo di Euro 4,50 anziché 6,00 (25% di sconto).
Museo
Internazionale
delle Ceramiche
Faenza Via Campidori 2 – Tel. 0546/697318
Sito ufficiale della mostra: www.micfaenza.org/ermitage
Ancora tra i capolavori dell’Ermitage
Prorogata la mostra “Il secolo d’oro della maiolica” al Museo Internazionale delle Ceramiche
Assieme alle altre esposizioni in corso,
“Il secolo d’oro della maiolica. Ceramica italiana dei secoli XV e XVI. Dalla
raccolta del Museo Statale dell’Ermitage” ha caratterizzato l'estate del
Museo Internazionale delle Ceramiche, e soprattutto l'autunno. I mesi di
settembre ed ottobre hanno portato
un gran numero di visitatori al Museo,
sia gruppi organizzati che singoli.
E così, anche per venire incontro alle
numerose richieste ricevute in testimonianza di un generale forte interesse
alla mostra, grazie alla disponibilità del
Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, che conferma il proficuo rapporto
di collaborazione, "Il secolo d'oro della
maiolica" viene prorogata fino al 6
gennaio 2004, e si chiuderà alla data
fissata per le altre esposizioni in corso.
Sarà quindi possibile continuare ad
ammirare fino al termine delle festività
natalizie gli straordinari capolavori di
maiolica antica di altissimo pregio realizzati nelle botteghe artistiche dei più
qualificati centri italiani della produzione
ceramica nel Rinascimento (Faenza,
Deruta, Gubbio, Casteldurante, Pesaro,
Castelli, Urbino, Firenze, Venezia), da
artisti come Xanto Avelli di Rovigo,
Nicola da Urbino, Giacomo Mancini, e
la bottega Patanazzi.
Il panorama delle mostre al Mic comprende anche le 37 opere selezionate
per la 53ª Edizione del Concorso Internazionale della Ceramica d’Arte Contemporanea, il più importante al mondo, tra cui il Premio Faenza, “Nought”
dell' artista giapponese Jun Nishida.
E ancora le tre mostre collaterali: “La
forma tra continuità e innovazione”, testimonianza significativa di 120
artisti partecipanti al Concorso per un
totale di 124 opere e “Humano” personale dell’artista argentina Ana
Cecilia Hillar, vincitrice del Concorso nel 2001 che presenta le opere
realizzate in questi due anni, e infine
“Arte della Ceramica”, che vede protagonisti gli studenti degli Istituti d’Arte italiani che hanno partecipato al
concorso a loro riservato sul tema
“Tea for two”.
In coincidenza con l'entrata in vigore
dell'orario invernale, l'orario di apertura nelle giornate di sabato e domenica, è continuato, quindi dalle 9.30
alle 17.30.
Tutti gli altri giorni, dalle 9 alle 13.30.
Lunedì, giorno di chiusura.
I SOCI DLF in possesso della tessera valida in corso d’anno hanno la possibilità di acquistare presso le biglietterie dei Musei Civici
e all’Emporio della Cultura in Piazza Maggiore l’abbonamento a tariffa ridotta per accedere ai 39 Musei situati nella nostra città di
Bologna. I musei Universitari hanno l’accesso gratuito.
L’abbonamento ha validità annuale ed è un documento personale; consente l’ingresso gratuito ai musei civici di Bologna, alle iniziative speciali (conferenze, incontri, didattica, feste, concerti, ecc) e al biglietto d’ingresso ridotto, alle mostre temporanee e ai musei convenzionati.
Depliants informativi si possono ritirare in Segreteria DLF dal lun al ven 9.00-12.30 e 15.00-18.00.
MUSEI COMUNALI:
MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO gratuito
MUSEO CIVICO MEDIEVALE gratuito
COLLEZIONI COMUNALI D’ARTE gratuito
MUSEO CIVICO D’ARTE INDIVIDUALE
E GALLERIA BARGELLINI
PALAZZO DELL’ARCHIGINNASIO
CIVICO MUSEO BIBLIOGRAFICO MUSICALE
CASA CARDUCCI gratuito
MUSEO CIVICO DEL RISORGIMENTO gratuito
MUSEO DEL PATRIMONIO
INDUSTRIALE gratuito
GALLERIA D’ARTE MODERNA gratuito
MUSEO MORANDI gratuito
MUSEO EBRAICO riduzione del 50%
PINACOTECA NAZIONALE
PALAZZO PEPOLI CAMPOGRANDE
TESORO DELLA CATTEDRALE
MUSEO DI SAN PETRONIO
MUSEO DI SAN DOMENICO
MUSEO DI SAN GIUSEPPE
MUSEO DI SANTO STEFANO
ACCADEMIA FILARMONICA
MUSEO DELLA SANITA’ E DELL’ASSISTENZA
MUSEO DELLA TAPPEZZERIA riduzione del 50%
MUSEO DEL SOLDATINO
MUSEO DUCATI
MUSEO TATTILE DI PITTURA ANTICA E
MODERNA
COLLEZIONI D’ARTE E DI STORIA DELLA
FONDAZ. CASSA DI RISPARMIO IN BO
COLLEZIONI D’ARTE DELLA ROLO BANCA 1473
VILLA IMPERO
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
MUSEI UNIVERSITARI:
MUSEO DEGLI STUDENTI
MUSEI DI PALAZZO POGGI E AULA CARDUCCI
SPECOLA E MUSEO DI ASTRONOMIA
ORTO BOTANICO ED ERBARIO
MUSEO DI FISICA
MUSEO DI ANATOMIA UMANA NORMALE
MUSEO DI MINERALOGIA L. BOMBICCI
MUSEO DI PALEONTOLOGIA
E GEOLOGIA G.CAPELLINI
MUSEO DI ZOOLOGIA
MUSEO DI ANATOMIA COMPARATA
MUSEO DI ANTROPOLOGIA
9
teatro, cinema ...
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
a cura della Segreteria DLF
BOLOGNA
■ TEATRO ARENA DEL SOLE
■ TEATRO DEHON
Via Indipendenza, 44- (BO) Tel. 051/2910910
Sconto per gli spettacoli singoli ai soci DLF a
presentazione della tessera presso la biglietteria del Teatro.
Via Libia, 59 (BO) Tel. 051/342934-344772
Sconto di circa 15% (escl. le commedie dialettali)
su spettacoli singoli ai soci DLF a presentazione
della tessera presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRO DELLE CELEBRAZIONI
Via Saragozza, 234 (BO) Tel. 051/6153370
Sconto per gli spettacoli singoli ai soci DLF
con prenotazione telefonica presso la Segreteria del
DLF Bologna Tel. 051/41.93.180 FS 3491
dal 19 al 21 Dicembre “GOSPEL INTERATTIVO”
31 Dicembre “CAPODANNO SHOW”
Malandrino & Veronica
dal 13 al 15 Gennaio “L’ULTIMO SUONATORE”
con Banda Osiris ed E. Allegri
dal 22 al 24 Gennaio “SONO TORNATO NORMALE SHOW”
Teo Teocoli
dal 29 al 31 Gennaio “NON SOLO CICCIOLI”
Marco della Noce
■ TEATRO DUSE
Via Cartoleria, 42 - (BO) Tel. 051/231836
Sconto per gli spettacoli singoli ai soci DLF a
presentazione della tessera presso la biglietteria del Teatro.
■ PALAZZO DEI CONGRESSI
EUROPAUDITORIUM
P.zza Costituzione, 4 BO
Sconto per gli spettacoli singoli (ove prevista) ai soci
DLF con prenotazioni presso la Segreteria
del DLF Bologna Tel. 051/41.93.180 FS 3491
dal 20 al 21 Dicembre “LO SCHIACCIANOCI”
Compagnia Moscow Ballet
dal 31 Dicembre al 4 Gennaio “RODOLFO VALENTINO”
il musical con Raffaele Paganini
10 Gennaio “IL LAGO DEI CIGNI” – Balletto classico
dal 15 al 18 Gennaio “LA STRANA COPPIA”
Massimo Lopez, Tullio Solinghi
dal 22 al 23 Gennaio “SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI” - Musical
dal 30 al 31 Gennaio “TANGO Y ARGENTINA”
con Miguel Angel Zotto
10
■ TEATRO ALEMANNI
Via Mazzini, 65 (BO) Tel. 051/303609
Sconto 20 % per gli spettacoli singoli ai soci DLF a
presentazione della tessera presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRI DI VITA
Via E. Ponente, 485 (BO) Tel. 051/566330
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera
presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRO TESTONI RAGAZZI
Via Matteotti, 16 (BO) Tel. 051/4153800
Sconto per gli spettacoli singoli ai soci DLF a presentazione della tessera presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRO DELLE MOLINE
Via delle Moline, 1 (BO) Tel. 051/235288
Sconto per gli spettacoli singoli ai soci DLF a
presentazione della tessera presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRO SAN MARTINO
Via Oberdan, 26 – (BO) Tel. 051/22.46.71
Sconto per gli spettacoli singoli ai soci DLF a
presentazione della tessera presso la biglietteria del Teatro.
Fiabe in Festa(rassegna di teatro per ragazzi)
Euro 5,00 anziché 6,00
Carta FIF10 Euro 35,00 anziché 40,00
Matrioshka5(rassegna di teatro contemporaneo)
Euro 8 anziché 10
Carta FIF10 Euro 35,00 anziché 45,00
Tempo
Tempo LIBERO
LIBERO Sotto
Sotto le
le due
due Torri
Torri
a cura della Segreteria DLF
DICEMBRE 2003
2003 // GENNAIO
GENNAIO 2004
2004
DICEMBRE
teatro, cinema...
IN PROVINCIA
■ ITC TEATRO DI S. LAZZARO
■ TEATRO SPAZIO RENO
Via Rimembranze, 26 - S.Lazzaro di Savena (BO)
Tel. 051/6271604
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera presso
la biglietteria del Teatro: Fascia A E. 7,50 anziché E. 9,50
Fascia B E. 10,00 anziché E. 12,00
Via Roma, 12 - Calderara di Reno (BO)
Tel. 051/6153898 - organizzazione TEATRO REON di Bo
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera
presso la biglietteria del Teatro
■ TEATRO COMUNALE A. TESTONI
Casalecchio di Reno (BO)
■ LA CASA DELLE CULTURE E
DEI TEATRI-TEATRO RIDOTTO
P.zza del Popolo, 1 Tel. 051/593133
Abbonamenti ridotti e Sconto per gli spettacoli singoli
per la seconda serata ai soci DLF a presentazione della
tessera presso la biglietteria del Teatro.
Via M.E.Lepido, 255 - Lavino di Mezzo (BO)
Tel. 051/400340-402051
Sconto 20% per i Soci DLF a presentazione
della tessera presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRO FANIN
di S. Giovanni in Persiceto (BO)
■ TEATRO PALAZZO MINERVA
P.zza Garibaldi Tel. 051/821388
Abbonamenti ridotti 6 spettacoli Euro 120,00
anziché Euro 150,00.
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera
presso la biglietteria del Teatro. Prenotazioni 338/5908833.
■ TEATRO COMUNALE
di S. Giovanni in Persiceto (BO)
Corso Italia, 72 Tel. 051/825022
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera
presso la biglietteria del Teatro.
Prosa dialettale Primavera 2004 con inzio spettacoli ore 20.45
Via Roma, 2 -Minerbio (BO) Tel. 051/878510
- organizzazione Assoc. Cult. Rosaspina
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera
presso la biglietteria del Teatro.
■ TEATRO CONSORZIALE
Via Garibaldi, 35 – Budrio (BO) Tel. 051/801300
Sconto per i Soci DLF a presentazione della tessera
presso la biglietteria del Teatro.
Teatro COMICO con inizio ore 21,15:
Teatro DIALETTALE con inzio alle ore 21:
Operette ore 20.30
Stagione Lirica ore 21.00:
Teatro per RAGAZZI con inizio ore 16.00:
Festa di Santa Barbara 2003
SPIANAMENTO
7 dicembre 2003
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
11
redazione
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Lettere al giornale
nche quest’anno il Coro Jacopo da Bologna, del Dopolavoro Ferroviario, fa il consuntivo
relativo al consolidato successo, sia
in ambito locale sia in campo nazionale. E’ sempre vivo il ricordo per il
gran successo ottenuto in occasione
del concerto effettuato presso la Sala
Bossi del conservatorio musicale di
Bologna, dove la critica e gli appassionati, ha espresso lusinghieri ed
affettuosi apprezzamenti. Infatti l’apostolato del solerte maestro
Ammaccapane Antonio e l’impegno
profuso da parte di tutti i coristi
“amatoriali”, sono stato spontaneamente premiato e continua ad essere
gratificato. La volontà e la consapevolezza dell’impegno sono l’anima e
la vita dei circa 80 coristi. Mi piace
menzionare proprio la voglia del successo, quello che fu la Forza de
Destino, considerata la fortuna di
Verdi, come “l’Inno alla vita”e “La
A
gioia di vivere”. Il credo poetico di
Beethoven nel Fidelio era considerato
il più alto concetto morale ispirato alla
libertà, che è la vita dell’uomo. Ubi tu
gaius, ego gaia. Rossini, in punto di
morte, amava ripetere, per lenire il
dolore della tragedia “Morir Cantando”, mentre il grande Vivaldi, denominato il prete rosso, per distrarre dalle
umane sofferenze i pazzi ed i lebbrosi
amava organizzare nei lazzaretti, cori
e rappresentazioni varie. Non è un
luogo comune affermare che la musica è vita, il coro degli angeli in festa,
ma quando il coro “Jacopo da Bologna” si esibisce a cappella che è la
parte più nobile e sentimentale, percorre negli animi e nei cuori di tutti,
una sensazione, un risveglio, un godimento di libertà che nella complicata
vita quotidiana, trova il proprio posto,
nel riposo dello spirito e nella pace
dell’anima. Mi sono permesso di scrivere le impressioni che provo ogni vol-
ta che seguo i viaggi e le manifestazioni del Coro e non vorrei essere giudicato pedante. Non sono parte in
causa, e non posso fare a meno di
esternare i sentimenti di gioia e di sincera simpatia. Noto con soddisfazione come nella corale regni quel senso
di rispetto e d’affetto, cioè quell’omogeneità che amalgama tutte le anime.
Questo è il lievito che fa crescere tutti
e tutte le cose. Complimenti agli organizzatori, al Signor Presidente, al
Signor Maestro Direttore ed a tutti i
componenti, senza alcuna distinzione.
Un grande estimatore
Cav. Prof. Mario Franco Raiolo
Egr. sig. Raiolo pubblichiamo volentieri la sua lettera e la ringraziamo per le parole di plauso rivolte al
nostro Coro.
La Redazione
LA REDAZIONE INFORMA
Il foglio disposizioni n° 14 del 21/07/2003, in merito alle concessioni di viaggio, dispone
che gli agenti in servizio ed a riposo e famigliari aventi diritto, debbono provvedere a fornire i propri dati personali, compilando un apposito prospetto.
Gli agenti in servizio possono rivolgersi alle segreterie d’impianto.
I pensionati possono rivolgersi alla federservizi crc Piazza Medeglie d’Oro 4 a Bologna
Centrale.
In seguito, come disposto dal f.d., l’agente dovra’ effettuare un versamento 15 Euro ogni
anno (compreso il 2003) per ogni nucleo familiare quale contributo di gestione
.
La Redazione di “Tempo Libero” desidera ampliare il proprio corpo redazionale. Chiunque
desideri farne parte per collaborare con scritti su qualunque argomento (cultura, sport,
turismo, sociale o altro) oppure in altro modo è invitato a contattarci. Siamo nella palazzina di fronte all’Agenzia Turistica, t. 051- 4193 263. Oppure negli orari della segreteria 0514193 180
Gentili lettori e lettrici, se vi piace scrivere dei piccoli racconti, inviateceli. Verranno valutati da una apposita commissione e pubblicati. Vi chiediamo che siano non troppo lunghi
(una pagina del nostro giornale), potete inviarli o portarli direttamente e corredati dei vostri
dati. Oppure negli orari della segreteria 051-4193 180
12
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
di Valter Serafini
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Fragili trasparenze
eggiamo, mentre il treno supera
il Po perforando un leggero, ma
persistente strato nebbioso, la
definizione di vetro: "materiale fragile
e trasparente che si ottiene fondendo
la silice con quantità opportune di
soda e calce". Come spesso accade, anche la scoperta del vetro fu
casuale, e i primi reperti provenienti
dall'antico Egitto, risalgono al 2000
a.C. La diffusione fu lenta ma inarrestabile, e nel IV° secolo nacquero in
Italia le prime CORPORAZIONI dei
VETRAI, ed i primi MARCHI di FABBRICA. Nel XIII° secolo MURANO è
universalmente riconosciuta come
"Prestigiosa isola del vetro", e da
tutta Europa accorrono per avere i
capolavori dei suoi maestri vetrai.
All'eleganza dei loro manufatti, sanno
aggiungere una delicatezza e una
particolare abilità nella pittura a fuoco
e nelle decorazioni, che li rendono
unici. VENEZIA protesse l'isola arrivando a concedere privilegi, concessioni, e un governo amministrativo
locale, che le diedero prosperità e ricchezza. L'arrivo alla stazione di
Venezia S.Lucia, ci coglie quasi di
sorpresa, e subito ci accodiamo per il
biglietto, e c’imbarchiamo sul traghetto per l’isola. Fermata Museo!
Superata l’Isola dei Morti, (isola di
San Michele), il cimitero raccolto tra
il silenzio della laguna e il cupo dei
cipressi, approdiamo ai pontili dell’antica AMURIANUM. Vi è una piazzetta con al centro una Colonna in
granito, dove un tempo sembra vi
fosse collocata la statua di Domenico
Cantarini, il Doge che ridiede a
“Murano” la concessione di coniare
le “oselle”, le medaglie-monete date
in dono ai principali cittadini. Se si
scende dal “vaporino”, proseguendo
lungo la Fondamenta dei Vetrai,
(entrando così un po’ nel cuore dell’isola), al n.27 si trova il Palazzo Cantarini, del XVI° secolo, al n.29 un’altra
bella costruzione rinascimentale, e al
n.37 una bellissima casa gotica! Un
tempo, prima che si distribuissero su
tutta l’isola, sorgevano tutte qui le
fabbriche dei vetri. Il secondo ponte
che s’incontra, e che scavalca l’adiacente Rio dei Vetrai, è Ponte Ballarin, punto centrale dell’isola, da dove
L
si proclamavano i bandi del Governo.
Su una colonna vi è ancora l’emblema
marmoreo del Leone Veneziano! Ritornando al “vaporino”, alla fermata successiva troviamo quel che ci si aspetta su ogni isola, cioè, il Faro! A questo
punto però, ci rendiamo conto che
MURANO, non è un’isola, ma un
assieme di ben nove isole, (così
sostiene l’infallibile guida che ci supporta, anche se noi ne abbiamo contate meno), collegate tra loro da ponti. Notiamo che anche MURANO ha il
suo “Canal Grande”, ed ha anche un
buon numero di canali minori. Ancora
una fermata, ed eccoci alle Fermata
MUSEO. Ora pochi passi ci separano
dal MUSEO, ma prima però, dove il
marciapiede forma un angolo retto, vi
invitiamo a sollevare gli occhi allo spigolo della costruzione, perché in
occasione dell’ultimo Giubileo, vi è
stata collocata una bella Madonna,
ovviamente…in vetro. Palazzo Giustiniani fu voluto dal Vescovo di TORCELLO Marco Giustiniani nel 1689,
dopo aver ottenuto il trasferimento
della sede Vescovile, e già da solo
varrebbe una visita. Museo dell’Arte
Vetraria lo diventò dal 1861. Con i suoi
4000 pezzi, vi si trova una delle più ricche, rare, ed affascinanti raccolte d’opere vetrarie esistenti al mondo!
Impossibile descrivere l’emozione che
si prova nell’ammirarle! Provare per
credere! All’uscita, a sinistra, ecco la
Basilica di S.ta Maria e Donato, una
delle più cospicue costruzioni venetobizantine del XII° secolo, con all’interno
opere di grande rilievo artistico. Il ponte in pietra nelle immediate vicinanze,
porta alla Fondamenta Navagero,
dedicata ad Andrea Navagero (14831529), scienziato, letterato e umanista,
noto perché accanto alla sua casa sorgevano gli “ORTI” ricchi di piante esotiche, una delle prime raccolte botaniche d’Europa, e ritrovo di nobili veneziani, artisti e letterati. Ricordiamo che
il MUSEO VETRARIO è chiuso il Mercoledì, e che l'isola, animatissima di
giorno, quando arriva il buio, resta
silenziosa e quasi abbandonata. Non vi
è, infatti, ricezione alberghiera, ed a
sera, bar e ristoranti chiudono, se si
esclude una trattoria, (ma solo di
domenica), in prossimità del Faro!
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
turismo
MURANO: Chiesa di San Donato
Calici del XVI secolo
MURANO: Museo Vetraio
Palazzo Giustiniani
13
passa tempo
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
di Valter Serafini
L’angolo di Valter
Accadde…in Dicembre
5 Dicembre 1791 - VIENNA.
Il grande genio musicale Wolfang
Amadeus Mozart, si lascia morire
d’indigenza, affetto da angoscia esistenziale. Ha soli 36 anni, ed è stato di
una precocità sorprendente allietando
le Corti e i Teatri di tutta Europa. A noi
restano le 626 opere da lui scritte.
16 Dicembre 1566 - BOLOGNA.
Il Nettuno sale sul suo trono. Tra lo
scricchiolio d’argani e carrucole, la statua del dio del mare, con il tridente, e
nell’atto di calmare la forza del mare,
viene collocata al centro della fontana.
Due anni prima, si erano abbattute le
case per creare la Piazza.
27 Dicembre 1944 - ROMA.
Guglielmo Giannini, fonda, dirige, e
redige “L’uomo qualunque”, una
testata che avversa la politica e i politici, e che ha un gran successo. Fonderà poi anche un “MOVIMENTO” che
ottenne 30 Seggi in Parlamento. Poco
dopo tutto finì, assieme al giornale.
Accadde…in Gennaio
2 Gennaio 1960 - TORTONA (AL).
Tra l’incredulità e lo sconforto del mondo sportivo, viene comunicato la morte di Fausto Coppi. Tornato dall’Africa, aveva manifestato sintomi di
malessere con febbri. I luminari accorsi al suo capezzale, non gli diagnosticarono la malaria, e ciò fu fatale
28 Gennaio 1487 - BOLOGNA.
Il cuoco Zafferano, della Corte dei
BENTIVOGLIO, “inventa” in occasione
del matrimonio tra Annibale Bentivoglio e Lucrezia D’Este, la tagliatella,
ispirandosi ai biondi e lunghi capelli
biondi della sposa. La Camera di
Commercio, ne conserva un modello.
COMPAGNIA DI ANIMAZIONE
TRADIZIONALE BOLOGNESE
DAL 1991
FAGIOLINO HA TROVATO CASA
E’ stata ufficialmente inaugurata la
sede a CADRIANO
dei Burattini di Riccardo
(Via Cadriano 16/3)
ospite l’estate scorsa al DLF.
30 Gennaio 1933 - GERMANIA.
Hitler è al potere! Il Partito Nazista,
nato nel 1920, ha inculcato nei tedeschi la convinzione della suprema
eccellenza della stirpe, destinata ad
impadronirsi del mondo per servire
una civiltà superiore. Nel 1923 aveva
anche fallito un’insurrezione.
14
A Fagiolino, Sganapino, e a tutta la
compagnia, facciamo i nostri
complimenti, e Tanti Auguri!
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
di Anna Buzzi
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Una grande tela di Pace,
Serenità e Dolcezza.
a mezzogiorno fino alle tre del
pomeriggio si fece buio su tutta
la terra.", Mt. 27, 45-46, è questa la prima frase che sovviene a chi guarda la “Crocifissione” (attribuita da Daniela
Feriani a G. Morina, fine secolo XVI e
restaurato da Patrizia Cantelli [n.d.r.]); il
paesaggio, il cielo…tutto è buio, emergono
solo le figure di Cristo in Croce e chi Gli sta
attorno. Proprio il Crocifisso è dopo il buio,
il primo elemento compositivo che colpisce
in questa ragguardevole (cm 190x290) opera, un giovane dal fisico atletico, i muscoli
scolpiti, la pelle leggermente ambrata che
contrasta armoniosamente con la barba e i
capelli quasi biondi e ben pettinati, tra cui la
corono di spine tende a sparire inondata di
luce, uno stretto telo, annodato sul fianco
destro, Gli copre i genitali, ma un lembo di
questo improvvisato perizoma fluttua dietro
la Croce, quasi volesse volar via lasciando
Gesù completamente nudo, come la verità,
in fondo Lui è la verità! L’occhio scende verso il ginocchio disarticolato dalle botte e
dall’innaturale postura imposta dalla crocifissione, che ha provocato uno stravolgimento anche nelle dita dei piedi, in parte
rattrappite e il resto tese come la gamba
sinistra, che ci riporta verso l’alto…la ferita
sul costato passa quasi inosservata, ci si
accorge di lei subito dopo averla superata,
ma è il viso che chiama il nostro sguardo, è
così dolce, sereno, rilassato…però a tratti
pare che gli occhi si aprano e guardino un
punto ben preciso, seguendo questa traiettoria incontriamo gli occhi di Maria, che con
dolcezza infinita guarda il Figlio in un muto
dialogo accompagnato da un sospiro, è
rappresentata come donna adulta ma non
vecchia (alla morte di Gesù dovrebbe, infatti aver avuto circa 47-48 anni…), il velo sul
suo capo lascia infatti intravedere le chiome
ancora nere, indossa una veste rossa ,
colore dei Misteri Dolorosi del Rosario, tale
colore è reso più vivo dal contrasto con il
manto, i suoi gesti sono quasi un invito al
Figlio affinché scenda dalla Croce ma la
tempo stesso Gli indica la giovane Martire lì
"D
accanto, molto probabilmente S. Orsola, riccamente vestita da principessa qual era, con
tanto di corona e manto rosso, essa a sua
volta indica graziosamente l’uomo, o meglio
il re, nudo in primo piano, solo un telo gli
copre i genitali, corona e scettro ci indicano
il suo rango, ma lo scettro è gigliato, all’epoca ciò era tipico dei re di Francia, Luigi IX il
Santo, a mio parere…è abbastanza in carne,
ha un corpo forte…durante la VI Crociata fu
fatto prigioniero, riscattato, perì di Peste all’inizio della VII appena sbarcato in Tunisia, ciò
assieme al fatto che voleva difendere il
sepolcro della Verità, spiegherebbe la sua
nudità…S. Luigi, ci rimanda, indicandolo, al
Cristo, dicendoci anche, in questo modo,
che tutto è stato fatto per amor Suo; si torna
a percorrere il corpo di Gesù fino a ritornare
alla Vergine, solo ora ci si accorge che dietro
di Lei c’è un Santo, un alto prelato con la triplice Croce, direi, Leone I detto il Magno,
che apre le braccia in segno d’orazione. Tra
i tre Santi ci sono dei collegamenti storici e
geografici: S. Orsola, era figlia del re di Bretagna che, nel 1532 passò alla corona francese, S. Luigi, re di Francia, non avrebbe
potuto intraprendere le Crociate a difesa del
Santo Sepolcro se S. Leone I non avesse
difeso e riaffermato nel Concilio di Calcedonia (451) la duplice natura, Divina e Umana di
Gesù…inoltre aveva respinto gli Unni guidati da Attila senza l’uso delle armi, ma questo
stesso popolo uccise S. Orsola di ritorno dal
pellegrinaggio a Roma…
Sullo sfondo s’intravede Gerusalemme, pare
quasi un fantasma che appare in un paesaggio brullo e pietroso…Entrambe le Vergini
indossano un velo trasparente a simboleggiare la loro Virtù, ovviamente quello di Maria è
più grande e visibile…Sia la corona di S. Orsola che quella di S. Luigi sono piuttosto modeste, contrariamente al gioiello che orna l’intera
scollatura dell’abito di S. Orsola, il mantello di
S. Leone Magno e la sua tiara, appena visibile
in basso a sinistra di chi guarda. Le cesellature e le borchiature del gioiello di S. Orsola e i
ricami oro su oro ( e nero su oro…) mettono in
risalto l’abilità dell’artista anche sul dettaglio;
cultura
Morina non trascura nulla, la luce proveniente
da in alto a sinistra, che illumina solo i cinque
protagonisti, mette in risalto ogni particolare
creando un’atmosfera calda, delicata, complice dell’evento e dei muti dialoghi che vi si
svolgono. L’insieme trasmette un senso di
grande pace, serenità e dolcezza.
Il succitato dipinto, assieme a una “Resurrezione”, genericamente attribuita alla Scuola
Ferrarese del XVII secolo, anch’essa restaurata da Patrizia Cantelli, saranno presentate
al pubblico, nientemeno che dal Proff.
Andrea Emiliani, domenica 14 dicembre
2003 alle ore 16 alla “XV giornata del Patrimonio Artistico dell’Osservanza”, manifestazione finanziata, come il restauro dei due
dipinti, dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Nell’occasione, con il Proff.
Gianfranco Morra dell’Università di Bologna,
saranno presentati gli Atti della XXII edizione
delle “Giornate dell’Osservanza” tenutesi il
17 e 18 maggio 2003 sul tema “Il Mediterraneo”. Concluderà questo pomeriggio culturale un concerto per organo con musiche di
F. Liszt.
Per motivi indipendenti dalla volontà degli
organizzatori il programma potrebbe subire
delle variazioni.
• Riparazione di tutte
le marche di auto
• Ricambi originali
• Garanzia vernice anni 5
via T. Cremona, 14 - 40137 Bologna - Tel. e fax 051.441467
Cell. 3392886223
ai soci DLF con tessera
sconto del 10%
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
15
riflessioni
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
di Giulio Girotti
Il pensatoio
Favola metropolitana.
Amici! c’è un problema che, da
qualche tempo, mi arrovella il cervello: ed è quello che teorizza l’archetipo che saremmo noi “padri” a
pregiudicare il futuro dei nostri
“figli”. Questa fasulla teoria giornalistica ci viene propinata oramai da
qualche anno e se sulle prime, da
ascoltatori distratti quali troppo
spesso siamo, non vi abbiamo dato
troppo peso ora, però, ci rendiamo
conto che, il nostro cervello, l’ha
acquisita come un “concetto verosimile” e siamo entrati in crisi. Il
dubbio ci prende e veniamo assaliti
o da uno struggente senso di colpa
oppure da una forte ribellione interiore.
Possibile che la nostra generazione che è cresciuta con le pezze
sulle brache; che ha aiutato i propri
padri a ricostruire il Paese distrutto
dalla guerra; che ancora imberbe
ha cominciato a guadagnarsi da
vivere lavorando nelle fabbriche
ora sia così gretta nei confronti dei
16
propri figli? Possibile che il nostro
egoismo sia tale da volere che tutto
finisca con noi anche il benessere
che abbiamo contribuito a costruire
con il nostro lavoro e impegno
sociale?
No! Non è possibile.
I nostri ideali politici e di lotta sociale erano troppo grandi.
La nostra fede, ancorché non
esente da pecche, era proiettata nel
futuro nostro e dei nostri figli. Non
c’era egoismo nel faticoso procedere.
Allora, questa non può essere altro
che una favola metropolitana. Una
favola che ci è stata ripetuta mille
volte da personaggi in malafede i
quali contavano sul fatto che i
nostri cervelli, assopiti dai loro frastornanti diversivi, avrebbero finito
con porsi la fatidica domanda: che
sia poi vero?
Una favola di comodo perché questi personaggi hanno bisogno dei
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
nostri “figli” per aumentare il loro
patrimonio. Prima li spennano per
rimpinguare il carrozzone universitario; poi gli offrono lo sballo delle
discoteche; poi dopo alcuni anni da
disoccupati gli offrono il precariato
da operatore in qualche anonimo
call-center; poi si sono inventati il
“co.co.co”; poi a trentacinque/quaranta anni (se uno è fortunato) gli
viene offerto un lavoro quasi fisso
con un regolare versamento dei
contributi previdenziali; infine quando arrivano a cinquanta anni gli
dicono che è vecchio e lo rottamano come che i nostri figli fossero
lavatrici arrugginite.
No!
Non siamo noi “padri” a pregiudicare il futuro dei nostri “figli”.
Ma è questa società priva di ideali
dove a dettare le regole della convivenza sociale non sono più degli
uomini liberi, dei leader, degli idealisti, dei sognatori ma degli squallidi liberisti interessati solamente al
loro potere economico.
di Arrigo Grazia
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
La Scuola di Arti Figurative
del Circolo Culturale DLF
ome tutte le istituzioni che hanno
superato i decenni possono vantare
una loro storia, così la Scuola d’Arti
figurative del Circolo DLF che ha passato i
quarant’anni dal dopoguerra, ha una sua
vicenda Storica" forse anche piccola e circoscritta, con luci ed ombre, ma sempre
interessante. Essa ha vissuto, filtrato e
riflesso degnamente situazioni e momenti
legati ai tempi e al cambiamenti nel mondo
delle arti, e che sono entrati a fare parte della memoria, dell'esperienza, della nostalgia
anche, com’è per noi e per coloro che li
hanno vissuti.
Purtroppo pochi sono rimasti ancora attivi di
quei gruppi di artisti ferrovieri che animavano
con presenze non secondarie settori della
vita artistica bolognese dagli anni cinquanta
in poi. A parte il decano dai decani che sin
dall'inizio ebbe una sua posizione autonoma,
il Gagliardi, accenniamo ai Bertelli, Caporale,
Galeotti, Orsi. E di quei critici e cronisti che
ne illustravano e divulgavano il lavoro, sono
rimasti sulla breccia il sottoscritto, il Cavallari, il Forni R., con una presenza ancora attenta pure se non intensa.
A mio ricordo un'esperienza di scuola si
ebbe nei primi anni sessanta con cicli di
lezioni che si tenevano nei locali di via del
Cane dietro Palazzo Pizzardi, e nacquero
con una buona dose d'improvvisazione da
un bisogno reale.
Ci si trovava nei circoli, alle mostre, negli studi, nei concorsi. Capitava anche che la mattina ci s'incontrasse prima di andare in ufficio,
il sottoscritto all'Archiginnasio, i pittori a
Palazzo Pizzardi, all'angolo tra Via Farini e Via
d'Azeglio. C'erano Albertazzi, Baroncini.
Caporale, Giorgio Mascalchi, Stanzani e altri,
mancavano i macchinisti Taroni, Malferrari,
Bertelli che erano sui treni. Si parlava di pittura, di premi, di andare fuori a dipingere perché allora era molto praticato il paesaggio
che era quasi di rigore fare all'aria aperta
davanti al soggetto, poco negli studi, caso
mai per finire o per fissare un'impressione.
Allora i pittori sapevano tutto sui prosciughi,
sui siccativi, sulle ardue mescolanze dei verdi, sui blu cobalto, oltremare e di Prussia, sui
vermiglioni e sui carminii, sulle terre e i loro
effetti nelle mescolanze. Era una coltura fatta
C
soprattutto su celebri manuali, come quelli del
Piva, del Ronchetti, e non mancavano quelli
sull’ornato, in verità poco letti, Erano pittori
meno appassionati sul disegno, bastando
qualche basilare nozione, perché lavoravano
sulla macchia e quello se lo costruivano col
colore, col semplice e abile gioco dei piani. La
scuola stava nell'esempio dei pittori più anziani e navigati che venivano accompagnati nelle
loro peregrinazioni per le colline e le pianure,
nella dura trafila delle estemporanee allora in
auge, dove c'è il confronto diretto con l'amico,
coll'artista più bravo, col novellino cui insegnare alcune soluzioni e trucchi,
Ma erano carenti nella Storia dell'Arte. Ecco
allora che venne l'idea di fare corsi sull'argomento. E fu il nostro momento per noi giovani critici, Seguivamo i gruppi e le loro attività
sulle cronache de l'Unità, della Lotta ed eravamo il sottoscritto, il Solmi che poi fu direttore della Galleria d'Arte Moderna, il D'Agata che praticava la critica d'arte assieme
all'attività, di scrittore che lo rese celebre.
E facemmo, i corsi, la sera in Via del Cane, poi
gli insegnanti cambiarono. La domenica si
andava in giro per Bologna a visitare i monumenti celebri e i minori, e ricordo che fecero
effetto le sculture dei Delle Masegne in San
Francesco, roba da primo piano nella Storia
dell'Arte ma stranamente non nella considerazione cittadina forse perché vennero da fuori,
o gli affreschi dell’Oratorio di Santa Cecilia o il
Dell'Abete di Palazzo Poggi dell'arte bolognese fino al Cinquecento che allora si andava
approfondendo per merito degli Gnudi, dei
Bottari, dei giovani Volpe ed Arcangeli.
Col passare degli anni l'approccio all'arte
figurativa si fece più complesso si allargarono gli orizzonti e aumentarono le esigenze.
Si voleva fare l'incisione e allora ci volevano
attrezzature e insegnanti specifici, ci si volle
perfezionare nel disegno, cimentare nella
figura, nel ritratto, nel nudo. L'Accademia
teneva corsi liberi ma la sede particolare e gli
orari non sempre erano compatibili con le
esigenze di lavoro e. quella di avere un luogo dove tenere il proprio materiale. Così
maturo l'idea di istituire corsi d'arte figurativa direttamente dal dopolavoro, e, raggiunti i minimi numeri d’iscritti, si partì.
Scrivo a memoria e non saprei dire l’anno
cultura
preciso del loro inizio.
Certo è che quando si utilizzarono le sale di
via dè’Poeti i corsi funzionarono in pieno e
con successo. Poi c'era l’attigua galleria Spazio Uno, dove ci si cimentava col pubblico e
la critica. Si ara a cavallo tra gli anni ottanta e
novanta, e il più entusiasta animatore era il
non dimenticato Angelo Taroni. Sembrano
vicende recenti ma sono passati più di dieci
anni. Gli insegnanti erano professori della
Scuola d'Arte, Liceo Artistico, Accademia,
secondo una regola tuttora seguita. Ciò
garantisce qualità, un taglio sicuro d'approccio e di comportamento, diverso dall'ondivago e generico appagamento di un facile dilettantismo, perché si preferisce puntare sull'impegno serio pure senza i formalismi rituali della scuola vera e propria.
La schiera di coloro che vogliono cimentarsi
nell'arte figurativa senza impegni formali è
vasta perché è formata da chi non vuole o
non può seguire corsi regolari per motivi di
lavoro, d'età, d'interesse e disposizione. Le
scuole erano numerose e anche valide, ma
non sempre la qualità risponde alle attese e
si danno casi d’insegnanti singoli che radunano classi troppo numerose per seguire e
preparare allievo cosicché a volte subentrano delusioni, risultati mediocri, scadimenti
d’interesse. Ognuno tesse la tela che ha, è
evidènte, tuttavia frequentare una scuola di
buon livello garantisce una preparazione di
base che permette di liberare talenti e di
esprimersi nel modo migliore.
E' questa una delle ambizioni del DLF che si
è sempre distinto tra gli organismi del Tempo
Libero per la serietà e il livello alto delle sue
iniziative, e non solo nel campo delle arti.
Le mostre che si tengono allo Spazio Uno a
conclusione dell’Anno Accademico hanno
dimostrato quest'anno come nei precedenti i
buoni risultati nei corsi di pittura dei prof.
Contini e Piergallini e d'incisione della prof.
Candini, e contribuiscono a tenere viva attorno al Circolo e alla sua galleria, “Spazio Uno”,
un interesse quale luogo d'incontro e di riferimento, così come lo è il laboratorio d'incisione e l’atelier di pittura dell’"Officina dell'Arte"
che riunisce un gruppo di artisti dalla produzione interessante e attivi nell'allestire in proprio, mostre collettive e personali.
Presso l’Arena Puccini del DLF - tel. 3388166945
dal 4 al 24 dicembre 2003 a tutti i dipendenti ed amici, verranno
praticati prezzi particolarmente convenienti sugli alberi di Natale 2003.
Si portano a conscenza alcuni prezzi indicativi:
Abete Rosso merce prima scelta
Abete Rosso mt. 1,00x1,50
Euro 15,00 zolla
Abete Rosso mt. 1,50x1,80
Euro 18,00
Abete Rosso mt. 1,80x2,30
Euro 23,00
Abete Bianco mt. 1,50x1,70
Euro 22,00
Orario: 9,00 - 19,30. Per accedere all’Arena Puccini si entra con l’auto
dal cancello di Via Serlio n. 25/2 - ampio parcheggio è pure utilizzabile
il parcheggio interno del DLF con entrata da Via Stalingrado, 12.
Abies Normandiana di varie misure prezzo da convenirsi al
momento dell’acquisto, inoltre vasto assortimento di abeti
bianchi e argentati di varie misure e materiale per presepio.
Eccezionale vendita alberi di Natale
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
17
cultura
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
a cura di Gabriele Bianchi
Le grandi mostre
■ ROMA
■ VERONA
LA CREAZIONE
ANSIOSA
METAFISICA
Scuderie del Quirinale
Via XXIV Maggio, 16
Fino al 6 gennaio 2004
In mostra oltre al principale protagonista della metafisica De Chirico,
spiccano opere di Carrà, Mirò, Picasso, Magritte, Dalì, Morandi, Sironi,
Tanguy, Ernest.
Orari 17.00 - 23.00
Info. 0639967500
TOULOUSE-LOUTREC
Uno sguardo dentro la vita
Complesso del Vittoriano
Via San Pietro in Carcere
Fino al 8 febbraio 2004
Circa 150 opere per un’ampia retrospettiva sull’artista francese, oltre
all’intera collezione dei manifesti, oli,
disegni, incisioni e litografie.
■ PADOVA
I MACCHIAIOLI
Orari 9.30-19.30; ven.
sab. 9.30-23.30;
dom. 9.30-20.30
Info. 066780664
Prima
dell’impressionismo
Palazzo Zabarella
Via San Francesco, 27
Fino al 8 febbraio 2004
I Macchiaioli nella pittura europea
dell’Ottocento. A ciò, i curatori della
mostra hanno inteso riunendo 130
opere e tra loro molti capolavori del
movimento, concesse da importanti
istituzioni pubbliche. Si potranno
ammirare G. Fattori, S. Lega, T.
Signorini, G. Boldini, R. Sernesi, i
quali cambiarono in pochi anni il
modo di percepire l’immagine e di
dipingere, raggiungendo straordinari
effetti di resa atmosferica attraverso
una controllata stesura di macchie di
colori intrisi di, luce e d’ombre. (L.L.)
Orari 9.30-19.30 chiuso il luned ì
Info. 0498756063
Sito web.www.palazzozabarella.it
■ ROMA
Da Picasso a Bacon
Galleria d’Arte Moderna-Pal. Forti
Vicolo Volto Due Mori, 4
(Corso Sant’Anastasia)
Fino al 11 gennaio2004
Un percorso espositivo di 200 opere
realizzate da 90 artisti contemporanei,
(fra i quali: Munch, Ensor, ToulouseLautrec, Francis Bacon, Lucian Freud,
Casorati, Dix, Grosz, Schiele, Kokoschka) frutto di una lunga indagine,
sostenuta da un’importante e prestigiosa collaborazione internazionale,
con ottanta prestatori, di cui quaranta
prestigiose collezioni pubbliche, dal
Giappone alla Scandinavia.
Orari 9.30-19.30 chiuso il lunedì
Info. 0458001903
Sito web: www.palazzoforti.it
■ TREVISO
■ TORINO
L’ORO E L’AZZURRO
LEONARDO,
ANTONELLO,
VAN EYCK
I colori del sud
da Cèzanne a Bonnard
Casa dei Carraresi
Via Palestro, 33/35
Fino al 7 marzo 2004
Con questa mostra si è voluto esporre le opere eseguite nella Francia del
sud, in Provenza e sulla coste del
Mediterraneo, da pittori perlopiù francesi tra la fine del 1800 e l’inizio del
1900.
Orari 9.00-20.00; ven. sab. 9.00-22.00
Info. 0422513161/62 – 043821306
Biblioteca reale, sala Leonardo
Piazza Castello, 191
Fino al 7 marzo2004
Un’occasione unica per ammirare
contemporaneamente tre capolavori
di tre grandi artisti, quali: ”Autoritratto” di Leonardo, il “Ritratto di ignoto”
di Antonello e il codice delle “Trés Belles Heures de Nôtre Dame” di Hubert
e Jan van Eyck..
Orari dom. 10.00-18.00; mer. 14.0018.00; chiuso i rimanenti giorni
Info. 800329329
Parcheggio privato
sotterraneo
gratuito per 1 ora
riservato alla gentile clientela
IN CENTRO BOLOGNA
QUALITÀ E CORTESIA AL TUO SERVIZIO
SABRINA s.r.l. - Via Finelli 8, ang. via del Borgo - tel. 24.15.18
Orario continuato: 8,15-19,30
18
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Via Sebastiano Serlio, 25/2 - 40128 Bologna - tel. 0514193170 - 0514193171 - Fax 0514193260
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Tel. FS 921/2651 - Fax FS 921/3344 - www.turdlfbo.it - E-mail: [email protected]
L’Agenzia Viaggi il Treno propone
VIAGGI e SOGGIORNI
CAPODANNO ALL’ESTERO...
Parigi e Versailles
Nizza, Montecarlo e Cannes
Vienna
Atene, tour classico e Meteore
Atene
Monaco e i Castelli Bavaresi
Norinberga,Berlino e Monaco
Budapest
Praga
Croazia: Crickvenica
Croazia: Abbazia
Croazia: Krk
Costa azzurra e Barcellona
Spagna: Tour Classico
Spagna: Tour Classico
Spagna: Tour Andalusia insolita
Portogallo: Tour
Istanbul
Istanbul
Palma di Maiorca
Messico Tequila: Gran Tour
Uzbekistan
India:”La rosa del deserto”
India”Ganga Nord e Nepal”
BB
FB
FB
HB
HB
HB
HB
FB
HB
FB
FB
FB
HB
HB
HB
FB
HB
BB
HB
FB
HB
HB
HB
HB
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
7
4
6
8
5
5
8
6
7
4
5
4
6
9
7
8
7
4
4
5
14
8
15
15
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
29/12/03
29/12/03
29/12/03
28/12/03
29/12/03
30/12/03
28/12/03
29/12/03
29/12/03
30/12/03
30/12/03
30/12/03
29/12/03
29/12/03
30/12/03
26/12/03
30/12/03
30/12/03
30/12/03
30/12/03
25/12/03
26/12/03
27/12/03
21/12/03
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
al
04/01/04
01/01/04
03/01/04
04/01/04
02/01/04
03/01/04
04/01/04
03/01/04
04/01/04
02/01/04
03/01/04
02/01/04
03/01/04
06/01/04
05/01/04
02/01/04
05/01/04
02/01/04
02/01/04
03/01/04
07/01/04
02/01/04
10/01/04
04/01/04
trn/Bo
pul/Bo
trn/Bo
nav/An
nav/An
trn/Bo
trn/Bo
trn/Bo
trn/Bo
pul/Bo
pul/Bo
pul/Bo
pul/Bo
pul/Bo
aer/Bo
aer/Bo
aer/Bo
aer/Mi
aer/Bo
aer/Bo
aer/Rm
aer/Rm
aer/Rm-Mi
aer/Rm-Mi
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
FBB
FB
FBB
FBB
FBB
HB
FB
FB
FB
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
5
5
6
6
5
4
8
5
8
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
dal
30/12/03
30/12/03
28/12/03
30/12/03
30/12/03
30/12/03
27/12/03
30/12/03
27/12/03
al
al
al
al
al
al
al
al
al
03/01/04
03/01/04
02/01/04
04/01/04
03/01/04
02/01/04
03/01/04
03/01/04
03/01/04
trn/Bo
trn/Bo
trn/Bo
trn/Bo
trn/Bo
pul/Bo
pul/Bo
€
€
€
€
€
€
€
€
€
FB
FB
FB
gg 7 del 14-21 dicembre 2003
gg 9 del 12/12/03
gg 9 del 19/12/03
HB
gg 4 dal 06/12/03 al 09/12/03 pul/Bo
468,00
545,00
598,00
499,00
265,00
415,00
687,00
550,00
510,00
386,00
475,00
435,00
650,00
964,00
1.007,00
872,00
1.016,00
538,00
645,00
555,00
2.350,00
1.280,00
1.826,00
2.290,00
Cen.Fac
Cen.Fac
Cen.Com
Cen.Fac
Cen.Fac.
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Escl
Cen.Escl
Cen.Escl
Cen.Com
Cen.Escl
Cen.Fac.
Cen.Fac.
Cen.Com
Cen.Escl.
Cen Escl
Cen Escl
Cen Escl
..IN ITALIA
Gaeta, Caserta e Riviera di Ulisse
Sorrento, Pompei, Napoli
Calabria: Amantea
Puglia
Ischia
Umbria
Campania Tour
Sicilia Mini Tour
Sicilia Tour Sicilia Magica
498,00
505,00
450,00
575,00
377,00
530,00
706,00
356,00
543,00
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Com
Cen.Escl
Cen.Escl
Cen.Escl
Cen.Escl
DICEMBRE
Croc. European Star/Mediterraneo
Croc. European Vision/Mare delle Antille
Croc. European Vision/Caraibi
Mercatini di Natale
Friburgo/Strasburgo
Tempo LIBEROI Sotto le due Torri
nav/Ge da € 460,00
aer/Bo da € 1.047,00
aer/Bo da € 1.047,00
€ 380,00
l’Agenzia il Treno propone
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
INVERNO e PRIMAVERA
VIAGGI ALL’ESTERO
BIRMANIA
Tour Splendori Birmani - volo di linea da Roma – FB - FRANCOROSSO
• Partenze gg.14 dal 15.12.03 al 30.04.04 aer/Roma da € 2.313,00
EGITTO
Crociera Ramsete - Il Cairo/Abu Simbel - Mn. Lady Sophia 4 stelle - volo ITC Bologna – FB - FRANCOROSSO
• gg. 8 dal 15.03.04 al 22.03.04 aer/Bo da € 985,00
Crociera Horus - Il Cairo/Abu Simbel - Mn. Lady Cristina 5 stelle - volo ITC Bologna – FB - FRANCOROSSO
• gg.8 dal 24.11.03 al 02.05.04 aer/Bo da € 995,00
FRANCIA E SPAGNA
Dalla Costa delle Stars alla Movisa Spagnola – BUS da Bologna (6 giorni) - BOSCOLO
• Partenze dal 20 novembre 2003 al 25 marzo 2004 € 542,00 - Quota d’iscrizione € 35,00
Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come da catalogo del Tour Operator
INDIA
Ganga – India del Nord (minimo 10 persone) – I SENTIERI DI NUOVE ESPERIENZE
• gg 8 del 08.02 e 07.03.04 aer/Roma € 2.240,00
• gg 8 del 10.04 e 25.04.04 aer/Roma € 1.989,00
La rosa del Deserto (minimo 10 persone) - I SENTIERI DI NUOVE ESPERIENZE
• gg 8 del 08.02.2004 aer/Roma € 1.790,00
• gg 8 del 07.03 - 10.04 e 25.04.04aer/Roma € 1.750,00
MAROCCO
Tour Classico - volo ITC da Bo - FB - 4/5 stelle - FRANCOROSSO
• Partenze gg 8 dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 660,00
PORTOGALLO
Un Giardino Fiorito sull’Oceano - AEREO da Bologna (7 giorni) - BOSCOLO
• partenze dal 19 gennaio 2004 al 22 marzo 2004 € 920,00 - Quota d’iscrizione € 35,00
Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come da catalogo del Tour Operator
SPAGNA
Tour Cuore dell’Andalusia - volo ITC da Bo – hotel 3 stelle – FBB - ALPITOUR
• Partenza gg 8 dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 675,00
Tour dell’Andalusia - volo ITC da Bo – hotel 4 stelle – FB - minimo 20 partecipanti - ALPITOUR
• Partenza gg 8 dal 18.04.04 al 25.04.04 aer/Bo € 920,00
Quota di iscrizione inclusa
Andalusia in modo insolito - volo ITC da Bo – minimo 20 partecipanti – I VIAGGI DEL TURCHESE
• Partenza gg 8 dal 11.04.04 al 18.04.04 aer/Bo € 750,00
Quota di iscrizione inclusa
Le Tre Grandi Regine di Spagna da Bologna - BOSCOLO
partenze BUS (9 giorni) dal 06 novembre 2003 al 18 marzo 2004 € 795,00
partenze AEREO (7 giorni) dal 07 novembre 2003 al 19 marzo 2004 € 838,00
Quota d’iscrizione € 35,00 – Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come
da catalogo del Tour Operator
TUNISIA
Tour della Tunisia - volo ITC da Bologna - FB - – 4/5 stelle - FRANCOROSSO
• Tour della Tubisia partenze gg 8 dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 494,00
• Partenze a quote speciali: 29/2 e 28/03/2004 € 540,00
TURCHIA
Istanbul - A metà fra Oriente ed Occidente - AEREO da Bologna (4 giorni) - BOSCOLO
partenze dal 03 gennaio 2004 al 25 marzo 2004 € 546,00 - Quota d’iscrizione € 35,00 - Supplementi e riduzioni ed
Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come da catalogo del Tour Operator
UZBEKISTAN
Tamerlano (minimo 10 persone) - I SENTIERI DI NUOVE ESPERIENZE
• gg8 del 05.02 e 04.03.04 aer/Roma € 1.280,00
• gg8 del 08.04.04 aer/Roma € 1.320,00
II
l’Agenzia il Treno propone
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
VIAGGI IN ITALIA
CAMPANIA
Tour Campania da Napoli (8 giorni) - IMPERATORE TRAVEL
• partenze dal 01.11 al 13.12 2003 e dal 10 .01 al 27.03. 2004 € 575,00 solo tour – tour + bus 691,00 da Bologna
• partenze del 20.12.03 e del 03.01. 2004 € 583,00 solo tour – tour + bus 680,00 da Bologna
Quota d’iscrizione € 21,00 – Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come
da catalogo del Tour Operator
SICILIA
Mini Tour da Catania o Palermo (5 giorni) - IMPERATORE TRAVEL
• partenze dal 11.11 al 23.12.2003 e dal 03.01 al 30.03.2004 € 327,00
Quota d’iscrizione € 21,00 – Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come
da catalogo del Tour Operator
Tour Sicilia Magica da Catania o Palermo (8 giorni) - IMPERATORE TRAVEL
• partenze dal 01.11 al 27.12.2003 e dal 03.01 al 03.04.2004 € 487,00
Quota d’iscrizione € 21,00 – Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come
da catalogo del Tour Operator
UMBRIA
Nell’antica terra di Giotto e di San Francesco – BUS da Bologna (4 giorni) - BOSCOLO
• partenze dal 13 novembre 2003 al 25 marzo 2004 € 360,00
Quota d’iscrizione € 35,00 – Supplementi, riduzioni ed Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio come
da catalogo del Tour Operator
SOGGIORNI ORGANIZZATI ALL’ESTERO
EGITTO
Sharm El Sheikh
BARON RESORT SHARM EL SHEIKH - 5 stelle - FBB – volo da Bo - ALPITOUR - Quote settimanali
• Partenze dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 634,00
HOTEL DAYS INN GAFY RESORT - 4 stelle - FB + soft drinks – volo da Bo - ESCLUSIVA SETTEMARI
Quote settimanali da sabato a sabato con possibilità di settimana supplementare
• Hotel Days Inn Gafy Resort partenze dal 31.10.03 al 29.04.04 aer/Bo da € 528,00
COLUMBUS CLUB GHAZALA GARDENS - 4 stelle - FB + soft drinks – volo da Bo - ESCLUSIVA COLUMBUS
Quote settimanali da domenica a domenica
• Columbus Club Ghazala Gardens partenze del 18.01 – 15.02 e 18.04.2004 aer/Bo da € 504,00
Marsa Alam
COLUMBUS CLUB CARNELIA - 4 stelle – ALL INCLUSIVE – volo da Bo - ESCLUSIVA COLUMBUS
Quote settimanali da sabato a sabato
Columbus Club Carnelia partenze del 17.01 – 21.02 – 27.03 e 24.04.2.004 aer/Bo da € 436,00
SEA CLUB AKASSIA - 5 stelle – FBB – volo da Bo - FRANCOROSSO - Quote settimanali da sabato a sabato
• Sea Club Akassia partenza gg 8 dal 22.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 620,00
Hurghada
Baia di Makadi – SEA CLUB FORT ARABESQUE - 5 stelle – FBB – volo da Bo - FRANCOROSSO
Quote settimanali
• Sea Club Fort Arabesque partenza gg 8 dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 619,00
SPAGNA
Costa del Sol Torremolinos
HOTEL SOL PRINCIPE - 3 stelle – volo da Bo – FBB - minimo 10 partecipanti – I VIAGGI DEL TURCHESE
• Hotel Sol Principe partenza gg 8 dal 11.04.04 al 18.04.04 aer/Bo da € 616,00
Palma di Maiorca
HOTEL SOL MAGALUFF PARK– 3 stelle - volo da Bo - FBB - minimo 20 partecipanti - I VIAGGI DEL TURCHESE
• Hotel Sol Magaluff Park partenza gg 8 dal 11.04.04 al 18.04.04 aer/Bo da € 475,00
Tenerife Playa de Las Americas - Costa Adeje
HOTEL FANABE COSTA SUR - 4 stelle - volo da Bo – FBB ESCLUSIVA SETTEMARI - Minimo 10 partecipanti
partenze settimanali
• Hotel Fanabe Costa Sur dal 31.10.03 al 29.04.04 aer/Bo da € 583,00
Tenerife Playa De Las Americas
HOTEL SOL TENERIFE - 4 stelle - volo da Bo - FBB minimo 20 partecipanti - I VIAGGI DEL TURCHESE
• Hotel Sol Tenerife 8/15 gg partenze: 23/02 e 15/03/2004aer Bo da € 718,00
Gran Canaria Playa Del Ingles
HOTEL GRAN CANARIA PRINCESS - 4 stelle - volo da Bo - FBB minimo 10 partecipanti - I VIAGGI DEL TURCHESE
• Hotel Gran Canaria Princess 8/15 gg partenze: 02/02, 08/03, 05/04/2004 aer Bo da € 682,00
TUNISIA
Mahdia
SEA CLUB VINCCI NOUR PALACE– 5 stelle - volo da Bo - FBB - FRANCOROSSSO
• Sea Club Vincci Nour Palace partenza gg 8 dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 394,00
Djerba
SEA CLUB RYM BEACH– 3 stelle - volo da Bo - FBB - FRANCOROSSO
• Sea Club Rym Beach partenza gg 8 dal 23.11.03 al 30.04.04 aer/Bo da € 433,00
III
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
l’Agenzia il Treno propone
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
MALDIVE
Malè Sud
COLUMBUS CLUB OLHUVELI - 4 stelle - volo da Mi – All Inclusive - Quote base 9 giorni/7 notti
ESCLUSIVA COLUMBUS VIAGGI
• Partenze del 20.01 – 17.02 e 27.04.2004 aer/Mi da € 1.365,00
MESSICO
Riviera Maya - Akumal
COLUMBUS CLUB AKUMAL - 4 stelle - volo da Mi – All Inclusive - Quote base 9 giorni/7 notti
ESCLUSIVA COLUMBUS VIAGGI
• Partenze del 06.02 – 12.03 e 30.04.2004 aer/Mi da € 1.330,00
SANTO DOMINGO
Punta Cana
COLUMBUS CLUB GRAN PARADISE BAVARO - 4 stelle - volo da Mi – All Inclusive - Quote base 9 giorni/7 notti
ESCLUSIVA COLUMBUS VIAGGI
• Partenze del 25.01 – 29.02 - 28.03 e 25.04.2004 aer/Mi da € 1.103,00
CUBA
COLUMBUS CLUB KAREY - volo da Mi – ALL INCLUSIVE - Quota base 9 giorni/7 notti
• Partenze del 11.01 – 08.02 - 07.03 - 04.04 – 02.05 – 06.06 aer/Mi da € 995,00
CAYO LARGO – SOL CAYO LARGO - volo da Mi – Quota base 9 giorni/7 notti FRANCOROSSO
• Partenze dal 23.11.2003 al 30.04.2004 aer/Mi da definire
L’Agenzia Viaggi Il Treno essendo “Agenzia partner del gruppo Alpitour - Francorosso – Viaggidea e
Karambola”, offre ai propri clienti quotazioni particolari ed offerte vantaggiose sulla programmazione
degli stessi. Per ulteriori informazioni preghiamo rivolgersi in Agenzia.
CROCIERE
CARAIBI – FESTIVAL CROCIERE “INTORNO AL MARE DELLE ANTILLE”
Guadalupa/Tortola/Santo Domingo/Aruba/Isola Margarita/Grenada – volo da Bo/Mi – Quote base 9 giorni/7 notti
• Partenze dal 12 dicembre 2003 al 2 aprile 2004 da definire/Europian Vision
CARAIBI – FESTIVAL CROCIERE “I GIOIELLI DEI CARAIBI”
Guadalupe/St. Maarten/Santo Domingo/Santa Lucia/Barbados/Antigua – volo da Bo/Mi – Quote base 9 giorni/7 notti
• Partenza a quote speciali 13/02/2004 da € 1.355,00
SOGGIORNI INDIVIDUALI IN ITALIA
CAMPANIA
Ischia/Porto – Terme Felix****
Quote settimanali a persona – pensione completa bevande incluse
• Periodi dal 01.11.03 al 04.04.04 8gg da € 226,00
Ischia/Porto – Parco verde***
Quote settimanali a persona – pensione completa bevande incluse
• Periodi dal 01.11.03 al 04.04.04 8 gg da € 187,00
Ischia/Forio – Hotel Terme Galidon***
Quote settimanali a persona – pensione completa bevande incluse
• Periodi dal 01.11.03 al 27.03.04 8gg da € 196,00
Supplementi e riduzioni come da catalogo - Assicurazione obbligatoria annullamento al viaggio
come da catalogo Imperatore Travel
SETTIMANE BIANCHE IN ITALIA
ABRUZZO
PESCASSEROLI: Gran Hotel del Parco*** - Soggiorni - da sab/sab – quote settimanali - pensione completa
• Periodi dal 20.12.03 al 14.03.04 da € 268,00
LOMBARDIA
LIVIGNO: Hotel Club San Carlo*** - Soggiorni da sab/ sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 27.03.04 da € 280,00
BORMIO: Hotel Cervo*** - Soggiorni da dom/dom - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi A dal 07.12.03 al 25.04.04 da € 245,00
APRICA: Hotel Antares*** - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi A dal 22.12.03 al 13.04.04 da € 212,00
TRENTINO – ALTO ADIGE
ANDALO: Hotel Alpino*** - Soggiorni da dom. a dom. - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 19.12.03 al 12.04.04 da € 238,00
IV
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
l’Agenzia il Treno propone
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
ANDALO: Hotel Dal Bon*** - Soggiorni da dom. a dom. - quote settimanali - pensione completa
• Periodi dal 21.12.03 al 30.03.04 da € 268,00
FOLGARIDA: Hotel Derby** - Soggiorni da dom. a dom. - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 18.04.04 da € 184,00
FOLGARIDA: Appartamenti - Soggiorni da dom. a dom. - quote settimanali - solo locazione
• Periodo dal 05.12.03 al 17.04.04 da € 110,00
FOLGARIA: Hotel Cristallo*** - Soggiorni da sab. a sab. - quote giornaliere- mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 12.04.04 da € 50,00
MALE’: Hotel Henriette*** - Soggiorni da sab. a sab. - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 06.12.03 al 12.04.04 da € 237,00
MONCLASSICO: Hotel Holiday*** - Soggiorni da sab. a sab. - quote giornaliere - mezza pensione
• Periodi dal 06.12.03 al 13.04.04 da € 34,00
COGOLO DI PEJO - Hotel Kristiania**** Soggiorni da sabato a sabato - quote settimanali – mezza pensione
mezza pens. sup.pen.comp.
• Periodi dal 13.12.03 al 17.04.04 da € 280,00
COGOLO DI PEJO -Hotel Biancaneve*** - Soggiorni da dom. a dom. - quote giornaliere - mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 17.04.04 da € 31,00
COGOLO DI PEJO - Hotel Vioz*** - quote settimanali - mezza pensione o solo locazione in residence
• Periodi dal 13.12.03 al 17.04.04 mezza pensi. da € 218,00
• Periodi dal 13.12.03 al 17.04.04 solo locazione da € 239,00
COGOLO DI PEJO: Domina Hotel Parco Stelvio - Soggiorni da sab/sab - quote giornaliere - mezza pensione
• Periodi dal 06.12.03 al 17.04.04 da € 213,00
MEZZANA DI MARILLEVA: Hotel Salvadori*** - Soggiorni da sab/sab - quote giornaliere - mezza pensione
• Periodi dal 06.12.03 al 24.04.04 da € 42,00
MEZZANA DI MARILLEVA: Villa Verde Salvadori – Soggiorni da sab/sab -quote settimanali di sola locazione
• Periodi dal 06.12.03 al 24.04.04 da € 152,00
MARILLEVA 900: Hotel Sporting Ravelli*** - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodo dal 06.12.03 al 17.04.04 da € 301,00
MEZZANA DI MARILLEVA: Palace Hotel Ravelli**** - Soggiorni da sab/sab. - quote settimanali - mezza pensione
• Periodo dal 06.12.03 al 17.04.04 da € 344,00
MEZZANA DI MARILLEVA: Hotel Monte Giner*** sup. - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 06.12.03 al 17.04.04 da € 305,00
MEZZANA DI MARILLEVA: Residence Piz Aot e Marisol - Quote settimanali per appartamento da sab/ sab.
• Periodo dal 06.12.03 al 17.04.04 da € 357,00
MARILLEVA: Residence e Ristorante Bucaneve - Soggiorni da sab/sab - mezza pensione - quote settimanali
• Periodo dal 06.12.03 al 16.04.04 da € 166,00
MARILLEVA 1400: Appartamenti - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - solo locazione
• Periodo dal 06.12.03 al 17.04.04 da € 74,00
MARILLEVA 900: Appartamenti - Soggiorni da dom/dom - quote settimanali - solo locazione
• Periodo dal 05.12.03 al 17.04.04 da € 92,00
MEZZANA/DIMARO: Appartamenti – Sogg. da dom/dom – quote settimanali – solo locazione
• Periodo dal 05.12.03 al 17.04.04 da € 110,00
DOBBIACO: Centro Vacanze G.H.*** – Sogg. da dom/dom – quote settimanali – mezza pensione
• Periodo dal 20.12.03 al 21.03.04 da € 151,00
PINZOLO: Case Vacanze – Sogg. da dom/dom – quote settimanali – sola locazione
• Periodo dal 29.11.03 al 02.05.04 da € 286,00
CARISOLO: Sporting Club Vacanze – Sogg. da dom/dom – sola locazione
• Periodo dal 29.11.03 al 02.05.04 da € 324,00
SAN MARTINO DI CASTROZZA: H. Majestic Dolomiti*** - Soggiorni da dom/dom q. sett.li – mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 30.03.04 da € 352,00
SAN MARTINO DI CASTROZZA: Hotel Panorama*** - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 19.12.03 al 28.03.04 da € 257,00
MOENA: Hotel Debra Park*** - Soggiorni da sab/ sab. - quote giornaliere - mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 30.03.04 da € 35,00
CAMPITELLO DI FASSA: Hotel Medil **** - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 17.04.04 da € 453,00
VENETO
MARMOLADA/ROCCA PIETORE: Sporthotel Toler*** - Soggiorni da dom/dom – q. giorn - mezza pensione
• Periodi dal 01.12.03 al 12.04.04 da € 40,00
FALCADE – Hotel Focobon*** - Soggiorni da sab/sab - quote settimanali - mezza pensione
• Periodi dal 20.12.03 al 20.03.04 da € 196,00
SETTIMANE BIANCHE ALL’ESTERO
AUSTRIA
KITZBUHEL: Hotel Schloss Munichau - Soggiorni da dom/dom - quote settimanali - pensione completa
• Periodo dal 20.12.03 al 12.04.04 da € 291,00
Tempo LIBEROVSotto le due Torri
l’Agenzia il Treno propone
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Note generali
LEGENDA: trn = treno, pul = pullman, aer =
aereo, Rm = Roma, Mi = Milano, Bo = Bologna,
Vr = Verona; BB = Pernottamento e prima colazione, HB = Mezza pensione, FB = Pensione
completa, All Inclusive = tutto compreso.
Le prenotazioni si ricevono presso l’Ag. Viaggi Il
Treno di Turdlf S.r.l. dalle ore 9.00 alle ore 12.30
e dalle ore 15.00 alle ore 18.30 (sabato escluso),
mediante il versamento dell’acconto indicato in
ogni singolo programma dettagliato unitamente
al modulo di prenotazione compilato in tutte le
sue parti e firmato.
Le camere negli hotels vengono consegnate
dopo le ore 15.00 del giorno di arrivo e devono
essere lasciate libere entro le ore 10.00 del giorno di partenza (salvo diversa indicazione).
Le quote non comprendono il costo del biglietto
F.S., delle cuccette e dei vagoni letto. I nostri
viaggi sono completi di tutti i servizi turistici,
alberghieri, con trattamento di pensione completa o mezza pensione, guide, escursioni, Polizza
Medico NoStop, assicurazione e quota d’iscrizione (salvo diversa indicazione nel programma dettagliato), con esclusione delle mance, degli
ingressi e delle bevande.
Per chi fosse interessato possiamo prenotare
cuccette a 4 posti, cuccette Gran Comfort e vagoni letto (dove previsti e dietro riconferma) in sostituzione delle cuccette a 6 posti che noi solitamente prevediamo per i nostri programmi.
Per i viaggi di Organizzazione dell’Ag. Il Treno del
D.L.F. di TurDlf s.r.l. vale il regolamento riportato
sul retro del programma dettagliato; per i programmi dei Tour Operator vigono le norme e condizioni riportate sui cataloghi. Una polizza facoltativa per rimborso annullamento viaggio può essere stipulata presso l’Agenzia alla prenotazione.
L’Ag. Il Treno non risponde di modifiche o cambi
orari di treni o aerei che per motivi tecnici debbano variare.
I programmi dettagliati si possono richiedere
presso la nostra Sede o ai D.L.F. che collabo-
rano con la nostra Agenzia.
Per eventuali promozioni e disponibilità nostre e
di altri operatori Vi invitiamo a chiedere informazioni in agenzia.
Possiamo inoltre prenotare tutti i viaggi, soggiorni, crociere, alberghi da catalogo dei seguenti
operatori: Alpitour, Best Tours, Boscolo Tours,
Chiariva, Comitours, Cormorano, Costa Crociere,
Eurotravel, Festival Crociere, Francorosso, Giver,
Going, I Grandi Viaggi, I Viaggi del Turchese, I
Viaggi del Ventaglio, I Viaggi dell’Elefante,
Italturist, Karambola, Kuoni-Gastaldi, Mistral,
Orizzonti, Pianeta Terra, Press Tours, Settemari,
T.C.I., Turisanda, Utat, Vacanze, Viaggidea,
Volando ...........e altri ancora !!!
L’Agenzia è a disposizione per l’emissione di biglietteria ferroviaria nazionale ed internazionale e per prenotazioni e emissione di biglietteria aerea e traghetti.
I prezzi possono subire variazioni in caso di eventuali errori tipografici e modifiche alle leggi fiscali.
Stampato in proprio in data
Soggiorni a Plan - Casa Alpina DLF
DATE DI PRENOTAZIONE
soci ferrovieri - pensionati e familiari del D.L.F. di Bologna sabato 18/10/2003
soci ferrovieri - pensionati e familiari di altri D.L.F. 23/10/2003
N.B.La distribuzione dei moduli avverrà dalle ore 8 alle ore 8,30 presso la palestra del D.L.F. via S.Serlio, 25/2 - Tramite sorteggio verrà stabilito l'ordine di
prenotazione fra coloro che avranno ritirato e compilato il relativo modulo. I soci che non potessero esseri presenti al sorteggio potranno presentarsi nelle settimane dal 06/10/2003 al 17/10/2003 presso l'Ag Il Treno, per compilare i moduli d'iscrizione muniti di tessere Fs e D.L.F.Bo.
INVERNO 2003/2004 QUOTE SETTIMANALI
PERIODI
Camere con servizi e TV - ascensore - Prima colazione a buffet
Pranzo e cena a self service con buffet di verdure fresche (bevande escluse). Animazione serale
da sabato a sabato
dal 20/12/2003 al 27/12/2003
(7 notti)
dal 27/12/2003 al 03/01/2004
(7 notti)
dal 03/04/2004 al 12/04/2004
3 notti minim
dal 03/04/2004 al 12/04/2004
(9 notti)
BASSA STAGIONE
dal 13/03/2004 al 03/04/2004
(7 notti)
MEDIA STAGIONE
dal 03/01-2004 al 24-01-2004
(7 notti)
° (escluso 10/17-01)
dal 06/03-2004 al 13-03-2004
° la settimana dal 10/01/2004 al 17/01/2004 è riservata al GRUPPO SCI del D.L.F. di Bologna
ALTA STAGIONE
dal 24/01/2004 al 06/03/2004
(7 notti)
NATALE
CAPODANNO (*)
PASQUA
Soci ferrovieri, pensionati FS
e familiari aventi diritto
€ 350,00
€ 434,00
€ 37,00 al giorno
€ 306,00
€ 259,00
FREQUENTATORI ED ALTRI
€ 413,00
€ 490,00
€ 46,00 al giorno
€ 369,00
€ 329,00
€ 294,00
€ 357,00
€ 315,00
€ 378,00
(*) La quota relativa al periodo dal 27/12/2003 è comprensiva del CENONE DI CAPODANNO, per il quale è previsto il servizio al tavolo, incluse bevande, amari e ballo.
Possibilità di mezza pensione con riduzione di € 17,50 per settimana, da richiedere al momento del saldo
SCONTI NON CUMULABILI:
30% bambini fino a 8 anni n.c in 3°/4° letto
20% bambini 8-12 anni n.c in 3°/4° letto
Per i bambini fino a 3 anni n.c. con uso della sola culla € 35,00 per settimana (pasti esclusi). Eventuali pasti vanno pagati sul posto.
SUPPLEMENTI € 56,00 camera singola per settimana
40% Doppia uso singola (secondo disponibilità)
10% adulti in 3°/4°letto
I PREZZI POSSONO SUBIRE VARIAZIONI IN CASO DI EVENTUALI ERRORI TIPOGRAFICI E MODIFICHE ALLE LEGGI FISCALI.
LA CASA ALPINA APRIRÀ il giorno 11/12-2003 e chiudera' il 12/04/2004.Per il periodo dal 11 al 20/12/2003 è possibile soggiornare per uno o più giorni alla seguente tariffa con trattamento di pensione completa a Self service con buffet di verdure fresche, bevande escluse.
soci ferrovieri pensionati Fs e familiari aventi diritto € 32,00 - frequentatori € 35,00
PRENOTAZIONI per i periodi: dal 20/12/2003 al 12/04/2004 presso la sede del D.L.F. - Ag di Viaggi Il Treno- tel 051/4193172 Fs 921/2651 - fax 051/4193260 - faxfs 921/3344. Dal lunedi al venerdi dalle ore 9,00 alle ore 12,30 - e dalle ore 15,00 alle ore 18,30; dal 11 al 20/12/2003 presso la Casa Alpina tel. 0471/795165 o presso l'Ag. Viaggi Il Treno
Per i clienti di passaggio od alloggiati all'esterno, il nostro Self-service è a vostra disposizione ai seguenti prezzi (bevande escluse):
SOCI FERROVIERI, PENSIONATI FS e FAMILIARI AVENTI DIRITTO € 11,00 - FREQUENTATORI € 13,00
■ NB: PER AVENTI DIRITTO SI INTENDONO TUTTI COLORO IN POSSESSO DI TESSERA FS E D.L.F.
Tempo LIBERO VI
Sotto le due Torri
di Gianfranco Bergami
cultura
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
www.dlfbo.it
nizio d’autunno, un mercoledì sera
uggioso. Di chiacchiere. Il grosso
del gruppo annoverava e dipingeva nostalgico le proprie avventure
estive. Altri si limitava a narrare le
proprie scorribande nei meandri della
Rete. Silenti in un canto, i soci Amanuensi, Scarificando e Davinci progettavano ed abbozzavano su fogli
I
sparsi la pagina del Club da inserire
nel sito dell’Associazione. Quando,
dopo fatigante impegno, il terzetto si
fu accordato sul prototipo, l’amico
Concreti Delle Idee, che aveva osservato taciturno in disparte, s’inserì:
- Ma l’abbiamo fatto sapere “chi siamo”
a colo-ro che non “navigano”? La
domanda si era me-ritata l’attenzione di
tutti e piombò sul generale deliberato
silenzio improvvisamente calato. Concreti Delle Idee proseguì allora: - E se
pub-blicassimo sul Tempo Libero la
stessa pagina? La domanda immediatamente tramutata in pro-posta, per alzata
di mano messa subito ai voti, fu accolta
all’unanimità. Ecco dunque qui di seguito il risultato della geniale trovata.
Chi siamo
Il DLF Computer Club è un gruppo di persone appassionate di computer, dal principiante all’esperto informatico: una straordinaria
forma d’aggregazione spontanea, che ha lo
scopo di:
• offrire un punto d’aggregazione a coloro
che si dilettano con questo strumento e
desiderano ap-prendere, oppure addentrarsi, nei suoi segreti meandri e nei principi occulti dell’informatica;
• sostenere i Soci meno sicuri nell’uso della macchina, i quali possono giovarsi della passione
e/o della competenza di quelli più esperti;
• sviluppare tutte le altre attività possibili,
che la fantasia e la curiosità di ciascuno
suggeriranno;
• promuovere un approccio corretto e formativo all'uso del computer, visto nei suoi
aspetti educativi, produttivi, ludici.
Siamo dunque una schiera di amici curiosi e
impiccioni, che azzardano di scovare qualche
risposta ai mille perché dell’informatica e tentano di chiarire, oltre ai propri, i dubbi degli
altri.
Il vantaggio di tutto questo è un miglioramento del bagaglio culturale tutti.
Al Club si tenta di soddisfare la sete di sapere, di accrescere le conoscenze, per avviare
nuove esperienze, per dilettarsi in nuovi
hobby o, più semplicemente, per socializzare
le proprie esperienze ed i propri spazi d’interesse nel tempo libero, condividendo le proprie passioni con altre persone.
I soci del Club sono tutti uguali, accomunati
dal desiderio di aiutarsi vicendevolmente: tutti contribuiscono con le loro proposte, esperienze e richieste, a rendere l’attività intellettuale del Club vivace e stimolante.
Dove siamo
Ci troviamo a Bologna, in Via Stalingrado 12,
nell’aula D, posta all’interno della palazzina
della palestra.
Gli ingressi al D.L.F. sono:
• da Via Stalingrado n° 12, con possibilità di
parcheggio all’interno;
• da Via Sebastiano Serlio n° 25/2, attraverso
il parco;
Le linee urbane di autobus 11 – 21 – 25 – 27
– 35 – 38 – 39 hanno fermate nei pressi degli
ingressi citati.
La nostra sede, attrezzata con personal com-
puter e collegamento Internet a fibra ottica, è
aperta nella serata del mercoledì e nella mattinata del sabato. Auspichiamo divenga sempre più luogo di incontro per giovani e meno
giovani interessati all'informatica e vogliosi di
condividere e migliorare le loro conoscenze.
E’ possibile contattarci via e-mail all’indirizzo
[email protected]
E’ possibile contattare la segreteria del DLF:
tel. 051.419361890
lunedì-venerdì: 9-12 e 15-18 FS 921/3491
fax 051.4193245 FS 9213386
Come si partecipa
al nostro gruppo
Attività
e servizi
del
gruppo
Semplicemente iscrivendosi all’Associazione Dopolavoro Ferroviario ed al Gruppo Computer Club.
Per partecipare alle attività del DLF e del Club
sono necessarie le tessere associative, che
possono essere sottoscritte da tutti i Cittadini, anche non ferrovieri.
I nuovi amici che volessero far parte del
nostro Club, possono chiedere dette tessere
presso la Segreteria o presso il Gruppo.
Le tessere danno titolo a partecipare a tutte le
attività specificate nella homepage dell’Asso-
ciazione e a quelle del Gruppo illustrate in
questa pagina.
Entra subito nel nostro Club: se sei alle prime
armi potrai contare sul nostro aiuto; se sei un
esperto… potrai aiutarci !!!.
Chi desiderasse altri chiarimenti può rivolgersi anche alla Segreteria del D.L.F. oppure al
Club, agli indirizzi specificati sopra.
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
19
cultura
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Appuntamenti
Prossimi
argomenti
sotto la lente
di Gianfranco Bergami
il mercoledì dalle 20.30 per serate a tema o attività libera
il sabato dalle 10.00 per attività libera (discussioni, confronti ...)
5 e 19 novembre 2003, ore 21,00:
Windows: i sistemi operativi Windows; la gestione dei dati; il loro salvataggio e compressione
(ba-ckup);
12 e 26 novembre 2003, ore 21,00:
Word: Formattazione del testo (elenchi, colonne, capolettera).
Non tutti
sanno che
Non solo mouse … quindi tasti di scelta rapida.
Windows: con la combinazione di tasti
CTRL+W si chiudono tutte le finestre attive.
Word: comandi sotto mano: per creare una
tavola dei comandi e delle scorciatoie di Word si
possono usare le stesse macro di Word.
Selezionare STRUMENTI/MACRO/MACRO
oppure premere <Alt>-<F8>.
Nella finestra MACRO selezionare COMANDI
DI WORD dall'elenco MACRO IN.
Digitare ELENCO COMMANDI nel campo
NOME DELLA MACRO e fare clic su ESEGUI.
Dalla finestra di dialogo VISUALIZZA
COMANDI, Selezionare MENU E IMPOSTAZIONI DI TASTIERA ATTUALI oppure TUTTI I
COMANDI DI WORD.
Cliccare su OK.
A questo punto Word salverà un documento con
tutte le impostazioni di tastiera e/o tutti i comandi.
Excel: come copiare le impostazioni di pagina.
Capita di dover copiare un foglio di lavoro già
formattato per la stampa (con margini, inte-
Sul prossimo
Tempo Libero
Nel mese di novembre: Se vero, se falso … (aspetti della funzione SE di Excel)
Cerchiamoci amici
stazioni, piè di pagina, adattamenti, eccetera,
come desiderati), ma, una volta copiato su di
un nuovo foglio, ci accorgiamo di dover ridefinire tutti quegli aspetti, in quanto sono
ricomparsi quelli predefiniti.
Infatti Excel copia solo il contenuto del foglio
di lavoro e non le impostazioni via via personalizzate.
Il metodo per esportare le formattazioni di
stampa è il seguente:
1. tornare al foglio di lavoro originale;
2. aprire la finestra di dialogo FILE/IMPOSTA
PAGINA e chiuderla cliccando su OK;
3. andare al foglio di lavoro copiato (se ne
abbiamo copiati più di uno - e vogliamo
applicare a tutti la spessa impaginazione selezionarli tenendo premuto il tasto - Ctrl);
4. premere il tasto funzione F4:
d’incanto tutte le impostazioni di pagina verranno trasferite in un attimo.
In verità, il tasto F4 fa in ogni caso ripetere a
Excell l’ultimo (precedente) comando impartito.
Chi ravvisasse in sé qualche somiglianza con i personaggi fin qui delineati, è invitato a venirci a trovare - senza alcun impegno - per verificare da vicino se l’atmosfera del luogo è a lui consona !!!
PREZZI ECCEZIONALI PER I SOCI
N
SA
R
A
ZZ
LA
VVIA
I A TOSARELLI
TOSCANA
O
BOLOGNA
CASTENASO
a
Vi
'
Ca
l
de
l'O
o
rb
20
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
a cura di Mery Migliori
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Visti per voi
recensioni
LA TRAMA:
E' una bella giornata d'autunno. Mentre cammina nel parco, verso la scuola, Eli persuade una coppia di
punk a posare per alcune fotografie. Nate termina il suo allenamento a football e va a incontrare la sua
ragazza Carrie, per pranzare con lei. John lascia le chiavi della macchina di suo padre nell'ufficio della
scuola affinché le prenda suo fratello. Nel caffè, Brittany, Jordan e Nicole chiacchierano di quanto le loro
madri stiano sempre a ficcare il naso nei loro affari. Michelle si affretta verso la biblioteca mentre Eli scatta
alcune fotografie di John nel corridoio. John cammina sul prato, incrociando Alex ed Eric.
Un normale giorno di scuola. O forse no.
Regia: Gus Van Sant - Sceneggiatura: Gus Van Sant - Fotografia: Harris Savides
Anno: 2003 - Nazione: USA - Durata: 81' - Data uscita in Italia: 03 ottobre 2003 - Genere: drammatico
Recensione di Mary Migliori
Questa trama presa dal sito kwcinema rende bene l’inizio del film: comincia raccontando una giornata qualsiasi in un liceo
americano qualsiasi. Dal punto di vista italiano questo liceo, paragonato ai nostri
sembra addirittura lussuoso: palestre di
dimensioni infinite, sale di posa e sviluppo
foto, laboratori di scienze, prati, parchi,
campi sportivi….ecc. ecc. un qualsiasi
liceo italiano, al confronto con questo è un
deposito di magazzino! Anche le abitazioni
“qualsiasi” di questi ragazzi sono di molto
superiori alla media delle nostre abitazioni.
Insomma, gli allievi del liceo di Colombine
non se la passano male, anzi! Appartengono a famiglie agiate e senza preoccupazioni economiche…ma…il regista ha un modo
di riprendere i protagonisti (tutti NON attori
professionisti) che sottolinea la loro solitudine: nessun adulto vicino a loro, nessun
adulto che “perda” tempo a parlare con
loro, tutti di corsa dietro ai loro impegni.
Sarà forse per questo che due ragazzi
decidono di “divertirsi” (parole loro) provando le armi acquistate per posta e scaricandole sui compagni di scuola e un insegnante che non li aveva ascoltati, quando avevano tentato di raccontargli il loro disagio
nel sentirsi presi in giro dagli altri ragazzi? Il
regista racconta un fatto di cronaca realmente accaduto negli Stati Uniti: la strage
compiuta da due liceali che uccisero dodici
compagni e un professore e poi si suicidarono. Questo stesso episodio ha ispirato il
documentario di Michael Moore “Bowling a
Colombine”, che abbiamo già recensito.
Ma, mentre Moore si chiede le ragioni di un
simile gesto, e cerca di indagarne le possibili cause, fa paragoni e inchieste, per capire una eventuale vena di violenza nella
società americana, “Elephant” non sembra
porsi domande, né suggerire morali.
Mostra i fatti, cercando di immaginarli così
come sono accaduti: un giorno qualsiasi,
ragazzi qualsiasi, un autunno qualsiasi, una
scuola qualsiasi, “una strage qualsiasi”….ormai, con tutto quello che vediamo
in TV nel telegiornale!….Il problema è proprio questo: quando qualcuno dei nostri
figli o nipoti si sveglieranno un giorno qualsiasi e decideranno di “divertirsi”?
LA TRAMA:
La vedova Ching, una piratessa che con le sua flotta corsara infesta i mari orientali seminando orrore
e rapine, deve scontrarsi con la flotta dell'imperatore, deciso a metter fine a questo stato di terrore.
E tra i due non sarà soltanto uno scontro bellico.
Regia: Ermanno Olmi - Sceneggiatura: Ermanno Olmi - Scenografia: Luigi Marchione
Fotografia: Fabio Olmi - Anno: 2002 - Nazione: Italia - Distribuzione: Mikado,Mikado Film
Data uscita in Italia: 24 ottobre 2003 - Genere: drammatico,storico
Gli Attori: il vecchio capitano Bud Spencer - Vedova Ching Jun Ichikawa
Supremo Ammiraglio Yang Li Xiang - Nostromo Camillo Grassi - Ammiraglio Ching Makoto Kobayashi
Recensione di Mary Migliori
Questo film ha ricevuto molte critiche entusiastiche…da tanto entusiasmo francamente mi aspettavo di più. Bella la fotografia,
belli i paesaggi, bravi gli attori….ma la vera
bellezza del film (a me sembra) concentrata
tutta nell’ultima frase, detta dall’Imperatore
nel momento della resa della bella corsara “Il
perdono vale più di mille leggi”. Questo ha
fatto osannare i critici che hanno fatto assurgere il film a simbolo del più puro pacifi-
smo….non sono un critico, non sono una
esperta di cinema, sono una semplice spettatrice….forse per questo non trovo questo
finale più originale e più “grande” di film
come “L’amore più grande”, “Sostiene Pereira”, “La casa degli spiriti”, “La vita è bella”
ecc. insomma tutti i film e tutti i libri che ripetono (spesso inconsciamente) il senso di una
storia, accaduta duemila anni fa, che ha
impregnato tutta la cultura occidentale, (che
ci piaccia o no, che ci crediamo o no) una
storia che parla di Uno, il primo, che è venuto a farsi uccidere proprio per insegnarci che
“il perdono vale più di mille leggi”. Credenti
od atei, questo è il messaggio. Come lo
cogliamo in un film, possiamo coglierlo in
quella storia, che differenza fa? Anche questo è cultura. Niente da fare. I sacerdoti del
suo tempo lo hanno ucciso e i critici nei nostri
tempi mettono i registi sugli altari….bah!
AUTOFFICINA
d i B r u n i A l e s s a n d ro
SOCI D.L.F. SCONTO 20% SULLA MANODOPERA
• Riparazione auto di tutte le marche
(051)
• Preparazione di vetture per nuova revisione
SEGNATEVI QUESTO NUMERO!
• Con servizio dell’auto al collaudo
40129 BOLOGNA - VIA TIBALDI, 19A
• Autorizzati Bollino Blu
356452
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
21
recensioni
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
a cura di Mery Migliori
I primi tre libri più venduti in Italia
dal sito www.alice.it
Giampaolo Pansa - Il sangue dei vinti.
Quello che accadde in Italia dopo il 25 aprile
Pansa indaga nelle pieghe di episodi e circostanze che videro, nell'immediato dopoguerra, migliaia di italiani vittime delle persecuzioni e delle vendette di partigiani e antifascisti.
pag. X-380, Euro 17,00 - Sperling & Kupfer
Melissa P - Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire
Un viaggio alla ricerca di se stessa e del proprio posto nel mondo. Il libro si presenta sotto forma di diario raccontando le precoci esperienze erotiche di Melissa P.
pag. 143, Euro 9,50 - Fazi (Lain)
Camilleri Andrea - La presa di Macallè
Anno 1935, Michilino è un 'picciriddo'. Il professore Gorgerino, pedofilo e capo dell'Opera nazionale Balilla, lo
introduce alla ginnastica brutalizzandolo per festeggiare la presa di volta in volta di Macallè, Tacazzè, Axum. E'
proprio durante i festeggiamenti per la presa di Macallè che il bambino decide di farsi vendicatore.
pag. 274, Euro 10,00 - Sellerio di Giorgiani( La memoria)
Il Circolo Culturale del Dopolavoro Ferroviario di Bologna
in collaborazione con
il Gruppo Astrofili DLF
ha organizzato un incontro sul tema
per il giorno 5 Dicembre 2003.
"OPPOSIZIONE DI MARTE 2003 - filmati e foto"
Relatore Sig. Marco Voli
Inoltre il
9 Gennaio 2004
è prevista una Conferenza di Astronomia.
Tutte le conferenze si tengono presso la Sala Riunioni del DLF in Via S. Serlio, 25/2,
con parcheggio interno da Via Stalingrado, 12.
GROTTINI ENNIO
PELLE
PER LIQUIDAZIONE TOTALE AUTUNNO/INVERNO 2003/2004
LA BOTTEGA DEI GROTTINI SCONTO DEL 50%
SPACCIO AZIENDALE
Via Calcavinazzi, 3/A
(traversa U. Bassi-Montegrappa)
10.00 alle 13.00 / 16.00 alle 19.30
Giovedì pomeriggio chiuso
22
vi aspettiamo nei
nostri punti vendita
TAGLIE CONFORMATE DALLA 48 +
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Via Dell’Arcoveggio, 74/7
dal lunedì al sabato dalle 9.30
alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00
Corsi culturali
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
l’Associazione
La Scuola Informatica DLF propone
Corsi mensili
di informatica
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
23
cultura
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
rubrica curata da Enzo Pierantoni
Una stella alla volta - Cygni (61) 1a parte
(dal mensile “L’Astronomia” n° 38 per gentile concessione del Direttore)
l 1838 è una data fondamentale nella
storia della scienza. In quell’anno per
la prima volta si riuscì a misurare la
distanza di una stella e l’astronomia uscì
così dagli angusti limiti del sistema solare, che per millenni era apparso costituire
la parte essenziale dell’Universo, per
cominciare a scandagliare le grandi
profondità siderali.
L’impresa fu compiuta dall’astronomo
tedesco Friedrich Wilhelm Bessel, direttore dell’Osservatorio di Konigsberg, che
riuscì a stabilire che una stella appena
visibile ad occhio nudo nella costellazione del Cigno era 700 mila volte più lontana del Sole e 35 mila volte più di Urano,
l’estremo pianeta allora conosciuto. Il
metodo che consentì tale risultato non
era certo un metodo nuovo, escogitato
allora; già Galileo lo aveva indicato e aveva suggerito procedimenti per applicarlo,
ma il successo, vanamente perseguito
per quasi due secoli, fu raggiunto solo
grazie alla tenace perseveranza di generazioni di astronomi che affinarono strumenti di osservazione e tecniche di elaborazioni dei dati. E’ il ben noto metodo
della parallasse.
Qui ci limitiamo a ricordare che si dice
parallasse di un oggetto la variazione della direzione in cui questo appare in conseguenza di uno spostamento dell’osservatore. A causa del moto orbitale della
Terra, per cui l’osservatore terrestre si
sposta fino a 300 milioni di Km, le stelle
subiscono un effetto di parallasse: si
chiama parallasse annua la metà dell’angolo fra le direzioni in cui una stella è vista
da due punti opposti dell’orbita terrestre
e cioè, l’angolo sotto cui dalla stella è
vista, perpendicolarmente, la distanza
Terra-Sole. E’ da precisare però che
essendo l’orbita terrestre ellittica, la
parallasse annua viene riferita, a rigore,
alla distanza media Terra-Sole.
Siccome le stelle sono enormemente più
lontane del Sole, la parallasse è sempre un
angolo molto piccolo e perciò risulta inversamente proporzionale alla distanza: cioè a
distanza doppia la parallasse diviene metà,
a distanza tripla diviene un terzo e così via.
In nessun caso la parallasse di una stella
raggiunge 1” d’arco e per la stragrande
maggioranza delle stelle per cui una
misura è stata possibile è inferiore a 0”,1.
Si tratta di angoli estremamente piccoli: si
pensi che apprezzare 1” equivale apprezzare il diametro di una moneta da 100 lire
posta a 6 km di distanza. Per questo soltanto nella prima metà del secolo scorso
I
gli strumenti hanno raggiunto il grado di
precisione sufficiente per misurare la parallasse delle stelle più vicine. Durante la lotta sostenuta da Galileo per l’affermazione
del sistema eliocentrico, uno degli argomenti portati dagli oppositori era proprio il
fatto che il moto orbitale della Terra avrebbe dovuto causare uno spostamento
periodico delle stelle per effetto di parallasse. Galileo argomentava, giustamente,
che non aver rilevato tale spostamento
significava solo che le stelle sono lontanissime e, come abbiamo già accennato, propose anche dei metodi per riuscire a metterlo in evidenza.
Ma le distanze delle stelle sono ancora più
grandi di quanto Galileo ritenesse e gli strumenti astronomici della sua epoca erano di
gran lunga inadeguati al compito.
Nel XVIII secolo nessun astronomo aveva
più dubbi sulla realtà del sistema eliocentrico ed i tentativi per mettere in evidenza
la parallasse non avevano più come scopo
la prova del moto della Terra, ma bensì
miravano a stabilire la distanza delle stelle.
Numerosi nel corso di quel secolo furono i
tentativi di rivelare gli spostamenti che pur si
sapeva il moto terrestre dover causare nelle
posizioni apparenti delle stelle. Tutti sforzi
vani ma che tuttavia, oltre ad incentivare il
progresso tecnologico, furono premiati da
diversi casi di serendipità cioè di scoperte
fortuite: diverse importanti scoperte di fenomeni astronomici insospettati scaturirono
infatti dalla ricerca della parallasse stellare.
E’ da ricordare quella dell’aberrazione della
luce fatta da Bradley nel 1728 e che fornì la
prima inconfutabile prova del moto della
Terra e quella dei sistemi binari, fatta da
24
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Herschel all’inizio del XIX secolo, che
mostrò l’universalità della legge di gravitazione di Newton fin ad allora verificata solo
nell’ambito del sistema solare.
Agli inizi del XIX secolo i numerosi e accaniti tentativi di determinare la distanza delle stelle avevano così portato a importanti
scoperte che segnarono un progresso
notevole nella conoscenza dell’Universo;
ma la parallasse restava inafferrabile. Nel
terzo decennio di quel secolo gli astronomi impegnati in questa caccia poterono
però valersi del repentino progresso dell’ottica strumentale apportato da quel
grande ottico tedesco che fu Joseph
Fraunhofer. E fu con uno strumento
costruito da Fraunhofer che Bessel, dopo
numerosi tentativi infruttuosi effettuati
vent’anni prima, nel 1837 si accinse nuovamente all’impresa. Per il tentativo scelse la stella che nel catalogo di Flamsteed
porta il numero 61 della costellazione del
Cigno, scelta dettata dalla considerazione
che questa stella presentava il più forte
moto proprio allora conosciuto. Ricordiamo qui che si dice moto proprio lo spostamento progressivo nel cielo che una
stella mostra in conseguenza del suo
moto rispetto al Sole; ed è chiaro che,
mediamente, le stelle quanto più sono
vicine tanto più forte è il moto proprio. Le
osservazioni effettuate dall’abate Piazzi
negli ultimi anni del XVIII secolo, confrontate con quelle effettuate un secolo prima
da Halley e da Olaf Roemer, avevano
mostrato che la 61 Cygni si sposta di 5”,2
per anno; indizio chiaro questo che la 61
Cygni era una stella particolarmente vicina.
Era perciò sperabile di riuscire a rivelare l’ef-
Rubrica curata da Enzo Pierantoni
fetto di parallasse misurandone, in epoche
diverse dell’anno, la posizione rispetto ad
una stella assai più debole e quindi, presumibilmente, assai più lontana.
Bessel si servì per questo del più preciso
strumento allora disponibile per la misura di
piccole distanze angolari nel cielo: l’eliometro di Fraunhofer. Questo strumento non è
che un cannocchiale astronomico con l’obiettivo diviso in due metà che possono
essere fatte scorrere una rispetto all’altra
mediante una vite di grande precisione.
Quando le due metà combaciano lungo
l’intero diametro, l’obiettivo funziona
come se fosse intero, quando invece non
sono centrate ogni stella dà due immagini separate in proporzione all’entità dello
sfalsamento fra i due semi-obiettivi. Inoltre l’obiettivo può ruotare col suo barilotto rispetto al tubo del cannocchiale e
mediante tale rotazione la linea di taglio
può essere allineata con la congiungente
di due stelle visibili contemporaneamente
nel campo dello strumento. Raggiunto
tale allineamento, si fanno scorrere le due
metà finché, sdoppiandosi le immagini, la
prima immagine di una stella va a coincidere con la seconda immagine dell’altra
stella; dall’entità dello scorrimento
necessario per ottenere questo risultato,
si risale all’angolo che separa le due stel-
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
le. L’eliometro consentiva elevate precisioni e si usava per misurare il diametro dei
pianeti e del Sole (da ciò il nome) ed è
rimasto insuperato per precisione fin verso la fine del secolo scorso, quando entrarono in uso i rifrattori fotografici a lunga
focale.
La 61 Cygni è una stella doppia, con le
componenti di magnitudine 5,2 e 6,0 ben
distinguibili anche con piccoli cannocchiali, essendo la separazione fra le due, all’epoca di Bessel, pari a 16”.
Bessel misurò più volte nel corso di un
anno la posizione di ciascuna delle due
stelle rispetto a due stelline molto più
deboli situate a 12’ di distanza. Queste
due stelline non formavano un sistema
dinamico con la 61 Cygni perché non la
seguivano nel suo moto proprio; inoltre,
essendo molto più deboli, era presumibile
che fossero molto più lontane. Effettuate
fra il 1837 ed il 1838 numerose misure ed
eseguiti i relativi calcoli, Bessel trovò l’esistenza di una parallasse annua pari a
0”,31 con un’incertezza di 0”,02: un valore mirabilmente preciso se si pensa che le
misure attuali danno 0”,292 con l’incertezza di 0”,004.
Quasi contemporaneamente arrivarono al
successo nell’impresa della determinazione
delle distanze stellari altri due valentissimi
cultura
astronomi: Struve e Henderson.
Friedrich Wilhelm Struve, un tedesco trapiantato in Russia, trovò la parallasse di
Vega – che risultò essere 0”,125- In base
a misure effettuate con un micrometro a
fili di ragno applicato ad un cannocchiale
con un obiettivo di 23 cm, anche questo
costruito da Fraunhofer e che era il più
grande obiettivo a lenti allora esistente. Il
valore trovato era molto preciso (quello
oggi accettato è 0”,123) e si poteva ricavare dalle misure pubblicate da Struve nel
1837 in una famosa monografia sulle stelle doppie. Ma egli non considerò convincenti le misure relative a Vega e per
eccesso di scrupolo volle effettuarne altre
di controllo; dalle nuove misure ricavò la
parallasse fortemente errata 0”,262 e pubblicò tale risultato nel 1839, comunque un
anno dopo il risultato di Bessel sulla 61
Cygni. Una conferma, questa, del famoso
adagio che “il meglio è nemico del
bene…”.
Thomas Henderson, uno scozzese che
dirigeva l’Osservatorio di Città del Capo,
riuscì a ricavare la parallasse dell’alfa
Centauri mediante misure assolute di
posizione effettuate con il cerchio meridiano. Trovò il valore 0”,98 e comunicò questo risultato alla Royal Society nel 1839.
(Piero Tempesti)
CIRCOLO FILATELICO NUMISMATICO
DEL DOPOLAVORO FERROVIARIO DI BOLOGNA
Programma della manifestazione:
Sabato 20 dicembre ore 9.00 / 18.00 apertura per il pubblico
Domenica 21 dicembre ore 9.00 / 16.00 apertura per il pubblico
Partecipa a:
Saranno presenti gli uffici postali di Italia e San Marino.
Per celebrare il centenario della sostituzione a Bologna del tram a
cavalli con la tramvia elettrica verrà allestita una mostra commemorativa nella quale sarà esposta anche una collezione di gettoni di trasporto.
Per l’occasione saranno emesse delle cartoline commemorative con
annullo speciale della manifestazione.
BOLOGNA 48° BOPHILEX
20-21 DICEMBRE 2003
CONVEGNO DI FILATELIA
NUMISMATICA - CARTOLINE
TELECARTE E COLLEZIONISMO IN GENERE
PALANORD - PARCONORD
organizzato da:
ASSOCIAZIONE FILATELICA NUMISMATICA
BOLOGNESE
Casella Postale 569 -40100 Bologna C, le
TEL e FAX: 051500280
e-maiL: [email protected]
Sabato alle ore 15 si terrà un convegno dal titolo:
La prima fase del dominio francese a Bologna (1796-1805):
storia economica, monetazione, riforma postale, archivistica.
Il Palanord - Parco Nord è facilmente raggiungibile dall'uscita tangenziale n. 7 bis (a 100 metri dall'entrata di via Stalingrado) oppure dall'uscita n. 8 (entrata via Michelino). Dalla Stazione Centrale l’autobus n.
25 porta al PALANORD. Dalle ore 8.15 alle ore 18 di sabato 20 dicembre, ogni 45' dalla stazione centrale FS sarà disponibile un servizio
autobus gratuito di collegamento andata/ritorno con la sede Bophilex
Si rammenta ai soci del circolo fil-num del Dopolavoro ferroviario che è
opportuno effettuare l’iscrizione al gruppo entro il mese di dicembre
per dar modo ai responsabili di preparare in tempo utile il servizio novità
per l’anno 2004, senza che lo stesso abbia a subire interruzioni. Tale
iscrizione potrà essere fatta anche il 20-21 dicembre all’interno del
Bophilex dove saremo presenti con un tavolo.
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
25
cultura
DICEMBRE 2003
2003 // GENNAIO
GENNAIO 2004
2004
DICEMBRE
di Umberto Romano
Provare per credere
el precedente articolo consigliavo i miei quattro lettori, di fotografare la natura nei suoi colori
autunnali. Oggi voglio invitare questi
fedeli lettori a non riporre la macchina
fotografica per timore del freddo invernale e di accettare questi miei semplici
ed elementari suggerimenti.
Provare per credere…
L’anno scorso un socio al rientro dalla settimana bianca si domandò perché tutte le foto erano sottoesposte,
sebbene il cielo fosse sgombro da
nuvole e un sole splendente illuminasse le bianche piste? La neve in
foto non era bianca ma tendente al
marroncino. L’automatismo della sua
super macchina non aveva funziona-
N
26
to bene?
Questo socio si era scordato che la
neve è composta da cristalli di ghiaccio, che riflettano la luce del sole (ne
sanno qualcosa gli sciatori che sono
costretti ad indossare occhiali scuri).
Questo riverbero abbaglia e inganna
l’esposimetro, e se la macchina è
automatica questa certamente sottoesponerà. Per ovviare a quest’inconveniente è sufficiente sovresporre
di 2-3 stop e la neve diventa bianca e
le zone scoperte più leggibili
Altrimenti ci viene in aiuto la vecchia e
sempre valida formuletta: in piena
luce con una pellicola 100 ASA la coppia tempo /diaframma è 125/8.
L’ideale per fotografare in queste con-
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
dizioni è il mattino, importante è non
dimenticarsi del filtro skylight, per
ridurre le dominanti fredde.
Fotografie con una forte dose di
drammaticità si ottengono riprendendo il temporale illuminato da fulmini.
Premetto che non è semplice, però se
fissiamo la macchina al treppiede e
impostiamo la posa “B” tenendo il
diaframma tutto aperto, (con una buona dose di fortuna) riusciamo a portare a casa una bella immagine.
Se invece ci limitiamo a fotografare un
paesaggio, mentre sta piovendo, non
ci conviene usare un tempo lungo
(1/30) perché le gocce della pioggia ci
farebbero perdere tutti i dettagli, mentre un tempo veloce (1/250) le congelerebbe creando un effetto non sempre piacevole. A questo punto io preferisco e consiglio di scattare subito
dopo che ha smesso di piovere.
Se vogliamo riprendere le luci di una
vetrina riflesse in una pozzanghera,
oppure uno stabile illuminato da un
lampione che si riflette su un ciottolato stradale bagnato, come risultato si
avrà delle foto viste e straviste, ma
saranno sempre dei buoni scatti.
Altro momento di drammaticità l’otteniamo fotografando con la nebbia e la
foschia. Non dimentichiamoci però
che con la nebbia è facile sovresporre, per cui buona regola è chiudere di
1 stop.
Se vogliamo correggere il bianco della brina dobbiamo sovresporre di
almeno 1 stop.
Infine se vogliamo fare delle foto notturne, non aspettiamo il buio pesto,
ma fotografiamo subito dopo il tramonto, questo perché vi è ancora luce
per usare una buona coppia
tempo/diaframma. I palazzi hanno le
finestre già illuminate, i lampioni stradali sono già accesi, per cui l’effetto
notte non cambia ma siamo facilitati
nella ripresa, per la luce ancora esistente.
Un noto imbonitore TV diceva: “Provare per credere”, questa massima la
faccio mia.
Questo che state leggendo è l’ultimo
articolo per l’anno 2003 e non posso
terminarlo senza augurare a tutti voi e
alle vostre care famiglie un Buon
Natale e un Felice Anno Nuovo.
racconti
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Accidenti alle schede
Racconto inedito di Roberto Saguatti
uccede anche a voi di trovarvi una scheda telefonica nel
portafogli e di non riuscire ad
utilizzarla?
S
Pensateci e datevi una risposta
onesta!
A me succede spesso. Oddio, spesso non nel senso di tutti i giorni, ma
almeno una volta l’anno. E questo
sarebbe “spesso”? Per me, sì.
A questo punto è meglio che mi
spieghi.
Parto… Anzi, partii, visto che parlo
al passato remoto…. parecchi anni
fa per andare in vacanza. A quei
tempi non avevo ancora il cellulare
e provvidi ad acquistare una scheda telefonica per sentire parenti ed
amici. Poi ne comprai un’altra ed
un’altra ancora, quest’ultima addirittura il giorno prima di rientrare,
ma dovevo parlare con una persona ed allora fui costretto. La conversazione fu breve: “Ciao, stai
bene? Bene, ci vediamo domani
sera!”. Beh, forse il dialogo non fu
proprio così striminzito, ma quasi,
tant’è che rimasero i due terzi del
valore disponibili.
Qualche tempo dopo (due o tre
mesi? Non ha importanza!) ero in
ritardo e dovevo avvisare casa; i
miei familiari mi conoscono come
uno preciso per quanto riguardi gli
orari di pranzo e cena, per cui,
ritardando avrei potuto risvegliare
qualche timore.
Cercai in tasca gli spiccioli per il
telefono, ma non ne trovavo. Continuavo a palpare ovunque in ordine inverso alle probabilità in cui
potevo trovarne, ma non sentivo il
dolce tintinnio né a destra né a
manca. Stavo per sventolare la
bandiera bianca, quando mi sovvenni della scheda giacente,
immobile e tranquilla, inutilizzata
da mesi nel mio portafogli. Ad un
primo esame non la trovai: la dia-
bolica carta si era infilata tra le
pagine della carta d’identità e
restava lì, muta d’accento, mentre il
mio pensiero cominciava a scaracollare:
“Eppure c’era!” – Solo la caparbietà
m’indusse a continuare le ricerche
e, finalmente, la trovai, elogio della
ragione. Trionfante, la alzai contro il
cielo, come la coppa Rimet, e la
mostrai a tutto il popolo che passava in quel momento.
Ben poca cosa, dato l’orario e, se
ben ricordo, la pioggerellina insistente: due ragazzi (un lui ed una
lei) che camminavano lentamente
tenendosi tanto stretti che non mi
notarono nemmeno, ed un frate ,
non grasso questo, contro tutte le
dicerie, maldicenze e credenze di
quella gentucola che afferma l’unanimità di frati e prelati perennemente ciccioni e lardosi.
Trovare la cabina ed infilare la scheda fu un gioco da ragazzi: sebbene
l’indicatore segnalasse una carica
di oltre 3.500 lire, apparve subitaneamente la scritta: “Scheda non
leggibile – Vuota o non utilizzabile”.
Non mi capacitavo, ma dopo aver
provato una dozzina di volte con il
medesimo risultato, mi arresi all’evidenza che la scheda fosse NON
utilizzabile; entrai in un bar, ordinai
un caffè e chiesi se potevo fare una
telefonata, a pagamento.
Ma l’episodio non finisce qui, non
esaurisce la serie, affatto! Almeno
in altre tre occasioni, ma sono sicuro di averne dimenticata qualcuna,
venendo avanti negli anni, si sono
ripetute con invariabile risultato.
Le altre schede le ho buttate, ma
l’ultima la conservo nel portafogli a
riprova di quanti volessero appurare la veridicità di queste righe.
Ogni volta mi sono detto: - Che faccio, prendo l’autobus, vado in cen-
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
tro, faccio la fila ad uno sportello
della società telefonica e chiedo il
rimborso di quanto rimasto non utilizzabile nella scheda? Magari mi
tocca fare due biglietti, il cui costo
supera il valore della scheda?
Lasciamo perdere, veh!
Ma poi il mio pensiero, come una
mina vagante, continua a muoversi,
ad intorcinarsi nelle pieghe del contenuto del cranio, quello che comunemente viene indicato come cervello,
poi mi folgora un’idea: e quella povera gente che percorreva decine di
chilometri al giorno, facendosi tutte le
cabine telefoniche sotto la loro tutela,
dove infilavano un dito, rapido ed
insensibile dopo i miliardi di esecuzioni, spingevano il tasto che faceva
cadere le monete non utilizzate,
oppure i gettoni, raccogliendo il
necessario per un panino o due e
qualche bicchiere di vino… Questa
gente la riconoscevi immediatamente
dalla postura che tenevano camminando, sempre piegati da una parte,
quella della tasca che si andava riempiendo di monetine; il destro piegato
a destra ed il mancino dalla parte
opposta, con le piaghe dovute allo
sfregamento della stoffa della tasca
contro la coscia, che spingeva ad
accentuare ancora di più l’inclinazione verso l’esterno, per cercare di limitare lo strofinio ed il danno… Povera
gente, ora possono solamente raccogliere schede vuote ed inservibili.
Non del tutto, però: mi dicono che
qualcuno ha inventato la raccolta di
questo materiale, il collezionismo a
buon mercato delle schede telefoniche usate. Quindi, invece delle
monetine raccolgono schede vuote, e farci magari qualche moneta.
Allora forza, ragazzi e ragazze:
abbandonate i cellulari ed attaccatevi ai telefoni a scheda! Ci sono
persone che contano su di voi!
Viva le schede!
27
sport
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
di Maurizio Lullini
Si ricomincia a sciare
ra che la calura estiva è ormai
un ricordo,ci avviciniamo a
grandi passi a Natale. Veramente era ora di staccare… dalla
routine di tutti i giorni,concedendoci
una meritata vacanza, sia per tutti
quelli che trovano ancora la voglia e
gli stimoli per godere di quanto bello
ci circonda.
Chi scrive vuole rammentare, ai tantissimi amanti della neve, che il Gruppo Sci
DLF Bologna, trascorrerà le vacanze
natalizie, a Plan Val Gardena,con tantissimi giovani e rispettive famiglie.
Saranno organizzati, con la collaborazione dei Maestri di Sci della Val
Gardena,corsi giornalieri, gara di fine
settimana divisa per classi, con premiazione finale sulle piste stesse.
A gennaio 2004 dal 10 al 17,favolosa
settimana bianca con gara intercompartimentale fra i DLF di Bologna e
Milano (slalom gigante) riservata a
tutti i partecipanti al soggiorno. Il trofeo BNL Renzo Golfarini (promotore
finanziario del gruppo Bnl.Via Giovanni XXXIII n° 8/a, Calderara di
Reno) giunto quest’anno alla seconda edizione, ci permetterà una favolosa premiazione proseguendo nel
nostro programma abbiamo in calendario una super settimana dal 31
gennaio al 7 Febbraio 2004 a Les
Menuires in Francia (Les trois Valleès), il comprensorio più vasto e bello d’Europa, con centinaia di Km di
piste e panorami da sogno con vette
di oltre 3000 metri di altezza, a corona di paesaggi maestosi (sistemazione in residence con diverse tipologia), viaggio in bus e skipass compreso nel prezzo.
Nel mese di febbraio e precisamente
dal 20 al 22,si farà un wee-kend a
Bressanone/Colle Isarco, con possibilità di sciare in due comprensori diver-
O
si ( La Plose e Ladurs). La partenza
sarà effettuata il venerdì alle ore 18.00
e il ritorno la domenica sera verso le
ore 21.00, con il bus a disposizione per
i due giorni,con possibilità di visitare
Bressanone (per i non sciatori).
Dal 29 febbraio al 07 marzo,raduno
nazionale di sci riservata ai tesserati
DLF,ad Andalo/Fai della Paganella,
con gare per tutti i livelli. Una cosa
molto importante che forse non è
chiara a tutti: alle nostre iniziative possono partecipare sia i ferrovieri che i
Valerio durante la gara Intercompartimentale 2003
Banca del Gruppo
28
non ferrovieri purché in regola con il
DLF e lo skiteam.
Per chiarimenti, prenotazioni, date,
orari, rivolgersi ad Alberto.Luciano,
Maurizio e Gianni che vi aspettano in
sede tutti i martedì e giovedì dalle ore
16.00 alle 19.00 (tel.051-4193180/
Fax-051-4193245) presso la Polisportiva DLF Via Serlio 25/2.
A tutti i lettori di “Tempo Libero” e a
tutti i Soci un grandissimo augurio di
Buon Natale,Buon Anno e un favoloso
2004 da tutti Noi.
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
Corsi associativi
DICEMBRE
DICEMBRE 2003
2003 // GENNAIO
GENNAIO 2004
2004
l’Associazione
Corsi culturali e sportivi 2003/2004
c/o Sede DLF Via S.Serlio 25/2 Bologna con parcheggio interno da Via Stalingrado 12
Per informazioni: Segreteria DLF tel. 051.4193180 FS 3491 orario: 9,00 - 12,30 / 15,00 - 18,00
www.dlfbo.it - e-mail: [email protected]
Il Gruppo Fotografico “IL MANTICE” propone
CORSI DI CHITARRA E
PIANOFORTE
CORSO DI FOTOGRAFIA
Istruttore: Mauro Gamberini
Inizio corso: primavera 2004
Cadenza settimanale: martedì
Orario di inizio delle lezioni: ore 21,00
CORSO DI FUMETTI
In collaborazione con Enrico Salimei
Corsi trimestrali da ottobre a maggio
il lun/mer/ven dalle 10 alle 11
CHITARRA con
Antonio Stragapede
tutti i mercoledì feriali
Corso di ginnastica
DI MANTENIMENTO
ED ESTETICA (G.A.G.)
CORSO AVANZATO:
TECNICHE DI CHITARRA CLASSICA
ARMONIA FUNZIONALE
STUDI RITMICI
(comprese le tecniche di flamenco)
ANALISI DEI “LINGUAGGI” MUSICALI
(dalla chitarra classica al jazz alle musiche sudamericane;
dal klezmer alla musica popolare italiana)
CORSO DI PRESCIISTICA
E MANTENIMENTO
da Gennaio a Maggio
MERCOLEDI e VENERDI' 20.30-21.30 e 21.30-22.30
Palestra Multifunzionale
CORSO DI TRAINING AUTOGENO
12 incontri di 2 ore (circa)
MARTEDI' 9-11/16-18/20.30-22.30
Palestra Multifunzionale o Sala Polivalente
Scuola Musica DLF
Fascia oraria delle lezioni:
dalle 15,00 alle 20,00
CORSO per PRINCIPIANTI:
TECNICHE DI BASE
E
TEORIA MUSICALE
(legata alla pratica)
Inizio corso: 13 gennaio 2004 (24 lezioni)
Cadenza settimanale: martedì e venerdì
Orario di inizio delle lezioni: ore 21,00
(2 ore a lezione)
CORSO DI STRETCHING
• MANTENIMENTO
•RASSODAMENTO
PIANOFORTE con
Roberto Bonato
Tutti i mercoledì feriali
Corsi trimestrali
da OTTOBRE 2003 a MAGGIO 2004
Martedì e Venerdì dalle 15.30 alle 16.30
CORSO DI BASE DI
MODELLISMO FERROVIARIO
Istruttori vari del Gruppo Fermodellismo DLF
Bologna
Due lezioni settimanali: martedì e venerdì
Orario delle lezioni: ore 21,00 - 23,00
Inizio Corso: novembre 2003 (13 lezioni)
CORSO DI EDUCAZIONE TEORICA
E PRATICA CON IL CANE
CANE SI NASCE PADRONE SI DIVENTA
In collabrazione con:
Dott.ssa Raffaella Figus educatrice cinofila
Barbara Cavara istruttrice cinofila
SCUOLA TENNIS
“LIFE COURT ACADEMY”
Corsi individuali e di gruppo per
adulti e bambini Tel. 0514193253
CORSO DI GINNASTICA
DOLCE Over 60
Corsi trimestrali da ottobre a maggio
il lun/merc/ven dalle 9 alle 10
TOTAL BODY
Corsi trimestrali da ottobre a maggio
il mart/ven dalle 13 alle 14
CORSO INTRODUTTIVO
DI SHIATSU
è consigliato un abbigliamento comodo,
calzettoni e una coperta.
12 lezioni di 2 ore settimanali:
Presentazione dei Corsi aperta a tutti
Il Martedì ore 9-11
Il Mercoledì ore 15-17
Il Giovedì ore 18-20 e ore 20,30-22,30
La prima lezione della presentazione
del corso é gratuita.
Quota 120 Euro - Quota serale 150 Euro
Accesso con parcheggio gratuito per auto e moto da via Stalingrado 12
Nuovi corsi DLF in collaborazione con
YOGA
Pratica di esercizi per tutte le età. Per preservare la salute e vivere in armonia con la natura.
Il martedì e giovedì dalle 19.15 alle 20.30; 35.00 € mensili
FITNESS
I corsi di fitness sono indirizzati sia a soggetti che svolgono un’altra attività sportiva e devono integrare con la preparazione
fisica, sia a chi non praticando altri sport ha bisogno di un allenamento che interessi tutti i distretti muscolari e potenzi l’apparato cardio-circolatorio. 38.00 € mensili
• G.A.G. - gambe, addome e glutei sono coinvolti in una lezione rassodante.
Lun./ven. 18.30-19.30 mar./gio 17.00-18.00
• TATAL BODY - combinazione di lezioni di step base, aerobica base e bonificazione.
Lun/mer/ven 17.30-18.30
• STEP & TONE - prende il nome dall’attrezzo utilizzato (gradino) mantenendo i principi generali della lezione di aerobica.
Lun/ven 19.30-20.30 mer 18.30-19.30
• STRETCHING – mobilità articolare e allungamento tendineo-muscolare sono gli obiettivi della lazione per un ripristino dell’equilibrio posturale.
Mer 19.30-20.30
• BOX MUSIC – gli esercizi di tonificazione della box tradizionale combinati con un lavoro aerobico, il tutto al ritmo di musica.
Mar/Gio 18.00-19.00
BALLI CARAIBICI
Salsa cubana, Son, Rumba, Cha Cha e Movimento. Tipici balli di una terra caliente qual’è CUBA, che possono praticare tutti, dai
ragazzini agli adulti.
Il lunedì e mercoledì dalle 20.30 alle 21.30; 35.00 € mensili
Segreteria palestra Via Stalingrado 12 Tel 051/357613 dal lun al ven 17.30/20.30
(www.sempreavanti.it e-mail: [email protected])
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
29
sport
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
4° Campionato Nazionale DLF
di mezza maratona
Vieste 28 settembre 2003
Oltre cento atleti hanno gareggiato quest’anno nella 4^ edizione del Campionato Nazionale Dlf di Mezza maratona
tenutosi a Vieste il 28 Settembre u. s..
Sul nastro di partenza vi erano ben
18 partecipanti che difendevano i
colori del nostro DLF e fra di essi, per
la prima volta, notiamo anche la presenza di tre atlete che avevano buone speranze di ben figurare.
La gara svoltasi con una temperatura
ideale, molto dura per i continui saliscendi della prima parte, ha visto alla
fine una grande affermazione dei
nostri atleti ed atlete.
Anche se, come era già avvenuto nelle tre precedenti edizioni, il nostro
Andrea Pasi si è dovuto accontentare
del 2° posto per i postumi di un infortunio ad una caviglia, il nostro gruppo
alla fine ha conquistato, come potete
leggere nell’allegata tabella, ben dodici premi di categoria così suddivisi: n.
Classifica finale relativa ai nostri atleti
2°
6°
10°
23°
32°
36°
49°
59°
65
68
81°
84°
86
88°
90°
91°
96°
97
Pasi Andrea
Paoletti Diego
Scheda Sergio
Auditore Giuseppe
Di Ruzza Salvatore
Guidi Mirko
Cavazza Mario
Pasi Alfredo
Bucciarelli Alfio
Cheli Patrizia
Centola Carlo
Floris Enrico
Ferri Gianni
Priori Liliana
Benini Vincenzo
Savoia Nadia
Cortecchia Carlo
Campodipietro Primiano
1h 18’ 24”
1h 22’ 38”
1h 25’ 42”
1h 30’ 34”
1h 35’ 06”
1h 38’ 03
1h 42? 50”
1h 46? 31”
1h 50? 52”
1h 51’ 40”
1h 57’ 21”
1h 59’ 35”
2h 01’11”
2h 03’30”
2h 05’ 01”
2h 06’ 35”
2h 19’ 51”
2h 21’ 20”
Camp.It. Cat. A
1° Cat. A
1° Cat: B
6° Cat. D
10° Cat. D
2° Cat. E
6° Cat: F
1° Cat. G
1° Cat. H
Camp. It. Cat. N
17° Cat. E
10° Cat. F
2° Cat. G
2^ Cat. N
3° Cat. G
3^ Cat. N
21° Cat. E
3° Cat. H
2 campioni nazionali, n.4 primi posti,
n. 3 secondi posti e n. 3 terzi posti .
A questi si sono poi aggiunti il 1° posto
di squadra in base ai tre miliori tempi
ottenuti (tempo complessivo 4h 06’
44”) ed il 1° posto di squadra per l’arrivo di tutti i 18 nostri atleti partiti.
Con l’entusiamo dovuto a questa
grande affermazione ci pensiamo fin
da ora impegnati ad una nostra più
massiccia partecipazione alla prossima edizione.
Domenica 14/12 - Ore 9.00 - CSI Casalecchio. Partenza dal Centro
Sportivo Allende di Casalecchio di Reno.
Percorsi pianeggianti di K. 11- 7 e 3.
Giovedì 18/12 - Ore 21.00 - Scambio di auguri per le prossime feste di
Natale e del nuovo anno. Vi attendiamo numerosi presso la solita sala
della Polisportiva.
Domenica 21/12 - Ore 9.00 - CORRIDA DEL PROGRESSO. Partenza da
Castelmaggiore. Percorsi pianegg. di Km. 21.097 - 12 - 7 e 2.5. Sezione
competitiva di Km. 21.097. (chiusura classifica anno 2003)
Venerdì 26/12 – Ore 9.00 - Podistica di S. Stefano. Partenza da S. Agata
Bolognese Percorsi pianegg. di Km. 10 e 5.
Domenica 28/12 – Ore 9.00 – Camminata di Solidarietà Aiutiamoli a
Vivere. Partenza dalla chiesa di Mascherino. Percorsi pianeggianti di Km.
13 – 7 e 3.(classifica 2004).
Mercoledì 31/12 - Ore 9.30 – 7^ Corrida di San Silvestro. Partenza da
Crevalcore. Percorsi pianeggianti di Km. 12 - 9 e 3. (classifica 2004)
Domenica 4/1 - Ore 9.00 - Chiave del Bagno. Partenza da Via
dell’Industria – Zona Roveri Bologna.
Percorsi pianeggianti di Km.11.5 - 7 e 3.
Martedì 6/1 - Ore 8.45 - CAMMINATA DELL'EPIFANIA. Partenza da Via
della Costituzione,18 di S. Pietro in Casale. Percorsi pianeggianti di Km.
12 e 6 Sezioni competitive di Km. 8.5 - 5 e 2.5 con partenza dalle ore
9.30 alle ore 10.30.
ARABA FENICE
Scuola professionale di Shiatsu Corso introduttivo di SHIATSU
DLF in collaborazione con
S i tratta di una tecnica che nasce in Giappone all’inizio del 900 e si basa sulla pressione su punti energeticamente significativi del
corpo che fanno riferimento alle mappe di agopuntura. Lo Shiatsu costituisce una risposta semplice, efficace e alla portata di tutti,
alla domanda sociale di benessere che si traduce in allentamento delle tensioni, sensazioni di calore e leggerezza, lucidità della mente,
miglioramento dell’umore, maggiore energia e voglia di fare.
Quest’arte non è riservata a medici o specialisti, ma tutti, apprese le nozioni fondamentali, possono metterla in atto, particolarmente
nell’ambito familiare, amicale, o su se stessi.
Nel corso viene appresa una sequenza di trattamento che agisce su tutta la persona portando rilassamento e benessere. Al termine
del corso verrà rilasciato l’attestato di frequenza.
E’ consigliato un abbigliamento comodo, calzettoni e una coperta.
12 lezioni di 2 ore settimanali:
Presentazione dei Corsi aperta a tutti
Il Martedì
7/10/03
h. 9-11
Il Mercoledì
8 /10/03
h. 15-17
Il Giovedì
9/10/03
h.18-20 - h.20,30-22,30
c/o il DLF, info 051- 4193180 FS 3491
La prima lezione della presentazione del corso è gratuita.
Quota 120 € - Quota serale 150 €
30
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
di Zeno Santandrea
sport
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
Mai da solo
n amico mi chiede perché nei miei
racconti, non si trova mai un capo
di selvaggina abbattuta e se così è
che cavolo ci vado a fare a caccia?
Beh dico io: se non andassi a caccia
anche a carniere vuoto, come potrei
poi scrivere i miei raccontini fatti di
cose di casa e buoni per tutti i palati?
Anche se i mie raccontini su Tempo
Libero sono ragionati in dialetto e scritti al limite dell’anarchia della lingua
madre, con il romagnolo, ferrarese e
pianorese mischiati insieme, riesco a
farne una polenta unica e questa
polenta poliglotta (bontà dei redattori)
la mando in onda su T.L. che a loro volta i cacciatori leggono sorridendo e
dicono che stanno con me anche se
sono un cacciatore a gamba zoppa.
In Romagna si diceva che l’uomo solo
era sempre in cattiva compagnia. Io
menando la penna su e giù per i fogli
anche con poche briscole mi sento già
in una “balotta” privilegiata con gli amici che mi leggeranno.
Solo non lo sono neanche fuori casa, perché io e Gil andiamo insieme nel buono e
nel cattivo tempo per prati e cavedagne
come due selvatici. Ci parlo, ci litigo e lui
scossa il paiolino senza coda in ugual
misura senza dissentire mai.
Anche se sembriamo due robe diverse
viaggiamo insieme a sei gambe: lui a
U
quattro zampe corre come il vento su e
giù per prati e calanchi ed io bipede
pensante, misuro il mio andare coi passi sparagnini a gamba stracca.
Purtroppo gli anni canini, sgambano via
anche loro a rotta di collo. A 14 anni l’uomo è un giovincello, invece il cittadino a
quattro zampe è già vecchio bacucco.
Per Gil però è ancora primavera perché
come sente odore di casa, sbietta via
come un’anguilla per tuffarsi nella generosa zuppa preparata dalla nonna sempre in
nostra preoccupante attesa.
Nella A.F.V. di Val di Zena ho partecipato la
30° campionato italiano S. Uberto provinciale su fagiani. Non pensiate che mi stia
dando delle arie, se vi dico che ho fatto il
primo e naturalmente mi sono presentato
a Reggio Emilia 15 giorni dopo per le semifinali regionali con una certa spinta.
Quando è toccato a me far vedere ai Giudici quanto valevo in coppia con Gil nel
campo di gara sotto gli occhi critici di decine di persone, ho portato la prova a termine gara per niente intimidito e convinto di
essermi guadagnato un punteggio d’eccezione. Anche lì sono riuscito a mettere in
fila i concorrenti più pericolosi, i ROMAGNOLI, da 1° Classificato.
Lunedì 27 ottobre ci sarà la prima festa
della caccia in Val di Zena e se il tempo
sarà galantuomo ci ritroveremo a pranzo
a fare allegramente terapia al sangiovese
fra tanti amici. Finalmente.
Al Parco DLF di Bologna
MERCATINO MOSTRA-SCAMBIO
DELLE COSE VECCHIE, OGGETTI PERSONALI, ARTISTICI E DA COLLEZIONE, ANTIQUARIATO,
MODERNARIATO, PICCOLO ARTIGIANATO, HOBBISTICA E CURIOSITA’
Si tiene all’interno del parco D.L.F. in gradevole cornice verde immersa nella città
con accesso da via Sebastiano Serlio 25/2° raggiungibile in autobus (21-38-39-11-25-27-35)
oppure in auto o moto con ingresso da via Stalingrado 12 ed ampio parcheggio interno
MANIFESTAZIONE DEDICATA AGLI ESPOSITORI OCCASIONALI ED HOBBISTI,
PER L’ESPOSIZIONE DEI PROPRI OGGETTI PERSONALI
Vuota la tua cantina o liberati delle cose inutili che hai accumulato nel tempo e vieni a trovarci per scambiare ed esporre tutto
quello che vorrai; se invece cerchi qualcosa di particolare o introvabile, allora forse questo è il posto giusto!
Da settembre a maggio la 4a domenica del mese
Nel periodo invernale il mercatino si svolgerà all’interno del capannone nei pressi dell’ingresso di Via Stalingrado
DOMENICA 28 DICEMBRE 2003 • DOMENICA 25 GENNAIO 2004 • DOMENICA 22 FEBBRAIO 2004
DOMENICA 28 MARZO 2004 • DOMENICA 25 APRILE 2004 • SABATO 22 MAGGIO 2004 • DOMENICA 23 MAGGIO 2004
DALLE 9,00 ALLE 18,00
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
31
sport
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
DLF gruppo escursionismo
Programma delle escursioni anno 2004
DATA
LUOGO
NOTE
DIFF. RIFERIMENTO
18-gen
LUCCA
TRENO
T
MELLINI 0516140028
14-15-feb
ALTA VIA LIGURE DA LAVAGNA A RECCO
TRENO + BUS
E
FORTI 051761211
29-feb
PARCO DELL'ABBAZIA DI MONTEVEGLIO (EMILIA) BUS
E
CREMONINI 051755611
7-mar
AREZZO
TRENO
T
MELLINI 0516140028
21-mar
COLLI BERICI (VENETO)
AUTO
E
PIOMBI 0415384721
3-4-apr
CERTALDO (TOSCANA) FESTA PRIMAVERA
AUTO
E
FORTI 051761211
17-18-apr
SENTIERO RILKE E MONTE ERMADA (VEN.GIULIA) TRENO
E
SOLA 051360916
1-2-mag
PRATI DI STRONCONE E GRECCIO
TRENO
E
MARCHETTINI 3287332863
15-16-mag
PORRETTA CON GLI AMICI DI CERTALDO
AUTO E/O TRENO
E
CAI PORRETTA
5-6-giu
VAL NURE (EMILIA)
AUTO
E
PRELI 051765175
18-21-giu
MAJELLA (ABRUZZO)
TRENO
EE
CREMONINI 051755611
26-27-giu
CASTELLUCCIO DI NORCIA
BUS
E
BALBONI 051516678
2-4-lug
DOLOMITI D'OLTRE PIAVE
AUTO
EE
SOLA 051360916
16-18-lug
ROCCIA MELONE (PIEMONTE)
AUTO
EE
PRELI 051765175
30-lug-1-ago GIRO DEL MONVISO
AUTO
EE
FORTI 051761211
24-27-ago
TRIGLAV (SLOVENIA)
AUTO
EE
GATTI-SOLA-TINARELLI
11-12-set
CIMA MULAZ (VENETO)
AUTO
EE
TINARELLI 051810586
19-set
LIBRO APERTO (APPENNINO MODENESE)
AUTO
E
BALBONI 051516678
2-3-ott
CRESPINO MURAGLIONE CAMPIGNA (ROMAGNA) AUTO
E
PIOMBI 0415384721
17-ott
DA RIOLA A PORRETTA
TRENO
E
MELLINI 0516140028
24-ott
DA GRIZZANA A VERGATO
TRENO
E
FORTI-SOLA
31-ott
PRACCHIA-PIASTRETA-PIDOCCHINA-PRACCHIA
TRENO
E
GATTI 051565386
14-nov
TREVISO
TRENO
T
MELLINI 0516140028
28-nov
PRANZO SOCIALE
TRENO
T
CREMONINI 051755611
15-dic
FESTA DEGLI AUGURI PRESSO SEDE DLF
T
CREMONINI 051755611
PER LE ESCURSIONI CON L'USO DELL'AUTO PROPRIA IL DIRETTIVO DEL GRUPPO HA STABILITO UN RIMBORSO MINIMO PARI A 0,13 EURO AL KM. , PIU' EVENTUALI SPESE AUTOSTRADALI .
SI INFORMANO GLI ESCURSIONISTI DEL CARATTERE NON PROFESSIONALE E GRATUITO DELL'ATTIVITA' DEGLI
ACCOMPAGNATORI . OCCORRE PERTANTO CHE DA PARTE DEGLI STESSI ESCURSIONISTI SIA BEN CHIARA LA CONOSCENZA DELLE PROPRIE CAPACITA' , POICHE' OGNI ESCURSIONE COMPORTA DEI RISCHI DI CUI OGNUNO DEVE
ESSERE DEL TUTTO CONSAPEVOLE NEL MOMENTO IN CUI ADERISCE ALLE VARIE INIZIATIVE PROPOSTE.
I PARTECIPANTI SONO TENUTI AD INFORMARSI PREVENTIVAMENTE SULLE ESCURSIONI PRESENZIANDO ALLE RIUNIONI IL GRUPPO SI RIUNISCE IL PRIMO E IL TERZO MERCOLEDI' DEL MESE ORE 20,30 PRESSO LA SEDE DEL DLF - VIA
S.SERLIO 25/3
PER PARTECIPARE ALLE ESCURSIONI OCCORRE ESSERE ISCRITTI AL DLF E AL GRUPPO ESCURSIONISMO
32
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
sport
DICEMBRE 2003 / GENNAIO 2004
domenica 7 dicembre 2003
✩
Grande Festa
✩✩
ore 20,30
di SOLIDARIETÀ
✩
✩
Per ulteriori informazioni e prenotazioni (fino ad esaurimento posti)
rivolgersi alla Segreteria DLF BO—Via S.Serlio n° 25/2
Tel. 051/41.93.180 Dal lun. al ven. 9-12.30/15-18
✩
Il Gruppo Disabili con la collaborazione dei Gruppi Pesca e Cicloturismo è lieto di invitarvi
assieme alla tua famiglia e ai tuoi amici alla Supermega festa di Solidarietà.
Vi sarà tanta allegria con musiche e danze dal vivo
“I Soliti Ignoti e gli Inviano” ed una ricca
lotteria ed uno spuntino offerto dal Gruppo.
✩
✩
Tortellini in brodo
Maccheroncini alla boscaiola
Tortelloni burro e salvia
Cosciotto di maiale
Zampone con puré
Coniglio
Insalate verde e carote
Patate al forno
Mascarpone
Zuppa inglese
Vini bianchi e rossi
Minerale
a persona 23,00 Euro
(fino a 8 anni 50%)
• Premiazioni annuali •
Le adesioni si ricevono accompagnate dall’importo
entro il 2/12/2003 presso la sede sociale
o presso la segreteria della Polisposrtiva.
Per informazioni tel. 0516304467 (Lucchetti)
IL GRUPPO TURISMO è lieto di festeggiare
LA GRANDE FESTA NATALIZIA
Del 22 Dicembre 2003 Sala Riunioni DLF dalle ore 16.00
Allieteranno l’incontro, un buffet, e la possibilità di vincere Favolose CESTE NATALIZIE
con la lotteria interna
L’invito è rivolto a TUTTI !!!!
Tempo LIBERO Sotto le due Torri
33

Documenti analoghi