Leggi il progetto completo

Commenti

Transcript

Leggi il progetto completo
IO CI SONO! - Cine-diritti dell’infanzia
La rassegna cinematografica, legata al progetto Junior Cinema 2016 e rivolta a bambini e ragazzi tra
i 6 e i 13 anni (scuola primaria e secondaria di primo grado), è stata ispirata quest’anno alla
“Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” per ricondurre lo sguardo dei
piccoli, ma anche dei grandi, a quei valori come la solidarietà, la pace, l’inclusione, costantemente
messi in discussione da una società complessa e in continua evoluzione come quella
contemporanea.
“Cine-diritti dell’infanzia” costituisce quindi una selezione di opere cinematografiche in cui
vengono declinati i più ampi temi sui diritti dell’infanzia attorno a cinque nuclei specifici: il diritto
alla casa e alla famiglia, il diritto all’istruzione, il diritto all’inclusione sociale, il diritto ad un
ambiente sano e il diritto a realizzare i propri sogni.
Attorno a tali ambiti sembrano essersi polarizzati nell’ultimo decennio molti film rivolti
all’infanzia, che proponiamo quali testi privilegiati per riflessioni condivise con i più giovani
frequentatori delle Sale della Comunità, chiamate oggi a diventare il fulcro catalizzatore di proposte
educativo-animative legate al cinema e rivolte ai bambini e ragazzi del territorio (dagli alunni delle
scuole primarie e secondarie di primo grado ai piccoli che frequentano l’oratorio o il catechismo). Il
pubblico di nativi digitali utilizza le diverse forme dell’audiovisivo per interagire con il mondo nella
quotidianità e diventa quindi sempre più urgente trasformare la semplice fruizione dei prodotti
mediali per puro intrattenimento in un’esperienza di crescita e formazione a partire dal cinema.
Sono stati selezionati film di grande valenza educativa recentemente usciti in Italia, ma che hanno
avuto poca visibilità, come il cartone animato “Iqbal: bambini senza paura”, che riesce a raccontare,
con un linguaggio estetico e narrativo adatto anche ai più piccoli, la difficile questione del lavoro
minorile nei paesi arabi. Oppure opere di autori italiani che, con una videocamera a misura di
bambino, hanno descritto il mondo dell’infanzia, come nel docu-film “FuoriClasse” del giovane
regista padovano Stefano Collizzolli, già ospite e formatore dello scorso camposcuola ACECANCCI dedicato a Junior Cinema. Nella rassegna ci sono inoltre film in uscita questo autunno,
come “Il grande giorno” e “Cicogne in missione”, accanto a opere che, pur essendo state prodotte
dieci anni fa, sono diventate parte della letteratura della media education e continuano ad essere
richieste soprattutto dalla scuola, come “Azur e Asmar” e “Rosso come il cielo”.
I film sono stati ricondotti, per la tematica trattata, ai cinque diritti sopra citati, e per ciascun titolo è
indicato un target preferenziale di età che possa orientare le scelte anche in base alla tipologia di
pubblico che frequenta la sala.
Per gli argomenti affrontati, ma anche per la loro qualità, le opere proposte ben si prestano ad essere
oggetto di approfondimenti da parte di animatori parrocchiali, catechisti, operatori culturali,
educatori, insegnanti, sia in sala dopo la proiezione, sia in un secondo momento di riflessione
ciascuno nel proprio gruppo.
Saranno inoltre fornite delle schede scritte appositamente per bambini e ragazzi sui seguenti film:
“Iqbal: bambini senza paura”, “FuoriClasse”, “Ponyo sulla scogliera”, “Storia di una ladra di libri”,
“Rosso come il cielo”, “La bicicletta verde”, “La prima neve”, “Azur e Asmar”.
OPERE SELEZIONATE
Diritto alla casa e alla famiglia
“Cicogne in missione” di Nicholas Stoller e Doug Sweetland (Usa, 2016) per età 6-10
“Microbo & Gasolina” di Michel Gondry (Francia, 2015) per età 10-13
“La prima neve” di Andrea Segre (Italia, 2013) per età 10-13
Diritto all’educazione e all’istruzione
“Iqbal: bambini senza paura” di Michel Fuzellier e Babak Payami (Francia, 2015) per età 6-10
“FuoriClasse” di Stefano Collizzolli (Italia, 2015) per età 6-10
“Malala” di Davis Guggenheim (Usa, 2015) per età 10-13
Diritto all’inclusione sociale
“Azur e Asmar” di Michel Ocelot (Francia, 2006) per età 6-10
“Rosso come il cielo” di Cristiano Bortone (Italia, 2006) per età 6-10
“Il sole dentro” di Paolo Bianchini (Italia, 2011) per età 10-13
“I bambini sanno” di Walter Veltroni (Italia, 2015) per età 6-13
“Squola di Babele” di Julie Bertuccelli (Francia, 2015) per età 10-13
“Un fantasma per amico” di Alain Gsponer (Germania, 2013) per età 6-10
Diritto ad un ambiente sano
“I cuccioli e il Paese del Vento” di Sergio Manfio (Italia, 2014) per età 6-10
“Ponyo sulla scogliera” di Hayao Miyazaki (Giappone, 2009) per età 6-10
“The Answer: la risposta sei tu” di Ludovico Fremont (Italia, 2015) per età 10-13
Diritto a realizzare i propri sogni
“Il grande giorno” di Pascal Plisson (Francia, 2015) per età 6-10 e 10-13
“La bicicletta verde” di Haifaa Al-Mansour (Arabia Saudita, 2012) per età 10-13
“Storia di una ladra di libri” di Brian Percival (Usa, 2013) per età 10-13
Il CineTeatro Don Bosco di Carugate ha aderito a questo progetto programmando tre film e
mettendosi a disposizione delle scuole del territorio per altre proiezioni.
Iqbal: bambini senza paura (22 e 23 Ottobre)
Cicogne in missione (19 e 20 Novembre)
Ponyo sulla scogliera (8 Dicembre)
In occasione di questo progetto l'università Cattolica di Milano ha predisposto un questionario
da somministrare ai bambini per analizzare il pubblico della sala cinematografica dai 6 ai 14
anni. Tale questionario è stato distribuito nelle scuole di Carugate per facilitare la più ampia
diffusione e permettere a chi lo consegna in sala, la visione di uno dei film a soli 3€.