Profilo organizzazioni operanti in Senegal

Commenti

Transcript

Profilo organizzazioni operanti in Senegal
Profilo organizzazioni operanti in Senegal
ACRA (Associazione di Cooperazione Rurale in Africa
e America Latina) è una ONG riconosciuta dal Ministero
degli Affari Esteri e dall’Unione Europea. Acra nasce nel 1968
per iniziativa di un gruppo di persone, animate dalla volontà
di promuovere un impegno laico per lo sviluppo sostenibile nei
Paesi del Sud del mondo con un'attenzione particolare per le
popolazioni
che
vivono
nelle
aree
rurali.
Oggi
ACRA
è
presente
in
diversi
Paesi
dell’Africa (Senegal, Mali, Burkina-Faso, Ciad, Camerun, Tanzania), del Centro e Sud
America (Argentina, Bolivia, Ecuador, Nicaragua, El Salvador, Honduras), dove realizza
progetti di sviluppo integrato in diversi settori di intervento: educativo, economico,
ambientale, sanitario. ACRA lavora in Senegal dal 1984 con dei progetti in supporto
alle
organizzazioni
di
base,
per
il
miglioramento
delle
condizioni
di
vita
delle
popolazioni attraverso la lotta contro la povertà e la valorizzazione delle conoscenze
e pratiche tradizionali. I principali progetti realizzati e in corso sono: “Acqua
potabile e costruzione di latrine nella comunità Rurale di Coubalan”, “Valorizzazione
delle medicine tradizionali”, “Progetto di restauro partecipativo della biodiversità”,
“Consolidamento di microgiardini per il miglioramento della sicurezza alimentare nella
Municipalità di Dakar”, “Costruzione di una Casa dei Più Piccoli”, “Costituzione di una
rete di casse di microfinanza in Senegal”, “Valorizzazione dell’agrobiodiversità in
Senegal”. I principali partner locali con i quali sono stati realizzati questi progetti
sono: la Comunità Rurale di Coubalan, l’organizzazione contadina
Ziguinchor,
l’Union
des
Mutuelles
d’Epargne
et
de
Crédit
du
KDES, il comune di
Sénégal
(URMECS),
l’organizzazione contadina ADAF YUNGAR di Fimela (Fatick), l’Ong Enda Graf. Acra, in
Italia, ha realizzato progetti volti a creare consapevolezza sulle problematiche legate
all’immigrazione,
all’interculturalità,
alla
condizione
rispetto dei suoi diritti, che hanno costituito occasioni
della
donna
immigrata
di incontro e scambio
e
al
tra i
diversi soggetti dell’associazionismo che in Italia e in Sud America si occupano di
migrazioni.
ACRA www.acra.it
via Breda, 54 – 20126 Milano
tel. 0227000291 - fax 022552270
AST, Associazione dei Senegalesi a Torino, è stata creata nel 1986 dai primi
dai primi senegalesi arrivati in Piemonte. Dal 2003 opera sull’intero territorio della
provincia di Torino. AST raggruppa circa 5 associazioni di migranti senegalesi, per un
totale di 250 membri di cui 90 donne e 160 uomini, con l’obiettivo di promuovere la
cultura africana in generale e quella senegalese in particolare, favorire l’inserimento
dei senegalesi nella società italiana, sostenere le piccole associazioni senegalesi
etniche o di villaggio presenti sul territorio, svolgere il ruolo di antenna tra la
comunità senegalese e gli Enti locali, creare momenti di aggregazione per la comunità,
partecipare a iniziative di cooperazione tra Enti piemontesi e il Senegal, partecipare
allo sviluppo del Senegal. AST svolge iniziative nei settori dell’accoglienza, della
scuola,
della
mediazione
dell’informazione,
dei
interculturale,
servizi
per
della
promozione
l’immigrazione,
della
cultura
dell’analisi
dei
d’origine,
bisogni
dei
migranti e del reinserimento nel loro paese d’origine.
AST collabora strettamente con l’Associazione di Mediazione
Culturale Trait d’Union, alla quale aderiscono professionisti
nella mediazione interculturale, in prevalenza di cittadinanza
senegalese,
che
operano,
offrendo
servizi
di
mediazione
e
interpretariato agli Africani residenti in Piemonte, con le
strutture
pubbliche
che
si
occupano
delle
problematiche
inerenti all’inserimento degli stranieri, quali la Città di Torino, il Tribunale, la
Procura
della
Repubblica
e
il
Tribunale
per
Minorenni
di
Torino,
il
Centro
di
Permanenza Temporanea (per il rimpatrio), gli Ospedali e strutture sanitarie della
città;
Trait
servizi
di
stranieri,
d’Union
realizza
etno-psichiatria
partecipa
alla
servizi
di
presso
i
e
realizzazione
mediazione
centri
di
di
eventi
etno-clinici
sostegno
nell’ambito
dei
etno-psicologico
per
interculturali,
partecipa
ad
iniziative di cooperazione internazionale decentrata, in particolare in Senegal, in
collaborazione con enti pubblici e organizzazioni non governative. In Senegal, nella
zona di Lompoul, grazie al programma IOM-MIDA e alla collaborazione con il CISV ed enti
locali piemontesi, AST/Trait d’Union stanno realizzando un intervento nel settore del
turismo responsabile.
Associazione Senegalesi a Torino
via Borgo Dora 29/A – 10152 Torino
[email protected]
Stretta
di
Mano,
associazione
socioculturale
Italia-Senegal
senza scopo di lucro, è nata nel 2002, ha sede legale in Mantova e
sede operativa in Dakar. Persegue finalità di solidarietà sociale e
promozione
culturale
quali
organizzare,
promuovere
e
gestire
corsi
di
formazione
professionale, qualificazione e orientamento per l’inserimento di soggetti deboli nel
mercato del lavoro sia in Italia che in Senegal, valorizzare e consolidare il ruolo e
il lavoro della donna, sviluppare azioni di cooperazione tra imprenditori, associazioni
di categoria e aziende italiane e senegalesi.
Con il contributo di Fondazione Cariplo e la collaborazione della Provincia di Mantova,
ha realizzato nel 2004/2005 un progetto per l’inserimento lavorativo sul territorio
mantovano di donne immigrate e la creazione di una cooperativa femminile che oggi opera
in maniera autonoma; nel 2006/2007 azioni di formazione professionale per donne in
Senegal (zona Nord) con apprendimento di tecniche per la conservazione di cereali,
frutta e verdura e corso di tintura dei tessuti. Durante la realizzazione dei progetti
si sono stabiliti importanti contatti con l’Association des Femmes pour la Solidarité
et le Développement du Nord (AFSDN), il Ministero senegalese delle Pari Opportunità e
dell’Imprenditoria
Femminile
e
l’Ufficio
Nazionale
per
la
Formazione
Professionale
(ONFP). Di recente ha stabilito una proficua collaborazione con la neonata associazione
“Collettivo
delle
donne
senegalesi
in
Italia”
sostenendola
nella
progettazione
e
promozione di nuovi interventi per donne immigrate in Italia.
Stretta di Mano - www.strettadimano.org
via Molino 30 Curtatone – Mantova
tel. +39/3281462377
[email protected]
CeSPI, Centro Studi di Politica Internazionale, è
un’associazione indipendente e senza fini di lucro fondata nel
1985, che realizza studi e ricerche policy-oriented. Il Centro
svolge
attività
di
ricerca interdisciplinare ed empirica, consulenza, formazione e
divulgazione su alcuni temi centrali delle relazioni internazionali. Più in dettaglio,
il CeSPI punta fortemente su quattro assi di ricerca consolidati: 1) Cooperazione
internazionale, finanza per lo sviluppo e peace-building; 2) Cooperazione decentrata,
partenariati territoriali e sviluppo locale; 3) Mobilità umana, transnazionalismo e cosviluppo; 4) Politiche migratorie e modelli di società. Il CeSPI svolge la sua ricerca
soprattutto
sull’Europa
centro-orientale
sub-sahariana e sull’America latina.
e
balcanica,
sul
Mediterraneo,
sull’Africa
In particolare in Senegal e sulle migrazioni dal Senegal, il CeSPI ha svolto diverse
ricerche applicate consolidatesi nel tempo attraverso il programma OIM-MIDA (Mida I e
Mida II) finanziato dalla cooperazione italiana, il progetto su sviluppo e gestione
sostenibile dei flussi migratori provenienti dall’Africa realizzato con la Ong Society
for
International
Development
e sostenuto dalla Cooperazione italiana, il progetto
‘Rafforzamento del capitale sociale nell’ambito del fenomeno migratorio senegalese’ con
la
Ong
Coopi
nell’ambito
del
programma
dell’UE
Aeneas
e
attività
di
ricerca
e
assistenza sulle migrazioni per la cooperazione decentrata tra Comune di Dakar e Comune
di
Milano.
Negli
anni
CESPI
ha
stabilito
relazioni
di
reciproca
conoscenza
e
collaborazione con esperti e organizzazioni senegalesi come per esempio all’interno
dell’Università Cheikh Anta Diop, l’IFAN (Institut Fondamental d’Afrique Noire), la Ong
Enda Tiers-Monde, UN Habitat-Dakar e con diverse istituzioni governative, ministeri, il
Comune di Dakar e altri centri di ricerca. All’interno di questi progetti CeSPI ha
svolto inoltre attività di assistenza, sostegno e ‘animazione territoriale’ per le
organizzazioni di migranti in Italia.
CeSPI
www.cespi.it
Via Aracoeli 11, 00186 Roma
tel +39/066990630 fax + 39/066784104
[email protected]
CISV, Comunità Impegno Servizio Volontariato, ONG, è
un’associazione comunitaria da 35 anni impegnata nella lotta
contro la povertà e per i diritti umani. Opera per favorire
l’autosviluppo
delle
comunità
locali,
in
appoggio
alle
organizzazioni di base. Realizza interventi nei settori della
microfinanza rurale, della gestione delle risorse naturali,
dell’agro-zootecnia,
dei
diritti
umani
e
del
turismo
responsabile in Benin, Burkina Faso, Mali, Senegal, Guinea Conakry, Niger, Burundi,
Colombia, Guatemala e Brasile. In Italia svolge attività di educazione per docenti e
studenti nelle scuole di ogni ordine e grado in Piemonte e Sardegna, offre proposte di
volontariato giovanile, realizza campagne di sensibilizzazione; è inoltre impegnata in
iniziative
di
comunicazione
e
promozione
culturale;
pubblica
la
rivista
mensile
“Volontari per lo Sviluppo” (15.000 copie), a diffusione nazionale. Presente in Senegal
dal 1988 nelle regioni di Louga e Saint Louis, CISV ha attualmente in corso 4 macro
progetti (co-finanziati dalla DGCS MAE e dalla CE), con le organizzazioni contadine di
allevatori e produttori di cereali, e 8 microprogetti, in collaborazione con gli enti
locali piemontesi e senegalesi, a beneficio delle associazioni di base. Coordina da 5
anni un progetto della Regione Piemonte a sostegno dei giornalisti e delle radio
locali. I principali partner locali con i quali CISV opera in Senegal sono il Conseil
National de Concertation et Coopération des Ruraux-CNCR ed in particolare il CRCR di
Louga; l’Association Sénégalaise pour la Promotion du Développement par la Base, au
Sénégal-ASPRODEB;
l’Association
Socio
Economique
Sportive
et
culturelle
desAgriculteur du Walo-ASESCAW; le 3 associazioni di allevatori ADID, FBAJ e ADENA e 4
Associazioni di base promotrici di attività di sviluppo locale. CISV fornisce appoggio
tecnico
alla
Regione
Piemonte
nell’ambito
del
progetto
“Piemonte
-
Senegal:
immigrazione e co-sviluppo”.
CISV
www.cisvto.org
Corso Chieri 121/6, 10132 Torino
tel +39 011 8993823, fax +39 011 8994700
[email protected]
COOPI
-
Cooperazione
Internazionale è una ONG che vuole
contribuire, attraverso l’impegno, la motivazione, la determinazione e
la
professionalità
delle
sue
persone,
allo
sviluppo
armonico
e
integrato delle comunità con cui coopera nei Paesi del Sud del mondo,
nella consapevolezza che attraverso l’incontro e la collaborazione tra
i popoli si possano concretamente perseguire gli ideali di uguaglianza
e
di
giustizia,
di
progresso
e
di
coesione
sociale.
COOPI
opera
principalmente nel settori della salute, dell’acqua, dell’ambiente,
dei diritti umani, della formazione e realizza attività volte alla promozione di questi
temi in Italia.
COOPI è presente in Senegal dal 1997 ed ha realizzato progetti volti al miglioramento
socio-sanitario, alla promozione della sicurezza alimentare e di attività generatrici
di reddito, con coinvolgimento particolare delle donne, al sostegno delle persone con
disabilità motorie; i progetti hanno interessato principalmente i territori di Dakar,
Zinguinchor, Sédhiou. In Senegal COOPI lavora con: Cesao, Union Regional Santa Yalla;
Comité de défense de droits des enfants handicapés; Association pur le Soutien et la
Promotion
de
l’Enfance;
Notre
Dame
de
l’espérance.
L’esperienza
più
rilevante
sviluppata a sostegno delle associazioni di migranti è il progetto “Rafforzamento del
capitale
sociale
nell’ambito
del
fenomeno
migratorio
senegalese”
(co-finanziato
dall’UE) che ha previsto, tra le altre attività, un servizio di accompagnamento alle
associazioni senegalesi in Italia alla progettazione per consentire loro di rispondere
a un bando per la realizzazione di iniziative di sviluppo in Senegal.
COOPI
www.coopi.org
via Francesco De Lemene n.50 – 20151 Milano,
tel. +39 023085057
[email protected]
COSPE
–
Cooperazione
per
lo
Emergenti è un ONG nata nel 1983
Sviluppo
dei
Paesi
e riconosciuta dal Ministero
degli Esteri, impegnata in programmi che promuovono uno sviluppo
economico,
ambientale
e
sociale
sostenibile
con
un’attenzione
particolare alle associazioni di donne e all’affermazione dei
loro diritti. In Senegal, COSPE opera dal 1985 con progetti di
sviluppo
produttori,
donne
e
rurale
giovani
con
e
locale
in
partenariato
finanziamenti
dalla
con
DGCS/MAE,
associazioni
UE,
di
Cooperazione
Decentrata, Organismi internazionali. COSPE sostiene il movimento contadino attraverso
il partenariato con il CNCR (Comitato d Nazionale di Concertazione e Cooperazione dei
Rurali).
In
particolare,
dal
1988
è
impegnata
in
un
processo
di
sviluppo
della
frutticoltura nella Regione di Ziguinchor con l’Associazione dei frutticoltori APAD che
con
il
supporto
della
Cooperazione
italiana,
di
Coop
Italia
e
Adriatica,
della
Cooperazione decentrata e di varie associazioni della Toscana e dell’Emilia Romagna, ha
portato
all’esportazione
di
maghi
Faire
Trade.
Dal
2004
in
partenariato
con
la
Federazione senegalese della pesca FENAGIE, sostiene la trasformazione artigianale dei
prodotti ittici operata dalle donne nelle regioni di Dakar e Fatick. Dal 2002 con il
sostegno della cooperazione decentrata dell’Emilia Romagna promuove a Ziguinchor azioni
a favore delle donne e dell’infanzia a rischio.
In
Italia,
lavora
a
all'interculturalità.
insegnanti,
percorsi
programmi
Interviene
per
di
educazione
nelle
studenti
e
scuole
laboratori
all'antirazzismo,
e
sul
territorio
bilingue
e
promuove
garantire pari opportunità a cittadini di origine etnica minoritaria.
COSPE
www.cospe.it
Via Slataper, 10 – 50134 Firenze
tel. +39 055 473556 – fax. +39 055 472806
[email protected]
allo
con
sviluppo,
corsi
per
attività
per