Riporta l`Equilibrio ai tuoi 7 Chakra e Ritrova il Benessere

Commenti

Transcript

Riporta l`Equilibrio ai tuoi 7 Chakra e Ritrova il Benessere
Riporta l’Equilibrio ai tuoi 7 Chakra e Ritrova il Benessere con Lunae
Riportare l’equilibrio ai propri Chakra Rsignifica ritrovare il benessere psicofisico e vivere ogni
giorno della tua vita all’insegna di salute, energia e vitalità.
I 7 Chakra sono dei veri e propri centri energetici situati lungo l’asse centrale del corpo umano,
nella parte che va dalla base della spina dorsale fino la sommità del capo.
Il perfetto funzionamento del tuo sistema energetico, quindi dei Chakra aperti che permettono
all’energia di fluire liberamente, è sinonimo di buona salute fisica, mentale e spirituale, e il loro equilibrio
consente di vivere la vita al massimo delle proprie potenzialità.
Per questo Lunae lampada da arredamento ad intensità di luce cromatica variabile,
regolabile tramite telecomando incluso, adatta anche per Cromoterapia ti potrà aiutare,
Uno squilibrio dei Chakra può causare dei disturbi di tipo psicologico e portare anche
all’insorgenza di patologie a livello fisico.
Ecco perché è importante capire la funzione di ogni Chakra, e cosa puoi fare per far fluire
liberamente l’energia attraverso di essi, e dunque migliorare complessivamente la qualità della tua vita.
Puoi immaginare ognuno dei 7 Chakra come una ruota di energia che gira molto velocemente,
una sorta di vortice energetico, Chakra è infatti una parola sanscrita, appartenente all’antichissima India, con
diverse traduzioni che rimandano sempre al significato di una “forma circolare”: cerchio, ruota, vortice.
Quando i Chakra sono aperti, l’energia fluisce liberamente verso l’alto, dando luogo a
benessere fisico e psicologico.
Quando invece uno o più Chakra è chiuso o bloccato, l’energia, trovando degli ostacoli, non
riesce a fluire e questo provoca disordine nel corpo, nella mente e nello spirito come ansia, depressione,
stress eccessivo, o dolori cronici.
Per “aprire” e riequilibrare i Chakra e dunque armonizzare a bilanciare la mente, il corpo e lo
spirito, esistono molte tecniche diverse, perlopiù basate, sulla meditazione, sulle pietre e i cristalli, su esercizi
e movimenti fisici, sul massaggio, sui colori, e sugli aromi.
La meditazione è comunque la tecnica più efficace, perché lo strumento più utile e prezioso per
riequilibrare i Chakra è senza dubbio la tua immaginazione!
I colori associati ai 7 Chakra, ad esempio, sono molto importanti, perché ogni colore, come ogni
altra cosa nell’universo, ha una propria frequenza vibrazionale, quindi una propria energia unica.
E’ molto importante dunque, quando si lavora per riequilibrare un Chakra, visualizzare
mentalmente il colore associato a quel Chakra.
Immagina il flusso della tua energia interiore come lo scorrere dell’acqua di un fiume: quando
nel letto del fiume non ci sono ostacoli o barriere, l’acqua scorre uniformemente e costantemente,
alimentando la vita lungo le sue sponde.
Allo stesso modo, i tuoi organi e tutti i tuoi processi fisiologici, si nutrono di questa energia, così
come i tuoi processi emotivi, mentali e spirituali.
Ora, immagina se nel letto di questo fiume iniziassero a depositarsi delle grandi pietre (stress
emotivo e pensieri negativi); naturalmente il normale fluire dell’acqua sarà ostacolato e se molte pietre si
accumulano nello stesso punto potrebbero venire a crearsi delle vere e proprie barriere che non permettono
all’acqua di scorrere.
Allo stesso modo, quando la tua energia interiore incontra degli ostacoli e delle barriere, rallenta
drasticamente il suo fluire, o viene interrotta del tutto, portando gravi conseguenze negative sotto vari punti
di vista, infatti l’energia potrebbe essere troppa in alcune aree e del tutto assente in altre.
Ora vediamo brevemente ogni Chakra più da vicino.
Come i 7 Chakra influenzano la tua vita
Chakra della Radice
E’ posizionato alla base della colonna vertebrale, infondo al coccige, al centro del perineo, tra
l’ano e i genitali, ed è associato al colore rosso.
Rappresenta la stabilità, l’istinto di sopravvivenza e la connessione con il mondo fisico e con
“Madre Terra”.
Quando questo Chakra è bloccato o debole, si possono manifestare problemi a livello
economico e più in generale, legati alla sfera professionale; ad esempio, potrebbe succedere di ritrovarsi
incastrati a fare un lavoro che si detesta o che non da soddisfazione né a livello personale né a livello
economico (tieni presente che in quest’epoca storica il denaro è un simbolo di sopravvivenza e di sicurezza,
aspetti dell’esistenza governati da questo Chakra).
Il blocco del primo Chakra si manifesta a livello fisico con una costante sensazione di
stanchezza e spossatezza generale, con l’affaticamento surrenale, causato da eccessivo stress, da disturbi
alimentari e dolori alle ossa.
Chakra Sacrale
Il secondo Chakra è situato nella parte inferiore dell’addome, appena sotto l’ombelico.
Il colore associato al secondo Chakra è l’arancione.
Questo Chakra influenza la tua capacità di sentirti connesso con le altre persone e di aprirti a
nuove esperienze.
Quando il Chakra Sacrale è bloccato o debole, si manifestato problemi legati alla sessualità e
alla libido. Non ti sentirai dunque sexy e attraente, avrai difficoltà ad instaurare relazioni profonde e
passionali e finirai sempre per attirare partner sbagliati e non compatibili con te.
Chakra del Plesso Solare
Il colore associato al terzo Chakra è il giallo ed è situato nella parte superiore dell’addome, al
centro del torace.
E’ il Chakra che rappresenta il tuo Potere Personale.
Se soffri di scarsa autostima e fiducia in te stesso, se ti preoccupi costantemente di ciò che gli
altri pensano di te, e se ti senti spesso una vittima impotente, molto probabilmente il tuo terzo Chakra è
bloccato.
Un disequilibrio a livello del terzo Chakra si manifesta fisicamente con frequenti disturbi allo
stomaco.
Chakra del Cuore
Il colore del quarto Chakra è il verde smeraldo ed é situato all’altezza del cuore.
Questo Chakra influenza la tua capacità di amare e di lasciarti amare dagli altri.
Se hai problemi ad aprirti agli altri, se tendi a essere troppo appiccicoso e bisognoso di continue
attenzioni da parte di chi hai accanto, e se non riesci ad accettare stesso, è molto probabile che la tua
energia interiore sta trovando un ostacolo all’altezza del Chakra del Cuore e non riesce a fluire liberamente.
A livello fisico, un blocco del quarto Chakra, comporta problemi cardiaci, allergie e asma.
Chakra della Gola
Come lascia intendere il suo nome, questo Chakra è situato all’altezza della gola e il colore a lui
associato è l’azzurro turchese.
Il quinto Chakra è associato alla capacità di comunicare e di esprimersi al meglio.
Comprendi che questo Chackra è bloccato o debole quando riscontri delle difficoltà a esprimere
la tua opinione e manifestare le tue esigenze.
I sintomi a livello fisico sono frequenti mal di gola, problemi di sinusite o problemi frequenti ai
denti.
Chakra del Terzo Occhio
Il colore associato al sesto Chakra è l’indaco ed è il Chakra responsabile dell’ intuizione che ti
guida attraverso il tuo percorso di vita; è posizionato in mezzo alla fronte, esattamente tra le sopracciglia.
Questo Chakra rappresenta la bussola che ti indica la direzione giusta da seguire per trovare lo
scopo della tua vita.
Se ti senti perso e privo di una direzione da seguire, se ti chiedi spesso cosa ci fai in questo
mondo e non trovi il senso della tua esistenza e della tua nascita, significa a il tuo Chakra del Terzo Occhio è
bloccato.
A livello fisico, uno squilibrio del sesto Chakra si manifesta con problemi di sinusite e frequenti
mal di testa.
Chakra della Corona
Il colore di questo Chakra è il viola intenso ed è situato alla sommità della testa.
Il settimo Chakra influenza la tua spiritualità e il tuo senso di connessione con il divino.
Il Chakra della Corono è bloccato quando ti senti profondamente solo e privo di protezione
divina.
A livello fisico il blocco del settimo Chakra determina il cattivo funzionamento del sistema
nervoso e delle funzioni cerebrali, con conseguenti mal di testa e problemi neurologici.
Cromoterapia
Come abbiamo già visto, per riequilibrare i Chakra e armonizzare la mente, il corpo e lo spirito
esistono diverse tecniche, come la cromoterapia, la cristalloterapia o tecniche basate sull’utilizzo di specifici
suoni, ma gli strumenti fondamentali, qualsiasi sia la tecnica che si sceglie di utilizzare, sono la forza delle
intenzioni e il potere della visualizzazione.
E’ importante riequilibrare i propri Chakra almeno due volte l’anno, anche se sarebbe bene farlo
molto più spesso, tieni sempre presente infatti che i tuoi bisogni fisici, emotivi, mentali e spirituali evolvono e
cambiano continuamente e nel corso della vita.
E i tuoi Chakra? Pensi possano essere chiusi o malfunzionanti ?
Vediamo i benefici che ogni singolo colore apporta, e come si possono sfruttare attraverso i
diversi trattamenti:
Rosso: colore caldo e stimolante per eccellenza, è utile contro la pressione bassa, aumenta la
frequenza respiratoria, stimola l’attività epatica ed endocrina. Inoltre, favorisce la cicatrizzazione delle ferite,
decontrae i muscoli ed è pertanto utile per alleviare contratture, stiramenti e infiammazioni delle fibre. Infine,
il rosso aiuta a decongestionare anche le vie respiratorie e a ridurre e fluidificare muco e catarro. Sulla
psiche ha un effetto energizzante, e stimola la libido un po’ “stanca”
Arancione: è un colore caldo ma meno intenso del rosso. E’ ideale per gli sportivi, ma
soprattutto risulta benefico sull’attività della tiroide, è antispastico e dona allegria. Per la psiche afflitta
da depressione, paure, nevrosi e manie è estremamente positivo, così come sulle persone anoressiche,
perché stimola in loro un naturale appetito e aiuta a ritrovare l’amore per la vita
Giallo: colore caldo che aiuta ad alleviare tutti i disturbi digestivi, in partcolare il gonfiore
addominale da colite, depura il sangue e indice un senso di allegria e di positività. Inoltre aiuta anche
la concentrazione mentale e la risoluzione dei problemi
Verde: è un colore neutro che è considerato curativo ad ampio spettro. Ad esempio, è benefico
sulla psiche sovraeccitata, dona serenità e induce calma in caso di ansia e di stress, calma i crampi e i
disturbi dell’apparato gastrointestinale (soprattutto gastrite e ulcera), è un antibatterico e disinfettante
naturale. E’ inoltre utile in caso di insonnia e disturbi del sonno
Blu: colore freddo che aiuta a rallentare la pressione arteriosa e quindi utile per chi soffra di
tachicardia e pressione alta. Il blu induce il relax e ha un effetto analgesico naturale. E’ considerato
benefico per curare infiammazioni di vario tipo, soprattutto alla gola, alle articolazioni e ai denti, irritazioni
della pelle, bruciature e punture di insetti. Inoltre, funge da febbrifugo e aiuta ad alleviare emicrania e
cefalee
Indaco: colore freddo situato tra il blu e il viola. E’ utile per tutti i disturbi che colpiscono la testa,
in particolare occhi, naso e orecchie. Favorisce l’intuito, e inoltre calma la tiroide iperattiva ed è quindi
utile in caso di ipertiroidismo
Violetto: è un colore freddo dagli effetti molto potenti sulla psiche. Favorisce i sogni,
l’intuito,l’ispirazione e la creatività. Dal punto di vista fisico, poi, è benefico sui nervi, stimola la produzione
dei globuli bianchi e l’attività della milza, rinforza le ossa e le articolazioni. Aiuta in caso di malattie
infiammatorie della pelle, ha un effetto cicatrizzante e analgesico in caso di nevralgie
Nella cameretta dei piccoli, i colori caldi sono i più indicati, in tonalità intense e vivaci:
stimolano la crescita, il buonumore e la creatività.
Nella stanza da letto si consigliano colori più freddi, ma rilassanti, come il blu o il verde o il
lilla/viola, che conciliano il sonno. I colori caldi infatti sono stimolanti ed energizzanti, quindi non invogliano a
dormire.
In sala da pranzo sono ottimi giallo e arancio, che stimolano l’appetito e sostengono le funzioni
epatiche, mentre il verde dà sensazione di sazietà prima di aver mangiato.
In soggiorno sono da preferire i colori caldi che stimolano la conversazione, mentre colori
freddi come il blu intristiscono e rendono introversi.
Nell’angolo studio sarebbe ottima la combinazione di giallo e verde, che stimolano la
concentrazione e danno energia.
Nelle stanze rivolte a Nord sono nuovamente consigliati colori caldi, perché contrastano la
freddezza della luce dove non arriva mai il sole.

Documenti analoghi