1 giornalino_gennaio_2012 colori

Commenti

Transcript

1 giornalino_gennaio_2012 colori
NOTIZIARIO TRE EMME
Club Tre Emme
Roma
N°60
Roma, gennaio 2012
La segreteria è aperta il lunedì e il giovedì dalle 10.30 alle 12.30
(Tel/Fax 0636805181)
SONO IN RISCOSSIONE LE QUOTE SOCIALI 2012
Carissime Socie,
Tanti auguri a tutte per questo Nuovo Anno !
Un augurio esteso alle Socie di tutte le sedi con le quali mi
congratulo per le tante attività svolte, per le iniziative benefiche e per
l'impegno nel mantenere viva l'Associazione, pur nelle tante difficoltà
locali, certa che continuerete a sostenerla con crescente entusiasmo.
L'anno 2012 non si presenta purtroppo nel modo più roseo e
dunque in un momento come questo è richiesto al nostro spirito
associativo di esprimere al meglio il valore fondante del Club Tre
Emme, quello della solidarietà.
Continuo a credere fermamente nelle tante potenzialità della nostra
Associazione e nelle grandi possibilità offerte dai nostri Circoli di
Marina. Piccoli grandi tesori che a volte, forse, non apprezziamo tanto
quanto meriterebbero, ci appartengono e preservarli è un nostro dovere.
Dalle molte immagini, riportate su questo numero e scattate nel
corso di eventi ed attività organizzate durante questi ultimi mesi,
potete vedere in concreto lo spirito di solidarietà e la coesione che ci
anima.
Potrete vedere inoltre,nell'ultima pagina del notiziario, la foto
significativa in cui vengono ritratte pressoché tutte le presidenti
nazionali che si sono avvicendate nel corso dei 18 anni di vita
dell'Associazione. In quella foto, idealmente, immagino di vedere la
Presidente Nazionale che emergerà dalle prossime Elezioni, previste per
il giorno 8 febbraio 2012, unitamente al nuovo direttivo destinato a
subentrare all'attuale. Attuale Direttivo che ho avuto il privilegio di
presiedere in questi ultimi 2 anni e che ringrazio in modo particolare per
la fiducia, il sostegno e la grande collaborazione che mi ha sempre
assicurato.
A loro ed a tutte voi rinnovati auguri di buon Anno.
Nicoletta Cesaretti
1
Festa di Natale
La festa per lo scambio di auguri per il Natale si è svolta il giorno 5
Dicembre 2011 nei saloni di rappresentanza del Circolo Ufficiali Caio
Duilio. La partecipazione delle Socie e consorti è stata numerosa e
festosa. I nostri ringraziamenti a tutti coloro che hanno partecipato, alle
signore che hanno contribuito alla decorazioni, ai premi della lotteria, al
ricco buffet.
Alla nostra Presidente Onoraria ed al capo di Stato Maggiore l'Amm.
Bruno Branciforte rinnoviamo un ringraziamento speciale per la loro
generosa partecipazione e la premurosa attenzione nei confronti del
Club Tre Emme.
Nella foto, scattata al momento del brindisi, dopo il Capo di Stato Maggiore l'Ammiraglio Bruno
Branciforte, la nostra Presidente Onoraria signora Laura. A seguire parte del Direttivo: Angela
Tisci, consigliera, Franca Muliere, tesoriera, e Maura Labozzetta, segretaria.
2
Primo premio
della lotteria,
vinto dalla
nostra socia
signora
Barbara Sarto,
la coperta
patchwork
generosament
e offerta dalle
Socie del
corso
Patchwork
tenuto dalla
signora
Deborah
Lertora.
Composizione floreale Festa di Natale
Composizioni
realizzate dalle
sigg.re Lelle
La Rosa e
Gianna Calò.
3
Mercatino Tre Emme
Domenica
27
novembre 2011
nella
zona
"Chalet-Tennis"
del circolo Caio
Duilio di Roma
s'è tenuto il
tradizionale
"Mercatino
d'Autunno".
La
bella
giornata di sole
ha permesso ai
soci del circolo
e ai loro ospiti
di aggirarsi tra
i festosi e colorati "banchetti", e di ammirare ed apprezzare i lavori
artigianali delle socie (e non).
Il ricavato dei "banchetti" e delle generose donazioni di alcune socie
ha permesso di "raggranellare" una congrua somma, Euro 1.500, che
durante la festa per gli auguri di Natale del 5 dicembre 2011, alla
presenza del CSM, è stata interamente donata dal club Tre Emme al
Presidente dell'Andrea Doria, Amm. Antonio Sotgiu.
Lucia Gulisano
Foto in alto da sx.: i sigg.ri Gerardo e Lucia Gulisano e la sig.ra Daniela Cobolli.
Foto in basso da sx.: le sigg.re Anna Daniele, Maura Labozzetta e Angela Tisci.
4
Gruppi di patchwork : esposizione de ‘’La Piazzetta’’.
Nell’ ambito dei vari appuntamenti augurali natalizi è stato
presentato, il 5 Dicembre 2011, nel corso dei saluti per il ‘’Club
Tre Emme’’, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della
Marina Ammiraglio Bruno Branciforte, il lavoro conclusivo svolto
‘’a quattro mani’’ dalle socie dei gruppi di Patchwork, di Roma e
di La Spezia. Si tratta di una preziosa e discreta collaborazione
che ha portato alla realizzazione di un lavoro integrato, o meglio
di un’ opera, un manufatto , dal titolo emblematico ed evocativo
al tempo stesso : ‘’La Piazzetta’’.
La metafora ‘’delle quattro mani’’ è senz’altro riduttiva, poiché le
mani che vi hanno lavorato
sono molte di più; siamo in
presenza di una lavorazione certosina, di un insieme di ritagli di
stoffe inserite secondo un disegno preciso ma al tempo stesso
spontaneo,
completamente
fatta
e
trapuntata
a
mano,
rispecchiando fedelmente la tradizione dell’ autentico patchwork.
L’attività è stata portata avanti , con impegno e notevole
costanza, dalle socie appassionate che fanno parte dei gruppi di
patchwork , le quali , con
abilità artigianale, la ravvivano
annualmente con
elaborati
assai
significativi,
valorizzando
un’
arte
povera
ed
essenziale
di
tradizioni lontane.
Non solo, un’ arte
che ha il potere
di riavvicinare le
nuove generazioni
ad
epoche
più
sobrie, in cui la
manualità
aveva
un
valore
tangibile ed anche
utile per costruire
amicizie, e
la
collaborazione o il
lavoro di ‘’team’’
costituiva davvero
un
valore
aggiunto sul piano sociale, con l’implicito insegnamento alla
5
pazienza ed all’ umiltà, entrambe intrinseche
alla
attività
medesima.
La novità del prodotto di quest’anno risiede nella iniziativa
stessa che ha visto varare un progetto congiunto, della durata
di un anno, per realizzare un lavoro finale unico, frutto della
collaborazione di 2 gruppi di patchwork - di Roma e di La
Spezia- geograficamente separati, ma uniti dallo stesso spirito e
dalla stessa passione: ‘’La Piazzetta’’ nasce attraverso i ‘’quilting
exchanges’’, meglio noti come ‘’Round Robin’’, cioè con scambi di
tali lavori fra le predette sedi al fine di stimolare l’ inventiva
personale e la spinta collaborazione fra i gruppi. La storia ed i
significati sono assai semplici, come senza pretese è lo stesso
‘’patchwork’’; il Round Robin è iniziato nella sede di La Spezia
che ha avviato il lavoro rappresentando al centro della coperta
un grosso ‘’medaglione’’ senza definire , né rivelare, il disegno
futuro o le colorazioni che avrebbero potuto svilupparsi
successivamente. Il gruppo di Roma ha quindi completato l’
opera, contornando l’ elaborato spezzino con una serie di strade
che circoscrivono a guisa di quadrilatero il nucleo centrale di
una ‘’piazzetta’’ di una qualunque città; sulle strade, che si
muovono secondo direttrici cardinali Nord-Sud ed Est-Ovest e
che hanno spigoli intercardinali prefigurando una immaginaria
‘’Rosa dei Venti’’, compaiono silouhette di automobili che servono
per poter spaziare all’ esterno della piazzetta, verso le campagne
e fino a raggiungere le visibili montagne.
Più esterne, sparse in maniera randomica, si possono notare
alcune mongolfiere che simboleggiano il desiderio di avventura e
di espansione della società che non può limitarsi alla sola,
seppure vitale, attività della ‘’Piazzetta’’. Emblematica della vita
sociale, ‘’La Piazzetta’’ vuole rappresentare il fulcro delle attività
centrali di ogni comunità, dalla quotidianità a quelle più
nobilitanti associative, al supporto dei più deboli, proprio in linea
con gli scopi ‘’centrali’’ della ‘’Tre Emme’’. Ma il messaggio che
vuole trasmettere è lo spirito identitario ‘’raccolto e coeso come
quello di una piazzetta’’ che deve caratterizzare l’associazione
delle mogli degli Ufficiali di Marina centrato sulla pazienza, sulla
collaborazione e comprensione, ma anche sul supporto ed
assistenza da offrire alle giovani mogli, a coloro che si trovano
nelle più svariate difficoltà, talvolta correlate anche alla vita non
certo statica e semplice che contraddistingue le nostre famiglie.
L’esortazione palese che emerge è di non fermarci dentro le
mura protette della piazzetta, ma vivere con dinamismo - insito
6
e tipico della nostra vita – e, con passione il presente, avendo a
mente la memoria del passato ma con lo sguardo rivolto al
futuro: ciò è ben raffigurato dal movimento delle auto sulle
strade del quadrilatero e, soprattutto, viene completato
dalle
mongolfiere esterne che spaziano su più ampi e diversi
orizzonti.
“La Piazzetta” resterà esposta nei saloni del Circolo Ufficiali di
Roma fino alla Santa Pasqua 2012; quindi si trasferirà a La
Spezia per un congruo periodo (che sarà comunicato a tempo
debito) al termine del quale inizierà un “Round Robin’’, ovvero
un tour di visibilità presso tutti i Circoli ove esistono sedi
delle “Tre Emme’’.
Deborah Lertora
Composizione ikebana Festa di Natale
Foto di una delle tante composizioni che sono state create dalle socie che frequentano il corso di
ikebana tenuto dalla sig.ra Rosangela Piantini.
7
Dall’Anafim Sede di Roma
Martedì 7 dicembre, vigilia dell’Immacolata Concezione alle 15.30 nella sede di Via
Medaglie d’Oro, è stata celebrata la Messa in preparazione del Natale. Erano
presenti il Generale Rocco Panunzi, il Generale Gennaro Marino, l’Ammiraglio di
Divisione Antonio Parisi e signora Cettina, la signora Laura Branciforte, moglie del
Capo di Stato Maggiore della M.M., l’Ing. Francesco TESEI, Dirigente Superiore
Ministero dell'Economia e delle Finanze, la sig.ra Simonetti, Presidente "INNER
WHEEL", la sig.ra Emanuela Facca, vicepresidente Tre Emme, un folto gruppo di
signore Tre Emme, familiari parenti ed amici dei nostri ragazzi. Quest’anno, come
aveva promesso, ha officiato S.E.R. Mons. Raymond Leo Burke, Prefetto del
Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, con Mons. Vittorio Formenti, della
Segreteria di Stato Vaticano, affiancati da Mons. Paolo, Ispettore per i Cappellani
della Marina Militare. Nell’omelia, Don Vittorio, sempre molto felice di partecipare ai
momenti di maggiore aggregazione dell’Associazione, ha ribadito il significato della
parola “cattedrale” per la nostra comunità: la presenza dei nostri splendidi angeli
rende la piccola cappella nella quale ci riuniamo una vera e propria cattedrale.
Durante la Santa Messa, i ragazzi, sempre molto attenti, hanno letto le intenzioni
con tanto entusiasmo e hanno cantato con impegno e serietà. Siamo veramente
fortunati a godere della loro semplice esistenza, dell’immensa serenità e gioia che
irradiano. Al termine della cerimonia, il dottor Giuseppe Guarnieri, Presidente della
Sezione di Roma e Lazio, ha ringraziato i presenti per la loro partecipazione e i
terapisti che, con il loro costante entusiasmo, serietà, impegno, dedizione e affetto,
rendono questo Centro così pieno di amore.
Come al solito, il piacevole pomeriggio è continuato con il rinfresco preparato dalla
espertissima signora Giusi e il mercatino con i manufatti degli assistenti con la
collaborazione dei ragazzi. Alla fine lo scambio di auguri per il Santo Natale e la
speranza che il 2012 porti qualche reale novità per il futuro dei nostri straordinari
ragazzi.
Marilena Odeven Pagnoni
8
La donna e il corallo: ornamento, magia o sentimento?
Quante signore possono vantare di possedere una collana di corallo, magari
ricevuta in dono dalle madri o dalle nonne?
In quante case abbiamo spille, orecchini, braccialetti di corallo, ricevuti in dono
in occasioni di Battesimi o prime Comunioni, e forse non ci rendiamo conto del
valore di questo materiale, di quanta fatica e perizia necessita la sua lavorazione,
qual è la sua storia e il significato che nel corso dei secoli, o meglio dei millenni,
gli è stato attribuito.
Intorno al corallo, del quale i primi esemplari lavorati
risalgono al Neolitico, sono nate tante leggende che ne
esaltano le virtù terapeutiche e scaramantiche.
Chiamato anche "l´albero dell´acqua", questa pietra
magica e simbolica ha sempre segnato momenti belli e
importanti della vita delle donne, con funzione votiva e
protettiva per ogni nuovo nato.
Con il Cristianesimo il corallo ha assunto il significato del
sangue di Cristo, che attraverso il Suo sacrificio ha
redento gli uomini dal peccato, aprendo loro la via della
salvezza e della resurrezione.
Nei secoli scorsi la pesca del corallo fu molto fiorente
lungo le coste del Mediterraneo, in particolare nella zona di Torre del Greco da cui
partivano i marinai pescatori, che per molti mesi rimanevano lontano da casa.
Inizialmente il corallo pescato veniva venduto al grezzo a Livorno, ma verso la fine
del 700, sotto il Regno dei Borboni e
soprattutto durante la dominazione
francese di Gioachino Murat e della
moglie Carolina Bonaparte, nacque e
si sviluppò a Torre del Greco la
lavorazione della pietra, grazie alla
manodopera femminile; le famose
"corallare" costituirono per Torre del
Greco una categoria di lavoratrici di
grande
bravura
ed
esperienza,
contribuendo alla creazione di veri
capolavori e gioielli di valore
inestimabile.
Nacquero pertanto nuovi ruoli per le donne, che entrarono nel mondo del lavoro,
contribuendo al miglioramento dell´economia locale e acquisendo una perizia che
ancora oggi fa di Torre del Greco una "capitale" nel mercato italiano del corallo,
malgrado la forte concorrenza dei prodotti lavorati in altri Stati, soprattutto in
Asia, con coralli provenienti da altri mari.
Ma il corallo mediterraneo, nelle sue sfumature di colore, mantiene la sua
bellezza e, per sfuggire all´inquinamento, dovuto soprattutto al riscaldamento
dell´acqua del mare, le colonie coralline non si trovano più vicino alla superficie,
ma in maggiore profondità. La natura, in questo modo, si difende dall´uomo!
9
Teoria del barattolo di maionese e i due bicchieri di vino
Quando ti sembra di avere troppe cose da gestire nella vita, quando
24 ore in un giorno non sono abbastanza, ricordati del vaso della
Maionese e dei due bicchieri di vino...
Un professore stava davanti alla sua classe di filosofia e aveva davanti
alcuni oggetti.
Quando la classe incominciò a zittirsi, prese un grande barattolo di
maionese vuoto e lo iniziò a riempire di palline da golf.
Chiese poi agli studenti se il barattolo fosse pieno e costoro risposero
che lo era.
Il professore allora prese un barattolo di ghiaia e la rovesciò nel
Barattolo di maionese. Lo scosse leggermente e i sassolini si
posizionarono negli spazi vuoti, tra le palline da golf.
Chiese di nuovo agli studenti se il barattolo fosse pieno e questo
concordarono che lo era.
Il professore prese allora una scatola di sabbia e la rovesciò,
aggiungendola nel barattolo; ovviamente la sabbia si sparse ovunque
all'interno.
Chiese ancora una volta se il barattolo fosse pieno e gli studenti
risposero con un unanime 'sì'.
Il professore estrasse quindi due bicchieri di vino da sotto la cattedra
e aggiunse il loro intero contenuto nel barattolo, andando così
effettivamente a riempire gli spazi vuoti nella sabbia.
Gli studenti risero.
Ora, disse il professore non appena la risata si fu placata, voglio che
consideriate questo barattolo come la vostra Vita.
- Le palle da golf sono le cose importanti: la vostra famiglia, i vostri
bambini, la vostra salute, i vostri amici e le vostre passioni; le cose
per cui, se anche tutto il resto andasse perduto e solo queste
rimanessero, la vostra vita continuerebbe ad essere piena.
- I sassolini sono le altre cose che hanno importanza, come il vostro
lavoro, la casa, la macchina...
- La sabbia è tutto il resto: le piccole cose.
Se voi mettete nel barattolo la sabbia per prima, non ci sarà spazio
per la ghiaia e nemmeno per le palle da golf.
Lo stesso vale per la vita: se spendete tutto il vostro tempo e le vostre
energie dietro le piccole cose, non avrete più spazio per le cose che
sono importanti per voi.
Prestate attenzione alle cose che sono indispensabili per la vostra
felicità:
10
Giocate con i vostri bambini, godetevi la famiglia ed i genitori fin che
ci sono.
Portate il vostro compagno/a fuori a cena... E non solo nelle occasioni
importanti!
Dedicatevi a ciò che amate e alle passioni, tanto ci sarà sempre tempo
per pulire la casa o fissare gli appuntamenti.
Prendetevi cura per prima cosa delle palle da golf, le cose che contano
davvero.
Fissate le priorità... Il resto è solo Sabbia.
Uno degli studenti alzò la mano e chiese cosa rappresentasse il vino.
Il professore sorrise: Sono felice che tu l'abbia chiesto.
Il vino serve solo per mostrarvi che non importa quanto piena possa
sembrare la vostra vita: ci sarà sempre spazio per un paio di bicchieri
di vino con un amico.
Condividete questo pensiero con un amico o una persona cara, io l'ho
appena fatto.
11
LE NOSTRE ATTIVITA’
Lingue straniere
Gli incontri in inglese con la sig.ra Del Vento saranno
giovedì alle ore 11.00; il 4° giovedì del mese sarà
alle 14.30. Alle ore 12.00 conversazione in inglese
con la sig.ra Ciriaco.
Swarovski ,che passione!!!
Il 2° e il 4° giovedì del mese alle ore 10.30 creazioni di
gioielli con la sig.ra Rita La Rosa. Si pregano le socie che
vogliono partecipare di contattare la responsabile.
Conversazione d’italiano
Riprende, nel programma di scambi culturali con le
mogli degli addetti navali esteri,la conversazione in lingua italiana
curata dalla sig.ra Hakimi.
Responsabile: Rita La Rosa
Decoupage
La sig.ra Lucia Gulisano aspetterà le sue allieve
mercoledì 18 gennaio alle ore 10.30.
Ikebana
Il prossimo appuntamento con la sig.ra Piantini sarà
giovedì 26 gennaio alle 10.30.
Arte floreale
Appuntamento con la sig.ra Adele La Rosa martedì 17
gennaio alle ore 14.30.
12
Patchwork
Giovedì 12 gennaio alle ore 10.30 la sig.ra Deborah
Lertora incontra le sue allieve.
Archeologia
Domenica 15 gennaio ore 10.30
Accompagnati dal dott. Pagano, visiteremo la mostra
Sapiens”.
Costo del biglietto + guida. Prenotazione obbligatoria.
Appuntamento: Palazzo delle Esposizioni – Via Nazionale
“Homo
Responsabile: Lucia Gulisano
Burraco
Mercoledì 18 gennaio alle ore 14.30 allo chalet del
tennis si svolgerà il consueto torneo mensile, in
collaborazione con il Circolo. Prenotatevi in tempo!
Quota di partecipazione €.6,00 socie TreEmme, €.8,00 ospiti M.M.
Responsabile: Angela Tisci mail: [email protected]
Computer
Lunedì 23 gennaio dalle 12.00 alle 13.00 la nostra
socia Paola Romito ricomincia le lezioni di
informatica. Le socie iscritte al corso saranno
contattate.
Responsabile: Paola Romito
Visite culturali
Martedì 24 gennaio ore 10.30
Da p.zza del Gesù a p.zza s.Ignazio
Un luogo simbolo della grandezza dell’Impero
Romano nella seconda metà del ‘500 e nel ‘600 sorgono i luoghi
simbolo della Controriforma. La nostra visita sarà un completamento
della visita precedente. Accompagnati dalla sig.ra Vera Fraddosio.
Appuntamento: davanti alla Chiesa del Gesù.
Responsabile: Emanuela Facca
13
Uno sguardo alle nostre attività
Archeologia
San Crisogono
Domenica 11 dicembre 2011, accompagnati dal dott. Fabio Pagano,
abbiamo fatto la nostra consueta passeggiata archeologica ed abbiamo
avuto la conferma che sotto ROMA c’è un mondo che non smette mai di
stupire.
Nel cuore del Trastevere, a pochi passi dal trafficato viale e dal
brulicante Lungotevere, è possibile abbandonarsi in un viaggio nel
tempo, scendendo delle scale che partono dalla sagrestia della basilica
di San Crisogono.
Giunti al livello della Roma antica si incontrano i resti degli edifici
commerciali e residenziali del Transtiberim, quartiere popolare e
vivace, già allora multietnico e ricco di attività commerciali.
Esplorando i ruderi degli edifici si scopre come, nel momento del
passaggio dalla Roma dei Cesari a quella dei Papi, una grande chiesa
sia stata costruita ricavando spazio tra le case, e che nel corso del
primo medioevo questo luogo di culto sia stato dotato di una particolare
cripta semi-anulare e di un esteso ciclo di affreschi parietali.
Nella classica suggestione dei sotterranei di Roma, l'area archeologica
di San Crisogono evoca la stratificazione monumentale della città e
ricorda la storia antica e medievale della Roma al di là del Tevere.
Lucia Gulisano
14
Eventi
Lunedì 16 gennaio ore 10.30 Convenzione Nazionale a cui
partecipano i delegati delle sedi.
Mercoledì 8 febbraio dalle ore 10.30 alle ore 15.00 Elezioni del
Consiglio Direttivo e del Comitato dei Garanti, a seguire ore
15.30 Assemblea.
Attività del Circolo
Mercoledì 18 gennaio ore 18.00 Incontro enologico
Martedì 24 gennaio ore 21.00 Concerto Com.te Barbagallo
Colazione di Natale nella residenza del Capo di Stato Maggiore.
Da sx. in piedi Rita La Rosa, Lucia Gulisano, Franca Muliere, Nicoletta Cesaretti, Maria Pace,
Annateresa Ciaralli, Emanuela Facca, Angela Tisci, Rossella Panella, Barbara Sarto, Anna Danieli.
Seduti da sx. Marilena Pagnoni, Paola Romito, Marisa Orsi, Laura Branciforte, Savina Martinotti,
Annie De Polo, Gianna Calò, Maura Labozzetta.
15
Appuntamenti Gennaio/Febbraio 2012
Lunedì
9
Martedì
10
Mercoledì
11
Giovedì
12
15.30 Assemblea
10.30 Swarovski
Venerdì
13
10.30 Patchwork
11.00 Inglese 1
12.00 Inglese 2
16
10.30
Convenzione
Nazionale
17
14.30 Arte floreale
18
19
10.30 Decoupage
10.30 Patchwork
14.30 Burraco
11.00 Inglese 1
20
12.00 Inglese 2
23
10.30 Computer
24
25
10.30 Visita culturale
26
27
10.30 Swarovski
10.30 Ikebana
12.00 Inglese 2
14.30 Inglese 1
30
31
10.30 Computer
1
10.30 Decoupage
2
3
10.30 Patchwork
11.00 Inglese 1
12.00 Inglese 2
6
7
8
9
10.30 Elezioni
10.30 Swarovski
15.30 Assemblea
11.00 Inglese 1
12.00 Inglese 2
Domenica 15 gennaio ore 10.30 visita archeologica
Direttore: Marilena Pagnoni ([email protected])
Responsabile: Nicoletta Cesaretti ([email protected])
Redattori: il Direttivo, Savina Martinotti ([email protected])
Sito web: www.moglimarinamilitare.it.
16
10