L`inchiostro rosso di pernambuco

Commenti

Transcript

L`inchiostro rosso di pernambuco
Preparazione dell’inchiostro per miniatura ‘rosso di pernambuco’,
detto
‘Aqua di color di fuoco vaghissima per scrivere e miniare’.
Si pesino circa (il peso preciso è assolutamenete ininfluente ai fini della preparazione) 3 grammi di
grassello di calce (una pasta di Ca(OH)2 e acqua circa al 50 % in peso di ciscuno dei componenti)
direttamente in un becker da 250 cm3 e si solubilizzino in circa 250 cm3 di acqua deionizzata. Si agiti
bene con una bacchetta di vetro fino a completo disfacimento dei grumi di grassello, cioè fino
all’ottenimento di un dispersione omogenea sotto agitazione (se permangono piccoli grumi nel fondo
del becker si lasciano fare). Si filtri detta dispersione in una beuta da 250 cm3. Nella beuta dove si
trovano poco meno di 250 cm3 di acqua di calce (la soluzione filtrata, ossia una soluzione satura di
Ca(OH)2 il cui pH dovrà essere controllato con cartina di tornasole e risultare fra 12 e 13) si
aggiungono 20 grammi di corteccia di legno pernambuco in forma di scaglie. Si mescola con una
bacchetta di vetro, si copre il becker sigillando con parafilm e si lascia il tutto a riposare per 1 ora. Si
mette poi a bollire a fuoco molto moderato. Ogni tanto con una bacchetta si prelevano 2-3 gocce della
soluzione evitando di raccogliere frammenti di corteccia e si depongono su un foglio di carta da
scrittura, si lascia seccare e si giudica se la tonalità del colore è quella di gradimento. Quando la
tonalità di rosso è giudicata buona si arresta il riscaldamento. Si raffredda la dispersione a temperatura
ambiente. Quando la temperatura è di nuovo vicina a quella ambiente si aggiungono 14 grammi di
allume di rocca (KAl(SO4)2.12H2O), si agita bene con una bacchetta, si copre con un vetro da orologio,
si riporta ad ebollizione e si lascia bollire a fuoco moderato per circa 15-20 minuti. Si raffredda nello
stesso modo di prima e a freddo si filtra. Il filtro con la corteccia viene raccolto in apposito contenitore
per lo smaltimento. Il filtrato di color rosso intenso si riscalda nuovamente e mentre sta andando verso
l’ebollizione si aggiungono, poco a poco, mescolando bene, circa 4,8 grammi di gomma arabica in
polvere. Finita l’aggiunta si lascia bollire molto moderatamente per 5 minuti. Si raffredda e si travasa
l’inchiostro in una boccetta.
Fonti
Lezioni del Dott.Rodorico Giorgi, ricercatore del Dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze