Regolamento nazionale 2016

Commenti

Transcript

Regolamento nazionale 2016
14° CAMPIONATO NAZIONALE DI KARATE
Valeggio sul Mincio (VR), 6/7 maggio 2016
REGOLAMENTO KARATE
1. SPECIALITÀ – ETÀ - CATEGORIE
Ciascun atleta può gareggiare al massimo in due specialità individuali, una a squadre/coppie standard ed una a
squadre/coppie elaborato o free style.
Gli atleti che gareggiano nel Kihon Ippon Kumite non possono gareggiare nel Jiyu Ippon Kumite e viceversa.
Gli atleti che gareggiano nel Kata a Squadra Standard non possono gareggiare anche nel Kata a Coppia Standard e
viceversa
Per il Jiyu kumite ciascun atleta può gareggiare al massimo in due categorie: Jiyu kumite open+ Jiyu kumite cat. di Peso,
oppure Jiyu Kumite Open+ Jiyu Kumite a squadre, oppure Jiyu kumite cat. di peso + Jiyu kumite a squadre.
Le mezze cinture verranno inserite nella categoria inferiore (nel modulo di iscrizione segnalare la cintura inferiore es.
nell’arancio-verde selezionare nel modulo menù a tendina cintura arancio)
Specialità ed età
categoria
Gradi di cintura ammessi e divisione in gruppi
(Unica M/F=categoria unica maschi e femmine insieme - M=solo maschi - F=solo femmine - Divisa M/F=maschi e femmine divisi)
(Nera=tutti i dan “/” = divisione di categoria)
KATA
Bambini anni 2007 e successivi
Ragazzi anni 2004-2005-2006
Esordienti anni 2001-2002-2003
Cadetti anni 1998-1999-2000
Juniores Seniores 1980-1997
Master/Silver dal 1979 e precedenti
Disabili
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
M/F
Bianca / Gialla-Arancio / Verde-Blu-Marrone
Bianca / Gialla-Arancio / Verde-Blu / Marrone-Nera
Bianca / Gialla-Arancio / Verde-Blu / Marrone-Nera
Bianca / Gialla-Arancio / Verde-Blu / Marrone / Nera
Bianca / Gialla-Arancio / Verde-Blu / Marrone / Nera
Bianca / Gialla-Arancio / Verde-Blu / Marrone / Nera
Psichici /Sensoriali / Fisici tutte le cinture
KIHON IPPON KUMITE
Bambini anni 2007 e successivi
Ragazzi anni 2004-2005-2006
Esordienti anni 2001-2002-2003
Cadetti anni 1998-1999-2000
Juniores-Seniores 1980-1997
Master/Silver dal 1979 e precedenti
Unica M/F
Unica M/F
Unica M/F
Unica M/F
Unica M/F
Unica M/F
Bianca-Gialla-Arancio / Verde-Blu-Marrone
Bianca-Gialla-Arancio
Bianca-Gialla-Arancio
Bianca-Gialla-Arancio
Bianca-Gialla-Arancio
Bianca-Gialla-Arancio
JIYU IPPON KUMITE STANDARD
Ragazzi anni 2004-2005-2006
Esordienti anni 2001-2002-2003
Cadetti anni 1998-1999-2000
Juniores-Seniores 1980-1997
Master/Silver dal 1979 e precedenti
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Arancio-Verde / Blu-Marrone
Gialla-Arancio-Verde / Blu-Marrone-Nera
Gialla-Arancio-Verde / Blu-Marrone-Nera
Gialla-Arancio-Verde / Blu-Marrone-Nera
Gialla-Arancio-Verde / Blu-Marrone-Nera
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Divisa M/F
Gialla-Arancio-Verde-Blu-Marrone-Nera
Gialla-Arancio-Verde-Blu-Marrone-Nera
Gialla-Arancio-Verde-Blu-Marrone-Nera
Gialla-Arancio-Verde-Blu-Marrone-Nera
Verde-Blu-Marrone / Nera
Gialla-Arancio-Verde-Blu-Marrone-Nera
Divisa M/F
Verde-Blu-Marrone / Nera
Divisa M/F
Gialla-Arancio-Verde-Blu-Marrone-Nera
JIYU KUMITE
Ragazzi anni 2004-2005-2006 (peso)
Esordienti anni 2001-2002-2003 (peso)
Cadetti anni 1998-1999-2000 (peso)
Juniores anni 1995-1996-1997 (peso)
Juniores anni 1995-1996-1997 (Open)
Seniores dal 1980 al 1994 (peso)
Seniores dal 1980 al 1994 (Open)
Master/Silver dal 1979 e precedenti (Open)
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
Per compilazione Modulo Categorie Peso:
A1
A2
A3
A4
B1
B2
B3
B4
C1
C2
C3
C4
C5
C6
Ragazzi
Ragazzi
Ragazzi
Ragazzi
Esordienti
Esordienti
Esordienti
Esordienti
Cadetti
Cadetti
Cadetti
Cadetti
Cadetti
Cadetti
Maschile
Maschile
Femminile
Femminile
Maschile
Maschile
Femminile
Femminile
Maschile
Maschile
Maschile
Femminile
Femminile
Femminile
- 40 Kg
+ 40 Kg
- 40 Kg
+ 40 Kg
- 55 Kg
+ 55 Kg
- 45 Kg
+ 45 Kg
- 55 Kg
55/65 Kg
+ 65 Kg
- 45 Kg
45/55 Kg
+ 55 Kg
D1
D2
D3
D4
D5
D6
Juniores
Juniores
Juniores
Juniores
Juniores
Juniores
Maschile
Maschile
Maschile
Femminile
Femminile
Femminile
- 65 Kg
65/75 Kg
+ 75 Kg
- 50 Kg
50/60 Kg
+ 60 Kg
E1
E2
E3
E4
E5
E6
Seniores
Seniores
Seniores
Seniores
Seniores
Seniores
Maschile
Maschile
Maschile
Femminile
Femminile
Femminile
- 65 Kg
65/75 Kg
+ 75 Kg
- 50 Kg
50/60 Kg
+ 60 Kg
KATA A SQUADRA
Ciascuna squadra è composta da tre atleti, sia maschi che femmine.
La suddivisione nelle categorie sarà fatta considerando la predominanza dell’anno di nascita e del grado dei componenti. E’
possibile 1 solo atleta per squadra che non rientra nella categoria o per cintura oppure per grado.
Categorie ed età:
1)
cat. unica m/f dal 2004 e successivi
A) cintura Bianca/Gialla/Arancio/Verde
B) cintura Blu/ Marrone/Nera
2)
cat. unica m/f dal 1998 al 2003
A) cintura Bianca/Gialla/Arancio/Verde
B) cintura Blu/Marrone/Nera
3)
cat. unica m/f dal 1997 e precedenti
A) cintura Bianca/Gialla/Arancio/Verde
B) cintura Blu/Marrone/Nera
KATA A COPPIA
Ciascuna coppia è composta da due atleti, sia maschi che femmine.
La suddivisione nelle categorie sarà fatta considerando predominanti il maggiore anno di nascita e il maggiore grado dei
componenti.
Categorie ed età:
1) cat. unica m/f dal 2004 e successivi
A) cintura Bianca/Gialla/Arancio/Verde
B) cintura Blu/ Marrone/Nera
2)
cat. unica m/f dal 1998 al 2003
A) cintura Bianca/Gialla/Arancio/Verde
B) cintura Blu/Marrone/Nera
3)
cat. unica m/f dal 1997 e precedenti
A) cintura Bianca/Gialla/Arancio/Verde
B) cintura Blu/Marrone/Nera
JIYU KUMITE A SQUADRA
Ciascuna squadra è composta da tre atleti.
Categorie ed età:
1) cat. maschile dal 1997 e precedenti M
(Juniores/Seniores/Masters/Silvers)
A) tutte le cinture (Open)
E’ possibile inserire nella squadra un solo atleta che non rientra per età nella categoria stabilita, purchè con anno di
nascita compreso tra il 1997 e il 1999 e grado cintura marrone o nera. La categoria sarà fatta nel solo caso di almeno 3
squadre iscritte
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
KATA A COPPIA INTEGRATO
Ciascuna coppia è composta da due atleti, sia maschi che femmine, di qualsiasi età e grado nell’ambito di quanto stabilito
nella specialità un atleta con disabilità e un atleta normodotato
Categorie ed età:
1) cat. unica
A) cintura tutte
KATA A SQUADRE RIELABORATO
La coppia/squadra può essere composta da un minimo di due ad un massimo di cinque atleti, sia maschi che femmine, di
qualsiasi età e grado compresi tra il minimo ed il massimo di quelli stabiliti nelle classi di gara della specialità a squadre.
Categorie ed età:
1) cat. unica
A) cintura tutte
KATA COMPOSIZIONE LIBERA (FREE STYLE) Squadre/coppie
La coppia/squadra può essere composta da un minimo di due ad un massimo di cinque atleti, sia maschi che femmine, di
qualsiasi età e grado compresi tra il minimo ed il massimo di quelli stabiliti nelle classi di gara della specialità a squadre. Sono
ammesse solo tecniche di karate o passaggi che portano a sviluppare una tecnica. (no ruote, salti o esercizi ginnici fini a se
stessi ma che siano passaggi che portano ad una tecnica).
Categorie ed età:
1) cat. unica
A) cintura tutte
2. DISPOSIZIONI REGOLAMENTARI
Contatto
Per qualsiasi tipo di competizione di Kumite si intende:
- “Assolutamente vietato” = squalifica (eccetto se il contatto è stato provocato dall’avversario)
- “Vietato” = nessuna assegnazione di punteggio
- “Ammesso ....” = assegnazione di punteggio se il contatto è leggero, controllato e pienamente gestito.
Per il Jiyu Kumite categorie di peso vedi regolamento arbitrale nazionale CSI.
Tipologia di eliminatorie utilizzate per le prove di gara
“a punti” = tutti gli atleti (o squadre o coppie) eseguono singolarmente il kata a cui viene attribuito un punteggio.
“ad eliminatoria diretta” = due atleti (o squadre o coppie) per volta, il perdente viene eliminato fino a quando rimangono
quattro finalisti.
“eliminatoria all’italiana” = ciascun atleta (o squadra o coppia) si incontra con tutti gli altri della categoria, al vincitore
vengono assegnati 2 punti, al perdente 0 punti, in caso di parità 1 punto a ciascuno.
Specialità a squadra a incontro individuale: Ordine di Entrata dei componenti
Per le specialità a squadra/coppia a incontro individuale (ad esempio Jiyu Ippon Kumite, Jiyu Kumite), all’inizio della
competizione (dopo il saluto) i Direttori Tecnici - o i capitani o gli accompagnatori - delle squadre/coppie, dovranno
consegnare al tavolo centrale la lista dei nomi dei componenti delle squadre/coppie con l’ordine di entrata per tutti gli
incontri della gara (per il primo incontro, per il secondo, ecc.), nonché stabilire l’/gli atleta/i per incontri ulteriori in caso di
spareggi. In mancanza della consegna di tale lista, come ordine di entrata sarà utilizzato l’ordine di elencazione dei
nominativi del modulo di iscrizione alla gara e, per eventuali spareggi, il primo di tali nominativi.
Specialità a squadra a incontro individuale: punteggio assegnato
Per le specialità a squadra/coppia a incontro individuale (due squadre/coppie per turno, ciascuno dei componenti di una
squadra/coppia si incontra con un componente dell’altra squadra/coppia), al vincitore dell’incontro si assegnano 2 punti, al
perdente 0 punti, in caso di parità 1 punto a ciascuno. La somma dei punteggi di tutti gli incontri determina la
squadra/coppia vincitrice.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
Spareggi Kata Individuale – Kata a Squadra – Kata a Coppia – Kata a Coppie integrato Gli spareggi saranno effettuati nei seguenti modi:
- spareggio tra due per la stessa posizione in classifica: ciascuno eseguirà la prova LIBERA, al termine gli arbitri
esprimeranno il proprio giudizio alzando la bandierina rossa o bianca/blu.
- spareggio tra tre o più per la stessa posizione in classifica: a punteggio.
Iscrizione alla gara – Note
Jiyu Kumite Categorie di Peso. Il peso degli atleti da indicare deve essere il peso effettivo dell’atleta e non quello
riferito alle categorie di gara (es. peso atleta 47,5 Kg. categorie gara . –50 e + 50, indicare 47,5 e non –50 o 50 o +50).
Squadre e Coppie. Deve essere comprensibile di quale squadra/coppia l’atleta fa parte e quindi deve essere indicato per
ciascun componente il nome della squadra/coppia di cui fa parte (es. Kata a Squadra squadra A, componenti Mario,
Gianfranco, Enrico = nel modulo di iscrizione, per ciascuno di questi atleti, nell’apposito spazio inserire “A”).
3. SPECIALITÀ
Kata individuale (“A punti”)
Per tutte le categorie, esecuzione di due prove con kata a libera scelta, i punteggi di entrambe le prove vengono sommati
per la classifica.
I kata eseguiti devono essere diversi, non possono essere ripetuti tranne per le categorie bianche-gialle-arancio che
potranno ripetere il kata
d) disabili: due kata, o scelti tra quelli stabiliti nella tabella, oppure a libera composizione.
Spareggio - Scelta del Kata
- fino alla cintura blu: può essere ripetuto uno dei kata già eseguiti o un diverso kata
- cintura marrone e nera: deve essere eseguito un kata diverso dai precedenti
- disabili: kata a libera scelta o a libera composizione, possono essere ripetuti i kata eseguiti in precedenza. Per tutti i kata
saranno di libera scelta anche di stili differenti.
Kata a Squadra (“A punti”)
Esecuzione sincronizzata da parte di tutti i componenti della squadra, di un kata a scelta tra quelli indicati nella tabella.
Ciascun atleta non può gareggiare in più di una squadra; è consentito che un solo atleta per società possa gareggiare in due
squadre, ma soltanto nel caso debba sostituire un atleta che per un imprevisto e giustificato motivo non sia potuto essere
presente il giorno di gara e soltanto all’interno della stessa categoria di gara.
Spareggio – Scelta del Kata: può essere ripetuto un kata eseguito in precedenza o un diverso kata.
Kata a Coppia (“A punti”)
Esecuzione sincronizzata da parte dei componenti della coppia, di un kata a scelta tra quelli indicati nella tabella.
Ciascun atleta non può gareggiare in più di una coppia; è consentito che un solo atleta per società possa gareggiare in
due squadre, ma soltanto nel caso debba sostituire un atleta che per un imprevisto e giustificato motivo non sia potuto
essere presente il giorno di gara e soltanto all’interno della stessa categoria di gara.
Spareggio – Scelta del Kata: può essere ripetuto un kata eseguito in precedenza o un diverso kata.
KATA RIELABORATO – Coppia/Squadra (Punti)
Una sola prova.
La coppia/squadra può essere composta da un minimo di due ad un massimo di cinque atleti, sia maschi che femmine, di
qualsiasi età e grado compresi tra il minimo ed il massimo di quelli stabiliti nelle classi di gara della specialità.
Esecuzione di un kata a scelta tra quelli elencati nella specifica tabella, in libera coreografia. E’ possibile variare tempo di
esecuzione, ritmo e direzione, anche di ognuno dei componenti.
Sono valutate la spettacolarità e l’armonia dell’insieme e, in caso di esecuzione contemporanea di tutti gli atleti (come nel
kata a coppia/squadra standard), anche la sincronizzazione.
Il kata può essere eseguito anche con una base musicale.
In questo caso la coppia/squadra deve essere provvista di un riproduttore (di misura contenuta e sufficiente a che la musica
sia udibile sulla pedana di gara) e del supporto contenente la base musicale.
Sono valutate l’esecuzione del kata e l’adattamento tra le tecniche del kata stesso e la base musicale proposta.
Spareggio: Riesecuzione della prova e decisione arbitrale.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
KATA COMPOSIZIONE LIBERA – Coppia/Squadra (Punti)
Una sola prova.
La Coppia/squadra può essere composta da un minimo di due ad un massimo di “x” atleti, sia maschi che femmine, di
qualsiasi età e grado compresi tra il minimo ed il massimo di quelli stabiliti nelle classi di gara della specialità.
Kata/composizione libera di tecniche, escluse tecniche di proiezione, eseguita nel tempo massimo di 120 secondi.
Parametri di valutazione: gli stessi del kata ed, inoltre, qualità, difficoltà, tipologia e varietà delle tecniche e delle
combinazioni, armonia del kata-composizione.
La prova deve essere interamente eseguita entro il quadrato di gara. Con o senza musica.
Spareggio: Riesecuzione della prova e decisione arbitrale.
Kihon Ippon Kumite Individuale (ad “Eliminatoria Diretta”)
- è assolutamente vietato il contatto;
- tutti gli attacchi devono essere eseguiti prima da uno degli atleti e poi dall’altro;
- tutti gli attacchi devono essere eseguiti dalla stessa guardia;
- alla chiamata, gli atleti entrano nel perimetro di gara e rivolgono il saluto agli arbitri. All’invito dell’arbitro centrale si
dispongono uno di fronte all’altro, Aka alla sua destra e Shiro alla sua sinistra, a distanza di un braccio teso;
- l’arbitro centrale indica l’atleta che deve iniziare per primo e quindi comanda l'Hajime;
- Tori parte dalla posizione di Zenkutsu Dachi e Uke dalla posizione in piedi (Heiko Dachi) in Yoi. Dopo ogni contrattacco, Tori
ritorna nella posizione di partenza (Zenkutsu Dachi) con Gedan Barai e Uke ritorna in piedi in Yoi;
- Spareggio: riesecuzione, da parte di entrambi gli atleti, di una delle tecniche di attacco scelta dell’arbitro centrale e
decisione arbitrale.
Attaccante:
Tecniche:
1) Zuki Jodan (eseguito con il passo in avanti)
2 ) Zuki Chudan (eseguito con il passo in avanti)
3) Maegeri Chudan (eseguito con la gamba posteriore) da eseguire nell’ordine su indicato.
Difensore:
- su attacchi di pugno: parata speculare o con gamba contraria, scendendo indietro in Zenkutsu Dachi. Il braccio della parata
deve essere uguale alla gamba che si troverà davanti;
- su attacchi di gamba, parata speculare con spostamento in Kiba Dachi o Zenkutsu Dachi;
- contrattacco Gyaku Zuki Chudan.
Jiyu Ippon Kumite (ad “Eliminatoria Diretta”)
Norme Generali
- gli atleti devono indossare i guantini, non sono ammesse altre protezioni;
- è assolutamente vietato il contatto;
- alla chiamata, si collocano uno alla destra (Aka) e uno alla sinistra (Shiro) dell'arbitro centrale, all'esterno del perimetro di
gara; all'invito dell'arbitro centrale, entrano nel quadrato e rivolgono il saluto agli arbitri;
- il combattimento inizia con l'Hajime dell'arbitro centrale;
- l'atleta che inizia il combattimento è esplicitamente indicato dall'arbitro centrale;
- in caso di uscita dal perimetro di gara e in tutti i casi in cui l'arbitro centrale lo ritiene, il combattimento viene
interrotto e si riprende dalle posizioni iniziali.
Premesso che per corretta distanza si intende una distanza tale che la tecnica, se non fosse controllata, otterrebbe il
massimo effetto possibile (e quindi la cui massima estensione non sia né in eccesso né in difetto rispetto all'area di
attacco), sia per le tecniche di attacco che di contrattacco è stabilito che:
- è vietato il contatto conseguente alla non corretta gestione della distanza e/o del controllo di chi effettua la tecnica;
- al completamento della tecnica, tra questa e l'area di attacco è consentita una tolleranza di non più di 10 centimetri
per gli attacchi Jodan e circa 5 centimetri per gli attacchi Chudan.
Attaccante:
- è consentita una sola finta (per finta si intende qualunque movimento simuli l'inizio dell'attacco senza la sua effettiva
esecuzione; non sono considerate finte i movimenti di avvicinamento per l'acquisizione della corretta distanza per la tecnica
di attacco);
Difensore:
- il difensore deve gestire correttamente la distanza dall'avversario, evitando di renderla eccessiva e disporsi ad
accettare il combattimento.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
Attaccante:
- dichiarazione dell’attacco;
- dalla dichiarazione dell'attacco devono trascorrere almeno 3 secondi prima che l'attacco abbia inizio;
- l'attacco deve essere portato dalla guardia in cui viene dichiarato; se dopo la dichiarazione l'attaccante cambia guardia,
deve ridichiarare la tecnica e ridecorrono i 3 secondi prima che l'attacco abbia inizio. E' consentito un solo cambio di guardia;
- Tecniche:
1)
Zuki Jodan (con il passo in avanti)
2)
Zuki Chudan (con il passo in avanti)
3)
Maegeri Chudan (con la gamba posteriore)
4)
Mawashigeri Jodan o Mawashigeri Chudan (con la gamba posteriore) da eseguire nell'ordine su indicato;
Difensore:
Parata: .la parata è libera e può essere effettuata con qualsiasi altro spostamento che non sia in avanzamento;
. prima deve essere effettuata la parata e solo successivamente il contrattacco.
Contrattacco:
contrattacco obbligatorio Gyaku Zuki Chudan. Il braccio del contrattacco deve rimanere in estensione
e non essere ritirato in velocità.
Dalla categoria Cadetti è consentito un Ju ippon kumite più dinamico con ritiro del braccio in velocità
Spareggio: Esecuzione, da parte di entrambi gli atleti, di una tecnica a scelta dell’arbitro centrale.
Jiyu Kumite Individuale (ad “Eliminatoria Diretta”)
- Ragazzi
Peso (in Kg.)
- Esordientii
Peso (in Kg.)
- Cadetti
Peso (in Kg.)
- Juniores,
Peso (in Kg.)
- Seniores
Peso (in Kg.)
- Juniores, Seniores, Master/Silver Open
Femmine: -40; +40
Maschi: -40; +40
Femmine: -45, +45
Maschi: -55, +55
Femmine: -45; 45:55; +55
Maschi: -55; 55:65; +65
Femmine -50; 50:60; +60
Maschi: -65; 65:75; +75
Femmine: -50; 50:60; +60
Maschi: -65; 65:75; +75
Maschi e Femminile: senza divisione di peso
Gli atleti Juniores, Seniores e Master possono gareggiare nell’Open, nella cat. di Peso, o in entrambe.
Per le categorie Open: alle tecniche considerate effettive vengono attribuiti punteggi di Sanbon (tre punti), Nihon (due
punti) e Ippon (un punto) in base all’efficacia della tecnica e non alla tipologia. La vittoria è assegnata all’atleta che
raggiunge per primo sette punti di vantaggio o che ha il maggior punteggio alla fine dell’incontro.
Per le categorie di peso: vedi regolamento arbitrale nazionale CSI.
Nel caso in cui il numero degli atleti di una stessa categoria di peso sia inferiore a tre unità, possono essere accorpati nella/e
categoria/e successiva/e.
Tecniche ammesse:
Ragazzi e Esordienti:
Gyakuzuki Chudan - Uraken Uchi - Mawashigeri e Uramawashigeri
(sia con gamba anteriore che posteriore)
Cadetti, Juniores, Seniores, Master, Silver: tutte le tecniche, escluse quelle vietate dal regolamento CSI.
Durata del Combattimento:
Ragazzi
60” (ato-shibaraku a 40“) e assegnazione delle tecniche effettive.
Al termine dell’incontro, in caso di parità Encho Sen di 30”.
Esordienti
80” (ato-shibaraku a 60”) e assegnazione delle tecniche effettive.
Al termine dell’incontro, in caso di parità Encho Sen di 40”.
Cadetti-juniores
Seniores
Master - Silver
120” (ato-shibaraku a 90”) e assegnazione delle tecniche ef
Al termine dell’incontro, in caso di parità Encho Sen di 60”.
Per tutte le categorie: in caso di Encho Sen, trascorso il tempo stabilito e in mancanza di tecniche effettive la vittoria è
assegnata con giudizio arbitrale.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
Protezioni:
- Ragazzi, Esordienti e Cadetti: sono obbligatori guantini, paradenti, paratibia-piede, corpetto protettivo,
conchiglia per i maschi (caschetto o mascherina solo categorie Ragazzi e Esordienti)
(se possibile
di colore rosso
- Juniores, Seniores, Master e Silver: sono obbligatori paradenti, guantoni, paratibia-piedi, conchiglia
e blu)
per i maschi e paraseno per le femmine, corpetto facoltativo!
Contatto - Ragazzi e Esordienti: vietato.
al viso:
- Cadetti: vietato con tecniche di braccio, soltanto contatto epidermico con tecniche di gamba.
- Juniores, Seniores, Masters e Silvers = ammessi leggeri e controllati contatti con il viso, la testa e il collo.
Jiyu Kumite a Squadra (ad “Eliminatoria Diretta”)
Due squadre per turno, ciascuno dei componenti di una squadra si incontra con un componente dell’altra squadra,
secondo l’ordine di entrata. La metodologia di incontro è la stessa dell’individuale “Open”.
Alle tecniche considerate effettive verranno attribuiti punteggi di Sanbon (tre punti), Nihon (due punti) e Ippon (un punto) in
base all’efficacia della tecnica e non alla tipologia.
Spareggio: Un atleta per ciascuna squadra, Encho Sen di un minuto o prima tecnica effettiva. Al termine, in mancanza di
tecniche effettive, la vittoria è assegnata con giudizio arbitrale.
4. NOTE GENERALI
- gli atleti con la “mezza cintura” gareggeranno nella categoria di grado inferiore
- le classi nelle quali non sarà raggiunto il limite di 3 (tre) partecipanti saranno annullate e verranno accorpate alla
categoria più prossima, ad insindacabile giudizio dell’organizzazione, con possibilità anche che confluiscano in una categoria
unica categorie previste solo maschili e femminili;
- per tutto quanto non indicato nella presente circolare sarà applicato il regolamento del C.S.I., eventuali deroghe saranno
comunicate prima dell’inizio;
- al fine di evitare problemi, i responsabili delle società sono invitati a verificare sugli elenchi esposti che i propri atleti siano
iscritti nelle giuste categorie di appartenenza;
- nel parterre sono ammessi soltanto gli organizzatori, gli atleti, i Giudici di Gara ed un accompagnatore per ciascuna
società, tutti gli altri devono accomodarsi sulle gradinate.
- nelle aree utilizzate dall’organizzazione e dai Giudici di Gara sono ammesse soltanto le persone dell’organizzazione,
dello staff ed i Giudici di Gara;
- per tutta la durata della competizione è vietato agli accompagnatori - a qualsiasi titolo – degli atleti, circolare nelle
aree utilizzate dall’organizzazione e dai Giudici di Gara, entrare nelle pedane di gara, esprimersi con gesti e motti verbali
offensivi nei confronti dei Giudici di Gara.
In caso di mancato rispetto di quanto stabilito, potrà essere disposta la squalifica dell’atleta e/o la decurtazione da 10 a
50 punti della classifica generale della società;
- per qualsiasi informazione, chiarimento e verifica, sia generali che in relazione alla competizione, ci si deve rivolgere
esclusivamente alle persone dell'organizzazione appositamente incaricate e presenti al tavolo centrale.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
LISTA DEI KATA DI LIBERA SCELTA
sigla
GOJU RYU e
RYUREI RYU
sigla
SANKUKAI
sigla
KKs
Taikyoku chudan
TCg
Taikyoku shodan
TK1i
TK2
Taikyoku jodan
TJg
Taikyoku nidan
TK2i
Taikyoku sandan
TK3
Taikyoku gedan
TGg
Taikyoku sandan
TK3i
Heian shodan
H1
Pinan shodan
P1w
Pinan shodan
P1
Kihon kata ichi
KK1g
Heiwa shodan
H1i
Heian nidan
H2
Pinan nidan
P2w
Pinan nidan
P2
Kihon kata ni
KK2g
Heiwa nidan
H2i
Heian sandan
H3
Pinan sandan
P3w
Pinan sandan
P3
Ansei dai ichi
AD1g
Heiwa sandan
H3i
Heian yondan
H4
Pinan yondan
P4w
Pinan yondan
P4
Ansei dai ni
AD2g
Heiwa yondan
H4i
Heian godan
H5
Pinan godan
P5w
Pinan godan
P5
Gekisai dai ichi
GD1g
Heiwa godan
H5i
Tekki shodan
T1
Bassai dai
BD
Bassai
BAw
Enpi
EP
Jion
JNw
Hangetsu
HG
Jitte
JTw
Jion
JN
Kushanku
KUw
SHOTOKAN
sigla
Taikyoku shodan
TK1
Taikyoku nidan
Jitte
JT
Kanku dai
KD
WADO RYU
Kihon kata
Niseishi
SHITO RYU
sigla
KKw
NIw
Kihon kata ichi
Naihanchi shodan
NAs
Gekisai dai ni
GD2g
Anan
ANs
Anan
ANg
Annanko
ANi
Aoyagi
AYs
Ansei dai san
AD3g
Gojo yon
GOi
Bassai dai
BDs
Heiku
HEg
Hiji no kata
HKi
Chatanyara no
Kushanku
Kururunfa
KUg
CHKs
HHi
Niseshi
NIg
Hyakuhachi
(Kururunfa)
Chinto
CHs
Pachu
PCg
Jin
JIi
Gojushiho
GSs
Paiku
PKg
Juni
JUi
Jin
JIs
Saifa
SFg
Juroku
JRi
Sanchin
SAg
Kosokun dai
KDi
Sanseru /
Sanseiru
Matsukase
MAi
SRg
Saifa
SFi
Seienchin /
Seyunchin
Sanchin
SAi
SEg
Seienchin
SEi
Seisan
SSg
Seipa
SPi
Sepai / Seipai /
Seipa
Shinsei
SHi
SPg
Tajima
TJi
Shisochin
SHg
Ten Ryu no kata
TRi
Suparimpei /
Suparinpei
Tensho
Ti
SUg
Bassai sho
BS
Chinto
CHw
Jion
JNs
Chinte
CH
Naihanchi
NAw
Juroku
JRs
Gankaku
GK
Rohai
RHw
Kosokun dai
KDs
Gojushiho dai
GD
Seishan
SSw
Kosokun sho
KSs
Kururunfa
KUs
JI
Matsumura no Bassai
MBs
KS
Matsumura no Rohai
MRs
Gojushiho sho
GS
Jin
Kanku sho
Wanshu
WSw
Meikyo
MK
Miojo
MJs
Nijushiho
NJ
Nipaipo
NPs
SCH
Niseishi
NIs
Sochin
Tekki nidan
T2
Saifa
SFs
Tekki sandan
T3
Sanseiru
SRs
Unsu
UN
Seienchin
SEs
Wankan
WK
Seipai
SPs
Seisan
SSs
Shisochin
SHs
Sochin Aragaki ha
SOAs
Suparimpei
SUs
Tomari no Wanshu
TWs
Wanshu
Ws
Tensho
Tg
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
REGOLAMENTO KOBUDO
1.
SPECIALITÀ – ETÀ - CATEGORIE
Specialità previste:
Kata individuale con armi, Kata a squadre con armi
Competizioni non valide per l’acquisizione punteggi per società nel GPN di karate
CLASSI AMMESSE
(categoria unica = maschile e femminile)
KATA
bambini-ragazzi
2004 e superiori (Non agonistica)
cat. unica
“
cintura bianca-gialla-arancio
cintura verde-blu-marrone
esordienti-cadetti
dal 1998 al 2003
cat. unica
“
“
cintura bianca-gialla-arancio
cintura verde-blu-marrone
cintura nera
juniores / silver
anni 1997 e precedenti
cat. unica
“
“
cintura bianca-gialla-arancio “
cintura verde-blu-marrone
cintura nera
KATA A SQUADRA
bambini-ragazzi- esordienti-cadetti
1998 e superiori
juniores-silver anni 1997 e precedenti
cintura bianca-gialla-arancio-verde
cintura blu-marrone-nera
cintura bianca-gialla-arancio-verde
cintura blu-marrone-nera
JU KUMITE CON ARMI DIMOSTRATIVO
Tutte le categorie (non rientra nel calcolo punteggi per società)
In base ai numeri di iscritti si potranno dividere o unificare certe categorie di gara secondo le categorie espresse dal
Nazionale per l’anno in corso.
Le armi saranno controllate prima dell’esecuzione di ciascuna gara dal Presidente di giuria addetto.
2.
REGOLAMENTO GENERALE
KATA INDIVIDUALE
Dovranno essere eseguite 2 prove: dovranno essere eseguiti 2 kata con 2 armi diverse tranne per le cinture bianche,
gialle e arancio che potranno ripetere il kata eseguito in precedenza.
La sommatoria dei punteggi dei kata definirà la classifica finale.
I kata ammessi sono quelli riportati nella lista a fondo regolamento.
In caso di spareggio le cinture bianche, gialle e arancio potranno ripetere un kata eseguito in precedenza, dalla cintura
verde alla nera dovranno eseguire un terzo kata diverso dai precedenti ma potranno eseguire un kata con un’arma già
usata in precedenza. Le mezze cinture vengono inserite nella categoria inferiore.
KATA A SQUADRE
Dovrà essere eseguita 1 prova unica. Un Atleta non può gareggiare all’interno di due Squadre. I kata ammessi sono quelli
riportati nella lista a fondo regolamento.
In caso di spareggio è possibile ripetere la prova.
Le modalità di composizione della squadra sono le stesse riportate nel regolamento di karate del kata a squadre.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
3.
DISPOSIZIONI ARBITRALI
Penalità:
1. INTERRUZIONE: assegnazione del punteggio minimo previsto.
2. ESITAZIONE: sottrazione di 1-2 decimi di punto dal punteggio finale. La durata dell’esitazione verrà giudicata
dall’Arbitro Centrale che, in caso di tempo eccessivo, potrà interrompere definitivamente l’esecuzione equiparandola così
all’interruzione.
3. ESECUZIONE DI UN KATA DIVERSO DA QUELLO DICHIARATO: sottrazione di 2 decimi dal punteggio finale per
categorie bambini/ragazzi; per le altre categorie verrà assegnato il punteggio minimo.
4. ERRORE DI SEQUENZA O TECNICA MANCANTE: sottrazione dal punteggio finale di 1-2 decimi per ogni errore o tecnica
mancante fino ad un massimo di 3 errori oltre i quali si assegnerà il punteggio minimo.
5. CADUTA DELL’ATLETA: viene considerata come interruzione.
6. CADUTA DELL’ARMA : viene considerata come interruzione.
7. PERDITA DELL’ARMA IN CINTURA (Sai, Nunti): sottrazione di 2 decimi dal punteggio finale.
8. PERDITA DI CONTROLLO DELL’ARMA: in caso di perdita di contatto con una sola mano o di mancata presa dell’arma
(come ad esempio dopo l’esecuzione di una tecnica di furi con il Nunchaku) saranno sottratti 1-2-3 decimi dal punteggio
finale.
9. ARMA NON IDONEA: l’Atleta viene invitato a sostituire l’arma con una appropriata; avrà 1 minuto di tempo, al
termine del quale gli sarà assegnato il punteggio minimo previsto.
10. USCITA DALL’AREA DI GARA: deve essere cura dell’Atleta posizionarsi nell’Area di Gara tenendo conto dello spazio
necessario all’esecuzione della prova. In caso di uscita dall’Area di Gara sarà discrezione dell’Arbitro Centrale e dei Giudici
di Sedia assegnare una penalità commisurata alla posizione di partenza scelta dall’Atleta e alla dimensione dell’Area di
Gara.
Parametri di Valutazione:
Il Kata deve essere eseguito con competenza e deve dimostrare una chiara comprensione dei princìpi tradizionali che lo
costituiscono. Nel valutare l’esecuzione di un Atleta i Giudici devono considerare:
1. Comprensione delle tecniche (Bunkai)
2. Atteggiamento mentale (Zanshin)
3. Posizioni (Dachi)
4. Equilibrio
5. Velocità
6. Ritmo
7. Kimè e uso corretto ed appropriato della respirazione a suo supporto
8. Kiai e uso corretto ed appropriato del suono emesso
9. Correttezza dei movimenti
10. Maestria nell’uso dell’arma
11. Parametri da considerare nei Kata a Squadre:
a. Sincronia
b. Comandi di inizio e di fine (battere i piedi a terra, darsi colpi sul petto, sulle braccia o sul Kobudogi e una respirazione
non corretta sono esempi di segnali esterni che devono essere tenuti in considerazione dai Giudici nella valutazione)
Idoneità delle Armi:
Tutte le armi devono essere prima approvate dal Direttore di Gara. I bambini e i ragazzi possono utilizzare armi adatte
alla loro costituzione.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
BO
1. Il Bo utilizzato nei Kata deve essere di legno, deve avere un peso minimo di 900 gr ed essere lungo almeno 180 cm. I
bambini possono utilizzare un bastone di legno più corto, purché superi di almeno 10 cm l’altezza dell’utilizzatore.
2. Il Bo utilizzato nei Kumite a Coppie può essere di bambù o rivestito in gomma morbida. Se utilizzato contro armi di
legno o di ferro è obbligatorio quello di legno.
S
A
I
1. I Sai devono essere di ferro, brunito o cromato, o di acciaio inossidabile devono avere un peso minimo di 650 gr
ciascuno. Durante la gara è proibito lanciare o piantare i Sai nel pavimento (o tatami); per i Kata dove è previsto il lancio
del Sai, il lancio dovrà essere simulato e l’arma dovrà essere appoggiata al suolo.
TUNKUWA / TONFA
1.
I Tunkuwa devono essere di legno e devono avere un peso minimo di 400 gr ciascuno.
2.
I Tunkuwa utilizzati nei Kumite a Coppie possono essere di plastica piena.
NUNCHAKU / SOSETSUKON
1.
Il Nunchaku deve essere di legno con corda e deve avere un peso minimo complessivo di 400 gr.
2.
Il Nunchaku utilizzato nei Kumite a Coppie può essere rivestito in gomma morbida.
SANSETSUKON
1.
Il Sansetsukon deve essere di legno con corda o catena.
2.
Il Sansetsukon utilizzato nei Kumite a Coppie può essere di bambù o rivestito in gomma morbida.
N.B. Tutte le armi Shureido © non modificate, ad esclusione di Bo e Nunchaku in rattan, sono da considerarsi
omologate.
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
4.
KOBUDO SHIAI: ELENCO DEI KATA ESEGUIBILI
Bo Kata:
1.
Bo Kiso kata
2.
Bo Kihon kata
3.
Shushi no kon
4.
Choun no kon (dai, sho)
5.
Sakugawa no kon (dai, sho)
6.
Chikin no kon
7.
Shiishi no kon
8.
Tokumine no kun
9.
Urashi (Urasoe) no kun
10.
Yuniga (Yonegawa) no kun
11.
Chatanyara no kun
12.
Chinen Shikiyanaka no kun
13.
Shirotaru no kun (dai, sho)
14.
Ufugushiku (Oshiro) no kun
15.
Shiromatsu no kun
16.
Kubo no kun
17.
Ufutun no kun
Sai Kata:
1.
Sai Kiso kata
2.
Sai dai ichi (Nichosai)
3.
Sai dai ni (Sanchosai)
4.
Shinbaru no sai
5.
Chatanyara no sai
6.
Hamahiga no sai
7.
Chikin Shitahaku no sai
8.
Hantaguwa Koraguwa no sai
9.
Tawada no sai
10.
Kugushiku no sai
11.
Yakaa no sai
Tonfa (Tunkuwa) kata:
1.
Tunkuwa Kiso kata
2.
Tunkuwa dai ichi
3.
Tunkuwa dai ni
4.
Tunkuwa dai san
5.
Hamahiga no tonfa
6.
Yaraguwa no tonfa
Nunchaku (Sosetsukon) kata:
1.
Nunchaku Kiso kata
2.
Nunchaku dai ichi
3.
Nunchaku dai ni
4.
Maezato no nunchaku
5.
Akamine no nunchaku
Eku kata:
1.
Chikin Akachu no Ekudi
2.
Chikin Sunakake no kun
Nuntibo kata:
1. Nuntibo no kata
Nicho Kama Kata:
1.
Kama kihon kata
2.
Kama nu ti
3.
Tozan no kama
4.
Kanegawa no kama (dai)
5.
Kanegawa no kama (sho)
Kuwa kata:
1. Kuwa nu ti
Suruchin (Surujin) kata:
1.
Suruchin no toseki
2.
Tan-surujin no kata
3.
Naga-surujin no kata
Sansetsukon kata:
1.
Sansetsukon dai ichi (Hakuho)
2.
Sansetsukon dai ni
3.
Sanbon nunchaku
Tinbei kata:
1.
Matayoshi no tinbei
2.
Kanegawa no tinbei
Tekko kata:
1. Maezato no tekko
Tecchyu kata:
1. Chatanyara no tecchyu
I KATA FREE STYLE DOVRANNO ESSERE SEGNALATI INFASE DI ISCRIZIONE; LA GARA E’ APERTA A TUTTI GLI STILI DI TUTTE LE
SCUOLE!
Sono ammessi i kata propedeutici delle varie scuole non presenti nell’elenco previa comunicazione
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]
5.
PREMIAZIONI
Saranno premiati i primi 4 classificati di ogni categoria con medaglie, al Primo classificato lo scudetto di campione Nazionale
CSI, le prime 5 società di Karate, le prime 3 società di Kobudo, i primi 5 comitati classificati.
Punteggi per società e comitato:
10 punti all'atleta classificato 1°
8 punti all'atleta classificato 2°
6 punti agli atleti classificati 3°
4 punti agli atleti classificati 4°
5 punti agli atleti soli in categoria
1 punto per ogni altro atleta partecipante
In caso di parità tra due o più società devono essere tenuti presenti i seguenti criteri di spareggio:
a)
Maggior numero di primi, di secondi, di terzi e di quarti posti;
b)
Minor numero d'atleti;
6.
NOTE COMPILAZIONE MODULO EXCEL DI ISCRIZIONE
1)
Non modificare il modulo per nessun motivo!
2)
Usare i menù a tendina
3)
Non salvare in formato diverso da quello di excel
4)
Non usare versioni precedenti di Open Office 3.0 e Mac.
5)
Il formato PDF viene cestinato; i fax non vengono accettati
6)
Per qualsiasi difficoltà con il modulo chiamare 338 5775667
7)
Indicare chiaramente nel ju kumite il peso reale dell’atleta poi la categoria di appartenenza come da tabella con le
lettere A1-A2-A3 ecc.
8)
Indicare l’anno di nascita non la data di nascita
9)
Indicare la cintura indossata non il kiu; le mezze cinture vanno nella categoria inferiore es. bianco/gialla indicare bianca.
10)
Il modulo per facilitare le operazioni va inviato al più presto all’indirizzo [email protected]
Centro Sportivo Italiano
Via della Conciliazione 1 – 00193 Roma – tel. 06 68404520/22/23/25/28 – fax 06 32090423 – [email protected]

Documenti analoghi