poesie - E. Fermi

Commenti

Transcript

poesie - E. Fermi
POESIE
Tre fiammiferi accesi uno per uno nella notte
Il primo per vederti tutto il viso
Il secondo per vederti gli occhi
L'ultimo per vedere la tua bocca
E tutto il buio per ricordarmi queste cose
Mentre ti stringo fra le braccia.
Jacques Prévert
Amo di più le tue rughe,
Filinna che lo splendore
della giovinezza.
Mi piace di sentire
nella mano il tuo seno
che piega giù pesante,
le sue punte, più del
seno diritto d'una
ragazza. Il tuo autunno
è migliore della
sua primavera ed il
tuo inverno è più caldo
della sua estate.
(Traduzione di Salvatore Quasimodo)
PAOLO SILENZIARIO – CANTO A FILINNA
William Shakespeare
SONETTO XVIII
Ti dirò uguale a un giorno d'estate?
Più temperanza tu hai, più dolcezza:
i molli bocci sferza il vento al maggio
e l'estate ha scadenze troppo brevi.
Talor l'occhio del cielo a dismisura
arde, e si vela il dorato sembiante,
e per sorte o mutevole natura
pur inclina ogni cosa bella e cade.
Ma la tua estate eterna non scolora
e non si priverà di tua bellezza,
non ha vinto su te la morte, l'ombra,
quando al tempo tu cresci in linee eterne.
Finchè l'uomo avrà occhi, avrà respiro,
vive la mia parola, e in lei sei vivo.
AGLI STUDENTI DEL LICEO FERMI QUESTE TRE POESIE NON SONO SOLTANTO POESIE D’AMORE, MA TRE MODI DI CONCEPIRE IL RAPPORTO CON L’ALTRO RECUPERANDO UN’ESTETICA DELL’IMMAGINAZIONE CHE FORSE LA NOSTRA SOCIETA’ HA SMARRITO. SIAMO COSI’ ABITUATI A VIVERE IN UN MONDO D’IMMAGINI, DI MODE TRANSITORIE DA AVERE PERSO LA DIMENSIONE DI QUELL’IMMAGINE DI BELLEZZA CHE SI COSTRUISCE IN NOI ATTRAVERSO IL TEMPO ? CHI LO DESIDERA SCRIVA UN LIBERO COMMENTO, RISPONDENDO ALLA SEGUENTE DOMANDA: PERCHE’ ABBIAMO UN DISPERATO BISOGNO DI POTER VIVERE QUELLO CHE TRE GRANDI POETI CI DICONO ? RAGAZZE E RAGAZZI SE LO VOLETE SCRIVETE LE VOSTRE
LIBERE RIFLESSIONI.
IL VOSTRO COLLETTIVO DI RAPPRESENTANZA SCEGLIERA’
LE MIGLIORI PER UN NUMERO SPECIALE DEL GIORNALINO
DELLA SCUOLA, DESTINATO A DURARE NEL TEMPO E AD
ESSERE MESSO NEL SITO.
DIAMOCI UN APPUNTAMENTO, CON LE VOSTRE
RIFLESSIONI, PER LA FESTA DELL’8 MARZO.
QUESTA INIZIATIVA E’ SOLO VOSTRA, COME DOCENTE MI
LIMITO SOLO A PROPORLA E A SELEZIONARE I TESTI DA
ANALIZZARE.
PROF. MASSIMO MAZZANTI

Documenti analoghi