LePalette (parteprima)

Commenti

Transcript

LePalette (parteprima)
Lezione Demo
Adobe Illustrator CS2
Demo
Le Palette
(parte prima)
Come abbiamo accennato le Palette permettono di controllare e modificare il vostro
lavoro. Le potete spostare e nascondere come spiegato nella prima lezione.
Cominciamo a vedere nello specifico le singole palette.
La palette allinea
Viene usata per allineare o distribuire gli oggetti selezionati lungo un asse specificato.
Come punto di riferimento potete adoperare sia i bordi degli oggetti sia i punti di
ancoraggio.
Per visualizzare la palette allinea andare su Finestra>Allinea.
Nella palette vengono visualizzate le opzioni che vengono usate più frequentemente,
per visualizzare le altre fare clic sul triangolino in alto a destra se sono nascoste e
verrà visualizzato un menù a tendina con l’elenco, altrimenti per tenerle in vista sempre
nello stesso menù fare clic su Mostra opzioni. Tale discorso vale per tutte le altre
palette.
Allinea alla tavola di disegno mantiene come riferimento tutto il documento, per cui se
si allinea al centro Illustrator terrà come riferimento il centro della tavola del disegno. Si
può mettere e togliere il segno di spunta all’opzione ogni volta che serve.
La palette Anteprima conversione trasparenza
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
1
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
Le opzioni di anteprima della palette Anteprima conversione trasparenza consentono di
evidenziare le aree modificate dalla conversione del disegno. Si possono usare queste
informazioni per regolare le opzioni di conversione e la palette per salvare i predefiniti
di conversione trasparenza. Per visualizzare la palette andare sempre su Finestra>
Anteprima conversione trasparenza.
Si può controllare la velocità e la qualità dell’anteprima dell’immagine selezionando dal
menu alcune opzioni. Selezionare Anteprima veloce per elaborare l’anteprima nel
modo più rapido possibile; selezionare Anteprima dettagliata per aggiungere
l’opzione “Tutte le aree rasterizzate al menu a comparsa Evidenzia”; questa opzione
richiede una maggiore potenza di calcolo.
Piccola nota: la palette Anteprima conversione trasparenza non offre un’anteprima
precisa delle tinte piatte, delle sovrastampe, dei metodi di fusione e della risoluzione
delle immagini. Per controllare come verranno riprodotte le tinte piatte, le sovrastampe
e i metodi di fusione, usare la modalità Anteprima sovrastampa di Illustrator.
La palette Aspetto
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
2
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
La palette Aspetto serve per visualizzare e regolare gli attributi di aspetto per un
oggetto, un gruppo o un livello. Riempimenti e tracce sono elencati in ordine di
sovrapposizione: dal basso verso l’alto nella palette corrisponde all’ordine da sotto a
sopra nel disegno. Gli effetti sono elencati dall’alto in basso nell’ordine in cui sono
applicati al disegno. Per visualizzare la palette, scegliere Finestra > Aspetto.
Se un elemento nella palette Aspetto contiene altri attributi verrà visualizzato un
triangolo accanto al nome di ciascun elemento. Si può fare clic sul triangolo per
mostrare o nascondere il contenuto. Quando si selezionano elementi che ne
contengono altri, quali livelli o gruppi, nella palette Aspetto viene visualizzata la voce
Sommario su cui si può fare doppio clic e visualizzare gli elementi contenuti. Quando si
seleziona un oggetto di testo nella palette viene visualizzata la voce Caratteri su cui si
può fare doppio clic per elencare gli attributi del carattere.
Per mostrare o nascondere le miniature scegliere Mostra miniatura o Nascondi
miniatura nel menu della palette Aspetto.
Dalla palette aspetto si può fare inoltre (considerando i pulsanti in basso da sinistra a
destra): creare un Nuovo disegno con aspetto base/Mantieni aspetto per nuovo
disegno; cancellare l’aspetto; ridurre ad aspetto base; duplicare un elemento
selezionato; cancellare un effetto cestinandolo (trascinando l’effetto o ciccando sul
cestino in basso a destra).
La palette Aspetto consente di lavorare con gli attributi di aspetto. Gli attributi di aspetto
sono proprietà che alterano l’aspetto di un oggetto ma non la struttura di base. Gli
attributi di aspetto comprendono riempimenti, tracce, trasparenze ed effetti applicati a
un oggetto, gruppo o livello. Se si applica un attributo di aspetto a un oggetto e si
decide di eliminarlo o modificarlo in un secondo tempo, l’oggetto sottostante o
eventuali altri attributi applicati all’oggetto non saranno modificati.
Si possono impostare gli attributi di aspetto a qualunque livello. Se ad esempio si
applica un effetto a un livello, a tutti gli oggetti nel livello viene aggiunto questo effetto.
Se però si sposta l’oggetto fuori dal livello, tale effetto non sarà più applicato all’oggetto
poiché appartiene al livello e non a ogni oggetto al suo interno.
Dato che gli attributi di aspetto possono essere applicati a livelli, gruppi e oggetti, la
gerarchia degli attributi nel disegno può diventare molto complessa. Se si applica un
effetto a un livello intero e un altro effetto a un oggetto nel livello potrebbe essere
difficile stabilire quale effetto provoca in realtà la modifica del disegno.
La palette Stili di grafica
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
3
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
La palette stili di grafica serve per creare, rinominare e applicare i set di attributi di
aspetto. Quando si crea un nuovo documento in questa palette sono elencati i set di
stili di grafica predefiniti. Gli stili di grafica salvati con il documento attivo sono
visualizzati nella palette quando il documento è aperto e attivo. Per visualizzare la
palette Stili grafica, andare su Finestra > Stili grafica come per tutte le altre palette.
Le biblioteche di stili di grafica sono raccolte di stili di grafica predefiniti. Per aprire
una biblioteca di stili di grafica, selezionarla nel sottomenu Finestra > Biblioteca di stili
grafica o nel sottomenu Biblioteca di stili grafica nel menu della palette Stili grafica
(immagine sopra).
Quando si apre una biblioteca di stili di grafica, quest’ultima viene visualizzata in un
nuova palette. In una biblioteca di stili di grafica si può fare ciò che è possibile fare
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
4
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
nella palette Stili grafica ma non si possono aggiungere, eliminare o modificare gli stili
di grafica contenuti nelle biblioteche di stili di grafica. Per applicare uno stile di grafica
selezionare un oggetto o un gruppo, oppure impostare come destinazione un livello
nella palette Livelli.
Selezionare uno stile nella palette Controllo, nella palette Stili grafica o una biblioteca
di stili di grafica. Si può anche trascinare lo stile di grafica su un oggetto nella finestra
del documento e non è necessario che l’oggetto sia selezionato.
Piccola nota: per mantenere il colore del testo mentre viene applicato uno stile di
grafica, deselezionare Ignora colore carattere nel menu della palette Stili grafica.
Esempio di uno stile di grafica applicato.
Per creare un nuovo stile di grafica.
Selezionare un oggetto e applicare una combinazione di attributi di aspetto, incluse
impostazioni di riempimento, traccia, effetto e trasparenza.
- Poi fare clic sul pulsante Nuovo stile nella palette Stili.
- Selezionare Nuovo stile grafica nel menu della palette.
- Trascinare la miniatura dalla palette Aspetto (o l’oggetto dalla finestra di illustrazione)
nella palette Stili grafica.
- Tenere premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e fare clic sul pulsante Nuovo stile
grafica, immettere il nome da assegnare allo stile e fare clic su OK.
Per salvare gli attributi, trascinare la miniatura dalla palette Aspetto alla palette Stili
grafica.
Le palette Info documento e Attributi
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
5
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
La palette Info documento e la palette attributi consente di vedere le informazioni relative
al documento e gli attributi che sono stati assegnati, insieme a tutte le caratteristiche degli
oggetti e al numero e nomi di stili di grafica, colori personali, pattern, sfumature, font e
grafica inserita. Si possono anche salvare in un file di testo le informazioni del documento:
La palette Azioni
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
6
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
Cosa è una azione. Per azione si intende una serie di operazioni registrate durante l’uso
di Illustrator. Quando si esegue un’azione, Illustrator esegue per noi tutte le operazioni
registrate. Esistono molte azioni preregistrate e sono poste come predefinite nella palette
Azioni mediante la quale si possono registrare, eseguire ed eliminare le azioni, oltre a
salvare, caricare e sostituire i set di azioni.
Per espandere un’azione e visualizzarne i comandi, o ridurre fare clic sul triangolo accanto
al nome dell’azione.
Per creare una azione:
- fare clic sul pulsante Crea nuova azione (il 5° in basso nella fila, vicino al cestino).
- inserire un nome per l’azione, selezionare un set di azioni e impostare le opzioni
aggiuntive (Tasto funzione assegna una scelta rapida da tastiera all’azione; Colore
Assegna un colore per la visualizzazione in Modalità pulsante.)
- fare clic su Registra. Il pulsante Inizia registrazione (il 2° da sinistra nella fila in
basso) nella palette Azioni diventa rosso.
- eseguire le operazioni da registrare. Non si possono registrare direttamente alcune
operazioni; tuttavia, si possono inserire la maggior parte delle operazioni non
registrabili usando i comandi del menu della palette Azioni.
- al termine, fare clic sul pulsante Arresta esecuzione/registrazione (il 1° da sinistra
nella fila in basso della palette).
La palette Bacchetta magica
La palette bacchetta magica serve per
modificare le impostazioni dello
strumento bacchetta magica.
La palette Campioni
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
7
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
Cosa sono i campioni. I campioni sono colori, tinte, sfumature e pattern salvati e a cui è
stato assegnato un nome. I campioni associati a un documento sono poi visualizzati nella
palette Campioni. Inoltre, si possono aprire delle biblioteche di campioni da altri
documenti di Illustrator e diversi sistemi di colore. Le biblioteche di campioni sono
contenute in palette a sé stanti e non vengono salvate con il documento.
La palette Campioni e le palette delle biblioteche di campioni possono contenere i
seguenti tipi di campioni:
- Colori quadricromia;
- Colori globali quadricromia;
- Tinte piatte;
- Tinte;
- Sfumature;
- Pattern.
Per la spiegazione delle singole voci rimandiamo alla lezione sul colore e i campioni.
La palette Campioni controlla tutti i colori, le sfumature, i pattern e le tinte del documento.
Si può assegnare un nome e memorizzare tutti questi elementi per accedervi rapidamente.
Quando il riempimento o la traccia di un oggetto selezionato contiene un colore, una
sfumatura o una tinta applicata con la palette Campioni, il campione usato è evidenziato in
tale palette.
Per modificare la visualizzazione dei campioni basta selezionare l’opzione desiderata nel
menu della palette Campioni: Visualizza miniature piccole, Miniature ingrandite o Elenco.
Le biblioteche di campioni sono raccolte di colori predefiniti, tra cui PANTONE®, HKS,
Trumatch, FOCOLTONE, DIC, TOYO e colori per Web. Per aprire una biblioteca di
campioni, selezionatela nel sottomenu Finestra > Biblioteche di campioni o nel sottomenu
Apri biblioteca di campioni nel menu della palette Campioni.
I campioni si possono condividere anche con le altre applicazioni Adobe CS2. Per far ciò:
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
8
Adobe Illustrator CS2
-
Lezione Demo
Nella palette Campioni creare solo i campioni delle tinte piatte e dei colori
quadricromia che desiderate condividere, quindi eliminare quelli che non vi
interessano.
Selezionare Salva campioni da scambiare nel menu della palette Campioni, quindi
salvare le biblioteche di campioni in una posizione facilmente accessibile.
Caricare la biblioteca nella palette Campioni relativa a una qualsiasi altra
applicazione Adobe CS2.
La palette Collegamenti
Con la palette Collegamenti si possono visualizzare e gestire tutti gli elementi collegati o
incorporati in un documento di Illustrator. La palette mostra una piccola miniatura della
grafica e usa alcune icone per indicarne lo stato.
Quando viene inserito un file di grafica, si può scegliere se mantenerlo collegato al file
originale o se incorporarlo nel documento di Illustrator.
I file di grafica collegati restano indipendenti dal file di Illustrator e quindi non aumentano le
dimensioni del file. La grafica collegata può essere modificata usando strumenti ed effetti
di trasformazione. Tuttavia, non si possono selezionare e modificare i suoi singoli
componenti.
La grafica incorporata invece viene copiata all’interno del documento e ne aumenta quindi
le dimensioni. Se è composta da più elementi questi si possono modificare singolarmente.
Se ad esempio il disegno contiene dati vettoriali, Illustrator li converte in tracciati che si
possono successivamente modificare. Illustrator inoltre mantiene la gerarchia degli oggetti
(ad esempio, gruppi e livelli) nella grafica incorporata per alcuni formati di file.
Per stabilire se la grafica è collegata o incorporata si usa appunto la palette Collegamenti.
Per convertire la grafica collegata in grafica incorporata: selezionare la grafica collegata
nella finestra dell’illustrazione. Nella palette Controllo, fare clic sul pulsante Incorpora.
Nella palette Collegamenti selezionare il collegamento e scegliere Incorpora immagini nel
menu della palette.
La palette Controllo
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
9
Adobe Illustrator CS2
Lezione Demo
Per impostazione predefinita è agganciata nella parte superiore dell’area di lavoro e
permette di accedere in maniera rapida alle opzioni relative agli oggetti selezionati per cui
tali opzioni variano al variare della selezione.
La palette Navigatore
Permette di modificare rapidamente la visualizzazione del disegno mediante una
miniatura. La casella colorata nel Navigatore (zona anteprima di riferimento) corrisponde
all’area visualizzabile al momento nella finestra del disegno. La palette navigatore può
essere personalizzata.
La palette Variabili
Consente di lavorare con variabili e set di dati. Il tipo e il nome di ogni variabile nel
documento sono elencati nella palette. Se la variabile è associata a un oggetto, la colonna
Oggetti visualizza il nome dell’oggetto associato così come appare nella palette Livelli.
Potete creare quattro tipi di variabili in Illustrator: Dati grafico, File collegato, Stringa di
testo e Visibilità. Il tipo di variabile indica quali attributi dell’oggetto sono modificabili
(dinamici).
Alessandra di Marco - Manuali.Net © 2006 Tutti i diritti riservati
10

Documenti analoghi