LICEO ARTISTICO “UMBERTO BOCCIONI – FILIPPO PALIZZI

Commenti

Transcript

LICEO ARTISTICO “UMBERTO BOCCIONI – FILIPPO PALIZZI
LICEO ARTISTICO “UMBERTO BOCCIONI – FILIPPO PALIZZI” - NAPOLI
VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO DEL 21 NOVEMBRE 2013 – RIUNIONE N°
PAG.1 DI 4
Alle ore diciassette del giorno ventuno del mese novembre dell'anno duemilatredici si riunisce, convocato nei modi
prescritti dalla legge, nell'Aula Magna aperta al pubblico della sede Palizzi (p.tta Salazar n.6) il Consiglio d'Istituto del
L.A. “Boccioni-Palizzi” di Napoli.
•
Sono presenti per la componente genitori:
il Presidente sig. Gateano Storto, i Consiglieri sig. De Luca e sig. Franceschelli;
•
Sono presenti per la componente docenti:
i Consiglieri proff. Petrarca, Montagano, D'Alterio, De Santis e le Consigliere prof.sse Meglio e Lonardo;
•
Sono presenti per la componente personale A.T.A. :
le Consigliere sig.re Russo e Curallo;
•
•
E' presente per la componente studenti il Consigliere sig. Gabriele Turco;
E' presente il Dirigente Scolastico prof. Giuseppe Lattanzi;
Sono presenti 13 Consiglieri su 19. Constatata la presenza del numero legale, il Presidente dichiara aperta la seduta e
nomina Segretario verbalizzante il Consigliere sig. Gabriele Turco.
All'Ordine del Giorno:
1.
Programmazione della rete scolastica e dell'offerta formativa a.s. 2014/15.
Richiesta di istituzione di nuovi indirizzi;
2. Pausa didattica sede Boccioni;
3. Integrazione componenti della Giunta Esecutiva;
4. Istituzione Organo di Garanzia;
5. Sfratto sede Boccioni;
6. Autorizzazione PON – A2 – FESR 06 POR CAMPANIA 2012 – 95 - €150.000,00
7. Autorizzazione PON – C1 – FSE 2013 – 1399 - €49.712,92
Autorizzazione PON – C5 – FSE 2013 – 208 - €12.857,14
Autorizzazione PON – D1 – FSE 2013 – 558 - €7.410,71 ;
8. Autorizzazione POR CAMPANIA 2007 – 2013 DD 84/2012 € 19.600,00;
9. Autorizzazione POR CAMPANIA FSE OBI - €5985,81;
10. Varie ed Eventuali.
Il Presidente, prima di iniziare la trattazione dell'OdG, chiede al Consiglio e a tutti i presenti in aula un minuto di
raccoglimento per i tragici recenti avvenimenti in Sardegna. Il Consiglio osserva un minuto di raccoglimento.
Il Consigliere sig. Turco chiede di intervenire prima della trattazione dell'OdG per presentare un'istanza relativa alla
trasparenza degli atti delle riunioni consiliari a firma dei Consiglieri Turco, Roberti, Di Lorenzo, De Santis e della
Consigliera Lonardo. Il Presidente concede l'intervento, il Consigliere Turco legge pubblicamente l'istanza (che si allega
in copia al verbale) e il DS e il Presidente ne firmano una copia per presa visione.
Alle ore diciassette e trentatre entra in aula il Consigliere sig. Scialla, della Componente GENITORI.
Presenti 14 Consiglieri su 19.
Il Presidente invita alla lettura del verbale della seduta precedente, del 31/10/2013, che viene letto dal Consigliere Turco.
Il Consigliere prof. D'Alterio segnala l'omissione di un suo intervento da integrarsi al verbale della seduta precedente.
Il Consigliere prof. De Santis fa rilevare che il punto 5 dell'OdG della riunione odierna “Sfratto sede Boccioni”, come
concordato e verbalizzato durante la seduta precedente, è da trattarsi come primo punto all'OdG.
Il Presidente procede quindi a trattare il punto 5 come primo punto.
1.
Sfratto sede Boccioni
Il Presidente chiede al DS di informare il Consiglio circa la situazione attuale relativa allo sfratto della Sede Boccioni.
Il DS informa il Consiglio dell'assenza di novità ufficiali relative allo sfratto in oggetto. Il DS si impegna a chiedere un
colloquio formale con l'USR Campania per discutere dello sfratto in oggetto, chiede, quindi, che tutta la comunità
scolastica sottoscriva un documento relativo alla posizione della stessa in merito allo sfratto.
Interviene il Consigliere prof. De Santis, dichiarando che l'affermazione del DS in merito alla necessità di ottenere
preliminarmente le firme di tutte le componenti della scuola prima di assumere in prima persona qualsiasi iniziativa
mirante a difendere le sedi dell'Istituto si può ritenere discutibile: esiste già un documento elaborato e condiviso in una
IL PRESIDENTE
Gaetano Storto
IL SEGRETARIO
Gabriele Turco
LICEO ARTISTICO “UMBERTO BOCCIONI – FILIPPO PALIZZI” - NAPOLI
VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO DEL 21 NOVEMBRE 2013 – RIUNIONE N°
PAG.2 DI 4
pubblica assemblea dei lavoratori dell'Istituto sottoscritto da un'ampia maggioranza e già portato all'attenzione del CdI
nel corso della seduta precedente;
Circa l'affermazione del DS in merito all'assenza di novità ufficiali e di risposte al sopra citato documento, il Consigliere
prof. De Santis fa notare che quanto accaduto si può ritenere sia dovuto alla mancata sottoscrizione del massimo
responsabile, nonché rappresentante istituzionale della scuola, del documento stesso.
Interviene il Consigliere sig. Turco, dichiarando che da parte degli studenti è stato già prodotto un appello contro lo
sfratto della sede Boccioni, sottoscritto da studenti e rappresentanti di entrambe le sedi. Il Consigliere sig. Turco legge
pubblicamente l'appello degli studenti contro lo sfratto del Boccioni (che si allega in copia al presente verbale);
aggiunge, quindi, di ritenere scorretto l'intervento delle forze dell'ordine che hanno sgomberato in data 20/11/2013
l'edificio occupato dagli studenti dal 12/11/2013, nonostante ci fosse un accordo siglato in un'assemblea tra docenti,
studenti e famiglie con il quale gli studenti si impegnavano a “liberare” volontariamente la struttura in data 21/11/2013.
Alle ore diciotto e dieci entra in aula la Consigliera prof.ssa Romano, per la componente DOCENTI.
Presenti 15 Consiglieri su 19.
Il DS interviene circa quanto dichiarato dal Consigliere sig. Turco, dichiarando che la denuncia è stata effettuata il giorno
dopo l'occupazione, in data 13/11/2013, che non è stato possibile effettuarla prima a causa di un'indisposizione fisica e di
essersi limitato ad adempiere al proprio dovere istituzionale. Il DS dichiara di non avere alcuna responsabilità relativa
alla data dello sgombero, che è stata scelta in completa autonomia dalle forze dell'ordine e rammenta di aver messo in
guardia gli studenti riguardo le loro responsabilità penali.
Il DS si riserva di rispondere successivamente all'intervento del Consigliere prof. De Santis.
La Consigliera prof.ssa Lonardo interviene in merito a quanto dichiarato dal DS esprimendo preoccupazione per le
conseguenze penali che potrebbero scaturire dalla denuncia effettuata e sulle ripercussioni negative che la stessa
potrebbe avere sul futuro lavorativo degli studenti; dichiara, inoltre, che una causa dell'occupazione è da ricercarsi nella
mancata collaborazione tra tutte le componenti della comunità scolastica in relazione al problema dello sfratto in oggetto,
aggiungendo che lo svolgimento dell'ultimo Collegio Docenti nella sede Boccioni occupata sia stato una “forzatura” in
quanto poteva essere svolto nella sede Palizzi.
Il DS dichiara di non aver avuto il tempo materiale per convocare il Collegio dei Docenti in una sede diversa da quella
prevista.
Il Consigliere prof. De Santis, in merito alla dichiarazione del DS circa la riserva a rispondere al proprio intervento,
chiede che tale risposta avvenga in sede pubblica nel corso della riunione del CdI.
Appreso che è stata inoltrata denuncia alle autorità per l'occupazione del Boccioni, il Consigliere prof. De Santis
sottolinea la gravità degli esiti che tale denuncia potrà avere sul destino dei ragazzi interessati e ritiene che le cause di
fenomeni vandalici eventualmente accaduti siano da ricercarsi nella mancata coesione tra le varie componenti della
comunità scolastica nel perseguire un comune intento.
Il Consigliere sig. Scialla interviene, dichiarandosi equidistante rispetto alle posizioni espresse nella riunione odierna e
sottolineando l'importanza della collaborazione tra tutte le componenti della comunità scolastica in relazione alla
risoluzione della problematica dello sfratto; dichiara altresì che sussista la necessità di un atteggiamento di amore nei
confronti della scuola, venuto a mancare da parte di tutte le componenti della comunità scolastica e soprattutto da parte
del DS.
Il Presidente si dichiara indignato dallo sfratto della sede Boccioni poiché, considerato che la scuola è un'istituzione
pubblica, una simile decisione si sarebbe dovuta prendere non prima di una consultazione con le realtà del territorio e
con la comunità scolastica.
Il Consigliere prof. De Santis lascia la riunione alle ore diciannove.
Presenti 14 Consiglieri su 19.
Dopo ampio dibattito, il Presidente propone di richiedere al Presidente della Municipalità X la convocazione di una
Conferenza dei Servizi che si svolga con la partecipazione di tutte le componenti della comunità scolastica e tutte le
istituzioni democratiche per trattare la problematica dello sfratto della sede Boccioni.
La prof.ssa Meglio propone di chiedere un incontro tra il CdI e l'Ente Provincia per trattare la problematica in oggetto.
Il Consiglio d'Istituto, all'unanimità, delibera che sia richiesta al Presidente della Municipalità X la convocazione di una
Conferenza dei Servizi che si svolga con la partecipazione di tutte le componenti della comunità scolastica e che sia
richiesto all'Ente Provincia un incontro con il CdI stesso per trattare la problematica dello sfratto della sede Boccioni.
Il DS si impegna ad effettuare tempestivamente le richieste deliberate dal CdI.
IL PRESIDENTE
Gaetano Storto
IL SEGRETARIO
Gabriele Turco
LICEO ARTISTICO “UMBERTO BOCCIONI – FILIPPO PALIZZI” - NAPOLI
VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO DEL 21 NOVEMBRE 2013 – RIUNIONE N°
PAG.3 DI 4
Il Consigliere prof. D'Alterio legge e consegna al Segretario verbalizzante la propria integrazione (che si allega in copia al
presente verbale) al verbale della seduta precedente: “non va attribuita alcuna responsabilità al Consiglio d'Istituto per
la mancata approvazione del Conto Consuntivo, in quanto lo stesso presentato presentato dal DS nelle sedute del 21/6,
2/7, 22/7, ben oltre il termine perentorio previsto per legge del 14 giugno; inoltre, il mancato raggiungimento del
numero legale dei presenti alle sedute è ascrivibile agli impegni scolastici (esami di stato [componente alunni e
docenti)] e ferie.”
Si procede alla trattazione del secondo punto all'OdG
2.
Programmazione della rete scolastica e dell'offerta formativa a.s. 2014/15.
Richiesta di istituzione di nuovi indirizzi
Il Presidente cede la parola al DS, che illustra il documento relativo alla Programmazione della rete scolastica e
dell'offerta formativa a.s. 2014/15 (che si allega in copia al presente verbale) dal quale si evince che il liceo artistico è
l'unico, sul territorio, ritenuto idoneo all'attivazione di un Liceo Musicale e Coreutico.
Il Consigliere sig. Scialla lascia la riunione alle ore diciannove e venti.
Presenti 13 Consiglieri su 19.
Interviene il Consigliere sig. Turco, dichiarando che è dovere del Consiglio impegnarsi affinchè sia attivato l'indirizzo di
Design del Libro, in quanto in esso confluisce la sezione del vecchio ordinamento d'Istituto d'Arte di Arti della Stampa
che, in quanto sezione storica dell'Istituto, rappresenta un punto di forza della scuola che va tutelato, difeso e potenziato.
Alcuni Consiglieri esprimono delle perplessità in merito all'attivazione del Liceo Musicale e Coreutico.
Il Presidente procede ad aprire due votazioni differenti per la richiesta di attivazione dell'indirizzo di Design del Libro e
per il Liceo Musicale e Coreutico.
Il Consiglio d'Istituto, all'unanimità, delibera la richiesta di istituzione dell'indirizzo di Design del Libro.
Il Presidente dichiara aperta la votazione palese per la richiesta di istituzione del Liceo Musicale e Coreutico.
Rilevate difficoltà nell'esecuzione del conteggio dei voti, il Consigliere sig. Turco propone che la votazione venga
effettuata per appello nominale.
Il Presidente accetta la proposta e dichiara aperta la votazione per appello nominale, di cui di seguito si elencano gli esiti:
FAVOREVOLI
CONTRARI
ASTENUTI
RISULTATO
Lattanzi
Meglio
Montagano
D'Alterio
Romano
De Luca
Storto
Franceschelli
Lonardo
Petrarca
Turco
Curallo
Russo
Voti validi: 13
Favorevoli: 8
Contrari: 3
Astenuti: 2
Esito: APPROVATO
Il Consiglio d'Istituto, a maggioranza dei voti validi, delibera la richiesta di istituzione del Liceo Musicale e Coreutico
si passa, quindi, alla trattazione del terzo punto all'OdG
3.
Pausa didattica sede Boccioni
Il Presidente cede la parola al DS, che illustra la necessità di istituzionalizzare una pausa didattica di 20 minuti giornalieri
per gli studenti della sede Boccioni, a fronte dell'elevato numero di ore di lezione consecutive che essi devono affrontare.
Il DS rammenta che i minuti di lezione persi per la puasa didattica dovranno essere recuperati successivamente, ad
esempio, attraverso la programmazione e lo svolgimento di uscite didattiche e/o attività pomeridiane.
Il Consiglio d'Istituto delibera all'unanimità l'approvazione della pausa didattica per la sede Boccioni.
IL PRESIDENTE
Gaetano Storto
IL SEGRETARIO
Gabriele Turco
LICEO ARTISTICO “UMBERTO BOCCIONI – FILIPPO PALIZZI” - NAPOLI
VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO DEL 21 NOVEMBRE 2013 – RIUNIONE N°
PAG.4 DI 4
Il Presidente dispone la trattazione del successivo argomento all'OdG
4.
Integrazione componenti della Giunta Esecutiva
Il Presidente comunica che è necessario reintegrare le componenti genitori e studenti nella Giunta Esecutiva.
Per la componente genitori offre la disponibilità il Consigliere sig. Franceschelli, che viene eletto a voti unanimi.
Interviene il Consigliere sig. Turco della componente studenti, dichiarando che la Giunta Esecutiva, in quanto organo con
funzioni preparatorie ed esecutive circa i lavori del CdI, non deve essere considerata come una semplice formalità
burocratica a cui si è costretti ad adempiere ma come un organo di lavoro democratico che va svolto con la stessa serietà
con cui si svolgono i lavori del CdI. Il Consigliere sig. Turco ritiene, pertanto, inammissibile che la GE venga convocata
appena un'ora prima l'inizio del CdI per approvare documenti che dovranno essere trattati nell'ora successiva, e dichiara
che offrirà disponibilità solo se la GE verrà convocata almeno 5 giorni prima della seguente riunione del CdI.
Il Consigliere DS prof. Lattanzi, Presidente della GE, si dichiara concorde con quanto espresso da l Consigliere sig. Turco
e dichiara che sarebbe preferibile convocare le riunione della GE almeno 10 giorni prima delle riunioni del CdI.
Il Consigliere sig. Turco si dichiara disponibile e viene eletto a voti unanimi per la componente studenti.
5.
Istituzione Organo di Garanzia
Data la necessità di trattare con urgenza i successivi argomenti all'OdG, la trattazione del punto 4 è rimandata alla
prossima riunione del CdI. Il Presidente cede la parola al DS affinché possa illustrare tali punti.
6.
Autorizzazione PON – A2 – FESR 06 POR CAMPANIA 2012 – 95 - €150.000,00
Il DS procede a illustrare il PON – A2 – FESR 06 POR CAMPANIA 2012 – 95 - €150.000,00
Il Consiglio d'Istituto, all'unanimità, autorizza il PON – A2 – FESR 06 POR CAMPANIA 2012 – 95 - €150.000,00
7.
Autorizzazione PON – C1 – FSE 2013 – 1399 - €49.712,92
Autorizzazione PON – C5 – FSE 2013 – 208 - €12.857,14
Autorizzazione PON – D1 – FSE 2013 – 558 - €7.410,71
Il DS procede a illustrare i PON – C1 – FSE 2013 – 1399 - €49.712,92; PON – C5 – FSE 2013 – 208 - €12.857,14; PON –
D1 – FSE 2013 – 558 - €7.410,71.
Il Consiglio d'Istituto, all'unanimità, autorizza i PON – C1 – FSE 2013 – 1399 - €49.712,92; PON – C5 – FSE 2013 – 208
- €12.857,14; PON – D1 – FSE 2013 – 558 - €7.410,71.
8.
Autorizzazione POR CAMPANIA 2007 – 2013 DD 84/2012 € 19.600,00
Il DS procede a illustrare il POR CAMPANIA 2007 – 2013 DD 84/2012 € 19.600,00.
Il Consiglio d'Istituto, all'unanimità, autorizza il POR CAMPANIA 2007 – 2013 DD 84/2012 € 19.600,00.
9.
Autorizzazione POR CAMPANIA FSE OBI - €5985,81
Il DS procede a illustrare il POR CAMPANIA FSE OBI - €5985,81.
Il Consiglio d'Istituto, all'unanimità, autorizza il POR CAMPANIA FSE OBI - €5985,81.
La riunione del Consiglio d'Istituto si scioglie alle ore venti.
Napoli, 21 novembre 2013
Letto, approvato e sottoscritto.
IL PRESIDENTE
Gaetano Storto
IL SEGRETARIO
Gabriele Turco

Documenti analoghi