Altair® HyperMesh 9 . 0

Commenti

Transcript

Altair® HyperMesh 9 . 0
Altair® HyperMesh® 9 . 0
Descrizione
Il corso è suddiviso in 2 moduli; la durata di ciascun modulo è di 3gg.
Il MODULO1 ha come obiettivo l’apprendimento base dei principali strumenti e funzioni di
Altair® HyperMesh® e mette i partecipanti in condizione di sfruttare appieno e facilmente le
potenzialità del software. HyperMesh® permette una semplice e rapida creazione del modello a
elementi finiti, come ambiente di Pre-processing e set-up dell’analisi per un’ampia gamma di
solutori. Ai partecipanti vengono inoltre erogate le informazioni basilari sull’uso di HyperView®,
ambiente per il Post-processing di tutti i principali codici di soluzione FEM ed MBD.
Il MODULO2 propone l’uso avanzato degli strumenti e delle funzioni di Altair® HyperMesh® e
mette i partecipanti in condizione di accostarsi in modo facile e corretto alle prerogative ad alto
contenuto tecnologico ed elevata automazione del software. Il metodo automatico per
generare mesh 2D, il modo efficiente per gestire un alto numero di elementi 1D con cui
simulare saldature e la nuova strategia per la modellazione a elementi esaedrici sono solo
alcuni dei principali argomenti trattati.
Ai partecipanti verrà fornita anche una breve, ma mirata presentazione sulle capacità più
evolute di HyperView®, che ora ingloba il potente modulo per creare grafici 3D,
Altair® HyperGraph3D®.
Vantaggi
Altair® HyperMesh® offre un’ampia varietà di interfacce verso i solutori FEM: RADIOSS,
OPTISTRUCT, ABAQUS, ANSYS, LS-DYNA, MARC, NASTRAN e PAM-CRASH.
HyperMesh è così in grado di produrre facilmente input deck per simulazioni in campi di
applicazione di tipo molto differenti fra loro.
La creazione automatica di mesh 2D, il morphing di modelli a elementi finiti 1D/2D/3D e la
gestione di entità fittizie di saldatura, i connectors, aiuta l’utente a ridurre drasticamente i
tempi e lo sforzo per la modellazione. Gli strumenti disponibili in Altair® HyperView® e
HyperGraph® consentono all’utente di applicare contours sul modello in modalità animazione,
di generare isosurfaces, sezioni, e molto altro ancora, nonchè di usufruire di potenti tecniche di
creazione grafici 2D and 3D, con la possibilità di interpretare i risultati delle simulazioni e ad
usare potenti tecniche per generare reportistica in modo avanzato e automatico.
Requisiti indispensabili per la partecipazione al corso
HYPERMESH MODULO1:
• conoscenze base delle tecniche agli elementi finiti per la soluzione dei problemi
strutturali meccanici.
HYPERMESH MODULO2:
• certificato di frequenza del Modulo 1 di Altair® HyperMesh® (HM MOD1) o comprovata
conoscenza del prodotto
• conoscenza dei concetti di base della teoria degli elementi finiti
• conoscenza dei concetti di base del funzionamento di un solutore.
1/4
Destinatari
Il corso è dedicato a ingegneri, analisti CAE, progettisti e manager, che vogliano impostare,
sviluppare e verificare progetti meccanici.
Materiale rilasciato
Ciascun partecipante sarà dotato di un CD contenente presentazioni in formato pdf e demo
files, e riceverà, a fine corso, un attestato di frequenza.
Calendario
•
•
3gg + 3gg
9.30/13.00 – 14.00/17.30.
2/4
Argomenti HYPERMESH MODULO 1 (3gg)
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Panoramica sui software di Altair® HyperWorks® 9.0
Informazioni principali sull’interfaccia grafica di Altair® HyperMesh® 9.0
o Area grafica
o Nuovi Menu a tendina e toolbar
o Layout generico dei pannelli orizzontali
o Funzioni e utilizzo del mouse
o Organizzazione ad albero del modello
o Metodi e filtri di visualizzazione per pannello, tab verticali, tasti sulla barra degli
strumenti
Help-on-line contestuale in HyperMesh 9.0
Creazione di entità geometriche (2D e 3D)
Riparazione ad affinamento della topologia
o Convenzioni, metodi di filtraggio a video delle entità geometriche, quick editing
della geometria (2D e 3D), editing ordinario e defeaturing
2D Meshing
o Automeshing
o Editing di elementi (manuale e dinamico)
o Controllo della qualità degli elementi, controllo della connessione nodale,
controllo della coerenza delle normali agli elementi
o Tool per la creazione di mesh di particolari geometrici speciali: mesh di rosette,
fori, bugne, selezione per box di gruppi di elementi
3D Meshing
o Importazione e modifica avanzata di solidi CAD; definizione dei sottovolumi
semplicemente mappabili ad elementi Hexa e Penta
o Tetrameshing (utilizzo del Fem 2D e solidi CAD)
o Utilizzo dello Shrink-Wrap
o Controllo della qualità di mesh a tetraedri
o Mesh CFD
Miscellaneous
o 1D mesh: elementi rigidi
o Estrazione di superfici medie
Generazione e modifica rapida
Organizzazione degli elementi sulla superficie media in differenti
collettori in base allo spessore letto sul CAD originario
o Creazione di superfici CAD da elementi finiti 2D o da facce esterne di FEM a
elementi 3D
Post-processing
o Utilizzo degli User Profile, che permettono di fare il Set-up di un’analisi in modo
semplice e veloce per i vari solutori.
o Preparazione di un modello per un’analisi statica lineare con Radioss Linear.
o Introduzione ad Hyperview-HyperGraph per l’analisi dei risultati.
o Descrizione dei principali ambienti di lavoro presenti nel Post-Processing
(animazioni, grafici2D e 3D, video e finestre di testo).
3/4
Argomenti HYPERMESH MODULO 2 (3 gg)
•
•
•
•
•
•
Panoramica sui software Altair® HyperWorks® 9.0
Il metodo del Batchmesher per creare automaticamente mesh 2D
Confronti fra metodo manuale ed automatico di produzione della mesh
Prerogative del BatchMesher
• Geometry Cleanup automatico e controllato
• Controllo di qualità per gli elementi con il Criteria Editor
o Defizione delle soglie di qualità accettabili
• Controllo della topologia degli elementi 2D con il Param Editor
o Prescrizioni specifiche per la mesh di fori, bugne, flange
o Prescrizioni sulla taglia di parti specifiche
• Monitoraggio della creazione iterativa della mesh
Connectors
o Vantaggio nel ricorso ad entità ausiliarie per la connessione fra parti
o Varie strutture di collegamento riproducibili con connectors
Spots
Bolts
Seams
Area weldings
Distributed mass
o Sostituzione di parti saldate senza perdita della definizione della saldatura
o Scambio dati di definizione delle saldature fra ambienti CAD e CAE: master
connector file
o Tipi di elementi 1D che rappresentano fisicamente la saldatura previsti dai più
comuni solutori: OptiStruct, Nastran, Radioss, Pamcrash, Ansys, Abaqus, LSDyna
Argumenti vari
o
Hexa Meshing: nuove tecniche e pannelli
o
Ditribuzione di carichi e risultati sulla mesh
o
Tool per il controllo e la soluzione di problemi di intersezione e compenetrazione
o
Tool per definizione della laminazione dei compositi: HyperLaminate
Morphing technology
Gestione dei modelli di grosse dimensioni
Modifiche di morphing che prevedono la tangenza
Morphing che ha come riferimento profili di sezione
Morphing a “mano libera”
Adattamento a geometrie
Impostazione ordinaria: definizione di domini e nodi di controllo
Simmetria, vincoli sulle posizioni nodali e biasing
Strategia ed esempi tipici
Features avanzate di Post processing
o Modo per ravvisare collisioni
o Definizione di templates per la reportistica automatica
o Grafici 3D
4/4