Sirmione fine del monopolio

Commenti

Transcript

Sirmione fine del monopolio
PRESSToday
PRESSToday
29/05/2013
Do you want your PRESSToday?
Bresciaoggi
"L'acqua delle terme ora bagna gli hotel"
Indietro
Data: 29/05/2013
Stampa
mercoledì 29 maggio 2013 – PROVINCIA – Pagina 23
SIRMIONE. L´albergo Olivi è il primo a beneficiare della «rivoluzione»
L´acqua delle terme
ora «bagna» gli hotel
Maurizio Toscano
È la fine del monopolio del concessionario unico
Il primo operatore turistico a parlare di utilizzo dell´acqua termale negli alberghi fu
Mario Signori, che tra l´altro era anche sindaco di Sirmione. Era la metà degli anni
Settanta, come ha ricordato l´assessore Giordano Signori, intervenendo ieri mattina
all´Hotel Olivi, il primo albergo a utilizzare il prezioso liquido per il suo wellness
termale. Dopo 40 anni quell´idea anticipatrice del futuro si è ora trasformata in
realtà. La scommessa di sfruttare l´acqua salsobromoiodica negli alberghi, grazie a
un accordo con la società Terme che è ne è la concessionaria, non è più un´utopia.
A FAR SCATTARE la classica scintilla è stata, però, una pronuncia dell´Autorità
Garante per la Concorrenza di alcuni anni fa, a cui si era rivolto un albergatore. La
risposta al privato fu positiva: la società Terme rivestiva una posizione dominante I proprietari dell´Hotel Olivi e i
nello sfruttamento dell´acqua termale, pur essendo legittima la sua concessione. rappresentanti delle istituzioni locali
Dopo alcuni anni di pausa di riflessione e di contatti tra il nascente consorzio
Alberghi Sirmione Acque Termali e la società Terme, nel 2012 ecco arrivare la
firma delle due parti su uno storico contratto per la somministrazione delle acque termali, con la «benedizione» anche del
Comune. Oltre ai lati positivi di una nuova e sana concorrenza tra imprese su servizi di alta qualità, non sono da
trascurare le implicazioni di carattere economico. L´apertura dei centri welness termali consentirà agli alberghi aderenti al
consorzio di offrire ai loro clienti pacchetti di soggiorno speciali, allungando anche la stagione.
Il primo collegamento è stato dunque quello con l´Hotel Olivi della famiglia Cerini, a cui tra pochi giorni si aggiungerà il
Continental della famiglia Roman, mentre l´Hotel Serenella della famiglia Barelli si aggregherà a fine stagione. In seguito
sarà il turno degli alberghi Alfieri, Du Parc e Sirmione 3, a Colombare.
Al taglio del nastro dei nuovi impianti di wellness c´erano il presidente della Provincia Daniele Molgora, gli assessori Silvia
Razzi e Stefano Dotti, il presidente del Consorzio Lago di Garda Franceschino Risatti e Margherita Peroni. A fare gli onori
di casa Franco Cerini e la signora Titti, accompagnati dai figli Francesco, Federico e Matteo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SiteCensus V5.3 -->
Page 1 of 1

Documenti analoghi