Articoli_files/CIRCLE TIME

Commenti

Transcript

Articoli_files/CIRCLE TIME
CIRCLE TIME
Spesso nella scuola si è portati a trascurare gli aspetti emotivi del processo di sviluppo del
bambino privilegiando quelli puramente cognitivi.
L’educazione socio- affettiva è uno strumento indispensabile per uno sviluppo adeguato della
personalità del bambino.
Si aiuta il bambino a conoscere meglio le proprie capacità e a saperle utilizzare; ad avere
consapevolezza delle proprie emozioni e sentimenti e a saperli adeguatamente esprimere; a saper
vivere con gli altri con serenità e con spirito di collaborazione.
Per ottenere ciò, viene proposta una metodologia denominata CIRCLE TIME (il tempo del
cerchio),nata negli Stati Uniti, ma da molti anni utilizzata anche in Italia.
FINALITA’ EDUCATIVE
1 – Sviluppare una maggiore consapevolezza di sé.
2 - Favorire la conoscenza reciproca, la comunicazione e la cooperazione fra tutti i membri del
gruppo classe.
3 – Creare un clima sereno di reciproco rispetto
OBIETTIVI
1 – Imparare a riconoscere le proprie emozioni e i propri sentimenti, avere coscienza delle proprie
capacità, delle proprie qualità e dei propri limiti.
2 – Avere il desiderio di comunicare le proprie esperienze agli altri.
3 – Avere il desiderio e le capacità di ascoltare gli altri.
4 – Imparare a condividere stati d’animo, informazioni ed esperienze.
5 – Imparare a riconoscersi e rispecchiarsi nelle esperienze altrui.
6 - Imparare a risolvere in modo soddisfacente i conflitti, analizzando il problema e trovando
insieme le possibili soluzioni.
7 – Capire che esistono modalità diverse dalle proprie nella soluzione di situazioni problematiche e
conflittuali.
METODOLOGIA
All’inizio delle lezioni alunni e insegnante si riuniscono in cerchio.
La disposizione in circolo è fondamentale per garantire una comunicazione realmente circolare e
non solo con l’insegnante.
Il Circle-time viene effettuato un paio di volte la settimana, salvo eccezioni in caso di avvenimenti
che necessitano di essere discussi immediatamente; la sua durata è di circa 20 – 30 minuti.
IL tema della comunicazione è libero: i bambini possono liberamente parlare di sé, delle proprie
esperienze, dei propri sentimenti, dei propri stati d’animo.
Gli argomenti possono essere anche di interesse di tutto il gruppo e riferirsi all’organizzazione e
gestione degli spazi comuni.
Il ruolo dell’insegnante, che è parte integrante del gruppo, è unicamente quello di facilitatore della
comunicazione.

Documenti analoghi