Blood Save 2017 Il rifiuto alla trasfusione nell'adulto, quali prospettive

Commenti

Transcript

Blood Save 2017 Il rifiuto alla trasfusione nell'adulto, quali prospettive
BSave 2017: In partenza un congresso sul
rifuto alle trasuusioni tra
giurisprudenza e clinica
A Padova il 24 novembre il Ministero della Salute promuove «BSave 2017»,
tavola rotonda con i maggiori espert italiani di diritoo medicina legale e «bloodless medicine»
Obiettivo: il rispeto del pazieienteo migliorare i risueeltat clinici e risparmiare denaro pueebblico.
Negli ueeltmi anni sempre più pazient rifutano il tratamento trasuusionale con
emocomponent. I cosiddetti pazieient «bloodless» (così vengono chiamat nella leteratueera
scientifca internazieionale) non sono più soltanto i Jehovah's Witnesses (JWo i sestmoni di Geova)o
ma anche pazieient che non addueecono motvi di tpo religioso o spiritueealeo i queeali desiderano evitare
queeello che Nature ha recentemente deifnito il «trapianto liqueeido»o con tueete le sueee evidenziee
scientifche di immueenodepressione e sovraccarico cardioopolmonareo in queeanto «la trasuusione di
sangue più sicura è quella che non viene somministrata» (Save blood, save lives - Natueereo Vol 520o
2 April 2015o pp. 24o26).
Ma non è solo Nature a denueenciare l'abueeso del tratamento emotrasfueesionale da parte dei
medici di tueeto il mondo: negli ueeltmi anni si è registrata ueen’imponente produeezieione bibliograifca
internazieionale in merito alla trasfueesione di emocomponent e ai sueeoi risueeltat clinci. Stueedi suee ampi
campioni di popolazieione e metanalisi hanno correlato la somministrazieione di trasfueesioni di
component ematci ad ueen aumento della mortalità morbilità degenza ospedaliera e delle
inuezioni nosocomiali a uronte di una limitata capacità di trasporto di ossigeno delle emazie
conservate. Inoltreo strategie cliniche che fanno ampio ueeso di trasfueesioni al neto dei cost
rappresentano ueen grande spreco di denaro per gli ospedali.
Se n'è accorta anche l’Organiziezieazieione Mondiale della Sanità
cheo sueella base di tali consolidate evidenziee coniueegate ad ueen elevato
costo economico per ueetliziezieo e gestone degli emocomponent ed
alle sempre maggiori difcoltà di approvvigionamento di materiale
ematco sicueeroo dal 2010 promueeove il programma di Patent Blood
Management (PBM) approvando ueena risolueezieione vincolante per gli
stat membri (WAA6..12o 21.05.2010): non è solo il «bueeon ueeso del
sangueee»o ma si trata di una strategia multdisciplinare e
multmodale che mete al centro la salute e la sicurezza del
paziente otmizza la risorsa-sangue del singolo migliora i risultat
clinici e riduce in modo signifcatvo l’utlizzo dei prodot del
sangueo affrontando tueetti i fatori di rischio trasfueesionale
modiifcabilio ancor prima che sia necessario prendere in
considerazieione il ricorso alla terapia trasfueesionale stessa.
Ecco che il medicoo portatore di conoscenziee e abilità capaci di
cueerare e tratare patologieo è soggeto che diviene pueento di incontro
tra le richieste del pazieiente e nueeove prospettive terapeueetche. Pueento
di incontro e… scontro. Nel nostro paese il PBM è ancora agli albori e poco diffueeso: viene da tempo
applicato sueei pazieient bloodless in pochi centri di riferimento per pazieient JWo ma dovrebbe essere
applicato a tueetti i pazieient in modo capillare. Il programma viene recepito dal Ministero della
salute nel 2015 e più recentemente un Decreto prevede che siano defnit e implementat su
tutt ilr territtrit naiitnalre specifci programmi di PBM sueella base di speciifche inee Gueeida o
sconosciueete alla maggioranziea dei medici italiani o emanate dal Centro Nazieionale Sangueee (CNS)o
organo dell’Isttueeto Sueeperiore di Sanità.
Ma alle difcoltà cliniche si intrecciano le problematche medicoolegali: in Italia ancora non
è stata approvata la legge sueel testamento biologico e tale mancanziea crea disorientamento tra gli
operatori. Pertantoo quali sono le prospetve anche in ambito medico-legale?
Bsave 2017o organiziezieato dalla sede di Medicina egale del dipartmento di Medicina
Molecolare dell'Università di Padova con la partecipazieione di COM AS (Società Scientifca dei
medici legali delle Azieiende Sanitarie del Servizieio Sanitario Nazieionale)o si propone di analiziezieare il
tema del riifueeto della trasfueesione di emocomponent da parte del pazieiente adueeltoo le relatve
implicazieioni medicoolegalio giueeridiche e cliniche. a giornata si compone di ueena prima parte
medicoolegale e gestonale in cueei sarà presentato il programma nazionale Patent Blood
Management da parte del Centro Nazionale Sangue e di ueena seconda parte ueetle ad illueestrare
esperienziee di elevato livello scientifco nell’assistenziea medico chirueergicao atraverso l’impiego di
strategie emoconservatve. Partcolare atenzieione sarà posta alla presentazione di modelli
assistenziali di elevatssimo livello qualitatvo per la gestone e prevenzieione dell'anemia tramite
risorse non ematcheo al ifne di consentre l’atueeazieione di procedueere medicoochirueergiche che
garantscano elevat standard di sicueerezieziea per il pazieienteo senziea il ricorso a trasfueesioni di
emocomponent. 'evento è patrocinato da oltre 25 società e associazieioni scientifche nazieionalio
tra cueei AIFA e Ministero della Salueete.
Per info e iscrizieioni www.bsave.care
Il rifuto alla trasuusione nell'uadulto: quali prospetve? - BloodSave2017
Azieienda Ospedaliera — Università di Padova
Policlinico Universitario
Aueela Morgagni — Via N. Giueestniani 2o Padova

Documenti analoghi