Visualizza PDF

Commenti

Transcript

Visualizza PDF
ESISTE LA LIBERTÀ?
L'uomo crede di volere la libertà. In realtà ne ha una grande paura. Perché? Perché la libertà lo obbliga a
prendere delle decisioni, e le decisioni comportano rischi.
INDICE
PRESENTAZIONE
4
ELENCO DELLE SEZIONI
7
ELENCO DEI CANDIDATI E DEL RELATIVO APPROFONDIMENTO
8
ENGLISH ABSTRACTS
9
SEZIONE DI BIOLOGIA: Qualità o sacralità della vita
13
La vita
14
La morte
19
SEZIONE DI PEDAGOGIA: Essere liberi nell’apprendere
23
Maria Montessori: una vita spesa per i bambini
24
Alexander Sutherland Neill e la scuola di Summerhill
28
Carl Rogers: fondamenti pedagogici per una nuova libertà nell’apprendimento
32
Nuove metodologie didattiche: liberi di insegnare, liberi di apprendere
37
SEZIONE DI LATINO: La libertà interiore
41
L’uomo e la libertà
42
SEZIONE DI DIRITTO: Le libertà fondamentali riconosciute e garantite dalla costituzione italiana
La libertà personale
48
La libertà di manifestazione del pensiero
53
La libertà di professare la propria fede
58
SEZIONE DI STORIA: Le libertà negate
62
Regimi totalitari
63
Le libertà negate in Cina
68
La primavera araba
73
SEZIONE DI ITALIANO: Ipotesi sulla libertà
78
La libertà di scegliere
79
L’individualità nella totalità
81
La letteratura come libero gioco: il metaromanzo
83
SEZIONE DI FILOSOFIA: Esistenza e libertà
85
2
Kiekegaard e Camus: la libertà nell’assurdo
86
Jean-Paul Sartre e il senso di libertà in “L’esistenzialismo è un umanismo”
92
Simone Weil: oppressione e libertà
97
Isaia Berlin: due concetti di libertà
101
SEZIONE DI MUSICA: Il reggae canto di libertà
106
Bob Marley: la libertà nel reggae
107
SEZIONE DI RELIGIONE: La libertà nel cristianesimo
113
La libertà dei figli
114
SEZIONE DI METODOLOGIA: Indagine sulla libertà della persona
119
Premessa
120
Questionari
122
Fascia dei ragazzi
148
Fascia delle superiori
166
Fascia dei giovani
187
Fascia degli adulti
204
Fascia degli anziani
223
BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA
242
Sezione di biologia
242
Sezione di pedagogia
242
Sezione di latino
243
Sezione di diritto
243
Sezione di storia
245
Sezione di italiano
246
Sezione di filosofia
247
Sezione di musica
248
Sezione di religione
248
In copertina
Nike di Samotracia, scultura in marmo pario del 200 - 180 a.C. circa, generalmente attribuita allo scultore
Pitocrito, ritrovata nell’isola di Samotracia nel 1863, oggi conservata al Museo di Louvre, Parigi.
3
“ESISTE LA LIBERTÀ?”
Presentazione
L’interesse per il tema legato alla riflessione sulla libertà è emerso in seguito alla discussione,
effettuata nel precedente anno scolastico, su alcuni possibili argomenti proposti dagli studenti per
sviluppare l’area di progetto. In seguito l’attenzione si è concentrata durante la classe quinta sul
concetto della libertà, appunto, realtà per la quale l’uomo ha lottato sempre e comunque, per la
quale è morto e tuttora continua a cercare di conseguire.
Il titolo è stato proposto secondo diverse formulazioni provvisorie sino alla scelta definitiva di
“Esiste la libertà?”. Il progetto, biennale, dopo l’aspetto iniziale (scelta del tema) ha comportato una
fase di programmazione e raccolta del materiale, in cui vi sono stati incontri mattutini e anche
pomeridiani con i docenti coinvolti, nonché lavori di gruppo; durante questa fase intermedia la
bozza iniziale ha subito alcune modificazioni sino alla stesura di un progetto condiviso e la
suddivisione del lavoro per la sua realizzazione. Il momento finale, consistente nell’elaborazione
delle parti di competenze delle relazioni individuali, è terminato infine con la produzione di un
elaborato scritto costruito e condiviso.
Attraverso tutto il lavoro di progettazione, organizzazione e realizzazione dell’elaborato finale, gli
allievi hanno potenziato le personali competenze e le capacità relative all’autonomia, cooperatività
e creatività, in quanto il progetto realizzato risulta complesso (deriva dall’insieme di sotto-attività),
organizzato (è stata privilegiata una metodologia di lavoro concentrata sul piccolo gruppo),
flessibile (ha comportato qualche modifica durante il percorso).
L’argomento trattato trova possibili sviluppi in diversi ambiti (letterario, storico, classico,
scientifico, filosofico, musicale, psicopedagogico, religioso) e, dal momento che impegna un ampio
numero di discipline, risponde pienamente all’esigenza di caratterizzare un indirizzo
pluridisciplinare come quello sociopsicopedagogico. Non solo; tenendo conto che l’indagine sulla
libertà comporta, come sopra rilevato, una molteplicità di approcci e di sfaccettature, si è allora
pensato di conferire unitarietà al progetto collegando le diverse sezioni sulla base degli aspetti che
sono stati specifico oggetto di studio delle discipline, così da evidenziare, come in un “picciolo
mondo”, l’unità del nucleo nella varietà dei temi.
L’indagine sulla libertà è stata così considerata secondo una prospettiva immanente e
trascendente, tale da focalizzare l’attenzione sul percorso concreto e ideale che caratterizza l’essere
umano, estendendosi quindi dalle scienze alla religione.
4
Si ritiene, infatti, che non si possa introdurre il concetto di libertà a prescindere da quella
individuale, che si configura già con la nascita, come è stato investigato dalla sezione di Scienze, la
quale si è occupata anche dell’aspetto complementare, vale a dire l’eutanasia, vagliata dal punto di
vista deontologico e legislativo.
È tuttavia evidente che nella formazione della persona l’educazione riveste un ruolo
fondamentale, che il segmento di Pedagogia ha sviscerato sia attraverso le diverse metodologie di
azione (dalla libertà di apprendimento di Maria Montessori alla spontaneità del discente di
Alexander Sutherland Neill sino alla centralità del soggetto nella sua integrazione con l’ambiente di
Carl Rogers) sia mediante l’approfondimento dei nuovi metodi didattici che, proprio l’aspetto della
libertà, offre ai docenti e all’istituzione scolastica.
E proprio l’educazione stimola a riflettere sul fatto che l’agire dell’uomo nella realtà corrisponde
anche, se non in primo luogo, al suo essere interiore, al dominio di se stesso in relazione alla
maggiore o minore capacità di liberarsi dalla schiavitù delle passioni; questo è stato evidenziato
dall’area di Latino analizzando le Epistulae morales ad Lucilium del filosofo Seneca, che
permettono di traghettare il discorso sulla libertà nell’ambito del Diritto, chiedendoci, in particolare,
secondo quali modalità si possa intendere la legalità nell’azione dello Stato e quali elementi possano
ledere la libertà della persona nella società; a questo proposito è stato non solo analizzato il
fondamento logico e giuridico della libertà personale attraverso l’Art. 13 della Costituzione, bensì
pure quelle di pensiero (Art. 21) e di religione (Art. 3, 7, 8, 19, 20).
L’essere umano, di fatto, può attuare le sue potenzialità e se stesso solo in un mondo privo di
costrizioni o di oppressione ideologica, politica, istituzionale, sulla base di una prospettiva che la
parte di Storia ha diffusamente trattato esaminando in progressione un arco cronologico che si
estende dalla Germania hitleriana alla cosiddetta “Primavera araba” - movimento di protesta che ha
interessato il Medio Oriente a partire dall’anno 2010 -, soffermandosi nel contempo sul volto
bifronte e ambivalente della Cina moderna.
Certo, il fascino della persona risiede anche, se non in primo luogo, in quel carattere di
complessità e contraddittorietà che le permette di elevarsi al di sopra della contingenza comune
raggiungendo la dimensione della libertà intellettuale, come ha cercato di dimostrare l’ambito di
Italiano mediante lo studio di alcune opere significative di tre scrittori e intellettuali del Novecento:
Cesare Pavese e non scelta storica, Pier Paolo Pasolini e la possibile libertà etico-culturale, Italo
Calvino e la libera sperimentazione della ricerca letteraria.
La prospettiva intellettuale però, nel suo dialettico dinamismo, è stata approfondita pure dal
contesto di Filosofia dal quale è stata declinata, nella fattispecie, sul piano etico-esistenziale
attraverso variegate inferenze che si dispiegano dalla libertà nell’assurdo di Sören Kierkegaard e
5
Albert Camus all’esistenzialismo ateo di Jean Paul Sartre, dalla libertà fondata sulla liberazione dei
lavoratori, quindi sulla protesta sociale affermata da Simone Weil a quella positiva e negativa di
Isaiah Berlin.
E la società, in cui si determina in gran parte il modo di essere dell’uomo prospetta, come è
naturale, elementi di tensione che la musica, nella sua universalità, denuncia in modo
inequivocabile. A tale proposito il settore di Musica ha mirato espressamente a proclamare sul
piano ideale, mediante l’analisi della canzone di Bob Marley, Redemption song, la trascorsa
liberazione della Giamaica dalla colonizzazione britannica.
Pertanto il viaggio intrapreso seguendo la dimensione esteriore e interiore della libertà attraverso
il soggetto non poteva concludersi che con lo spazio della Religione mediante il quale, secondo una
visione trascendente, la scena del Tributo appartenente alle Storie di San Pietro affrescate da
Masaccio nella Cappella Brancacci della Chiesa di Santa Maria del Carmine a Firenze, offre la
possibilità di discutere intorno a due grandi temi: i figli sono liberi e la libertà divenuta serva per
amore.
In ultima analisi sono state aggiunte due sezioni, connaturate alla tematica indagata: quelle
convergenti di Metodologia della ricerca e di Matematica le quali, coinvolgendo l’intera classe,
hanno sottoposto a un’indagine campione diversi tipi di libertà (generale, familiare, lavorativa,
scolastica, sociale, diportiva), e i dati ottenuti sono stati prima elaborati statisticamente, poi, alla
fine, commentati singolarmente; quella di Inglese, tesa a dimostrare, mediante i brevi sommari degli
ambiti specifici, la possibilità di trasferire concettualmente i diversi addentellati della libertà in
un’altra lingua, appunto.
Il Coordinatore dell’area di progetto
Prof. ssa Laura Marcuz
6
SEZIONE
TITOLO
Biologia
Qualità o sacralità della vita
Pedagogia
Essere liberi per apprendere
Latino
La libertà interiore
Diritto
Le libertà fondamentali riconosciute
e garantite dalla Costituzione italiana
Storia
Le libertà negate
Italiano
Ipotesi sulla libertà
Filosofia
Esistenza e libertà
Musica
Il reggae: canto di libertà
Religione
La libertà del cristiano
Metodologia
La libertà della persona nella quotidianità
7
SCIENCE SECTION
The life
In the science topic, we discussed about the freedom of birth. This concept have been taken into
account, both, for the medical area and the legal (juridical) area. In other words, we are talking
about a person deciding to donate freedom of life to another person, until he become an independent
human being from the mother, acquiring juridical capability.
In the medical part, life is described staring from fertilization to birth itself.
In the Juridical part, however, is considered article 1 : legal capacity and article 784: donation to the
unborn.
The death
Euthanasia is discussed in medical, ethical and legal terms. From the first point are listed different
types of euthanasia and how the patient’s will can interpose, to express his freedom of choice. From
the ethical point this theme is analyzed through its negative and positive possibility of choice; while
from legal point, are listed articles of law that don’t allow the euthanasia in Italy.
PEDAGOGY SECTION
Maria Montessori: a life committed to children
I chose the section on pedagogy, I am specifically interested in Maria Montessori and her method
based on the freedom of the child. The educator, has created the "Children's Houses," or
environments for children. She has built materials that stimulate their autonomy. The child through
the experience creates its own freedom without being overwhelmed.
Alexander Sutherland Neill and the Summerhill school
Alexander Sutherland Neill was a Scottish pedagogist who lived in 1900’s. He is famous because he
had study a free education and he founded The Summerhill School, near London. In The
Summerhill School, the children are free to do as they like and express their creativity as they see it
fit. Freedom is the word that Neill never cases to remind himself, to teachers and to students. The
Summerhill school is a school that allows children to freely express their talent and their potential
ourself feeling oppressed.
Carl Rogers: pedagogical foundations for a new learning freedom
Carl Roger was an influential American psychologist, he lived in the XX century and he is most
famous for his theories of the free learning, in which the student is at the center of the educational
practice and he is considered as the only true protagonist of it. With the word “Learner-centered
teaching” according to Rogers, freedom in learning means go along the interests and wishes of the
student in order to create an intelligent, creative and independent person.
New didactic methods: free to teach, free to learn
This section is devoted to new teaching methods that the school offers teachers. From this point of
view you can conceive the concept of liberty in education giving educational institutions the
opportunity to take advantage of more free and varied new methods inherited from the years of
educational studies; in the same way you want to offer students the idea of being free to learn and
free also to be able to express themselves at school.
LATIN SECTION
9
Man and freedom
I describe the theme of freedom in the opinion of Seneca, the well-known Latin author. After a
general introduction on freedom in society and philosophy in the Roman and Greek culture, I
analyze the inner freedom because it is the most important and it is found only freeing from
passions and vice. This theme is treated by Seneca in some of his works but particularly in
"Epistulae Morales ad Lucilium" in which the themes of slavery and inner freedom are analyzed.
LAW SECTION
Personal freedom
In my paper I write of liberty from a legal perspective, observing Article 13 of the Constitution. In
particular, I examined the issue of limitation of freedom in criminal penalties: arrest, imprisonment
and life imprisonment. However, I believe that freedom should apply to everyone, not only legally
but ethically because it is a fundamental human right.
Freedom to express
The subject of my paper is the freedom of expression analyzed from a legal perspective, as
recognized by article 21 of the Italian Constitution, that allows every citizen, foreigner and
displaced the freedom to express their thoughts using any tool, while respecting the limits of the
morality and the public order. For example the same article 21 provides that is not possible to
submit the press to authorization or censorship, except with the judgment of a court.
Freedom of religion
Freedom of religion, is a right that belongs to all citizens and is mainly protected by article 19 of the
Constitution but also by articles 3, 7, 8, 20.
Each person has, in fact, according to the law, the right to profess and promote their religion
without being persecuted for their beliefs.
Also, in order to update this matter with the contemporary reality, I have dealt with the issue of the
presence of the crucifix in public places.
HISTORY SECTION
The denied freedom
I have considered the denial of freedom during one of the most relevant totalitarianism of the ‘900:
the Nazism. The totalitarian state, expels the freedom and the autonomy of institutional bodies
recognizing only the authority of the supreme leader, the regime controlled and manipulated the
society to the point of plagiarism and reduced the free will of individuals. The tragic crescendo of
these restrictions will become the promulgation of the Nuremberg racial laws.
The analysis is done by reading “Mein Kampf” to demonstrate how already in this diary of
incarceration were present ideological elements on which will develop then the reduction of
freedom.
(Finally following a paragraph comparing the suppression of freedom of the fascists regime and the
Nazism.)
The denied freedom in China
10
China promotes economic development, but not human rights. This rigid system denies freedom of
the press and of thought, applies the death penalty, denies freedom of union organization and the
government limits the freedom of religious people. Un human rights defenders. There are some
important cases: the monk Tashi Sangpo committed suicide to demand democracy for Tibet and Liu
Xiaobo, writer and literary critic, was the winner of the Nobel Peace Prize in 2010 and also winner
of the Nobel Prize for Press Freedom in 2004.
The Arab Spring
The “Arab Spring” is a civil protest movement started in 2010 and still in place. Countries most
affected by the revolts are Algeria, Egypt, Tunisia, Jordan, Libya and Syria. The aim of
these protests is the conquest of individual rights and civil rights of citizens for the creation of
a democratic society. The study examines the causes of the Arab Spring (economy, corruption, ..)
with particular attention to the rights and freedoms denied in Libya and Egypt.
ITALIAN SECTION
Assumptions about freedom
In my paper I treat three kinds of freedom, drawing inspiration from three different authors
belonging to the XX century. Pavese treats the liberty of the citizen during the period of
“resistenza”, examining his involvement in the war; I. Calvino analyzes the situation of the writer,
in particular the freedom to experiment with new literary forms; and finally with P.P. Pasolini we
find the issue of freedom of the individual in all standardized and conformist society.
PHILOSOPHY SECTION
Kierkegaard and Camus: the freedom in the absurd
Analyzing the existentialist movement there are particularly two thinkers: Kierkegaard and Camus.
In the view of two thinkers there are differences among the ideas for being free: the first
philosopher asserts in his conception of existence the freedom of choice, that’s expressed in religion
and in Abraham, the second prefers the revolution, that’s expressed in the mythological image of
Sisyphus.
Jean-Paul Sartre and the theme of freedom in L’esistenzialismo è un umanismo
J.P. Sartre is an important philosopher born in Paris in 1905. I present the theory of freedom he
treated in his essay L’Esistenzialismo è un umanismo (1945), where he maintains the thought of the
atheistic existentialism, whereby if god doesn’t exist, men are really free. In fact Sartre thinks that
men are thrown and deserted in the world and for this reason they don’t have excuses for their
actions: anyone is responsible for themselves.
Simone Weil: oppression and freedom
Simone Weil was a French philosopher who lived in the 1900's. She dedicated her entire life
fighting against oppression and human suffering, which she believed characterized the
"contemporary man". She took part in many demonstrations, side by side with the unemployed and
participated as a Republican volunteer in the Spanish civil war. Physical and mental freedom had
always remained her main aim in life and she believed very strongly that this could only be gained
by eliminating the power of human beings over other human beings.
11
Isaiah Berlin: two concepts of freedom
I have decided to focus attention on the thought of Isaiah Berlin. He is a philosopher of Jewish
origin born in 1909. In particular, he has explored the concept of freedom in a very famous book
titled "Liberty". In Berlin this paper identifies two key components of this concept, that is a
negative freedom from the constraints of others, and a positive one that is linked to the realization
of human abilities.
MUSIC SECTION
Bob Marley: the freedom in the Reggae music
With this work I tried to go into reggae music because this claims the rights of the african
population and also the liberation from colonialism. I started my paper by analyzing Bob Marley’s
REDEMPTION SONG (written in 1979 and published in Uprising in 1980), which is about
Jamaican freedom. This song is about a British colonialism in Jamaica and also about biblical
events. Then I also made some historical references about this theme, like a Jamaican history and
politics. I also dealed with the origin of reggae music and its revolution during ’80s and ’90s.
RELIGION SECTION
Freedom of the children
The Brancacci chapel contains a painting which depicts the scene of the “Tribute” narrated in the
Gospel of Matthew. Jesus’ message is: all those who will follow him and believe in Him will
acquire true freedom. Then I connect to the theme of “freedom that makes itself servant for love”.
Finally, I conclude with an example of Don Milani, who was a servant of God and nobody else.
12
BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA
SEZIONE DI SCIENZE
G.CIAN - A.TRABUCCHI, Commentario breve al codice civile, Padova, CEDAM 2010
N. A. REECE – J. B. TAYLOR – M. R. SIMON – E. J. DICKEY, Il nuovo immagini della biologia,
Torino, Linx 2010
Sitografia
http://it.wikipedia.org/wiki/Eutanasia
http://www.portaledibioetica.it
SEZIONE DI PEDAGOGIA
Opere
M. MONTESSORI, Educare alla libertà, Milano, Mondadori 2008
A. S. NEILL, I ragazzi felici di Summerhill, trad. it. a cura di M. AMANTE, Novara, Red edizioni
2004
C. ROGERS, La libertà nell’apprendimento, trad. it. a cura di L. e G. BALDACCINI, Firenze,
Giunti 1973
Critica
E. BALZANO, L’approccio Montessori per un’educazione secondo natura, Torino, Il Leone 2010
Sitografia
http://it.wikipedia.org/wiki/Meto_Montessori
http://www.jadawin.info/neill.htm
http://books.google.it/books?id=iufgkDZtwSYC&pg=PA17&lpg=PA17&dq=a.s.neill:+aspetto+inte
llettuale+e+cognitivo+dello+sviluppo&source=bl&ots=INj4lGVDQD&sig=_8A95nOSyL___eOVb
ugl42ge17c&hl=it&sa=X&ei=KdmaT_ikJIn04QTwruD2Dg&ved=0CCYQ6AEwAQ#v=onepage&
q&f=false
http://www.agoravox.it/Le-metodologie-didattiche.html
http://www.parol.it/articles/metodologie.htm
242
http://www.silsismi.unimi.it/SILSISMI/Indirizzi/Indirizzi_doc/scienze_educazione/Materiali%20Co
rso%20Giusti%204.htm
http://www.edscuola.it/archivio/norme/programmi/ntdia_97.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Apprendimento_cooperativo
http://ospitiweb.indire.it/adi/CoopLearn/cooplear.htm
http://www.matematicaweb.it/tipologia.htm
http://www.wikiartpedia.org/index.php?title=Contesto_scolastico_italiano_e_nuove_tecnologie
http://it.wikipedia.org/wiki/Peer_education
http://www.trova-psicologo.it/elenco-psicologi/La-Peer-Education-l-educazione-tra.html
http://www.istat.it/it/archivio/17290
http://www.webalice.it/looooo/maritain.htm
http://www.humantrainer.com/wiki/Carl-Rogers.html
SEZIONE DI LATINO
L. A. SENECA, Epistulae morales ad Lucilium, trad. it. a cura di L. CANALI , Milano, BUR 1985
L. A. SENECA, Consolatio ad Helviam matrem, trad. it. a cura di G. VIANSINO, Milano,
Mondadori 1990
Sitografia
http://it.wikipedia.org/wiki/Lucio_Anneo_Seneca
http://www.copernico.prato.it
http://www.uniurb.it
http://www.filosofico.net/seneca.htm
SEZIONE DI DIRITTO
AA. VV. Leggi, istituzioni, procedure dell’ordinamento giuridico italiano, in Le Grandi Collane del
“Corriere della Sera”, Enciclopedia tematica, vol. 27, Padova, Garzanti 2007
AA. VV. Libertà personale, in Enciclopedia giuridica Treccani, vol. V, Milano, Istituto della
Enciclopedia Italiana 2010
243
AA. VV. Manifestazione del pensiero (libertà di), in Enciclopedia giuridica Treccani, vol. V,
Milano, Istituto della Enciclopedia Italiana 2010
A. M. CATANO, Contro le truffe online questo è il momento degli avvocati digitali, in “Corriere
della Sera”, n° 64 , 23 marzo 2012
E. COSENTINO, Educazione alla legalità, Casoria, Simone 2006
V. CRISAFULLI, L. PALADIN, Commentario breve alla Costituzione, Padova, Cedam 1990
G. DALLA TORRE, Il primato della coscienza. Laicità e libertà nell’esperienza giuridica italiana,
Roma, Studium 1992
F. DEL GIUDICE, Nuovo dizionario giuridico. Enciclopedia di base del diritto, Napoli, Simone
2010
G. P. ORSELLO, Diritti umani e libertà fondamentali, Milano, Giuffrè 2005
R. ZACCARIA, Diritto dell’informazione e della comunicazione, Padova, Cedam 2010
Sentenze
Corte Costituzionale, sentenza n° 11/1956
Corte Costituzionale, sentenza n° 9/1965
Corte Costituzionale, sentenza n° 191/1970
Corte Costituzionale, sentenza n° 105/1972
Corte Costituzionale, sentenza n° 99/1980
Corte Costituzionale, sentenza n° 126/1985
Corte Costituzionale, sentenza n° 112/1993
Corte Costituzionale, sentenza n° 62/1994
Corte Costituzionale, sentenza n° 87/1996
Corte Costituzionale, sentenza n° 105/2001
Sitografia
http://it.wikipedia.org/wiki/Ergastolo
http://it.wikipedia.org/wiki/Arresto
http://www.cortecostituzionale.it/documenti/convegni_seminari/STU185_principi.pdf
http://www.cortecostituzionale.it/documenti /convegni_seminari/stu185_principi.pdf
244
http://www.lezionidicostituzione.it/video/percorso_n4.pdf
http://www.cortecostituzionale.it/actionIndiciAnnuali.do
http://revistas.um.es/analesdereciocho/artide/download
www.senato.it/istruzione/articolo.htm
www.flcgil.it/pagine-web/60anni-della-costituzione/articolo-19flc
http://it.wikipedia.org/wiki/libertà_religiosa
www.giappichelli.it
www.lezionidicostituzione.it/percorsi_libertà
www.bibliotecacanonica.it
SEZIONE DI STORIA
Opere
H. ARENDT, Le origini del totalitarismo, trad. it. a cura di A. GUADAGNIN, Torino, Einaudi 1951
A. HITLER, La mia battaglia, trad. it. a cura di B. REVEL, Bompiani, Milano 1940
Critica
M. BELPIETRO, I Nuovi Imperi: il mondo dopo la Seconda guerra mondiale in ''Libero'', n° 2,
08/11/2011
M. BELPIETRO, I Nuovi Imperi: Medio Oriente: guerre e santuari islamici, in ''Libero'', n° 1,
10/11/2011
B. CERVELLERA, Missione Cina. Viaggio nell'Impero, tra mercato e repressione, Milano, Ed.
Ancora 2006
J. L. DOMENACH, Dove va la Cina?, Roma, Carocci 2003
M. FOSSATI - G. LUPPI - E. ZANETTE, Passato Presente. Il Novecento e il mondo
contemporaneo, Firenze, Edizioni scolastiche Bruno Mondadori 2006
F. RAMPINI, Il secolo cinese, Milano, Mondadori 2005
Sitografia
www.arcadiaclub.com/articoli/tesine/definizione_totalitarismo_hannah_arendt.htm
www.tuttocina.it
245
www.amnesty.it
www.europaoggi.it/content/view/1481/32/
www.dirittoestoria.it/4/.../Xu-Guodong-Liberta-religiosa-in-Cina.htm
www.dirittoestoria.it/4/.../Xu-Guodong-Liberta-religiosa-in-Cina.htm
www.alleo.it/content/liu-xiaobo-nobel-pace-2010
www.wikipedia.org
http://unadomanda.globalist.it/primavera-capire-la-storia-di-una-invenzione-giornalistica/
http://it.wikipedia.org/wiki/Primavera_di_Praga
http://it.wikipedia.org/wiki/Primavera_dei_popoli
http://it.wikipedia.org/wiki/Primavera_Araba
http://temi.repubblica.it/limes/liran-vuole-guidare-la-primavera-araba/27836?printpage=undefined
http://it.wikipedia.org/wiki/Religioni_in_Egitto
http://it.wikipedia.org/wiki/Mohamed_Bouazizi
http://www.brunoleoni.it/nextpage.aspx?codice=10055
http://www.osservatorioiraq.it/repressione-in-egitto-ecco-tutte-le-violazioni-compiute-dai-militari
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/02/03/faraoni-perche-stannoesplodendo-quei-regimi-dei.html
http://en.wikipedia.org/wiki/Freedom_house
http://www.asianews.it/notizie-it/Al-Azhar-in-difesa-della-democrazia-e-della-libert%C3%A0religiosa-23702.html
http://www.ipsnotizie.it/nota.php?idnews=1747
http://www.meridianionline.org/2011/06/08/primavera-araba-iran/
http://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o26090:f0
http://lepersoneeladignita.corriere.it/2011/10/22/egitto-i-media-protestano-bavaglio-alla-stampa/
SEZIONE DI ITALIANO
Opere
I. CALVINO, Se una notte d’inverno un viaggiatore, Torino, Einaudi 1979
246
C. PAVESE, La casa in collina, Torino, Einaudi 1948
P. P. PASOLINI, Lettere luterane :il progresso come falso progresso, Torino, Einaudi 1976
P. P. PASOLINI, Scritti corsari, Milano, Garzanti 1975
Critica
R. LUPERINI, Il Novecento. Apparati ideologici, ceto intellettuale, sistemi formali nella letteratura
italiana contemporanea, tomo II, Torino, Loescher editore 1981
B. PANEBIANCO - C. PISONI - L. REGGIANI - M. MALPENSA, Testi e scenari. Letteratura,
cultura, arti dagli anni trenta ai giorni nostri, vol. 7, Bologna, Zanichelli 2009
SEZIONE DI FILOSOFIA
Opere
I. BERLIN, Libertà, trad. it. a cura di G. RIGAMONTI E M. SANTAMBROGIO, Feltrinelli,
Milano 2002
A. CAMUS, Il mito di Sisifo, trad. it. a cura di A. BORELLI, Milano, Bompiani 1942
A. CAMUS, L’uomo in rivolta, trad. it. a cura di L. MAGRINI, Milano, Bompiani 1951
S. KIERKEGAARD, Timore e Tremore, trad. it. a cura di C. FABRO, Milano, BUR 1972
J. P. SARTRE, L’esistenzialismo è un umanismo, trad. di a cura di G. MURSIA, Milano, Ed.
Mursia 1996
J. P. SARTRE, L’essere e il nulla, trad. it. a cura di G. DEL BO , Milano, Il Saggiatore 2008
S. WEIL, Oppressione e libertà, trad. it. a cura di C. FALCONI, Milano, Edizioni di comunità 1956
S. WEIL, La condizione operaia, trad. it. a cura di F. FORTINI, Milano, Edizioni di comunità 1965
S. WEIL, L'amore di Dio, trad. it. a cura di A. DEL NOCE, Torino, Borla 1968
S. WEIL, Riflessioni sulle cause della libertà e dell'oppressione sociale, trad. it. a cura di G.
GAETA, Torino, Adelphi 2000
Critica
A. LA VERGATA – F. TRABATTONI, Filosofia, cultura, cittadinanza, vol. 3- Da Schopenhauer a
oggi, Milano, La Nuova Italia 2011.
Sitografia
http://space.tin.it/lettura/xbatt/Sartre.htm
247
http://utenti.tripod.it/filosofiaedintorni/sartre.htm
http://www.filosofico.net/Antologia_file/AntologiaD/DOSTOEVSKIJ_%20LA%20TEORIA%20DI
%20IVAN%20K.htm
http://www.filosofico.net/weil.htm
http://www.giovaniemissione.it/testimoni/weil.htm
http://www.ilgiardinodeipensieri.eu/storiafil/chiaino-1.htm
http://www.gianfrancobertagni.it/autori/weilcampo.htm
https://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:Y56ys7AeHioJ:www.fondazioneeinaudi.it/Download/lezione%2520Coppolino.doc+saggio+su+isaiah+berlin+coppolino&hl=it&gl=
it&pid=bl&srcid=ADGEEShkGPI-oyq5BCANJrnFOtue2is4K8HxmY8WAzax1mVfktrBBvhsdPFopH7ON6tzojRfAHYi_x6XNJR_2J4E9ZbpGhd
OdEMbQhymdKhlFvc2G3lpSDyn66rl0rISIZlfsgtH_mY&sig=AHIEtbTAPODp8N4BQOosec0K_
Vbh-lXRCg
http://www.filosofico.net/berlin.htm
http://lgxserver.uniba.it/lei/personali/pievatolo/platone/berlin.htm
SEZIONE DI MUSICA
Sitografia
http://it.m.wikipedia.org/wiki/reggae
http://it.m.wikipedia.org/wiki/ska
http://it.m.wikipedia.org/wiki/bob_marley
http://it.m.wikipedia.org/wiki/redemption_song
http://it.m.wikipedia.org/wiki/dub#section_1
www.lyricsfreak.com/b/bob+marley/redemptionsong
SEZIONE DI RELIGIONE
BENEDETTO XVI (JOSEPH RATZINGER), L’ansia della verità. Omelia alla messa a L’Avana in
Plaza de la Revoluciòn, in “Il Regno”, n°1120, 01/04/2012
L. MILANI, L’obbedienza nella Chiesa, Firenze, Libreria editrice fiorentina 2011
P. P. PASOLINI, Scritti Corsari, Milano, Garzanti 1975.
248

Documenti analoghi