uno stupendo viaggio d`amore

Commenti

Transcript

uno stupendo viaggio d`amore
UNO STUPENDO VIAGGIO D’AMORE
Idea e sceneggiatura di Mata Leon
SCENA 1
STRADE PAESE – ST. G.
Marco, un bel ragazzo ventenne dal viso simpatico esce da un portone e si avvia sulla
strada,tiene con la mano una piccola borsa da viaggio(a discrezione della regia vari
passaggi nel paese).
SCENA 2
STAZIONE DI UN PAESE DELLA CIOCIARIA – TRENO FERMO – EST. G.
Da una inquadratura dall’alto vediamo il treno fermo alla stazione, non ci sono molte
persone,Marco sta salendo sul treno con la sua valigia,nel vagone accanto
Valentina,una bellissima ragazza di vent’anni con valigia e altro sta salendo anche
lei.
SCENA 3
TRENO FERMO – CORRIDOIO – SCOMPARTIMENTO – INT. G.
Marco entra nel corridoio del vagone,alcune persone si stanno sistemando nei loro
posti,estrae il suo biglietto dalla tasca vede il suo numero di posto e si ferma,lo
scompartimento è vuoto,entra mette la valigia accanto a lui e si mette seduto.
SCENA 4
TRENO FERMO – CORRIDOIO – INT. G.
Valentina sta attraversando l’altro vagone,passa davanti ai bagni e si avvia a cercare
il suo posto.
SCENA 5
TRENO IN MOVIMENTO – SCOMPARTIMENTO – INT. G.
Marco è seduto ed è quasi appisolato quando sente aprire la porta ed entra Valentina
che gli fa un sorriso di circostanza,vede il suo posto, prende la sua valigia e la mette
sopra,poi si mette seduta davanti a Marco,il ragazzo la guarda con molto interesse e
1
lei lo nota,ed è anche un po’ infastidita,ma la cosa non le dispiace del tutto perché
Marco è un bel ragazzo.Dal finestrino vediamo che il treno comincia a muoversi e
parte,p.p. di Marco che guarda Valentina e pensa.
MARCO(VOCE OFF.)
“Cazzo…quant’è bella…ha degli occhi dolcissimi…e deve
essere anche simpatica…”
All’improvviso squilla il telefonino di Valentina,la ragazza lo prende dalla sua
borsetta e risponde,è leggermente in imbarazzo per via della presenza di Marco e il
ragazzo lo nota.
VALENTINA
“Pronto…ciao mamma…si tutto bene…no…no…tutto
bene….non preoccuparti…”
Mentre Valentina continua a parlare al telefonino con la madre Marco continua il suo
pensiero.
MARCO(VOCE OFF)
“Che ragazza stupenda…è anche timida…”
Poi cambia espressione.
MARCO(VOCE OFF)
“Che ti farei…”
Valentina è sempre a parlare con la madre.
VALENTINA
“Certo…si…mi sono ricordata…ho capito…non sono
stupida…va bene…”
MARCO(VOCE OFF)
“Adesso come chiude il telefono…con la scusa…è troppo
bella …non mi può scappare…”
SCENA 6
TRENO IN MOVIMENTO – EST. G.
2
Immagini dal finestrino dei paesi che passano velocemente.
SCENA 7
TRENO IN MOVIMENTO – SCOMPARTIMENTO – INT. G.
La scena si apre con l’inquadratura della mano di Valentina che passa il telefonino
a Marco,p.p. di Marco che parla al telefono.
MARCO
“Certo…tra poco la vedrai…ciao a dopo.”
Dal p.p. di Marco vediamo che ha trent’anni,Valentina è sempre seduta davanti a lui
ed è incinta,anche per lei sono passati dieci anni e i due sono sposati.Marco chiude il
telefonino e domanda alla moglie.
MARCO
“Ti ricordi…quando ci siamo conosciuti?”
Valentina lo guarda come pensando e poi gli risponde.
VALENTINA
“Certo che mi ricordo…al mare…tu eri sdraiato
sull’asciugamano vicino a me…”
Marco la guarda perplesso poi sorride.
MARCO
“No cara…non era al mare…eravamo…”
Valentina l’interrompe.
VALENTINA
“Hai ragione…era a quella gita in montagna…mi ricordo la zia….”
Dal p.p. di Marco notiamo un senso di stizza.
MARCO
“No…non era in montagna…”
3
Valentina l’interrompe di nuovo e continua.
VALENTINA
“Lo ricordo benissimo…io ero andata con la zia Anita…tu eri con
tuo cugino…come si chiamava?…Alberto…si era Alberto….a
proposito che fine a fatto?…non l’abbiamo più visto…”
Marco la guarda sempre più perplesso,prova a interromperla ma Valentina continua a
parlare come un fiume in piena.
VALENTINA
“Meglio così…mi era anche un po’ antipatico…ti dicevo…la zia
camminava vicina a me…e scivolò…tu tentasti di prenderla e
invece…”
Valentina scoppia a ridere e continua.
VALENTINA
“Che ruzzolone…ti ricordi?…eravate tutti e due zuppi di fango…”
MARCO
“Io lo ricordo bene…tu no…perché è successo tre anni
fa…e non dieci.”
Valentina diventa seria e Marco continua.
MARCO
“La prima volta che ci siamo visti…è successo proprio
qui…sul treno…”
Dal p.p. di Valentina si accende un dolce sorriso.
VALENTINA
“E’ vero…amore…adesso ricordo…”
MARCO
“Io lo ricordo come se fosse adesso…per tutto il tragitto pensavo
come attaccare con te…poi il treno arrivò alla stazione e mi alzai
subito per aiutarti a prendere la tua valigia…ricordi?…per la foga
di tirarla giù…si ruppe la maniglia…e cadde tutta la tua roba per
terra…”
VALENTINA
“E tu…mi aiutasti…scambiando le nostre valigie…fu un
4
bellissimo atto d’amore…”
Marco sorride,prende una bottiglia d’acqua e un bicchiere si versa da bere e passa la
bottiglia alla moglie.
SCENA 8
TRENO IN MOVIMENTO – EST. G.
Come la scena 4.
SCENA 9
TRENO IN MOVIMENTO – SCOMPARTIMENTO – INT. G.
L scena si apre con una mano che prende la bottiglia d’acqua,è la mano di
Valentina,poi la m.d.p. indietreggia lentamente fino a scoprire Valentina che ha
cinquant’anni,sono passati altri vent’anni,vicino a lei Mirko e Paolo due gemelli di
undici anni,di fronte a lei Marco con vicino l’altra figlia Romina di 20 anni piena di
piercing e tatuaggi. I due gemelli giocano a carte e contemporaneamente danno
fastidio alla sorella che sta ascoltando musica con le cuffiette.
ROMINA
“La volete smettere!?”
I due gemelli ridono,mentre la mamma interviene.
VALENTINA
“Lasciatela perdere.”
Poi Romina si sposta leggermente verso il finestrino poggia la testa all’indietro e si
rimette ad ascoltare la musica chiudendo gli occhi,passano pochi secondi che i
gemelli ritornano all’attacco,uno dei due con la mano preme il pulsante stop della
radio,Romina apre subito gli occhi inferocita e da uno schiaffo sulla gamba al fratello
facendolo piangere mentre l’altro ride divertito.
MARCO
“Romina!…è questo il modo…”
ROMINA
“No papà…non è questo…meriterebbero molto di più…”
VALENTINA
“Smettila anche tu…sono bambini…ricordalo…”
5
ROMINA
“Bambini chi?…sti due…sono due nani….”
MARCO
“Allora?…la vuoi smettere o no?…”
PAOLO
“Lo vedi papà…ci chiama sempre nani…”
VALENTINA
“Tu stai zitto e gioca con tuo fratello…”
MIRKO
“E’ sempre colpa nostra….”
I due gemelli si offendono e piangono guardando la sorella quasi con odio,p.p. di
Marco che guarda fuori dal finestrino con lo sguardo esausto.
SCENA 10
TRENO IN MOVIMENTO – EST. G.
Come la scena 5 e 7
SCENA 11
TRENO IN MOVIMENTO – SCOMPARTIMENTO – INT. G.
La scena si apre con il dettaglio di un telefonino e una bottiglia d’acqua sopra il
portaoggetti situato sotto il finestrino, due mani entrano in campo a prendere la
bottiglia e il telefonino, seguendo la bottiglia scopriamo Marco settantenne,sono
passati altri vent’anni,Valentina anche lei settantenne prova a fare un numero al
telefonino,non ci riesce,prova di nuovo finchè lo posa mettendolo sul sedile
accanto,Marco la guarda con tenerezza e gli sorride mentre dall’altoparlante si sente
la voce che avverte che il treno è arrivato.
VOCE ALTOPARLANTE
“ Si avverte la gentile clientela che il treno è in perfetto orario…”
Mentre la voce continua dal p.p. di Marco che guarda fuori dal finestrino vediamo
6
le immagini dei paesi che rallentano e si fermano.
SCENA 12
TRENO FERMO – SCOMPARTIMENTO – CORRIDOIO – INT. EST. G.
Dall’immagine del finestrino del treno fermo alla stazione la m.d.p. indietreggia
lentamente fino a scoprire Marco e Valentina ventenni.Marco si è alzato e prende la
sua roba per uscire mentre Valentina sta cercando ti tirare giù la sua valigia,p.p. di
Marco che sorride,Valentina da una strattonata alla valigia che si rompe e gli cade
tutto addosso,la ragazza si china per raccogliere il tutto poi guarda Marco e gli dice.
VALENTINA
“Scusa…per cortesia..mi aiuti?”
Marco sempre sorridendo gli risponde.
MARCO
“No…non posso…”
Valentina per un attimo si ferma guardandolo con stupore,poi Marco continua.
MARCO
“Scusami…non c’è l’ho con te…e non sono maleducato…
è colpa dell’amore…”
Valentina continuandolo a guardarlo con stupore esclama.
VALENTINA
“Dell’amore ?!??!!?”
MARCO
“Si…perché pensavo….potesse essere…una stupenda storia
d’amore…mah….”
Marco esce dallo scompartimento e va via lasciando Valentina con lo sguardo allibito
e interrogativo.
La scena si chiude con il p.p. di Marco che sorride in movimento con la m.d.p. che lo
precede attraversando tutto il corridoio del vagone.
7
FINE
UNO STUPENDO VIAGGIO D’AMORE
Idea e sceneggiatura di Mata Leon
Pubblicato sul sito www.ilcorto.it in data 4 settembre 2007
8

Documenti analoghi