Come fare Lo spazio che serve

Commenti

Transcript

Come fare Lo spazio che serve
Come fare
WORD PROCESSOR
Lo spazio che serve
Gli spazi di lunghezza diversa dal normale sono utili per allineare
caratteri e numeri ▲ Un trucco per leggere un documento di Word
con altri programmi, senza perdere la formattazione dei caratteri
e state creando un documento con Word 97 o 2000 e sapete che dovrà essere condiviso con altre persone che
usano un programma di elaborazione testi differente, potete salvarlo nel
formato utilizzato da quel software.
Selezionate il comando FILE/SALVA
CON NOME, quindi scorrete l’elenco
a discesa TIPO FILE e cercate il nome
dell’altro programma. Nella lista trovate i formati relativi alle altre versioni di Word (comprese quelle per
Macintosh) e ad altri programmi,
come Word Perfect. Se non trovate il
software desiderato la cosa migliore
da fare è salvare il documento nel
formato RTF, che è uno standard
supportato da qualunque programma. Non aspettatevi che la conver-
S
A destra:
si può scegliere
il formato
del programma
con cui dovrà
essere letto
il documento.
Sotto:
per allineare
testi e numeri
potete scegliere
tre spazi diversi:
LUNGO, BREVE
e UNIFICATORE.
238
PC WORLD ITALIA
GENNAIO 2001
sione avvenga sempre in modo perfetto, in quanto alcune funzionalità
possono non essere presenti nel
software di destinazione. In generale, non dovrebbero esserci problemi
con le formattazioni più usate, come
neretto e sottolineato, mentre potreste incontrare difficoltà con tabelle,
colonne, punti elenco, e così via.
Se però ricorrete a una funzionalità
poco nota di Word potrete adattare il
documento in modo che appaia il più
possibile uguale all’originale quando
verrà aperto da un altro programma.
Selezionate i comandi STRUMENTI/OPZIONI, quindi visualizzate la scheda
COMPATIBILITÀ. Sotto alla voce OPZIONI CONSIGLIATE PER troverete un elenco a discesa, fra cui selezionare il nome
del software usato dal destinatario. Se
non vedete la
versione che cercate, sceglietene
una simile. Nella
finestra sottostante, in corrispondenza della
voce OPZIONI ,
vedrete una lista
di caratteristiche
specifiche di quel
prodotto. Le opzioni marcate sono quelle consigliate, che in genere sono le più adatte.
Se però riscontrate problemi nella visualizzazione o nella stampa dall’altro
programma, potete provare a intervenire sulle singole funzioni.
Uno dei problemi che si incontrano
più spesso in questi casi riguarda il riconoscimento del tipo di carattere
usato, che può essere interpretato in
modo errato dall’altro programma.
Potete selezionarne un altro tipo e stabilire che questo venga usato come al-
ternativa. È meglio impostare tutte
queste opzioni prima di iniziare a scrivere il documento, in modo che possiate vedere il risultato che otterrete.
Quando avrete terminato, selezionate i
comandi FILE/SALVA CON NOME e scegliete il formato adatto.
FATE IL VUOTO
Gli spazi di larghezza diversa fra una
parola e l’altra sono un’opzione di
Word per realizzare una migliore precisione tipografica nel posizionamento
dei caratteri. Si tratta, in sostanza, di
spazi con una larghezza diversa dal
normale che possono risultare utili per
allineare meglio testi o numeri. Per
immettere uno spazio di questo tipo,
selezionate le voci INSERISCI/SIMBOLI e,
nel riquadro di dialogo che segue, posizionatevi sulla scheda CARATTERI SPECIALI. Selezionate quindi l’opzione
SPAZIO LUNGO, SPAZIO BREVE oppure
SPAZIO UNIFICATORE in base a quello
che vi occorre, fate clic sul pulsante INSERISCI, quindi su quello CHIUDI.
Se dovrete usare questa funzione
con una certa frequenza vi conviene
metterla a portata di mano; il metodo
più comodo è quello di assegnare a
ciascuno di questi caratteri un tasto
di scelta rapida. Ritornate quindi
sulla scheda CARATTERI SPECIALI, selezionate la voce SPAZIO LUNGO, quindi
fate clic sul pulsante SCELTA RAPIDA e,
nel campo NUOVA COMBINAZIONE,
digitate una combinazione di tasti
(per esempio ALT+SPAZIO) che non sia
ancora stata assegnata. A questo punto selezionate il pulsante ASSEGNA, intervenite nel campo SALVA LE MODIFICHE IN per stabilire se questa combinazione deve valere solo nel file corrente o in un modello di documento,
infine fate clic su CHIUDI. Ripetete
eventualmente l’operazione per gli altri due spazi e alla fine selezionate ancora il pulsante CHIUDI. Da questo
momento per ottenere spazi di larghezza differente vi basterà premere la
combinazione di tasti prescelta. Per
individuare dove avete inserito nel testo uno di questi spazi, selezionate l’icona MOSTRA/NASCONDI (rappresentata da un pi greco): gli spazi non
standard verranno visualizzati con un
piccolo cerchio. - Vittorio Rossi

Documenti analoghi