Aprile 2008 - Avis Fossano

Commenti

Transcript

Aprile 2008 - Avis Fossano
Aprile 2008 - Supplemento al n° 14 de “LA FEDELTÀ”
del 16 aprile 2008 - Direttore responsabile: Corrado
Avagnina - Direzione e Redazione: piazza Vittorio
Veneto 12 - 12045 Fossano - Poste Italiane S.p.A.
Spedizione in A.p. D.L. 353/2003 (Conv. in legge 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB/CN
- AVIS Sez. di Fossano - via Roma 94 (sede propria) - Stampa BOTTEGA della STAMPA - Fossano - Progetto grafico a cura di Micaela Giorgis - Impaginazione a cura di
Micaela Giorgis e Laura Bergese - In caso di mancato recapito inviare all’Ufficio di
Cuneo Cpo per la restituzione al mittente previo pagamento resi.
◗ Continua a crescere la generosità dei nostri avisini
Stralcio dalla relazione morale del
Presidente Giorgio Sanmorì durante l’Assemblea Annuale svoltasi il 26
Gennaio 2008.
P
er prima cosa intendo ringraziare tutti gli avisini che anche nel 2007 numerosi sono
accorsi a donare il sangue e plasma
rispondendo con entusiasmo agli
inviti che abbiamo rivolto in occasione dei momenti di criticità ed in
particolare nel periodo estivo.
Ringrazio tutto il Consiglio
Direttivo, il medico sociale Dott.
Toselli, il personale medico e infermieristico del Centro Raccolta
Sangue e tutti gli avisini che a vario
titolo e a seconda della disponibilità hanno collaborato nella progettazione della vita associativa della
nostra sezione che anche nel 2007
è stata intensa e parecchio impegnativa in termini di tempo.
L’impegno di tutti i dirigenti è stato intenso e per questo mi sarei aspettato una partecipazione alla vita associativa più numerosa da parte dei
tesserati, ma questa è stata inferiore alle attese; un aspetto negativo
purtroppo comune a tutto il mondo dell’associazionismo volontario
su base gratuita e non solo.
La sfiducia che si percepisce a tut-
PROSPETTO DONAZIONI 2007
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Totale 2007
Sangue
intero
152
158
188
170
170
204
159
170
150
193
192
209
2.115
Plasma
Aferesi
46
37
58
45
60
50
53
53
54
58
51
51
616
ti i livelli a causa dei cattivi maestri
e dello sgretolamento dei veri valori umani che sono stati il collante
del progresso economico e sociale
Piastrine
Totale
Nuovi Soci
Generale
M
F
198
4
4
195
3
6
246
4
6
215
2
1
230
4
1
254
3
1
212
2
4
223
9
6
204
6
1
251
8
4
243
8
1
260
8
3
2.731
61 38
della nostra società è sempre più
messo in discussione creando un
profondo smarrimento e confusione morale anche tra i nostri giovani.
Entro il 31/12/08 scade l’attuale Consiglio Direttivo; durante la festa del donatore che è prevista nel mese di marzo
2009 a chiusura del mandato effettueremo la consegna delle
benemerenza secondo i nuovi criteri previsti dal regolamento
nazionale; pertanto, verranno prese in considerazione le
donazioni di sangue e plasma effettuate entro il 31/12/08
5 PER MILLE
per l’AVIS Sezione di FOSSANO
Un aiuto prezioso che a te non costa nulla
C
’è un modo nuovo per aiutare l’Avis
sezione di Fossano. Potete infatti
destinare alle sue iniziative il 5 per mille della vostra dichiarazione dei redditi. La scelta non è alternativa a quella
dell’8 per mille e non influisce: ovviamente, su quanto avete versato o dovrete versare.
Utilizzeremo il Vostro contributo per
iniziative promozionali e progetti di tutela della salute del donatore.
AIUTARCI È SEMPLICE
Basta firmare nell’apposito quadro della Dichiarazione dei Redditi («Scheda
per la scelta della destinazione del 5 per
mille della tua imposta»)
indicando il codice fiscale
AVIS Sezione di FOSSANO:
92003030043
Per informazioni:
tel. 0172.634080, cell. 333.1381206
Per fortuna tra essi il valore della solidarietà, almeno nelle nostre
sezioni, è ancora alto e possiamo
ritenerci fortunati se la nostra sezione avisina ha raggiunto nel 2007
numero 2731 donazioni, un dato
rilevante con un incremento su base annua 4,2%, che è stato positivamente condizionato dai 99 nuovi
donatori, per lo più giovani, che
quest’anno hanno effettuato la prima donazione.
Azioni di promozione
e propaganda
Uno dei compiti della nostra sezione è quello, come previsto dallo
statuto, di promuovere l’importanza della donazione di sangue intero e plasma. Gli strumenti di cui disponiamo sono inadeguati per consentirci una incisiva divulgazione
della donazione; gli spazi sulla stampa locale e nazionale sono alquanto modesti e poco ci aiutano nella
nostra missione. La nostra associazione avisina va bene, non ci sono
particolari polemiche per cui presso la stampa, sempre alla ricerca dei
titoli ad effetto, non riscuotiamo
molto interesse. A parte il settimanale “La Fedeltà” che sempre
continua a pag. 2
2
Donazioni - Appuntamenti
◗ Continua a crescere la generosità dei nostri avisini
continua a pag. 2
pubblica i nostri comunicati, per il resto c’è il silenzio più profondo per cui c’è da chiedersi come è possibile trasmettere l’importanza sociale
della donazione di sangue?
Sono lontani i tempi della donazione braccio
a braccio (donatore - ricevente) che erano un
veicolo di forte promozione e riscuotevano le
prime pagine dei giornali. Se è importante che
le donazioni siano oggi anonime è anche vero
che siamo costretti come Avis ad intraprendere
maggior azione di promozione e per questo l’importanza di mantenere la nostra sezione sempre viva e fortemente motivata.
Nuovo sistema
di premiazioni
L’Avis Nazionale ha deliberato da alcuni anni
il pensionamento delle vecchie medaglie sostituite da distintivi di nuovo forgia. Il regolamento obbliga tutte le associazioni avisine nazionali ad adeguarsi in modo tassativo dal 01
Gennaio 2008. Su questo argomento il numero
di natale “Dal Sangue La Vita” ha pubblicato il
regolamento e le motivazione. Sono certo che
su questo argomento si aprirà un dibattito procontro che non ci vedrà tutti d’accordo.
Vi invito ad un dialogo costruttivo tenendo ben
presente l’aspetto gratuito insito nella donazione di sangue il cui gesto di solidarietà non può
essere minimante offuscato da un sistema di premiazione che non deve apparire all’opinione
pubblica come specie di compenso.
Da quest’anno è possibile liberamente rinunciare al sistema di premiazione e, tramite richiesta scritta, versare il corrispettivo nel Fondo di
Solidarietà Avis recentemente costituito.
In conclusione ringrazio tutti per la collaborazione; auspico che nessuno si senta emar-
ATTENZIONE!!
La partenza della
Pedala con l’Avis
avverrà
quest’anno
da piazza
Dompè
(ex Foro Boario)
ginato perché ognuno di noi è portatore di valori e pertanto rappresenta una ricchezza per
la nostra associazione e non può essere oscurata da piccole problematiche personali che
sempre devono essere considerate “piccola cosa” di fronte alla grande responsabilità che tutti insieme condividiamo quando operiamo nel
nome dell’Avis sapendo che il nostro comportamento deve essere credibile e fedele alla
nostra missione che si fonda nell’amore verso
il prossimo sofferente unica ragione del nostro
impegno nel volontariato.
Termino ringraziando il prezioso lavoro di tutti i labari e della disponibilità di chi opera presso il Centro Raccolta Avis, delle numerose persone che mi hanno affiancato nel lavoro di segreteria le sezioni Avisine Consorelle della Provincia
che hanno raccolto l’invito dell’Avis di Fossano
a versare a favore del fondo degli “Orfani del
Molino Cordero” che, purtroppo ha visto tra i defunti anche due avisini (Ricca Mario – Manuello
Massimiliano), oltre questi voglio ricordare tutti i nostri donatori che ci hanno lasciato nel 2007
che abbiamo ricordato nella messa commemorativa e che continueremo a ringraziare per quanto fatto per la nostra associazione.
Grazie a tutti per l’attenzione ed un augurio
per tutti di terminare al meglio il nostro mandato di cui sono certo ne saremo sempre orgogliosi perché la strada finora compiuta è stata
molta ma molti impegni ancora ci attendono
nel corso del 2008.
Il Presidente
Sanmorì Giorgio
3
Pedalata con l’Avis
4
Avis e sport
pagine a cura di Paolo Reynaudo
TALENTI da Coltivare
Nome: Daniele
Cognome: Ansaldi
Età: 15 anni
Nella vita: studente del liceo
scientifico a Fossano
Sport: naturalmente… atletica!!!
Disciplina sportiva: mezzofondo 600 mt, 1000mt,
corsa campestre, corsa
su strada.
D
aniele è uno dei talenti
più puri e semplici che
ha l’Atletica Avis Fossano’75
e deve far crescere, nel rispetto della giovanissima età e dei valori morali ed etici
che questo sport insegna. Allenato da Giorgio Silvestro
coadiuvato dal papà Sergio Ansaldi, fino dalla categoria ragazzi ha espresso una facilità di corsa e una
voglia al sacrificio, che lo ha portato negli anni, a vincere campionati regionali su pista e nei cross nella
categoria ragazzi.
Lodevole il suo inizio di stagione cominciato
con alcuni secondi posti durante i primi cross e culminato in crescendo con vittorie a Morozzo, Borgo
San Dalmazzo ed Ivrea, che gli hanno permesso di
portarsi a casa il titolo di campione regionale di cross
nella sua categoria. Le sue gare a buon livello lo hanno inserito come atleta di punta all’interno della rappresentativa regionale Piemonte e Valle d’Aosta, consentendogli di partecipare ai campionati italiani a
Carpi l’8 Marzo scorso; manifestazione alla quale è
arrivato al 27° posto.
La stagione è appena iniziata e viste le premesse,
ci sono tutte le carte in regola per imporsi su strada
e su pista, conquistando ancora titoli su titoli e, chissà sognando un futuro da grande atleta…
Nome: Marta
Cognome: Prato
Età: 16 anni
Nella vita: studentessa del
liceo scientifico a Fossano
Sport: Atletica… ovvio no?!
Disciplina sportiva: mezzofondo 800 mt, 1000 mt,
corsa campestre, corsa
su strada.
Q
uando la vedi correre diresti: “No, non fatica, non
è possibile…”. Marta è fatta così, semplice, nella vita
di tutti i giorni come nel modo di correre. Quando in gara il volto delle avversarie è sopraffatto dalla fatica, quello di Marta appare concentrato ma sereno, quasi distaccato dal contesto in cui si trova, come se si trovasse su un altro
pianeta… Per questo tutti gli esperti del settore dicono che ha molti margini di miglioramento, tra cui
il suo allenatore Giorgio Silvestro, che con pazienza
e cura dei dettagli la segue facendole esprimere nelle competizioni tutto il suo grande potenziale. Questo
inizio anno per Marta è partito alla grande, visto che
è passata dalla categoria Cadette e quella dell’Allieve,
quindi con atlete più grandi di lei. Ha dimostrato da
subito di non avere timore di nessuno, vincendo i
cross di Margarita e Morozzo e creando un bel duello con l’avversaria-amica Lucia Rosso, con la quale
ha combattuto su tutti i prati della regione, vincendo il titolo regionale di società (nella squadra c’erano anche Cristiana Borghese ed Elisa Botta), e non
solo, visto che proprio con la sua compagna di squadra ha partecipato ai campionati Italiani di società
ed individuali di Cross classificandosi 26.ma a Monza
e 23.ma a Carpi.
Che dire… che sia un 2008 ricco di soddisfazioni
Marta!!!
Nome: Lucia
Cognome: Rosso
Età: 17 anni
Nella vita: studentessa del
liceo socio-psico pedagogico di Fossano
Sport: Direi… Atletica a vita!!!
Disciplina sportiva: mezzofondo 800 mt, 1000 mt,
2000 siepi, corsa campestre, corsa su strada.
L
a tenacia, la testardaggine, la caparbietà sono
doti che a persone normali
potrebbero creare anche
qualche fastidio…non a Lucia Rosso, 17 anni di grinta, che ha fatto di queste caratteristiche la sua arma in più.
Quando si dice che a volte non tutto viene dal fisico, ma molto dalla testa, la ragazza della “bassa”, si
è saputa imporre sfruttando queste sue doti, che l’hanno portata fin dalla categoria ragazze, passando
per le cadette, ad essere un’atleta di punta della
nostra società. Più volte è stata in rappresentativa
regionale, con cui ha partecipato a campionati italiani su pista e alle corse campestri.
Campionessa regionale quando era cadetta, crescendo ha sperimentato quanto vuol dire misurarsi con atlete che anno dopo anno ti danno filo da torcere…ma con questo le motivazioni sono cresciute
ancora di più, portandola quest’anno a battagliare
nei cross con l’amica e compagna di squadra Marta
Prato; qualificarsi ai campionati italiani individuali di cross a Carpi, dove è arrivata 36° ed ottenere la
soddisfazione più importante da quando pratica
atletica, ovvero il 7° posto assoluto ai campionati italiani di società di Monza e premiata tra le prime otto, sullo stesso palco in cui sono stati premiati atleti professionisti, come il campione europeo junior
2006 Lalli. Che dire, le premesse per un’altra stagione alla grandissima ci sono tutte, in bocca al lupo…sono sicuro che avrà l’appoggio di tutti gli appassionati di sport fossanesi e non solo…
Nome: Federica
Cognome: Scoffone
Età: 20 anni
Nella vita: studentessa universitaria presso la facoltà di Matematica a Torino
Sport: Oserei dire che i suoi
primi passi l’ha fatti su
un campo di atletica…
Disciplina sportiva: mezzofondo 800 mt, 1500
mt, 3000 mt, 5000 mt,
corsa campestre, corsa
su strada.
F
ederica porta sulle spalle un cognome che a volte può incutere timore e
rispetto, soprattutto agli allenatori delle sue avversarie, in quanto il padre Piero ha un passato da grande atleta in campo regionale, nazionale ed internazionale. E lei con il suo spirito sempre disponibile ed vivace, non si è tirata indietro e l’ha usato come sua arma in più sulle piste e sulle strade di mezza Italia. Seguita con particolare attenzione dallo
stesso Piero e da Giorgio Silvestro, fin dalla categoria Allieve, periodo in cui è sbocciato tutto il suo talento, ha raccolto quanto seminato attraverso gli allenamenti, conquistando lo scorso anno, il campionato regionale di Cross ad Ivrea nella categoria Juniores,
bissando quello dell’anno prima. Ai campionati italiani sia su pista che nel cross ormai è una piacevole abitudinaria. E proprio in uno di questi appuntamenti, ha battuto il record di società dei 1500 m.(che
apparteneva a Chiara De Zanet) portandolo sotto
il muro dei 4’59’’.
Questo inizio stagione, nonostante qualche fastidio fisico che ne ha tormentato la preparazione, ha
ben impressionato, partecipando ai campionati italiani di società a Monza, dove si è classificata 63°,
portando con le altre compagne di squadra, l’atletica fossanese ad un buon 31° posto.
Ai campionati italiani individuali di Carpi invece,
ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre in questa disciplina, terminando la gara al 35° posto non
lontano dalle prime venti.
La stagione è ancora lunga e Federica è considerata da tutti in campo provinciale e regionale ormai
una certezza e un’atleta di punta, su cui la società
del presidente Reynaudo potrà fare affidamento.
I nostri atleti DI PUNTA
È difficile fare squadra in uno sport come l’atletica, dove l’individualismo fa la parte del leone ed induce gli atleti a correre per se stessi, contro il tempo.
Ma l’Avis Atletica Fossano’75, si è tolta la sue maggiori soddisfazione nelle competizioni in cui il risultato del team contava eccome; e come in ogni buona squadra c’è un faro, un trascinatore, che spinge
in alto il suo nome: Giorgio Curetti, leva ‘80, ha cominciato quasi per una scommessa con l’amico d’infanzia Paolo, e dopo tre anni è uno degli atleti di vertice dell’atletica piemontese. Allenato da Paolo
Braccini, ex gloria dell’atletica fossanese, dopo un
prima anno da comprimario, ha cominciato ad anelare risultati, vincendo nel 2007 i titoli provinciali dei
5000 mt. e di corsa su strada, nonostante un inizio
di stagione costellato da infortuni. Con gli amici Paolo
Reynaudo e Sergio Ansaldi si è qualificato per i campionati italiani di società di cross 2007 a Modena e
sempre nello stesso anno ha vinto gare come la
Paschera di Caraglio, la mitica Cuneo-Michelin, è arrivato 5° alla Strafossan 2007 e 41° ai campionati italiani di mezza maratona a Udine, con il tempo di
1h08’50’’. In pista nella specialità dei 5000 mt. ha ottenuto una progressione così impressionante, che
lo ha portato a sfondare il muro dei 15 minuti, fermando il cronometro a 14’57’’. Il suo unico neo sono i cross, che come terreno non prediligono le sue
qualità di fondista, infatti quest’anno dopo alcuni
cross corsi tra dicembre e gennaio ha deciso di
preparare meglio la distanza della mezza maratona,
ottenendo già a Bra a metà Marzo sulla distanza di
15 Km un buon 5° posto, dietro ai mostri sacri Galliano
e Brignone. Altro componente essenziale della squadra è il “DOC”, ovvero Gianluca Toselli, che oltre
ad essere il nostro medico sociale, collabora con il
centro Avis di Fossano ed è anche egli donatore.
“Acquistato” dalla podistica Marene, si è rilevata
subito una buona scelta, in quanto nella sua categoria, gli M35, sono pochi a reggere il suo passo. La
stagione passata ha ottenuto sempre secondi o
terzi posti in tutte le gare a cui a partecipato, fino ad
ottenere la vittoria in quel di Alba alla classica MoKafè
ed in quel di Ceva, come il compagno di squadra
Paolo Reynaudo, 26 anni, che ha vinto nella categoria assoluti, sempre in quella magica notte cebana, centrando finalmente una vittoria su strada
che mancava dal settore giovanile, che quest’anno
si concentrerà più sull’attività su pista, dopo un inizio stagione che lo ha visto recuperare dall’infortunio al piede dello scorso autunno, correndo quasi
tutti i cross a disposizione tra gennaio e marzo.
Altri “tasselli” importanti per la squadra sono
Giacosa Andrea il nostro fondista, specialista delle maratone ed ultra maratone. Ricordiamo che quest’anno tra le tante imprese, ha partecipato alla
durissima Pistoia - Abetone (100 KM), ed al giro a
tappe della Langhe e delle Isole Eolie, piazzandosi
sempre tra i primi dieci assoluti e centrando il podio
nella sua categoria M35. Andrea è stato con l’amico
Sergio Melogno, avisino, tra coloro i quali hanno voluto la Maratonina a Fossano in collaborazione ap-
5
Avis e sport
Giorgio Curetti
Gianluca Toselli
punto con la sezione cittadina dell’Avis.
Ma non ci sarebbero risultati di squadra, se non ci
fosse un “motivatore” all’interno della squadra e questa figura la rappresenta benissimo Sergio Ansaldi,
che oltre ad essere sempre tra i primi nella sua categoria M40, ricordiamo che è vice campione provinciale di cross 2008, dà sempre con i suoi metodi for-
Paolo Reynaudo
Andrea Giacosa
se un rozzi, ma efficaci, quella carica che a tutti
serve per conquistare un buon piazzamento in gara. Soprattutto è “uomo spogliatoio”, in quanto anche in allenamento i suoi rimproveri ed incitamenti si sentono eccome. Altre soddisfazioni sono arrivate nel 2007 da Mauro Botta, che è diventato
Campione Italiano sui 5000 mt. ai campionati ban-
Sergio Ansaldi
cari di Torino e da Betty Pantano che è campionessa italiana avvocati di cross.
Con delle premesse tali, anche quest’anno ne vedremo delle belle, continuando a correre con lo spirito che contraddistingue la nostra società: “CORRERE per… DIVERTIRSI!!! Naturalmente nel pieno
rispetto dell’etica sportiva.
◗ Maratona di Roma 2008
Roma 15/03/2008
D
icono che una città storica ed
importante dimostri tutto il
suo splendore quando attraverso le sue vie e le sue piazze antiche e piene di storia, vi passi la maratona. 42 km percorsi da migliaia
di piedi e scarpe che riportano tutto
ad una dimensione umile e semplice, quasi compassionevole, ma che
portano gioia e voglia di divertirsi alla città stessa. All’alba del 15 marzo, in una giornata un po’ uggiosa e
accarezzata da aria tiepida e umida,
15000 impavidi atleti erano al via sotto la maestosa e imponente struttura del Colosseo.
Tra questi c’erano anche undici
podisti fossanesi che si sono messi
alla prova sulla distanza di Filippide.
E così come fece il celebre messaggero greco, anche loro sono partiti
alla volta dei 42.195 metri che li separavano all’arrivo in una cornice di
pubblico incredibile, correndo tra gli
antichi fasti dei fori imperiali, passando sotto il monumentale Altare
della Patria e costeggiando l’area del
Circo Massimo, sempre appoggiati
dal tifo di migliaia di persone che assistevano ad uno spettacolo unico.
Gli undici protagonisti che sono
partiti e arrivati sotto l’ombra protettiva e suggestiva del colosseo sono: Lorenzo Bonacossa con il tempo di 3h13’31”, che oltre ad essere da
anni un avisino, è stato il nostro primo atleta a raggiungere il traguardo;
Dall’Oglio Stefano, classificatosi 1144°
con il tempo di 3h 19’ 57”; Cagnotti
Ezio, all’esordio nella maratona, si è
ben comportato facendo registrare
il tempo di 3h39’18”; Aguzzi Marco,
anche lui alla prima esperienza sulla distanza con il tempo di 3h45’10”;
la nostra prima donna, De Zanet
Chiara, avisina, che pur avendo un
ottimo passato da ottocentista, si è
classificata 4315° col tempo di
3h56’01”; Inguscio Giorgio, ormai un
maratoneta affermato, ha chiuso
4752° con il tempo di 3h59’25”; Ferrua
Federica, altra novità della nostra società ha chiuso la gara in 3h59’29”
classificandosi 4759°; Farchetto
Giovanni, sportivo polivalente, che
anche lui alla sua prima esperienza
ed anche lui donatore all’avis, si è
classificato 3125° con il tempo di
4h14’32”; Calcagno Pietro, detto il
“Geo”, donatore avisino che pur correndo solo 11 volte in due mesi,ma
sciando tanto, ha finito la distanza
in 4h24’39”; De Zanet Corrado, avisino, che come la figlia Chiara ha interpretato benissimo la distanza, classificandosi 8679° in 4h51’18”; Toselli
Giulia la più giovane del gruppo che
ha corso i 42 km in 4h55’58”. Non c’è
che fare i complimenti a tutti gli atleti dell’Atletica Avis Fossano’75 che
sono rimasti sotto le cinque ore di
gara. Per la cronaca, la gara maschile è stata vinta dall’atleta keniota
Jonathan Yego Kiptoo con il tempo
di 2h09’58”, mentre in quella femminile si è imposta la russa Galina
Bogomovola con il tempo 2h22’53”.
La manifestazione agonistica ha
avuto al suo interno il campionato
italiano di Fitwalking, in cui il nostro
vicepresidente Vito Samà, si è piazzato primo dei fossanesi con il tempo di 5h15’25’’ alle spalle di Maurizio
Padovani, atleta modenese.
La realtà del Fitwalking all’interno
dell’atletica fossanese, è ormai ben
radicata, grazie soprattutto al grande lavoro dei trainers Alessandra
Ardizzone, Carlo Cerrato e Vito Samà,
ma anche alla passione per questa
singolare disciplina, che tutti gli iscritti al movimento ci mettono e alla disponibilità ed attenzione del presidente Elio Reynaudo.
Oltre al già citato Vito, si sono rispettivamente classificati Ardizzone
Alessandra con il tempo di 5h30’40’’;
Manna Paola che ha chiuso al maratona in 5h30’41’’; Costa Maria Grazie
in 5h30’42’’e tutte e tre arrivate insieme, nel vero spirito che questa disciplina impone, ovvero la gioia del
camminare e faticare insieme.
Tra altri atleti che hanno partecipato c’è anche una nuova avisina,
ovvero Ansaldi Eliana, che ha chiuso la sua prima esperienza sulla distanza, in 5h55’08’’ insieme alla super Manfredi Natalina, mamma di
Chiara e moglie di Corrado DeZanet…
quando si dice una famiglia sportiva!!! Altri grandi camminatori che
hanno partecipato all’evento sono
Colosso Angelo (5h37’44’’); il nostro
economo e vera guida del gruppo
Carlo Cerrato che a settanta anni suonati ha chiuso la maratona in 5h43’02’’;
Dutto Mari (5h41’31’); Aragno Mario
(5h55’15’’); Trucco Giuseppina
(6h02’51’’); Pirra Vittoria (6h02’51’’);
Panero Bruna (6h05’01’’); Licita
Giovanna (6h27’33’’).
L’esperienza per tutti gli atleti e fitwalker è stata unica ed irripetibile,
ma tutti sono già con la testa, il cuore, lo spirito e soprattutto le gambe,
alla prossima impresa agonistica…
perché questo per loro è stato solo
l’inizio…
Paolo Reynaudo
6
Gite e Appuntamenti Avis
◗ Oscar della generosità
Saluzzo, 15 Marzo 2008 Assemblea Provinciale Avis.
L’
Avis Provinciale ha assegnato l’Oscar della generosità per l’anno 2007 al nostro vice presidente Giovanni Bonacossa. Il suo
contributo iniziato nel lontano 1974 ha consentito alla nostra sezione di raggiungere importanti traguardi.
A nome del Consiglio Direttivo e di tutti gli avisini lo ringraziamo
per la sua preziosa collaborazione, e questo riconoscimento alla
sua persona onora la nostra sezione avisina.
■ Gita ad Alassio
DOMENICA 11 MAGGIO 2008
■ Tour della Sicilia
Alla fine di agosto, primi di settembre 2008 sarà organizzato un Tour
della Sicilia. Viaggio in aereo da Torino
a Palermo. Otto giorni in autobus in
giro per le più belle città e luoghi turistici della più grande e bellissima
isola italiana.
Pensateci e fateci sapere.
Siamo a vostra disposizione, per
ulteriori chiarimenti 0172.634080 392.4197179.
GITA AD ALASSIO
PER CAMMINATORI
MAX 60 PERSONE
ISCRIZIONE PRESSO
LA SEDE AVIS,
ENTRO MERCOLEDì 30 APRILE
C’ERA UNA VOLTA LA VIÁ
SABATO 21 GIUGNO 2008, in occasione della Giornata Mondiale
dei donatori di sangue, l’Avis di
Fossano organizza in collaborazione con l’associazione “Fuori dal coro” una serata teatrale presso la
Chiesa del Gonfalone (Battuti
Bianchi) gentilmente concessa dalla Fondazione Crf. Lo spettacolo si intitola:
■ Basilica di Superga e
Reggia di Venaria
C’ERA UNA VOLTA LA VIÁ
Donne e amori nel Vecchio Piemonte
C’ERA UNA VOLTA LA VIÀ è ambientato in un paesino della provincia di Cuneo, negli anni ‘30, nel difficile passaggio tra le due guerre.
Allora il paese di provincia era una grande famiglia allargata, di cui le
donne tenevano le fila. Nelle sere d’inverno le famiglie si riunivano nella stalla, d’estate nei cortili e, giorno dopo giorno, si scambiavano granelli di saggezza popolare, trasmettendoli da una generazione all’altra.
C’ERA UNA VOLTA LA VIÀ è la libera interpretazione di una storia vera, presentata attraverso la narrazione, il canto corale e l’accompagnamento di pianoforte, per rendere omaggio alla cultura piemontese, attraverso la sua lingua e il patrimonio di tradizioni che questa tramanda.
È in programma per Domenica 13
Luglio 2008 la gita sociale riservata
agli avisini e familiari alla Basilica di
Superga e Reggia di Venaria.
Maggiori informazioni verranno
pubblicate successivamente sulla
stampa locale.
Prenotazioni entro 31 giugno 2008.
Eseguito da:
Roberto Beccaria: pianoforte
Maria Teresa Milano: voce solista
Elena Griseri: Attrice
FUORI DAL CORO: coro
Testo teatrale: Maria Teresa Milano
Arrangiamenti: Roberto Beccaria.
Incontro Gruppo Giovani Avis
I
l gruppo Avis Giovani Fossano organizza per
il giorno Lunedì 19 Maggio 2008 un incontro per proporre e decidere nuove attività per
l’estate.
Ci troviamo presso la sede Avis - Via Roma, 94
alle ore 20,45; l’incontro è aperto a tutti, quindi
più siamo meglio è. Vi aspettiamo numerosi!
Per maggiori informazioni contattatemi all’indirizzo e-mail: [email protected] oppure al numero 349.2165568.
Il responsabile gruppo giovani
Ballario Andrea
7
Brevi dall’Avis
Brevi da GENOLA
◗ LUTTI
È mancata Rosmino Silvana, mamma del donatore Cerruti Franco e nonna di Luca anch’egli
donatore. È mancata Belmonte Caterina, suocera di Rimonda Bruno, nonna di Alberto e Roberto,
tutti donatori. È mancato Disdero Nicolao, cognato del donatore Cravero Pietro. È mancato
Racca Dario, cognato del donatore Ceirano Gianni.
È mancato Tosco Antonio, papà di Rocco, nonno
di numerosi nipoti e suocero Pompeiano Gianpiero,
tutti donatori. È mancato Sampò Giacomo, papà
della donatrice Silvia. È mancato Picco Michelino,
cognato del donatore Pansa Bruno.
Agli avisini ed ai loro familiari giungano le più
sentite condoglianze da tutti gli amici della sezione.
◗ FIOCCO ROSA
Auguri ai donatori Lamberti Pier Antonio e
Giraudo Paola per la nascita di Creta. Auguri ai
donatori Disdero Elio e Marengo Anna per la nascita della loro primogenita, auguri anche al nonno Carlo anch’egli donatore.
Brevi da FOSSANO
◗ LUTTI
È mancata Canale Caterina, mamma del donatore Dalmasso Mario. È mancato Brondino
Angelo, marito della donatrice Selvaggio Laura.
È mancata Racca Anna ved. Molineris, mamma
del donatore Molineris Giovanni. È mancata
Bottero Teresa ved. Cagliero, mamma del donatore Cagliero Domenico (Medaglia d’Oro), suocera della donatrice Gerbaldo Margherita. È mancata Barolo Bruna in De Boni, sorella del donatore Barolo Piero. È mancata Reyneri Nina ved.
Iuvara, mamma dei donatori Iuvara Silvio, Elio.
È mancato il donatore Pogliani Mario. È mancata Sanino Celsa in Gelardi, zia del donatore
Olivero Mauro.
Agli avisini ed ai loro familiari giungano le più
sentite condoglianze da tutti gli amici della sezione.
◗ MATRIMONI
◗ MATRIMONI
Auguri alla donatrice Tortone Romina per il
matrimonio con Decastelli Mirko; figlia del donatore Tortone Giuseppe e alla sorella Cristina,
anch’essa donatrice. Auguri al donatore Racca
Piero per il matrimonio del figlio Mauro con
Crespo Lorena. Agli sposi giunga l’augurio della
famiglia avisina per una vita costellata di gioie e
soddisfazioni.
Auguri alla donatrice Fazzi Ida e al marito
Bagnasco Giovanni per il figlio Bagnasco Davide,
unitosi in matrimonio in Sant’Albano Stura il
8/3/08 con la Sig.na Talbi Bouchra.
Brevi da TRINITÀ
◗ AUGURI
◗ OFFERTE
Sono pervenute in sede, le seguenti offerte:
Becchio Angela 50,00 euro a sostegno dell’attività dell’associazione e in memoria di Ricca Mario;
Amici di Rocco 80,00 euro in memoria di Tosco
Antonio; Olivero Mauro 20,00 euro a sostegno dell’attività dell’associazione. Grazie per il sostegno.
Brevi da S.ALBANO
◗ LUTTI
Grosso Pier Nicola, medaglia d’oro AVIS, deceduto in Fossano il 18/01/08. Condoglianze al
donatore Ghiglion Antonio (distintivo d’oro AVIS)
per la morte dello suocero Tomatis Lorenzo, deceduto in Sant’Albano Stura il 14/3/2008.
Ai nonni donatori Maddalena e Antonio Perrucca
per la nascita del nipote Enrico.
Altri auguri sempre agli stessi nonni per la nascita del nipotino Francesco figlio della donatrice Lidia.
◗ CONDOGLIANZE
Ai donatori Renato - capogruppo AVIS Trinità- e alla
sorella Marcella per la scomparsa del papà Giuseppe
(Gepe) Teobaldi medaglia
d’oro e socio fondatore del
nostro gruppo.
◗ OFFERTE
◗ FIOCCO AZZURRO
La moglie e i figli in memoria di Giuseppe
Teobaldi 200,00 euro.
Auguri al donatore Fea Germano e alla moglie
Tassone Ornella per la nascita del secondogenito Fea Matteo venuto alla luce a Cuneo il 14/3/08.
Auguri alla donatrice Angela e al marito Giorgio
Bessone per la nascita della nipotina Angelica.
Centro Raccolta Sangue - Ospedale Fossano
PLASMAFERESI (su prenotazione 0172.699270)
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 7,30-10,00
DONAZIONE SANGUE
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 7,30-10,00
Prima Domenica di ogni mese 7,30-9,00
Associazione Volontari Italiani del Sangue - SEZIONE DI FOSSANO
Via
Roma
94 - 12045 FOSSANO (CN) - Tel. 0172.634080 - Cell. 333.1381206
◗ FIOCCO ROSA
È nata Anna, figlia del donatore Gonella Emiliano.
e-mail: [email protected] www.avisfossano.it
Auguri dalla famiglia avisina.
“Fondo di solidarietà” Avis Fossano
a favore orfani vittime Molino Cordero
Le offerte pervenute fino al 7 Aprile
2008 ammontano a 10.341,37 €.
L’Avis ringrazia di cuore per la sensibilità e la solidarietà espressa a favore degli orfani delle vittime. La
sottoscrizione continuirà fino al 30
Aprile 2008.
Le offerte pervenute: Anna Mantini
100 €; Katia 50 €; Olivero Anna Maria
10 €; Giachino Luciano 10 €;
Partecipanti avisini in gita in
Normandia 270 €; Cardone Donatella
e Pagliero Manlio 50 €; Gazzera
Lamberti 200 €; Avis Comunale Borgo
San Dalmazzo 200 €; S.G. 50 €; B.G.
50 €; Ariaudo Adelia 400 €; B.O. 450
€; Pasero Valeria 100 €; Perucci
Giacomo 50 €; Assoc. Mutilati ed
Invalidi di Guerra Fossano 457,17
€; N.N. 200 €; Ex donatore avisino
50 €; Rovere Lucia 30 €; Sansoldo
Lorenzo 10 €; Trione Pierangelo -
Amerio Anna 50 €; Chiaramello Lucia
20 €; Confartigianato zona Fossano
in occasione festa artigiani 2.329 €;
Gruppo Avis Trinità 65 €; Avis Boves
500 €; Tonello Spirito 150,00 €;
Si invitano, in particolare gli avisini e simpatizzanti, a contribuire alla raccolta del fondo tramite BONIFICO BANCARIO presso la CRF Sede oppure tramite la Sede Sociale Avis di Via Roma,
94 nei giorni di
Lunedì ore 9,30-10,30
Mercoledì ore 9,00-11,00 e 20,30-22,00
ABI
06170
CAB
46320
Numero C/C
1517234
CIN
M
Causale: raccolta fondi a favore orfani vittime Molino Cordero
Biolatti Maddalena 100,00 €; N.N.
50,00 €; Rocca Carlo 100,00 €; Sez.
Avis Alba 750,00 €; Calandri Enrico
150,00 €; Pellegrino Luigi e Villano
Caterina 50,00 €; Sez. Avis Centallo
500,00 €; Dadone Maddalena 100,00
€; Fondazione Scuola del Cammino
Saluzzo 1.200,00 €; Laria Laterizi
Rivestimenti Af 1.423,50 €.
8
Nuovi Avisini
CARO/A AVISINO/A,
O
QUANTO TEMPO È PASSAT
AZIONE?
DALLA TUA ULTIMA DON
L
RICORDATI DI CHI HA BISOGNO DE
E.
TUO DONO PER VIVER
LE
PASSA AL CENTRO TRASFUSIONA
SANO
AVIS PRESSO L’OSPEDALE DI FOS
ATTENZIONE: troppi esami medici e giornalini ritornano indietro
per errato indirizzo!!!
Abrate
Livio
Invitiamo i donatori a segnalare tempestivamente i
CAMBI D’INDIRIZZI
per evitare disguidi e ritardi nelle
spedizioni.
Basta
Teresa
Aimetta
Mattia
Baudino Maria
Beatrice
Berardo
Lucia
Bertè
Angelo
Caivano
Anna Maria
Colonna
Carlo
Costantino
Antonio
Damilano
Bruno
Fenu
Daniele
Mandola
Roberto
Medda
Carlo
Ribero
Massimo
Nasi
Mario
Rimedio
Claudio
Olivero
Francesca
Riorda
Franco
Giordano
Luca
Pirra
Lea
Rossi
Davide
Gullino
Piercarlo
Qannousse
Adriss
Rouki
Mhamed
Leone
Fabio
Racca
Claudio
Salzotto
Daniela
Racca
Marco
Tomatis Angelo
Giuseppe

Documenti analoghi