sporting 2/2008 - Sporting Club Sassuolo

Commenti

Transcript

sporting 2/2008 - Sporting Club Sassuolo
ESTATE 2008
POSTE ITALIANE - Spedizione in abbonamento postale - 70% - DCB Modena
Notizie dalla Segreteria
CENSIMENTO DELLE ANAGRAFICHE
DI TUTTI I SOCI
Invitiamo NUOVAMENTE, chi non avesse ancora espletato tale formalità di provvedere in tempi brevi a consegnare
l’Autocertificazione Anagrafica per i residenti nel Comune
di Sassuolo, mentre per coloro che risiedono in altro
comune è necessario lo Stato di Famiglia Anagrafico.
Per qualsiasi chiarimento non esitate a contattare la Segreteria al numero 0536/85.23.31 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
Ricordatevi sempre di comunicare qualsiasi variazione ine rente il rapporto associativo con il nostro Club (nascite,
decessi, cambi di indirizzo, modifiche di appoggio banca rio, ecc.)
Il Consiglio Direttivo avvisa che a fine mese è in scadenza
il SALDO DELLA QUOTA DI GESTIONE 2008.
A coloro che utilizzano la Ri.Ba. come modalità di pagamento, chiediamo di passare all’addebito automatico in
conto corrente RID, in caso contrario chiediamo di comunicare l’esatto appoggio bancario da utilizzare, a chi già utilizza il RID chiediamo di controllare esattamente gli addebiti che verranno effettuati e comunicare tempestivamente
le variazioni nell’appoggio bancario.
PICCOLE REGOLE DI COMPORTAMENTO PER
L’EFFICACE CONVIVENZA
INVITI: E’ obbligatorio registrare l’ospite in Segreteria
anche avvisando telefonicamente e per tempo, è possibile
inoltre inviare una mail all’indirizzo [email protected] specificando il cognome e nome del o degli ospiti ed
il giorno previsto per l’invito, resta inteso che l’ospite è sotto
la diretta responsabilità del Socio ospitante.
Ricordiamo inoltre che:
- nelle giornate di S A B A T O , D O M E N I C A e
FESTIVI non si possono fare inviti a meno che non si
tratti di ospiti occasionali e fuori Provincia allargata
(Modena e Reggio Emilia)
- ogni Socio adulto può effettuare 4 inviti mensili, i ragazzi
hanno a disposizione 2 inviti settimanali, inoltre se il
ragazzo socio o non socio si comporta in modo non educato gli viene tolta la facoltà di invitare e di essere invitato.
Per qualsiasi dubbio o richiesta non esitate a contattare la
Segreteria.
PICCOLI SOCI: Esortiamo nuovamente tutti i genitori ad
essere più partecipi, interessati e responsabili nel controllo
dei propri figli in tutte le situazioni, questo soprattutto per
una questione di sicurezza poiché come per qualsiasi grande
struttura ricreativa non mancano possibili occasioni di
rischio per i piccoli soci.
PICCOLE ATTREZZATURE SPORTIVE (racchet toni, palloni, ecc.): Chiediamo che le piccole attrezzature
sportive, dopo l’utilizzo, vengano riconsegnate in Segrete-
2
ria o al Bar onde evitare smarrimenti o che altri soci ne
rimangano sprovvisti. A tale proposito verrà richiesta una
piccola “cauzione” per ricordarvi la restituzione.
RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI
Come di certo avrete notato, da qualche tempo sono stati
acquistati dei contenitori per la raccolta differenziata dei
rifiuti, acquisto inserito in un’ottica di salvaguardia
ambientale e non solamente per una mera questione d’immagine. I primi riscontri hanno dato modo di appurare un
discreto utilizzo di tali contenitori. CONTINIUAMO
COSI’ E MAGARI MIGLIORIAMO.
APERTURA PISCINA
Finalmente è arrivato il momento. La piscina, ha aperto
ufficialmente i battenti DOMENICA 01 GIUGNO .
A tale proposito riportiamo alcune regole riguardanti l’uso
di questo spazio comune:
I al piano di calpestio si accede solo a piedi scalzi e/o con
ciabatte pulite; al bordo vasca, delimitato da corde, si
può accedere solo a piedi scalzi e dopo essere passati
dall’apposita vasca;
I prima di immergersi in acqua è OBBLIGATORIO
FARE LA DOCCIA, soprattutto dopo l’attività sportiva, è inoltre obbligatorio lasciare l’abbigliamento
sudato negli spogliatoi;
I le persone con capelli lunghi, sarebbe opportuno,
indossassero la cuffia da bagno o tenessero i capelli raccolti prima di entrare in acqua;
I VIETATO l’uso della vasca “piccola” ai maggiori di 10
anni e l’uso dello scivolo ai bambini oltre i 6 anni di età.
I VIETATO l’uso della vasca “grande” ai bambini minori
di 3 anni anche accompagnati;
I VIETATO uscire dall’area piscina in costume da
bagno o in abbigliamento succinto;
I i fumatori sono pregati di premunirsi sempre di posacenere, e di non buttare i mozziconi per terra;
I i servizi igienici nell’area piscina vanno usati con doveroso rispetto e solamente in caso di assoluta necessità;
I chiediamo di rispettare assolutamente l’orario della
piscina che è il seguente: GIUGNO dalle 10,30 alle
19,30; LUGLIO e AGOSTO dalle 10,00 alle 20,30 e
di non accedere alla piscina in assenza del bagnino;
ORARIO SEGRETERIA
Dal 1 luglio 2008 in aggiunta all’orario normale di segreteria dal lunedì al venerdì, gli uffici apriranno dalle 10,30 alle
18,30, orario continuato, nelle giornate di sabato, domenica
e festivi.
SOLARIUM
Dal 1 luglio, fino a settembre, non sarà più possibile
usufruire del solarium per ristrutturazione.
Assemblea dei Soci 2008
L
unedì 19 maggio si è svolta l’annuale assemblea del Club
nella quale sono stati illustrati ed approvati all’unanimità
i bilanci relativi l’anno 2007 delle Società.
Il Presidente della Immobiliare Sportiva Sassolese, Dott.
Anceschi Stefano, ha aperto l’assemblea salutando e ringraziando tutti i presenti intervenuti, dopodiché ha passato la
parola al Presidente dello Sporting Club Sassuolo, Dott.
Sarti Andrea, che ha ringraziato tutti i membri del Consiglio
Direttivo poichè spesso antepongono ai loro affari personali
tempo prezioso per dedicarlo al Club a favore di tutti i Soci
Di seguito, il Presidente ha fatto una breve introduzione e
disamina del momento di crescita dello Sporting, sia dal
punto di vista del valore economico della quota, sia dal punto
di vista della frequenza e dunque dell’appeal del Club da parte
di tutti; ciò rende evidentemente più complessa ma motivante
la parte gestionale quotidiana; in effetti, dal punto di vista
delle attività, il club stà attraversando un momento eccezionale che spicca nel tennis capitanato dai maestri Massimo
Nicolini, Massimo Bontempi, Giacomo Frullini e Lucio Pellati, coordinati da Mauro Franchini, con ottimi risultati
soprattutto in ambito giovanile con delle belle soddisfazioni
dai nostri “piccoli tennisti” (Marta Bellucco “figlia d’arte”
recente finalista di un torneo under 14, sopra la sua categoria,
Emma Sghedoni vincitrice di un torneo Under 10, Alberto
Prampolini vincitore di un torneo Under 14 ..e tanti altri
ragazzi che stanno alimentando le squadre giovanili dai 10 ai
16 anni); tantissime altre attività sono molto frequentate grazie al lavoro svolto da Cinzia Pedrielli con il fitness e lo yoga,
da Piero Chiodi e Alessandro Bocedi per il calcio, dai podisti
sempre numerosi con l’Atletica Corradini, la Road&Sky
Runners e gli amici della MDS, i ciclisti coordinati da Paolo
Fontana e Vicki Bosi, il biliardo da Luca Caselli, il gioco delle
carte da Susanna Stampa e Loretta Pelloni.
Si ribadisce inoltre come sia proseguita l’attenzione verso manifestazioni ludiche, formative, culturali e spirituali attraverso
momenti e attività importanti organizzate dagli amici Soci dell’Associazione Regina della Pace, da Andrea Dallari, da Giorgio Cipolli e da Riccardo Grisanti, nostro Consigliere.
Infine un ringraziamento per la preziosa attività a Nicoletta
Costi, al fedele scudiero maestro Paoli, a tutti i dipendenti
“operativi” Mario, Loris, Walter, Patty, Assunta e Simonetta,
naturalmente a Massimiliano Ligabue.
Si sottolinea come, senza l’apporto professionale di Gianprimo Nicolini che si occupa di tutti gli eventi nel club, lo
Sporting non avrebbe il risalto meritato.
Un pensiero particolare viene rivolto a Renzo Bonetti, nostro
dipendente, che da pochi mesi è andato in pensione e al quale
sono dovuti i sentiti ringraziamenti per la dedizione e l’onestà
lavorativa in tutti questi anni di collaborazione.
Dunque si può certamente affermare che la situazione attuale
è molto positiva.
RELAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
a cura del Dott. Sarti Andrea - Presidente dello Sporting Club Sassuolo
Cari amici Soci,
vi do il benvenuto e vi ringrazio di essere presenti all’assemblea annuale del Club con la quale il Consiglio Direttivo vuole
riassumere le principali attività svolte nel corso del 2007.
Diamo conto inizialmente dei principali investimenti realizzati nel 2007 e quelli in programmazione per il 2008.
Riassumendoli nelle schede seguenti faccio notare il punto di attenzione in quelli del 2008 relativi alla sicurezza, poiché recentemente abbiamo subito alcuni furti notturni a proposito dei quali il Consiglio ha deciso di avvalersi di un presidio notturno
fisso di vigilanza per tutto l’anno che inciderà per circa 40.000€ sui costi di gestione ma che riteniamo sia ormai necessario
nell’ottica di preservare il nostro patrimonio:
Per quanto riguarda la
gestione, il Consiglio
Direttivo, affiancato dal
Collegio dei Revisori, rappresentato dal dott. Giorgio Guiducci che ringrazio
per la sua dedizione
(assieme ai Dott. Raimondi
e Zanasi), ritiene di valutare positivamente l’andamento economico e finanziario delle nostre Società,
esponendone brevemente i
3
contenuti essenziali: come sapete l’attività
della Immobiliare Sportiva Sassolese si
limita all’incasso dell’affitto dallo Sporting
Club, che risulta in sostanza essere l’unica
voce rilevante di ricavo, dal pagamento dei
debiti in essere e da altre limitate spese di
gestione della società; il risultato di esercizio
è in perdita di circa 54 mila euro dopo aver
contabilizzato 87 mila euro di ammortamenti e accantonamenti; l’avanzo di cassa
risulta di circa 33 mila euro.
Per quanto riguarda invece lo Sporting Club Sassuolo, la differenza tra le entrate e le uscite ha generato un risultato di esercizio in avanzo per circa 51 mila euro dopo aver pagato la quota del mutuo sottoscritto di recente per le opere di ristrutturazione.
Questo risultato contiene costi non “spesi” (ammortamenti, svalutazioni, ferie non godute), pari a circa 79
mila euro, ai quali però bisogna sottrarre l’incremento
per investimenti effettuati (uscite di cassa) pari a circa
41 mila euro e aggiungere l’incasso per la vendita di
quote a figli di Soci usciti dal nucleo familiare. Pertanto l’avanzo di cassa dello Sporting Club risulta in
positivo per circa 123 mila euro al quale aggiungendo
l’avanzo di cassa della Immobiliare Sportiva Sassolese
si deduce che il fabbisogno complessivo di gruppo è
positivo per circa 155 mila euro.
L’andamento dell’indebitamento complessivo pari a circa
657mila€ persiste in calo rispetto a quanto era anni fa, ciò
grazie all’oculata gestione fatta dagli Amministratori che si
sono succeduti in questi anni.
I bilanci sono approvati all’unanimità.
Il Consiglio Direttivo
(Stefano Anceschi, Vittorio Borelli, Nanni Casali,
Bruno Ferrara, Mauro Franchini, Riccardo Grisanti,
Andrea Sarti, Vanna Scacchetti, Luisa Sghedoni, Maurizio Tomasini, Umberto Toschi).
SINTESI DELLA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
IN MERITO AI PROGETTI DI INVESTIMENTO
a cura del Dott. Sarti Andrea
Cari amici Soci, lo Sporting Club si avvicina al suo 40° anno, le terze generazioni dei nostri Soci stanno iniziando a frequentare e a vivere il Club; il Consiglio Direttivo, nella pianificazione degli investimenti necessari al mantenimento delle
strutture nonché allo sviluppo del sodalizio, compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili, ha ipotizzato la costruzione di un Master Plan che identifica le priorità e che soprattutto vuole immaginare come sarà lo Sporting dei prossimi anni.
SINTESI DEL MASTER PLAN (by object):
La realizzazione di un piano così corposo è assolutamente ambizioso e per questo sarà oggetto di un continuo confronto con i
Soci per dare i riscontri necessari al Consiglio al fine di poter serenamente e oggettivamente attivare scenari e scelte sostenibili.
4
E’ pertanto indispensabile lo scambio di opinioni, la comunicazione, la discussione, la partecipazione e la complicità
di tutti per “sponsorizzare” queste nostre iniziative. La “Sponsorship” è per noi Consiglieri fondamentale.
Veniamo dunque ad illustrare quello che per noi è il progetto più urgente rispetto agli altri, quello della completa ristrutturazione dell’area della piscina.
La piscina (oltre al parcheggio) rappresenta un reale “collo di bottiglia” del Club poiché, oltre ad essere il luogo di maggior concentrazione e motivo per molti dell’essere Soci, è nella fase terminale della sua vita utile:
il rivestimento della vasca grande rimane attaccato per “arte d’incanto”, stessa cosa vale per il pavimento scivoloso dell’area di
camminamento, la piscina dei piccoli è ormai insufficiente rispetto ai tantissimi bambini presenti e per ultimo, ma riteniamo che
sia il principale dei temi, il bar, i servizi e le pertinenze sono assolutamente inadeguate e carenti rispetto a quanto si dovrebbe.
In sintesi, l’idea di massima che stiamo sviluppando prevede:
l innanzitutto un’ipotesi di allargamento del perimetro attuale spostando la siepe verso il parcheggio dei campi da tennis
coperti, ciò consentirebbe di recuperare un ampio spazio verde inutilizzato, utile come “prendisole”;
l la ristrutturazione completa della piscina grande rivestendola e riducendo la buca dei “quattro metri” per conseguire risparmi
di acqua, di prodotti nonché di energia necessaria al ricircolo;
l la ripavimentazione del camminamento circostante riducendolo per aumentare la zona con erbetta;
l la sostituzione della piscina dei piccoli, chiamata “fagiolo”, con una rettangolare e più grande (circa 18 metri di lunghezza),
suddivisa in 1/4 come area bimbi piccoli (svuotabile in caso di “bisognini da incontinenza”) e 3/4 come area che da bassa raggiunge il 1,5 metri e permetterà ai bimbi più grandicelli di nuotare e di tuffarsi (così da lasciare lo spazio della vasca grande
ai nuotatori adulti) nonché di svolgere attività diverse come ad esempio acquagym e altro;
l la costruzione di un ambiente di circa 300 mq. composto da area bar-ristorazione, servizi igienici e cabina spogliatoio, realizzato con tetto in legno e pannelli solari per l’autoconsumo energetico;
l la costruzione di un interrato destinato a magazzino merci e materiali necessario per conservare al meglio tutte le dotazioni
del club;
l la realizzazione di un bacino interrato per l’accumulo delle acque piovane destinabili ad innaffiare l’area circostante
Il preventivo complessivo di questa ristrutturazione si aggira attorno al milione di euro (!)
Il piano di copertura finanziaria è così ipotizzato:
a) Sottoscrizione di 50 nude proprietà riservate ai figli dei Soci a circa 6.800/7.000€
b) Vendita di 30 azioni sul mercato a valore di circa 12.000€
c) Mutuo per l’importo residuale con il Credito Sportivo
! L’alternativa a quanto sopra nei punti b) e/o c) potrebbe essere un aumento di capitale in denaro da parte dei titolari
della quota che non peserebbe più di tanto rispetto a quanto faremo che certamente avvalorerà il patrimonio sociale.
Per tutti noi Soci si tratta di un progetto importante inserito in un contesto di sviluppo che, se portato a compimento, vedrà
altre ipotesi onerose ma che comunque valorizzeranno lo Sporting senza ombra di dubbio.
Ciò però ha un impatto importante sull’indebitamento e sugli impegni che ci dovremo prendere.
E’ quindi indispensabile il vostro parere, le vostre impressioni, le vostre opinioni che attendiamo numerose sia attraverso la comunicazione che potete fare personalmente con noi, sia attraverso una lettera firmata da consegnare in segreteria o inseribile nella
buca delle lettere, sia attraverso una mail all’indirizzo [email protected]
Abbiamo inoltre già aperto la lista
degli interessati al collocamento delle
nude proprietà destinate ai figli dei
Soci che sono limitate e che rappresentano un veicolo assolutamente
interessante da parte di chi le sottoscrive poiché il costo iniziale è sottodimensionato rispetto al valore attuale
della quota;
inizialmente è per noi un cenno di interesse che ci aiuta a “tastare il polso”, a
verificare se possiamo intraprendere
quanto ipotizzato.
Vi ringrazio per la vostra disponibilità
e ricordatevi che la forza dello Sporting è nel “senso di appartenenza” che
tutti noi insieme proviamo per il nostro Club che è il più bel Club del mondo.
Per il Consiglio Direttivo: Andrea Sarti
5
La dura legge di Gil!
A
di Filippo Franchini
nche quest’anno, lo Sporting ed il
suo Challenger sono stati più forti
della pioggia. Una settimana
densa di nuvoloni, pioggia scrosciante e
qualche raro sprazzo di sole quella che
ha accolto il Trofeo Area Prefabbricati
Memorial Argo Manfredini edizione
2008; nonostante questo, tabella di marcia rispettata, momenti di grande tennis
e finalissima della domenica svoltasi
sotto un sole splendente ad incorniciare
la manifestazione.
Ha vinto Gil, ancora lui. Il piccolo portoghese di Lisbona, classe 1985 e già
trionfatore allo Sporting nel 2006, si è
ripetuto quest’anno superando in finale
lo spagnolo Santiago Ventura, seconda
testa di serie del torneo. Frederico Gil,
In alto: il vincitore, il portoghese Gil.
A lato: il presidente del Club,
Andrea Sarti, il 2° classicato,
lo spagnolo Ventura,
Moreno Manfredini, il vincitore Gil,
Manuel e Barbara Manfredini
Sotto: i finalisti del doppio con alcuni
membri dello staff, i giudici di linea
e i raccatapalle
6-2 con cui il piccolo Gil conquista il
primo set; nella seconda partita, l’inerzia
sembra tutta nelle mani dello spagnolo,
che vola sul 3-0. Poi la scossa, la rimonta
e gli applausi dei piccoli raccattapalle
dello Sporting: Ventura si blocca, Gil
reduce dalla brillante avventura sulla
terra rossa del Roland Garros, dove quest’anno ha raggiunto gli ottavi di finale,
ha raccolto gli applausi e l’incoraggiamento dei suoi fans sassolesi. Un rapporto di reciproco feeling quello che si è
instaurato tra il tennista portoghese ed il
Club, in una settimana di torneo che lo
ha visto imporsi, tra gli altri, sul serbo
Boris Pashanski e sul bombardiere spagnolo David Marrero. Dunque onore a
Gil, che ha chiuso il match conclusivo in
due set contro Ventura: una finale divertente, in completo equilibrio fino al 2-2
nella prima partita. Poi il servizio strappato allo spagnolo e la cavalcata verso il
6
cavalca spedito e non perde più un game.
Il portoghese trionfa in poco più di
un’ora e mezza di incontro, sfruttando il
sesto match point su servizio di Ventura.
Ancora un’edizione magra di soddisfazioni invece per la compagine azzurra. Il
migliore dei nostri è stato Marco Crugnola, eliminato nei quarti di finale da
Ventura; delusione per Fabio Fognini,
prima testa di serie del torneo, estromesso negli ottavi di finale da Marrero
al termine di un match che lo ha visto
opaco e quasi svogliato. Brinda invece lo
Sporting alla salute dei suoi due gioielli
in erba, Fabio Albicini e Giulio Mazzoli,
protagonisti a 15 anni nelle qualificazioni
del torneo; i due si sono mossi con disinvoltura, gettando le basi per quella che
potrebbe diventare una carriera ricca di
soddisfazioni. Note positive che arrivano più in generale da tutto il movimento giovanile azzurro, rappresentato
al Challenger dalla coppia di grandi speranze composta da Trevisan e Lopez,
seguiti per l’occasione da un grande
amico dello Sporting, Eduardo Infantino, ora in missione per conto della
Federtennis italiana.
Un pò d’Italia sorride anche nel torneo
di doppio: è la coppia composta da Stefano Galvani e Juan Martin Aranguren
che conquista la corona dello Sporting,
al termine di un’avvincente finale decisasi solo al tie-break contro la coppia
spagnola Ramirez Hidalgo-Sanchez de
Luna. Una finalissima che ha visto come
palcoscenico l’impianto indoor del Club,
a causa della pioggia battente di sabato
pomeriggio.
Bilancio positivo, dunque, per questo
Trofeo Area Prefabbricati che va in
archivio sotto il nome di Frederico Gil.
Pioggia a parte, il giudizio unanime di
addetti ai lavori e semplici appassionati
è di una settimana di grande tennis: un
livello altissimo, molto più alto di quello
garantito da tornei con montepremi ben
maggiore. Merito di un’organizzazione
collaudata e di una struttura che ha
saputo accogliere al meglio i tennisti; il
Challenger è sempre più evento a trecentosessantagradi, dal Palasporting
allestito alle spalle del centrale fino agli
eventi collaterali che hanno animato lo
Sporting al di là degli incontri tennistici.
Questa la chiave di volta di un evento che
continua a connotarsi come fiore all’occhiello di una città come Sassuolo. Questa la sfida per il futuro, affinché il torneo
possa essere valorizzato come merita
dalla cittadinanza e dalle istituzioni.
Confidando che anche il tempo faccia la
sua parte.
7
Non solo tennis
Cucita dai sarti organizzatori, e in particolare dall’Arc-En-Ciel, intorno all’evento sportivo è stata la
spumeggiante vita del PalaSporting.
Era impossibile passasse inosservato, imponente,
pratico, vivo con le sue tante serate che davano, agli
avventori del torneo, anche qualcosa di diverso dal
tennis.
Si è cominciato il 23 maggio con la tradizionale
serata di Gala con la presentazione ufficiale al
Club, agli sponsor e agli appassionati, del Torneo
Internazionale.
Prima una splendida cena nel ristorante del Club e
poi, a pochi metri, lo spettacolo comico del duo
Giacobazzi/ Dondarini, veri mattatori del palco
che hanno fatto davvero ridere i tanti, tanti spettatori venuti da Sassuolo e non solo per vederli e
applaudirli.
Sempre protagonista del palco è stato poi, il 31
maggio, Andrea Mingardi e la sua inseparabile Big
Band, che ha fatto cantare, ballare, emozionare con
la sua inconfondibile voce blues. Spettacolo frizzante, come neel suo stile, incrocio tra jazz, blues e
tanta emilianità.
Il giorno dopo, graziati dal maltempo, tutti a bordo
piscina invece per l’immancabile notte delle stelle
ATP per una volta diventata la “Notte in bianco”.
Tutti gli invitati avevano almeno un indumento
bianco e l’effetto è stato davvero piacevole, tra la
splendida location della piscina, le candele e l’animazione musicale di classe dei Nessuna Pretesa.
La mattina seguente subito pronti per Sportin-
8
di Daniele Morandi
I partner commerciali
dell’Expo Village
Gioco, intera giornata dedicata ai bambini organizzata dal Club e dal Centro Sportivo Italiano e
dal Coni di Modena. Diverse le attività svolte, dal
tennis, ovviamente, al calcetto, dal green volley al
basket ma anche biliardino, truccabimbi e, per i più
piccoli, l’intrattenimento di clown e giocolieri.
Il 4 giugno è stata l’ora di un vero e proprio torneo
nel torneo! Una serata benefica grazie a un grandioso torneo di pinnacolo a sostegno della Croce
Rossa Italiana.
Tantissime le coppie iscritte per un PalaSporting
pieno di giocatori agguerriti ma con l’importante
obiettivo di solidarietà.
La mattina dopo, il 5 giugno, gli studenti delle
scuole superiori di Sassuolo sono venuti al Club ad
assaporare aria di sport ad alti livelli.
Cinque classi, due dell’Elsa Morante, due del
Liceo Formiggini e una del Baggi hanno ascoltato
lezioni teoriche dei maestri Bontempi e Nivcolini,
del responsabile tecnico Mauro Franchini e dell’allenatore della rappresentativa italiana Under 16 e
18 Eduardo Infantino e assistito alla partita di
Fognini (apprezzato anche dalle studentesse con
gridolini e applausi) sul campo centrale.
Non capita spesso che abbiano la possibilità di
vedere a Sassuolo dei giocatori di livello internazionale in nessuno sport, un’occasione quindi per
loro per vivere un bel sogno.
Gran finale per il PalaSporting è stata la festa finale
di chiusura del torneo con un sontuoso buffet organizzato da Nunzio e Giuliano a base di gnocco
fritto e tigelle e carne alla griglia con i tantissimi
spettatori e i protagonisti della finale pronti a sfidarsi ma a tavola questa volta!
Arrivederci al prossimo anno per un evento a 360°
che non potrà mancare dal panorama sassolese.
Agenda degli appuntamenti
Sabato 12 luglio:
GRANDE FESTA
D’ESTATE
Tradizional party d’inizio
stagione. Aperitivo e cena
nel patio. Live music
con orchestra e animazione
Dal 11 al 17 agosto:
FERRAGOSTO
ALLO SPORTING
Settimana di tornei e
giochi per adulti
con sfide all’ultimo sangue.
Ricchi premi e cotillons ai vincitori. Il programma delle
manifestazioni verrà reso noto in seguito.
Venerdì 15 agosto:
FERRAGOSTO DEI PIU’ GIOVANI
Tradizionale giornata dedicata ai giochi in piscina per i più giovani.
Sabato 13 settembre:
Favolosi… ANTA!
Quest’anno tocca al 1968, l’anno che corrisponde
con il festeggiamento dei 40 anni di moltissimi Soci del club
e dei loro amici. Naturalmente la serata è come sempre d
edicata a tutti coloro che si trovano negli “anta”
ed è aperta ad amici ospiti.
Quindi segnatevi la data perché come sempre
le prenotazioni saranno numerose e verrà data
la priorità ai festeggiati; sarà una fantastica serata
dove si ballerà tutta la notte con i fantastici
MAMMI BOY & His Sound Machine
che ci accompagneranno con le hit
degli anni 70.
9
Finalmente profumo
di terra rossa...
di Massimo Nicolini
INTERNAZIONALI D’ITALIA,
ROMA 6 MAGGIO 2008....
CHE SPETTACOLO!!!
Modena,cinema Raffaello, ore 5.30 del mattino, si parte! No
non mi sono sbagliato, era proprio l’alba, ma per una giornata
a Roma si può fare.
Agli ordini dei maestri Nicolini e Pellati, 30 impavidi sono
pronti a salire sul pullman che li porterà al Foro Italico, dove
Re Roger Federer li sta aspettando per il suo esordio sul centrale.
Un viaggio tranquillo e una giornata che si preannuncia bellissima, ci accompagnano lungo tutto il tragitto in autostrada e
alle 11.00 puntuali mettiamo piede dentro al tempio del tennis.
Appena varchi il cancello si respira già l’aria del tennis che
l’olimpo del tennis mondiale, come David Ferrer, Feliciano
Lopez e tanti altri. Alle 19 tutti puntuali sotto al tabellone principale per l’appello e la foto di rito e poi tutti sul pullman per un
ritorno a casa pieno di nostalgia, per non poter godere di uno
spettacolo simile per un altro giorno e per un arrivederci sicuro
al prossimo anno, magari con una trasferta un po’ più importante, di un paio di giorni.
conta, orde di ragazzini festanti e in cerca di autografi scorrazzano per le stradine e gli stand del villaggio. Dopo una giornata
di pioggia battente, il tempo è nostro alleato e lo spettacolo che
si presenta ai nostri occhi non è da meno. La giornata che
potrebbe sembrare lunga, invece si consuma in un battibaleno,
tra un incontro e l’altro e la rincorsa all’autografo di un campione. Continui sono i pellegrinaggi fra il centrale, il centralino,
i campi secondari e quelli degli allenamenti, dove le apparizioni
di Federer e Nadal vengono accompagnate da autentici boati
da stadio, così come i saluti ai giocatori che sono passati dal
nostro challenger da perfetti sconosciuti ed ora invece sono nel-
10
CAMPIONATI NAZIONALI A SQUADRE, TEMPO
DI BILANCI
Ben 16 erano le nostre squadre iscritte e, pur con qualche eccezione, molto positivi i risultati raggiunti.
OVER 35 MASCHILE dopo il primo posto nel girone, sconfitta al primo turno del tabellone finale con il C.T. Reggio Emilia, poi laureatosi campione regionale e primo pretendente allo
scudetto 2008.
OVER 45 MASCHILE decisamente più positivi i risultati di
questa squadra, con la finale regionale persa contro il C.T.
Rimini solo al doppio di spareggio, e già due turni vinti nel
tabellone nazionale a spese di C.T. Boschi Torino, in trasferta,
e di Stampa Sporting Torino, domenica 8 giugno, in casa.
Prossimo impegno a Legnano con C.T. Tosi domenica 15 giugno, contro la squadra più forte d’Italia e che gode di tutti i
favori del pronostico per la conquista del titolo nazionale 2008.
UNDER 10 MISTO
La prima esperienza del nostro futuro è stata decisamente positiva, con il primo posto nel girone e la vittoria al primo turno
del tabellone finale con il C.T. Cavriago. La sconfitta al turno
seguente con il C.T. Albinea non può certo inficiare una serie
di risultati certamente più che positivi.
UNDER 14 FEMMINILE
Dopo il passaggio del turno nel girone eliminatorio, vittoria al
primo turno del tabellone finale con T.C. Viserba e sconfitta
nei quarti, al doppio di spareggio con La Meridiana.
UNDER 16 FEMMINILE
Molto brave le nostre ragazzine più grandi, nonostante l’apporto a mezzo servizio di Bechy Pedrazzi, sempre alle prese con
il suo grosso infortunio alla schiena. Dopo il passaggio delle fasi
eliminatorie, vittorie con Virtus Bologna e Coop Tennis Forlì,
e sconfitta in semifinale con C.T.Bologna, sfiorando di un soffio la qualificazione al tabellone nazionale.
UNDER 16 MASCHILE
Ben due le squadre qualificate alla seconda fase, con la “B” vittoriosa con Buscherini Forlì e poi sconfitta con T.C. Siro Bologna, accreditato della 2^ testa di seria; e la “A” vincitrice a
Rimini, con President Parma e sconfitta in semifinale con il
T.C. Albinea mancando così la qualificazione al tabellone
nazionale.
SERIE C MASCHILE
Decisamente sotto tono e non secondo le aspettative, il campionato della nostra squadra più forte. Infatti il 5° posto nel
girone, ci costringerà ai play-out per non retrocedere nel mese
di settembre.
SERIE C FEMMINILE
Ben oltre le aspettative, invece, il campionato delle nostre
“bimbe” più grandi. Infatti dopo il passaggio del turno, sconfitta
solo in semifinale e al doppio di spareggio, contro il T.C. Nettuno Bologna dopo una lotta durata dalle 9 del mattino fino alle
19, che ci ha precluso la qualificazione al tabellone nazionale.
SERIE D MASCHILE E FEMMINILE
Qui cominciano le note decisamente più positive e in certi casi
anche inaspettate.
D 1 MASCHILE
Primo posto nel girone e tutte le porte aperte per una promozione in serie C nei play-off di settembre, per la nostra seconda
squadra, capitanata dal nostro presidente Andrea Sarti con ai
suoi ordini: Stefano Fiandri, Simone Gentili, Filippo Giusti,
Guido Gualandi, Emanuel Manfredini, Cristian Margine,
Antonio Nicolini, Massimo Ronchi, Stefano Storchi e Claudio Scaramelli.
D 2 MASCHILE
Anche qui i play-off promozione ci vedranno protagonisti,
dopo il secondo posto nel girone, per la “ Ferrari band”, così’
soprannominata perché schiera tutta la famiglia al gran completo, con Fabiano, Nino e Sandro, oltre a Nicolò Baracchi,
Davide Capi, Simone Cerfogli, Francesco Frigieri e Daniele
Leonardi.
D 3 MASCHILE
Maurizio Andreani, Fabriano Fogliani, Mauro Franchini,
Piero Miglioli, Roberto Tagliavini e Carlo Toni, hanno conquistato un buonissimo terzo posto, contando che la prima
classificata del girone, il Discovery di Modena, schierava il m°
Agnoli classificato 2/4, ma che purtroppo non è sufficiente per
tentare la seconda promozione in due anni.
D 4 MASCHILE
Ecco qui la sorpresa più gradita e inaspettata, di tutte le nostre
squadre. La “Bocedi Band”, infatti, contro tutte le più rosee
previsioni, vista anche la sconfitta all’esordio con il T.C. Brescello, ha conquistato un fantastico primo posto nel girone ed
ai play-off di settembre è quanto mai intenzionata a conquistarsi sul campo una promozione che, ne sono certo, potrebbe
entrare negli annali del nostro sport. Stefano Anceschi, Davide
Baracchi, Alessandro Bocedi, Vittorio Borelli, Luca Gazzotti,
Mattia Micheloni, Alberto Prampolini e Cesare Sirotti gli altri
componenti della squadra.
D 3 FEMMINILE
Molto brave anche le nostre “bimbe” più giovani con
un buonissimo secondo posto nel girone e tantissime
possibilità di centrare una promozione in D 2 nei
play-off di settembre. Marta Bellucco, Giulia Caselli,
Barbara Cecchelli, Chiara Ferfoglia e Sara Ruspaggiari le artefici di questi buoni risultati.
11
Tempo di sole, vacanze e...
... grigliate!
Se sedersi attorno ad un barbecue, per gustare una grigliata, fa crescere il buonumore, ancora di più lo è sapere di farlo, abitualmente, nella nostra veranda nelle serate di MARTEDI’, MERCOLEDI’, GIOVEDI’, SABATO e, su prenotazione
(min. 25/30 persone), nella suggestiva cornice della PISCINA.
Per i nostalgici della riviera romagnola,
è possibile organizzare, sempre in piscina,
cene a base di SALSICCE e PIADINA.
Nelle serate di MARTEDI’,
MERCOLEDI’, GIOVEDI’
e DOMENICA rimane immutato
l’appuntamento con GNOCCO
e TIGELLE.
Serata regina della settimana
rimane come sempre il VENERDI’
con cena a basa di PESCE.
I nostri ristoratori, su prenotazione (min. 25/30 persone), offrono la possibilità di richiedere
un SERVIZIO DI BUFFET in PISCINA.
Per informazioni telefonare al Ristorante al nr. 0536/85.23.64
Informiamo inoltre che da SETTEMBRE verranno proposte delle serate a SORPRESA…
12
Dal Club
IL BEL GESTO DI “BETTO”
LO SPORTING CLUB SUPER LEGA
FORMULARI PULIZIA
Con la sconfitta per 3 a 1 per mano degli All Blacks si conclude la cavalcata della squadra allenata dal duo
Bocedi/Chiodi. I nostri complimenti perché rimane pur
sempre una stagione da incorniciare con la vittoria del proprio campionato e il secondo posto assoluto nelle finali provinciali!
E’ doveroso un plauso all’amico socio Carlo Alberto Buffagni – Betto – per aver restituito una cospicua somma smarrita in terra nel parcheggio del Club al proprietario, trovato
dopo alcune indagini. Complimenti per l’onestà.
Dal mese di luglio troverete affissi nei bagni, negli spogliatoi e nella palestra, dei formulari che
attestano le operazioni di pulizia da
parte dei nostri collaboratori.
Se avete osservazioni in merito rivolgetevi in Segreteria.
SECONDO IN PROVINCIA
Aut. Trib. MO n.963 del 14/2/’89
Proprietà: Sporting Club Sassuolo
via Vandelli, 25 Sassuolo (MO)
Direttore responsabile: Daniele Morandi
Hanno collaborato:
Paolo Fontana, Filippo Franchini,
Massimiliano Ligabue, Giamprimo Nicolini,
Massimo Nicolini, Cinzia Pedrielli, Loretta Pelloni,
Andrea Sarti, Susanna Stampa,
Segreteria: Massimiliano Ligabue
Progetto grafico:
Daniele Morandi - publipress Sassuolo (MO)
Stampa: Litostampa La Rapida - Casalgrande (RE)
La formazione dello Sporting Club Super Lega che ha disputato a Montale,
lo scorso 24 maggio, la finale provinciale contro gli All Blacks
Arrivederci ATP
Si è svolta mercoledì 18 giugno la cena con la quale il consiglio direttivo dello
Sporting Club Sassuolo ha voluto ringraziare tutto lo staff che ha lavorato per
la perfetta riuscita della manifestazione. La serata è stata anche l’occasione per
salutare il nostro Renzo Bonetti che, dopo 16 anni di fedele operato per il Club,
è andato in pensione. Grazie Renzo e arriverdi all’edizione 2009 del torneo Atp
Memorial Argo Manfredini.
13
SportinBike al “Giro d’Italia”
I
l giro d’Italia 2008 oltre che di rosa quest’anno si è tinto
di neroverde, i colori dello Sporting, le dure salite delle
Dolomiti hanno messo alla prova gli atleti della squadra e come si dice: “quando il gioco si fà duro i duri iniziano a giocare…”.
Arrivo in loco giovedì 22 maggio, il giorno dopo partenza
per il passo Furcia dove lunedì 26 si terrà la tappa a cronometro del giro, qui si prova la gamba per il tappone dei
quattro passi (Sella/Gardena/Campolongo/Pordoi,
2100 metri di ascese totali ) del giorno dopo, salita tosta
grande dislivello in pochi km, qualche scatto ma tutti
coperti per non bruciarsi.
Ottimo allenamento peccato che qualcuno di noi (non si
sa chi), sembra, abbia pagato per fare chiudere la strada
che porta a Plan de Corones ultimo tratto della crono
con pendenze proibitive… 23/24% peccato eravamo tutti
pronti… (alla Nuova Corti avevano finito i rapporti dal
27 al 32 per questa salita).
Supportati dall’ottima organizzazione di Vichi che ha
provveduto a farci trovare l’ammiraglia con gli indumenti
asciutti per il cambio al passo, (un ringraziamento speciale ad Alle Roversi che, vista la sua non perfetta forma
fisica, si è offerto di fare il passo lo stesso, in macchina,
portando tutto l’occorrente), di nuovo in bici e via per il
rientro 90 km di salite bevuti in un soffio.
Domenica mattina ore 8,30 partenza per i quattro passi,
da subito si nota una grande animosità negli “atleti“
l’uomo (Vanni) che, facendo probabilmente pretattica,
aveva affermato di proporsi come una sorta di nuovo
Cipollini quindi inserirsi negli arrivi in volata stravolge
completamente i piani e con un exploit degno del miglior
Indurain non lascia spazio a nessuno, sguardo concentrato (ho rivisto l’occhio della tigre di “Rocky”) pedalata
costante e fluida ad ogni scollinamento era tra i primi….
se non il primo!!!!!!!
A parte Giancarlo, al quale faccio i complimenti in
quanto fino a due anni fa concepiva la bicicletta come la
metà di un pedalò, sono stati tutti veramente in gamba,
stefano con gli allenamenti invernali per le maratone ha
dimostrato una grande forma fisica, il “Boiler” con gli
allenamenti invernali nel negozio del padre ha dimostrato invece una grossa forma fisica (peccato con qualche chilo in meno sarebbe il nostro Bettini ) Rosita è una
certezza inossidabile come sempre ci è stata invidiata da
tanti, Caio (Carlo Fontana) debbo dire che si è applicato
tanto, sta cercando di mantenere la famosa promessa di
essere una promessa.
Per quanto riguarda gli altri componenti della squadra
sono un punto fermo sia come atleti che come compagni,
nelle nostre uscite sicuramente non ci annoiamo, la simpatia è una delle doti che contraddistinguono lo Sportingbike, non vorrei sembrare presuntuoso nell’affermare
questo, la mia è solo una constatazione visto che sempre
più persone si aggregano a noi nelle nostre uscite e non
14
di Paolo Fontana
necessariamente soci del Club.
Ringrazio tutti i ciclisti dello Sportingbike per la disponibilità e l’amicizia che sanno trasmettere e vi ricordo che
siamo solo all’inizio della stagione quindi “avete voluto la
biclicletta e adesso c’è da pedalare” con i soliti appuntamenti via mail della segreteria .
Un caro saluto dal coach. Paolo
di Susanna Stampa
S
M omenti e appuntamenti
di burraco
e vi capitasse, per caso, di essere allo Sporting il martedì ed il giovedì pomeriggio e vi soffermaste tra i tavolini del torneo
di Burraco sentireste dire: “oggi proprio non mi girano” oppure “se mettevi la matta nella scala a fiori, avrei fatto Burraco
subito e invece...” oppure “Susanna falle tacere, c’è troppa confusione, si diventa matti” (questa è la voce della Germana).
Potreste anche sentire il vocione della Marina che dice “andè mò via, che agnò avù a basta ed vueter du” e così via.
Prima dell’inizio del gioco si fa salotto, ci si scambiano ricette e consigli. E poi alle 15 in punto via con la competizione all’ultimo
sangue. Alle 19 è un fuggi fuggi generale “c’è da far da cena”, eccetto le vincenti che aspettano il sudato obolo.
E così con questi due appuntamenti settimanali ci sembra che il tempo trascorra più in fretta . Poichè tra un po di giorni tante
di noi partiranno per le vacanze organizzerò un torneo di Burraco sotto le stelle il 26 Giugno. Quando rientreremo in settembre
vorrei organizzare un pomeriggio di festa insieme con un buffet che credo Nunzio sia felice di offrirci.
Buone vacanze a tutti!
Il Bridge, sport della mente
D
di Loretta Pelloni Presidente Circolo Bridge “Carlo Stampa”
ire bridge e dire Sporting Club è un tutt’uno imprescindibile e, se ancora oggi si allestiscono tornei e se il circolo continua ad esistere, questo accade proprio, anche per il costante appoggio e per l’aiuto che riceve dallo Sporting in tutte le
sue forme, dalla dirigenza alla direzione, dalla segreteria al ristorante.
Proprio ultimamente i nostri tornei hanno visto l’affluenza di un numero sempre maggiore di partecipanti provenienti da Modena,
Reggio, Parma, Bologna e questo perché ci è stata offerta dalla Direzione e, in particolare dal Presidente Andrea Sarti, la possibilità di usufruire degli spazi ampi e suggestivi del Club, dei servizi della segreteria e di quelli del ristorante che, in occasione
dei principali tornei, ha approntato buffet veramente gustosi, ed invidiabili anche come presentazione delle vivande.
Altri importanti aiuti ci sono venuti da Mediolanum e dalla Banca Popolare di Modena, con le loro sponsorizzazioni, e dalla
DIAL, al contempo sponsor e fornitrice di premi di alta qualità e pregevole fattura.
Tutto questo ci fa ben sperare per il futuro, anche se sappiamo che la strada sarà lunga e le difficoltà tante.
Manifestazioni in programma:
VENERDI’ 20 giugno 2008 Bridge in Piazza con il patrocinio ed il contributo del Comune di Sassuolo
VENERDI’ 18 luglio 2008 Bridge sotto le stelle presso lo Sporting Club Sassuolo
Buona educazione
in palestra
L
di Cinzia Pedrielli
’utilizzo dell’asciugamano non è a discrezione...è
obbligatorio!!! Non si gioca a tennis con scarpe
da calcio, non si gioca a calcio a torso nudo, non
si va a nuotare dopo un beach volley senza aver
fatto prima una doccia.
ALLORA PERCHÉ SI PUÒ ANDARE IN PALESTRA
CON
LE
SCARPE
SPORCHE,
MAGLIETTA SUDATA “POST CORSA” E
SDRAIARSI SU PANCHE E MATERASSINI
SENZA ASCIUGAMANO???
15

Documenti analoghi