Bergamo 10 aprile 2014

Commenti

Transcript

Bergamo 10 aprile 2014
Report Cyberbullismo
Pepita onlus
La bottega dell’educare
Febbraio 2014
Report realizzato da Ivano Zoppi e Micol Cipriani
Sintesi
Campione
Periodo indagine: Maggio 2013 - Gennaio 2014
!
2000 le interviste effettuate con pre-adolescenti, distribuiti in base alle
seguenti variabili socio demografiche :
• Sesso:
• Età:
!
•
•
!
•
•
•
•
•
!
!
!
!
!
Area
geografica:
•
•
ragazzi: 813 casi
ragazze: 1187
!
13 anni: 335
14 anni: 467
15 anni: 435
16 anni: 320
17 anni: 263
Lombardia (oratori, scuole, società sportive)
I teenager e la tecnologia
Ore di navigazione giornaliere
18%
2%
50%
30%
Meno di 1 ora più di 1 ora
più di 2 ore
più di 3 ore
Strumenti di connessione e utilizzo dei social network
Focus sui dati:
!
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
98% possiede un cellulare che si collega ad internet
70% ha avuto il suo primo smartphone prima dei 13 anni
95% ha un profilo facebook
50% di coloro che hanno un profilo fb ha tra i propri amici mamma e papà
20% di coloro che hanno mamma e papà tra gli amici hanno un altro
profilo (ufficiale e ufficioso)
90% possiede altri profili sociali ( Instagram; Ask.fm; Twitter)
85% ha mentito o mente riguardo la propria identità su internet
70% naviga senza il controllo dei genitori
30% ha caricato un video su Youtube
20% ha pubblicato foto su Facebook o Instagram di cui si è pentito
95% di coloro che possiedono un cellulare che si collega ad internet
utilizza WhatsApp
70% dei ragazzi che ha un profilo Facebook ignora che tutto il materiale
pubblicato diventa di proprietà di Facebook
Conoscenza del fenomeno del cyberbullismo*
• 202 il numero totale di minori che hanno vissuto direttamente o
indirettamente il fenomeno
!
• 102 minori hanno assistito a fenomeni di cyberbullismo
!
• 65 minori si sono sentiti vittime
!
• 35 minori si sono sentiti cyberbulli
!
* La percezione dei ricercatori e educatori impegnati nelle attività
con i ragazzi è che questi dati siano in realtà molto più elevati
ma la paura di raccontare delle vittime e il minimizzare da parte
dei bulli ha prodotto questo risultato. Solo un costante lavoro di
sensibilizzazione e di ascolto può far emergere il sommerso
legato alle situazioni di cyberbullismo.
fenomeno sexting nuovi dati 6
indagine attualmente in corso dati parziali su 338 interviste (target 11-­‐18 base nazionale)
• per il 41% è importante essere “accettati” su internet • il 43% ha ricevuto messaggi di testo o foto o video da sconosciuti (di questi il 33% condividerebbe il contenuto con gli amici, il 16% segnala ad adulti) • il 16% ha inviato messaggi di testo o foto o video a sconosciuti • il 44% ha ricevuto immagini/video da amici con contenuti sessualmente espliciti • il 27% ha inviato immagini video con contenuti sessuali a amici o fidanzati • il 36% pensa sia “divertente” ricevere messaggi con riferimenti sessuali • per il 41% non si rischia nulla caricando video hard con fidanzato/a su youtube
7
L’importanza di un intervento negli oratori
• Capillarità • Informalità • Autorevolezza • Continuità !
Tipologie di intervento negli oratori
• Formazione educatori • L’incontro con le famiglie • Laboratori attivi con i ragazzi
8
Tematiche prioritarie di intervento
tema
gli aspetti educativi
gli aspetti legali
meglio tacere che strumenti legali a l’importanza del fidarsi parlare, meglio parlare disposizione per e confidarsi
che tacere
tutelare i ragazzi online
posta che ti resta (un click è per sempre)
comprendere limiti e potenzialità della rete
perso in un click
le conseguenze delle proprie azioni sulla rete
condividi il giusto
responsabilizzazione attiva
anonimato in rete data retention
diritto all’oblio
diffamazione online hatespeech
9
Bullismo: una priorità
Dal 2007 Pepita ha realizzato oltre 100 interventi di formazione e sensibilizzazione in scuole, oratori, associazioni sportive per la prevenzione e la lotta al fenomeno del bullismo. !
Dal 2013 Pepita è partner italiano del progetto Europeo ASBAE – Addressing Sexual Bullying Across Europe (cofinanziato dalla Commissione Europea – linea Daphne) per la prevenzione del bullismo sessuale. !
Dal 2014 Pepita ha lanciato il progetto #iocliccopositivo che si propone di sensibilizzare sulle tematiche del cyberbullismo e di produrre kit gratuiti da distribuire nelle scuole e nelle realtà giovanili (www.iocliccopositivo.org) . In sei mesi incontrati oltre 2000 ragazzi dai 13 ai 17 anni (anche con Fondazione Atm, Verovolley e Milan A.C.) e coinvolte nella campagna oltre 15.000 persone)