Noviteca 9 - Biblioinrete

Commenti

Transcript

Noviteca 9 - Biblioinrete
NoviTeca
Novità della Biblioteca di Thiene
dal 9 al 22 Ottobre 2016
NARRATIVA
BENNI, S., La bottoglia magica, Lizard 2016. (G/A)
Pin è figlio di un pescatore di nome Jep e spera di diventare ricco emigrando nel Diladalmar. Alina è
rinchiusa nel collegio high-tech di Villa Hapatia, il suo sogno è fare la scrittrice. Lui ha un bel nasone e
un topo per amico; lei si accompagna a un gatto (wifi) con un largo sorriso. Vi ricordano qualcuno? I loro
destini si mescolano grazie alla bottiglia magica che Alina ha affidato all'acqua. È Pin a trovarla e così
comincia per entrambi un viaggio di terrore e meraviglia, fatto di incontri rocamboleschi, fughe a
perdifiato, prodigiosi capovolgimenti. Pin deve affrontare rapper e fate muscolose, una traversata con
scafisti dalle sembianze di un gatto e una volpe, poi tanti altri amici e nemici. Alina, invece, scappando
dalla preside Queen Fascion e dal crudele cuoco Monsterchef, nei sotterranei della scuola scopre un
terribile segreto: qualcuno vuole cancellare ogni forma di diversità e fantasia. Riusciranno i nostri eroi a
incontrarsi e rovesciare un futuro già scritto?
CASATI MODIGNANI, S., Dieci e lode, Pozza Sperling & Kupfer, 2016.
Passiamo tanto tempo a inseguire sogni che ci sfuggono di mano, una felicità che non si lascia catturare.
E poi capita che il meglio della vita si sveli in un attimo, magari nella magia di un incontro inatteso.
Come quello tra Lorenzo e Fiamma, sorpresi da un amore che nemmeno loro, forse, credevano più
possibile. Lorenzo Perego, uomo di grande fascino e cultura, insegna geografia economica in una scuola
professionale di Milano. Avrebbe potuto scegliere un istituto più prestigioso, ma l'insegnamento è la sua
passione e aiutare i ragazzi di talento in una realtà difficile e spesso desolante è una sfida che lo
entusiasma e lo arricchisce. Non ha una famiglia tutta sua, ma, come ama ripetere, i suoi studenti sono
come figli. Fiamma Morino ha poco più di quarant'anni, è madre di due bambine che adora, frutto di un
matrimonio sbagliato, e direttore editoriale di una piccola e florida casa editrice che lei stessa ha
fondato insieme al suo più grande amico, purtroppo venuto a mancare. Ora che la casa editrice sta per
subire un drastico cambiamento di gestione, che Fiamma non condivide, è disposta a tutto pur di
difenderla e di continuare a garantire la cura e l'amore con cui da sempre si dedica ai suoi autori.
Lorenzo e Fiamma: il professore e la donna dei libri. Attraverso la loro esperienza, vediamo uno
spaccato dell'Italia di oggi, quella della crisi della scuola e dell'economia, ma anche quella fatta di
persone intraprendenti, pronte a rimboccarsi le maniche e decise a non arrendersi.
CLINE, E., Le ragazze, Einaudi 2016.
Evie voleva solo che qualcuno si accorgesse di lei. Come tutte le adolescenti cercava su di sé lo sguardo
degli altri. Un'occasione per essere trascinata via, anche a forza, dalla propria esistenza. Ma non aveva
mai creduto che questo potesse accadere davvero. Finché non le vide: le ragazze. Le chiome lunghe e
spettinate, i vestiti cortissimi. Il loro incedere fluido e incurante come di "squali che tagliano l'acqua".
Poi il ranch, nascosto tra le colline. L'incenso, la musica, i corpi, il sesso. E, al centro di tutto, Russell.
Russell con il suo carisma oscuro. Ci furono avvertimenti, segni di ciò che sarebbe accaduto? Oppure
Evie era ormai troppo sedotta dalle ragazze per capire che tornare indietro sarebbe stato impossibile?
COLLINS, W., La legge e la signora, Fazi 2016.
"La legge e la signora", opera della maturità di Wilkie Collins, oltre a presentare diversi elementi della
moderna letteratura di genere, è il primo esempio di romanzo poliziesco che ha per protagonista un
investigatore donna. La vita matrimoniale di Valeria ed Eustace Woodville inizia sotto cattivi auspici. Un
piccolo incidente durante la celebrazione del rito sembra confermare il clima di diffidenza e sospetto
che lo ha accompagnato e che cresce ulteriormente quando, durante la luna di miele a Ramsgate, la
donna viene a sapere che il vero cognome del marito è Macallan. Tornata a Londra, decisa ad andare
fino in fondo, scopre che anni addietro Eustace è stato accusato di aver avvelenato la prima moglie ed è
stato assolto per insufficienza di prove. Per salvaguardare il suo matrimonio, Valeria s'improvvisa
detective: è convinta dell'innocenza del marito e determinata a ristabilire la verità. Si troverà così ad
affrontare problemi ritenuti "inadatti a una donna", riuscendo a venirne a capo e dimostrando la
fondatezza delle proprie azioni, che tutti stigmatizzavano come folli e avventate. Strepitoso ritratto di
una donna che non esita a opporsi ai modelli e alle regole della società vittoriana.
CONTI, G., La profezia di Cittastella, Mondadori 2016.
Novembre 1510. Piove da giorni e il Po è in procinto di allagare le terre che circondano la casupola di
frate Berardo, isolandolo completamente, quando alla sua porta si presenta un cavallo sfiancato, che
porta con sé un neonato. Berardo, che vive solo e conosce le virtù delle piante curative, lo accoglie e gli
insegna tutto ciò che sa: gli effetti prodigiosi della medicina naturale, i segreti della caccia e della
pesca e i trucchi della navigazione sul Po. Ma soprattutto gli insegna ad avere rispetto per il Grande
Fiume, ad amare ogni essere vivente, a vivere in armonia con ciò che lo circonda. Nella vicina
Cittastella, intanto, regna il duca Filippo, sovrano sanguinario che trascorre le proprie giornate tra
astrologhi, giullari e buffoni, mentre i sudditi reclamano pane e giustizia e i nobili locali tramano per
spodestarlo. Quindici anni dopo, il bambino che conosce tutti i recessi del bosco ma non ha mai
sperimentato la frenesia e i pericoli della città è diventato un ragazzo vivace e sicuro di sé, legato a
Berardo da un affetto profondo. Sarà l'amore per la bellissima Eleonora che porterà Ruggero a
Cittastella, su cui incombe una profezia che sta per avverarsi. Tra la minaccia della peste, il tradimento
dei compagni di viaggio e il prezioso aiuto dell'amico Francesco, Ruggero si troverà a compiere scelte
importanti per la propria vita e il destino del regno.
DE LILLO, D., Zero K, Einaudi 2016.
Il padre di Jeffrey Lockhart, Ross, è un magnate della finanza sulla sessantina, con una moglie più giovane,
Artis Martineau, gravemente malata. Ross è uno dei finanziatori di Convergence, un'azienda tecnologica con
una futuristica sede ultrasegreta nel deserto del Kazakistan. Attraverso le ricerche biomediche e le nuove
tecnologie informatiche, a Convergence possono conservare i corpi e le coscienze fino al giorno in cui la
medicina potrà guarire ogni malattia. Decidono così di affidarsi a Convergence: prima Artis poi lo stesso Ross,
incapace di continuare a vivere senza l'amata compagna. Così Jeff si riunisce con il padre e la moglie per
quello che sembra un addio - o forse un arrivederci. Jeff è turbato: non capisce se a Ross è stato fatto il
lavaggio del cervello dagli uomini di Convergence (un gruppo che ha non poco in comune con una setta
religiosa o un manipolo di body artist) oppure se è la decisione consapevole e radicale di un uomo tanto ricco
e potente che ha deciso di possedere anche la morte. Ma questa è anche l'occasione per ristabilire un
rapporto - ammesso che non sia troppo tardi - con il padre: una relazione incrinata anni prima, quando il
genitore decise di lasciare la madre di Jeff.
DESIATI, M., Candore, Einaudi 2016.
Martino Bux è un diciottenne in libera uscita durante la visita di leva quando scopre che i sogni possono
diventare realtà. Le donne irraggiungibili sono lì davanti ai suoi occhi in un cinema a luci rosse, può
guardarle senza essere visto, può goderne senza dover rendere conto a nessuno. Ma ben presto per
Martino la pornografia diviene un'ossessione. Invece di frequentare l'università, si perde bighellonando
nei locali più equivoci della capitale. E soprattutto perde Fabiana, esasperata dalla sua inconcludenza,
dalla sua pervicace
inadeguatezza alla vita adulta. Fabiana studia per diventare medico, mentre per Martino quel suo
camice bianco è soprattutto un dettaglio che accende le fantasie erotiche. Le donne in carne e ossa,
quelle che si potrebbero abbracciare, perdono via via consistenza e verità. Si innamora solo di ragazze
che somigliano ad attrici hard, lavora solo in posti in cui regnano libertinaggio e sensualità esplicita, si
affida a chiunque possa concedergli un attimo di felicità del corpo. Attraversa così un trentennio di
storia del porno, passando per i giornaletti, i film di Rocco Siffredi, i locali di striptease, e poi internet e
i privé, fino ad arrivare a oggi. Sullo
sfondo, la città di Roma e l'Italia, fatta di cialtroneria, finta opulenza, in continua oscillazione tra
bigottismo e trasgressione, moralismo e voyeurismo.
FIELDING, H., Bridget Jone's Baby. I diari, Rizzoli 2016.
Bridget Jones ha una nuova vita che adora: è produttore esecutivo di un programma televisivo, ha
finalmente un'ottima linea, e possiede persino un'auto con tanto di navigatore. È veramente soddisfatta,
se non che ... è più single che mai, attorniata da amiche che sfornano un bambino dopo l'altro e che le
ricordano l'inesorabile ticchettio dell'orologio biologico. Per il momento si limita a fare la madrina, ed è
proprio all'ennesimo battesimo che rivede, dopo cinque anni dalla rottura del loro fidanzamento, Mark
Darcy. Uno sguardo, poche parole, e i due si ritrovano a letto insieme. Nella vita di Bridget Jones, però,
niente è mai così semplice: dopo qualche giorno rivede anche l'incorreggibile rubacuori Daniel Cleaver,
che la trascina in una notte di passione. Passano i mesi e Bridget non riesce più a entrare nei suoi jeans
preferiti ... Gli amici la convincono a fare un test di gravidanza, che ovviamente è positivo. Chi sarà
quindi il padre? II rigido Mark o Daniel il cialtrone-che-peròpotrebbe- cambiare? Basterebbe molto meno
per riaccendere la loro rivalità, ma fra i due litiganti Bridget se la gode: perché è felice, molto felice, di
aspettare un bambino. In fondo, il papà è un dettaglio! Anche alla soglia dei quarant'anni Bridget Jones
resta l'esilarante, caotica, imbranata ragazza che si nasconde in ciascuna di noi, e che - per citare Mark
Darcy - ci piace così com'è.
GAZZANIGA, R., Non devi dirlo a nessuno, Einaudi 2016.
Estate 1989. Luca, adolescente genovese, trascorre l'estate a Lamon, un piccolo centro sulle montagne
del Veneto. Il suo migliore amico è Alessio, villeggiante e un po' sfigato come lui. Il suo amore è Chiara,
ma a lei piace Samuele, che ha già lo scooter e pure l'orecchino. Una sera, Luca e il fratellino Giorgio si
addentrano nel bosco alla ricerca di un tasso. Lí si accorgono che due occhi li fissano dal buio.
Scappano, convinti di essere seguiti, ma, arrivati alla porta di casa, si voltano e non vedono nessuno.
C'era davvero una presenza che li spiava nascosta tra gli alberi? E chi guida la macchina nera che
compare in paese qualche sera dopo e sembra pedinare Luca?
HARRIS, R., Conclave, Mondadori 2016.
Il Papa è morto. Dietro le porte chiuse della Cappella Sistina, in completo isolamento, centodiciotto
cardinali provenienti da ogni parte del pianeta sono pronti a votare in quella che è l'elezione più segreta
del mondo. Sono uomini santi. Ma hanno le loro ambizioni. E hanno tutti dei rivali. Nel corso di
settantadue ore uno di loro diventerà la figura spirituale più potente della Terra. Robert Harris permette
ai lettori di questo romanzo di entrare nell'universo impenetrabile e segreto del Vaticano, in cui le
regole sono sostanzialmente immutate da secoli, creando una storia avvincente che si immerge con
inquietante puntualità nei grandi temi che attraversano la società contemporanea.
HAWANG, S.-Y., Bianca come la luna, Einaudi 2016.
La principessa Bari è una sciamana e appartiene al mito. Nella leggenda coreana è la settima figlia femmina
che viene ripudiata dal re suo padre e gettata in un fiume: il nome Bari significa, appunto, "abbandonata".
Ma, una volta adulta, sarà proprio la ragazza a salvare la famiglia i cui membri si sono ammalati di un morbo
misterioso e, dopo un lungo viaggio, a trovare l'acqua della vita e a guarire i suoi famigliari. Ma Bari è anche
una giovane donna che fra la fine degli anni Novanta e l'inizio del Duemila, dalla Corea del Nord devastata
dalla carestia dove i cadaveri scivolano nelle acque del fiume Tuman e le strade sono piene di disperati alla
ricerca di cibo, fugge prima in Cina e poi a Londra. Anche lei come l'omonima principessa nasce in una
famiglia di sole femmine, anche lei viene abbandonata dalla madre e salvata dalla nonna che la protegge e le
dà il nome della leggendaria principessa. Con la nonna instaura il legame affettivo piú importante e da lei
eredita i poteri sciamanici, che l'aiuteranno ad affrontare il mondo. Bari possiede infatti un dono: è in grado
di avere visioni del passato delle persone e di entrare in contatto con le anime dei morti. Quando è ormai
adolescente, dopo la dispersione della sua famiglia e la morte di molti dei suoi membri, è costretta a partire
su una nave di clandestini alla volta dell'Europa
KING, S., Fine turno, Sperling & Kupfer 2016.
In un gelido lunedì di gennaio, Bill Hodges si è alzato presto per andare dal medico. Il dolore lo assilla da un
po' e ha deciso di sapere da dove viene. Ma evidentemente non è ancora arrivato il momento: mentre aspetta
pazientemente il suo turno, infatti, Bill riceve la telefonata di un vecchio collega che chiede il suo aiuto, e
quello della socia Holly Gibney. Ha pensato a loro perché l'apparente caso di omicidio-suicidio che si è trovato
per le mani ha qualcosa di sconvolgente: le due vittime sono Martine Stover e sua madre. Martine era rimasta
completamente paralizzata nel massacro della Mercedes del 2009. Il killer, Brady Hartsfield, sembra voler
finire il lavoro iniziato sette anni prima dalla camera 217 dell'ospedale dove tutti pensavano che
sopravvivesse in stato vegetativo. Mentre invece la diabolica mente dell'Assassino della Mercedes non solo è
vigile, ma ha acquisito poteri inimmaginabili, tanto distruttivi da mettere in pericolo l'intera città. Ancora una
volta, Bill Hodges e Holly Gibney devono trovare un modo per fermare il mostro dotato di forza
sovrannaturale. E a Hodges non basteranno l'intelligenza e il cuore. In gioco, c'è la sua anima. Dopo "Mr.
Mercedes" e "Chi perde paga", King ha scritto il capitolo conclusivo della sua trilogia poliziesca, nella quale
l'autore, come ci ha ormai abituato, combina il suo senso della suspense con uno sguardo lucidissimo sulla
fragilità umana. Dalla trilogia di Bill Hodges sarà tratta una miniserie TV diretta da Jack Bender.
LANDSDALE, J. R., Paradise sky, Einaudi 2016.
Willie è solo un ragazzo, ma è già costretto a lasciarsi tutto alle spalle per sfuggire al proprietario
terriero che ha assassinato suo padre. Incontrare Loving gli salva, letteralmente, la vita. L'uomo lo inizia
alle sottili arti dello sparare, del cavalcare, del leggere e del giardinaggio. Quando muore, Willie eredita
da lui il suo nuovo nome: Nat Love. Soldato e pistolero, Nat sembra destinato alla gloria. Ha tutto quello
che un uomo del West può desiderare, compresa la donna dei suoi sogni e il rispetto di leggende come
Wild Bill Hickok. Ma il passato torna a tormentarlo. E, soprattutto, Nat è nero, in un periodo in cui agli
afroamericani non viene perdonato nulla. Privato della casa, dell'amore e di tutto ciò che aveva
conquistato, a Nat Love non resta che mettersi sulle tracce dei suoi persecutori, pronto all'ultimo,
mortale duello.
MANKELL, H., Stivali di gomma svedesi, Marsilio 2016.
In una notte d'autunno, mentre un vento freddo soffia da nord, Fredrik Welin si sveglia colpito da un
bagliore improvviso. La sua casa, ereditata dai nonni materni in una sperduta isola del Mar Baltico, sta
bruciando. Prima di fuggire e lasciarsi alle spalle un cumulo di cenere, Welin riesce a infilarsi un paio di
stivali di gomma. Calzano entrambi il piede sinistro. A settant'anni, oltre a quegli stivali spaiati, una
roulotte e una piccola barca, non gli è rimasto più nulla. Anche le poche persone intorno a lui sono
sfuggenti: la figlia Louise che non ha mai veramente conosciuto, l'ex postino in pensione Ture Jansson
dalle mille malattie immaginarie e Lisa Modin, la giornalista della stampa locale di cui inaspettatamente
si innamora. Tormentato da dubbi e rimorsi, ora che ha perso tutti gli oggetti che costituivano la sua
stessa esistenza, Welin sente di trovarsi sulla soglia di un confine umano, parte del gruppo di persone
che si stanno allontanando dalla vita. Mentre l'inverno avvolge l'arcipelago al largo di Stoccolma, si
continua a indagare sulle cause di un disastro che non rimarrà isolato. E il fuoco che torna a divampare
sembra quasi voler illuminare un buio per qualcuno insostenibile. L'ultimo romanzo di Henning Mankell,
percorso dalla straziante bellezza di un paesaggio crepuscolare, è un'elegia alla vecchiaia e un inno alla
vita che continua. Se i misteri delle isole troveranno una spiegazione, continuano a essere
incomprensibili le relazioni tra le persone, con i loro segreti e silenzi.
MAGRIS, C., Istantanee, La nave di Teseo 2016.
Secondo la definizione di Salvatore Battaglia nel "Grande dizionario della lingua italiana", l'istantanea è
eseguita con un tempo di esposizione molto breve senza l'impiego di unsostegno. Claudio Magris
compone un florilegio di istantanee, raccolte in ordine cronologico, dal 1999 al 2016. In esse Magris
ritaglia piccoli e grandi aspetti della vita quotidiana, della vita politica, della nostra intimità.
Stigmatizza false credenze, modi di dire, comportamenti che nascondono abissi di incomprensione e
superficialità; sottolinea piccoli gesti, nascosti, che rivelano l'ampiezza dell'animo umano. Pesca dalla
storia e dalla letteratura situazioni sorprendenti, capaci di illuminare il presente confuso in cui viviamo.
Ne emerge una piccola commedia umana, un affresco unitario delle nostre vite nevrotiche, il cui telaio
è lo spirito caustico, ironico, sempre pieno di Pietas dell'autore, autentico moralista (nel senso alto del
termine) dei nostri tempi. Che non ci dice mai come dobbiamo essere o vivere, ma ci invita a guardarci
con rigore e tenerezza. E alla fine di questo viaggio ci saluta con un invito: "Solo quando puoi
nuovamente ridere, dice una scritta letta più di trent'anni fa sulla porta del Duomo di Linz, hai
veramente perdonato".
MARSONS, A., Urla nel silenzio, Newton Compton 2016.
Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare
sepoltura a un cadavere. Ma si tratta di una buca piccola: il corpo non è quello di un adulto. Una vita
innocente è stata sacrificata per siglare un oscuro patto di sangue. E il segreto che lega i presenti è
destinato a essere sepolto sotto terra. Anni dopo, la direttrice di una scuola viene brutalmente
assassinata: è solo il primo di una serie di agghiaccianti delitti che terrorizzano la regione della Black
Country, in Inghilterra. Il compito di seguire e fermare questa orribile scia di sangue viene affidato alla
detective Kim Stone. Quando però nel corso delle indagini tornano alla luce anche i resti di un altro
corpo sepolto molto tempo prima, Kim capisce che le radici del male vanno cercate nel passato e che
per fermare il killer una volta per tutte dovrà confrontarsi con i propri demoni personali, che ha tenuto
rinchiusi troppo a lungo...
MARSONS, A., Il gioco del male, Newton Compton 2016.
Quando viene rinvenuto un cadavere mutilato, la detective Kim Stone e il suo team sono chiamati a
investigare. Sembra un semplice caso di vendetta personale, ma l'omicidio è solo il primo di una serie di
delitti che via via diventano più cruenti. È evidente che dietro tutto questo c'è qualcuno con un piano
preciso da realizzare. Mentre le indagini si fanno sempre più frenetiche, Kim si ritrova nel mirino di un
individuo spietato e deciso a mettere in atto il proprio progetto criminale, a qualunque costo. Contro un
sociopatico che sembra conoscere ogni sua debolezza, la detective Stone si rende conto che ogni mossa
potrebbe esserle letale. E così, mentre il numero delle vittime continua a crescere, Kim dovrà
considerare ogni minima traccia, perché con un avversario del genere anche la più remota pista va
percorsa per fermare il massacro. E questa volta è una questione personale.
McGARRY, K., Per sempre con te, HarperCollins Italia 2016. (G/A)
La diciassettenne Breanna può essere definita con due parole: semplice e responsabile. Per lei il
rispetto delle regole è tutto, finché una notte non rimane invischiata in una situazione di cyberbullismo
per un suo comportamento non proprio da prima della classe, in cui Thomas "Rasoio" Turner ha il ruolo
principale. Il suo mondo perfetto e ordinato, così, viene scosso dal profondo. Thomas "Rasoio"
appartiene al club motociclistico dei Reign of Terror dove le brave ragazze come Breanna non sono
contemplate. Ma quando capisce che lei è sotto ricatto per una foto compromettente in cui loro due
compaiono insieme, decide che è arrivato il momento di mettere da parte le regole non scritte dei
Terror. I due fanno un patto: Rasoio tirerà fuori Breanna dal brutto guaio in cui si è cacciata; lei, in
cambio, lo aiuterà a venire a capo di un mistero interno al club, di cui nessuno ha intenzione di parlare.
PESATORI, M., Il trigono del sole, Feltrinelli 2016.
Con un incalzante ritmo jazz, Marco Pesatori percorre gli ultimi anni di una rivoluzione a cui tre giovani
poeti dada-surrealisti non smettono di credere fino alla fine, vivendo - tra il 1973 e il 1977, anno in cui
il protagonista sceglie la salvezza nella via dello zen - momenti turbolenti, pericolosi, in un abbaino di
Porta Ticinese attraversato da comontisti in fuga sui tetti, a passo di marcia per le strade di Porta
Romana, Porta Venezia e Brera con artisti e situazionisti vissuti come imprescindibili maestri, in una
Milano in cui per sopravvivere si rubano libri e si scaricano camion, si assiste ai concerti, si medita con
l'Lsd e si può cenare in silenzio insieme a SunRa, John Cage o con artisti del gruppo Fluxus, alla ricerca
di un'identità personale che molti finiranno per smarrire. "Il trigono del Sole" è la storia della passione,
della visione, dell'esaltazione folle e poetica di chi in quegli anni era convinto che un nuovo mondo si
potesse creare e lo era col cuore ma anche con un'ingenuità da cui solo faticosamente il protagonista
esce indenne. Tra paure, deliri, tenere insicurezze, tra fiumi di rock e jazz, il romanzo parte da una
storia d'amore finita male e termina con un'altra storia d'amore che conduce finalmente davanti alla
reale porta di ferro del Sé.
PERRIN, V., Il quaderno dell'amore perduto, Nord 2016.
La vita di Justine è un libro le cui pagine sono uguali l'una all'altra. Segnata dalla morte prematura dei
genitori, Justine rifugge le emozioni e ha abbracciato una tranquilla monotonia. Non ha mai lasciato il
paesino della Normandia dove è nata e cresciuta e ha scelto un lavoro sicuro come assistente in una
casa di riposo. Ma è proprio nella residenza Ortensie che Justine conosce Hélène. Giunta al capitolo
finale di un'esistenza affrontata con passione e senza paura, Hélène sente il bisogno di raccontare la sua
storia e condivide con Justine i ricordi del suo grande amore, un amore spezzato dalla furia della guerra
e nutrito dalla forza della speranza. Un amore che non deve essere dimenticato. Per Justine, allora,
salvare quei ricordi dalle nebbie del tempo diventa quasi una missione. Compra un quaderno azzurro in
cui riporta ogni parola di Hélène e, mentre le pagine si riempiono del passato, Justine inizia a guardare
al presente con occhi diversi. Forse il tempo di ascoltare i racconti degli altri è finito, ed è ora di
sperimentare l'amore sulla propria pelle, anche a costo di rimanere scottata. Ma troverà il coraggio di
impugnare la penna per scrivere il proprio destino?
RAYBOURN, D., Una notte piena di stelle, HarperCollins Italia 2016.
Londra 1920. Sul punto di iniziare una vita di rigide convenzioni come moglie di un aristocratico, Poppy
Hammond ha un'unica alternativa e decide di seguirla: scappa dalla chiesa con ancora indosso l'abito da
sposa, aiutata dal giovane curato Sebastian Cantrip. Si rifugia da suo padre - il suo vero padre - in uno
sperduto villaggio nella campagna inglese. Tornata a Londra, però, dopo che il polverone suscitato dal
matrimonio mandato all'aria si è quietato, Poppy scopre che Sebastian è scomparso in circostanze
misteriose e capisce così che il giovane ha usato una falsa identità e probabilmente ora si trova in
pericolo. Decisa a rendergli il favore, con l'aiuto della sua fedele cameriera personale parte in incognito
alla ricerca di Sebastian, verso est, seguendo una scia di indizi. I rischi non mancano a Damasco, città
della seta, e Poppy si trova presto a intralciare i piani di gente pronta a tutto pur di recuperare un
leggendario tesoro. Cupidigia, avidità e interessi che si spingono fino al governo britannico. Poppy e
tutto ciò che ha di caro nella vita sono in un mare di guai davvero grande, ma a questo punto l'unica
alternativa è andare fino in fondo.
SIMONSON, H., L'estate prima della guerra, Pozza 2016.
È l'estate del 1914 a Rye, un piccolo centro che emerge dalle paludi piatte del Sussex come una
magnifica isola di tetti rossi protesa verso il mare. L'arciduca Francesco Ferdinando è stato assassinato a
Sarajevo, ma la vita in paese scorre tranquilla. L'eco di quanto accade a Whitehall, la sede londinese del
Foreign Office, di solito sonnolenta in quella stagione, e ora brulicante di funzionari affaccendati,
politici e generali, giunge decisamente attutita tra le strade della piccola città. Giacca e gonna strette,
secondo i dettami della moda, collo lungo e capelli castani delicatamente raccolti sulla nuca, Beatrice
Nash sbarca a Rye per prendere possesso dell'incarico di insegnante di latino nel locale ginnasio. I
membri dell'amministrazione della scuola, l'arcigna moglie del sindaco, Mrs Fothergill, Lady Agatha,
dama in vista del paese che sogna di veder emergere un giorno dei grandi leader dai figli dei contadini
con i calzoni corti e le ginocchia sporche, erano pronte ad accogliere "un'insignificante fanciulla", come
Lady Marbely si era premurata di assicurare. Grande è dunque la loro sorpresa quando si imbattono in
una giovane donna attraente che si è lasciata presto alle spalle la frivolezza dell'infanzia,
accompagnando il padre letterato nei suoi numerosi viaggi e, dopo la morte del genitore, decidendosi a
vivere del suo lavoro senza convolare a nozze, come impone il costume del tempo a una ragazza orfana.
STEEL, D., Una vita perfetta, Sperling e Kupfer 2016.
Molti definirebbero perfetta la vita di Blaise McCarthy. Icona dell'informazione televisiva, a
quarantasette anni Blaise vanta una carriera invidiabile e gira il mondo per intervistare uomini potenti e
capi di stato, ponendo loro domande scomode con coraggio e determinazione. Nessuno sa, però, che
Blaise è la madre single di una ragazzina non vedente, Salima. In seguito a una tragedia, la scuola che si
occupa a tempo pieno di Salima chiude, e l'elegante appartamento newyorkese di Blaise viene invaso
dalla figlia e da Simon Ward, l'educatore mandato dall'istituto per occuparsi della ragazza. I due nuovi
arrivi stravolgono la vita di Blaise, costringendola ad affrontare i problemi irrisolti con la figlia e ad
abituarsi alla presenza di quello sconosciuto che la affascina più di quanto lei stessa sia disposta ad
ammettere. Mentre la giornalista cerca di trovare un po' di stabilità nel privato, la sua carriera subisce
un duro colpo: il network per cui lavora assume una giovane anchorwoman allo scopo di sostituirla.
Quando ormai ogni certezza sembra essere appesa a un filo, Blaise si troverà di fronte a una scelta che
potrebbe cambiare la sua esistenza per sempre, rendendola forse meno perfetta, ma di certo più vera.
"Una vita perfetta" offre il ritratto di una protagonista forte e determinata, impegnata a conciliare la
sua immagine pubblica di giornalista televisiva con il suo ruolo difficile di madre di una ragazzina
disabile.
STRUKUL, M., I Medici. Una dinastia al potere, Newton Compton 2016.
Firenze, 1429. Alla morte del patriarca Giovanni de' Medici, i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di
un autentico impero finanziario, ma, al tempo stesso, accerchiati da nemici giurati come Rinaldo degli
Albizzi e Palla Strozzi, esponenti delle più potenti famiglie fiorentine. In modo intelligente e
spregiudicato i due fratelli conquistano il potere politico, uno spietato senso degli affari con l'amore per
l'arte e la cultura. Mentre i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore procedono
sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, gli avversari di sempre continuano a tessere le loro trame. Fra
loro c'è anche una donna d'infinita bellezza, ma dal fascino maledetto, capace di ghermire il cuore di
un uomo. Nell'arco di quattro anni, dopo essere sfuggito a una serie di cospirazioni, alla peste e alla
guerra contro Lucca, Cosimo finirà in prigione, rischiando la condanna a morte.Fra omicidi, tradimenti e
giochi di palazzo, questo romanzo narra la saga della famiglia più potente del Rinascimento, l'inizio
della sua ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come
protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, mercenari svizzeri sanguinari...
VALLGREN, C. J., Nel tunnel, Marsilio 2016.
Una rapina a un trasporto valori. Sembra un colpo facile per Jorma Hedlund, l'ultimo prima di tornare a
fare qualcosa di costruttivo dopo anni di carriera criminale. Ma le cose prendono una piega diversa, e
mentre Jorma è ricercato dalla polizia di tutta la Svezia, il suo amico di gioventù e compagno di
malavita Danny Katz sta cercando di capire cosa sia accaduto al suo pusher di un tempo e alla sua
ragazza. Da dove arriva tutta la droga che si ritrovano tra le mani? Di nuovo nel giro, Katz rischia di
tornare a farsi inghiottire da quel mondo oscuro che lui e Jorma conoscono fin troppo bene. Il mondo di
chi si è vendicato dei colpi della vita picchiando e ignorando ogni rimorso e codice morale. Le strade di
Jorma e Danny Katz si incrociano sulla scena più nera di una Stoccolma irriconoscibile, dove eroina e
pornografi a prosperano con una perversione e una violenza inimmaginabili. Accanto alle coppie che
passeggiano al sole e ai ragazzini spensierati per le strade di una città apparentemente colma di
benessere, si aprono gli inquietanti sotterranei dei disperati del mondo, vittime dimenticate che
ufficialmente neppure esistono e di cui nessuno ha mai denunciato la scomparsa. Danny Katz - assorbito
dai ricordi di famiglia e alla ricerca di un senso nella sua esistenza - deve decidere da che parte stare.
VAN DER VLUGT, S., Blu come la notte, Ponte alle grazie 2016.
Siamo nei Paesi Bassi, durante il Secolo d'Oro, il diciassettesimo, in cui tutto fiorisce, e non solo i famosi
tulipani che hanno dominato la prima bolla speculativa della storia del capitalismo: fiorisce anche la
pittura con Vermeer e Rembrandt; la matematica e la fisica con Huygens; la filosofia con Baruch
Spinoza; i viaggi per mare della Compagnia Olandese delle Indie Orientali; le maioliche di Delft. E le
donne? Le donne, di solito, lavorano silenziose nelle case, come madri o governanti, cuoche o
contadine. Il Secolo d'Oro esiste anche per quelle come Catrijn, nate e cresciute in povertà, schiave
della terra e del marito. Ma il vento cambia, e bisogna saper issare la vela giusta: quando Catrijn si
ritrova vedova di Govert, uomo
alcolizzato e violento, capisce che è arrivato il momento per buttarsi nella mischia e tentare di
realizzare i propri desideri. Cercare fortuna in città, guadagnare dei soldi, innamorarsi e, perché no,
inseguire il suo grande sogno: diventare decoratrice di ceramiche. Ha inizio così un'avventura che la
porterà nella grande Amsterdam e nelle fabbriche di ceramiche di Delft. Nei luoghi dove passa la Storia
e le donne coraggiose come lei possono pensare di forgiare il proprio destino.
WARE, R., La donna della cabina 10, Corbaccio 2016.
Doveva essere la crociera perfetta. Le luci del grande Nord su uno yacht di lusso, l'Aurora Borealis, in
compagnia di pochi e selezionatissimi ospiti. Un'ottima opportunità professionale per la giornalista Lo
Blackwood, incaricata di sostituire il suo capo e ben felice di trovare sollievo dallo choc provocato da un
tentativo di furto subito nella sua casa di Londra. Ma la crociera si trasforma ben presto in un incubo
atroce... Durante la prima notte di viaggio, Lo assiste a quello che ha tutta l'aria di essere un omicidio,
proprio nella cabina accanto alla sua, la numero 10. Non solo nessuno le crede, ma la ragazza che dice
di aver incontrato nella stessa cabina sembra non essere mai esistita: non è a bordo, nessuno la
conosce, e le tracce lasciate dalla sua misteriosa presenza svaniscono l'una dopo l'altra. Bloccata sulla
barca e sempre più isolata nella sua ricerca, Lo cade in preda al terrore. Sta forse impazzendo? Oppure
è intrappolata in mezzo all'oceano, unica testimone di un delitto e in balia di uno spietato assassino?
SAGGISTICA
Scienze Sociali
Cazzullo, A., Le donne erediteranno la terra, Mondadori 2016.
Cereghino, M. J., Tangentopoli nera, Sperling e Kupfer 2016.
Educazione
Selleri, P., La comunicazione in classe, Carocci 2016.
Disturbi e difficoltà di scrittura. Guida con Woorkbook ed espansioni on line, Giunti 2016.
Medicina
Burioni, R., Il Vaccino non è un'opinione, Mondadori 2016.
Vita familiare
Branstetter, R., Impara ad organizzarti, Erickson 2016.
Sport
Cruyff, J., La mia rivoluzione. L'autobiografia, Bompiani 2016.
Zanardi, A., Volevo solo pedalare... ma sono inciampato in una seconda vita, Bompiani 2016.
Arte
Hokusai, Skira, 2016.
Per consultare il catalogo della Biblioteca di Thiene e prenotare i libri collegati a:
http://biblioinrete.comperio.it/
e inserisci
- lo Username (il tuo numero di tessera per es. THI0001536, tutto maiuscolo)
- la Password (prime due lettere del cognome e le ultime due cifre dell'anno di nascita per es: AZ11, tutto
maiuscolo)
Puoi richiedere le istruzioni per accedere al nuovo catalogo a:
[email protected]

Documenti analoghi