29 novembre 2008

Commenti

Transcript

29 novembre 2008
Numero 39 - Anno 2 - Sabato 29 novembre 2008
Aut. Trib. MI nr. 310 del 14/05/07 - Iscrizione ROC nr. 16160 - Distribuzione gratuita
Direttore responsabile: Vittorio Gualdoni / Redazione: via Garibaldi, 5 - 20012 Cuggiono (Mi) - Telefono/Fax 02.97.24.94.26 - email: [email protected]
Crisi nel mondo del lavoro
Inveruno - pag. 13
Arte e musica ad ‘Inverart’
▲
Castano Primo - pag. 11
I pendolari dicono che...
▲
▲
▲
Sport - pag. 7
Intervista a Giuseppe Saronni
Ferno/Lonate P. - pag. 20
Facebook per salvare Malpensa
AGENDA di LOGOS
sabato 29 novembre 2008
▲
▲

2
▲
20 Dicembre
Mostra minerali e fossili
Busto Arsizio - Malpensafiere
Unica data, dalle 9 alle 18
per tutti gli appassionati
▲
7 Dicembre
Don Carlo
Cuggiono - Sala della Comunità
Dalla prima della Scala
un evento da non perdere
11/14 Dicembre
▲
5/8 Dicembre
Eurochocolate
Varese
Non solo il cioccolato, ma anche
mercatini, mostre e tanta gioia
▲
▲
13/14 Dicembre
Natale in Fiera
Castano Primo - Polo Fieristico
Giunta alla 6° edizione, la fiera
per i regali e l’enogastronomia
Notte Bianca
Novara
Esperienza di musica, spettacoli,
animazione, giochi e tanto altro
Natale nei cortili
Somma Lombardo
Dalle 10 alle 18 per vivere
le atmosfere magiche del Natale
City Garments
Via per Fagnano
Busto Arsizo - VA
Tel 0331 626 430
LA CITTA’ DELL’ABBIGLIAMENTO
Sistema di gestione qualità certificato
dal 1927 prodotti professionali per artisti
www.irtech.it
▲
▲
▲
14 Dicembre
Fino a 8 Dicembre
Sabato 29
Domenica 30
13 Dicembre
Concerto di Natale
Nosate - palestra comunale
In occasione del Santo Natale
concerto della banda di Turbigo
Libri d’Inverno
Varese - piazza Monte Grappa
L’occasione migliore per trovare
testi economici e di qualità
Concerto in Parrocchia
Turbigo - Chiesa Parrocchiale
200 coristi del nostro territorio
fanno rivivere in musica i salmi
L’Altomilanese...
Legnano - Sala Leone da Perego
Tavola rotonda su infrastrutture,
reti di comunicazione e sviluppo
▲
Incontro di bioetica
Turbigo - Casa del Giovane
Incontro in aula verde con la presenza di don Stefano Cucchetti
7/8 Dicembre
Vendita di beneficienza
Cuggiono
Gruppo Missionario Santa Bakita
in un’iniziativa di solidarietà
▲
Giovedì 4
Piede d’oro
Varese - Palazzo Comunale
Un appuntamento per tutti i
podisti di Varese e provincia
▲
Domenica 30
▲
28/29/30
Abbiategusto 2008
Abbiategrasso
Un momento per riscoprire
le tradizioni ed i... sapori
▲
▲
Nel territorio ci si prepara a vivere il Santo Natale
Emporiun City
V.le Borri, 31
Castellanza - VA
Tel 0331 620 611
Via E. Fermi, 10/12 - 20012 Cuggiono (MI) Tel. 02 9746639 - Fax 02 9746222
www.rossiservice.it [email protected]
dal Lunedì al Venerdì 8.30-12.30 / 14.00-19.00 Sabato 8.30-12.30
s
s
ATTUALITA’
sabato 29 novembre 2008
e
3
Terrore a Mumbai ‘Lufthansa... Italia’
A
nche l’India ha vissuto
il suo ‘11 settembre’.
Proprio quando l’elezione del primo presidente afro-americano
spingeva a sperare in
un processo di distensione mondiale, la rete del terrore torna a
colpire. E lo fa, ancora una volta,
in modo brutale, portando a termine un autentico piano militare. Ad
essere colpita, per la prima volta
così pesantemente, è l’India, nel
suo cuore economico di Mumbai.
Dieci obiettivi colpiti in contemporanea: dagli hotel a cinque stelle
alla stazione dei treni, dagli ospedali alle vie principali. Una vera e
propria carneficina. A due giorni
dall’inizio dell’attacco la situazione sembra non ancora totalmente
sotto controllo, ma il bilancio delle
vittime è già drammaticamente pesante: 130 morti e oltre 300 feriti.
Purtroppo ha perso la vita anche un
nostro connazionale, l’uomo d’affari Antonio Di Lorenzo. Altri italiani sono stati tenuti per ore come
ostaggi e liberati solo nella prima
mattina di venerdì (ora italiana).
Intanto si cominciano a chiarire
meglio i contorni dell’ attacco terroristico che ha seminato sangue
e paura. A compierlo dei terroristi
giovanissimi, definitisi Mujaiddin
del Deccan, e arrivati dal mare con
gommoni partiti da una nave-base.
Sembra che anche questa nuova
pagina del terrore globale, in cui
giornali ed emittenti tv di tutto il
mondo proiettano incessantemente le immagini della tragedia, sia
firmata da Al-Quaeda e dai suoi
avamposti in Afghanistan. Solo a
situazione pienamente sotto controllo si potrà iniziare a capire i
perchè di questo attentato, di sicuro, in tutto il Mondo, torna alta
la preoccupazione. A New York e
negli Usa l’incubo è ricorrente e le
prossime festività potrebbero essere un nuovo drammatico obiettivo.
P
resentata lo scorso
mercoledì
mattina,
all’Aeroporto di Malpensa, ‘Lufthansa Italia’,
potenziamento
della compagnia aerea
tedesca nel nostro Paese e nel Nord
Italia verso le principali destinazioni europee. Dal febbraio 2009
Lufthansa offrirà, inizialmente con
6 aeromobili airbus A319 da 138
posti, una serie di collegamenti con
i principali aeroporti d’Europa, offrendo importanti vantaggi a chi ne
usufruirà. Le prime due destinazioni saranno inaugurate il prossimo 2
febbraio e riguardano Barcellona
e Parigi, mentre quattro settimane
dopo è in programma l’inserimen-
to di altre quattro tratte: Bruxelles,
Budapest, Bucarest e Madrid. Infine, con l’introduzione dell’orario estivo, da fine marzo, toccherà
anche a Londra e Lisbona. “Con
Lufhtansa Italia - ha spiegato durante la presentazione il presidente
ed amministratore delegato della compagnia tedesca, Wolfgang
Mayrhuber - desideriamo offrire
ai clienti italiani un’ampia rete di
collegamenti tra il Nord Italia e le
principali destinazioni in Europa.
Milano e Malpensa sono una delle aree europee economicamente
significative ed importanti. E’ fondamentale collegarle con l’Europa
attraverso un’ampia offerta di voli
e destinazioni”.
Weekend al gelo: ecco la neve
Ultim’ora: sciopero Movibus
Dalle prime ore di venerdì una intensa
nevicata ha iniziato a interessare tutto
il territorio. Nonostante le previsioni
indichino che durante le giornate la neve
potrebbe tramutarsi in pioggia, rimane alto
l’allarme meteo per tutto il fine settimana.
Si raccomanda particolare prudenza negli
spostamenti sulle strade.
La neve non è l’unica novità della
mattinata di ieri, venerdì 28 novembre.
Dopo le segnalazioni di numerosi utenti
sembra infatti che i dipendenti del servizio
pubblico ‘Movibus’ abbiano effettuato uno
sciopero improvviso bloccando tutte le
corse della nuova compagnia di trasporti.
Pesanti i disagi per tutti i pendolari.
NEL CENTRO DI BUSTO GAROLFO (MI)
IN VIA MONTE BIANCO
UNA NUOVA TIPOLOGIA DI APPARTAMENTI PRESTIGIOSI
ELEGANZA, QUALITA’, COMFORT
E IL
GRANDE VALORE DEL BASSO CONSUMO ENERGETICO
CLASSE ENERGETICA B
SOLO 44,1 kWh/mqa! e
emissioni gas in atmosfera
SOLO 16,4 kg/mqa!
RISPARMIAMO IN
BOLLETTA!
E AIUTIAMO
L’AMBIENTE!
BILOCALI-TRILOCALI-QUADRILOCALI
CAPITOLATO DI PREGIO La comodità di avere tutto vicino a casa!
Centro città,Centro commerciale,
Centro sportivo,Scuole,Banche
VENDITA DIRETTA,
NESSUNA PROVVIGIONE
SULL’ACQUISTO
CONSEGNA MAGGIO 2009
Per INFORMAZIONI :
Servigocase 02.439.98.458
Dr. Alessandro Rossi 393.95.25.878
Ottimo servizio autobus
(OGNI 5 MINUTI!) per:
Legnano FS, Milano Molino Dorino MM
PARABIAGO FS,
CASTANO FS, BUSTO ARSIZIO
Autostrada A4 SOLO 5 KM (Arluno)
Autostrada A8 SOLO 6 Km (Legnano)
PAGAMENTI PERSONALIZZATI
POSSIBILITA’ ACCOLLO MUTUO
PREZZI A PARTIRE DA: BILOCALI € 110.000
TRILOCALI € 160.000
s
s
SPORT
sabato 29 novembre 2008
e
5
Sci Club: ‘Serata in... montagna’
Silvio ‘Gnaro’ Mondinelli, alpinista e grande uomo
Alpinista di fama internazionale, secondo italiano dopo Reinhold
Messner, e sesto al mondo, per avere raggiunto la vetta di tutte e
14 gli ottomila metri, senza l’ausilio dell’ossigeno, Silvio ‘Gnaro’
Mondinelli è nato il 24 giugno 1958 a Gardone Valtrompia, in
provincia di Brescia, dove ha vissuto fino al 1976, anno in cui si
è arruolato nella Guardia di Finanza ed ha iniziato a conoscere
la montagna. Nel 1978 è stato trasferito nella caserma SAGF
di Alagna Valsesia, dove tuttora svolge servizio come cinofilo.
Nel 1981 è diventato guida alpina e dal 1987 al 1991 istruttore
di guide. Contemporaneamente è stato protagonista anche di
importanti esperienze in Sud e Nord America, Himalaya e
Karakorum, prendendo
parte, ad oggi, a circa
una ventina di spedizioni
sugli ottomila (in 14
ha raggiunto la vetta
principale). L’anno più
importante e significativo
per ‘Gnaro’ è stato
certamente il 2001,
quando in soli 5 mesi,
ha scalato ben 4 ottomila
(Everest, Gasherbrum
I e II e Dhaulagiri).
Nell’ambito alpinistico,
però, Silvio Mondinelli non
è conosciuto ed apprezzato
solo per per le sue imprese,
ma, soprattutto, per i
molteplici soccorsi effettuati durante le sue esperienze extra europee. Insieme al grande amico cineoperatore e fotoreporter
Renato Andorno (scomparso nel 2002), ha iniziato a raccogliere
fondi per aiutare la popolazione Sherpa nella valle del Kumbu,
in particolari i bambini. Con i fondi raccolti è stata finanziata la
costruzione e la gestione di una scuola a Namche Bazar. Deciso
a continuare il suo impegno a favore delle popolazioni del Nepal,
nel 2000, con 7 amici, ha costituito la Onlus ‘Amici del Monte
Rosa’ (il primo traguardo raggiunto è stato costruire ed attrezzare
un Trauma Point sulla via principale che collega Kathmandu a
Pokara per garantire assistenza alle vittime di incidenti stradali).
Il 22 ottobre 2005 questo sogno è diventato realtà e l’ospedale ha
iniziato la sua attività. Nella sua storia ‘Gnaro’ ha ricevuto anche
diversi riconoscimenti.
T
erza edizione di ‘Una
serata in montagna’,
l’importante appuntamento organizzato dal
consiglio direttivo dello
Sci Club Sant’Antonino
Ticino in ricordo dello storico presidente - fondatore Roberto Brusatori, ideatore del club nel 1982 e
reggente fino al 2006, anno della sua
scomparsa. Come teatro dell’evento, quest’anno, l’Associazione della frazione di Lonate Pozzolo ha
scelto l’Auditorium ‘Paccagnini’
di Castano Primo. E così, lo scorso
28 novembre, nella struttura castanese, è andata in scena l’iniziativa.
Tra gli ospiti d’eccezione l’alpinista Silvio Mondinelli, conosciuto
come ‘Gnaro’, bresciano di nascita, ma valsesiano di adozione, e gli
operatori si settori e maestri della
Scuola Sci di Chiesa Valmalenco,
da sempre località di riferimento
dello Sci Club Sant’Antonino per
gran parte delle attività sulla neve.
Nel corso della serata ci sono state
proiezioni di filmati e racconti sulla figura di ‘Gnaro’ con particolare
attenzione al tema dal titolo ‘I miei
primi 14 ottomila’ ed alle opere di
solidarietà e di soccorso che Silvio
Mondinelli ha svolto e svolge quotidianamente.
Un momento della serata dello Sci Club S.Antonino dello scorso anno (Foto d’archivio)
SPORT
sabato 29 novembre 2008
s
s
e
6
Buscate premia i suoi sportivi Un omaggio speciale a Saronni
alla seconda ‘Festa dello Sport’ con il Circolo Culturale ‘Il Gelso’
D
omenica scorsa a Buscate è andata in scena la 2^ ‘Festa dello
Sport’. Un’edizione
piena di avvenimenti,
tra cui il conferimento della cittadinanza onoraria ad
un campione del ciclismo come
Giuseppe Saronni. Quindi spazio
alle premiazioni degli sportivi o
rappresentanti delle Associazioni
sportive (ASD Ceramiche Lemer
con Francesco Membri, Atletica
Buscate, l’ex allenatore Fabio Braga; la bocciofila Don Mariani, l’ex
fondatore Paolo Frigerio; il Calcio
Buscate, la presidente Enza Trovato; il Moto Club Europa, Luigi
D’Adda, scomparso recentemente,
il cui premio è stato ritirato dalla
moglie; la Pesca Sportiva,
il presidente
Claudio
Puricelli; il
Tennis Club
Buscate, l’atleta e consigliere Marco
Miramonti; la
Ticino Sport,
l’insegnante
Valeria Cucchetti e la Volley Don Bosco, il
presidente Valter Poletti Venegoni.
Un premio speciale da parte de ‘Il
Gelso’ ad Abramo Merlotti, presidente della SC Buscatese, e ad
Aldo Colombo, per il loro sempre
e costante impegno.
D
ue momenti di grandi
emozioni e di
ricordi. Nelle settimane
appena trascorse, infatti,
la comunità di Buscate, ha potuto
rendere omaggio a Beppe Saronni,
sempre presente durante l’intera
manifestazione, con due avvenimenti significativi che si sono potuti realizzare grazie all’impegno ed
all’ottimo lavoro del Circolo Cul-
turale ‘Il Gelso’, guidato dal presidente Massimiliano Rossetti. Sabato 15 novembre si è, ufficialmente,
inaugurata la mostra antologica dedicata proprio al campionissimo di
ciclismo dal titolo ‘Le origini di un
campione, dalla Società ciclistica
Buscatese al Mondiale’, quindi venerdì scorso, 21 novembre, è stata
la volta di una conferenza intitolata
‘La carriera di Giuseppe Saronni’.
In entrambe le occasioni i presenti,
davvero numerosi, hanno potuto
ripercorrere le tappe più significative della storia sportiva di Saronni, grazie alle immagini, ma anche
alle testimonianze di ex compagni,
presidenti e giornalisti sportivi che,
in tutti questi anni, lo hanno seguito ed hanno fatto il tifo per lui.
s
s
SPORT
sabato 29 novembre 2008
e
7
Giuseppe Saronni si racconta...
di Alessio Belleri
e Egidio Marcoli
Q
uando si parla di ciclismo ‘made in italy’ e di
campioni nello sport e
nella vita la figura che
ci viene subito in mente
è quella di Giuseppe Saronni, detto ‘Beppe’. Venerdì sera
lo abbiamo incontrato a Buscate,
dove l’Amministrazione Comunale ed il Circolo Culturale ‘Il Gelso’, con la collaborazione e l’aiuto
di giornalisti sportivi, fotografi, ex
compagni e persone che gli sono
state vicino negli anni splendidi
della sua carriera, hanno voluto
rendergli omaggio, in diverse occasioni, con una mostra, una conferenza e con il conferimento della
cittadinanza onoraria. Parlando con
lui per alcuni minuti ci siamo resi
conto di quale persona determinata
sia, capace, con le sue qualità, di
farsi voler bene dalle persone che
lo circondano. Un sportivo, e prima
ancora, un uomo che ha insegnato
e che ha ancora tanto da insegnare... Nato a Novara il 22 settembre
1957, Beppe Saronni è stato, insieme a Francesco Moser, il più forte
e famoso ciclista italiano tra la fine
degli anni ‘70 e gli inizi degli anni
‘80. Cresciuto a Buscate, prima, ed
a San Lorenzo di Parabiago, poi, è
approdato al mondo del ciclismo
quando ancora era giovanissimo.
La sua carriera ha inizio tra le fila
della SC Buscatese, del presidente
Abramo Merlotti, dove ha messo,
fin da subito, in mostra le sue ottime capacità come atleta, riuscendo a centrare diversi e numerosi
traguardi. ‘Fanciullo’ prodigio,
come lo ha ribattezatto qualcuno,
ha sempre saputo regalare ai suoi
sostenitori soddisfazioni e grandissime gioie.
Tra le sue più
prestigiose
vittorie
da
professionista: un Campionato del
Mondo 1982
a Goodwood,
in Gran Bretagna,
due
Giri
d’Italia, nel 1979
e nel 1983,
oltre a tantissime altre
affermazioni
e piazzamenti. Nel 1991
ha lasciato
le corse diventando
team manager della Lampre. E’
vero come dicono che il ciclismo
è cambiato? Meglio ai suoi tempi oppure oggi? “E’ difficile dare
una risposta. Ovviamente io dico
meglio ieri, ma se lo chiedete ad un
corridore dei giorni nostri che non
ha conosciuto quel periodo risponderà sicuramente oggi. Ci sono
i ‘pro’ ed i ‘contro’ per qualsiasi
periodo. A mio parere una volta ti
divertivi di più. Oggi, invece, il ciclismo è, per molti aspetti, portato
più all’esasperazione, per i risultati,
per la preparazione... e per tutto ciò
che gli gira attorno” Da team manager della Lampre: molte sono
state le critiche nei confronti della squadra e dei corridori. Fino
a qualche tempo fa si diceva che
era una stagione non certo posi-
Due foto del campione Giuseppe Saronni
tiva, poi sono arrivate la vittoria
di Alessandro Ballan al Campionato del Mondo, ed il Giro di
Lombardia
con Damiano Cunego.
Cosa vogliamo dire a chi
vi ha criticato? “Se dovessimo stare
ad ascoltare
tutte le critiche! Posso
solo dire che
quando
si
inizia un progetto è perché
si crede in
quello che si
sta facendo
e, lavorando
con impegno
e costanza, i
risultati prima o poi arrivano. Ognuno di noi
conosceva le qualità dei nostri corridori”. Obiettivi per la prossima
stagione? Il Tour de France?
“Vincere il Tour non è facile. O
meglio non si può dire puntiamo al
Tour. non c’è, infatti, nulla di scontato. Tutto può accadere una volta
che si inizia la corsa”. Cosa pensa dell’ultimo vincitore del Giro
d’Italia. Contador è davvero
quel fenomeno che in molti hanno descritto? “Contador è un buonissimo atleta. Un ottimo corridore
che, comunque, non ‘schiaccia’ gli
avversari e che si può battere”. Si
è parlato e si parla spesso, forse
troppo, di doping nel ciclismo:
un suo commento... “Penso che
non esista solo nel ciclismo. Però è,
ovvio, che è un problema reale, che
c’è e che va affrontato”. Che cosa
si sente di dire ai giovani che si
avvicinano al ciclismo? “Il mio è
un messaggio non solo per chi vuole salire in sella ad una bicicletta.
Dico solamente di fare sport, perché è bello ed emozionante e ti aiuta a crescere. Ovviamente quello
sano e corretto. Siamo arrivati alla
conclusione, ma prima di andarcene un’ultima domanda: prima
corridore, oggi team manager ed
in futuro? “Chi può dirlo... Sinceramente non so. Vedremo”
TERRITORIO
sabato 29 novembre 2008
s
s
e
8
Muore schiacciato da un tronco
U
n’altra terribile tragedia
sul lavoro. Un’altra persona, che in un attimo, è
volata in cielo, strappata
per sempre all’amore ed
all’affetto di familiari,
parenti ed amici. Questa volta la
vittima è un uomo di 38 anni, originario di Inveruno e residente a
Cuggiono. Paolo Garavaglia, questo il suo nome, papà di due bimbi, un maschio ed una femmina,
lunedì mattina, poco dopo le 10,
stava lavorando alla manutenzione
di un parco di una villa in Brianza
quando è stato schiacciato da un
tronco d’albero staccatosi all’improvviso dai morsetti di una gru in
movimento. Da quanto si è appreso
negli attimi appena successivi alla
tragedia il 38enne (dipendente di
una ditta florovivaistica del comasco che si occupa di manutenzione di giardini e parchi) si trovava
a terra, impegnato nelle manovre
di controllo e posizionamento dei
tronchi su un camion quando è stato travolto dal legno. L’allarme è
scattato immediatamente ed, in pochi minuti, sul posto sono arrivati i
Foto d’archivio
Carabinieri, gli agenti della Polizia
locale, i Vigili del fuoco ed i mezzi
del 118, tra cui anche l’elisoccorso.
I soccorritori hanno cercato in ogni
modo di salavare la vita all’uomo,
ma alla fine si sono, purtroppo,
dovuti arrendere, constatando il
suo decesso e disponendo il trasferimento all’ospedale di Desio
per essere sottoposto all’esame
autoptico. In supporto ai mezzi di
soccorso sono arrivati anche i tecnici dell’Asl, per verificare quanto
accaduto. Una morte terribile ed
atroce. Un destino tanto crudele ed
orribile che ha lasciato tutti senza
parole. Già nel pomeriggio di lunedì, infatti, ad Inveruno, dove la famiglia di Paolo è molto conosciuta
(una delle sorelle, infatti, è titolare
di un negozio di abbigliamento), ed
anche in tutto il territorio, la notizia
della tragedia si è diffusa, facendo
cadere nello sconforto e nella disperazione molti cittadini. Sono in
tanti a chiedersi come sia potuto
accadere e come si possa morire
a soli 38 anni con una vita intera
davanti e con tanti progetti ancora
da realizzare. Domande che si sono
trasformate lentamente in rabbia e
grande dolore, per una sorte tanto
terribile che non può fare altro che
fare riflettere. Attorno ci sono solo
il silenzio e le lacrime, dei familiari di Paolo, degli amici e di quelle
persone che lo hanno conosciuto
e che ce lo hanno descritto come
un uomo buono e generoso. L’ultimo fatto accaduto lunedì scorso
in Brianza è, purtroppo, solo uno
dei tanti episodi di infortuni sul
lavoro che si è verificato dall’inizio dell’anno ad oggi, non solo nel
nostro territorio, ma anche in tutta
Italia. Troppe sono state le persone
che, solo nel 2008, hanno perso la
vita mentre si trovavano al lavoro,
troppe le famiglie che hanno perso
per sempre i loro cari. Per questo
sono in molti a chiedere che si faccia qualcosa, che si intervenga per
evitare che possano accadere altre
tragedie simili e che altre famiglie
debbano confrontarsi con lo stesso
dolore e la stessa disperazione.
s
s
INCHIESTA
sabato 29 novembre 2008
e
9
Il settore tessile di nuovo in crisi, operai preoccupati per il lavoro
Oltre 1.000 in cassa integrazione
s
s
I
l fenomeno non è nuovo, ma
è ripreso molto più rapidamente di quanto si credeva.
Se un paio di anni or sono
le aziende tessili del nostro
territorio hanno subito un
drastico ridimensionamento per
la crisi del settore, che portò alla
chiusura di società storiche come
la ‘Centenari Zinelli’ e la ‘Zucchi’,
ora la crisi dei mercati mondiali
ha portato nuove preoccupazioni
nel mondo imprenditoriale. Ma
la crisi, purtroppo, non è solo nei
mercati azionari. E’ arrivata anche
nella realtà di tutti i giorni. Basta
fare un giro nel nostro territorio per
rendersene conto: la vendita di immobili si è praticamente arrestata,
nonostante un’offerta sempre più
ampia e variegata. Ma è soprattutto
nelle piccole e medie imprese che
la minor propensione ai consumi
da parte dei clienti inizia a pesare.
Tornando al tema del tessile, e più
specificatamente nel settore dei semilaborati, le aziende in crisi sono
sempre di più. Dalle segnalazioni
di alcuni nostri lettori e da un’inchiesta presso le principali attività
del territorio, emerge come il numero di operai in cassa integrazione (o che entreranno in questa fase
a breve) superi tranquillamente le
1.500 entità. Numeri veramente
notevoli che vanno ad intaccare il
tessuto sociale di molte famiglie,
gli stili di vita, le aspettative e le
Il Punto
Manca innovazione e
sostegno alle imprese
speranze per il futuro. Insomma,
i consumi. Trascinando il tutto in
una spirale pericolosa di minor
propensione all’acquisto, aggravando così la ‘crisi’ dai numeri di
borsa all’economia reale. Purtroppo alcune aziende non ci hanno
rilasciato esplicite dichiarazioni,
ma proponiamo il punto di vista di
alcune importanti realtà territoriali:
“La situazione interna è tranquilla
- ci segnalano dalla TRC Candiani - faremo quattro giorni di cassa
integrazione dal 9 al 13 dicembre
per un riequilibrio interno. Nella
nostra società operano 670 dipendenti, suddivisi in quattro turni per
completare sei giorni su sei di lavorazione. Non tutti saranno interessati dal provvedimento perchè
anzi 250 di essi operano nella manutenzione e proprio in quei giorni
faranno interventi alle macchine.
Effettivamente avevamo fatto solo
un giorno di cassa integrazione nel
2005, ma la congiuntura del mercato indica prudenza”. Commento
analogo viene dalla società ‘Rudoni’ di Robecchetto: “In tutto il
mercato del tessile vi è una forte
crisi, noi stessi stiamo valutando la
posizione dei nostri 90 dipendenti ci commentano - E’ tutto il settore
che vive un rallentamento preoccupante, sia che si lavori per il mercato nazionale che per l’esterno. Ora
attendiamo solo che il Governo
possa operare interventi concreti.
E’ fondamentale rilanciare nella
gente la possibilità di acquistare.
Solo partendo da un’incentivo ai
consumi si può sperare di rilanciare l’economia. In questo momento
però nessuno può prevedere quello che avverrà”. Sperando che il
2009 si apra in modo migliore.
Il mercato del tessile torna a
soffrire la crisi e nel territorio
aumenta l’ansia per il posto
di lavoro. Il fenomeno è
iniziato una decina di anni
fa, ma, se siamo ancora qui
a raccontare un così grave
problema occupazionale
e sociale, significa che il
territorio non ha saputo
‘rinnovarsi’ secondo
nuove linee di sviluppo.
L’imprenditoria locale è
limitata, i negozi soffrono
sempre più per la presenza
dei grandi centri commerciali,
mentre i ‘servizi’ stentano a
lasciare Milano per venire
da noi. Ma perchè nell’area
del varesotto hanno saputo
inventarsi attività parallele
a Malpensa e nel castanese
no? Questione di gestione
territoriale o poco sostegno
all’imprenditoria locale?
Nell’attesa si capisca quali
reali progetti per il prossimo
‘Expo 2015’ possano venire a
sostenere le attività locali, è
comunque giunto il momento
di ripensare a nuove forme
imprenditoriali. E soprattutto
a sostenerle.
s
s
CASTANO PRIMO
sabato 29 novembre 2008
e
11
Ora a parlare sono i pendolari
A
ncora una lettera in
merito alla situazione
dell’area attorno alla
stazione ferroviaria di
Castano Primo. Questa
volta a scriverci sono
dei pendolari. ‘Buongiorno, ci riferiamo alla prima lettera apparsa sul
settimanale ‘Logos’ ed alla replica
della settimana successiva circa
i parcheggi vicino alla stazione e
scriviamo in qualità di pendolari
che non trovano soluzioni alternative e che, pertanto, parcheggiano
nei posti auto al condominio situato al civico 9 di via Conciliazione.
Siamo confidenti che, siccome la
buona norma impone di ascoltare sempre la ‘doppia campana’,
anche la nostra lettera venga pubblicata. Scriviamo per ringraziare
coloro che, per manifestare un disagio (senza entrare nel merito del
‘a ragione o torto’), hanno adottato
come soluzione, anziché affronta-
I parcheggi nei pressi della stazione ferroviaria
re questi terribili pendolari, ‘rei’
di parcheggio abusivo in terreno
pubblico (si perché se i condomini volessero evitare l’occupazione del parcheggio, purtroppo uno
dei pochissimi vicino alla stazio-
La Banda cittadina ha festeggiato la sua Patrona
Il Corpo musicale Santa Cecilia di Castano Primo ha reso omaggio,
lo scorso sabato 22 novembre, alla sua patrona, Santa Cecilia
appunto. La banda, guidata dal maestro Enrico Tinelli, ha animato
la celebrazione religiosa della sera, nella parrocchia di San Zenone.
Davvero grandi sono state le emozioni per tutti i fedeli presenti
alla funzione religiosa, così come caratteristico è stato anche il
repertorio riproposto dai musicisti castanesi. Ora, per il Corpo
Musicale Santa Cecilia, inizia l’impegnativo periodo delle festività
natalizie. Diversi saranno, infatti, gli appuntamenti in calendario
per la banda cittadina. Momenti di musica e di festa per accogliere
con gioia e felicità il Santo Natale.
Il Corpo Musicale Santa Cecilia durante un concerto (Foto d’archivio)
ne, dovrebbero comprarsi il suolo
pubblico e delimitarlo con catene,
come accade nei parcheggi privati)
e parlare, hanno pensato di danneggiare le vetture parcheggiate con
sfregi sulle portiere o arrivando ad-
dirittura a tagliare le gomme! In un
paese civile e civilizzato come è il
nostro è vergognoso che accadano
certe cose. I vigili ed i Carabinieri
sono stati debitamente informati e
cogliamo l’occasione per ringraziarli per i giri di ispezione supplettivi che stanno facendo in queste
settimane. Chiaro che se i colpevoli non vengono presi col coltello
in mano continueremo, come ci è
stato suggerito, ad andare dai gommisti per pagare le nostre gomme
tagliate. Oltre a ringraziare queste
gentili persone, vogliamo sperare
che il Comune intervenga in questa delicata situazione prima che
sia troppo tardi e che una banalità
sfoci in un problema serio. Grazie per l’attenzione’. E’ arrivato il
momento che qualcuno intervenga
per prendere una decisione e fare
qualcosa o, almeno, per dare delle
risposte ai tanti interrogativi e lamentele di residenti e pendolari.
Tradizionale pranzo sociale dell’Arma Aeronautica
Il prossimo lunedì 8 dicembre l’Associazione Arma Aeronautica
di Castano Primo festeggerà, come è ormai tradizione, Nostra
Signora di Loreto, patrona dell’Arma Azzurra. Dopo la celebrazione
della Santa Messa, alle 11.15, nella chiesa prepositurale di San
Zenone, alla quale saranno presenti autorità locali e le Associazioni
Combattentistiche, Patriottiche e d’Arma con le loro bandiere, i
presenti si trasferiranno al ristorante ‘Calipso’ di Turbigo per il
‘Pranzo Azzurro’, durante il quale ci sarà la classica sottoscrizione
a premi. Per prenotarsi è possibile farlo recandosi in sede (giorni
feriali dalle 16 alle 17, festivi dalle 10 alle 11) oppure contattando
il Presidente Giulio Crivelli al numero 0331/899095.
Il presidente Giulio Crivelli, al centro, al pranzo dello scorso anno
sabato 29 novembre 2008
Solo ‘Cun tri dàne
sa mangia e sà bé’
di Andrea Crespi
E
ormai da alcune settimane che ogni domenica mattina, sfruttando il
tempo tra le 11.30 (orario
in cui finisce la S. Messa) e l’ora di pranzo, fa
capolino nel bar dell’Oratorio San
Giuseppe di Casate una simpatica
e gustosa iniziativa. Organizzata e portata avanti da volenterosi
ragazzi, in collaborazione con la
parrocchia, è intitolata: ‘Cun tri
dàne sà mangia e sà bé’. Infatti con
soli 3 euro è allestito, all’interno
della struttura oratoriana, un vero
e proprio banchetto con pizzette,
focacce, patatine, olive, bruschette ecc… Insomma un aperitivo in
‘piena regola’, in cambio di una
cifra simbolica, che consentirà,
se l’iniziativa avrà successo, di
rimpinguare
significativamente
le casse parrocchiali e creare un
momento nuovo di aggregazione.
Un piccolo spazio, che si propone come di riempimento di una
‘mezz’ora buca’ prima di pranzo,
ma che con la sua carica moderna e
calamitante, soprattutto per i giovani, offre la possibilità, a questi ultimi, di stare insieme. Inoltre si avrà
l’ottima possibilità di monetizzare
il bene in possesso della parrocchia
e rilanciarlo con la forza che aveva un tempo. I ‘Ragazzi del bar’
si sentono fieri e soddisfatti delle
prime giornate di lavoro, che hanno ottenuto un discreto successo
grazie anche alla loro cortesia ed
all’ottimo servizio offerto. Ma soprattutto all’intelligente ‘apertura
delle danze’ in concomitanza della
fine della S. Messa festiva, vero e
proprio punto qualificante dell’iniziativa . Usciti da chiesa e in attesa
del pranzo, come tirare il tempo? I
ragazzi offrono una brillante soluzione per tutti, giovani ed adulti!
BERNATE TICINO/MESERO
s
s
e
12
Il Liceo Licos ospite a Mesero con ‘Odissea 2008’
La scorsa settimana è andato in scena, presso la Sala della
Comunità ‘Don Gesuino Corti’, lo spettacolo teatrale ‘Non ci sono
stati altri viaggi - Odissea 2008’. Nella serata di venerdì 21 hanno
assistito alla rappresentazione i ragazzi delle scuole Medie; si
è replicato il giorno seguente, questa volta con la visione dello
spettacolo aperta al pubblico. Odissea 2008 è uno spettacolo
musicale portato in scena dai ragazzi del Liceo ‘Licos’ di Pavia
che racconta il viaggio di ritorno dell’eroe greco Ulisse (Odisseo),
attraverso il Mediterraneo, fino alla sua terra natale, Itaca. Il
Liceo Classico ‘Licos’, Liceo Classico Obbiettivo Spettacolo, è una
scuola dove, accanto allo studio del greco e del latino, i ragazzi
possono approfondire e coltivare la propria passione per le materie
artistiche; oltre alle comuni materie di studio i ragazzi possono
specializzarsi in diverse aree di competenza come musica, danza e
teatro (www.liceolicos.it). Ad accompagnare i giovani durante gli
studi ci sono docenti preparati e personaggi di spessore nel mondo
dello spettacolo; la regia del recital Odissea è affidata al grande
Brian Bullard, famoso membro del duo “Brian e Garrison”, mentre
la direzione artistica a Fabio Minelli. Parlando con l’Assessore
alle Politiche Sociali e per la Scuola, Federico Zoia, abbiamo
chiesto di illustrarci il programma di questo percorso culturale:
“Lo spettacolo andato in scena è solo il primo di una serie di
appuntamenti pensati per i ragazzi delle scuole Medie e del quinto
anno delle Elementari. Si parlerà di temi storici come l’Olocausto
nazista fino a toccare temi sociali e recenti come il problema del
lavoro minorile o la lotta contro la mafia. Il 27 gennaio, Giorno
della Memoria e dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, sarà
proposto ai ragazzi il film ‘Hotel Meina’ di Carlo Lizzati; il 29
gennaio incontreranno Nedo Fiano, ex deportato nei campi di
concentramento. A marzo, in occasione della Giornata contro le
mafie, i ragazzi vedranno lo spettacolo ‘La prima volta. Contro
la mafia per amore’, mentre, nel mese di aprile, andrà in scena
‘Fatima in nessun mondo’, spettacolo sulla tematica del lavoro
minorile, entrambi a cura del gruppo teatrale magentino Ciridì”.
Tanti momenti di apprendimento e di crescita. (di Luca Zoia)
s
s
INVERUNO
sabato 29 novembre 2008
e
13
Inverart: 5000 giovani per musica e arte
s
La kermesse inverunese si conferma punto
di riferimento per numerosi giovani.
Quest’anno un alcool-test per il livello
alcolico nel sangue prima di guidare
di Ernestina Ficarra
E
stato un grande successo.
Il quinto appuntamento
con Inverart non ha deluso nessuno, poiché ha
rinnovato, anche in questa edizione 2008, il fatto
che la celebre manifestazione, vive
e cresce per tutto l’anno. “L’esito è
stato chiaramente positivo” afferma prontamente Marco Rho, presidente della Consulta Giovani del
comune di Inveruno. “Quest’anno,
in seguito all’incremento sia quantitativo che qualitativo della parte
espositiva, i giovani artisti hanno
mostrato, da una parte, la loro eccezionale energia creativa attraverso la poesia, la letteratura, la scultura, il teatro e, dall’altra, hanno
valorizzato Inveruno. In una realtà
piccola come la nostra, ci sono stati, in ogni caso, molti ragazzi che
hanno dato vita ad Inverart non per
scopi di lucro ma per far conoscere
Inveruno. Siamo quindi pienamente soddisfatti dei risultati ottenuti”.
La nascita della Consulta Giovani
e dell’Associazione Rockantina’s
Friends rappresenta proprio la naturale e spontanea maturazione di
un gruppo di giovani della nostra
comunità, sviluppata attorno ad
incontri di questo genere. Inverart
ha, difatti, raggiunto un traguardo
in splendida forma affermandosi
fortemente nel nostro territorio e
registrando la considerevole cifra
di cinquemila presenze, mettendo
in luce l’ universo giovanile che fa
intravedere la diffusione del talento, fondamentale per dare rilievo a
ciò che c’è di creativo nelle aree
attorno a noi.
I giovani organizzatori di ‘Inverart’
sabato 29 novembre 2008
ARCONATE/DAIRAGO/BUSTO GAROLFO
Arconate inaugura
nuovo monumento
I
mportante appuntamento
la prossima domenica 30
novembre ad Arconate. In
quella data, infatti, alla ‘rotonda del gelso’, all’entrata
del paese arrivando da Olcella, nei pressi della nuova zona
industriale, sarà inaugurato il monumento ‘L’Angelus’, opera dello
scultore maestro Marco Del Corso,
che ha saputo trasporre nel bronzo la poetica visiva del dipinto di
Jean Francois Millet. La Coldiretti,
che utilizza l’immagine pittorica di
Millet per la sua giornata del Ringraziamento, ha voluto riproporre
l’icona in forma scultorea per trasmettere i valori su cui si fonda
la nostra società: famiglia, lavoro e preghiera. Ma torniamo alla
manifestazione, suddivisa in due
momenti. Questo pomeriggio, alle
16, a Palazzo Taverna, ci saranno
gli interventi del Senatore Mario
Mantovani, del Maestro Marco
Del Corso, di Madame Rosalie
Jenna, direttrice del museo atelier
J.F.Millet di Barbizon (Francia),
di don Franco, parroco di Arconate, di Carlo Franciosi, presidente
Coldiretti Milano - Lodi, e di Lidio
Clementi, presidente della Bcc di
Busto Garolfo e Buguggiate. Quindi, fino alle 19, mostre fotografiche
dei lavori in preparazione del monumento e delle opere pittoriche di
Millet dal museo Louvre di Parigi.
Domenica 30, dopo la S. Messa
delle 10.30 in chiesa parrocchiale,
corteo da piazza Libertà fino alla
rotonda del gelso e, qui, inaugurazione e benedizione del monumento. Al termine rinfresco per tutti i
presenti e pranzo presso la trattoria
‘Da Annetta’. Nel contempo spazio
ad una mostra collaterale, dalle 10
alle 19, alla casa di Gabriella Ottolini, in via Buscate, civico 7, dal
titolo ‘L’allevamento del baco da
seta’. Momenti di grandi emozioni
ai quali tutti i cittadini arconatesi, e
non solo, sono invitati.
s
s
e
14
Busto Garolfo: pranzo dei Carabinieri in congedo
La scorsa domenica 23 novembre, l’Associazione Nazionale
Carabinieri in congedo di Busto Garolfo, ha reso omaggio alla
‘Virgo Fidelis’, patrona dell’Arma. Dopo la celebrazione della Santa
Messa nella chiesa di Olcella, frazione di Busto Garolfo, il gruppo,
circa una quarantina di persona, tra Carabinieri in Congedo,
militari in servizio, autorità politiche e civili, tra cui i Sindaci di
Casorezzo, Busto Garolfo e Villa Cortese, oltre ad alcuni amici e
simpatizzanti della sezione, si è trasferito al ristorante ‘Le Querce’
di Ossona, per il tradizionale pranzo. Un appuntamento importante
per rendere omaggio a tutti quei Carabinieri che, quotidianamente,
svolgono attività sul territorio nazionale e nel mondo.
Dairago: incendio in un’aula del nuovo oratorio
Nessun allarme, ma sicuramente tanto
spavento il pomeriggio di mercoledì
a Dairago. Dall’aula dove vengono
realizzati i laboratori dei ragazzi del
nuovo oratorio cittadino è iniziato
a fuoriuscire un fumo denso. Subito
sono intervenuti i Vigili del Fuoco
che hanno domato le fiamme evitando
danni peggiori.
s
s
BUSCATE/CUGGIONO
sabato 29 novembre 2008
e
15
Lavori a scuola: Il 39°anniversario
progetti ed opere della sezione Avis
E
rano attesi e se ne discuteva da tempo, tanto che
in un consiglio comunale
la Lega Nord si astenne
sul bilancio per sollecitarne l’intervento. Stiamo parlando dei lavori di ristrutturazione della scuola media di
Cuggiono approvati dall’Amministrazione comunale. “L’intervento
comprende diverse lavorazioni sia
all’interno che all’esterno dell’edificio - si legge nella nota diramata
a scuola - ed in particolare la rete
antincendio, le scale di sicurezza,
il rifacimento dei servizi igienici,
il rifacimento dell’impianto elettrico, il rifacimento dell’impianto
di riscaldamento della palestrina
interna e lo smantellamento della
copertura in eternit con posa di una
nuova copertura. Per non riunciare al finanziamento della Regione
Lombardia devono essere rispettate le seguenti date: inizio lavori entro il 31 dicembre 2008, esecuzio-
ne di almeno il 60 per cento degli
interventi entro il 31 luglio 2009 e
fine lavori entro il 31 agosto 2009.
Inevitabilmente devono essere eseguiti i lavori durante l’anno scolastico. Per ovviare il più possibile al
disagio è previsto lo spostamento a
rotazione delle classi in luoghi non
interessati dai lavori, mentre le lavorazioni sulla copertura in eternit
avverranno a fine anno scolastico”.
E’ inoltre già in previsione per il
prossimo anno la realizzazione
della nuova palestra delle scuole
elementari. Sempre in tema ‘scolastico’ registriamo però in questi
ultimi giorni alcune lamentele da
parte dei genitori dei bambini delle
scuole: sembra infatti che sia lunedì mattina che, in maniera minore
nei giorni seguenti, la temperatura
nelle aule era molto bassa. Tornando alle opere segnaliamo invece
l’inaugurazione del nuovo locale
presso l’aia di Villa Annoni in programma domenica 30 novembre.
La scuola Media ‘C. Fossati’ di Cuggiono
di Francesca Favotto
S
i è festeggiato domenica
il 39esimo anniversario
di fondazione dell’Avis
comunale di Buscate. Le
autorità civili, ‘in primis’
il Sindaco Luigi Serati e
l’Assessore ai servizi sociali Maria
Teresa Pisoni, nonché tutte le Associazioni si sono ritrovate alle 10
davanti al Monumento dell’Avis di
fronte al parco Pratone per dare inizio alla solenne celebrazione con il
corteo lungo le vie cittadine, diretto verso la chiesa parrocchiale per
la S. Messa delle 10.30, alla quale
hanno partecipato anche il presidente Claudio Di Maria, il presidente provinciale, Natale Casati e
le sezioni Avis delle zone limitrofe. Terminata la funzione religiosa,
i presenti si sono trasferiti in Sala
Consiliare, dove il Sindaco ha voluto ringraziare tutti gli avisini che,
con il loro gesto d’amore e di solidarietà verso il prossimo, svolgono
un compito di primaria importanza
per i nostri ospedali e per tutti gli
ammalati e rinnovare l’impegno
dell’Amministrazione Comunale
per il prossimo anno di ristrutturare il Monumento dell’Avis eretto
nel 1988 presso il parco Pratone.
Inoltre, il presidente Di Maria ha
voluto annunciare che l’Avis ora
ha 20 donatori in più, in seguito
all’iniziativa svoltasi lo scorso 26
ottobre. La manifestazione si è,
poi, conclusa con la premiazione
di 8 avisini benemeriti: Augusto
Parini, con 8 donazioni e Roberto
Varini, con 9; diploma e medaglia
di bronzo Angelo Colombo, con
18 donazioni; diploma e medaglia
d’oro Emanuele Nava, con 51 donazioni; diploma e croce in oro
Aldo Barcella, con 102 donazioni
ed Ettore Ceriotti, con 100 donazioni e diploma e goccia in oro,
Giulio Branca e Virginio Calloni.
Premiazioni per la sezione Avis di Buscate
s
s
TURBIGO
sabato 29 novembre 2008
Continua la... festa
col Centro Storico
Un gruppo di organizzatori. Sotto alcuni partecipanti alla cena spagnola
di Francesca Favotto
S
ulla scia delle feste rionali
a Turbigo, questa settimana è toccato al Centro
Storico. Sabato sera cena
spagnola, nel nuovo salone dell’Oratorio, allietata
anche dallo spettacolo di danza della scuola ‘Attitude’ di Malvaglio.
“Siamo contenti perché la nuova
proposta di menu ha riscosso dav-
vero un notevole successo - spiega
Giorgio Mira - ”. Ma è stata nella
giornata di domenica che la festa è
entrata nel vivo, con le tradizionali
bancarelle di artigianato, oggettistica e dolciumi lungo le vie Corte Nobile e Vittorio Veneto e la 6^
edizione del Trofeo ‘Ghiri Sport’.
Non sono mancati ovviamente i
momenti di fede e di condivisione,
a cominciare dalla S. Messa in Parrocchia ed il momento di preghiera
rionale nel pomeriggio, officiato da
don Giampiero Baldi.
e
17
Con ‘Il mio amico albero’ rispetto per l’ambiente
‘Il mio amico albero’: questo il titolo della bellissima
manifestazione svoltasi sabato scorso al parco del palazzo De
Cristoforis–Gray, organizzata dall’Assessorato all’Ecologia,
nella persona di Fabrizio Allevi, e rivolta ai bimbi nati nel
2007. L’intento dell’iniziativa è stato quello di sensibilizzare
i più piccoli, con l’aiuto dei genitori, al rispetto e alla tutela
dell’ambiente, prendendosi a cuore la ‘salute’ del loro amico
albero. “Nostra intenzione è anche riqualificare il parco,
ridefinendone i percorsi, sotto la supervisione del nostro
agronomo Elisabetta Branca, per far rivivere questo luogo, uno
tra i più belli del paese” spiega l’Assessore. La festa è cominciata
con la piantumazione di un esemplare di Calocedrus decurrens,
specie molto pregiata originaria del nord America e dell’Asia
centro-meridionale, proprio sotto la statua della Madonna della
Luna. Quindi ci si è spostati presso la Sala delle Vetrate per un
rinfresco e momenti
di gioco. Infine, ad
ogni bimbo, è stato
donato un alberello
in compensato
con il loro nome,
realizzato dai ragazzi
diversamente abili
della cooperativa
‘Il Naviglio’ di
Robecchetto con
Induno.
Il Coro ‘Giovanni Paolo’ II si è esibito a Roma
Un incontro nazionale dedicato alle ‘Scholae Cantorum’ con
un grande concerto presso San Paolo fuori le mura a Roma. A
parteciparvi una decina di membri del ‘Coro Giovanni Paolo II’ di
Turbigo. Una piccola ma significativa esperienza di fede che ha
permesso al gruppo turbighese di vivere un weekend di preghiera
e canto con omaggio a San Paolo nell’anno a lui dedicato. Dopo
il sabato
dedicato al
canto, la
domenica è
stata vissuta
in piazza
San Pietro
attendendo
l’Angelus
di Papa
Benedetto
XVI.
s
s
NOSATE/ROBECCHETTO
Arte e degustazione nell’antica chiesa di Malvaglio
Arte, vino e non solo. Questi i
principali ingredienti dell’iniziativa
‘Degusta... l’Arte’, organizzata dal
Bar Emma sabato 22 novembre
e che ha avuto come location la
vecchia chiesa parrocchiale di
Malvaglio, ora adibita ad abitazione
privata. La serata è iniziata
attorno alle 19 ed i partecipanti
hanno potuto degustare vini,
adeguatamente accompagnati.
A fare da cornice una visita guidata ai meravigliosi affreschi
dell’antica chiesa, a cura di Alice Calcaterra e Greta Reali, del
Gruppo Artistico Espressioni. L’aperitivo è stato organizzato in
collaborazione con la Cantina Trabucchi d’Illasi di Verona. (di
Chiara Zardoni)
Comune a Nosate:
procedono i lavori
P
roseguono i lavori in
Comune a Nosate. Si
tratta di operare per
l’eliminazione delle
barriere architettoniche, così da consentire
un accesso più facilitato ai locali del Palazzo Comunale, sia per
quanto riguarda gli uffici che per
il primo piano, dove si trova la bi-
blioteca. Inserito in un bando per
l’eliminazione appunto delle barriere architettoniche i lavori prevedono la realizzazione di una scalinata che porterà alla biblioteca.
In questo senso si andrà, quindi, a
togliere l’attuale accesso unico. Rimaranno, invece, invariate le altre
entrate e collegamenti ai vari uffici
comunali.
Operai al lavoro in Comune a Nosate
sabato 29 novembre 2008
e
19
Sci Club presenta
la nuova stagione
S
ta per ripartire ‘a pieno
ritmo’ la stagione dello
Sci Club ‘San Bernardo’ di Malvaglio. Sabato
scorso, 22 novembre, è
stato, infatti, ufficialmente presentato, in Oratorio, il nuovo
anno che si preannuncia davvero
ricco e coinvolgente. Il primo appuntamento in calendario sarà per
il prossimo 14 dicembre con una
gita sulla neve, insieme agli amici
di Castano Primo e Buscate. Quindi si darà il via alla scuola di sci al
Sestriere (11 e 25 gennaio), mentre
il 15/18 gennaio sarà la volta della
Festa degli Sci Club. A febbraio,
l’8 ed il 22, scuola di sci a Pila,
mentre il primo marzo spazio alla
presentazione gara e sponsor. L’8
di marzo tutti al ‘Trofeo Mediolanum’, gara intersociale del Castanese, il 22, invece, incontro in baita
‘Lo sci dall’alba al tramonto’ (da
definire), il 28, ancora, premiazioni gara intersociale. Ad aprile, saranno due gli appuntamenti: il 5 a
La Thuile per l’ultima neve ed il 18
al ristorante - pizzeria ‘Da Mariuccia’, a Malvaglio, per ‘Giropizza’,
serata in compagnia. Infine 19/21
giugno e 12 luglio sci estivo a Les
2 Alpes e Cervinia Plateau Rosà.
Ovviamente siete tutti invitati.
Giovani ed adulti alla presentazione della stagione dello Sci Club
sabato 29 novembre 2008
FERNO/LONATE POZZOLO
s
s
e
20
Facebook per salvare Malpensa
D
opo le tante parole,
accompagnate a polemiche, proteste e,
soprattutto, alla rabbia, adesso si è passati
all’azione. Per difendere e salvare l’aeroporto di Malpensa. E’, infatti, notizia dei giorni
scorsi, di come alcuni cittadini abbiano deciso di attivarsi, servendosi di Facebook, il social network
L’Aeroporto di Malpensa
più gettonato ed utilizzato del momento, con l’obiettivo, appunto, di
risollevare le sorti dello scalo della
provincia di Varese. Il nome del
gruppo, come ciascuno potrà vedere collegandosi a Facebook, la dice
tutta in merito a quanto si vuole, o
almeno, si cercherà, di fare. ‘I love
Malpensa’, una frase semplice e
che non ha certo bisogno di alcuna spiegazione. Proseguendo, poi,
nella lettura, è facile intuire quella
che è la finalità di questa iniziativa:
‘Salviamo il nostro Aeroporto! Io
non voglio passare da Fiumicino
per volare all’estero!!! Per chi considera Malpensa un HUB INTERNAZIONALE e non vuole che
venga ‘smantellato’ per l’aeroporto
romano di Fiumicino’. Un’idea,
per alcuni aspetti originale ed insolita, che, però, sembra piacere mol-
to, viste anche le numerose visite
ed i consensi ricevuti da quando
è nata. Sull’artefice possiamo dire
ben poco. Si conosce, infatti, solo
un nome, Jack Tamos, un indirizzo mail e la provenienza, Milano.
Nient’altro, a causa delle regole
di privacy dettate da Facebook
per garantire la sicurezza dei suoi
iscritti. Quello che, invece, è visibile e si capisce è, come detto, che
l’idea sta riscuotendo, giorno dopo
giorno, i favori e l’approvazione
di tantissimi cittadini, non solo di
persone che abitano nelle aree attorno all’Aeroporto di Malpensa,
ma anche di gente che vive a Milano o provincia, e che, per la maggior parte, gli iscritti appartengono
ad una fascia di età compresa tra i
25 ed i 40 anni, uomini o donne indifferentemente. Tra questi ci sono
anche, pochi a dire la verità, piloti, hostess o dipendenti, dei quali,
però, non si riesce a sapere di quale
compagnia o società. Tutti quanti
vogliono esprimere la loro opinione o il loro parere sulla situazione
attuale, fornendo, in alcuni casi,
anche possibili soluzioni...
s
s
MAGNAGO/VANZAGHELLO
sabato 29 novembre 2008
e
21
Bienate... riflette Sportello anziani:
insieme a ‘Libera’ un aiuto concreto
di Andrea Scampini
I
nteressante incontro, lo
scorso giovedì 20 novembre in oratorio a Bienate,
con l’Associazione Libera.
“Libera Associazioni, nomi
e numeri contro la mafia
nasce su iniziativa di Don Ciotti il
25 marzo 1995 - affermano Rosy
e Sara, esponenti
di Libera Milano - con l’intento di sollecitare
la società civile
nella lotta alle
mafie e promuovere legalità e
giustizia”. Libera è attualmente
un coordinamento di oltre 1.300
Associazioni, Cooperative Sociali, Gruppi, Scuole e realtà di base,
territorialmente impegnate per costruire sinergie politico - culturali e
organizzative, capaci di diffondere
la cultura della legalità. “La legge
n. 109 del 1996 - continuano Rosy
e Sara - sul riutilizzo sociale dei
beni confiscati alle mafie, voluta
fortemente da Libera, prevede l’assegnazione dei patrimoni illeciti a
quei soggetti, Associazioni, Cooperative, Comuni, Province, Regioni,
in grado di restituirli alla cittadinanza. In 12 anni la legge ha permesso di destinare oltre 4000 beni
immobili. Sui terreni confiscati in
Sicilia, Calabria,
Puglia, Campania, Cooperative
di giovani si sono
dedicate alla produzione di vino,
olio, pasta, legumi (tutti questi
prodotti sono contrassegnati dal
marchio di qualità e legalità ‘Libera Terra’ e possono essere acquistati presso le Coop)”. Il 21 marzo
di ogni anno, primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata
della Memoria e dell’Impegno per
ricordare le vittime della mafia.
I
naugurato lo scorso sabato 22 novembre, presso il
Centro Sociale Anziani di
Vanzaghello, lo ‘Sportello
Informanziani’. Si tratta di
uno sportello che nasce con
lo scopo principale di aiutare tutte
le persone anziane a risolvere problemi di carattere generale e che
oggi sono all’ordine del giorno,
quali possono essere la compilazione dei moduli burocratici, la neces-
sità di accesso ai servizi pubblici
ed a quelli sociali, oltre alla ricerca
di ospedali per esami, controlli o
ricoveri, case di cura e laboratori specialistici. Un aiuto concreto
per la cittadinanza di Vanzaghello,
grazie anche al supporto ed alla
collaborazione esterna gratuita di
una dottoressa commercialista, di
un notaio, di un avvocato e di un
sindacalista. Il Centro Anziani è
sempre vicino ai cittadini.
Sabato 29 novembre
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
21:30
21:05
21:30
21:10
21:10
21:30
Questa settimana in TV
Serata d’onore - Teatro - Varietà
Cold Case - Telefilm
Ulisse - Documenti
C’è posta per te - Varietà
Star Simpson - Cartoni
Submerged, Allarme... - Film Azione
Lunedì 1 dicembre
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
21:10
21:05
21:10
21:10
21:10
21:10
Paolo VI, il Papa nella tempesta - Fiction
L’isola dei famosi - Reality show
Chi l’ha visto? - Attualità
Zelig - Varietà
Radio Killer - Film Thriller
Cavalcarono insieme - Film Western
Domenica 30 novembre
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
21:30
21:50
21:30
21:30
21:30
20:35
Paolo VI, il Papa nella tempesta - Fiction
Criminal Minds - Telefilm
Report - Attualità
The legend of Zorro - Film Avventura
La leggenda di... - Film Commedia
Commando - Film Azione
Martedì 2 dicembre
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
21:10
21:05
21:10
21:10
21:10
21:10
Carramba! Che fortuna - Varietà
Private Practice - Telefilm
Ballarò - Attualità
Hitch, lui si che... - Film Commedia
Le Iene Show - Varietà
Tango & Cash - Film Poliziesco
Mercoledì 3 dicembre
Giovedì 4 dicembre
Venerdì 5 dicembre
Scelto per voi....
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
20:30
21:05
21:10
21:10
21:10
21:10
21:10
21:05
21:10
21:10
21:10
21:10
Milan - Lazio - Calcio (Coppa Italia)
Voyager - Documenti
Un caso per due - Telefilm
Amiche mie - Fiction
Rush Hour, due mine... - Film Azione
The Guilty, il colpevole - Film Thriller
I migliori anni - Varietà
Close to Home - Telefilm
Mi manda Raitre - Attualità
Paperissima, Errori in Tv - Varietà
Csi Miami - Telefilm
Tempesta d’amore - Soap Opera
Pubblicità a cura
dell’editore
Proeo s.r.l.
via Garibaldi, 5
20012 Cuggiono
(Milano)
Telefono e Fax:
02.97249426
[email protected]
Pubblicazione periodica settimanale
Aut.Trib.MI nr. 310 del 14/05/2007
Direttore responsabile
Vittorio Gualdoni
Responsabile giornalistico
Alessio Belleri
Grafica: Sonia Brambilla
Servizi fotografici
Davide Rudoni - Rudy’s Art
Tipografia
Litosud s.r.l. - Pessano con Bornago
RAI UNO
RAI DUE
RAI TRE
CANALE 5
ITALIA 1
RETE 4
21:10
21:05
21:10
21:10
21:10
21:10
Raccontami, capitolo II - Fiction
Annozero - Attualità
Non perdiamoci di vista - Varietà
Il capo dei capi - Fiction
La Talpa - Reality Show
GSG 9, Squadra d’assalto - Telefilm
Film Avventura: The legend of Zorro
Data: domenica 30 novembre
Ore 21.30 - Canale 5
Un film per raccontare le avventure
del leggendario Zorro...
AUGURI A SARAH
PER I TUOI STUPENDI
16 ANNI
DA MAMMA, PAPA’ CON
GIONATA, LUCA E FRANCESCA

Documenti analoghi