Itinerario dettagliato_Mongolia Odyssey

Commenti

Transcript

Itinerario dettagliato_Mongolia Odyssey
Mongolia Odyssey
Tour overland alla scoperta dei gioielli della Mongolia
Poi vennero le quiete sabbie del Gobi; le dune si susseguivano come onde rivelando corti orizzonti color ocra, e in quell’aria
vellutata si poteva udire solo il respiro pesante e accelerato dei cammelli, il fruscio dei loro larghi piedi.
(da “Il Dono” di Nabokov)
Con questo tour faremo esperienza del grande deserto del Gobi, delle vaste pianure, di antichi segni e culture, delle
spettacolari dune di sabbia e delle più importanti testimonianze del buddismo mongolo.
Attraverso la Yol Valley, le Flaming Cliffs e il Gurvansaikhan National Park saremo introdotti al fascino di questa
selvaggia area naturale in cui sono racchiuse in un’unica combinazione montagne, foreste, laghi salati, distese
sabbiose, canyon tinti di rosso e il tipico ambiente centro-asiatico: la steppa.
Ma il Gobi non è esclusivamente una tavola in cui sono incise le tracce del passato; è un mondo vivo e vissuto in cui
antichi monasteri buddisti – visiteremo quelli di Ongiin e di Erdenezuu – hanno ritrovato negli ultimi decenni un
fervore da molto sopito. Paesaggi evocativi e dall’impatto estetico difficilmente descrivibili.
Non dimenticheremo però che sono le persone a rendere sacro uno spazio, a ritrovare in esso il divino e perciò
tramite le persone proveremo ad immergerci in questi scenari. Saranno gli uomini e le donne che ci permetteranno di
apprezzare una realtà talmente diversa da ciò a cui siamo abituati. E sarà sempre tramite i loro occhi, le loro memorie
e i loro saperi che il mondo che ci circonderà acquisterà un significato che altrimenti rimarrebbe nascosto.
Itinerario dettagliato
GIORNO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
PROGRAMMA
PASTI
Partenza dall’Italia con volo di linea per Ulaanbaatar via Mosca
Arrivo e trasferimento in hotel. Visita della città
Volo Ulaanbaatar – Dalanzadgad (South Gobi)
Gobi Gurvansaikhan National Park: trekking nella Valle di Yol
Escursione in fuoristrada alle Dune di Hongor
Hiking alle Dune di Hongor. Trasferimento a Bayanzag e visita dell’area
Trasferimento al monastero di Ongiin e visita guidata
Trasferimento a Högnö Khan Mountain
Hiking alla Högnö Khan Mountain
Trasferimento ad Harthorin e visita guidata del tempio di Erdenezuu
Trasferimento a Ulaanbaatar. Resto della giornata a disposizione
Partenza con volo di linea per l’Italia via Mosca.Arrivo in Italia
(B) = Colazione
(L) = Pranzo
(D) = Cena
BLD
BLD
BLD
BLD
BLD
BLD
BLD
BLD
B
B
Comfort: ***
Impegno: **
Giorno 1
Partenza dall’Italia con volo di linea per Ulaanbaatar via Mosca
Giorno 2
Arrivo ad Ulaanbaatar e trasferimento privato in hotel. Visita guidata della città
Atterrati all’aeroporto della capitale saremo accolti dallo staff locale e trasferiti in hotel. Avremo a disposizione il resto
della giornata per una visita guidata della capitale.
Pernottamento in Hotel Categoria Superior (Standard Room)
Giorno 3
Trasferimento aereo Ulaanbaatar – Dalanzadgad (South Gobi). Hiking nell’area
Prima colazione. In mattinata saremo accompagnati in aeroporto per il volo di circa 1,5 ore a Dalanzadgad. All’arrivo
saremo accolti dallo staff locale e accompagnati in fuoristrada al primo campo tendato ger – una yurta tradizionale
all’interno del Gobi Gurvansaikhan National Park. Il South Gobi (Omnogobi) è la provincia meno popolata di tutta
la Mongolia e al campo potremo esplorare a piedi le colline delle Gurvansaikhan, dette anche le “Tre Bellezze”.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 4
Gobi Gurvansaikhan National Park: trekking nella Valle di Yol
Prima colazione. Oggi scopriremo il cuore delle montagne Gurvansaikhan. Percorreremo la Valle di Yol, una gola
stretta e rocciosa a circa 2.500 m di altitudine, in cui si trovano ghiacciai perenni ed affascinanti canyon. In questa
zona si raggiungono delle temperature estreme che durante l’inverno possono toccare i 40° sotto zero. Qui potremo
ammirare diverse specie di uccelli tra i quali il picchio muraiolo, l’upupa, quattro specie di fringuelli e la prunella di
Koziov. E sentiremo i galli della neve cantare dalle alte cime delle montagne.
Pernottamento in campo tendato ger ( B L D)
Giorno 5
Escursione in fuoristrada alle Dune di Hongor
Prima colazione. Oggi prenderemo i fuoristrada per andare a ovest per 200 km fino alle Dune di Hongor, conosciute
anche come le “Dune che Cantano col Vento”. Si tratta di una duna di sabbia gigante che si estende per una lunghezza
di 180 km: alle volte è larga solo 200 m, altre volte può arrivare a misurare dai 7 ai 20 km di larghezza. Nei pressi
abitano alcuni pastori e troveremo il semplice campo di ger che ci ospiterà per la notte. Il campo è molto vicino alla
duna che potremo goderci al tramonto.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 6
Hiking alle Dune di Hongor. Trasferimento a Bayanzag e visita dell’area
Prima colazione. Oggi esploreremo in lunghezza la duna che, in certi punti, può raggiungere i 500 metri di altezza.
Guadagneremo la cima per una veduta mozzafiato del deserto della steppa. Molto probabilmente incontreremo dei
cammellieri e avremo l’occasione di percorrere per un paio d’ore le dune a bordo di un cammello.
Nel pomeriggio raggiungeremo invece la località di Bayanzag, (120 Km), conosciuta per la diffusa presenza di resti
fossili – scheletri e uova di dinosauro trovate nei dintorni. Il primo ricercatore che ne scoprì il potenziale fu Roy
Chapman Andrews che, negli anni ’20, si imbattè nel più grande resto fossile e nelle prime uova di dinosauro mai
ritrovati. Lo scenario è unico: bellissime pareti formatesi in migliaia di anni con l’erosione del vento e che al tramonto
si accendono di un rosso fuoco che gli è valso il nomignolo di “Flaming cliffs”.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 7
Trasferimento al monastero di Ongiin e visita guidata
Prima colazione. Spenderemo la prima parte della giornata nello spostamento verso nord, verso il fiume Ongiin che
in genere è secco. Le rovine del monastero di Ongiin si sviluppano su un lato del fiume. Si tratta di un vecchio tempio
fondato nel 1760. Costituito da due complessi separati uno a nord e l’altro a sud del fiume, era collegato da un ponte
di cui è ora possibile osservare solo le fondamenta. Il monastero è stato distrutto negli anni Trenta durante lo
stalinismo e da quel periodo è lentamente andato in rovina. Dagli anni Novanta tre monaci sono tornati dove
avevano cominciato la loro educazione buddista e lentamente hanno cominciato il restauro. Nel pomeriggio
perlustreremo la zona intorno al monastero a piedi.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 8
Trasferimento a Högnö Khan Mountain
Prima colazione. Oggi ci dirigeremo a nord, attraverso la provincia di Ovorhangai e il sud della provincia di Bulgan.
Attraverseremo meravigliosi paesaggi di steppa e prima di raggiungere le montagne di Högnö Khan incontreremo
altre dune che si alzano nel bel mezzo della steppa. Subito dopo le dune, chiamate dai locali “piccolo Gobi”, c’è un
piccolo lago popolato da aironi e anatre.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 9
Hiking alla Högnö Khan Mountain
Prima colazione. Oggi esploreremo la maestosa montagna Högnö Khan. Si tratta di una formazione rocciosa gigante
in mezzo alla steppa, sede del piccolo monastero di Erdenekhombo, adesso restaurato in seguito alle distruzioni delle
purghe staliniste degli anni ‘30. Passeggeremo a piedi in questa bella campagna popolata da pastori: raggiungeremo le
rovine del monastero di Ovgon, all’interno di un’oasi verde nelle montagne.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 10
Trasferimento ad Harthorin e visita guidata del tempio di Erdenezuu
Prima colazione. Oggi saremo trasferiti a Hathorin (90 km), l'antica capitale dell'Impero di Gengis Khan. L’antica
Kharakhorum era una tappa sul lungo percorso commerciale che collegava l’Occidente e l’Oriente; eretta nella valle
del fiume Orkhon, era la capitale del mondo, descritta con stupore anche da Marco Polo. Si racconta che nel giardino
del palazzo imperiale vi fosse un albero tutto d’argento a grandezza naturale dal quale fuoriuscivano arak, vino, birra
ed altre bevande che venivano offerte agli ospiti. Dal 1220 fino al XIV secolo Genghis Khan e i suoi antenati –
Ogoodoi Khan, Guyug Khan e Monkh Khan – vissero qui fino a che Kublai Khan (il nipote di Gengis Khan) non
spostò la capitale dell’impero a Pechino. Dopo tale cambiamento la città cadde in rovina e fu completamente
distrutta dalla dinastia Ming. Ciò che resta oggi sono alcune monumentali tartarughe. Ci sposteremo quindi per una
visita al tempio buddista di Erdenezuu, il più grande della Mongolia, costruito nel 1585 utilizzando le pietre delle
rovine di Kharakhorum. Il complesso contiene un centinaio di templi ed è protetto da 400 m di mura. Al termine
dell’escursione faremo ritorno al campo di Högnö Khan.
Pernottamento in campo tendato ger (B L D)
Giorno 11
Trasferimento a Ulaanbaatar. Resto della giornata a disposizione
Prima colazione. Oggi faremo ritorno alla capitale. All’arrivo a Ulaanbaatar check-in in hotel e resto della giornata a
disposizione.
Pernottamento in Hotel Categoria Superior (Standard Room – B)
Giorno 12
Trasferimento privato in aeroporto e partenza con volo di linea per l’Italia via Mosca.
Arrivo in Italia
Prima colazione. Trasferimento privato all’aeroporto in coincidenza con il volo di linea per l’Italia. (B)
NOTE SUL PROGRAMMA
Per motivi di ottimizzazione dei servizi l’itinerario viene svolto alternativamente nel senso indicato in questo
documento e nel senso opposto: tappe in fuoristrada da Ulaanbaataar a Dalanzadgad e rientro in volo alla capitale.
PARTENZE CON GRUPPI INTERNAZIONALI
21, 29 Giugno 2012
10, 18 Luglio 2012
1, 9, 22, 30 Agosto 2012
QUOTE A PERSONA A PARTIRE DA *
€ 2.470 (Base 2 persone)
SUPPLEMENTI
€ 190 Servizi privati
€ 440 Camera singola intero periodo
€ 260 Jeep giapponese
€ 80 Three Camel Lodge il Giorno 6
Le quote comprendono
• Voli di linea in classe economica (Aeroflot) da e per Ulaanbaatar
• Trasferimento aereo Ulaanbaatar – Dalanzadgad
• Trasferimenti da e per gli aeroporti (con accoglienza dello staff locale)
• Tutti i trasferimenti in fuoristrada (con autista e carburante)
• Guida locale parlante inglese per l’intera durata del programma
• Visite guidate come da programma
• Pernottamenti in camera e tenda ger doppie per l’intera durata del programma
• Pensione completa per l’intera durata del programma (escluso a Ulaanbaatar)
• Tutte le attività descritte nel programma
Le quote non comprendono
• Tasse aeroportuali: € 297 (da confermare all’atto dell’emissione)
• Iscrizione e gestione pratica: € 60
• Polizza Multirischio Turismo (Annullamento, Sanitaria, Bagagli)
• Pasti e bevande non menzionati nell’itinerario
• Escursioni facoltative e quanto non espressamente menzionato alla voce “Le quote comprendono”
• Visto d’ingresso in Mongolia (€ 55 circa – Richiesta validità residua del passaporto di almeno sei mesi)
Località
Ulaanbaatar
Tappe itinerario
Sistemazione
Hotel di categoria Superior
Campo tendato Ger
Notti
2
8
* Ricordiamo che i prezzi di vendita sono stati elaborati in base a delle specifiche classi di prenotazione a spazio limitato. Qualora non disponibili verrà
proposto il supplemento relativo alle classi confermabili.
Perché VIA Travel Design?
La passione, l’esperienza al centro del viaggio, la vera consulenza, le destinazioni scelte, il tailor made, la qualità e
affidabilità dei servizi, i partner selezionati negli anni sono alcuni dei motivi per cui sceglierci.
Il nostro obiettivo è quello di far entrare chi viaggia con noi in un mondo di condivisione e scoperta: non proponiamo
solo luoghi splendidi, ma una vera e propria immersione completa.
Crediamo che viaggiare sia, oltre che un’esperienza, un’arte, per questo ne valorizziamo ogni momento, fin dalla sua
organizzazione.
I nostri consulenti di viaggio sono in grado di rispondere con professionalità alle vostre richieste, cercando di delineare
per voi l'itinerario più adatto, dall’individuare un eco resort sulle spiagge più belle fino a ideare un giro per il mondo alla
scoperta delle diverse etnie.
Per le partenze di gruppo i nostri accompagnatori non sono solo tour leader, ma anche selezionati professionisti nei
rispettivi settori (fotoreporter, giornalisti, archeologi).
La nostra filosofia, ove possibile, è quella del viaggio responsabile, che rispetti e sostenga l'ambiente, la sua cultura e il
territorio. Se siete stanchi delle solite proposte e alla ricerca di un nuovo modo di viaggiare, se non avete molto tempo a
disposizione per pianificare e cercate professionalità affidatevi a noi!
Sede Operativa
Piazza F. Borgoncini Duca, 7
00165 ROMA
Tel. 06/68301655
Skype: Via – Travel Design
www.viatraveldesign.it
[email protected]

Documenti analoghi