Marina Buffo - EDiSU PAVIA

Commenti

Transcript

Marina Buffo - EDiSU PAVIA
EDiSU
ENTE PER
IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
Deliberazione n.
Seduta deJ- 29 giugno 2OL6
9
ATTO DELIBERJATIVO
del- Consiglio di Amministrazione
Paolo Benazzo
Luigi Rina1di
Alessandro Greco
Marina Buffo]'i
Vincenzo Oriti
Delegato del Rettore
Rappresentante docenti
Rappresentante docenti
Rappresentante studenti
Rappresentante studenti
Presente
Presente
Presente
Presente
Presente
I1 Consigtio è val-idamente costitui-to.
Presiede Paolo Benazzo, Presidente.
Con I'assistenza de1 Segretarío: Carlo Grignani, Direttore
Ammini-strativo
.
partecipa iI Revisore unico dei conti: Maurizio Losj-.
Oggetto: Approvazione Bando dj- concorso a posti di Alunno e
Alunna nelle
Comunità Studentesche
accademico 20!6-2017 e relative tariffe'
Anno
EDiSU
ENTE PER
IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
I1 Consiglio di Amministrazione dell-'Ente per i1 Diritto
aIIo Studio Universitario dell-'Universi-tà di Pavia
visto iI D. Lgs. n.68 del 29 marzo 20L2 "Revisione del-l-a
normativa di principio in materia di diritto allo studio
e valorizzazlone dei collegi universitari legalmente
riconosciuti" ed in particolare l'articolo B comma 5 che
proroga I'applicazione del-l-e disposizioni contenute neI
DPCM del 9 apriJ-e 200I sino all-'adozione dei decreti
attuativi di revisione del-le normative in materia di
diritto aIl-o studi-o;
Visto quanto disposto dal decreto del- Presidente del
Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2007 "Unj-formità di
trattamento sul diritto agli studi universitari" l
vista la legge Regione Lombardia 13 dicembre 2004 n.33
"Norme sugli interventi regionali per i1 diritto a1lo
studio universitario" ed in particoJ-are I'art-3;
udita l-a relazione del Direttore Ammi-nistrativo
i contenuti della Del-ibera
dell'Ente che illustra
n.X/5312 del- 20 / 6/20:-6 "Determinazioni- in merito al-l-e
modalità ed all-e previsioni minime di finanziamento per
1'assegnazj-one dei benefici a concorso per i1 diritto
aIlo studio universitario a.a. 2016/2071;
Vista la bozza di bando di concorso a posti di Alunna e
AIunno nelle strutture residenziali unÍversitarj-e per
l-'anno accademico
201'6-2017 ;
Direttore
parere favorevole del
Amministratj-vo che attesta Ia legittimità del presente
Assunto
il
provvedimento;
con voti unanimi espressi nelle forme di legge
EDiSU
ENTE PER
IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
delibera
1.
3.
^
Di approvare nel testo di cui aLl'allegato, il Bando di
concorso per 1'assegnazione di posti di Alunna e Alunno
nelle Strutture residenziali universitarie per l-rAnno
Accademico 20t6-20!7, inclusa la tariffazione proposta;
La dott.ssa Lucía Nora è nomj-nata Responsabile dei
procedimenti connessi ai sensi deI1'art.4 de1la legge
24t/90 e successive modifiche ed integrazioni;
Di autorj-zzare gli Uffici ad emanare il bando di cuj- al
precedente punto l-.
IL PRESIDENTE
F.to P.Benazzo
IL SEGRETARIO
F.to C.Grignani
IL DI
A
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
Allegato alla delibera n. 9 del 29 giugno 2016
BANDO DI CONCORSO
PER L'ASSEGNAZIONE DI POSTI
DI ALUNNA E ALUNNO NELLE STRUTTURE
RE SIDENZIALI UNIVERSITARIE
PER L'ANNO ACCADEMICO 2016/20T7
I" S'fIìUTTURE RESIT}I'NZIALT UNIVERSIT'ARIE
E' bandito il concorso per l'assegnazione di posti di alunna e alunno per
I'anno
accademico 201612017 presso le seguenti 11 Strutture residenziali gestite dall'EDiSU di
Pavia:
Collesi
Presso i Coltegi verranno assicurati i servizi e
bando (articolo I I - Rette e trattamento).
2.
lmaschile)
(misto)
(femminile)
(misto)
(maschile)
lmisto)
(misto)
(misto)
(maschile)
- Fratelli Cairoli
- Gerolamo Cardano
- Castiglioni Brugnatelli
- Giasone del Maino
- Plinio Fraccaro
- Camillo Golsi "1"
- Camillo Golsi "2"
- Benvenuto Griziotti
-Lazzaro Spallanzanr
- Lorenzo Valla
- Alessandro Volta
{]ONT)ÉZIONI
T}T
Possono partecipare al concorso
lm sto)
(m sto)
il trattamento, come definito dal presente
FEI{TECiPAT-IONE AL COi\CORS{)
gli studenti italiani, gli studenti degli Stati appartenenti
all'Unionè Europea, gli studenti stranieri di cui al D.P.R.31 agosto 1999,n.394, attuativo
del D.Lgs. 25 luglio 1998, n.286.
Per partecipare al concorso gli studenti devono dichiarare di volersi iscrivere
all'Università degli Studi di Pavia o all'Istituto
Musicale "Franco Vittadini" di Pavia:
di Alta Formazione Artistica
e
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
l. per la prima volta a un regolare
anno di corso di laurea, di laurea magistrale, di laurea
magistrale a ciclo unico;
2.
a un ulteriore anno oltre a quello previsto dal rispettivo ordinamento didattico,
terminato il regolare corso di studio per i corsi di laurea, di laurea magistrale, di
laurea magistrale a ciclo unico;
3.
4.
a un corso di specializzazione (con esclusione di quelli dell'area medica di cui al
D.Lgs. 368199 - vedi successivo articolo 13);
a un corso di dottorato di ricerca.
Sono inoltre ammessi gli studenti diversamente abili, con invalidità pari o superiore al
iscritti a ulteriori due anni terminato il regolare corso di studio per i corsi di laurea,
di laurea magistrale, di laurea magistrale a ciclo unico.
66%o,
Gli studenti non devono essere già in possesso di un titolo di studio di livello pari o
superiore al corso di studi per il quale viene richiesto il posto alunna/o per I'anno
accademico 201612017.
Sono inoltre esclusi dalla graduatoria gli studenti che nell'anno accademico 207612017:
1. rinnovano I'iscrizione dopo aver effettuato una rinuncia agli studi;
2. sono iscritti ripetenti intermedi;
3. effettuano un passaggio di facoltà o di corso di laurea o di diploma con ripetizione
di iscrizione a un anno di corso già frequentato;
4. effettuano un cambio di sede universitaria con ripetizione di iscrizione a un anno di
corso già frequentato.
Qualora nella propria carriera universitaria lo studente si sia trovato nella condizione di
dover ripetere uno stesso anno di corso anche a seguito di rinnovo dell'iscrizione dopo
aver effettuato una rinuncia agli studi in qualsiasi Ateneo il numero dei crediti necessario
per accedere alla graduatoria viene calcolato con riferimento ai crediti previsti per
ciascun anno trascorso, a partire dall'anno di prima immatricolazione assoluta,
comprendendo anche gli anni accademici nei quali si sia trovato nelle condizioni di
ripetere uno stesso anno di iscrizione.
N.B. L'età massima per I'accesso ai benefici prevista per gli studenti iscritti ai
primi anni dei corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico è fissata a
32 anni.
3.
REQ
t.r
X
S
lT'
I
PE
tì L' | ùi S Il Rt lt'l Ii N'f O Nli L LA
G
ItA DL]A"t'O l{ I r\
D
i
ACCtiSS(} A COLLE,CI
i richiedenti devono essere in possesso dei requisiti
di merito e di reddito (salvo quanto previsto dall'art. 8) di seguito specificati.
Per essere ammessi alla graduatoria
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
3.1 ltEQtJlstT'l i)l MERIT()
a)
b)
a)
3.1.1 STUDENTI ISCRITTI AL PRIMO ANNO
Per gli iscritti per la prima volta al primo anno dei corsi di laurea, di laurea
magistrale a ciclo.unico: aver conseguito la maturità con voto di diploma non
inferiore a 701100' .
Per gli iscritti per la prima volta al primo anno dei corsi di laurea magistrale, di
specializzazione (esclusa I'area medica) e di dottorato di ricerca: essere in possesso
del titolo di studio utile per conseguire la regolare iscrizione.
3.1.2 STUDENTI ISCRITTI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO
Per gli iscritti agli anni successivi al primo ai corsi attivati ai sensi del decreto
ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270: aver conseguito, entro il 10 agosto 2016, oltre
al soddisfacimento di eventuali obblighi formativi ove previsti all'atto
dell'ammissione ai corsi, il numero di crediti indicato nell'allegato A al presente
bando, previsti dall'ultimo piano di studi approvato.2
3.1.3 REQUTSITI DI MERITO PER STADENTI DISABILI
gli
studenti diversamente abili, con invalidità pari o superiore al 66Yo, possono
Per
definiti requisiti di merito che potranno discostarsi fino a un massimo del407o
da quelti indicati nelle tabelle allegate al bando. I requisiti di merito saranno stabiliti
da un'apposita commissione anche sentendo il docente delegato del Rettore
dell'Università all'inte gr azione de gli studenti diversamente abili.
essere
3.2 Il0QtJlSITl t)l R[ìl]l]lro
condizioni economiche dello studente sono individuate dall'Indicatore della
Situazione Economica Equivalente (ISEE) 2016 per le prestazioni agevolate per il
diritto allo studio universitario previsto dall'art. 8 del D.P.C.M. 159 del 5 dicembre
2013 e determinato sulla base dei redditi dell'anno 2014, delle spese e delle franchigie
del 2015 come specificati dall'articolo 4 del D.P.C.M. 159 del 5 dicembre 2013 nonché
del patrimonio mobiliare e immobiliare del 2015 come previsto dall'art. 5 del medesimo
D.P.C.M. riferiti ai componenti il nucleo familiare di riferimento dello studente
Le
richiedente.
t
l titoli di studio conseguiti
all'
estero da cittadini stranieri verranno valutati applicando le formule matematiche
fornite dal MIUR con nota del 4 giugno 2007.
, ED;SU non considera validi, ai fini del conseguimento del numero dei crediti indicato nella tabella A allegata al
bando, i crediti ottenuti dal superamento di corsi soprannumerari rispetto al piano di studi dello studente. L'ED|SU,
sentita l'Università, considera validi gli esiti delle prove conclusive di tirocini in area medica, farmaceutica e
psicologica svolte, in base all'organizzazione didattica universitaria, successivamente alla data del 10 agosto 2016
purché l'esito delle medesime prove sia acquisito entro il 3l- ottobre 2016.
EDiSU
ENTE PER IL DIRTTTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
Gli studenti che richiedono i benefici del diritto allo studio devono avere per I'anno
2016:
.
un indicatore della situazione economica equivalente per prestazioni agevolate
€.23.000,00:
per il diritto allo studio universitario NON SUPERIORE a
:
(ISPE
ISP del nucleo
patrimoniale
equivalente
un indicatore della situazione
€ 50.000,00:
familiare / coefficiente scala equivalenza) NON SUPERIORE a
.
,9
F
In considerazione dell'entrata in visore lo scorso anno della nuova normativa ISEE, si
segnala che I'attestazione ISEE 2016 viene rilasciata non prima di 10 giorni
lavorativi (n. 2 settimane circa) dalla presenlazione della Dichiarazione Sostitutiva
Unica completa/corredata di tutti i dati richiesti.
Si invitano pertanto gli studenti interessati a presentare domanda di benefici erogati da
EDiSU, a rivolgersi per tempo ai CAF o ad altri soggetti abilitati al rilascio
dell'attestazione ISEE specificando che sono interessati al calcolo dell'ISEE 2016 per
prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.
Sostitutiva Unica, ai fini dell'ottenimento
dell'attestazione ISEE e del calcolo dell'ISEE 2016 per prestazioni agevolate per il diritto
allo studio universitario, lo studente può rivolgersi alla sede INPS competente per
territorio, al proprio Comune, ai Centri di assistenza fiscali previsti dal decreto
legislativo 9 luglio 1997, n.247, oppure - previa prenotazione - presso "lo Sportello
fiscale" attivato presso le Segreterie Studenti dell'Università di Pavia (via Sant'Agostino
e via Ferrata) in convenzione con alcuni CAF locali e messo a disposizione degli studenti
interessati anche ad ottenere il calcolo ISEE diritto allo studio universitario per fìnalità
EDiSU.
Per
la compilazione della Dichiarazione
Nucleo familiare dello sîudente universitario
ai nni del calcolo dall'Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le
prestazioni agevolate per il diritto universitario il nucleo familiare dello studente
universitario, residente con i genitori, è costituito dai soggetti componenti la famiglia
anagrafica come riscontrabile dal certificato di stato di famiglia, ai sensi dell'articolo 3
del D.P.C.M. n. 159 del 5 dicembre 2013.3
Qualora lo studente non conviva anagraficamente con i genitori ma non risulti
"indipendente" (cioè non abbia autonomia economica come successivamente definito), ai
3
A,i,olo esemplificativo, il nucleo familiare
è composto, con riferimento alla data di presentazione della domanda, da:
-
studenterichiedente;
genitori del richiedente-seconiugati traloroenonlegalmenteseparati odivorziati, oppurese nonconiugati traloro
ma conviventi - e ifiglifiscalmente a loro carico anche se non presenti nello stato di famiglia;
-
genitore che percepìsce gli assegni di mantenimento dello studente, nei casi di divorzio o separazione;
tutti coloro che risultano nello stato di famiglia dello studente alla data di presentazione della domanda, anche se
-
non legati da vincolo di Parentela;
eventuali soggetti in affidamento ai genitori dello studente alla data di presentazione della domanda.
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
fini del calcolo ISEE per prestazioni diritto allo studio universitario viene considerato
lacente parte del nucleo dei genitori.a
Se i genitori dello studente richiedente non sono conviventi tra loro fanno comunque
parte dello stesso nucleo familiare ai fini della determinazione del calcolo ISEE per il
diritto allo studio universitario del figlio ad eccezione dei casi di cui all'art. 3 comma 3
del DPCM 159/2013, se-coniugati, o dei casi di cui all'art. 7 comma 1 del medesimo
DPCM, se non coniugati.'
Nucleo familiore del dottorando universilario
Ai fini del calcolo dall'Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le
prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario il nucleo familiare del
richiedente i benefici per i corsi di dottorato di ricerca può essere formato esclusivamente
dallo stesso richiedente, dal coniuge, dai figli minorenni e maggiorenni, se a carico e
anche se non conviventi ("nucleo ristretto", senza altri soggetti conviventi
anagraficamente), eqp!!g., se più favorevole per il richiedente, quello costruito secondo le
regole ordinarie di cui all'art. 3 del D.P.C.M. n. 159 del 5 dicembre 2013 (tutti i soggetti
componenti la famiglia anagrafica alla data di presentazione della Dichiarazione
Sostitutiva Unica ed eventuali figli maggiorenni a carico non conviventi).
Studente indípendenle
Ai fini della valutazione delle condizioni economiche e del calcolo dell'ISEE per il diritto
allo studio universitario, lo studente si definisce "indipendente" (vive da solo, si mantiene
da solo) se sussistono entrambi i seguenti requisiti di residenza e di reddito:
- residenza, risultante dall'evidenza anagrafrca, esterna all'unità abitativa della
famiglia di origine, stabilita da almeno due anni rispetto alla data di presentazione
della domanda e in un alloggio non di proprietà di un componente del nucleo
familiare di origine;
a
Lostudenteuniversitario
ai fini del calcolo ISEE
5
non "indipendente" (cioènondotatodiautonomia
economica) ancheseconiugatoe/oconfigli,
per diritto allo studio universitario fa parte del nucleo familiare dei GENITORI.
Il genitore dello studente richiedente, non convivente, non coniugato con l' altro genitore e che abbia riconosciuto il figlio,
nonfamai partedel nucleolsEEdi riferimentoperprestazioni agevolateperil dirittoallostudiodel figlioquando:
a. è stato escluso dalla potestà genitoriale o è stato allontanato dalla residenza familiare (art. 333 c.c.);
b. è tenuto a versare assegni periodici per il mantenimento del figlio stabiliti dall' autorità giudiziaria;
c. risulti accertato "in sede giudiziale o dalla pubblica autorità competente in materia di servizi sociali la sua
estraneità in termini di rapporti affettivi ed economici"
nel nucleo familiare di
eualora non ricorra una delle situazioni innanzi indicate (a. + c.), il genitore, non convivente
riferimento dello studente e non coniugato con l' altro genitore, viene considerato nel nucleo di riferimento del figlio
studente come componente "aggiuntiva" se:
d. risulti coniugato con persona diversa dall' altro genitore, e/o
e. risulti avere figli con persona diversa dall' altro genitore;
in caso contrario (non ricorre alcuna condizione a. + e..) il genitore non convivente non coniugato viene aggregato
(considerato "per intero" ) come componente del nucleo di riferimento del figlio universitario.
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
-
redditi propri derivanti da lavoro dipendente o assimilato, non prestato alle
dipendenze di un familiare, fiscalmente dichiarati da almeno due anni, non
inferiori a €. 6.500,00 annui.
Qualora non si verifichino entrambe le situazioni sopra richiamate - debitamente
documentate per tutti gli anni di riferimento a richiesta di EDiSU - lo studente non potrà
essere considerato indipendente e peftanto si terrà conto della situazione economica,
reddituale e patrimoniale, sua e della famiglia d'origine.
per gli studenti iÍslioni residenti olltestero
In base al D.P.R. 3l agosto 1999, n.394, la condizione economica e patrimoniale per gli
studenti stranieri non appartenenti all'Unione Europea è valutata sulla base del tasso di
cambio medio dell'anno di riferimentoÓ corretto' in relazione al valore del reddito medio
nazionale a parità di potere d'acquisto, analogamente a quanto previsto dall'Università
degli Studi di Pavia, al fine di aumentare I'equità complessiva del sistema di
o
contribuzione.
valori dei coefficienti di correzione sono indicati nella tabella allegata al
I
presente
bando.
Come indicato dall'art. 8 comma 5 del D.P.C.M. 159 del 5 dicembre 2013 e in
applicazione dell'art. 5 comma 7 del D.P.C.M.9 aprile 2001,Ia condizione economica
aegH stuaenti stranieri o degli studenti italiani residenti all'estero viene definita
attraverso I'Indicatore della Situazione Economica Equivalente all'estero calcolato
come somma dei redditi percepiti all'estero e del 20%o dei patrimoni (mobiliari e
immobiliari) posseduti all'estero da parte di tutti i componenti del nucleo familiare di
appaftenenza e rapportando il risultato al coefficiente della scala di equivalenza
deierminato dal numèro dei componenti dello stesso nucleo familiare di riferimento dello
studente.
La situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare deve essere certificata
con apposita documentazione rilasciata dalle competenti autorità del Paese in cui i
redditi sono stati prodotti e deve essere tradotta in lingua italiana dalle autorità
diplomatiche italiane competenti per territorio.
Nei casi di quei Paesi in cui esistano particolari diffrcoltà a rilasciare la certificazione
attestata dalia locale Ambasciata italiana, la stessa dovrà essere rilasciata dalle
competenti rappresentanze diplomatiche o consolari estere in Italia e legalizzatas dalle
Prefètture ai sensi dell'art. 33, del D.P.R. 28 dicembre 2000, n' 445'
per gli studenti stranieri provenienti da paesi particolarmente poveri (specificati con
e del
condizione economica e patrimoniale è valutata sulla base del tasso di camblo medio dell' anno di riferimento
all'unione
appartenenti
stranieri
studenti
presentebandoanchepergli
coefficientedi correzionedi cui all'allegatocdel
6
La
Europea ma non appartenenti
7
8
La correzione verrà
La documentazione
all'
area euro.
effettuata applicando il coefficiente di correzione di cui
degli studenti appartenenti
all'
all'
allegato
C
del presente bando.
Unione Europea è esente da legalizzazione
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
decreto del Ministro per I'istruzione, I'università e la ricerca scientifica d'intesa con il
Ministro per gli Affari esteri) la valutazione della condizione economica è effettuata sulla
base di una cerlificazione della Rappresentanza italiana nel paese di provenienza che
attesti che lo studente non appartiene a una famiglia notoriamente di alto reddito e di
elevato livello sociale. Tale cerlificazione può essere rilasciata anche dall'università di
iscrizione estera collegata da accordi o convenzioni con gli atenei o da parte di Enti
italiani abilitati alla prestazione di garanzia di copertura economica di cui alle vigenti
disposizioni in materia di immatricolazione degli studenti stranieri nelle università
italiane. In quest'ultimo caso I'Ente certificatore si impegna ad effettuare il pagamento
della retta del collegio per conto dello studente qualora lo studente non provveda a tale
pagamento.
studente straniero è comunque obbligato a dichiarare i redditi e il patrimonio
eventualmente detenuti in Italia dal proprio nucleo familiare in base al D.P.C.M. 159 del
5 dicembre 2013 tramite attestazione ISEE per prestazioni agevolate per il diritto
allo studio universitario.
Lo
Tutti gli studenti stranieri e gli studenti italiani residenti all'estero, per la valutazione della
condizione economica/patrimoniale familiare, devono presentare in originale la
seguente documentazione :
- documento attestante la composizione del nucleo familiare;
- reddito prodotto nell'anno solare 2015 da ciascun componente il nucleo familiare;
- documentazione sui fabbricati di proprietà del nucleo familiare con indicazione dei
metri quadrati posseduti al 31 dicembre 2015;
- attestazione del patrimonio mobiliare posseduto dal nucleo familiare nell'anno 2015.
Tale documentazione, debitamente tradotta e legalizzata, dovrà essere inoltrata ad
EDiSU come documento informatico all'atto della presentazione della domanda di
concorso. La stessa documentazione entro il 2 agosto 2016 dovrà essere presentata in
orieinale asli sportelli EDiSU o spedita aeli stessi (EDiSa - Ufficio Benefici
Erono*iri, via Calatafimi II, 27100 Pavia, Italy). La responsabilità del recapito di tale
documentazione in originale è a carico dello studente.
La mancata presentazione in originale di tale documentazione comporta I'inserimento
automatico dello studente nella "graduatoria integrativa" per impossibilità di verificare i
requisiti reddituali che danno titolo ad accedere prioritariamente e a condizioni agevolate.
La- present azione in originale di documentazione difforme da quella inoltrata in via
informatica (allegata alla domanda on line) comporta anch'essa I'inserimento dello
studente nella "graduatoria integrativa"; ai fini della definizione della fascia reddituale
farà fede la documentazione presentata ad EDiSU in originale.
dichiarato dagli studenti stranieri non
potrà essere inferiore a €. 5.830176 corrispondente ai mezzi minimi di sostentamento
che devono essere comprovati ai fini della richiesta del visto di ingresso in ltalia per
motivi di studio.
relativi
Questo valore costituisce la soglia minima per la valutazione dei requisiti
alle condizioni economiche.
In ogni caso il reddito percepito all'estero
e
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
I
AVVERTENZA ner studenti privì dei reauisiti reddituali prevísti dal bundo
Ctli rt.rd""ti in possesso dei requisiti di merito di cui all'art.3.1 del presente bando ma
con requisiti di reddito (ISEE diritto studio universitario e/o ISPE) superiori ai limiti
massimi previsti dallnart. 3.2, possono comunque partecipare al concorso per
I'assegnazione di un posto in una struttura collegiale EDiSU: entreranno nella
"GRADUATORIA INTEGRATIVA', come definita all'articolo 8 del presente bando,
ut\lizzata eventualmente all'esaurimento di quella comprendente gli studenti che
soddisfano i requisiti di merito e di reddito.
.I.
T'E,Ri\{INI E IVTOT)ALI'I'A' PTìII T,A I'RESIiN'I'AZIONE T)EI.,LA
DOi\îANI}A
domanda di ammissione al concorso, da compilarsi esclusivamente mediante
procedura informatizzata sugli appositi moduli on line presenti accedendo al sito
istituzionale EDiSU Pavia (qUryCdfgU+ff.t0 nell'area "Servizi on line allo Studente"
deve essere inoltrata. entro e non oltre lunedì 1 agosto 2016, a EDiSU Pavia secondo
le modalità reperibili sul sito.
La
Le domande pervenute ad EDiSU Pavia oltre la data indicata quale termine ultimo
per la ricezione NON verranno ritenute ammissibili / valide per la partecipazione
alla selezione di cui al presente bando.
8.
AWERTENZE
T"ttt gtt rt"d*tatenuti alla presentazione dell'ISEE 2016 per il diritto allo studio
univeriitario (italiani e stranieri con redditi e patrimoni in Italia) per poter inoltrare ad
EDiSU la domanda di ammissione al concorso, dovranno indicare tassativamente:
- numero di protocolto INPS dell'attestazione ISEE 2016 contenente I'indicatore per
prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario, oppure
- numero prótocollo CAF della ricevuta attestante la presentazione della
Dichiarazione Sostitutiva Unica 2016 presso CAF o altro soggetto abilitato al rilascio
attestazione "ISEE per prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario"
riferito al soggetto richiedente i benefici EDiSU.
Subito dopo I'inoltro della domanda e comunque non appena verrà acquisita
I'attestazione ISEE 2016 tutti gli studenti tenuti alla presentazione dell'ISEE per il
[email protected]0|6u
presente nella propria area "servizi on line allo Studenteoo nel sito EDiSU (fomendo
à,mq.r" anche i dati relativi ad eventuali borse di studio percepite in anni precedenti).
La mancata indicazione nella domanda di ammissione dei dati necessari alla verifica
dei requisiti di merito previsti dal presente bando comporta l'esclusione dal concorso
per I'assegnazione di un posto in collegio.
L" rnurr"ata indicazione nella domanda di ammissione o nella sezione "Redditi
- ISEE
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVI A
(incluso il numero
corretto del protocollo INPS dell'attestazione ISEE 2016) o la mancata presentazione in
originale (da parte di coloro che posseggono redditi e/o patrimoni all'estero) di tutta la
documentazione relativa alla condizione economica/patrimoniale del nucleo familiare
di riferimento comportano I'automatico inserimento nella "graduatoria integrativa"
(vedasi art. 8 del bando).
È comunque fatta salva la possibilità dello studente di presentare ricorso awerso
I'esito del concorso entro il 6 settembte2016.
2016- dei dati necessari alla verifica dei requisiti
di reddito
Gli studenti sono tenuti a comunicare all'EDiSU, tempestivamente e per iscritto, qualsiasi
evento che si verifichi in data successiva alla presentazione della domanda (trasferimento
ad altra Università, sopraggiunta attività lavorativa, impossibilità di proseguire gli studi,
ritiro dell'iscrizione, mutamento dello stato civile ed economico dello studente, ecc.).
5"
Ct(trT'ERI Ph]R L'A-|TRIIII.IZIONIi T}t Pi)NTEGCI{} tr L,d
FORM U [-i\ZION E DE [,[,A G RAT}IIA.TO R.I A
I posti saranno assegnati, nel numero in cui si renderanno
disponibili, in base ad una
graduatoria formulata utllizzando i seguenti criteri:
studenti iscritti al primo anno di tutti i corsi di studio
La graduatoria è formulata sulla base del punteggio derivante dall'Indicatore della
Situazione Economica Equivalente - ISEE per prestazioni agevolate per il diritto
allo studio universitario del nucleo familiare dello studente rapportato al limite di €.
a)
23.000,00 per un massimo di punti 1.000 assegnati con la seguente formula:
I.S.E.E.
{'-
dir. studio univ. studente
X 1.000
23.000,00
i studio
di tutti
al nri
annl su
enti
L'ordine in graduatoria è determinato, in modo decrescente, dal punteggio complessivo
b)
derivante dalla somma del punteggio relativo al numero dei crediti formativi conseguiti,
entro il L0 agosto 2016, e il punteggio determinato dalla votazione media degli esami. I
punti attribuibili complessivamente sono 1.000 così distribuiti:
o 600 in base al numero dei crediti formativi acquisiti
o 400 in base alla votazione media degli esami superati'
M
Sura responsabilità del candidato verificare che nel proprio "Libretto", consultabile
attraverso I'Area Riservata sul sito dell'Universitàn risultino registrati tutti gli
insegnamenti sostenuti (previsti dat piano di studi approvato). Sarà inoltre
resp-onsabilità del candidalo, nel proprio interesse, segnalare all'EDiSU in sede di
puúblicazione della graduatoria, wentuali registrazioni mancanti o situazioni di
ENTE PER IL
EDiSU
DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
"attività in attesa di approvazione delibera".
punteggio relativo ai crediti formativi dei corsi attivati ai sensi del D.M. 270/2004,
conseguiti entro il 10 agosto 2016, è calcolato secondo la seguente formula:
Il
(Cr e dit i s tudente
- Cr e diti.;ni.;)"
punteggio relativo alla votazione media degli esami superati è calcolato secondo la
seguente formula:
Il
(Votazione media studente
- Votazione
minima
400
(Votazione massima - Votazione minima)
Formulazione della graduatoria
@oriaèdeterminato,inmododecrescente,rispettoal
punteggio
attribuito, ottenuto sulla base di criteri reddituali o di merito.
A parità di punteggio precede lo studente iscritto al corso di grado più elevato, all'anno di
coiso più eievato e in caso di ulteriore parità prevale il voto relativo al titolo di studio e
succe ssivamente preval e I'età anagt afrc a minore.
studenti diversamente abili, con invalidità pari o superiore al 660/o, hanno la
precedenza nell'assegnazione di posti in collegio e potranno essere loro riservate stanze
per disabili presso il Collegio Volta e il Collegio del Maino'
Gli
N
,qvvnnrnNz.q
St lt t"r^ gl"r""
antecedente la formulazione della graduatoria non fosse stato fornito
da parte ditto studente il numero corretto del protocollo INPS relativo alla propria
attestazione ISEE 2016 contenente l'inclicatore per prestazioni agevolate per il diritto
allo studio universitario, ED\SU prowederà d'fficio ad assegnare a tale indicatore il
valore pari ad € 23.000,01 valorò superiore (di € 0,01) al limite massimo reddituale
previsto dall'art. 3. 2.
Lo studente potrà conseguentemente solo rientrare nella "Graduatoria Integrativa".
Se entro il 6 settembre 2016 (n. 6 giorni dopo la pubblicazione della graduatoria) lo
studente si accorgesse che l'inserimento nella "graduatoria integrativa" dipendesse
dalla mancata indlcazione o dall'indicazíone non corretta del numero di protocollo INPS
relativo alla propria attestazione ISEE 2016 contenente l'indicatore riferito a prestazioni
(via
agevolate pir ii atritto allo studio universitario potrà presentare agli ffici ED\SU
Catatafimi 1 - 27100 Pavia) istanza scritta di revisione dei "requisiti reddituali" per la
ridefinizione della propria situazione riferita all'appartenenza / posizione nelle
graduatoria.
10
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
Trascorso tale termine (6 settembre 2016) sarà ancora possibile presentare richiesta di
revisione della propria situazione reddituale ma ai soli fini della determinazione della
di appaiteitn o e quindi della definizione dell'importo della retta collegiale
fascia
dovuta.
6. CIII'TERI T}t ASSEGI\AZIONT
DEI POS'TI NIII COI-,I,E(;I
posto presso una delle Strutture residenziali BDiSU sarà assegnato tenendo conto,
ovè possibile, delle preferenze espresse dal concorrente in graduatoria e comunque
in base alla disponibilità.
Il
L'assegnazione dei posti agli studenti stranieri non appartenenti all'Unione Europea
awieni nel rispetto delle disposizioni regionali di cui al Decreto del Direttore generale
all'istruzione, formazione e lavoro del 13 novembre 2002, n.21650.
7.
PUBI}LICAZIT}NE DEI,!-[ì CRADTJA'I ORIE, ASSI,GF{AZI{}NE
A.CC ilTTAZ'ON Ii T} E L L'A T,LOC (ì IO
Ti
Le graduatorie saranno rese note entro mercoledì 31 agosto 2016 e i posti saranno
assegnati a far data da giovedì 8 settembre 2016. Le graduatorie verranno pubblicate
sul sito dell'Ente www.edisu.pv.it e all'albo consultabile presso gli sportelli dell'Ufficio
Benefici Economici di via Calatafimi, 11
-
Pavia.
Avverso la decisione dell'EDiSU di Pavia di non attribuztone del posto, potrà essere
presentata istanza di revisione entro il6 settembre 2016.
La decisione definitiva di non attribuzione del posto potrà essere impugnata presso gli
organismi preposti, nei termini previsti dalla normativa vigente.
Collegio provvederà successivamente a informare gli studenti assegnatari di
posti dell'ammissione alla struttura residenziale di propria competenza e delle norrne
disciplinari in essa vigenti.
Nella medesima comunicazione verrà indicato allo studente un termine entro cui far
pervenire in risposta una dichiarazione scritta di:
- accettazione del posto per I'intero anno accademico presso il collegio in cui è stato
I1 Rettore del
ammesso;
accettazione di tutte le norrne disciplinari che regolano la vita della struttura
residenziale.
La mancata accettazione entro i termini fissati nella comunicazione costituisce, a tutti gli
effetti, rinuncia.e
-
9
pena la decadenza
Gli studenti ammessi al Collegio dovranno presentare, nei termini che saranno loro indicati,
b) la eventuale
tessera;
formato
fotografie
dal posto di alunna/o, la seguente documentazione: a) due
prodotte.
documentazione originale richiesta per il controllo della veridicità delle autocertificazioni
11
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
8,
GI{AI}UA'T0IIIA II\TEGRAl'IVA
Nel caso in cui venga esaurita la graduatoria degli aventi diritto al posto di alunna/o in
relazione al possesso dei requisiti di reddito sopra esposto e presso i Collegi siano
ancora disponibili posti alunna/o, gli stessi potranno essere assegnati a concorrenti
presenti nella "Graduatoria Integrativa". A tale graduatoria appartengono gli studenti
il cui Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente (ISPE) e/o della Situazione
Economica Equivalente (ISEE 2016) per prestazioni agevolate per il diritto allo studio
universitario superi quello indicato alla voce I'Requisiti di reddito", ma comunque in
possesso dei requisiti indicati alla voce "Requisiti di merito'r. Questi studenti, se
assegnatari di un posto in Collegio, dovranno pagare una retta annuale che deve
prevedere il rimborso globale dei costi medi reali di un posto alunna./o presso i Collegi.
9.
RICONF-ERI\îT ANNTJALI DIII,[,A PEIìMANENZA IN COLLEGIO
Tutti i posti presso i Collegi sono conferiti per un anno accademico e potranno essere
confermati di anno in anno per tutta la durata del corso legale degli studi esclusivamente
a condizione che:
1.
I'alunna./o mantenga i requisiti di merito indicati nell'allegato A e consultabili
presso gli Economati dei Collegi, che tiene conto, nella fase di transizione dai
vecchi ai nuovi ordinamenti e nelle more della riformulazione in termine di crediti
degli ordinamenti didattici vigenti e delle carriere degli studenti già iscritti, dei
risultati della carriera scolastica del corso di provenienza.
2.
sia in regola con il pagamento della retta dell'anno accademico in corso.
Gli studenti che risulteranno iscritti al primo anno del corso di laurea magistrale sotto
condizione dovranno perfezionare la propria iscrizione entro i termini e alle condizioni
previste dai vigenti regolamenti dell'Università degli studi di Pavia.
Al requisito della continuità scolastica e del merito si potrà esclusivamente derogare nel
caso in cui l'alunna/o non abbia potuto attendere con regolarità agli studi per gravi e
documentati impedimenti di salute o di famiglia o per aver partecipato a corsi di livello
universitario all'estero. A tal fine gli interessati sono tenuti a presentare al Rettore del
Collegio domanda debitamente documentata entro il 21 luglio 2017.
1CI" r.ASC[Ì Dt tdEl]DlT'{)
L'alunna/o è tenuto al pagamento di una retta, definita in proporzione al valore ISEE per
prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario. differenziata in base a tre
fasce di reddito.
La retta è pari al costo medio effettivo per gli studenti al di fuori della terza fascia di
t2
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
reddito; è differenziata, e comunque inferiore ai costi, per gli studenti rientranti nella
prima, seconda e terzafascia.
I limiti di tali fasce possono variare annualmente come definito con delibera della Giunta
Resionale. Per I'anno accademico 201612017 tali limiti sono così fissati:
lu fascia
fino a € 14.420,31
2" fascia
fino a C 17.709.34
fascia
fino a € 23.000,00
3u
11. RIÌ'tl'E ll
I'RATTAMEn--I'O
La retta, unitaria ed indivisibile, è fissata dalla competente autorità amministrativa
nel
rispetto delle norme che regolano la materia.
Per I'anno 2016/2017le rette, diversificate per fascia e per trattamento, sono così fissate:
COLLEGIlO
l" fascia
€2.341,00
per camera singola
COLLEGI
VOLTA E DEL
MAINO
€ 2.400.00
per camera singola
COLLEGI
GOLGI I E 2
€ 1.800.00
per camera singola
€ 1.750,00
Der camera doppia
2u
fascia
€ 2.400,00
per camera singola
€ 2.500.00
€ 1.8s0,00
per camera singola
per camera singola
€ 2.600,00
€ 2.100,00
per camera singola
€ 1.800,00
per camera doppia
c2.450,00
3" fascia
per camera singola
per camera singola
€ 2.000,00
per camera doppia
Oltre 3" fascia
€ 3.500.00
per camera singola
€ 3.600,00
per camera singola
€ 2.900,00
per camera singola
€ 2.950.00
per camera doppia
r0 La retta riportata in colonna
"Griziotti", "Spallanzani", "Valla".
è riferita ai Collegi
"Cairoli", "Cardano", "Castiglioni Brugnatelli", "Fraccaro",
13
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
Le rette, essendo correlate ai costi, a norma della legisl azione vigente, possono subire
variazioni dopo il 1o gennaio 2017.
Larettadeve essere versata in 3 rate anticipate: la prima entro il l5 ottobre 2016,le altre
entro il 15 gennaio 2017 ed tl 75 marzo 2017.I ritardi di pagamento comportano la
revoca del posto.
Gli alunni, al momento di
entrare nella struttura residenziale, dovranno versare un
deposito cauzionale di € 250,00 per I'eventuale rifusione di danni collettivi. Esso dovrà
reintegrato qualora dovesse esaurirsi. La somma residua sarà restituita al termine
"ri"."
della permanenza presso la struttura residenziale.
trer alunni beneficiari dí borsa di studío come "fuori sede"
-"1.-"i
b.neficiari della borsa di studio per l'anno 201612017 in qualità di "fuori sede"
Crli
fruiscono gratuitamente del posto alloggio nei Collegi in quanto sull'intero importo
della borsa di studio verrà effettuata una trattenuta, nella misura forfettariamente
determinata dalla Regione Lombardia in applicazione dell'articolo 9 comma 5 del DPCM
9 aprile 2001, per il pagamento della retta collegiale.
Agli alunni beneficiari della borsa di studio la prima raî.a verrà rimborsata
contestualmente alla emanazione del decreto di assegnazione della borsa stessa se iscritti
ad anni successivi al primo e contestualmente alla emanazione del decreto di conferma,
come previsto dal bando di concorso per I'assegnazione delle borse di studio, se iscritti
AWERTENZA:
per la prima volta al primo anno.
Rinuncia al posto
L'"1""""
ri""ncia al posto in collegio è tenuto a corrispondere una
come segue:
determinata"tr"
Data della rinuncia
Entro la data fissata per il pagamento della 1^ rata
Entro un mese dalla data fissata per il pagamento della t1] !41e
Entro due mesi dalla data fissata per il pagamento della 1^ rata
Oopo it s"condo mese dalla data fissata per il pagamento della
I ^ rata
penale
Penale
c 250
C 250 + 40o/o quota alloggio
€ 250 + 60%o quota alloggio
Quota alloggio intera
rutture
@enzarelativamentea1l'annoaccademico2016l20I7inizialunedi12
per le vacanze
seitembre 2016 e si protrae sino a giovedì 27 luglio 2017, eccezion fatta
natalizie da determinarsi in coerenza con il calendario accademtco.
Gli alunni con i requisiti della riconferma per I'anno successivo e che
hanno
l4
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
comprovate esigenze di perman enz^ a Pavia nei primi giorni del mese di settembre
dovranno presentare domanda ai Rettori entro il 21 tugtio 2017 e concordare le
modalità di ospitalità per detto periodo compatibilmente con I'utilizzo da parte
dell'Università delle strutture stesse, essendo il mese di settembre riservato alla
organizzazione di convegni. Il rimborso giornaliero della permanenza accordata nel
mese di settembre per I'anno 2017 è fissato in €. 5'00.
il periodo delle vacanze natalizie gli alunni/e impossibilitati a lasciare Pavia
possono richiedere di permanere nei Collegi tramite richiesta adeguatamente
motivata da presentarsi entro it 15 novembre 2016 al Rettore della struttura
Per
residenziale di appartenenza secondo i tempi e le modalità stabilite da ogni Collegio
d'intesa con l'EDiSU.
Trattamento
il trattamento è diversificato a seconda del tipo di struttura. Sono comunque
assicurati
agli alunni di tutti i Collegi:
o servizi di tutoraggio e di aiuto alla preparazione degli esami;
. corsi di didattica integrativa;
o corsi di lingua inglese;
o servizi di counseling psicologico;
. corsi di metodologia dello studio delle materie universitarie;
o attività formative culturali in genere;
o attività sportive.
Collegi:
i collégi tutti, eccezion fatta per i Collegi Golgi 1 e 2, offrono un tipo di servizio
integrato. A tal fine mettono a disposizione degli alunni i servizi generali comunitari (sale
di stgdio, di soggiorno, biblioteche, impianti sportivi), il lavaggio della biancheria da
camera, il servizio di prima colazione e la pulizia delle camere.
Collegi Golgi I e2z
i Coilégi Goìgi 1 e 2 mettono a disposizione sale comuni, biblioteca, impianti sportivi, al
fine di favorire opportuni momenti aggregativi nella vita interna della struttura
residenziale. La pulizia della camera è a carico dello studente. Non è incluso il servizio
di prima colazione. Sono assicurati servizi di tutoraggio, di didattica integrativa nonché
attività formative culturali e sportive.
Servizio Ristorazione:
lo studente potrà fruire dei pasti presso una delle mense gestite dall'EDiSU o
convenzionaté, al costo determinato dalla fascia di appartenenza, utilizzando I'apposito
tesserino.
15
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
\2.
RISERVA DI P{}SI'I
L'EDiSU di Pavia (d'intesa con associazioni ed enti locali interessati, con I'Università di
Pavia, con lo IUSS o con altri Gestori dei servizi per il diritto allo studio universitario)
può riservare posti nei Collegi a studenti iscritti a singole facoltà o corsi di laurea, nonché
a studenti provenienti da Università estere convenzionate.
13"
P{)ST'E POS'T LAURT'A
Presso ciascun Collegio sono riservati posti di alunna/o per laureati specializzandi
dell'area medica. Hanno titolo a presentare domanda in via privilegiata gli alunni delle
singole strutture residenziali.
Le domande, corredate dalla documentazione di cui alla voce "Termini e modalità per la
presentazione delle domande" oltre che dalla certificazione attestante I'iscrizione alla
Specialità (owero, per i neo laureati o laureandi, da personale dichiarazione in cui
I'aspirante specifichi a quale specialità si intende iscrivere), vanno presentate al Rettore
del Collegio presso il quale egli intende ottenere il posto post laurea. I posti saranno
assegnati tenendo conto delle condizioni di ex alunno, del voto di laurea e della
condizione economica del nucleo familiare di appartenenza.
Il posto è conferito di regola per un anno e può essere confermato per tutta la durata del
corso post laurea, purché il fruitore dello stesso superi i normali esami di profitto previsti
per gli specializzandi e svolga attività interna di tutoraggio. Il beneficio decade, anche in
corso d'anno, ove il titolare dello stesso rinunci all'iscrizione all'Università, owero svolga
continuativamente attività di libero professionista o di lavoro subordinato.
Tali posti saranno assoggettati al pagamento di una retta legata alla consistenza reddituale
della famiglia dell'interessato, così come previsto alla voce "Requisiti reddituali".
14. P()STi f{lsF,lì.i/,qT'! At} ALI-JNNI I}ill,l.o ltlss
Fondato nel 1997, I'Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia costituisce,
insieme alle altre tre prestigiose Scuole Superiori italiane - la Scuola Normale Superiore
di Pisa, la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e la Scuola Internazionale Superiore di
Studi Avanzati di Trieste - una delle leve più concrete ed efficaci per la scoperta di
giovani talenti, per la valorizzazione del capitale umano.
È possibile accedere ai Collegi e alle Residenze dell'EDiSU di Pavia anche quali allievi
dei Corsi ordinari della Scuola Superiore IUSS di Pavia (www.iuss.unipv.it).
Si è ammessi ai Corsi ordinari dello IUSS attraverso un concorso nazionale il cui bando è
pubblicato sul sito internet della Scuola.
i vincitori del concorso frequenteranno i Corsi ordinari dello IUSS e potranno accedere
ad uno dei Collegi dell'EDiSU.
t6
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
t5.
É\CCEIìTAMENTO CONIIIZIONI ECONOMICFIE (D.P.R.
"1.15/20{X},
art.7l
)
L'EDiSU, ai fini dell'accertamento delle condizioni economiche, si avvarrà delle facoltà
previste dalle vigenti disposizioni di legge, in particolare I'art. 11 del DPCM 5 dicembre
2013 e I'art. l0 del D.Lgs. n.68 del 29 marzo2012,l'art.71del Decreto del Presidente
della Repubblica 28 dicembre 2000, n.445, anche richiedendo ogni documentazione utile
per la verifica della veridicità delle dichiarazioni rilasciate.
L'EDiSU, in accordo con I'Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale della
Lombardia, Ministero delle Finanze, dell'INPS per I'accesso alla banca dati ISEE
(SII) nonché con la Guardia di Finanza, prowede al controllo sostanziale della veridicità
delle autocertifrcazioni prodotte dagli studenti che risulteranno beneficiari di interventi
monetari o di erogazioni di servizi attribuiti per concorso su un campione di almeno 1l20yo,
a.vrralendosi della normativa vigente e in particolare dall'art. 71 del D.P.R.44512000,
dall'art. 38, conuna 2 del decretolegge 31 maggio 2010 n. 78, convertito, con
modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010,n.122.
In caso di dichiarazioni non veritiere saranno applicate le sanzioni previste dall'art. 38,
comma 3 del decreto-legge 31 maggio 2010 n. 78, convertito, con modificazioni, dalla
legge 30 luglio 2010, n. 122, dall'art. l0 comma 3 del D.Lgs. 6812012, e la denuncia
all'autorità giudiziaria qualora si rawisino gli estremi di reato.
16. INFORMAT'VA STJI,L'T]SO DEI DATI PTiRSONA[,f E S{"JI DTRITTI f)III,
DTCHIARANTE (D.Lgs. 30i6/20t)3 n.196 succcssive rnodilìche etl integrazioni)
I dati personali acquisiti attraverso la domanda e gli eventuali documenti allegati richiesti
dal presente bando, forniti con valore di autocertifrcazione e dichiarazione sostitutiva:
a) devono essere necessariamente acquisiti da EDiSU per accertare la situazione
economica del nucleo familiare del dichiarante, i requisiti di accesso al beneficio e la
determinazione dello stesso, secondo i criteri di cui al presente bando;
b) sono raccolti dall'EDiSU ed ttllizzati, anche con strumenti informatici, al solo fine di
erogare il beneficio richiesto e, in ogni caso, per le finalità di legge;
c) possono essere scambiati tra Enti Pubblici compreso il Ministero delle Finanze e la
Guardia di Finanza per i controlli previsti;
Il dichiarante può rivolgersi in ogni momento all'EDiSU per verificare i dati che lo
riguardano e farli eventualmente aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, può
il blocco e opporsi al loro trattamento, se trattati in violazione di legge (art.7
"hi"d"-"
D.L.19612003).
L'EDiSU è il titolare del trattamento dei dati.
t7
EDiSU
ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
PAVIA
17. IN FORMAZION I
R.[I[,ATIVE AL BAIIiDO
Ulteriori informazioni possono essere richieste accedendo ^ LINEA
DIRETTA con Edisu (Servizi on line allo studente), banner presente nel sito
www.edisu.pv.it
-t
..accesso con credenziali Ateneo'o: se l'interessato è uno studente dell'Università
degli Studi di Pavia in possesso di credenziali inviate nella casella di posta
elettronica dopo I' awenuta immatrico I azione.
credenziali dell'Ateneo.
Oppure rivolgersi a:
Ufficio Benefici Economici dell'EDiSU
via Calatafimi 11, 27100 Pavia - c.p.225
tel. 0382 305020s - 0382 3050206
sito: wrvw.edisu.pv.it
Gli uffici sono aperti al putrblico dalle ore 9.30 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì
e
dalle ore 14.00 alle ore 15.00 da lunedì a giovedì.
Per eventuali informazioni relative alle strutture residenziali e per le riconferme gli
interessati potranno rivolgersi, negli orari di apertura al pubblico, all'Ufficio Economato
presente in ciascun Collegio:
it
tel.038223746
[email protected]
15
tel.
0382301271
economat[email protected]
Collegio Castiglioni
Via San Martino 20
tel.
0382335 I 8
[email protected]
Collegio Fraccaro
P.zzaL. da Vinci 2
tel.0382301371
[email protected] isu.pv. it
Collegio Griziotti
YiaTavazzani 58
tel.0382472561
ec
Collegio Spallanzani
Via Uso Foscolo
tel.0382530423
e
Collegio Valla
Viale Libertà 30
tel. 038224784
economato_val [email protected]
it
Collegio Volta
Via Ferrata, l7
tel.
[email protected]
it
Collegio del Maino
Via Luino 4
tel.0382376511
[email protected]'
Collegio Golgi I
Via Aselli 43
tel.0382510100
economato_golgi I @edisu.Pv. it
Collegio Golgi 2
Via Aselli 39
te|.0382510100
e
Collesio Cairoli
P.zza Collegio Cairoli
Collegio Cardano
Viale Resistenza
Pavia, 29 giugno 2016
17
1
038254851
1
on
om
it
ato_g r iziotti @e disu. pv.
con om ato- sp [email protected]
it
it
i s u.
pv.
it
conomato_ golgi2 @e disu. Pv. it
IL PRESIDENTE
Prof. Paolo Benazzo
IL DI
18
it
t
0)
(n
eì
tl
N
I
r-
t
lf)
.+
N
èt èl r.l
o
ÉJa
r)
=
vv
r!<
=<
z-
(rì
a
o
rr)
o
.+
tl
tl
tl
tl
tl
tl
II
tl
tl
€
€
tl
tl
ra)
V)
?o
oo
o
Òl
ìA
rO c.)
?o
€
€
t
=
Òl r-.
?o
N èì
to ìa
(.1
II
tl
tl
tl
ll
tl
tl
tl
II
tl
tl
II
aO
(-)
tl
tl
6
€
ll
lf)
(î
rn ìa
Òl
tl
cì
€
tl
II
l-
el N
rf,
tl
tl
o
aì
o\
tl
o
tl
tl
€ €
€ €
= É t € Òl
rî
o)
q
P
F
F
F
€ €
6
ìn 6
rA
aì trì
!
ll
(rì
€
lr} Ìn
O
() ()
(.) I
() ()
€ €
€ co
€
n a
€ €
=
tl
R
€
È
te
rn rn v) rn ()
(,)
(î
?î
co ca ?o ?o
co
ro
?o ?a
R
a.)
sÈ
pY9
E
o)
a
()
\I'\
.v\ò
q
Èr
q)
z
z
s:ú
\Ov
J
J
q)
è.r
!51
Òq
El
9l
?
v(h
QA
4lr
zó
,z
ì4
F
OI
(.)
Fr
(€
O
F
0)
O
I
C)
.F
O
z
O
()
c.)
() o
a
O
d
O
j
O
!
È
O
.2
!
O
O
a
o
()
q
a
!
!
O (J (-)
F
O
O
O
o
C)
()
O
ts
N
O
H
Ò{
Cd
(B
-J
*G z
(J
F
F
a
o
p
4
o
o
F
d
(€
o
C)
JU
O
O
(c
C)
'50
()
C)
O
C)
;-
r)
q)
N
N
N
(J
0)
N
U
r)
!
È
F
; j
Q
s
O
0)
J
s
;
è
J
q)
q)
!
!
O
a)
N
c)
0)
!
J
$
o
O
N
(J
;
q)
||-
('J
O
!
!
L
O
H
P
O
O
O
-
F F F F F F
É
0) q)
P .H
L
L
L
()
O
P
O
0)
O
o
()
v
N
l()
l'5
C)
-ì
7
Z
L
L
(.)
c)
O
C)
.:\\
.\ \
N È}
È
S
ès:
sF ÀÈR
vìì
à
ۓ
T ÈÈNs
:
*Èi
P
ìÈ
R
È è5È.
ùì;
\.v\
È
x *t:
ì!:
-Y ì-X
*ì
ìÈ
ùù3È
%-:!
$lu'^$oR
xà
3ss=s
U
3S
.J!.sooè
:!?èo,
-ÈPSYÈ
.:.>v!
s
\
'i;
'È
I:
s:\È.lr
ìs.a
b€
sì>È
ls
€,'F s
È
.Èx\
i.: \.3$
È.1R",
P
s
:-è
:\q
ù
RS-È.3
È
-X-ùPY
ì: -'=€pst
ÈÈ
sù sùH3
è.s'ùE
È
() tu
o F
(.)
C)
O
(c
L
Òf
O Ìó
C)
o
;s
4
tL
q)
-ì
()
Q Q (.) Q Q
c)
O
f, al
o (J
(-) Q rrl
,9)
o C) È
(n
L
tr
G
o{ I
()
r
O
N
L
c,)
è{ O
o o
I
bt
;
()
(J
rrl
s
rì J
o o
.6 r lq) '5
r
F
I
()
O
ts
oo
(-)
(,)
(,
q
J
d
o{
ìS
6È
0)
J
.f,
OJ
L) rl
G
J J
;
I
() O O O
O
O
cd
o
q
;v
s
C)
(J
i
d
s
0.)
E
J
(,)
O
!
O
O
L
L
t--
J
J
C)
-
E
6l J
v
C)
t-
^lAI
Òo
cÉ
E
k
F
€
L
!
z
F
sN
J
o
e
^l
ql
OI
9l
o
lrl
i/:'ÈÒ
()
F
F
Z
cgl
.*
oÈa
Òl
Z-
sÈ'à
È È*
^g
v*N
óv
y
.l,.!È
o
a
E
Q
=ùaS-
I
() ()
N
d)
C)
ì
.9
o{ O
a
À s*'$\S
ALLEGATO C) ANNO ACCADEMICO 2016/2017
Coefficienti di correzione per i redditi esteri
Country
Afghanistan
Albania
Algeria
Angola
Antigua and Barbuda
Argentina
Armenia
Australia
Austria
Azerbaijan
The Bahamas
Bahrain
Bangladesh
Barbados
Belarus
Belgium
Belize
Benin
Bhutan
Bolivia
Bosnia and Herzegovina
Botswana
Brazil
Brunei Darussalam
Bulgaria
Burkina Faso
Burundi
Cabo Verde
Cambodia
Cameroon
Canada
Central African Republic
Chad
Chile
China
Colombia
Comoros
Democratic Republic of the Congo
Republic of Congo
Costa Rica
Côte d'Ivoire
Croatia
Cyprus
Czech Republic
Conversion factor in
Euros
EMU €
2014
1,942834999
2,363681282
1,588030792
1,224952656
1,537375004
1,82665652
2,211701216
0,7611368
0,997687858
1,603349765
1,563708681
1,44652253
2,637410615
1,877474899
2,383015592
0,956762751
2,170830422
2,30999018
2,739374407
2,276468221
2,064069896
2,630374918
1,238681005
1,5339445
2,268657886
2,49212353
2,427457232
1,295769261
2,905160258
2,184666977
0,958077324
1,861963337
2,389405906
1,385329156
1,672106161
1,58370608
1,603333578
1,86565374
1,666360232
1,421916762
1,773073383
1,537314753
1,169376669
1,653285098
Denmark
Djibouti
Dominica
Dominican Republic
Ecuador
Egypt
El Salvador
Equatorial Guinea
Eritrea
Estonia
Ethiopia
Fiji
Finland
France
Gabon
The Gambia
Georgia
Germany
Ghana
Greece
Grenada
Guatemala
Guinea
Guinea-Bissau
Guyana
Haiti
Honduras
Hong Kong SAR
Hungary
Iceland
India
Indonesia
Islamic Republic of Iran
Iraq
Ireland
Israel
Italy
Jamaica
Japan
Jordan
Kazakhstan
Kenya
Kiribati
Korea
Kosovo
Kuwait
Kyrgyz Republic
Lao P.D.R.
Latvia
Lebanon
Lesotho
Liberia
Libya
Lithuania
Luxembourg
FYR Macedonia
0,733942294
1,973373915
2,326869195
1,946965829
1,936146052
2,337839388
2,221314851
1,302058723
1,488790016
1,394184203
2,889389954
1,265507393
0,866465883
0,953591176
1,814769988
4,964188856
1,953410958
1,018890215
2,292621238
1,259854063
2,04407924
1,723793552
2,28401015
2,637028085
2,535814017
1,83878349
2,387621933
1,59976881
1,715694128
1,03202158
3,106041638
1,702749051
2,958975935
1,284690429
0,993095512
1,076056945
1
2,020182075
1,09879568
1,354421803
1,284343796
2,043216682
4,659717142
1,563619297
2,355519731
0,956653008
2,337398936
2,381016846
1,441301504
1,715200072
2,16476803
1,700591191
1,192598084
1,62943671
0,816461688
2,528275028
*
Madagascar
Malawi
Malaysia
Maldives
Mali
Malta
Marshall Islands
Mauritania
Mauritius
Mexico
Micronesia
Moldova
Mongolia
Montenegro
Morocco
Mozambique
Myanmar
Namibia
Nepal
Netherlands
New Zealand
Nicaragua
Niger
Nigeria
Norway
Oman
Pakistan
Palau
Panama
Papua New Guinea
Paraguay
Peru
Philippines
Poland
Portugal
Qatar
Romania
Russia
Rwanda
Samoa
San Marino
São Tomé and Príncipe
Saudi Arabia
Senegal
Serbia
Seychelles
Sierra Leone
Singapore
Slovak Republic
Slovenia
Solomon Islands
South Africa
South Sudan
Spain
Sri Lanka
St. Kitts and Nevis
2,278319507
4,519079037
1,928231253
1,554098951
1,925538098
1,394184207
3,183884619
2,25572774
2,009148906
1,678041806
2,599089485
1,920888376
1,698354025
1,943693812
1,954842014
2,107366034
2,295569715
1,656716887
2,495783224
1,00348836
0,863350137
2,837233334
2,143416423
1,917814752
0,627812417
1,351871028
2,760901888
1,936146052
1,760673522
1,422718098
1,87560095
1,910496636
1,923218855
1,815512109
1,27474155
1,129748828
1,723553413
1,383318584
2,524731372
1,857390601
0,884372165
1,56054569
1,44139645
2,092015583
2,186655504
2,017999281
2,252972686
1,351779584
1,592250947
1,405537459
2,030749751
1,949244293
1,226436743
1,174149664
2,367485023
1,363920558
*
1,869931 178
St. Lucia
St. Vincent and the Grenadines
Sudan
Suriname
Swaziland
Sweden
Switzerland
Syria (2010)
Taiwan Province of China
Tajikistan
Tanzania
Thailand
Timor-Leste
Togo
Tonga
Trinidad and Tobago
Tunisia
Turkey
Turkmenistan
Tuvalu
Uganda
Ukraine
United Arab Emirates
United Kingdom
United States
Uruguay
Uzbekistan
Vanuatu
Venezuela
Vietnam
Yemen
2,131360754
1,478449664
1.626862377
2,1 51 379568
0,815276734
0,654196686
nla
2.177753574
2.582193692
2.796681688
1.994626262
4,795809469
1,942800646
2,032031578
1,136496298
2.61910128
1,62646082
1,532926177
1.18476790',1
2,716848418
2,170682095
0,786953418
1,080596966
1,146198463
1,154006754
2,308681977
1.75481401
1.250277854
2,41783476
1,807834246
1.303975967
0.914763338
Zambia
Zimbabwe
International Monetary Fund, World Economic Outlook Database, April20l4
* Datiottenuticon il PIL assoluto
p.c.c.
IL DI

Documenti analoghi