allegati relazione tecnica\Trituratore secondario VAZ 2500RSFT

Commenti

Transcript

allegati relazione tecnica\Trituratore secondario VAZ 2500RSFT
FRANCESCO PIGOZZO
Via Casalveghe 51
I – 45020 – Concadirame(Rovigo)
Tel 0425.930511-2 – Fax 0425.930503
P.IVA 0016206.029.7
Cod. Fisc. PGZ FNC52B29 H620S
C.C.I.A.A.: 72607 del 19/09/1973
Relazione tecnico-descrittiva della fornitura
Trituratore secondario VAZ 2500 RS F T Vecoplan TORC
DATI TECNICI DI RIFERIMENTO FORNITURA
PRESTAZIONI RAFFINATORE SECONDARIO VAZ 2500 RS F T 247 Kw MONO ALBERO CON MOTORE
TORC
Tipo del trituratore
Potenza motore TORC
N° di giri
Materiale da triturare
Peso specifico materiale
Dimensione del materiale in ingresso
Portata con griglia Ø 60 mm
Portata con griglia Ø 40 mm
Vecoplan VAZ 2500 RS F T
247 Kw
0-420 rpm regolabili
CDR, deferrizzato, privo di
intriturabili minerali e metallici
3
150 kg/m
75% uguale o inferiore a 200 x 200 mm
85% uguale o inferiore a 250 x 250 mm
Max 10 - 12 t/h Dimensioni materiale in uscita 50
mm
Max 9 – 10 t/h Dimensioni materiale in uscita 20
mm
N.B. i dati descritti sono da considerarsi validi se il materiale in ingresso è esente di corpi in triturabili e rispecchia
le caratteristiche merceologiche sopra descritte.
1
FRANCESCO PIGOZZO
Via Casalveghe 51
I – 45020 – Concadirame(Rovigo)
Tel 0425.930511-2 – Fax 0425.930503
P.IVA 0016206.029.7
Cod. Fisc. PGZ FNC52B29 H620S
C.C.I.A.A.: 72607 del 19/09/1973
Trituratore VAZ 2500 RS F-T - 247 kW – Hi-Torc
Nuova tecnologia VECOPLAN per trituratori con applicazione di Motore Hi-Torque
Lunghezza bocca di carico:
1.600 mm
Larghezza rotore:
2.492 mm
Spintore:
inclinato
Diametro rotore:
640
mm
Giri:
0-360 (420) rpm
N. corone di taglio (80 x 80 mm): 60
pezzi
Motore Hi-Torque:
247
kW
Inverter di controllo motore:
max. 315 Kw.
Tensione:
400
V
Frequenza:
50
Hz
Opzioni già incluse:
* Motore Hi-Torc (brush-less) con Inverter per la regolazione dei giri del rotore
* Doppio numero di corone di taglio 80 x 80 mm (60pz)
* Riporto anti usura dei porta coltelli e costole rotore.
* Doppia contro lama.
* Predisposizione raffreddamento interno del rotore.
* Fondo del cassetto macchina, spintore e guida spintore realizzati in lega ad alta resistenza di usura.
* Elementi di guarnizioni intercambiabili e di materiale anti-usura tra rotore e sponde laterale – cosi non si
ferma il materiale in questo punto
* Gruppo frigo per raffreddamento motore Torc
Opzioni escluse:
* Gruppo frigo per raffreddamento interno del rotore.
2
FRANCESCO PIGOZZO
Via Casalveghe 51
I – 45020 – Concadirame(Rovigo)
Tel 0425.930511-2 – Fax 0425.930503
P.IVA 0016206.029.7
Cod. Fisc. PGZ FNC52B29 H620S
C.C.I.A.A.: 72607 del 19/09/1973
Carter macchina:
* Struttura in lamiera d'acciaio costolata con pareti di grosso spessore per lavoro sicuro e continuo.
* Funzionamento efficiente ed esente da disturbi grazie alla geometria funzionale della macchina e al grande
volume di carico.
* Camera di vagliatura con ampi accessi offerti da porta d'ispezione a 2 battenti, con chiusura ermetica antipolvere.
Meccanismo trituratore:
* Portata massima, pezzatura omogenea, usura minima della griglia, riscaldamento ridotto del rotore e del prodotto
grazie al rotore profilato con geometria utensili ben adattata.
* Grazie al corpo del rotore in acciaio pieno è garantita una lavorazione silenziosa
* Semplice ricambio utensili ed elevata resistenza alla rottura degli stessi grazie alla sede centrante a V.
* Ridotti costi utensili grazie alle corone di taglio utilizzabili sui quattro angoli.
* Pezzatura uniforme ed ottima portata grazie alla doppia controlama.
* contro lama incastrata con lardone di serraggio; eventualmente utilizzabile su due lati. In caso di una collisione
causata da intriturabili, la contro lama si deforma in modo che solo una punta si possa deformare verso il basso
lasciando integra la parte restante della contro lama.
* Grazie alla doppia sponda laterale la flangia tra rotore e asse è facilmente accessibile – si può smontare il rotore
senza smontaggio delle asse e del supporto rotore.
Doppie sponde laterali, con via di sfogo verso il basso per il materiale in eccesso.
* Sicura protezione della macchina nel caso d'entrata di corpi estranei grazie alla barra controlama (FLIPPER)
alloggiata su molle ad aria.
I corpi estranei intriturabili possono essere estratti in modo semplice senza necessità di svuotare completamente la
macchina, dopo avere aperto la griglia.
Controlama – Sfera di centraggio per il preciso posizionamento della controbarra – controbarra su molle d’aria
* Determinazione della pezzatura mediante griglia robusta di lunga durata.
* Albero rotore alloggiato in due file di cuscinetti a rulli oscillante.
* Blocco meccanico assiale dell'albero rotore nella sede fissa.
* Sedi dei cuscinetti ad alta resistenza alle rotture.
* Lunga durata dei cuscinetti del rotore grazie ad addizionale impermeabilizzazione del corpo della macchina.
3
FRANCESCO PIGOZZO
Via Casalveghe 51
I – 45020 – Concadirame(Rovigo)
Tel 0425.930511-2 – Fax 0425.930503
P.IVA 0016206.029.7
Cod. Fisc. PGZ FNC52B29 H620S
C.C.I.A.A.: 72607 del 19/09/1973
Comando/i rotore:
* I giri del rotore sono regolabili da 0 a 340 giri al minuto. Durante l'avvio, il motore di comando è specialmente
potente e raggiunge fino al triplo del momento nominale.
* Il limite di corrente per l'azionamento principale è selezionabile e regolabile liberamente e determina anche la
coppia di rotazione del motore.
* Poiché non ci sono delle masse rotanti d'azionamento, il comando reagisce molto rapidamente a sovraccarichi e
blocchi di poca durata. Dei movimenti d'inversione sono in parte cosi rapidi che nemmeno si vedono. Ciò aumenta
anche la portata nel caso di materiali difficili da processare. La frequenza d'inversione non è limitata. Anche con
delle operazioni d'inversione infinite, non ci sarà sovraccarico del sistema di comando. Grazie ad una funzione di
frenatura elettrica completamente esente d'usura, al disinserimento della macchina il rotore va fermato in
pochissimo tempo. Tale possibilità di frenatura è una misura di protezione antinfortunistica aumentata e riduce
anche i cicli d'inversione.
* La trasmissione del moto avviene tramite il campo magnetico. Anche in caso di improvviso blocco del rotore, il
carter della macchina non va caricato più che nell'esercizio normale. Il supporto di coppia del motore di comando
deve sostenere in qualsiasi situazione soltanto la coppia di rotazione impostata. L'energia dinamica non agisce sul
supporto coppia.
* Materiali tenaci come per esempio carta e moquette causano elevata rumorosità nei sistemi d'azionamento ad
ingranaggi poiché durante la triturazione vanno prodotte delle vibrazioni di rotazione. Il motore di comando a
rotazione rapida insieme con il traino a cinghie e l'ingranaggio sono d'altronde una fonte di rumorosità
relativamente grande. Questi rumori sono soppressi nel motore a rotazione lenta. Con il nuovo tipo di comando
non si sentono più i rumori di trasmissione di moto durante la triturazione.
* Per il raffreddamento del motore è necessario un gruppo refrigerante esterno incluso nella fornitura.
* Il consumo di corrente elettrica rispetto ai sistemi di comando convenzionali è più basso del 20 - 30%.
* Questo sistema di comando è esente di manutenzione mentre nei sistemi convenzionali sono soggetti a
manutenzione le cinghie trapezoidali, gli ingranaggi (cambio olio), il turbo-accoppiamento (cambio olio).
Il trituratore è dotato di un quadretto locale di comando a bordo macchina da cui sarà possibile avviare/arrestare il
rotore ed effettuare le operazioni necessarie di manutenzione ordinaria.
Quadro elettrico di automazione
N°1 quadro elettrico di automazione intero sistema di raffinazione avente le seguenti caratteristiche:
* Collegamento 400 V / 50 Hz / 3 + PEN
tensione comando 230 V / 50 Hz, 24 V DC
* PLC SIMATIC S7 con misurazione del tempo reale del carico motore per ciclo ottimo completamente automatico
* Touch panel di gestione automazione
* Controllo del motore Torque con Inverter
* Cabina standard del quadro elettrico, in lamiera d'acciaio, classe di protezione IP 54
* Interruttore a chiave stop d’emergenza, ed organi di manovra nella porta del quadro.
* Cavi di alimentazione motori tipo FG7
*Cavo per i segnali tra macchina e quadro principale con collegamento a spina nel quadro
* Il tutto disposto secondo DIN VDE 0100 / DIN EN 60204
* Schema elettrico con schema terminali e distinta componenti
4

Documenti analoghi