La casa dei sogni adesso èOltreoceano

Commenti

Transcript

La casa dei sogni adesso èOltreoceano
SEC RELAZIONI PUBBLICHE E ISTITUZIONALI - PRESS MONITORING
TESTATA: BORSA&FINANZA
DATA:
30 LUGLIO 2011
CLIENTE: WIISH
La casa dei sogni adesso è Oltreoceano
Per chi è a caccia di buone occasioni nel mattone è il momento di andare
al di là dell'Atlantico. I prezzi sono allettanti, ma bisogna orientarsi
M1CARA OSELLA
Forse non basteranno più le vecchie 100
lire di mamma, quelle della popolare canzone, per poter andare in America e prendere casa Poco ci manca però: in questo
momento, acquistare un immobile al di là
dell'Oceano conviene, e di molto. Merito o
colpa della tempesta subprime, che ha colpito il settore real estate, facendo scendere i prezzi in manierainlportante.ln alcuni
casi gli immobili di qualità al di là dell'Atlantico sono arrivati a costare fmo al 40%
in meno negli ultimi cinque anni. La caccia
grossa alla casa dello zio Tom è partita, segnalano gli esperti di settore. Ecco dove, e
soprattutto come, orientarsi negli States.
immobiliare.•1prezzi, indubbiamente più
a buon mercato di un tempo, stanno inv(}-
gliando gli investitori stranieri, soprattutto europei, ad awenturarsi negli States a
caccia di affari. È in atto negli ultimi tempi
un vero boom di turismo immobiliare»:
continua l'esperta E in effetti basta dare
un'occhiata alle stime della National Ass<>ciation of Realtors per capire che l'american d"eam è tornato a fare proseliti: il 33%
degli acquirenti internazionali ha passaporto europeo, mentre il 24% sono asiatici
e nordarnerican.i. E in questa direzione vanno letti anche i recenti nwneri della MortLA BUSSOLA OLTREOCEANO.• Acqui- gage Bankers Association, relativi all'in·
stare casa negli Stati Uniti è un OttinlO inve- cremento delle richieste di mutui, seconstimento. TI mercato immobiliare statuni- do cui le domande di finanziamento·
tense dopo momenti di pesante calo e stal- immobiliare per l'acquisto di una
lo è di nuovo in fermento., segnala Chiara casa sarebbero cresciute del 13% nella seLagomarsino Picasso, head of lnternati<>- conda settimaria di giugno rispetto alla
nal department di !in (Italian lnternational precedente, con grande sorpresa degli
Network), società di servizi e consulenza stessi anaUsti del mercato nordamericano.
........
Quanto costa prender casa nella Grande Mela
.......
..
Fonti' Yale Robinson Repart, Miller Samuellnc • Vivaldi Real Estate Database
I,:'
""'"
3.094
Broadway
l150 West 56th Street! 4.722
City Spire
\2250 Broadway
1146 West 57th Street
lllGUD
200t'
-
5.207 \I Metropolitan T.
Evans Tower
3.363
i171 E~st 84th stre-;t T
1721 Fift~ Avenu.!..__ I 7.794
r~5 Centrai Park West14.495
.200 East 89th street
15 West 53
!, '3.169
--'
i 6.317
12.074
I.UOUO
I
-5,20%
14.003 -17,90%
ZOlO"
-
-
14.747
5.3'0%
14.186 -15,90% 14,688
3,50%
10.694 -10,50%
10.327 -3,40%
Trump Tower
17,054 -22,90%
17.841
The Century
24.654
The Monare
12.3431 -1,90%
_
-4,30%
4,60%
17.453 29,20'ì
13.123
Muse~m.:r0w~ ~.3181:.2~~'~,----~-_
..!!'~O'/l
.
'Oollari al metro quauro 1
SEC RELAZIONI PUBBLICHE E ISTITUZIONALI - PRESS MONITORING
COME SCEGLIERE. Non si stupisce del
grande fermento Guido Pompilj, head diVivaldi Re'l! Estate, che consiglia però di fare lm distinguo. «Per orientarsi sulla piazza americana tutto dipende dagli obiettivi:
chi vuole realizzare un investimento core
deve guardare New York, un mercato liquido, sempre in fermento sul fronte delle
compravendite, nonché una città relativamente semplice da capire, in quanto di tipo europeo. E inoltre si è ritagliata anche
una ragione storica La Grande Mela ha, infatti, dimostrato che di fronte alla spallata
più grande del sistema ha resistito molto
bene con una diminuzione massima dei valori medi inferiore al 18% e oggi sono già
stati recuperati 3 punti rispetto al minimo
toccato nel 2009. Manhattan - aggiunge
Pompilj -vanta un'economia molto diversificata, non legata come Londra alla finanza. il mercato di Manhattan ha una domanda internazionale e un'offerta tisicanlente
New York, il trend degli appartamenti
Fonte: Street Easy/ Vivaldi Real Estate
600
500
400
300
200
100
AGO '09
-
Appartamenti messi sul mercato
-
Appartamenti venduti/affittati
MAR '09
I-"-'~-----~~-
sm'09
GEN '10
•
OIC '10
limitata, inoltre è la preferita negli Usa dai
fondi di investimento essendo la città a piÙ
alta densità di popolazione, dove si lavora
24 ore su 24». C'è sempre possibilità di vendere, quindi, senza influenzare i valori cii
mercato. «Chi punta invece a lm investi-
mento speculativo è meglio che si orienti
su Miami, anche se qui è necessario fare
attenzione alla zona in cui si compra -puntualizza Pompilj -l prezzi sono scesi moltissimo, ma non è così immediato nvendere
nel giro di un anno e avere ritorni». «lI vero rischio, sempre più spesso, è rappresentato dal fai da te - riprende Lagomarsino
Picasso - Chi è intenzionato a prender casa
negli States dovrebbe informarsi su tutta
una serie di differenze nonnative come assicurazioni e diversi sistemi di tassazione
come la real estate tax americana e i contenuti della legge Firtpa».l potenziali acquirenti italiani spesso non sanno a chi rivolgersi e, improvvisando, «rischiano di incappare in finti affari, se non in vere e proprie truffe, affidandosi acriticamente alla
rete. Bisogna diffidare - scandisce l'esperta - dalle società di intemlediazione che
non forniscano illl accurato vaclemecum
.in questo senso, o che non accompagnino
adeguatamente il compratore in tutti gli
step della trattativa, dimostrando una conoscenza approfondita della realtà statunitense». L'ultima chicca la regala l'head di
Vivaldi Real Estate: «Attenzione, le tasse
sulla successione per i non residenti sono
molto alte, occorre quindi pianificare la
strutturapiù adeguata In genere fino al milione di dollari conviene acquistare a nome personale e contemporaneamente aprire una polizza vita pari a 500.000 dollari. La
pienaproprietà è garantita da una assicurazione, stipulata una tantllln al rogito, detta
Title insurance (costa circa il 5 per mille
del valore della compravendita). Se però il
valore del bene - conclude Pompilj - è superiore al -milione di dollari può convenire
comprare con una Lirnited Liability Company, le cui quote possono essere girate ai
figli, senza che questo co.stituisca un evento tassabile negli Stati Uniti".