Giugno 1949 - ANPS Arezzo

Commenti

Transcript

Giugno 1949 - ANPS Arezzo
5PEDIZJONE /N ABBONAMENTO
A
N
N
O
I -
N .
e
•
R
O
M
A
1 5
G I U G N O
1
9
4
8 •
POSTALE
L I R E
-
GRUPPO HI
S O
ANNO I - N. 6 • ROMA - 15 GIUGNO 1949
OGGI
DOMANI
E SEMPRE
G U A R D I A
M I R O -
BARSI
V L A D I Bologna
L ' a r g o m e n t o che t u t r a t t i t a m missicne ai corsi p e r la nomina
a V . B.) n o n è n u o v o , a n z i possiamo dire che rifletta u n o dei
problemi f o n d a m e n t a l i nella v i t a
d e l l ' a g e n t e , e cioè i l passaggio d i
quella strettola a l d i l a della
quale s i stende,
relativamente
p i a n a e t r a n q u i l l a , l a « c a r r i e r a ».
M a se l ' a r g o m e n t o è, d i c i a m o c o s i ,
u s u a l e , l a f o r m a che t u u s i è s i n golarmente
v i o l e n t a , cosa c o m p r e n s i b i l e m a n o n scusabile, a n che se s i t r a t t a d i a r g o m e n t o che
ti sta p a r t i c o l a r m e n t e a cuore
C i s o n o d e i l i m i t i che n o n s i d o vrebbero m a l superare.
Comunque, dato che l o vuoi,
p a r l i a m o delle
raccomandazioni.
C'è i n I t a l i a u n s i s t e m a d i d i sonestà s p i c c i o l a c h e è d i t u t t i ,
intendiamoci, e che n o n è quindi r i f e r i b i l e d i p i ù o d i m e n o
a l l ' u n o p i u t t o s t o che a l l ' a l t r o s e t tore della vita nazionale. Quali
ne s i a n o l e c a u s e , se v i c i n e o l o n t a n e , se f u o r i d i . n o i o d e n t r o d i
n o i , i o n o n starò a d a n a l i z z a r e .
E' u n f a t t o che, m a l g r a d o t u t t i
gli o r d i n i i n orooosito, le raccomandazioni
continuano ad a r r i v a r e : che se n e t e n g a c o n t o c n o
è u n a l t r o p a i o d! m a n i c h e , m a
arrivano.
Ciò posto, per quanto concerne
l'ammissione a i c o r s i Der V . B .
tutti, e i candidati per primi,
hanno le loro colpe. I l farsi racc o m a n d a r e è u n a disonestà, c o m e
il n o n prepararsi, i l portare u n
tema o p i ù t e m i già c o m p i l a t i
nelle tasche, i l copiare da u n collega. Q u a n d o p o i i l r i s u l t a t o è
stato n e g a t i v o , si d à l a colpa alle
raccomandazioni
(depll altri, si
intende).
C h i s c r i v e è stato m e m b r o deila c o m m i s s i o n e p e r c o r r e z i o n e d e i
temi d i quasi d i e c i m i l a concorrènti
dello
scorso a n n o e per
m o l t i m e s i h a passato d i v e r s e o r e
al g i o r n o l e g g e n d o e d a s c o l t a n d o
i vostri lavori, migliala d i vostri l a v o r i . N o n s i discute q u i ,
n è s i p o t r e b b e , d e l f a t t o che s i ;
giusto o meno i l sistema d i sel e z i o n e c h e l a legge ha, i n t a l
m o d o , d i s p o s t o , senza t e n e r c o n t o
delle benemerenze d i servizio: è
un fatto, però, che i l grado r i chiede u n a capacità c h e è anzi
t u t t a c u l t u r a l e : l a idoneità mor a l e d o v r e b b e essere v a g l i a t a p r i ma, i n sede d i n o t e d i q u a l i f i c a , e,
s u c c e s s i v a m e n t e , a l c o r s o . U n solo m è z z o s i ti?, p e r p o r r e t u t t i
sullo
Diano:
fare
avere
svolto
il
tema?
;
C'èrano lavori scritti benino ma
che
n o n r i g u a r d a v a n o 11 t e m a
dato. C N assicura i commissari
che n o n s i t r a t t a s s e d i u n t e m a
già s v o l t o che l ' I n t e r e s s a t o a v e v a
in tasca e p o i i n t e g r a l m e n t e copiato? I l p i U delle volte, però,
marchiani errori o i l confronto
con l a m i n u t a I n d i c a v a n o sènza
fallo i l difetto del candidato. I n
t a l i casi p u ò u n s i f f a t t o l a v o r o
considerarsi
svolgimento d i un
tema?
Sono sicuri i caduti, d i non
aver copiato da colleghi? Quando
questo s i è accertato, mediante
un lungo, faticoso lavoro d i r i cerca e d i c o n t r o l l o , 1 t e m i sont
s t a t i , a t e r m i n i di legge,
annullati.
Si f a p r e s t o , d o p o , a m e r a v g l i a r s i se d e l g i o v a n i h a n n o s f o n dato, m e n t r e g l i a n z i a n i sono r i
d u t l . L'esame è u n a n r o v a e i n
questa p r o v a v a f a t t a la m i g l i o r e
utilizzazione delle p r o p r i e energie i n t e l l e t t u a l i e d è n e c e s s a r i o
p e r t a n t o che queste energie siano
affinate, allenate, preparate, i n t e g r a t e , che s i a n o , c o n l a p r e p a razione, colmate tutte l e lacune.
Q u e s t o è i l s e g r e t o d e l successo. E' t a n t o s e m p l i c e che nessuno
lo v u o l c a p i r e e p r e f e r i s c e e r e .
d e r e alle raccomandazioni.
N c n s a r e b b e n e c e s s a r i o , m a pbs
so c a t e g o r i c a m e n t e a f f e r m a r e c h i
I n g i u s t i z i e n o n se n e sono f a t t e lo
s c o r s o a n n o e n o n ce n e s a r a n n o
I n q u e s t o e che c o l o r o che h a n n o
d i m o s t r a t o c c l l o r o l a v o r o d i mer i t a r s e l o , s o n o a n d a t i a! c o r s o
che se lo sono
A
svol-
gere a t u t t i l o stesso l a v o r o .
C o l o r o c h e , c o m e te. s o n o c a d u t i
o n o n sono e n t r a t i I n g r a d u a t o r i a ,
h a n n o l a coscienza t r a n q u i l l a ? 1
c a d u t i s o n o cosi s i c u r i d e l l a l o r o
c u l t u r a ? C'erano d e i t e m i i m p o s s i b i l i e assurdi. Sono s i c u r i d i
Coloro
Sfilano davanti al Capo
dello Stato, nell'anniversario della fondazione della
Repubblica, 1 reparti del
Corpo delle Guardie di P.S.:
qui, la Sezione di Polizia
Stradale di Roma.
identico
/N
MIRACOLO
DELLA
PRODUZIONE
MODERNA
O
S. A. E N I C A R - L E U G N A U (SVIZZERA)
Agenti esclusivi per l'Italia: A. CALDERONI s.a.
M I L A N O - V i a Montenapo leone N. 8
• La Polizia, l'arte e la morale
• In Italia e nel mondo
• Le nuove Forze Armate d'Italia
contro l a
stitichezza
• La macchina da scrivere tradì per "un
migliorie "
• Dieci polizie dell'interpol alla caccia
di due dongiovanni
• Visita alla Polizia Inglese
regolatore intestinale
S O C I E T À '
P R O D O T T I
ITALIANA
S C H E R I N G
• 18 anni di anzianità la signorina Peters
- M I L A N O
• Oltre la vita
meritato,
r i p e t o , e nessun a l t r o .
Per q u a n t o c o n c e r n e , p o i , l a
a m m i s s i o n e a! c o r s o d i c o l o r o
che ne! p r e c e d e n t e c o n c o r s o h a n no s u p e r a t o gli esami, r i p o r t a t o la
Idoneità, m a n o n s o n o
entrati
n e l l a p r a d u a t o r i a . l a Questione e
d i s c i p l i n a t a d a g l i a r t i c o l i 44 e 45
del
regolamento.
E' I v i c h i a r a m e n t e d e t t o che i
suindicati non acquistano diritte
a c o p r i r e i p o s t i che si rendesse-
IN QUESTO NUMERO:
• L'incontro di Napoli
• Sentenze e massime
La perla dei lubUli
• La nostra famiglia
D I R E Z I O N E , R E D A Z I O N E ) E A M M I N I S T R A Z I O N E , Roma, Scuola A l l i e v i Ufficiali
e S o t t u f f i c i a l i d i P. S. - V i a Guido- R e n i , 3 1 . - T e l . 390948 e 390260. — A B B O N A M E N T I :
I t a l i a - A b b o n a m e n t o s o s t e n i t o r e L . 5.000 - o r d i n a r i o L . 500 - u n a c o p i a L . 50 — E s t e r o
i l d o p p i o . — D i s t r i b u z i o n e : M e s s a g g e r i e N a z i o n a l i - V i a d e i L u c c h e s i 22, R o m a — P U B B L I C I T À ' : S.A.P.U., S e r v i z i o A n n u n z i P u b b l i c a z i o n i U f f i c i a l i . P i a z z a d e l l a L i b e r t à 10,
R o m a . — I ' m a n o s c r i t t i , i d i s e g n i e l e f o t o g r a f i e , a n c h e se n o n p u b b l i c a t i , n o n s i
restituiscono — Riproduzione v i e t a t a — Spedizione i n abbonamento postale, G r u p p o I I I .
— I n u m e r i a r r e t r a t i c o s t a n o i» d o p p i o . — Stamp.: T u m m l n e l l i , V.le U n i v e r s i t à 38, R o m a .
Londra si riveste del folclore ante-guerra. —»
Le tenute di marcia, adottate dalla Guardia
del Galles nel periodo bellico, scompaiono definitivamente da Buckingham Palace per dar
posto alle fiammanti uniformi tradizionali
del periodo Vittoriano. — Ancora un altro
ricordo del recente conflitto si allontana con
quest'ultima sentinella in kaki.
Scendendo fin dai più lontani centri d'Italia,
di Francia, di Svizzera, di Spagna, quindici
mila micromotoristi « Guzzi » si sono dati
appuntamento a Mandello del Lario. — I piccoli motori hanno ritrovato per una giornata
l'ospitalità e la cordialità della c a s a natale.
LA POLIZIA. L'ARTE E LA MORALE
IN ITArL I A E
NEL M ONDO
Il Ministro d e i L a vori P u b b l i c i , On.le
T u p i n i , p r e s e n z i a a Monfalcone a l l'inaugurazione di 56 A l l o g g i U N R R A
e, q u i n d i , a G o r i z i a , a l l a p o s a d e l l a
p r i m a pietra per il « Villaggio, degli
E s u l i ».
14 M A G G I O
Durante u n a mani15 M A G G I O
festazione s p o r t i v a
a d Aleppo, u n aereo precipita s u gli spettatori, c a u s a n d o diversi morti e feriti.
A
Barcellona, d a
parte di ignoti, v e n gono fatti esplodere d e g l i ordigni
dinanzi a l l e s e d i d e i C o n s o l a t i d i
Bolivia, P e r ù e Brasile.
16 M A G G I O
A
lcune voci si sono di recente levate per criticare l'operato dell'autorità
di P. S. tendente alla tutela della pubblica moralità. In qualche giornale
si è affermato che la campagna intrapresa dalla P. S. allo scopo di moralizzare il contenuto del cartelloni pubblicitari ha determinato interventi basati su criteri puramente soggettivi, inopportuni o anche illegittimi. In particolare è stato considerato «controproducente » i l coprire parzialmente 1 cartelloni stessi con strisce di carta bianca.
Il problema merita u n esame accurato, cbe trascende l'episodio delle « striscioline di carta », (il quale va comunque considerato come u n saggio provvedimento tendente a conciliare le esigenze della morale pubblica con gli interessi
delta pubblicità) in quanto senza dubbio uno dei compiti più delicati e più
difficili devoluti alla P. S. è appunto quello della tutela della moralità pubblica
e del buon costume.
Il nostro ordinamento — come del resto quello di ogni paese civile — vieta
la pubblicazione e;la diffusione di oggetti osceni 'scritti, disegni, immagini,
ecc.Icomminando pene severe contro 1 trasgressori (art. 528 C. P.).
Per l'attuazione di questa norma è demandato alla Pubblica Sicurezza, tra gli
altri, il potere — il cui esercizio è circondato da particolari garanzie — di sequestrare oggetti di natura oscena. E' quindi sempre esclusa l'illegittimità dell'atto; rimane aperto il problema della sua opportunità, ricorrente ogni qual
volta si sia in presenza di u n potere discrezionale, ove si rifletta che discrezionalità è tutt'altro che sinonimo di arbitrio.
L a soluzione sembra tacile, essendovi nell'art. 529 C. P. bella e pronta
una definizione in tal senso: • Agli effetti della legge penale si considerano osceni
gli atti e gli oggetti che, secondo il comune sentimento, offendono il pudore ».
« Non si considera oscena l'opera d'arte o l'opera di scienza, salvo che, per motivo diverso da quello di stadio, sia offerta in vendita, venduta, o comunque
procurata a persona minore di anni diciotto a.
Senonchè l'interpretazione dei punti centrali di tale norma è stata grandemente dibattuta e fonte di aspre polemiche tra i giuristi.
11 primo comma del nostro articolo, per determinare la sussistenza dell'offesa
al pudore, rinvia al comune sentimento morale, il che appare quanto mal giustificato, dato che il bene tutelato dalla legge è appunto tale sentimento.
Le difficolta sorgono nella precisazione del significato e della portata dello
aggettivo « comune » e sopratutto nell'applicazione concreta del principio. Osserviamo che i l legislatore si è giustamente preoccupato di obbiettlvizzare il
concetto della oscenità, al fine di evitare ogni eccesso provocato dalla prevalenza di criteri ermeneutici meramente subblettivl. In altri termini il magistrato
che giudica o — quel che a noi direttamente interessa — il Funzionario di V. S.
cbe ordina il sequestro non possono fondarsi su principli di morale personali o
ideali e astratti, ma, a l contrarlo, debbono, da una parte, tare del sentimento
morale un'indagine storica, nei senso di precisarne la portata e i limiti in relazione a l tempo in cui viene pubblicato « l'oggetto » ritenuto osceno, dall'altra
debbono riferirsi alla morale media. L'eventuale senso di moralità superiore dei
funzionario (o del magistrato) non può servire da punto di partenza per una
giusta interpretazione ed applicazione della norma in esame.
Questa apparente incongruenza diviene chiara ove si rifletta che i l campo di azione del diritto non sempre può essere altrettanto ampio che quello della
morale. Mentre la pura valutazione della moralità di un atto è, e noni può
noa essere, squisitamente soggettiva, In quanto consiste in una attività della
{Continua
a potila
30)
U n discorso d e l G e .
neralissimo Franco
p r o v o c a manifestazioni
18 M A G G I O
a Madrid
anti-inglesi.
s q u a d r a Nazionale Italiana di C a i .
ciò batte a F i r e n z e q u e l l a a u s t r i a c a .
Per discussioni s u l .
la questione g e r m a n i c a , si riuniscono a Berlino B e v i n ,
Acheson, Schumann e Wishinsky.
23
MAGGIO
24 M A G G I O
S i h
a d
a
25 M A G G I O
G i u n a e a
Washing.
ton c h e g l i Stati
Uniti s a r e b b e r o contrari a l l a formazione d i u n esercito p e r m a n e n t e
giapponese.
R
o
m
a u
n
a
delegazione a r g e n .
tina, l a q u a l e , tra l'altro, si ripropo.
ne d i s v o l g e r e trattative c o n i l g o . e ribelli n e l l a z o n a fra D e s s i è e A d .
dis
Abeba.
verno italiano p e r u n a c c o r d o di
emigrazione.
L'avv. L u i g i Cre31 M A G G I O
s
pellani, ex Sindaco
Il S o m m o Pontefice
28 M A G G I O
di C a g l i a f i . v i e n e eletto presidente
proclama l ' A n n o
della Regione Sarda.
Santo.
In o c c a s i o n e d e l III
a n n u a l e d e l l a fon.
dazione della Repubblica Italiana,
a l l a p r e s e n z a d e l Presidente E i n a u d i
e di personalità d e l G o v e r n o e delle
C a m e r e , h a luogo i n R o m a , i n v i a
dei
Fori Imperiali, u n a imponente
p a r a t a militare.
1 GIUGNO
G i u n g e nelle a c q u e
di
Venezia l a co.
razzata britannica « V a n g u a r d » d i
45.000 tonnellate.
19 M A G G I O
In seguito a d attacco c a r d i a c o , m u o r e
in A t e n e l'Arcivescovo D a m a s k i n o s ,
ex Reggente di G r e c i a .
20
MAGGIO
to a G i u s e p p e Mazzini. — I l Presidente d e l l a R e p u b b l i c a , E i n a u d i , r i c e v e a l Q u i r i n a l e i S i n d a c i d'Italia.
Nel 135'' a n n i v e r s a dell'Arma d e i
no
C a r a b i n i e r i in o c c a s i o n e di u n a c e .
rimonia c e l e b r a t i v a v e n g o n o d e c o rati d i m e d a g l i a d'ero a l V. M. i l
G e n e r a l e C a r u s o e d il C a r a b i n i e r e
Poliuto.
5 GIUGNO
Sul C o l l e Aventino,
in R o m a , v i e n e s o .
lennemente i n a u g u r a t o il m o n u m e n .
2 GIUGNO
27 M A G G I O
Commissione
degli Interni d e l l a
C a m e r a c o m p l e t a l'esame sulle modifiche d a a p p o r t a r e a l l a vigente
L e g g e di P. S.
Ha
inizio, c o n l a
t a p p a Palermo.Catania, il 32" G i r o C i c l i s t i c o d'Italia.
21
MAGGIO
In u n incontro, a l
z2 M A G G I O
quale assiste a n c h e
il Presidente d e l l a R e p u b b l i c a , l a
28 M A G G I O
1
0
L a s q u a d r a nazio.
naie italiana di calcio p a r e g g i a c o n q u e l l a u n g h e r e s e ,
nonostante lo s f a v o r e v o l e pronostico,
in u n incontro svoltosi a B u d a p e s t
a l l a p r e s e n z a di oltre c i n q u a n t a m i l a
spettatori.
12 G I U G N O
11
Residente Etnau.
di i n a u g u r a a R o .
m a l a III M o s t r a C a m p i o n a r i a . —
G i u n g e notizia d a G i b u t i d i scontri
armati fra truppe regolari del N e g u s
Si c o n f e r m a defini,
tivamente c h e g i a cimenti di petrolio s o n o stati scoperti
nella Valle p a d a n a .
14 G I U G N O
5
LE NUOVE FORZE A MATE D'ITALIA
SFILANO INNANZI
I l terzo a n n i v e r s a r i o delle
fondazione
d e l l a R e p u b b l i c a Italiana', h a visto a R o .
m a i l segno t a n g i b i l e d i u n a rinascita ed i
un ordine nuovo, i n una manifestazione
d'armi d i p o r t a t a v e r a m e n t e eccezionale.
Da molto tempo o r m a i l'abitudine delle
p a r a t e m i l i t a r i s'era p e r d u t a : l o g i c a c o n s e g u e n z a d e l l o s t a t o d ' a n i m o d i unc> n a zione appena uscita da
una
durissima
g u e r r a p e r d u t a e immerse- i n u n p e r i o d o
di smarrimento morale e d itravaglio p o litico.
I l soldato, solamente perchè tsle, aveva
n e c e s s a r i a m e n t e a t t i r a t o c o n t r o d i sè u n a
s o r d a s e p u r c e l a t a ostilità, e l a s u a p r e senza f r a i « borghesi » g l i faceva r i v e r sare addosso quasi u n sentimento d i r i bellione, generato dalla recente visione d i
lutti e d i rovine.
Oggi, a distanza d i quattro anni dalle
fine della guerra, i l cielo è cambiato e l a
serenità è scesa d i n u o v o s u g l i a n i m i r i t o r n a t i c e l m i ; o g n i cosa è r i e n t r a t a n u o vamente nel suo giusto valore.
Il
Presidente
aiato
dolfo
in
della
al Ministro
Pacciardi,
occasione
A L P ESIDENTE E I N A U D I
il
della
Repubblica
della
Difesa,
ha inon. Ran-
seguente
parata
messaggio,
del
1*>
giugno:
« La rivista di stamane, mentre ha
bene testimoniato dell'addestramento
dei reparti e del loro elevato spirito,
ha degnamente contribuito in un fervore di confortante rinascita alla celebrazione del terzo anniversario dell'avvento della Repubblica. Nelle
sprimere il mio vivo compiacimento
pregoLa far giungere a tutti, ufficiali, sottufficiali, e militari di truppa
di ogni Arma e specialità delle Forze
Armate, il mio saluto e il mio elogio.
— Luigi Einaudi. — » .
Naturalmente siamo ancora molto lontani d a l poter considerare
queste
nuove
F o r z e A r m a t e — c h e così p e r f e t t e e d a d I l s o l d a t o è t o r n a t o a d essere q u e l l o c h e
destrate c i sono apparse i n tale occasione
v e r a m e n t e è, specie f r a i p o p o l i c h e v i .
— - t r a g l i « e s e r c i t i t e m i b i l i »; s p e c i e i n
vendo e operando p e r l a pace, l a pace
considerazione della' c o m p l i c a z i o n e
tecnis a n n o d i f e n d e r e senza a n i m o s i t à , c o n t r o
ca che l a guerra m o d e r n a è v e n u t a a d
c h i u n q u e volesse m i n a c c i a r l a .
assumere: è u n esercito che risente d i u n a
E g l i i t a l i a n i sono t o r n a t i a « vedere »
ancor troppo recente guerra, p u r t r o p p o
nelle bandiere spiegate d e i r e g g i m e n t i i n
perduta, e che è comunque costretto n e i
m a r c i a i l s i m b o l o g l o r i o s o d'una P a t r i e
l i m i t i d i u n d u r o trattato d i pace.
che s e m b r a v a l o n t a n a d a i l o r o c u o r i , e d i l
M a è p u r sempre u n « esercito » sul
c u i r i c o r d o s b i a d i t o p a r e v a fosse r i m a s t o duale lentamente e tenacemente si andrà
s o l t a n t o frs> l e p a g i n e v i b r a n t i d e l « t e formando l a risorgente potenza
militare
nente » De
Amicis.
del Paese.
' E questo h a n n o sentito e d h a n n o capito
Per questo oggi R o m a h a accolto c o n
i r o m a n i che, n u m e r o s i , s i sono a f f o l l a t i
soddisfazione e d entusiasmo l a sfilata d i
nelle tribune e dietro l e transenne
lungo
u o m i n i e d i m e z z i che, sulla v i a d e i F o r i
da
Piazza Veue*iu a
Imperiali, h a dato uno spettscolo d i forza • tutto l'itinerario,
Viale Giotto, p e r vedere e p e r applaudi.
e d io r d i n e c h e viene a cancellare u n t r i . r e i giovani soldati della nuova, Uovaste p e r i o d o d i d e c a d e n z a q u a l e f u q u e l l o
"nissima
Repubblica.
dell'immediato- dopoguerra.
Sono le n o v e precise del p r i m o giugno,
quando i l Presidente Einaudi giunge i n automobile, scortato d a i corazzieri
a cavallo, nella v i ad e i Fori
Imperiali, dove, a l comando
del G e n e r a l e d i C o r p o d ' A r m a ta F r a t t i n i , è attestato l'impon e n t e s c h i e r a m e n t o d e i 15.000
uomini i ntenuta di marcia. La
macchina d e l Presidente sfila
lentamente da u n settore a l l'altro dello schieramento, p e r
andare poi a fermarsi a i piedi
della
tribuna
appositamente
c o s t r u i t a , e n e l l a q u a l e S. E .
E i n a u d i è atteso e ricevuto dal
Presidente della Camera, d a l
Vice
Presidente
d e l Senato,
nonché da numerosi ministri e
sottosegretari.
Alla
destra
della
tribuna
presidenziale ha preso
posto
intanto i l Corpo Diplomatico,
p r e s e n t i i C a p i d i S. M . d e l l o
Esercito, della Marina e della
Aeronautica; alla
sinistra le
autorità c i v i l i e m i l i t a r i .
Le truppe si preparano ad
a m m a s s a r s i e d a l l e o r e 10,30 s i
muovono.
motivazioni che concedono a l le d u e A r m i l a p i ù a l t a r i c o m pensa al valor militare, i l Presidente E i n a u d i fregia i vessill i d e l l ' a u r e o s e g n o . Q u i n d i le.
bandiere rientrano n e i ranghi
per
prendere parte
alla r i vista.
L e p r i m e a sfilare sono l e
t r u p p e a p i e d i , c o n l'Accademia della Guardia d i Finanza,
le Scuole A l l i e v i U f f . e Sptt.li
di Fanteria, Reparti della Marina, della Aeronautica e dei
Carabinieri. Seguono g l i alpini c o n g l i sci sulle spalle, u n
Reg.to
d i formazione
della
S c u o l a A l i . G u a r d i e d i P . S.
di Nettuno, comandato dal col.
Ugo
A m o d i o e, t r a i l p a r t i c o lare entusiasmo della folla, i
Bersaglieri
che
sfilano
di
corsa.
Ecco u n reparto speciale d i
paracadutisti, perfetto
nell'equipaggiamento e
nell'ordine.
Ecco i reparti d e i Carabinieri
a c a v a l l o c o n la. f a n f a r a i n t e sta, e q u i n d i i r e p a r t i a u t o t r a sportati, l e a u t o b l i n d o e i carri armati.
Sono cinque bande d e i vari
A
chiudere
l a parata, i m C o r p i e v a r i e fanfare che I n - peccabili come sempre, sono i
tonano l e rispettive marce d i
r e p a r t i m o t o r i z z a t i d i stanza a
ordinanza.
Roma del Corpo della Guardie
Cottemporaneamente,
dind i P . S. a l c o m a n d o d e l T e n .
nanzi a l palco della PresidenCol. Gino Conte, che riscuotoza, s i v e n g o n o
a portare la
no i l p i ù v i v o ed entusiastico
bandiera
dell'Arma d e i Caraconsenso d e l p u b b l i c o e delle
binieri e le due bandiere delAutorità, m e n t r e s t o r m i d i ael'Aeronautica, con l e rispettiroplani — che p e rtutta l a d u ve scorte, p e r ricevere dalle
rata
della
cerimonia
hanno
m a n i d e l Presidente della Revolteggiato sulla zona — sfrecp u b b l i c a l e M e d a g l i e d'Oro a l
ciano un'ultima volta n e l cieV. M. E
mentre
i l Ministro
lo a recare col r o m b o dei loro
della
Difesa, f r a i l profondo
m o t o r i i l vibrante saluto delsilenzio della
f o l l a , legge l e
l'Arma Azzurre'.
go stabilito per la consegna dei milioni, e lì
giunti, impiantano paline e livelle, studiando
accuratamente i l terreno che avrebbero dovuto ripercorrere, appostandovisi. i l giorno dell'appuntamento.
Fu loro d i guida u n buon tipo d i contadino, che nulla sospettando, l i deliziò con una
dettagliata descrizione della fauna locale.
Terreno impervio, nuda roccia, sentieri da
capra : gli uomini della Mobile, ora i n altri
abiti, sono i n appostamento.
Vn loro incaricato parte, dal piano, con il
passo lento del montanaro, a tracolla un tascapane... con gli agognali milioni, per i l momento, d i carta straccia.
1 r i c a t t a t o r i s f u g g i r o n o
a g l i a p p o s t a m e n t i , m a
I l suo cammino è seguito dagli uomini
della Mobile, appostati i n a l t o ; ma altri occ a d d e r o n e lt r a n e l l o d e g l i a c c e r t a m e n t i t e c n i c i
chi ne seguono ansiosamente le mosse.
A mezza strada, tre uomini armati e mascherati irrompono da u n roccione, tagliando
questa volta, la « Pasqua d i sangue .
a qualche tempo, i proprietari d i fattorie,
il cammino al corriere e gli chiedono, conciTI Questore, Comm. Genovese, mise in moin una zona agricola t r a mare e collina
t a t i , se deve consegnar loro qualche cosa.
to l a sua Squadra Mobile.
del Golfo d i Cagliari, erano bersagliati da
Circostanza prevista : i l falso incaricato l i lettere minatorie, che imponevano la consegna
Avvenne così, che un bel giorno discesero
sponde d i non saper nulla e i banditi diled i grosse somme d i danaro, non inferiori al
nella zona, da una sconquassata automobile,
guano.
milione, pena la vita.
con targa falsa,... alcuni funzionari del Ge11 giorno seguente, altra lettera minatoria,
Alcuni proprietari abboccavano, altri si r i - nio Civile, armati dì carte topografiche, pacon nuove ingiunzioni.
line d i misurazione, livelle a cannocchiale ed
volgevano, timorosamente, perchè non fosse
L'appostamento è stato "seguilo con tecnica
scoperta la loro denunzia, ai Carabinieri o d i - . a l t r o materiale, per delimitare una zona boperfetta, perchè d i nulla si sono accorti i
schiva, da costituire a riserva d i caccia.
rettamente alla Questura.
banditi, come è dimostrato dal fatto che lo
Gli zelantissimi geometri ricalcano i senI n prossimità della Pasqua, i malviventi
ultimo e perentorio appuntamento, per la contieri impervi, che dovevano condurre a! luotentarono colpi più clamorosi, minacciando.
segna del danaro, veniva stabilito per la stessa località.
I l nuovo appostamento, con maggior n u mero d i uomini, è del pari infruttuoso : i band i t i non compaiono.
M a la Questura seguiva un'altra traccia.
Le lettere minatorie erano scritte a macchina e spedite per posta.
Chi, nel comunello d i X . possedeva una
macchina da scrivere? D i quale tipo era la
macchina? Quella carta da lettera e quelle
buste erano i n vendita in qualche negozio del
luogo ?
L'ultima lettera minatoria è rivelatrice : la
parola t U N M I G L I O N K i ('• sottolineata da
una serie d i L e da t r a t t i n i .
I l dattilografo, trovandosi ad usare i caratteri maiuscoli e volendo sottolineare la parola « M I G L I O N E >, non ha abbassato i l t a sto per riportare la scrittura ai caratteri normali e invece dei t r a t t i n i , g l i è uscita una serie d i L : le macchine da scrivere « Everest »
portano appunto nello stesso tasto una L
per le maiuscole e u n - per le minuscole.
Si tratta dunque d i una macchina « Everest ».
M a nel comune d i X una macchina del genere la possiede soltanto un negoziante del
luogo, che ne ha fatto acquisto qualche mes;
prima.
Nel negozio si rinviene pure la carta da
LA MACCHINA
IN
LA
DA SCRIVERE
TRADÌ
PER
" U N
M I G L / O N E "
SARDEGNA
"BANDA
TIRRENI
A"
lettere adoperata per le missive minatorie.
D i q u i , all'arresto dei componenti la « Banda Tirrenia », alle loro confessioni e chiamate d i correo, i l passo e facile. Sembra un r o manzo a fumetti, ma è u n semplice fatto d i
cronaca dello scorso aprile, nella provincia
di Cagliari.
Speriamo che v i siate divertiti e che abbiate appreso, nello stesso tempo, qualche cosa d i utile per l'ingrato ed appassionante mestiere, nel quale v i siamo strettamente compagni.
Qui sotto, a chiusura, v i presentiamo, sorridenti per i l buon esito dei loro sforzi... i
funzionari del Genio Civile operanti... i n ordine, da sinistra a destra, prima f i l a : Vice
Commissario Mereu, Commissario Capo Savastano,
Maresciallo
Pisu ; seconda fila :
Guardia scelta Manca, V . Brigadiere Panza,
Guardia Ballerini, Guardia Zaccagni.
D
étmmW
*» '.il
Vi a w e r t i l l o ohe se
15
del sei andante non mandate l a s
£ g g r - ^ g I ( I O K B
a "sa punta de sa f ìgu m<
da unapersona di vostra fidnoiajsara'
Noi siamo più d i ottanta pere
sitamente i n Sardegna per proteggere
se non siamo aodontentati là vos tra
LA
SCIENZA
SERVE LA LEGGE
I F U R T I
E
N
egli ultimi mesi dello scorso anno ed i n
quelli susseguenti del 1Q4Q, una lunga serie d i f u r t i era stata consumata da ignoti
con particolare audacia, penetrando nottetempo i n abitazioni d i privati nei quartieri
più signorili d i N a p o l i : Vomero, Villanova e
Posillipo.
I l Questore D r . Nicola Pastore, coadiuvato d a l Dirigente della Squadra M o b i l e D r .
Caianello, dal Dirigente la Divisione Giudiziaria commissario d r . Avallone, dal Funzionario D r . De Rosa, dai dirigenti i rispettivi
commissariati e specialmente d a l D r . M a r a n gio dell'Ufficio d i Posillipo, nonché col valido
contributo del Gabinetto d i Polizia Scientifica, è riuscito, con la sua intelligente e persistente opera direttiva, a scoprire i l filo conduttore che ha portato alla identificazione degli autori e correi dei gravi reati.
F r a g l i u l t i m i f u r t i della serie rileviamo
quelli che produssero maggior scalpore :
i ) L a sera del 27 novembre 1948, attraverso una finestra prospicente sul giardino,
ignoti ladri entrarono nell'abitazione del sig.
Antonio De M a r t i n o i n via Posillipo, e v i
asportarono argenteria per un valore ingente.
I l D r . Cafora, Funzionario dirigente i l Gabinetto d i Polizia Scientifica della Questura,
col dipendente personale eseguì subito i l sopraluogo e riuscì a porre i n evidenza alcune
impronte sovrapposte e confuse, una sola
delle quali utilizzabile. L'impronta, sottoposta ai procedimenti tecnici del caso e resa
utile per confronti, fu quindi inviata alla
Scuola Superiore d i Polizia Scientifica con i
foglietti dattiloscopici con le complete i m pronte d i persone sospette; i confronti, però,
dettero allora esito negativo.
») L a notte sul 26 marzo scorso, ignoti, con
«•funzione d i una serranda e rottura d i u n
L E
A
N A P O l f
I M P R O N T E
vetro d i un infisso, penetrarono nella villa, i n
via Posillipo, del signor Duilio M o r i , asportando oggetti d i argenteria per i l valore d i
mezzo milione circa.
Anche i n questo caso i l Gabinetto d i Polizia Scientifica nel sopraluogo riuscì a porre
i n evidenza quattro impronte (una palmare
e tre digitali) che, sottoposte ai procedimenti
tecnici del caso, furono rese u t i l i per conf r o n t i . L'esame, effettuato dalla Scuola Su-
D I G I T A L I
periore d i Polizia con i foglietti dattiloscopici d i pregiudicati sospetti, dette ancora esito
negativo.
3) L a notte sul 6 aprile, ignoti, dopo avere
asportato un vetro da una delle finestre del p r i mo piano, penetrarono nell'abitazione del suddito americano Frank Garro (ex capo della
Criminal Investigation Divìsion d i questa
città nel periodo d i permanenza delle forze
alleate), i n via Orazio 25. I ladri entrarono
audacemente nella stanza ove i l
Garro dormiva con la moglie,
sfilarono i cassetti dei comodini
e l i portarono i n locale adiacente. I l Garro si svegliò ai rumori,
ed affrontò u n individuo che
tentava d i dileguarsi, impegnando
violenta colluttazione. I l ladro,
per non essere sopraffatto, fece
uso della pistola trovata i n uno
dei cassetti e ferì gravemente all'addome
l'americano,
dandosi
quindi alla fuga. I l Garro fu
strappato alla morte da urgente
B^H
intervento d i laparatomìa da parBj^Hj
te del prof. Burckard, direttore
^HR
della locale clinica internazionale.
impronte « esaltate * nella casa dell'americano Frank
Garro, dopo regressione da q'.iesti «ibita ad opera
di ignoti.
I l d r . Cafora ed i l dipendente
personale del Gabinetto d i Polizia Scientifica, nel tempestivo accuratissimo sopraluogo, poterono
« esaltare » tre impronte digitali,
fotografarle e renderle u t i l i per
confronti. Anche i n questo caso i
risultati dei p r i m i confronti con
impronte d i persone sospette f u rono negativi.
I ! 12 aprile i l Dirìgente la
Squadra Mobile d r . Caianiello r i ! Continua
a pagina 10)
9
I FURTI
A NAPOLI
I l NABABO NA CADE1A..
Historia de um audacioso "escroc"internacional —- Preso, onrem, nun
luxuosó -oparramento, Bolko Zaniowsk, a pedido do Policio Crimino
Internocionol — Teria sido incumbido de comprar avióes de guerra <
municóes no Siika para um misterioso cidadóo brasileiro...
pedid» pela Repartlcao Central dio da Silva Costa nao- perde
Italiana da Pollcia Criminal In tempo.
.
temaclonal.
Dirigiu-se ao aparta mento d
praca Eugenio Jardlm e aciono
AVENTUR tCIRO E VIOARISTA a campanhia.
Urna empreguda velo recebé-lo
Após cometer diverso» delitos de
— Desejo falar com o Sr. Bolle
furto e chantagem na Italia,
—
disse 0 pollclal.
Franca e vario* outros paises da
— Seu nome, por favor?
Europa, Bolko, que nao passa de
— Diga que e um amlgo da Ita
perigoso aventureiro e vlgarista
lnternaclonal, apesar de viver na Ila...
A empreguda mandou-o entra
alta roda mautendo relacoes com
pessoas de pro.iejào, velo para o e esperar um pouco. Pouco depoi
apareda
Bolko Zanlowsk. E o in
Brusii onde pensava cncontrar o
La sta in Da di Rio de Janeiro dette grande risalto all'arresto di B't.'ko Zantowska
{ Continua mione dalla pagina
chiese all'Ufficio Segnaletico
di
sottoporre ai rilievi foto-dattiloscopici nelle carceri d i Poggioreale i l detenuto Sorbo Francesco, arrestato quale sospetto autore del
furto
in
casa
Mori
( n . 2).
Poiché t u t t i i f u r t i consumati
nelle zone predette denotavano
una
stessa tecnica criminosa, il
Gabinetto d i Polizia Scientifica,
nei trasmettere alla Scuola
Superiore il foglietto dattiloscopico
de Sorbo, chiese che le impronte
fossero confrontate con quelle trovate sul luogo del reato nei sopraluoghi suaccennati.
I l dr. Sorrentino, direttore della Scuola, telegrafò dopo qualche
giorno informando
che
le
impronte trovate nei
sopraluoghi
nelle abitazioni De M a r t i n o , M o r i e Garro si identificavano con
auelle del Sorbo.
L'accertamento
inconfutabile
della responsabilità del detenuto
permise q u i n d i lo svolgersi delle
indagini da parte della Squadra
Mobile e l'identificazione e l'arresto
dei
complici,
correi
del
Sorbo i n ben iz f u r t i recentemente consumati in N a p o l i , compreso
quello perpetrato nel J948 i n danno del vice console d i Francia.
Nelle operazioni tecniche
che
hanno consentito
l'inconfutabile
elemento di prova, i l V. Commissario Dr.. Vincenzo Cafora è stato
validamente
coadiuvato
dai
dipendenti specializzati marescialli
Salvatore Fornaro ed Eustacchio
Ricciardi,
brigadieri
Michele
Lauriola
e
Nicola
Colizza
e
guardia
scelta Vincenzo Marra.
DIECI POLIZIE DEL L'INTERPOL
alla
caccia
di
C
.-Tm
l. tf«a* ^O:
Francesco Sorbo detto « O Calabrese»; dopo il suo arresto.
dongiovanni
due
irca due a n n i f a . i n un grande a l b e r g o della spiaggia d i
che p r a t i c a v a n o i n d o l l a r i f a l s i
e d i n s t u p e f a c e n t i , ma
una sorP a l e r m o , s i f e c e n o t a r e p e r l a s u a e l e g a n z a e affabilità
presa e f f e t t u a t a all'albergo dette
verso tutti un bel giovane trentacinquenne,alto, biondo con
e
s
i
t
o
n
e
g
a
t
i
v
o
,
e
1
due
s
tranieri,
o c c h i c e l e s t i , d i p r e s t a n t i f o r m e m u s c o l a r i , c h e s i qualificò p e r
accompagnati
a!
Commissariato
giornalista svizzero i n v i a g g i o d i d i p o r t o con regolare passad e i C a m p i E l i s i , p r o t e s t a r o n o la
porto rilasciato a Basilea a l nome Freyler Marcel. Spendeva
Toro rispettabilità, s e c o n d o r i s u l senza r i s p a r m i o , f a c e v a g l i o c c h i d i t r i g l i a ed i l s e n t i m e n t a l e
tava anche d a l d o c u m e n t i .
con le belle signore, i n v i a n d o l o r o f i o r i ed i n v i t a n d o l e a gite
L o Z A N I O W S K A specificò che
r o m a n t i c h e . Asserì d i essere v e d o v o , corteggiò v i v a m e n t e
una
era v e n u t o i n E u r o p a per acquis t a r e 50 a e r o p l a n i da b o m b a r d a bella attrice
italiana del
c i n e m a , f a c e n d o l e c r e d e r e c h e essa
m e n t o e d a c a c c i a e 13 m i l i o n i
r a s s o m i g l i a v a a sua m o g l i e m o r di cartucce per conto d i alcuni
ta ed a d o m b r a n d o , con f u r b e r e .
governi Sud-Americani. All'attriR i o De J a n e i r o , m e n t r e l u i e r a
ticenze, una v i t a misteriosa i n
ce
i t a l i a n a , che a v e v a c e r c a t o d i
diventato uruguaiano col nome d i
conseguenza d e l l a g u e r r a e che
r e c u p e r a r e Un po' d e l s u o d e n a r o ,
Frank Pedro Enrique, commerche egli a v e v a d o v u t o c o n d u r r e
ed aveva d i c h i a r a t o che avrebbe
ciante domiciliato a Montevideo.
denunziato g l i a v v e n t u r i e r i alla
i n Russia, i n G e r m a n i a , i n CeO l t r e ad u n r e g o l a r e p a s s a p o r t o
p o l i z i a d e l suo paese, l o Z A N I O W coslovacchia, v i t t i m a
politica
aveva un lasciapassare del M i n i SKA, con aria d i compassione e
stero degli Esteri dell'Uruguay,
ed i n n o c e n t e p e r s e g u i t a t o . Nesd i superiorità, r i s p o s e : « Oh! l a
che
l
o
r
a
c
c
o
m
a
n
d
a
v
a
c
o
m
e
I
n
suno si accorse che i l passap a u v r e p o l i c e i t a l l e n n e ! ».
viato per speciali studi commerporto era falsificato, ma
nelle
ciali In E u r o p a , n o n c h é un c e r t i La polizia francese, sconcertata,
sue c o n f i d e n z e ,
l'asserito m i f
i
c
a
t
o
d
e
l
l
a
p
o
l
i
z
i
a
d
i
q
u
e
l
l
a
r
e
si limitò, c o n o g n i g a r b o , a p r e stero della persecuzione subip u b b l i c a S u d - A m e r i c a n a , che a t gare 1 due g e n t i l u o m i n i d i farsi
t a g i u s t i f i c a v a l ' a l t e r a z i o n e ; et e s t a v a l a sua o t t i m a c o n d o t t a e
prendere le i m p r o n t e d i g i t a l i e
gli soggiunse che p r i m a della
i l suo d o m i c i l i o laggiù s i n d a l
d i f a v o r i r e una l o r o f o t o g r a f i a ,
guerra aveva viaggiato a lun1936.
r i m a n d a n d o l i all'albergo, sperango n e l S u d - A m e r i c a , d o v e a v e .
d o che n o n s i r e n d e s s e r o i r r e p e I due g a n i m e d i si d i v e r t i v a n o
va g r a n d i proprietà. A t t e n d e v a
t i b i l i . Ma e n t r a m b i , i n un b a t t i a P a r i g i con due s i g n o r i n e elea p p u n t o da u n c o r r i e r e speciab a l e n o , f e c e r o I b a g a g l i e s i cganti e libere, e destarono quindi
l e 1000 d o l l a r i p e r r e c a r s i i n
rlissarono.
gelosie d i a m a n t i d e l u s e . L a
doIsvezia a concludere i m p o r t a n lizia
f r a n c e s e v e n n e informat-a
L ' I n t e r p o l R o m a analizzò a f o n ti
affari
commerciali. Aveva
già p r o n t o 11 b i g l i e t t o d e l l ' a e r o plano. L'attrice, benevola e
fiduciosa, troncò le impazienze del
bel giovane p r e s t a n d o g l i , come
e g l i l a p r e g ò a l r i g u a r d o , b e n 800
m i l a l i r e , a l l o r a risecsse o e r u n
f i l m g i r a t o s u l l a C o s t a d'oro. I l
dongiovanni
naturalmente
non
p a r t i più o e r l a S v e z i a , e, p r o t e s t a n d o i l s u o a m o r e , p r e f e r i se.a r
g u i r e l'attrice i n Ispagna. dove
riuscì a t r u f f a r l a c o n r a g g i r i v a r i
c a r p e n d o l e f r a l ' a l t r o a n c o r a 4500
d o l l a r i . D o p o d i che, r a g g i u n s e i n
aeroplano i l Sud-America. Qual'tatui s
che mese d o p o , e c c o l o d i r i t o r n o
In E u r o p a . I l b e l l i m b u s t o scese a
P a r i g i a l lussuoso a l b e r g o GEORGE
V. m a
n o n e r a più s o l o , n é
e r a più svizzero. Lo accompagnava u n a l t r o e l e g a n t o n e , c h i a m a t o
ZANIOWSKA
B u l k o , sedicente
b a r o n e eri I n g e g n e r e c h i m i c o , es p e r t o i n q u a d r i d'arte e d o m i ciliato al Copacobana Palare d i
Una delle tante tessere false del cecoslovacco Ericn Baer.
0
10
Qualche esemplare dei « proventi » ricavati dai due compari.
9)
r
Ir»
do ,a d e n u n z i a d e l l ' a t t r i c e , e, f a t t i 1 s o n d a g g i d e l caso, ebbe p r o v e
che i due d o n g i o v a n n i
erano
i Tuffatori e falsari di primissima
«lasse. E d e t t e q u i n d i l ' a l l a r m e
net v e c c h i o e n e l n u o v o m o n d o .
A R a p a l l o , l o s c o r s o g e n n a i o , 11
pseudo svizzero-uruguaiano FREY L E R F R A N K , dopo aver carp i t o un'automobile ed una p e l l i c cia ad una vecchia signora m i lanese i n n a m o r a t a s i d i l u i , e dopo a v e r s o g g i o r n a t o a S. R e m o
p e r u n mese, d i s p e n s a n d o
fiori
ad a l t r e m a t u r e s i g n o r e c a p r i c ciose, r i c e v e n d o n e i ? g a l t , promett e n d o p o s t i n e l l e sue t e n u t e d e l
S u d - A m e r i c a a l l e c a m e r i e r e d'albergo, corrispondendo simultaneam e n t e c o n b e n 14 g e n t i l d o n n e , d i c h i a r a n t i i l l o r o a m o r e con l e t t e re profumate, venne infine r i n t r a c c i a t o ed arrestato.
Z A N I O W S K A B u l k o aveva precedenti alla polizia scientifica di
Roma, col nome d i Z A N I O W K A
Chain Berek, perchè arrestato a
Berlino
nel
f e b b r a i o '43 c o m e
oriundo polacco e malfattore. I n t e r n a z i o n a l e , più v o l t e a r r e s t a t o
e condannato per borseggi, doc u m e n t i f a l s i e v a g a b o n d a g g i sos p e t t i , a n c h e c o n i n o m i d i JAN O W S K I Bernhard — PEKAREX
G e o r g e — G R E G O R O V I C Z Boleslav e R O T T E N B E R G Bernhard,
quando a Varsavia, quando a
Vienna, quando a Ktew. Venne
r i n t r a c c i a t o ed a r r e s t a t o a R i o
de J a n e i r o , e q u e l l a s t a m p a si
d i f f u s e a r a c c o n t a r n e le p r o d e z ze i n t e r n a z i o n a l i e l a v i t a
da
n a b a b b o p e r I I m o n d o . Protestò
d i essere s t a t o t r u f f a t o d a l l ' a m i c o
P e d r o . Q u e s t i a sua v o l t a , n e l
c a r c e r e d i M a r a s s i a G e n o v a , den u n z i ò d i essere s t a t o t r u f f a t o
dall'amico, s p e c i a l m e n t e con quad r i falsi f i a m m i n g h i , uno
dei
q u a l i g l i v e n n e s e q u e s t r a t o , ma
era autentico.
L e i m p r o n t e d i g i t a l i f e c e r o mer a v i g l i e , come le fotografie del
dongiovanni è g i i schedari degli
alberghi
delle
varie Questure.
Una signorina del Lussemburgo,
che a v e v a u n a f o t o g r a f i a con u n a
d e d i c a a m o r o s a , d e n u n z i ò d i esse.
re stata t r u f f a t a a Venezia e nel
B e l g i o d a l s u o s p a s i m a n t e d i ben
80 m i l a f r a n c h i b e l g i , cioè d i u n
m i l i o n e d i l i r e ; u n a s i g n o r i n a am e r i c a n a d e l T e x a s d i 20 m i l a
d o l l a r i , una parte dei quali venne s e q u e s t r a t a i n u n a b a n c a c a nadese d i M o n t e v i d e c ; p a r e c c h i e
signorine
austriache
vennero
truffate di denaro e di gioielli
per c e n t i n a i a d i m i g l i a i a d i scell i n i ed e g l i s i qualificò l o r o a n che p e r l ' a u s t r i a c o B ò h m J o h a n n ,
con d o c u m e n t o falso. A r r e s t a t o
a S a l i s b u r g o n e l '47, m e n t r e lo
t r a d u c e v a n o a V i e n n a , scappò dal
treno i n corsa.
Entrato
clandestinamente
in
I t a l i a per il B r e n n e r o f u arrestat o a B r u n i c o d a i c a r a b i n i e r i , ma
s i f e c e v e n i r l a f e b b r e e d accuso
l'appendicite, facendosi
operare
senza a v e r l a e s c a p p a n d o d a l l o
ospedale In p i g i a m a . A Caldaro
riuscì a f a r s i dare, u n a c a r t a d i
identità f a l s a c o m e i t a l i a n o c o l
n o m e d i C a r l i P i e t r o , e con t a l e
n o m e a R o m a truffò p e r 300 m i l a
l i r e una signora polacca e per
40 m i l a u n c a m e r i e r e . L ' I n t e r p o l
d i P r a g a identificò q u e s t o a r t i s t a
della t r u f f a i n t e r n a z i o n a l e per i l
pasticciere
cecoslovacco B A E R
Ericb, 9 volte condannato
per
f u r t i e t r u f f e , l'ultima volta, nel
1941, a 5 a n n i d i c a r c e r e d u r o
e l a v o r i f o r z a t i , p e n a che e g l i
scontò. O r a . s o r r i d e n d o ai suol
successi e c o m p i a c e n d o s e n e , amm e t t e l a sua identità, p e r d o n a a l le sue a m i c h e d e n u n z i a n t i , a t t e n .
de i l Rìudlzio d e l T r i b u n a l e i t a l i a n o ed u n n u o v o v i a g g i o a l l'estero, q u e s t a v o l t a a m m a n e t t a t e
ed i n t r a d u z i o n e o e r V i e n n a . Sper i a m o che s u l s u o l o a u s t r i a c o n o n
si g e t t i d i n u o v o d a l t r e n o i r .
corsa.
I n t a n t o le polizie
Sud
A m e r i c a n e stanno facendo qualche
r i t o c c o d i i n d a g i n i s u l l e sue avv e n t u r e laggiù e d u n suo a v v o cato d i f i d u c i a , h a l l u i ! non
ha
potuto riscuotere un anticipo di
2 m i l a d o l l a r i sul suci o n o r a r i ,
perchè i residui delle truffe di
B A E R E r i c h sono o v u n q u e bloccati.
Dr. Giuseppa
Doti
Capo dell'Interpol « Roma »
Sulla spiaggia di Palermo, sotto il nome di Feryler, Eric Baer
faceva il « giornalista » svizzero in viaggio di piacere.
Este documento contiene
24 póglnoz. »
*
Ce document contient
24 poges.
T I T U L O
T U R E
DE
IDENTIDAD
D'IDENTITl
REPUBLICA
ORIENTAL
I T
N."
VIAJE
V O Y A G E
URUGUAY
L'URUGUAY
dei documento
du
document
Nombre del
Nom
DE
DE
DEL
RÉPUBLIQUE ORIENTALE DE
N.
Y
du
portodoi
porteur
j
fè^QG&lr'Q
I
EL TITULAR DE ESTE DOCUMENTO NO
TIENE CALI DAD PARA OBTENER UN
PASAPORTE NACIONAL URUGUAYO.
Un documento di viaggio n'asciato dall'Uraguay al Baer, diven
tato questa volta Pedro E. Frank.
11
o b b i e t t i v o
AL
REPARTO
T
re s q u i l l i d i t r o m b a ; si presentano l e
a r m i , i l respiro quasi si f e r m a e l a
Bandiera d ' I t a l i a sale s u l pennone a d
a u g u r a r e i l b u o n l a v o r o alle G u a r d i e d e l
Reparto M o b i l e « Sicilia Occidentale ».
O g n i m a t t i n o cosi. P o i r i p r e n d e l ' a t t i v i tà: i servizi d i i r r a d i a n o , i n i z i a l'addestramento, entrano i n funzione i servizi l o g i stici.
,
Sono tre a n n i che questo R e p a r t o M o b i l e
con r i t m o incessante è i m p i e g a t o per l e
varie esigenze nella zona della Sicilia Occidentale.
Si parte su a l l a r m e , percorrendo con g l i
automezzi centinaia d i c h i l o m e t r i , a v o l t e
fra m e r a v i g l i o s i e p r o f u m a t i g i a r d i n i , a
volte attraversando squallide rocciose terre.
T r a p a n i . Caltanisetta, A g r i g e n t o , Enna,
C a n i c a t t l , Palermo e p r o v i n c i a , sono le
p r i n c i p a l i località degli i n t e r v e n t i a garanzia d e l l ' o r d i n e e della sicurezza p u b b l i c a ,
per azioni d i r a s t r e l l a m e n t o e d i lotta alla
delinquenza.
Cinque G u a r d i e cadute n e l l ' a d e m p i m e n :o d e l dovere, u n grande i n v a l i d o , m o l t i
f e r i t i , costituiscono i l c o n t r i b u t o silenzioso
e generoso d i questi b a l d i g i o v a n i per i l
benessere della società.
E n c o m i m i n i s t e r i a l i , elogi e riconoscim e n t i delle massime Autorità c i v i l i e ; n i l i -tari per azioni d i servizio e d u e proposte
d i medaglia d'argento a l v a l o r m i l i t a r e
attestano l a capacità operativa d e l Reparto, l o slancio e l a dedizione d e l suo personale fiero d i servire i l Paese.
Q u a n d o non si è i m p i e g a t i i n servizi c i
si addestra per a f f i n a r e la mente ed i r r o bustire i l fisico.
C o n r a p i d o g i r o d ' o b i e t t i v o seguiamo
l'attività interna d e l Reparto che ha sede
i n una delle p i ù belle caserme d ' I t a l i a s u l la c o l l i n a della ubertosa conca d ' o r o palermitana.
Camerate ampie ed ariose, sistemazione
razionale, servizi igienici m o d e r n i , o r d i n e ,
p u l i z i a , rendono confortevole l a v i t a , semplice ed operosa, d i questi u o m i n i i n caserma.
I l Reparto si è costituita una attrezzatura
d i d a t t i c a perfettamente rispondente alle
i m p o r t a n t i esigenze addestrative.
N e l l e aule vengono svolte d a g l i u f f i c i a l i
le i s t r u z i o n i tecnico-profc-sionali che t r o
vano pratica applicazione nella c o m p i l a z i o ne degli atti d i p o l i z i a e nei servizi.
MOBILE
SICILIA
OCCIDENTALE
1
Centinaia di chilometri hanno misurato le ruote delle blindo tra profumali giardini o
squallide contrade della Sicilia Occidentale.
B B B B B B B B B H
m
m**w 13 . . . .
ifl(JSiajlB4 l u ^ f l ^ M ^ j i g j i j a ^ M U i ^^g^gag^glft^>ka»MstoKJ
Tre
squilli di Tromba. Il reparto presenta le armi. L a Bandiera sale sul pennone.
1 o
C
S/A - MILANO
SAPONI * PROFUMERIE * GLICERINE
i
C
A
L
A
C
R
O
T
G
E
R
V
A
A
F
L
I
O
L a c u l t u r a generale, la regolamentazione
del C o r p o e m i l i t a r e , l o studio delle a r m i
c d e l l o r o i m p i e g o , completano l'addestram e n t o d u r a n t e i l quale ogni u o m o è attenmente seguito e v a l u t a t o .
Poi, sciamano f u o r i dalle aule, l'attività
fisica l i assorbe, quasi a compensare l a
tensione
mentale.
T r i l l a n o i fischietti
d e g l i a r b i t r i , l a allegria e l a spensieratezza
regnano, mentre veloci si svolgono le partite s u i c a m p i d i p a l l a a v o l o , d i p a l l a a l
canestro, d i tennis e d i calcio.
L o sport è fortemente sentito e p r a t i c a t o
quasi i n o g n i campo.
Le a f f e r m a z i o n i conseguite d i m o s t r a n o
q u a n t o elevato sia l o s p i r i t o d i C o r p o e d i
Reparto.
M o t o c i c l i s m o : t r o f e o del M o n g i b e l l o a
C a t a n i a v i n t o per due anni consecutivi,
t r o f e o d i S. Rosalia per velocità i n salita
sul M o n t e Pellegrino i n Palermo, coppa
p r i m o assoluto gara regolarità
PalermoT r a p a n i e ancora cinque coppe i n altre
c o m p e t i z i o n i e attestato d i benemerita attività della Federazione M o t o c i c l i s t i c a Italiana.
C a l c i o e p a l l a a v o l o : terzo posto i n
classifica nel c a m p i o n a t o m i l i t a r e siciliano.
M a r c i a i n m o n t a g n a : q u a r t o posto nella
gara d i f o n d o indetta d a l C . A . I .
C i c l i s m o : secondo posto i n classifica
nella T a r g a C . R . A . L . d i P a l e r m o per <?li
appartenenti alle F F . A A . d e l l o Stato.
P o d i s m o : secondo posto nella m a r a t o n a
di S. Rosalia i n Palermo.
P u g i l a t o : notevole
affermazione all'accademia sportiva d i P a l e r m o .
I m p i a n t i m o d e r n i s s i m i d i cucina e d i
mensa,
personale scelto e specializzato
consentono l ' a p p r o n t a m e n t o
d i ordinari
curati e abbondanti.
E l a g i o r n a t a si chiude a l circolo dei
S o t t u f f i c i a l i è delle G u a r d i e .
E' questo u n r i t r o v o signorile, elegante,
che i l C o m a n d a n t e ha v o l u t o dare a l suo
personale. Bar, r a d i o , b i g l i a r d i , b i g l i a r d i n i ,
tennis d a t a v o l o , sala d i l e t t u r a e d i scritt u r a , biblioteca, comode sedie e p o l t r o n e ,
cinema all'aperto .costituiscono i l confortevole ambiente d i sano r i s t o r o a l l a fatica
d i c h i ha dedicato l a sua v i t a i n favore
della società.
La t r o m b a suona ancora. L a bandiera ••
a m m a i n a t a , mentre u n u l t i m o raggio c i
sole f a b r i l l a r e i n o m i d i cincjue scomparsi
che i n lettere dorate sono incisi su una
semplice lapide nella biblioteca.
I
NUOVO ORIGINALISSIMO
C O R S O PER CORRISPONIDENZA
DI
INSUPERABILI
PRODOTTI
Saponette
Stick
GIOR
p e r b e r b a
C r e m a - b a r b a
Dentifricio
"GIOR":
.. G I O R
t u b o
G I O R
PROCEDIMENTO C A L C O G R A F I C O A C O L O R I PER
BANCANOTE • FRANBOBOLLI • TITOLI AZIONARI
ASSEGNI C I R C O L A R I
TELEFONI: 42.413
12
E BANCARI . MANirtìSTl
ARTISTICI D'ECCEZIONE . EDIZIONI MUSICALI
GIOR
AGENZIA CON DEPOSITO IN ROMA: VIA NAZIONALE, N. 75
e 40.658
R O M A
M
VIA
I
L
A
N
O
AMATORE CHIESA. 4 . TEL.
Un Istante ancora e la bomba lacrimogena
sarà a destinazione.
D E T E C T I y e
A
R
Quando i servizi esterui lo permettono viene intensificato l'addestramento professionale e culturale.
GRANDE
PER G L I A P P A R T E N E N T I Al
UTILITÀ
CORPI
D I POLIZIA
Criminologia • Criminalistica > Segnalamento • Pedinamento • Investigazioni •
Verbali • Organizzazione della Polizia
SCONTO
I N F O R M A Z I O N I P RISSO L ' I S T I T U T O
"Polizia Moderna"
" C O N V I V I O "
53-986 - 87 - 8 8 - 8 9
VIA
O M I I O N I ,
a -
ROMA
B U O N O
N . 5
5 %
tagliando da unir* alla
richiesta d'informazioni
13
ir
f t o sÒRRF^Tirio V ^ r f t
i - ™ ? " * l n ^ " U * ' » . « « i t a **' V * * * * ! » Dr- Domenico COGLITORE, formata dai
« K P ? ' c ^ ! R B f I N ? i G i y L ì A . ^ . ? e * 5 ° S I - accompagnata dal Maggiore E L L I S e da un Ispettore, visita i l Deputy Chief Conitable di Sou hampton, Mr. H. GARLAND. ' A DESTRAr Sir Haroid SCOTT, « Commissioner » di tutti I s e r v i z i % sVotland
fard, al suo tavolo di lavoro. Sir Harold Scott è il Direttore Generale della Polizia Metropolitana dì Londra
^o"»00
POLKE
Service
« Parade »: rivista mattutina in una scuola di polizia inglese,
prima di iniziare i l lavoro giornaliero.
L'albergo che ha ospitato la missione italiana durante il soggiorno a Londra.
i VISITA ALLA POLIZIA BRITANNICA
L
a
polizia metropolitana di
.ondra, cbe ha una giurisdiione locale su una superficie
ibitata da S milioni di persone
i su di un'area circolare di 30
niglia di diametro, si compone
li 1S.000 uomini e difetta, per
ompletare l'organico, di 3.000
mlicemen. Quindi si fa molta
iropaganda per i nuovi arruoamenti sia di uomini che di
donne-poliziotte
Una
brava
donna-poliziotto
con S anni di servizio a Londra ed in provincia, fra i suoi
superiori, un asuperintendenti
e il « chief constable ».
o
scorso
maggio, i l Vice.
Capo
della
Polizia Dott.
Domenico
Coglitore,
ac.
compagnato dal Dott.
Guido
Leto,
Ispettore Generale
per
le S c u o l e d i P o l i z i a , d a l D o t t .
Ugo Sorrentino, D i r e t t o r e Tecnico
della Scuola d i Polizia
Scientifica, dal Dr. Angelo Giuliano, Questore, Capo Divisione
dei S e r v i z i d i Polizia* d i F r o n tiera' e d e i T r a s p o r t i e d a l D r .
Giuseppe Dosi, Capo dell'Interp o l R o m a , su i n v i t o d e l
Governo Britannico, ha visitato le
principali organizzazioni
della
polizia
inglese, i n viaggio
e
missione d i studio comparati,
vo, da utilizzarsi per i miglior a m e n t i d e l caso a i c o r r i s p o n -
denti
servizi della
polizia
ita-
liana.
Oltre una
la
visita* a P a r i g i a l .
riorganizzata
gretariato
sede d e l
Generale
della
Uzia Internazionale ed
rezione
Generale
alla
della
SePo.
DI
Sùreté
francese, l a Missione, accompagnata
da
Polizia
Ellis,
ha
mente
un
funzionario
inglese,
studiato
i servizi
Yard, quelli
di vario
provincia
ed
della
Maggiore
dettagliatadi
Scotland
d i due
scuole d i
polizia a Ryton
altri
i l
(In alto) — Di fronte all'albergo, all'Inizio di Hide Park, si tengono 1 più strani comizi, con assoluta libertà d i parola, senza
incidenti, e con invisibile servizio d i polizia.
ed H e n d o n , ed
tipo
in
Wolherhómpton,
i n città d i
campagna
a
(A sinistra) — Al porioncino di Downing Street 10, la celebre
modesta sede e casa del Primo Ministro inglese, un policeman
vigila a braccia conserte.
a
Sou tnani -
t o n , & Chichest»» a D o v e r ed
a
Bognor.
1'(lllllli, 1T1LI1RK8IU CITTÌ
Con l a restituzione
all'Amministrazione Italiana dei territori
della
Venezia Giulia,
a v v e n u t a i l 17.9.1947, iniziò i l
suo
funzionamento i l Gruppo
G u a r d i e P . S. d i G o r i z i a .
Accolto,
in
quella storica
data, unitamente alle altre Forze A r m a t e I t a l i a n e , d a a t t e s t a ,
zioni d i fede e d i affetto, i l
G r u p p o G u a r d i e d i P . S. h a
ssputo mantenere sempre viva
la s i m p a t i a d e l l a
cittadinanza
goriziana,
che,
riconoscente,
nel p r i m o annuale del ritorno
d e l l a Città S a n t a a l l ' I t a l i a , h a
voluto offrire al Reparto
due
drappelle, simbolo
dell'unione
ideale esistente t r a i l G r u p p o
e l a Città d i G o r i z i a .
Il Capo della Polizia della Contea del West-Sussex. Mr R. P
WILSON (l'ultimo a destra del gruppo) riceve la missione Italiana nella sua villa in campagna.
14
Una stazione di polizia, in campagna, presso Chlchester, servita
da un solo policeman, visitata dalla Missione Italiana.
N u m e r o s i sono i s e r v i z i che
disimpegna i lR e p a r t o i n quel18' d e l i c a t a z o n a d i F r o n t i e r a ,
ove l a presenza d i minoranze
s t r a n i e r e d a u n a p a r t e e l'acceso
patriottismo
dall'altra
r e n d o n o q u a n t o m a i diffìcile 1*
tutela dei diritti dei singoli.
Due
Nuclei, un Sottonucleo
x Celere » e l a Sezione
Auto,
blindo,
c o s t i t u i t i da e l e m e n t i
ben addestrati e perfettamente
equipaggiati, danno
alle po.
polazioni d i quella provincia
cosi
continuamente
esposte
sulla l i n e a d i confine, l a sensazione d i sicurezza che r i p o sa n e l l ' a t t i v a presenza n e l t e r .
r i t o r i o d i efficienti Reparti d i
Polizia..
L'alto s p i r i t o nazionale che
p a l p i t a n e l l ' i t a l i a n i s s i m a città,
•e c h e n o n m a n c a d i m a n i f e starsi i n o g n i occasione, ben
s'affianca a l senso d e l d o v e r e
e d i responsabilità che
anima
indistintamente tutti g l i appartenenti al Gruppo di Gorizia.
15
- I
La mano ferma e l'occhio d'acciaio di questa poliziotta incutono rispetto a qualsiasi malandrino.
18 ANNI DI ANZIANITÀ LA SIGNORINA PETERS
E
, come sempre, anche questa volta l'opinione pubblica, appena inalberata l a que.
entro urbano, è indispensabile
slione sulla opportunità di istituire un Corpo Ausiliario d i Polizia F e m m i n i l e i n
d a r e l a p r e c e d e n z a a l l e «poliziotle» d i N e w Y o r k , a n c h e p e r l a r i I t a l i a , ha schierato i suoi a t l e t i i n c a m p i opposti. A l c u n i , r a d i c a t i p r o v e r b i a l m e n t e
l e v a n t e r a g i o n e che i n q u e l l a c i t alle tradizioni mascoline delia polizia, partono dal deformante presuoposto dell'ibrita n a c q u e i l l o r o p r i m o n u c l e o
d i s m o e della promiscuità scarsa d i e f f e t t i per negare ante v i t a m una i n n o v a z i o n e che
(1905). E a n c h e q u i , d e b b i a m o
i n a l t r i Paesi è o r m a i suffragata da una esperienza notevole d i anni e d i statistiche
i f ccoonnvveen i r e e d e p l o r a r e che, se
c h i a r a m e n t e l u s i n g h i e r e . A l t r i , i n v e c e , s o s t e n g o n o l a necessità d i c o l m a r e u n a l a c u n a
tic all'opera d i d i f f u s i o n e svoll , .:•:./:<
che o v v i e r e b b e a m o l t i spiacevoli i n c i d e n t i e r i p i e g h i d i servizio e c o n t r i b u i r e b b e —
H f ta t a rn t o e f f i c a c e m e n t e d a l m o n d o
a parte ogni deduzione d i carattere strettamente specifico — alla rinascita ed al r i [| d e l l a c e l l u l o i d e , l a r i e u r a d e l v i gile nuovaiorchese si e imposta
sanamento morale d i molte donne che, una v o l t a scivolate sulle sabbie m o b i l i dell'inalla c o m p i a c i u t a
considerazione
digenza causata da questo
dopo-guerra,
dei c i t t a d i n i d i t u t t i i paesi —
pensano a redimersi dal vizio afiondando
e n o n c'è a l c u n o d i n o i che
v
a
l
e
n
d
o
c
i
d
e
l
l
e
n
o
t
i
z
i
e
i
n
m
e
r
i
t
o
f
i
n
'
o
g
g
l
d
i
i piedi nel fango e continuando ad igno
non se l o r a f f i g u r i i n q u e l l a c o r vulgate.
r a r e l'esistenza d e i più e l e m e n t a r i v a l o r i
nice d i a t t r i b u t i che sono l a
T u t t i , comunque, sanno che. sino alla recenetici della creatura
d e s t i n a t a ad essere
c a r a t t e r i s t i c a d i s t i n t i v a d e l l a sua
te d e m a r c a z i o n e t r a R u s s i e A l l e a t i o c c i d e n m a d r e e c o m p a g n a dell'uomo nella v i t a .
personalità ( s o l i t a m e n t e d i o r i t a l i , v i era a B e r l i n o un'unica f o r z a d i p c l i z i a
gine i r l a n d e s e , b u r b e r o , a i t a n t e ,
N é r e s t a a n o i c o r r o b o r a r e q u e s t a l e s i con
alle dipendenze del Presidente Paolo Magraf
dal s o r r i s o m a l i z i o s o e l o s g u a r assunti e c o n s i d e r a z i o n i che si i m p o n g o n o
a c u i era stato affidato questo i n c a r i c o per
do s c a n z o n a t o ) -. e se l ' o b i e t t i v o
i n s i s t e n z a d e i Russi: ma p e r m o l t i , i l s a p e r e
d a sole p e r l a l o r o e v i d e n z a : i l p r o b l e m a
si è spesso s o f f e r m a t o su q u e s t i
c
o
m
e
sia
s
o
r
t
a
l
a
n
u
o
v
a
P
o
l
i
z
i
a
T
e
d
e
s
c
a
F
e
m
« m i n o r e n n i » avrebbe u n a s o l u z i o n e n a l u t o r i dell'ordine, non
possiamo
m i n i l e avrà c e r t a m e n t e i l sapore d i esclut u r a l e , che l'anima del m i n o r e n o n a v v e r dire altrettanto delle rappresensivi» n o v i t à .
t i r e b b e l ' i m p e r i o della g i u s t i z i a n e l l a b u r t a n t i i n g o n n e l l a che s v o l g o n o i n
M a g r a f , un ex c o l o n n e l l o d e l l ' e s e r c i t o t e bera voce dell'uomo e nel c l i m a di
una
silenzio opera parimente meritodesco, e r a s t a t o f a t t o p r i g i o n i e r o d a i R u s s i a
ria e degna d i r i l i e v o .
i n d i f f e r e n z a v o l u t a , m a a c c e t t e r e b b e i l caS t a l i n g r a d o e aveva seguito un corso d i preForse, p e r c h è i l l o r o n u m e r o
s t i g o da u n a m a n o m a t e r n a c h e p u n i s c e
p a r a z i o n e presso l a s c u o l a c o m u n i s t a c l a s s i troppo
esiguo (138), d i s t r i b u i t o
e d accarezza; e, i n u n o c o n q u e s t o , l a l o t f i c a n d o s i « o n o r e v o l m e n t e » . Ma egli f u cons
u
l
la vasta area occupata dalla
ta all'accattonaggio, a l vagabondaggio, l a
s i d e r a t o « e l e m e n t o i n d e s i d e r a b i l e » d a l Concittà d i Ne\v
Y o r k , sfugge allo
s o r v e g l i a n z a d e l i e donne d e d i t e a l l ' E l c o l i s i g l i o J V e l l a Città d i B e r l i n o e f u d e s t i t u i t o
osservatore comune, Interessato
f o r m a l p i e n t e d a l D r . F r i e d e n s b u r g che fa p a r smo e a l l a v i t a n o t t u r n a , t u t t i s e t t o r i i n
più v i v a m e n t e da o r g a n i s m i e f e te d i q u e l l ' o r g a n i s m o responsabile degli afc u i l a c a p a c i t à n a t u r a l e d e l l a d o n n a , con
n o m e n i s o c i a l i ben più g r a n d i o s i
fari d i polizia.
i s u o i s p e c i f i c i t a l e n t i , f u n z i o n e r e b b e da f i l ) e c o m p l e s s i che f o r n i s c o n o eleI Russi l o r i c o n f e r m a r o n o n e l l a c a r i c a e
menti sufficienti a soddisfare ogni
tro purificatore
a l l o r a i l C o n s i g l i o d e l l a città reagì a n n u n sua e s i g e n z a s p e c u l a t i v a .
ziando l a f o r m a z i o n e d i una n u o v a forza d i
A ciò t e n d e v a u n a p r o p o s t a a v a n z a t a i n
polizia per i settori o c c i d e n t a l i sotto la d i r e t P e r d e l i b e r a t o p r o p o s i t o , perciò
Parlamento: costituire, sul modello e seguendo
t i v a del Dr. Stumm, un abile o.««im^»:ore, i l
vogliamo ora parlarvi brevemenl'esempio d i a l t r e n a z i o n i che sono a l l ' a v a n q u a l e s i i m p e g n ò a d a r e a B e r l i n o u n a adete d i q u e s t e d o n n e i l c u i c o n t r i g u a r d i a i n questo campo ( A m e r i c a — I n g h i l g u a t a f o r z a d i p o l i z i a f o r m a t a da u o m i n i e
buto è complemento
integrante
terra — Australia — Germania — Francia —
d o n n e p e r le Z o n e f r a n c e s e i n g l e s e e ameper i l successo d e l l a polizìa n e l l a
Svizzera — Polonia — E g i t t o ) e q u i n d i avricana.
lotta c o n t r o i l c r i m i n e e la sal.sguardia della pubblica morale.
vantaggiandoci delle risorse e dei sistemi oraL a p o l i z i a F e m m i n i l e Tedesca e r a un f a t t o
A l l e dipendenze, d e l l a S i g n o r i n a
t i c i già i n v i a d i p e r f e z i o n a m e n t o —
con
compiuto!
P e t e r s . a b i l e o r g a n i z z a t r i c e ed eIn
verità, l a p o l i z i a
a
Berlino
rapgualche ritocco e varianti in funzione della
s
p
erta veterana nel campo invep
r
e
s
e
n
t
a
u
n
'
o
c
c
u
p
a
z
i
o
n
e
d
e
s
i
d
e
r
a
b
i
l
e
p
o
i
c
h
é
d i v e r s a posizione sociale della donna i n I t a a l l e a p p a r t e n e n t i a l c o r p o è concesso 11 p r i l i a — , c o s t i t u i r e , c o m e d i c e v a m o , una p o l i z i a
v i l e g i o d i possedere una s p e c i a l e c a r t a a n f e m m i n i l e la c u i opera sarebbe innegabilmente
n o n a r i a per l ' a c q u i s t o a p r e z z o r i d o t t o d i
di complemento e d i completamento alle vaprodotti in natura!
r i e attività d i q u e l l a a t t u a l m e n t e e s i s t e n t e .
A più v e c c h i a d a t a r i s a l e i n v e c e l a c o s t i t u E, p e r t r a t t a r e più da v i c i n o i l t e m a che
zione della polizia f e m m i n i l e i n A m e r i c a . L i c i I n t e r e s s a , d o v r e m m o cassare i n r a s s e g n a ,
m i t a n d o c i noi a un ragguaglio i n parallelo t r a
almeno superficialmente, qualche corpo d i
Milano - Napoli - Torino - Genova
r e p a r t i che a g i s c o n o l i m i t a t a m e n t e ad un solo
p o l i z i a f e m m i n i l e d i r e c e n t e i s t i t u z i o n e av-
oe°ì
Quando le cose prendono una cattiva piega, il fischietto è il talismano che fa accorrere i colleghi!
MOBILI
s t i g a t i v o per a v e r v i prestalo serv i z i o a t t i v o o e r (8 a n n i , le « pol i z i o t t e », la c u i evi m e d i a si agg i r a s u i t r e n t a c i n q u e , a n n i , sono
c h i .mate d a l l a v i t a c i v i l e — i n
s e g u i t o a l o r o d o m a n d a — a sostenere esami d i ammissione per
la f r e q u e n z a d i s p e c i a l i c o r s i d i
a d d e s t r a m e n t o , d u r a n t e i q u a l i si
e s e r c i t a n o a l t i r o c o n i revolv'ers
in d o t a z i o n e , r i c e v o n o una
aoeguata p r e p a r a z i o n e tecnico-tisicom o r a l e per 1 c o m p i l i i m p e g n a t i v i
che s a r a n n o l o r o a f f i d a t i , f a n n o
pratica d i lotta giapponese
oer
e v i t a r e t i r i m a n c i n i da p a r t e d e l
...sesso f o r t e .
S u p e r a t i g l i e s a m i d i idoneità,
le n u o v e « p o l i z i o t t e »
vengono,
conforme decisione inappellabile
d e l l a Sig.na P e t e r s — d e c i s i o n e
presa pero secondo una o b i e t t i v a
v a l u t a z i o n e d e l l e capacità person a l i — d e s t i n a t e presso l'«UfBcio
d i A s s i s t e n z a G i o v a n i l e » o presso
la « S q u a d r a M o b i l e » c o n t r o i
f u r t i o all'« U f f i c i o R i c e r c h e P e r sone D i s p e r s e ».
S o t t o l'elegante u n i f o r m e ( g i a c ca, c a m i c i a , b e r r e t t o c o n v i s i e r a ) ,
c'è s e m p r e u n c u o r e d i d o n n a e
d i m a d r e p r o n t o a s t r i n g e r e a sè
un b a m b i n o i n l a c r i m e o a conf o r t a r e u n ' a n i m a i n o e n a , ma c'è,
d i più, la coscienza d i c o m p i e r e
indefettibilmente il p r o p r i o dovere, una d i r i t t u r a morale inflessib i l e , u n a e n e r g i a i n d o m i t a che f a
d i q u e s t i a n g e l i d i g i u s t i z i a l'assillo anche dei m a l f a t t o r i .
Confuse t r a la marea d i gente
che' popola la M e t r o p o l i americana, hanno c o n t r i b u i t o v a l i d a mente a f a r rispettare le leggi
in d i f e s a d e l l a p u b b l i c a m o r a l i t à
i n u n paese l i b e r o , essendo i n
gioco il p r e s t i g i o e l a c o m u n e d i -
gnità f e m m i n i l e ed h a n n o a n c h e
m o l t o spesso t r o n c a t o l'attività e
la c a r r i e r a l a d r e s c a d i b o r s a i o l i
e svaligiatori.
I n I t a l i a , solo a T r i e s t e , da
qualche tempo, si è tradotta In
a t t o u n a p o l i z i a f e m m i n i l e che.
p e r q u a n t o a l p r i m i passi d e l l a
sua v i t a , v a m e r i t a t a m e n t e cogliendo consensi a d r i t t a e a man.
ca. M o l t o v o l e n t i e r i i l p u b b l i c o
ha b a t t u t o le m a n i p e r e s p r i m e r e
la p r o p r i a s o l i d a l e s o d d i s f a z i o n e
e sottolineare alcuni energici i n t e r v e n t i per la tutela del buon
c o s t u m e : e f e d e ne f a i l caso
d i una r a g a z z a c h e . d i f f i d a t a a
tenere un contegno piU dignitoso
mentre era i n compagnia di s o l .
d a t i a l l e a t i , n o n a v e n d o d a t o as c o l t o a l l e maniere... p e r s u a s i v e ,
si v i d e o b b l i g a t a con la forza a
seguire le « poliziotte » i n camion e t t a , senza che g l i a c c o m p a g n a t o r i tentassero una qualsiasi p r o testa!
Missione poliedrica e delicata,
i n verità, che o n o r a q u e s t e n u o v e
i s t i t u z i o n i le c u i c o m p o n e n t i , o e r
coerenza e tenacia
nell'azione,
per dedizione, istintiva intuizione, serietà n e g l i I n t e n t i , c o m p u n z i o n e n e l s e r v i z i o , s o n o b e n degne d i f i g u r a r e a c c a n t o a i r a p p r e s e n t a n t i d e l l ' a l t r o sesso!
Noi. a tutto l o r onore e vanto,
a g g i u n g i a m o p e r c o n c l u d e r e che
n o n p o c h e sono o g g i l e d o n n e i n
I t a l i a che a v v e r t o n o l'urgenza d e l
n u o v o i s t i t u t o e, c o n essa, l a r e sponsabilità — p e r m e a t a da
un
s e n t i m e n t o dì o r g o g l i o n a z i o n a l e
— che esse v e n g o n o c h i a m a t e ad
assumere i n questo t e n t a t i v o d i
n o b i l e a p o s t o l a t o p e r una
boni,
fica s o c i a l e !
FOGLIANO
A.
T.
Le donne poliziotte non
perdono comunqtte la loro
femminilità: e c c o l e , i n t r e , a t t o r n o
ad un l a v o r o a maglia...
Una
poliziotta «iunge al
Comando per il consueto rapporto.
NESSUNA
MAGGIORAZIONE
P A G A M E N T O IN 2 0 R A T E
- Varese - Trento - Terni - Catanzaro - Reggio Calabria - Lecce - Catania - Palermo - Sassari - Cagliari
dui:
fistiato dal Capo della
Polizia
.'AUTOCENTRO DEL CORPO DELLE GUARDIE
H P.S. NELLA SUA NUOVA ATTREZZATURA
del
Roma, 14.
—
E, D ' A n t o n i
:compagnato dal
ipo della D i v i anc G. C. F. del
[mistero dell'Inrno, ha visitato
amane la nuova
trezzatura della
fucina dell'Automtro del Corpo
slle Guardie di
. S.
Ricevuto al Suo
rivo dal GeneraIspettore del
orpo, dal Colone 11 o Direttore
ilio Autocentro,
il
Comandante
il Gruppo Auto>mo del M i n i ero dell'Interno,
Capo della Poria si è subito
>rtato nei locali
:lla nuova offina ed ha prenziato all'avviaento d i un grup> d i macchine
centemente
inaliate.
T o r n i d i diver> tipo, fresatrici
«versali, alesatrici e l u r i d a t r i per cilindri e per sedi d i valvo, pressa idraulica per in* amicia:ra d i cilindri,, banco d i provaotori aereodinamico
d i ultimo
jo, quanto cioè d i più moderno
d i più perfetto si possa avere
t le riparazioni d i mezzi a more, ha iniziato a funzionare nel
bbricato d i Via Tommaso Cominella.
Tale nuova attrezzatura, realizt . i i n poco tempo e mantenuta
ùn ordine ed i n una efficienza
(prendenti, consente all'officina
ìlla Pubblica Sicurezza d i poter
eguire non solo qualsiasi genere
del lavoro per i l quale è specializzato : una piccola ma completa
fabbrica ove, con i nuovi mezzi
e l'opera intelligente e paziente
dei sottufficiali e Guardie addetti,
da un vecchio relitto o da u n
groviglio d i ferramenta e d i lamiere
ritorna
miracolosamente
alla luce nuovo e
fiammante
qualsiasi auto 0 motomezzo !
E ' si u n miracolo! ed i l miracolo lo compiono i bravi e .perfetti meccanici — ognuno per la
sua parte — sotto la guida del
Colonnello Largaiolli e del capitano Dominech!
I l migliore premio al loro lavoro è stato oggi i l compiacimento espresso, a visita ultimata, dal
Capo della Polizia.
coxfkkkxzk
Questore
A
Tamburro
A
FIRKJSZJB
L'oratore ha riscosso vivi
sensi.
con-
Continua il rastrellamento delle armi in provincia di Grosseto. In
una grotta artificiale sita in frazione lstia d'Ombrone, ad opera dà
funzionari, ufficiali e guardie di quella Questura, sono state rinvenute recentemente: 2 mitra Berretta, 31 fucili e moschetti, trenta
bombe a marco e circa 4000 cartucce. La « caccia » dalla periferia
si è orientata verso U centro e dai locali della sede municipale di
Grosseto, altro materiale ben efficiente, nascosto in un sottoscala,
è stato Pure di recente rastrellato: 1 mitragliatrice, 18 fucili, 1
pistola mitragliatrice, circa 3000 cartucce ed armi bianche.
d i riparazione, ma anche la ricostruzione ex novo del 0 0 % dei
pezzi d i ricambio.
I l Capo della Polizia, dopo aver preso particolare interessamento al lavoro delle nuove macchine, ha esteso la visita ai v a r i
reparti che ha trovato i n piena
attività: quelli per la riparazione
degli automotomezzi, i l reparto
motoristi, forgiatori, elettricisti,
carrozzieri, tappezzieri, verniciator i e le stazioni servizi, i l magazzino attrezzi, i l servizio carburanti
dell'autorimessa.
D o p o circa dieci mesi d i a t t i vissime indagini, la Squadra
Mobile della Questura d i Firenze è
riuscita ad assicurare a l l a g i u stizia i t r a f u g a t o r i ed 1 r i c e t t a t o r i d i 12 c o d i c i m a n o s c r i t t i d e l l a B i b l i o t e c a G u a r n i e r a n a d i S.
Daniele del F r i u l i (Udine)) r i u scendo p u r e , n e l c o n t e m p o , a r e s t i t u i r e alla proprietà e alla conservazione dell'Ente suddetto t u t t e l e o p e r e a s p o r t a t e che r a p p r e sentano un vanto nazionale, t r a t tandosi d i materiale b i b l i o g r a f i c o
di valore inestimabile (basti c i .
t a r e u n « D a n t e » d e l 1400 d e l
valore d i qualche centinaio di
milioni).
A l t r i t r e m a n o s c r i t t i , già i n viati a Londra, venivano ricupe,
r a t i p e r l'azione c o o r d i n a t a d i
t u t t e le Questure. I Comandi dell ' A r m a d e l C a r a b i n i e r i e. a m è z zo d e l l ' I n t e r p o l , a n c h e d e l l e Polizia Estere.
A coronamento della riuscitissima operazione, i l Commissario
d i P. S. D r . B o l s i , i l C o m m i s s a r i o A g g i u n t o d i P. S. D r . R o c c o .
I marescialli Bianchi e Pino —
e l e G u a r d i e d i P. S. M e l a n l , Casini e C i l i b e r t l , r i p r o d o t t i nella
foto, sono stati elogiati dal Procuratore della Repubblica di F i renze' e sentitamente r i n g r a z i a t i ,
con telegramma, d a l Sindaco d i
S. D a n i e l e d e l F r i u l i a n o m e d i
tutta l a cittadinanza riconoscente.
A
Soc.
18
A B R U Z Z I .
16
I l 6 giugno è stato inaugurato presso la Scuola Allievi Ufficiali e
Sottufficiali d i P. S., a cura dell'Ente Provinciale per i l Turismo
di Roma, i n collaborazione con la Questura, un corso d i cultura t u ristica per sottufficiali e guardie d i P. S. Hanno parlato i l Principe
Francesco Massimo Lancellotti, Presidente dell'E. P. T . con u n d i scorso inaugurale, i l d o t t . Mercadante che ha portato i l saluto del
Capo della Polizia, i l Questore ed i l Vice Questore d i Roma. Presenziavano, fra g l i altri, i l Commissario per i l Turismo, i l Prefetto
di Roma, i l Generale Ispettore del Corpo delle Guardie d i P. S.
i l Colonnella Ispettore dell'8. Zona « L a i i o - U m b r i a », i l T . Colonnello Comandante i l Raggruppamento, i l Comandante della Scuola
di Polizia, g l i ufficiali della Scuola stessa ed alcuni funzionari del
Commissariato per i l Turismo e dell'E.P.T. I l dott. Luciano Merlo,
Direttore dell'F.. P. T . Roma, ha brevemente riassunto i l programma e gli aspetti del corso.
T R A P A L I
LA BANDA MUSICALE
AQUILA
AUTO • MOTO * VELPNEUMATICI
O
V I A L E
Echi del Precetto Pasquale
presso 1 Reparti. La,, Cei imoD i a religiosa al Posto fisso di
Polizia del Brennero
I l 6 maggio — a Trapani — è
deceduto l a guardia autoblindista
O l i v i e r i B e r n a r d o per ferite r i p o r tate i n seguito ad incidente della
sua b l i n d o , c a u s a t o d a l l o s c o p p i o
di un pneumatico.
S u b i t o d o p o l ' i n c i d e n t e , sebbene
m o r t a l m e n t e ferito, l'Olivieri con
eccelso s p i r i t o a l t r u i s t i c o , si p r o d i g a v a a p r e s t a r e i l suo v a l i d o
Ovunque i l personale i n t u t a
d i fatica era intento all'esecuzione
EDOARDO BIANCHI - MILANO
B B E K M B O
F I R E N Z E
11 giorno 7 corrente su cortese
invito del Comando Generale delVArma dei Carabinieri il Questore Dr. Giuseppe Tamburro, Capo dell'Ufficio Legislativo della
Direzione Generale della P. S. ha
tenuto alla Scuola Centrale dei
Carabinieri di Firenze una conferenza a numerosi ufficiali sul
tema :
< L'incidenza de: principi della
Costituzione italiana sulla legislazione di polizia ».
// giorno successivo il dott.
Tamburro su invito del Questore
di Firenze ha tenuto altra conferenza sul tema « La Costituzione
ed il nuovo diritto pubblico », oltre che ai funzionari ed ufficiali
di P. S. di quella Provincia anche
a numerosi magistrati della Corte
d'appello e del Tribunale di Firenze, ai rappresentanti delle varie armi di quel Centro, nonché
a studiosi del diritto.
ARMI E MONIZIONI IN PBOMIA DI GROSSETO
SOC. P. AZIONI - FABBRICA AUTOMOBILI E VELOCIPEDI
C O R S O DI CULTURA TURISTICA
I t .I n d .
G O M M A
&
del
Corpo
I N
H U T C H I N S O N
ausilio ai compagni di bordo, r i masti prigionieri della blindo i n
fiamme, riuscendo a portarli i n
salvo.
Trasportato all'ospedale,
poco
dopo v i decedeva.
L'eroico gesto
dopo l'incidente
stato m o t i v o d i
una ricompensa
compiuto subito
della blindo, è
una proposta d i
al valore.
U M
delle
« I R Ò
Guardie
di
P.
S.
A R T I S T I C O
L a B a n d a M u s i c a l e d e l C o r p o d e l l e G u a r d i e d i P. S., a l c o m p l e t o
d e l s u o l e l e m e n t i , n e l mese d i m a g g i o h a c o m p i u t o u n g i r o a r t i s t i c o
n e l l ' I t a l i a s e t t e n t r i o n a l e d o v e s o n o s t a t i s v o l t i c o n v i v o successo d e l
d o n c e r t i n e l l e città d i L a S p e z i a — G e n o v a — S a v o n a — T o r i n o —
Cuneo — Asti — M i l a n o — Brescia — P a r m a e Bologna.
L a n o t a b r a v u r a d e l c o m p l e s s o b a n d i s t i c o , d i r e t t o d a l M a e s t r o Capitano G i u l i o M a r c h e s i n i , è stata confermata! dall'accoglienza entus i a s t i c a d e l f o l t i s s i m o p u b b l i c o d i o g n i c e t o e c u l t u r a che h a a s c o l t a t o 1 b r a n i m u s i c a l i , r i u n i t o n e l t e a t r i e p i a z z e d e l l e città a t t r a v e r s a t e .
I l complesso s t r u m e n t a l e ha a f f r o n t a t o le difficili musiche d i D w o r a k ,
Chopin, Listz, Rimski-Korsakov. C l a i k o v s k i , Beethoven
ed
altre
ancora d i V e r d i , Mascagni, Donizzetti, B e l l i n i , Rossini suscitando
schiette e v i b r a n t i d i m o s t r a z i o n i d i s i m p a t i a da parte d e l numerosissimo Dubbi ico esigente ed I n t e n d i t o r e .
M o l t i c r i t i c i m u s i c a l i che h a n n o assistitilo a i c o n c e r t i della B a n d a
d e l C o r p o d e l l e G u a r d i e d i P. S., s o n o s t a t i u n a n i m i n e l c o n f e r m a r e
la m a g i s t r a l e ed I m p e c c a b i l e esecuzione del b r a n i m u s i c a l i eseguiti.
Il Raggruppamento Guardie di
P. S. di Roma, comandato dal
Tenente Colonnello Conte Gì
no, sì è arricchito di un nuovo
prezioso reparto: un plotone
motociclisti da adibire — assieme al reparto ciclisti — ai
sempre crescenti servizi della
Capitale. L a nuova
unità è
stata presentata al Questore di
Roma il 30 maggio u. s.
19
N e g l i
IL
uffici,
G E N E R A L E
n e i
D'ANTONI
p e p a r t i
A
G O R I Z I A
II Capo della
Polizia, in un giro di
ispezione
che
va
compiendo in varie
citta
d'Italia,
è
giunto il a giugno
scorso anche a
Gorizia, dirigendosi in
Pre'ettura.
Di
qui,
accompagnato
dal Questore, dott. Pomari,
ci, si è recato a visitare la Questura
soffermandosi in ogni ufficio dove gli
venivano presentati
dal
Questore i
funzionari
e
gli
impiegati, che
egli
ha voluto conoscere
personalmente, intrattenendosi
con
essi.
Successivamente,
sempre
accompagnato dal Questore,
il gradito ospite si
è recato alla Caserma
«Santa Chiara»
a visitare il Gruppo Guardie di P. S. di Gorizia. Ad
attenderlo erano il Comandante del Gruppo, T . Colonnello Diamante, con
gli ufficiali. II
Capo della Polizia ha visitato tutta la caserma, soffermandosi
nei
vari locali e uffici e visitando anche l'autorimessa e i
mezzi meccanizzati del reparto « Celere ». Si è fermato »vevi
istanti al « Circolo Ufficiali » e successivamente, a renarlo riunito, ha premiato alcune guardie.
Il Generale D'Antoni si è poi recato all'Autocentro della Polizia in via Cipriani, dove ha visitato i locali dell'autorimessa
e l'officina, rendendosi conto della perfetta efficienza aegii automezzi.
Identica ispezione è stata eseguita nella caserma della Polizia
Stradale. S. E. D'Antoni, prima di lasciare Gorizia, ha espresso al Questore il suo
compiacimento per
lo stato in cui
ha
trovato tutti i servizi di Polizia.
IMPORTANTE OPERAZIONE
DI POLIZIA NEL SALERNITANO
G i à da q u a l c h e t e m p o , n e l l a
zona a g r i c o l a della p r o v i n c i a d i
Salerno, venivano segnalati f r e quenti f u r t i d i capi d i bestiame,
ed In p r e v a l e n z a d i e q u i n i . G l i
autori degli abigeati, dalle prime
constatazioni d i fatto, risultavano d o v e r essere u n i t i i n u n v a sto p i a n o a s s o c i a t i v o c o n r i c e t t a tori del v a r i mercati d i quella
p r o v i n c i a e d i quelle limitrofe,;
i n o l t r e essi, a g e n d o c o n a r m i i n
pugno,
a v e v a n o Incusso t e r r o r e
non solo a i g u a r d i a n i p r i v a t i , ma
anche a l p r o p r i e t a r i delle aziende
agricole più v o l t e f a t t i segno ad
aggressioni con d a n n o alle person e . M a 11 m a r e s c i a l l o V e s c e r a L o renzo della Squadra M o b i l e della
Questura d i Salerno, incaricato
delle i n d a g i n i , non si perdette d i
a n i m o p u r c o n v e n e n d o che l a
difficoltà d i a v e r e I n d i z i d i I d e n tificazione era aumentata dal c l i ma d i o m e r t à creatosi per i l t i more d i rappresaglie. Occorsero
continue estenuanti marce nella
z o n a m o n t a g n c s a e boscosa d i F l s c i a n o . G a l a n o . S. M a r c o , T u f a r a .
Cappella e lunghi appostamenti,
m a s i riuscì a l f i n e a c o n o s c e r e 1
d i f f i c i l i s e n t i e r i b a t t u t i d a g l i abigei.
N e l l a n o t t e d e l 6 m a g g i o u. s.,
il maresciallo Vescera, coadiuvato
d a l l e G u a r d i e d i P. S. P i e r r i V i n cenzo, Fi'erro A n t o n i o e R u g g i r -
UN SACCHETTO DI CARAMELLE
r o C e s a r e e d a f f i a n c a t o da p a s t o ri e pescaioli del luogo, effettuo
u n a b a t t u t a s u i passi o b b l i g a t i
d i q u e l l e g o l e : s o r g e v a l'alba a l l o r q u a n d o f u r o n o n o t a t i due scon o s c i u t i che g u i d a v a n o due e q u i n i . Senza I n d u g i o , f u disposta una
a z i o n e d i a c c e r c h i a m e n t o ma, a v v i c i n a t i l i e I n t i m a t o l'alt, l a r i s p o s t a v e n n e c o l p i o m b o . I l conf l i t t o non d u r o a lungo: mentre
un abigeo, f a v o r i t o dalla n a t u r a
insidiosa del t e r r e n o e coperto
dal f u o c o d e l l ' a m i c o , r i u s c i v a a
darsi alla latitanza, l'altro, colp i t o al piede sinistro ed all'addome, restava f e r i t o a l suolo, e
p o t e v a Più t a r d i essere i d e n t i f i c a t o p e r 11 n o t o
pregiudicato
Nunziato Donato, nativo d i Agrop o l i . Poiché si rendeva necessario
i l suo t r a s p o r t o a v a l l e , g l i agent i o p e r a n t i , m a l g r a d o la stanchezza per l'operazione I n i z i a t a l a
sera precedente, s u una
barella
di fortuna, per oltre t r e ore d i
cammino estenuante, portarono U
f e r i t o giù s i n o a G a l a n o e d i q u i ,
su un'auto, all'ospedale d i S a l e r no ove i l N u n z i a t o decedeva i l
giorno seguente.
L a b r i l l a n t e azione, mentre proseguono le ricerche d e l f u g g i t i v o
e le u l t e r i o r i i n d a g i n i , ha riscoss o a m p i o c o n s e n s o da p a r t e d e l l a
stampa e della popolazione della
zona.
L O Z I O N E
F . a;
C O N T R O
D E I
L A
C A D U T A
II
regala migliaia di biciclette BARTALI
S
O
M
I
L
I
O
N
I
d
i
p
r
e
m
grande
dente
me
C A P E L L I
prodotto
di
efficacia
anche
i
nel
M.
sorprenriconosciuto
medico
campo
il ritrovato
co-
d'avanguardia
•
MILANO
(Galli-ria
Via S Pellico, n. 6
Vittorio
K inamidi*)
Ad
Asmara, il 24 Maggio scorso, 17 neo-Vice Brigadieri hanno
posato per
« Polizia Moderna » assieme ad Ufficiali, Insegnanti
ed istruttori del corso di abilitazione.
772aA4a/'tuytkh
MORONI
Ogni sacchetto contiene un tagliando premio :
P R E M I
I M M E D I A T I :
Biciclette BARTALI - Prodotti AMBROSIA
P R E M I
D I
S O R T E G G I O :
B I C I C L E T T E
B A R T A L I
alla (ine del Giro d'Italia . alle fine del Giro di Francia - dopo il Giro di Lombardia
DOCUMENTARSI P A G L I E T I
1
1
1 grande
Può
problema
accadere,
preparate
un
un
esca
con
un
un
dato
ad
ed
nella
tesi stessa-
tempo
insperalo
di
od
una
fatto,
la
mentre
di
dì
Palermo
o
con
messa
che
vostra
a
che
di
che
voi
voi
ne
P R O F U M I
voi
articoli
su
Trieste
punto,
corrobora
tesi, oppure
ancora
e senza
documentarsi.
che,
serie
critica
prima
esporla
il fianco
E
di
è
spesso,
giornale
una
felice
chi'.scrive
accade
articolo
argomento,
osservazione
dì
ed
in
con
modo
che
scopra,
abbiate
avuto
sappiate
A N I M A L I — Omessa c u s t o d i a o m a l g o v e r n o ( a r t . 672). — E' una c o n t r a v v e n z i o n e che c o n s i s t e n e l l a s c i a r e i n c u s t o d i t i e senza l e d o v u t e c a u t e l e a n i m a l i p e ricolosi o nell'affidarne la sorveglianza
e c u s t o d i a a p e r s o n e che n o n p o s s i e d o n o
la d o v u t a e s p e r i e n z a .
C o m m e t t e la c o n t r a v v e n z i o n e d i c u i sopra
a n c h e c h i a b b a n d o n a a se stessi i n
l u o g h i a p e r t i a n i m a l i da t i r o , da s o m a ,
o da c o r s a , o l i l a s c i a i n c u s t o d i t i , a n c h e se
n o n s o n o l i b e r i e d l s c i o l t i , o v v e r o l i .att a c c a e c o n d u c e i n m a n i e r a da m e t t e r e i n
p e r i c o l o l a p u b b l i c a Incolumità
ovvero
li affida a persone inesperte.
Risponde ugualmente della c o n t r a v v e n z i o n e i n e s a m e c h i aizza o s p a v e n t a g l i
a n i m a l i , i n m o d o da m e t t e r e i n p e r i c o l o
l'incolumità d e l l e p e r s o n e .
nulla,
debole.
quel
che
è peggio,
anche
dopo
che
siero,
il quale
voi
rischiate
avete
perderà
di
non
manifestato
così, a
vostra
saperne
nulla
il vostro
pen-
insaputa,
ogni
valore.
Come
può
uno
pericolo,
nella
potrebbe
una
riviste
di
dei
leggere
specie,
E'
difendersi
turbinosa
persona
d'ogni
varietà?
scrittore
vita
da
da
quelle
semplicissimo:
questo
nostri
migliaia
grave
giorni?
di
Come
giornali
specializzate
basta
a
rivolgersi
» •>•
quelle
a
647). — C e n s i s t e n e l f a t t o d i c h i : l o a v e n do t r o v a t o d e n a r o o cose, d ' a l t r i s m a r r i t e ,
se le a p p r o p r i a senza o s s e r v a r e l e p r e s c r i z i o n i d e l l a legge c i v i l e sull'acquisto
d e l l a proprietà d e l l e cose t r o v a t e ; 2<> a v e n do t r o v a t o u n t e s o r o s i a p p r o p r i a d i t u t to o i n parte della quota dovuta al p r o p r i e t a r i o d e l f o n d o ; 3» essendo v e n u t o i n
possesso d i cose p e r e r r o r e o o e r caso
f o r t u i t o se ne a p p r o p r i a .
Costituisce circostanza aggravante, nel
p r i m o e t e r z o caso se i l c o l p e v o l e c o n o sceva i l p r o p r i e t a r i o d e l l a cosa d i c u ! si
è appropriato.
•
A
L
'
via
C
O
Giuseppe
plice
un
E
D
o con
abbonamento
trattino
un
L
L
Compagnoni
cartolina
puntualmente
E
dato
28,
biglietto
accessibile
tutti
i ritagli
tema
o
A
S
Milano
da
di
T
A
anche
P
A
sem-
mediante
le possibilità, invia
giornali
riguardino
M
con
visita. Esso,
a tutte
una
Chi
avrebbe mai
detto a questo vecchio e pacifico « Ceirano »
che
un giorno sarebbe stato militarizzato a tal punto i a dovere
addirittura sostituire una
blindo? Eppure, quando la guerra
giunse al suo
epilogo, si (rovo Improvvisamente rivestito
di
piastre di acciaio e costellalo di numerose piccole bocche da
fuoco. I l provvidenziale rjnieeo — che
permise alla Questura
di Asmara di tenere a bada e di debellare po: oltre ventimila
banditi che, al tempo della capitolazione, minacciavano di saccheggiare la città — fu egregiamente escogitato dal
Questore
dell'epoca, Col. Pasquinelli, ed attuato dal Dirigente l'Autosezione, Maresciallo Calvetti, utilizzando piastre di acciaio della
marina e scudi di cannone fuori uso. Fu
co«i che il vecchio e pacifico • Ceirano », assieme ad altri suoi numerosi fratelli, divenne in Africa un
benemerito dell'ordine.
e
riviste
data
che
persona
-ir
APPROPRIAZIONE
INDEBITA (Art.
646).
— Consiste nel f a t t o d i c h i si app r o p r i a d i d e n a r o e cose m o b i l i a l t r u i ,
d i c u i .abbia a q u a l s i a s i t i t o l o 11 possesso
a l l o s c o p ò d i p r o c u r a r e a sè o ad a l t r i
un profitto ingiusto.
Costituisce circostanza aggravante comm e t t e r e i l f a t t o s u cose p o s s e d u t e a t i t o lo d i d e p o s i t o n e c e s s a r i o .
I l r e a t o I n esame è p e r s e g u i b i l e a querela d i p a r t e , è perseguibile d'ufficio i n v e c e , se r i c o r r e l a c i r c o s t a n z a d e l caso
cura
PIETRO
LORENZO
dei
LO
Dott.
CASCIO
INGHIRAMI
p r e c e d e n t e o v v e r o se i l f a t t o e c o m m e s s o
c o n a b u s o d'autorità o c o n a b u s o d i r e l a z i o n i d o m e s t i c h e , d i ospitalità, d i c o a b i t a z i o n e o d i p r e s t a z i o n e d'opera.
•
A P P R O P R I A Z I O N E D I COSE
SMARRITE, DEL
TESORO O D I COSE A V U T E
PER
ERRORE O CASO FORTUITO ( A r t .
A R M I ( v . a r t . 30 e seg. T U P S e d a r t .
44 e seg. Reg.) — L a l e g g e d i P.S. c o n s i d e r a c o m e t a l i s i a l e a r m i da s p a r o e
gli s t r u m e n t i la c u i destinazione n a t u r a l e
è l'offesa a l l a p e r s o n a , s i a l e
bombe e
gli artifici contenenti materie esplodenti
o v v e r o gas a s f i s s i a n t i o d a c c e c a n t i .
Non
s o n o da c o n s i d e r a r s i c o m e a r m i
g l i s t r u m e n t i da l a v o r o e d i uso d o m e s t i co, a g r i c o l o , s p o r t i v o o s c i e n t i f i c o , a n c h e
se p e r l e l o r o c a r a t t e r i s t i c h e p o t r e b b e r o
essere a g e v o l m e n t e a d o p e r a t i o e r r e c a r e
offesa alla persona.
L'autorità d i P.S. d i s c i p l i n a l a f a b b r i cazione, i l trasporto, i l c o m m e r c i o e l'uso delle a r m i che, per l e l o r o c a r a t t e r i s t i c h e s i s u d d i v i d o n o i n : a r m i da g u e r r a ed
armi comuni.
20
01
A
T
Trascorse l'S Settembre 1943.
D a l l a Scuola R a d i o Telegrafisti d i M a r i n a d i Forte dei M a r m i r i t r o v a i a N a p o l i e d o p o qualche mese i n servizio alla
stazione r a d i o d i T a r a n t o .
Fu q u i che r i v i d i M a r c o , m i o compagno d i Corso. .
M a r c o L a m b e r t i era u n bel ragazzone alto, b i o n d o , con due
spalle quadrate, bolognese.
D a d u e occhi a z z u r r i , v e l a t i d a una lieve o m b r a d i m a l i n conia, i l suo sguardo spesso inseguiva qualcosa l o n t a n o e s'accentuava i l solco d i u n a precoce r u g a sulla sua f r o n t e . M a r c o
n o n aveva p i ù notizie della sua m a m m a che v i v e v a sola a B o l o g n a .
T r a s c o r r e v a m o spesso assieme l e ore
libere s u l l u n g o m a r e e si p a r l a v a del
iù e d e l meno. Progetti speranze deusioni amarezze. D a v a n t i a n o i i l tag l i o netto dell'orizzonte. A l d i là !e
nostre belle n a v i sepolte nella luce degli
abissi per l a P a t r i a ! Coppie d i i n n a m o r a t i passavano
allacciate,
lasciando
f r a m m e n t i d i d i a l o g h i appena sussurr a t i : « C o r a g g i o cara, v e d r a i
che u n
g i o r n o saremo felici ».
T u t t o n e l l ' a r i a pareva ripetesse questo r i t o r n e l l o : « C o m e andrà a finire? ».
fi
I n t a n t o l a guerra c o n t i n u a v a al N o r d
dell'Italia, continuava
d i v i d e v a l a terra, i c u o r i , g l i s p i r i t i , continuava d i struggeva.
U n g i o r n o , M a r c o , come se volesse
t u t t o d i u n fiato denunziare, d o p o l u n ga meditazione e d o p o l u n g a pena, una
novità sensazionale, m i disse:
« Senti Renato: h o deciso; n o n ce !a
faccio p i ù a restare q u i ; vado v i a , m i
a r r u o l o n e l B a t t a g l i o n e S. M a r c o , perchè v o g l i o anch'io liberare
l ' I t a l i a , liberare l a m i a B o l o g n a ».
M i trovò concorde. Pochi g i o r n i dopo p a r t i v a m o per P u g l i a n e l l o v i c i n o a N a p o l i , ove, per f a r pratica delle nuove a r m i i n glesi, sostammo m o l t i mesi, non r i c o r d o q u a n t i .
Si parte, si v a a l f r o n t e ! A r r i v ò i m p r o v v i s a e corse f u l m i n e a
l a n o t i z i a . L u n g a , quasi i n t e r m i n a b i l e , si snodò sulle strade d ' I t a l i a l ' a u t o c o l o n n a della « Folgore », nella quale, m a r i n a i e parac a d u t i s t i u n i t i d a u n solo s p i r i t o , attraverso l e colline e le pian u r e d e l l ' I t a l i a m e r i d i o n a l e , m a r c i a r o n o i n c o n t r o a l sole nascente
d e l l a libertà!
« San Marco, S. Marco, cosa importa se si muor, noi farem che il tricolor sempre resti vincitori) c a n t a n d o g i u n g e m m o
a Casola V a l s e n i o a 15 K m . d a l f r o n t e . E i l f r o n t e ci accolse
con t u t t o i l suo fascino m o r t a l e .
Per g i o r n i e g i o r n i c o m b a t t e m m o su quelle aspre m o n t a g n e ;
i l n u m e r o d e i c a d u t i aumentò r a p i d a m e n t e : si andava a v a n t i
l o stesso!
I l m o r s o d e l l a f a m e c i a t t a n a g l i a v a i sensi: si andava a v a n t i
10 stesso per i l S. M a r c o e p e r 1 I t a l i a .
« N i e n t e p a u r a — m i diceva M a r c o — ove siamo n o i , !a
m o r t e n o n c'è ancora ». I l c a m b i o ci trovò esausti a i n o s t r i
p o s t i , e, d o p o i l riposo delle retrovie, i l S. M a r c o f u trasfer i t o su! f r o n t e d i I m o l a : si era a g l i u l t i m i g i o r n i della resistenza
tedesca: ancora p o c h i m o n t i e p o i l a p i a n u r a , l a nostra pian u r a . A M o n t e d e l Re, era quasi sera q u a n d o i o e M a r c o ;>arl a v a m o dell'attacco che si sarebbe sferrato l ' i n d o m a n i , l ' u l t i m o ,
11 decisivo.
« Pensa. Renato — m i diceva — d o m a n i rivedrò la' m i a
B o l o g n a e s a r ò con l a m i a m a m m a , l a m i a cara vecchietta. Son
contento d i essere v e n u t o n e l S. M a r c o , perchè così sarò t r a i
p r i m i a d entrare i n B o l o g n a , m a s o p r a t u t t o perchè h o dato
anch'io l a m i a parte a l l a liberazione d e l l l t a l i a ; o l t r e t u t t i g l i
a f f e t t i , o l t r e t u t t i g l i a m o r i , c'è q u e l l o per l ' I t a l i a . Esso v a
oltre l a v i t a !
E l'attacco venne. M a r c o seguiva l'avanzata ed i o ero con l a
m i a radio al C o m a n d o . G l i u o m i n i avanzavano, p u g n a l e t r a i
denti, alla caccia d e g l i u l t i m i tedeschi.
U n ufficiale inglese v e d e n d o l i esclamò:
« M a sono pazzi! » e i l m i o comandante g u a r d a n d o l o i r o nicamente rispose:
« N o , sono m a r i n a i i t a l i a n i ».
U n o r d i n e secco, i m p r o v v i s o :
« V a a l p l o t o n e c o m a n d o , M a r c o L a m b e r t i è c a d u t o ».
N o n v o l l i credere.
Corsi, i n c i a m p a i u n a , d u e volte,
cors iancora con le tempie che m i battevano, incurante delle m i t r a g l i e r e tedesche che seminavano l a m o r t e . E r a Ver o ! M a r c o era l ì , l a testa' appoggiata
ad u n albero, s u l petto u n a macchia
rossa, p r o p r i o ove era custodito l o stemma d i S. M a r c o , sul cuore!
« Marco? Marco? — c h i a m a i disperatamente. A p r ì per u n istante ? l i occhi
c s o r r i d e n d o m i disse:
« M a m m a . . . Italia...», l ' u l t i m a parola si spense quasi i n u n s i n g u l t o e i l
suo sguardo si posò per sempre, lassù,
oltre t'ultimo nonte.
Bologna ci accolse allegra e festante: sapevo dove abitava la m a m m a d i
M a r c o , m a g i r o v a g a i per la città t i n o
a tarda sera. P o i m i decisi.
D a v a n t i al piccolo portone, dovett i f a r m i coraggio e salii u n a scala
stretta e buia. Sul p i a n e r o t t o l o n o t a i s u b i t o u n a piccola f o l l a d i persone meste
v i c i n o ali uscio. Erano i v i c i n i . Q u a l c u no bisbigliava: p o v e r i n a , era t a n t o malata... o r a h a a v u t o i l telegramma che suo figlio è m o r t o . . . è
agonizzante. M i feci forza ed e n t r a i : una piccola squallida stanzetta; s u l c o m o d i n o u n a fotografia d i M a r c o sorridente nella
sua divisa bleu d i m a r i n a i o e s u l letto u n a vecchietta c o n t u t t i
i capelli b i a n c h i : l a m a m m a d i M a r c o . . . R i m a s i i m m o b i l e , i m pietrito!
L a vecchietta ad u n t r a t t o aprì g l i occhi, come se volesse
v e n i r m i i n c o n t r o con l o sguardo e: « M a r c o , M a r c o m i o — g r i dò — sei venuto finalmente; q u a n t o t i h o aspettato! v i e n i , v i e n i
vicino a m e M a r c o , v i e n i , d a m m i l a t u a m a n o ».
U n nodo d i l a c r i m e m i strinse l a gola, m e n t r e ponevo l a m i a
m a n o i n quella quasi fredda d e l l a vecchietta.
« M a r c o figlio m i o , n o n l a s c i a r m i , non v o g l i o r d a m m i u n
bacio, M a r c o , d a i u n bacio a l l a t u a m a m m a » .
R i t o r n a i f a n c i u l l o d i o t t o a n n i d a v a n t i alla m i a m a m m a
m o r e n t e ; i l nodo d i l a c r i m e m i si sciolse e singhiozzando abbracciai l a vecchietta:
« M a m m a , m a m m a n o n temere, i l t u o M a r c o n o n t i l a scerà più ».
T r i s t e bugia, triste verità... poiché pochi m i n u t i d o p o , l a
sua m a n o stretta nelle mie, l a m a m m a d i M a r c o declinò per
sempre i l capo.
Quasi u n l u s t r o è trascorso e m o l t e cose sono successe d ' a l l o r a ; m o l t i a v v e n i m e n t i si sono inseguiti n e l l a v i t a d i t u t t i ed
anche nella m i a .
A p p a r t e n g o o r a a l C o r p o delle G u a r d i e d i P. S. e presto
servizio a Reggio E m i l i a .
N e i m o m e n t i d i pericolo, nei sacrifici, nelle difficoltà, r i v e d o
M a r c o , r i v e d o l a sua b i o n d a testa, risento, come i n u n a eco ancora
v i b r a n t e , l e sue parole, quelle parole che si innalzano sopra o g n i
miseria u m a n a , sopra o g n i idea d i parte per giungere sino a l cuore
d i t u t t i g l ' i t a l i a n i , sino a l cuore d i noi soldati d e l l ' o r d i n e .
LA VITA
RABAKZUCCA
S U L
22
1
« PER
L'ITALIA, OLTRE L A VITA! »
Remato
APERITIVO
Candrian
G u a r d i a Scalla d i P. S.
V I A C FARINI.4
M I L A N O
LE PROPOSTE DEI LETTORI
La rubrica è aperta alla libera e serena discussione su questioni d'interesse generale e professionale. Tutti gli abbonati a "Polizia Moderna* vi possono collaborare.
I REPARTI TERRITORIALI
K
" P O L I Z I A
li
Maggiore
J andato
Valerio
det
Raggruppamento di Milano, con una
lunga, cortese
t sennata lettera, richiama
la nostra attenzione s u i
criteri .fin'oggi seguiti per la compilazione della Rivista, suggerendoci di dare maggiore risalto e
sviluppo alla parte riguardante
i Reparti
Territoriali.
Egli dice fra l'altro: «Nei numeri della rivista fin qui pubblicati ho sinceramente ammirato la
tendenza
fondamentale cui mi
sembra ispirarsi la direzione della
R i v i s t a : quella d'illustrare cioè
con abbondanza d i materiale giornalistico e fotografico, le varie attività degli Uffici e dei Comandi
di Polizia, con particolare riguardo a quelle che ne rappresentano
le specialità più caratteristiche e
che fanno maggiormente convergere sulla nostra Organizzazione
l'attenzione dei tecnici e degli appassionati, nonché quella dell'opinione pubblica i n generale.
« H o notato inoltre la lodevole
iniziativa d i mettere i n particolare risalto lo sviluppo organizzativo e addeitrativo delle Scuole d i
Polizia, delle Sezioni d i Polizia
Stradale e dei Reparti Celeri e
M o b i l i , le loro larghe possibilità
d'impiego i n speciali delicate situazioni
dell'ordine pubblico e,
soprattutto, i l carattere decisivo
de', loro intervento in caso di grave perturbamento dell'ordine pubblico stesso.
« H o pure rilevato — e qui prego d i considerare che chi scrive è
mosso solo da considerazioni d i
serena obiettività —• che troppo
spesso si trascura d i considerare
l'eventualità che i l lettore, estraneo
all'Amministrazione, possa essere
indotto a ritenere che l'attività
del Corpo delle Guardie d i P.S."
sia fondamentalmente, se non
esclusivamente, quella dei reparli
suddetti. Specifico che con tale
rilievo non intendo far cenno della normale attività che esercitano
gli Uffici e le Squadre delle Questure: tale riferimento esulerebbe
evidentemente dalla mia specifica
competenza d i Ufficiale del Corpo. M a intendo riferirmi ad altri
Renarti i n uniforme che. pur non
attirando su d i loro l'attenzione
benevola e i l largo compiacimento del pubblico e delle Autorità,
svolgono anch'essi servizi la cui
utilità è, quanto meno, pari a
quella dei Reparti Celeri e M o b i l i .
«Infatti, data l a graduale estensione dell'uso dell'uniforme presso
tutte le Questure della Repubblica
- - necessità questa imposta dal
susseguirsi dei servizi relativi al-
i i o i » i : i i \
t "
la prevenzione dei reati, al mantenimento dell'ordine pubblico ed agli
altri compiti che non possono essere
assolti i n abito civile — i v'ari Comandi
Territoriali, dai grossi
Raggruppamenti ai piccoli Sottonuclei, hanno proceduto al progressivo rafforzamento e al sempre migliore inquadramento dei
loro reparti i n uniforme, cui hanno devoluto la massa dei loro
normali servizi preventivi e repressivi che, i n alcune grandi sed i , rappresenta u n contributo, a
parer mio. decisivo ai fini del
mantenimento dell'ordine pubblico
nelle sedi medesi—e.
«Com'è noto, è assai diffusa la
opinione che i Reparti Celeri non
siano, come effettivamente sono,
null'altro che speciali Reparti del
Corpo, ma addirittura una Polizia a sè stante : i l che evidentemente non è soltanto f r u t t o della fama acquistata da detti Reparti i n occasione d i importanti
servizi da questi espletati, ma anche e soprattutto dal fatto che,
a mio modesto parere, si è parlato sempre e soltanto d i loro o,
oer lo meno, non si è parlato altrettanto ed i n modo egualmente
favorevole, dei Reparti Territorial i i n uniforme, alle dirette dipendenze dei Ouestori e dei Comandanti Provinciali.
« A mio parere, quindi, i l trascurare d i mettere nel dovuto r i salto l'attività d i questi Reparti si
ripercuote sfavorevolmente anche
sul morale dei quadri, i quali, così
come la massa dei comuonenti dei
reparti stessi, gradirebbero una
sia pur modesta parola d i riconoscimento. I n particolare gli Ufficiali addetti allo inquadramento d i questi Reparti, la cui azione d i comando non è certamente
facilitata d a l comodo alternarsi
dei turni d i servizio o d'impiego,
dalla larga disponibilità dei mezzi, dall'armamento e dall'equipaggiamento, avvertono, nei confronti dei colleghi dei Reparti Celeri e M o b i l i , u n diffuso senso d i
inferiorità,
che indubbiamente
n o m t o r n a a vantaggio del loro
rendimento i n servizio.
« I n effetti non è soltanto questo i l lato che i o intendevo mettere i n evidenza : è bene ricordare i n f a t t i che appartengono al
Corpo anche g l i agenti addetti
agli uffici ed alle Squadre delle
Questure, i quali, seppure abitualmente i n abito civile, conservano i loro effetti d i equipaggiamento, cosi come è prescritto,
nel loro bagaglio personale. E
poiché, fino a quando saranno come i n realtà sono, prevalenti le
esigenze dell'ordine pubblico, i
Questori pretendono giustamente,
e questo proprio dagli Ufficiali
addetti ai Reparti Territoriali, che
quegli agenti, ove occorra e occorre spessissimo, concorrano alla
formazione d i altri Reparti i n u -
niforme, n o n va ovviamente d i menticato i l contributo che questi u l t i m i , i n misura non inferiore a quella dei Reparti Celeri e
M o b i l i , offrono in queste frequentissime occasioni alla tutela dell'ordine pubblico.
« I n questo caso particolare poi,
mi pare che l'opera degli Ufficiali
sia degna anche d i maggiore considerazione, i n quanto n o n v a
ignorato quanto questo compito
sia difficile ed oneroso e come
sia arduo esercitare una proficua
azione d i comando su reparti d i
formazione composti d i uomini d i
norma sottratti all'impiego dei
loro Comandanti.
« Nella sede nella quale presto
servizio le esigenze dei servizi dì
polizia sono d i natura assai svariata e non m i ritengo all'altezza
d i poterne esattamente valutare
la portata e l'entità: ma riferendomi alla mia esperienza quotidiana so che oltre all'impiego normale dei reparti ad inquadramento diretto, dai reparti Territoriali normalmente i n abito civile, si
è tratto u n Battaglione d i Formazione i n uniforme, forte d i 600
unità, che agisce agli ordini dei
rispettivi Ufficiali, tutte le volte che i l Questore ne prescrive
l'impiego.
« E questo nonostante non sia
facile comandare i n piazza u o m i ni che, sino a qualche ora prima
non erano impegnati i n istruzioni
di ordine chiuso, o d i addestramento al tiro o d i pulizia alle armi, ma intenti al loro lavoro d i
archivio o d i indagini d i polizia
giudiziaria. Purtuttavia i l rendimento d i questi Reparti è stato
sempre elevatissimo, degno i n ogni caso della più favorevole considerazione.
« Per l'attaccamento all'Amministrazione alla quale appartengo e i n particolare al nostro Corpo, non posso non comprendere
l'utilità della costituzione e dell'attuale impiego dei Reparti speciali : i n particolare m i rendo
esattamente conto d i quanto contribuisca all'affermazione dell'autorità dello Stato c al lustro ed
al decoro della polizia i l perfetto
inquadramento dei Reparti Celeri
e M o b i l i e l'impronta d i saldo
tecnicismo che è presso d i loro i n
attuazione, ma sento profonda riconoscenza pure per i più modesti reparti i n uniforme che son
d i norma adibiti ad un servizio
sia pure oscuro e modesto, ma altrettanto utile e redditizio.
« Sento ugualmente la più profonda ammirazione per i Superiori
ed i colleghi adibiti all'inquadramento dei Reparti Celeri e M o b i l i , ma uguale ammirazione nutro
verso quegli Ufficiali cui le normali incombenze amministrative e
burocratiche, già d i per sè stesse
tanto gravose, non fanno dimenticare l'organizzazione militare del
Corpo e t u t t i g l i importanti doveri che essa comporta.
« N e l concludere tengo a precisare che da quanto ho desiderato
esporre nel corso d i questa mia
lettera, esula qualsiasi spirito critico : ho solo ritenuto utile i l l u -
strare alcune mie vedute personali che, specie i n questa sede,
rivestono carattere d i particolare
importanza ».
Il Maggiore Jandato — ci permetta la frase — sfonda una porta aperta I
Ben
lieti di rispondergli da
queste colonne, lo preghiamo di
meditare su quanto stiamo per
dirgli.
« Polizia Modena * è nata con
un presupposto essenziale, sia pur
re un po' strano nel campo
giornalistico: e cioè che ad essa
collaborassero tutti i settori della
Pubblica Sicurezza.
Perchè la pubblicazione
fosse
viva e palpitante di attualità, più
che di tecnica dottrina e di legislazione, perchè fosse veramente
lo specchio delle molteplici attività che Uffici e Reparti svolgono nel campo della polizia giudiziaria, amministrativa e di sicurezza, fu raccomandato all'inizia
una collaborazione intensa da parte di tutti 1 rami della nostra Amministrazione.
Ora, ad onor del vero e senza
che la verità offenda nessuno, detta collaborazione si è più spiccatamente pronunziata da parte dei
reparti speciali ed organici, che
hanno inviato e continuano ad inviare copioso materiale fotografico, narrativo e descrittivo, mentre non altrettanto s'è verificato
da parte dei comandi territoriali
e degli uffici, le cui segnalazioni,
se non del tutto negative, ci pervengono scheletriche e scevre di
ogni interesse giornalistico.
Privi come siamo di corrispondenti, rimaniamo all'erta di ogni
avvenimento per sollecitarne dettagliata relazione ai fini delti rivista e non tralasciamo occasione
per porre in degno rilievo quel
poco che ci perviene.
Morale della favola: criterio sano e giusto quello suggeritoci dal
Maggiore Jondalo ma criterio già
da noi sposato e che dovrebbero
sposare anche gli Uffici ed i Comandi dei Reparti Territoriali di
P. S.
<>UOLO(.i
O M E G A - ZENITH
EBERH ARO
& C O .
ed altri delle migliori
marche Svinare
'OREFICERIA
I AC C H I N E
F0T08RAFICHE
PERSE 8TIL8BRAFICHE
V E N D I T A RATE A I E
richiedere catalogo P. inviando l . 50
T I N T A R D I N I
a
C.
VIA FERRANTE APOUTl. 18
M I L A N O
23
L'IIIIIO DI NAPOLI E LARAPPRESENTATIVA I fflFD
R a p p r . v a "Campania" batte
A
M e r i t a t a
a f f e r m a z i o n e d e l l a
I T A L O
della
Polizia
Stradale
G u a r d i a
Napoli, sul verde tappeto dello
Stadio della Liberazione e sotto i l primo sole estivo dell'annata,
alle ore 16,30 del 28 maggio scorso è stato disputato un incontro
di calcio t r a la squadra rappresentativa della 0* Zona e la Squadra
del Reparto Celere di Roma.
All'incontro, combattuto cavallai escamente per t u t t i i novanta
minuti d i gioco, ha assistiti i l
Generale Ispettore del Corpo che,
dopo aver preso vivo interesse
alle varie fasi, ha voluto personalmente elogiare i migliori in
campo delle due squadre. Presenziavano anche i l Colonnello Ispettore della q* Zona Campania,
quasi t u t t i g l i ufficiali del Raggruppamento d i Napoli, molti
funzionari della Questura, numeroso pubblico composto i n maggioranza da famiglie d i appartenenti al Corpo e d i simpatizzanti
per le.Guardie di P. S.
La partita era molto attesa poiché ad essa si attribuiva giustamente un duplice significato : uno
diciamo cosi morale e l'altro tecnico.
Significato morale i n quanto
proprio i l 28 maggio, anniversario della fondazione del Nucleo
Celere d i Napoli, la presenza i n
quella città del Generale Ispettore
e dei giocatori del Reparto Celere d i Roma — che fu i l primo
del
genere i n Italia — aveva
compresso i n un'atmosfera d i sano spirito agonistico, tutte le molle dell'emulazione e dell'entusiasmo che, come vedremo, hanno
saputo scattare al momento opportuno a favore dei padroni d i
casa.
Significato tecnico in quanto gli
uomini del Tenente Villetti rappresentano a Roma i l nucleo attorno
al quale dovrà costituirsi la squadra rappresentativa del Corpo, come reso noto da queste colonne
nel numero precedente.
Per questi motivi abbiamo chiesto, e ci è stato generosamente
concesso, di seguire la Squadra del
Reparto Celere a Napoli, trarre
dalla diretta visione dell'incontro
e riportare per i lettori appassion a t i d i sport le nostre impressioni.
Mossasi da Roma largamente
favorita dal pronostico, la Squadra
del Reparto Celere « Lazio » non
è riuscita a cogliere sul campo
napoletano la palma della vittoria
ed ha finito col subire i l goal della
sconfitta.
Ergo, vien da chiedersi : la squadra che vantava una preparazione
tecnica superiore a quella dei giocatori affrettatamente approntati
dall'Ispettorato Campania e sulla
quale si erano appuntati gli occhi
scelta
I I L A I I
a l Circuito
"Parigi"
350 c e .
C r i t e r i o D i n f e l i c e n o n D o l e v a essere s e g u i l o d a l l a F e d e r a zione M o t o c i c l i s t i c a I t a l i a n a , c h e ha f a t t o cadere la scelta d e i
c o r r i d o r i rappresentanti l'Italia al c i r c u i t o francese su t r e nomi
che già g o d o n o u n a c e r t a f a m a all'estero: S i g g . A l b e r t a c c i da
Bologna e G l u f f r e d i da M i l a n o , e la g u a r d i a scelta M i l a n i I t a l o
della P o l i z i a S t r a d a l e , i l quale u l t i m o coglieva l'ambito posto
d'onore n e l l a sua c a t e g o r i a t T r i u m p h 350 c e . ) i m p o n e n d o s i c o n
la s u a classe d i e s p e r t o c o r r i d o r e .
Se l a r i u s c i t a d i u n a g a r a p u ò m i s u r a r s i s u l m e t r o d e l n u mero dei biglietti v e n d u t i e sul « tifo » degli spettatori come
giusto e q u i v a l e n t e d i u n a emotività suscitata da spettacolose
prodezze d i t e c n i c a e d i audacia, a l l o r a possiamo c o n t u t t a s i curezza a f f e r m a r e che i l — G r a n P r e m i o I n t e r n a z i o n a l e « Par i g i » — o r g a n i z z a t o d a l M o t o C l u b della Siene .sul c i r c u i t o
M o n t r e n i l l e . è p i e n a m e n t e r i u s c i t o sia p e r 11 c o n c o r s o d i u n
p u b b l i c o a p p a s s i c n a t o , s i a p e r l e a r d i t e p r o v e d a t e d a i cent a u r i scesi i n a g o n e .
I n v e r o , u n a f i u m a n a d i p e r s o n e ( c i r c a 70 m i l a ) o n d e g g i a v a
sugli spalti n a t u r a l i delle collinette sovrastanti i l c i r c u i t o
chiuso, pronta a superare con un coro di voci frenetiche i l f r a -'uono d e l l e m o t o i n c o r s a .
Ma... p r o c e d i a m o p e r o r d i n e l a s c i a n d o s o l o p e r b r e v e t e m p o
i 21 c o r r i d o r i ( 3 i n g l e s i , 3 b e l g i . 3 o l a n d e s i . 3 I t a l i a n i e 9
:r«nresl) a l l i n e a t i s u l f i l o d i p a r t e n z a c o n i m o t o r i a v v i a t i
d i * s e m b r a n o c a d e n z a r e I I r i t m o d e l c u o r i tesi a l l a c o n q u i s t a
<Je 11i« v i t t o r i a p e r i l p r o p r i o n o m e e p e r I c o l o r i n a z i o n a l i :
gara difficile ed i m p e g n a t i v a s u u n percorso accidentato d i
campagli." — m o t o c r o s s — p a r t e c i p a z i o n e d i v a r i e c i l i n d r a t e
concorrenti ciascuna nella p r o p r i a categoria — due prove ad
eliminatone
o m p r e n d e n t l v e n t i g i r l s u l l o stesso c i r c u i t o e
prova final
i dieci g i r i ancora per l'aggiudicazione dei posti
in c l a s s i f i c a g e n e r a l e e r e l a t i v i p r e m i .
P a r t e n z a i n g r u p p o : l a volontà decisa d e i c o r r i d o r i h a reso
la g a r a i n e . i
ntata e serrata con u n grumolo d i b r i v i d o .
N e l l a p r i m a p r o v a i l d u e l l o f r a l e T r i u m p h , 500 c e , s i è
concluso con l a v i t t o r i a dell'Inglese H a l l che t stato un p o '
Il p r o t a g o n i s t a d i questa g a r a , r i u s c e n d o a piazzarsi p r i m o
i n g r a d u a t o r i a f i n a l e e a v e n d o c o n s e g u i t o u n s e c o n d o success?
n e l l a t e r z a p r o v a : i l b e l g a M e n i e r (500 c e ) s i a g g i u d i c a v a i n vece i l p r i m o p o s t o n e l s e c o n d o c o n f r o n t o . M a l ' e n t u s i a s m o m a g g i o r e l'hanno s u s c i t a t o g l i i t a l i a n i , c o m e a b b i a m o d i a n z i a c cennato, battendosi c o n energia e valore: i n tinaie, soli pochi
secondi s e p a r a v a n o i l M i l a n i d a l l ' i n g l e s e H a l l . I n c i s o a u e s t o
che h a v a l o r e se s i t l e n c o n t o d e l l a d i f f e r e n z a d i c i l i n d r a t a .
\ M a n i h a v ì n t o , s i * s u r c l a s s a t o n e l l a c a t e g . d e l l e 350 c e . e
per q u e s t o a l s u o a r r i v o , è s t a t o f a t t o o g g e t t o d i p a r t i c o l a r e
dimostrazione d i simpatia e d i ammirazione
da parte degli
spettatori che g l i hanno prodigato applausi calorosi.
Bravo M i l a n i ! Questa vittoria c i voleva proprio, tanto p e r
confermare le tradizioni del nostro sport i n campo internazionale, quanto p e r aggiungere u n nuovo alloro alla sene
delle tue m e r i t a t e v i t t o r i e ! A u g u r i per l'avvenire.
1 Sabina
3
MARCHE
OA
niceVVatci-1
3
OROLOGI
per la « Rappresentativa del Corpo
s'è dimostrata all'altezza del
compito affidatole? l ' n a risposta
negativa
sarebbe
azzardata e
quanto mai lontana dalla realtà.
Lo dichiariamo obbiettivamente
senza riserva alcuna, confortati
nella nostra asserzione dalle constatazioni che la gara stessa ci ha
permesso d i fare : l'unico punto
faticosamente conquistato dagli
uomini preparati dal Tenente V i tiello non è stato lo specchio d i
una vera superiorità d i gioco.
Tant'è vero che i due tempi
della partita sono stati giocati
prevalentemente sotto la porta dei
(ladroni d i casa, tant'è vero che i
Celeri Lazio hanno intessuto un
gioco d i squadra più pregevole,
seppure discontinuo e non caratterizzato dalla stessa foga ed andatura mantenuta dalla rappresentativa campana ; tant'è vero
che giocatori e pubblico a jiara
ultimata hanno voluto sottolineare con un clamoroso
applauso
ad personam la mole d i lavoro
affrontata e felicemente superata
in porta da Pappalardo.
Queste ed altre constatazioni
portano a concludere che i giuratori del Reparto Lazio hanno avuto una giornata nera, aggravata
dal fatto che tre d i essi, come abbiamo successivamente
appreso,
non erano i n brillanti condizioni
fisiche. Dicevamo altre constatazioni : non le lasciamo sotto silenzio che utile potrebbe essere
anche i l nostro giudizio.
Le mezzi ali Kranzese e Napoli
hanno mancato i n pieno alla prova : e si può affermare che la
scarsa efficacia dei t i r i a distanza
e la mancata segnatura nel primo
tempo debba attribuirsi alla loro
scarsa mobilità oltre che ai centro
avanti, Puzoni senza scatto nel
primo tempo, ed Angeletti suo
successore, fuori rango, nel secondo tempo.
Siamo comunque all'inizio d i
un lavoro irto d i difficoltà delle
quali ci sembra che una parte sia
già stata superata: i l trio difensivo difatti, per quanto non eccessivamente impegnato, s'è dimostrato all'altezza del suo ruolo; i l
centro mediano Marinoni ha messo i n evidenza un buon tocco di
palla e se farà u n po' d i fiato
potrà ben rimanere al suo posto ;
i mediani Bevilacqua e Schettino
hanno svolto normale azione d i
rottura e non hanno demeritato,
mentre le ali, specie l'ala destra,
si sono prodigate con molta lena.
Degli avversari partenopei hanno invece brillato le due mezze
ali Matarazzo e Carpizi, (da tenere in evidenza per la rappresen-
Zodiac
•
R e p a r t o Celere Inizio l-O
C i r c a 3000 s p e t t a t o r i h a n n o a s s i s t i l e *
all'incontri
Un'azione dei celeri sotto la porta avversaria — Pappalardo esce
e blocca.
A R S O N SISI
•
3
S I C U R E Z Z E DI PRECISIONE
M W P I U S T I R H I E
V f f i W M U C H
MILANO
•VIA
i a t i va) i l terzino destro t'alitano
oltre l'accanito diretto difensore
• Iella porta Pappalardo verso i l
etuale sono stati indirizzati ripet u t i applausi a scena aperta. I l resto degli uomini ha contribuito,
con foga agonistica particolarmente ammirevole, alla decisa volontà
di vincere. Avevano fatto della
partita u n vero punto d'onore,
ravvivato al massimo grado dalla
ambita
presenza
del Generale
Ispettore del Corpo ed hanno dato t u t t o quello che le loro energie
fisiche potevano dare. Bisognava
vincere e dopo un primo tempo
guardingo, impiegato a contenere
ia pressione avversaria, hanno vinto. I l tiro della vittoria è partito
dal piede del centro avanti Laudadio al 17" del secondo tempo.
T i r o insidioso, alto, parabolico,
di fronte al quale Borriello ha avuto come fatali avversari i l sole,
lo spigolo della facciata della porta, tanto da dover indietreggiare a
parare alto quando i l pallone già
viaggiava dentro la rete!
A conclusione d i queste brevi
note ci sia permessa un'ultima
considerazione. Si vuol fare la rappresentativa del Corpo. E' la prima volta che viene lanciata una
idea del (tenere e. bisogna riconoscerlo, ad onore e vanto di chi la
idea ha avuto, tra gli sportivi del
Corpo è corso un brivido d i soddisfazione.
Non sciupiamola quindi questa
idea con facili improvvisazioni !
Kare dello sport seriamente — lo
abbiamo altre volte sostenuto •—
non è cosa facile ed i n particolare non è facile mettere assieme
una buona squadra d i calcio e se
all'idea non corrisponde un preciso programma, nel quale uomini
e mezzi siano dosati, selezionati
ed allenati da un buon intenditore, diventa cosa difficilissima.
Quale via si vuol seguire per
creare uuesta rappresentativa?
Chiedere ai reparti d i volta in
volta i migliori giocatori? o chiederli in via definitiva e tenerli
in costante allenamento presso i l
Reparto Celere d i Roma?
O non è meglio indire un torneo tra le squadre rappresentative
di Zona?
Noi pensiamo che questa sia la
migliore soluzione per arrivare al
traguardo.
Abbiamo oggi tredici Ispettorati
di Zona e 4 Scuole. N o n si potrebbe mettere su altrettante squadre per un vero e proprio torneo?
La squadra vincitrice del torneo non avrebbe t u t t i i titoli per
rappresentare la Pubblica Sicurezza, chiamando eventualmente
per gli incontri esterni tra le sue
file i giocatori d i altre squadre
che si fossero rivelati tra i m i gliori?
F A B B R I C A
A C C U M U L A T O R I
M I L A N O
V I A SCIPIONE P I A T T 0 1 I , 8
TELEFONO 286-348
Persuasi che solo con questo sistema potrà nascere una rappresentativa del Corpo veramente selezionata, ad ogni altro espediente
non possiamo che augurare « buona f o r t u n a ! .
q_ q
HOCKEY e BRICK"
I r M I U N i I T l E
S
M
A
L
T
I
I
L O R E N T E G G I O ,
3 3
GLI IMPERMEABILI DI FAMA MONDIALE
SONO PRODUZIONI DELLA CASA A P L U I T
Sport
nei
reparti
*
S E A T K A Z L U
E
M A S S I M E
*
le conseguenze d e l l a d l s o c c u o a z l o n e , m a a b t r a l ' u f f i c i o p u b b l i c o a l q u a l e l'agente a p p a r t i e bia r i t e n u t o p e r f e t t o c b l e t t l v a m e n t e e s u b i e t n e e i l possesso d e l d a n a r o s u c u i r a d ? l'apt l v a m e n t e 11 c o n c o r r e n t e d e l i t t o d i v i o l a z i o n i
p r o p r i a z i o n e , o .la d i s t r u z i o n e , d e v e essere
di d o m i c i l i o .
inteso i n r a p p o r t o ad u n a concezione stretSez. UI, 26 ottobre 1948, Pres. Muslllamt,
tamente
legale della competenza, bastando
che i l f a t t o s i a c o m m e s s o i n c o n s i d e r a z i o n e Rei. Agostini, P. M. Traina, conci, parz. dlfj.:
Farella ricv da sent. Ass. Bari (a. e r.).
o I n o c c a s i o n e d e l l ' u f f i c i o , c o m u n q u e !a f u n z i o n e s i a e s e r c i t a t a . E p p e r ò n e l l a s p e c i e , ess e n d o s i a c c e r t a t o c h e i l T r o t t a riscosse 11
CONCUSSIONE — CORRUZIONE — E L E caricata dal suo s u p e r i o r e , p e r r a g i o n i ec- d a n a r o p e r espresso i n c a r i c o a f f i d a t o g l i d a l
MENTI D I F F E R E N Z I A L I 'C. P. articoli
c e z i o n a l i d e t e r m i n a t e da contingenze bellis u o s u p e r i o r e a causa d e l l a dualità d a l u i r i 317, 31S).
che dt riscuotere I ammontare d e g l i s t i p e n d i v e s t i t a , e q u i n d i « i n t u i t u o f d c i i » è o v v i o che
dou'utl a l s i n g o l i I m p i e g a t i dell'ufficio, senza
e g l i n e v e n n e i n oossesso p e r u n a r a g i o n e
N e l l a corruzione, l a volontà d e l p u b b l i c o
che questi ultimi aoessero rilasciato speci- i n e r e n t e a l l a p u b b l i c a f u n z i o n e e s e r c i t a t a , a
ufficiale e del p r i v a t o danno v i t a a d u n rapfica delega per la riscossione, si appropri iln u l l a r i l e v a n d o c h e n o n facesse p a r t e d e l porto contrattuale illecito, che ha p e r oglecitamente della somma ricevuta.
l'ufficio a m m i n i s t r a t i v o a l ouale competeva
getto i l commercio d i u n atte d i ufficio; nelI l 25 o t t o b r e 1943 i l C a p o S t a z i o n e d e l l e
n o r m a l m e n t e l ' o b b l i g o d i e s e g u i r e i pagala c c n c u s s i o n e , i n v e c e , l a vcloi.tà d e l p u b b l i c o
F e r r o v i e d e l l o S t a t o d i C a s t e l l a m m a r e d i Stamenti.
ufficiale si trova i n u n a posizione d i superiobia
incaricò 11 C a p o s t a z i o n e d i 3" classe d i
rità e d e t e r m i n a d i r e t t a m e n t e o I n d i r e t t a Quanto all'apoartenenza della somma alla
recarsi a N a p o l i p e r riscuotere, presso l o
mente la volontà d e l p r i v a t o .
p u b b l i c a a m m i n i s t r a z i o n e , c h e d i s t i n g u e 11
u f f i c i o d e l l a Cassa C o m p a r t i m e n t a l e
g l i a s - d e l i t t o d i p e c u l a t o da Q u e l l o d i m a l v e r s a z i o Sez. f f f , 18 ottobre 1948. Pres. Musillamt,
segni spettanti a l personale f e r r o v i a r i o . I l
ne, n o n è e s a t t o a f f e r m a r e c h e n e l m o m e n t o
Rei. Del G u e r c i o , P. M. Lo Schiavo, conci,
T r o t t a riscosse i n t a l m o d o l a s c m m a d i
d e l l ' a p p r o p r i a z i o n e i l l e c i t a l a s o m m a stessa
conf.; Brugolotti ric. da sent. Ass. Milano
L . 291.500, d e l l o q u a l i t u t t a v j l a si I m p o s s e s s ò
fosse e i a passata v i r t u a l m e n t e i n p r o p r i e t à
trigetta).
senza f a r e r i t o r n o I n sede.
del
p r i v a t i , e cioè d e i s i n g o l i i m p i e g a t i a i
( O m i s s i s ) . E' o p p o r t u n o
oremettere che,
q u a l i d o v e v a essere d i s t r i b u i t a . C i ò s i s a - EVASIONE — NOZIONE — ESTREMI
OBIETTIVI D E L D E L I T T O DI EVASIOc o m e a m m e t t e l o s'esso d i f e n s o r e n e l m o t i v i
rebbe
indubbiamente
verificato qualora I I
del
ricorso, i l pagamento degli stiDendl agli
p u b b l i c o u f f i c i a l e fosse s t a t o d e l e g a t o d a g l i
NE — POTERE D I CUSTODIA VENUi m p i e g a t i f e r r o v i a r i , era n o r m a l m e n t e e f f e t impiegati a riscuotere per lcro conto, giacTO A MANCARE —* INSUSSISTENZA DI
tuato dall'Ufficio A m m i n i s t r a t i v o della Stac h é i n t a l caso, c o l f a t t o d e l v e r s a m e n t o a l
REATO (C. P. art 385).
zione d i Castellammare a l auaie erano t r a d e l e g a t o , l e s o m m e s a r e b b e r o e n t r a t e senza
s m e s s i , a fine d i o g n i mese. ! m a n d a t i d a l l a
Per l a sussistenza d e l reato d i evasione
a l t r o i n proprietà dei s i n g o l i d e l e g a n t i . M a
Cassa C o m p a r t i m e n t a l e d i N a p o l i , e c h e , s o l occorre, o l t r e allo stato d i arresto, l a volonnel caso c o n c r e t o l a Cassa C o m p a r t i m e n t a l e
tanto per circostanze eccezionali determinate
si limitò a c o m p i e r e s o s t a n z i a l m e n t e , u n a o- t a r i a s o t t r a z i o n e a d u n p o t e r e d i c u s t o d i a ,
dalla interruzione dei n o r m a l i mezzi d i t r a che sia i n e f f e t t i esercitato. P e r t a n t o n o n
perazlone contabile in quanto, invece di I n s p o r t o a causa d e l l e c o n t i n g e n z e b e l l i c h e , i l
ricorrono e l i estremi d e l detto reato, n e l
v i a r e I m a n d a t i d i p a g a m e n t o a l l ' u f f i c i o AmC a p o S t a z i o n e , conferì a l s u e d i p e n d e n t e l o
caso i n c u i v e n u t a m e n o I n o n i n a t a m e n t e l a
n i n i s t r a t l v o della Stazione p r o v i n c i a l e , t r a incarico d i recarsi personalmente a Napoli
c u s t o d i a d a nar»» d e i c a r a b i n i e r i , p o s t i s i a l smise a quest'ultimo a mezzo del C a p o Staper farsi consegnare i mandati e l'Importo
l'Inseoulmentn d i a l t r i detenuti
l'arrestato,
z i o n e a ciò i n c a r i c a t o , <a s o m m a c o m p l e s s i v a
d e g l i s t i p e n d i . N e consegue i n p u n t o n i f a t t o ,
r i m a s t o Incustodito, si s i a a l l o n t a n a t o r i a c c h e d o v e v a essere r i p a r t i t a .
che i n t a n t o i l T r o t t a p c t e v e n i r e I n possesso
q
u
i
s
t
a
n
d
o
l
a
libertà.
In tale m o d o la Pubblica A m m i n i s t r a z i o n e ,
del d a n a r o . I n q u a n t o f u a l l ' u o p o i n c a r i c a t o
Sez. III. 13 novembre 1948, Pres. Di Blatl.
n o n o p e r ò che u n a p u r a e s e m p l i c e t r a s m i s dal suo s u p e r i o r e e n o n p e r d e l e g a d e i s i n Rei.
Del Guercio. P. M. lezzi, conci, conf.;
sione d e l denaro da u n p u b b l i c o ufficio, a d
goli i m p i e g a t i a v e n t i d i r i t t o , e c h e oerciò
Sciortino
ric. da sent. Assise Genova ta. e > . ) .
u n a l t r o , m a con tale operazione i l danaro
aveva l'obbligo d i ccnsegnare la somma d o stesso r i m a s e a n c o r a I n sua p r o p r i e t à , a n c h e
SEQUESTRO
DI PEPSONA — ELEMENp o a v e r l a r i c e v u t a d a l l a Cassa C o m p a r t i m e n dopo averle affidato a l Tro'ta p e r I ! recaTO MATERIALE — PRIVAZIONE DELtale non agli impiegati suddetti, ma all'ufp i t o , fino a q u a n d o n o n fosse s t a t o p e r c e p i t o
ficio
a m m i n i s t r a t i v o che avrebbe ooi proceLA LIBERTA' PER UN TEMPO GIUPIDIdagli aventi diritto, tomlssis).
duto alla ripartizione degli stipendi.
Sez. UI, Il gennaio 1949, Pres. Mustllami, CAMENTE A P P R E Z Z A B I L E — FATTI
C i ò premesso n o n o u ò revocarsi I n d u b b i o
Rei. Giarrellt P. M. Sezzt tcancel. conf.) Rtc.
SPECIE (C. P. art. 605).
che l ' a f f i d a m e n t o d e l l a s o m m a del'a o u a l e
Trotta.
T'imputato si aoproprlò g l i f u conferito p e r
N e l sequestro d i persona basta che la d u ragioni d i ufficio o n i servizio e che n e l V I O L A Z I O N E
rata della privazione della liberta rersonale
DI D O M I C I L I O — E L E momento dell'appropriazione illecita i l denadella v i t t i m a sia g i u r i d i c a m e n t e apprezzabl
MENTO INTENZIONALE — FATTISPEro era d i spettanza della P u b b l i c a A m m i n i le. P e r t a n t o c o n c r e t a i l r e a t o 11 f a t t o d i d u "
CIE — SUSSISTENZA D E L REATO (C.P.
s t r a z i o n e ; c o s i c c h é r i c o r r o n o t u t t i i»ll e l e d e t e n u t i che, I n assenza d e g l i a l t r i c u s t o d
a
r
t
.
614).
m e n t i richiesti p e r l a Integrazione del dedelle carceri, aggredirono u n custode, g l i
l i t t o p r e v i s t o d a l l ' a r t . 314 C o d . Peri.
t o l s e r o le c h i a v i e l o r i n c h i u s e r o I n u n a c e l A c o s t i t u i r e l'elemento I n t e n z i o n a l e d e l d e l a , d a l l a q u a l e v e n n e l i b e r a t o solo a l r i t o r n o
Q u a n t o alla « ragione d i ufficio o d i serl i t t o d i violazione n i d o m i c i l i o è sufficiente
degli addetti alle carceri.
v i z i o », n o n s i n e g a c h e l a causa d e l l ' a n d a che l'agente .abbia l a c o s c i e n z a e l a v o l o n t à
Sez. III. 13 marzo 1948. Pres. Di Blasl.
m e n t o d e b b a essere Intesa i n Senso s o g g e t .
di i n t r o d u r s i nel d o m i c i l i o a l t r u i c o n t r o l a
Rei. Ricciarelli, P. M. Bernieri. conci, cont.:
t i v o e che q u i n d i i l possesso d e l l a cosa d e b volontà d e l p r o p r i e t a r i o , e Indipendentemente.
Ostino rtc. da sent. App. Catania <rigetta).
b a r i e n t r a r e n e l l a c o m p e t e n z a d e l l ' u f f i c i ) , e • d a l f i n e — c h e p u ò a n c h e n o n essere I l l e c i t o
cioè n e l l a a t t r i b u z i o n e d e l p u b b l i c o u f f i c i a l e
— che v o g l i a r a g g i u n g e r e con l ' a r b i t r a r i a I n o dell'Incaricato di pubblico servizio, ma coARMI —\ DETENZIONE — INCETTA DI
troduzione.
me s i r i l e v a d a l l ' a m p i a l o c u z i o n e a d o p e r a t a
PROIETTILI — SCOPO DI TRARNE L O
Non
C perciò c o n t r a d d l t t c r i a l a s e n t e n z a
dal
l e g i s l a t o r e e come e o r m a i « ius recepche, n e l l a f a t t i s p e c i e i n c u i u n g r u p p o d i
ESPLOLIVO — SUSSISTENZA DI REAt u m » non è necessario che la fonte delle atb r a c c i a n t i a g r i c o l i d l s o c c u o a t l siasi I n t r o d o t t o
TO (D.L.L. 10 mat'io 1945, n. 234).
t r i b u z i o n i s i a d e t e r m i n a t a d a l l a l e g g e , b e n pocon l a violenza nell'abitazione d i p r o p r i e t a r i
t e n d o i n v e c e r i n v e n i r s i I n u n a f i l d a m e i . t o at e r r i e r i a l l o scopo d i ottenere s o v v e n z i o n i f i C c m m e t t e i l r e a t o d i c u i a l l ' a r t . 3 d e l D.
v e n t e c a r a t t e r e f a c o l t a t i v o , s e m p r e che a u e s t o
nanziarie, abbia prosciolti g l iautori dal fatto
L.L. 10 m a g g i o 1945, n . 234. c h i d e t i e n e e d
non sia a r b i t r a r l o o orovocato. c o n f r r d e .
dalla imputazione d i estorsione, o e r insuffiincetta proiettili di .artiglieria per ricavarne
g i a c c h e a n c h e i n t a l e i p o t e s i l'atto d e l i t t u o s o
cienza d i p r o v e , c i r c a l'elemento i n t e n z i o n a l e .
l'esplosivo.
del
f u n z i o n a r l o infedele Integra u n a v i o l a SUI r i f l e s s o che l e autorità d e l l u o g o a v e v a n o
Sez. Ili, 4 marzo 1948, Pres. Mangiai. Rei.
zione a g l i Interessi dell'Ammiri.zione P u b b l i c a .
r i c o n o s c i u t a l'opportunità d i u n I n t e r v e n t o fiPepe.
P.M. Traina, conci, conf.; Rossi ric. da
N è i l r a p p o r t o c a u s a l e , c h e l a legge, r i c h i e d e
n a n z i a r l o d e i p r o p r i e t a r i s'essi p e r a l l e v i a r e
sent. App. Brescia trigetta).
P E C U L A T O - , MALVEPSAZIONE — APPROPRIAZIONE INDEBITA AGGRAVATA — F A T T I S P E C I E COSTITUENTE PEC U L A T O (C. p. art. 314, 315, 546).
Commette peculato, e non appropriazione
indebita aggravata o malversazione, il pubblico funzionario il quale, essendo stato in-
La Squadra del Nucleo Autonomo Guardie di P. S. di Ancona sta
in testa alla classifica del torneo di calcio indetto da ouel presiA r m a t e
T i e n
i!
'
*
Posto la
Non sempre il numero 13 porta fortuna! Cosi la pensa la euardia
della Sezione Polizia Stradale di Gorizia — Zerbetto Isidoro —
che in una recente farà, a Schio, s'è piazzato al terzo posto per
on (uasto alla catena. Eccolo mentre inseiue gli altri concorrenti
A Caserta la Squadra di Calcio della
Scuola Allievi Guardie vlnfttartiri d l
fi J rf e . » e l « o r ?lee o ,L d ea, . , a Cn oo p p a o *
Bellona » subito dopo
n a 11
il S « t a i r? - V !' i . ^ , r , p p«o me ud ec, ol a. » Comandante delt
,,d
l
I
n i ^ f ,i
r I
Compagnia Carabi1
nleri, il Presidente dell'A. I. A., altri amici e simpatizzanti.
pL S?*, "^, ft
garti
CACCIA & PESCA
A. 1FHJSI & C. S. F . A.
VIA LUIGI MASCHERONI, N. 27 - MILANO
il pneumatico
IRELLI
e veloce
e sicuro
e robusto
9/,
tallii
S E » R ( K M i M I . K ROMA
FlIlHlr: NTABILIMKNTO
I I I HOI.OI1H4 • H o r s »
E11
Punivate
•
I..-Ilere. I.spivvsi ('.stirila Postuli- 302 - B o l o g n a
T e l e f o n o I n t . B o l o g n a . XI-lini
T r l e g i n n i m l : P E S C H I E R A - BOI.OONA
C. P. ('.. d i BOI.OIiNA \ I.VUn
l ' i : pusilli.- N. K. 111212
+ -
P R O D O T T I ( O l N N I l It V A T I
l> I C A R N E fi H A IJ 17 n I
ROMA
• VIABQNCOMPAGNI
T U T T O
P E R
61 - T E L E F O N O
L ' A B B I G L I A M E N T O
TESSUTI DELIE M I G L I O R I F A B B R I C H E
IMPERMEABILI
471-307
• CONFEZIONI
ITALIANE
• CALZATURE
SARTORIA DI l C A T E G O R I A • RAPIDE
CONSEGNE VENDITE A V A N T A G G I O S E
C O N D I Z I O N I DI PAGAMENTO
a
Si
accedano
in pagamento
Buoni
FIDES e E C I A
27,
TRA UN ANNO
potrete conseguire il
NELLA
DIPLOMA
it
i
NOSTRA
<
o
u
i»
i; \
s
i:
di Scuola Media Inferiore o Superiore, frequentando
Medaglia
L'ISTITUTO DI ISTRUZIONE
ir
ff
ITALIA
(Scuola Nazionale per Corrispondenza
diretta dal Prof. G I U L I O M E S C H I N I )
Salita del Grillo. 1 p - Tel. 684.800
ROMA
Corsi professionali di breve durata per capotecnici
capomastri, fattori, agronomi, stenodattilografi, contabili, interpreti, elettrotecnici, radiotecnici, infermieri,
sarti, attori, registi, soggettisti e tecnici cinematografici
•
si invia, dietro semplice richiesta,
il
bollettino
"LA
SCUOLA
IN
CASA!"
•
Aataolaùoni
aqli
d'argento
Medaglia
di bronzo
alla
3olizia
d i grosso b o t t i n o . M a g n i f i c o esemp i o d i aggressività, d i c o r a g g i o ,
d i s p r e z z o d e l o e r i c o l o ». T u l l u .
d i n t u , 20/7/1939.
M-
a l V-
* ; ut
di
bronzo
a l V-
B r i g a d i e r e d i P. S. M A N G A N I E L L O Pasquale:
« Affrontava
un
cavallo
che.
trainando
un
carro
sul quale
trovavasi
un
bambine, si era
dato
alla
fupa
lungo
le v i e
dell'abitato, riuscendo, con
gen e r o s i s f o r z i , a f r r m a r l o ».
R o m a 30 a p r i l e 1949.
B r e v e t t o n. V. 257.
M-
V
B r i g . d i P.S.
RICIGLIANO
M a r i o — G u a r d i a d i P.S.
PERONE Giuseppe — Guardia di
P. S. P R E S T I N I N Z I
Vincenzo
— G u a r d i a d i P. S. D I R O S S O
Michele:
« Nel corso d i g r a v i agitazioni
di piazza, dava prova d i slancio,
coraggio e decisione, c o n t r i b u e n do col p r o p r i o e n e r g i c o c o m p o r tamento, al ristabilimento dell'ordine p u b b l i c o s e r i a m e n t e c o m promesso. B e n c h é f e r i t o , non abbandonava i l posto d i s e r v i z i o t i no
a l totale espletamento
del
c o m p i t o a f f i d a t o g l i ».
C-
G u a r d i a d i P. S. N A N N I R e n a t o :
« Completamente
vestito,
si
slanciava, sebbene inesperto del
nuoto, I n soccorso d i un i n d i v i d u o che e r a già s t a t o s o m m e r s o
dalle, a c q u e ed a f f e r r a t o l o l o t r a e va a g a l l a , r i u s c e n d o , c o n
sue
r i s c h i o , a s a l v a r l o ».
R o m a 19 N o v e m b r e 1947.
•
•
Croce
rms:
PIACENZA
PIACENZA
Pietanze pronte, gustose, economiche ?
SIMMENTHAL
CUCINA
PER V O I
Cibi freddi *
riscaldare
lessato *
Cibi da
Lepre in salmi *
*
S. A. S I M M E N T H A L - M O N Z A
28
T
a i V.
B r i g . d i P. S. G A B R I E L E G i u seppe — G u a r d i a Se. d i P. S.
V I N C E N Z I Felice —
Guardia
Se. d i P. S. M A N I A C I N i c o l a
— G u a r d i a Se. d i P. S. P R O V E N Z A L E Antonino:
« Con c o r a g g i o e z e l o n o n c o mune prendeva
parte attiva a
complesse I n d a g i n i d i p o l i z i a g i u d i z i a r i a cho p o r t a v a n o a l l a i d e n t i f i c a z i o n e ed a l l ' a r r e s t o d i n u merosi f u o r i legge, a u t o r i d i g r a v i d e l i t t i ».
M-
K
i
M
F
K
K
QUESTORI
Vitello tonnato
Manzo brasato * Potage di manzo e salammo
g u e r r a
S. T e n e n t e d i P. S. D I R E S T A
Renato di Antimo:
« S o t t u f f i c i a l e d e l l a P.A.I.. d u rante violentissimo bombardamento aereo n o t t u r n o su d i un i m p o r tante centro abitato, esponendosi a
grave rischio personale, accorrev a i n soccorso d i a l c u n i c i v i l i r i .
masti bloccati i n una
casa i n
seguito allo scoppio d i bombe d i r o m p e n t i ed i n c e n d i a r i e , r i u s c e n do c o l s u o t e m p e s t i v o i n t e r v e n t o
a s a l v a r e da s i c u r a m o r t e i pericolanti. Bello esempio d i altiss i m o senso d e l d o v e r e e s e r e n o
s p r e z z o d e l p e r i c o l o » . 6/41 1941.
M a r e s c i a l l o d i P. S. C O N T U
Giuseppe d i Antonio:
In
un
combattimento
contro
forze
nemiche
superiori,
trascinava
i
propri
uomini
su
successive p o s i z i o n i n e m i c h e t e nacemente
difese,
stroncandone
ogni
resistenza. I n
un
particolare m o m e n t o dell'azione, a l la t e s t a
di pochi
ardimentosi,
i r r o m p e v a s u l grosso d e l l a f o r m a zione avversaria, d e t e r m i n a n d o n e
l a r o t t a , a s s i c u r a n d o cosi l a r i u s c i t a d e l l ' o p e r a z i o n e che sì c o n c l u d e v a con la c o m p l e t a d i s f a t ta del nemico e con la c a t t u r a
Manzo
Trippa al sugo di carne * Lingua salmistrata
d i
da
DEL
G U E R R A Rag. B e n e d e t t o ,
d l s p o s i z . a V a r e s e , 13/5/1949.
V.
QUESTORI
C A L A B R E S E D r . L o r e n z o , da
Roma (Ministero) a N u o r o (Regg e n t e ) 4/5/1949.
DE
M A R C O E r n e s t o , da R e g g i o C a l a b r i a a P o t e n z a , 19/5/'49.
com i
M a r e s c i a l l o dì P. S. M O N A C O
Lorenzo f u Antonino:
« Sottufficiale r i c h i a m a t o dotat o d i s p i c c a t e qualità p r o f e s s i o n a l i , d o p o u n a l u n g a c a r r i e r a , dava ancora prove t a n g i b i l i d i a t taccamento al s e r v i z i o e assoluta
dedizione al dovere, addivenendo, i n m o l t e p l i c i o p e r a z i o n i d i
polizia giudiziaria, alla scoperta
ed a l l ' a r r e s t o d i a u t o r i d i g r a v i
d e l i t t i c o m p i u t i n e l T r a p a n e s e ».
G u a r d i a d i P. S. D E R I U G i u seppe d i Giuseppe:
« N e l c o r s o d i u n a t l a c c o ad u n a
p o s i z i o n e p r e s i d i a t a da r i b e l l i , mos t r a v a sorezzo del p e r i c o l o e capacità d i c o m a n d a n t e . B e n c h é f e r i t o s i s l a n c i a v a per p r i m o all'assalto della posizione., r i u s c e n d o
con la sua a z i o n e a u d a c e , a m e t t e r e i n f u g a i r i b e l l i s u p e r s t i t i ».
C e r o v i c a ( B a l r a n i a ) 24,5,1942.
Medaglia
a^ftaxtentnti
a l V-
G u a r d i a d i P. S.
MARCONI
Luigi di Pietro:
« Guardia
ausiliaria
d i P. S.
mentre, i n ore notturne, transitava alla Periferia delia
città p e r r i e n t r a r e i n c a s e r m a , av e n d o s c o r t o t r e m a l v i v e n t i che.
a r m i alla mano, stavano r a p i n a n do d u e
passanti, con
supremo
s p r e z z o d e l r i s c h i o c u i s i esponeva e solo a n i m a t o d a l s e n t i m e n t o d e l d o v e r e , a f f r o n t a v a decisamente i t r e m a l f a t t o r i , r i u scendo, c o n t e m p e s t i v o e c o r a g gioso
intervento, a disarmarne
uno. Persistendo nell'audace azione, m e n t r e i n t i m a v a la resa a g l i
altri, veniva colpito
a
morte.
Magnifico esempio d i coraggio e
d i a b n e g a z i o n e » . M i l a n e 15/5 '47.
I» I t O H O Z I O
M
ma ( Q u e s t u r a ) a R o m a ( M i n i s t e r o ) 30/4/1949.
G U A R N A C C I A D r . C o r r a d o , da
C o m o a B r e s c i a , 21/5 1949.
L E P O R A T I P i e t r o , da G e n o v a
a B e l l u n o , 18/5/1949.
M A R O C C O D r . S a l v a t o r e , da
Roma (Questura) a
Fresinone,
5/5'1949
M O L I N ARI
Dr.
Ottavio,
da
Parma
a
Roma
(Ministero),
5/5/1949.
V E R D U R A D r . A l f r e d o , da Cec i n a a L i v o r n o , 27/4/1949.
COMMISSARI
I
^
'
T
SOTTOTENENTI
"
C H 1 S A R I C o n c e t t o , da
Roma
(Scuola A l l i e v i U f f i c i a l i e Sottufficiali
d i P.S.)
a
Palermo
(Ispettorato Generale
d i P.
S.
« S i c i l i a » ) 16 '5; 1949.
G I U F F R È ' D o m e n i c o , da V i b o
Valentia (Reparto Mobile
Polizia d i Z o n a « C a l a b r i a » ) a C r e mona (Reparto Mobile Pclizia)
31/3/1949.
P A N U N Z I O A l d o , da V i b o V a l e n tia (Reparto M o b i l e Polizia d i
Zona
« C a l a b r i a ») a
Cremona
( R e p . M o b i l e P o l i z i a ) 3/3/1949.
R E C H I C H I G i u s e p p e , da V i b o
Valentia (Reparto Mobile
Poliz i a Z o n a « C a l a b r i a ») a C r e m o na
(Reparto
Mobile
Polizia),
30 4 1949.
COMMISSARI
MORZANO
D r . M i c h e l e , da
Trapani
a
Minervino
Murge,
20 5/1949.
T R O S O L O D r . A n t o n i o , da Caserta a Capua (Campo I R Ò ) .
20/5/1949.
V.
COMMISSARI
ACGIUNTI
M A N N I N O G i u s e p p e , da M a r sala
a
Mazzara
del
Vallo.
30/4/1949.
VILLANO
D r . G i u s e p p e , da
T r e n t o a L a t i n a , 17,5/ 1949.
C A L Z I f F I C I t t
Ì E M H I L - A N O
S.
DIJH ['Adi!
e
PER
L'ODUiTRIA
A.
SOCIETÀ ELETTRICA ED ELETTROCHIMICA DEL CAFFARO
TEtEGRAMMh
T E L E F O N O N . 36-88
CALZIFICIO EMILIANO-RE6. E.
MILANO
.
C A S E L L A
l ' O S T A L K
CAPITALE SOCIALE VERSATO l . 1.000.000
IHt
BILLARDELLO
Giacomo;
BRIG A N T I Valerlo: B R U N O
Ernesto: C A P E C E P i e t r o Paolo; C H I A D I N I Carmine; DE L O N G 1 S G i u seppe: F A T I C A T I A s t e r i o ; F I O R E N T I N I L u i g i ; G U A R I N O Salvatore; L E Z Z A Eugenio; L U Z Z A
Francesco:
PERRIS
Mariano;
SANGIORGIO Silvio; T U R I Giuseppe; V I R G I L I O E t t o r e ;
ZAMPARELLI
Paolo;
ZANTI
Edmondo.
N
TENENTI
B R U T O A n t o n i n o , da V i b o Valentia (Reparto Mobile Polizia di
Zona
«Calabria»)
al
Reparto
M o b . P o l i z i a C r e m o n a , 31/3/1949.
G A G G E R O Nicolò, da C a g l i a r i
( G r u p p o G u a r d i e d i P.S.) a N u o r o ( S o t t o n u c l e o G u a r d i e d i P.S.),
10/5/1949.
L O C U R Z I O D o m e n i c o , da V i b o
Valentia
(Reparto Mobile
Polizia d i Zona « C a l a b r i a ») a Cremona (Reparto Mobile Polizia),
31/3/1949.
.
LO
CURZIO
Domenico,
da
Cremona
(Recano
Mobile
Pol i z i a ) a P a l e r m o ( I s p e t t c r a t o Gen e r . P.S.
« S i c i l i a » ) , 16/5/1949.
P R E M O S E L L I Ugo, d a P a l e r m o
( R e p a r t o M o b i l e P o l i z i a d i Zolla «Sicilia O c c i d e n t a l e » ) a Cagliari ( G r u o p o Guardie di P.S).
1/5/1949.
S C I A R A B B A D r . M i c h e l e , da Lid i n e ( G r u p p o G u a r d i e d i P. S.) a
Palermo
(Ispettorato
Generale
P.S. « S i c i l i a » , 16/5/1949.
COMMISSARI AGGIUNTI
A B R A T E D r . C a r l o , da L i v o r n o
a R o m a ( M i n i s t e r o ) 30/4 1949.
C E C E R E D r . N i c o l a , da T o r i n o
a d A n d r i a . 9/4/1949.
C I R I N O D r . L e o n a r d o , da
Nap o l i ad A l e s s a n d r i a , 12,5 1949.
D ' A R C A N G E L I D r . R o b e r t o , da
Roma ( Q u e s t u r a ) a Roma ( M i n i s t e r o ) 30/4/1949.
F O R I N O D r . M a r i o , da N a p o l i
a T r e v i s o , 19/5/1949.
M A R I N U C C I D r . T i t o , da
Nap o l i ad A n c o n a ( P o r t o ) 8 5 1949.
M E L O N I I t a l e , da S a s s a r i a Cag l i a r i , 15/5/1949.
V-
COLONNELLI
MAGGIORI
VIANO
G i o r g i o , da
Vicenza
(Vice. C o m a n d a n t e del
Reparto
Mobile Polizia d i Zona « V e n e to») a Vicenza (quale Comanstesso
Reparto),
dante
dello
15/5/1949.
BELLAV1A
D r . V i n c e n z o , da
Genova
a
Roma
(Ministero),
9/5/1949.
B U E M I M i c h e l e da A n d r i a a
T r a p a n i . 9/5'1949.
C A R B O N A R I D r . A n a c l e t o , da
V e r b a n i a a T r e v i s o , 18/5/1949.
F E R R O R o s a r i o , da L a t i n a a
C a t a n z a r o , 28/5 1949.
R E G G I O D r . O t t a v i o , da R o m a
(Questura) a Roma (Ministero).
24/5/1949.
Da C o m m i s s a r i a g g i u n t i a Comm i s s a r i d i P- S- ( 16 a p r i i . '49 )
I
T.
C A R O B E N E F r a n c e s c o , da V i cenza ( R e p a r t o M o b i l e P o l i z i a d i
Zona « V e n e t o » ) ad A n c o n a (Ispettorato Zona « M a r c h e - A b r u z z i - M o .
lise») o u a l e I s p e t t o r e , 15 5 1949.
IK i l i - ili< Il (II)
•
IK
MI
i l I I . II
W
VIAIE 4 NOVEMBRE
C O G N A C
I
M A R C H I T T O D r . N i c o l a , da
V a r e s e a d A r e z z o , 23/5/1949.
P O I I M E N I D r . M i c h e l e , da Potenz-, a R e g g i o C a l a b r i a , 9/5/1949.
P J M E I N O T A I O A v v . Vihcenz c / d a Imperia a Roma (Minister o 30/4/1949.
COMMISSARI CAPI
B A G L I O D r . L u i g i , d a L a Spez i a a R o m a ( M i n i s t e r o ) 30/4'1949.
C E R R A T O Rag. G i o v a n n i , da Ro-
m i n lini k t
«OCIRTÀ P E B AZIONI - S E D E I . K U 4 L I : I N SIII.ANO
C A P I T A L R I.. i.OOO.OOO I N T E R A M E N T E T E R S A T I
MILANO
- CORSO
PORTA
NUOVA,
14 - TELEFONO
62.170
B I S L E R I
I»»»
M O R A L E
P O L I Z I A
t Continuazione dalla pagina 4 )
r o u l t e r i o r m e n t e v a c a n t i . Essi p o .
t r a n n o p a r t e c i p a r e a d u n success i v o c o n c o r s o , m a senza t i t o l o p r e f e r e n z i a l e e neti l i m i t i degli
altri
requisiti
r i c h i e s t i per
l'ammts.
sione
al concorso
stesso.
Aggiungo c h e t a l e d i s p o s i z i o n e d i legge
f u concretata sulla falsa riga e
in analogia alle più generali d i sposizioni che concernono i pubblici
concorsi p e r l'ammissione
ad i m p i e g h i dello Stato.
G u a r d i a d i P. S. R U S S O
tore - Novara.
Salva-
P e r i l passaggio n e l l a s p e c i a l i tà « P o l i z i a s c i e n t i f i c a » è i n d i spensabile conoscere bene, t e o r i c a m e n t e e p r a t i c a m e n t e , !a f o t o grafia.
P e r t a n t o , se s e i I n possesso d i
tale requisito, p u o i I n o l t r a r e domanda, p e r via (terarchlca. I n d i rizzata a l M i n i s t e r o dell'Interno
- D i r e z i o n e G e n e r a l e d e l l a P. S.
S c u o l a S u p e r i o r e d! P o l i z i a . V i a
d e l l e M a n t e l l a t e 7, R o m a , s p e c i f i c a n d o l e t u e qualità t e c n i c h e e
professionali.
D o p o d i che, se 11 p a r e r e d e l l a
Direzione della Scuola Superiore
sarà f a v o r e v o l e , s a r a i sottoposto
ad u n a p r o v a t e o r i c o - p r a t i c a d i
fotografia
presso
l a predetta
Scuola, superata la quale, potrai
essere a m m e s s o a f r e q u e n t a r v i i l
r e l a t i v o corso d i specializzazione
come foto-segnalatore.
B r i g . a»»,, d i P. S. S O R A C I L e t terio - Genova.
Circa i l quesito da te r a p p r e sentato, troverai esaurienti delu-
cidazioni leggendo la risposta dat a a l B r i g . a g £ . d i P. S. D A N T E
S A N T I L L I n e l n . 4 p a g . 30 d i
Polizia Moderna.
G r d . A g g . d i P. S. L U M E T T A
Giovanni - Siracusa.
Lo
speciale a r r u o l a m e n t o a t t u a t o a s u o t e m p o p o r 11 p e r s o nale a g g i u n t o f u dettato d a r a gioni
et ordine
assolutamente
transitorio e contingente, n è comp o r t a d i p e r sè u n I m p e g n o d a
p a r t e d e l l ' A m m i n i s t r a z i o n e d i inquadrare detto personale f r a g l i
agenti
effettivi.
Comunque, come è noto, tale
Inquadramento è I n atto
per
quanti abbiano 1 requisiti richiesti dall'art. 6 del regolamento.
G u a r d i a d i P. S. B A L L A R D 1 N I
Antonio - Milano.
A parte ogni considerazione d i
ordine politico circa le colonie,
il Ministero non p u ò prendere i n
considerazione, almeno per i l momento, istanze d i G u a r d i e e sott u f f i c i a l i d i P. S. o e r i ! t r a s f e r i mento i n A f r i c a , in quanto i l per.
sonale i n s e r v i z i o i n E r i t r e a - e
ormai al completo.
_
coscienza dell'autore
dell'atto
s t e s s o , e, q u e l c h e p i ù i m p o r t a ,
nella sfera d e i soggetto che v a luta esaurisce i suoi effetti,a l
contrario l a previsione
sulla
giuridicità — o a n t i g i u r i d i c i t à
— d i u n atto, i n c h e consiste
propriamente ogni norma giuridica, ha u n ap o r t a t a generale
che r e n d e i m p o s s i b i l e i l r i f e r i mento, ai fini dell'integrazione
d e l l a n o r m a stessa .allo s p e c i f i co s e n t i m e n t o m o r a l e d i o g n i
singolo destinatario della legge.
Il sistema opposto
porterebbe
al g r a v e i n c o n v e n i e n t e p e r c u )
un atto lecito secondo l a m o r a ,
l e m e d i a d i v e r r e b b e i l l e c i t o se
c o m m e s s o d a u n a p e r s o n a moralissima
( l ausuale
elevata
moralità dell'agente g l i sarebbe d i n o c u m e n t o ! ) e a l l ' a l t r o ,
ancor più grave, per c u i u n a t to r i p r o v a t o d a l l a m o r a l e c o m u n e n o n sarebbe illecito se
p o s t o i n essere d a ur. soggetto
d i s c a r s a sensibilità, i l q u a l e
v e r r e b b e ad < a v v a n t a g g i a r s i de
questa s u a qualità n e g a t i v a .
Senza d u b b i o l o stabilire l a
precisa portata della moralità
m e d i a c, l ' a b b i a m o d e t t o , u n
compito alquanto difficile che
presuppone in coloro cui è devoluta l'attuazione della legge
una buona cultura e spiccate
qualità
d i osservazione e d i
sensibilità:
l e difficoltà a u m e n t a n o q u a n d o l'esame
dell'atto c i p o r t a i n q u e l l a
grigia z o n a n e u t r o i n c u i m o r a lità e i m m o r a l i t à
n o n sono
chiaramente
distinte;
allora
anche u o m i n i d i vasta esperienza possono restare i n c e r t i
sul d a f a r s i .
Si a g g i u n g a c h e q u e s t a e v e nienza si v e r i f i c a c o n u n a f r e quenza d i gran lunga maggiore c h e n o n i l caso o p p o s t o s i a
perchè g l i autori dell'atto, a l lo s c o p o d i e v i t a r e l e s a n z i o n i
di legge, tendono sempre a r e stare n e l l a zona e q u i v o c a , sia
p e r c h è , c o m e è i n t u i t i v o , l'offesa a l senso m o r a l e n o n p u ò
essere v a l u t a t a , c o n c r i t e r i p u ramente materiali, ad esempio
in funzione dei centimetri quad r a t i senza v e l i d i u n c o r p o
f e m m i n i l e disegnato. E' risaputo p e rcontro che una figura p i ù v e l a t a p u ò o f f e n d e r e i l
pudore i n misura più intensa
lam.
Direttore
responsabile:
Giuseppe
de G a e t a n o — R e d a t t o r e CapoGirolamo Quartuccio — Edito a
c u r a d e l l a D i r e z i o n e G e n e r a l e dì
P.S. — I s c r i t t o a l n . 4S6 d e l r e g i s t r o S t a m p a , R o m a 11/10/1948.
Istituto Romano d i A r t i Grafiche
T u m m l n e l l i , V i a l e U n i v e r s i t à , 38
Roma
LA BARACCA
Ugni
mese, fra gli abbonati
che entro
30 gloriti
ci faranno
nire
le esatte
soluzioni
det giochi,
sarà sorteggiato
un
pervemagnifico
C R U C I V E R B A
1
»
I
4
fi
•
7
I
I l
IH
S4
M I
l i I I U
l i
I I I I I I M
H ti*
1*
17 S I •_>:. SII
So
I I
SS
SS
:I4
41
S
W
ti
M
UH 4S
17 411 44
411
il
H
U i :>!! U
47 I I M
ItoftfAl
iSS
m
IH IV SU SI SS
41 4S 4S 44 43
:.S
M
M «ti
M
W
H
«Il 81
O R I Z Z O N T A L I . — 1. L o s c r i s — i . . Arnese d e l calzolaio —
se M a r c o P o l o — 2. G e n e r a l a
12. M e z z o a n n o — 13. N e g a z i o n e
p i a n t a — 3. B a t r a c e — 4 . P r o — 14. M o g l i e d i A l c i n o o , r e d e i
v i n c i a l a z i a l e — 5. R i v o l u z i o n a F e a c i — 15. A f f e z i o n e d e n t a r i a
rio francese pugnalato n e l bagno
— 16. A l t o p i a n o n e l l a p e n i s o l a
— 6. I n E m i l i a — 7. F o r m a a n d i M o r e a — 17. F u causa d e l l a
t i q u a t a d i a m m a l a t o — 8. V i l l a g g u e r r a d i T r o i a — 18. S i m b o l o
gio s o m a l o s u l l a s i n i s t r a d e l G i u del
s a m a r i o — 19. I n i z i a l i d e l
ba — 9. V i o l a c i o c c a
per
g l i S e t t e m b r i n i — 20. F e s t a I n o n o spagno'i — 10. P a t r i a d i U l i s s e
re d i Baco, r e d e l M i r m i d o n l , I n
d i u n ' a l t r a c h e l o s i a m e n o , se
per i l suo atteggiamento provocante o p e rl a sua posa l a s c i v a s i a a t t a a c r e a r e un'ecc i t a z i o n e sessuale n e g l i osservatori.
P a s s i a m o o r a all'esame d e l
2. c o m m a d e l n o s t r o a r t i c o l o
— che pure guida e vincola
l'azione
delle Pubblica Sicurezza — p e r i l q u a l e l'opera d i
arte e d i scienza n o n si considera oscena agli effetti penal i , r i l e v a n d o che, se l a n a t u r o
scientifica d i un'opera è d e terminabile
con una relativa
sicurezza
d a l suo intento d i
divulgazione del sapere, incoijeiliebile c o n l'intenzione d i f a re dell'immoralità o d e l l a p o r nografia, i l giudizio sul caratt e r e a r t i s t i c o d i un'opera è, v i ceversa, quanto m a i arduo e
presuppone
profonde
conoscenze d i estetica i n ehi deve
effettuarlo. I n questo campo la
funzione devoluta a l funzionar i o d i P . S. è p i ù d i f f i c o l t o s a
di q u e l l a del m a g i s t r a t o perchè,
mentre questi ha tutto i l tempo d i fare eseguire perizie da
t e c n i c i e s p e r t i , l a rapidità d e l -
l'azione d e l p r i m o , senza l a
quale i l suo intervento è i n u tile o quasi, esclude
sempre
q u e s t a possibilità.
Con
ciò n o n è detto c h e s i
debbano
cedere
le armi, i n
quanto alcune regole d i buon
senso p o s s o n o spesso s u p p l i r e
alla deficienza d i u n a grande
c u l t u r a artistica. A nessun f u n zionario, anzitutto, è
venuto
mai i n mente d i sequestrare
opere
d i autori
celebri: l a
grande f a m a d a questi' conseguita viene g t u s t a m é n e considerata u n a sicura garanzia della n a t u r a a r t i s t i c a d e i i o n i l a v o r i . I n secondo luogo l'intento artistico d e g l i a u t o r i si p u ò
desumere da altri indici, taluni d e i q u a l i esteriori che d e notano l a mancanza d i carattere
commerciale
dell'opera
i n c r i m i n a t a . C o m e è n o t o , l'elemento
fondamentale
dell'opera d'arte è l a sua s p o n t a n e i tà. L ' a r t i s t a
non' crea
« su
ordinazione » o c o n l o so p >
precipuo di fare danari.
Anche l a riproduzione non è
da c o n f o n d e r s i c o n l'opera d i
a r t e m a d e v e r i t e n e r s i un'ope-
DELLA SFINGE
l i b r o . Non ci e p e r v e n u t a n e s s u n a »o u z i o n e
g i u o c h i apparsi
sui NN. 3 e 4.
completa
o tsuffa d i
E g i n a — 2 1 . A l l u m i n i o — 22.
N e l l a noce — 23. C e l e b e r r i m o a n t i t e a t r o r o m a n o — 24. Società Cos t r u z i o n i A e r o n a u t i c h e . — 25. Celebre
ritratto
leonardesco, d a l
s o r r i s o e n i g m a t i c o — 26. D e l n o r d i c i — 27. V e s t i b o l o — 28. C o r s o
d'acqua — 29. M o n e t a " l a p p o n e s e
— 30. U n a d e l l e sette — 31. O a s i
U b i c a n e l l ' U a d l S c i a t i — 32. C i r colo Rionale Assistenza L a v o r a t o r i — 33. M a n g a n e s e — 34. C o » )
sono m o l t i c a v a l l i — 35. M a t r i c e
p e r m o n e t e — 36. V e l i v o l o i n
F r a n c i a — 37. A g i r — 38. I r a s c i b i l e — 39. G r o s s o s e r p e n t e —
40. U n p r o f e s s i o n i s t a — 4 1 . F i u me russo n e l bacino d e l Volga
— 42. A r t i c o l o c h e i n t u r c o v u o l
d i r e paese — 43. A d o p e r ò g l i e l e fanti nella battaglia d i Eraclea
— 44. M e d i o E v o — 45. T e l l u r i o
— 46. V e r b a l e — 47. R i c o v e r o
d e l l a s e n t i n e l l a — 48. G h i r l a n d a ,
c o r o n a — 49. R i m b o m b i — 50.
Nostro Sionore — 5). Abbreviaz i o n e l a t i n a d i i t e m — 52. M i s u r a p e r g r a n a g l i e — 53. A l c e n t r o d e g l i a n f i t e a t r i — 54. P r o v i n cia
p i e m o n t e s e — 55. C'ubo —
56. M e z z a m e r a v i g l i a f r a n c e s e —
57. C o n g i u n z i o n e
l a t i n a — 5P.
G r a m m a t i c o g r e c o v i s s u t o a Roma, Ì n t i m o a m i c o d i C i c e r o n e —
59. A f f e r m a z i o n e s t r a n i e r a — 60.
C o m o d i t à — 61. F i g l i o d i Anchise. c a p o s t i p i t e d e l R o m a n i — 62.
Gloriosi soldati del mare.
crifìu'are — 24. H a p e r s i m b o l o
A u — 25. A n t i c o n o m e d e l l a r e g i o n e u n g h e r e s e — 26. N c m e d i
d o n n a — 27. A n t i c a d i n a s t i a p e .
r u v i a n a — 28. A f f l u e n t e s v i z z e r o
del
R e n o , presso B a s i l e a — 29.
Personaggio
d e l l ' I r i s — 30. I n
E m i l i a — 31. L e t t e r a dell'alfabeto — 32. A n t i c o c o m u n e I n p r o v i n c i a d i L i t t o r i a — 33. A n t i c a
l i n g u a f r a n c e s e — 34. Adesso —
35. V a s t i s s i m a r e g i o n e a s i a t i c a —
36. G r o s s a f a r f a l l a d e l l a f a m i g l i a
d e l l e A r t i d i — 37. C o m e 11 29
o r i z z o n t a l e — 38. O r g a n o de!
m o t o n e i p e s c i — 39. S i p r e m e t te a l n o m e d i u n f r a t e — 40. T u r ca — 4 1 . P r o v i n c i a s i c i l i a n a —
42. R a d i o — 43. G r o s s a i s o l a dell a S o n d a — 44. S e l e n i o — 45.
N o n è c i n q u e , m a n o n a n c o r a sei
— 46. L e t t o p e n s i l e — 47. A l l e grò, f e s t o s o — 48. L i n e a d i l u c e ;
s c a n a l a t u r a d e i c a p i t e l l i — 49.
A r d i r e — 50. A u t o v e i c o l i b r e s c i a ni — 51. U n u o v o senza l e d u e
e s t r e m i t à — 52. S i t r o v a v a — 53.
P a r t e d e l l ' o r e c c h i o — 54. F a m a
non
b u o n a — 55. P a r t e d e l l a
t e n d a — 56. L u n g h e c a n d e l e —
57. N c m e . l a t i n o d e l l ' I n n — 58.
Divinità s e c o n d a r l a g r e c a e r o m a n a — 59. P r e n d i — 60. G r a n de s i s t e m a m o n t u o s o d e l l ' A m e r i ca d e l S u d — 6 1 . C a p a c e , i d o n e o
— 62. A r c i p e l a g o s p a g n o l o n e l l o
Oceano A t l a n t i c o .
VERTICALI
— 1. A f f e z i o n e
c u t a n e a — 2. D i s o r d i n e c o n f u s i o n e — 3. F a m o s o e r e s i a r c a —
4. N o t a m u s i c a l e — 5. N o m e d i
d o n n a — 6. I l r u b i d i o — 7. Es t r e m i t à , m a r g i n e — 8. A d d i o —
J. A l t e r c o — 10. M a t e r i a a d e s i v a
— 11. F o r m a a n t i q u a t a d i r e g n o
— 12. N « ! l a s e t a — 13. O n o r e v o l e
— 14. F o r m a p o e t i c a dell'età —
15. P a r o l a f e r m a t a " c o n l e i n i z i a l i d i a l t r e p a r o l e — 16. Ref e z i o n e — 17. I n p r e d a a l l ' i r a —
18. P r o v i n c i a s i c i l i a n a — 1 9 / . L Ò
era E d i p o — 20. C r i t t o g a m a ' d e l l a v i l e — 2 1 . C o n g i u n z i o n e — 22.
I n i z i a l i d e l M a z z i n i — 23. Sa-
Soluzione dei giuochi apparsi sul N- 4
TRIANGOLO
MAGICO
1. P o l i z i a ; 2. O g l g i a ; 3. L i c e o :
4. I g e a ; 5. Z i o ; 6. l a ; 7. A
ANAGRAMMA
Commesso viaggiatore.
A/eresi
Punto — P — Unto.
Sciarada
Con — T r i t o — C o n t r i t o .
Cambio
dt i n i z i a l e
Fatto — Gatto — Patto — Matto
Croce magica
I . G l a c i a l e ; 2. R i c e v u t a : 3. P r l v a t i o : 4. E s a u t o r o .
ra d i tecnica sia p u r e
abile
s i a q u e s t a c o n s i d e r a z i o n e ci <
gli scopi c h e l a r i p r o d u z i o n i
persegue ( p u b b l i c i t a r i , specula
t i v i etc.) r e n d o n o m a n i f e s t a m e n t e l e g i t t i m a l ' i n d a g i n e ri
retta a stabilirne
l'eventuali
oscenità.
L a c o p i a i n f a t t i n o n possiede
m a i q u e l l a spiritualità
dello
originale, la quale porta al superamento degli elementi materialistici, prodotto
d i ogni
s i n t e s i a r t i s t i c a . A f o r z i o r i ciò
vale rispetto a quelle riproduzioni parziali che p e r attirai,
l'attenzione
dell'osservatore
mettono i n risalto
solamente
p a r t i del l a v o r o atte a suscito
re l a curiosità
morbosa d e l
pubblico.
A d o p e r a n d o questo
criteri.,
si
riesce
s d escludere u n a
ampia
categoria
d i lavori,
in
primo
luogo
quelli
contenuti
n e i cartelloni
pubbli
citari i l c u i grado, anche elevato, di perfezione tecnica n o n
elimina
l a presenza del c a .
rattere commerciale
tanto a l l'atto d e l l a c r e a z i o n e
che a
quello della esposizione.
Queste b r e v i note p u r t r o p p o
non
esauriscono l a casistica,
che è v a r i a e m u l t i f o r m e , m a
forse i n d u r r a n n o alla meditazione coloro che esercitano f a cili critiche puramente negativ e . D a t a l a difficoltà d e l l a m a teria, g l i sporadici errori ds
p a r t e d e l l a P . S. s o n o q u a s i
sempre scusabili, m a i irrepar a b i l i , p e r c u i è forse meglio
p e c c a r e p e r eccesso che p e r d i fetto d i zelo.
T r o p p o grande è infatti l'importanza della tutela del buon
costume, condizione
indispenbile
dello sviluppo
della c i viltà.
G.
C.
r
'
lirlfralrui
i/iniei'r
(tilirlit
ilellt
hrnrmln
nntlrt
un
A EFTI
il caffi
dal delizioso
aroma e dal
gusto squisita
SALDATRICI STATICHE AD ARCO
M O N O F A S I
T R I M O N O F A S I
CON
REGOLAZIONE C O N T I N U A
DELLA CORRENTE DI SALDATURA
• COSTRUZIONE DI ALTA CLASSE
CONFORME ALLE NORME C . E. I.
9
O
Oy
I
Produzione d e l l *
OFFICINE • FONDERIE -TRAFILERIE
Società a responsabilità limitata - U.P.I.C. Milano 33883;
Social* per l'Industria ad il commarcio dagli Elollrodi a dalla Saldatrici alaltricha
VIA DEL CROCIFISSO, 11 • CASULA POSTALE 33S1 - TILEFONO NUMERO «.21.54
ELETTRODI - SALDATRICI
SIPE
M
I
L
A
N
O

Documenti analoghi