Italian translation of press release dated August 5 - Corporate-ir

Commenti

Transcript

Italian translation of press release dated August 5 - Corporate-ir
Italian translation of press release dated August 5, 2004
Magna rende noti i risultati per il secondo trimestre e quelli aggiornati al
presente, e annuncia riscatto di titoli privilegiati
AURORA, Canada
- Tutti i risultati indicati sono espressi in milioni di dollari USA, ad
eccezione dei dati per azione
Magna International Inc. (TSX: MG.A, MG.B; NYSE: MGA) ha diffuso
oggi i risultati finanziari relativi al secondo trimestre e al
semester chiusi al 30 giugno 2004.
<start_table>
TRIMESTRE CHIUSO AL
30 GIUGNO
2004
2003
$5,113
Reddito netto (1)
SEMESTRE CHIUSO AL
30 GIUGNO
2004
2003
$3,660
$10,216
$7,156
$193
$172
$377
$333
Reddito netto dalla
corrente gestione
operativa (1), (2)
$193
$172
$377
$326
Utili diluiti per
azione (1)
$1.93
$1.75
$3.77
$3.39
$1.93
$1.75
$3.77
$3.32
Vendite
Utili diluiti per azione
dalla corrente gestione
operativa (1),(2)
<end_table>
(1) I risultati relativi al reddito netto, al reddito netto dalla
corrente gestione operativa, agli utili diluiti per azione e agli
utili diluiti per azione dalla corrente gestione operativa stati
calcolati in conformità con i principi di contabilità generalmente
applicati in Canada (GAAP).
(2) I risultati relativi al reddito netto dalla corrente gestione
operativa e agli utili diluiti per azione dalla corrente gestione
operativa rispecchiano le informazioni fornite pubblicamente da Magna
Entertainment Corp. ("MEC") in relazione alle sue cessazioni fino
al 29 agosto 2003. Il 2 settembre 2003, è stato distribuito il 100%
delle azioni di classe A con diritto di voto subordinato e delle
azioni di classe B di MI Developments Inc., comprendente la nostra
precedente partecipazione in MEC, ai nostri azionisti registrati alla
data del 29 agosto 2003.
Per maggiori informazioni consultare le note 3 e 4 allegate al
Documento di bilancio consolidato provvisorio e non revisionato del
secondo trimestre.
Trimestre concluso il 30 giugno 2004
Nel secondo trimestre chiuso al 30 giugno 2004, Magna ha registrato
un fatturato per 5,1 miliardi di dollari USA, con una crescita del 40%
rispetto al secondo trimestre del 2003. L' aumento del fatturato nel
secondo trimestre 2004 riflette gli aumenti del 15% del contenuto per
veicolo nel Nord America, e dell' 86% del contenuto per veicolo in
Europa rispetto allo stesso trimestre del 2003. L' aumento del contenuto
per veicolo in Nord America è da imputarsi principalemnte ai nuovi
programmi di veicoli lanciati durante, o successivamente, il secondo
trimestre del 2003, alle acquisizioni completate durante, o
successivamente, il secondo trimestre del 2003 e al rafforzamento del
dollaro canadese rispetto al dollaro statunitense. Questi aumenti sono
stati in parte compensati dall' impatto delle concessioni ai clienti in
materia di prezzi e dalla diminuzione dei volumi di produzione di certi
programmi ad alto contenuto. La crescita del contenuto per veicolo in
Europa si deve principalmente all' introduzione di nuovi programmi di
veicoli lanciati durante, o successivamente, il secondo trimestre del
2003, in particolare, al lancio di nuovi programmi di assemblaggio
completo presso Magna Steyr, al rafforzamento dell' euro e della
sterlina inglese rispetto alla moneta statunitense e all' aumento della
produzione nell' ambito di programmi già esistenti. Questi aumenti sono
stati parzialmente compensati da concessioni a clienti in materia di
prezzi. Nel corso del secondo trimestre del 2004, la produzione di
veicoli in Nord America è rimasta sostanzialmente invariata, mentre
quella in Europa ha fatto registrare un aumento pari a circa al 2%,
rispetto allo stesso trimestre del 2003.
Nel secondo trimestre chiuso al 30 giugno 2004, il reddito netto e
il reddito netto dalla corrente gestione operativa sono stati entrambi
pari a 193 milioni di dollari USA, in crescita del 12%, o pari a 21
milioni di dollari USA, rispetto allo stesso trimestre dell' anno
precedente.
Gli utili diluiti per azione e gli utili diluiti per azione dalla
corrente gestione operativa sono stati pari a 1,93 dollari USA nel
secondo trimestre chiuso al 30 giugno 2004, corrispondenti ad una
crescita del 10%, ovvero 0,18 dollari USA per azione, rispetto al
trimestre corrispondente.
Nel corso del secondo trimestre chiuso al 30 giugno 2004, la Società
ha generato liquidità da attività operative, prima delle modifiche delle
attività e delle passività da attività operative non per cassa, per 408
milioni di dollari USA e ha investito 46 milioni di dollari USA in
attività e passività da attività operative non per cassa.
Complessivamente, le iniziative di investimento nel corso del secondo
trimestre del 2004, sono state pari a 235 milioni di dollari USA, di cui
172 milioni di dollari USA in immobilizzazioni, 53 milioni di dollari
USA per l' acquisto di controllate e un aumento di 10 milioni di dollari
USA per altre attività.
Semestre concluso al 30 giugno 2004
La Società ha reso noto che, per i sei mesi chiusi al 30 giugno
2004, si sono registrate vendite per 10,2 miliardi di dollari USA, un
incremento del 43% rispetto allo stesso periodo del 2003. L' aumento
delle vendite nei primi sei mesi del 2004 riflette gli aumenti del 20%
del contenuto per veicolo in Nord America, e dell' 85% del contenuto per
veicolo in Europa rispetto allo stesso periodo del 2003. L' aumento del
contenuto per veicolo in Nord America è da imputarsi principalemnte ai
nuovi programmi di veicoli lanciati durante, o successivamente, la prima
metà del 2003, al rafforzamento del dollaro canadese sul dollaro USA e
alle acquisizioni completate dopo la prima metà del 2003. Questi aumenti
sono stati in parte compensati da concessioni a favore di clienti in
materia di prezzi e dall' impatto della diminuzione dei volumi di
produzione di certi programmi ad alto contenuto. La crescita del
contenuto per veicolo in Europa si deve principalmente al lancio di
nuovi programmi di veicoli durante, o successivamente, la prima metà del
2003, in particolare, al lancio di nuovi programmi di assemblaggio
completo presso Magna Steyr e al rafforzamento dell' euro e della
sterlina inglese rispetto alla moneta statunitense. Questi aumenti sono
stati parzialmente compensati da concessioni a favore di clienti in
materia di prezzi. Nel corso del primo semestre del 2004, la produzione
di veicoli in Nord America è rimasta sostanzialmente invariata, mentre
quella in Europa ha fatto registrare un aumento pari a circa al 2%,
rispetto al corrispondente periodo del 2003.
Per il primo semestre chiuso al 30 giugno 2004, il reddito netto
dalla corrente gestione operativa è stato pari a 377 milioni di dollari
USA, con un incremento del 16%, ovvero 51 milioni di dollari USA,
rispetto al precedente periodo di riferimento. Anche il reddito netto
per il semestre chiuso al 30 giugno 2004 è stato di 377 milioni di
dollari USA.
Per il semestre chiuso al 30 giugno 2004, gli utili diluiti per
azione dalla corrente gestione operativa sono stati pari a 3,77 dollari
USA, corrispondenti a una crescita del 14%, ovvero 0,45 dollari USA per
azione, rispetto al semestre percedente. Anche gli utili diluiti per
azione per il semestre chiuso al 30 giugno 2004 sono stati pari a 3,77
dollari USA.
Nel corso del semestre chiuso al 30 giugno 2004, la Società ha
generato liquidità da attività operative prima delle modifiche delle
attività e delle passività da attività operative, non per cassa, pari a
807 milioni di dollari USA e 156 milioni di dollari USA derivanti da
attività e passività da attività operative non per cassa. Per i primi
sei mesi del 2004, l' ammontare complessivo delle attività di
investimento è stato di 417 milioni di dollari USA, compresi 320 milioni
investiti in immobilizzazioni aggiuntive, 64 milioni investiti nell'
acquisizione di controllate e 33 milioni in altre attività.
Vincent Galifi, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario ha
affermato: "I risultati per i primi sei mesi del 2004 riflettono le
operazioni di investimento di capitale e il lancio di nuovi prodotti
effettuati nel corso del 2003, al fine di sostenere le nuove linee di
produzione di veicoli dei nostri clienti. Abbiamo continuato ad
effettuare investimenti massicci in programmi futuri di produzione di
veicoli e questo dovrebbe condurci verso una crescita costante delle
vendite e degli utili negli anni a venire.
Un' analisi più dettagliata dei risultati finanziari consolidati per
il secondo trimestre e per il semestre chiusi al 30 giugno 2004 è
contenuta nella discussione ed analisi dei risultati delle attività
operative e della posizione finanziaria del Management (Management's
Discussion and Analysis of Results of Operations and Financial Position)
e nel bilancio consolidato provvisorio, non revisionato e nelle note
allegate al presente comunicato stampa.
Altre informazioni
In data odierna, il Consiglio d'Amministrazione ha reso noto il
dividendo trimestrale per le azioni in circolazione di classe A con
diritto di voto subordinato e di classe B, per il trimestre finanziario
chiuso al 30 giugno 2004. Il dividendo azionario di 0,38 dollari USA
potrà essere liquidato il 15 settembre 2004 agli azionisti risultanti
iscritti al 31 agosto 2004.
Inoltre, il Consiglio di amministrazione ha approvato la richiesta
di riscatto di tutte le azioni privilegiate di classe A in circolazione
all' 8,65% e delle azioni privilegiate di classe B all' 8,875% a reddito
cumulativo trimestrale (insieme denominate "Azioni privilegiate") contro
denaro contante in data 30 settembre e 21 settembre 2004,
rispettivamente. Le Azioni privilegiate sono riscattabili ad un prezzo
pari al 100 percento dell' importo principale delle azioni privilegiate
da riscattare, più gli interessi e gli interessi non pagati maturati
fino alla data del riscatto esclusa. L' importo principale aggregato
delle Azioni privilegiate attualmente in circolazione, ai tassi di
cambio attuali, ammonta a circa 295 milioni di dollari USA.
Previsione per il 2004
Tutti gli importi riportati di seguito escludono l'impatto delle
acquisizioni potenziali, compreso l' annuncio dell' acquisizione di New
Venture Gear, Inc. da parte di DaimlerChrysler Corporation, la cui
chiusura resta soggetta al rispetto di varie condizioni.
La Società prevede che il contenuto medio per veicolo espresso in
dollari USA per l' intero esercizio 2004 si assesterà tra i 585 e i 605
dollari USA in Nord America, e tra i 515 e i 540 dollari USA in Europa.
Inoltre, prevediamo che il volume di produzione dei veicoli raggiungerà
complessivamente nel 2004 i 16,0 milioni di unità circa per il mercato
nordamericano e i 16,4 milioni di unità circa per l' Europa. In virtù
delle previsioni sul contenuto medio per veicolo in dollari USA in Nord
America e in Europa, degli attuali tassi di cambio, delle previsioni
sopra riportate relative ai volumi e delle anticipazioni sul fatturato
del comparto strumentazioni e di altre vendite nel comparto
automobilistico, prevediamo che le vendite per l' intero 2004 saranno
comprese tra i 19 miliardi e i 20 miliardi di dollari USA, rispetto alle
vendite di 15,3 miliardi di dollari USA registrate nel 2003. Magna
prevede, inoltre, che la crescita del fatturato per quest' anno porterà
ad un incremento degli utili per l' intero esercizio del 2004. Magna
prevede anche che, per l' intero esercizio 2004, il livello di spesa
relativo alle immobilizzazioni oscillerà nella fascia compresa tra gli
800 e gli 850 milioni di dollari USA.
Magna, uno dei fornitori di componenti automobilistiche più
diversificati al mondo, progetta, sviluppa e produce impianti
automobilistici, assemblati, moduli e componenti, e progetta ed assembla
veicoli completi, principalmente destinati ai produttori di pezzi
originali per automobili e light truck in Nord America, Europa, Messico,
Sud America ed Asia. I prodotti di Magna comprendono: prodotti per
interni e componenti, moduli e sistemi di chiusura mediante Intier
Automotive Inc.; sistemi, componenti, assemblati e moduli metallici
mediante Cosma International; sistemi di specchiaggio, interni ed
esterni, sistemi di vetro artificiale mediante Magna Donnelly;
cruscotti, moduli terminali anteriori e posteriori, pannelli per
carrozzerie in plastica, sistemi e componenti di rifinitura esterna,
impianti di guarnizione e condizionamento, moduli per tetti e componenti
di illuminazione mediante Decoma International Inc.; diversi tipi di
motori, componentistica e sistemi di alimentazione e catene cinematiche,
mediante Tesma International Inc.; una vasta gamma di componenti per la
trasmissione e processi completi di progettazione e assemblaggio dei
veicoli, mediante Magna Steyr.
Magna conta circa 77,000 dipendenti in 215 stabilimenti di
produzione e 48 centri di progettazione e sviluppo in 22 paesi.
Magna terrà una teleconferenza rivolta agli analisti e agli
azionisti per discutere i risultati relativi al secondo trimestre e
altri sviluppi futuri venerdì 6 agosto 2004 alle ore 9:30 EDT (le 15:30
ora italiana). La teleconferenza sarà presieduta da Vincent J. Galifi,
vicepresidente esecutivo e direttore finanziario di Magna. Per accedere
alla teleconferenza è necessario digitare il seguente numero:
1-800-404-8949. Per chi non chiama dagli Stati Uniti e dal Canada, deve
comporre il numero +1-416-620-2406. Invitiamo chiunque volesse
partecipare alla teleconferenza di chiamare con dieci minuti di
anticipo. E' inoltre possibile seguire la teleconferenza su Internet
accedendo al sito www.magna.com. La presentazione grafica che correderà
la teleconferenza per la presentazione dei risultati è disponibile sul
sito Internet di Magna da venerdì mattina, prima della teleconferenza.
Per maggiori informazioni, rivolgersi a: Vincent J. Galifi o Louis
Tonelli, tel. +1-905-726-7100.
Per questioni relative alla teleconferenza si prega di chiamare il
seguente numero: + 1-905-726-7103.
Il presente comunicato stampa potrebbe contenere dichiarazioni che,
in quanto non citazioni di dati storici, costituiscono "dichiarazioni
aventi carattere di previsione", secondo l' accezione che di tali
dichiarazione viene fornito dalla pertinente normativa in materia
azionaria. Tali dichiarazioni aventi carattere di previsione potrebbero
contenere proiezioni finanziarie o di altra natura, nonché dichiarazioni
riferite a piani, obiettivi o prestazioni economiche future o ancora
supposizioni alla base delle medesime. Ciascuna delle suddette
dichiarazioni aventi carattere di previsione sono state formulate sulla
base di supposizioni e analisi elaborate sulla base della nostra
esperienza e della percezione da parte della Società di tendenze
storiche, condizioni correnti e previsioni sugli sviluppi futuri, nonché
altri fattori che riteniamo corretti in presenza di tali circostanze.
Tuttavia la possibilità che i risultati effettivi e gli sviluppi futuri
coincidano con le previsioni e le aspettative della società dipende da
una serie di fattori di rischio, congetture e incertezze. Tali fattori
di rischio, congetture e incertezze si riferiscono principalmente ai
rischi associati all' industria automobilistica e comprendono tutti
quegli elementi indicati nella discussione ed analisi dei risultati
delle attività operative e della posizione finanziaria del Management
(Management's Discussion and Analysis of Results of Operations and
Financial Position). Inoltre, per un' analisi più dettagliata, si faccia
riferimento ai fattori di rischio, congetture e incertezze e ad altri
fattori elencati nell' ambito dell' Annual Information Form presentato
dalla Società presso le commissioni di vigilanza della Borsa Canadese
(Canadian Securities Commissions) e nella nostra relazione annuale
integrata nel modulo Form 40 F, depositata presso la Securities and
Exchange Commission (SEC), e i relativi documenti presentati di volta in
volta presso la medesima commissione. Al momento di valutare le
dichiarazioni aventi carattere di previsione si invitano i lettori a
tenere in considerazione specificatamente i diversi fattori che
potrebbero far sì che gli eventi e i risultati effettivi differiscano
sostanzialmente da quelli anticipati nell' ambito delle dichiarazioni
aventi carattere di previsione. Salvo altrimenti richiesto dalle
normative pertinenti in materia azionaria, Magna non intende, né si
assume alcun obbligo di aggiornare o revisionare alcuna di queste
dichiarazioni previsionali, affinché possano rispecchiare nuove
informazioni, eventi, risultati, circostanze future o altro.
Maggiori informazioni su Magna sono reperibili sul sito Web della
società all' indirizzo www.magna.com. Copie dei dati finanziari e di
altri documenti depositati e disponibili pubblicamente sono disponibili
via Internet sul "System for Electronic Document Analysis and Retrieval"
(SEDAR) degli enti di vigilanza delle Borse Canadesi (Canadian
Securities Administrators) al seguente indirizzo: http://www.sedar.com.
<start_table>
MAGNA INTERNATIONAL INC.
DICHIARAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA DEL REDDITO E DEGLI UTILI NON
DISTRIBUITI
(non revisionato)
(Dati espressi in milioni di dollari USA, ad eccezione dei dati
relativi alle azioni)
Nota
Trimestre concluso
30 giugno
2004
2003
Semestre concluso
30 giugno
2004
2003
-----------------------------------------------------------------------(riformulato
(riformulato
note 2 e 3)
note 2 e 3)
Vendite
5,113
3,660
10,216
7,156
Costi di beni venduti
Svalutazione e
ammortamento
Costi di vendita, generali
e
amministrativi
8
Interessi attivi,
netto
Entrate di capitale
4,337
2,998
8,690
5,885
140
120
275
238
298
248
591
484
Reddito dalla
corrente
gestione operativa
al netto delle imposte sul
reddito e della partecipazione
di minoranza
Imposte sul reddito
Partecipazioni di minoranza
Reddito netto dalla
corrente
gestione operativa
Reddito netto da
cessazioni di
attività
- MEC
3,4
(1)
(3)
(4)
(3)
(2)
(9)
(7)
(7)
342
121
28
301
103
26
671
242
52
563
192
45
193
172
377
326
-
-
7
172
377
333
(10)
(10)
166
367
323
2,691
2,390
2,570
-
Reddito netto
193
Oneri di finanziamento
su azioni privilegiate
e altro
capitale
versato
(5)
Reddito netto disponibile per
titolari di azioni di Classe A
con diritto di voto subordinato
e di
Classe B
188
Utili non distribuiti,
inizio del periodo
2,530
(6)
Dividendi su azioni di Classe A
con diritto di voto subordinato
e azioni di classe B
Rettifiche per cambiamenti
dei criteri contabili relativi
correlate all'obbligo di
cessione
dei cespiti
2
(37)
(70)
(64)
-
(6)
2,681
2,825
2,681
2,825
Utili per azioni di Classe A
con diritto di voto subordinato
o di classe B
dalla corrente
gestione operativa:
Base
1.94
Diluiti
1.93
1.75
1.75
3.79
3.77
3.33
3.32
Utili per azioni di Classe A
con diritto di voto subordinato
o di classe B:
Base
1.94
Diluiti
1.93
1.75
1.75
3.79
3.77
3.40
3.39
Dividendi in contanti corrisposti
per azioni di Classe A
con diritto di voto subordinato
o azioni di classe B
0.38
0.34
0.72
0.68
95.7
96.0
96.6
97.3
95.6
95.9
Utili non distribuiti,
fine del periodo
-
(32)
Numero medio di
Azioni di classe A con diritto di voto
subordinato e azioni di classe B
in circolazione
durante il periodo
(in milioni):
Base
96.8
Diluite
97.4
<end_table>
(4)
<start_table>
Consultare Note allegate
MAGNA INTERNATIONAL INC.
DICHIARAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA DEI FLUSSI DI CASSA
(non revisionata)
(Dati espressi in milioni di dollari USA)
Nota
Trimestre concluso
30 giugno
2004
2003
Semestre concluso
30 giugno
2004
2003
(riformulato
note 2 e 3)
(riformulato
note 2 e 3)
Liquidità generate
da (usate per):
ATTIVITÀ OPERATIVE:
Reddito netto dalla
corrente
gestione operativa
Voci non relative
a flussi di cassa correnti
Variazioni nelle attività
e passività della gestione
operativa
non per cassa
193
172
377
326
215
171
430
325
408
343
807
651
(46)
(270)
156
(227)
963
424
(320)
(311)
362
ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO
Nuove immobilizzazioni
Acquisto di
controllate
5
Aumento in altre
attività
Proventi dalla
collocazione di
investimenti e
altro
(172)
(53)
73
(196)
-
(64)
-
(10)
(29)
(33)
(64)
4
8
22
14
(231)
(217)
(395)
(361)
(27)
(36)
(52)
(8)
(2)
(2)
(3)
(3)
Distribuzioni
azioni
privilegiate
Emissioni di azioni di classe A
con diritto di voto subordinato
(6)
(7)
(13)
(13)
20
4
26
6
Emissioni di
titoli di
debito subordinato (debentures)
da parte di controllate
Emissioni di azioni
da parte di controllate
Dividendi pagati
-
-
-
66
4
12
10
12
ATTIVITÀ FINANZIARIE:
Rimborsi netti
del debito
Rimborso degli oneri
da interesse dei titoli
di debito
a partecipazioni di minoranza
Dividendi
Effetto delle variazioni
dei tassi di cambio su
liquidità ed
equivalenti
Aumento netto (riduzione)
in liquidità ed
equivalenti, durante
il periodo
Liquidità ed
equivalenti,
inizio del periodo
Liquidità ed
equivalenti,
fine del periodo
<end_table>
(5)
(37)
(4)
(32)
(9)
(70)
(7)
(64)
(53)
(65)
(111)
(11)
5
83
(27)
114
83
(126)
430
166
1,875
1,413
1,528
1,121
1,958
1,287
1,958
1,287
<start_table>
Consultare Note allegate
MAGNA INTERNATIONAL INC.
BILANCIO CONSOLIDATO
(non revisionato)
(Dati espressi in milioni di dollari USA)
Nota
30 giugno
2004
31 dicembre
2003
1,958
2,840
1,177
102
1,528
2,615
1,116
112
6,077
5,371
130
3,366
590
157
263
127
3,313
505
181
317
10,583
9,814
(riformulato
nota 2)
ATTIVITÀ
Attività correnti
Liquidità ed equivalenti
Effetti attivi
Giacenze
Risconti attivi ed altro
Investimenti
Immobilizzazioni, netto
Avviamento, netto
Attività fiscali future
Altre attività
5
5
PASSIVITÀ E CAPITALE NETTO
Passività correnti
Debiti verso banche
Effetti passivi
Salari e stipendi maturati
Altre passività maturate
Imposte sul reddito dovute
Debito a lungo termine con scadenza
inferiore a un anno
Reddito differito
Debiti a lungo termine
Oneri di interesse su titoli di debito
Altre passività a lungo termine
Passività fiscali future
Partecipazioni di minoranza
Capitale netto
Capitale azionario
7
Azioni di Classe A con diritto di voto subordinato
(emesse: 95,844,097;
31 dicembre 2002 - 95,310,518)
Azioni di classe B
(convertibili in Azioni di Classe A
con diritto di voto subordinato)
(emesse: 1,096,509)
Titoli privilegiati
Altro capitale versato
Surplus di bilancio
8
Utili non distribuiti
Aggiustamento per conversione valutaria
332
2,819
373
330
13
298
2,471
368
244
19
34
35
3,901
3,435
72
229
37
247
258
652
80
267
41
230
230
613
5,396
4,896
1,610
1,587
277
71
14
2,681
534
5,187
277
68
3
2,384
599
4,918
10,583
9,814
<end_table>
Impegni e contingenze (nota 9)
<start_table>
Consultare Note allegate
MAGNA INTERNATIONAL INC.
NOTE AL BILANCIO CONSOLIDATO PROVVISORIO
(non revisionato)
(Tutte le cifre sono riportate in dollari USA e tutti i valori delle
tabelle sono espressi in milioni di dollari,
ad eccezione dei dati relativi alle azioni, salvo laddove
diversamente specificato)
<end_table>
1. Principi della presentazione
Il bilancio consolidato, non revisionato, provvisorio di Magna
International Inc. e delle sue consociate (di seguito denominate,
insieme, "Magna" o la "Società") è stato calcolato e formulato in
dollari USA, in conformità con i criteri contabili generalmente
adottati, come definiti nel bilancio consolidato annuale del 2003.
Il bilancio consolidato provvisorio, non revisionato, non risponde
esattamente in tutti i suoi aspetti ai requisiti previsti dai criteri
contabili generalmente adottati per i bilanci annuali consolidati.
Pertanto, il presente bilancio consolidato provvisorio, non revisionato,
dovrà essere letto unitamente al bilancio annuale consolidato del 2003.
È opinione del management della Società che il bilancio consolidato
provvisorio, non revisionato, rispecchi tutte le modifiche, che
consistono esclusivamente in modifiche standard e ripetute, rese
necessarie al fine di una presentazione corretta e imparziale della
posizione finanziaria della Società al 30 giugno 2004 e i risultati
operativi e dei flussi di cassa per il semestre e il trimestre chiusi
rispettivamente al 30 giugno 2004 e 2003.
2. Variazione dei principi contabili
(a) Programma di indennizzo mediante azioni
Nel novembre 2003, il Canadian Institute of Chartered Accountants
("CICA") ha apportato alcune modifiche alla Sezione 3870 del Manuale,
intitolata "Stock-Based Compensation and Other Stock-Based Payments"
("CICA 3870") ("Programma di indennizzo mediante azioni e altri
pagamenti tramite azioni, CICA 3870). Il modello così rivisto richiede
l' impiego del metodo del valore equo per tutti i tipi di indennizzi
mediante azioni a favore dei dipendenti. Come previsto dalla norma CICA
3870, la Società ha deciso di adottare queste nuove raccomandazioni per
il futuro, e con effetto a partire dal 1 gennaio 2003. Per gli
indennizzi assegnati precedentemente al 1 gennaio 2003, la Società
continua a contabilizzare mediante il metodo del valore intrinseco (si
veda nota 8).
L' impatto generato dalla variazione del metodo contabile sul
reddito netto registrato e sugli utili per azione relativi ai trimestri
conclusi rispettivamente al 30 giugno 2004 e 2003 è stato il seguente:
<start_table>
Trimestre concluso
30 giugno
2004
2003
Aumento delle spese
di vendita, generali e
amministrative
-
1
Semestre concluso
30 giugno
2004
2003
13
2
Riduzione del reddito netto
-
Riduzione degli utili per le
Azioni di classe A con diritto di voto
subordinato o azioni di classe B
Base
Diluiti
<end_table>
1
13
2
0.01
0.01
0.13
0.13
0.02
0.02
(b) Oneri per il ritiro dei cespiti
Nel dicembre 2003, la CICA ha pubblicato la sezione 3110 relativa
agli "Obblighi per il ritiro dei cespiti" ("Asset Retirement
Obligations") che stabilisce gli standard per l' individuazione, la
valutazione e la rendicontazione degli obblighi per il ritiro dei
cespiti e i relativi costi di ritiro. La Società ha adottato queste
nuove raccomandazioni con effetto a partire dal 1 gennaio 2004 e su base
retroattiva. A continuazione sono illustrate le variazioni con effetto
retroattivo al bilancio consolidato del 31 dicembre 2003:
<start_table>
Aumento delle immobilizzazioni
Aumento delle attività fiscali future
$13
2
Aumento di altre passività a lungo termine
Riduzione delle partecipazioni di minoranza
$23
(1)
Riduzione degli utili non distribuiti
Riduzione della rettifica per conversione
Valutaria
<end_table>
$(6)
(1)
L' impatto generato dalla variazione dei criteri contabili sul
reddito netto registrato nel trimestre e nel semestre chiusi al 30
giugno 2004 e 2003 non è stato sostanziale.
(c) Individuazione delle componenti del risultato economico
La Società ha adottato, per il futuro, le raccomandazioni contenute
nell' Abstract No. 142 dell' Emerging Issues Committee della CICA,
intitolato "Composizione dei ricavi con prodotti diversi" ("Revenue
Arrangements with Multiple Deliverables", "EIC 142"), in relazione alle
nuove disposizioni in materia di composizione dei ricavi in caso di
prodotti diversi adottati dalla Società in data 1 gennaio 2004 o in date
successive. L' EIC 142 disciplina il modo in cui un venditore determina
se una composizione che contempla una molteplicità di prodotti contiene
più di una unità di conto; inoltre si riferisce anche al modo di
quantificare ed assegnare un corrispettivo a ciascuna unità di conto
separata nell' ambito della medesima composizione. Le unità di
strumentazioni e servizi tecnici, il cui prezzo è stato determinato
separatamente, possono essere contabilizzate come componenti separate
dei ricavi solo nel caso in cui il comparto strumentazioni e servizi
tecnici rappresentino per il cliente un valore a se stante, e nel caso
in cui vi sia una prova oggettiva e inconfutabile del valore equo della
produzione delle parti o dell' assemblaggio del veicolo che ne consegue.
L' adozione dell' EIC 142 non ha avuto alcun effetto sostanziale sui
ricavi della Società o sul reddito netto per il periodo il trimestre o
semestre chiusi rispettivamente al 30 giugno 2004.
3. Distribuzione delle azioni MID
Il 19 agosto 2003, gli azionisti Magna hanno approvato la
distribuzione, agli stessi azionisti, del 100% delle azioni in
circolazione della MI Developments Inc. ("MID"), società interamente
controllata dalla Società ("Distribuzione MID"). MID controlla di fatto
tutte le proprietà immobiliari di Magna per il settore automobilistico
oltre ad aver acquisito le partecipazioni di maggioranza di Magna
Entertainment Corp. ("MEC"), che erano di proprietà della Società. Il 2
settembre 2003, la Società ha distribuito il 100% delle azioni di Classe
A, con diritto di voto subordinato, e Azioni di Classe B della MID, agli
azionisti registrati al 29 agosto 2003 e, pertanto, non detiene più
alcun interesse proprietario in MID e MEC.
Conformemente a quanto stabilito nella raccomandazione CICA 3475,
Cessione di beni a lungo termine e chiusura delle attività ("Disposal of
Long-lived Assets and Discontinued Operations"), i risultati finanziari
della MEC sono dichiarati come cessazione di attività fino al 29 agosto
2003 (nota 4). Tuttavia, poiché Magna e le consociate operative
continueranno ad occupare le strutture con un leasing a lungo termine
contratto con MID, le operazioni di MID nel settore immobiliare non
possono essere contabilizzate come cessazione di attività. Pertanto,
fino al 29 agosto 2003, i risultati del settore immobiliare sono
registrati nel bilancio consolidato come attività in essere.
4. Cessazioni di attività - MEC
I ricavi, le spese e i flussi di cassa della Società in relazione a
MEC sono i seguenti:
<start_table>
Dichiarazione finanziaria:
Trimestre
chiuso al
30 giugno 2003
Vendite
Costi e spese
Reddito, al lordo delle imposte sul reddito e
della partecipazione di minoranza
Imposte sul Reddito
Partecipazione di minoranza
Semestre
chiuso al
30 giugno 2003
$188
188
$458
436
-
22
10
5
Reddito netto
$
-
$ 7
Rendiconto dei flussi di cassa:
Trimestre
chiuso al
30 giugno 2003
Semestre
chiuso al
30 giugno 2003
Liquidità provenienti da (usate per):
ATTIVITÀ OPERATIVE:
Reddito netto
$
Voci non relative a flussi di cassa correnti
Variazioni nelle attività e passività
da attività operative, non per cassa
ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO
Nuove immobilizzazioni
Diminuzione di altre attività
Proventi dalla cessione
ATTIVITÀ FINANZIARIE:
Rimborsi netti su debito
Emissioni di titoli di debito
subordinato (debenture)
da parte di controllate
Effetto della variazione dei tassi di cambio
su contanti ed equivalenti
Riduzione netta della cassa
ed equivalenti nel periodo
Cassa e strumenti equivalenti,
inizio del periodo
Cassa e strumenti equivalenti,
fine del periodo
<end_table>
7
$ 7
22
7
29
(19)
(7)
(12)
22
(15)
(13)
1
(28)
(12)
1
(27)
(39)
(8)
(43)
145
145
137
102
4
6
102
91
95
106
197
197
5. Acquisizioni
(a) In data 2 gennaio 2004, Tesma International Inc. ("Tesma"), una
società controllata di Magna, ha completato l' acquisizione di Davis
Industries, Inc. ("Davis"). Davis produce componenti stampati per organi
di trasmissione eseguendo l' assemblaggio presso tre impianti di
produzione situati negli Stati Uniti. Per l' esercizio finanziario
conclusosi in data 30 settembre 2003, Davis ha registrato un volume di
vendite pari a circa 130 milioni di dollari USA.
L'importo totale corrisposto per l' acquisizione della Davis
ammontava a 75 milioni di dollari USA, di cui 45 milioni sono stati
pagati attraverso liquidità, in possesso di terzi e inclusi in altre
attività in data 31 dicembre 2003 e successivi aggiornamenti, mentre 30
milioni sono stati finanziati attraverso l' assunzione di un debito. L'
avviamento registrato al momento dell' acquisizione ammontava a 42
milioni di dollari USA.
(b) Nel corso del 2004, la Società ha completato una serie di
piccole acquisizioni relative a vari impianti di produzione e centri di
progettazione. L' importo totale versato per le suddette acquisizioni
ammontava a circa 97 milioni di dollari USA, di cui 64 milioni sono
stati pagati attraverso liquidità e 33 milioni di dollari USA sono stati
finanziati attraverso l' assunzione di un debito.
L' allocazione dei prezzi di acquisto per le suddette acquisizioni è
preliminare; pertanto, qualsivoglia rettifica apportata al prezzo di
acquisto e le relative allocazioni preliminari possono verificarsi in
seguito all' ottenimento di maggiori informazioni sul valore delle
attività, sulle passività assunte, sulle rettifiche al prezzo di
acquisto in seguito a contratti di acquisto, oltre che a revisioni delle
valutazioni preliminari del valore equo effettuate alla data di
acquisto.
(c) Il 17 maggio 2004, la Società ha concluso un accordo con
DaimlerChrysler Corporation ("DCC") attraverso il quale Magna acquisirà
le unità operative mondiali di New Venture Gear, Inc. ("NVG"). Le unità
operative negli Stati Uniti saranno acquisite da una nuova
joint-venture, la New Process Gear,Inc. ("NPG"), che inizialmente sarà
posseduta all' 80% da Magna e al 20% da DaimlerChrysler Corporation,
mentre le unità operative europee saranno acquisite direttamente da
Magna. Magna consoliderà il 100% di NPG a partire dalla data di chiusura
e contabilizzerà la restante partecipazione in DCC come debito, dal
momento che la partecipazione sarà acquistata da Magna nel settempre
2007, ad un prezzo fisso e predeterminato.
Il prezzo di acquisto totale che Magna dovrà corrispondere per il
100% delle attività di NVG ammonta a circa 435 milioni di dollari USA,
secondo la posizione finanziaria di NVG registrata in data 31 dicembre
2003. Tale prezzo è soggetto a varie rettifiche in modo da riflettere i
cambiamenti che si registreranno a partire da quella data e in relazione
ad altre questioni. Il prezzo di acquisto sarà corrisposto sia in
liquidità che con titoli.
NGV è un fornitore leader di scatole di rinvio
(ripartitore/riduttore) e di altri prodotti per la trasmissione in Nord
America. Nel 2003, il fatturato ammontava a circa 1,5 miliardi di
dollari USA. Fra la sua clientela sono annoverate società come
DaimlerChrysler, General Motors, Ford, Volkswagen e Porsche. L' attività
si svolge presso uno stabilimento di produzione, in locazione, di 1,8
milioni piedi quadrati, situato a Syracuse, New York, di uno
stabilimento a Roitzsch, in Germania, di 95.000 piedi quadrati, mentre a
Troy, in Michigan (Stati Uniti), si trova un centro per la ricerca e lo
sviluppo e un ufficio vendite. Il perfezionamento della transazione è
soggetto a varie condizioni, tra cui l' ottenimento delle autorizzazioni
antitrust necessarie, delle autorizzazioni da parte degli organi
competenti e di terze parti, oltre alla conclusione di un accordo
commerciale collettivo soddisfacente con l' UAW.
6. Piani previdenziali futuri per i dipendenti
La Società ha registrato oneri per piani previdenziali futuri per
dipendenti nella misura seguente:
<start_table>
Trimestre chiuso al
30 giugno
2004
2003
Piani previdenziali e indennità
definiti e altro
$ 5
Cessazione del rapporto di
impiego e servizia lungo termine
4
Piano previdenziale e indennità
sanitarie
2
$11
Semestre chiuso al
30 giugno
2004
2003
$ 4
$ 10
$ 8
3
7
7
2
4
3
$ 9
$ 21
$18
<end_table>
7. Capitale azionario
La tabella seguente presenta il numero massimo di azioni di classe A
con diritto di voto subordinato e azioni di classe B che rimarrebbero in
circolazione se si utilizzassero tutti gli strumenti di diluizione in
circolazione, in data 30 luglio 2004:
<start_table>
Azioni di Classe A con diritto di voto subordinato e azioni di Classe B
in circolazione al 30 giugno 2004
96,940,606
Opzioni su azione ("Stock options")
2,526,376
99,466,982
<end_table>
I valori sopra indicati non tengono in considerazione le azioni di
classe A con diritto di voto subordinato che possono essere emesse, a
discrezione della Società, per compensare i titoli di debito subordinati
al 7,08% le azioni privilegiate alla loro scadenza o maturità.
L' ammontare in dollari delle azioni di classe A con diritto di voto
subordinato è stato ridotto di 9 milioni di dollari, con riferimento
alle azioni di classe A con diritto di voto subordinato che non sono
state emesse a favore di certi dirigenti della Società in base a
determinate disposizioni azionarie. Queste azioni non sono state prese
in considerazione per il calcolo degli utili di base per azione, mentre
sono state prese in considerazione per il calcolo degli tuili diluiti
per azione.
8. Programma di indennizzo mediante azioni
(a) La tabella seguente illustra il calendario organico delle
opzioni su azione in circolazione (le cifre delle opzioni contenute
nella tabella riportata di seguito sono da considerarsi valori interi e
non sono state arrotondate ai valori, in milioni, più prossimi):
<start_table>
2004
Opzioni su azione
in circolazione
Exercise
Options
Options price(i) exercisable
No.
Cdn$
No.
2003
Opzioni su azione
in circolazione
Exercise
Options
Options price(i) exercisable
No.
Cdn$
No.
Inizio
anno
3,046,450
82.31
Assegnate
15,000 105.19
Emesse
(117,600) 62.63
Acquisite
Cancellate (3,000) 97.47
1,991,950 3,377,875 89.19
320,000 93.19
(117,600)
(36,850) 66.55
43,625
-
31 marzo 2,940,850
Assegnate
Emesse
(414,474)
Acquisite
Cancellate
-
83.20
71.43
-
1,917,975 3,661,025
40,000
(414,474)
(64,150)
(115,000)
89.77 1,986,525
93.17
68.46
(64,150)
8,000
104.08
(42,000)
30 giugno 2,526,376
<end_table>
85.13
1,503,501
89.73(ii) 1,888,375
3,521,875
1,958,375
(36,850)
65,000
-
(i) Il prezzo di esercizio sopra riportato è espresso in dollari
canadesi e rappresenta la media ponderata del prezzo di esercizio.
(ii) Come risultato dell' effetto di diluizione della distribuzione
MID (nota 3), tutte le opzioni emesse, ma non esercitate in data 2
settembre 2003 per le azioni Magna di Classe A con diritto di voto
subordinato sono state diminuite e rettificate di 11,98 dollari canadesi
secondo quanto previsto dal meccanismo di adeguamento del TSX (Toronto
Stock Exchange).
(b) Precedentemente al 2003, la Società non ha riconosciuto alcuna
spesa di indennizzo per le opzioni su azione a prezzo fisso in
circolazione. Con effetto a partire dal 1 gennaio 2003, la Società ha
adottato le disposizioni per il riconoscimento del valore equo previste
dalla norma CICA 3870 per tutte le opzioni su azione concesse dopo il 1
gennaio 2003. Il valore equo delle opzioni su azione viene calcolato
alla data della concessione o di modifica mediante il modello di
definizione del prezzo Black-Scholes.
I valori medi ponderati ipotizzati impiegati nel calcolo del valore
equo delle opzioni su azione, il valore medio ponderato delle opzioni
concesse o modificate e gli oneri di compensazione registrati per le
spese di vendita, generali e amministrative sono i seguenti:
<start_table>
Trimestre chiuso al
30 giugno
2004
2003
Tasso di interesse a rischio nullo
Rendimento previsto del dividendo
Volatilità prevista
Tempo atteso prima dell'esercizio
Valore equo medio
ponderato delle opzioni concesse
o modificate nel periodo
(Cdn$)
-
-
Oneri di compensazione
riconosciuti nelle spese di vendita,
generali e amministrative
$ <end_table>
4.25%
2.12%
2.12%
4 anni
16.93
$ 1
Semestre chiuso al
30 giugno
2004
2003
3.29%
1.63%
1.63%
4 anni
29.64
$ 13
4.25%
2.12%
2.12%
4 anni
21.17
$ 2
Durante il periodo di tre mesi conclusosi al 31 marzo 2004, gli
accordi sulle opzioni con alcuni ex impiegati della Società sono stati
modificati e questo ha portato ad un onere unico sulle spese di
compensazione pari a 12 milioni di dollari USA. Tale onere rispecchia le
spese di compensazione residue che sono state quantificate ma non
riconosciute e che si riferiscono alle opzioni concesse durante il 2003,
e il valore equo alla data della modifica di tutte le opzioni che sono
state concesse precedentemente al 1 gennaio 2003.
Se le disposizioni relative al riconoscimento dell' equo valore
fossero state adottate con effetto a partire dal 1 gennaio 2002 e
applicate a tutte le opzioni su azione concesse in data successiva al 1
gennaio 2002, per il periodo di tre mesi e per il semestre chiusi al 30
giugno 2004 e 2003 il reddito netto pro forma della Società e gli utili
pro forma di base e diluiti per ciascuna azione di Classe A con diritto
di voto subordinato e per le azioni di Classe B sarebbero stati i
seguenti:
<start_table>
Trimestre chiuso al
Semestre chiuso al
Reddito netto, come riportato
Rettifica pro-forma per
il valore equo delle
opzioni su azione assegnate
prima del 1 gennaio 2003
Reddito netto pro forma
30 giugno
2004
2003
$ 193
$ 172
(1)
$ 192
Utili diluiti proforma per
Azioni di classe A con diritto
di voto subordinato
o di classe B
Base
$ 1.93
Diluiti
$ 1.92
<end_table>
30 giugno
2004
2003
$ 377
$ 333
(1)
2
(2)
$ 171
$ 379
$ 331
$ 1.75
$ 1.74
$ 3.82
$ 3.79
$ 3.38
$ 3.37
(c) Il sovrapprezzo azioni è dato dalle spese di compensazione
accumulate sulle opzioni meno il valore equo delle opzioni alla data di
assegnazione che sono state esercitate e riclassificate nel capitale
azionario. Di seguito presentiamo il calendario organico del
sovrapprezzo azioni:
<start_table>
2004
Saldo, inizio anno
Spese di compensazione su opzioni
Esercizio di opzioni
31 marzo
Spese di compensazione su opzioni
30 giugno
<end_table>
$
3
12
(1)
2003
$ 1
-
14
-
1
1
$ 14
$ 2
9. Impegni e contingenze
In data 10 giugno 2004, a Intier Automotive Inc. ("Intier"), società
controllata di Magna, è stata notificata una richiesta di risarcimento
emessa dal tribunale dell' Ontario (Superior Court of Justice) da parte
di C-MAC Invotronics Inc., società controllata di Solectron Corporation.
Il querelante è un fornitore di Intier di parti e componenti
elettromeccaniche ed elettroniche per il settore automobilistico. Questa
richiesta di risarcimento dichiara, tra le altre cose:
- l' uso improprio da parte di Intier di informazioni riservate del
querelante, oltre che di tecnologia, al fine di progettare e realizzare
alcune parti e componenti automobilistiche; e
- la violazione del contratto in seguito alla mancanza di Intier di
rispettare certi obblighi di fornitura stabiliti da un accordo
strategico sottoscritto dalle parti al momento della cessione da parte
della Società della divisione Invotronics al querelante, nel settembre
del 2000.
Il querelante cerca, tra l' altro, di ottenere un indennizzo per
danni per una somma pari a 150 milioni di dollari canadesi e il
risarcimento di danni punitivi per una somma pari a 10 milioni di
dollari canadesi. Nonostante la vertenza giudiziaria si trovi ancora in
una fase iniziale, Intier ritiene di disporre di risposte sufficienti
alle richieste del querelante e pertanto intende difendersi con tutti i
mezzi a disposizione.
10. Informazioni sui segmenti di mercato
<start_table>
Trimestre chiuso al
Semestre chiuso al
30 giugno 2004
30 giugno 2003
ImmobilizImmobilizzazioni,
zazioni,
Vendite
Vendite Vendite
Vendite
totali EBIT(i) netto
totali EBIT(i) netto
Attività quotate
Decoma
International Inc.
Intier
Automotive Inc.
Tesma
International Inc.
$ 689
$ 44
$ 689
$ 612
$ 59
$ 605
1,410
67
543
1,132
42
507
341
35
348
279
31
291
Operazioni completamente
controllate
Magna Steyr
1,484
Altre attività settore
automobilistico
1,244
65
518
517
8
483
119
1,192
1,160
123
1,040
11
76
34
1,119
$ 341
$ 3,366
$ 3,660 $ 297
$ 4,045
Attività Aziendali
e altro
(55)
Totale per rendiconto
segmenti
$ 5,113
(40)
Semestre chiuso al
Semestre chiuso al
30 giugno 2004
30 giugno 2003
ImmobilizImmobilizzazioni,
zazioni,
Vendite
Vendite Vendite
Vendite
totali EBIT(i) netto
totali EBIT(i) netto
Attività quotate
Decoma
International Inc.
Intier
Automotive Inc.
$ 1,409
$ 93
$ 689
2,803
119
543
$ 1,189 $ 109
2,164
73
$ 605
507
Tesma
International Inc.
703
Operazioni completamente
controllate
Magna Steyr
2,869
Altre attività settore
automobilistico
2,533
Attività Aziendali
e altro
(101)
Totale per rendiconto
segmenti
$10,216
<end_table>
74
348
548
56
291
104
518
1,044
13
483
244
1,192
2,286
238
1,040
35
76
67
1,119
$ 669
$ 3,366
(75)
$ 7,156 $ 556 $4,045
(i) L' EBIT è costitutito dal reddito operativo al netto degli
interessi attivi o passivi.
11. Eventi successivi
Il 5 agosto 2004, il Consiglio di amministrazione della Società ha
approvato la richiesta di riscatto di tutte le azioni privilegiate di
classe A in circolazione all' 8,65% e delle azioni privilegiate di
classe B all' 8,875% a reddito cumulativo trimestrale (insieme
denominate "Azioni privilegiate") contro denaro contante rispettivamente
in data 30 settembre e 21 settembre 2004. Le Azioni privilegiate sono
riscattabili ad un prezzo pari al 100 percento dell' importo principale
delle azioni privilegiate da riscattare, più gli interessi e gli
interessi non pagati maturati fino alla data del riscatto esclusa. L'
importo principale aggregato delle Azioni privilegiate attualmente in
circolazione, ai tassi di cambio attuali, ammonta a circa 295 milioni di
dollari USA.
12. Dati di confronto
Magna garantisce che i dati comparativi sono stati riclassificati in
base al metodo di presentazione adottato nel periodo corrente.
MAGNA INTERNATIONAL INC.
Discussione ed analisi dei risultati operativi e della posizione
finanziaria da parte del management in data 5 agosto 2004
Tutti i dati contenuti nella discussione ed analisi dei risultati
operativi e della posizione finanziaria del Management ("Management's
Discussion and Analysis of Results of Operations and Financial Position,
"MD&A") sono espressi in dollari USA e tutti i dati delle tabelle sono
espressi in milioni di dollari USA, ad eccezione dei dati relativi alle
azioni e al contenuto per veicolo, che sono in dollari USA, salvo
laddove diversamente indicato. Quando si utilizzano i termini "noi",
"ci", "il/i nostro/i, la/le nostra/e", "Società" o "Magna" si fa
riferimento a Magna International Inc. e alle sue consociate o ad altre
entità poste sotto controllo comune, tranne nei casi in cui il contesto
richieda l' impiego di termini diversi.
Si invitano i lettori a leggere la presente discussione ed analisi
unitamente al bilancio consolidato, provvisorio, non revisionato
relativo al trimestre e al semestre chiusi al 30 giugno 2004, qui
accluso, e al bilancio consolidato, revisionato e alla discussione ed
analisi del management per l' anno chiuso in data 31 dicembre 2003,
acclusi nella nostra Relazione Annuale per gli azionisti relativa al
2003. Il bilancio consolidato, provvisorio, non revisionato relativo al
trimestre e al sememstre chiusi in data 30 giugno 2004, e il bilancio
consolidato, revisionato relativo all' anno chiuso in data 31 dicembre
2003 sono stati preparati in base ai principi contabili generalmente
accettati in Canada.
Descrizione
Magna è il fornitore di componenti automobilistiche più
diversificato al mondo. Progetta, sviluppa e produce sistemi
automobilistici, assemblati, moduli e componenti, e progetta ed assembla
veicoli completi, principalmente destinati ai produttori di pezzi
originali per automobili ("OEM") e light truck in Nord America, Europa,
Messico, Sud America ed Asia. Distribuisce i propri prodotti e servizi
attraverso i seguenti gruppi automobilistici a livello globale:
Società controllate quotate in borsa
- Decoma International Inc. ("Decoma")
- sistemi e componenti di rifinitura esterna come cruscotti (e
paraurti), moduli terminali anteriori e posteriori, pannelli per
carrozzerie in plastica, moduli per tetti, componenti di rifinitura
esterna, sistemi di guarnizioni e condizionamento e componenti di
illuminazione
-
Intier Automotive Inc. ("Intier")
- prodotti per interni e componenti, moduli e sistemi di chiusura
- Tesma International Inc. ("Tesma")
- motoristica (motore, trasmissioni e sistemi di alimentazione)
componentistica, moduli e sistemi per organi di trasmissione
Società interamente controllate
- Magna Steyr
- Magna Steyr - progettazione e assemblaggio completo di veicoli e
di derivati a basso volume, di veicoli di nicchia ed altri
- Magna Drivetrain - una vasta gamma di tecnologie per la
trasmissione
- Altre attività nel settore automobilistico
- Cosma International ("Cosma") - sistemi di stampaggio e telai in
metallo idroformati e saldati, componenti, assemblati e moduli
- Magna Donnelly - sistemi di specchiaggio interni ed esterni,
sistemi di illuminazione interna e sistemi di vetro artificiale,
compresi sistemi elettronici avanzati
Nel corso del secondo trimestre chiuso in data 30 giugno 2004, Magna
ha registrato risultati finanziari davvero solidi, tra cui:
- Fatturato pari a 5,1 miliardi di dollari USA;
- Reddito operativo pari a 342 milioni di dollari USA;
- Reddito netto pari a 193 milioni di dollari USA; e
- Utili diluiti per azione dalla corrente gestione operativa pari a
1,93 dollari USA.
Fra gli altri sviluppi positivi registrati nel corso del 2004
citiamo:
- In data 17 maggio 2004, la Società ha concluso un accordo con
DaimlerChrysler Corporation ("DCC") attraverso il quale Magna ha
acquisito le operazioni mondiali di New Venture Gear, Inc. ("NVG"). Le
unità operative negli Stati Uniti saranno acquisite da una nuova
joint-venture, la New Process Gear, Inc. ("NPG") che inizialmente sarà
posseduta all' 80% da Magna e al 20% da DaimlerChrysler Corporation,
mentre le unità operative europee saranno acquisite direttamente da
Magna. Magna consoliderà il 100% di NPG a partire dalla data di chiusura
e contabilizzerà la restante partecipazione in DCC come debito, dal
momento che la partecipazione sarà acquistata da Magna nel settembre
2007 ad un prezzo fisso e predeterminato.
Il prezzo di acquisto totale che Magna dovrà corrispondere per il
100% delle attività di NVG ammonta a circa 435 milioni di dollari USA,
secondo la posizione finanziaria della NVG registrata in data 31
dicembre 2003. Tale prezzo è soggetto a varie rettifiche in modo da
riflettere i cambiamenti che si registreranno a partire da quella data e
in relazione ad altre questioni. Il prezzo di acquisto sarà corrisposto
sia in liquidità che con titoli.
NGV è un fornitore leader di scatole di rinvio
(ripartitore/riduttore) e di altri prodotti per la trasmissione in Nord
America. Nel 2003, il fatturato ammontava a circa 1,5 miliardi di
dollari USA. Fra la sua clientela sono annoverate società come
DaimlerChrysler, General Motors, Ford, Volkswagen e Porsche. L' attività
si svolge presso uno stabilimento di produzione, in locazione, di 1,8
milioni piedi quadrati, situato a Syracuse, New York, di uno
stabilimento a Roitzsch, in Germania, di 95.000 piedi quadrati, mentre a
Troy, in Michigan (Stati Uniti), si trova un centro per la ricerca e lo
sviluppo e un ufficio vendite. Il perfezionamento della transazione è
soggetto a varie condizioni, tra cui l' ottenimento delle autorizzazioni
antitrust necessarie, delle autorizzazioni da parte degli organi
competenti e di terze parti, oltre alla conclusione di un accordo
commerciale collettivo soddisfacente con l' UAW.
Magna è interessata a NVG per due ragioni principali. In primo luogo
la Società ritiene che i prodotti per la trasmissione siano un segmento
con ottime potenzialità di crescita, sia per quanto riguarda la
fornitura esterna delle componenti che per la realizzazione di moduli
elevati di prodotti per la trasmissione. In secondo luogo, la Società
ritiene che NVG disponga di tecnologie e di capacità sufficienti che
vanno ad aggiungersi a quelle in possesso dal gruppo Magna Drivetrain.
- Nel corso del secondo trimestre sono state completate due piccole
acquisizioni. Nel mese di maggio, è stato acquisito uno stabilimento per
lo stampaggio di categoria A sito a Ramos, Messico, per un importo in
contanti di circa 42 milioni di dollari USA. L' impianto sarà impiegato
per favorire il lancio di nuovi programmi assegnati a Cosma nel 2005.
In giugno, è stato acquisito il gruppo Duarte, che si occupa di
progettazioni e che dispone di cinque sedi in Francia presso le quali
sono impiegati circa 300 dipendenti. Tale acquisizione rafforza la
posizione di Magna Steyr all' interno del mercato europeo come partner
leader nella progettazione e sviluppo di prodotti a favore dei
produttori di pezzi originali per automobili ("OEM"), ed è in linea con
la nostra strategia che prevede la collaborazione con i clienti OEM
francesi, principali clienti di Duarte.
- Inoltre, il 5 agosto 2004, il Consiglio di amministrazione ha
approvato la richiesta di riscatto di tutte le azioni privilegiate di
classe A in circolazione all' 8,65% e delle azioni privilegiate di
classe B all' 8,875% a reddito cumulativo trimestrale (insieme
denominate "Azioni privilegiate") contro denaro contante in data 30
settembre e 21 settembre 2004 rispettivamente. Le Azioni privilegiate
sono riscattabili ad un prezzo pari al 100 percento dell' importo
principale delle azioni privilegiate da riscattare, più gli interessi e
gli interessi non pagati maturati fino alla data del riscatto esclusa.
L' importo principale aggregato delle Azioni privilegiate attualmente in
circolazione, ai tassi di cambio attuali, ammonta a circa 295 milioni di
dollari USA.
Tendenze del settore e rischi
Il settore automobilistico ha subito l'impatto di una serie di
tendenze su scala globale negli ultimi anni, tra cui:
- una maggiore pressione esercitata dalle case automobilistiche sui
fornitori della componentistica finalizzata ad ottenere riduzioni dei
prezzi e il trasferimento sui fornitori di costi aggiuntivi;
- la globalizzazione e il consolidamento del settore
automobilistico, che ha coinvolto sia le case automobilistiche che i
fornitori di componentistica;
- l' evoluzione del ruolo dei fornitori indipendenti di
componentistica e la loro ascesa all' interno della "catena di valore";
- maggiore modularizzazione della produzione dei veicoli e del
ricorso all'outsourcing;
- maggiore presenza di veicoli destinati a nicchie di mercato con
volumi di produzione ridotti e derivati da piattaforme di veicoli di
larga diffusione caratterizzati da elevati volumi di produzione; e
- la crescita di costruttori automobilistici non nazionali in Nord
America e in Europa.
Si faccia riferimento alla discussione ed analisi dei risultati
operativi e della posizione finanziaria del Management ("MD&A") allegata
al Rapporto Annuale del 2003 per un esame esaustivo dei rischi e delle
tendenze più significative del settore automobilistico e che potrebbero
avere ripercussioni nella capacità di raggiungere i risultati sperati.
Risultati delle attività operative
Confronto dei risultati con il periodo di riferimento
Vendite della produzione europea
Le vendite della produzione europea, come dichiarato da Magna, hanno
storicamente compreso le vendite relative alle attività di assemblaggio
completo dei veicoli a cura del gruppo Magna Steyr (si veda l'esame di
"Magna Steyr" nella sezione "RISULTATI PER SEGMENTI" a continuazione).
Con effetto a partire dal primo trimestre del 2004, le vendite della
produzione europea e le vendite dell' assemblaggio completo di veicoli
sono presentate separatamente. Le vendite relative all' assemblaggio
completo di veicoli sono calcolate nel modo seguente:
(i) quando i programmi di assemblaggio sono contabilizzati in base
al valore aggiunto, il 100 % del prezzo di vendita per gli OEM è incluso
nelle vendite di veicoli completamente assemblati; e
(ii) quando i programmi di assemblaggio sono contabilizzati in base
al costo totale, le vendite dei veicoli completamente assemblati
includono il 100% del prezzo di vendita per gli OEM, meno gli acquisti
delle parti intersocietarie effettuati dalle nostre divisioni di
assemblaggio. Questi acquisti intersocietari sono inclusi nelle vendite
della produzione europea.
Il periodo di confronto per le vendite della produzione europea e
quelle relative all' assemblaggio completo di veicoli sono state
riformulate per uniformarle alla presentazione del periodo corrente.
Magna non ha registrato vendite di veicoli completamente assemblati in
Nord America. Il contenuto medio per veicolo in Europa continua a
comprendere sia le vendite di prodotti che dell' assemblaggio completo
di veicoli.
Transazione MID
Il 2 settembre 2003 è stato distribuito il 100% delle azioni in
circolazione MI Developments Inc. ("MID") ai nostri azionisti
("distribuzione MID"). MID controlla di fatto tutte le proprietà
immobiliari per il settore automobilistico precedentemente possedute da
Magna e detiene la partecipazione di maggioranza di Magna Entertainment
Corp. ("MEC"), che era di nostra proprietà. In seguito alla
distribuzione MID, la Società non detiene più alcuna partecipazione né
in MID né in MEC. Secondo quanto previsto dalle raccomandazioni del CICA
(Canadian Institute of Chartered Accountants) i risultati relativi a
tutti i periodi precedenti al 29 agosto 2003 sono stati riformulati allo
scopo di riflettere i risultati finanziari di MEC a seguito della
cessazione di attività. Tuttavia, dal momento che Magna continua ad
occupare le strutture automobilistiche con un leasing a lungo termine
contratto con MID, le attività nel settore immobiliari di MID vengono
contabilizzate nell' ambito delle attività operative correnti nel
bilancio consolidato fino al 29 agosto 2003.
<start_table>
Media cambi valutari
Per il trimestre
chiuso al 30 giugno
1 dollaro canadese
equivale a dollari USA
1 euro equivale a
dollari USA
1 sterlina inglese
equivale a dollari USA
<end_table>
2004
2003
0.735
0.717
1.206
1.807
Variaz.
Per il semestre
chiuso al 30 giugno
2004
2003
+ 3%
0.747
0.689
1.139
+ 6%
1.227
1.106 + 11%
1.621
+ 12%
1.824
1.611 + 13%
La tabella precedente indica i valori medi dei tassi di cambio con
il dollaro USA, la valuta di riferimento nei bilanci della Società,
delle valute più comuni nelle quali vengono svolte le attività di Magna.
Le significative variazioni nei tassi di cambio hanno avuto
ripercussioni sugli importi in dollari USA delle vendite, dei costi e
dei ricavi della Società.
I risultati delle attività operative per la quali la valuta
funzionale non è rappresentata dal dollaro USA sono convertiti in
dollari USA utilizzando i valori medi del tasso di cambio così come
riportati nella tabella in alto per il periodo di interesse. Nell'
Variaz.
+ 8%
ambito della presente Discussione e analisi del Management (MD&A) si è
fatto riferimento alle ripercussioni della conversione di queste
operazioni sugli ammontari registrati in dollari USA, laddove
pertinente.
I risultati di Magna potrebbero essere altresì influenzati dall'
impatto delle fluttuazioni dei tassi di cambio nelle transazioni in
valuta estera (come ad esempio gli acquisti di materie prime denominati
in valuta straniera). Tuttavia, in seguito al ricorso a programmi di
copertura da sempre utilizzati dalla Società, le transazioni in valuta
estera nel periodo corrente non sono state completamente influenzate
dalle recenti fluttuazioni dei tassi di cambio. Magna registra le
transazioni in valuta estera al tasso di copertura, se pertinente.
Infine, le plusvalenze e i costi di copertura per voci monetarie
denominate in valuta straniera, contabilizzate tra le spese di vendita,
generali e amministrative, hanno avuto riflessi sui risultati
presentati.
<start_table>
RISULTATI DELLE ATTIVITÀ OPERATIVE –
TRIMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2004
Vendite
Per il trimestre
chiuso al 30
giugno
2004
2003
Volumi di produzione veicoli
(in milioni di unità)
Nord America
Europa
4.176
4.423
4.157
4.346
-%
+ 2%
Contenuto medio per veicolo in dollari USA
Nord America
Europa
$ 595
$ 527
$ 516
$ 284
+ 15%
+ 86%
$ 2,484
1,188
1,144
297
$ 2,145
947
287
281
+ 16%
+ 25%
+299%
+ 6%
$ 5,113
$ 3,660
+ 40%
Vendite
Produzione in Nord America
Produzione in Europa
Assemblaggio completo veicoli - Europa
Strumentazioni, progettazione e altro
Vendite totali
<end_table>
Variazioni
Le vendite totali hanno raggiunto un livello record nel secondo
trimestre del 2004, registrando un aumento del 40%, o pari 1,5 miliardi
di dollari, passando a 5,1 miliardi di dollari USA, rispetto ai 3,7
miliardi di dollari USA del secondo trimestre del 2003.
Vendite di produzione in Nord America
La Società ha reso noto che, nel secondo trimestre del 2004, si sono
registrate vendite di produzione per 339 milioni di dollari USA, un
incremento del 16%, raggiungendo così quota 2,5 miliardi di dollari USA
rispetto ai 2,1 miliardi di dollari USA del secondo trimestre del 2003.
L' aumento delle vendite riflette un incremento del 15% del contenuto
medio in dollari per veicolo in Nord America, rispetto al secondo
trimestre del 2003. I volumi di produzione di veicoli in Nord America
sono rimasti sostanzialmente stabili nel periodo compreso tra il secondo
trimestre del 2003 e quello del 2004.
Nel secondo trimestre del 2004, in Nord America, il contenuto medio
per veicolo espresso in dollari è aumentato del 15%, o di 79 dollari US,
passando così a 595 dollari US , rispetto ai 516 dollari US del secondo
trimestre del 2003. L' aumento è da imputarsi principalmente al maggior
contenuto e/o produzione di una serie di programmi, relativi al lancio
di nuovi programmi durante i tre mesi chiusi al 30 giugno 2003, o in
date successive; alle acquisizioni completate durante i tre mesi chiusi
al 30 giugno 2003, o in date successive, compresa l' acquisizione di
Davis e ad un aumento delle vendite denominate in dollari in virtù del
rafforzamento del dollaro canadese rispetto al dollaro statunitense, in
parte compensato dalle concessioni sui prezzi a favore di clienti e
dall' impatto della diminuzione dei volumi di produzione di certi
programmi ad alto contenuto.
I nuovi programmi lanciati durante o dopo i tre mesi chiusi al 30
giugno 2003 includono i programmi Ford Freestar e Mercury Monterey,
Chevrolet Equinox, Chevrolet Colorado e GMC Canyon, Chevrolet Malibu,
Ford F-150, Cadillac SRX, e Dodge Durango. A sostenere il lancio di
nuovi programmi, si è avuto un aumento dei volumi di produzione per
numerosi programmi, tra cui il programma Ford Escape e Mazda Tribute, il
pick up Dodge Ram, la BMW X5, il programma Chrysler Minivan e i truck
Ford serie F Superduty. I programmi ad alto contenuto che hanno
registrato una diminuzione dei volumi di produzione comprendono il
programma GMT800 di General Motors, Ford Explorer e Mercury Mountaineer,
Buick Rendezvous, il programma GM Minivan e Ford Ranger e BMW Z4.
Produzione europea e assemblaggio completo di veicoli
Nel secondo trimestre del 2004, la produzione europea e le vendite
di veicoli completamente assemblati ha registrato un aumento dell' 89%,
pari a 1,1 miliardi di dollari USA, passando così a 2,3 miliardi di
dollari USA, rispetto a 1,2 miliardi di dollari registrati nel secondo
trimestre del 2003. Questo aumento delle vendite riflette l' aumento
dell' 86% del contenuto medio per veicolo, espresso in dollari, in
Europa, unitamente all' aumento del 2% dei volumi di produzione di
veicoli in Europa, rispetto al secondo trimestre del 2003.
In Europa, il contenuto medio per veicolo espresso in dollari è
aumentato dell' 86%, o di 243 dollari USA, passando così a 527 dollari
USA nel secondo trimestre del 2004, rispetto ai 284 dollari USA del
secondo trimestre del 2003. L' aumento del contenuto deriva
principalmente da un incremento sostanziale della produzione relativa
alle attività di assemblaggio completo di veicoli, ad un aumento delle
vendite denominate in dollari USA in seguito al rafforzamento del
dollaro e della sterlina inglese nei confronti della moneta
statunitense, e dell' incremento del contenuto dei nostri programmi di
produzione, in parte compensato da concessioni sui prezzi ai clienti.
L' aumento della produzione relativo alle nostre attività di
assemblaggio completo di veicoli riflette anche il lancio presso Magna
Steyr nel 2003 dei programmi BMW X3 e Saab 9(3) Convertible, oltre ad un
aumento della produzione per la Mercedes Classe E in parte compensato da
una riduzione della produzione della Mercedes Classe G.
Il maggior contenuto dei nostri programmi di produzione è il
risultato di programmi avviati durante il secondo trimestre 2003, o in
data successiva, e dall' aumento della produzione in programmi già
esistenti, in parte compensata da una diminuzione della produzione in
altri programmi. Il lancio di programmi comprende quello relativo alla
BMW X3, un programma che prevede un contenuto di produzione oltre che ad
un contratto di assemblaggio, il programma Volkswagen Golf e BMW serie 5
e 6. I programmi che hanno registrato un aumento della produzione
comprendono i programmi Mercedes classe SL e C, Opel Zafira e Volkswagen
Passat. I programmi cha hanno registrato una diminuzione della
produzione comprendono il programma Ford Transit.
Comparto strumentazione, progettazione e altro
Le vendite del comparto strumentazione, progettazione e altre
vendite si sono mantenute solide attestandosi a quota 297 milioni di
dollari USA nel secondo trimestre del 2004, con una crescita di 16
milioni di dollari, pari al 6%, rispetto ai 281 milioni di dollari USA
registrati nel secondo trimestre del 2003. L' aumento è stato
determinato principalmente dall' aumento delle vendite denominate in
dollari USA in virtù del rafforzamento del dollaro canadese, dell' euro
e della sterlina inglese sul dollaro statunitense. Il livello delle
vendite del comparto strumentazione, progettazione e altre vendite
riflette la continua attenzione di Magna verso nuove produzioni e nuovi
programmi di assemblaggio.
Si veda anche la parte relativa alle vendite contenuta nella sezione
"RISULTATI PER SEGMENTI" riportato più avanti.
Margine Lordo
Nel secondo trimestre 2004, il margine lordo è aumentato del 17%, o
di 114 milioni di dollari USA, rispetto al secondo trimestre del 2003,
dovuto principalmente all' aumento delle vendite già discusso in
precedenza e compensato dalla distribuzione MID, in base alla quale il
reddito intersocietario derivante dalle locazioni da parte di MID non è
più consolidato nel nostro bilancio. Nel secondo trimestre 2004, il
margine lordo calcolato in termini percentuali del totale delle vendite
è stato pari a 15,2% rispetto al 18,1% del secondo trimestre 2003. Come
anticipato, il margine lordo calcolato in termini percentuali delle
vendite è stato influenzato negativamente dal lancio dei programmi Saab
9(3) Convertible e BMW X3 presso lo stabilimento di Magna Steyr, dal
momento che i costi dei contratti per l' assemblaggio dei veicoli sono
contabilizzati su base completa nel prezzo di vendita del veicolo (si
veda l' analisi relativa a "Magna Steyr" nella sezione "RISULTATI PER
SEGMENTI" riportato più avanti). Il margine lordo in termini
percentuali sulle vendite ha subito inoltre l' influenza negativa dalla
distribuzione MID, del rafforzamento dell' euro e della sterlina inglese
nei confronti della moneta statunitense, dell' aumento dei prezzi dell'
acciaio e dai sovrapprezzi, oltre che da concessioni sui prezzi a
clienti. Il rafforzamento dell' euro e della sterlina inglese nei
confronti del dollaro americano influenza la percentuale del margine
lordo, poiché una quota proporzionale del margine lordo consolidato di
Magna è stata generata in Europa durante il secondo trimestre 2004,
rispetto al secondo trimestre 2003 mentre il margine di alcune attività
europee è nettamente inferiore all' attuale margine lordo consolidato di
Magna. Queste diminuzioni sono state in parte compensate dall' impatto
positivo dei programmi lanciati durante il secondo trimestre 2003, o in
data successiva, dalla migliore performance e produttività delle varie
divisioni, oltre che dal livello, sostanzialmente invariato, delle
vendite del comparto strumentazione, progettazione e altre vendite che
hanno fatto registrare margini bassi oppure nulli.
Svalutazione e ammortamento
Nel secondo trimestre del 2004, gli oneri relativi alla svalutazione
e all' ammortamento sono aumentati del 17%, o di 20 milioni di dollari
USA, raggiungendo quota 140 milioni di dollari USA, rispetto ai 120
milioni di dollari USA del secondo trimestre del 2003. L' aumento degli
oneri di svalutazione e ammortamento nel secondo trimestre del 2004 è
principalmente dovuto ad un aumento delle attività impiegate nel settore
a ad un aumento dei costi di svalutazione e ammortamento espressi in
dollari USA, in seguito al rafforzamento dell' euro, del dollaro
canadese e della sterlina inglese rispetto al dollaro statunitense, in
parte compensato da una riduzione della svalutazione dei cespiti in
seguito alla distribuzione MID.
Spese di vendita, generali e amministrative ("SG&A")
In termini percentuali, le spese di vendita generali e
amministrative sono diminuite fino a raggiungere quota 5,8% nel secondo
trimestre del 2004, rispetto al 6,8% del secondo trimestre 2003. Le
spese di vendita generali e amministrative sono diminuite in termini
percentuali del fatturato in seguito all' aumento delle vendite di
veicoli assemblati, come discusso in precedenza. Le spese di vendita
generali e amministrative sono aumentate del 20%, o di 50 milioni di
dollari USA, nel secondo trimestre del 2004, fino a raggiungere quota
298 milioni, rispetto ai 248 milioni del secondo trimestre del 2003. L'
aumento delle spese di vendita generali e amministrative nel secondo
trimestre del 2004 è principalmente dovuto ad un aumento dei costi delle
infrastrutture per supportare l' aumento dei livelli di vendita,
comprese le spese per il lancio e per nuovi programmi, riserve
registrate rispetto al valore nominale di certi beni e un aumento delle
spese SG&A espresse in dollari USA, in seguito al rafforzamento dell'
Euro, del dollaro canadese e della sterlina inglese rispetto al dollaro
americano.
Reddito operativo
Si è registrato un nuovo record per quanto riguarda il reddito
operativo che, nel secondo trimestre del 2004, ha raggiunto quota 342
milioni di dollari USA, rispetto ai 301 milioni di dollari USA
registrati nel secondo trimestre del 2003. L' aumento del 14% del
reddito operativo è il frutto dell' aumento dei margini lordi di 114
milioni di dollari USA, in parte compensati da un aumento delle spese di
vendita generali e amministrative e dagli oneri di svalutazione e
ammortamento di 50 milioni e di 20 milioni di dollari USA
rispettivamente, e da una diminuzione degli interessi attivi netti di 3
milioni di dollari USA.
Imposte sul reddito
Nel secondo trimestre dell' esercizio 2004, l' aliquota effettiva
dell' imposta sul reddito applicata al reddito operativo (ad esclusione
delle entrate di capitale) è aumentata fino al 35,7%, rispetto al 34,6%
del secondo trimestre del 2003. L' aumento delle aliquote effettive
delle imposte sul reddito è dovuto principalmente all'aumento delle
aliquote delle imposte sul reddito in Ontario, Canada, e dalla
variazione della distribuzione degli utili, mentre sono aumentati i
profitti in quelle giurisdizioni che applicano aliquote più elevate
durante il secondo trimestre del 2004, rispetto ai medesimi valori del
secondo trimestre del 2003.
<start_table>
Partecipazione di minoranza
Reddito netto
per il trimestre
chiuso al 30 giugno
Decoma
Intier
Tesma
<end_table>
2004
2003
Interesse
di minoranza
al 30
giugno
2004
2003
$ 26
$ 38
$ 26
$ 35
$ 22
$ 22
26%
14%
56%
32%
12%
56%
Nel secondo trimestre del 2004, gli oneri per partecipazioni di
minoranza sono aumentati di 2 milioni di dollari USA, o 8%, passando
così a 28 milioni di dollari USA rispetto ai 26 milioni di dollari USA
registrati nel secondo trimestre del 2003. L' aumento degli oneri per le
partecipazioni di minoranza si deve principalmente ai maggiori utili di
Tesma e Intier, uniti ad una percentuale leggermente superiore per le
partecipazioni di minoranza presso Intier, in parte compensata da una
diminuzione degli utili e della percentuale delle partecipazioni di
minoranza presso Decoma. La diminuzione della percentuale delle
partecipazioni di minoranza di Decoma è il risultato della conversione
delle azioni privilegiate convertibili di serie 1, 2 e 3 della Decoma in
14.895.729 azioni di classe A con diritto di voto subordinato per l'
anno conclusosi al 31 dicembre 2003. L' aumento della percentuale delle
partecipazioni di minoranza di Intier è il risultato dell' emissione di
azioni di classe A con diritto di voto subordinato di Intier in base al
piano di partecipazione differita dei dipendenti della Intier nel corso
dell' anno conclusosi al 31 dicembre 2003.
Reddito netto dalla corrente gestione operativa
Nel secondo trimestre del 2004, il reddito netto dalla corrente
gestione operativa è aumentato di 21 milioni di dollari USA, o del 12%,
raggiungendo quota 193 milioni di dollari USA, rispetto ai 172 milioni
di dollari USA registrati nel secondo trimestre del 2003. L' aumento del
reddito netto dalla corrente gestione operativa è dovuto all'aumento del
margine lordo di 114 milioni di dollari USA, in parte compensato dall'
aumento delle spese di vendita, generali e amministrative (SG&A), pari a
50 milioni di dollari USA, dalla svalutazione e dall' ammortamento, pari
a 20 milioni di dollari USA, dalle imposte sul reddito, pari a 18
milioni di dollari USA e da un interesse di minoranza di 2 milioni di
dollari USA e da una diminuzione delle entrate di capitale di 3 milioni
di dollari USA.
Reddito netto dalla cessazione di attività operative - MEC
Per il trimestre conclusosi al 30 giugno 2003, le attività di MEC
erano ad un punto di equilibrio e non sono state registrati né utili né
perdite netti.
<start_table>
Utili per azione:
Per il trimestre
chiuso al 30 giugno
--------------------2004
2003
Variazioni
Utili per azioni di Classe A con
diritto di voto subordinato o di
classe B derivante dalla corrente
gestione operativa
Base
Diluiti
Utili per azioni di Classe A con
diritto di voto subordinato o di
classe B
Base
Diluiti
Numero medio di azioni subordinate di
Classe A con diritto di voto
Subordinato e azioni di Classe B
in circolazione
(in milioni di dollari)
$ 1.94
$ 1.93
$ 1.75
$ 1.75
+ 10%
+ 10%
$ 1.94
$ 1.93
$ 1.75
$ 1.75
+ 10%
+ 10%
Base
Diluiti
<end_table>
96.8
97.4
95.7
96.0
+ 1%
+ 1%
Nel secondo trimestre 2004, gli utili diluiti per azione derivanti
dalla corrente gestione operativa sono stati pari a 1,93 dollari USA
corrispondenti ad una crescita del 10%, ovvero 0,18 dollari USA,
rispetto agli utili diluiti per azione derivanti dalla corrente gestione
operativa del secondo trimestre 2003. L' incremento degli utili diluiti
per azione derivanti dalla corrente gestione operativa è dovuto all'
aumento del reddito netto della corrente gestione operativa, in parte
compensato da un aumento del numero medio ponderato delle azioni diluite
in circolazione durante il trimestre, in seguito all' esercizio delle
opzioni e all' aumento del prezzo medio di vendita delle azioni di
classe A che determina una maggiore diluizione delle opzioni.
Rendimento dei fondi impiegati
Un importante indice finanziario usato da Magna per tutte le unità
operative per misurare l' efficacia del capitale impiegato è il
rendimento dei fondi impiegati. Il rendimento sui fondi impiegati dalla
corrente gestione operativa ("ROFE") è il rapporto tra l' EBIT e la
media dei fondi impiegati nel corso del periodo precedente. L' EBIT è
definito come il reddito operativo, così come presentato nel nostro
bilancio consolidato, provvisorio, non revisionato al netto degli
interessi attivi e passivi. I fondi impiegati si riferiscono alle
attività a lungo termine, ad esclusione delle attività fiscali future,
più le attività e passività da attività operative non per cassa. Le
attività e passività da attività operative non per cassa sono definite
come la somma di effetti attivi, giacenze e risconti attivi meno la
somma degli effetti passivi, salari e stipendi maturati, altre passività
maturate, imposte sul reddito dovute e reddito differito.
Nel secondo trimestre del 2004, il ROFE è stato pari al 28,7%, in
crescita rispetto al 22,6% del secondo trimestre 2003. Il miglioramento
del ROFE deriva principalmente dall' aumento del reddito operativo pari
a 41 milioni di dollari USA, e dall' impatto positivo della
distribuzione MID, dal momento che MID ha generato un ROFE inferiore
rispetto alla media consolidata del ROFE di Magna. Si prevede che l'
impatto positivo della distribuzione MID continui ulteriormente.
Risultati per segmento
Si faccia riferimento alla nota No. 29 del nostro bilancio
consolidato, revisionato, dove sono illustrati i principi della
segmentazione. I risultati per segmento riportati di seguito non
includono i risultati derivanti dalla cessazione di attività.
<start_table>
Per il trimestre chiuso al 30
giugno
2004
2003
Attività quotate
Decoma International Inc.
Intier Automotive Inc.
Tesma International Inc.
Operazioni completamente
controllate
Magna Steyr
Altre attività settore
automobilistico
Attività Aziendali e altro
Totale
vendite
EBIT(i)
Totale
vendite
EBIT(i)
$ 689
1,410
341
$ 44
67
35
$ 612
1,132
279
$ 59
42
31
1,484
65
517
8
1,244
119
1,160
123
(55)
$ 5,113
11
$ 341
(40)
$ 3,660
34
$ 297
<end_table>
(i) L' EBIT è definito come il reddito operativo, così come
presentato nel nostro bilancio consolidato, provvisorio, non revisionato
al netto degli interessi attivi e passivi.
(ii) La voce Attività aziendale e altro è comprensiva delle
commissioni interaziendali, del reddito da locazione solo
precendentemente al 29 agosto 2003, e dell'eliminazione delle vendite
interaziendali.
Gli importi relativi alle vendite nella descrizione dei segmenti di
seguito riportata non includono le eliminazioni intersegmento.
Decoma International Inc.
Vendite
Nel secondo trimestre del 2004, le vendite di Decoma sono aumentate
di 77 milioni di dollari USA, o del 13%, raggiungendo quota 689 milioni
di dollari USA, rispetto ai 612 milioni di dollari USA registrati nel
secondo trimestre del 2003. Questo aumento delle vendite si deve
principalmente all' aumento del contenuto medio per veicolo espresso in
dollari in Europa, unito ad un incremento del 2% dei volumi di
produzione di veicoli in Europa, parzialmente compensato da una
diminuzione del contenuto medio per veicolo espresso in dollari in Nord
America, mentre i volumi di produzione di veicoli in Nord America sono
rimasti sostanzialmente invariati rispetto al secondo trimestre del
2003.
In Nord America, la diminuzione del contenuto per veicolo espresso
in dollari è da imputarsi principalmente al termine della produzione del
programma Ford Windstar, alle concessioni sui prezzi a favore di
clienti, alla fine della produzione del programma DaimlerChrysler LH, in
parte compensato dall' accelerazione del programma sostitutivo
DaimlerChrysler LX, alla diminuzione di volumi di certi programmi ad
alto contenuto tra cui Buick LeSabre, Cadillac Escalade, Ford Explorer e
Ford Crown Victoria/Mercury Grand Marquis e dalla diminuzione dei tassi
di installazione per certi prodotti di rifinitura della Società. Queste
diminuzioni sono state in parte compensate da un aumento del contenuto
medio per veicolo espresso in dollari di Decoma in seguito al
rafforzamento del dollaro canadese nei confronti del dollaro USA, all'
acquisizione di alcune attività di Federal Mogul per la produzione di
impianti di illuminazione per automobili originali durante il secondo
trimestre del 2003, all' aumento del contenuto e/o della produzione di
programmi lanciati durante il secondo trimestre del 2003, o in data
successiva, fra cui il programma Chevrolet Malibu, Chevrolet SRX e
Chevrolet Equinox, all' aumento della produzione del programma Ford
Escape e ai volumi solidi di altri programmi ad alto contenuto tra cui
Cadillac CTS e il pick-up Dodge Ram.
In Europa, la crescita del contenuto per veicolo di Decoma si deve
principalemnte all' aumento delle vendite in seguito al lancio dei
programmi durante il secondo trimestre del 2003, o in data successiva,
quali i cruscotti e i programmi per i moduli terminali anteriori di
Volkswagen Golf e City Car, e all' aumento delle vendite denominate in
dollari ini seguito al rafforzamento dell' euro e della sterlina inglese
nei confronti della moneta statunitense. L' incremento residuo del
contenuto per veicolo si deve all' aumento delle vendite associato a
volumi maggiori per i programmi di cruscotti e per i moduli terminali
anteriori di Volkswagen Transit Van e Jaguar X400, oltre al lancio di
nuovi programmi fra cui Audi, Mercedes e Porsche.
EBIT
Nel secondo trimestre del 2004, l' EBIT di Decoma è diminuito del
25%, o di 15 milioni di dollari USA, raggiungendo quota 44 milioni di
dollari USA, rispetto all' EBIT di 59 milioni di dollari USA del secondo
trimestre 2003. La diminuzione del reddito operativo di Decoma si deve
principalmente a margini più bassi in seguito alla flessione delle
vendite in Nord America, alle concessioni sui prezzi a favore di
clienti, alle inefficienze operative di certi impianti in Nord America,
ai costi iniziali sostenuti presso il nuovo impianto in Nord America e
ai costi di lancio associati all' accelerazione della produzione per il
nuovo programma DaimlerChrysler LX. In Europa, le perdite operative di
Decoma sono aumentate e ciò si deve principalmente all' avvio della
nuova linea di verniciatura, ai costi legati all' eccessiva
disponibilità di vernici, ai costi associati all' approvvigionamento
interno delle attività con una nuova linea cromata, ai costi registrati
per sostenere le vendite e il lancio di nuovi prodotti, comprensivi di
maggiori oneri di svalutazione e ammortamento e delle spese di vendita,
generali e amministrative.
Intier Automotive Inc.
Vendite
Nel secondo trimestre 2004, le vendite di Intier sono aumentate del
25%, o di 278 milioni di dollari USA, fino a raggiungere 1,4 miliardi di
dollari USA rispetto a 1,1 miliardi di dollari USA del secondo trimestre
2003. L' aumento delle vendite riflette l' aumento del contenuto medio
per veicolo di Intier, espresso in dollari, sia in Nord America che in
Europa, e un aumento del 2% dei volumi di produzione di veicoli in
Europa, mentre i volumi di produzione di veicoli in Nord America sono
rimasti sostanzialmente immutati.
In Nord America, l' incremento del contenuto medio per veicolo
espresso in dollari si deve principalmente al lancio di nuovi prodotti
durante il secondo trimestre 2003, o in date successive, all' elevato
contentuo e/o produzione di vari programmi ad alto contenuto e all'
aumento delle vendite di Intier denominate in dollari, in seguito al
rafforzamento del dollaro canadese nei confronti del dollaro USA, in
parte compensato dalle concessioni sui prezzi a clienti.
I programmi avviati durante il secondo trimestre del 2003, o in date
successive, includono sedili completi di tappezzerie e quadro degli
strumenti per Chevrolet Equinox, la seconda e terza fila di sedili fissi
per i minivan di DaimlerChrysler, sedili completi, sistemi di copertura
e rifiniture interne per Ford Freestar e Mercury Monterey, integrazioni
complete di interni, ad esclusione dei sedili, per Cadillac SRX, il
meccanismo dei sedili per Honda Accord and Honda Pilot, i pannelli per
portiere di Chevrolet Malibu e il modulo cockpit e i binari dei sedili
per Chevrolet Colorado e GMC Canyon.
In Europa, l' aumento del contenuto medio per veicolo, espresso in
dollari, di Intier è legato principalmente all' aumento delle vendite
denominate in dollari di Intier is seguito al rafforzamento dell' euro e
della sterlina inglese nei confronti del dollaro USA e al lancio di
nuovi prodotti durante il secondo trimestre del 2003, o in date
successive, fra cui i pannelli per portiere per BNW serie 1, pannelli
per portiere, rifiniture interne, tappetini e sistemi di carico per
Mercedes Classe A e serrature modulari per portiere laterali per una
serie di programmi Audi. Gli incrementi del contenuto medio per veicolo
espresso in dollari sono state in parte compensati dalla vendita di uno
stabilimento per la produzione di sedili nel primo trimestre del 2004.
EBIT
Nel secondo trimestre del 2004, l 'EBIT di Intier è aumentato di 25
milioni di dollari USA, o del 60%, raggiungendo quota 67 milioni di
dollari USA, rispetto ai 42 milioni di dollari USA registrati nel
secondo trimestre del 2003. Questo incremento si deve principalmente al
margine lordo in virtù dell' aumento delle vendite in seguito al lancio
di prodotti, alla diminuzione dei costi di altri lanci di nuovi prodotti
e stabilimenti, rispetto al secondo trimestre del 2003, dagli
investimenti incrementali in crediti di imposta e dalle migliorie
operative attuate presso certi stabilimenti. L' aumento dell' EBIT è
stato parzialmente compensato dall' aumento dei prezzi dell' acciaio e
dai supplementi, dalle inefficienze nelle attività operative di alcune
divisioni in Nord America, dall' aumento delle spese SG&A e dalle quote
di affiliazione associate all' aumento delle vendite, dall' aumento
degli oneri di svalutazione e ammortamento in seguito a continui
investimenti di capitale e alle concessioni sui prezzi a favore di
clienti.
Tesma International Inc.
Vendite
Nel secondo trimestre 2004, le vendite di Tesma sono aumentate del
22%, o di 62 milioni di dollari USA, fino a raggiungere 341 milioni di
dollari USA rispetto ai 279 milioni di dollari USA del secondo trimestre
2003. L' aumento delle vendite riflette l' aumento del contenuto medio
per veicolo della Tesma, espresso in dollari, sia in Nord America che in
Europa, e un aumento del 2% dei volumi di produzione di veicoli in
Europa, mentre i volumi di produzione di veicoli in Nord America sono
rimasti sostanzialmente invariati. Alla crescita del volume di vendite
di Tesma ha altresì contribuito la crescita delle vendite del comparto
strumentazioni e altro, in preparazione dell' imminente lancio di nuovi
programmi.
Nel Nord America, l' aumento del contenuto per veicolo di Tesma è
principalmente dovuto all' acquisizione di Davis avvenuta nel gennaio
2004. La quota residua dell' incremento del contenuto per veicolo si
deve al lancio di nuovi programmi a agli aumenti del volume di programmi
unito al rafforzamento del dollaro canadese nei confronti del dollaro
USA, in parte compensato dalla diminuzione dei volumi di produzione di
veicoli di certi programmi General Motors ad alto contenuto e da
concessioni sui prezzi a favore dei clienti. L'incremento associato al
lancio dei nuovi programmi di produzione e volumi dei programmi
comprende altresì la crescita dei volumi per le coperture integrate
anteriori per il motore High Feature V6 di General Motors, il lancio di
un programma di guarnizioni per l'albero a gomiti e coppe dell' olio dei
motori 3.8L, linea 4 della General Motors, aumenti dei volumi di
assemblaggio di tensionatori forniti per vari programmi di truck delle
Ford e Volkswagen, ala continua crescita dei volumi di produzione del
controalbero per la linea 4 e 5, di produzione dei motori di General
Motors, elevati volumi di assemblaggio della frizione per la
trasmissione di Allison LCT, nuovi lanci e aumenti dei volumi per l'
assemblaggio della pompa di alimentazione per Durango, Sebring, Stratus
e 300 di DaimlerChrysler, pompe di alimentazione per Saturn VUE e
accelerazione della produzione di serbatoi in acciaio in ossidabile per
la piattaforma JR di DaimlerChrysler.
In Europa, l' aumento del contenuto per veicolo si deve
principalmente all' aumento delle vendite denominate in dollari in
seguito al rafforzamento dell' euro nei confronti del dollaro USA, agli
aumenti dei volumi per l' assemblaggio della pompa di alimentazione per
il programma ad alto volume della Ford C1 (Focus) lanciato nel terzo
trimestre dl 2003, agli elevati volumi per l'assemblaggio di serbatoi in
acciaio inossidabile per i programmi Volkswagen Jetta e Beetle e all'
aumento della fornitura di parti di ricambio.
EBIT
Nel secondo trimestre del 2004, l 'EBIT di Tesma è aumentato di 4
milioni di dollari USA, o del 13%, raggiungendo quota 35 milioni di
dollari USA, rispetto ai 31 milioni di dollari USA registrati nel
secondo trimestre del 2003. L' incremento dell' EBIT si deve
principalmente al margine lordo generato dall' aumento delle vendite,
oltre al miglioramento delle capacità produttive, dell' efficienza
operativa presso alcuni stabilimenti, sia in Nord America che in Europa.
L' incremento del margine lordo è stato parzialmente compensato dagli
elevati prezzi dell' acciaio e dai sovrapprezzi, dalle concessioni sui
prezzi a favore di clienti e dalle inefficienze operative associate alla
realizzazione di certi prodotti "non core" acquisiti in seguito all'
acquisizione di Davis. L' elevato margine lordo è stato ulteriormente
compensato da elevate spese di vendita generali e amministrative in
seguito all' acquisizione di Davis, compresi i costi di integrazione
aggiuntivi, gli elevati oneri di svalutazione dovuti all' acquisizione
di Davis e ai continui investimenti in attività di capitale e dall'
aumento dei canoni di affiliazione.
Magna Steyr
Vendite
Nel secondo trimestre del 2004, le vendite di Magna Steyr sono
aumentate del 187%, o di 967 milioni di dollari USA, fino a raggiungere
1,5 miliardi di dollari US rispetto ai 517 milioni di dollari USA del
secondo trimestre 2003. L' aumento delle vendite è stato determinato
dall' aumento delle vendite dei veicoli completamente assemblati,
compresi il lancio dei programmi della BMW X3 e della Saab 9(3)
Convertible, successivi al secondo trimestre del 2003, e ad un
incremento delle vendite denominate in dollari USA, in seguito al
rafforzamento dell' euro nei confronti del dollaro americano,e all'
incremento delle vendite di Magna Drivetrain.
Nella tabella a continuazione, sono riportati i volumi dei veicoli
completamente assemblati da Magna Steyr rispettivamente per il secondo
trimestre del 2004 e del 2003:
<start_table>
Volumi veicoli assemblati (unità)
Per il trimestre
chiuso al 30 giugno
-------------------2004
2003
Variazione
Costo totale
Valore aggiunto
43,910
16,388
8,061
18,267
+ 445%
- 10%
60,298
26,328
+ 129%
<end_table>
Nel secondo trimestre del 2003, Magna Steyr ha assemblato Mercedes
Classe E 4x2, Mercedes Classe G e Chrysler Voyager e Jeep Grand Cherokee
di Chrysler. Nel secondo trimestre del 2004, Magna Steyr ha inoltre
assemblato la BMW X3, la Saab 9(3) Convertible e Mercedes classe E
4MATIC, ma non esegue più l' assemblaggio della Mercedes Classe E 4x2.
I termini di diversi contratti di assemblaggio completo dei veicoli
di Magna Steyr differiscono da quelli di proprietà dei componenti e
delle parti di ricambio correlati al processo di assemblaggio, ivi
compreso il metodo di determinazione del prezzo di vendita al cliente
OEM. In base ai termini di certi contratti, Magna Steyr agisce da
soggetto mandante e i sistemi e i componenti acquistati per i veicoli
assemblati fanno parte delle proprie giacenze e rientrano nei costi di
vendita. Tali costi trovano riscontro nei prezzi di vendita al cliente
OEM del veicolo assemblato finale. I contratti di assemblaggio della
Mercedes Classe E e G, della SAAB 9(3) Convertible e BMW X3 rientrano in
questa tipologia. Atri contratti, viceversa, prevedono che i componenti
e i sistemi forniti da terzi vengono gestiti da Magna Steyr in conto
deposito, per cui il prezzo di vendita al cliente OEM rispecchia
esclusivamente il valore aggiunto del processo di assemblaggio. I
contratti di assemblaggio del Chrysler Voyager e Jeep Grand Cherokee
rientrano in questa tipologia.
I livelli di produzione dei vari veicoli assemblati dalla Magna
Steyr incidono sul livello delle vendite e della redditività. Inoltre,
anche la percentuale relativa ai programmi contabilizzati "a prezzo
pieno" e a quelli riportati per "valore aggiunto" incide in termini
percentuali sui livelli di vendita e sul margine operativo di Magna
Steyr, ma non dovrebbe necessariamente influenzare il livello di
profittabilità generale. Ipotizzando che non vi siano variazioni nel
volume totale dei veicoli assemblati, l'incremento relativo del volume
di veicoli assemblati contabilizzati in base al criterio del "prezzo
pieno" determina l'incremento del livello del fatturato totale e poiché
i componenti acquistati vengono registrati tra i costi di vendita,
questo comporta una riduzione della profittabilità in termini
percentuali. Al contrario, un aumento relativo nel numero di veicoli
assemblati, contabilizzati in base al "valore aggiunto" determina una
diminuzione del livello delle vendite totali e un aumento della
redditività, intesa come percentuale delle vendite totali.
L' aumento delle vendite dei veicoli completamente assemblati
riflette il lancio dei programmi della BMW X3 and the Saab 9(3)
Convertible presso Magna Steyr, successivamente al secondo trimestre
2003, oltre all' aumento dei volumi di produzione della Mercedes Classe
E. Questi aumenti sono stati in parte compensati da una diminuzione
della produzione di Mercedes Classe G e da una diminuzione del 10% dei
volumi di veicoli contabilizzati secondo il metodo del "valore
aggiunto".
Le vendite di Magna Drivetrain sono aumentate principalmente in
seguito al lancio del programma BMW X3, ai maggiori contenuti del
programma BMW X5 relativo al secondo trimestre del 2003 e all' aumento
delle vendite denominate in dollari USA in seguito al rafforzamento
dell' euro nei confronti della moneta statunitense.
EBIT
Nel secondo trimestre del 2004, l'EBIT di Magna Steyr è aumentato di
57 milioni di dollari USA, raggiungendo quota 65 milioni di dollari USA,
rispetto agli 8 milioni di dollari USA del secondo trimestre del 2003.
L' aumento dell' EBIT è principalmente dovuto al lancio dei programmi di
assemblaggio della BMW X3 e Saab 9(3) Convertible, al pagamento unico
ricevuto da DaimlerChrysler in relazione alla determinazione del prezzo
di certi programmi di produzione relativi all' anno precedente, al
miglioramento dei risultati relativi all' assemblaggio di veicoli
Mercedes Classe E e dei programmi di sequenziamento per Mercedes Classe
S, E e C che, nel secondo trimestre 2003, hanno registrato entrambi
oneri di lancio e per inefficienze, nonché ad un aumento dell' EBIT
denominato in dollari USA in seguito al rafforzamento dell' euro nei
confronti della moneta statunitense. L' aumento dell' EBIT è stato in
parte compensato da costi di progettazione ed elaborazione relativi alla
realizzazione del programma, di recente premiato, per la produzione del
nuovo gruppo di rinvio (ripartitore / riduttore) per la linea di pick-up
"full-size" e auto sportive di prossima generazione di General Motors.
Altre attività nel settore automobilistico
Vendite
Nel secondo trimestre del 2004, le vendite di altre attività del
settore automobilistico sono aumentate del 7%, o di 84 milioni di
dollari USA, raggiungendo quota 1,24 miliardi di dollari USA, rispetto a
1,16 miliardi di dollari USA del secondo trimestre 2003. L' aumento
delle vendite riflette l' aumento del contenuto medio per veicolo del
segmento in Nord America e in Europa, l' aumento pari al 2% dei volumi
di produzione di veicoli in Europa, mentre i volumi di produzione di
veicoli in Nord America sono rimasti sostanzialmente immutati e l'
aumento delle vendite di strumentazioni e altre vendite collegate
principalmente alla strumentazione del nuovo programma Ford Explorer.
In Nord America, l' aumento del contenuto si deve principalmente
alle acquisizioni verificatesi dopo il secondo trimestre del 2003,
inclusa l' acquisizione di uno stabilimento per lo stampaggio in Messico
avvenuta nel maggio 2004, all' aumento delle vendite denominate in
dollari in seguito al rafforzamento del dollaro canadese rispetto alla
moneta statunitense, al lancio di nuovi programmi durante il secondo
trimestre del 2003, o in date successive, compreso il lancio del
programma Ford Freestar e DaimlerChrysler LX e alla rilevazione delle
attività di stampaggio per Dodge Durango. Questi aumenti sono stati in
parte compensati dalla diminuzione dei volumi di certi programmi ad alto
contenuto, compreso il programma GMT 800 di General Motors e dalle
concessioni in materia di prezzi a favore di clienti.
In Europa, l' incremento del contenuto medio per veicolo si deve
principalmente al lancio della Volkswagen Golf durante il secondo
trimestre del 2003, dall' aumento della produzione della Volkswagen
Touareg e Porsche Cayenne e dall' aumento delle vendite denominate in
dollari in seguito al rafforzamento dell' euro nei confronti della
moneta statunitense.
EBIT
Nel secondo trimestre del 2004, l' EBIT del segmento Altre altre
attività del settore automobilistico è diminuito del 3%, o di 4 milioni
di dollari USA, raggiungendo quota 119 milioni di dollari USA, rispetto
ai 123 milioni di dollari USA del secondo trimestre 2003. La diminuzione
dell' EBIT si deve principalmente alle concessioni sui prezzi a favore
di clienti, ai costi sostenuti per i nuovi impianti, all' aumento delle
spese di vendita generali e amministrative e degli oneri di svalutazione
e ammortamento sostenuti per favorire l' aumento delle vendite. Queste
diminuzioni sono state in parte compensate dai miglioramenti delle
attività operative di Magna Donnelly, dall' aumento del reddito
operativo derivante da impianti che sono stati avviati successivamente
al secondo trimestre 2003, all' aumento del margine lordo generato dall'
incremento delle vendite.
Attività aziendali e altro
Nel secondo trimestre del 2004, l' EBIT del segmento Attività
aziendali e altro è diminuito del 68%, o di 23 milioni di dollari USA,
raggiungendo quota 11 milioni di dollari USA, rispetto ai 34 milioni di
dollari USA del secondo trimestre 2003. La diminuzione dell' EBIT è
dovuta principalmente all' impatto della distribuzione MID, in base alla
quale il reddito intersocietario derivante dalle locazioni da parte di
MID non è più consolidato nel bilancio di Magna, e le riserve sono
registrate in base al valore contabile di certe immobilizzazioni. La
diminuzione dell' EBIT è stata parzialmente compensata da entrate
aggiuntive derivanti da canoni di affiliazione in seguito all' aumento
delle vendite.
<start_table>
RISULTATI DELLE ATTIVITÀ OPERATIVE –
SEMESTRE CONCLUSO AL 30 GIUGNO 2004
Vendite
Per il semestre
chiuso al 30 giugno
2004
2003
Volumi di produzione veicoli
(in milioni di unità)
Nord America
Europa
8.310
8.765
8.309
8.625
Contenuto medio per veicolo in dollari
Nord America
Europa
$ 600
$ 519
$ 498
$ 280
+ 20%
+ 85%
$ 4,988
2,397
$ 4,139
1,855
+ 21%
+ 29%
Vendite
Produzione in Nord America
Produzione in Europa
Variazioni
- %
+ 2%
Assemblaggio completo veicoli in Europa
Strumentazioni, progettazione e altro
Vendite totali
<end_table>
2,156
675
561
601
+ 284%
+ 12%
$ 10,216
$ 7,156
+ 43%
Nel primo semestre del 2004, le vendite totali hanno raggiunto un
livello record registrando un aumento del 43%, o pari 3,1 miliardi di
dollari USA, passando a 10,2 miliardi di dollari USA, rispetto ai 7,2
miliardi di dollari USA registrati nel primo semestre del 2003.
Nel primo semestre del 2004, le vendite in Nord America sono
aumentate del 21%, pari a 849 milioni di dollari, passando così a 5,0
miliardi di dollari USA nel primo semestre del 2004, rispetto ai 4,1
miliardi di dollari registrati nel primo semestre 2003. L' aumento delle
vendite riflette l' incremento del 20% del contenuto medio per veicolo
espresso in dollari in Nord America, che in parte è dovuto ad un aumento
della produzione dei programmi che sono stati lanciati della Società
durante i primi sei mesi del 2003, o in date successive, al
rafforzamento del dollaro canadese nei confronti della moneta
statunitense e alle acquisizioni completate dopo il secondo trimestre
del 2003. Gli aumenti del contenuto medio per veicolo espresso in
dollari sono stati parzialmente compensati da concessioni su prezzi a
favore di clienti, dalla diminuzione della produzione di certi programmi
ad alto contenuto tra cui i programmi GMT800 di General Motors e di Ford
Explorer.
Nel primo semestre del 2004, la produzione e le vendite di veicoli
completamente assemblati in Europa sono aumentate del 88%, pari a 2,1
miliardi di dollari USA, passando così a 4,6 miliardi di dollari USA nel
primo semestre del 2004, rispetto ai 2,4 miliardi di dollari registrati
nel primo semestre 2003. L' aumento della produzione e delle vendite di
veicoli completamente assemblati riflette un incremento pari all' 85%
del contenuto medio per veicolo espresso in dollari in Europa, dovuto
principalmente ai programmi BMW X3 e SAAB 9(3), lanciati dopo il primo
semestre del 2003, oltre al rafforzamento dell' euro e della sterlina
inglese nei confronti della moneta statunitense, unito ad un aumento del
2% dei volumi di produzione di veicoli in Europa nel corso del primo
semestre 2003. L' aumento del contenuto medio per veicolo espresso in
dollari è stato parzialmente compensato da concessioni sui prezzi a
favore di clienti.
Per il primo semestre del 2004, le vendite del comparto
strumentazione, progettazione e altre vendite sono aumentate del 12%,
pari a 74 milioni di dollari USA, attestandosi a quota 675 milioni di
dollari USA, rispetto ai 601 milioni di dollari USA registrati nel primo
semestre del 2003. L' aumento è stato determinato dall' incremento delle
vendite denominate in dollari USA del comparto strumentazioni e altre
vendite, in seguito al rafforzamento dell' euro, del dollaro canadese e
della sterlina inglese sul dollaro americano.
Reddito operativo
Per il primo semestre del 2004, il reddito operativo è aumentato del
19%, o di 108 milioni di dollari USA, raggiungendo una quota record di
671 milioni di dollari USA, rispetto ai 563 milioni di dollari
registrati nel primo semestre 2003. L' incremento del 19% del reddito
operativo si deve ad un margine lordo più elevato, generato da vendite
più elevate e da maggiori entrate di capitale, in parte compensato dall'
impatto della distribuzione MID in base alla quale il reddito
intersocietario derivante dalle locazioni da parte di MID non è più
consolidato nel bilancio di Magna, dall' aumento delle spese di vendita
generali e amministrative,degli oneri di svalutazione e ammortamento e
da una diminuzione degli interessi attivi nel primo semestre del 2004.
Per una analisi dettagliata dei trimestri chiusi al 31 marzo 2004 e
al 31 marzo 2003, si faccia riferimento alla relazione finanziaria di
Magna del primo trimestre 2004.
<start_table>
SITUAZIONE FINANZIARIA, LIQUIDITA' E RISORSE DI CAPITALE - TRIMESTRE
CHIUSO AL 30 GIUGNO 2004
Flusso di cassa da attività operative
Per il trimestre
chiuso al 30 giugno
Reddito netto dala corrente
gestione operativa
Voci non relative a flussi di cassa correnti
Variazioni nelle attività e passività
da attività operative non per cassa
Liquidità generate da attività operative
<end_table>
2004
2003
$ 193
215
$ 172
171
$ 408
$ 343
(46)
$ 362
Variazioni
$ 65
(270)
$ 73
$ 289
In generale, nel secondo trimestre del 2004, il volume delle risorse
finanziarie per cassa derivanti dalle attività operative è stato pari a
362 milioni di dollari USA, rispetto ai 73 milioni di dollari USA
relativi alle liquidità generate dalle attività operative nel secondo
trimestre del 2003, registrando un incremento pari a 289 milioni di
dollari USA.
Nel secondo trimestre del 2004, il flusso di cassa derivante da
attività operative, prima delle variazioni, non di cassa, delle attività
e passività è aumentato di 65 milioni di dollari USA fino a raggiungere
quota 408 milioni. Il flusso di cassa derivante da operazioni è
aumentato in seguito all' incremento pari a 21 milioni di dollari USA
del reddito netto dalla corrente gestione operativa, come
precedentemente indicato, e ad un aumento pari a 44 milioni di dollari
USA degli oneri non per cassa, compreso un aumento degli oneri di
svalutazione e ammortamento di 20 milioni di dollari USA, un aumento
delle imposte future di 17 milioni di dollari USA, un aumento di 2
milioni di dollari USA nelle partecipazioni di minoranza, una
diminuzione di 1 milione di dollari USA delle plusvalenze dall'
emissione di titoli da parte di società controllate, parzialmente
compensato da una diminuzione pari a 4 milioni di dollari USA degli
oneri di riduzione non per cassa.
Nel secondo trimestre del 2004, le liquidità investite in attività e
passività della corrente gestione operativa, non per cassa, ammontavano
a quota 46 milioni di dollari USA, dovuto principalmente ad un aumento,
non per cassa, del capitale d' esercizio in seguito alla crescita delle
attività di Magna. In particolare, gli effetti attivi e i risconti
attivi sono aumentati rispettivamente di 32 milioni e 3 milioni di
dollari USA, le imposte sul reddito da versare e i gli effetti passivi
sono diminuiti rispettivamente di 13 milioni e di 9 milioni, mentre le
giacenze sono diminuite di 11 milioni di dollari USA. Nel secondo
trimestre del 2003, le liquidità investite nel capitale d' esercizio
ammontavano a 270 milioni di dollari USA, dovute principalmente ad un
aumento degli effetti attivi pari a 216 milioni di dollari, in seguito
alla riscossione di crediti liquidi immediatamente dopo la fine del
secondo trimestre.
<start_table>
Capitale e spese per investimenti
2004
Immobilizzazioni, investimenti e altre
integrazioni
Proventi da dismissioni
Liquidità impiegate per investimenti
<end_table>
Per il trimestre
chiuso al 30 giugno
2003
Variazioni
$ (235)
4
$ (225)
8
$ (231)
$ (217)
$ (14)
Nel primo trimestre del 2004, Magna ha effettuato un investimento
pari a 172 milioni di dollari USA in immobilizzazioni. Mentre sono stati
effettuati investimenti contenuti per le migliorie apportate alla
produttività e per il rinnovamento o la sostituzione dei beni che si
sono esauriti nel corso normale della loro vita, la maggior parte degli
investimenti ha riguardato la produzione di componenti, i macchinari per
la verniciatura e l' assemblaggio e gli impianti interessati al lancio
dei programmi nel 2004 e negli anni a venire, fra cui i seguenti
programmi principali: Chrysler Lx, Chrysler RS, Chevrolet Equinox,
Cadillac STS, Ford Freestar, e Mercedes Benz Classe M in Nord America;
Audi A6, Mini Convertible, Mercedes Benz Classe A, la Serie 3 della BMW
e Volkswagen Toledo in Europa.
Nel corso del secondo trimestre 2004, la Società ha completato due
piccole acquisizioni relative ad un impianto di produzione e ad una
serie di centri di progettazione. L' importo in contanti pagato per le
suddette acquisizioni ammontava a 53 milioni di dollari USA. Nel corso
del secondo trimestre del 2004, la Società ha investito altri 10 milioni
di dollari in altre attività che rappresentano principalemnte una
capitalizzazione dei costi di progettazione che saranno completamente
rimborsati dal cliente attraverso i relativi costi di produzione per
ciascun pezzo realizzato.
<start_table>
Finanziamenti
Per il trimestre
chiuso al 30 giugno
2004
2003
Rimborsi netti su debito
Pagamento di oneri da interessi su
titoli di debito (debenture)
Distribuzioni azioni privilegiate
Emissione di Azioni di
Classe A con diritto di voto subordinato
Emissione di Azioni da parte di società
controllate
Dividendi pagati a partecipazioni di
minoranza
Dividendi
$ (27)
$ (36)
(2)
(6)
(2)
(7)
20
4
4
12
(5)
(37)
(4)
(32)
Liquidità impiegate per investimenti
<end_table>
$ (53)
$ (65)
Variazioni
$ 12
Nel corso del secondo trimestre del 2004, i rimborsi netti del
debito si riferiscono principalmente ai 47 milioni di dollari USA di
rimborso del debito governativo da parte di Magna Steyr in Europa, in
parte compensati da un aumento dei debiti netti verso le banche delle
nostre società controllate quotate. Nel corso del secondo trimestre del
2003, i rimborsi netti del debito si riferiscono alla diminuzione dei
debiti netti verso le banche delle nostre società controllate quotate.
Nel corso del secondo trimestre del 2004, Magna ha emesso azioni di
classe A con diritto di voto subordinato per un valore di 20 milioni di
dollari USA, per l' esercizio di opzioni su azione, mentre nel corso del
secondo trimestre del 2003 sono state emesse azioni di classe A con
diritto di voto subordinato per un valore di 4 milioni di dollari USA,
per l' esercizio di opzioni su azione. Nel 2004, l' emissione di azioni
da parte delle nostre controllate è stata costituita principalmente
dall' emissione di azioni di classe A, con diritto di voto subordinato,
per un valore di 4 milioni dollari USA, a favore dei dipendenti Intier
in base al piano di distribuzione differita dei profitti e in virtù
dell' esercizio di opzioni su azione. Nel secondo trimestre del 2003, l'
emissione di azioni da parte delle nostre società controllate era
costituita principalmente dall' emissione di azioni di Decoma, di classe
A, con diritto di voto subordinato, per un valore di 5 milioni dollari
USA, ai dipendenti Decoma in base al piano di distribuzione differita
dei profitti e dall' emissione di azioni di Intier, di Classe A, con
diritto di voto subordinato, per un valore di 7 milioni di dollari USA,
a favore dei dipendenti di Intier in base al piano di distribuzione
differita dei profitti.
Nel corso del secondo trimestre del 2004, si sono registrati
dividendi per un valore pari a 37 milioni di dollari USA. L' aumento dei
dividendi pagati nel secondo trimestre del 2004, rispetto al secondo
trimestre 2003, si deve all' aumento del 12% registrato per i dividendi
trimestrali, che sono passati così da 0,34 a 0,38 dollari USA per
azione, iniziato con il pagamento del dividendo relativo al primo
trimestre 2004, in seguito all' aumento del numero totale di azioni di
Classe A con diritto di voto subordinato e Azioni di classe B in
circolazione, derivante dall' emissione di azioni di Classe A con
diritto di voto subordinato, per l' esercizio delle opzioni su azione
successivo al terzo trimestre del 2003.
<start_table>
Risorse finanziarie
Al
30 giugno
2004
Passività
Debiti verso banche
Debito a lungo termine con scadenza
inferiore a un anno
Debiti a lungo termine
Oneri per interessi su titoli
di debito (debenture)
Partecipazione di minoranza
Capitale netto
Totale Capitalizzazione
<end_table>
Al
31 dicembre
2003
Variazioni
$ 332
$ 298
34
229
35
267
37
652
41
613
1,284
5,187
1,254
4,918
$ 30
$ 6,471
$ 6,172
$ 299
Nel corso del semestre chiuso al 30 giugno 2004, la capitalizzazione
totale è aumentata del 5%, o di 299 milioni di dollari USA, passando
così a quota 6,5 miliardi di dollari USA. L' aumento della
capitalizzazione deriva da un aumento delle passività pari a 30 milioni
di dollari USA e dall' aumento del capitale netto pari a 269 milioni di
dollari USA. L' aumento delle passività deriva è frutto dell' aumento
delle partecipazioni di minoranza e del livello di indebitamento verso
banche come visto in precedenza. La diminuzione del debito a lugno
termine deriva da pagamenti periodici di un debito a lungo termine,
unito ad un rimborso di 47 milioni di debito governativo da parte di
Magna Steyr, in parte compensato da un aumento del debito a lungo
termine in seguito alle acquisizioni della Davis e di I&T Group nel
corso del semestre conclusosi in data 30 giugno 2004. L' aumento del
capitale netto è dovuto al reddito netto registrato nel semestre chiuso
al 30 giugno 2004 e ad un aumento del capitale azionario in seguito alle
opzioni su azioni esercitate durante il semestre chiuso al 30 giugno
2004, in parte compensato dal pagamento dei dividendi a favore degli
azionisti detentori di azioni di Classe A e B e da una diminuzione della
rettifica per conversione valutaria.
Nel corso del secondo trimestre del 2004, le liquidità di Magna sono
aumentate di 83 milioni di dollari USA, passando cosi a 2,0 miliardi di
dollari USA. Oltre a queste liquidità, Magna ha ha linee di credito
operative, che non ha utilizzato e disponibili, pari a 245 milioni di
dollari USA e linee di credito a termine pari a 559 milioni di dollari
USA. Di tali importi, in data 30 giugno 2004, le attività operative
completamente controllate da Magna disponevano di liquidità pari a 1,3
miliardi di dollari USA e i crediti a termine e operativi, non
utilizzati e disponibili, erano pari a 211 milioni di dollari USA,
mentre le nostre unità operative quotate in borsa disponevano di 627
milioni di dollari USA in liquidità, e i crediti a termine ed operativi,
non utilizzati e disponibili, erano pari a 593 milioni di dollari USA in
data 30 giugno 2004.
Oltre a queste risorse finanziarie non utilizzate e disponibili, la
Società promuove un programma di finanziamento per strumentazioni per
fornitori, al fine di finanziare le strumentazioni che verranno
utilizzate per la realizzazione delle nostre attività. L' importo
massimo disponibile è di 100 milioni di dollari canadesi. Al 30 giugno
2004, sono stati anticipati 35 milioni di dollari canadesi ai fornitori
di strumentazioni in base a questo programma di credito. Tale importo è
registrato come effetti passivi nel nostro bilancio finanziario
consolidato.
Numero massimo di azioni emittibili
Al 31 luglio 2004, sono stati emessi i seguenti titoli in
circolazione:
<start_table>
Azioni di Classe A con diritto di voto subordinato
Azioni di classe B (i)
Opzioni su azione (ii)
<end_table>
95,844,097
1,096,509
2,526,376
(i) Ciascuna azione di Classe B è convertibile a discrezione del
detentore, in qualsiasi momento, in azioni di Classe A con diritto di
voto subordinato.
(ii) Il detentore può esercitare l' opzione per l' acquisto di
azioni di Classe A con diritto di voto subordinato in base alle
disposizioni relative all' assegnazione e dietro il pagamento del prezzo
di esercizio che può essere stabilito di volta in volta e in
ottemperanza al nostro Piano di assegnazione delle opzioni e degli
incentivi del 1987 e successive modifiche.
Oneri contrattuali e Finanziamenti fuori bilancio
Nel trimestre e semestre chiusi al 30 giugno 2004 non sono stati
registrati cambi sostanziali per quanto riguarda gli oneri contrattuali
che prevedevano pagamenti annuali e che non rientrano nel normale corso
delle nostre attività. Si faccia riferimento alla discussione ed analisi
dei risultati operativi e della posizione finanziaria del Management
("MD&A") contenuta nella Relazione Annuale del 2003.
Gli effetti attivi a lungo termine in altre attività sono
considerati al netto dei prestiti in essere da una società finanziaria
controllata di un cliente, e sono pari a 76 milioni di dollari USA, in
quanto la nostra Società vantava il diritto di compensazione degli
effetti attivi a lungo termine per tali prestiti e allo stesso tempo sta
procedendo al saldo delle relative somme.
Impegni e contingenze
(a) In data 10 giugno 2004, a Intier è stata notificata una
richiesta di risarcimento emessa dal tribunale dell' Ontario (Superior
Court of Justice) da parte di C-MAC Invotronics Inc., società
controllata di Solectron Corporation. Il querelante è un fornitore di
Intier di parti e componenti elettromeccaniche ed elettroniche per l'
industria automobilistica.
Questa richiesta di risarcimento dichiara, tra le altre cose:
- l' uso improprio da parte di Intier di informazioni riservate del
querelante, oltre che di tecnologia, al fine di progettare e realizzare
alcune parti e componenti automobilistiche; e
- la violazione del contratto in seguito alla mancanza di Intier di
rispettare certi obblighi di fornitura stabiliti da un accordo
strategico sottoscritto dalle parti al momento momento della cessione da
parte della Società della divisione Invotronics al querelante, nel
settembre del 2000.
Il querelante cerca, tra l' altro, di ottenere un indennizzo per
danni per una somma pari a 150 milioni di dollari canadesi e il
risarcimento di danni punitivi per una somma pari a 10 milioni di
dollari canadesi. Nonostante la vertenza giudiziaria si trovi ancora in
una fase iniziale, Intier ritiene di disporre di risposte sufficienti
alle richieste del querelante e pertanto intende difendersi con tutti i
mezzi a disposizione.
(b) Di tanto in tanto, Magna potrebbe essere soggetta a vertenze
giudiziarie o ad altre querele. Si faccia riferimento alla nota No. 28
del nostro bilancio consolidato, revisionato del 2003, dove sono
illustrati tali vertenze.
Variazioni contabili
Programma di indennizzo mediante azioni
Nel 2003, il Canadian Institute of Chartered Accountants ("CICA")
ha apportato alcune modifiche alla Sezione 3870 del Manuale, intitolata
"Stock-Based Compensation and Other Stock-Based Payments" ("CICA 3870")
("Programma di indennizzo mediante azioni e altri pagamenti tramite
azioni, CICA 3870). Il modello così rivisto prevede il ricorso al metodo
del valore equo per tutti i programmi di indennizzo mediante azioni a
favore dei dipendenti. Così come previsto dal CICA 3879, e come
descritto dettagliatamente nella Nota 23 al nostro bilancio consolidato
revisionato per l 'esercizio chiuso al 31 dicembre 2003, le nuove
raccomandazioni sono state adottate dalla Società in prospettiva futura
a partire dal 1degrees gennaio 2003. Pertanto, il bilancio relativo al
trimestre chiuso al 30 giugno 2003 è stato riformulato per riflettere l'
aumento delle spese di vendita generali e amministrative pari a 1
milioni di dollari USA, l' aumento di 2 milioni di dollari USA da
disavanzi contributivi e una diminuzione degli utili non distribuiti
pari a 1 milione di dollari USA. Il bilancio relativo al semestre chiuso
al 30 giugno 2003 è stato riformulato per riflettere l' aumento delle
spese di vendita generali e amministrative pari a 2 milioni di dollari
USA e l' aumento pari a 2 milioni di dollari USA da disavanzi
contributivi. Per le assegnazioni concesse precedentemente al 1 gennaio
2003, la Società continua a contabilizzare mediante il metodo del valore
intrinseco
Oneri per il ritiro dei cespiti
Nel 2003, il CICA ha diffuso la sezione 3110 relativa alle
Obbligazioni per il ritiro dei cespiti ("Asset Retirement Obligations")
che stabilisce gli standard per l' individuazione, la valutazione e la
diffusione delle obbligazioni per il ritiro dei cespiti e i relativi
costi di ritiro. Questa norma richiede di valutare e calcolare gli
interessi in relazione al valore attuale delle obbligazioni correnti
necessarie per poter recuperare le strutture concesse in locazione al
termine del periodo di locazione. Alla data di inizio della locazione,
il valore corrente di tali obbligazioni è registrato come altre
passività a lungo termine con un valore corrispondente indicato tra le
immobilizzazioni. L' importo delle immobilizzazioni viene ammortizzato e
l' importo delle passività viene incrementato nel periodo che va dalla
data di decorrenza della locazione al momento in cui ci si aspetta di
liberare le strutture, con la conseguente svalutazione e ulteriori costi
di locazione per le vendite nel bilancio consolidato.
La Società ha adottato queste nuove raccomandazioni con effetto a
partire dal 1 gennaio 2004 e su base retroattiva. Le modifiche
retroattive al bilancio consolidato in data 31 dicembre 2003
riguardavano l' aumento delle immobilizzazioni, delle attività fiscali
future e di altre passività a lungo termine pari rispettivamente a 13
milioni, 2 milioni e 23 milioni di dollari USA e diminuzioni delle
partecipazioni di minoranza, degli utili non distribuiti e di rettifiche
per conversione valutaria pari rispettivamente a 1 milione, 6 milioni e
1 milione di dollari USA. L' impatto generato dalla variazione del
metodo contabile sul reddito netto registrato nel trimestre e nel
semestre conclusi al 30 giugno 2004 e 2003 non è stato significativo.
Riconoscimento del reddito
Nel 2003, il CICA ha diffuso l'Emerging Issues Committee Abstract N.
142 (Abstract del comitato per le nuove problematiche) dal titolo
"Revenue Arrangements with Multiple Deliverable" ("Composizione dei
ricavi con prodotti diversi", "EIC-142"), che fornisce indicazioni in
materia di rendicontazione per fornitori che possono fornire articoli
diversi. In particolare la raccomandazione suggerisce come un fornitore
possa determinare se un contratto per la fornitura di diversi materiali
contenga più di una unità di conto, affrontando anche il problema di
come questi debbano essere calcolati e registrati per le diverse unità
di conto del contratto. Le unità di strumentazioni e servizi tecnici
sono contabilizzati come componenti indipendenti dei ricavi, laddove le
strumentazioni e i servizi tecnici rappresentano un valore per il
cliente di per sé ed esistono prove obiettive e affidabili del valore
equo della conseguente produzione di componenti o dell' assemblaggio di
veicoli. L' adozione di queste disposizioni non ha avuto alcun effetto
sostanziale sui risultati relativi ai ricavi della Società o sul reddito
netto per il periodo di tre mesi e sei mesi chiusi al 30 giugno 2004.
Dichiarazioni previsionali
Il presente comunicato stampa potrebbe contenere dichiarazioni che,
in quanto non citazioni di dati storici, costituiscono "dichiarazioni
aventi carattere di previsione", secondo l'accezione che di tali
dichiarazione viene fornito dalla pertinente normativa in materia
azionaria. Tali dichiarazioni aventi carattere di previsione potrebbero
contenere proiezioni finanziarie o di altra natura, nonché dichiarazioni
riferite a piani, obiettivi o prestazioni economiche future o ancora
supposizioni alla base delle medesime. Termini quali "può", "sarebbe",
"potrebbe", "sarà", "è probabile che", "si prevede", "stimiamo",
"riteniamo", "è nostra intenzione", "piano", "progetto", "previsione" e
"stima" e espressioni analoghe sono utilizzate con il valore di
dichiarazione aventi carattere di previsione. Ciascuna delle suddette
dichiarazioni aventi carattere di previsione sono state formulate sulla
base di supposizioni e analisi elaborate sulla base della nostra
esperienza e della percezione da parte della Società di tendenze
storiche, condizioni correnti e previsioni sugli sviluppi futuri, nonché
altri fattori che riteniamo corretti in presenza di tali circostanze.
Tuttavia la possibilità che i risultati effettivi e gli sviluppi futuri
coincidano con le previsioni e le aspettative della società dipende da
una serie di fattori di rischio, congetture e incertezze. I fattori di
rischio, assunzione o incertezza comprendono, ma non sono limitati ai
seguenti elementi: congiuntura economica mondiale che provoca la
contrazione dei volumi di produzione; pressioni da parte dei nostri
clienti per la riduzione dei prezzi; pressione dai nostri clienti per
assorbire taluni costi fissi; aumento delle garanzie per i prodotti e
dei costi e rischi legati alle responsabilità per i prodotti e programmi
di raccolta dei prodotti; l' impatto di sub-fornitori in crisi
finanziaria; dipendenza da costruttori automobilistici in subappalto;
rapida evoluzione delle norme e della tecnologia; aumento dei prezzi
dell' energia e del greggio; disponibilità e costo delle materie prime;
dipendenza da determinate linee di produzione di veicoli e da certi
clienti; fluttuazioni nei cambi valutari; attività di sindacalizzazione
nei nostri stabilimenti; minacce di interruzione del ciclo di lavoro e
dispute in materia lavorativa; natura concorrenziale del mercato delle
parti di ricambio per auto; cancellazioni dei programmi, ritardi nel
lancio di nuovi programmi; ritardi nella costruzione di nuove
infrastrutture; modifiche nelle normative governative; l' impatto delle
normative ambientali; il rapporto con il nostro azionista di controllo e
altri fattori descritti dalla Società nell' ambito dell' Annual
Information Form depositato presso le commissioni di vigilanza della
Borsa canadese (Canadian Securities Commissions) e della nostra
relazione annuale integrata al modulo 40-F depositata presso la
Securities and Exchange Commission (SEC) e i relativi documenti
depositati di volta in volta presso la medesima commissione. Al momento
di valutare le dichiarazioni aventi carattere di previsione si invitano
i lettori a tenere in considerazione specificatamente i diversi fattori
che potrebbero far sì che gli eventi e i risultati effettivi
differiscano sostanzialmente da quelli anticipati nell' ambito delle
dichiarazioni aventi carattere di previsione. Salvo altrimenti richiesto
dalle normative pertinenti in materia azionaria, Magna non intende né si
assume alcun obbligo di aggiornare o revisionare alcuna di queste
dichiarazioni previsionali, affinché possano rispecchiare nuove
informazioni, eventi, circostanze future o altro.
Per maggiori informazioni contattare: Vincent Galifi o Louis Tonelli:
tel. +1-905-726-7100

Documenti analoghi