Sommario Rassegna Stampa

Commenti

Transcript

Sommario Rassegna Stampa
Sommario Rassegna Stampa
Pagina Testata
Rubrica
Data
Titolo
Pag.
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
.
Fiscal-focus.info
01/04/2016
DAL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'INDICAZIONE SULLE MODALITA' 3
DI ELEZIONE DEL NUOVO CONSIGLIO NAZIONALE
45
il Sole 24 Ore
01/04/2016
IN BREVE - COMMERCIALISTI
5
46
il Sole 24 Ore
01/04/2016
PER I SINDACI VERIFICHE GUIDATE CON I FORMULARI
(N.Cavalluzzo/A.Montinari)
6
1
Italia Oggi
01/04/2016
RISK APPROACH ALLA BASE DEI LAVORI DEI COLLEGI SINDACALI
(L.De angelis)
7
28
Italia Oggi
01/04/2016
PRINCIPI INTERNAZIONALI IN ITALIANO (M.Traini)
9
Dirittobancario.it
01/04/2016
INTERNATIONAL VALUATION STANDARDS: IN CONSULTAZIONE LA
TRADUZIONE ITALIANA ADOTTATA DAL CNDCEC
10
Eutekne!nfo (Quotidiano del
Commercialista)
01/04/2016
IL CNDCEC AGGIORNA I VERBALI E LE PROCEDURE PER IL
COLLEGIO SINDACALE
11
Ipsoa.it
01/04/2016
PRINCIPI INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE TRADOTTI DAL
CNDCEC
12
Ipsoa.it
01/04/2016
VERBALI E PROCEDURE DEL COLLEGIO SINDACALE: IL
DOCUMENTO DEL CNDCEC
14
Italiaoggi.it
01/04/2016
PRINCIPI INTERNAZIONALI IN ITALIANO
16
Mysolutionpost.it
01/04/2016
STP IN FORMA DI SRL SEMPLIFICATA: COMMERCIALISTI VS NOTAI
17
Fiscal-focus.info
31/03/2016
VERBALI E PROCEDURE PER IL COLLEGIO SINDACALE
19
Mondoprofessionisti.it
31/03/2016
PROJECT FINANCING. DAI COMMERCIALISTI UNA GUIDA ONLINE
SUL PARTENARIATO PUBBLICO-PRIVATO
20
Iusletter.com
01/04/2016
PLANNING PER I SINDACI
21
Fiscal-focus.info
31/03/2016
PRINCIPI INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE TRADOTTI IN ITALIANO
23
.
Fiscal-focus.info
01/04/2016
PRINCIPI INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE TRADOTTI IN ITALIANO
24
.
Fiscal-focus.info
01/04/2016
VERBALI E PROCEDURE PER IL COLLEGIO SINDACALE.
26
Lagenziadiviaggi.it
01/04/2016
ANCHE I COMMERCIALISTI IN CAMPO PER IL TURISMO
28
7
Rubrica
La professione di commercialista
33
il Sole 24 Ore
01/04/2016
SE I COMMERCIALISTI ITALIANI SBARCANO A LUGANO (L.te.)
29
17
Italia Oggi
01/04/2016
DA MILANO A ROMA I COMMERCIALISTI INVESTONO NEGLI
ALBERGHI CON ROOM MATE (F.Sottilaro)
30
32
Italia Oggi
01/04/2016
BANDO AGENDA DIGITALE, UNA SOLA DOMANDA L'ANNO
31
37
Italia Oggi
01/04/2016
REVISIONE LEGALE, LE NUOVE SFIDE
32
Cittadinapoli.com
01/04/2016
PALMA, "NAPOLI RISCOSSIONE" AVRA' UN RUOLO DI PRIMO PIANO
33
Corriere Romagna di Forli' e Cesena
01/04/2016
NOTIZIE IN BREVE - IVA 2016: UN LIBRO. RENATO
35
Denaro.it
01/04/2016
ARTSANNIO CAMPANIA, ARRIVA IL FALLIMENTO PER...
36
17
Gazzetta del Sud
01/04/2016
VOLA L'ACCADEMIA, IL REAL MINISSALE C'E'
38
19
Il Resto del Carlino - Cronaca di
Bologna
01/04/2016
SPECIALE 730 - 730 PRE-COMPILATO UN ANNO DOPO, TANTO
LAVORO PER NULLA?
39
20/26
Il Resto del Carlino - Cronaca di
Bologna
01/04/2016
SPECIALE 730
41
11
Il Resto del Carlino - Ed. Macerata
01/04/2016
730 PRE-COMPILATO UN ANNO DOPO, TANTO LAVORO PER NULLA?
51
Ilroma.net
01/04/2016
PALMA, NAPOLI RISCOSSIONE AVRA' UN RUOLO DI PRIMO PIANO
52
Ipsoa.it
01/04/2016
COMPOSIZIONE DELLE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO: LE LINEE
GUIDA DELL'ARR
54
Julienews.it
01/04/2016
PALMA, "NAPOLI RISCOSSIONE" AVRA' UN RUOLO DI PRIMO PIANO
56
23
La Bisalta
01/04/2016
PROGETTO STARTLAB UNICREDIT
59
20
La Citta' (Salerno)
01/04/2016
STRADE E TERRITORIO PROVINCIALE ON LINE TUTTE LE
INFORMAZIONI
60
33
Sommario Rassegna Stampa
Pagina Testata
Rubrica
Data
Titolo
Pag.
La professione di commercialista
6
La Gazzetta del Mezzogiorno - Ed.
Lecce
01/04/2016
L'ECONOMIA IN ITALIA E NEL MONDO "LEZIONE MAGISTRALE" DI
ALAN FRIEDMAN
61
21
La Nuova Sardegna - Ed.
Olbia/Tempio/Gallura
01/04/2016
MARCO BALATA BALLA DA SOLO "CANDIDATO SENZA ALLEATI"
62
6
Le Cronache del Salernitano
01/04/2016
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
63
Lettera43.it
01/04/2016
PALMA, "NAPOLI RISCOSSIONE" AVRA' UN RUOLO DI PRIMO PIANO
64
LiberoQuotidiano.it
01/04/2016
PALMA, "NAPOLI RISCOSSIONE" AVRA' UN RUOLO DI PRIMO PIANO
65
L'Unione Sarda
01/04/2016
CONVEGNO SU IMPRESA, BANCA E CONFIDI
67
Marsicalive.it
01/04/2016
CONVEGNO AIGA, CHIAVAROLI: TRIBUNALE DI AVEZZANO VA
SALVATO CON UN RAGIONAMENTO MATURO
68
Ondanews.it
01/04/2016
SANT'ARSENIO: GRANDE PARTECIPAZIONE AL PERCORSO
FORMATIVO SULLE IMPRESE DELLA BANCA MONTE PRUNO
70
15
Quotidiano di Foggia - Bari
01/04/2016
SPORT E FISCO: UN INCONTRO A CURA DI FIP PUGLIA
72
16
Roma
01/04/2016
NAPOLI RISCOSSIONE, UN RUOLO PRIORITARIO NELLA VITA DEL
COMUNE E DELLA CITTA'
73
Sicomunicazione.net
01/04/2016
PALMA, NAPOLI RISCOSSIONE AVRA' UN RUOLO DI PRIMO PIANO
74
Tigullionews.com
01/04/2016
UN COMMERCIALISTA DI SESTRI LEVANTE COMPIE 100 ANNI
76
BrindisiReport.it
31/03/2016
E PER MARINO DUE LISTE CIVICHE, MENTRE PER IL BILANCIO
AIELLO ASSESSORE ESTERNO
77
Consiglio.Regione.Toscana.it
31/03/2016
POLITICHE DI GENERE: ESPERIENZE A CONFRONTO
80
Dentrosalerno.it
31/03/2016
SALERNO: CONVEGNO SU FONDI STRUTTURALI EUROPEI, RUOLO
TRIBUTARISTA
81
Dentrosalerno.it
31/03/2016
SALERNO: PROVINCIA, AL VIA NUOVO SISTEMA INFORMATIVO
TERRITORIALE E GEOPORTALE
82
EconomiaWeb.it
31/03/2016
DOLCETTA, UNA PRESIDENZA INOPPORTUNA
83
Larivieraonline.com
31/03/2016
I COMMERCIALISTI CONTRO L'INEFFICIENZA DELLO SPORTELLO
EQUITALIA DI LOCRI
88
Luccaonline.com
31/03/2016
POLITICHE DI GENERE: ESPERIENZE A CONFRONTO
89
Salernonotizie.it
31/03/2016
AL VIA IL PROGETTO DEL NUOVO SISTEMA INFORMATIVO
TERRITORIALE E GEOPORTALE DELLA PROVINCIA DI SALERN
90
Italia Oggi
01/04/2016
INTEGRATO O MODIFICATO IL 94,9% DEI 730 PRECOMPILATI
(C.Bartelli)
92
11
1
Rubrica
Professioni
33
il Sole 24 Ore
01/04/2016
LE CASSE PREVIDENZIALI INVESTONO NELLE START UP (M.Monti)
93
42
il Sole 24 Ore
01/04/2016
IL CNF: ATTENZIONE ALLE SPECIFICITA'
94
42
il Sole 24 Ore
01/04/2016
NUOVI CONCORSI E TAGLIO DEI TRIBUNALI (G.Negri)
95
46
il Sole 24 Ore
01/04/2016
NUOVO VERTICE PER GLI ARCHITETTI
96
31
Italia Oggi
01/04/2016
L'AD BRUNELLO LASCIA CAUSA RIFORMA MADIA
97
34
Italia Oggi
01/04/2016
CORTI D'APPELLO, OK AL RIORDINO (G.Ventura)
98
34
Italia Oggi
01/04/2016
PROFESSIONI - BREVI
99
35
Italia Oggi
01/04/2016
FORMAZIONE, AVVIO SPRINT (F.Longobardi)
100
36
Italia Oggi
01/04/2016
UN TRIENNIO PER LA PROFESSIONE PER PROFESSIONE
101
34
Italia Oggi
01/04/2016
BREVI - GIUSEPPE CAPPOCHIN
102
34
Italia Oggi
01/04/2016
MEDICI, OLTRE 7 MILA RICORSI CASSE DELLO STATO A RISCHIO
103
36
Italia Oggi
01/04/2016
REVISORI NEWS
104
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
.
1 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 3
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
.
2 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 4
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
45
1
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 5
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
46
1
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 6
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
1+28
1 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 7
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
1+28
2 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 8
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
28
1
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 9
01-04-2016
Data
DIRITTOBANCARIO.IT (WEB)
Pagina
1
Foglio
©
ATTUALITÀ
APPROFONDIMENTI
GIURISPRUDENZA
RUBRICHE
OSSERVATORI
RIVISTA DI DIRITTO
BANCARIO
Redazione
CONVEGNI E
FORMAZIONE
Comitato
Scientifico
Contatti
HOME / ATTUALITÀ
Invia
per
Email
stampa riduci
articolo testo
VALUTAZIONE
01/04/2016
CondividiSegnala Condividi
Share on
su
su
su
Diritto
FacebookTwitter Linkedin
Bancario la
Community
ingrandisci
testo
Indirizzo E-mail
< Your E-mail address >
Password
*****
International Valuation Standards: in
consultazione la traduzione italiana
adottata dal CNDCEC
ricordami
LOG IN
Accedi con
Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e
degli Esperti Contabili (CNDCEC) ha approvato la
bozza di traduzione in lingua italiana degli
International Valuation Standards, emanati nel 2013
dall’International Valutation Standards Council
(IVSC).
I principi internazionali di valutazione contengono
procedure per lo svolgimento di incarichi di
valutazione in cui si utilizzano concetti e principi
generalmente riconosciuti, nonché una guida
operativa per un’applicazione coerente di detti
principi. L’obiettivo primario dei principi IVS è quello
di accrescere il livello di fiducia degli utilizzatori dei
servizi di valutazione mediante la statuizione di
procedure di valutazione trasparenti e uniformi.
CANCEL
Dimenticata la password? Clicca qui
Non sei membro? Registrati
ALLEGATI
Principi internazionali di valutazione Bozza in consultazione
La bozza è stata posta in consultazione fino al 20 maggio 2016.
COMMENTI
INVIA NUOVO COMMENTO
Iscriviti alla newsletter
< Your E-mail address >
GO
Oggetto:
PROFESSIONISTI E IMPRESE
Vai all'elenco completo e inizia la ricerca
Sei un professionista?
ISCRIVITI
I PIU' LETTI
CREDITO
21/03/2016
Anatocismo: approvate nuove modifiche al
120 TUB con emendamento al decreto banche
SALVA
ANTEPRIMA
TRASPARENZA
11/03/2016
TASSO FLOOR ‐ Finanziamenti a tasso
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 10
082243
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.
03/03/2016
Cessione del quinto e usura: carattere
vincolante delle istruzioni Banca d’Italia e
irrilevanza del premio assicurativo nella
determinazione del T.E.G. per operazioni
anteriori al 31.12.2009
Codice abbonamento:
USURA
CAPTCHA
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
7
1
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 11
01-04-2016
Data
Pagina
1 / 2
Foglio
LIBRI E CODICI
QUOTIDIANO
Venerdì 01 aprile 2016
Fisco
Lavoro
Aggiornato alle 7:31
SPECIALI
EBOOK
DOSSIER
e previdenza
PERIODICI
BANCHE DATI E SOFTWARE
RASSEGNA STAMPA
Bilancio e contabilità
GAZZETTA UFFICIALE
Finanziamenti
SERVIZI ONLINE
SCADENZE
APP
FORMAZIONE
E-LEARNING
Entra
Abbonati
COSTITUZIONE E CODICI
Cerca
LEGISLAZIONE
Impresa
Home > Bilancio e contabilità > Principi contabili nazionali e internazionali > Principi internazionali di valutazione tradotti dal CNDCEC
LA TRADUZIONE DEGLI IVS - 01 APRILE 2016 ORE 06:00
Archivia e leggi dopo
Regola testo
Principi internazionali di valutazione
tradotti dal CNDCEC
Stampa
Crea PDF
Condividi
Principi contabili nazionali e internazionali
Il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato in bozza la traduzione
dei principi internazionali di valutazione (International Valuation Standards)
emanati nel 2013. I principi illustrano una serie di procedure condivise per lo
svolgimento degli incarichi di valutazione, al fine di definire un quadro di
riferimento che disciplini l'emissione di giudizi di valutazione affidabili. Il
documento resterà in consultazione fino al 20 maggio 2016.
Sul sito del CNDCEC è disponibile in bozza la traduzione dei principi internazionali
di valutazione (International Valuation Standards - IVS), emanati nel 2013
dall’International Valuation Standards Council (IVSC). Nella traduzione, spiega il
CNDCEC, si è scelto di uniformarsi alla terminologia proposta nei Principi Italiani
di valutazione emanati a luglio 2015 dall’Organismo Italiano di Valutazione (OIV),
di cui il Consiglio nazionale dei commercialisti è membro.
Come sottolineato in un comunicato stampa, il Consiglio nazionale dei
commercialisti fa parte dell’IVSC dal 2012 e ha ricevuto, insieme al Consiglio
Nazionale dei Geometri, l’autorizzazione a tradurre e pubblicare gli IVS 2013 in
italiano.
I principi illustrano le procedure per lo svolgimento di incarichi di valutazione e
sono affiancati da una guida operativa per la relativa applicazione.
Ogni singolo principio di valutazione è preceduto da indicazioni in merito al
082243
quadro concettuale di riferimento. Esso espone i concetti di valutazione
generalmente accettati cui occorre attenersi nel corso dell'applicazione degli altri
principi.
Codice abbonamento:
In primo luogo, i c.d. Principi Generali stabiliscono le regole per lo svolgimento di
tutti gli incarichi di valutazione. Tali principi sono stati elaborati in modo da
essere applicabili alla valutazione di tutte le tipologie di attività e passività e per
qualsiasi finalità di valutazione per la quale si applicano i principi di valutazione.
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 12
Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
2 / 2
Vi sono poi c.d. Principi per la valutazione di attività e passività, composti dalle
regole e dalle note esplicative. Le regole prevedono modifiche o integrazioni alle
regole previste nei Principi generali, includendo la descrizione delle modalità di
applicazione in via generale dei principi enunciati in questi ultimi alle classi di
attività e passività in esame. Le note esplicative forniscono ulteriori informazioni
di carattere generale sulle caratteristiche di ciascun tipo di attività o passività e
identificano le metodiche e i criteri di valutazione generalmente utilizzati.
Infine, i c.d. Principi per applicazioni particolari sono predisposti per le specifiche
finalità per le quali sono richieste le valutazioni. Ciascun documento comprende
le regole e una guida operativa. Le regole prevedono modifiche o integrazioni alle
regole previste nei Principi generali, includendo la descrizione delle modalità di
applicazione.
La guida operativa, infine, fornisce informazioni in merito:
alle regole di valutazione contenute in regolamenti o principi di riferimento
applicabili a livello internazionale, emanati da altri organismi, ad esempio ai
principi contabili internazionali (IFRS);
alle altre regole generalmente accettate per le valutazioni svolte per alcune
specifiche finalità;
alle procedure di valutazione idonee al fine di conformarsi a tali regole.
Le linee guida precisano che qualora si dichiari che una valutazione è stata o
sarà effettuata in conformità agli IVS, è implicito che tale conformità riguarderà
ognuno dei principi pertinenti e che saranno tenute nel debito conto eventuali
linee guida di supporto pubblicate dall'IVSC. Qualora sia necessaria una deroga
agli IVS per conformarsi a disposizioni di legge o regolamentari, ciò deve essere
indicato in modo chiaro.
Conformemente alle prassi generalmente adottate per la pubblicazione delle
traduzioni degli standard internazionali, il documento resterà in consultazione
fino al 20 maggio 2016. Dopo aver considerato i commenti ricevuti, i due Consigli
nazionali procederanno congiuntamente alla pubblicazione definitiva della
traduzione dei Principi Internazionali di Valutazione.
A cura della Redazione
Copyright © - Riproduzione riservata
IN EVIDENZA
PREMIUM
OIC 17: bilancio consolidato e metodo del patrimonio
netto
PREMIUM
Codice abbonamento:
082243
Il costo ammortizzato secondo l’OIC 19
PREMIUM
Bilancio: nuovo OIC 19, criteri di classificazione e
valutazione dei debiti
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 13
01-04-2016
Data
Pagina
1 / 2
Foglio
LIBRI E CODICI
QUOTIDIANO
Venerdì 01 aprile 2016
Fisco
Lavoro
Aggiornato alle 7:31
SPECIALI
EBOOK
DOSSIER
e previdenza
PERIODICI
BANCHE DATI E SOFTWARE
RASSEGNA STAMPA
Bilancio e contabilità
GAZZETTA UFFICIALE
Finanziamenti
SERVIZI ONLINE
SCADENZE
APP
FORMAZIONE
E-LEARNING
Entra
Abbonati
COSTITUZIONE E CODICI
Cerca
LEGISLAZIONE
Impresa
Home > Bilancio e contabilità > Bilancio > Verbali e procedure del collegio sindacale: il documento del CNDCEC
CONTROLLI SOCIETARI - 01 APRILE 2016 ORE 06:00
Archivia e leggi dopo
Regola testo
Stampa
Verbali e procedure del collegio
sindacale: il documento del
CNDCEC
Crea PDF
Bilancio
Condividi
Il Consiglio nazionale ha pubblicato un documento contenente 55 bozze di
verbali, con relative dichiarazioni e procedure, destinate ad orientare l’attività
del collegio sindacale nello svolgimento delle attività di vigilanza. Le bozze
contenute nel documento costituiscono uno strumento di ausilio per i
professionisti, orientandoli nella gestione delle fasi salienti dell’attività di
vigilanza del collegio a partire dal momento dell’accettazione dell’incarico
fino alle procedure per la prevenzione e l’emersione dello stato di crisi
aziendale.
In prossimità della scadenza dei bilanci 2015, il Consiglio Nazionale dei
Commercialisti ha pubblicato un documento intitolato “Verbali e procedure del
collegio sindacale”.
Si tratta di una rielaborazione di un documento diffuso nel 2013 dalla Fondazione
nazionale di categoria, resasi necessaria a seguito dell’entrata in vigore (30
settembre 2015) delle nuove Norme di comportamento del collegio sindacale. La
chiusura dei conti annuali rileva in particolar modo non solo con riferimento
all’attività di vigilanza dei sindaci impegnati nella stesura della relazione ex art.
2429 c.c., quanto anche per i rinnovi (eventuali) delle cariche nella governance e
degli organi terzi delle società.
Le novità apportate alle Norme di comportamento del collegio sindacale delle
082243
società non quotate e l’emanazione di nuove Norme per le società quotate, si
legge nelle premesse del documento, hanno reso necessario aggiornare ed
integrare anche le tracce di verbali, comunicazioni, proposte e procedure che il
Codice abbonamento:
collegio sindacale è tenuto a redigere nell’ambito del proprio operare.
Tecnicamente le nuove 55 bozze di verbali, con le relative dichiarazioni,
valutazioni, comunicazioni e relazioni e i 3 schemi procedurali sono stati suddivisi
in 7 sezioni relative all’insediamento del collegio sindacale, all’attività di
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 14
Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
2 / 2
vigilanza, al riscontro di gravi irregolarità, alle operazioni sul capitale sociale, alle
operazioni straordinarie e di liquidazione, alle società quotate e alla crisi
d’impresa.
I nuovi schemi operativi – precisa il Consiglio nazionale - rappresentano mere
tracce e dovranno essere utilizzati in modo flessibile, dal momento che non
possono ovviamente rappresentare tutte le variegate situazioni che nella prassi
professionale possono verificarsi concretamente.
I verbali sono fruibili, in quanto compatibili e con gli opportuni adeguamenti ad
esigenze o a criteri specifici, anche nelle ipotesi in cui l’organo di controllo abbia
composizione monocratica, ossia in presenza di “sindaco unico”. In tal caso è
necessario fare riferimento alle “Linee guida per il sindaco unico”, emanate dal
CNDCEC e vigenti dal dicembre 2015. Al di là delle indicazioni fornite viene
lasciata autonomia all’utilizzatore circa l’adozione di eventuali formule di
“chiusura” delle verbalizzazioni.
I verbali non contengono indicazioni in ordine allo svolgimento dell’attività di
revisione legale svolta dal collegio sindacale, ma sono formulati considerando la
nomina di un soggetto esterno incaricato della revisione legale dei conti.
“Le bozze di verbale contenute nel documento – spiega il presidente dei
commercialisti, Gerardo Longobardi – riproducono i momenti salienti dell’attività
di vigilanza del collegio, così come vengono scanditi e declinati nel codice civile,
nel TUF e nelle Norme di comportamento, sin dal momento dell’accettazione
dell’incarico e dell’insediamento dell’organo. L’approfondimento rappresenta per
la nostra professione un valido strumento per l’esercizio delle funzioni di
vigilanza, con l’obiettivo di rendere operativi i contenuti delle Norme di
comportamento”.
A cura della Redazione
Copyright © - Riproduzione riservata
CNDCEC, Principi internazionali di valutazione 2013
IN EVIDENZA
Falso in bilancio: per le Sezioni Unite è ancora reato il
falso valutativo
Il falso in bilancio è ancora punibile
Codice abbonamento:
082243
Istruzioni Unioncamere per il deposito dei bilanci
2015
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 15
01-04-2016
Data
Pagina
Foglio
Milanofinanza
ItaliaOggi
MF Fashion
Class Life
CCeC
1
news, articoli, video ...
Venerdì ore 2:37
1 Aprile 2016
News Cerca Il giornale di oggi Banche dati ItaliaOggi
Multimedia Abbonamenti Login My IO Numero 078 pag. 28 del 01/04/2016 | Indietro
GIUSTIZIA E SOCIETA'
Precedente
Successivo
Cndcec
Home
e-Learning
Principi internazionali in italiano
Le Guide di ItaliaOggi
ItaliaOggi in PDF
Professionisti Cerca
di Mascia Traini In Primo Piano
Estero
Diritto e Fisco
MarketingOggi
I principi internazionali di valutazione disponibili in lingua italiana. Il Consiglio nazionale
dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (Cndcec) ha infatti pubblicato la
bozza della traduzione degli standard internazionali, emanati nel 2013 dall'International
Valuation Standards [...] Mercati e Finanza
Azienda Scuola
Costo Punti per Abbonati: 0 - Costo Punti per Registrati: 2
AgricolturaOggi
Enti Locali
Immobiliare
cerca case e appartamenti
Inserisci comune
ItaliaOggi Sette
Affari Legali
Qualita' della vita 2015
Invia
NDS - Il Nuovo Diritto
delle Societa'
Documenti
Documenti IO7
Gli Articoli piu' letti
Archivio
1. Il flop di Garanzia Giovani, costato 1,5 miliardi, è
clamoroso: su un milione di iscritti, solo 32 mila
hanno trovato un lavoro 30/03/2016
Desk China
MF Conference
Novita' online
Sezione Automotive
internazionali Commercialisti Cndcec italiano Ivs principi
Il codice del lavoro 2016
– Pietro Ichino
IL NUOVO CODICE
DELLA STRADA
Editorial Links
2. Diritto & Rovescio 31/03/2016
3. Il frenatore è molto peggio di un gufo: il successo
di Expo continua a Milano 31/03/2016
Novita' in edicola
L'ASSEGNAZIONE DEI
BENI AI SOCI
Help
Ricerca avanzata giornali
4. Cittadini belgi, di etnia araba 31/03/2016
Annunci Premium Publisher Network
Shock! Lui parla 7 lingue
Un 40enne senza sforzo
Marco mostra il metodo per
imparare lingue in 2
settimane!
www.notizie-di-oggi.com
ha imparato a parlare inglese
in soli 14 giorni!
sciencejournalitalia.com
Eco:nomia
Agenti di commercio
Agenti Enasarco
Agenti Venditori
Agenti di Commercio
5. Nei talk, c'è un designato toro. Gli altri sono
autorizzati a colpirlo con banderilla di vari colori.
Dietro le quinte gli autori sorridono 31/03/2016
Gli Articoli piu' commentati
1. punture di spillo 06/02/2016
2. Renzi ha scoperto che esiste l’interesse
nazionale, suscitando lo scompiglio 29/01/2016
3. Su parità uomo-donna non si transige 29/03/2016
4. Con l’immigrazione, Italia e Grecia sono finite con
il cerino in mano 08/03/2016
5. San Marino blocca i rimpatri 23/02/2016
Gli Articoli piu' votati
1. Imposta patrimoniale per la Rai 17/03/2016
2. Immobili, leasing conveniente 02/03/2016
3. L'omicidio stradale è legge 03/03/2016
5. Per lo sconto Imu, comodato da registrare
15/03/2016
Codice abbonamento:
Potrebbero interessarti anche
1. Tre titoli da comprare e tre da vendere
2. Pensioni, piano uscita anticipata
3. Pensioni, ecco le penalizzazioni
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
082243
4. Nessun assorbimento tra reati 07/03/2016
Pag. 16
Data
MYSOLUTIONPOST.IT (WEB2)
Foglio
Home
01-04-2016
Pagina
Piattaforma MySolution
Post
Gestione Studio
Formazione
1 / 2
LivingBook
Quesiti
Cerca
HOME
CHI SIAMO
FISCO E SOCIETÀ
LAVORO
IMPRESA
ORGANIZZARE LO STUDIO
TECNOLOGIA
ECONOMIA
ORDINI - ENTI E ASSOCIAZIONI
Vai al QUOTIDIANO MySolution|Fisco&Società
FISCO E SOCIETÀ
Stp in forma di srl semplificata: commercialisti vs notai
Vai al QUOTIDIANO MySolution|Lavoro
di Gabriele Ventura - 1 aprile 2016
Share
Commenti 0
Società tra professionisti in forma di srl semplificata sì o no? Si
è aperta la querelle tra commercialisti e notai sulla
interpretazione del comma 3 dell’art. 2463-bis del codice civile:
se cioè, come sostengono i commercialisti, solo le clausole del
modello standard tipizzato delle srls siano inderogabili, e non
il modello stesso, che quindi può rientrare tra quelli
regolamentati dai titoli V e VI del libro V del codice civile,
consentiti per le stp. Oppure, sostengono i notai, se sia esclusa
la possibilità di integrare lo statuto, che non può avere un
contenuto differente da quello stabilità dall’art. 2463-bis, comma
2 del codice civile, al quale deve conformarsi lo stesso modello
standard. Sul piatto, la possibilità di costituire una stp con le
agevolazioni previste per le srls (esenzione da diritti di bollo e di
segreteria e nessun onorario notarile). Ma vediamo i due pareri,
a cominciare da quello espresso dal Cndcec, al quale è seguita una nota dell’ufficio studi del Notariato.
I COMMERCIALISTI
Secondo il parere Cndcec n. 262/2015 pubblicato il 14 marzo scorso, da un lato, come evidenziato nella
circolare 32/IR del 12 luglio 2013 “il generico rinvio effettuato ai modelli societari del titolo V dall’art. 10,
comma 3 della legge n. 183/2011 consente di includere anche le srls di cui all’art. 2463 bis c.c., seppur con
gli accorgimenti che si rendano necessari in ragione della peculiare disciplina che la contraddistingue”.
Dall’altro lato, si ritiene che l’inderogabilità delle clausole del modello standard fissata dal terzo comma
dell’art. 2463 del codice civile, è da intendersi nel senso che solamente le clausole previste dal modello non
sono derogabili, e non che il modello stesso sia inderogabile. Questo stesso concetto è stato sottolineato
anche dal documento “Società a responsabilità limitata semplificata” della Fnc trasmesso agli ordini il 29
febbraio scorso, dove si osserva che, stando alla formulazione letterale della norma, “sembrerebbe che
fermo restando il contenuto tipizzato del modello standard così come adeguato alle nuove previsioni di cui
all’art. 2463-bis cc, possano essere apportate mere integrazioni, peraltro non incompatibili con il contenuto
minimo dell’atto costitutivo espresso nel modello standard, che si rendano necessarie in relazione all’esatta
configurabilità dell’organizzazione della società qualora il modello standard taccia sul punto”.
I NOTAI
Codice abbonamento:
082243
L’interpretazione dell’ufficio studi del notariato si basa sul comma 3 dell’art. 2463-bis del Codice Civile,
secondo il quale le clausole del modello standard tipizzato sono inderogabili, escludendo così la possibilità
la possibilità di integrare lo statuto, che non può avere un contenuto diverso da quello stabilito dall’art.
2463-bis, comma 2, al quale deve conformarsi lo stesso modello standard di cui al regolamento ministeriale.
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 17
Data
MYSOLUTIONPOST.IT (WEB2)
01-04-2016
Pagina
Foglio
2 / 2
Inoltre, le agevolazioni previste dal D.L. n. 1/2012, secondo i notai, devono essere interpretate in senso
restrittivo, non estendibili a fattispecie diverse rispetto a quella alla quale espressamente si riferiscono. In
sostanza, secondo i notai, il contenuto dello statuto tipizzato e la norma agevolativa vanno di pari passo: la
prima, riducendo per quanto possibile gli oneri di costituzione della società, giustifica la seconda. Una
diversa interpretazione che, invece, limitasse l’inderogabilità alle sole clausole adottate dal decreto
ministeriale, consentendo anche la piena esplicazione dell’autonomia statutaria attraverso l’adozione di
clausole integrative del modello, a parere dei notai, produrrebbe l’effetto di estendere inevitabilmente la
portata del regime agevolato ben al di là del suo ambito di applicazione.
Gabriele Ventura
@gabrivent
Share
Commenti 0
Tags : stp, commercialisti, notai, srls
La fase conclusiva del
processo di revisione: il
reporting
MySolution Post: un
anno vissuto
“pericolosamente”
Nessuna sanzione se il
professionista non
installa il Pos
Commercialisti:
scadenze IUC. Più
rispetto dei diritti dei
contribuenti e
condizioni di lavoro più
umane per la categoria
Elezioni Cndcec,
presentate le due liste
L’indeducibilità del
contributo integrativo e
la scoperta
dell’acqua... tiepida.
Processo civile
telematico, Ordini
chiamati alla raccolta
Pec
0 Commenti :
Commento
Nome e Cognome
Balata, presidente
Odcec Olbia Tempio:
E-mail
“Bisogna ricostruire le
fondamenta della
categoria”
Sito Web
http://
Messaggio
Consulenti del lavoro:
Codice di controllo
le stp producono
redditi di natura
autonoma
Digitare il testo
Submit
Codice abbonamento:
082243
Editore CESI Multimedia S.r.l. - Via V. Colonna, 7 – 20149 Milano, telefono 02.36165.200 - fax 02.36165.250 - e-mail [email protected]
Direttore responsabile: Elio Cipriani. C.F./P.I. 12247490159 C.C.I.A.A. Milano N.305744 - ©Copyright Cesi Multimedia
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 18
31-03-2016
Data
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Pagina
1
Foglio
EDITORIALI
CHI SIAMO
ABBONAMENTI
CONDIZIONI DI VENDITA
COOKIE POLICY
CONTATTI
CERCA
Venerdì, 01 Aprile 2016 - Direttore: Antonio Gigliotti
QUOTIDIANO
u
Accesso
HOME
i
Registrati
c
L
QUOTIDIANO
News24:
f
Iscrizione Newsletter
RIVISTA
FORMAZIONE
LIBRERIA
L’ESPERTO
Facebook
v
Vimeo
y
Youtube
(VUOTO)
r
RSS
FISCAL TV
18:02 - Pessi, vero nodo decreto 'furbetti cartellino' è responsabilità dirigente
Fiscale
Giurisprudenza
Lavoro
Altre tematiche
FISCO
GIURISPRUDENZA
LAVORO & PREVIDENZA
PROFESSIONI
DOTTRINA & LAVORO
OPINIONI
S.O.S. UNICO
S.O.S. ANTIRICICLAGGIO
ATTUALITÀ
SCADENZIARIO
PROFESSIONI
p
1 APRILE 2016
Stampa
b
PDF
h
Invia ad un amico
VERBALI E PROCEDURE PER IL COLLEGIO SINDACALE
Un documento estremamente rilevante per i professionisti che svolgono
attività all’interno dei collegi sindacali delle società è stato pubblicato dal
CNDCEC: un manuale contenente 55 bozze di verbale con relative
dichiarazioni e procedure.
Il documento - In considerazione dell’imminente scadenza dei bilanci 2015, il
Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili
(CNDCEC) ha pubblicato il documento “Verbali e procedure del collegio
sindacale”, una rielaborazione rivista e approfondita del documento n. 20,
divulgato nel 2013, a cura dell’IRDCEC (oggi FNC), che si è resa necessaria a
seguito dell’entrata in vigore, il 30 settembre 2015, delle nuove Norme di
comportamento del collegio sindacale.
Il documento, oltre a rendere operativi i contenuti delle Norme di
comportamento, rappresenta per i professionisti un utilissimo strumento per
l’esercizio delle funzioni di vigilanza.
Codice abbonamento:
082243
I verbali - Ben 55 sono le bozze verbale, con relative dichiarazioni e procedure,
contenute nel documento e destinate ad orientare l’attività del collegio sindacale nello svolgimento della propria attività di vigilanza.
Dal verbale d’ insediamento al verbale periodico dell’attività di vigilanza, senza dimenticare i verbali relativi alle operazioni
straordinarie e di liquidazione ed i verbali da redigere in occasione dell’emersione della crisi d’ impresa: numerosi sono i modelli
contenuti nel nuovo documento, che, si ricorda, rappresentano in ogni caso delle mere tracce, che dovranno essere utilizzate in modo
flessibile dal professionista, il quale è l’unico a conoscere la singola realtà aziendale.
Più precisamente le bozze di verbali sono state suddivise in 7 sezioni relative:
- all’insediamento del collegio sindacale;
- all’attività di vigilanza;
- al riscontro di gravi irregolarità;
- alle operazioni sul capitale sociale;
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 19
MONDOPROFESSIONISTI.IT (WEB)
Data
31-03-2016
Pagina
Foglio
1
Anno XI - Numero 57 - Chiuso in redazione: Giovedi 31 Marzo 2016 alle ore 16:00 18:28 - Regeni, Boschi: auspichiamo Egitto confermi visita inquirenti - 18:21 - Porti, ecco cosa cambia dopo ok Regioni a riforma - 18:19 - Turchia ha arrestato presunto o
Cerca
Seguici su:
IN BREVE
PRIMO PIANO
FESTIVAL DEL LAVORO 2016
Project financing. Dai commercialisti una guida online
sul partenariato pubblico-privato
L'INTERVENTO
CASSE DI PREVIDENZA
MONDO AVVOCATO
DALLE PROFESSIONI
PROFESSIONE IN PRIMO PIANO
FOCUS SU...
IN BREVE
LE INTERVISTE
CARO MINISTRO..
IL GRAFFIO
LIBRI E RIVISTE
CONVEGNI E CONGRESSI
NEWS FISCALI
SCADENZE FISCALI
Senza segreti i principali strumenti di
partenariato pubblico-privato, che possono
essere impiegati nella realizzazione e nella
gestione di opere e servizi pubblici, o di
pubblica utilità. È quel che promette la
guida 'Project Financing e partenariato
pubblico privato: aspetti normativi e linee
guida operative del Consiglio nazionale dei
commercialisti, redatta dal Gruppo di studio
'Elaborazione principi di redazione dei Piani
Economico Finanziari', che opera nell'area
di delega Finanza aziendale e assicurazioni
del Consigliere nazionale della categoria
professionale, Antonio Repaci. Il
documento, disponibile online (scaricabile
da www.commercialisti.it) mette in luce, si
legge in una nota, "la necessità di ricorrere in maniera crescente all'attivazione di risorse
private, vista la delicata situazione economico-finanziaria degli enti locali". Tra le varie
tipologie contrattuali a disposizione, fa sapere il presidente nazionale dei commercialisti,
Gerardo Longobardi, lo studio "si concentra prevalentemente sul 'project financing',
analizzandone gli attuali aspetti procedurali - in attesa della nuova normativa in materia
- i profili fiscali e i principali elementi da tenere in considerazione ai fini della sostenibilità
economico-finanziaria dei progetti, soprattutto in relazione alla necessità di un eventuale
contributo pubblico da parte della Pubblica amministrazione", conclude.
Il Presidente Int intervistato a Isoradio
Data: Giovedi 31 Marzo 2016
Gallery | Ultimo video
Codice abbonamento:
082243
LE DISPENSE...
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 20
IUSLETTER.COM (WEB2)
Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
1 / 2
 Siete qui: Oggi sulla stampa
 Oggi sulla stampa
 01/04/16
PLANNING PER I SINDACI
Pianificazione dei lavori non solo per il revisore ma anche per il collegio sindacale sulla base dell’approccio basato sul rischio.
Possibilità di analizzare la situazione economico finanziaria attraverso i principali indici di bilancio e schemi di rendicontazione
ad hoc per ogni situazione di crisi. Sono alcuni dei contenuti traibili dai nuovi schemi di «Verbali e procedure del collegio
sindacale», da oggi nell’area istituzionale del sito del Cndcec (www.cndcec.it), dove sono riportati in formato Word in modo da
consentirne oltre che la consultazione anche l’immediata utilizzazione. I nuovi verbali, evidenziano i Consiglieri delegati d’area
Raffaele Marcello e Andrea Foschi, «si sono resi necessari a seguito dell’entrata in vigore, lo scorso 30 settembre, delle nuove
norme di comportamento del collegio sindacale di società quotate e non».
La struttura dei verbali
Le proposte di verbale sono distinte in sette gruppi, seguendo sostanzialmente i dettami delle norme di comportamento delle
società quotate e non quotate. Oltre alle verbalizzazioni sono previsti schemi di dichiarazione e di valutazione (ad esempio
quello di trasparenza, di accettazione dell’incarico, di autovalutazione delle cause di ineleggibilità e indipendenza, del calcolo
della valutazione del rischio di dipendenza finanziaria, della valutazione del cumulo degli incarichi). È altresì previsto lo schema
di parere motivato per il conferimento dell’incarico di revisione legale. I verbali, come si legge nella guida applicativa, non
contengono indicazioni in ordine allo svolgimento dell’attività di revisione legale svolta dal collegio sindacale, ma sono
formulati considerando (così come peraltro le norme di comportamento) la nomina di un soggetto esterno incaricato della
revisione legale dei conti. Tutti gli schemi operativi rappresentano, ovviamente, mere tracce di verbalizzazioni che dovranno,
di volta in volta, essere adattate dai sindaci alle situazioni specifiche.
I verbali di insediamento
Fra i verbali di insediamento spicca il verbale V.2 relativo alla pianificazione della vigilanza del collegio sindacale. Alla base di
tale verbale si pone la norma di comportamento 3.1 (Caratteristiche e modalità dell’attività di vigilanza), secondo la quale
«nella propria attività di vigilanza il collegio applica una modalità di selezione dei controlli basata sulla identificazione e
valutazione dei rischi… (cd. risk approach)». Nella proposta di lavoro vengono distinti i rischi generici dai rischi specifici della
società, che una volta individuati dal collegio nell’ambito delle varie aree di rischio aziendale (rispetto della legge e dello
statuto, funzionamento assetto organizzativo, adeguatezza e funzionamento del sistema amministrativo-contabile ecc.)
vengono valutati sulla base di una tabella a doppia entrata fondata sulla probabilità con cui l’evento potrà manifestarsi e
sull’impatto dello stesso. Dalla probabilità (bassa o alta) e dall’impatto (basso o alto) scaturirà un rischio complessivo finale
(alto medio o basso) che guiderà il collegio nella frequenza dei controlli.
Nell’area va segnalato anche il verbale V.3 relativo alla nuova norma di comportamento 1.7, in merito alla richiesta di
informazioni al precedente collegio sindacale.
Verbali di attività di vigilanza
Codice abbonamento:
082243
Fra i verbali più operativi spicca V.5 relativo ai controlli periodici del collegio sindacale in cui vengono evidenziati i principali
controlli a cui il collegio sindacale è tenuto ai sensi dell’art. 2403 del codice civile. In esso si sintetizzano i controlli sugli
amministratori, le notizie traibili dai bilanci infrannuali, le verifiche sui finanziamenti soci, gli eventuali rapporti della società
con parti correlate. Nello stesso si enfatizza anche la rilevanza ai fini della verbalizzazione periodica degli scambi informativi
con l’organo di revisione esterna, scambi informativi estremamente rilevanti anche ai fini della relazione del collegio sindacale
al bilancio di esercizio (V.20).
Di rilievo appare anche il verbale relativo all’attività di verifica sulla situazione economico-finanziaria (V.16) che, attraverso
una serie di indicatori (di liquidità, di performance e finanziari) consente di verificare gli equilibri della società e altresì di
rilevare elementi idonei a evidenziare l’eventuale compromissione della continuità aziendale.
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 21
Data
IUSLETTER.COM (WEB2)
01-04-2016
Pagina
Foglio
2 / 2
Verbali sulle operazioni sul capitale e operazioni straordinarie
In questi blocchi spicca il verbale V.28 relativo alle «Osservazioni del collegio sindacale sulla situazione patrimoniale della
società a seguito di diminuzione del capitale in conseguenza di perdite ai sensi degli artt. 2446, 2447, 2482-bis e ter del
codice civile». In esso si tiene conto della norma di comportamento 10.2, evidenziando che le verifiche del collegio sulle
situazioni di periodo non sono realizzate sulla base della revisione legale dei conti ma dopo aver acquisito, su base
campionaria, elementi probativi ritenuti appropriati e sufficienti in ordine alla correttezza dei criteri di valutazione adottati
dall’organo di amministrazione nella redazione della situazione patrimoniale.
Si prevede, inoltre, che le osservazioni del collegio riguardino anche le analisi e le proposte effettuate dagli amministratori
nella loro relazione.
Tre i verbali previsti per la liquidazione, si segnalano, inoltre, quello relativo all’apertura della stessa (V.35), ai bilanci
intermedi (V.36) e a quello finale di liquidazione (V.37).
Area crisi
Ben 16 sono le bozze di verbali inerenti all’area della crisi di impresa che danno concreta operatività alle norme di
comportamento da 11.1 a 11.11.
Fra questi, quello di maggior rilevo appare senz’altro il verbale n. V.40, relativo alla prevenzione ed emersione della crisi.
In esso si chiede al cda di mettere a disposizione del collegio:
a) un piano economico-finanziario su un arco temporale di 12/18 mesi, al fine di poter valutare e vigilare sui piani di cash flow;
b) il budget dell’anno in corso e sue eventuali modifiche/revisioni;
c) i provvedimenti e il relativo piano di azione adottati dall’organo di amministrazione per far fronte a tale situazione di precrisi;
d) tutti i documenti, atti e relazioni di natura economico-aziendale attinenti alla situazione di pre-crisi.
Si invita, inoltre, il cda alla immediata assunzione dei provvedimenti ritenuti maggiormente opportuni anche, se del caso, per
l’avvio di un idoneo processo di ristrutturazione dei debiti e di risanamento dell’impresa, attraverso gli istituti previsti dalla
Legge fallimentare. Viene, inoltre, ricordata la situazione di postergazione di eventuali finanziamenti soci e si pianificano
attività di verifiche periodiche maggiormente ravvicinate (sul punto Trib. Milano 3/2/2010).
Verbali ad hoc vengono altresì previsti per i piani attestati, accordi di ristrutturazione e concordati preventivi (anche con
riserva), sia per la fase di richiesta sia per la gestione delle varie procedure che il collegio è chiamato a monitorare.
Luciano de Angelis
Condividi su
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Telecom, verso un board più snello
 01/04/16
Il cda scenderà da 17 a 16 membri senza cooptazione - La scommessa sulla
conversione delle rnc La ...

 Oggi sulla stampa
PopVicenza, aumento atteso a metà mese
 01/04/16
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Codice abbonamento:
 Oggi sulla stampa
082243
Per il momento sarebbe fissata per lunedì 11 aprile, o più probabilmente per il 18, la
partenza de...

Pag. 22
31-03-2016
Data
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Pagina
1
Foglio
EDITORIALI
CHI SIAMO
ABBONAMENTI
CONDIZIONI DI VENDITA
COOKIE POLICY
CONTATTI
CERCA
Venerdì, 01 Aprile 2016 - Direttore: Antonio Gigliotti
QUOTIDIANO
u
Accesso
HOME
i
Registrati
c
L
QUOTIDIANO
News24:
f
Iscrizione Newsletter
RIVISTA
FORMAZIONE
LIBRERIA
L’ESPERTO
Facebook
v
Vimeo
y
Youtube
(VUOTO)
r
RSS
FISCAL TV
18:02 - Pessi, vero nodo decreto 'furbetti cartellino' è responsabilità dirigente
Fiscale
Giurisprudenza
Lavoro
Altre tematiche
FISCO
GIURISPRUDENZA
LAVORO & PREVIDENZA
PROFESSIONI
DOTTRINA & LAVORO
OPINIONI
S.O.S. UNICO
S.O.S. ANTIRICICLAGGIO
ATTUALITÀ
SCADENZIARIO
PROFESSIONI
p
1 APRILE 2016
Stampa
b
PDF
h
Invia ad un amico
PRINCIPI INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE TRADOTTI
IN ITALIANO
Il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ha presentato la bozza di traduzione
in lingua italiana degli International Valuation Standards, emanati nel 2013
dall’International Valutation Standards Council (IVSC).
È infatti da ricordare che il Consiglio Nazionale dei Commercialisti fa parte
dell’IVSC dal 2012 e ha ricevuto, insieme al Consiglio Nazionale Geometri e
Geometri Laureati, l’autorizzazione a tradurre e pubblicare gli IVS 2013 in
italiano.
La pubblica consultazione si concluderà il 20 maggio 2016: no a quella data,
commenti e suggerimenti potranno essere inviati a
[email protected]
Dopo aver considerato i commenti ricevuti, i due Consigli Nazionali
procederanno congiuntamente alla pubblicazione de nitiva della traduzione
dei Principi Internazionali di Valutazione.
I Principi Internazionali di Valutazione 2013 - L'International Valuation
Standards Council (IVSC) è un'organizzazione indipendente, di diritto privato,
senza scopo di lucro, che ha la nalità di accrescere la ducia riposta dalla
collettività nel processo di valutazione, mediante la creazione di un quadro di
riferimento che disciplini l'emissione di giudizi di valutazione credibili da parte di esperti di valutazione che siano in possesso di
Codice abbonamento:
082243
un'adeguata formazione e agiscano in modo eticamente corretto.
I principi internazionali di valutazione, pertanto, contengono non solo procedure per lo svolgimento di incarichi di valutazione ma
anche una guida operativa per un'applicazione coerente di detti principi.
La valutazione d’azienda - Particolarmente rilevanti possono apparire i chiarimenti forniti in merito al processo di valutazione
d’azienda dalla bozza di traduzione dell’IVS 200.
Ai fini della valutazione d’azienda o di un'interessenza partecipativa è possibile utilizzare i seguenti metodi:
- metodo di mercato;
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 23
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
.
1 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 24
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
.
2 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 25
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
.
1 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 26
FISCAL-FOCUS.INFO (WEB2)
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
.
2 / 2
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Pag. 27
Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
1
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER | BANCA DATI | VIAGGIATORE RESPONSABILE | WEB TV | MOBILE
CHI SIAMO | PUBBLICITÀ | WEBTV | NEWSLETTER | CONTATTI
Home
Annuario
Giornale
Giornale Online
TRANSLATE
Speciali
Lavoro
Offerte Turistiche
Eventi e Fiere
Giornale del 01 Aprile 2016
Anche i commercialisti in campo per il turismo
Cerca...
ATTUALITA'
NUMERO: Giornale Online
invia ad un
amico
01-04-2016
0
stampa
articolo
in Notizie
Ricerca avanzata
Cerca
0
Un business tutto da esplorare e importanti opportunità
occupazionali: è lo scenario dei portali turistici italiani, che
vanno implementati e arricchiti di contenuti. È il punto di vista
dei dottori commercialisti che hanno animato uno dei convegni
organizzati nella scorsa Bmt di Napoli.
«Incrementare e migliorare l'accesso ai contenuti turistici online
– ha infatti evidenziato Liliana Speranza, consigliere
dell'Odcec di Napoli – potrebbe dare un impulso all'economia
italiana al punto da poter generare almeno 250mila nuovi posti
di lavoro, con un aumento del Pil nazionale dell'1%. A oggi
internet, è stato poi sottolineato nel corso del convegno, è
sottoutilizzato come strumento di promozione del territorio, con una quota di turismo in ingresso proveniente dai
canali web di poco superiore al 25% quando nell’Unione Europea questa soglia sta toccando il 50%. Da qui il ruolo
del commercialista che potrebbe porsi quale interlocutore prioritario sia per gli operatori che per i consumatori per
supportarli in policy corrette e scelte consapevoli».
Un impegno che lo stesso Achille Coppola, segretario nazionale dei commercialisti, prefigura per la categoria
sempre più impegnata in specializzazioni settoriali. «Le opportunità del comparto turistico – ha infatti detto Coppola
– ci sono e vanno colte subito per recuperare un ritardo in competitività. Occorre investire subito nell'innovazione pur
mantenendo un opportuno livello di tutele e garanzie».
www.odcec.napoli.it
entra in travelID
ULTIMI CONTENUTI
WEBINAR
Gastaldi Holidays
Gastaldi Holidays Enjoy Australia
(Tutti)
Australia Enjoy - City & Sea
Adelaide, la capitale del South Australia, vanta
una clima mediterraneo ed è posta a venti
minuti da colline ricche di vigneti e da lunghe
spiagge...
Mari Mari
Lavoro (Tutti)
Mi piace Piace a una persona. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.
annuncio web editor
Salve, sono una web writer, vorrei sapere se
conoscete realtà che avrebbero necessità di
web writer per il turismo e il food. Ho già...
Trim Travel
Pacchetti e Promozioni (Tutti)
01 Aprile 2016
Astoi: il lungo raggio "salva" Pasqua
31 Marzo 2016
Enac: trasporto aereo al +4,5% in Italia.
Ryanair batte tutti, Fiumicino sul podio
31 Marzo 2016
Consiglio Nazionale, Presidenza e Consiglieri
Gastaldi Holidays
Gastaldi Holidays Enjoy Australia
(Tutti)
Australia Enjoy - City & Sea
Chris Hemsworth, il famoso attore australiano,
è il nuovo Ambassador di Tourism Australia
che lancia quest’anno la campagna Aquatic
and Coastal...
OFFERTE TURISTICHE
LAVORO
SPECIALI
Pag. 28
082243
E ora Bruxelles conta i danni:
già persi quattro miliardi di euro
APRILE , IL MESE DELLE VACANZE TRIM
TRAVEL
Aprile , il mese perfetto per far prenotare la
vacanza estiva a tutti i vostri clienti. Fantastiche
promozioni ed eccezionali sconti riservati fino
al...
Codice abbonamento:
Ultimi articoli in ATTUALITA'
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
33
1
La professione di commercialista
Pag. 29
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
17
1
La professione di commercialista
Pag. 30
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 31
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
32
1
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
37
1
La professione di commercialista
Pag. 32
01-04-2016
Data
CITTADINAPOLI.COM
Pagina
1 / 2
Foglio
VENERDÌ 1 APRILE 2016 - 02 : 49
HOME
Home
NAPOLI
Economia
CURIOSITÀ
ECONOMIA
FOOD
MONDO
TV E GOSSIP
METEO
Palma, “Napoli Riscossione” avrà un ruolo di primo piano
Palma, “Napoli Riscossione” avrà un ruolo di
primo piano
Lo ha detto l’assessore al Bilancio al forum sulle partecipate promosso dai
commercialisti partenopei
Da caterina giorgio - 1 Apr 2016, 0:28
Condividi
Facebook
Twitter
8
Mi piace
0
tweet
Lite in auto, carabiniere
uccide padre
31 Mar 2016, 18:53
A Scampia l’auditorium De
Andrè
30 Mar 2016, 18:09
Botta e risposta Mediaset –
Napoli, rapporti in bilico
La professione di commercialista
31 Mar 2016, 18:56
Ssc Napoli, ecco tutti gli
aggiornamenti sui Nazionali
in giro per...
082243
30 Mar 2016, 12:52
Caos Libia. Sarraj a Tripoli,
tensione per le strade
Codice abbonamento:
NAPOLI – “Napoli Riscossione avrà un ruolo primario nel piano di razionalizzazione delle partecipate
del Comune. La contabilità di cassa imposta alle amministrazioni comunali impone di curare nel
dettaglio questa funzione strategica, e questa nuova società andrà ad accompagnare il cittadino ad
adempiere una funzione delicata come il pagamento dei tributi”. Lo ha detto Salvatore Palma,
assessore al Bilancio del Comune di Napoli, nel corso del forum “Le nuove normative relative agli
organismi partecipati”.
“Entro oggi – ha continuato Palma – le amministrazioni locali devono chiudere il piano di
razionalizzazione delle partecipate da presentare alla sezione regionale della Corte dei Conti. Quello
delle partecipate è un tema spinoso, ma il Comune di Napoli si è mosso in anticipo, già nel 2012,
attraverso il piano di riequilibrio che ha ridotto sensibilmente il numero delle società. Certamente
bisognerà gestire gli esuberi e le eccedenze: spesso si fanno le norme ma bisogna anche capire i
contraccolpi sulla città e sulla cittadinanza”.
31 Mar 2016, 18:50
Pag. 33
Data
CITTADINAPOLI.COM
Foglio
“Nel corso di questi anni – ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori
commercialisti e degli esperti contabili di Napoli – i commercialisti hanno rivestito un ruolo di primaria
importanza negli Enti Locali. Si tratta di una grande responsabilità per le professioni, ma alle istituzioni
diamo un chiaro messaggio: possiamo contribuire al rilancio del paese”.
Michele Saggese, presidente dell’Associazione Dottori Commercialisti, ha evidenziato come “le
partecipate si trovano a convivere con una normativa spesso ondeggiante, tra pubblico e privato, e
quindi necessitano di professionalità di altissimo livello. Il vero obiettivo è farle diventare sempre
efficienti, economicamente rilevanti, redditualmente positive”.
“La Corte dei Conti – ha evidenziato Giovanni Granata, consigliere Odcec Napoli – ha richiamato lo
Stato e gli Enti Locali ad una riorganizzazione delle partecipate, che negli ultimi 20 anni non sono
riuscite a dare un valore aggiunto agli Enti, anzi hanno rappresentato un enorme volume di spesa.
Auspichiamo una riorganizzazione per poter dare maggiori servizi alla collettività”.
In conclusione, per Gianluca Battaglia, presidente del Collegio Sindacale di Napoli Servizi, “la vera s da
è quella di razionalizzare i costi pur assicurando i servizi essenziali ai cittadini. In questo contesto, il ruolo
strategico dei commercialisti è determinante”.
Condividi
Articoli correlati
Facebook
Twitter
01-04-2016
Pagina
Mi piace
0
2 / 2
Aereo dell’Egyptair dirottato
a Cipro. Arrestato il
dirottatore, tutti liberi gli...
29 Mar 2016, 10:42
tweet
Articoli correlati autore
Forum sulle partecipate
Protocollo d’intesa tra i
Marcello (commercialisti), la
promosso dai commercialisti
commercialisti napoletani e il
riforma dei bilanci ha una
partenopei
Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni Liceo Scientifico Mercalli
portata rilevante
Accetto
Contatti
Raccolta Differenziata Napoli
Tariffe trasporti pubblici a Napoli
Codice abbonamento:
082243
© copyright 2016 - cittadinapoli.com
La professione di commercialista
Pag. 34
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
33
1
La professione di commercialista
Pag. 35
Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
Ansa
Cerca...
Approfondimenti
Arretrati
Il Direttore
1 / 2
Le iniziative de ildenaro.it
Speciali
Video
h

Codice rosso e verde addio, in pronto soccorso arrivano i numeri
NEWS
Codice rosso e verde addio, in pronto soccorso arrivano i numeri
Borsa: Milano parte AGENDA
ArtSannio Campania, arriva il fallimento per la
società in house della Provincia
Venerdì, 1 aprile 2016
Guardia di Finanza:
concorso pubblico
per 605 allievi
marescialli
ildenaro.it
Pubblicato in Imprese&Mercati
0
Mi piace
Condividi
0
Il corpo della Guardia di
Finanza ha indetto un
concorso per l'ammissione
di 605 allievi marescialli
Condividi
all'88° corso presso la
Scuola Ispettori e
Sovrintendenti per l'anno
accademico 2016/2017. Si
può partecipare al
concorso fino all'11
aprile. I 605 posti
saranno…
Minaccia sciopero e
prende pizzo, preso
​ (ANSA) - NAPOLI, 1 APR
La professione di commercialista
Arriva il fallimento per l’ArtSannio Campania, la società in house della Provincia di
Benevento che si occupa di cultura e turismo, per la quale nel 2013 fu avviato il
concordato proprio per far fronte ai debiti.
Sono due i provvedimenti licenziati dal Tribunale fallimentare. Il primo è relativo alla non
ammissibilità della proposta di concordato avanzata dalla società partecipata dalla
Provincia; con l'altro, invece, così come chiesto da una ditta e da una lavoratrice, è stato
Pag. 36
Codice abbonamento:
Lavoro
082243
Giovedì, 15 dicembre 2016 Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
2 / 2
dichiarato il fallimento di Art Sannio. Il Tribunale ha anche nominato i curatori: si tratta
dell'avvocato Antonio Pio Morcone e del professore Massimiliano Antonelli, della
Bocconi, che avevano già svolto il ruolo di commissari giudiziali. A settembre la prima
udienza per la verifica dello stato passivo della società.
A metà febbraio si era dimesso il liquidatore di Art Sannio , Giovanni Cuomo, presidente
dell'Ordine dei dottori commercialisti, al quale l'ex presidente della Rocca dei Rettori,
Aniello Cimitile, aveva affidato l'incarico di presentare la proposta di concordato.
- Un sindacalista della Uil
Trasporti di Pomigliano
D'Arco (Napoli) è stato
arrestato in flagranza
dalla Guardia di Finanza
per avere estorto 2500
euro a un imprenditore
dopo averlo minacciato
dicendogli di essere
pronto…
Venerdì, 1 aprile 2016 ANSA - Campania
ULTIMI DA ILDENARO.IT
PoliticAPP Spiritualità e
religione
Guardia di
Finanza:
concorso
pubblico per 605
allievi marescialli
Congresso
nazionale dei
geologi italiani
Seminario: E. e
A. Mele & C.
genialità… a
massimo buon
mercato
Presentazione:
libro: “Il Sindaco
in fuga o della
buona politica”
Seminario:
“Nuove sinergie
per la gestione e
lo sviluppo del
turismo cinese in
Campania”
Venerdì, 1 aprile 2016 Futura
Altro in questa categoria:
tour operator cinesi
« Turismo, Napoli chiama Pechino: alla Fondazione Banco Napoli i più importanti
Mozzarella dop: in Campania cresce il settore green e aumenta l’export »
Minori, disabili e
anziani: in Campania
3 milioni per il
supporto domiciliare
Finanziamenti a fondo
perduto fino a 40 mila
Codice abbonamento:
082243
euro per progetti di
La professione di commercialista
Pag. 37
Tiratura: 36.830
Diffusione: 24.809
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
17
1
La professione di commercialista
Pag. 38
Diffusione: 35.171
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
19
1 / 2
La professione di commercialista
Pag. 39
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
19
2 / 2
La professione di commercialista
Pag. 40
Diffusione: 35.171
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
1 / 10
La professione di commercialista
Pag. 41
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
2 / 10
La professione di commercialista
Pag. 42
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
3 / 10
La professione di commercialista
Pag. 43
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
4 / 10
La professione di commercialista
Pag. 44
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
5 / 10
La professione di commercialista
Pag. 45
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
6 / 10
La professione di commercialista
Pag. 46
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
7 / 10
La professione di commercialista
Pag. 47
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
8 / 10
La professione di commercialista
Pag. 48
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
9 / 10
La professione di commercialista
Pag. 49
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20/26
10 / 10
La professione di commercialista
Pag. 50
Diffusione: 4.040
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
11
1
La professione di commercialista
Pag. 51
01-04-2016
Data
ILROMA.NET (WEB)
Pagina
Foglio
1 / 2
Informativa
x
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie
policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso
Venerdì 01 Aprile 2016 - 0:18
dei cookie.
   

OPINIONI
HOME
MEDIA
BLOG
PRIMO PIANO
LA NOSTRA STORIA
CRONACA
POLITICA
ABBONAMENTI
ATTUALITÀ
ESTERI
CONTATTI
LOGIN / REGISTRATI
GIORNALE ONLINE
CAMPANIA
ECONOMIA
CULTURA
SPETTACOLI
SPORT
ECONOMIA
Palma, Napoli Riscossione avrà un
ruolo di primo piano
Lo ha detto l’assessore al Bilancio del Comune di Napoli al forum sulle
partecipate promosso dai commercialisti partenopei
Ventotto artisti per un omaggio a
Totò nella stazione della metro
Garibaldi
Meteo Campania
Codice abbonamento:
NAPOLI - "Napoli Riscossione avrà un ruolo primario nel piano di razionalizzazione delle
partecipate del Comune. La contabilità di cassa imposta alle amministrazioni comunali
impone di curare nel dettaglio questa funzione strategica, e questa nuova società andrà ad
accompagnare il cittadino ad adempiere una funzione delicata come il pagamento dei
tributi". Lo ha detto Salvatore Palma, assessore al Bilancio del Comune di Napoli, nel corso
del forum “Le nuove normative relative agli organismi partecipati”.
"Entro oggi - ha continuato Palma - le amministrazioni locali devono chiudere il piano di
razionalizzazione delle partecipate da presentare alla sezione regionale della Corte dei
Conti. Quello delle partecipate è un tema spinoso, ma il Comune di Napoli si è mosso in
anticipo, già nel 2012, attraverso il piano di riequilibrio che ha ridotto sensibilmente il
numero delle società. Certamente bisognerà gestire gli esuberi e le eccedenze: spesso si
fanno le norme ma bisogna anche capire i contraccolpi sulla città e sulla cittadinanza".
"Nel corso di questi anni - ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente dell'Ordine dei
dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli - i commercialisti hanno rivestito
082243
ROMA TV
La professione di commercialista
Pag. 52
Data
ILROMA.NET (WEB)
01-04-2016
Pagina
Foglio
un ruolo di primaria importanza negli Enti Locali. Si tratta di una grande responsabilità per
le professioni, ma alle istituzioni diamo un chiaro messaggio: possiamo contribuire al
rilancio del paese".
Michele Saggese, presidente dell'Associazione Dottori Commercialisti, ha evidenziato
come "le partecipate si trovano a convivere con una normativa spesso ondeggiante, tra
pubblico e privato, e quindi necessitano di professionalità di altissimo livello. Il vero
obiettivo è farle diventare sempre ef cienti, economicamente rilevanti, redditualmente
positive".
"La Corte dei Conti - ha evidenziato Giovanni Granata, consigliere Odcec Napoli - ha
richiamato lo Stato e gli Enti Locali ad una riorganizzazione delle partecipate, che negli
ultimi 20 anni non sono riuscite a dare un valore aggiunto agli Enti, anzi hanno
rappresentato un enorme volume di spesa. Auspichiamo una riorganizzazione per poter
dare maggiori servizi alla collettività".
In conclusione, per Gianluca Battaglia, presidente del Collegio Sindacale di Napoli Servizi,
"la vera s da è quella di razionalizzare i costi pur assicurando i servizi essenziali ai cittadini.
In questo contesto, il ruolo strategico dei commercialisti è determinante".
Venerdì 01 Aprile
Mattina
2 / 2
Sabato 02
Pomeriggio
Temp Min
>>
Sera
Temp Max
Notte
Webcam
 00:18 1/04
Link che ci piacciono
Prezzi del montascale?
Offerte esclusive solo per
te. 3 preventivi entro 1
ora! (offertarapida.it)
De Luca: «Piano
ospedaliero entro un
mese» | Roma
Come sono riuscito a
liberarmi dalla Psoriasi!
Funziona nel 95% dei casi,
leggi (psoriasis-blog.com)
CURIOSITÀ
A ROMA
Un altro lutto nello
Spettacolo italiano,
morto il paroliere
Giorgio Calabrese:
scrisse “E se
domani”
Come fanno le STAR a
perdere peso prima di un
film? Segreto scoperto!
MUSICA
I Pooh al Vulcano
Buono per il
firmacopie del loro
cofanetto
(healthtodaymagazine.info)
di Redazione
@quotidiano_roma
CONDIVIDI
MUSICA
Blindur in concerto
al Lanificio 25
Inserisci un commento
Il tuo nome
TEATRO
"Madrearte", ecco il
bando per il
PanTalent Festival
Comment *
La professione di commercialista
Lucio d'Alessandro
presenta "Il dono di
nozze" al Blu di
Prussia
Pag. 53
Codice abbonamento:
LIBRI
082243
Oggetto:
Data
01-04-2016
Pagina
1 / 2
Codice abbonamento:
082243
Foglio
La professione di commercialista
Pag. 54
Data
01-04-2016
Pagina
2 / 2
Codice abbonamento:
082243
Foglio
La professione di commercialista
Pag. 55
01-04-2016
Data
Pagina
1 / 3
Foglio
Venerdì 1 Aprile 2016
31/03/2016, 20:50 Indagato il compagno della ministra Guidi, lei si dimette - POTENZA - Cinque funzionari del centro…
NEWSLETTER
CERCA NEL SITO
HOME
STREAMING
VIDEO
FOTO
SONDAGGI
PALINSESTO
PROGRAMMI
SERVIZI
REDAZIONE
CONTATTI
Politica Cronaca Economia e finanza Dal mondo Provincia Istruzione e lavoro Cyber, scienza e gossip Cultura e tempo libero Salute e benessere Sport Editoriali
Le più lette Archivio
Codice abbonamento:
082243
Economia e finanza / Economia
La professione di commercialista
Pag. 56
01-04-2016
Data
Pagina
Foglio
0
Mi piace
0
0
Condividi
2 / 3
Condividi
Share
Stampa
Commenta
Lo ha detto l’assessore al Bilancio del Comune di Napoli
Palma, "Napoli Riscossione" avrà un
ruolo di primo piano
Al forum sulle partecipate promosso dai commercialisti
01/04/2016, 00:48
NAPOLI - "Napoli Riscossione avrà un ruolo
Julienews
81.686 "Mi piace"
primario nel piano di razionalizzazione delle
partecipate del Comune. La contabilità di cassa
Mi piace questa Pagina
Iscriviti
imposta alle amministrazioni comunali impone di
curare nel dettaglio questa funzione strategica, e
Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici
questa nuova società andrà ad accompagnare il
cittadino ad adempiere una funzione delicata come
il pagamento dei tributi". Lo ha detto Salvatore
Palma, assessore al Bilancio del Comune di
Napoli, nel corso del forum “Le nuove normative
relative agli organismi partecipati”.
Julie consiglia
Prezzi del montascale?
Offerte esclusive solo per
te. 3 preventivi entro 1
ora! (offertarapida.it)
"Entro oggi - ha continuato Palma - le
amministrazioni locali devono chiudere il piano di
razionalizzazione delle partecipate da presentare
alla sezione regionale della Corte dei Conti. Quello
delle partecipate è un tema spinoso, ma il Comune
di Napoli si è mosso in anticipo, già nel 2012,
Napoli, piano di
intervento sicurezza
turisti - JulieNews - 1
attraverso il piano di riequilibrio che ha ridotto
sensibilmente il numero delle società. Certamente
bisognerà gestire gli esuberi e le eccedenze:
spesso si fanno le norme ma bisogna anche capire i contraccolpi sulla città e sulla cittadinanza".
"Nel corso di questi anni - ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti
e degli esperti contabili di Napoli - i commercialisti hanno rivestito un ruolo di primaria importanza negli Enti
Come si fa per ricevere
un cellulare Android con
soli 2 euro?
(maxioccasioni.com)
Locali. Si tratta di una grande responsabilità per le professioni, ma alle istituzioni diamo un chiaro
messaggio: possiamo contribuire al rilancio del paese".
Michele Saggese, presidente dell'Associazione Dottori Commercialisti, ha evidenziato come "le partecipate si
trovano a convivere con una normativa spesso ondeggiante, tra pubblico e privato, e quindi necessitano di
professionalità di altissimo livello. Il vero obiettivo è farle diventare sempre efficienti, economicamente
Napoli, primo arresto per
omicidio stradale -video JulieNews - 1
rilevanti, redditualmente positive".
"La Corte dei Conti - ha evidenziato Giovanni Granata, consigliere Odcec Napoli - ha richiamato lo Stato e
gli Enti Locali ad una riorganizzazione delle partecipate, che negli ultimi 20 anni non sono riuscite a dare un
Codice abbonamento:
082243
valore aggiunto agli Enti, anzi hanno rappresentato un enorme volume di spesa. Auspichiamo una
La professione di commercialista
Pag. 57
01-04-2016
Data
Pagina
3 / 3
Foglio
riorganizzazione per poter dare maggiori servizi alla collettività".
Come sono riuscito a
liberarmi dalla Psoriasi!
Funziona nel 95% dei
casi, leggi (psoriasis-
In conclusione, per Gianluca Battaglia, presidente del Collegio Sindacale di Napoli Servizi, "la vera sfida è
quella di razionalizzare i costi pur assicurando i servizi essenziali ai cittadini. In questo contesto, il ruolo
blog.com)
strategico dei commercialisti è determinante".
Come fanno le STAR a
perdere peso prima di un
film? Segreto scoperto!
(healthtodaymagazine.in
Gestione HR
Formazione: è smart!
Cerchi un software in cloud per
gestione del personale? Scopri
Together!
Aule divise tra Roma e Bangkok, I 10 migliori notebook HP da 224
coordinate da un docente a
€. Il massimo di prestazioni e
Milano... puoi farlo!
convenienza.
Portatili da 224€
In evidenza
Coloratissimi HP
31/03/2016, 16:51
Tragedia familiare a
Salerno
Un po' notebook un po' tablet.
Scopri i convertibili HP ad un
prezzo incredibile
31/03/2016, 20:50
Stampa
Commenta
Indagato il
compagno della
ministra Guidi, lei si
dimette
di Giorgio
31/03/2016, 08:32
Riproduzione riservata ©
0
0
Mi piace
Condividi
Calcio Napoli Mediaset: è guerra
aperta -Video
0
Condividi
Share
31/03/2016, 17:03
Il Vaticano apre
inchiesta sui soldi
dell'attico del
cardinale Bertone
Vai all'elenco delle news
0 commenti
Ordina per Novità
31/03/2016, 13:05
Aggiungi un commento...
De Magistris
candida lo zio di
Ciro Esposito?
31/03/2016, 16:57
Facebook Comments Plugin
Cambiare le
pensioni, dare
lavoro ai giovani video
Codice abbonamento:
082243
Archivio notizie
La professione di commercialista
Pag. 58
Settimanale
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 59
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
23
1
Diffusione: 9.000
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
20
1
La professione di commercialista
Pag. 60
Diffusione: 4.473
Quotidiano
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 61
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
6
1
Diffusione: 8.414
Quotidiano
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 62
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
21
1
Quotidiano
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 63
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
6
1
Data
01-04-2016
Pagina
Foglio
1
qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità
MENU e servizi
FOTO
in linea
VIDEO
con le tue
FIRME
preferenze.
BLOG
Se vuoi saperne LOGIN
di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
elemento acconsenti all'uso dei cookie. ACCETTA
Venerdì , 01 Aprile 2016 - 02.24
BRUXELLES SOTTO ATTACCO
CRISI CENTRODESTRA
PRIMARIE USA 2016
DIRITTI GAY E TRANS
GUERRA IN SIRIA
Home» Palma, "Napoli Riscossione" avrà un ruolo di primo piano
Palma, "Napoli Riscossione" avrà un ruolo
di primo piano
Lo ha detto l’assessore al Bilancio del capoluogo campano al forum sulle partecipate
promosso dai commercialisti partenopei
PUBBLICATO IL 01 APRILE 2016 DA Dario Borriello
Mi piace
2
0
Ultima ora
NAPOLI - "Napoli Riscossione avrà un
r u o l o p r i m a r i o n e l p i a n o d i
razionalizzazione delle partecipate del
Comune. La contabilità di cassa imposta
alle amministrazioni comunali impone di
curare nel dettaglio questa funzione
s t r a t e g i c a , e questa nuova società
andrà ad accompagnare il cittadino ad
adempiere una funzione delicata come il
pagamento dei tributi". Lo ha detto
Salvatore Palma, assessore al Bilancio
del Comune di Napoli, nel corso del
forum “Le nuove normative relative agli
Da sinistra Giovanni Granata, Salvatore Palma e
organismi partecipati”.
Vincenzo Moretta
"Entro oggi - ha continuato Palma - le
amministrazioni locali devono chiudere il piano di razionalizzazione delle partecipate da
presentare alla sezione regionale della Corte dei Conti. Quello delle partecipate è un tema
spinoso, ma il Comune di Napoli si è mosso in anticipo, già nel 2012, attraverso il piano di
riequilibrio che ha ridotto sensibilmente il numero delle società. Certamente bisognerà gestire gli
esuberi e le eccedenze: spesso si fanno le norme ma bisogna anche capire i contraccolpi sulla
città e sulla cittadinanza".
"Nel corso di questi anni - ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente dell'Ordine dei dottori
commercialisti e degli esperti contabili di Napoli - i commercialisti hanno rivestito un ruolo di
primaria importanza negli Enti Locali. Si tratta di una grande responsabilità per le professioni, ma
alle istituzioni diamo un chiaro messaggio: possiamo contribuire al rilancio del paese".
Michele Saggese, presidente dell'Associazione Dottori Commercialisti, ha evidenziato come "le
partecipate si trovano a convivere con una normativa spesso ondeggiante, tra pubblico e
privato, e quindi necessitano di professionalità di altissimo livello. Il vero obiettivo è farle
diventare sempre efficienti, economicamente rilevanti, redditualmente positive".
"La Corte dei Conti - ha evidenziato Giovanni Granata, consigliere Odcec Napoli - ha richiamato
lo Stato e gli Enti Locali ad una riorganizzazione delle partecipate, che negli ultimi 20 anni non
sono riuscite a dare un valore aggiunto agli Enti, anzi hanno rappresentato un enorme volume di
spesa. Auspichiamo una riorganizzazione per poter dare maggiori servizi alla collettività".
In conclusione, per Gianluca Battaglia, presidente del Collegio Sindacale di Napoli Servizi, "la
vera sfida è quella di razionalizzare i costi pur assicurando i servizi essenziali ai cittadini. In
questo contesto, il ruolo strategico dei commercialisti è determinante".
Mi piace
2
Le TOP 5 di oggi
00:46 Renzi a Casa Bianca per inizio
vertice
21:13 Capigruppo M5s, a casa tutto il
governo
20:45 Morto Calabrese, scrisse E se
domani
20:42 Pure McCartney, la carriera di Sir
Paul
20:35 Da 5,1% precompilata senza
modifiche
» Tutte le Ultime ore
Palma, "Napoli Riscossione" avrà un
ruolo di primo piano
Napoli, appuntamento live con i
“Queen of Bulsara”
Tonelli, il diritto allo sciopero per i
commercialisti è una necessità
0
Pubblicato in ATTUALITÀ - SOCIETÀ
Dalla nostra HomePage
Articoli correlati
SPONSOR
SPONSOR
Le relazioni di Gianluca
Gemelli: da Renzi a …
Tempa Rossa, Congo, Nigeria: gli affari milionari del
compagno della Guidi. Cresciuti dal 2014. Nelle carte
la Fondazione di D'Alema, Pittella ed Emiliano.
Auto, ecco spiegata 4MATIC la
rivoluzione nella trazione
RunLovers
integrale
Idee per arredare la tua
mansarda? Eccone 20 [foto]
Living Corriere
Contenuto sponsorizzato da
La7, «Eccezionale veramente» non è bello
ma piace
Stroncato da critica e spettatori. Il talent per comici
di La7 offre sketch mediocri. Eppure il pubblico è
spontaneo. E i giudici regalano chicche. Il parere di
Boccia eletto, ma all'assemblea di maggio
rischia
Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati
0 commenti
Ordina per Meno recenti
Il campano designato presidente di Confindustria.
Battuto Vacchi per soli 9 voti. Marcegaglia esulta.
Però l'assemblea generale di maggio può riservare
BpVi, Dolcetta e una discontinuità che
non c'è
Aggiungi un commento...
Facebook Comments Plugin
Prometteva trasparenza e un cambio di marcia in
BpVi. Ma si affida agli uomini del predecessore
Zonin. Come Zamberlan. Salvato dall'azione di
Dimissioni Guidi, Renzi furioso dimentica
il garantismo
082243
Il premier. «Non ci disse con chi stava». E già pensa
di prendere l'interim.
Top manager, i più pagati delle quotate in
Borsa nel 2015
La professione di commercialista
Codice abbonamento:
Sono i magnifici sette. Amministrano colossi
dell'auto, del cemento, banche e assicurazioni.
Nessuno ha guadagnato più di loro nell'ultimo anno.
Pag. 64
01-04-2016
Data
LIBEROQUOTIDIANO.IT (WEB)
Pagina
1 / 2
Foglio
Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in
linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad
alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,
cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso
dei cookie.
ACCEDI
PUBBLICA
FULLSCREEN
GALLERY
METEO
Mi piace
CERCA
Ok
LIBERO EDICOLA LIBERO TV LIBERO SHOPPING
Economia
HOME
LIBERO
BLOG
POLITICA
ITALIA
ECONOMIA
ESTERI
SPETTACOLI
PERSONAGGI
SPORT
VIDEO
SALUTE
ALTRO
LO HA DETTO L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL CAPOLUOGO CAMPANO AL FORUM SULLE
PARTECIPATE PROMOSSO DAI COMMERCIALISTI PARTENOPEI
Palma, "Napoli Riscossione"
avrà un ruolo di primo piano
01 Aprile 2016
Commenti
N. commenti 0
Allegro Arrabbiato
Stupito Triste
0
0
I SONDAGGI DEL GIORNO
0
aa
La Guidi si dimette:
"Sono certa della mia
buona fede". Le credete?
a
VOTA SUBITO!
Da iovanni Granata, Salvatore Palma e Vincenzo Moretta
NAPOLI - "Napoli Riscossione avrà un ruolo primario nel piano di
Marcuzzi, Dago svela
il cachet: "90mila euro
a puntata". Per voi...
VOTA SUBITO!
082243
razionalizzazione delle partecipate del Comune. La contabilità di cassa
Codice abbonamento:
0
La professione di commercialista
Pag. 65
01-04-2016
Data
LIBEROQUOTIDIANO.IT (WEB)
Pagina
2 / 2
Foglio
imposta alle amministrazioni comunali impone di curare nel dettaglio
questa funzione strategica, e questa nuova società andrà ad
accompagnare il cittadino ad adempiere una funzione delicata come il
Spontex piano cottura
Blitzer
2 €pannolini.it
pagamento dei tributi". Lo ha detto Salvatore Palma, assessore al
Bilancio del Comune di Napoli, nel corso del forum “Le nuove
normative relative agli organismi partecipati”.
L'IMBECCATA
DI FRANCO BECHIS
"Entro oggi - ha continuato Palma - le amministrazioni locali devono
chiudere il piano di razionalizzazione delle partecipate da presentare
alla sezione regionale della Corte dei Conti. Quello delle partecipate è
un tema spinoso, ma il Comune di Napoli si è mosso in anticipo, già nel
2012, attraverso il piano di riequilibrio che ha ridotto sensibilmente il
numero delle società. Certamente bisognerà gestire gli esuberi e le
eccedenze: spesso si fanno le norme ma bisogna anche capire i
contraccolpi sulla città e sulla cittadinanza".
"Nel corso di questi anni - ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente
dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli
- i commercialisti hanno rivestito un ruolo di primaria importanza negli
Enti Locali. Si tratta di una grande responsabilità per le professioni, ma
alle istituzioni diamo un chiaro messaggio: possiamo contribuire al
rilancio del paese".
In 4 anni Berlusconi si è
mangiato un quarto del
patrimonio
Da quando ha dovuto lasciare palazzo Chigi
nel 2011 e mettere da parte forzatamente le
ambizioni politiche, Silvio Berlusconi ha
aperto il ...
Michele Saggese, presidente dell'Associazione Dottori Commercialisti,
1 2 3
ha evidenziato come "le partecipate si trovano a convivere con una
normativa spesso ondeggiante, tra pubblico e privato, e quindi
L'IMBECCATA
necessitano di professionalità di altissimo livello. Il vero obiettivo è
farle diventare sempre e
cienti, economicamente rilevanti,
redditualmente positive".
PIÙ LETTI
PIÙ COMMENTATI
"La Corte dei Conti - ha evidenziato Giovanni Granata, consigliere
Odcec Napoli - ha richiamato lo Stato e gli Enti Locali ad una
riorganizzazione delle partecipate, che negli ultimi 20 anni non sono
riuscite a dare un valore aggiunto agli Enti, anzi hanno rappresentato
un enorme volume di spesa. Auspichiamo una riorganizzazione per
poter dare maggiori servizi alla collettività".
In conclusione, per Gianluca Battaglia, presidente del Collegio
Sindacale di Napoli Servizi, "la vera s da è quella di razionalizzare i
costi pur assicurando i servizi essenziali ai cittadini. In questo contesto,
il ruolo strategico dei commercialisti è determinante".
SEGUI ANCHE:
palma, moretta, granata, commercialisti, partecipate, saggese,
battaglia, enti locali
In Alto Adige puoi rilassarti a
Dove trovare spazio per uno
ordine se ti iscrivi alla
pieni polmoni. Scopri l’aria
specchio a figura intera, la
newsletter
buona.
soluzione è facile.
25.03.2016
"Idiota, sapete cosa faceva
coi talebani?"
Ecco chi ha demolito Gino
Strada (e tutto in diretta) /
Guarda
29.03.2016
La Knox rivela l'orrore subito
in carcere: "Che cosa mi ha
fatto una detenuta"
27.03.2016
"È risorto, ne ho le prove e ve
le mostro"
Socci su Gesù: cosa c'entra la
scienza
27.03.2016
Automobilisti, attenzione al 5
aprile
Non lo avete? Vi massacrano
/ Foto
Rc Auto, ecco come pagare
meno
NEWS DA RADIO 105
Codice abbonamento:
082243
5€ di sconto sul tuo primo
25.03.2016
Boschi da svenire, alla
Camera va così:
look stratosferico, è il
silenzio / Guarda
La professione di commercialista
Pag. 66
Tiratura: 49.190
Diffusione: 40.778
Quotidiano
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 67
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
11
1
01-04-2016
Data
MARSICALIVE.IT (WEB)
Pagina
1 / 2
Foglio
ABRUZZO L'AQUILA PESCARA CHIETI TERAMO
/ Venerdì, 01 Aprile 2016
Cerca nel Giornale
PRIMA ABRUZZO L’AQUILA PESCARA CHIETI TERAMO LIVE NEWS EVENTI CULTURA GALLERY
Convegno Aiga, Chiavaroli: tribunale di Avezzano va
salvato con un ragionamento maturo
29 mila
Arrestato il sindaco Di Marco Testa, un assessore e
due tecnici. Accuse di turbativa e frode
Arresti per appalti pubblici, dalla denuncia di un
consigliere al giallo delle auto incendiate
Il quadro della rete fra politici e imprenditori. Le
intercettazioni tra gli indagati
Ritrovato da un contadino l’occhio di un enorme
animale nei pressi della Petogna
La città: mille
storie su un
binario. La
stazione
ferroviaria e i suoi
diversi volti
Alessandro Gassmann ironizza su Twitter
sull’arresto del sindaco di Tagliacozzo
Arresti e indagati, cambiano gli scenari politici a due
mesi dalle elezioni
Morte per legionella, indagine della Asl per
localizzare la fonte dell’infezione batterica
Nuovo appello per Agostino Bavone, il luchese
Codice abbonamento:
scomparso il 16 novembre scorso a Pescara
Salvini in via
Mattarella
contestato dai rom:
siamo italiani,
vieni a parlare con
noi (Video)
082243
Mi piace
Avezzano. Centinaia di avvocati, commercialisti e amministratori hanno preso
parte ieri al convegno “Riforma della geografia giudiziaria. Riflessioni a
confronto” organizzato dall’associazione italiana giovani avvocati. Argomento
centrale dell’incontro è stato il tribunale di Avezzano e il suo futuro. Per ora,
infatti, la norma che prevede la soppressione dei tribunali minori – tra cui ci
sono anche quelli di Lanciano, Vasto e Sulmona – è sospesa fino al 2018.
Questo però non vuol dire che il problema è archiviato, ma solo rimandato e di
conseguenza è necessario trovare quanto prima una soluzione valida”Il
tribunale di Avezzano è diverso dagli altri perché è a disposizione di decine di
comuni e di un territorio molto vasto”, ha commentato il sindaco, Gianni Di
Pangrazio, “si devono valutare molti fattori quando si parla della possibile
chiusura. Qui, per esempio, c’è l’università di Teramo e la stiamo tutelando
trasferendola al centro della città per renderla ancora più accogliente.
L’eliminazione del palazzo di giustizia creerebbe all’università grossi problemi.
Da sindaco e da cittadino penso che la presenza del tribunale rappresenta il
senso di essere comunità”. Dello stesso parere anche il presidente dell’Aiga di
Avezzano, Luca Sanità, che ha ribadito il valore dell’associazione sul territorio e
l’impegno costante che tutti i giovani avvocati hanno messo per l’organizzazione
dell’evento. Durante gli interventi, moderati dal giornalista di MarsicaLive,
Gianluca Rubeo, sia il presidente del tribunale, Eugenio Forgillo, sia il
presidente dell’ordine degli avvocati, Franco Colucci, hanno ribadito
l’importanza del tribunale in città e si sono detti pronti fin da subito a lottare
affinchè non venga chiuso. “Sono in una posizione scomoda”, ha affermato la
Chiavaroli rivolgendosi agli avvocati, ai commercialisti e agli amministratori
presenti, “dovrei alzare le mani e dire mi arrendo. Ma non è nel mio carattere e
dirò quello che penso. L’Abruzzo è stato profondamente interessato dalla
riforma giudiziaria perché ha quattro tribunali soppressi con una sospensione
ferma fino al 2018. È lo stato peggiore nel quale il distretto abruzzese può
stare, anche perché avendo dei tribunali che risultano di fatto soppressi non ha
problemi di carenze di personale o di tirocinanti”. Secondo il sottosegretario:
“Le istituzioni tutte dovrebbero avere la maturità di sedersi e capire quali sono
le esigenze di questa Regione. Non credo che riusciremo a difendere tutti e 4 i
tribunali, bisognerebbe fare un ragionamento maturo e presentarsi con una
proposta concreta. Se adesso ci mettiamo a fare una lotta tra poveri credo che
ne esca perdente tutto l’Abruzzo. L’invito più grande che posso fare è quello di
arrivare uniti in parlamento e presentare una proposta di legge seria e matura
nell’interesse del sistema della giustizia in Abruzzo”. Hanno dato il loro
contributo alla discussione anche Mirella Casiello, presidente dell’Organismo
unitario dell’avvocatura, Michele Vaira, presidente dell’Aiga nazionale,
La professione di commercialista
Pag. 68
Data
MARSICALIVE.IT (WEB)
01-04-2016
Pagina
Foglio
Francesco Logrieco, vice presidente del consiglio nazionale forense e il
senatore Maurizio Buccarella, vicepresidente della commissione giustizia del
Senato.
2 / 2
MARSICALIVE
29.866 "Mi piace"
Mi piace questa Pagina
Contattaci
Casa occupata,
militanti di Forza
Nuova tentano di
liberarla ma
vengono bloccati
dalla Digos
Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici
Il Rock ‘n Roll fa
tappa nella
Marsica, la folla
impazza alla
chitarra di Gilby
Clarke
Serata piccante ad
Avezzano con Rocco
Siffredi,
l’intervista al
pornostar
abruzzese
Mi piace
Condividi
3
Mi piace Piace a 29.866 persone. Iscriviti
per vedere cosa piace ai tuoi
amici.
Scritto da redazione attualità il 1 aprile 2016. Registrato sotto NEWS. Puoi
seguire la discussione attraverso RSS 2.0. I commenti sono terminati ma puoi
seguirli dal tuo proprio sito.
La Fondazione
Carispaq restaura
la chiesa di San
Giuseppe “icona
della sofferenza”
Lascia un Commento
0 commenti
Ordina per Meno recenti
Aggiungi un commento...
Codice abbonamento:
082243
Facebook Comments Plugin
La professione di commercialista
Pag. 69
Data
ONDANEWS.IT
Foglio
Chi Siamo
Home
Video
Categorie
01-04-2016
Pagina
Scarica App
Archivio storico
Eventi
Annunci
METEO
Notizie per comune
Farmacia 3.0
Contatti
1 / 2
venerdì 1 aprile 2016
Pubblicità
BCC Monte Pruno
Rubriche
Regolamenti
Sant’Arsenio: grande partecipazione al percorso formativo sulle imprese della Banca Monte Pruno
Previsti altri due appuntamenti nei giorni 8 e 15 aprile
1 aprile 2016 alle ore 9:59
Tweet
Condividi su Facebook
Share
_________________SPONSOR__________________
Crisi di impresa ma soprattutto opportunità per le
piccole e medie imprese, di questo si è parlato ieri
pomeriggio nella Sala Cultura della Banca Monte
Pruno a Sant’Arsenio. L’incontro, moderato dalla
giornalista Simona D’Alessio, ha preso il via con i
saluti di Cono Federico, Responsabile Area
Direzione della Banca Monte Pruno e di Aldo
Rescinito, Presidente del Circolo Banca Monte Pruno, che hanno appoggiato il progetto
fautore della crescita di competenze del nostro territorio.
Ad aprire i lavori la commercialista Maria Consiglia Viglione, anima di questa tre giorni di
formazione mirata ai commercialisti e avvocati e che proseguirà l’8 e il 15 aprile. Le tre
sessioni formative sono state organizzate dall’Associazione Dottori Commercialisti Vallo di
Diano e Cilento, dall’Associazione Imprese Italiane nel Mondo, dall’Associazione Forense Avv.
Igino Cappelli e dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Potenza e
Lagonegro e sono riconosciute per l’acquisizione di 4 crediti per ciascuna giornata.
In una sala gremita anche di giovani studenti
dell’Istituto d’Istruzione Superiore “A.Sacco” di
Sant’Arsenio si è affrontato anche il tema
dell’internazionalizzazione delle aziende,
082243
condizione necessaria per uscire dalla crisi, che per gli
addetti ai lavori avviene grazie alle competenze dei
Codice abbonamento:
dottori commercialisti, capaci di traghettare le imprese verso nuovi mercati.
Sul tavolo dei relatori anche i processi di prevenzione e risanamento aziendale, ma anche
La professione di commercialista
Pag. 70
Data
ONDANEWS.IT
01-04-2016
Pagina
Foglio
2 / 2
il ruolo della gestione finanziaria argomentata da Antonio Pandolfo, Responsabile del
coordinamento delle aree territoriali della Banca Monte Pruno. Incisivi anche gli interventi dei
professionisti Antonio Bianchi, Francesco De Rosa e Giuseppe Funicelli, Presidente
dell’Associazione Imprese Italiane nel Mondo.
– Tania Tamburro – Notizia letta 9 volte
0
Mi piace
1
STATISTICHE
visite totali
Commenta la notizia
110 Online
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome *
Il tuo commento
Email *
Sito web
Posta il commento
Ondanews.it
24 mila "Mi piace"
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione. Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
La professione di commercialista
Accetta
Policy Completa
Pag. 71
Codice abbonamento:
Ondanews Testata Giornalistica Edita da Colombo Studio Art - P.Iva 04777420656
Iscrizione Reg. Stampa Tribunale Sala Consilina (SA) nr.2/10 del 26.03.2010 Iscrizione ROC nr. 22549
Presidente Onorario: Michele Albanese, Direttore Onorario: Tonia Cartolano; Direttore Editoriale: Rocco Colombo; Direttore Responsabile: Antonio Colombo; © 2016 Ondanews - Notizie Vallo di Diano Golfo di Policastro. All rights reserved.
Colombo Studio Art - web agency
082243
Mi piace questa Pagina
Diffusione: 25.000
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
15
1
La professione di commercialista
Pag. 72
Diffusione: 28.000
Quotidiano
Data
Pagina
.
La professione di commercialista
Pag. 73
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
16
1
Data
SICOMUNICAZIONE.NET
Foglio
SiComunicazione WEB
Cronaca
Home
Economia
Chi Siamo
Cultura
01-04-2016
Pagina
1 / 2
Contattaci
Spettacoli
Politica
Tecnologia
Sport
Sociale
Economia
Palma, “Napoli Riscossione” avrà un ruolo di primo piano
Palma, “Napoli Riscossione” avrà un ruolo di primo piano
Economia
by Redazioneeconomia - apr 1, 2016
23
Lo ha detto l’assessore al Bilancio del Comune di Napoli al forum sulle partecipate promosso dai commercialisti partenopei
NAPOLI – “Napoli Riscossione avrà un ruolo primario nel piano di razionalizzazione delle partecipate del Comune. La contabilità di cassa imposta alle
amministrazioni comunali impone di curare nel dettaglio questa funzione strategica, e questa nuova società andrà ad accompagnare il cittadino ad
adempiere una funzione delicata come il pagamento dei tributi”. Lo ha detto Salvatore Palma, assessore al Bilancio del Comune di Napoli, nel corso del
forum “Le nuove normative relative agli organismi partecipati”.
piano di riequilibrio che ha ridotto sensibilmente il numero delle società. Certamente bisognerà gestire gli esuberi e le eccedenze: spesso si fanno le
norme ma bisogna anche capire i contraccolpi sulla città e sulla cittadinanza”.
“Nel corso di questi anni – ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli – i
commercialisti hanno rivestito un ruolo di primaria importanza negli Enti Locali. Si tratta di una grande responsabilità per le professioni, ma alle
istituzioni diamo un chiaro messaggio: possiamo contribuire al rilancio del paese”.
Michele Saggese, presidente dell’Associazione Dottori Commercialisti, ha evidenziato come “le partecipate si trovano a convivere con una normativa
La professione di commercialista
Pag. 74
Codice abbonamento:
regionale della Corte dei Conti. Quello delle partecipate è un tema spinoso, ma il Comune di Napoli si è mosso in anticipo, già nel 2012, attraverso il
082243
“Entro oggi – ha continuato Palma – le amministrazioni locali devono chiudere il piano di razionalizzazione delle partecipate da presentare alla sezione
01-04-2016
Data
SICOMUNICAZIONE.NET
Pagina
2 / 2
Foglio
spesso ondeggiante, tra pubblico e privato, e quindi necessitano di professionalità di altissimo livello. Il vero obiettivo è farle diventare sempre
efficienti, economicamente rilevanti, redditualmente positive”.
“La Corte dei Conti – ha evidenziato Giovanni Granata, consigliere Odcec Napoli – ha richiamato lo Stato e gli Enti Locali ad una riorganizzazione delle
partecipate, che negli ultimi 20 anni non sono riuscite a dare un valore aggiunto agli Enti, anzi hanno rappresentato un enorme volume di spesa.
Auspichiamo una riorganizzazione per poter dare maggiori servizi alla collettività”.
In conclusione, per Gianluca Battaglia, presidente del Collegio Sindacale di Napoli Servizi, “la vera sfida è quella di razionalizzare i costi pur assicurando
i servizi essenziali ai cittadini. In questo contesto, il ruolo strategico dei commercialisti è determinante”.
Condividi
Tweet
0
E-mail
0
Share
Stampa
0
submit
Mi piace:
Mi piace
Di' per primo che ti piace.
Correlati
TAGS
BATTAGLIA
GRANATA
MORETTA
PALMA
SAGGESE
PREVIOUS ARTICLE
CAMORRA: SPARATORIA IN VICO SOPRAMURO A NAPOLI, 36ENNE IN
FIN DI VITA
Ti potrebbe interessare anche
mar 29, 2016
29
BOOM DI TURISTI A NAPOLI
PER PASQUA: MUSEI E PARCHI
APERTI
mar 18, 2016
136
44
Codice abbonamento:
mar 25, 2016
Banca Generali, a Napoli si parla
del mercato finaziario
082243
Professioni: Tonelli
(commercialisti), il diritto allo
sciopero è una necessità
La professione di commercialista
Pag. 75
01-04-2016
Data
TIGULLIONEWS.COM
Pagina
Foglio
1
Cookie Policy
Home
Chi siamo
CULTURA
Home
Pubblicità
POLITICA
Tigullio e Levante
Contatti
OPINIONI
venerdì 01 aprile, 2016
ITALIA e MONDO
Chiavari Lavagna
REGIONE
Sestri Levante Casarza
SPORT
Rapallo Zoagli
EVENTI
ECONOMIA – LAVORO
Portofino S.Margherita
Entroterra
5 Terre e G. Paradiso
ULTIMA ORA 31 marzo 2016 - Teatro: Risate in genovese al teatro di Cicagna Teatro di Cicagna Stagione teatral ... +++ 31 marzo 2016 -
Paradosso Fincantieri: 5,4 miliardi stanziati per la nuova flotta militare e niente anticipo Inps ai dipendenti in Cassa
integrazione Critiche al piano aziendale di Finc ... +++ 31 marzo 2016 - Depuratori: il problema è anche la gestione degli impianti
fognari, con la commistione di acque bianche e nere Il Comitato Giù le mani dal fiume ... +++ 31 marzo 2016 - Un commercialista di Sestri
Sestri Levante - Casarza | Scritto da Redazione
Pubblicato: 31 marzo 2016 alle 11:00 pm
Levante compie 100 anni Da oggi abbiamo in Liguria un comme ... +++ 31 marzo 2016 - I migliori ristoranti della Liguria. A Genova e
CERCA TRA LE NEWS
provincia sono nel Tigullio Quali sono i migliori ristoranti de ... +++ 31 marzo 2016 - Macchiavello, fumettista e illustratore (carte Skifidol e
BANNER 2
Ceres) sbarca a Santa I personaggi bizzarri e tragicomici ... +++ 31 marzo 2016 - Divertimento per bambini e grandi a Santa e nel parco con
Outdoor Portofino Outdoor Portofino si prepara per un ... +++ webdesign
Un commercialista di Sestri Levante compie 100
anni
Da oggi abbiamo in Liguria un commercialista centenario. Il sestrese Luigi Bregante,
classe 1916, iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Chiavari dal 1953, compie 100
anni. Considerata la vita stressata dei commercialisti di oggi, si tratta di un evento
notevole visto che il Dott. Bregante è stato operativo dal 1953 al 2006 (!) e ha avuto una
vita avventurosa. Ha infatti fatto la seconda guerra mondiale nella Marina Militare;
imbarcato sul sommergibile Medusa è scampato fortunosamente all’affondamento e ha
concluso la vita militare con il grado di Tenente di Vascello. E’ stato a lungo collaboratore
BANNER 1
della locale ASCOM, svolgendo anche attività di consulenza del lavoro. Ha collaborato con il
Tribunale di Chiavari, assumendo incarichi giudiziari quale curatore di fallimenti, tra cui il più
lungo della storia di tale tribunale.
(Gian Renzo Traversaro)
ULTIMI ARTICOLI
Teatro: Risate in genovese al teatro di Cicagna
Paradosso Fincantieri: 5,4 miliardi stanziati
per la nuova flotta militare e niente anticipo
Inps ai dipendenti in Cassa integrazione
Depuratori: il problema è anche la gestione
degli impianti fognari, con la commistione di
acque bianche e nere
Un commercialista di Sestri Levante compie
100 anni
ULTIMI COMMENTI
Codice abbonamento:
Notizie simili
082243
I migliori ristoranti della Liguria. A Genova e
provincia sono nel Tigullio
La professione di commercialista
Pag. 76
Data
BRINDISIREPORT.IT (WEB)
Foglio
Sezioni
31-03-2016
Pagina
1 / 3
Elezioni
ACCEDI
Elezioni
E per Marino due liste civiche, mentre per il
Bilancio Aiello assessore esterno
In una già certe le candidature di Scarano e Benarrivo, l'altra per gli under 35. Emiliano
chiede l'ultima parola sulle deleghe Urbanistica e Rifiuti. Per il Pd possibile ritorno di Marika
Rollo, ex assessore ai Servizi sociali, ok a Cannalire, Renna, Elefante e Melcore. Acque
Chiare nodo complesso: il sindaco è anche custode del villaggio
Stef.Decri
31 marzo 2016 18:07
1
Commenti
I più letti di oggi
1.
BRINDISI – Dopo il debutto macchiato dal poco garbo riservato ai giornalisti,
Nando Marino, candidato sindaco di Pd & Co, questa mattina è volato a
2.
“E’ finito il tempo di piangerci addosso:
rimbocchiamoci le maniche”
3.
L'annuncio dell'ex sindaco Antonino:
"Avrei voluto candidarmi, ma rinuncio"
4.
Il Pd critico "prende atto" della scelta
Marino, ma con richieste
Bologna per comunicare alla Lega che giocherà in prima persona la partita
elettorale a Brindisi. Lo farà con due liste “sue”: una aperta ai “senior”, in cui
“Vi presento Nando Marino, a nome del
centrosinistra più allargato della
Puglia”
sembrano certi i nomi di Rino Scarano, già assessore alla Pubblica Istruzione
nella Giunta di centrodestra di Domenico Mennitti, e Antonio Benarrivo, ex
terzino del Parma, e l’altra riservata agli “under 35”.
In caso di vittoria pescherà anche da queste liste per gli
assessori, ma non per le deleghe ritenute più problematiche
a Brindisi, in considerazione di quanto è avvenuto di
recente, vale a dire Bilancio e, quindi, conti del Comune a
rischio dissesto, stando all’ultima delibera della Corte dei
Conti, sulla quale ha già iniziato a lavorare il commissario Cesare Castelli;
Urbanistica tenuto conto del noto costituito dal Pug ancora da terminare, dopo
la vicenda Giorgio Goggi, sfociata in querele reciproche tra professionista e
parte pubblica, ossia Giunta di centrosinistra guidata da Mimmo Consales,
sulla quale si innesta il punto interrogativo legato al destino del villaggio Acque
Chiare a rischio di confisca per lottizzazione abusiva e rifiuti, con l’inchiesta
della Procura ancora in corso e il commissariamento dell’Oga, senza contare le
pronunce del Tar sul maxi bando della durata di dieci anni.
Più oneri che onori per Marino nel caso in cui dovesse andare a canestro. Ne è
consapevole, lo ha detto ieri nel corso della conferenza stampa, sebbene il
082243
debutto con i giornalisti sia stato pessimo e sia stato salvato da un rimbalzo
Codice abbonamento:
intercettato da Michele Emiliano con il quale si è intrattenuto anche dopo.
La professione di commercialista
Pag. 77
BRINDISIREPORT.IT (WEB)
Data
31-03-2016
Pagina
Foglio
2 / 3
Archiviata la presentazione, Marino è al lavoro sul
programma e parallelamente sull’ipotesi di roster per il
governo della città che si prospetta complicato sia per la
diversa provenienza politica degli alleati del Pd (riuscirà a
governare?), sia per i problemi sul tavolo. Motivi che, stando
a indiscrezioni, avrebbero portato Emiliano e Marino a ritenere necessario
affidare la delega al Bilancio a un tecnico, vale a dire a un assessore esterno,
dunque non candidato. Chi? Non è mistero per nessuno che Marino abbia
pensato a Fabio Aiello (nella foto), attuale presidente dell’Ordine dei
commercialisti della provincia di Brindisi, contattato anche da Forza Italia con
la proposta di una candidatura a sindaco respinta al mittente. Adesso è chiara
la ragione del rifiuto.
Marino ha iniziato il pressing perché Aiello dica sì visto che è necessario
partire dai conti del Comune per lavorare. Da imprenditore lo sa bene, non a
caso ha dichiarato di pensare all’Amministrazione cittadina come a una società.
E le condizioni di salute a Palazzo di città non sono affatto buone. Anzi. C’è il
concreto rischio di un collasso, tra continue anticipazioni di cassa, scarse
entrate e debiti anche legati alle società partecipate.
Per Urbanistica e rifiuti, Emiliano avrebbe chiesto l’ultima parola allo scopo di
riscattare il Pd dalla gestione passata più volte contestata con richiesta di
sostituite i due assessori chiamati dall’ex sindaco Mimmo Consales, Pasquale
Luperti e Antonio Monetti che quasi certamente ci riprovano. Ma dall’altra
parte, nella lista che candida alle primarie Vincenzo Boccuni, maresciallo dei
carabinieri prossimo alla pensione.
Nel capitolo complesso dell’Urbanistica, Marino deve fare i
conti con qualcosa di più rispetto al non votare in Consiglio
o in Giunta una delibera che potrebbe riguardare Acque
Chiare, il villaggio sorto lungo la costa a Nord di Brindisi,
finito sotto sequestro, nel quale la sua famiglia risulta essere
proprietaria di immobili, quelle villette che per la Procura dovevano essere
non già residenze estive, ma residence dell’albergo mai terminato. Il sindaco di
Brindisi è anche custode giudiziario del villaggio. Sino ad ora è stato così con
Mennitti e con Consales, adesso lo è con il commissario. Come intende
risolvere la questione Marino sindaco?.
Quanto, infine, alla lista del Partito democratico sembrano possibili i ritorni di
Marika Rollo, ex assessore ai Servizi sociali nella Giunta Consales, sacrificata
dall’ex sindaco nelle logiche del rimpasto chiesto dai centristi di Massimo
Ferrarese che adesso sono dall’altra parte a proporre alle primarie Angela
Carluccio come sindaco, e di Antonio Elefante, consigliere comunale, ex
082243
segretario cittadino. In lista dovrebbe esserci possibilità per il segretario dei
giovani democratici Antonio Melcore, particolarmente attivo nel mondo delle
Codice abbonamento:
scuole di Brindisi, per Francesco Cannalire e Francesco Renna, salvati
dall’essere stati ex di Consales, per aver preso le distanze dall’Amministrazione
cittadina nel momento in cui hanno rimesso le deleghe speciali. Per Renna,
poi, c’è il riscatto per l’essere stato candidato in una delle liste per Emiliano
La professione di commercialista
Pag. 78
Data
BRINDISIREPORT.IT (WEB)
31-03-2016
Pagina
Foglio
3 / 3
alle ultime regionali.
Argomenti:
Nando Marino
Tweet
Questa funzionalità
richiede un browser con
la tecnologia
JavaScript attivata.
Jada
Commenti (1)
Feed RSS
Ma Brindisi c'è??? Ma Brindisi legge i giornali? Si rende conto di quello che sta
accadendo?
Più letti della settimana
CANALI
ALTRI SITI
APPS & SOCIAL
Presentazione
Cronaca
LeccePrima
Registrati
Sport
BariToday
Privacy
Politica
FoggiaToday
Invia Contenuti
Economia e Lavoro
NapoliToday
Help
Smart City
ChietiToday
Condizioni Generali
Cosa fare in città
La tua pubblicità su BrindisiReportZone
Segnalazioni
Chi siamo · Press · Contatti
Codice abbonamento:
082243
© Copyright 2010-2016 - BrindisiReport plurisettimanale telematico reg. al Tribunale di Brindisi n. 78/2010. P.iva 10786801000
La professione di commercialista
Pag. 79
31-03-2016
Data
CONSIGLIO.REGIONE.TOSCANA.IT (WEB)
Pagina
1
Foglio
Avvisi, gare e concorsi
Contatti
Amministrazione trasparente
Numero verde 800 401 291
Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi le Cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie.
OK
Home
Strumenti
Attività
Il Consiglio
Politica
Organismi istituzionali
» Comunicati » Comunicato
Strumenti
Indietro
Ufficio stampa
Ufficio relazioni con il
pubblico
Ufficio stampa
Comunicato n. 497 del 31 marzo 2016
Archivio generale
Biblioteca
Documentazione giuridica
OLI ‐ Osservatorio
legislativo
Banche dati
Accesso agli atti
Accesso alle sedi
Link
Contributi
Istituti di Garanzia
Politiche di genere: esperienze a confronto
Venerdì 1° aprile a palazzo Bastogi, a partire dalle 15, per
comprendere l'evoluzione della figura femminile nella
professione di dottore commercialista
Firenze – Ad un lustro dalla promulgazione della legge 120/2011 ‐
che ha introdotto in Italia l’obbligo temporaneo di rispettare
un’equa rappresentanza di genere nei consigli di
amministrazione e collegi sindacali delle società quotate e
partecipate pubbliche ‐ il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine
dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Firenze,
con il patrocinio della Regione Toscana, si confronta con altri
Ordini, per comprendere l’evoluzione della figura femminile
nella professione di dottore commercialista.
Il convegno, dal titolo “Politiche di genere sul territorio,
esperienze a confronto”, si terrà domani, venerdì 1° aprile, a
partire dalle 15, insala delle Feste di palazzo Bastogi (via
Cavour, 18 ‐ Firenze).
A fare gli onori di casa Rosanna Pugnalini, presidente della
commissione regionale Pari Opportunità, che darà il via ai lavori
insieme a Rita Pelagotti (presidente CPO Odcec Firenze) e Gino
Mazzi (presidente Ordine dottori commercialisti ed esperti
contabili di Firenze).
Gli interventi – moderati dalla giornalista Anna Santucci –
saranno affidati a Silvia Rampazzo (CPO Odcec Padova ‐
Esperienza territoriale “La Banca del tempo”), Paola Mazzoni
(CPO Odcec Lucca ‐ Esperienza sul territorio e rapporto con le
istituzioni), Bruna Fanciullo (attività del CPO con particolare
riferimento alle verifiche sull’applicazione della L. 120/2011),
Carla Favero (CPO Odcec Vicenza ‐ Esperienza sul territorio e
riflessioni
sull’applicazione della L. 120/2011 nella provincia di Vicenza),
Carla Saccardi (Presidente Odcec Lucca – Vivere la professione
da presidente). (ps)
Seleziona comunicati
Cerca
Anno
Tutti
Argomento
Tutti
Filtra
Ripristina
Condividi
Stampa
Invia ad un amico
Attività
Il Consiglio
Politica
Organismi istituzionali
Ufficio relazioni con il pubblico
Ufficio stampa
Archivio generale
Biblioteca
Documentazione giuridica
OLI - Osservatorio legislativo
Banche dati
Accesso agli atti
Accesso alle sedi
Link
Contributi
Proposte di legge
Raccolta normativa
Atti
Agenda
Nomine
Incarichi
Risorse
Iniziative
Collezione permanente
Pubblicazioni
Statuto
Presidente
Ufficio di Presidenza
Commissioni
Consiglieri
Aula
Archivio sedute
Struttura e uffici
Sedi del Consiglio
Archivio elettorale
Gruppi di interesse
Gruppi
Portavoce opposizione
Giunta regionale
Autorità per la partecipazione
Collegio di garanzia statutaria
Comitato regionale comunicazioni
Comitato servizio idrico e rifiuti
Commissione pari opportunità
Conferenza autonomie sociali
Consiglio autonomie locali
Consulta denominazione beni
Difensore civico
Garante diritti detenuti
Garante infanzia e
adolescenza
La professione di commercialista
Pag. 80
Codice abbonamento:
Strumenti
082243
Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio
Stampa del Consiglio regionale della Toscana
Data
DENTROSALERNO.IT (WEB)
Foglio
HOME
CHI SIAMO
31-03-2016
Pagina
1
Cerca...
SPECIALE ELEZIONI MAGGIO 2015
Home » • Salerno
Salerno: convegno su fondi strutturali
europei, ruolo tributarista
Inserito da DentroSalerno on 31 marzo 2016 – 06:17
No Comment
> IL PUNTO »
‘Formazione e fondi strutturali europei, il ruolo del tributarista’: è il titolo
del convegno organizzato dalla Lapet, Associazione nazionale dei
tributaristi, che si terrà a Salerno il prossimo 8 aprile alle ore 10.00,
nell’aula magna dell’Università Pegaso. Saranno presenti
l’Assessore regionale alla formazione, Chiara Marciani, e il professor
Portogallo: Conferenza Episcopale “No all’eutanasia”
In una nota, la Conferenza Episcopale Portoghese ha ribadito
la sua contrarietà all’eutanasia e al suicidio assistito, per i quali
è stata lanciata una campagna nel paese lusitano. Il comitato
di cittadini “Diritto a morire …
Adriano Giannola, Presidente dello Svimez. A moderare i lavori sarà
More articles »
uno dei promotori del simposio, il docente di economia politica, Mattia
Lettieri.“La sinergia tra enti pubblici e tributaristi è fondamentale per il
corretto ed efficace utilizzo dei fondi europei”, afferma Lettieri. “Questo
momento di confronto organizzato dalla Lapet si concentrerà, in particolare, sull’utilizzo dei fondi
destinati ad un settore sempre più cruciale come quello della formazione professionale.” I lavori
saranno introdotti da Francesco Barile, Delegato regionale Lapet. Interverranno il dottor Luca De
Franciscis, Presidente onorario dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Salerno, il dottor Roberto
Falcone, Presidente nazionale della Lapet, il Professor Vincenzo Pepe, Presidente Nazionale di Fare
Ambiente, il dottor Roberto De Luca, Ricercatore Aziendale Fondazione Nazionale Commercialisti e
> IN EVIDENZA »
Salerno: amministrative, presentata lista Attiva
Salerno con Celano Sindaco
Rita Occidente Lupo
Presentata la lista a sostegno del candidato Sindaco Roberto
Celano di “Attiva Salerno”. Una squadra di professionisti,
giovani, di varie anime della società civile, che credono
fermamente in un nuovo progetto urbano, per …
l’avvocato Walter Mauriello, Docente di Diritto Bancario all’Università di Salerno.
More articles »
>> Politica »





Salerno: amministrative, Adinolfi corre per Sindaco
col “Popolo della famiglia”
Rita Occidente Lupo
Quella di Raffaele Adinolfi, già forzista, una candidatura a
Sindaco nella consapevolezza di ripristinare i valori che la
prima cellula sociale ha smarrito. Così la presentazione della
sua discesa in campo alle …
More articles »
Lascia un commento!
Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via
RSS.
Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.
Nome (obbligatorio)
Mail (non sarà pubblicata) (obbligatorio)
Arte & Cultura »
Cava de’ Tirreni: corso di giornalismo alla “Don
Bosco”
LA DON BOSCO IN SCENA
Gli alunni delle classi quinte stanno progettando uno
spettacolo teatrale “QUEI MITICI ANNI ’60”. Insieme all’ attrice
Serena Stella si stanno preparando per il grande figurone che
porteranno in scena. Sono …
More articles »
Sito Web (opzionale)
Cannocchiale »
More articles »
Curiosando »
Oggi si festeggia: San Beniamino
La professione di commercialista
Pag. 81
Codice abbonamento:
506129h1]I giovani e le auto: un amore in crisi[/h1] [h2]I
Millennials e le auto: le quattro ruote sono meno appealing[h2]
[p]Qual è il rapporto tra i giovani e le auto nell’epoca del web
2.0? Considerata …
082243
I giovani e le auto
Data
DENTROSALERNO.IT (WEB)
Foglio
HOME
CHI SIAMO
31-03-2016
Pagina
1
Cerca...
SPECIALE ELEZIONI MAGGIO 2015
Home » • Salerno
Salerno: Provincia, al via nuovo Sistema
Informativo Territoriale e Geoportale
Inserito da DentroSalerno on 31 marzo 2016 – 06:00
No Comment
> IL PUNTO »
Presentato, a Salerno, davanti ad una platea di
1100 partecipanti, lo sportello telematico geografico
della Provincia: un nuovo servizio digitale per enti
locali e professionisti. Ad illustrare il progetto – in
fase di realizzazione – il presidente Giuseppe
Portogallo: Conferenza Episcopale “No all’eutanasia”
In una nota, la Conferenza Episcopale Portoghese ha ribadito
la sua contrarietà all’eutanasia e al suicidio assistito, per i quali
è stata lanciata una campagna nel paese lusitano. Il comitato
di cittadini “Diritto a morire …
Canfora, il direttore generale Bruno Di Nesta e il
More articles »
dirigente del settore viabilità e infrastrutture
Domenico Ranesi. Tra i presenti, tantissimi (per la
precisione 752) iscritti ai vari ordini e collegi
professionali (architetti, ingegneri, commercialisti,
geometri, agronomi, periti agrari), oltre a dipendenti
pubblici di Provincia, Comuni, Consorzi di Bonifica,
Agenzia delle Entrate e del Territorio, studi
professionali. Nell’Auditorium del Grand Hotel Salerno, è stato presentato il nuovo Sistema
Informativo Territoriale e Geoportale della Provincia di Salerno, con un seminario formativo rivolto agli
> IN EVIDENZA »
Salerno: amministrative, presentata lista Attiva
Salerno con Celano Sindaco
Rita Occidente Lupo
Presentata la lista a sostegno del candidato Sindaco Roberto
Celano di “Attiva Salerno”. Una squadra di professionisti,
giovani, di varie anime della società civile, che credono
fermamente in un nuovo progetto urbano, per …
Enti Locali e ai professionisti del settore. Alla presenza del Presidente Giuseppe Canfora, tecnici,
More articles »
esperti e amministratori sono stati i protagonisti di una mattinata di formazione sul nuovo strumento
digitale, fondamentale per la conoscenza e il governo del territorio salernitano, che la Provincia di
Salerno sta realizzando con la collaborazione tecnica della Globo srl, società che ha vinto l’appalto.
Per un Ente di coordinamento e gestione del territorio come l’amministrazione provinciale, il sistema
informativo territoriale riveste un’importanza fondamentale, visto che essa si trova a gestire, per i
suoi fini istituzionali, quasi esclusivamente informazioni georeferenziate. Il SIT della Provincia di
Salerno viene pensato come la parte più rilevante del sistema informativo dell’Ente, integrato con gli
altri sistemi, i cui contenuti sono resi disponibili attraverso il Geoportale. Su quest’ultimo è già
realizzato un servizio per la presentazione, on-line, dell’autorizzazione unica ambientale (Aua) e si
>> Politica »
Salerno: amministrative, Adinolfi corre per Sindaco
col “Popolo della famiglia”
Rita Occidente Lupo
Quella di Raffaele Adinolfi, già forzista, una candidatura a
Sindaco nella consapevolezza di ripristinare i valori che la
prima cellula sociale ha smarrito. Così la presentazione della
sua discesa in campo alle …
stanno predisponendo altri servizi da offrire ad Enti e cittadinanza. Sulla base di apposita
More articles »
convenzione sottoscritta con l’Agenzia del Territorio, è disponibile la cartografia catastale, aggiornata
mensilmente, di tutto il territorio provinciale comprensiva, per gli utenti autorizzati, dei dati censuari. In
queste settimane la Provincia di Salerno è impegnata a costruire il catasto delle strade provinciali
(inteso come l’insieme dei dati strutturali, funzionali e amministrativi) destinato a diventare: ●
elemento fondamentale per la gestione degli interventi manutentivi, da attuare non più secondo la
logica della manutenzione “a posteriori” ma secondo quella della manutenzione “programmata”; ●
indispensabile strumento di analisi propedeutico alla progettazione, che attraverso la correlazione
delle informazioni relative agli eventi stradali (incidentalità, traffico medio giornaliero), agli elementi
fisici (caratteristiche geometriche, manufatti, segnaletica, arredo) e alla gestione amministrativa
(concessioni, occupazioni di suolo pubblico e pubblicità, ordinanze, trasporti eccezionali) aiuti la
Arte & Cultura »
Cava de’ Tirreni: corso di giornalismo alla “Don
Bosco”
LA DON BOSCO IN SCENA
Gli alunni delle classi quinte stanno progettando uno
spettacolo teatrale “QUEI MITICI ANNI ’60”. Insieme all’ attrice
Serena Stella si stanno preparando per il grande figurone che
porteranno in scena. Sono …
More articles »
governance nel definire le scelte. Non va dimenticato il censimento delle “buche” commissionato
all’Arechi Multiservizi (società in house) e partito in questi giorni, che dovrebbe garantire una
gestione migliore dei sinistri stradali e delle loro conseguenze sul bilancio dell’Ente. Dall’incontro è
Cannocchiale »
venuta l’interessante proposta degli ordini professionali di un protocollo d’intesa da sottoscrivere
Salerno.
506129h1]I giovani e le auto: un amore in crisi[/h1] [h2]I
Millennials e le auto: le quattro ruote sono meno appealing[h2]
[p]Qual è il rapporto tra i giovani e le auto nell’epoca del web
2.0? Considerata …
More articles »





Curiosando »
Oggi si festeggia: San Beniamino
La professione di commercialista
Pag. 82
082243
implementare e arricchire il nuovo Sistema Informativo Territoriale e Geoportale della Provincia di
I giovani e le auto
Codice abbonamento:
con l’Ente di palazzo Sant’Agostino per una collaborazione gratuita al fine di migliorare,
Data
ECONOMIAWEB.IT (WEB)
31-03-2016
Pagina
Foglio
1 / 5
QuestoMENU
sito utilizzaFOTO
cookie, anche
VIDEOdi terze
FIRME
parti, per
BLOG
inviarti pubblicità
CERCA e servizi
LOGIN
in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso
a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei
cookie. ACCETTA
Giovedì , 31 Marzo 2016 - 17.49
BRUXELLES SOTTO ATTACCO
CRISI CENTRODESTRA
PRIMARIE USA 2016
DIRITTI GAY E TRANS
GUERRA IN SIRIA
Home » economia » BpVi, Dolcetta e una discontinuità che non c'è
BpVi, Dolcetta e una discontinuità che non c'è
Prometteva trasparenza e un cambio di marcia in BpVi. Ma si affida agli uomini del predecessore Zonin. Come
Zamberlan. Salvato dall'azione di responsabilità.
di Giovanna Faggionato | 31 Marzo 2016
«Dobbiamo essere capaci di
riscoprire il valore di una
storia lunga un secolo e
mezzo, e di instaurare un
rapporto di grande
trasparenza con azionisti,
management, clienti».
Così nel novembre del 2015
Stefano Dolcetta, chiamato a
sostituire alla presidenza
della Banca Popolare di
Vicenza il dominus Gianni
Zonin, indagato per
Il passaggio di consegne tra Gianni Zonin (a
sinistra) e Stefano Dolcetta alla guida della Banca
popolare di Vicenza (BpVi).
aggiotaggio e ostacolo alla
vigilanza, riassumeva con il Messaggero Veneto il senso della sua missione.
Dopo l'assemblea del 26 marzo 2016, però, il rapporto con gli azionisti appare
compromesso. E la trasparenza anche.
E L'AZIONE DI RESPONSABILITÀ? Nel momento del voto sull'azione di
Ultima ora
Le TOP 5 di oggi
17:42 Borsa Milano chiude in calo, -1,41%
12:28 India: crolla cavalcavia, 10 morti
12:23 Sinodo: il documento del Papa l'8
aprile
12:11 Libanese fermato, sospetti
terrorismo
responsabilità per far valere in giudizio le inadempienze degli amministratori
11:53 Lite in auto, carabiniere uccide
padre
dell'era Zonin, l'attuale numero due di Confindustria e amministratore
delegato di Fiamm Spa ha ammonito i soci: «La banca, che sta attraversando
11:51 Morto Nobel letteratura Imre
Kertesz
» Tutte le Ultime ore
un momento estremamente delicato, ha davanti progetti e passi difficili. Deve
poter raccogliere sul mercato una gran quantità di capitale, lavorando nella
massima serenità. Vorrei che riflettessimo sul fatto che basterà solo il 2,5% del
capitale per chiedere che l’azione di responsabilità sia inserita nell’ordine del
giorno di una prossima assemblea».
082243
CHIESTI 1,804 MILIONI DI DANNI. E alla fine l'istanza del presidente
dell'Associazione nazionale azionisti della Banca popolare di Vicenza, Renato
Bertelle, che chiedeva il risarcimento di 1,804 milioni di euro di danni a
Codice abbonamento:
consiglio di amministrazione e collegio sindacale «in carica al tempo di
esecuzione dei fatti che hanno causato le poste negative del bilancio», è stata
bocciata. Ha votato a favore il 38%, contro il 18,6 e il 43% si è astenuto.
La professione di commercialista
Pag. 83
ECONOMIAWEB.IT (WEB)
31-03-2016
Data
Pagina
2 / 5
Foglio
Le associazioni degli azionisti accusano i dipendenti e i dipendenti se la
prendono a loro volta con i soci imprenditori, ma su un punto sono tutti
Dalla nostra HomePage
d'accordo: a pesare è stato il sistema di voto. Dolcetta, infatti, lo ha modificato
ad hoc per quell'unico punto all'ordine del giorno, ha introdotto una modalità
inedita e conteggiato tra gli astenuti anche coloro che non si sono presentati
al voto.
ZAMBERLAN E I LEGAMI DISCUTIBILI. La mossa del presidente è contestata,
ma risulta ancora più discutibile considerando i suoi legami con i componenti
del collegio sindacale della banca.
Giovanni Zamberlan, sindaco della BpVi dal luglio del 1987 - 28 anni di servizio
lautamente remunerato - e presidente del collegio sindacale dell'istituto di
credito dal 2014, infatti, svolge lo stesso ruolo in quattro società del gruppo
Tempa Rossa, Guidi nei guai
Fiamm. Senza contare quelle in cui ha da poco cessato gli incarichi.
E in quelle stesse società siede come consigliere anche Marco Poggi, attuale
sindaco della Popolare di Vicenza oltre che presidente del collegio sindacale
di Bpvi Multicredito. Incroci societari che assimilano Dolcetta al suo
predecessore.
Il ministro al fidanzato indagato a Potenza: «Domani
passa un emendamento...». E cita Boschi. Per
l'imprenditore l'accusa è traffico di influenze.
La7, «Eccezionale veramente» non è bello ma
piace
Stroncato da critica e spettatori. Il talent per comici di
La7 offre sketch mediocri. Eppure il pubblico è
spontaneo. E i giudici regalano chicche. Il parere di Lia
Boccia eletto, ma all'assemblea di maggio
rischia
Il campano designato presidente di Confindustria.
Battuto Vacchi per soli 9 voti. Marcegaglia esulta. Però
l'assemblea generale di maggio può riservare sorprese.
BpVi, Dolcetta e una discontinuità che non
c'è
Prometteva trasparenza e un cambio di marcia in BpVi.
Ma si affida agli uomini del predecessore Zonin. Come
Zamberlan. Salvato dall'azione di responsabilità.
Top manager, i più pagati delle quotate in
Borsa nel 2015
I membri del collegio sindacale di Fiamm Spa.
Dolcetta, Zamberlan, Poggi e il conflitto d'interessi
A settembre 2016, il dottor commercialista Zamberlan compirà 77 anni. Ma
l'uomo è attivissimo: come aveva già riportato Claudio Gatti sul Sole 24 Ore,
oltre all'incarico in Banca Popolare di Vicenza, è sindaco della Azionaria
Conduzione Terreni Agricoli, società di cui è presidente il cognato di Zonin,
Sono i magnifici sette. Amministrano colossi dell'auto,
del cemento, banche e assicurazioni. Nessuno ha
guadagnato più di loro nell'ultimo anno. Marchionne si
Attico di Bertone, il Vaticano apre
un'indagine
Nel registro degli indagati due manager del Bambino
Gesù per i 422 mila euro spesi nella ristrutturazione
dell'appartamento del cardinale.
Franco Zuffellato, e vice presidente la moglie, Silvana Zuffellato.
Contemporaneamente, però, è anche presidente del collegio sindacale di
Fiamm Holding Srl (la finanziaria che detiene il 100% di Fiamm Spa), di Fiamm
Solar Spa, di Fiamm Componenti Accessori Spa, di Fiamm Energy Storage
Solutions Spa. Tutte società del gruppo della famiglia Dolcetta.
FINANZIARIA DI FAMIGLIA. Fino al 21 dicembre 2015, inoltre, è stato
presidente del collegio sindacale di Dofin Spa, la finanziaria di famiglia, e ha
svolto lo stesso incarico nella sua controllata Astron Fiamm Safety,
Fiamm Energy, Fiam Accessori e componenti e Fiamm Holding.
Almeno fino a maggio 2015, poi, Zamberlan è stato presidente del collegio
sindacale anche di Pardo Spa, la controllante del gruppo che nel 2015 risulta
cancellata dal registro imprese. E ancora prima di Elettrofin.
La professione di commercialista
I più letti
24 ore
Settimana
Mese
Pag. 84
Codice abbonamento:
082243
specializzata in tecnologie di illuminazione Oled. Al suo posto in Dofin oggi
siede Raffaele Lombardi, che a sua volta è sindaco anche di Fiamm Solar,
Data
ECONOMIAWEB.IT (WEB)
Foglio
LE POLTRONE DI POGGI. Nelle società del gruppo Fiamm è consigliere anche
Marco Poggi, presidente dell'ordine dei commercialisti ed esperti contabili di
Vicenza, sindaco della Popolare, presidente del collegio sindacale di BpVi
Multicredito e, come aveva fatto già notare Gatti, anche sindaco supplente di
Acta (vice presidente la moglie di Zonin) e della Fattoria ''Il Palagio'' del
gruppo Zonin.
1.
2.
Poggi siede nel board di Fiamm Spa e di Fiamm componenti e accessori.
Nel 2014 è passato anche dal cda della Dofin e da quello di Pardo Spa.
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE. Zamberlan, Poggi e Lombardi si
conoscono da tempo: hanno fondato insieme lo ''Studio Simonetto, Zamberlan,
Lombardi, Poggi'' assieme a Gianfranco Simonetto, presidente della Maltauro
e già membro del consiglio di amministrazione della Banca popolare di
Vicenza, e soprattutto a Giuseppe Zanetti, il commercialista di famiglia dei
3.
4.
Dolcetta che nel maggio del 2007 è diventanto presidente di Fiamm Spa. Il
nome di Zanetti oggi non risulta tra i soci fondatori dello studio, ma compariva
nella lista almeno fino al 2009, tanto che sui motori di ricerca in Rete appare
anche la dicitura 'Studio Simonetto, Zanetti, Zamberlan & Partners'. Il quinto
commercialista ha gestito la difficilissima ristrutturazione finanziaria del
31-03-2016
Pagina
5.
3 / 5
CAMBIAMENTI CULTURALI
20 volti dal mondo: la bellezza un
secolo fa
OFFENSIVA
Siria, altro che ritiro: Putin attacca
con gli elicotteri
VISTI DA VICINISSIMO
Ansaldo Sts, l'inchiesta fa tremare il
governo
CINEMA
Anche gli attori invecchiano: le foto
prima e dopo
REPORTAGE
Castel Volturno, l'eldorado jihadista a
Napoli
gruppo Fiamm, grazie anche al coinvolgimento della Banca popolare di
Vicenza. E è diventato il primo socio in affari di Stefano Dolcetta.
I soci fondatori dello studio Simonetto-Zamberlan come appare oggi e come
appariva nel 2009.
L'accordo con Bpvi che permise a Fiamm di ripartire
Fiamm, multinazionale leader nella produzione di batterie per il settore
automotive, ha vissuto il suo momento più critico tra il 2002 e il 2006: per
quattro anni di fila ha registrato risultati costantemente negativi e alla fine
del 2006 presentava un indebitamento netto di 155,3 milioni di euro a fronte di
un patrimonio di 31,4 milioni.
La crisi è stata superata attraverso una profonda ristrutturazione societaria, il
cambiamento del top management e della compagine azionaria. Il capitale è
stato rilevato dalle famiglie di Stefano e del cugino Alessandro Dolcetta. Nel
2007 Stefano, che aveva abbandonato l'azienda nel '98, è rientrato come
amministratore delegato e Zanetti è stato nominato presidente. Sotto la sua
regia, è stata creata la finanziaria di famiglia Dofin controllante della holding
Pardo Spa che a sua volta controllava Fiamm Spa e Elettrofin Spa.
INCROCI SIN DAL 2007. Nell'agosto del 2007 la Pardo ha avviato un aumento
082243
di capitale da 10 milioni di euro tramite Dofin, si è accollata i debiti della
Codice abbonamento:
Fiamm e ha convertito il debito in capitale della stessa società. E a fine 2008, il
gruppo è tornato in utile.
Intervistato nel marzo del 2009 dal Giornale di Vicenza a proposito dei
risultati sorprendenti della multinazionale, il commercialista spiegava: «Il
debito è stato portato sopra, a livello della controllante Pardo, sgravando la
La professione di commercialista
Pag. 85
ECONOMIAWEB.IT (WEB)
Data
31-03-2016
Pagina
Foglio
4 / 5
Fiamm e permettendole di riconquistare commesse e tornare a recitare un
ruolo di primo piano nel mercato. Nel contempo abbiamo raggiunto un
importante accordo con Popolare di Verona, Popolare di Vicenza e Veneto
Banca che ci ha permesso di saldare il debito ai fondi, ottenendo un forte
sconto, e ripartire con un finanziamento a medio termine che permette alla
Fiamm di avere adesso una posizione finanziaria netta pari a circa 110 milioni,
un equity di 100 milioni, un Ebitda di 33 milioni e un fatturato di 470 milioni».
ZANETTI, UOMO CHIAVE DI DOLCETTA. Oggi Zanetti è anche consigliere
delegato di Dofin spa, di Fiamm componenti e accessori e di Fiamm Solar Spa,
presidente di Fiamm Energy Storage solutions e consigliere di Fiamm
Holding. I suoi vecchi soci hanno ottenuto incarichi nel gruppo.
E lo stesso edificio in via Contrà Porti 16, sede dello studio di commercialisti
Zamberlan Simonetto, ospita anche la Anorak srl, società di cui è
amministratore unico Alessandro Dolcetta e che deteneva fino al 2014 il
20,36% delle quote di Fiamm holding e di Dofin Spa.
La ristrutturazione societaria di Fiamm in un documento del gruppo.
La nomina del n.2 di Confindustria a capo della BpVi era opportuna?
Coincidenze, si dirà. E a Vicenza sono davvero tante.
Nei collegi sindacali di diverse società del gruppo Fiamm, per esempio,
Zamberlan e Lombardi sono affiancati da Benedetto Tonato, socio fondatore
dello Studio Adacta assieme a Giacomo Cavalieri, già presidente del collegio
sindacale di BpVi ai tempi della prima ispezione di Bankitalia del 2001 e della
prima grande inchiesta su Zonin e poi sindaco a fianco di Zamberlan,
sanzionato assieme a tutto il collegio sindacale e al consiglio di
amministrazione nel 2009.
Tonato è anche fratello di Franco Tonato, vice direttore della BpVi per 35 anni,
dal 1977 al 2012, e per nove anni amministratore delegato di Immobiliare
Stampa, la società immobiliare della Banca popolare di Vicenza.
INTRECCI DIFFUSI. I rapporti e gli intrecci tra gli uomini di Banca popolare e
le società del gruppo Fiamm sono diffusi.
Ma sarebbero bastati i legami con Zamberlan, che Dolcetta ha scelto come
controllore di gran parte delle imprese riferibili alla sua famiglia, per
Codice abbonamento:
082243
chiedersi se la nomina del numero due di Confindustria alla presidenza della
banca fosse opportuna.
La professione di commercialista
Pag. 86
ECONOMIAWEB.IT (WEB)
Data
31-03-2016
Pagina
Foglio
5 / 5
I componenti del cda di Banca popolare di Vicenza ai tempi della prima
ispezione di Banca d'Italia nel 2001, quella che definì insufficiente l'attività
dei sindaci e che venne inviata alla procura di Vicenza.
Relazioni note, ma nessuno ha mosso un sopracciglio
Quando Zamberlan è diventato sindaco della banca, il Muro di Berlino era
ancora in piedi. Quattordici anni dopo, nel 2001, Bankitalia già bocciava
l'azione del collegio sindacale dell'istituto di credito. Ventisette anni più tardi,
nell'aprile del 2014, quando il commercialista è diventato presidente del
collegio sindacale, il socio Maurizio Della Grana chiedeva già verifiche su
«eventuali prestiti erogati con lo scopo di acquistare illecitamente azioni o
obbligazioni dell'istituto».
NEGÒ GLI ILLECITI SULLA COMPRAVENDITA DI AZIONI. A dicembre del 2014,
Zamberlan assicurava a Della Grana di aver incontrato presidente e organo di
controllo, spiegava che «le verifiche richieste rientrano tra le attività che le
funzioni aziendali di controllo dela banca continuativamente pongono in
essere» e concludeva che «al Collegio sindacale non sono state segnalate
situazioni afferenti alla fattispecie descritta nel suo intervento in assemblea».
Pochi mesi più tardi l'ispezione della Bce avrebbe scoperchiato quella che il
procuratore di Vicenza, Antonino Cappelleri, ha chiamato una «banca
deviata».
Codice abbonamento:
082243
Le relazioni tra Zamberlan e le società del nuovo presidente risultano da tutti i
documenti depositati della Popolare di Vicenza presso la Consob. Eppure nel
momento della nomina di Dolcetta nessuno ha mosso un sopracciglio: è stato
salutato come l'uomo della discontinuità.
Ora il numero due di viale dell'Astronomia, che dovrebbe lasciare le cariche
confindustriali il 31 marzo, dice che l'azione di responsabilità contro i vecchi
amministratori può essere approvata dopo la quotazione in Borsa, in
concomitanza di fatto con il rinnovo del cda.
RAPPORTI COL PASSATO DA ELIMINARE. Ma per assicurare di fronte al
mercato la trasparenza di cui Dolcetta si era fatto portavoce, sarebbe
opportuno che si dimettessero tutti coloro che hanno rapporti discutibili con
la vecchia dirigenza, nuovi arrivati compresi.
Twitter @GioFaggionato
La professione di commercialista
Pag. 87
31-03-2016
Data
Pagina
Foglio
Home
Pubblicità
1
Contatti
NEWS
Giovedì, 31 Marzo 2016
EDITORIALI
COMUNICATI STAMPA
GIORNALE ONLINE
RUBRICHE
GALLERIE
VIDEO
LEGALE
Home / News
I Commercialisti contro l’ine
Locri
cienza dello sportello Equitalia di
Gio, 31/03/2016 - 16:35
“E’ inammissibile che gli uffici di Equitalia Sud (Agenzia che riscuote i
Tributi e le Tasse di Comuni, Enti Vari ed Agenzia delle Entrate) ancora
oggi si trovano presso locali angusti, stretti non certamente adeguati
ad ospitare i cittadini contribuenti ed i professionisti di ben 42 Comuni
della Locride che giornalmente si recano presso la sede di Via Roma a
Locri
accodandosi dietro file interminabili che il più delle volte
arrivano sul marciapiede antistante, lasciando i cittadini contribuenti al
freddo e sotto la pioggia in Inverno e sotto il sol leone durante l’estate
è senza servizi igienici. Non è tollerabile che un ufficio la cui capienza
è di cinque sei persone si trovi invece ad ospitare decine e decine di contribuenti, i quali già alterati e vessati per i
pagamenti da effettuare, giungono allo sportello stremati e nervosi e spesso e volentieri si assiste a scene
spiacevoli e qualche volta si sfiora anche la rissa.”
Il testo che precede è tratto dal comunicato stampa del ex Presidente dell’Ordine dei dottori Commercialisti dott.
Giusppe Iurato pubblicato a gennaio del 2012 ........a distanza di ben quattro anni le cose non sono cambiate.
Nell’immediatezza della pubblicazione del comunicato si vociferava di uno spostamento della sede in un luogo più
consono alla numerosa utenza ed adegato alle normative di sicurezza, igiene ed accessibilità ...ma niente.
Ancora oggi i disaggi persistono, contribuenti che si mettono in fila dalle sei del mattino, compilazione di elenchi
interminabili, soppressione dello sportello dedicato ai commercialisti un giorno a settimana.....
E’ impensabile che in un paese civile, un comprensorio con una popolazione di circa 132.000 abitanti , l’Ufficio di
riscossione dei tributi abbia dei locali con una superficie dedicata al pubblico di 8 mq, probabilmente non
adeguata alle norme antincendio, non adeguata alle prescrizioni del DM
236/89 (eliminazione barriere
architettoniche) e due dipendenti per il servizio allo sportello.
Pertanto, si rinnova l’invito ai sindaci della Locride, ai quali Equitalia Gestisce il servizio di riscossione dei Tributi, di
sollecitare i vertici di Equitalia a:
trovare locali più adeguati, consoni e dignitosi sia per i contribuenti e sia per i dipendenti;
potenziare l’ufficio con l’incremento del personale dedicato al pubblico.
Personalmente chiedo a nome di tutti i colleghi, a prescindere dalla convenzione stipulata con Equitalia
relativamente allo sportello telematico dedicato, il ripristino dello sportello dedicato ai commercialistii due giorni
alla settimana, poichè la professionalità dei colleghi porterebbe alla risoluzione di un maggior numero di pratiche
in un minore tempo, apportando sicuramente un beneficio all’Ufficio di Locri.
Credendo sempre più nella funzione sociale del Commercialista si è ritenuto indispensabile un tale intervento,
affinchè tutte le istituzioni ed associazioni presenti si prodighino per lo sviluppo sociale ed economico del nostro
territorio ed auspico che anche questo comunicato non rimanga lettera morta come il precedente...
082243
Il Presidente
Codice abbonamento:
Dott. Ettore Lacopo
Rubrica: Società
Tags: commercialisti inefficienza sportello equitalia locri
La professione di commercialista
Pag. 88
Data
LUCCAONLINE.COM (WEB2)
31-03-2016
Pagina
Foglio
1
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso
Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Hotels e Alloggi
dei cookie. Informazioni
Cerca
Giovedì 31 Marzo 2016
ULTIM'ORA
CULTURA E SPETTACOLO
SPORT
Accetta
CRONACA
POLITICA
Seleziona lingua ​ ▼
ATTUALITÀ
COMUNI
ECONOMIA
Home Page | Pubblicità con noi | Disclaimer | Copyright | Galleria fotografica | Redazione | Newsletter | Contattaci
Siete su: » Home page » Ultim'ora » Politiche di genere: esperienze a confronto
Oggi, 15:13
Torna il Festival del
volontariato: il programma e i
protagonisti, Lucca
Cronaca
Lucca -
Politiche di genere:
esperienze a confronto, Lucca
Cronaca
Comunicato n. 497 del 31 marzo 2016
Istituti di Garanzia
"Un sacco di prevenzione" - 2
Aprile 2016 - giornata di
sensibilizzazione sul rischio
idraulico e sul Sistema di
Protezione Civile, Viareggio
I numeri binari, con molte
divagazioni, Lucca
Firenze - Ad un lustro dalla promulgazione della legge 120/2011 - che
Bonus abbonati, con il 2016
in vigore il nuovo sistema di
calcolo, Viareggio
rappresentanza di genere nei consigli di amministrazione e collegi
sindacali delle società quotate e partecipate pubbliche - il Comitato Pari
Cronaca
Cronaca
Politica
confronta con altri Ordini, per comprendere l'evoluzione della figura
femminile nella professione di dottore commercialista.
Amia, il prossimo regalo del
sindaco ai privati.., Lucca
A fare gli onori di casa Rosanna Pugnalini, presidente della
commissione regionale Pari Opportunità, che darà il via ai lavori
insieme a Rita Pelagotti (presidente CPO Odcec Firenze) e Gino Mazzi
(presidente Ordine dottori commercialisti ed esperti contabili di
Firenze).
Gli interventi - moderati dalla giornalista Anna Santucci - saranno
affidati a Silvia Rampazzo (CPO Odcec Padova - Esperienza territoriale
'La Banca del tempo'), Paola Mazzoni (CPO Odcec Lucca - Esperienza
sul territorio e rapporto con le istituzioni), Bruna Fanciullo (attività del
CPO con particolare riferimento alle verifiche sull'applicazione della L.
120/2011),
Carla Favero (CPO Odcec Vicenza - Esperienza sul territorio e
riflessioni
sull'applicazione della L. 120/2011 nella provincia di Vicenza), Carla
Saccardi (Presidente Odcec Lucca - Vivere la professione da
presidente). (ps)
Il contenuto e’ stato pubblicato da Consiglio Regionale della Toscana in
data 31 marzo 2016. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 31 marzo 2016
13.13.26 UTC.
Il documento originale e’ disponibile all’indirizzo:
http://www.consiglio.regione.toscana.it/ufficiostampa/comunicati/comunicati_view.aspx?idc=&id=22265
La professione di commercialista
Seleziona la categoria
Seleziona il comune
Cerca
Comuni
Seleziona il comune
Connettiti
Seguici su
contabili di Firenze, con il patrocinio della Regione Toscana, si
confronto', si terrà domani, venerdì 1° aprile, a partire dalle 15, insala
delle Feste di palazzo Bastogi (via Cavour, 18 - Firenze). Visualizza archivio storico
Visualizza tutti
Opportunità dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti
Il convegno, dal titolo 'Politiche di genere sul territorio, esperienze a
Cerca
Cronaca
Venerdì 1° aprile a palazzo Bastogi, a partire dalle 15, per
comprendere l'evoluzione della figura femminile nella professione di
dottore commercialista
ha introdotto in Italia l'obbligo temporaneo di rispettare un'equa
Inviaci un comunicato stampa o una
dichiarazione
Comunicati
70° anniversario eventi del
1943-1945 - Il Ministro
Gentiloni e il suo omologo
tedesco Steinmeier all'
inaugurazione del Centro
Documentazione Eccidio
Padule di Fucecchio,
Stazzema
Istituzioni
Lucca UNESCO, ultima carta.,
Lucca
Comunicati
NOTA DI SERVIZIO PER I
REDATTORI CAPO Inaugurazione Centro di
Documentazione e
Conferenza stampa Ministri
degli affari Esteri Gentiloni e
Steinmeier (9 novembre
2015), Stazzema
Facebook
Twitter
Google+
Feed RSS
Email
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Invia Privacy
Inviaci un comunicato stampa o una
dichiarazione
Istituzioni
Mazzeo e i segretari pd della
Costa contro Nogarin: “basta
con le battaglie di
retroguardia”, Viareggio
Comunicati
Visualizza tutti
082243
Consiglio Regionale della Toscana
Cronaca
Attualità
Codice abbonamento:
Politiche di genere: esperienze a
confronto
Cavazzini: “Le attività
commerciali partecipino al
Blue day e colorino Carrara di
blu”, Lucca
Attualità
Pag. 89
Data
31-03-2016
Pagina
Foglio
OK
Leggi di più
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Home
Contatti
Informativa Privacy
Salernonotizie video
HOME
CAMPANIA
Ultim'ora
1 / 2
SALERNO
Condizioni di Utilizzo
POLITICA
SPORT
Avvertenze Legali
PROVINCIA
RUBRICHE
Search in site...
Chi Siamo
CINEMA
SPETTACOLI
MUSICA
UNIVERSITÀ
R. STAMPA
Giovedi, 31 Marzo 2016
Innovazione: "Edison Pulse" a Napoli a caccia delle migliori start up Al via il progetto del nuovo Sistema Informativo
Territoriale e Geoportale della Provincia di Salerno
Pubblicato il 31 marzo 2016.
Tags: #Canfora, Salerno
La migliore
RC Auto sul mercato
082243
Tra i presenti, tantissimi (per la
precisione 752) iscritti ai vari
ordini e collegi professionali
(architetti, ingegneri, commercialisti, geometri, agronomi, periti agrari), oltre a dipendenti
pubblici di Provincia, Comuni, Consorzi di Bonifica, Agenzia delle Entrate e del Territorio,
studi professionali.
Scegli
Targa auto
Codice abbonamento:
Presentato, a Salerno, davanti ad
una platea di 1100 partecipanti, lo
sportello telematico geografico
della Provincia: un nuovo servizio
digitale per enti locali e
professionisti. Ad illustrare il
progetto – in fase di realizzazione
– il presidente Giuseppe Canfora,
il direttore generale Bruno Di
Nesta e il dirigente del settore
viabilità e infrastrutture
Domenico Ranesi.
AA123BB
Nell’Auditorium del Grand Hotel Salerno, è stato presentato il nuovo Sistema Informativo
La professione di commercialista
Pag. 90
31-03-2016
Data
Pagina
Foglio
2 / 2
Territoriale e Geoportale della Provincia di Salerno, con un seminario formativo rivolto agli
Enti Locali e ai professionisti del settore.
Data di nascita del proprietario
Alla presenza del Presidente Giuseppe Canfora, tecnici, esperti e amministratori sono stati i
protagonisti di una mattinata di formazione sul nuovo strumento digitale, fondamentale per
la conoscenza e il governo del territorio salernitano, che la Provincia di Salerno sta
realizzando con la collaborazione tecnica della Globo srl, società che ha vinto l’appalto.
GG/MM/AAAA
Per un Ente di coordinamento e gestione del territorio come l’amministrazione provinciale, il
sistema informativo territoriale riveste un’importanza fondamentale, visto che essa si trova
a gestire, per i suoi fini istituzionali, quasi esclusivamente informazioni georeferenziate.
Calcola il prezzo
Info privacy
Il SIT della Provincia di Salerno viene pensato come la parte più rilevante del sistema
informativo dell’Ente, integrato con gli altri sistemi, i cui contenuti sono resi disponibili
attraverso il Geoportale.
AAA cercasi passaggi:
Su quest’ultimo è già realizzato un servizio per la presentazione, on-line, dell’autorizzazione
unica ambientale (Aua) e si stanno predisponendo altri servizi da offrire ad Enti e
cittadinanza.
Voglia di evadere?
Sulla base di apposita convenzione sottoscritta con l’Agenzia del Territorio, è disponibile la
cartografia catastale, aggiornata mensilmente, di tutto il territorio provinciale comprensiva,
per gli utenti autorizzati, dei dati censuari.
In queste settimane la Provincia di Salerno è impegnata a costruire il catasto delle strade
provinciali (inteso come l’insieme dei dati strutturali, funzionali e amministrativi) destinato a
diventare:
con BlablaCar offri un passaggio e la
benzina non la paghi!
Registrati e Risparmia!
Weekend nelle capitali Europee a prezzi
imbattibili
Prenota subito!
Vola in Danimarca
Scopri il fascino di Copenhagen, le migliori
tariffe A/R
Scopri l'offerta
● elemento fondamentale per la gestione degli interventi manutentivi, da attuare non più
secondo la logica della manutenzione “a posteriori” ma secondo quella della manutenzione
“programmata”;
● indispensabile strumento di analisi propedeutico alla progettazione, che attraverso la
correlazione delle informazioni relative agli eventi stradali (incidentalità, traffico medio
giornaliero), agli elementi fisici (caratteristiche geometriche, manufatti, segnaletica, arredo)
e alla gestione amministrativa (concessioni, occupazioni di suolo pubblico e pubblicità,
ordinanze, trasporti eccezionali) aiuti la governance nel definire le scelte.
Non va dimenticato il censimento delle “buche” commissionato all’Arechi Multiservizi
(società in house) e partito in questi giorni, che dovrebbe garantire una gestione migliore dei
sinistri stradali e delle loro conseguenze sul bilancio dell’Ente.
Dall’incontro è venuta l’interessante proposta degli ordini professionali di un protocollo
d’intesa da sottoscrivere con l’Ente di palazzo Sant’Agostino per una collaborazione gratuita
al fine di migliorare, implementare e arricchire il nuovo Sistema Informativo Territoriale e
Geoportale della Provincia di Salerno.
Ti potrebbero interessare anche:
Barbara d’Urso malata: i suoi
programmi tv sono a rischio?
Codice abbonamento:
082243
A Montecorvino Pugliano il
Il Trasporto Pubblico Locale in
Consiglio comunale in streaming Provincia di Salerno con la
costruzione di un or...
La professione di commercialista
Pag. 91
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
1+30
1
La professione di commercialista
Pag. 92
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
33
1
Professioni
Pag. 93
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
42
1
Professioni
Pag. 94
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
42
1
Professioni
Pag. 95
Tiratura: 198.883
Diffusione: 140.577
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
46
1
Professioni
Pag. 96
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
.
Professioni
Pag. 97
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
31
1
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
34
1
Professioni
Pag. 98
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
.
Professioni
Pag. 99
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
34
1
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
35
1
Professioni
Pag. 100
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
36
1
Professioni
Pag. 101
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
34
1
Professioni
Pag. 102
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
.
Professioni
Pag. 103
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
34
1
Tiratura: 80.157
Diffusione: 40.318
Quotidiano
Data
Pagina
Codice abbonamento:
082243
Foglio
01-04-2016
36
1
Professioni
Pag. 104

Documenti analoghi