scarica il pdf del resto della fanzine

Commenti

Transcript

scarica il pdf del resto della fanzine
CURVA NORD: LA SPEZIA
La tifoseria spezzina che si autodefinisce spesso e volentieri (soprattutto mediante internet) una delle
migliori tifoserie d ‘Italia,paragonandosi ai rivali Pisani e permettendosi addirittura nella presentazione del
gruppo firmata direttivo USP di definire i Genoani dei conigli(ma avete presente???i genoani!!?!?!),è
obiettivamente l'esempio di come una tifoseria che non veda da decenni e decenni la serie B si permetta
da una parte di andare per mezza Italia con numeri importanti spesso suscitando ammirazione,e dall'altra
di esaltarsi e incensarsi in maniera ridicola. La Spezia e provincia riescono a portare allo stadio Picco,un
numero piuttosto consistente di tifosi per diversi motivi,tra cui spicca il fatto di essere isolata
geograficamente,ai
confini
tra
Liguria
e
Toscana,a
centinaia
di
km
dalla
serie
A.
Il tifo, per gli “aquilotti” è logica conseguenza di un morboso attaccamento alla maglia bianca dello
Spezia ed è stato così dai primi del 1900 quando le partite si svolgevano in Piazza d'Armi contro i marinai
di passaggio. I primi incidenti ufficialmente risalirebbero tra tifosi nel lontano 1913,in una partita contro
una
squadra
di
categoria
minore.
La reputazione di tifoseria calda gli spezzini se la costruirono nei primissimi anni 20,ingaggiando degli
scontri furibondi contro i genoani durante un derby già molto sentito in quegli anni;gli scontri si
protrassero nel tempo,e coinvolsero non solo la zona dello stadio ma si allargarono a determinate zone
della città. La Lega Calcio in seguito decise di adottare una punizione esemplare squalificando per un anno
il campo di casa. Immediata la reazione dei tifosi, che organizzarono cortei di protesta:ma invano. Con
l'ultima serie B dopo guerra (1950/1951),gli spezzini si dovettero abituare a seguire le maglie bianche in
campetti dilettantistici,n el momento di crisi societaria e di parabola ampiamente discendente,che si
arrestò solamente un decennio piu’ tardi con il conseguente ritorno in serie C .Solamente nel 1974, alcuni
ragazzi decisero di organizzarsi dando vita a ciò che si può definire un gruppo ultras,sia in casa sia in
trasferta. Si posizionarono in gradinata, dietro uno striscione nero con la scritta bianca "Ultras" ed un
teschio al centro. La prima trasferta organizzata fu quella di San Giovanni Valdarno nello stesso anno (la
cui tifoseria è curiosamente l'unica toscana ad essere "rispettata" al Picco negli ultimi anni). Negli anni
successivi si registrano violenti scontri con le tifoserie di Lucchese, Massese, Arezzo, Pistoiese e Reggiana.
La rivalità più sentita è decisamente quella coi pisani, il cui apice si registra con l'apprezzabile numero dei
150 spezzini che nel 1976 si presentano all'Arena Garibaldi di Pisa vestiti rigorosamente con maglioni
bianchi per non esser identificati da parte delle fdo. Passano gli anni e nonostante l'attaccamento per i
colori i tifosi spezzini non riescono a togliersi soddisfazioni. Nei primi anni '80 avvenne lo spostamento in
curva Ferrovia abbandonando i distinti,e contemporaneamente il gemellaggio (nato per l'equazione il
nemico del mio nemico è un mio amico)con gli Ultras Tito Cucchiaroni della Sampdoria,tifoseria da
sempre avversa ai colori nerazzuri del Pisa. Gli anni 80 rappresentano l'apice per gli spezzini in chiave
anti-toscana: i derby sono all’ordine del giorno con frequenti incontri/scontri(nelle mani spezzine ci sono
ancora Warriors e Brigate dei Lucchesi,un bandierone CUIT Carrarese e striscioni minori comaschi), ad
eccezione degli ex Ultras Fossa del Livorno, gruppo con cui i bianchi "vantavano" un rapporto deterioratosi
con il tempo. Gli anni seguenti la società tenta la scalata ma invano:l'apice numerico del tifo fu la partita
della promozione in C1 del 1986: lo stadio ligure ospitò 13000 spettatori. Viene rinsaldato il rapporto con
gli U.T Doria e con i Boys del Parma (nel piu’ classico dei gemellaggi triangolari), mantendendo anche un
certo rapporto con la tifoseria Savonese.Gli ultimi anni vedono gli "aquilotti" perdere sistematicamente il
confronto con i rivali Pisani,nonostante buoni numeri all'Arena Garibaldi ;unitamente si acuiscono gli screzi
con i Reggiani prima e con i Sassaresi poi. Dell'anno scorso i violenti scontri tra le due tifoserie e la
celere in Sardegna,che si sono ripetuti a Tempio Pausania la prima di campionato a settembre del 2004
(decine di diffide e qualche arresto).Di "recente" la tifoseria spezzina si è avvicinata molto ai
varesini,mentre nel tempo si è sfaldata l'amicizia intrattenuta con i livornesi degli UF e con le Brigate
GialloBlu Modenesi.Accanto all'enorme striscione Ultras Spezia,vi sono altri gruppi di piu’ o meno recente
formazione:Fronte del Porto,Gruppo Bullone,Orda Ligure,Rebels,Alta Fedeltà e cosi via.
Cosa ne pensiamo di loro:Non siamo qui per giudicare quanto bene abbiamo fatto a La Spezia o quanto
male han fatto loro. Se è vero che ultras significa tante cose che spesso a parole non si possono
agevolmente spiegare,allora è anche vero che per questa domenica ce ne sbattiamo di rispetto e menate
varie. Gli spezzini sono gemellati con i formaggioni parmigiani e solo questo (e la sbandierata ipotetica
presenza gialloblu’) dovrebbe valere una caterva di insulti,se poi aggiungiamo l aggravante che è da mesi
che minacciano ritenendosi un gruppo cosi facinoroso che (parola loro) al Picco sono poche le tifoserie che
hanno il coraggio di appendere lo striscione,allora vien da sè il giudizio:SPEZIA SPEZIA VAFFANCULO!!!
(MAFFO)
2
(continua da pag. 1)
Si ,perché i sogni possiamo dividerli per categorie ,ci sono quelli in
cui sogni l’amore di una donna ,di un uomo o di quello che vuoi,
quelli nei quali vorresti avere chissà che macchina ,che casa ..che
fisico ecc quelli in cui speri nella pace ,in un tre piedi tirato meglio
..sogni qualsiasi ,anche di una vincita al superenalotto.
Un sogno qualsiasi ,l’importante è non smettere mai di sognare e poi
arriva (non ho fatto classifiche …) il sogno di una curva spettacolare
,che non molla mai ,che non si arrende mai ,che non accetta la
sconfitta mai e che capisce quando bisogna tirare fuori tutto quello
rimasto e incavolarsi al punto giusto ed invece di tacere fare sentire
la propria voce il DOPPIO.
In tutti questi anni BELLI perché ci stavamo forgiando sempre di più
come ULTRAS ,ma BRUTTI perché ci vedevano lottare in categorie
indegne per STORIA E TRADIZIONE ,quante volte tornando a casa
dopo la Cremo ,mi sono fermato sognando ad occhi aperti che le
cose potessero cambiare ;cercava assieme a pochi altri il modo per
far girare quei momenti da negativi a positivi e soprattutto trarre da quei momenti gli
aspetti positivi senza
per questo nascondere
tutti i negativi.
Qualcuno mi ha detto
che pensare quello che
vuoi fare nella vita è
giusto e che qualsiasi
scelta
farai
questa
segnerà la tua vita …a
volte
però
ragazzi
bisogna fare quello
che la vita ti mette di
fronte ,ma non si deve
lasciarsi sfuggire le
occasioni e lottare per
quelle che si ritengono
importanti ,non c’è età
che ti proibisca di
sognare .COSA DIRE
RAGAZZI …CONTINUO
A SOGNARE !!!!!!!!!!
(Massimo 1963)
e-mail : [email protected]
Forum : entri da www.usc1903.it
Sito Ultras : www.ultrascremona.it
3
STADIO NUOVO ?
Sono numerosissimi i commenti giunti da Ultras,tifosi,appassionati di ogni genere ed età alla mail
[email protected] o inseriti nei 2 “topic” (oltre 2.000 visite in pochi giorni) aperti sul FORUM. Eccovi un
collage di alcuni di questi. Max 76 :L “Ciao cara e calorosa Curva Sud, sono una ragazzo di Cremona
tifosissimo della magica cremo ed assiduo frequentatore dello Zini, tanto ché anche questa volta, mi sono
abbonato nel settore distinti… lo Zini ha un'anima, ne ha viste tante e tante ne vedrà! Allora penso che sia
piu' giusto dargli una sistematina, insomma rifargli il trucco, perché in fondo tutti i cremonesi amano
questo piccolo grande stadio.” Alex B. :” lo Zini, oltre ad essere un pezzo di storia di Cremona, è una
seconda casa, un album di ricordi, un monumento ai colori GrigioRossi; perché siamo tutti "figli di una
maglia che il destino ci ha cucito nel cuore" ed INNAMORATI DI UNO STADIO CHE LA STORIA CI HA DATO
COME CASA!!!” Fischietto sez. Migliaro : ”No allo stadio nuovo!!!!Lo Zini è il nostro stadio e deve
rimanerlo..esiste dai tempi di Farinacci (bella storia..) e deve rimanere lo stadio della cremonese, ma
sopratutto il nostro stadio!” Paolo A. (Milano): ” IL PUNTO FISSO E' CHE IL MITICO "MARACAZINI" NON
DEVE ESSERE ABBATTUTO MA SUBIRE UN RESTILYNG.. E RISISTEMARE L'ANELLO DELLA NORD E I
DISTINTI,TOGLIERE QUEI TUBOLARI E PROSEGUIRE VERSO LA SUD CON UNA STRUTTURA TALE , DA
POTER ESSERE COPERTO IL TUTTO CON UN TENSO STRUTTURA, CON TUTTI I VARI SERVIZI VEDI BAR E
TOILETTE ADEGUATE… BASTA VEDERE COME CREMONA STIA PIAN PIANO MORENDO OPPURE COME
HANNO RIDOTTO PIAZZA CAVOUR CON QUELLA MANGIATOIA PIAZZATA LI IN MEZZO..” Spavaldo :” GIù
LE MANI DALLO ZINI, TEATRO DI MILLE BATTAGLIE!” Keegan :” Rispetto per Giovanni Zini, portierone
indiementicato” Odino : “Lo Zini ai CREMONESI” Il Dottore: “DAI SOREGAROLI....BUTTA GIù
TUTTO....CANCELLA IL RICORDO...CANCELLA LA STORIA.....SVENDI LE TRADIZIONI......” Floox (dalla
Danimarca) :” E me lo ricordo ancora, lo Zini. Completamente vuoto, avvolto in una leggera nebbiolina.
Che bello che è. Eravamo in zona curva nord, per cui la silhouette, grigia ed inconfondibile, della sud era
la in fondo... pareva un chilometro. C'erano sei o sette uomini che si allenavano in campo, al piccolo
trotto... faceva un freddo... ma ricordo che avvertivo l'eco della presenza degli spettatori, dei tifosi.
E questa è l'immagine che ho in mente ancora oggi. Colgo l'occasione per ringraziare ancora chi si
premura di rendere fruibili le fotografie non solo delle azioni in campo, ma anche e soprattutto quelle
degli spalti che a volte, è vero, sono più gremiti di altre: anche voi fate si che l'eco che sentii da bambino
non si spenga.” Simone J.H. :” Abbiamo bisogno di fare proselitismo in tutti i settori della città...una città
dormiente che ha rinunciato con facilità alle sue tradizioni sportive (JUVI...) e ha rischiato di perdere
senza tanti patemi anche la Cremo.” Doctor T :” APPURATO CHE PER AFFETTO, STORIA E TRADIZIONE
LO STADIO DI CALCIO DI CREMONA E' E DEVE RIMANERE LO "ZINI" Altra domanda rivolgerei ai furboni che
siedono nel palazzo di piazza del Duomo....ma “achicazzoservelostadionuovo”??" Beast 72 : “..Sono pronto a
mettermi tra lo Zini e le ruspe.. “ Paolo : “NO ALLO STADIO NUOVO Si’ ALLO ZINI RISTRUTTURATO”
L’Agente : “Credo che la gente che frequenta lo stadio, non solo quelli della curva, e anche la gente che
non lo frequenta più dopo averci speso gli anni più belli della sua vita non voglia che questo posto magico
ci venga tolto da un giorno con l'altro. E allora sveglia e cominciamo a far capire sin d'ora che non ce ne
staremo con le mani in mano a guardare demolire un pezzo della nostra storia. Cazzo.” Lorenzo
(Milano): “MIO ZIO MI COMPRO' LA SCIARPA DELLA CREMO CHE ANCORA CONSERVO GELOSAMENTE NEI
MIEI CASSETTI...mio zio non c'e' piu' (e' venuto tragicamente a mancare), ma allo Zini lo vedo ogni volta
che
mi
accingo
a
varcare
l'ingresso
della
Sud...
demolite lo Zini e me lo uccidete una seconda volta...BASTARDI” Potremmo continuare per ore.. ma
come chicca finale vi metto questo , giunto da P.A. un tifoso emigrato a Milano che non si
spiega come si possano spendere miliardi del contribuente per uno stadio nuovo quando “..SO
CHE ESISTE UN PROGETTO PORTATO AVANTI DALLA DITTA "COSTRUZIONI ANDREOTTI",PRIMA CHE
FALLISSE CHE PREVEDEVA LAVORI DI ADEGUAMENTO ALLA SICUREZZA E LA COSTRUZIONE DI NUOVE
GRADINATE CON LA CONSEGUENTE COPERTURA. P.S. ERA L'ANNO DELLA PROMOZIONE IN SERIE A CON
GIAGNONI.”
4
VORTEX RECENSIONI
Un nuovo “Eja Eja” a tutti, oggi mi butto sulla musica ed in particolare sulla rivisitazione dei pezzi storici di
un gruppo che,penso , conosciamo tutti : i DEPECHE MODE
SCHEDA
OGGETTO DELLA RECENSIONE : CD MUSICALE
TITOLO : “DEPECHE REMIXES 81..04 ”
AUTORI : “DEPECHE MODE”
CASA DISCOGRAFICA : VENUSNOTE LIMITED
N. PEZZI E PREZZO : 24 brani (cd doppio) - € 19,99
A dire il vero le versioni di questo lavoro sono due: una con 12 pezzi offerta la pubblico
a € 15,99 e l’altra, oggetto della recensione, con 24 pezzi a € 19,99. Io, facendo un
rapido rapporto n° canzoni/prezzo ho scelto quest’ultima.. e non me ne sono pentito.
E’ tendenza comune ultimamente quando un cantante (o una band) sono sulla via del
tramonto o poveri di idee, buttar fuori un album pieno di vecchi successi riproposti
adeguando leggermente la musica ai cambiamenti attuali. A dire il vero , non ne ricordo
di averne sentito uno di questi lavori di
“restauro” per cui possa aver detto che ne
valeva la pena.
Dunque anche se la maggior parte di queste
minestre
riscaldate
mi
ha
deluso
convincendomi a non comprare piu’ questi
vecchi capolavori in chiave lifting , il cd dei
Depeche
Mode
mi
ha
completamente
risollevato. Si’, perché comunque questi
macinati 4 ragazzi londinesi non hanno buttato
li i loro pezzi d’oro tanto per fare; dietro c’e’
un ampio e ricercato miraggio innovativo ed
adeguato alle canzoni.
Si’, a dire la verità in alcune canzoni ne
risentono le parole che vengono tagliate, a
vantaggio di un mix alquanto ricercato ed orecchiabile. E poi , per dirla tutta..,chi se ne
frega se c’e’ qualche parola in meno, in ogni caso sono in inglese!
Il primo cd , nonostante una buona levatura non presenta particolari pezzi famosi e se
non fosse per “ Just can’t get enought” e “ I feel you” (pezzi storici) passerebbe
inosservato rispetto al secondo.
Quest’ultimo apre le danze con “Personal jesus” (..e chi non lo conosce??), vero
capolavoro anche con il miraggio. Un’altra canzone , meno conosciuta, ma che vale la
5
(continua da pag. 5)
pena ascoltare e’ “Breathing in fumes”, piu’ che altro per i rumori del treno che vi si
sentono e il consiglio e’ quello di ascoltarvelo in macchina a qualche decibel in piu’: ad
un certo punto e’ come se vi entrasse in auto direttamente un treno. “Pain Killer e
“Dream on” ci fanno tornare ai gloriosi anni 80 con quel mitico rock-pop che
imperversava in quei tempi e nonostante sia rivisitato fa la sua degna figura. A chiudere
il doppio lavoro 2 carichi da 11, uno di fila all’altro ovvero “Master and servant” (anche
questo glorioso cavallo di battaglia della band) e, in finale, “Enjoy the silence” , vero
capolavoro. Essendo uscito sotto Natale uno pensa al solito lavoro natalizio buttato li per
fare da strenna, come tanti altri personaggi dello spettacolo che si risvegliano al lavoro
solo a Natale.., Boldi e De Sica per citarne due. Per i Depeche Mode come gia’ detto il
discorso non vale, il loro ritorno alla scena, effettivamente mancava da un po’…ed e’ un
ritorno da applausi, un ritorno che conferma la professionalità musicale a cui ci hanno
abituato in quasi 25 anni di onorata carriera.
Un cd comunque che merita, sperando che non sia un addio!
(Vortex)
SUL PROSSIMO NUMERO
Sulla prossima Fanza vi terremo ovviamente aggiornati sugli sviluppi della situazione “Stadio G.
Zini” e sulle iniziative intraprese contro la demolizione del NOSTRO stadio. Mentre andiamo in
stampa infatti ci prepariamo al dibattito pubblico che si svolge (anzi si e’ svolto) Mercoledì 26
gennaio e del quale vi daremo ampia documentazione sul prossimo numero. A tal proposito
ricordo a tutti (Ultras , tifosi di ogni età , simpatizzanti e cuori grigiorossi) che la nostra mail e’
sempre aperta per raccogliere slogan , idee , pareri , storie personali . Diteci la vostra :
difendiamo la nostra storia, la storia dei nostri padri , dei nostri nonni, di tutti coloro che da
decenni vivono una parte della loro vita su queste tribune. Si parla tanto di difesa dei valori , del
patrimonio storico culturale, delle radici della societa’.. bene abbiamo un’occasione per levarci di
dosso il torpore nebbioso che contraddistingue la paciosa, ricca e noiosa Cremona !
Alziamo la testa ! DIFENDIAMO IL NOSTRO STADIO !
[email protected]
6
EL MATERIAAL
• SCIARPA NUOVA vecchio stile
€ 13,00
• SCIARPA “MAI DOMI”
€ 10,00
• SCIARPA Rosa Bande grigiorosse € 10,00
. Felpa Diabolik
€ 30,00
• MAGLIETTA NUOVA ULTRAS
€ 15,00
• MAGLIETTA NERA 1903
€ 12,00
• TOPPE VARI MODELLI
€ 3,00
• VIDEO FILM “ FINCHE’ VIVRO’ ”
€ 10,00
• CALENDARIO 12 mesi
€ 5,00
• Sciarpa quattro colori
€ 15,00
• Cappellino stoffa grigiorossa
€ 10,00
• Berretta invernale ultimo modello € 10,00
differenti ricami e colori; vai al banchetto del materiale
Bande grigio rosse 2 ricami Lana
Lana
Lana
Nera + scritta Cremona
bicolore + scritta scionfa
maniche corte
tre tipi
autoprodotto
le piu’ belle immagini della storia
NOVITA’
NOVITA’ (con ricamo UCR1999)
NOVITA’ ( 2 tipi : grigia o nera con
e scegli la tua!! )
EL MERCATEEN
•
•
•
Vendo FAX Olivetti “faxlab” 250 con segreteria, vivavoce, fotocopiatrice, messaggio registrabile a €
100,00 (pagato € 250,00).
Vendo TELEVISIONE 22 pollici nuova (per motivi di spazio) a € 100,00. No perditempo. Interessati email al sito!
Vendo MAGLIONE FRED PERRY con collo a “V”, color azzurro con alloro blu , usato pochissimo
causa taglia errata. Taglia L . Euro 30,00 (comprato a Londra) . Cell 339-5938484
Per partecipare alla rubrica ricordiamo la mail : [email protected] .Scrivete!! Per avere info e
contatto con chi vende riportare il riferimento all’articolo che vi interessa spedendo la mail coi vostri dati.
“la funzione della stampa sia una funzione di combattimento”
7
MANTOVA – CREMONESE
06 FEBBRAIO 2005
Allora :tra poco si va ,tra poco arriva la partita che tanti di noi aspettano da mesi
(ricordiamo al mondo che comunque i derby sono in primis PIACENZA E BRESCIA ) e tra
poco potranno sfogare tutto il loro rancore ..il 6 febbraio si va a MANTOVA.
Anche quest’ anno abbiamo organizzato dei pullman (fermati ad ora 16). Il motivo
principale e l’impossibilità di un treno speciale e le troppe storie per andare con uno di
linea.
Allora si diceva dei pullman :gia’ da adesso se qualche compagnia vuole possiamo dare
loro uno o più pullman ,certamente in collaborazione con noi ma lasciando parecchie
“libertà” ai ragazzi interessati al mezzo.
Abbiamo già ricevuto proposte di gruppi e visto il poco tempo disponibile invitiamo chi
fosse interessato a farsi avanti.
Comunque da lunedì 1 FEBBRAIO CI SI POTRA’ ISCRIVERE PRESSO LA PERGOLA DI
VIA TONANI, AL MIRO’ CAFE’ DI VIA MILANO, AL BAR VILLETTA IN VIA GIUSEPPINA
,AL BAR CACTUS DI CASTELLEONE E PRESSO I RAGAZZI DEL GRUPPO “ALTA
TENSIONE”.
Altra cosa più che importante:ABBIAMO MESSO SU UNA COREOGRAFIA MOLTO BELLA E
PARTICOLARE ..MA PER COMPRARE IL TUTTO VI CHIEDIAMO UN PICCOLO SFORZO AL
MOMENTO DELL’ ACQUISTO DEL BIGLIETTO CHE PORTEREMO A EURO 11. QUINDI UN
EURO DI PREVENDITA PER CONSENTIRCI DI RECUPERARE QUEI 1650 EURO CHE
SERVONO .
GRAZIE SIN DA ORA RAGAZZI .
PREZZO PULLMAN E BIGLIETTO 20 EURO E 50 CENTESIMI.
SOLO BIGLIETTO 11 EURO.
RITROVO ORE 10 .30 PIAZZALE STADIO ZINI CON PARTENZA ALLE 11 E
SPICCIOLI …TELEFONO 339.6118797 ULTRAS CREMONA
MAGLIE UFFICIALI
Solo per ricordare agli sbadati che abbiamo le MAGLIE ORIGINALI DELLA U.S.
CREMONESE E LE POTETE TROVARE AL BANCO DEL MATERIALE DAL MATE
,GLENDA E DAIANA .OPPURE PRESSO IL BAR LA PERGOLA (di via Tonani) SOLO
ALLA SERA . IL COSTO E’ DI EURO 46. Taglie S-M-L
GRAZIE E SOTTO CON L’ACQUISTO.
8
TOUR 2004-2005 : PISTOIA
La Rai e le società della Cremonese e della Pistoiese decidono di regalarci una bella trasferta in
notturna il lunedì sera per questa settimana. Gli impegni lavorativi,l’impossibilità di richiedere la
mezza giornata ed impedimenti vari costringono molti di noi a restare a casina. Si limitano i
danni però partendo per Pistoia con 2 pullman e qualche macchina,un discreto numero per un
glaciale lunedì sera.
Glaciale come il resoconto della trasferta che è scivolata via tra problemi e menate che di sicuro
non interessano il popolo,ma che hanno lasciato il loro segno dopo questa insipia trasferta.
Il ritardo è quantificabile in 5 min. dall’inizio della partita per il primo pullman ,mentre il secondo
arriva con un ritardo di piu’ di mezzora.
Ad inizio partita è presente uno striscione che fa presente il pensiero secondo cui lo Zini non si
tocca....., per problemi vari non è possibile mantenerlo attaccato alle inferriate e viene così
ripiegato.
Un vento paragonabile a quello tagliente di Prato spazza
via qualunque cosa,e anche gli striscioni appesi ne
risentono;fine peggiore è riservata alle ennesime aste
polverizzate per cui ogni sbandierata è preclusa da un
clima veramente di merda.
Ci si concentra su noi stessi,costretti ad assistere alla
debacle dei grigiorossi,ormai da un po' di tempo fuori
condizione: il vento fortissimo smorza sicuramente i
nostri cori e la nostra volontà messa a dura prova dopo la seconda rete degli arancioni.
Onoriamo i nostri colori fino al novantesimo,non prima di aver mandato a quel paese i pochi
supporters arancioni, i cui cori sono giunti indistinti e piuttosto raramente fino al "tutti a casa
alè" ben poco generoso nei nostri confronti.
Al fianco degli arancio sono ben visibili dei vessilli degli U.V.B (Ultras Vis Boys) Pesaro e dei
senesi degli UFS (Ultras Fighters Siena)
La squadra si raccoglie sotto il settore,qualcuno borbotta una scusante nei nostri
confronti,stacchiamo le pezze e la centuria riparte per Cremona,avendo sulle spalle una trasferta
che pesa più di quanto dovrebbe.
(F-XXIV-martius)
(Cremonesi a Pistoia)
9
22-12-2012 LA FINE DEL MONDO ?
Il 22 dicembre 2012 cadrà sulla Terra un grosso asteroide con conseguenze catastrofiche se non sarà
fermato in tempo.
L’ho accertato dallo studio comparato di 4 volumi “Codice genesi” di Michael Drosnin (corbaccio) ”Il
dodicesimo pianeta” di Zecharia Sitchin (ed. Mediterranee)”Le profezie dei maya” di Adrian G.Gilberte
Maurice M. Cotterel (corbaccio) ”Scritto nella pietra “di Peter Lemesurier (armenia)..tutti acquistabili in
libreria tranne l’ultimo ,introvabile.
Dallo studio di questi volumi ho ricavato quanto segue.
Secondo i libri sacri dei sumeri ,esiste oltre i 9 nove pianeti conosciuti ,il sole e la luna ,un dodicesimo
corpo celeste ,Marduk che descrive un ‘ellittica intorno al nostro sole e ad un altro sole,molto lontano da
noi.
Ogni 3.600 anni circa Marduk ,enorme ,piomba nel nostro sistema solare ,passa tra Marte e Giove
,creando sconquassi gravitazionali e sottrae dalla “fascia del martelletto”, che è un agglomerato di
asteroidi piccoli o grandi qualche asteroide che viene strappato via e trascinato dalla sua immensa forza.
E vicina è terra che ,a sua volta ,attrae l’asteroide ,facendolo precipitare su di sé. Questo ,ogni 3.600
anni. Finché un asteroide di grosse dimensioni cade sulla terraferma ,il danno è relativo ,anche se penso
che l’asteroide che ha fatto un buco di km 120 di diametro nell’Arizona sia stato la causa dell’estinzione
dei dinosauri: migliaia di miliardi di tonnellate di polveri nel cielo ,inverno glaciale per lunghi anni ,morte
di moltissime specie,a parte l’urto equivalente a 100.000 terremoti.
Quando invece un asteroide di dieci km di diametro cade in un oceano ,il disastro è universale. Nell’8848
a.c. ,secondo i Maya ,è caduto nel golfo del Messico un asteroide di dieci km che ha fatto sollevare quelle
che ora sono le Ande (c’è un porto a 4000 metri di altezza!!) due ondate di 200 metri di altezza che hanno
fatto decine di volte il giro del globo,distruggendo Atlantide ,migliaia di vulcani hanno fatto inverno per
molti anni ,è piovuto per 40 anni ..insomma questo è stato il diluvio universale. Inoltre,sempre secondo il
calendario Maya ,la fine del mondo è il 22 dicembre 2012.
Ora le cifre danno ragione ai Maya e a me :ho sommato all’anno 8848 a.c. ,l’anno 2012 d.c. ,ricavandone
il numero di anni :10.860. So che Marduk passa ogni 3.620, l’ho moltiplicato per 3 passaggi cioè 3.620
x3=10,860 ,cioè dal diluvio universale dell’8848 a.c. ,saranno passati ,il 22 12 2012 ESATTAMENTE
10,860 anni ,quanto cioè il passaggio di Marduk. La data della fine del mondo secondo i Maya coincide con
la terza venuta di Marduk….la prima venuta di Marduk dopo il diluvio è stata il 5.228 a.c. , e la seconda il
1.608 a.c. ..l ‘ultima analisi l’ho fatta nel libro “Codice genesi” dove raccontano che un giornalista
americano e 2 matematici israeliani ,hanno scoperto con in computer che nei primi cinque libri della
“Torah”, dio ha segnato il passato,presente e futuro dell’umanità’. Ad esempio,al computer ,come nei
cruciverba compaiono scritte ,una verticale e una orizzontale delle verità inoppugnabili. Edison lampadina, Newton –mela, John Kennedy - Oswald omicidio,e cosi a centinaia .
Ad un certo punto i 2 matematici provano a interrogare il computer ,mettendovi la parola asteroide
,naturalmente in ebraico in verticale comparve : asteroide, in orizzontale;lo distruggerete !!!!!!! Conclude
affermando che è necessario che questo pianeta sappia quello che già Nostradamus ha detto ,cioè
distruzione di migliaia di città costiere ,che sappia il vero significato del terzo segreto della madonna di
Fatima:morirono milioni di uomini in ora in ora (secondo le acque che avanzano )e infine le lacrime della
madonna di Civitavecchia (per la distruzione di Roma) e di tutte le altre. Tutto ciò è terribile ;”parziale
ricostruzione del progresso civile nel 2025”,dice ”Scritto nella pietra”,che parla dei misteri della piramide
di Cheope e del passato ,presente e futuro dell’umanità. È dunque chiaro che Marduk,il 22 dicembre del
2012 ,farà precipitare un asteroide di notevoli dimensioni sul nostro pianeta ,distruggendo parzialmente la
nostra civiltà.
Ma c’è un'unica grande speranza :distruggerlo con le bombe atomiche !o forse deviarlo di quel tanto,
affinché non precipiti sulla Terra . Di fondamentale importanza sarà che dagli infiniti spazi si avvisti
Marduk che sta arrivando.
Ritengo di aver spiegato il dovuto ,c’è solo un asteroide di forse 10 km di diametro che è fermo nella
fascia di martelletto e che sta aspettando il suo destino; qualche mese prima del 22 dicembre del 2012
l’enorme mole di Marduk lo precipiterà sulla terra .
Che grappoli di testate atomiche lo rimandino do dove è venuto …però se il 2012 fosse veramente la fine
del mondo e le super potenze tentennassero con le bombe atomiche il Piacenza non festeggerebbe il
centenario ..quasi ,quasi ………
(Dioniso
2005 -2012)
MASSIMO 1963
10
E INTANTO FRANCO
NON E’ MAI STANCO
11
SASSARI 13 MARZO 2005
Curva Sud Cremona organizza la trasferta
PULMAN + NAVE
Partenza da Cremona : SABATO 12 Marzo ore 15.30 , con ritrovo ore 15.00 allo stadio.
Partenza da Genova : SABATO 12 Marzo ore 20.00 con nave “Splendid” e arrivo a Porto Torres
ore 7.00 di DOMENICA 13 Marzo.
Ritorno da Porto Torres : DOMENICA 13 Marzo ore 20.00 e arrivo a Genova LUNEDI 14 Marzo
ore 7.00
Rientro previsto a Cremona : LUNEDI’ 14 Marzo ore 11.00
ISCRIZIONI :
Da lunedì 31 gennaio tutte le sere alla Pergola in via Tonani [ entro il giorno 1 di marzo ]
portando con voi l’acconto di metà della cifra .
La spesa totale si aggira all’incirca nei 90,00 euro comprensiva del biglietto di ingresso …..
Adesso tocca solo a voi , quello che si doveva fare si è fatto
…………………aioooooooooooo’!!!!!!!!!!!!
12
13

Documenti analoghi