controlli condizionalita` 2015

Commenti

Transcript

controlli condizionalita` 2015
CONTROLLI CONDIZIONALITA' 2015
Informiamo gli associati che sono in corso numerosi controlli da parte di Avepa sugli aspetti
riguardanti la Condizionalità, il cui rispetto, come sappiamo, è fondamentale per conservare il
diritto a percepire gli aiuti della Pac e del PSR. Riteniamo perciò utile ricordare alle aziende
agricole i principali aspetti oggetto di controllo.
STOCCAGGIO DEI PRODOTTI FITOSANITARI
In azienda deve essere sempre presente un deposito per i prodotti fitosanitari. Le soluzioni possibili
sono sostanzialmente tre:
 può essere destinato un locale specifico,
 può essere ricavata un'area specifica, chiusa e delimitata, all'interno di un magazzino,
 oppure può essere un armadio apposito all'interno di un magazzino.
Di seguito riportiamo i requisiti principali del deposito:
 Presenza di sistemi di contenimento in caso di sversamenti accidentali. Deve essere inoltre
presente un contenitore con sabbia/segatura nelle immediate vicinanze.
 Deve garantire un sufficiente ricambio d'aria; le aperture devono essere protette con griglie
metalliche per impedire l'entrata di animali.
 Deve essere in un luogo asciutto, al riparo dalla pioggia e dalla luce solare diretta.
 Deve essere fornito di adeguati strumenti per dosare i prodotti, come bilancine e misuratori
graduati per i prodotti liquidi.
 Deve essere dotato di apposita segnaletica di pericolo e devono essere esposti i numeri di
emergenza (come da file allegato).
 Devono essere presenti i Dispositivi di Protezione Individuale integri e non scaduti:
maschera, filtri, guanti, occhiali, stivali e tuta in tyvek.
 Non può essere usato per stoccare derrate alimentati o mangimi.
 I prodotti in polvere devono essere conservati nella parte superiore mentre quelli liquidi in
quella inferiore.
 Deve essere dotato di chiusura di sicurezza esterna e non deve essere possibile l'accesso
attraverso altre aperture.
Qualora l'acquisto, il trasposto e/o l'esecuzione del trattamento siano effettuati da terzi è necessario
disporre di apposita delega sottoscritta da entrambe le parti.
CISTERNA DEL GASOLIO



Deve avere idoneo bacino di contenimento.
Deve disporre di copertura in materiale ignifugo.
Deve essere dotato di appositi segnali di pericolo.
BATTERIE-OLII-GRASSO-TANICHE CON COMBUSTIBILE-ECC...


Ogni categoria di prodotto deve essere collocata in un proprio bacino di contenimento. Tali
prodotti non vanno posati direttamente a terra e/o lasciati esposti alle intemperie.
Nelle immediate vicinanze, non devono essere presenti derrate alimentari, foraggi e
mangimi.
REGISTRO DEI TRATTAMENTI






Vengono controllati i registri degli ultimi tre anni (2013-2014-2015)
Servono le bolle e le fatture di tutti i PF e i relativi moduli di acquisto dei prodotti
classificati (T -T+ - XN) per l'anno 2015. Per gli anni 2013-2014 servono le bolle, fatture ed
i moduli di acquisto solamente dei prodotti classificati.
Il controllo sul registro 2015 sarà molto dettagliato per quanto riguarda le quantità, le
epoche di distribuzione e i motivi del trattamento (indicare i nomi delle infestanti e dei
patogeni). Prestare inoltre molta attenzione sui prodotti registrati (revoca o sospensione) e
sul tempo di carenza. Il controllo sui registri 2013 e 2014 è finalizzato solo alla verifica
della corretta compilazione degli stessi.
Deve essere presente la firma nella pagina iniziale e in corrispondenza di ciascun
trattamento effettuato.
Devono essere riportati i dati dei patentino del titolare e/o del terzista. E' utile avere una
copia del patentino dei terzisti e la copia di un documento in caso di delega.
Si consiglia di redigere un inventario finale delle rimanenze.
REGISTRO DELLE CONCIMAZIONI AZOTATE
Nelle zone vulnerabili ai nitrati è obbligatoria la predisposizione del registro per tutte le aziende che
hanno una superficie coltivata superiore a 14,80 Ha e/o per le aziende che predispongono
comunicazione nitrati con PUA. Per le aziende con superficie inferiore ai 14,80 Ha, è necessario
predisporre un prospetto delle concimazioni effettuate, ai fini della verifica del rispetto del MAS
(Massimo apporto di azoto efficiente).
Nelle zone ordinarie, il registro delle concimazione è obbligatorio per le sole aziende che
predispongono comunicazione nitrati con PUA.
TRACCIABILITA' ALIMENTARE


Rendere disponibili le fatture di vendita del 2015 e/o le bollette di pesatura.
In caso di allevamento, è necessario disporre in ordine cronologico tutte le fatture di
acquisto dei foraggi e dei mangimi.
TERRENI LUNGO I CORSI D'ACQUA


Se i terreni sono collocati lungo i corsi d'acqua WISE e quindi monitorati da ARPAV
(esempio: Altipiano, Schilla, Barbegara, Rebosola , ecc...), bisogna mantenere una fascia
inerbita permanente di 5 metri.
Se i terreni non sono lungo i canali WISE, ma decorrono lungo un canale o fosso, anche di
seconda categoria, dove è presente un minimo d'acqua, viene verificato che per 5 metri non
sia stato effettuato alcun trattamento di concimazione o con PF. Per questo motivo bisogna
prestare molta attenzione nella compilazione del registro dei trattamenti, in quanto bisogna
detrarre tale superficie dalla SAU coltivata.
AUTORIZZAZIONE DELL'ACQUA A FINI IRRIGUI


E' necessario avere la cartella del Consorzio di Bonifica dove è specificato il pagamento sia
alla bonifica che all'irrigazione. In mancanza di questa, serve la concessione scritta del
Consorzio.
Se si ha un pozzo regolare, serve l'autorizzazione del Genio Civile.
Per ulteriori informazioni contattare gli uffici di zona di riferimento.