La formazione dei ciottoli

Commenti

Transcript

La formazione dei ciottoli
La formazione dei ciottoli
Materiali
Un barattolo di vetro robusto con coperchio
3-4 frammenti di marna di 2-4 cm di diametro
Acqua
Esecuzione
Si riempie il barattolo fino a circa metà con l'acqua, si aggiungono i frammenti di marna e si chiude
il tappo. Si inizia a scuotere il barattolo; l'acqua diviene torbida e i frammenti sbattendo tra loro e
con le pareti del barattolo perdono gli spigoli vivi e prendono una forma via via più tondeggiante.
Si continua per diversi minuti (magari chiedendo il contributo di tutta la classe) e poi si rovescia il
contenuto del barattolo in una vaschetta.
L'acqua è torbida per la presenza di una gran quantità di fini sedimenti; i frammenti di marna si
sono arrotondati, condizione che sarà particolarmente evidente se li compareremo ad altri
frammenti di analoghe dimensioni non sottoposti all'azione di scuotimento.
Qualche considerazione
In genere bambini e ragazzi sanno che la forma arrotondata dei ciottoli è da mettere in relazione
all'azione dell'acqua ma di solito ritengono che l'effetto sia da imputare alla capacità levigatrice
dell'acqua che scorre tutto attorno ai ciottoli immobili. L'esperimento rende evidente il dinamismo
dei sedimenti, disegna per ogni ciottolo una storia e un percorso, manifesta la grande energia di un
corso d'acqua e ne tratteggia le capacità di erosione, trasporto e deposito. A questo punto è facile
comprendere perché l'acqua del fiume cambia colore durante le piene e può essere divertente
osservando un ciottolo (la sua forma, le sue dimensioni, il tipo di roccia che lo costituisce)
immaginare da dove arriva, da quando è in viaggio e prevedere dove e con che aspetto arriverà.

Documenti analoghi