Esame e approvazione piano attuativo unitario denominato "La Felce"

Commenti

Transcript

Esame e approvazione piano attuativo unitario denominato "La Felce"
AMMINISTRAZIONE COMUNALE
GIOIA TAURO - RC
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Deliberazione
N° 20
del 29.06.2010
Oggetto: Esame e approvazione piano attuativo unitario denominato “La Felce” nel suolo di
proprietà del sig. Domenico Strangi.L'anno duemiladieci, il giorno ventinove del mese di giugno, alle ore 09.00, nella solita
Aula consiliare “Antonino Scopelliti”, sita in Gioia Tauro Viale Stesicoro, a seguito di
convocazione nei modi e nei termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale, in sessione
Straordinaria e in seduta pubblica e urgente di 1ª convocazione, sotto la presidenza del Sig.
Domenico Cento, Presidente del Consiglio Comunale.
All’appello nominale sono presenti i signori Consiglieri:
CONSIGLIERI
COMUNALI
PRESENTI
1. BELLOFIORE
Avv. Renato - Sindaco
SI
2. CENTO
Sig. Domenico - Presidente Consiglio C.le
SI
3. TARANTINO
Avv. Cristina
SI
4. LAURENDI
Avv. Giovanni
SI
5. OZZIMO
Sig. Pasquale
SI
6. GIOFFRE’
Geom. Vincenzo
SI
7. COFONE
Dr.ssa Patrizia
SI
8. IANNI’
Sig. Antonio
SI
9. RIOTTO
Sig. Carmelo
NO
10. SPANO’
Dott. Ivan
SI
11. AZZARA’
Sig. Salvatore
SI
12. DATO
Sig. Giuseppe
SI
13. LONGOBUCCO
Sig. Antonio Rocco
SI
14. PIRILLI
Avv. Umberto
NO
15. BENEDETTO
Dott. Rocco
NO
16. STANGANELLI
Dr.ssa Anna Maria
NO
17. BAGALA’
Sig. Santo
NO
18. RUGGIERO
Dott. Vincenzo
SI
19. RANIERI
Sig. Salvatore
NO
20. GUERRISI
Sig. Angelo - Vice Presid. Cons. C.le
NO
21. ZAGARELLA
Sig. Nicola
NO
Totale Consiglieri presenti e assenti 13
8
Consiglieri assegnati N° 20 + 1
Consiglieri in carica N° 20 + 1
Partecipa alla seduta il Segretario Generale Dr.ssa Nadia PALMA.
Il Presidente, rilevato che il precedente punto all’ordine del giorno è stato trattato e costatata
la presenza del numero legale degli intervenuti, invita il Consiglio a esaminare l’argomento in
oggetto, dopo avere preso atto che sulla proposta di deliberazione, ai sensi dell’Art. 49 del
T.U.O.E.L. - D. Lgs. 18.08.200, n. 247, ha espresso parere favorevole il Responsabile del servizio
per ciò che concerne la regolarità tecnica e che non è stato richiesto il parere di regolarità contabile
poiché la presente di per sé non comporta alcuna spesa.
1
Il Presidente, dopo avere rilevato che il precedente punto all’ordine del giorno è stato trattato,
concede la parola, per la relazione, al Dirigente comunale del 3° Servizio territorio, Arch.
Giuseppe Mezzatesta, il quale nel corso della sua esposizione, illustra i motivi per i quali
l’argomento all’Ordine del giorno è sottoposto all’esame del Consiglio, soffermandosi sugli aspetti
meritevoli di una maggiore trattazione. Il medesimo dirigente all’inizio del suo intervento esprime
dei chiarimenti anche in ordine alle presunte modifiche al P.S.C., questione questa sollevata dalla
minoranza consiliare nella lettera odierna letta ad inizio seduta dal Presidente. Tali chiarimenti
hanno valore anche per i successivi due punti all’ordine del giorno.
In assenza d’interventi da parte dei Consiglieri Comunali, il Presidente Cento, mette ai voti, dei n°
13 (tredici) Consiglieri presenti e votanti, la proposta di deliberazione con la rettifica anzidetta.
IL CONSIGLIO COMUNALE
UDITO l’intervento del relatore e in assenza d’interventi da parte dei Consiglieri Comunali;
PREMESSO CHE:
• In data 18.11.2008 prot. n° 24979, il Sig. Strangi Domenico, nato a Rizziconi il 29.09.1947
e residente a Gioia Tauro in via Provinciale Gioia Tauro - Rizziconi n° 23, in qualità di
proprietario di un appezzamento di terreno riportato in catasto al foglio di mappa n° 33
particelle 69 e 716 ( estensione catastale complessiva di mq 14.148), classificato nel P.S.C.
in ambito NI2 “ Porta a Terra” , ha richiesto l’approvazione di apposito Programma di
Fattibilità per la realizzazione di un insediamento edilizio di tipo residenziale/commerciale;
• In data 27.01.09, con provvedimento prot. com.le n° 1954, il Dirigente del III° Servizio
Territorio, congiuntamente al Responsabile del Procedimento, hanno espresso parere
favorevole al programma di fattibilità in oggetto stabilendo che “le procedure e lo strumento
attuativo e di convenzionamento dovrà essere previsto dall’art.316 REU(PSC) – Piano
Attuativo Unitario - PAU”; che gli indicatori riportati dell’Art 313 comma 7, 1° capoverso,
terza e quarta alinea, dovranno essere minuziosamente e emotivamente definiti nella
proposta consequenziale del PAU, da sottoporre alla preventiva approvazione dell’ufficio
Comunale del Piano e, come meglio descritto all’art. 316 comma 9;
• in data 17/03/09 con prot. 6608 il sig. Strangi Domenico presentava, per la prescritta
approvazione, triplice copia del Piano Attuativo Unitario;
CONSIDERATO CHE in data 06.11.2009 con prot. 9289, la Regione Calabria Dipartimento
Lavori Pubblici, Norme sismiche difesa del suolo – Servizio vigilanza e Controllo – Protezione
Civile di Reggio Calabria, (già ufficio del Genio Civile) ha espresso parere favorevole, ai sensi
dell’art.13 della Legge 02.02.1974 n° 64 e dell’art. 89 del D.P.R. 06.06.2001 n° 380, con l’obbligo
di osservare le prescrizioni riportate nel medesimo parere;
VISTI ed esaminati gli atti amministrativi e tecnici secondo i quali è stato redatto tale progetto e
verificata la corrispondenza a quanto prescritto nel Piano Attuativo Unitario;
VISTO che sulle tavole progettuali sono state apposte le firme dei funzionari tecnici (Geom. Pelaia
Salvatore e Geom. Vincenzo Speranza) del Settore Idrico, Fognario, Pubblica Illuminazione, Gas –
Metano, per congruità delle previsioni contenute in detti elaborati relativamente a tutti i sottoservizi,
in rapporto alle reti comunali esistenti;
2
CONSIDERATO, altresì, CHE il PAU in oggetto è composto da elaborati a firma del Geom.
Domenico Strangi e dell’Ing. Biagio Pisano, è conforme alle previsioni dello strumento urbanistico
vigente, nonché alla legislazione nazionale e regionale vigente in materia urbanistica:
Tavola n° 1
• Relazioni e norme tecniche,
Tav. 1°A: relazioni;
all. A - Atto di proprietà;
all. B - Visure catastali;
Tav. 1 B -Norme tecniche attuative;
Tav. 1 C - Proposta di convenzione;
Tavola n° 4
A- Progetto di massima reti
tecnologiche (acquedotto, acque
nere e bianche);
B- Progetto di massima reti
tecnologiche (telefono, pubblica
ill., energia elett., metano);
Tavola n° 5
• Profili: longitudinali e trasversali
Tavola n° 2 – elaborati cartografici e
planimetrici
a.
Stralcio aerofotogrammetrico;
b.
Stralcio PSC;
c.
Planimetria stato di fatto;
d.
Stralcio Catastale;
e.
Immagine
dell’area
oggetto
d’intervento;
f.
Immagine della zona oggetto
d’intervento;
Tavola n° 6
A tipologie edilizie 1
B tipologie edilizie 2 e 3
C tipologie edilizie 4
• Tipologie edilizie;
Tavola n° 7
• Computo metrico estimativo;
Tavola n° 3 elaborati planimetrici e
architettonici
a- Schema planuvolumetrico;
b- Particolare verde pubblico;
c- Schema plano-volumetrico;
d- Vista 3D;
e- Sezione stradale a-a;
Schema di Convenzione;
Tavola n° 3° A – Particolare area a verde
VISTA la Legge n° 1150/’42 e s.m.i.;
VISTO il T.U.E.L. 267/2000 e s.m.i.;
VISTA la Legge Regionale n° 19/2002 e s.m.i.;
VISTO il T.U.E.L. 380/2002 e s.m.i.;
VISTO il Vigente P.S.C. ed R.E.U.;
VISTO il parere favorevole espresso dal Responsabile del Procedimento e dal Dirigente III°
Servizio Territorio;
Con voti unanimi e favorevoli, espressi tutti per alzata di mano dai n° 13 (tredici) Consiglieri
presenti e votanti,
D E L I B E R A
3
Per i motivi e le considerazioni espresse in narrativa:
1. di approvare, come approva, il P.A.U. (Piano Attuativo Unitario) nel suolo di proprietà
del Geom. Strangi Domenico, nato a Rizziconi il 29.09.1947, sito in Gioia Tauro in via
Provinciale per Rizziconi , riportato in catasto al foglio di mappa n° 33 particelle 69 e
716 ( estensione catastale complessiva di mq 14.148), che si compone dei seguenti atti, che
allegati solo all’originale della presente deliberazione, ne formano parte integrante e
sostanziale:
Tavola n° 1
Relazioni e norme tecniche,
Tav. 1°A: relazioni;
all. A - Atto di proprietà;
all. B - Visure catastali;
Tav. 1 B -Norme tecniche attuative;
Tav. 1 C - Proposta di convenzione;
Tavola n° 4
• Progetto
di
massima reti
tecnologiche (acquedotto, acque
nere e bianche);
• Progetto
di
massima reti
tecnologiche (telefono, pubblica
ill., energia elett., metano);
Tavola n° 2 – elaborati cartografici e
planimetrici
A. Stralcio
aerofotogrammetrico;
B. Stralcio PSC;
C. Planimetria stato di fatto;
D. Stralcio Catastale;
E. Immagine
dell’area
oggetto d’intervento;
F. Immagine
della
zona
oggetto d’intervento;
Tavola n° 5
• Profili:
trasversali
longitudinali
e
Tavola n° 6
A tipologie edilizie 1
B tipologie edilizie 2 e 3
C tipologie edilizie 4
• Tipologie edilizie;
Tavola n° 7
• Computo metrico estimativo;
Tavola n° 3 elaborati planimetrici e
architettonici
a. Schema planuvolumetrico;
b. Particolare verde pubblico;
c. Schema
planovolumetrico;
d. Vista 3D;
e. Sezione stradale a-a;
Tavola n° 3° A – Particolare area a verde
2. Di approvare lo Schema di Convenzione (allegato alla presente) da ritenersi
esclusivamente come elaborato di massima da redigere definitivamente, a cura del
Dirigente del III° Servizio Territori in accordo con il Segretario Generale, prima della
finale stipulazione dell’atto;
3. Di richiamare espressamente le specifiche e le prescrizioni riportate dalla Regione
Calabria Dipartimento Lavori Pubblici , reso con nota n° 9289 del 06.11.2009;
4
4. Di demandare, per ogni nascente e consequenziale alla presente, il Dirigente del 3°
Servizio Territorio di questo Ente;
5. Di autorizzare, non appena adempiuti gli obblighi normativi, la sottoscrizione della citata
Convenzione urbanistica.
6. di dare atto che i documenti richiamati ai precedenti punti verranno allegati solo
all’originale del provvedimento consiliare di approvazione, autorizzando la redazione e/o
il rilascio delle copie senza allegati.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Udita la proposta d’immediata esecutività del presente provvedimento consiliare, avanzata dal
Presidente del Consiglio. e in assenza d’altri interventi;
Con voti unanimi e favorevoli, espressi tutti per alzata di mano dai n° 13 (tredici) Consiglieri
presenti e votanti,
D E L I B E R A
L’immediata esecutività della presente deliberazione, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D. Lgs
267/00, stante l’urgenza di provvedere alle nomine.
5