Consulta la rassegna stampa. - Dedalus cooperativa sociale

Commenti

Transcript

Consulta la rassegna stampa. - Dedalus cooperativa sociale
Evento: "REWIND - percorso espositivo
multimediale sulle Migrazioni di Napoli", a Città
della Scienza
03.06.2014 12:52 di Napoli Magazine
Giovedi 5 giugno 2014 Inaugurazione di ’REWIND - percorso espositivo multimediale sulle
Migrazioni di Napoli’ Città della Scienza - Teatro Galilei 104 Evento conclusivo del progetto Rewind - Apprendere dal passato per cambiare il futuro
Si inaugura giovedì 5 giugno alle ore 10 a Città della Scienza, il Percorso espositivo multimediale sulle
Migrazioni di Napoli, realizzato in collaborazione con la Cooperativa sociale Dedalus. REWIND è il
risultato dei laboratori interculturali, didattici e audiovisivi, condotti nelle scuole di Napoli che hanno
coinvolto ragazzi italiani e ragazzi immigrati: minori ricongiunti, seconde generazioni, minori stranieri
non accompagnati o neo-maggiorenni. Fulcro della narrazione è il viaggio da e verso Napoli. Napoli
come luogo di snodo e crocevia di vecchie e nuove partenze/arrivi da e per la città partenopea. Si
proverà, dunque, a soffermarsi su quanto di Napoli c’è all’estero (riferimento alla passata esperienza di
emigrazione senza escludere uno sguardo alle nuove partenze) ma anche quanto estero c’è a Napoli (il
riferimento è al fenomeno delle immigrazioni a Napoli e dintorni). Napoli, dunque, si delinea come
spazio di incontro e connessione tra esperienze, percorsi e culture diverse. Il modulo espositivo a forma
di valigia, rappresenta lo strumento descrittivo e simbolico di questo viaggio: il contenitore di oggetti che
appartengono al migrante, sintesi di storie passate ma anche di future prospettive. Uno spazio in cui
con strumenti interattivi sarà possibile conoscere i diversi aspetti dei movimenti migratori da e verso
Napoli dal passato al presente, con video testimonianze, dati sulla presenza dei migranti in Campania,
mappe geografiche, giochi per testare la percezione e il grado di conoscenza del fenomeno migratorio
e tanto altro ancora. All’inaugurazione parteciperanno: Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli;
Annamaria Palmieri, Assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli; Gabriella
D’Orso,UTG - Prefettura di Napoli; e inoltre Dirigenti, Docenti e studenti degli Istituti scolastici di Napoli;
Comunità e Associazioni di immigrati di Napoli. I ’Rewinder’ sono i ragazzi delle scuole che si sono
dedicati alla realizzazione di video-interviste ai migranti da e verso Napoli, e testimonieranno le
suggestioni e le esperienze vissute all?interno dei laboratori, anche facendo riferimento ai nuovi scenari
socio-culturali che si trovano a vivere quotidianamente nella loro città di Napoli. Con REWIND, Città
della Scienza e Dedalus hanno voluto creare l’occasione di promuovere il dialogo interculturale nelle
scuole e per valorizzare, attraverso strumenti innovativi, i patrimoni culturali di origine dei ragazzi e
delle ragazze migranti e per accrescere il loro protagonismo nei processi di costruzione culturale e del
sapere in materia di immigrazione. La mostra è stata realizzata dalla Fondazione IDIS-Città della
Scienza e dalla Cooperativa Dedalus, con la collaborazione del Comune di Napoli - Assessorato
all’Istruzione, il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II,
l’Archivio delle Memorie Migranti, Le Nuvole Cantiere dell’Immaginario, l’Associazione Priscilla,
l’Associazione Grammelot, l’Associazione Donne dell’Est; e con la partecipazione degli istituti : L.S.S.
Renato Caccioppoli, I.C. S. Aristide Gabelli, I.I.S.S. Francesco Saverio Nitti, I.C.S. Adelaide Ristori,
I.I.S. Margherita di Savoia, L.G.S. Giambattista Vico, L.S. Pasquale Villari, I.T.I.S. Alessandro Volta. Il
progetto è confinanziato dall’Unione Europea e dal Ministero dell’Interno nell’ambito del Fondo Europeo
per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi.
A Città della Scienza l’inaugurazione il 5 giugno
Tutto pronto per “Rewind", il percorso espositivo multimediale sulle Migrazioni di Napoli
E’ il risultato dei laboratori interculturali, didattici e audiovisivi, condotti nelle scuole di Napoli che
hanno coinvolto ragazzi italiani e ragazzi immigrati
Città della Scienza
Si inaugura giovedì 5 giugno, alle ore 10 a Città della Scienza, il Percorso espositivo multimediale sulle
Migrazioni di Napoli, realizzato in collaborazione con la Cooperativa sociale Dedalus. REWIND è il
risultato dei laboratori interculturali, didattici e audiovisivi, condotti nelle scuole di Napoli che hanno coinvolto
ragazzi italiani e ragazzi immigrati: minori ricongiunti, seconde generazioni, minori stranieri non
accompagnati o neo-maggiorenni. Fulcro della narrazione è il viaggio da e verso Napoli.
Napoli come luogo di snodo e crocevia di vecchie e nuove partenze/arrivi da e per la città partenopea. Si
proverà, dunque, a soffermarsi su quanto di Napoli c’è all’estero (riferimento alla passata esperienza di
emigrazione senza escludere uno sguardo alle nuove partenze) ma anche quanto estero c’è a Napoli (il
riferimento è al fenomeno delle immigrazioni a Napoli e dintorni). Napoli, dunque, si delinea come spazio di
incontro e connessione tra esperienze, percorsi e culture diverse. Il modulo espositivo a forma di valigia
rappresenta lo strumento descrittivo e simbolico di questo viaggio: il contenitore di oggetti che appartengono
al migrante, sintesi di storie passate ma anche di future prospettive. Uno spazio in cui con strumenti
interattivi sarà possibile conoscere i diversi aspetti dei movimenti migratori da e verso Napoli dal passato al
presente, con video testimonianze, dati sulla presenza dei migranti in Campania, mappe geografiche, giochi
per testare la percezione e il grado di conoscenza del fenomeno migratorio e tanto altro ancora.
All’inaugurazione parteciperanno: Luigi de Magistris, Sindaco di Napoli; Annamaria Palmieri, Assessore
alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli; Gabriella D’Orso,UTG – Prefettura di Napoli; e
inoltre Dirigenti, Docenti e studenti degli Istituti scolastici di Napoli; Comunità e Associazioni di
immigrati di Napoli. I “Rewinder” sono i ragazzi delle scuole che si sono dedicati alla realizzazione di videointerviste ai migranti da e verso Napoli, e testimonieranno le suggestioni e le esperienze vissute all’interno
dei laboratori, anche facendo riferimento ai nuovi scenari socio-culturali che si trovano a vivere
quotidianamente nella loro città di Napoli. Con REWIND, Città della Scienza e Dedalus hanno voluto creare
l’occasione di promuovere il dialogo interculturale nelle scuole e per valorizzare, attraverso strumenti
innovativi, i patrimoni culturali di origine dei ragazzi e delle ragazze migranti e per accrescere il loro
protagonismo nei processi di costruzione culturale e del sapere in materia di immigrazione. La mostra
è stata realizzata dalla Fondazione IDIS-Città della Scienza e dalla Cooperativa Dedalus, con la
collaborazione del Comune di Napoli - Assessorato all’Istruzione, il Dipartimento di Scienze Politiche
dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Archivio delle Memorie Migranti, Le Nuvole Cantiere
dell’Immaginario, l’Associazione Priscilla, l’Associazione Grammelot, l’Associazione Donne dell’Est; e con la
partecipazione degli istituti: L.S.S. Renato Caccioppoli, I.C. S. Aristide Gabelli, I.I.S.S. Francesco Saverio
Nitti, I.C.S. Adelaide Ristori, I.I.S. Margherita di Savoia, L.G.S. Giambattista Vico, L.S. Pasquale Villari,
I.T.I.S. Alessandro Volta. Il progetto è confinanziato dall’Unione Europea e dal Ministero dell’Interno
nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi.
03/06/2014
Al progetto hanno partecipato studenti italiani ed immigrati delle scuole partenopee.
Si tratta di un multimediale viaggio tra le influenze che la città ha subito e generato
nel corso degli anni
Si chiama REWIND ed è un progetto multimediale che racconta le Migrazioni di Napoli.
Realizzato in collaborazione con la cooperativa socialeDedalus, il percorso verrà
inaugurato giovedì 5 alle 10.00 presso Città della Scienza.
Con lo scopo di promuovere il dialogo interculturale , il messaggio che il progetto vuole
lanciare
è
“Apprendere
dal
passato
per
cambiare
il
futuro“.
Nato nelle scuole di Napoli grazie all’integrazione tra gli studenti italiani e quelli immigrati,
il tema centrale è il viaggio della speranza verso la città partenopea che tante persone
hanno intrapreso e ancora compiono. Napoli vista come meta ambita di lunghi viaggi,
quando da Napoli non si fuggiva, ma anzi si faceva di tutto per arrivarci. È proprio grazie a
tutto questo che la nostra città è diventata ora un mix completo di culture diverse e folklore.
Attraverso strumenti interattivi sarà possibile vedere i viaggi da e verso Napoli intrapresi
nei secoli scorsi e ancora, purtroppo, ai nostri giorni. N0n solo i viaggi di immigrati che
arrivano da noi, ma anche quelli intrapresi in passato, dai nostri antenati, per andare a
trovare fortuna altrove. Il tutto accompagnato da video, testimonianze, mappe e attività
ludiche per coinvolgere anche i più piccoli.
I ragazzi che hanno preso parte alla nascita del progetto, i Rewiner, parteciperanno
attivamente all’esposizione, raccontando le loro esperienze e le varie tappe che hanno
portato alla realizzazione di REWIND.
All’inaugurazione parteciperanno il Sindaco Luigi De Magistris, Assessore alla Scuola e
all’Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri, oltre ai dirigenti, docenti e gli
studenti degli Istituti di Napoli. Il progetto è stato cofinanziato dall’Unione Europea e dal
Ministero dell’Interno nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi
Terzi.
"Un viaggio da raccontare. Napoli nelle migrazioni"
Dal progetto Rewind nasce "Un viaggio da raccontare. Napoli nelle migrazioni" un
percorso espositivo multimediale che intende recuperare memorie, testimonianze e
racconti di persone che sono migrate e hanno viaggiato, da e per Napoli, allo scopo di
valorizzarne le esperienze e favorire processi di cittadinanza e rispetto reciproco
Cooperativa sociale DEDALUS, Archivio memorie migranti, Fondazione Idis –Città della Scienza
e Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Napoli Federico II sono i soggetti
promotori del progetto Rewind dedicato alla promozione del dialogo interculturale nelle scuole
e sul territorio campano al fine di riconoscere la straordinaria ricchezza culturale dei migranti
accrescendo nelle giovani e nei giovani migranti la capacità di usare in modo positivo il proprio
tempo e di finalizzarlo ad una migliore partecipazione alla vita della scuola e alla vita della
società.
Lo strumento attraverso il quale è stato raggiunto questo obiettivo è la collaborazione tra
studenti italiani e stranieri, docenti ed operatori nella realizzazione del MuVI, un Museo Virtuale
in forma di mostra permanente all’interno del Science Centre di Città della Scienza di Napoli,
sui temi dell’immigrazione, dell’integrazione e del recupero della memoria, a partire dal lavoro
condotto nelle scuole.
I prodotti realizzati nell’ambito del progetto sono rivolti a tutti i cittadini, immigrati ed italiani,
in particolare agli studenti delle scuole che visiteranno il MuVI, ai quali verrà offerto uno
strumento innovativo di dialogo interculturale e di conoscenza della migrazione e consultabili,
anche su questo sito.
Le attività realizzate nell’ambito del progetto Rewind sono: i percorsi laboratoriali multimediali
e interculturali rivolti agli allievi delle scuole di Napoli; il laboratorio interculturale audiovisivo
sul racconto e le storie di vita presso il Centro Interculturale Nanà; la raccolta di storie di vita
attraverso interviste audio e video; uno spazio espositivo permanente sul tema delle
migrazioni nella città di Napoli, all’interno del Science Centre di Città della Scienza.
Il percorso espositivo multimediale “Napoli nelle migrazioni – Un viaggio da raccontare” sarà
inaugurato il 5 giugno alle ore 10 presso Città della Scienza a Napoli.
Napoli nelle migrazioni. Un viaggio da raccontare

Documenti analoghi