E` una Stamura da giganti

Commenti

Transcript

E` una Stamura da giganti
X Venerdì 24 Aprile 2015
Online
www.corriereadriatico.it
ANCONA SPORT
E’ una Stamura da giganti
Una vittoria e una sconfitta per le doriche
Sfida Urbania dopo un’altra gioia. Il Campetto e Orsal, via ai playoff
Il Basket Girls
al primo round
con Battipaglia
BASKET
REGIONALE
SERIE A3 FEMMINILE
DAVID LUCONI
Ancona
Ancona
Sovrastando per 83-52 l’ex capolista Janus Fabriano, la Globo Stamura ha dimostrato di
poter ambire al titolo regionale
di Serie C. Questo è il verdetto
emesso dalla partita interna disputata la scorsa settimana dai
biancoverdi di coach Maurizio
Marsigliani che, anche grazie
alle ottime prestazioni del capitano Giachi (autore di 18 punti)
e a quelle dei giovani Bini e Canali, non hanno lasciato scampo a una delle squadre più quotate della massima categoria regionale, che si è presentata al
PalaRossini con qualche assenza e acciacco di troppo. Nulla da
eccepire comunque su una vittoria che ha permesso agli stamurini di attestarsi a quota 36
punti in classifica, due in meno
dei fabrianesi e a quattro di distanza dalla capolista Fossombrone, alla quale Alessandroni
e compagni andranno a far visita il 6 maggio. Intanto al palasport di via Cameranense è attesa l’Urbania, squadra che appaia i dorici in classifica, per un
match che domani alle 21
testerà definitivamente le ambizioni della squadra biancoverde, attesa dalle ultime sei giornate di questa seconda fase di
un campionato che, con la riforma messa in atto dai vertici della Fip e che andrà in vigore dalla prossima stagione, verrà ac-
Gabriele Canali, giovane playmaker della Globo Stamura Ancona
corpato a quello di C nazionale
per dare vita a un torneo di almeno venti squadre marchigiane.
Serie D Scattano domani i
quarti di finale playoff del secondo campionato regionale
che vedranno di scena la testa
di serie numero uno, ossia Il
Campetto, contro il Fermo nella gara in programma alle 18.30
alla palestra Falcone di piazza
Salvo D’Acquisto. La gara di ritorno si disputerà mercoledì 29
aprile a campi invertiti e l’eventuale spareggio di nuovo alle
Falcone sabato 2 maggio. Tur-
no molto complicato quello che
attende, invece, l’Orsal che
scenderà in campo domenica
ad Ascoli per sfidare, nella prima gara della serie, una squadra tanto giovane quanto ricca
di giocatori stranieri fatti crescere, come avviene ormai da
anni, dalla società delle cento
torri nella foresteria di proprietà nella speranza che, militando
nei locali campionati giovanili e
senior, possano divenire prospetti d’interesse nazionale e internazionale. La gara di ritorno
si disputerà mercoledì 29 aprile
alle 21.15 al pallone geodetico
Le ragazze del Cus Ancona al campo della palla ovale alle Palombare
In casa Basket Girls si scaldano
già bene i motori in vista dei
playoff di A3 femminile. Scatterà
martedì prossimo, con la prima
gara in programma alle 20.30 al
PalaRossini, la sfida che le
biancorosse di coach Stefano
Novelli lanceranno a Battipaglia,
formazione giunta all’epilogo del
campionato dopo aver
schiantato il Pescara con una
bella prestazione. Un finale
davvero appassionante alla
quale Redolf e compagne sono
giunte dopo aver domato Latina
solo dopo la gara di spareggio. La
partita di ritorno si giocherà in
Campania giovedì 30 aprile,
eventuale finalissima il 2 maggio,
giorno in cui il Basket Girls
potrebbe approdare per la prima
volta nella sua storia in A2.
dei salesiani.
Promozione Si chiude in
questi giorni anche la seconda
fase del campionato di Promozione che vede impegnate le
formazioni nostrane nel girone
denominato Monte Conero, dove la Dinamo, grazie alla vittoria conseguita la scorsa settimana a Macerata, si è attestata al
secondo posto in classifica dietro alla capolista New Basket
Jesi e a pari punti del San Severuino e della Dinamis Falconara. L’ultima giornata definirà la
griglia dei playoff promozione.
Le ragazze del Cus Ancona
brillano alle Palombare
RUGBY
Ancona
Il campo della palla ovale, alle
Palombare, si è tinto di rosa,
con le ragazze del Cus Ancona
che hanno disputato il primo
raggruppamento di Coppa Italia ospitando Teramo e Sambuceto tra le mura amiche.
Non ha certo fatto mancare il
sostegno alle sue gallinelle
Arianna Moretti, fuori per infortunio al ginocchio ma presente al campo, che ha caricato le sue compagne come solo
un capitano sa fare. Nella prima partita della giornata doriche opposte al Teramo: le cussine hanno lottato su ogni pallone, ma le ospiti, sfruttando la
velocità e le buone mani delle
loro atlete, hanno messo a dura prova la difesa di casa. La
partita ha visto comunque il
Le cussine hanno disputato
il primo raggruppamento
di Coppa Italia ospitando
Teramo e Sambuceto
© RIPRODUZIONERISERVATA
Carucci, Pieroni e Miglietta si esaltano ai campionati italiani Wtka 2015 andati in scena a Bologna
successo del Cus Ancona per
6-4.
La seconda e ultima partita
della giornata, in seguito al forfait dell’Avezzano Rugby che
non ha ricambiato la visita disertando il campo di Ancona,
vede le ragazze anconetane
giocare con il Sambuceto. Le
chietine si sono confermate la
squadra da battere per le doriche: dopo venti minuti di continui cambi di fronte e sei mete
segnate da entrambe le squadre, la partita si è decisa ai calci. Purtroppo un solo errore
costa il successo, e la vittoria
del torneo, alle ragazze di casa, che guidate in campo da
Giorgia Cerqueni (che ha avuto l’onere e l’onore di prendere i gradi di capitano), sono comunque uscite dal campo a testa alta dimostrando che possono mettere in difficoltà anche quelle che un tempo erano
inarrivabili. Insomma cresce
anche il movimento femminile
del Cus Ancona, dietro la spinta che rappresenta il nuovo impianto delle Palombare.
r.sen.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Niente medaglie ma buoni tempi a Riccione
L’Assata Shakur centra tre ori che valgono un tesoro
BOXE THAILANDESE
Ancona
I tre atleti della Polisportiva Assata Shakur
Tre medaglie d’oro ai campionati italiani Wtka 2015, andati
in scena domenica a Bologna,
per gli atleti di Muay Thay dell’Assata Shakur, allenati dal
tecnico Alessio Carlini. E’ questo il nuovo traguardo della
Polisportiva antirazzista anconetana che, dopo aver centrato i playoff nel campionato di
calcio di Terza Categoria con
la Konlassata, festeggia anche
i suoi atleti nell’ambito della
boxe thailandese. Guido Carucci si è distinto nella categoria 71 kg controllando in tre
round e dominando nel clinch, mentre Nicola Pieroni, numero uno nella categoria 63,5
kg, è andato bene nel primo e
nel terzo round, tanto da ottenere l’oro. Bravo anche Carlo
Miglietta, campione nella categoria 75 kg per il ritiro dell’avversario dopo le semifinali.
A lato, Emanuel Turchi
Sopra, Arianna Brega
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Brega, Longhi e Turchi
si fanno onore agli Assoluti
Applausi a Rossini ma non solo
Club Scherma ok
NUOTO
UNA BELLA REALTA’
Ancona
Ancona
L’argento di Serena Rossini ai Mondiali cadetti
per under 17 rappresenta la ciliegina sulla torta
per una società, il Club Scherma Ancona, da anni
sulla breccia e che negli ultimi tempi inizia a pensare in grande, anche coltivando atleti in grado di
mettersi in evidenza in campo internazionale, come sta succedendo per la brava Serena Rossini. Il
frutto di un lavoro certosino che la società diretta
da tanti anni dal presidente Maurizio Pennazzi,
svolge con passione e professionalità. “Devo ringraziare i tecnici e i genitori dei ragazzi che ci supportano in ogni modo”, ha detto Pennazzi l’altro
ieri in Comune al momento della premiazione di
Serena Rossini. Ora la società che si appresta ad
organizzare la Coppa Italia delle tre armi, valida
anche come qualificazione ai campionati italiani
di Torino, che andrà in scena al Palaindor dall’8 al
10 maggio, alla presenza di atleti di tutta Italia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
La baby campionessa Serena Rossini con tutti i ragazzini del Club Scherma Ancona FOTO CARRETTA
Buone news per la Schiavoni
Vela Nuoto Ancona dai Campionati italiani assoluti di Riccione. La società dorica ha
partecipato con tre atleti:
Arianna Brega, Melania Longhi ed Emanuel Turchi. Positive, pur senza medaglie, le
prove dei tre anconetani guidati dal coach Sandro Paolinelli. Melania Longhi ha nuotato i 100 delfino in 1’03”13 e
si è piazzata 26ª, suo record
personale. Arianna Brega è
giunta 19ª nei 50 rana con il
tempo di 33”14 e 27ª nei 100
rana con il tempo di 1’14”06.
Emanuel Turchi è stato sfortunato nei 100 dorso, che ha
nuotato in 57”11 ma è stato
squalificato. Quindi nella sua
gara, i 200 dorso, ha centrato
la finale nella quale si è classificato al sesto posto con il
tempo di 2’00”11, suo nuovo
record personale che è anche
il record regionale assoluti.
Inoltre, nei 50 dorso, ha centrato la finale B nuotando in
26”65. “Sapevo che era quasi
impossibile ottenere una medaglia da Turchi, vista la presenza di tutti i migliori - spiega il tecnico Sandro Paolinelli
- Comunque sfiorare i due minuti, come ha fatto Emanuel,
è un buon risultato, specie in
questo momento della stagione, con un miglioramento di
tre secondi rispetto allo scorso anno. Arianna Brega e Melania Longhi sono state a loro
volta molto positive”. r.sen.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Documenti analoghi