Diapositiva 1 - Scarpa

Commenti

Transcript

Diapositiva 1 - Scarpa
Barcellona, Hotel W, Plaza Rosa dels Vents, diseñado por el famoso arquitecto Ricardo Bofill y ubicado al final del
Paseo Marítimo de la Barceloneta, el hotel W Barcelona cuenta con 473 habitaciones, entre ellas 67 suites, dos suites WOW y una suite
Extreme WOW con vistas paronámicas 360 grados.
Barcellona, Parco Guell
Parco Guell
Parco Guell
Barcellona, Forum Building
Forum Building
Barcellona, Pergola Solar del Forum
Estação Meteorológica de Barcelona. Álvaro Siza
Port Olimpic
a Barcellona deve il
nome al grazioso
porto costruito per
le Olimpiadi del
1992, davanti a
quello che era il
Villaggio Olimpico
che divenissero
residenze private,
tra le spiagge di
Somorrostro (nella
zona della
Barceloneta) e Nova
Icaria.
Port Olimpic
Barcellona,
Una balena enorme
di Frank Gehry,
fatta di bronzo,
saluta all’entrata
del Porto Olimpico.
Costruita nel 1992
per le Olimpiadi,
questa parte della
città è ancora
abbastanza nuova,
uno dei quartieri
più visitati.
The Anella Olímpica is an Olympic Park located in the
hill of Montjuïc, that was the main site for the 1992
Summer Olympics.
Torre de
telecomunicaciones
de Montjuïc
opera dell'architetto
e ingegnere
valenciano Santiago
Calatrava, fu
costruita tra il 1989
e il 1992 nell'anello
Olimpico di Montjuic
per i Giochi della XXV
Olimpiade. Questa
torre di acciaio di
136 metri di altezza
ha un disegno
innovatore.
Estadi Olímpic Lluís Companys, costruito nel 1929 per l’Esposizione Universale di Barcellona dall’architetto Pere
Domènech i Roura, venne utilizzato per le competizioni calcistiche regolarmente fino alla fine degli anni ’50,
lasciò poi il testimone al Camp Nou. Per le Olimpiadi del ’92, venne rimodellato dagli architetti Correa, Milà e
Margarit, Buxadé, coadiuvati dall’italiano Vittorio Gregotti. La vecchia struttura venne smantellata, a parte la
facciata esterna. Nel 1992 lo stadio fu scenario delle cerimonie inaugurali e di chiusura delle Olimpiadi.
Estadi Olímpic Lluís Companys,
Pavilion was designed by Ludwig Mies van der Rohe
The Barcelona Pavilion, an emblematic work of the Modern Movement, has been exhaustively studied and interpreted as well
as having inspired the oeuvre of several generations of architects. It was designed by Ludwig Mies van der Rohe (1886-1969)
as the German national pavilion for the 1929 Barcelona International Exhibition.
Pavilion by Ludwig Mies van der Rohe
Pavilion by Ludwig Mies van der Rohe
Pavilion by Mies van der Rohe
Barcellona, Plaça Reial
Is square in the Barri Gòtic. It lies next to La Rambla and constitutes a well-known touristic attraction, especially at night. The
Plaça Reial was designed by Francesc Daniel Molina i Casamajó in the 19th century. The square is twinned with Plaza Garibaldi,
in Mexico City. The lanterns there were designed by the Catalan architect Antoni Gaudì.
Barcellona, Plaça Reial
Barcellona, Plaça Reial
Plaça Reial
The lanterns there
were designed by the
Catalan architect
Antoni Gaudì.
Barcellona,
Plaça Reial
The lanterns
Barcellona,
facciata modernista
Barcellona,
Casa Battlò
The Plaça d'Espanya is a busy square located at the foot of the Montjuïc Hill. The traffic heavy square is
bordered by interesting sights such as the Arenas and the Joan Miró Park.
Barcellona, la Boqueria
La Boqueria è un mercato di Barcellona, il mercato più
popolare di Spagna e il più grande della Catalogna
Barcellona, la Boqueria
A la Boqueria la gent menja, compra i tafaneja fent junts allò en el que els espanyols
destaquen per sobre de tot, viure la vida i gaudir del sentiment de comunitat.
Barcellona, Sagrada Famìlia
El Temple Expiatori de la Sagrada Famìlia és una església monumental iniciada el 19 de març de 1882 a partir del projecte de
l'arquitecte diocesà Francisco de Paula del Villar (1828-1901). A finals del 1883 es va encarregar a Gaudí la continuació de les
obres, tasca que no va deixar fins a la seva mort, el 1926. A partir d'aleshores, diversos arquitectes han continuat l'obra
seguint la idea original de Gaudí.
Barcellona, Sagrada Famìlia
La Scuola della Sagrada Familia è un edificio costruito nel 1909 dall’architetto modernista Antoni Gaudì situato
sulla base della cattedrale. Era un piccolo edificio scolastico per i figli degli operai che lavoravano sulla Sagrada
Familia, ma frequentato anche dai bambini del vicinato. Gaudì lo edificò sul terreno destinato alla facciata della
Gloria, che si prevedeva rimanesse libera per diverso tempo.
La Scuola della Sagrada Familia
Barcellona, La Pedrera
La Casa Milà, coneguda popularment com La Pedrera, és un edifici singular, construït entre 1906 i 1912 per l’arquitecte Antoni
Gaudí (1852–1926) i declarat Patrimoni Mundial de la UNESCO l’any 1984. Actualment, l’edifici és la seu de la Fundació
Catalunya-La Pedrera i allotja un important centre cultural de referència a la ciutat de Barcelona.
Barcellona, Camp Nou
Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia
E’ la cattedrale-metropolitana di Barcellona. Si trova nel Barri Gòtic (quartiere gotico) del capoluogo catalano. La cattedrale,
costruita tra il XIII ed il XV secolo (eccetto la facciata risalente al XIX secolo), è in stile gotico ed è dedicata alla santa Croce
e a santa Eulalia, la patrona di Barcellona, la quale subì il martirio in epoca romana.
Barcellona,
Santa Maria
del Mar.
La più bella
chiesa di
Barcellona,
esempio
insuperabile di
architettura
gotica per
l’armonia delle
forme.
Costruita tra il
1329 e il 1383,
la facciata rivela
una straordinaria
compostezza
formale.
Barcellona, Santa Maria del Mar
Barcellona, Santa Maria del Mar
Il Palazzo della Musica Catalana è la più prestigiosa sala da concerti, un importantissimo tributo
alla musica catalana e al movimento modernista di Barcellona, che proprio con questo edificio
raggiunse il culmine.
Barcellona, MACBA
Il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona, conosciuto con la sigla MACBA, è dedicato all'esposizione di
opere realizzate durante la seconda metà del XX secolo. La progettazione del museo fu affidata all'architetto
statunitense Richard Meier. L'edificio progettato da Meier intende unire le opere d'arte contemporanea esposte
all'interno con le forme degli edifici storici limitrofi. L'entrata al MACBA permette di accedere ad una hall con forma
cilindrica dalla quale partono una serie di rampe meccaniche che conducono alle diverse gallerie espositive.

Documenti analoghi